Idee utili per assistervi nel programma di Reclutamento!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Idee utili per assistervi nel programma di Reclutamento!"

Transcript

1 Le migliori idee per invitare nuovi soci Idee utili per assistervi nel programma di Reclutamento!

2 Le migliori idee per invitare nuovi soci Idee utili per assistervi nel programma di Reclutamento! Recentemente, ai Lions Club di tutto il mondo è stato chiesto di partecipare al Concorso Le Migliori idee per invitare nuovi soci, inviando alla Sede Centrale le loro idee originali ed innovatrici. La Divisione Extension and Membership della Sede Centrale ha invitato i Lions clubs ad inoltrare suggerimenti sulle metodologie e sulle strategie utilizzate a favore dello sviluppo associativo che abbiano dato validi risultati. Oltre 250 clubs in tutto il mondo hanno risposto a quest invito, condividendo le loro idee sulle migliori metodologie per l invito di nuovi soci, contribuendo in questo modo a migliorare l impegno a favore del reclutamento e al consolidamento del futuro della nostra grande Associazione. Nell ambito di questo programma sono stati istituiti vari premi per i Lions club di ciascuna delle sette Aree Costituzionali: 1 Primo Premio: un Set di Bandiere Internazionali 10 Premi per i secondi qualificati: Una Bandiera Lions Clubs International - dimensioni 90 X 150 cm 39 Premi per i terzi qualificati: Un Gonfalone di lusso con la dicitura Serviamo Ai Governatori Distrettuali dei clubs vincenti, saranno assegnati gli stessi premi sopra indicati per i club. Ai Governatori Distrettuali potrà assegnato un solo premio per ciascuna categoria di premi. I vincitori sono stati selezionati dagli Officers Internazionali addetti alla Crescita Associativa (IOGI). Al momento della selezione, gli Officers hanno tenuto in considerazione le idee ben articolate ed applicate e che hanno dimostrato di essere di successo. L opuscolo contiene le informazioni riguardanti le idee vincitrici dei Primi premi di ciascuna Area Costituzionale, oltre ad alcune altre valide idee vincitrici del secondo e terzo premio. Vi suggeriamo di provare ad impiegare le suddette idee nel vostro club o di utilizzarle nel corso di riunioni per la crescita associativa.

3 I vincitori dei Primi Premi A rea Costituzionale 1 Nome del Club: Wadsworth Lions Club Idea inviata da: Charles Potter, Presidente del Club D i s t retto: 13-O Località: Ohio, USA N u m e ro di soci nel club: 82 I d e a proposta: Concorso all interno del Club I soci del club sono stati divisi in 8 squadre. Nel corso di 4 periodi della durata di 6 settimane, due squadre hanno gareggiato l una contro l altra accumulando punti ogni qualvolta invitava potenziali nuovi soci alle riunioni (1 punto per ciascun ospite) e guadagnavano 5 punti, per ciascun modulo d affiliazione di un nuovo socio che fosse presentata al Consiglio Direttivo del club. Le squadre ricevevano inoltre punti supplementare per due o più soci investiti (5 punti) e due punti per ciascun nuovo socio investito quando venivano superati i primi due soci investiti. A ciascuna squadra sono stati assegnati dei buoni sconto per ristoranti, da consegnare ai potenziali nuovi soci invitati quali incentivo. Alle squadre risultati vincenti in ciascun periodo sono stati consegnati omaggi offerti da commercianti locali, mentre sia alle squadre finaliste che agli sponsor dei nuovi soci investiti, sono stati consegnati dei fermacarte dorati Lions. Alla cerimonia dell Investitura dei nuovi soci, la squadra sponsorizzatrice ha partecipato per mettere in risalto lo spirito di squadra del concorso. Nel corso dei 6 mesi della durata del concorso, sono stati investiti 17 nuovi soci, a testimonianza del fatto che lo spirito di squadra e uno spirito amichevole di competizione non solo contribuiscono al reclutamento di nuovi soci, ma anche ad unire maggiormente i soci in attività comuni. Motivazione della selezione: Coinvolgimento di tutti i soci. L organizzazione di un concorso rappresenta un valido modo per invitare nuovi soci e per motivare i soci esistenti. A rea Costituzionale 2 Nome del Club: St. Luc Lions Club Idea inviata da: Roch Cote, Past Presidente del Consiglio D i s t retto: U-1 Località: Quebec, Canada N u m e ro di soci nel club: 32 I d e a proposta: Serata del Reclutamento I soci del Lions Club St. Luc organizzano Serate del Reclutamento per attirare l interesse di potenziali nuovi soci. Gli elementi chiavi per l implementazione di questa tecnica tradizionale, sono la pianificazione e l attenzione ai dettagli. Roch Cote, Past Presidente del Consiglio e socio del Lions Club St. Luc, insieme al Vice Governatore Distrettuale Jaqueline Ortuso del Lions Club St. Edouard Region, hanno messo a punto una cartella informativa intitolata Kit per Serata Informative, al fine di assistere i clubs nell organizzazione di serate dedicate al reclutamento. Il kit contiene un fac-simile di una lettera d invito per il grande pubblico; una lettera d invito per ospiti speciali; materiale di relazioni pubbliche per la promozione degli eventi nei mezzi d informazione locali; un CD-ROM personalizzabile da parte di ciascun club; un esempio di programma dell evento ed una copia del video contenente il Programma Internazionale del Presidente. Quest iniziativa ha raccolto un grande successo ed ha dimostrato che anche i metodi di reclutamento tradizionali, se impiegati al meglio, sono validi strumenti per lo sviluppo associativo. Motivazione della selezione: Questo è un esempio di un famoso metodo di reclutamento, utilizzato al meglio. L idea inoltre coinvolge altri Lions Clubs.

4 A rea Costituzionale 3 Nome del Club: Rio de Janeiro Maracana Lions Club Idea inviata da: Adelina Paraizo Borges, Presidente del Club D i s t retto: LC-1 Località: Brasile N u m e ro di soci nel club: 23 I d e a proposta: Obiettivo: La partecipazione femminile Lo sviluppo e la partecipazione femminile rappresentano un elemento prioritario per molti clubs. Quando i soci del Lions Club Rio de Janeiro hanno deciso di organizzare un nuovo Lions Club per donne, hanno organizzato un evento intitolato Pomeriggio dedicato all Elogio del valore delle Donne, al quale hanno partecipato 63 esponenti di spicco della comunità. Al termine dell evento, le partecipanti hanno compilato un questionario relativo al volontariato ed alle loro opinioni sui Lions clubs. 37 di loro hanno espresso interesse nel partecipare attivamente in un organizzazione che si dedica al servizio umanitario. L organizzazione di eventi specifici dedicati al reclutamento di nuovi soci tra una specifica fascia della popolazione, ha dimostrato di essere un valido modo per generare interesse tra potenziali nuovi soci per il club. Motivazione della selezione: L impiego del questionario è un ottima idea per verificare le impressioni dei partecipanti sull organizzazione e su un eventuale affiliazione. A rea Costituzionale 4 Nome del Club: Pecs-Normandia Lions Club Idea inviata da: Erzsebet Veghelyi, Presidente del Club D i s t retto: 119 Località: Ungheria N u m e ro di soci nel club: 26 I d e a proposta: Intervento di Relatori Una volta ogni due mesi, il Lions Club Pecs-Normandia organizza una presentazione speciale dedicata ad argomenti di varia natura, invitando un Relatore famoso. I soci del club possono invitare degli ospiti all evento. Al termine della presentazione, sia i soci che gli ospiti presenti, si soffermano per discutere degli argomenti trattati. Nel corso di questi eventi, sono presentate anche informazioni sui programmi e le attività dei Lions clubs. Coloro che dimostrano interesse nell affiliazione al club, ricevono due lettere di referenze e partecipano alle attività di club per un anno, al termine del quale, il nuovo potenziale socio ed il consiglio direttivo del club decidono insieme se l individuo desidera continuare a far parte del club. Organizzando ad intervalli regolari, eventi ai quali partecipano relatori di spicco, il club ha trovato un metodo eccellente per attirare in modo costante nuovi potenziali soci nel club. Motivazione della selezione: L iniziativa si svolge regolarmente e prevede l intervento di relatori famosi.

