PROTOCOLLO ORGANIZZATIVO C.T.P. 32 DI LATINA ANNO SCOLASTICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROTOCOLLO ORGANIZZATIVO C.T.P. 32 DI LATINA ANNO SCOLASTICO 2013 2014"

Transcript

1 PROTOCOLLO ORGANIZZATIVO C.T.P. 32 DI LATINA ANNO SCOLASTICO UNA RETE TERRITORRIALE DI SERVIZIO Il 32 CTP ha un ruolo di centralità nel territorio di Latina e borghi limitrofi grazie alla sua ubicazione e alla facile raggiungibilità con i mezzi pubblici, ma soprattutto grazie ad una rete di contatti con Scuole, Enti ed Associazioni che operano nel campo della formazione continua e superiore. Si rivolge ad un'utenza molto diversificata di adulti e ragazzi che compiono i 16 anni entro l anno scolastico di riferimento e ai detenuti della Casa Circondariale di Latina, con un offerta mirata all innalzamento della cultura di base per il conseguimento della Licenza Media e all acquisizione delle competenze per l utilizzo delle tecnologie informatiche, delle lingue straniere e dell italiano L2. Il Centro può rispondere a una più varia esigenza formativa dell utenza ampliando la propria offerta e avvalendosi di risorse esterne e qualificate. Il CTP ha stipulato convenzione con l AICA ed è sia sede di corsi di formazione che sede d esami per il conseguimento della Patente Europea del Computer. Ha stipulato un accordo di rete scolastica con I.T.C. V. Veneto Salvemini per realizzare opportuni raccordi tra i percorsi di istruzione realizzati dai Centri e quelli realizzati dalle Istituzioni scolastiche (DPR 263/12). Il Centro ha inoltre stipulato protocolli di collaborazione con Enti ed Associazioni che organizzano corsi di italiano per stranieri quali il Comune di Sabaudia Settore Servizi Sociali e la Coop. NIFEA, la Caritas Parrocchia Sant Anna di Pontinia, l AUSER provinciale di Latina, L ANFE di Latina, le Associazioni Focus e Nova Urbs di Latina Scalo al fine di attuare attività di formazione coordinate, con l obiettivo di favorire i processi di inclusione della popolazione immigrata e ai fini del riconoscimento delle competenze linguistiche previste dal Decreto 4 giugno Il CTP 32, ai fini del suddetto Decreto, è sede per lo svolgimento dei test d italiano per i crediti del permesso di soggiorno a tempo indeterminato. Inoltre è sede unica in Provincia per lo svolgimento delle sessioni di formazione civica degli immigrati secondo il protocollo d intesa tra la Prefettura e USR Lazio e in ottemperanza al DPR 179/11. Il CTP, in virtù del suo raccordo esplicito con il territorio, rappresenta un luogo di incontro e un potenziale fattore di sviluppo per l inclusione sociale della popolazione immigrata, per il rientro nei percorsi di istruzione e formazione di soggetti a bassa scolarità o che non hanno conseguito il titolo del primo ciclo d istruzione e per offrire saperi specifici nell ottica della long life learning.

2 MODALITÀ DI DIFFUSIONE E RACCOLTA ADESIONI Il CTP 32 è radicato e conosciuto nel territorio da molti anni e il passaparola è il canale più efficace attraverso il quale l utenza arriva al Centro. Un dato rilevante è anche l affiliazione di molti studenti che ritornano a iscriversi per continuare un percorso d istruzione modulare o per aderire ad un altra offerta formativa. Tuttavia, per la raccolta adesioni, il CTP attiva molteplici canali e modalità di diffusione e pubblicizzazione dei corsi: il sito web, gli avvisi pubblici, lo sportello informativo e i contatti in loco con le scuole medie di Latina. ISCRIZIONE AI CORSI L iscrizione ai corsi del CTP è consentita a persone che abbiano compiuto i 15 anni e che compiono i 16 anni entro il 31 agosto dell anno scolastico di riferimento. L iscrizione viene formalizzata in segreteria attraverso la compilazione del modulo di Domanda di Iscrizione e la presentazione in originale e fotocopia del documento di riconoscimento, del codice fiscale e del permesso di soggiorno per gli stranieri non comunitari. L iscrizione al corso di scuola media va effettuata entro il mese di dicembre, coloro che si iscrivono oltre tale termine vengono ammessi al corso previa valutazione del livello di competenze in ingresso da parte dei docenti. Le iscrizioni ai corsi brevi e modulari si raccolgono tutto l anno; gli iscritti devono presentarsi in accoglienza per essere valutati e inseriti nei gruppi di livello. I periodi di accoglienza sono preliminari e funzionali all avvio delle attività didattiche e alla formazione delle classi, hanno pertanto una calendarizzazione varia a seconda dell attivazione dei corsi. ACCOGLIENZA 1) SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO FASE ATTIVITÀ FINALITÀ 1 Colloquio conoscitivo individuale e compilazione del modulo di accoglienza Rilevare la situazione di scolarità e le competenze informali e non formali. 2 Attività multidisciplinari di monitoraggio e Rilevare le competenze.

