Apache è un server HTTP freeware (completo di sorgenti C), sviluppato da un certo numero di programmatori. Un Web Server per il protocollo HTTP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Apache è un server HTTP freeware (completo di sorgenti C), sviluppato da un certo numero di programmatori. Un Web Server per il protocollo HTTP"

Transcript

1 APACHE-SSL Panoramica su Apache Università degli Studi di Salerno Facoltà di Scienza MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica, AA A cura di Andrea Del Papa, Antonio Esposito, Cristian Gagliardi, Gerardo Morrongiello, Luigi Calaselice. 1 2 Premessa Apache è un server HTTP freeware (completo di sorgenti C), sviluppato da un certo numero di programmatori. La prima versione, basata su server NCSA, è stata sviluppata nel Un Web Server per il protocollo HTTP Affidabile, compatto e funzionale Cos è Apache Poiché era un insieme di patches sul server NCSA è stato chiamato un patchy server, da cui il nome Apache Server. Progettato per essere eseguito come processo standalone 3 4 Strumenti di Apache Apache mette a disposizione una serie di strumenti aggiuntivi: Sistemi di controllo d'accesso a più livelli Generazione di statistiche variamente strutturate Possibilità di integrare l HTML in modo dinamico(server-side Side Include) Grazie alla struttura modulare e alle Apache API possiamo integrare Apache con vari applicativi: Uno dei più interessanti è PHP Integrazione Linguaggio di programmazione che consente di integrare HTML ed SQL linguaggio per l'interrogazione di sistemi database quali Oracle. 5 6

2 Funzionalità e-commerce Panoramica su SSL Content Negotiation Language Negotiation Aliasing & Redirect Virtual Host Support & Directory Name Interpolation Cookies Variabili impostate dal server per gestire il customer-tracking o la gestione di una sessione Permette di selezionare la lingua del documento in base alla configurazione del browser-utente Algoritmo per scelta del file più appropriato da restituire ad una richiesta del navigatore Permette di dare dei nomi mnemonici alle proprie risorse e implementa redirezioni multiple tramite scrittura dell url Utile per gli ISP per ospitare siti diversi sullo stesso server, fornisce sistema per gestione di un sito e-commerce Message passing (GET,POS) Cookies Consente all'utente di effettuare prenotazioni e pagamenti online, accesso ad account, dischi e database remoti, ecc. 7 8 Introduzione Funzionalità fondamentali SSL (Secure Socket Layer protocol) è un protocollo aperto e non proprietario. Nato al fine di garantire la privacy delle comunicazioni su Internet. Permette alle applicazioni client/server di comunicare in modo da prevenire le intrusioni, le manomissioni e le falsificazioni dei messaggi. Sicurezza del Collegamento Nelle connessioni può essere eseguita usando la crittografia a chiave pubblica (per es. RSA, DSS ecc. ) Autenticazione I dati vengono protetti utilizzando algoritmi di crittografia a chiave simmetrica (ad es. DES, RC4,) Il livello di trasporto include un controllo sull'integrità del messaggio basato su un apposito MAC che utilizza funzioni hash sicure (es. SHA, MD5) Affidabilità 9 10 Composizione del protocollo Permette al server ed al client di autenticarsi a vicenda e di negoziare un algoritmo di crittografia e le relative chiavi. L handshake consente Protocollo SSL Handshake - 1 Al server di autenticarsi al client usando una tecnica a chiave pubblica. Interfacciato su di un protocollo di trasporto affidabile come il TCP. E usato per l'incapsulamento dei dati provenienti dai protocolli superiori. Al client ed al server di cooperare per la creazione delle chiavi simmetriche. Al client di autenticarsi al server

3 Protocollo SSL Handshake - 2 Avvio di una connessione Nel caso sia il client ad avviare la connessione Protocollo SSL Handshake - 3 Avvio di una connessione Nel caso sia il server ad avviare la connessione Client Client Hello Server Client Hello Request Server Server Hello Client Hello Server Hello Protocollo SSL Handshake - 4 Autenticazione Una volta avviata la fase di HELLO avviene l autenticazione Protocollo SSL Handshake - 5 Generazione delle chiavi Avvenuta l autenticazione si generano le chiavi Client Request Certificate Server Client Server key exchange Server Verify Certificate Request Certificate Client key exchange Server Hello done Protocollo SSL Handshake - 6 Installazione di Apache Correttezza dati e Fine Si passa al controllo della correttezza dei dati ricevuti Client Change CipherSpec Change CipherSpec Server Finished Fine fase di HandShake Finished 17 18