5 A rea Costituzionale 5 Nome del Club: Omagari Lions Club Idea inviata da: Yoo Takeda, Presidente del Club D i s t retto: 332-F Località: Giappone N u m e ro di soci nel club: 116 I d e a proposta: Creazione di un nuovo Comitato Soci Il Lions Club Omagari impiega un nuovo Comitato Soci per educare e guidare i nuovi soci. Il comitato organizza attività per l orientamento, presenta i nuovi soci nel club e li assiste nella partecipazione alle attività. La formazione di un comitato addetto alla presentazione ed al coinvolgimento di nuovi soci, assicura l evoluzione delle attività svolte nell ambito del reclutamento soci. Motivazione della selezione: Quest idea favorisce un senso di continuità assicurando al club l attiva partecipazione dei nuovi soci nelle attività del club. A rea Costituzionale 6 Nome del Club: Chikhli Lions Club Idea inviata da: Chandrika D. Modi, Immediato Past-Presidente del Club D i s t retto: 323-F2 Località: India N u m e ro di soci nel club: 78 I d e a proposta: Riconoscimento ufficiale di esponenti della comunità Il Lions Club Chikhli ha verificato che offrendo un riconoscimento ufficiale ad esponenti di spicco della comunità, si riesce a sensibilizzare il pubblico in merito alle attività dei Lions, e conseguentemente ad ottenere un incremento associativo. Nel corso di svariati mesi, il club ha offerto dei riconoscimenti ufficiali a: bancari, dottori, insegnanti, bambini e donne. Grazie a quest iniziativa, sono stati investiti 12 nuovi soci. Motivazione della selezione: Valida iniziativa di relazioni pubbliche per il club e ottima idea il riconoscimento ad individui provenienti da strati sociali differenti. A rea Costituzionale 7 Nome del Club: Toko and District Lions Club Idea inviata da: Neville Cleland, Segretario del Club D i s t retto: 202-D Lo ca lit à: Nuova Zelanda N u m e ro di soci nel club: 33 I d e a proposta: Impegno a favore dello sviluppo Soci Grazie ad un impegno collettivo ed ad una serie di lettere d invito, nel Lions Club e Distretto Toko sono stati reclutati 10 nuovi soci. È stato delineato un piano d azione, nel quale erano specificati sia la tempistica che i risultati dei contatti successivi al primo approccio con i potenziali soci. Prima dell invio delle lettere d invito, il club ha promosso varie attività di promozione e relazioni pubbliche nella comunità. Gli individui che hanno dimostrato interesse nell associazione, sono stati invitati a partecipare ad una riunione del club per apprendere maggiori informazioni sui Lions clubs. In seguito, il club ha proseguito contattando nuovamente i potenziali nuovi soci, organizzando incontri informali con il Consiglio Direttivo del club. Le chiavi del successo di quest iniziativa sono: una buona programmazione e dal mantenimento dei contatti con i potenziali nuovi soci. Tutti i 10 individui invitati originariamente alla prima riunione, sono in seguito divenuti soci del club. Motivazione della selezione: Programmazione dettagliata, ben delineata e ben eseguita.

6 Suggerimenti da parte dei vincitori Le serate dedicate al reclutamento hanno successo: Attività molto popolare in tutto il mondo. Le serate dedicate al reclutamento rappresentano un modo eccellente per coinvolgere un cospicuo numero di potenziali nuovi soci in una sola serata. Secondo quanto emerso dalle idee pervenuteci, questa prassi si è rivelata tra le più frequentemente utilizzate. Le serate del reclutamento sono versatili: Questi eventi sono versatili in quanto possono essere organizzate in qualsiasi momento ed orario, senza dover necessariamente organizzarle in occasione di cene formali, per essere di successo. I clubs ci hanno comunicato di averle organizzate in occasione di: rinfreschi, tombole, grigliate, buffet, giornate dell amicizia e giornate in famiglia. L e P resentazioni audio-visive hanno un impatto più decisivo: Sia che si tratti di videocassette, presentazioni in PowerPoint o su CD-ROM, molti clubs hanno affermato di aver utilizzato con ottimi risultati questo tipo di strumenti nel corso delle loro presentazioni delle attività del club o del Lions Clubs International ai potenziali nuovi soci. L e a t t i v i t à d i m a r k e t i n g m i r a t e p roducono buoni risultati: Identificando un gruppo specifico di persone alle quali rivolgere l invito, si otterranno validi risultati. Esistono varie fasce della popolazione, tra le quali: donne, coppie, famiglie, giovani professionisti, esponenti di spicco della comunità, insegnanti, dottori, ed altre ancora. Gli ex soci Leo sono candidati ideali: Gli ex-soci Leo, avendo già fatto parte delle attività dei Lions, sono dei candidati ideali a divenire nuovi soci Lions. Un club ci ha riferito di aver organizzato un evento nel quale alcuni ex-leo sono stati riuniti dopo vari anni dal termine della loro affiliazione e che a seguito di tale evento si è verificato un aumento nel numero di soci Lions in quell area. Coinvolgere tutti i soci nelle attività di sviluppo associativo: Coinvolgendo tutti i soci del club nelle attività di sviluppo associativo, si produrrà un effetto positivo di senso di squadra e s infonderà un senso maggiore di responsabilità nei confronti del benessere del club. Uno dei metodi più utilizzati per coinvolgere tutti i soci in quest attività, secondo quanto emerso dalle proposte ricevute, è quello di chiedere a ciascun socio di nominare almeno un candidato, al quale sarà poi inviata la lettera d invito per partecipare ad una riunione. L i m p o rtanza delle relazioni pubbliche: Mantenere una buona immagine ed una certa visibilità all interno della comunità sono elementi essenziali per l impegno a favore dello sviluppo associativo. La gente vuole affiliarsi ad organizzazioni che posseggano un immagine di buon livello. Secondo quanto riferitoci, i clubs che conducono buoni programmi di relazione pubbliche, hanno dimostrato di raggiungere anche buoni risultati nello sviluppo associativo. L a p ro g r a m m a z i o n e h a u n i m p o rtanza decisiva: Qualsiasi programma dedicato alla crescita associativa, dovrà essere pianificato in maniera analitica. I clubs che hanno adottato questa metodologia, hanno dimostrato di avere migliori risultati. O ff r i re ai potenziali nuovi soci la possibilità di sperimentare personalmente i servizi off e rti dai Lions: Invitando dei potenziali nuovi soci a partecipare a delle attività, progetti o servizi resi dal Lions Club, si darà loro la possibilità di sperimentare personalmente l effetto che essi hanno sulla comunità. Questa esperienza, generalmente, convince i candidati della validità e del significato d affiliazione ad un club. Non desistere: I clubs che dimostrano una crescita associativa costante, organizzano periodicamente attività a favore del reclutamento. Non tutte i potenziali soci accetteranno di divenire parte del club, tuttavia sarà necessario preservare nell impegno e non desistere o scoraggiarsi! Idee Brillanti: Utilizzare gli spazi sottostanti per annotare idee o strategia che ritenete interessanti e che pensate di voler applicare allo sviluppo associativo del vostro club.