3 accoglienza Favorire la comunicazione all interno del gruppo classe. 3 Test d ingresso disciplinari Rilevare le competenze specifiche 4 Stipula del patto formativo individuale* Riconoscimento dei crediti formativi. Definizione dei percorsi didattici individualizzati. 5 Stipula del patto educativo di corresponsabilità* Informare l utenza dei doveri e delle responsabilità da assumersi in uno spirito di reciproca collaborazione tra le diverse componenti della comunità scolastica: Studente-Famiglia-Scuola. *Per i minori il patto viene stipulato con i rispettivi genitori o con il tutore 2) CORSI BREVI E MODULARI FASE ATTIVITÀ FINALITÀ 1 Colloquio conoscitivo individuale Rilevare la disponibilità di frequenza. 2 Test d ingresso Rilevare le competenze. Formazione di gruppi di livello. 3 Pubblicazione degli elenchi allievi con giorni ed orari di frequenza 4 Stipula del patto formativo per gli allievi dei corsi di italiano L2 livello A1 e A2. Riconoscimento dei crediti formativi. Definizione di percorsi didattici individualizzati. PIANO DI SVILUPPO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ MESE 1 settimana 2 settimana 3 settimana 4 settimana SETTEMBRE OTTOBRE Analisi delle domande d iscrizione Accoglienza: somministrazione test d ingresso e formazione classi o gruppi di livello. Inizio progettazione Presentazione Inizio corsi brevi e licenza media Accoglienza in itinere per italiano L2

4 NOVEMBRE DICEMBRE GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO Analisi delle domande d iscrizione per ampliamento offerta formativa. Attivazione dei corsi di lingua inglese e spagnola con docenti esterni. Accoglienza corsi brevi e modulari: somministrazione test d ingresso e formazione classi o gruppi di livello Scrutinio scuola secondaria 1 grado progetti curricolari di scuola media e dei corsi brevi Invio bandi di gara ad istituti e scuole private di lingua. Raccolta delle offerte. Valutazione delle proposte e scelta dell offerta più vantaggiosa. Richiesta dei curricula docenti. Presentazione progetti dei docenti esterni. Scrutinio scuola secondaria di 1 grado. Attivazione corsi brevi e modulari con docenti interni ed esterni Esami di licenza media. Stipula dei contratti Esami licenza media Chiusura corsi brevi attivati a settembre. Esami finali corsi brevi e modulari. Monitoraggio delle frequenze nei corsi con docenti esterni Monitoraggio delle frequenze nei corsi con docenti esterni Chiusura corsi brevi attivati a febbraio. Esami finali corsi brevi e modulari.

5 REGOLAMENTO DEL CORSO DI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO 1) L accesso al corso di scuola media è consentito a persone alfabetizzate che abbiano una adeguata conoscenza della lingua italiana orale e scritta. 2) Le lezioni si tengono dal lunedì al venerdì dalle ore 15:30 alle ore 19:30. 3) Per gli ingressi posticipati e le uscite anticipate di tipo occasionale gli alunni minorenni devono essere accompagnati e/o prelevati da un genitore o da chi ne fa le veci che dovrà presentare un permesso scritto. 4) Le richieste relative a permessi di ingresso posticipato o di uscita anticipata di tipo regolare devono essere presentate al Dirigente e da Lui autorizzate. 5) Le assenze dei minorenni vanno giustificate utilizzando il libretto personale. Per le assenze superiori a 5 giorni consecutivi l alunno e tenuto a presentare il certificato medico. Il docente coordinatore di classe controllerà settimanalmente le assenze di ogni singolo discente e in caso di ripetuto o prolungato assenteismo provvederà, in caso di minore, ad informare un genitore o il tutore. 6) Il consumo di cibi e bevande è consentito esclusivamente nell ambito dell intervallo che si svolge dalle ore 17:30 alle ore 17:45. 7) L uso del distributore automatico è vietato durante le ore di lezione. È opportuno, per chi volesse servirsene, rifornirsi prima dell inizio dell attività didattica. 8) L accesso in bagno, eccetto situazioni di reale necessità, è consentito durante l intervallo. Possono uscire due allievi alla volta: un maschio e una femmina. 9) È severamente vietato l uso del cellulare in aula. 10) Tutti i corsisti dovranno assumere un comportamento consono all istituzione scolastica che li ospita. L abbigliamento dovrà essere conforme ai canoni del decoro e della decenza.

6

32 CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE per l'istruzione e la formazione in età adulta c/o I.C. "A. VOLTA" LATINA Telefono e Fax 0773/693372

32 CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE per l'istruzione e la formazione in età adulta c/o I.C. A. VOLTA LATINA Telefono e Fax 0773/693372 32 CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE per l'istruzione e la formazione in età adulta c/o I.C. "A. VOLTA" LATINA Telefono e Fax 0773/693372 32 CTP Latina via S. Botticelli SITUAZIONE SOCIO-AMBIENTALE L'I.C.

Dettagli

PROGETTO DI SINGOLA SCUOLA PROGETTO DI RETI DI SCUOLE PROGETTO IN RETE CON ALTRI SOGGETTI SCUOLA CAPOFILA DI RETE

PROGETTO DI SINGOLA SCUOLA PROGETTO DI RETI DI SCUOLE PROGETTO IN RETE CON ALTRI SOGGETTI SCUOLA CAPOFILA DI RETE PROGETTO n. 1: RETE CON LO SPORTELLO SCUOLA PER L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI DI VERDELLINO E CON GLI ENTI LOCALI DEL TERRITORIO (PIANO DI ZONA L.328/2000) A- PROGETTUALITÀ DELL ISTITUTO PROGETTO

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE opzione economico sociale CORSO SERALE

LICEO DELLE SCIENZE UMANE opzione economico sociale CORSO SERALE Liceo Antonio Rosmini - Trento LICEO DELLE SCIENZE UMANE opzione economico sociale CORSO SERALE ISCRIZIONE Il Liceo delle Scienze umane opz. economico sociale corso serale è rivolto a studenti che abbiano

Dettagli

Istituto Comprensivo Luigi Valli di Narni Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente E.D.A.

Istituto Comprensivo Luigi Valli di Narni Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente E.D.A. 1 Indice Premessa...3 Tipologia degli interventi...3 Iscrizioni...3 Accoglienza...4 Ore di ricevimento...4 Costi a carico dell'utenza...4 Frequenza delle lezioni...4 Certificazioni rilasciate...4 Smarrimenti

Dettagli

PROTOCOLLO di ACCOGLIENZA ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO di ACCOGLIENZA ALUNNI STRANIERI PROTOCOLLO di ACCOGLIENZA ALUNNI STRANIERI Premessa Questo documento definisce tutte le azioni con cui attuare l inserimento scolastico degli alunni stranieri, sia di quelli che si iscrivono prima dell

Dettagli

Cosa è il CTP EdA. INTRODUZIONE: presentazione del C.T.P.