4 Requisiti Richiesti Software Necessario Installazione possibile su qualsiasi piattaforma Linux, Unix e NT E necessario essere amministratori del sistema per poterlo installare Nel caso sia già presente Apache occorre disinstallarlo Webserver Apache versione o superiore OpenSSL insieme di librerie che implementano SSL versione 0.9.6d Apache-SSL patch per rendere sicuro il webserver versione Passi da seguire per l installazione: 1. Scaricare il software necessario da internet, cercando la versione più aggiornata dei vari pacchetti in modo da evitare di installare versioni su cui sono stati scoperti bug 2. Scompattare i vari pacchetti 3. Procedere all installazione Installazione tar xvzf openssl tar.gz cd openssl-0.9.6/./config make make test make install Installazione OpenSSL Dopo aver scaricato il software bisogna seguire i seguenti comandi: Configura per la specifica Piattaforma Compila e Installa Scompatta la libreria OpenSSL OpenSSL Installazione Apache-SSL - 1 Funzionalità offerte dalla libreria OpenSSL Creazione di parametri per la generazione delle chiavi DSA, DH e DSA Creazione di certificati X.509, CSR (Certificate Signing Requests) e CRL (Certificate Revocation Lists) Calcolo dell hash di messaggi Cifratura e Decifratura SSL e TSL client/server test Gestione della firma e cifratura di 23 tar xvzf apache_ tar.gz cd apache_ tar xvzf../apache_ ssl_1.48.tar.gz./fixpatch Applica la patch./configure --prefix=dir* * è la directory in cui vogliamo installare Apache-SSL 24 Scompatta il Server Apache Scompatta la patch Apache-SSL Configura la directory di installazione

5 Installazione Apache-SSL - 2 Installazione Apache-SSL - 3 Se l installazione è andata a buon fine comparirà la seguente schermata../configure --prefix=dir* --enable-module=rewrite --enable-shared=rewrite make make install Compila e Installa Abilita il modulo rewrite ln -s DIR*/conf/httpsd.conf DIR*/conf/httpd.conf * è la directory in cui vogliamo installare Apache-SSL Certificato SSL - 1 Certificato SSL - 2 I certificati digitali sono un meccanismo avanzato per la distribuzione delle chiavi publiche. Lo standard che definisce il formato del certificato è X.509 v3. Una volta creato il certificato bisogna che questo sia firmato da un autorità di certificazione (es. Verisign). Passi da seguire per ottenere un certificato sono: 1) Crearsi, con l'ausilio di qualche toolkit (per esempio OpenSSL) una coppia di chiavi 2) Preparare una CSR (Certificate Signing Request) ovvero una richiesta di firma di un certificato 3) Inviare alla CA, ad esempio via , la CSR openssl genrsa -des -out webserver.ssl.key 1024 Genera una chiave privata con l algoritmo RSA Certificato SelfSigned - 1 Cifra la chiava con l algoritmo DES Numero di bit della chiave Certificato SelfSigned - 2 Generazione della chiave e del certificato per l autorità di certificazione di prova NostraCA openssl genrsa -des -out NostraCA.ca.key 2048 Crea un nuova CSR Specifica la chiave privata per cui è stata creata la CSR Crea un certificato di tipo self -signed invece che una CSR Chiave di 2048 bit openssl req -new -key webserver.ssl.key -out webserver.ssl.csr openssl req -new -x509 -key NostraCA.ca.key -out NostraCA.ca.cert 29 30

6 Certificato SelfSigned - 3 Configurazione di Apache Eseguiamo la firma del certificato del webserver Usata per la firma di una CSR Chiave privata con la quale firmare Certificato della CA opensslca -keyfile NostraCA.ca.key -cert NostraCA.ca.cert - in webserver.ssl.csr -out webserver.ssl.cert CSR da firmare Certificato del WebServer Il file httpsd.conf - 1 La configurazione di Apache avviene attraverso l aggiunta di direttive di configurazione al file di testo httpsd.conf Il file si trova nella directory DIR/conf Bisogna inserire una sola direttiva per ogni riga Per facilitare la procedura di configurazione è possibile sostituire il file httpsd.conf di default creato da apache con quello di esempio, usato da noi per il progetto : httpsd.conf e adattarlo alle proprie esigenze Configurazione del Webserver : ip In questa presentazione faremo riferimento all indirizzo come indirizzo ip del sito è un indirizzo di loopback, può essere usato solo per testare il sito su una macchina locale. Per pubblicare il sito su internet,bisogna sostituirlo con il reale indirizzo del sito 34 Le direttive di configurazione Schema del file httpsd.conf La lista di tutte le direttive che si possono utilizzare è presente al seguente indirizzo : Configurazione generale Httpsd.conf Configurazione Direttive SSL Virtual Hosts del server Port ServerName SSLCACertificatePath NameVirtualHost In questa presentazione illustreremo le più importanti Listen DocumentRoot SSLCACertificateFile User.Group SSLCertificatePath <VirtualHost >.. </VirtualHost> Vedremo anche le direttive di configurazione specifiche per SSL, la lista completa si trova all indirizzo : SSLCertificateFile SSLCertificateKeyFile SSLVerifyClient SSLDisable 35 36