7 VBYE102 IT 2/05 LIONS CLUBS INTERNATIONAL 300 W 22ND ST Oak Brook IL fax: phone: x390

SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI

SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI Le statistiche attuali mostrano un numero impressionante di bambini che, in tutto il mondo, vivono in condizioni di vita precarie e,

Dettagli

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARE IN MODO EHE SI REALIZZI Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARLO ACCADERE! I Lions clubs che organizzano progetti di servizio utili alla comunità hanno un impatto considerevole sulle persone

Dettagli

LIONS, BAMBINI AL CENTRO. Guida alla pianificazione

LIONS, BAMBINI AL CENTRO. Guida alla pianificazione LIONS, BAMBINI AL CENTRO Guida alla pianificazione INTRODUZIONE I Lions di tutto il mondo sono coinvolti attivamente per aiutare i bambini e i giovani a crescere bene, specialmente quelli che vivono in

Dettagli

Al club, il quale trarrà benefici nell ambio dell incremento associativo e riuscendo ad attirare soci più giovani.

Al club, il quale trarrà benefici nell ambio dell incremento associativo e riuscendo ad attirare soci più giovani. Partecipazione dei nuclei familiari nei Lions Clubs Il coinvolgimento dei nuclei familiari nei Lions Clubs è un metodo eccellente per contribuire all incremento associativo e per condurre il club in una

Dettagli

Lions Clubs International Programma di contributi per la leadership Leo. Domanda di contributo

Lions Clubs International Programma di contributi per la leadership Leo. Domanda di contributo Lions Clubs International Programma di contributi per la leadership Leo Domanda di contributo Il Programma di contributi per la leadership Leo fornisce assistenza finanziaria ai multidistretti, sottodistretti

Dettagli

TEAM DEL GOVERNATORE DISTRETTUALE

TEAM DEL GOVERNATORE DISTRETTUALE 2015-2016 Indice I. TEAM DEL GOVERNATORE DISTRETTUALE Governatore Distrettuale... I-1 Primo Vice Governatore Distrettuale... I-2 Secondo Vice Governatore Distrettuale... I-4 Team Efficienti del Governatore

Dettagli

Guida per consiglieri didattici di club Interact

Guida per consiglieri didattici di club Interact Guida per consiglieri didattici di club Interact I consiglieri rotariani e quelli didattici svolgono un ruolo fondamentale di sostegno al programma Interact. Nel caso di un club a base scolastica, il consigliere

Dettagli

GUIDARE GLI ALTRI VITA I LEO CLUB

GUIDARE GLI ALTRI VITA I LEO CLUB GUIDARE GLI ALTRI PER LA VITA I LEO CLUB PREPARANO I GIOVANI AD UNA VITA DA LEADER FATE LA DIFFERENZA... CAMBIATE IL MONDO... SPONSORIZZATE UN LEO CLUB Quando si crea un Leo club locale, i giovani della

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL COMITATO DISTRETTUALE LEO CLUB

PRESENTAZIONE DEL COMITATO DISTRETTUALE LEO CLUB THE INTERNATIONAL ASSOCIATION OF LIONS CLUBS DISTRETTO 108L (ITALY) Anno Sociale 2000-2001 GOVERNATORE ING. ENRICO CESAROTTI PRESENTAZIONE DEL COMITATO DISTRETTUALE LEO CLUB RIUNIONE DELLE CARICHE Pagina

Dettagli

Lions Clubs International Manuale del Presidente di Comitato addetto allo Sviluppo della Famiglia e delle Donne

Lions Clubs International Manuale del Presidente di Comitato addetto allo Sviluppo della Famiglia e delle Donne Lions Clubs International Manuale del Presidente di Comitato addetto allo Sviluppo della Famiglia e delle Donne MPFM024.IT 1 Lions Clubs International Manuale del Presidente di Comitato addetto allo Sviluppo

Dettagli

LIONS, BAMBINI AL CENTRO. Guida al Programma delle Attività

LIONS, BAMBINI AL CENTRO. Guida al Programma delle Attività LIONS, BAMBINI AL CENTRO Guida al Programma delle Attività INTRODUZIONE Grazie, Lions, per la vostra dedizione e per il vostro impegno nel migliorare la vita dei bambini...uno per uno. Ogni giorno i Lions

Dettagli

Procedura Per Le Nomine Ed Elezioni Distrettuali

Procedura Per Le Nomine Ed Elezioni Distrettuali Procedura Per Le Nomine Ed Elezioni Distrettuali Norme generali riguardanti la Procedura delle Elezioni Tutte le elezioni dovranno svolgersi seguendo le procedure contenute nei rispettivi Statuti e Regolamenti

Dettagli

SOMMARIO DELLE DELIBERE RIUNIONE DEL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE VIENNA, AUSTRIA 18 21 MARZO 2007

SOMMARIO DELLE DELIBERE RIUNIONE DEL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE VIENNA, AUSTRIA 18 21 MARZO 2007 RIUNIONE DEL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE VIENNA, AUSTRIA 18 21 MARZO 2007 COMITATO STATUTO E REGOLAMENTO 1. Adottata la risoluzione da presentare alla Convention Internazionale 2008 per

Dettagli

GUIDA PER LA PROGRAMMAZIONE CLUB E DISTRETTI

GUIDA PER LA PROGRAMMAZIONE CLUB E DISTRETTI Giornata Mondiale Lions dell Investitura GUIDA PER LA PROGRAMMAZIONE CLUB E DISTRETTI La Giornata Mondiale Lions dell Investitura è una manifestazione a livello mondiale che offre ai Lions l opportunità

Dettagli

CAPITOLO XIII RELAZIONI INTERNAZIONALI A. RELAZIONI DI LIONS CLUBS INTERNATIONAL CON LE NAZIONI UNITE (ECOSOC)