Cosa è il CTP EdA. INTRODUZIONE: presentazione del C.T.P. ISTITUTO COMPRENSIVO Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria 1 grado Via A. Volta, 1-24060 VILLONGO (BG) / 035 927200 e-mail: segreteria.icv@virgilio.it Cosa è il CTP EdA Il Centro Territoriale Permanente

Dettagli

LICEO ARTISTICO DI VERONA CORSO SERALE

LICEO ARTISTICO DI VERONA CORSO SERALE LICEO ARTISTICO DI VERONA CORSO SERALE Premessa Il CORSO SERALE del Liceo Artistico statale di Verona Nani Boccioni, che prende avvio nell a.s. 2014/15, intende rispondere ai bisogni di un utenza particolare,

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA DEL CTP N 1 DELL AQUILA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA DEL CTP N 1 DELL AQUILA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA DEL CTP N 1 DELL AQUILA I CTP, istituiti su tutto il territorio nazionale dal Ministero della Pubblica Istruzione, coordinano le attività di istruzione e formazione degli adulti

Dettagli

CORSI SERALI. Progetto SIRIO - Corso Serale. Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale

CORSI SERALI. Progetto SIRIO - Corso Serale. Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale CORSI SERALI Da alcuni anni in Italia, come in molti Paesi europei, si avverte l esigenza di offrire ai tanti adulti che hanno interrotto gli studi, o non li hanno mai iniziati, l occasione di riavvicinarsi

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

- 3 scuola media Supplenti annuali scuola elementare - Supplenti annuali scuola media 3 Docenti in compartecipazione

- 3 scuola media Supplenti annuali scuola elementare - Supplenti annuali scuola media 3 Docenti in compartecipazione Istituto Comprensivo «Dozza» DATI STRUTTURALI ANNO DI ISTITUZIONE 1998/1999 PERSONALE IN SERVIZIO NEL CTP 1998 1998 Docenti di ruolo scuola elementare 2 3 5 Docenti di ruolo scuola media 9 3 13 Docenti

Dettagli

(Collegio Docenti del / /2012)

(Collegio Docenti del / /2012) Codice Fiscale: 80014050357 CM: CMRETD02000L Vìa Prati, 2 42015 Correggio (RE) Tel. 0522 693271 Fax 0522 632119 Sito Web: www.einaudicorreggio.gov.it e mail: info@einaudicorreggio.gov.it e mail certificata:

Dettagli

1.A Indicazioni operative per la progettazione delle Azioni formative

1.A Indicazioni operative per la progettazione delle Azioni formative DIPARTIMENTO PER LE LIBERTÀ CIVILI E L IMMIGRAZIONE DIREZIONE CENTRALE PER LE POLITICHE DELL IMMIGRAZIONE E DELL ASILO AUTORITÀ RESPONSABILE DEL FONDO EUROPEO PER L INTEGRAZIONE DI CITTADINI DI PAESI TERZI

Dettagli

CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PER L ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE IN ETA ADULTA P.O.F PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2008-09

CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PER L ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE IN ETA ADULTA P.O.F PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2008-09 CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PER L ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE IN ETA ADULTA ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Sede: via Malpighi, 2, 40017, San Giovanni in Persiceto (BO) Tel. 051-821256

Dettagli

Istituto Tecnico Statale. L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA

Istituto Tecnico Statale. L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA Istituto Tecnico Statale L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA LINEE GUIDA PER LA MOBILITÀ STUDENTESCA Linee guida per l implementazione delle seguenti forme di mobilità studentesca

Dettagli

Centro Territoriale Permanente per l Educazione Degli Adulti c/o Istituto Comprensivo Statale Pietro Vanni Viterbo

Centro Territoriale Permanente per l Educazione Degli Adulti c/o Istituto Comprensivo Statale Pietro Vanni Viterbo M.I.U.R. - UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Centro Territoriale Permanente per l Educazione Degli Adulti c/o Istituto Comprensivo Statale Pietro Vanni Viterbo MODULO A DOMANDA DI ISCRIZIONE AI

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE REPUBBLICA DI SAN MARINO

SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE REPUBBLICA DI SAN MARINO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE REPUBBLICA DI SAN MARINO REGOLAMENTO DI ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ART. 1 NORME DI COMPORTAMENTO OGNI ALUNNO È TENUTO AL MASSIMO RISPETTO DELLE PERSONE E DELL AMBIENTE

Dettagli

2 CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

2 CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Ministero dell Istruzione Università e Ricerca Istituto Comprensivo Statale Via Tiburtina Antica 25 2 Centro Territoriale Permanente Via Tiburtina Antica 25, 00185 Roma 11 Distr. Tel. 06 491777 - Fax 06

Dettagli

PROTOCOLLO PER L ACCOGLIENZA E L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO PER L ACCOGLIENZA E L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

CENTRO PROVINCIALE ISTRUZIONE ADULTI MATERA

CENTRO PROVINCIALE ISTRUZIONE ADULTI MATERA CENTRO PROVINCIALE ISTRUZIONE ADULTI MATERA anno scolastico 2015/2016 prof. Vinicio Salvato Nasce una nuova scuola Centro provinciale per l istruzione degli adulti Matera Nasce a Matera il centro provinciale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CENTRO STORICO. www.centrostorico.gov.it

ISTITUTO COMPRENSIVO CENTRO STORICO. www.centrostorico.gov.it ISTITUTO COMPRENSIVO CENTRO STORICO www.centrostorico.gov.it ISTITUTO COMPRENSIVO... Cos è? Un Istituto che riunisce la scuola di base, dai 3 ai 14 anni Un organizzazione educativa che dà continuità alle