7 Direttive di Apache : Port e Listen Le direttive Port e Listen indicano ad Apache gli indirizzi ip e le porte, su cui deve accettare le connessioni da parte dei client La direttiva Port, serve a definire una porta diversa dalla porta 80 che è quella di default per comunicazioni http La direttiva Listen, indica ad apache un indirizzo ip e una porta su cui accettare le connessioni. La sintassi della direttiva Port è : Port # Direttive di Apache : Uso di Port Dove al posto di #,inseriamo il numero di porta che vogliamo definire. Nel nostro caso inseriamo la riga Port 443 Così facendo, definiamo la porta 443, che è la porta standard per le comunicazioni con SSL Direttive di Apache : Uso di Listen Direttive di Apache : ServerName La sintassi della direttiva Listen è : Listen ip:porta Al posto di ip, inseriamo l indirizzo ipdel sito Al posto di porta, inseriamo la porta sulla quale vogliamo accettare le connessioni Il valore porta può contenere solo i valori definiti tramite la direttiva Port, e la porta 80 Nel nostro caso, aggiungiamo le righe : Listen :80 e Listen : La direttiva ServerName specifica il DNS del sito Se il sito non possiede un valido DNS, può essere utilizzato il suo indirizzo ip Se si utilizza il sito solo su una macchina locale, si può utilizzare l indirizzo di loopback o il DNS locale che nella maggior parte dei casi è localhost o linux 40 Direttive di Apache : Uso di ServerName Direttive di Apache : DocumentRoot La sintassi della direttiva ServerName è : ServerName DNS Dove al posto di DNS inseriamo il DNS del sito. Nel nostro caso, abbiamo aggiunto la riga : ServerName Linux La direttiva DocumentRoot indica la directory che contiene le pagine del sito. Tutte le richieste dei client verranno evase a partire dalla directory specificata da questa direttiva 41 42

8 Direttive di Apache : Uso di DocumentRoot Direttive di Apache : User e Group La sintassi di DocumentRoot è : DocumentRoot directory Dove al posto di directory, specifichiamo la directory che contiene le pagine del sito. Nel nostro caso abbiamo aggiunto la riga DocumentRoot DIR/htdocs Le direttive User e Group indicano rispettivamente, il nome utente e il gruppo con cui si collegano i client E evidente che deve essere specificato un utente che ha permessi di accesso limitati Direttive di Apache : Uso di User e Group Direttive di Apache : I virtual hosts La sintassi delle due direttive è : User utente Group gruppo Per un corretto funzionamento del Webserver, l utente e il gruppo specificati devono essere presenti nel sistema; Nel nostro caso, aggiungiamo le righe : User nobody e Group nogroup 45 I virtual hosts sono un aspetto importante per il funzionamento del nostro sito Vengono utilizzati per mantenere più domini sullo stesso server Nel nostro caso ne abbiamo due, quello sicuro e quello non sicuro. 46 Direttive di Apache : I virtual hosts Per aggiungere dei virtual host al nostro server e configurarli, si usano le direttive NameVirtualHost Con NameVirtualHost si Definiscono i virtual host <VirtualHost >. </VirtualHost> Con questa direttiva possiamo Configurare i singoli virtual host 47 Direttive di Apache : NameVirtualHost Con la direttiva NameVirtualHost, possiamo aggiungere un virtual host La sintassi è : NameVirtualHost host:porta Dove al posto di host inseriamo il DNS del sito, se ne possiede uno, altrimenti inseriamo il suo indirizzo ip. Al posto di porta, inseriamo la porta sulla quale si deve mettere in ascolto il virtual host. Nel nostro caso abbiamo aggiunto NameVirtualHost :80 NameVirtualHost :443 48