CAPITOLO XIII RELAZIONI INTERNAZIONALI A. RELAZIONI DI LIONS CLUBS INTERNATIONAL CON LE NAZIONI UNITE (ECOSOC) CAPITOLO XIII RELAZIONI INTERNAZIONALI A. RELAZIONI DI LIONS CLUBS INTERNATIONAL CON LE NAZIONI UNITE (ECOSOC) L'Articolo 71 della Carta Costitutiva (Charter) delle Nazioni Unite recita: "The Economic

Dettagli

WORKSHOP REGIONALE LIONS SULLE DONNE. Guida alla pianificazione

WORKSHOP REGIONALE LIONS SULLE DONNE. Guida alla pianificazione WORKSHOP REGIONALE LIONS SULLE DONNE Guida alla pianificazione WORKSHOP REGIONALE LIONS SULLE DONNE Guida alla pianificazione Indice Introduzione...3 Scopo...4 Informazioni generali sui workshop...4 Logistica...5

Dettagli

FESTEGGIARE IL NUOVO CLUB Guida all Organizzazione della Serata della Charter

FESTEGGIARE IL NUOVO CLUB Guida all Organizzazione della Serata della Charter FESTEGGIARE IL NUOVO CLUB Guida all Organizzazione della Serata della Charter Pianificazione della Serata della Charter per festeggiare il nuovo Lions Club La Serata della Charter è un evento speciale

Dettagli

Premi Lions Giovani Leader nel Service INCORAGGIATE I GIOVANI A SERVIRE

Premi Lions Giovani Leader nel Service INCORAGGIATE I GIOVANI A SERVIRE UNA GUIDA LIONS CLUBS INTERNATIONAL Premi Lions Giovani Leader nel Service INCORAGGIATE I GIOVANI A SERVIRE LIONS CLUBS INTERNATIONAL PREMI LIONS GIOVANI LEADER NEL SERVICE I giovani che fanno volontariato

Dettagli

PROGRAMMA DI FINANZIAMENTO PER LA LEADERSHIP A LIVELLO MULTIDISTRETTUALE 2015-2016 FOGLIO INFORMATIVO

PROGRAMMA DI FINANZIAMENTO PER LA LEADERSHIP A LIVELLO MULTIDISTRETTUALE 2015-2016 FOGLIO INFORMATIVO PROGRAMMA DI FINANZIAMENTO PER LA LEADERSHIP A LIVELLO MULTIDISTRETTUALE 2015-2016 FOGLIO INFORMATIVO IN CHE COSA CONSISTE IL PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLA LEADERSHIP A LIVELLO MULTIDISTRETTUALE? Questo

Dettagli

Il tuo club,a modo tuo! Personalizza le riunioni del tuo club

Il tuo club,a modo tuo! Personalizza le riunioni del tuo club Il tuo club,a modo tuo! Personalizza le riunioni del tuo club Il tuo club, a modo tuo! Personalizza le riunioni del tuo club Le riunioni del tuo club sono tutto quello che possono essere? È facile reclutare

Dettagli

PROGRAMMA LION GUIDA CERTIFICATO

PROGRAMMA LION GUIDA CERTIFICATO PROGRAMMA LION GUIDA CERTIFICATO La Leadership è più di un servizio, è rendere gli altri più efficienti. Rendere gli altri in grado di realizzare qualcosa è la chiave del successo! Indice Introduzione...2

Dettagli

L We Serve Distretto 108L

L We Serve Distretto 108L L We Serve Distretto 108L Gov. Ida Panusa Zappalà 2006-2007 Indicazioni pratiche per gli Officers di Club Organizzare bene un Club Un Club bene organizzato facilita il compito del Presidente e dei suoi

Dettagli

RINNOVARE. RIESAMINARE. RESTAURARE RAVVIVARE RISTRUTTUARE Nuova Serie di Guide Orientative Aggiornate per i Lions La nostra Storia Illustre

RINNOVARE. RIESAMINARE. RESTAURARE RAVVIVARE RISTRUTTUARE Nuova Serie di Guide Orientative Aggiornate per i Lions La nostra Storia Illustre RINNOVARE. RIESAMINARE. RESTAURARE RAVVIVARE RISTRUTTUARE Nuova Serie di Guide Orientative Aggiornate per i Lions La nostra Storia Illustre La nostra illustre Storia Quelli che seguono sono i cinque capitoli

Dettagli

SOMMARIO DELLE DELIBERE RIUNIONE DEL CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE SAN DIEGO, CALIFORNIA, USA 28 FEBBRAIO - 4 MARZO 2014

SOMMARIO DELLE DELIBERE RIUNIONE DEL CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE SAN DIEGO, CALIFORNIA, USA 28 FEBBRAIO - 4 MARZO 2014 SOMMARIO DELLE DELIBERE RIUNIONE DEL CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE SAN DIEGO, CALIFORNIA, USA 28 FEBBRAIO - 4 MARZO 2014 1. Milano, Italia è stata scelta come sede della Convention Internazionale

Dettagli

LEO CLUB ALFA GUIDA AL PROGRAMMA

LEO CLUB ALFA GUIDA AL PROGRAMMA LEO CLUB ALFA GUIDA AL PROGRAMMA LEO CLUB ALFA GUIDA AL PROGRAMMA INDICE 6 Informazioni su LCI 6 Il programma Leo club 6 Storia e obiettivo 6 Motto 7 Tipologie di club Leo 7 all interno della comunità

Dettagli

GUIDA PER IL RECLUTAMENTO DEI GIOVANI ADULTI Chi porterà il gonfalone del vostro club nel 2050?

GUIDA PER IL RECLUTAMENTO DEI GIOVANI ADULTI Chi porterà il gonfalone del vostro club nel 2050? GUIDA PER IL RECLUTAMENTO DEI GIOVANI ADULTI Chi porterà il gonfalone del vostro club nel 2050? Indice Perché reclutare i giovani...3 Il reclutamento dei giovani Programmi per soci...3 Come trovare i giovani

Dettagli

Premi e Riconoscimenti per Non-Lions e Non-Leos

Premi e Riconoscimenti per Non-Lions e Non-Leos Guida ai Premi e Riconoscimenti pagina 1 Questa guida include informazioni sui premi e riconoscimenti offerti da Lions Clubs International e dalla Fondazione di Lions Clubs International ai Non-Lions e

Dettagli

PROGRAMMA SIMPOSIO PER LA FAMIGLIA E LE DONNE. Guida per la Programmazione

PROGRAMMA SIMPOSIO PER LA FAMIGLIA E LE DONNE. Guida per la Programmazione PROGRAMMA SIMPOSIO PER LA FAMIGLIA E LE DONNE Guida per la Programmazione Pianificazione degli Eventi...4 Selezionare un Tema...4 Scegliere un Partner...5 Fissare la Data...5 Scegliere la Località...5

Dettagli

FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA

FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA FIGC Settore Giovanile e Scolastico e Coca-Cola presentano la 6^ edizione di FUORICLASSE CUP Fuoriclasse Cup è il programma didattico-sportivo promosso ed