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Schema di regolamento recante norme generali per la ridefinizione dell assetto organizzativo didattico dei centri d istruzione per gli adulti,

Dettagli

LA FONDAZIONE MANODORI HA FINANZIATO IL PRESENTE PROGETTO

LA FONDAZIONE MANODORI HA FINANZIATO IL PRESENTE PROGETTO Progetto stranieri Istiitutii Superiiorii delllla Proviinciia dii Reggiio Emiilliia LINEE GUIDA PER L INTEGRAZIONE DEGLI ALLIEVI STRANIERI IL PRESENTE DOCUMENTO È STATO ELABORATO DAL GRUPPO DI PROGETTO

Dettagli

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 )

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 ) MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE INDIVIDUALE ( 1 ) Il Liceo favorisce la frequenza scolastica degli studenti in Istituti esteri per periodi brevi, lunghi o corrispondenti alla durata dell anno scolastico,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA SUOR CELESTINA DONATI 27 Distretto - XIX Municipio Plesso Via Taggia, 70 Tel. 063017567 Fax 0635059455

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA SUOR CELESTINA DONATI 27 Distretto - XIX Municipio Plesso Via Taggia, 70 Tel. 063017567 Fax 0635059455 ISTITUTO COMPRENSIVO VIA SUOR CELESTINA DONATI 27 Distretto - XIX Municipio Plesso Via Taggia, 70 Tel. 063017567 Fax 0635059455 Prot.n Alle famiglie OGGETTO: Piano annuale a.s. 2014/2015 Nell augurare

Dettagli

Protocollo Accoglienza Alunni Stranieri

Protocollo Accoglienza Alunni Stranieri Protocollo Accoglienza Alunni Stranieri Proposta di lavoro ed intervento a cura del Gruppo Provinciale dei Referenti per Intecultura e l Integrazione degli Alunni Stranieri Scuola Secondaria di 2 grado

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DI LINGUA NON ITALIANA

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DI LINGUA NON ITALIANA Allegato 4 PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DI LINGUA NON ITALIANA IL protocollo d accoglienza è un documento deliberato dal Collegio Docenti che contiene principi, indicazioni riguardanti l iscrizione

Dettagli

Istituto Comprensivo di Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di I grado I. Nievo Comuni di Cinto Caomaggiore Gruaro - Pramaggiore

Istituto Comprensivo di Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di I grado I. Nievo Comuni di Cinto Caomaggiore Gruaro - Pramaggiore OGGETTO: Schema di sintesi del Protocollo per l accoglienza e l inserimento degli alunni stranieri, proposto dalla Commissione Intercultura, a.s. 2008-2009 Capitolo di protocollo ISCRIZIONE AMBITO AMMINISTRATIVO

Dettagli

C.P.I.A.1 Pisa Centro Provinciale Istruzione Adulti

C.P.I.A.1 Pisa Centro Provinciale Istruzione Adulti C.P.I.A.1 Pisa Centro Provinciale Istruzione Adulti via Brigate Partigiane, 4-56025 Pontedera tel 0587.299.512 e mail: pimm61000c@istruzione.it pec: pimm61000c@pec.istruzione.it sito web: www.cpia1pisa.gov.it

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI

AI GENITORI STRANIERI AI GENITORI STRANIERI Come funziona la scuola secondaria di primo grado in Italia 12 prime informazioni per l accoglienza dei vostri figli 2 BENVENUTI nel nostro paese e nelle nostre scuole Prima di tutto

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Decreto N. 5669 IL MINISTRO VISTO VISTA VISTO VISTA VISTA l articolo 34 della Costituzione; la Legge 8 ottobre 2010, n. 170, recante Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTO COMPRENSIVO VIA F.SANTI, 65 ROMA. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DELIBERATO DAL CdI DEL 24 SETTEMBRE 2014

REGOLAMENTO ISTITUTO COMPRENSIVO VIA F.SANTI, 65 ROMA. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DELIBERATO DAL CdI DEL 24 SETTEMBRE 2014 ISTITUTO VIA F. SANTI 65 Allegato Principi generali 1. Nel rispetto della normativa vigente in materia, il presente regolamento intende disciplinare il funzionamento dei servizi scolastici erogati dalle

Dettagli

CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PER L ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE IN ETÀ ADULTA

CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PER L ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE IN ETÀ ADULTA CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PER L ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE IN ETÀ ADULTA Il Centro Territoriale Permanente (C.T.P.) è il settore dell Istituto comprensivo E. C. Davila che si occupa di istruzione

Dettagli

PROGETTO INTERCULTURA

PROGETTO INTERCULTURA PROGETTO INTERCULTURA Negli ultimi anni, nel nostro paese, si è registrata una progressiva e sempre più frequente immigrazione e, di conseguenza, anche la scuola deve adattare la propria programmazione

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA A. MANZONI Via IV novembre

SCUOLA PRIMARIA A. MANZONI Via IV novembre SCUOLA PRIMARIA A. MANZONI Via IV novembre 11 classi 40 ore settimanali INSEGNANTI: n 20 per il tempo pieno n 1 specialista per religione cattolica n 1 specialista di lingua inglese n 2 di sostegno PERSONALE

Dettagli

A. MORO CERRO AL LAMBRO

A. MORO CERRO AL LAMBRO ISTITUTO COMPRENSIVO P. FRISI MELEGNANO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO A. MORO CERRO AL LAMBRO Iscrizioni a.s. 2015/2016 1 La proposta didattica e formativa della Scuola Secondaria di Primo Grado per le

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA. Anno scolastico 2008/09

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA. Anno scolastico 2008/09 PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2008/09 Il Piano dell Offerta formativa 2008/09 è stato deliberato dal Consiglio di Istituto nella seduta del 26 giugno 2008, con delibera n. 27/2008. CENTRO

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale di Grantorto. Presentazione Scuola Secondaria I grado di Grantorto