9 Direttive di Apache : <VirtualHost > Direttive di Apache : <VirtualHost > Una volta aggiunti i virtual host che ci servono, passiamo alla loro configurazione La configurazione viene effettuata per ogni virtual host e ognuna è indipendente dalle altre <VirtualHost host:porta>.... </VirtualHost> All interno di questi tag possiamo Inserire qualsiasi direttiva di configurazione sia di Apache che di SSL Per ogni virtual host da configurare, aggiungiamo le direttive di configurazione all interno dei tag <VirtualHost host:porta>.... </VirtualHost> All interno di questi tag possiamo Inserire qualsiasi direttiva di configurazione sia di Apache che di SSL Ogni direttiva inserita, si riferirà solo all host che stiamo configurando. E importante inserire la direttiva SSLDisable all interno della configurazione dell host non sicuro Direttive SSL Direttive SSL: SSLCACertificatePath e SSLCACertificateFile Queste due direttive servono per specificare la posizione e il nome del certificato dell autorità che ha firmato il certificato del Webserver, nel nostro caso si tratta dell autorità di prova. E la lista di tutte le direttive SSL Quelle sottolineate in rosso sono le più importanti Vediamole in dettaglio 51 La sintassi è : SSLCACertificatePath directory SSLCACertificateFile cert Dove directory e cert indicano rispettivamente la cartella contenente il certificato e il certificato vero e proprio. 52 Direttive SSL: SSLCertificateFile e SSLCertificateKeyFile Queste due direttive servono a localizzare il certificato e il file che contiene la chiave privata del Webserver La sintassi è simile alle due direttive della slide precedente: SSLCertificateFile cert SSLCertificateFile keyfile Dove cert e keyfile indicano il file del certificato e quello della chiave Direttive SSL : SSLVerifyClient - 1 Questa direttiva serve a specificare le verifiche che il Webserver deve effettuare sui client prima di accettare la connessione. La sintassi è : SSLVerifyClient # Il tipo di verifica da effettuare è specificato da un numero da 0 a 3 che andiamo a sostituire a # 53 54

10 Direttive SSL : SSLVerifyClient Non è richiesto che il Client abbia un certificato valido 1 Il Client può scegliere se esibire o meno un certificato valido 2 Il Client deve avere un certificato valido Direttive SSL : SSLVerifyDepth e SSLDisable La direttiva SSLVerifyDepth serve a specificare di quanti livelli si deve salire nella verifica dei certificati, nell albero di certificazione La sintassi è : SSLVerifyDepth # Dove al posto di #, indichiamo il numero dei livelli 3 - Il Client può presentare un certificato valido ma non è richiesto che questo sia firmato da un autorità di certificazione valida La direttiva SSLDisable non ha opzioni è serve a disabilitare il protocollo SSL. Viene usata all interno della configurazione del virtual host non sicuro Avviare Apache Una volta configurato, Apache è pronto per essere eseguito la prima volta Il sito Per fare ciò, ci spostiamo nella directory DIR/bin/ ed eseguiamo il comando./httpsdctl start Per terminare l esecuzione di Apache, dalla directory DIR/bin/ digitiamo./httpsdctl stop Per effettuare un riavvio del Webserver, per esempio dopo la modifica del file di configurazione, digitiamo./httpsdctl restart Presentazione Funzionalità Caratteristiche principali - Transazioni sicure durante l acquisto - Gestione Registro Clienti - Gestione Carrello Virtuale per ogni utente connesso - Gestione Listino Prezzi diviso per categoria di prodotto - Interfaccia grafica scalabile e leggera - Compatibile con qualunque browser per Internet Idea Principale: - Registrazione nuovo utente. - Accesso all area riservata ai clienti tramite utente e password. - Selezione dei prodotti da un listino. - Invio dei dati del mezzo di pagamento in maniera sicura - Acquisto dei prodotti selezionati. - Ricezione del preventivo