Dettagli

Guida allo sviluppo dell effettivo

Guida allo sviluppo dell effettivo Guida allo sviluppo dell effettivo Indice Introduzione 1 Capitolo 1 Preparazione e sviluppo piano per l effettivo 3 Commissioni per l effettivo 3 Piano direttivo di club 4 Guida di pianificazione per

Dettagli

GUIDA ALLA PIANIFICAZIONE DI CLUB EFFICIENTI

GUIDA ALLA PIANIFICAZIONE DI CLUB EFFICIENTI GUIDA ALLA PIANIFICAZIONE DI CLUB EFFICIENTI La Guida alla pianificazione di club efficienti è uno strumento per aiutare i club a valutare la propria attuale situazione e determinare gli obiettivi per

Dettagli

Il vostro Consiglio dei Governatori

Il vostro Consiglio dei Governatori Il vostro Consiglio dei Governatori Il Consiglio dei governatori è l'organo preposto alla guida del distretto e, come di seguito indicato, fornisce supporto di carattere amministrativo al multidistretto,

Dettagli

Compiti e obiettivi per Segretari efficienti Paolo Malpezzi, Segretario 2013-14 Distretto 2072

Compiti e obiettivi per Segretari efficienti Paolo Malpezzi, Segretario 2013-14 Distretto 2072 Compiti e obiettivi per Segretari efficienti Paolo Malpezzi, Segretario 2013-14 Distretto 2072 IL MODO IN CUI UNA SQUADRA GIOCA NEL SUO COMPLESSO, DETERMINA IL SUO SUCCESSO: POTREBBE ESSERE LA PIU GRANDE

Dettagli

DISTRETTO 2120 ROTARY CLUB LECCE SUD

DISTRETTO 2120 ROTARY CLUB LECCE SUD DISTRETTO 2120 ROTARY CLUB LECCE SUD REGOLAMENTO DEL ROTARY CLUB LECCE SUD tratto dal Manuale di Procedura 2007 ed approvato dall assemblea dei soci il 19 novembre 2009 Articolo 1 - Definizioni 1. Consiglio:

Dettagli

CAPITOLO V CLUB. 1. Di seguito sono indicati gli obblighi dei club omologati: a. Svolgere con regolarità riunioni o eventi pianificati.

CAPITOLO V CLUB. 1. Di seguito sono indicati gli obblighi dei club omologati: a. Svolgere con regolarità riunioni o eventi pianificati. CAPITOLO V CLUB A. OBBLIGHI DI UN CLUB OMOLOGATO 1. Di seguito sono indicati gli obblighi dei club omologati: a. Svolgere con regolarità riunioni o eventi pianificati. b. Salvo quando qui diversamente

Dettagli

Manuale Rotaract. Rotaract handbook. manuale Rotaract

Manuale Rotaract. Rotaract handbook. manuale Rotaract Manuale Rotaract Rotaract handbook i i manuale Rotaract Rotary Rotary International è una comunità globale di professionisti impegnati che collaborano per servire il prossimo e promuovere la pace. Oltre

Dettagli

RICHIESTA DI SUSSIDI PER ASSISTENZA INTERNAZIONALE

RICHIESTA DI SUSSIDI PER ASSISTENZA INTERNAZIONALE FONDAZIONE LIONS CLUBS INTERNATIONAL RICHIESTA DI SUSSIDI PER ASSISTENZA INTERNAZIONALE Ci prendiamo cura degli altri. Serviamo. Otteniamo risultati. RICHIESTA DI SUSSIDI PER ASSISTENZA INTERNAZIONALE

Dettagli

GUIDA ALL ORIENTAMENTO DEI NUOVI SOCI

GUIDA ALL ORIENTAMENTO DEI NUOVI SOCI GUIDA ALL ORIENTAMENTO DEI NUOVI SOCI Guida alla pianificazione e conduzione dell orientamento dei nuovi soci INDICE L importanza dell Orientamento dei Nuovi Soci...2 L Orientamento dei Nuovi Soci e il

Dettagli

Guida ai Circoli professionali del Rotary

Guida ai Circoli professionali del Rotary Guida ai Circoli professionali del Rotary Rotary International Rotary Service Department One Rotary Center 1560 Sherman Avenue Evanston, IL 60201-3698 USA www.rotary.org/it 729-IT (412) Introduzione ai

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DI NUOVI CLUB GUIDA RAPIDA. UNIRSI AI LEADER: www.rotary.org 808-IT (316)

ORGANIZZAZIONE DI NUOVI CLUB GUIDA RAPIDA. UNIRSI AI LEADER: www.rotary.org 808-IT (316) ORGANIZZAZIONE DI NUOVI CLUB GUIDA RAPIDA UNIRSI AI LEADER: www.rotary.org 808-IT (316) LE NOVE FASI PER AVVIARE UN NUOVO ROTARY CLUB Identificazione dell area idonea a ospitare il nuovo club Sviluppo

Dettagli

Statuto tipo del Club Rotaract

Statuto tipo del Club Rotaract Statuto tipo del Club Rotaract Obiettivi Sponsorizzazíone di un Rotary Club Qualificazione Effettivo ART. 1 Costituzione e denominazione È costituita l associazione Rotaract Club di [inserire il nome].

Dettagli

SOMMARIO DELLE DELIBERE RIUNIONE DEL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE NEW YORK, NEW YORK, USA 9-14 MARZO, 2009

SOMMARIO DELLE DELIBERE RIUNIONE DEL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE NEW YORK, NEW YORK, USA 9-14 MARZO, 2009 SOMMARIO DELLE DELIBERE RIUNIONE DEL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE NEW YORK, NEW YORK, USA 9-14 MARZO, 2009 1. Selezionata Toronto, Ontario, Canada quale luogo della Convention Internazionale

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

Introduzione all Azione professionale

Introduzione all Azione professionale Introduzione all Azione professionale Introduzione all Azione professionale L affiliazione al Rotary si basa sulle capacità professionali dei suoi soci, ed ogni club si sforza di creare un microcosmo del

Dettagli

Kiwanis International Distretto Italia - San Marino

Kiwanis International Distretto Italia - San Marino 1 Kiwanis International Distretto Italia - San Marino Come costruire un ottimo club Carissimo Presidente, questa brochure intende aiutarti a concretizzare un'esperienza significativa e gratificante per

Dettagli

Sviluppo. della leadership Guida per l avvio di un programma

Sviluppo. della leadership Guida per l avvio di un programma Sviluppo della leadership Guida per l avvio di un programma Questa guida è stata preparata dalla Leadership Education and Training Division del Rotary International. Eventuali domande e commenti si possono

Dettagli

ORIENTAMENTO IN USCITA - PROGETTO OUT

ORIENTAMENTO IN USCITA - PROGETTO OUT Liceo Linguistico Liceo delle Scienze Umane Liceo delle Scienze Umane Opzione Economico Sociale viale Italia, 409 20099 Sesto San Giovanni (MI) sito web: www.erasmosesto.gov.it telefono: 022428129 email:

Dettagli

EDUCAZIONE SUL DIABETE: IL DIABETE è una malattia cronica causata. pancreas. Una Guida per le Attività dei Lions Clubs. dall incapacità dell organismo