Istituto Comprensivo Statale di Grantorto. Presentazione Scuola Secondaria I grado di Grantorto Istituto Comprensivo Statale di Grantorto Presentazione Scuola Secondaria I grado di Grantorto 20 gennaio 2016 La Scuola Secondaria di I grado completa il primo ciclo di istruzione Scuola dell educazione

Dettagli

Regolamento Civica Scuola di Lingue

Regolamento Civica Scuola di Lingue Regolamento Civica Scuola di Lingue Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. xx del xx.xx.xxxx In vigore dal xxxxxxxxx I 20099 Sesto San Giovanni (MI), Piazza della Resistenza, 20 A cura del

Dettagli

Programmazione delle attività didattiche del Centro Territoriale Permanente Valtiberina. Anno scolastico 2010-2011

Programmazione delle attività didattiche del Centro Territoriale Permanente Valtiberina. Anno scolastico 2010-2011 Programmazione delle attività didattiche del Centro Territoriale Permanente Valtiberina Anno scolastico 2010-2011 Il CTP VALTIBERINA istituito con decreto del Provveditore agli studi Arezzo nel giugno

Dettagli

PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE SCUOLA MEDIA STATALE L COLETTI DI TREVISO Via Abruzzo, n1-31100 Treviso (TV) Tel 0422-230913 - Fax 0422-436476 e-mail: info@ctptreviso2it PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA E ACCOMPAGNAMENTO PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA E ACCOMPAGNAMENTO PER ALUNNI STRANIERI ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G. L. LAGRANGE Sezioni associate ITI G.L. LAGRANGE - IPSAR G. BRERA Via A. Litta Modignani, 65-20161 MILANO Tel. 02 66222804/54 Fax 02 66222266 PROTOCOLLO DI

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Centro Territoriale Permanente per l Istruzione e la Formazione in Età Adulta presso ISTITUTO COMPRENSIVO SONDRIO PAESI OROBICI PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno Scolastico 2012/2013 Approvato dal Collegio

Dettagli

SEZIONE SCUOLE MEDIE PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI STRANIERI

SEZIONE SCUOLE MEDIE PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Felice Faccio - CASTELLAMONTE Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca SEZIONE SCUOLE MEDIE PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI STRANIERI A cura della

Dettagli

CORSI POMERIDIANI E SERALI PER ADULTI

CORSI POMERIDIANI E SERALI PER ADULTI CORSI POMERIDIANI E SERALI PER ADULTI Preparazione agli Esami di Stato per Dirigenti di comunità CANDIDATI ESTERNI - ISCRIZIONI 1) I Corsi di preparazione agli Esami per Dirigenti di comunità sono destinati

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI È bene ricordare che la realtà del mondo dei migranti oggi si configura in maniera più complessa rispetto al passato, sia numericamente sia

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA BAROLO

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA BAROLO CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA BAROLO L ISTITUZIONE SCOLASTICA E IL NUOVO SISTEMA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE L Istituzione Scolastica ha proceduto alla definizione del proprio Curricolo operando l essenzializzazione

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

D. Leg. 286/1998 T.U. delle disposizioni concernenti la disciplina dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero. Legge 94/2009 Art.

D. Leg. 286/1998 T.U. delle disposizioni concernenti la disciplina dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero. Legge 94/2009 Art. D. Leg. 286/1998 T.U. delle disposizioni concernenti la disciplina dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero Legge 94/2009 Art. 1 Comma 22 Comma 25 Test di conoscenza della lingua italiana

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA AREA AMMINISTRATIVA

LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA AREA AMMINISTRATIVA LINEE GUIDA PER L ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE VERSA AREA AMMINISTRATIVA L ISCRIZIONE Le iscrizioni dei minori stranieri, indipendentemente dalla regolarità

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI ISTITUTO TECNICO STATALE Periti Aziendali e Corrispondenti in Lingue Estere Astolfo Lunardi Via Riccobelli, 47-25123 Brescia - Tel. 0302009508 - Fax: 030390996 E-mail info@lunardi.bs.it - URL http://www.lunardi.bs.it

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO PER I CFP DI ABF corsi di qualifica e diploma professionale

REGOLAMENTO INTERNO PER I CFP DI ABF corsi di qualifica e diploma professionale REGOLAMENTO INTERNO PER I CFP DI ABF corsi di qualifica e diploma professionale Questo documento contiene le norme che regolano la vita interna dei Centri di Formazione Professionale di ABF; tutti devono

Dettagli

Integrazione scolastica degli alunni stranieri: dalle norme al progetto di scuola. I temi. Alunni stranieri a scuola:

Integrazione scolastica degli alunni stranieri: dalle norme al progetto di scuola. I temi. Alunni stranieri a scuola: Integrazione scolastica degli alunni stranieri: dalle norme al progetto di scuola Treviso, 23 maggio2008 Elio Gilberto Bettinelli I temi L integrazione scolastica degli alunni stranieri: dati, tendenze

Dettagli

Interventi didattico - educativi di recupero nel corso dell anno scolastico (ottobre - giugno)

Interventi didattico - educativi di recupero nel corso dell anno scolastico (ottobre - giugno) LICEO SCIENTIFICO SAN BENEDETTO SCUOLA SECONDARIA 2 GRADO PARITARIA dec. N. 158 del 28/08/2001 43121 - PARMA - P.le S. Benedetto, 5 0521381411 e-mail sssbened@scuole.pr.it fax: 0521206085 sito web: www.salesianiparma.it

Dettagli

Liceo STATALE - Pietro Siciliani Via Leuca, 2/L - 73100 LECCE 0832-246023 0832 246020 INFORMATIVA ALLE FAMIGLIE/STUDENTI