11 Per installare il sito è necessario essere amministratori del sistema. Il sito è composto da un pacchetto di file compressi ed è già configurato per essere eseguito da un host chiamato linux. Impostazione del nome dell host: - Aprire il file etc/hosts. - Inserire la riga linux. Creazione della directory del sito: - Spostarsi in DIR/httpsd/htdocs. - Eseguire mkdir eurostore. Installazione e Configurazione - 1 Impostazione dei permessi: - Dare i permessi di scrittura/lettura/esecuzione alla directory digitando chmod Spostarsi all interno della directory cd eurostore. Copia dei file del sito: Installazione e Configurazione Montare il cd con mount /cdrom. - Copia dei file nella directory del sito con cp /cdrom/eurostore/es.zip./ - Scompattare i file digitando unzipes.zip* - Smontare il cdrom con umount /cdrom Impostazione dei permessi ai file.cgi,.pm e al contatore dei numeri seriali: - chmod 755 *.cgi - chmod 755 *.pm - chmod 666 seriale.dat E necessario modificare il file di configurazione httpsd.conf per abilitare i permessi aggiungendo le seguenti righe: <Directory /usr/local/httpsd/htdocs/eurostore > Options +ExecCGI </Directory> Configurazione del sito Per accedere alle funzionalità del sito, occorre aprire un browser (es. Netscape Communicator, ) Digitare come URL: Funzionamento E consigliabile nominare subito un operatore di sistema il quale sarà l unico che potrà gestire i preventivi. Per completare l installazione è necessario riavviare il web server Presentazione del sito Registrazione dell operatore Nella pagina principale sono presenti: E necessario nominare un operatore di sistema per la gestione dei preventivi. Tale operatore deve registrarsi seguendo la seguente procedure: Una barra di comandi con i link alle pagine del sito liberamente visitabili. Una formper l inserimento della UserID e della Password per i clienti registrati. 1. Aprire la pagina principale e cliccare sul pulsante. 2. Nel campo Nome inserire il testo registrazione operatore. 3. Nel campo User IDinserire il testo sysop. 4. Nel campo Passwordinserire una password alfanumerica di almeno 6 caratteri. 5. Inviare il modulo ed attendere la connessione. Un pulsante per registrarsi 65 66

12 Registrazione nuovo utente Cliccando su si può accedere alla registrazione di un nuovo utente. Una volta compilati tutti i campi, l utente è registrato e potra così accedere all area riservata. Una volta registrati è possibile accedere all area clienti attraverso il form. In quest area è possibile effettuare gli acquisti online. Verrà visualizzato subito un elenco di prodotti da poter selezionare. Accesso all area clienti Cliccandosu una categoria, è possibile accedere a tutti i prodotti in essa contenuti. Selezione prodotti Cliccandosul pulsante nella quale è possibile: Controllare il contenuto del carrello Modificare le quantità Cancellare un prodotto dal carrello Gestione prodotti l utente potrà accedere allagestione del carrello, Per ogni prodotto sono specificate le caratteristiche principali. E possibile aggiungere un prodotto al carrello cliccando sul tasto oppure scrivere il numero di quantità nell apposito box Cliccandosul pulsante carrello. si procede con l acquisto dei prodotti selezionati nel In tale procedura interverrà la connessione sicura, pertanto verrà visualizzato una finestra di avvertimento per l utente Acquisto prodotti - L utente compilerà il preventivo in ogni sua parte ed in particolare inserirà il proprio numero di carta di credito in modo sicuro. Compilazione preventivo La procedura di acquisto avviene in due fasi: - L utente riceverà nel browser una copia del preventivo da stamp are e conservare. Infine l utente è tenuto ad effettuare il logout e a ritornare nella pagina principale 71 72

13 Gestione dei preventivi Il sito in dettaglio La gestione dei preventivi è affidata all operatore di sistema. Esso può: Controllare il contenuto del preventivo Stampare il preventivo Convalidare il preventivo Anche in questa fase è necessaria la connessione sicura poiché vengono manipolati i numeri di carta di credito, pertanto l operatore dovrà loggarsi usando come login sysop e password quella scelta durante la fase di registrazione Euro Store: accesso al sito Euro Store: schema principale Schema generale Il sito è suddiviso in due aree principali: vetrina.html index.html login.cgi insert.cgi 1. Area ad accesso libero: aperto a tutti. contact.html carrello.cgi 2. Area ad accesso riservato: solo per i clienti registrati. info.html links.html register.cgi prevent.cgi vetrina2.html acquista.cgi listino.html logout.cgi listino.cgi ACCESSO LIBERO ACCESSO RISERVATO ACCESSO CURO SSL Euro Store: le pagine ad accesso libero Euro Store: script per la registazione Offerte speciali e ultimi arrivi vetrina.html contact.html info.html links.html index.html register.cgi La Home Page Form per la registrazione di un nuovo cliente register.cgi Script PERL-CGI per la registrazione di un nuovo cliente. START RICEZIONE FORM CON DATI ANAGRAFICI IL MODULO E CORRETTO? LA USERID E UNIVOCA? ERRORE DI COMPILAZIONE USERID GIA ESTENTE Form per la scelta del listino prezzi diviso per categoria listino.html listino.cgi Lettura del listino prescelto dalla pagina listino.html Le pagine dell area ad accesso libero END REGISTRAZIONE IN LA PASSWORD SCELTA PWD ARCHIVIO CLIENTI E VALIDA? ERRATA Le pagine dell area ad accesso libero 77 78