EDUCAZIONE SUL DIABETE: IL DIABETE è una malattia cronica causata. pancreas. Una Guida per le Attività dei Lions Clubs. dall incapacità dell organismo IL DIABETE è una malattia cronica causata dall incapacità dell organismo di produrre o di usare in modo debito l insulina nel pancreas. EDUCAZIONE SUL DIABETE: Una Guida per le Attività dei Lions Clubs

Dettagli

Prontuario illustrativo

Prontuario illustrativo Prontuario illustrativo Introduzione Ai Presidenti ed ai Delegati Giovani dei Il documento che Vi evidenziamo, qui di seguito, e stato ideato e messo a punto per agevolarvi e stimolarvi nel tradizionale

Dettagli

S.S.E.R. NUOVA EDUCATIVA TERRITORIALE

S.S.E.R. NUOVA EDUCATIVA TERRITORIALE CARTA DEL SERVIZIO S.S.E.R. NUOVA EDUCATIVA TERRITORIALE CARTA DEL SERVIZIO Strumento di base che regola i rapporti fra Servizio e utenti nonché dichiarazione d intenti con la quale la cooperativa Il Punto

Dettagli

METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE

METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE UN PROGETTO PARTECIPATO PER LA MOBILITA SOSTENIBILE Ecosistema bambino 2009 dati comunali anni 2006-2007 - 2008 2 parte METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE Il ogni anno propone il progetto agli Istituti

Dettagli

Dichiarazioni degli obiettivi per lo sviluppo della leadership

Dichiarazioni degli obiettivi per lo sviluppo della leadership Dichiarazioni degli obiettivi per lo sviluppo della leadership Un buon piano presenta degli obiettivi strategici specifici e quantificabili. Questi obiettivi devono essere sviluppati d'accordo con i membri

Dettagli

Manuale della commissione di club per le pubbliche relazioni

Manuale della commissione di club per le pubbliche relazioni Manuale della commissione di club per le pubbliche relazioni Parte della Cartella dei dirigenti di club 226C-IT (709) Questa è l edizione 2009 del Manuale della commissione di club per le pubbliche relazioni,

Dettagli

Ordine Assistenti Sociali Basilicata. Azienda Sanitaria. Locale di Potenza

Ordine Assistenti Sociali Basilicata. Azienda Sanitaria. Locale di Potenza Comune di Venosa Provincia di Matera Azienda Sanitaria Locale Matera Ordine Assistenti Sociali Basilicata Richiesti: Provincia di Potenza Comune di Bernalda Azienda Sanitaria Locale di Potenza Ordine Nazionale

Dettagli

Il Tchoukball: la storia in breve

Il Tchoukball: la storia in breve FEDERAZIONE TCHOUKBALL ITALIA Via Varese, 172 21047 Saronno (Varese) Tel. 0238595552 Fax 029625552 Email tchoukballitalia@yahoo.it www.tchoukball.it Il Tchoukball: la storia in breve www.tchoukball.it

Dettagli

UDINESE TRAINING SCHOOL

UDINESE TRAINING SCHOOL L nasce come la scuola di preparazione tecnica di Udinese Calcio; pensata per creare allenatori giovani, altamente qualificati e specializzati nell insegnare nel Settore Giovanile. La formazione dell allenatore

Dettagli

Guida del Presidente di Comitato Soci di Club

Guida del Presidente di Comitato Soci di Club Guida del Presidente di Comitato Soci di Club Introduzione Il ruolo del presidente di comitato soci di club è fondamentale per la salute e la vitalità del vostro Lions club e la sua abilità a servire la

Dettagli

DISTRETTO 2071 /2015 2014/201

DISTRETTO 2071 /2015 2014/201 DISTRETTO 2071 2014/201 COMMISSIONE DISTRETTUALE PER LA PROMOZIONE DELLA 106 ROTARY CONVENTION DI SAN PAOLO 2015 CONGRESSO 2015 SAN PAOLO, BRASILE SAB. 6 GIUGNO - MAR. 9 GIUGNO Carissimi Amici, il Governatore

Dettagli

Seminario sulla raccolta dei documenti

Seminario sulla raccolta dei documenti Seminario sulla raccolta dei documenti Questa lezione e le risorse didattiche collegate possono essere usate per preparare un seminario della durata di tre o quattro ore sulla preparazione, la raccolta,

Dettagli

Turismo di Comunità in Val di Rabbi

Turismo di Comunità in Val di Rabbi Turismo di Comunità in Val di Rabbi Sintesi del progetto Il Turismo di Comunità : definizione Il turismo responsabile di comunità è una nuova forma di accoglienza turistica, recentemente sviluppatasi in

Dettagli

L' AZIENDA CHE SOSTIENE IL SOCIALE:

L' AZIENDA CHE SOSTIENE IL SOCIALE: L' AZIENDA CHE SOSTIENE IL SOCIALE: La sponsorizzazione come promozione sociale SportABILI ALBA Onlus Asd Associazione Sportiva Dilettantistica senza scopo di lucro e con fini di attività sociale (Onlus

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI 1 TITOLO I 3 Disposizioni Generali 3 Art. 1 3 Finalità 3 Art. 2 3 Obiettivi 3 Art. 3 3 Funzionamento del Regolamento del C.C.R. 3 TITOLO II 4 Il Consiglio

Dettagli

OTTIENI CONNETTITI PER FARE DEL BENE. DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org

OTTIENI CONNETTITI PER FARE DEL BENE. DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org OTTIENI DI PIÙ DALL AFFILIAZIONE. CONNETTITI PER FARE DEL BENE. UNISCITI AI LEADER SCAMBIA IDEE AGISCI www.rotary.org La tua affiliazione al Rotary comincia nel tuo club. Il coinvolgimento migliorerà le

Dettagli

VADEMECUM FACCIAMO AFFARI DI FAMIGLIA, NOI CONCILIAMO!

VADEMECUM FACCIAMO AFFARI DI FAMIGLIA, NOI CONCILIAMO! VADEMECUM FACCIAMO AFFARI DI FAMIGLIA, NOI CONCILIAMO! La Cooperativa Sociale Centro Progetti educativi, in un ottica di Responsabilità Sociale d Impresa, promuove il proprio progetto intitolato Affari

Dettagli

Manuale del Presidente di Club

Manuale del Presidente di Club Manuale del Presidente di Club Il Presidente di Club Manuale del Distretto 108L Collocazione dei Lions Clubs nell Ordinamento Giuridico I Lions Clubs sono collocabili tra le Associazioni non riconosciute,

Dettagli

LA STRATEGIA OBIETTIVI GENERALI

LA STRATEGIA OBIETTIVI GENERALI LA STRATEGIA La comunicazione di CONCORD ITALIA è finalizzata a sensibilizzare la cittadinanza sulle attività, l impatto e la sostenibilità delle nostre azioni nell ambito degli interventi realizzati dai

Dettagli

RISORSE MEMORANDUM D INTESA DI CLUB Guida all implementazione del Memorandum d intesa di club

RISORSE MEMORANDUM D INTESA DI CLUB Guida all implementazione del Memorandum d intesa di club ITALIANO (IT) RISORSE MEMORANDUM D INTESA DI CLUB Guida all implementazione del Memorandum d intesa di club La presentazione della domanda di sovvenzione globale del tuo club dimostra il suo impegno ad

Dettagli

PERCORSO DI FORMAZIONE SUI METODI DI APPRENDIMENTO COOPERATIVO. LABORATORIO PERMANENTE di FORMAZIONE E RICERCA

PERCORSO DI FORMAZIONE SUI METODI DI APPRENDIMENTO COOPERATIVO. LABORATORIO PERMANENTE di FORMAZIONE E RICERCA PERCORSO DI FORMAZIONE SUI METODI DI APPRENDIMENTO COOPERATIVO LABORATORIO PERMANENTE di FORMAZIONE E RICERCA Dr. Andrea Bertucci Psicologo e Dottore di Ricerca in Scienze Cognitive E mail: andrea.bertucci@yahoo.com

Dettagli

COMITATO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA

COMITATO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA COMITATO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA ASSOCIAZIONI CHE PARTECIPANO ALLA GESTIONE IN RETE DEL PROGETTO. UISP Comitato regionale ER (capofila) Arci Comitato regionale Emilia Romagna CSI Comitato regionale Emilia

Dettagli

SOMMARIO DELLE DELIBERE RIUNIONE DEL CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE (Board Internazionale) Praga, Repubblica Ceca 13-16 aprile 2015

SOMMARIO DELLE DELIBERE RIUNIONE DEL CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE (Board Internazionale) Praga, Repubblica Ceca 13-16 aprile 2015 SOMMARIO DELLE DELIBERE RIUNIONE DEL CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE (Board Internazionale) Praga, Repubblica Ceca 13-16 aprile 2015 1. Singapore (Singapore) è stata scelta come sede della Convention

Dettagli

Feedback report ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO TECNICO AGRARIO E PROFESSIONALE FIRENZE

Feedback report ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO TECNICO AGRARIO E PROFESSIONALE FIRENZE Feedback report ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO TECNICO AGRARIO E PROFESSIONALE FIRENZE 4 GIUGNO 2014 Feedback report Nome dell organizzazione: Indirizzo: Referente: ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE

Dettagli

BANDO DI CONCORSO e REGOLAMENTO LIFEBILITY Junior edizione 2014-2015

BANDO DI CONCORSO e REGOLAMENTO LIFEBILITY Junior edizione 2014-2015 Art. 1: Soggetto promotore BANDO DI CONCORSO e REGOLAMENTO LIFEBILITY Junior edizione 2014-2015 Art. 2: Destinatari 1 Il Concorso si rivolge agli studenti delle classi del quarto anno degli Istituti di

Dettagli

GUIDA VELOCE PER TRAINER

GUIDA VELOCE PER TRAINER GUIDA VELOCE ~ 6 ~ GUIDA VELOCE PER TRAINER Perché usare il toolkit di EMPLOY? In quanto membro del personale docente, consulente di carriera, addetto al servizio per l impiego o chiunque interessato ad

Dettagli

PROGRAMMA QUALITÀ E POTENZIAMENTO DELLA FORMAZIONE PUBBLICA Convenzione DFP e SNA. PROGETTO Una Rete per la Formazione di Qualità RFQ

PROGRAMMA QUALITÀ E POTENZIAMENTO DELLA FORMAZIONE PUBBLICA Convenzione DFP e SNA. PROGETTO Una Rete per la Formazione di Qualità RFQ PROGRAMMA QUALITÀ E POTENZIAMENTO DELLA FORMAZIONE PUBBLICA Convenzione DFP e SNA PROGETTO Una Rete per la Formazione di Qualità RFQ Roma, 21 maggio 2013 Sala Polifunzionale PCM FINALITÀ DEL PROGETTO RFQ

Dettagli

PROGRAMMA QUALITÀ E POTENZIAMENTO DELLA FORMAZIONE PUBBLICA Convenzione DFP e SSPA. PROGETTO Una Rete per la Formazione di Qualità RFQ

PROGRAMMA QUALITÀ E POTENZIAMENTO DELLA FORMAZIONE PUBBLICA Convenzione DFP e SSPA. PROGETTO Una Rete per la Formazione di Qualità RFQ PROGRAMMA QUALITÀ E POTENZIAMENTO DELLA FORMAZIONE PUBBLICA Convenzione DFP e SSPA PROGETTO Una Rete per la Formazione di Qualità RFQ Roma, 21 maggio 2013 Sala Polifunzionale PCM FINALITÀ DEL PROGETTO

Dettagli

SCAMBI ANNUALI (16/18 DI ETÀ) SCAMBI BREVI (15/19 DI ETÀ) CAMPS (15/25 ANNI DI ETÀ) SCAMBI DELLE NUOVE GENERAZIONI (18-25 ANNI DI ETÀ)

SCAMBI ANNUALI (16/18 DI ETÀ) SCAMBI BREVI (15/19 DI ETÀ) CAMPS (15/25 ANNI DI ETÀ) SCAMBI DELLE NUOVE GENERAZIONI (18-25 ANNI DI ETÀ) RYLA (Youth Leadership Awards) Si tratta di una progetto istituzionale di formazione. I programmi RYLA si compongono principalmente di presentazioni, attività e seminari che possono essere integrati con

Dettagli

Il Rotary International (RI) è un associazione internazionale di servizio umanitario, formata da uomini e donne, occupanti funzioni di leader nei

Il Rotary International (RI) è un associazione internazionale di servizio umanitario, formata da uomini e donne, occupanti funzioni di leader nei questo è il rotary servire Il Rotary International (RI) è un associazione internazionale di servizio umanitario, formata da uomini e donne, occupanti funzioni di leader nei propri settori di attività economica

Dettagli

PROGETTO New Green Generation BANDO DI CONCORSO. (approvato con determina dirigenziale n.87 del 16/01/2013)

PROGETTO New Green Generation BANDO DI CONCORSO. (approvato con determina dirigenziale n.87 del 16/01/2013) PROGETTO New Green Generation BANDO DI CONCORSO (approvato con determina dirigenziale n.87 del 16/01/2013) CONCORSO NGG 1. Premessa Il progetto New Green Generation è stato finanziato dal Programma Azione

Dettagli

Inviati speciali nei luoghi del possibile

Inviati speciali nei luoghi del possibile Sperimentazione di esperienze di studio finalizzate all orientamento professionale post diploma rivolte agli studenti dell ultimo biennio delle scuole secondarie statali di secondo grado della Regione

Dettagli

COMITATI DISTRETTUALI

COMITATI DISTRETTUALI Capitolo IV COMITATI DISTRETTUALI I comitati distrettuali aiutano gli officer distrettuali a raggiungere gli obiettivi del distretto. Lions Clubs International riconosce ufficialmente 17 comitati. Il governatore

Dettagli

SEDE CENTRALE INTERNAZIONALE

SEDE CENTRALE INTERNAZIONALE Capitolo II SEDE CENTRALE INTERNAZIONALE La sede centrale internazionale è una risorsa importante per tutti i Lions. Tutto il personale della sede centrale internazionale è sempre a vostra disposizione

