Supporto On Line Allegato FAQ LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Supporto On Line Allegato FAQ LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA"

Transcript

1 Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8ADG2Y82888 Data ultima modifica 20/10/2010 Prodotto ARKmanager Client Modulo Conservazione sostitutiva Oggetto: Conservazione sostitutiva Chiarimenti normativi LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA La conservazione sostitutiva è una procedura legale/informatica regolamentata dalla legge italiana, in grado di garantire nel tempo la validità legale di un documento informatico. Per documento informatico si intende una rappresentazione di atti o fatti e dati su un supporto sia esso cartaceo o informatico (delibera CNIPA 11/2004) La conservazione sostitutiva equipara, sotto certe condizioni, i documenti cartacei con quelli elettronici e dovrebbe permettere ad aziende e all'amministrazione pubblica di risparmiare sui costi di stampa, di stoccaggio e di archiviazione. Il risparmio è particolarmente alto per la documentazione che deve essere, a norma di legge, conservata per più anni. Conservare digitalmente significa sostituire i documenti cartacei, che per legge alcuni soggetti giuridici sono tenuti a conservare, con l'equivalente documento in formato digitale che viene bloccato nella forma, contenuto e tempo attraverso la firma digitale e la marca temporale. È infatti la tecnologia della firma digitale che permette di dare la paternità e rendere immodificabile un documento informatico, affiancata poi dalla marcatura temporale permette di datare in modo certo il documento digitale prodotto. Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 1 di 19

2 CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA: QUALI NORME Note esplicative delle regole tecniche per la riproduzione e conservazione dei documenti su supporto ottico. Circolare n. 36 del 6 dicembre 2006, modalita' di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici e alla loro riproduzione in diversi tipi di supporto; Circolare n. 45 del 19 ottobre 2005, attuazione della direttiva 2001/115/CE che semplifica ed armonizza le modalità di fatturazione in materia di IVA; D.lgs. n. 82 del 7 marzo 2005, codice dell'amministrazione digitale; Deliberazione del 19 febbraio 2004, regole tecniche per la riproduzione e conservazione di documenti su supporto ottico idoneo a garantire la conformita' dei documenti agli originali - Art. 6, commi 1 e 2, del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445; Decreto 23 gennaio 2004, modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione in diversi tipi di suppporto; D.P.C.M. 13 gennaio 2004, regole tecniche per la formazione, la trasmissione, la conservazione, la duplicazione, la riproduzione e la validazione, anche temporale, dei documenti informatici D.L. n. 357 del 10 giugno 1994, norme varie Codice Civile, art D.L. 185/2008 CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA: PERCORSO NORMATIVO D.L. 357/1994 art. 7, co. 4-ter Si possono tenere i registri con sistemi meccanografici se si stampano su carta nei termini di legge o a richiesta dei verificatori. D.L. 357/1994 art. 7-bis, co. 4 Si possono conservare le scritture contabili sotto forma di registrazioni su supporti di immagini (art. 2220, co. 3, cod. civ.) D.L. 357/1994 art. 7-bis, co. 9 Si possono conservare tutte le scritture ed I documenti rilevanti ai fini tributari sotto forma di registrazioni su supporti di immagini (art. 2220, co. 3, cod. civ.) se risultano corrispondenti agli originali e sono resi leggibili dall utilizzatore, e se seguono le regole previste dall apposito decreto (D.M. 23/01/2004). D.M. 23/01/2004 Detta regole per la conservazione sostitutiva dei documenti (informatici ed analogici) Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 2 di 19

3 CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA: QUALI DOCUMENTI - Documenti rilevanti ai fini delle disposizioni tributari (Elenco a titolo esemplificativo valido ai fini fiscali ) - Libro giornale e libro degli inventari - Scritture ausiliarie in cui registrare elementi patrimoniali e reddituali - Scritture ausiliarie di magazzino - Registro dei beni ammortizzabili - Registri prescritti ai fini IVA: acquisti, corrispettivi, fatture emesse - Dichiarazioni fiscali (UNICO, 730, 770 ) - Modelli di pagamento (F23 e F24) - Libri sociali - Bilancio d esercizio: stato patrimoniale, conto economico, nota integrativa - Relazione sulla gestione, relazione dei sindaci e dei revisori contabili - Fatture attive e passive, anche sotto forma di conto, nota, parcella e simili - Ricevute fiscali e scontrini fiscali - Documenti di trasporto (DDT) Fonte: - CM 36/E/2006 DOCUMENTI ESCLUSI - Scritture e documenti rilevanti ai fini tributari nel settore doganale, delle accise e delle imposte di consumo (cioè documenti propri di determinazione dei diritti doganali e delle accise; non anche delle fatture) Fonte: - art. 2, co. 2, D.M. 23/01/2004 Novità L art. 16 del D.l. 185/08 (cd. anticrisi ) ha modificato l art. 23 co. 4 del D.Lgs. 82/2005 (codice dell amministrazione digitale). In precedenza, i documenti originali erano distinti in unici (es. assegni prima della registrazione, libri sociali prima dell eventuale deposito al Reg.Imp.) e non unici (è possibile risalire al contenuto da altre scritture; es. l. giornale ricostruito da schede mastro) con l obbligatorio intervento di un notaio per attestare l originalità del documento. Questa regola ora è un eccezione, in quanto la conformità delle copie su supporto informatico di qualsiasi documento analogico, a prescindere dalla sua unicità o meno, viene assicurato dal soggetto che detiene l originale cartaceo attraverso l apposizione della propria firma digitale alla copia informatica. Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 3 di 19

4 CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA: DEFINIZIONI M EMORIZZAZIONE Processo di trasposizione su un qualsiasi idoneo supporto, attraverso un processo di elaborazione, di documenti analogici o informatici - deve essere rispettato l ordine cronologico, senza soluzione di continuità per ciascun periodo d imposta; - devono essere consentite le funzioni di ricerca ed estrazione delle informazioni dagli archivi informatici in relazione, ad esempio, a nome, cognome, denominazione, codice fiscale, partita iva, data. A RCHIVIAZIONE ELETTRO NICA Processo di memorizzazione, su un qualsiasi idoneo supporto, di documenti informatici, anche sottoscritti, ( ), univocamente identificati mediante un codice di riferimento, antecedente all eventuale processo di conservazione ARCHIVIAZIONE può essere propedeutica alla CONSERVAZIONE ma non è necessaria. Viene comunque ricordata perché l art. 39 del DPR 633/72 (Iva) parla di archiviazione delle fatture elettroniche anche se intende riferirsi alla conservazione. CONSERVAZIONE Processo che presuppone la memorizzazione, su supporti ottici o altri idonei supporti, dei documenti ed eventualmente anche delle loro impronte e che termina con la sottoscrizione elettronica e l apposizione della marca temporale sull insieme dei documenti o su un evidenza informatica (ossia una sequenza di bit oggetto di elaborazione informatica) contenente l impronta o le impronte dei documenti o di insiemi di essi CONSERVAZIONE consente la tenuta nel tempo dei documenti e scritture contabili A FINI PROBATORI E DI OPPONIBILITÀ A TERZI Fonti: - C.M. 45/E/ Delibera Cnipa 11/2004 Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 4 di 19