14 Euro Store: l archivio clienti - 1 Euro Store: l archivio clienti - 2 ARCHIVIO CLIENTI Come implementiamo l archivio dei clienti? ARCHIVIO CLIENTI Come implementiamo l archivio dei clienti? Attraverso una struttura dati molto usata nel linguaggio Perl: Array : Indice HASH: Chiave HASH SU FILE Valore Il valore di ogni elemento di un array è indicizzato da un intero positivo Valore Il valore di ogni elemento di un HASH è indicizzato da una chiave univoca, ad es. una stringa! 79 HASH: Chiave ARCHIVIO : UserID Chiave dell Hash 80 Valore Dati_Cliente Valore corrispondente: i dati del cliente registrato associato alla sua UserID Lettura di un record: $dati = $archivio{$userid} Scrittura di un record: $archivio{$userid} = $dati Euro Store: l archivio clienti - 3 Euro Store: l archivio clienti - 4 ARCHIVIO CLIENTI Scrittura: $archivio{$userid} = $dati ARCHIVIO CLIENTI Lettura : $dati = $archivio{$userid} $userid = Stringa chiave con UserID di un utente. $dati = Stringa record: tutti i campi del modulo concatenato con opportuno separatore (#) + Password criptata. nome#cognome#indirizzo#telefono# # #passcrypt Costruzione di $dati : $dati = join #, ($nome, $cognome,, $passcrypt); Concatenazione dei campi del modulo in un unica stringa 81 Dopo aver memorizzato i dati anagrafici di un utente, come accediamo ad essi? Legge i campi del record Sia $userid l identificativo di un utente: concatenati col separatore # $dati = $archivio{$userid}; ($nome, $cognome,, $passcrypt)= split /#/, $dati; Ritorna una lista di variabili (stringhe) usando i separatori. Ogni elemento è il valore di un campo del record. 82 Euro Store: l archivio clienti - 5 ARCHIVIO CLIENTI HASH o HASH SU FILE??? Euro Store: le pagine ad accesso riservato Home Page dell area riservata E possibile memorizzare un Hash in un File! tie (%archivio, SDBM_File, registro ); index.html login.cgi insert.cgi carrello.cgi Inserimento merce nel carrello Apre/Crea il file registro facendolo corrispondere all hash %archivio. Ogni operazione sull hash è un I/O sul file. prevent.cgi vetrina2.html acquista.cgi Gestione del carrello virtuale %ARCHIVIO REGISTRO.DIR REGISTRO.PAG logout.cgi Le pagine dell area ad accesso riservato Acquisto della merce con transazione sicura 83 84

15 Euro Store: richiesta di login Richiesta di login con login.cgi Euro Store: richiesta di inserimento - 1 Richiesta di inserimento di un prodotto con insert.cgi UTENTE WEB SERVER UTENTE WEB SERVER index.html Richiesta LOGIN (userid, password) login.cgi login.cgi Richiesta di una pagina riservata (es.: insert.cgi) Insert.cgi Output login.cgi Cookie (userid, data, ID_CARRELLO x) x Insert.cgi : ELENCO PRODOTTI SELEZIONABILI Richiesta Cookie Cookie (UserID, data, ID_CARRELLO x) Invio pagina richiesta x Le pagine dell area ad accesso riservato Le pagine dell area ad accesso riservato Euro Store: richiesta di inserimento - 2 Richiesta di inserimento di un prodotto con insert.cgi Euro Store: richiesta di acquisto - 1 Richiesta di acquisto in modalità sicura con acquista.cgi UTENTE Insert.cgi : ELENCO PRODOTTI SELEZIONABILI Richiesta inserimento prodotto y nel carrello Richiesta Cookie Cookie (UserID, data, ID_CARRELLO x) WEB SERVER Insert.cgi x UTENTE login.cgi Acquista.cgi Richiesta di acquisto dei prodotti selezionati Richiesta Cookie Cookie (UserID, data, ID_CARRELLO x) Stampa PREVENTIVO (con contenuto di x) WEB SERVER Acquista.cgi x=y Insert.cgi Esito dell inserimento Le pagine dell area ad accesso riservato INSERIMENTO PRODOTTO y IN CARRELLO x Tutto ciò avviene in connessione sicura! Le pagine dell area ad accesso riservato Euro Store: richiesta di acquisto - 2 Euro Store: richiesta di acquisto - 3 Transazione sicura con acquista.cgi Richiesta di logout dopo l acquisto, con logout.cgi UTENTE WEB SERVER UTENTE WEB SERVER Acquista.cgi INVIO DATI CARTA DI CERDITO Richiesta Cookie Acquista.cgi Acquista.cgi RICHIESTA DI LOGOUT Richiesta Cookie Logout.cgi Cookie (UserID, data, ID_CARRELLO x) x=y Cookie (UserID, data, ID_CARRELLO x) x=y Acquista.cgi Copia Preventivo generato REGISTRA PREVENTIVO NEL SERVER per carrello X Index.html Cancellazione del Cookie x=y Le pagine dell area ad accesso riservato Le pagine dell area ad accesso riservato 89 90