Liceo STATALE - Pietro Siciliani Via Leuca, 2/L - 73100 LECCE 0832-246023 0832 246020 INFORMATIVA ALLE FAMIGLIE/STUDENTI Liceo STATALE - Pietro Siciliani Via Leuca, 2/L - 73100 LECCE 0832-246023 0832 246020 INFORMATIVA ALLE FAMIGLIE/STUDENTI 1. Validità dell anno scolastico per la valutazione degli alunni 2. Ingressi posticipati

Dettagli

BANDO DI RECLUTAMENTO ESPERTI ESTERNI

BANDO DI RECLUTAMENTO ESPERTI ESTERNI Prot. N. 1 SCUOLA MEDIA STATALE LEONARDO DA VINCI 95030 MASCALUCIA (CT) - Via Regione Siciliana, 12 TEL. 095/7275776 FAX. 095/7275763 Cod. mecc. CTMM05900T cod. fisc. 80011870872 e-mail:ctmm05900t@istruzione.it

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Centro Provinciale per l Istruzione degli Adulti di Caserta

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Centro Provinciale per l Istruzione degli Adulti di Caserta MODULO A DOMANDA DI ISCRIZIONE AI PERCORSI DI PRIMO LIVELLO per il tramite di: Istituto Comprensivo... Al Dirigente Scolastico del C.P.I.A. di Caserta - sede di l sottoscritt M F ( cognome e nome ) Codice

Dettagli

C2.1) Carta di Qualità dell offerta formativa

C2.1) Carta di Qualità dell offerta formativa C2.1) Carta di Qualità dell offerta formativa Politica della Qualità L IIS A. Petrocchi adotta un sistema interno di gestione della qualità per garantire l efficacia e il continuo miglioramento dei servizi.

Dettagli

REGOLAMENTO CORSO SERALE

REGOLAMENTO CORSO SERALE Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Tecnico Economico Libero de Libero Amministrazione Finanza e Marketing - Sistemi Informativi

Dettagli

INTERCULTURA PROGETTO MODULISTICA PROT N _3417/A6 DEL _04/06/2012

INTERCULTURA PROGETTO MODULISTICA PROT N _3417/A6 DEL _04/06/2012 INTERCULTURA PROGETTO MODULISTICA PROT N _3417/A6 DEL _04/06/2012 Liceo Scientifico Statale "F. Severi" Liceo Scientifico di Ordinamento - Liceo Scientifico Scienze Applicate- Liceo Linguistico viale L.

Dettagli

LA SCUOLA MEDIA DI PAINA

LA SCUOLA MEDIA DI PAINA 1 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto comprensivo don Rinaldo Beretta" Scuola secondaria di primo grado Salvo D Acquisto 20030 PAINA DI GIUSSANO - VIA A. MANZONI, 50 TEL.

Dettagli

Istituto Comprensivo Kennedy Ovest 3 Brescia 2015-2016

Istituto Comprensivo Kennedy Ovest 3 Brescia 2015-2016 Brescia 2015-2016 LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE definiscono nel POF le articolazioni del tempo-scuola le Famiglie potranno RICHIEDERE Uno dei modelli a richiesta IL TEMPO SCUOLA ORDINARIO 30 ORE SETTIMANALI

Dettagli

R E G O L A M E N T O A S S E N Z E, R I T A R D I E U S C I T E A N T I C I P A T E D E G L I A L U N N I

R E G O L A M E N T O A S S E N Z E, R I T A R D I E U S C I T E A N T I C I P A T E D E G L I A L U N N I ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE GONNESA Via Dettori, 10-09010 Gonnesa -CI Tel. e Fax 0781/45018 Codice Fiscale 90016590920- cod. meccanografico CAIC81400E e-mail caic81400e@istruzione.it CAIC81400E@Pec.istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE F. BESTA MILANO

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE F. BESTA MILANO ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE F. BESTA MILANO PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI INDICE: PREMESSA 1. FINALITA 2. CONTENUTI 3. LA COMMISSIONE ACCOGLIENZA 4. PRIMA FASE DI ACCOGLIENZA

Dettagli

PROGETTO INTERCULTURA ANNO SCOLASTICO 2010/2011

PROGETTO INTERCULTURA ANNO SCOLASTICO 2010/2011 Ministero della Pubblica Istruzione S.M.S. LUINI-FALCONE Viale Liguria 20089 Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 02 8255740 email uffici: segreteria@medialuinifalcone.it PROGETTO INTERCULTURA ANNO SCOLASTICO

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO DELL ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. FERRARIS DI MOLFETTA

IL DIRIGENTE SCOLASTICO DELL ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. FERRARIS DI MOLFETTA Prot. N. 3273/A13c del 30 maggio 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO DELL ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. FERRARIS DI MOLFETTA Vista la nota della MIUR - Direzione Generale per gli Affari Internazionali prot.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G.B.NICCOLINI SAN GIULIANO TERME. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO N. Mandela

ISTITUTO COMPRENSIVO G.B.NICCOLINI SAN GIULIANO TERME. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO N. Mandela ISTITUTO COMPRENSIVO G.B.NICCOLINI SAN GIULIANO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO N. Mandela San Giuliano Terme, 15/18 gennaio 2016 Scuole dell Istituto Agnano Asciano Campo Gello S.Giuliano/G ello

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA. tra L UNIONE TERRE D ARGINE, I COMUNI DI CAMPOGALLIANO, CARPI, NOVI DI MODENA E SOLIERA

PROTOCOLLO D'INTESA. tra L UNIONE TERRE D ARGINE, I COMUNI DI CAMPOGALLIANO, CARPI, NOVI DI MODENA E SOLIERA PROTOCOLLO D'INTESA RELATIVO AL SERVIZIO DI MEDIAZIONE LINGUISTICO- CULTURALE NEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI E DIREZIONI DIDATTICHE DELL UNIONE TERRE D ARGINE tra L UNIONE TERRE D ARGINE, I COMUNI DI CAMPOGALLIANO,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A2

Università per Stranieri di Siena Livello A2 Unità 17 Il Centro Territoriale Permanente In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sui Centri Territoriali Permanenti per l istruzione e la formazione in età adulta parole

Dettagli

PORTALE KK 2.0 DESCRIZIONE

PORTALE KK 2.0 DESCRIZIONE PORTALE KK 2.0 DESCRIZIONE Il Portale KK 2.0 nasce dall esperienza decennale di Know K. nei registri elettronici e portali per le scuole, soluzioni completamente web. Il Portale KK 2.0 è un servizio che

Dettagli

Direzione Didattica Statale di Caluso. Protocollo d accoglienza per alunni stranieri.

Direzione Didattica Statale di Caluso. Protocollo d accoglienza per alunni stranieri. Direzione Didattica Statale di Caluso Protocollo d accoglienza per alunni stranieri. 1 Indice Premessa Finalità Contenuti Prima fase di accoglienza : - domanda di iscrizione; - compiti della segreteria.

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE PER IL SETTORE ECONOMICO Raffaele Piria

ISTITUTO TECNICO STATALE PER IL SETTORE ECONOMICO Raffaele Piria via Piria n 2, 89127 REGGIO CALABRIA - 0965 28547 0965 313252 Anno Scolastico 2011/2012 Premesso che Ai Genitori Agli Alunni Ai Docenti Al Personale ATA La scuola non è soltanto ambiente di apprendimento

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. Bosco Lucarelli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. Bosco Lucarelli ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. Bosco Lucarelli viale San Lorenzo, 6-82100 BENEVENTO 0824 21632-0824 25021 Meccanica, Meccatronica ed Energia Trasporti e Logistica Elettronica ed Elettrotecnica Informatica

Dettagli

CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PER L ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE IN ETA ADULTA ADRIA E BASSO POLESINE Anno scolastico 2006 2007

CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PER L ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE IN ETA ADULTA ADRIA E BASSO POLESINE Anno scolastico 2006 2007 CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PER L ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE IN ETA ADULTA ADRIA E BASSO POLESINE Anno scolastico 2006 2007 DOCUMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA La nozione di Istruzione e Formazione Permanente

Dettagli

ISTRUZIONE DEGLI ADULTI (D.P.R 263/2012) LINEE GUIDA PER IL PASSAGGIO AL NUOVO ORDINAMENTO

ISTRUZIONE DEGLI ADULTI (D.P.R 263/2012) LINEE GUIDA PER IL PASSAGGIO AL NUOVO ORDINAMENTO ISTRUZIONE DEGLI ADULTI (D.P.R 263/2012) **** LINEE GUIDA PER IL PASSAGGIO AL NUOVO ORDINAMENTO (Art.11, comma 10, D.P.R 263/2012) I risultati di apprendimento attesi in esito ai percorsi di alfabetizzazione

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI DISABILI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI DISABILI All.9 POF 2015-2016 PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI DISABILI Il Protocollo di Accoglienza è il documento che predispone e organizza le modalità che l Istituto intende seguire relativamente all

Dettagli

VADEMECUM PER GLI STUDENTI E LE FAMIGLIE ANNO SCOLASTICO 2011-2012

VADEMECUM PER GLI STUDENTI E LE FAMIGLIE ANNO SCOLASTICO 2011-2012 VADEMECUM PER GLI STUDENTI E LE FAMIGLIE ANNO SCOLASTICO 2011-2012 Minorenni : Maggiorenni : Giustificazioni di assenze per un periodo inferiore a 5 giorni - Si presenta il libretto firmato da un genitore

Dettagli

SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO MINISTERO ISTRUZIONE UNIVERSITÀ RICERCA DIREZIONE REGIONALE TOSCANA UFFICIO TERRITORIALE DI AREZZO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE MEDIA DI CIVITELLA IN VAL DI CHIANA INFORMAZIONI ESSENZIALI

Dettagli

LE ATTIVITÀ DI RECUPERO (Delibera Collegio Docenti del 29-10-2008)

LE ATTIVITÀ DI RECUPERO (Delibera Collegio Docenti del 29-10-2008) LE ATTIVITÀ DI RECUPERO (Delibera Collegio Docenti del 29-10-2008) 1. Le attività di recupero organizzate dalla scuola sono obbligatorie e consistono di corsi di recupero di minimo 15 ore per le materie

Dettagli

a.s. 2015-2016 Quando ti metterai in viaggio per Itaca devi augurarti che la strada sia lunga,

a.s. 2015-2016 Quando ti metterai in viaggio per Itaca devi augurarti che la strada sia lunga, PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA a.s. 2015-2016 Quando ti metterai in viaggio per Itaca devi augurarti che la strada sia lunga, fertile in avventure e in esperienze.... Sempre devi avere in mente Itaca raggiungerla

Dettagli

Protocollo di accoglienza/permanenza dell allievo straniero

Protocollo di accoglienza/permanenza dell allievo straniero ALLEGATO 4 Protocollo di accoglienza/permanenza dell allievo straniero Il presente protocollo chiarisce quali sono gli organi e le relative funzioni per l inserimento e la permanenza nell Istituto degli

Dettagli

Portale KK non solo registro elettronico

Portale KK non solo registro elettronico Portale KK non solo registro elettronico Unica videata per il Docente per compilare il Registro Personale e il Registro di Classe Associazione della Programmazione annuale all attività giornaliera del

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Statale James Joyce

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Statale James Joyce Premessa (SCAMBI EDUCATIVI INDIVIDUALI) ESPERIENZE EDUCATIVE ALL ESTERO Le norme che regolano le Esperienze educative all Estero (gli scambi scolastici) sono poche e, in ogni caso, la premessa da tener

Dettagli

GUIDA PER GENITORI STRANIERI

GUIDA PER GENITORI STRANIERI GUIDA PER GENITORI STRANIERI SUL FUNZIONAMENTO DELLA SCUOLA IN ITALIA Prime informazioni per l'accoglienza dei vostri figli e delle vostre figlie a scuola pag. 2 BENVENUTI, BENVENUTE A E NELLE SUE SCUOLE

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI CON LIVELLO LINGUISTICO INFERIORE AL B1

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI CON LIVELLO LINGUISTICO INFERIORE AL B1 PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER GLI ALUNNI CON LIVELLO LINGUISTICO INFERIORE AL B1 Indice Finalità e Soggetti pag. 2 La Commissione Intercultura pag. 2 Normativa di riferimento pag. 2 Fasi dell accoglienza

Dettagli

LEGGE 8 ottobre 2010 n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico.

LEGGE 8 ottobre 2010 n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. LEGGE 8 ottobre 2010 n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. Riconoscimento e definizione di dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia 1. La presente

Dettagli

Liceo Vittorio Emanuele II

Liceo Vittorio Emanuele II Liceo Vittorio Emanuele II GIORNATE DELL ORIENTAMENTO 2014-2015: MERCOLEDÌ 17 DICEMBRE, ORE 16.00 VENERDÌ 16 GENNAIO, ORE 16.00 MERCOLEDÌ 18 FEBBRAIO, ORE 16.00 Perché scegliere il Vittorio Emanuele II

Dettagli

I.I.S. Astolfo Lunardi

I.I.S. Astolfo Lunardi Piano dell offerta formativa IL Dirigente Scolastico Funzione Strumentale Pagina 1 di 1 POF - vers 02 - Copertina, 11/10/2010 Delibera CD n. 09 del 29/09/2010 Data stampa: 06/12/12 Delibera Cdi n. 17 del

Dettagli

Come caratterizzare la comunità educante di un istituto: il protocollo di accoglienza per gli allievi con DSA. Luigi Oliva Liceo classico C.

Come caratterizzare la comunità educante di un istituto: il protocollo di accoglienza per gli allievi con DSA. Luigi Oliva Liceo classico C. Come caratterizzare la comunità educante di un istituto: il protocollo di accoglienza per gli allievi con DSA Luigi Oliva Liceo classico C. Colombo Va tenuto in debito conto il fatto che gli studenti con

Dettagli

CORSO SERALE - LINEE GUIDA

CORSO SERALE - LINEE GUIDA CORSO SERALE - LINEE GUIDA 1. ASPETTI GENERALI Dal 31 agosto 2015, con l entrata in vigore del D.P.R. n.263 del 29 ottobre 2012 e le successive circolari ministeriali, i corsi serali, i CTP, i corsi di

Dettagli

VADEMECUM PER ESAMI DI STATO ALUNNI DSA

VADEMECUM PER ESAMI DI STATO ALUNNI DSA I.I.S.S. Maxwell - Settembrini Milano VADEMECUM PER ESAMI DI STATO ALUNNI DSA Sommario 1. Indicazioni generali per Coordinatori di classe e Docenti 2. Normativa esami di Stato alunni DSA D.P.R. 22 giugno

Dettagli

PROGETTAZIONE PIANO DI PROGETTO

PROGETTAZIONE PIANO DI PROGETTO PROGETTO RESPONSABILE PIANO DI PROGETTO Accoglienza e riorientamento Fucile Ornella (in collaborazione con Dario D'Andrea - dirigente scolastico) STUDENTI CLASSI PRIME; STUDENTI PROVENIENTI DA ALTRI PERCORSI

Dettagli

Alunni di origine straniera

Alunni di origine straniera PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA Istituto Comprensivo Susa Famiglia Territorio Scuola Alunni di origine straniera INDICE Premessa Commissione di accoglienza Iscrizione Inserimento alunni

Dettagli

PROGETTO "Diversità e inclusione"

PROGETTO Diversità e inclusione MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO CERVARO Corso della Repubblica, 23 (Fr) Tel. 0776/367013 - Fax 0776366759 - e-mail:fric843003@istruzione.it

Dettagli

SECONDARIA "L. VERGA"

SECONDARIA L. VERGA SECONDARIA "L. VERGA" SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO LUIGI VERGA Via Trino 32, Tel. 0161-215814, E-mail vergadocenti@tiscali.it CLASSI ALUNNI INSEGNANTI 16 334 38 10 DI SOSTEGNO 1 DI RELIGIONE COLLABORATRICI

Dettagli

Percorsi di cittadinanza

Percorsi di cittadinanza Percorsi di cittadinanza Materiali per docenti a sostegno della programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri PROGETTO CERTIFICA IL TUO ITALIANO Studiare In Italia LA SCUOLA PER ME IN

Dettagli

C.T.P. Pieve di Cadore CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PER L ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE IN ETÀ ADULTA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

C.T.P. Pieve di Cadore CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PER L ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE IN ETÀ ADULTA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA C.T.P. Pieve di Cadore CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PER L ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE IN ETÀ ADULTA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno Scolastico 2010/11 Istituto Comprensivo di Pieve di Cadore Premessa

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA DEL CORSO SERALE

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA DEL CORSO SERALE ITI CANNIZZARO CATANIA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA DEL CORSO SERALE APPROVATA NEL COLLEGIO DOCENTI DEL SERALE DEL 5-5-2011 1 / 8 L ITI Cannizzaro è una delle realtà più vaste dell Italia meridionale poiché

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI. All. n.9 IeFP

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI. All. n.9 IeFP ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI Viale Italia n.18-83100 Avellino Sede centrale: Tel.0825 1643184 Fax: 0826 1643182 Succursale: Via Ferrante - tel e fax 0825 36581

Dettagli

Prot. N. 2067/C12 Oppido Mamertina 03/06/2015

Prot. N. 2067/C12 Oppido Mamertina 03/06/2015 Prot. N. 2067/C12 Oppido Mamertina 03/06/2015 Al Personale docente All albo d Istituto Al sito www.isoppido.it OGGETTO: Avviso per la selezione di DOCENTI TUTOR perla partecipazione a stage linguistici

Dettagli