5 CONSERVAZIONE SCRITTURE CONTABILI IN FORMATO DIGITALE Normalmente le scritture vengono memorizzate sul computer e successivamente stampate su carta. In questo caso, pertanto, esse acquisiscono il carattere della definitività e della immodificabilità solo quando vengono trasferite sul supporto cartaceo. - memorizzazione dei dati sul computer; - stampa su carta che ne certifica la definitività; - archiviazione del cartaceo che ne accerti la leggibilità ed immodificabilità. Le nuove regole permettono: - sia di eliminare il supporto cartaceo mediante un processo di trasposizione dalla carta ad altro supporto; - sia di conservare direttamente il documento informatico. CONSERVAZIONE SCRITTURE CONTABILI STAMPATE SU SUPPORTO CARTACEO Il documento cartaceo (l art. 1 del DM 23/01/2004 lo definisce analogico) è conservato mediante la memorizzazione della relativa immagine (a differenza della conservazione del documento informatico) secondo le seguenti modalità: - devono avere la forma di documenti statici non modificabili (il formato PDF/A garantisce queste caratteristiche); (cioè non deve contenere macroistruzioni o codici eseguibili tali da attivare funzionalità che possano modificare il contenuto); Per ottenere il PDF/A è necessario utilizzare prodotti specifici, quali ad esempio Acrobat 8 Professional o Open Office 2.4. Processo di conservazione: - acquisizione immagine e memorizzazione su supporto ottico che ne garantisca la leggibilità nel tempo; - apposizione della firma elettronica del responsabile della conservazione (file.p7m); - apposizione della marca temporale da parte del responsabile della conservazione (file m7m). - Può essere limitato ad una o più tipologie di documenti e scritture analogici, purchè sia assicurato l ordine cronologico e non vi sia soluzione di continuità. Marca temporale - informazione contenente la data e l ora (riferimento temporale) che se apposto ad un documento informatico lo rende opponibile a terzi. - l apposizione della marca temporale ad un documento informatico, avviene generando l impronta di hash del file, successivamente l impronta viene inviata ad apposita autorità (TSA reperibile sul sito CNIPA; TSA = Transitional Securuty Network, cioè rete di transizione sicura) la quale provvede ad apporre la data e l ora esatta di marcatura e la propria firma digitale, ed inviare il tutto in pochi secondi. - la marca si acquista al costo di 0,30 euro per ogni documento (ogni PDF); quindi ad esempio ogni fattura oppure ogni file del libro giornale (cioè uno solo per il PDF dell intero anno oppure 4 se ci sono 4 PDF per una stampa trimestrale). (0,30 euro è un esempio di costo per un lotto di 100 marche: -> negozio online -> marche temporali) - la marca ha una durata di 20 anni (art. 49 DPCM 30/3/09) ma il problema del rinnovo ricade sul responsabile della conservazione che si dovrà preoccupare di rimarcare il documento mediante procedure automatiche. La cosa è ininfluente per il commercialista. Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 5 di 19

6 Nei termini previsti, si deve trasmettere alle agenzie fiscali l impronta dell archivio informatico oggetto della conservazione, la relativa sottoscrizione elettronica (firma digitale) e la marca temporale. Solo dopo il completamento della procedura di conservazione digitale è consentita la distruzione del libro cartaceo di origine. Impronta Attraverso un opportuna funzione matematica di un qualsiasi documento informatico ne viene estratto una sequenza di simboli binari (impronta) che lo identifichi in modo univoco e senza possibilità di errore, nonché senza che dalla stessa sequenza si riesca a determinare i documento originario. Fonte:- Art. 4, D.M. 23/01/2004 CONSERVAZIONE SCRITTURE CONTABILI INFORMATICHE I documenti informatici: - hanno la forma di documenti statici non modificabili: per esempio il formato PDF/A garantisce queste caratteristiche; - sono emessi al fine di garantire l attestazione della data, l autenticità e l integrità con l apposizione del riferimento temporale e della sottoscrizione elettronica; Riferimento temporale Informazione contenente la data e l ora che viene associata ad uno o più documenti informatici. Contrariamente alla marca temporale, il riferimento temporale è opponibile a terzi a discrezione del giudice. Si può decidere, con le limitazioni di opponibilità indicate, di sincronizzare il proprio server al server NTP dell istituto G. Ferraris per fissare data e ora. - sono resi leggibili ed a richiesta disponibili su supporto cartaceo ed informatico, nonché esibiti per via telematica; - sono memorizzati su un qualsiasi supporto di cui sia garantita la leggibilità nel tempo. Al fine di individuare le informazioni necessarie è essenziale dotarsi di funzioni di ricerca logica capaci di identificare immediatamente i dati ricercati. Per quanto riguarda gli obblighi di conservazione dei documenti informatici si utilizza il termine emessi. Si può ritenere che le scritture contabili siano emesse (cioè formate definitivamente) al momento dell apposizione del riferimento temporale e della sottoscrizione elettronica. - il documento deve essere sottoposto al processo di conservazione: 1) creazione e memorizzazione del documento fiscale su supporto informatico; 2) apposizione della firma elettronica da parte del responsabile della conservazione; 3) apposizione della marca temporale da parte del responsabile della conservazione. Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 6 di 19

7 FIRMA DIGITALE Documento originario Funzione di hash Impronta digitale (160 bit) Documento in chiaro di cui si vuole creare un impronta digitale utilizzando una funzione di hash Documento in chiaro di cui si vuole creare un impronta digitale utilizzando una funzione di hash Funzione di hash Funzione di hash LE GARANZIE DELLA FUNZIONE DI HASH - 2 documenti uguali, generano una stessa impronta - dall impronta è impossibile risalire al documento originario - se il documento originario viene minimamente cambiato, l impronta risulta differente (es. cambio di parola, di carattere oppure in corsivo, ) - anche se il documento originario è un file di qualsiasi lunghezza, l impronta è sempre di dimensioni di 160 bit Nel Dpcm 30/3/2009 art. 51, viene ora disposto che la firma digitale, anche se il relativo certificato qualificato risulti scaduto, revocato o sospeso, è valida se alla stessa è associabile un riferimento temporale opponibile ai terzi che colloca la generazione di detta firma in un momento precedente alla scadenza, sospensione o revoca del certificato. In pratica, se dopo aver firmato digitalmente un documento si appone anche una marca temporale, si renderà la firma digitale valida nel tempo. Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 7 di 19

8 FIRMA DIGITALE DI UN DOCUMENTO INFORMATICO 1 Documento in chiaro di cui si vuole creare un impronta digitale utilizzando una funzione di hash 2 Funzione di hash (è un calcolo matematico, un software) Impronta digitale (160 bit) Firma digitale (smart card) L impronta viene crittografata con la chiave privata del sottoscrittore (min 1024 bit) Restituzione al computer dell impronta crittografata wxzazxwaxwza wxzazxwaxwza busta o documento firmato con estensione.p7m, contenente: - il documento originario; - la firma digitale (impronta crittografata con la chiave privata del sottoscrittore min 1024 bit) - certificato di sottoscrizione del sottoscrittore che contiene la sua chiave pubblica Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 8 di 19

9 GENERAZIONE DI UN DOCUMENTO INFORMATICO 1) Ogni PDF individua il documento che voglio sottoporre a conservazione : es. il libro giornale, oppure il registro vendite, o il registro acquisti, ecc. 2) Posso selezionare uno o più PDF, quindi uno o più documenti di uno o più clienti. Questa è la fase preliminare al processo di memorizzazione e conservazione dei documenti analogici e non è disciplinata. Solo le note esplicative della delibera fanno riferimento ad una fase di predisposizione ed organizzazione del materiale documentale denominata cartellinatura, destinata a semplificare la consultazione, la duplicazione o l esibizione dei documenti conservati. 3) la marcatura temporale è la procedura informatica che si realizza quando l utente invia al certificatore l impronta (che si fa con il software Hash) del documento informatico sottoscritto sul quale verrà apposta la marca, che contiene alcune informazioni (tra cui data e ora di creazione); il tutto sottoscritto con la chiave di marcatura temporale del certificatore, che verrà restituito all utente. La data e ora generata dalla marca è elaborata dal sistema. La marca viene restituita all utente in pochi secondi. Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 9 di 19

10 DEMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI Doc n.1 ( bit) Hash n.1 (160 bit) Emissione: - firma digitale - riferimento temporale Conservazione sostitutiva: - firma digitale - marca temporale Doc n.2 ( bit) Hash n.2 (160 bit) Emissione: - firma digitale - riferimento temporale Conservazione sostitutiva: - firma digitale - marca temporale Doc n.3 ( bit) Hash n.3 (160 bit) Emissione: - firma digitale - riferimento temporale Conservazione sostitutiva: - firma digitale - marca temporale Messaggio presente nelle istruzioni delle dichiarazioni ATTENZIONE: si ricorda che per la conservazione dei documenti informatici rilevanti ai fini delle disposizioni tributarie occorre osservare le modalità previste dal decreto ministeriale 23 gennaio 2004 e le procedure contemplate nella delibera CNIPA n. 11 del 19 febbraio Più precisamente, è necessario che detti documenti siano memorizzati su supporto informatico, di cui sia garantita la leggibilità nel tempo purché sia assicurato l ordine cronologico e non vi sia soluzione di continuità per ciascun periodo d imposta; inoltre, devono essere consentite le funzioni di ricerca e di estrazione delle informazioni dagli archivi informatici in relazione al cognome, al nome, alla denominazione, al codice fiscale, alla partita IVA, alla data o associazioni logiche di questi ultimi. Tale procedura di conservazione termina con la sottoscrizione elettronica e l apposizione della marca temporale. Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 10 di 19

11 ESEMPIO DI PROCEDIMENTO LIBRO GIORNALE - formazione come documento informatico statico e non modificabile trimestralmente* con apposizione di firma digitale e riferimento temporale. - produzione annuale di una evidenza informatica contenente le 4 (ogni trimestre) impronte di hash dei periodi ed apposizione della marca temporale e la firma digitale del responsabile della conservazione. * art bis cod.civ., articolo inserito dal DL 185/08 Il DDL Brunetta prevede la modifica della disposizione trimestrale e ritorno all adempimento annuale. REGISTRI IVA - formazione come documento informatico statico e non modificabile ogni trimestre con apposizione di firma digitale e riferimento temporale. - produzione annuale di una evidenza informatica contenente le 12(ogni mese)/4 (ogni trimestre) impronte di hash dei periodi ed apposizione della marca temporale e la firma digitale del responsabile della conservazione. Per tali registri, entro i termini previsti, il responsabile della conservazione dovrà provvedere alla chiusura della conservazione sostitutiva dell archivio informatico. Dovrà creare una evidenza informatica contenente l impronta di hash del libro giornale e dei registri iva a cui apporrà la propria firma digitale e la marca temporale. L evidenza informatica si trasmette alla competente agenzia delle entrate che produrrà la ricevuta della comunicazione ed il relativo numero protocollo. L art. 5 del DM 23/01/2004, prevede apposito provvedimento che individua gli elementi da inviare insieme all impronta. Provvedimento ad oggi non emanato. Pertanto, non c è obbligo alcuno di invio comunicazione dell impronta. Si ritiene possibile creare quanti documenti informatici si vogliono (con firma digitale e riferimento temporale) ed estrarne la relativa impronta. Ad esempio tutti i libri giornali, tutti i registri iva, il libro giornale per ogni cliente, tutti i registri di ogni cliente, L importante è che il responsabile della conservazione annoti ed aggiorni l esatta architettura del sistema e sia in grado di indicare in ogni momento il percorso utilizzato per la formazione dell impronta generale e definitiva dell archivi informatico. Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 11 di 19

12 TERMINI PER LA CONSERVAZIONE FATTURE OGNI 15 GIORNI ALTRI DOCUMENTI OGNI ANNO Occorre fare due precisazioni: - la decorrenza del termine - la tempistica relativa ai CAF e agli altri intermediari telematici che differenzia tra propria dichiarazione e dichiarazione dei clienti Fonti: art. 3, co. 2, D.M. 23/01/2004 Decorrenza termini conservazione Fattura attiva analogica decorrenza da data consegna o spedizione (possibile anche da data indicata sul documento) Fattura attiva elettronica decorrenza da trasmissione telematica Fatture passive decorrenza da ricezione FATTURE PASSIVE (non da annotazione in contabilità generale) Documenti diversi da fatture *se inerenti a dichiarazioni fiscali: DOCUMENTI DIVERSI entro il termine di presentazione della dichiarazione se non legati a dichiarazioni annuali, entro un anno dalla formazione Contratti Dichiarazioni fiscali entro un anno dalla formazione e non dalla registrazione entro 3 mesi dalla presentazione della dichiarazione *La Finanziaria 2008 (L. 244/2007) ha previsto che la stampa dei registri contabili può essere effettuata entro 3 mesi dalla presentazione della dichiarazione: il differimento dei termini previsti per la stampa si estende anche al processo di conservazione sostitutiva ed anche ai documenti diversi dalle fatture. CAF ed altri soggetti incaricati alla trasmissione, termine del processo di conservazione sostitutiva delle dichiarazioni trasmesse: entro tre mesi dal termine presentazione della propria dichiarazione. Fonti:R.M. 67/E/2008 e R.M. 161/E/2007 Esempio, Caf e altri intermediari: -il proprio Unico 2009 (redditi 2008) entro 31/12/2009 (Unico si presentava entro 30/09/2009) - l Unico 2009 (redditi 2008) dei clienti entro 31/12/2010 (perché nel corso del 2009 elabora e trasmette le dichiarazioni unico 2009 dei contribuenti, ed effettua la conservazione entro il termine di presentazione della sua dichiarazione relativa al 2009) Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 12 di 19

13 TENUTA DEI LIBRI INFORMATICI (art. 16, comma 12, DL 185 del 2008 NUOVO articolo 2215 bis del codice civile) I libri, i repertori, le scritture e la documentazione la cui tenuta è obbligatoria per disposizione di legge o di regolamento o che sono richiesti dalla natura o dalle dimensioni dell'impresa, possono essere formati e tenuti con strumenti informatici. Le registrazioni contenute nei documenti di cui al primo comma debbono essere rese consultabili in ogni momento con i mezzi messi a disposizione dal soggetto tenutario e costituiscono informazione primaria e originale da cui è possibile effettuare, su diversi tipi di supporto, riproduzioni e copie per gli usi consentiti dalla legge. Libri contabili tenuti con sistemi meccanografici Libri contabili elettronici Sono aggiornati e vengono stampati entro 3 mesi dal termine di presentazione delle dichiarazioni Non sono stampati e sono resi immodificabili ogni 3 mesi con marcatura temporale Modalità tradizionale - aggiornamento su PC entro 60 gg - stampa su carta dell intero anno entro 3 mesi dal termine dell invio della dichiarazione - possibilità di stampa in ogni momento Modalità digitale - apertura file in cui riportare le annotazioni (.doc, se testo oppure.xls, se numerico) - file trasformato in pdf/a - entro 3 mesi dall apertura file apporre firma digitale (.p7m) - nello stesso termine, la marca temporale (.m7m) - firma + marca per ogni trimestre più una annuale Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 13 di 19

14 TENUTA DEI LIBRI INFORMATICI (art. 16, comma 12, DL 185 del 2008 NUOVO articolo 2215 bis del codice civile) Gli obblighi di numerazione progressiva, vidimazione e gli altri obblighi previsti dalle disposizioni di legge o di regolamento per la tenuta dei libri, repertori e scritture, ivi compreso quello di regolare tenuta dei medesimi, sono assolti, in caso di tenuta con strumenti informatici, mediante apposizione, ogni tre mesi a far data dalla messa in opera, della marcatura temporale e della firma digitale dell'imprenditore, o di altro soggetto dal medesimo delegato, inerenti al documento contenente le registrazioni relative ai tre mesi precedenti Tenuta e conservazione dei libri informatici (art. 16, comma 12, DL 185 del 2008 articolo 2215 bis del codice civile I trimestre II trimestre III trimestre IV trimestre tenuta trimestrale FD + MT FD + MT FD + MT FD + MT FD + MT Conservazione annuale Dal 1 gennaio 2008 occorre procedere alla conservazione sostitutiva dei registri contabili entro tre mesi dal termine per la presentazione della dichiarazione annuale relativa al periodo oggetto di registrazione, previa apposizione della firma elettronica qualificata e della marca temporale da parte del responsabile della conservazione (risoluzione 85/E del 2008) Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 14 di 19

15 Conservazione su supporti informatici delle dichiarazioni fiscali predisposte e trasmesse elettronicamente da CAF e altri soggetti incaricati alla trasmissione anche se non riproducono la firma autografa del contribuente non necessaria quindi la fase di stampa e successiva acquisizione conservazione con firma autografa obbligatoria solo per contribuente per il CAF, termine del processo di conservazione sostitutiva delle dichiarazioni trasmesse: entro tre mesi dal termine presentazione della propria dichiarazione (si ritiene applicabile anche agli altri soggetti incaricati alla trasmissione). Fonti: - R.M. 298/E/ R.M. 354/E/2008 Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 15 di 19

16 RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE INDIVIDUAZIONE Il privato individua un soggetto deputato ad operare quale responsabile della conservazione, anche esterno all azienda ai sensi dell art. 5, co. 2, delibera CNIPA 11/2004. E possibile delegare tutto o parte delle funzioni previste (R.M. 364/E/2008). La R.M. 161/E/2007, ha previsto che: in tutti i casi in cui il contribuente affida, in tutto o in parte, il processo di conservazione a soggetti terzi continuerà a rispondere nei confronti dell Amministrazione finanziaria della corretta tenuta e conservazione delle scritture contabili e di tutti i documenti fiscalmente rilevanti. Il conferimento dell incarico ad un soggetto terzo non trasferisce in capo a quest ultimo gli obblighi fiscali che fanno capo al contribuente. - Il responsabile, a sua volta, può delegare in tutto o in parte le sue funzioni a terzi(cm 36/06) - E possibile nominare più soggetti responsabili della conservazione. (R.M. 364/E/2008) - E possibile nominare come responsabile anche un soggetto diverso dalla persona fisica. (R.M. 220/2009) NOMINA Non esiste previsione normativa alla modalità di nomina ed all individuazione del soggetto, persona fisica, responsabile della conservazione. Si ritiene opportuno un apposito atto di nomina per individuare la persona fisica Responsabile della Conservazione, il soggetto che cioè materialmente appone la firma e marca temporale. FUNZIONI: apposizione della marca temporale; sottoscrizione elettronica del documento informatico memorizzato; definisce le caratteristiche e i requisiti del sistema di conservazione, in funzione della tipologia dei documenti (analogici o informatici); organizza il contenuto dei supporti ottici; gestisce le procedure di sicurezza e di tracciabilità per la corretta conservazione e la successiva esibizione del documento conservato; archivia e rende disponibili, relativamente ad ogni supporto: - la descrizione del contenuto dell insieme dei documenti; - l indicazione delle copie di sicurezza; - gli estremi identificativi del responsabile della conservazione o di eventuali persone delegate; mantiene e rende accessibile un archivio del software dei programmi in gestione, nelle eventuali diverse versioni; adotta le misure necessarie per la sicurezza fisica e logica del sistema; richiede la presenza del pubblico ufficiale nelle ipotesi in cui sia previsto; definisce e documenta le procedure di sicurezza da rispettare nell apposizione del riferimento temporale; verificare, con cadenza non superiore a 5 anni, l effettiva leggibilità dei documenti conservati; provvede, se necessario, al riversamento diretto o sostitutivo del contenuto dei supporti. E opportuno redigere un manuale della conservazione. Prossimamente sarà reso obbligatorio e saranno previste le specifiche tecniche di redazione. Fonte: - Delibera CNIPA n. 11/2004 Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 16 di 19

17 COMUNICAZIONI CON L AGENZIA DELLE ENTRATE Invio impronta archivio fiscale Delega tenuta delle scritture contabili al responsabile della conservazione Comunicazioni (preventiva e consuntiva) relativa all imposta di bollo INVIO IMPRONTA ARCHIVIO FISCALE Il contribuente deve inviare all agenzia fiscale competente una prova del risultato del processo di conservazione ai fini del riconoscimento della validità dei documenti fiscale. L invio deve avvenire al massimo entro il quarto mese successivo al termine di scadenza per la presentazione delle dichiarazioni relative alle imposte sui redditi, all Irap, all Iva. (D.M. 6/3/2009) L invio va effettuato in base alla data prevista nella singola dichiarazione: ciascuna impronta sarà inviata con riferimento alla contabilità conservata ai fini Iva o ai fini delle imposte dirette. Le agenzie fiscali competenti rilasceranno in via telematica una ricevuta per l invio effettuato al quale viene associato un numero di protocollo. In ogni momento potranno inoltre richiedere l esibizione anche per via telematica del documento conservato. La C.M. 36/E/2006 ha chiarito che fino a quando non verrà emanato l apposito Provvedimento, il contribuente può procedere alla conservazione sostitutiva documentale senza preoccuparsi di tale invio. DELEGA TENUTA SCRITTURE CONTABILI AL RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE Se la delega al responsabile della conservazione riguarda anche la tenuta delle scritture contabili e dei documenti fiscalmente rilevanti, occorre inviare la comunicazione di cui all art. 35 DPR 633/72. Pertanto, è sempre il commercialista che risulta soggetto depositario delle scritture contabili (mod. AA9/9 e mod. AA7/9) sia che coincida o meno con il responsabile della conservazione. L art. 52, co. 10, del DPR 633/72 prevede l obbligo per il contribuente che abbia affidato a terzi la tenuta della contabilità di esibire un attestazione dalla quale si evidenzi la designazione del terzo depositario della stessa. L obbligo sussiste anche nel caso in cui il terzo tenga la contabilità in formato elettronico. Pertanto, sarà bene integrare il mandato di tenuta scritture contabili (scrittura tra cliente e commercialista che regola i compiti del commercialista) con una frase che specifica che il commercialista si avvale, come previsto dalla legge, di un ente terzo per la conservazione delle scritture contabili. Eventuali controlli fiscali saranno effettuati presso il commercialista depositario delle scritture contabili (che avrà un archivio di lavoro ) e dal suo PC con accesso remoto si consulteranno i documenti sottoposti a conservazione sostitutiva collegandosi con l ente responsabile della conservazione (che avrà l archivio di conservazione ). (es. se il commercialista delega le Poste il controllo fiscale viene fatto nello studio del commercialista, non alle Poste) Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 17 di 19

18 COMUNICAZIONE (PREVENTIVA E CONSUNTIVA) RELATIVA ALL IMPOSTA DI BOLLO L interessato deve: 1) prima di avviare il processo di conservazione dei documenti: - presentare la comunicazione preventiva ; - versare l imposta di bollo in acconto. 2) entro il 31 gennaio dell anno successivo (all anno di stampa; cioè libro giornale 2008, stampa entro 31/12/2009, comunicazione entro 31/01/2010): - presentare la comunicazione consuntiva ; - versare l imposta a saldo e in acconto L interessato è la persona fisica o giuridica tenuta a corrispondere l imposta di bollo sui documenti informatici Se la procedura di conservazione elettronica è affidata a terzi in outsourcing, il soggetto tenuto ad effettuare la comunicazione resta il contribuente. COMUNICAZIONE PREVENTIVA La comunicazione deve contenere: - il numero di atti e documenti informatici distintamente indicati per tipologia (in conformità agli articoli della tariffa) che si presume saranno emessi nel corso dell'anno; - l'imposta dovuta su ogni singolo documento; - l'importo globale dell'imposta relativo ad ogni articolo della tariffa; - la somma complessivamente dovuta; - gli estremi dell'avvenuto pagamento COMUNICAZIONE CONSUNTIVA La comunicazione va inviata tramite raccomandata con avviso di ricevimento entro il mese di gennaio dell'anno successivo dall'interessato all'ufficio della Agenzia delle Entrate competente. L'importo complessivo corrisposto, risultante dalla comunicazione, viene assunto come base provvisoria per la liquidazione dell'imposta per l'anno in corso. Nella comunicazione il contribuente deve: - indicare l'effettivo numero dei documenti informatici emessi o formati nel corso dell'anno distintamente per tipologia (in conformità agli articoli della tariffa); - calcolare l'imposta dovuta per gli stessi documenti e stabilire la differenza da versare a saldo o da chiedere a rimborso o da utilizzare in compensazione. Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 18 di 19

19 VERSAMENTO DELL IMPOSTA L imposta di bollo su documenti informatici è corrisposta mediante versamento tramite modello F23 utilizzando il codice tributo 458T La maggiore imposta dovuta per l anno precedente è corrisposta contestualmente all acconto per l anno in corso. L eventuale maggiore imposta corrisposta per l anno precedente può essere compensata con l acconto dovuto per l anno in corso in questo caso il versamento in acconto è pari alla differenza tra l acconto dovuto e la maggiore imposta corrisposta per l anno precedente oppure ne può essere chiesto il rimborso. LA MISURA DELL IMPOSTA L imposta sui libri e sui registri tenuti su supporto di memorizzazione ottico o con altro mezzo idoneo a garantire la non modificabilità dei dati memorizzati, è dovuta in misura pari a 14,62 (29,24 per ditte individuali e società di persone) ogni registrazioni o frazioni di esse. Registrazione = ogni singolo accadimento contabile, a prescindere dalle righe di dettaglio. LIBRO INVENTARI Riferito alla registrazione relativa a ciascun cespite LIBRO GIORNALE Riferito ad ogni singola operazione rilevata in partita doppia Fonti: - art. 16, co. 1, lett. a), Tariffa del D.P.R. 642/ R.M. 06/10/2008, n. 371/E Wolters Kluwer Italia Srl Help Desk Software Pagina 19 di 19