16 Euro Store: script per la login Euro Store: il carrello virtuale - 1 START LETTURA DEL (UserID, DATA, ID x) DEFINITO? LETTURA PARAMETRI USERID e PASSW LETTURA ARCHIVIO CLIENTI login.cgi USERID e PASSW VALIDI? ARCHIVIO CLIENTI CARRELLO VIRTUALE = HASH SU FILE =? Carrello: UserID Creiamo un unico file come archivio di carrelli, e quindi un HASH SU FILE! Prodotti inseriti LETTURA CARRELLO x CREAZIONE CARRELLO x CREAZIONE E INVIO (UserID, DATA, ID x) Hash Chiave Valore STAMPA MENU CATEGORIE PRODOTTI END ERRORE Ma cos è l oggetto Prodotti inseriti? ARCHIVIO CARRELLI Euro Store: il carrello virtuale - 2 = HASH SU FILE Carrello: UserID Prodotti inseriti START LETTURA PARAMETRI E (UserID, DATA, ID x) Euro Store: script per l inserimento insert.cgi %carrello $userid $contenuto $contenuto := Stringa, contentente: ID Carrello + Coppie (codice, quantità) per ogni prodotto. ID x = 1234 Array di coppie (codice_prodotto, quantità) DEFINITO? ERRORE ESTE CATEGORIA=y? ESTE INSERT? LETTURA PRODOTTI CATEGORIA y STAMPA PRODOTTI CON LINK AL CARRELLO x $contenuto = 1234#skaudio155%2#skvideo209%1# LEGGI COPPIE (CODICE,Q.TA ) DA PARAMETRI INSERISCI COPPIE NEL CARRELLO x END Euro Store: l archivio prodotti - 1 Euro Store: l archivio prodotti - 2 ESTE INSERT? LEGGI COPPIE (CODICE,Q.TA ) DA PARAMETRI Se esiste il parametro INSERT, allora il suo valore è un array di coppie (Codice_Prodotto, Quantità). Vi è una coppia per ogni prodotto che l utente ha SELEZIONATO! ARCHIVIO DEI PRODOTTI ACC.TXT CAT. ACCESSORI y PRO.TXT CAT. PROCESSORI Semplici files di testo (uno per ogni categoria) ESTE CATEGORIA=y? LETTURA PRODOTTI CATEGORIA y Come gestire l archivio dei prodotti diviso per categoria? Codice proip3800 proaxp20 Produttore Intel AMD Modello Pentium III Athlon XP Versione 800 Mhz 2.0 Ghz Prezzo Eur Eur