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Questionario Service Standard CoC CTCY. Familiari

Questionario Service Standard CoC CTCY. Familiari Questionario Service Standard CoC CTCY Familiari QUESTIONARIO SUGLI STANDARD DELLE COMUNITA PER MINORI RIVOLTO AI FAMILIARI DEGLI UTENTI OSPITI Simone Bruschetta Catania, 2012 Versione ridotta per i familiari

Dettagli

1. DESCRIZIONE DELL'INIZIATIVA

1. DESCRIZIONE DELL'INIZIATIVA IL COMUNE DI CREMONA SERVIZIO POLITICHE GIOVANILI PROMUOVE IL BANDO THINK TOWN seconda edizione per l assegnazione di contributi a gruppi ed associazioni giovanili per la realizzazione di progetti innovativi

Dettagli

NUOVO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE AUSER DI QUALITA DELLE UNIVERSITA POPOLARI e DEI CIRCOLI CULTURALI AFFILIATI

NUOVO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE AUSER DI QUALITA DELLE UNIVERSITA POPOLARI e DEI CIRCOLI CULTURALI AFFILIATI NUOVO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE AUSER DI QUALITA DELLE UNIVERSITA POPOLARI e DEI CIRCOLI CULTURALI AFFILIATI Il Comitato Direttivo dell AUSER nazionale riunito a Roma in data 24 giugno 2015 - valutando

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Nel Sol.Co. della cooperazione (Brescia, Ospitaletto, Gardone val Trompia)

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Nel Sol.Co. della cooperazione (Brescia, Ospitaletto, Gardone val Trompia) ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Nel Sol.Co. della cooperazione (Brescia, Ospitaletto, Gardone val Trompia) SETTORE e Area di Intervento: Codifica: A12 Settore: ASSISTENZA

Dettagli

UN EVENTO INTERNAZIONALE DA NON PERDERE

UN EVENTO INTERNAZIONALE DA NON PERDERE UN EVENTO INTERNAZIONALE DA NON PERDERE EXPO 2015 A MILANO DAL 1 Maggio al 31 Ottobre I DISTRETTI LIONS SARANNO PARTE ATTIVA PER TUTTO IL PERIODO Mercoledì 8 settembre u.s. si è tenuta riunione esplicativa

Dettagli

LA FONDAZIONE ROTARY ~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~ MEMORANDUM D INTESA PER LA QUALIFICAZIONE DEL DISTRETTO

LA FONDAZIONE ROTARY ~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~ MEMORANDUM D INTESA PER LA QUALIFICAZIONE DEL DISTRETTO LA FONDAZIONE ROTARY ~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~ MEMORANDUM D INTESA PER LA QUALIFICAZIONE DEL DISTRETTO 1. Requisiti per la qualificazione distrettuale 2. Responsabilità dei dirigenti distrettuali 3.

Dettagli

TECNOLOGIE INFORMATICHE

TECNOLOGIE INFORMATICHE Capitolo VII TECNOLOGIE INFORMATICHE Informazioni generali La Divisione Tecnologie Informatiche è principalmente una divisione di servizio e produzione. I suoi obiettivi sono quelli di fornire servizi

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

IL PROGETTO I RISTORANTI DEL CIRCUITO

IL PROGETTO I RISTORANTI DEL CIRCUITO IL PROGETTO L'enogastronomia mantovana è un patrimonio straordinariamente ricco e variegato, fatto di realtà produttive grandi, piccole e piccolissime. Un patrimonio di aziende, ma anche e soprattutto,

Dettagli

Servizio Volontario Europeo Linee Guida per l Accreditamento. Programma Gioventù in Azione

Servizio Volontario Europeo Linee Guida per l Accreditamento. Programma Gioventù in Azione Servizio Volontario Europeo Linee Guida per l Accreditamento Programma Gioventù in Azione Maggio 2011 1. Introduzione Il Servizio Volontario Europeo (SVE), facente parte del Programma dell Unione Europea

Dettagli

PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale

PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale 1^ EDIZIONE Premessa La BCC dell Alta Brianza - Alzate Brianza Via IV Novembre 549 istituisce il primo concorso per la migliore

Dettagli

Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15

Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 Il Premio ROTARY STARTUP è promosso dal Rotary Club Distretto 2072 Emilia Romagna e San Marino. Il Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 (d ora in poi

Dettagli

Comune di Paduli Provincia di Benevento

Comune di Paduli Provincia di Benevento Comune di Paduli Provincia di Benevento Regolamento di funzionamento del Forum dei giovani di Paduli (BN) per la partecipazione giovanile, in attuazione della carta europea della partecipazione dei giovani

Dettagli

Il Servizio Socio-Occupazionale Ce.Se.A. La Carta dei Servizi. Gli orientamenti culturali di riferimento

Il Servizio Socio-Occupazionale Ce.Se.A. La Carta dei Servizi. Gli orientamenti culturali di riferimento Il Servizio Socio-Occupazionale Ce.Se.A. Ce.Se.A. nasce nel 1999, presso il Centro Servizi Formativi del Comune di Lecco e sullo stimolo dell allora Centro Servizio Adulti (da cui l acronimo Ce.Se.A.)

Dettagli

O.N.Da - Roche sul tumore all ovaio

O.N.Da - Roche sul tumore all ovaio Progetto sponsorizzato da Roche S.p.A. Borsa di Studio O.N.Da - Roche sul tumore all ovaio (anno 2011-2012) Bando PREMESSA Il cancro ovarico è dovuto alla proliferazione incontrollata delle cellule dell

Dettagli

Ufficio Cultura. Bando di concorso PotenzApp PREMESSA

Ufficio Cultura. Bando di concorso PotenzApp PREMESSA Ufficio Cultura Bando di concorso PotenzApp PREMESSA Il Comune di Potenza, con Delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 25/01/2011, ha adottato la Strategia POTENZA 2020, un'ambiziosa cornice programmatica

Dettagli

Ritorno alla base con modernità: nuova valorizzazione del territorio..

Ritorno alla base con modernità: nuova valorizzazione del territorio.. PRESENTAZIONE Nel costruire un nuovo progetto non potevamo che partire dai principi informatori contenuti nel programma del Presidente Malagò. Ritorno alla base con modernità: nuova valorizzazione del

Dettagli

[SESSIONE PREFETTI] SABATO 26 APRILE 2014 TURI [BA] PREFETTI DISTRETTUALI A.R. 2014/2015:

[SESSIONE PREFETTI] SABATO 26 APRILE 2014 TURI [BA] PREFETTI DISTRETTUALI A.R. 2014/2015: SABATO 26 APRILE 2014 TURI [BA] [SESSIONE PREFETTI] PREFETTI DISTRETTUALI A.R. 2014/2015: CLAUDIA CASARANO [RAC BARI ALTO CASAMASSIMA] EDOARDO GIACOVAZZO [RAC TARANTO] PIA FRANCO [RAC BARI] IL RUOLO ISTITUZIONALE

Dettagli