Adempimenti e problematiche di Diritto Societario di Viviana Grippo

Adempimenti e problematiche di Diritto Societario di Viviana Grippo Adempimenti e problematiche di Diritto Societario di Viviana Grippo Bollo virtuale: in scadenza il 2013 Il prossimo 31 gennaio 2013 scadono sia il versamento dell imposta di bollo virtuale dovuta sui libri

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA ASL 2 LIGURIA Savona, 23 Settembre 2008 CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA prof. avv. Benedetto Santacroce Santacroce-Procida-Fruscione 1 CM 45/E/2005 Delibera CNIPA 11/2004 MEMORIZZAZIONE ARCHIVIAZIONE ELETTRONICA

Dettagli

La tenuta e la conservazione delle scritture contabili con modalità informatiche: regole e novità

La tenuta e la conservazione delle scritture contabili con modalità informatiche: regole e novità Focus di pratica professionale di Luca Signorini La tenuta e la conservazione delle scritture contabili con modalità informatiche: regole e novità Introduzione Da tempo l informatica costituisce parte

Dettagli

Conservazione delle fatture su supporto informatico: le regole da seguire

Conservazione delle fatture su supporto informatico: le regole da seguire Fattura elettronica Conservazione delle fatture su supporto informatico: le regole da seguire di Francesco Scopacasa Codice civile Normativa tributaria Validità fiscale La possibilità di conservare su

Dettagli

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE D.M. 23 gennaio 2004: Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione in diversi tipi di supporto. (Pubblicato nella G.U. n. 27 del 3 febbraio

Dettagli

Conservazione sostitutiva di documenti tributari e fatturazione elettronica

Conservazione sostitutiva di documenti tributari e fatturazione elettronica Padova 20 febbraio 2007 Conservazione sostitutiva di documenti tributari e fatturazione elettronica Umberto Zanini Dottore Commercialista e Revisore Contabile in Modena Tel.059/2929777/2929483 Fax 059/2926210

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli TENUTA E CONSERVAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI CON MODALITA INFORMATICHE Documento n. 27 del 24 ottobre 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma tel.: 06/85.440.1 (fax 06/85.440.223)

Dettagli

Vantaggi della conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini fiscali

Vantaggi della conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini fiscali Vantaggi della conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini fiscali 1 Libri contabili tenuti in forma cartacea Libri contabili tenuti con sistemi meccanografici Libri contabili elettronici

Dettagli

(G.U. 3 febbraio 2004, n. 27) IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

(G.U. 3 febbraio 2004, n. 27) IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 23 gennaio 2004 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione in diversi tipi di (G.U. 3 febbraio 2004, n. 27) IL MINISTRO DELL'ECONOMIA

Dettagli

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista 1/5 OGGETTO CONSERVAZIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE (DOCUMENTI INFORMATICI) CLASSIFICAZIONE DT IVA FATTURAZIONE ELETTRONICA 20.020.021 RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 1 CO. 209-214 L. 24.12.2007 N. 244 (LEGGE

Dettagli

Di cosa stiamo parlando?

Di cosa stiamo parlando? Genova, 17 novembre 2010 Di cosa stiamo parlando?..del passaggio culturale, sociologico, economico e, quindi, giuridico da un documento pesante e statico ad un documento dinamico, che si condivide e che

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: NOVITÀ

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: NOVITÀ CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: NOVITÀ a cura del Col. t.st Danilo PETRUCELLI Comandante del Nucleo PT Torino Guardia di Finanza Politecnico di Torino, 25 novembre 2011 Sviluppo tecnologico

Dettagli

C.C.I.A.A. DI PADOVA 29 NOVEMBRE 2011 LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI LIBRI CONTABILI

C.C.I.A.A. DI PADOVA 29 NOVEMBRE 2011 LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI LIBRI CONTABILI C.C.I.A.A. DI PADOVA 29 NOVEMBRE 2011 LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI LIBRI CONTABILI GLI ARGOMENTI DI OGGI Processi e definizioni Informatiche Normative Dematerializzazione di documenti e scritture Nella gestione

Dettagli

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Roma, 01/12/2015 Spett.le Cliente Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: ANALISI E CONTROLLO

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: ANALISI E CONTROLLO CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI TRIBUTARI: ANALISI E CONTROLLO a cura del Ten.Col. t.st Gaetano Cutarelli Comandante del I Gruppo Tutela Entrate del Nucleo Polizia Tributaria Torino della Guardia

Dettagli

LE MODALITA OPERATIVE DI TENUTA E CONSERVAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI IN FORMATO DIGITALE

LE MODALITA OPERATIVE DI TENUTA E CONSERVAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI IN FORMATO DIGITALE LE MODALITA OPERATIVE DI TENUTA E CONSERVAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI IN FORMATO DIGITALE CONVEGNO O.D.C.E.C. BARI Bari 18 marzo 2014 Relatore Dr. Vito SARACINO Sommario DEFINIZIONI VARIE 1. LA CONSERVAZIONE

Dettagli

La conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche ed analogiche

La conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche ed analogiche Articolo pubblicato sulla rivista tributaria L IVA n.5/2006 -Wolters Kluver Italia Srl La conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche ed analogiche Dott.Giorgio Confente Agenzia delle Entrate

Dettagli

Notizie e aggiornamenti normativi che riguardano la dematerializzazione e l archiviazione elettronica dei documenti.

Notizie e aggiornamenti normativi che riguardano la dematerializzazione e l archiviazione elettronica dei documenti. Studio TEOREMA SERVIZI di A. Drappero News di aggiornamento Agenda per l Italia digitale Archiviazione conservativa dei Modelli 770 software dedicato I punti di forza: a) Unica installazione in grado di

Dettagli

Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali

Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali Milano, 4 giugno 2004 Avv. Luigi Neirotti Studio Legale Tributario - EYLaw 1 Normativa

Dettagli

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative Relatore Avv. Valentina Frediani 2 La conservazione elettronica dei documenti e le formalità da rispettare L argomento

Dettagli

ARCHIVIAZIONE E. Obblighi & Opportunità. 8 Gennaio 2010

ARCHIVIAZIONE E. Obblighi & Opportunità. 8 Gennaio 2010 ARCHIVIAZIONE E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Obblighi & Opportunità 8 Gennaio 2010 Conservazione di documenti dal 2000 al 2006 2 MEMORIZZAZIONE, ARCHIVIAZIONE, CONSERVAZIONE 3 COSA SERVE 4 DOCUMENTO INFORMATICO

Dettagli

VADEMECUM PER LA STAMPA E LA CONSERVAZIONE OTTICA DEI REGISTREI CONTABILI

VADEMECUM PER LA STAMPA E LA CONSERVAZIONE OTTICA DEI REGISTREI CONTABILI VADEMECUM PER LA STAMPA E LA CONSERVAZIONE OTTICA DEI REGISTREI CONTABILI Come noto, le imprese / lavoratori autonomi, in relazione ai registri contabili nonché, limitatamente alle imprese in contabilità

Dettagli

La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva Prospettive per imprese e professionisti

La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva Prospettive per imprese e professionisti Cerreto Guidi 27 luglio 2011 La fattura elettronica e la conservazione sostitutiva Prospettive per imprese e professionisti Umberto Zanini Dottore Commercialista e Revisore Contabile www.umbertozanini.it

Dettagli

programma di informatica e sistemi informativi

programma di informatica e sistemi informativi programma di informatica e sistemi informativi Catania, 18 giugno 2008 1 Programma per gli esami di abilitazione nozioni di base di informatica: bit, Byte, Ram, Rom, linguaggi di programmazione, funzionamento

Dettagli

PER ENTRAMBE LE TIPOLOGIE

PER ENTRAMBE LE TIPOLOGIE PER ENTRAMBE LE TIPOLOGIE RESI LEGGIBILI NEL TEMPO IN ORDINE CRONOLOGICO NON CRITTOGRAFATI RICERCABILI OMOGENEITA PER PERIODO D IMPOSTA ESIBIZIONE & MEMORIZZAZIONE CONSERVAZIONE RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE

Dettagli

LA VERIFICA FISCALE SUI DOCUMENTI INFORMATICI. 16 gennaio 2009

LA VERIFICA FISCALE SUI DOCUMENTI INFORMATICI. 16 gennaio 2009 LA VERIFICA FISCALE SUI DOCUMENTI INFORMATICI 16 gennaio 2009 Premessa La dematerializzazione dei documenti: esigenze comuni alle imprese e all Amministrazione Finanziaria; DM 23/01/2004; Delibera CNIPA

Dettagli

Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici. Decreto 23 gennaio 2004. art.. 1) Definizioni (art(

Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici. Decreto 23 gennaio 2004. art.. 1) Definizioni (art( Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici Decreto 23 gennaio 2004 Ministero dell economia e delle finanze Dipartimento politiche fiscali Ufficio tecnologie informatiche

Dettagli

La conservazione digitale nello studio professionale

La conservazione digitale nello studio professionale La conservazione digitale nello studio professionale 20.10.2015 Relatore: Dott. Fabrizio Scossa Lodovico OPEN Dot Com Spa Fattura P.A. Facile Pag. 1 FONTI NORMATIVE Codice Civile: artt. da 2214 a 2220

Dettagli

Roma, 29 febbraio 2012

Roma, 29 febbraio 2012 CIRCOLARE N. 5/E Direzione Centrale Normativa Roma, 29 febbraio 2012 OGGETTO: Quesiti riguardanti la comunicazione dell impronta relativa ai documenti informatici rilevanti ai fini tributari, ai sensi

Dettagli

NUOVE MODALITÀ DI ATTUAZIONE DEGLI OBBLIGHI FISCALI INERENTI AI DOCUMENTI INFORMATICI CON RILEVANZA TRIBUTARIA

NUOVE MODALITÀ DI ATTUAZIONE DEGLI OBBLIGHI FISCALI INERENTI AI DOCUMENTI INFORMATICI CON RILEVANZA TRIBUTARIA Segnalazioni Novità Prassi Interpretative NUOVE MODALITÀ DI ATTUAZIONE DEGLI OBBLIGHI FISCALI INERENTI AI DOCUMENTI INFORMATICI CON RILEVANZA TRIBUTARIA Il decreto del Ministro dell economia e delle finanze

Dettagli

La conservazione sostitutiva dei documenti

La conservazione sostitutiva dei documenti Conservazione dei documenti 1/3 La conservazione sostitutiva dei documenti Corso di Informatica giuridica a.a. 2005-2006 I documenti degli archivi, le scritture contabili, la corrispondenza e gli atti,

Dettagli

dei documenti fiscali

dei documenti fiscali Archiviazione e conservazione dei documenti fiscali OPPORTUNITÀ PER GLI STUDI E LA CLIENTELA LaMagna Carta Srl PADOVA 1 IL DOCUMENTO Qualunque oggetto materiale che possa essere utilizzato a scopo di studio,

Dettagli

La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti. Relatore : Mautino Luisella

La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti. Relatore : Mautino Luisella La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti Relatore : Mautino Luisella INDICE Quadro normativo vigente Documenti da archiviare definizioni

Dettagli

I termini di stampa dei registri e libri contabili

I termini di stampa dei registri e libri contabili ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 19 5 DICEMBRE 2015 I termini di stampa dei registri e libri contabili Copyright 2015 Acerbi

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA LA FATTURAZIONE ELETTRONICA CONVEGNO DEL 18 LUGLIO 2014 Via Litteri, 88, 95021 Aci Castello Catania President Park Hotel Dott. Enrico Patti COMMERCIALISTA IN CATANIA CENNI SU LA FATTURAZIONE La normativa

Dettagli

La conservazione della fattura elettronica e della pec

La conservazione della fattura elettronica e della pec Confindustria Firenze 17 luglio 2014 La conservazione della fattura elettronica e della pec Relatore Avv. Chiara Fantini Of Counsel Studio Legale Frediani - Partner DI & P Srl Indice Quadro normativo in

Dettagli

Dematerializzazione, Gestione e Conservazione sostitutiva dei documenti

Dematerializzazione, Gestione e Conservazione sostitutiva dei documenti In vista dell'imminente entrata in vigore della fattura elettronica obbligatoria nei confronti della Pubblica Amministrazione e del conseguente obbligo di adottare per tali documenti la conservazione sostitutiva,

Dettagli

SERVIZIO DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA LIBRI FISCALI OBBLIGATORI

SERVIZIO DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA LIBRI FISCALI OBBLIGATORI SERVIZIO DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA LIBRI FISCALI OBBLIGATORI Nell ambito della propria gamma di soluzioni di gestione documentale e conservazione sostitutiva DeltaDator propone un innovativo servizio

Dettagli

Archiviazione dei documenti. Conservazione Sostitutiva e Fatturazione Elettronica. Aspetti normativi

Archiviazione dei documenti. Conservazione Sostitutiva e Fatturazione Elettronica. Aspetti normativi Archiviazione dei documenti Conservazione Sostitutiva e Fatturazione Elettronica Aspetti normativi L evoluzione del quadro normativo Italiano Volontà del legislatore Italiano di spingere il Sistema Paese

Dettagli

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Prof. Avv. Giusella Finocchiaro Studio legale Finocchiaro www. studiolegalefinocchiaro.it 1 Il quadro normativo Percorso lungo e complesso: normativa

Dettagli

Firma digitale INTRODUZIONE

Firma digitale INTRODUZIONE Firma digitale INTRODUZIONE La firma digitale costituisce uno dei dieci obiettivi del Piano per l e-government. Per quanto riguarda la PA, l obiettivo, abilitante allo sviluppo dei servizi on line, si

Dettagli

FATTURA ELETTRONICA. non solo verso la pubblica amministrazione

FATTURA ELETTRONICA. non solo verso la pubblica amministrazione FATTURA ELETTRONICA non solo verso la pubblica amministrazione Fattura Emissione documento IVA cartaceo prestampato personalizzato da tipografia Registrazione documento IVA registri IVA manuali registri

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli

digitale della documentazione

digitale della documentazione I controlli fiscali alle aziendeche adottanola conservazione digitale della documentazione Verifica della corrispondenza fra l impronta dell archivio inviata all Agenzia delle Entrate e quella riscontrata

Dettagli

La disciplina della firma digitale

La disciplina della firma digitale La disciplina della firma digitale La «firma digitale» è un software, cioè un programma informatico che permette al suo titolare di firmare dei documenti informatici (files) ed, in questo modo, attribuire

Dettagli

APPENDICE DI AGGIORNAMENTO

APPENDICE DI AGGIORNAMENTO FINANZE & LAVORO GRUPPO EDITORIALE ESSELIBRI SIMONE APPENDICE DI AGGIORNAMENTO AL VOLUME FL229 EDIZIONE/2003 I LIBRI CONTABILI E FISCALI Tenuta, aggiornamento e conservazione Tale appendice è scaricabile

Dettagli

L esibizione dei documenti rilevanti ai fini tributari in caso di accessi, ispezioni e verifiche

L esibizione dei documenti rilevanti ai fini tributari in caso di accessi, ispezioni e verifiche L esibizione dei documenti rilevanti ai fini tributari in caso di accessi, ispezioni e verifiche Dott. Antonio Nuzzolo Funzionario Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Ufficio Adempimenti e procedure

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI

DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI Circolare informativa per la clientela Settembre Nr. 2 DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI In questa Circolare 1. Codice dell amministrazione digitale 2. Modifiche

Dettagli

Il commercialista del XXI secolo

Il commercialista del XXI secolo Il commercialista del XXI secolo La conservazione dei documenti con rilevanza ai fini tributari Palmi (RC), 23 gennaio 2009 Partiamo da un presupposto ===== 2 ===== La tenuta delle scritture contabili

Dettagli

La fattura elettronica

La fattura elettronica La fattura elettronica L. 69 del 2009 art. 32 Eliminazione degli sprechi relativi al mantenimento di documenti in forma cartacea Dal 1 gennaio 2010 Pubblicazione sui siti web con effetti legali..salvo

Dettagli

dott. Enrico ZANETTI

dott. Enrico ZANETTI TRASFERIMENTI DI QUOTE DI SRL PROCEDURA CON FIRMA DIGITALE dott. Enrico ZANETTI Diretta 27 ottobre 2008 PROFILI INTRODUTTIVI CO. 1-BIS DELL ART. 36 DEL DL 112/2008 L ATTO DI TRASFERIMENTO DI CUI AL SECONDO

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA MODULO III

FATTURAZIONE ELETTRONICA E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA MODULO III prof. avv. Benedetto Santacroce FATTURAZIONE ELETTRONICA E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA MODULO III 1 FATTURAZIONE ELETTRONICA 2 L. 244/2007 (L.F. 2008) - art. 1, co. 209-214 FATTURAZIONE ELETTRONICA FACOLTÀ

Dettagli

La conservazione elettronica dei documenti fiscalmente rilevanti

La conservazione elettronica dei documenti fiscalmente rilevanti La conservazione elettronica dei documenti fiscalmente rilevanti Dott. Antonio Nuzzolo Funzionario Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Ufficio Adempimenti e procedure Agenzia delle Entrate Milano,

Dettagli

1997-2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009

1997-2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 Cronologia della normativa di riferimento DPR 513-97 Regolamento per la modalità di formazione, archiviazione e trasmissione di documenti DPCM 8/2/99 Regole tecniche sulla materia Circolare AIPA n24, 19/06/2000

Dettagli

Dal documento digitale alla fattura elettronica: il Ruolo del Responsabile della conservazione negli Studi Professionali

Dal documento digitale alla fattura elettronica: il Ruolo del Responsabile della conservazione negli Studi Professionali Dal documento digitale alla fattura elettronica: il Ruolo del Responsabile della conservazione negli Studi Professionali Sede dell Ordine Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Comune di Bergamo

Dettagli

La conservazione sostitutiva dei documenti negli Studi Commercialisti alla luce dei recenti aggiornamenti normativi

La conservazione sostitutiva dei documenti negli Studi Commercialisti alla luce dei recenti aggiornamenti normativi La conservazione sostitutiva dei documenti negli Studi Commercialisti alla luce dei recenti aggiornamenti normativi Palermo, 28 maggio 2012 Avv. Giorgio Confente Il quadro normativo è completo? Codice

Dettagli

Brevi note riguardo l invio dell impronta degli archivi digitali dei documenti con rilevanza tributaria

Brevi note riguardo l invio dell impronta degli archivi digitali dei documenti con rilevanza tributaria 6029 APPROFONDIMENTO Brevi note riguardo l invio dell impronta degli archivi digitali dei documenti con rilevanza tributaria di Giuseppe Mantese (*) L articolo prende in considerazione le modalità di invio

Dettagli

Indice. 2. Conservazione digitale a Norma: requisiti e tempistiche ------------------------------------------------------------- 11

Indice. 2. Conservazione digitale a Norma: requisiti e tempistiche ------------------------------------------------------------- 11 1 2 Indice 1.1 Cos è la Conservazione digitale a Norma? --------------------------------------------------------------------------------------------- 6 1.2 Quali sono le condizioni da rispettare, indipendentemente

Dettagli

CIRCOLARE - AGENZIA ENTRATE - 6 dicembre 2006, n. 36/E

CIRCOLARE - AGENZIA ENTRATE - 6 dicembre 2006, n. 36/E CIRCOLARE - AGENZIA ENTRATE - 6 dicembre 2006, n. 36/E OGGETTO: Decreto ministeriale 23 gennaio 2004 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici e alla loro riproduzione

Dettagli

Archiviazione ottica per i documenti contabili

Archiviazione ottica per i documenti contabili Pagina 1 di 5 Pubblicato su FiscoOggi (http://www.fiscooggi.it) Archiviazione ottica per i documenti contabili La firma elettronica va comunicata alle Agenzie fiscali per via telematica entro il 30 novembre

Dettagli

Professionisti ed imprese: strumenti per competere meglio N. 1 2007 Sistema Centro Studi Castelli

Professionisti ed imprese: strumenti per competere meglio N. 1 2007 Sistema Centro Studi Castelli Soluzioni per la gestione d impresa Anno II N 1/2007 Periodico trimestrale Professionisti ed imprese: strumenti per competere meglio N. 1 2007 Rivista on line Sistema Centro Studi Castelli SOMMARIO SCHEMA

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Tipo del sistema di Conservazione a Norma del Manuale Operativo del sistema di Conservazione a Norma del Prima versione. Pagina 1 di 16 Tipo del sistema di Conservazione a Norma del 1 INTRODUZIONE 1.1

Dettagli

L'ARCHIVIO DIGITALE. Normativa di Settore CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA. Docente: Massimo Farina. http://www.massimofarina.it. massimo@massimofarina.

L'ARCHIVIO DIGITALE. Normativa di Settore CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA. Docente: Massimo Farina. http://www.massimofarina.it. massimo@massimofarina. 1 L'ARCHIVIO DIGITALE Normativa di Settore CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Docente: http:// massimo@massimofarina.it La conservazione sostitutiva dei documenti 2 LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DEI DOCUMENTI Definizione

Dettagli

CIRCOLARE N. 58/E. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma 17 ottobre 2008

CIRCOLARE N. 58/E. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. Roma 17 ottobre 2008 CIRCOLARE N. 58/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma 17 ottobre 2008 Oggetto: Trasferimento di quote di S.r.l. Art. 36 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni,

Dettagli

Documento. n. 6. La fatturazione elettronica

Documento. n. 6. La fatturazione elettronica Documento n. 6 La fatturazione elettronica Gennaio 2010 LA FATTURAZIONE ELETTRONICA LA FATTURAZIONE ELETTRONICA Sommario: 1. La fattura elettronica. 2. La conservazione sostitutiva dei documenti a rilevanza

Dettagli

Pagine numerate progressivamente. Non è soggetto a vidimazione È soggetto ad imposta di bollo. Non può essere sezionale

Pagine numerate progressivamente. Non è soggetto a vidimazione È soggetto ad imposta di bollo. Non può essere sezionale L OBBLIGO FISCALE Sancito dal D.P.R. n. 633 del 26/10/72 - Istituzione e disciplina dell'iva - all'art. 39 prevede la conservazione dei registri e dei documenti fiscali a norma dell'art. 22 del D.P.R.

Dettagli

Circolare N.152 del 16 novembre 2011. La stampa dei libri sociali e registri contabili obbligatori

Circolare N.152 del 16 novembre 2011. La stampa dei libri sociali e registri contabili obbligatori Circolare N.152 del 16 novembre 2011 La stampa dei libri sociali e registri contabili obbligatori La stampa dei libri sociali e registri contabili obbligatori Con la presente informativa, per tutti i clienti

Dettagli

I termini di stampa dei registri e libri contabili

I termini di stampa dei registri e libri contabili ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 19 8 OTTOBRE 2014 I termini di stampa dei registri e libri contabili Copyright 2014 Acerbi

Dettagli

La conservazione a norma dei documenti

La conservazione a norma dei documenti Progetto grafico: PRC Roma Questa guida è stata realizzata grazie al contributo di Intesa Spa e IBM Group. Le guide di questa collana sono supervisionate da un gruppo di esperti di imprese e associazioni

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. PROT. N. 2010/143663 Provvedimento attuativo della comunicazione dell impronta relativa ai documenti informatici rilevanti ai fini tributari, ai sensi dell articolo 5 del decreto 23 gennaio 2004. IL DIRETTORE

Dettagli

Circolare N.167 del 14 dicembre 2011. Obbligo di conservazione delle e-mail a contenuto giuridico-commerciale

Circolare N.167 del 14 dicembre 2011. Obbligo di conservazione delle e-mail a contenuto giuridico-commerciale Circolare N.167 del 14 dicembre 2011 Obbligo di conservazione delle e-mail a contenuto giuridico-commerciale Obbligo di conservazione delle e-mail a contenuto giuridico-commerciale Gentile cliente con

Dettagli

Decreto anticrisi: ulteriore spinta alla dematerializzazione dei documenti

Decreto anticrisi: ulteriore spinta alla dematerializzazione dei documenti Focus di pratica professionale di Marco Thione Decreto anticrisi: ulteriore spinta alla dematerializzazione dei documenti Considerazioni introduttive: la dematerializzazione come opportunità La cosiddetta

Dettagli

La Fattura Elettronica

La Fattura Elettronica La Fattura Elettronica 16 gennaio 2009 Gabriele Saraceno Agenzia delle Entrate Direzione Regionale Toscana Ufficio Controlli Fiscali Normativa e prassi di riferimento D.Lgs. 20 febbraio 2004 n. 52 D.P.R.

Dettagli

LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L' ANNO 2014

LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L' ANNO 2014 LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L' ANNO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Entro il 31 Dicembre 2015 i contribuenti che tengono la contabilità con sistemi meccanografici devono procedere alla stampa dei

Dettagli

White Paper. Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia:

White Paper. Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia: White Paper Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia: Pagina 2 di 12 Versione 2.0 Sommario Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia:... 1... 1 White Paper... 1 1. Introduzione... 3 2.

Dettagli

La Fatturazione Elettronica verso la PA: profili giuridici, fiscali e applicativi

La Fatturazione Elettronica verso la PA: profili giuridici, fiscali e applicativi La Fatturazione Elettronica verso la PA: profili giuridici, fiscali e applicativi Lucia Pace - Raffaele Corso Credito e Finanza - Politiche Fiscali Confindustria Indice degli argomenti Normativa di riferimento

Dettagli

DOCUMENTO ANALOGICO E DOCUMENTO DIGITALE: DEFINIZIONI E CENNI SULLA NORMATIVA Elisabetta Bombardieri Insiel S.p.A.

DOCUMENTO ANALOGICO E DOCUMENTO DIGITALE: DEFINIZIONI E CENNI SULLA NORMATIVA Elisabetta Bombardieri Insiel S.p.A. DOCUMENTO ANALOGICO E DOCUMENTO DIGITALE: DEFINIZIONI E CENNI SULLA NORMATIVA Elisabetta Bombardieri Insiel S.p.A. Udine, 11 giugno 2013 Evoluzione della normativa Fonte: P. Ridolfi «Il nuovo codice dell

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA PER LA P.A. Impresa? Prestatore Occasionale? Libero professionista? Scegli la soluzione più adatta alle tue esigenze.

FATTURAZIONE ELETTRONICA PER LA P.A. Impresa? Prestatore Occasionale? Libero professionista? Scegli la soluzione più adatta alle tue esigenze. FATTURAZIONE ELETTRONICA PER LA P.A. Impresa? Prestatore Occasionale? Libero professionista? Scegli la soluzione più adatta alle tue esigenze. NORMATIVA Le disposizioni della legge finanziaria 2008 prevedono

Dettagli

di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa www.intesasanpaoloimprese.com

di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa www.intesasanpaoloimprese.com LE MODALITÀ DI CONSERVAZIONE DELLE FATTURE di Maurizio Lamperti Amministrazione e Finanza >> Gestione amministrativa Sommario Introduzione...3 Generazione ed invio delle fatture...4 Conservazione delle

Dettagli

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Formazione del contratto in modalità elettronica

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Formazione del contratto in modalità elettronica DISCIPLINARE PER LA REDAZIONE, STIPULA, REGISTRAZIONE E CONSERVAZIONE DI CONTRATTI STIPULATI IN MODALITA ELETTRONICA. Art. 1 - Finalità 1. Ai sensi dell art. 11, comma 13, del D.Lgs. n. 163/2006, come

Dettagli

ASPETTI LEGALI PER LA TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA

ASPETTI LEGALI PER LA TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA ROMA, 14 OTTOBRE 2005 ASPETTI LEGALI PER LA TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA Prof. Avv. Benedetto Santacroce IL PUNTO NORMATIVO FATTURAZIONE ELETTRONICA Direttiva 2001/115/CE Stabilisce

Dettagli

Documenti informatici, efficacia probatoria, identità digitale e crimini informatici

Documenti informatici, efficacia probatoria, identità digitale e crimini informatici Documenti informatici, efficacia probatoria, identità digitale e crimini informatici Guido Scorza gscorza@guidoscorza.it www.guidoscorza.it Se dopo oltre dieci anni di firme e documenti informatici siamo

Dettagli

LA CONSERVAZIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE

LA CONSERVAZIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE INFORMATIVA N. 10 24 Ottobre 2014 STUDIO PIETROSTEFANI CONSULENZA AZIENDALE, FISCALE E FINANZIARIA 00135 Roma Via della Camilluccia 535 20121 Milano Via Turati 32 65123 Pescara - Via E. Brandimarte 63

Dettagli

Dottore Commercialista Revisore Contabile

Dottore Commercialista Revisore Contabile LA FATTURAZIONE ELETTRONICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ALLA LUCE DEL DECRETO ATTUATIVO a cura del Dott. Vito e in Bitonto (BA) E stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 2013, n. 118

Dettagli

L ufficio senza carta: ora si può

L ufficio senza carta: ora si può Organizzazione L ufficio senza carta: ora si può Renata Bortolin Negli ultimi anni, abbiamo assistito al susseguirsi di annunci di leggi che semplificano i procedimenti amministrativi, fiscali e tributari

Dettagli

Le novità in tema di impronte degli archivi

Le novità in tema di impronte degli archivi Convegno organizzato da Associazione ICT Dott.Com Le novità in tema di impronte degli archivi Direzione Regionale del Piemonte a cura di Sandra Migliaccio Ufficio Fiscalità Generale 1 23 novembre 2012

Dettagli

STAMPA REGISTRI CONTABILI - SANZIONI

STAMPA REGISTRI CONTABILI - SANZIONI S TUDIO BALLARDINI http://www.studioballardini.it/ STAMPA REGISTRI CONTABILI - SANZIONI Circolare un po lunga, ma di attualità Come noto, la Finanziaria 2008 ha modificato il termine per la stampa dei

Dettagli

Esperienza dell Agenzia delle entrate in materia di conservazione digitale. Annalisa Cazzato DCN - Agenzia delle entrate

Esperienza dell Agenzia delle entrate in materia di conservazione digitale. Annalisa Cazzato DCN - Agenzia delle entrate Esperienza dell Agenzia delle entrate in materia di conservazione digitale Annalisa Cazzato DCN - Agenzia delle entrate Dove siamo Libri contabili tenuti in forma cartacea Libri contabili tenuti con sistemi

Dettagli

Il tempo che il personale d ufficio dedica ai documenti (Gartner) continua ad aumentare per un 40-60% è speso in attività a basso valore aggiunto

Il tempo che il personale d ufficio dedica ai documenti (Gartner) continua ad aumentare per un 40-60% è speso in attività a basso valore aggiunto Corso Z-Web DMS Oltre il 70% delle informazioni aziendali sono destrutturate in formati e supporti vari (carta, fax, mail, pdf) altre stime arrivano al 90% La gestione dei documenti cartacei assorbe (Week.it)

Dettagli

Fattura Elettronica e Conservazione: regole definite e prospettive future

Fattura Elettronica e Conservazione: regole definite e prospettive future Fattura Elettronica e Conservazione: regole definite e prospettive future A cura di Mario Carmelo Piancaldini (Coordinatore Forum italiano sulla fatturazione elettronica) Agenzia delle entrate - Direzione

Dettagli

La fatturazione elettronica

La fatturazione elettronica La fatturazione elettronica Corso Nuove tecnologie e diritto a.a. 2007/2008 Claudia Cevenini claudia.cevenini@unibo.it D.Lgs. 20 febbraio 2004, n. 52 Attuazione della direttiva 2001/115/CE che semplifica

Dettagli

LA FIRMA DIGITALE. Estratto dal sito web del Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA) 1

LA FIRMA DIGITALE. Estratto dal sito web del Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA) 1 LA FIRMA DIGITALE Estratto dal sito web del Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA) 1 COPYRIGHT NOTES: I contenuti del sito codice di script, grafica, testi, tabelle,

Dettagli

Digitalizzazione dei Documenti. Il software Archidigi.

Digitalizzazione dei Documenti. Il software Archidigi. www.opendotcom.it 1 Digitalizzazione dei Documenti. Il software Archidigi. Innovazione dei processi e quadro normativo di riferimento. Dott. Fabio Aimar Dott. Francesco Cappello 2 Premessa L aumento delle

Dettagli

GUIDA ALLA SOSTITUTIVA. i Quaderni di Adiuto. Adiuto è un progetto

GUIDA ALLA SOSTITUTIVA. i Quaderni di Adiuto. Adiuto è un progetto i Quaderni di Adiuto GUIDA ALLA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA cultura e tecnologia I prodotti e i marchi Adiuto sono di proprietà esclusiva di JM Consulting. Altri marchi o nomi di prodotti citati sono di

Dettagli