17 START LETTURA PARAMETRI E (UserID, DATA, ID x) Euro Store: script per il carrello virtuale carrello.cgi: gestione del carrello virtuale START LETTURA PARAMETRI E (UserID, DATA, ID x) Euro Store: script per la transazione sicura Connessione sicura! acquista.cgi DEFINITO? ESTE INC = C o DEC = C? QUANTITA (C) += 1 oppure QUANTITA (C) -= 1 AGGIORNA Q.TA DI C NEL CARRELLO x DEFINITO? LETTURA ARCHIVIO DATI (USERID) LETTURA CARRELLO x LETTURA ARC.PRODOTTI ERRORE ESTE AGGIORNA? LEGGI COPPIE (CODICE,Q.TA ) DA PARAMETRI STAMPA TUTTO IL CARRELLO AGGIORNA COPPIE NEL CARRELLO x END ERRORE END END REGISTRAZIONE PREVENTIVO STAMPA MODULO PER LA COMPILAZIONE DELLA CC. GENERAZIONE PREVENTIVO STAMPA ANTEPRIMA PREVENTIVO ESTE CARTA_CREDITO? REGISTRAZIONE PREVENTIVO Euro Store: l archivio preventivi - 1 Come vengono registrati i preventivi? Attraveso la consueta tecnica dell Hash su File! Chiave dell Hash: UserID dell acquirente. Valore: Contenuto del carrello + Informazioni sulla CC. Euro Store: l archivio preventivi - 2 Il file seriale.dat Ogni preventivo è generato con un numero di serie univoco. Il file seriale.dat è un contatore di numero seriale ed è aperto in lettura/scrittura esclusiva, in modo tale che due o più processi non acquisiscano lo stesso numero di serie. Soltanto l operatore di sistema può accedere ai preventivi memorizzati, attraverso lo script prevent.cgi Euro Store: interfaccia del sito Il file interfaccia.pm Tutti gli script del sito accedono a tale file per acquisire le definizioni degli oggetti utilizzati. Elenco delle librerie utilizzate. Timeout per la connessione all area riservata. Elenco categorie della merce. Nomi degli archivi generati. Dominio web nel quale installare il sito. Euro Store: sicurezza contro attacchi DoS Prevenzione da Attacchi di tipo Denial of Service Le Form nelle pagine html sono potenzialmente dannose in caso di attacchi DoS. Il file interfaccia.pm limita l uso del buffer di input per il web server che utilizziamo Nr. bytes massimo sul canale di ricezione. $CGI::POST_MAX=1024; $CGI::DISABLE_UPLOADS = 1; Upload di files disabilitati verso il web server

18 Credits - 1 Credits - 2 Università degli Studi di Salerno Facoltà di Scienza MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica, AA Progetto per il Corso di Sicurezza su Reti APACHE-SSL: Realizzazione di un sito con transazioni sicure Docente del corso Alfredo De Santis Università degli Studi di Salerno Facoltà di Scienza MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica, AA Autori del Progetto Andrea Del Papa (56/100859) Antonio Esposito (56/100984) Cristian Gagliardi (56/100451) Gerardo Morrongiello (56/100473) Luigi Calaselice (56/100983) Credits - 3 Goodbye! 105

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

HTTPD - Server web Apache2

HTTPD - Server web Apache2 Documentazione ufficiale Documentazione di Ubuntu > Ubuntu 9.04 > Guida a Ubuntu server > Server web > HTTPD - Server web Apache2 HTTPD - Server web Apache2 Apache è il server web più utilizzato nei sistemi

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it SMS API Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it INDICE DEI CONTENUTI Introduzione... 2 Autenticazione & Sicurezza... 2 Username e Password... 2 Connessione

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Indice. Documentazione ISPConfig

Indice. Documentazione ISPConfig Documentazione ISPConfig I Indice Generale 1 1 Cos'è ISPConfig? 1 2 Termini e struttura del manuale 1 3 Installazione/Aggiornamento/Disinstallazione 1 3.1 Installazione 1 3.2 Aggiornamento 1 3.3 Disinstallazione

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE JDBC Java DataBase Connectivity Anno Accademico 2002-2003 Accesso remoto al DB Istruzioni SQL Rete DataBase Utente Host client Server di DataBase Host server Accesso

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP Questo breve manuale ha lo scopo di mostrare la procedura con la quale interfacciare la piattaforma di web conferencing GoToMeeting e la tua piattaforma E-Learning Docebo. Questo interfacciamento consente

Dettagli

RSYNC e la sincronizzazione dei dati

RSYNC e la sincronizzazione dei dati RSYNC e la sincronizzazione dei dati Introduzione Questo breve documento intende spiegare come effettuare la sincronizzazione dei dati tra due sistemi, supponendo un sistema in produzione (master) ed uno

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory FILE SYSTEM : INTERFACCIA 8.1 Interfaccia del File System Concetto di File Metodi di Accesso Struttura delle Directory Montaggio del File System Condivisione di File Protezione 8.2 Concetto di File File

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato Un protocollo è un insieme di regole che permettono di trovare uno standard di comunicazione tra diversi computer attraverso la rete. Quando due o più computer comunicano tra di loro si scambiano una serie

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

PHP: form, cookies, sessioni e. Pasqualetti Veronica

PHP: form, cookies, sessioni e. Pasqualetti Veronica PHP: form, cookies, sessioni e mysql Pasqualetti Veronica Form HTML: sintassi dei form 2 Un form HTML è una finestra contenente vari elementi di controllo che consentono al visitatore di inserire informazioni.

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli