Idee utili per assistervi nel programma di Reclutamento!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Idee utili per assistervi nel programma di Reclutamento!"

Transcript

1 Le migliori idee per invitare nuovi soci Idee utili per assistervi nel programma di Reclutamento!

2 Le migliori idee per invitare nuovi soci Idee utili per assistervi nel programma di Reclutamento! Recentemente, ai Lions Club di tutto il mondo è stato chiesto di partecipare al Concorso Le Migliori idee per invitare nuovi soci, inviando alla Sede Centrale le loro idee originali ed innovatrici. La Divisione Extension and Membership della Sede Centrale ha invitato i Lions clubs ad inoltrare suggerimenti sulle metodologie e sulle strategie utilizzate a favore dello sviluppo associativo che abbiano dato validi risultati. Oltre 250 clubs in tutto il mondo hanno risposto a quest invito, condividendo le loro idee sulle migliori metodologie per l invito di nuovi soci, contribuendo in questo modo a migliorare l impegno a favore del reclutamento e al consolidamento del futuro della nostra grande Associazione. Nell ambito di questo programma sono stati istituiti vari premi per i Lions club di ciascuna delle sette Aree Costituzionali: 1 Primo Premio: un Set di Bandiere Internazionali 10 Premi per i secondi qualificati: Una Bandiera Lions Clubs International - dimensioni 90 X 150 cm 39 Premi per i terzi qualificati: Un Gonfalone di lusso con la dicitura Serviamo Ai Governatori Distrettuali dei clubs vincenti, saranno assegnati gli stessi premi sopra indicati per i club. Ai Governatori Distrettuali potrà assegnato un solo premio per ciascuna categoria di premi. I vincitori sono stati selezionati dagli Officers Internazionali addetti alla Crescita Associativa (IOGI). Al momento della selezione, gli Officers hanno tenuto in considerazione le idee ben articolate ed applicate e che hanno dimostrato di essere di successo. L opuscolo contiene le informazioni riguardanti le idee vincitrici dei Primi premi di ciascuna Area Costituzionale, oltre ad alcune altre valide idee vincitrici del secondo e terzo premio. Vi suggeriamo di provare ad impiegare le suddette idee nel vostro club o di utilizzarle nel corso di riunioni per la crescita associativa.

3 I vincitori dei Primi Premi A rea Costituzionale 1 Nome del Club: Wadsworth Lions Club Idea inviata da: Charles Potter, Presidente del Club D i s t retto: 13-O Località: Ohio, USA N u m e ro di soci nel club: 82 I d e a proposta: Concorso all interno del Club I soci del club sono stati divisi in 8 squadre. Nel corso di 4 periodi della durata di 6 settimane, due squadre hanno gareggiato l una contro l altra accumulando punti ogni qualvolta invitava potenziali nuovi soci alle riunioni (1 punto per ciascun ospite) e guadagnavano 5 punti, per ciascun modulo d affiliazione di un nuovo socio che fosse presentata al Consiglio Direttivo del club. Le squadre ricevevano inoltre punti supplementare per due o più soci investiti (5 punti) e due punti per ciascun nuovo socio investito quando venivano superati i primi due soci investiti. A ciascuna squadra sono stati assegnati dei buoni sconto per ristoranti, da consegnare ai potenziali nuovi soci invitati quali incentivo. Alle squadre risultati vincenti in ciascun periodo sono stati consegnati omaggi offerti da commercianti locali, mentre sia alle squadre finaliste che agli sponsor dei nuovi soci investiti, sono stati consegnati dei fermacarte dorati Lions. Alla cerimonia dell Investitura dei nuovi soci, la squadra sponsorizzatrice ha partecipato per mettere in risalto lo spirito di squadra del concorso. Nel corso dei 6 mesi della durata del concorso, sono stati investiti 17 nuovi soci, a testimonianza del fatto che lo spirito di squadra e uno spirito amichevole di competizione non solo contribuiscono al reclutamento di nuovi soci, ma anche ad unire maggiormente i soci in attività comuni. Motivazione della selezione: Coinvolgimento di tutti i soci. L organizzazione di un concorso rappresenta un valido modo per invitare nuovi soci e per motivare i soci esistenti. A rea Costituzionale 2 Nome del Club: St. Luc Lions Club Idea inviata da: Roch Cote, Past Presidente del Consiglio D i s t retto: U-1 Località: Quebec, Canada N u m e ro di soci nel club: 32 I d e a proposta: Serata del Reclutamento I soci del Lions Club St. Luc organizzano Serate del Reclutamento per attirare l interesse di potenziali nuovi soci. Gli elementi chiavi per l implementazione di questa tecnica tradizionale, sono la pianificazione e l attenzione ai dettagli. Roch Cote, Past Presidente del Consiglio e socio del Lions Club St. Luc, insieme al Vice Governatore Distrettuale Jaqueline Ortuso del Lions Club St. Edouard Region, hanno messo a punto una cartella informativa intitolata Kit per Serata Informative, al fine di assistere i clubs nell organizzazione di serate dedicate al reclutamento. Il kit contiene un fac-simile di una lettera d invito per il grande pubblico; una lettera d invito per ospiti speciali; materiale di relazioni pubbliche per la promozione degli eventi nei mezzi d informazione locali; un CD-ROM personalizzabile da parte di ciascun club; un esempio di programma dell evento ed una copia del video contenente il Programma Internazionale del Presidente. Quest iniziativa ha raccolto un grande successo ed ha dimostrato che anche i metodi di reclutamento tradizionali, se impiegati al meglio, sono validi strumenti per lo sviluppo associativo. Motivazione della selezione: Questo è un esempio di un famoso metodo di reclutamento, utilizzato al meglio. L idea inoltre coinvolge altri Lions Clubs.

4 A rea Costituzionale 3 Nome del Club: Rio de Janeiro Maracana Lions Club Idea inviata da: Adelina Paraizo Borges, Presidente del Club D i s t retto: LC-1 Località: Brasile N u m e ro di soci nel club: 23 I d e a proposta: Obiettivo: La partecipazione femminile Lo sviluppo e la partecipazione femminile rappresentano un elemento prioritario per molti clubs. Quando i soci del Lions Club Rio de Janeiro hanno deciso di organizzare un nuovo Lions Club per donne, hanno organizzato un evento intitolato Pomeriggio dedicato all Elogio del valore delle Donne, al quale hanno partecipato 63 esponenti di spicco della comunità. Al termine dell evento, le partecipanti hanno compilato un questionario relativo al volontariato ed alle loro opinioni sui Lions clubs. 37 di loro hanno espresso interesse nel partecipare attivamente in un organizzazione che si dedica al servizio umanitario. L organizzazione di eventi specifici dedicati al reclutamento di nuovi soci tra una specifica fascia della popolazione, ha dimostrato di essere un valido modo per generare interesse tra potenziali nuovi soci per il club. Motivazione della selezione: L impiego del questionario è un ottima idea per verificare le impressioni dei partecipanti sull organizzazione e su un eventuale affiliazione. A rea Costituzionale 4 Nome del Club: Pecs-Normandia Lions Club Idea inviata da: Erzsebet Veghelyi, Presidente del Club D i s t retto: 119 Località: Ungheria N u m e ro di soci nel club: 26 I d e a proposta: Intervento di Relatori Una volta ogni due mesi, il Lions Club Pecs-Normandia organizza una presentazione speciale dedicata ad argomenti di varia natura, invitando un Relatore famoso. I soci del club possono invitare degli ospiti all evento. Al termine della presentazione, sia i soci che gli ospiti presenti, si soffermano per discutere degli argomenti trattati. Nel corso di questi eventi, sono presentate anche informazioni sui programmi e le attività dei Lions clubs. Coloro che dimostrano interesse nell affiliazione al club, ricevono due lettere di referenze e partecipano alle attività di club per un anno, al termine del quale, il nuovo potenziale socio ed il consiglio direttivo del club decidono insieme se l individuo desidera continuare a far parte del club. Organizzando ad intervalli regolari, eventi ai quali partecipano relatori di spicco, il club ha trovato un metodo eccellente per attirare in modo costante nuovi potenziali soci nel club. Motivazione della selezione: L iniziativa si svolge regolarmente e prevede l intervento di relatori famosi.

5 A rea Costituzionale 5 Nome del Club: Omagari Lions Club Idea inviata da: Yoo Takeda, Presidente del Club D i s t retto: 332-F Località: Giappone N u m e ro di soci nel club: 116 I d e a proposta: Creazione di un nuovo Comitato Soci Il Lions Club Omagari impiega un nuovo Comitato Soci per educare e guidare i nuovi soci. Il comitato organizza attività per l orientamento, presenta i nuovi soci nel club e li assiste nella partecipazione alle attività. La formazione di un comitato addetto alla presentazione ed al coinvolgimento di nuovi soci, assicura l evoluzione delle attività svolte nell ambito del reclutamento soci. Motivazione della selezione: Quest idea favorisce un senso di continuità assicurando al club l attiva partecipazione dei nuovi soci nelle attività del club. A rea Costituzionale 6 Nome del Club: Chikhli Lions Club Idea inviata da: Chandrika D. Modi, Immediato Past-Presidente del Club D i s t retto: 323-F2 Località: India N u m e ro di soci nel club: 78 I d e a proposta: Riconoscimento ufficiale di esponenti della comunità Il Lions Club Chikhli ha verificato che offrendo un riconoscimento ufficiale ad esponenti di spicco della comunità, si riesce a sensibilizzare il pubblico in merito alle attività dei Lions, e conseguentemente ad ottenere un incremento associativo. Nel corso di svariati mesi, il club ha offerto dei riconoscimenti ufficiali a: bancari, dottori, insegnanti, bambini e donne. Grazie a quest iniziativa, sono stati investiti 12 nuovi soci. Motivazione della selezione: Valida iniziativa di relazioni pubbliche per il club e ottima idea il riconoscimento ad individui provenienti da strati sociali differenti. A rea Costituzionale 7 Nome del Club: Toko and District Lions Club Idea inviata da: Neville Cleland, Segretario del Club D i s t retto: 202-D Lo ca lit à: Nuova Zelanda N u m e ro di soci nel club: 33 I d e a proposta: Impegno a favore dello sviluppo Soci Grazie ad un impegno collettivo ed ad una serie di lettere d invito, nel Lions Club e Distretto Toko sono stati reclutati 10 nuovi soci. È stato delineato un piano d azione, nel quale erano specificati sia la tempistica che i risultati dei contatti successivi al primo approccio con i potenziali soci. Prima dell invio delle lettere d invito, il club ha promosso varie attività di promozione e relazioni pubbliche nella comunità. Gli individui che hanno dimostrato interesse nell associazione, sono stati invitati a partecipare ad una riunione del club per apprendere maggiori informazioni sui Lions clubs. In seguito, il club ha proseguito contattando nuovamente i potenziali nuovi soci, organizzando incontri informali con il Consiglio Direttivo del club. Le chiavi del successo di quest iniziativa sono: una buona programmazione e dal mantenimento dei contatti con i potenziali nuovi soci. Tutti i 10 individui invitati originariamente alla prima riunione, sono in seguito divenuti soci del club. Motivazione della selezione: Programmazione dettagliata, ben delineata e ben eseguita.

6 Suggerimenti da parte dei vincitori Le serate dedicate al reclutamento hanno successo: Attività molto popolare in tutto il mondo. Le serate dedicate al reclutamento rappresentano un modo eccellente per coinvolgere un cospicuo numero di potenziali nuovi soci in una sola serata. Secondo quanto emerso dalle idee pervenuteci, questa prassi si è rivelata tra le più frequentemente utilizzate. Le serate del reclutamento sono versatili: Questi eventi sono versatili in quanto possono essere organizzate in qualsiasi momento ed orario, senza dover necessariamente organizzarle in occasione di cene formali, per essere di successo. I clubs ci hanno comunicato di averle organizzate in occasione di: rinfreschi, tombole, grigliate, buffet, giornate dell amicizia e giornate in famiglia. L e P resentazioni audio-visive hanno un impatto più decisivo: Sia che si tratti di videocassette, presentazioni in PowerPoint o su CD-ROM, molti clubs hanno affermato di aver utilizzato con ottimi risultati questo tipo di strumenti nel corso delle loro presentazioni delle attività del club o del Lions Clubs International ai potenziali nuovi soci. L e a t t i v i t à d i m a r k e t i n g m i r a t e p roducono buoni risultati: Identificando un gruppo specifico di persone alle quali rivolgere l invito, si otterranno validi risultati. Esistono varie fasce della popolazione, tra le quali: donne, coppie, famiglie, giovani professionisti, esponenti di spicco della comunità, insegnanti, dottori, ed altre ancora. Gli ex soci Leo sono candidati ideali: Gli ex-soci Leo, avendo già fatto parte delle attività dei Lions, sono dei candidati ideali a divenire nuovi soci Lions. Un club ci ha riferito di aver organizzato un evento nel quale alcuni ex-leo sono stati riuniti dopo vari anni dal termine della loro affiliazione e che a seguito di tale evento si è verificato un aumento nel numero di soci Lions in quell area. Coinvolgere tutti i soci nelle attività di sviluppo associativo: Coinvolgendo tutti i soci del club nelle attività di sviluppo associativo, si produrrà un effetto positivo di senso di squadra e s infonderà un senso maggiore di responsabilità nei confronti del benessere del club. Uno dei metodi più utilizzati per coinvolgere tutti i soci in quest attività, secondo quanto emerso dalle proposte ricevute, è quello di chiedere a ciascun socio di nominare almeno un candidato, al quale sarà poi inviata la lettera d invito per partecipare ad una riunione. L i m p o rtanza delle relazioni pubbliche: Mantenere una buona immagine ed una certa visibilità all interno della comunità sono elementi essenziali per l impegno a favore dello sviluppo associativo. La gente vuole affiliarsi ad organizzazioni che posseggano un immagine di buon livello. Secondo quanto riferitoci, i clubs che conducono buoni programmi di relazione pubbliche, hanno dimostrato di raggiungere anche buoni risultati nello sviluppo associativo. L a p ro g r a m m a z i o n e h a u n i m p o rtanza decisiva: Qualsiasi programma dedicato alla crescita associativa, dovrà essere pianificato in maniera analitica. I clubs che hanno adottato questa metodologia, hanno dimostrato di avere migliori risultati. O ff r i re ai potenziali nuovi soci la possibilità di sperimentare personalmente i servizi off e rti dai Lions: Invitando dei potenziali nuovi soci a partecipare a delle attività, progetti o servizi resi dal Lions Club, si darà loro la possibilità di sperimentare personalmente l effetto che essi hanno sulla comunità. Questa esperienza, generalmente, convince i candidati della validità e del significato d affiliazione ad un club. Non desistere: I clubs che dimostrano una crescita associativa costante, organizzano periodicamente attività a favore del reclutamento. Non tutte i potenziali soci accetteranno di divenire parte del club, tuttavia sarà necessario preservare nell impegno e non desistere o scoraggiarsi! Idee Brillanti: Utilizzare gli spazi sottostanti per annotare idee o strategia che ritenete interessanti e che pensate di voler applicare allo sviluppo associativo del vostro club.

7 VBYE102 IT 2/05 LIONS CLUBS INTERNATIONAL 300 W 22ND ST Oak Brook IL fax: phone: x390

SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI

SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI Le statistiche attuali mostrano un numero impressionante di bambini che, in tutto il mondo, vivono in condizioni di vita precarie e,

Dettagli

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARE IN MODO EHE SI REALIZZI Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARLO ACCADERE! I Lions clubs che organizzano progetti di servizio utili alla comunità hanno un impatto considerevole sulle persone

Dettagli

LIONS, BAMBINI AL CENTRO. Guida alla pianificazione

LIONS, BAMBINI AL CENTRO. Guida alla pianificazione LIONS, BAMBINI AL CENTRO Guida alla pianificazione INTRODUZIONE I Lions di tutto il mondo sono coinvolti attivamente per aiutare i bambini e i giovani a crescere bene, specialmente quelli che vivono in

Dettagli

Lions Clubs International Programma di contributi per la leadership Leo. Domanda di contributo

Lions Clubs International Programma di contributi per la leadership Leo. Domanda di contributo Lions Clubs International Programma di contributi per la leadership Leo Domanda di contributo Il Programma di contributi per la leadership Leo fornisce assistenza finanziaria ai multidistretti, sottodistretti

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL COMITATO DISTRETTUALE LEO CLUB

PRESENTAZIONE DEL COMITATO DISTRETTUALE LEO CLUB THE INTERNATIONAL ASSOCIATION OF LIONS CLUBS DISTRETTO 108L (ITALY) Anno Sociale 2000-2001 GOVERNATORE ING. ENRICO CESAROTTI PRESENTAZIONE DEL COMITATO DISTRETTUALE LEO CLUB RIUNIONE DELLE CARICHE Pagina

Dettagli

GUIDARE GLI ALTRI VITA I LEO CLUB

GUIDARE GLI ALTRI VITA I LEO CLUB GUIDARE GLI ALTRI PER LA VITA I LEO CLUB PREPARANO I GIOVANI AD UNA VITA DA LEADER FATE LA DIFFERENZA... CAMBIATE IL MONDO... SPONSORIZZATE UN LEO CLUB Quando si crea un Leo club locale, i giovani della

Dettagli

Al club, il quale trarrà benefici nell ambio dell incremento associativo e riuscendo ad attirare soci più giovani.

Al club, il quale trarrà benefici nell ambio dell incremento associativo e riuscendo ad attirare soci più giovani. Partecipazione dei nuclei familiari nei Lions Clubs Il coinvolgimento dei nuclei familiari nei Lions Clubs è un metodo eccellente per contribuire all incremento associativo e per condurre il club in una

Dettagli

CAPITOLO XIII RELAZIONI INTERNAZIONALI A. RELAZIONI DI LIONS CLUBS INTERNATIONAL CON LE NAZIONI UNITE (ECOSOC)

CAPITOLO XIII RELAZIONI INTERNAZIONALI A. RELAZIONI DI LIONS CLUBS INTERNATIONAL CON LE NAZIONI UNITE (ECOSOC) CAPITOLO XIII RELAZIONI INTERNAZIONALI A. RELAZIONI DI LIONS CLUBS INTERNATIONAL CON LE NAZIONI UNITE (ECOSOC) L'Articolo 71 della Carta Costitutiva (Charter) delle Nazioni Unite recita: "The Economic

Dettagli

Premi e Riconoscimenti per Non-Lions e Non-Leos

Premi e Riconoscimenti per Non-Lions e Non-Leos Guida ai Premi e Riconoscimenti pagina 1 Questa guida include informazioni sui premi e riconoscimenti offerti da Lions Clubs International e dalla Fondazione di Lions Clubs International ai Non-Lions e

Dettagli

Procedura Per Le Nomine Ed Elezioni Distrettuali

Procedura Per Le Nomine Ed Elezioni Distrettuali Procedura Per Le Nomine Ed Elezioni Distrettuali Norme generali riguardanti la Procedura delle Elezioni Tutte le elezioni dovranno svolgersi seguendo le procedure contenute nei rispettivi Statuti e Regolamenti

Dettagli

Lions Clubs International Manuale del Presidente di Comitato addetto allo Sviluppo della Famiglia e delle Donne

Lions Clubs International Manuale del Presidente di Comitato addetto allo Sviluppo della Famiglia e delle Donne Lions Clubs International Manuale del Presidente di Comitato addetto allo Sviluppo della Famiglia e delle Donne MPFM024.IT 1 Lions Clubs International Manuale del Presidente di Comitato addetto allo Sviluppo

Dettagli

L We Serve Distretto 108L

L We Serve Distretto 108L L We Serve Distretto 108L Gov. Ida Panusa Zappalà 2006-2007 Indicazioni pratiche per gli Officers di Club Organizzare bene un Club Un Club bene organizzato facilita il compito del Presidente e dei suoi

Dettagli

Guida per consiglieri didattici di club Interact

Guida per consiglieri didattici di club Interact Guida per consiglieri didattici di club Interact I consiglieri rotariani e quelli didattici svolgono un ruolo fondamentale di sostegno al programma Interact. Nel caso di un club a base scolastica, il consigliere

Dettagli

Un opportunità per i giovani studenti di realizzare e condividere la propria idea innovativa a contatto con le imprese.

Un opportunità per i giovani studenti di realizzare e condividere la propria idea innovativa a contatto con le imprese. + z. www.co.camcom.gov.it Un opportunità per i giovani studenti di realizzare e condividere la propria idea innovativa a contatto con le imprese. Le adesioni sono aperte fino al 10 gennaio 2013. ART. 1

Dettagli

TEAM DEL GOVERNATORE DISTRETTUALE

TEAM DEL GOVERNATORE DISTRETTUALE 2015-2016 Indice I. TEAM DEL GOVERNATORE DISTRETTUALE Governatore Distrettuale... I-1 Primo Vice Governatore Distrettuale... I-2 Secondo Vice Governatore Distrettuale... I-4 Team Efficienti del Governatore

Dettagli

NUOVO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE AUSER DI QUALITA DELLE UNIVERSITA POPOLARI e DEI CIRCOLI CULTURALI AFFILIATI

NUOVO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE AUSER DI QUALITA DELLE UNIVERSITA POPOLARI e DEI CIRCOLI CULTURALI AFFILIATI NUOVO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE AUSER DI QUALITA DELLE UNIVERSITA POPOLARI e DEI CIRCOLI CULTURALI AFFILIATI Il Comitato Direttivo dell AUSER nazionale riunito a Roma in data 24 giugno 2015 - valutando

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio I Affari Generali e personale della scuola Piazza delle Regioni s.n.c., 85100 Potenza -

Dettagli

PROGETTO PRIMO SPORT PADOVA. Conoscenza e gradimento del progetto da parte delle famiglie. Padova 8 aprile 2014

PROGETTO PRIMO SPORT PADOVA. Conoscenza e gradimento del progetto da parte delle famiglie. Padova 8 aprile 2014 Conoscenza e gradimento del progetto da parte delle famiglie Padova 8 aprile 2014 I motivi di un indagine con le famiglie Per monitorare utilità e efficacia dell investimento pubblico Perché la promozione

Dettagli

LEO CLUB ALFA GUIDA AL PROGRAMMA

LEO CLUB ALFA GUIDA AL PROGRAMMA LEO CLUB ALFA GUIDA AL PROGRAMMA LEO CLUB ALFA GUIDA AL PROGRAMMA INDICE 6 Informazioni su LCI 6 Il programma Leo club 6 Storia e obiettivo 6 Motto 7 Tipologie di club Leo 7 all interno della comunità

Dettagli

GUIDA PER LA PROGRAMMAZIONE CLUB E DISTRETTI

GUIDA PER LA PROGRAMMAZIONE CLUB E DISTRETTI Giornata Mondiale Lions dell Investitura GUIDA PER LA PROGRAMMAZIONE CLUB E DISTRETTI La Giornata Mondiale Lions dell Investitura è una manifestazione a livello mondiale che offre ai Lions l opportunità

Dettagli

Bando Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2011 LA FONDAZIONE CON IL SUD

Bando Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2011 LA FONDAZIONE CON IL SUD Bando Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2011 LA FONDAZIONE CON IL SUD Invita a presentare iniziative di Sostegno a Programmi e reti di volontariato nelle Regioni del Sud Italia Sommario Sezione

Dettagli

Premi Lions Giovani Leader nel Service INCORAGGIATE I GIOVANI A SERVIRE

Premi Lions Giovani Leader nel Service INCORAGGIATE I GIOVANI A SERVIRE UNA GUIDA LIONS CLUBS INTERNATIONAL Premi Lions Giovani Leader nel Service INCORAGGIATE I GIOVANI A SERVIRE LIONS CLUBS INTERNATIONAL PREMI LIONS GIOVANI LEADER NEL SERVICE I giovani che fanno volontariato

Dettagli

Controllo della qualità dei servizi per l impiego e di tutela dei disabili. Informazioni per gli assistiti

Controllo della qualità dei servizi per l impiego e di tutela dei disabili. Informazioni per gli assistiti Controllo della qualità dei servizi per l impiego e di tutela dei disabili Informazioni per gli assistiti Indice Sommario... 3 Controllo della qualità 3 La verifica 3 Commenti degli assistiti 3 Esiti 3

Dettagli

PROGRAMMA DI FINANZIAMENTO PER LA LEADERSHIP A LIVELLO MULTIDISTRETTUALE 2015-2016 FOGLIO INFORMATIVO

PROGRAMMA DI FINANZIAMENTO PER LA LEADERSHIP A LIVELLO MULTIDISTRETTUALE 2015-2016 FOGLIO INFORMATIVO PROGRAMMA DI FINANZIAMENTO PER LA LEADERSHIP A LIVELLO MULTIDISTRETTUALE 2015-2016 FOGLIO INFORMATIVO IN CHE COSA CONSISTE IL PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLA LEADERSHIP A LIVELLO MULTIDISTRETTUALE? Questo

Dettagli

Ordine Assistenti Sociali Basilicata. Azienda Sanitaria. Locale di Potenza

Ordine Assistenti Sociali Basilicata. Azienda Sanitaria. Locale di Potenza Comune di Venosa Provincia di Matera Azienda Sanitaria Locale Matera Ordine Assistenti Sociali Basilicata Richiesti: Provincia di Potenza Comune di Bernalda Azienda Sanitaria Locale di Potenza Ordine Nazionale

Dettagli

UDINESE TRAINING SCHOOL

UDINESE TRAINING SCHOOL L nasce come la scuola di preparazione tecnica di Udinese Calcio; pensata per creare allenatori giovani, altamente qualificati e specializzati nell insegnare nel Settore Giovanile. La formazione dell allenatore

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI COMUNE DI CUTROFIANO Provincia di L E C C E REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 39 del 04-12-2014 1 PRINCIPI GENERALI Il presente Regolamento

Dettagli

FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA

FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA FIGC Settore Giovanile e Scolastico e Coca-Cola presentano la 6^ edizione di FUORICLASSE CUP Fuoriclasse Cup è il programma didattico-sportivo promosso ed

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

PROGRAMMA LION GUIDA CERTIFICATO

PROGRAMMA LION GUIDA CERTIFICATO PROGRAMMA LION GUIDA CERTIFICATO La Leadership è più di un servizio, è rendere gli altri più efficienti. Rendere gli altri in grado di realizzare qualcosa è la chiave del successo! Indice Introduzione...2

Dettagli

LIONS, BAMBINI AL CENTRO. Guida al Programma delle Attività

LIONS, BAMBINI AL CENTRO. Guida al Programma delle Attività LIONS, BAMBINI AL CENTRO Guida al Programma delle Attività INTRODUZIONE Grazie, Lions, per la vostra dedizione e per il vostro impegno nel migliorare la vita dei bambini...uno per uno. Ogni giorno i Lions

Dettagli

Modulo di domanda d ammissione come membro collettivo della SGfB con certificazione di formazioni in materia di consulenza

Modulo di domanda d ammissione come membro collettivo della SGfB con certificazione di formazioni in materia di consulenza Modulo di domanda d ammissione come membro collettivo della SGfB con certificazione di formazioni in materia di consulenza Osservazioni preliminari La varietà delle formazioni certificate dalla SGfB dimostra

Dettagli

LA FONDAZIONE ROTARY ~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~ MEMORANDUM D INTESA PER LA QUALIFICAZIONE DEL DISTRETTO

LA FONDAZIONE ROTARY ~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~ MEMORANDUM D INTESA PER LA QUALIFICAZIONE DEL DISTRETTO LA FONDAZIONE ROTARY ~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~ MEMORANDUM D INTESA PER LA QUALIFICAZIONE DEL DISTRETTO 1. Requisiti per la qualificazione distrettuale 2. Responsabilità dei dirigenti distrettuali 3.

Dettagli

Compiti e obiettivi per Segretari efficienti Paolo Malpezzi, Segretario 2013-14 Distretto 2072

Compiti e obiettivi per Segretari efficienti Paolo Malpezzi, Segretario 2013-14 Distretto 2072 Compiti e obiettivi per Segretari efficienti Paolo Malpezzi, Segretario 2013-14 Distretto 2072 IL MODO IN CUI UNA SQUADRA GIOCA NEL SUO COMPLESSO, DETERMINA IL SUO SUCCESSO: POTREBBE ESSERE LA PIU GRANDE

Dettagli

CATASTO PARTECIPATO PER UN EQUITA SOSTENIBILE

CATASTO PARTECIPATO PER UN EQUITA SOSTENIBILE con il Patrocinio di : PREMESSA L Agenzia del Territorio, La Comunità Montana del Vallo di Diano e il Comune di Ferrara con il Patrocinio della Regione Emilia Romagna, di ANCI Emilia-Romagna, di UNCEM

Dettagli

WORKSHOP REGIONALE LIONS SULLE DONNE. Guida alla pianificazione

WORKSHOP REGIONALE LIONS SULLE DONNE. Guida alla pianificazione WORKSHOP REGIONALE LIONS SULLE DONNE Guida alla pianificazione WORKSHOP REGIONALE LIONS SULLE DONNE Guida alla pianificazione Indice Introduzione...3 Scopo...4 Informazioni generali sui workshop...4 Logistica...5

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

Carta dei Servizi. Chi Siamo. Che cosa facciamo. Cooperazione allo Sviluppo. Come Lavoriamo. Dove Siamo. Centro Studi e Formazione

Carta dei Servizi. Chi Siamo. Che cosa facciamo. Cooperazione allo Sviluppo. Come Lavoriamo. Dove Siamo. Centro Studi e Formazione Carta dei Servizi Chi Siamo Che cosa facciamo Come Lavoriamo Dove Siamo Cooperazione allo Sviluppo Centro Studi e Formazione Adozione Internazionale Emissione Gennaio 2013 Sez.III - 1 /9 Indice Indice...

Dettagli

BANDO. Articolo 1 Oggetto e finalità

BANDO. Articolo 1 Oggetto e finalità BANDO Premessa Il Comitato Imprenditoria Femminile della CCIAA di Palermo e il "Tavolo Regionale delle Politiche di Genere" (costituito dalle rappresentanti Regionali dell'imprenditoria Femminile di ciascuna

Dettagli

Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria a.s. 2008-2009

Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria a.s. 2008-2009 Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria a.s. 2008-2009 1,2,3 Minivolley! IL PROGETTO Il progetto 1,2,3 minivolley si propone di incrementare la pratica delle attività motorie

Dettagli

PREMIO 2 APRILE: COME HO INSEGNATO A

PREMIO 2 APRILE: COME HO INSEGNATO A PREMIO 2 APRILE: COME HO INSEGNATO A PREMESSA Trovare modelli di insegnamento efficaci per i bambini con autismo è un esigenza primaria per la loro crescita ed educazione; in questo ambito il video-modeling

Dettagli

La tua Idea per il Patrimonio Culturale dell Italia: nuovi progetti imprenditoriali in ambito culturale e creativo

La tua Idea per il Patrimonio Culturale dell Italia: nuovi progetti imprenditoriali in ambito culturale e creativo La tua Idea per il Patrimonio Culturale dell Italia: nuovi progetti imprenditoriali in ambito culturale e creativo Regolamento del Concorso una iniziativa di Articolo 1 L Associazione Mecenate 90 promuove

Dettagli

COMITATO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA

COMITATO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA COMITATO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA ASSOCIAZIONI CHE PARTECIPANO ALLA GESTIONE IN RETE DEL PROGETTO. UISP Comitato regionale ER (capofila) Arci Comitato regionale Emilia Romagna CSI Comitato regionale Emilia

Dettagli

Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio

Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio Allegato 1 REVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE DEL COMPARTO Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio SINTESI DEI COMPORTAMENTI ORGANIZZATIVI

Dettagli

Concorso Un investimento nasce dallo spreco Articolo 1 Definizione dell'iniziativa

Concorso Un investimento nasce dallo spreco Articolo 1 Definizione dell'iniziativa Concorso Un investimento nasce dallo spreco Articolo 1 Definizione dell'iniziativa Il concorso Un investimento nasce dallo spreco, in linea con le decisioni europee di dichiarare il 2014 anno europeo contro

Dettagli

UN EVENTO INTERNAZIONALE DA NON PERDERE

UN EVENTO INTERNAZIONALE DA NON PERDERE UN EVENTO INTERNAZIONALE DA NON PERDERE EXPO 2015 A MILANO DAL 1 Maggio al 31 Ottobre I DISTRETTI LIONS SARANNO PARTE ATTIVA PER TUTTO IL PERIODO Mercoledì 8 settembre u.s. si è tenuta riunione esplicativa

Dettagli

Il vostro Consiglio dei Governatori

Il vostro Consiglio dei Governatori Il vostro Consiglio dei Governatori Il Consiglio dei governatori è l'organo preposto alla guida del distretto e, come di seguito indicato, fornisce supporto di carattere amministrativo al multidistretto,

Dettagli

bando per l assegnazione di

bando per l assegnazione di ISTITUZIONE BORSE DI STUDIO Il Progetto dell Associazione di Volontariato AUSER di Asti, grazie alle donazione dei propri Soci, promuove un bando per l assegnazione di due borse di studio per lo svolgimento

Dettagli

PRESENTAZIONE 30 Settembre 2013 tra i 18 e i 40 anni 28 Febbraio 2014 alle ore 18,00

PRESENTAZIONE 30 Settembre 2013 tra i 18 e i 40 anni 28 Febbraio 2014 alle ore 18,00 PRESENTAZIONE Dopo il successo della prima edizione, torna il concorso dedicato alla Commedia Teatrale Italiana. La Commedia d autore contemporanea è solitamente assente nei teatri, nei laboratori e nelle

Dettagli

SEZIONE 1 ANAGRAFICA ISTITUZIONE SCOLASTICA e INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO. Denominazione dell istituzione scolastica (per esteso):

SEZIONE 1 ANAGRAFICA ISTITUZIONE SCOLASTICA e INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO. Denominazione dell istituzione scolastica (per esteso): SCHEDA di RILEVAZIONE per le ISTITUZIONI SCOLASTICHE Progetti finanziati dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Direzione centrale istruzione, cultura, sport e pace Coordinamento degli interventi

Dettagli

A CO-OPERATIVE EXPERIENCE: INCONTRARE LA COOPERAZIONE NEL REGNO UNITO

A CO-OPERATIVE EXPERIENCE: INCONTRARE LA COOPERAZIONE NEL REGNO UNITO 2 A CO-OPERATIVE EXPERIENCE: INCONTRARE LA COOPERAZIONE NEL REGNO UNITO Grazie al cofinanziamento del programma Leonardo da Vinci e in linea all impegno formativo e di crescita professionale regionale,

Dettagli

FESTEGGIARE IL NUOVO CLUB Guida all Organizzazione della Serata della Charter

FESTEGGIARE IL NUOVO CLUB Guida all Organizzazione della Serata della Charter FESTEGGIARE IL NUOVO CLUB Guida all Organizzazione della Serata della Charter Pianificazione della Serata della Charter per festeggiare il nuovo Lions Club La Serata della Charter è un evento speciale

Dettagli

SCHEDA DI QUALITÀ SULLA ATTIVITÀ GIOVANILE PROPOSTA

SCHEDA DI QUALITÀ SULLA ATTIVITÀ GIOVANILE PROPOSTA 1 SCHEDA DI QUALITÀ SULLA ATTIVITÀ GIOVANILE PROPOSTA I contributi alle Società per l Attività Giovanile sono finora stati dati unicamente in base ai rimborsi chilometrici richiesti per l attività di gara,

Dettagli

Statuto tipo del Club Rotaract

Statuto tipo del Club Rotaract Statuto tipo del Club Rotaract Obiettivi Sponsorizzazíone di un Rotary Club Qualificazione Effettivo ART. 1 Costituzione e denominazione È costituita l associazione Rotaract Club di [inserire il nome].

Dettagli

La Fondazione Musica per Roma promuove la ottava edizione del premio «Equilibrio Roma».

La Fondazione Musica per Roma promuove la ottava edizione del premio «Equilibrio Roma». PREMIO EQUILIBRIO ROMA PER LA DANZA CONTEMPORANEA BANDO E REGOLAMENTO La Fondazione Musica per Roma promuove la ottava edizione del premio «Equilibrio Roma». 1 finalità Scopo del premio è di promuovere

Dettagli

DISTRETTO 2120 ROTARY CLUB LECCE SUD

DISTRETTO 2120 ROTARY CLUB LECCE SUD DISTRETTO 2120 ROTARY CLUB LECCE SUD REGOLAMENTO DEL ROTARY CLUB LECCE SUD tratto dal Manuale di Procedura 2007 ed approvato dall assemblea dei soci il 19 novembre 2009 Articolo 1 - Definizioni 1. Consiglio:

Dettagli

REGOLAMENTO Premio alla Corporate Governance Requisiti per la partecipazione

REGOLAMENTO Premio alla Corporate Governance Requisiti per la partecipazione REGOLAMENTO Premio alla Corporate Governance Il Premio Governance Consulting per lo sviluppo della corporate governance, dedicato ad Ambrogio Lorenzetti (pittore vissuto nel XIV secolo), si riallaccia

Dettagli

Prontuario illustrativo

Prontuario illustrativo Prontuario illustrativo Introduzione Ai Presidenti ed ai Delegati Giovani dei Il documento che Vi evidenziamo, qui di seguito, e stato ideato e messo a punto per agevolarvi e stimolarvi nel tradizionale

Dettagli

Il Rotary International (RI) è un associazione internazionale di servizio umanitario, formata da uomini e donne, occupanti funzioni di leader nei

Il Rotary International (RI) è un associazione internazionale di servizio umanitario, formata da uomini e donne, occupanti funzioni di leader nei questo è il rotary servire Il Rotary International (RI) è un associazione internazionale di servizio umanitario, formata da uomini e donne, occupanti funzioni di leader nei propri settori di attività economica

Dettagli

ORIENTAMENTO IN USCITA - PROGETTO OUT

ORIENTAMENTO IN USCITA - PROGETTO OUT Liceo Linguistico Liceo delle Scienze Umane Liceo delle Scienze Umane Opzione Economico Sociale viale Italia, 409 20099 Sesto San Giovanni (MI) sito web: www.erasmosesto.gov.it telefono: 022428129 email:

Dettagli

PERCORSO DI FORMAZIONE SUI METODI DI APPRENDIMENTO COOPERATIVO. LABORATORIO PERMANENTE di FORMAZIONE E RICERCA

PERCORSO DI FORMAZIONE SUI METODI DI APPRENDIMENTO COOPERATIVO. LABORATORIO PERMANENTE di FORMAZIONE E RICERCA PERCORSO DI FORMAZIONE SUI METODI DI APPRENDIMENTO COOPERATIVO LABORATORIO PERMANENTE di FORMAZIONE E RICERCA Dr. Andrea Bertucci Psicologo e Dottore di Ricerca in Scienze Cognitive E mail: andrea.bertucci@yahoo.com

Dettagli

INCONTRI DI INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE INDICAZIONI EMERSE

INCONTRI DI INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE INDICAZIONI EMERSE INCONTRI DI INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE INDICAZIONI EMERSE PROGETTO L.e.A. LAVORO E ACCOGLIENZA a cura di S. Campisi INCONTRI DI INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE INDICAZIONI EMERSE PROGETTO L.e.A.

Dettagli

PROGETTO INTRAPRENDERE

PROGETTO INTRAPRENDERE PROGETTO INTRAPRENDERE Biennio di attività 2011-2012 REALIZZATO DA: CON IL CONTRIBUTO DI: IN COLLABORAZIONE CON: COMUNI DELLA PROVINCIA DI MODENA OBIETTIVI DEL PROGETTO: Intraprendere è nato nel 2001 per

Dettagli

Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria

Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria Progetto della Federazione Italiana Pallavolo per la Scuola Primaria a.s. 2007-2008 1,2,3 Minivolley! IL PROGETTO Il progetto 1,2,3 minivolley si propone di incrementare la pratica delle attività motorie

Dettagli

RELAZIONE ATTIVITÀ I SEMESTRE A.A. 2014-2015

RELAZIONE ATTIVITÀ I SEMESTRE A.A. 2014-2015 RELAZIONE ATTIVITÀ I SEMESTRE A.A. 2014-2015 Breve introduzione La Commissione Accompagnamento al Lavoro del Dipartimento di Studi e Ricerche Aziendali (Management & Information Technology), muovendo dalle

Dettagli

DFQM Dyslexia Friendly Quality Mark. Cosa significa ottenere l attestato di Qualità Dyslexia Friendly

DFQM Dyslexia Friendly Quality Mark. Cosa significa ottenere l attestato di Qualità Dyslexia Friendly DFQM Dyslexia Friendly Quality Mark Cosa significa ottenere l attestato di Qualità Dyslexia Friendly Documento tradotto dalle linee guida della British Dyslexia Association per l ottenimento della certificazione

Dettagli

La Leadership efficace

La Leadership efficace La Leadership efficace 1 La Leadership: definizione e principi 3 2 Le pre-condizioni della Leadership 3 3 Le qualità del Leader 4 3.1 Comunicazione... 4 3.1.1 Visione... 4 3.1.2 Relazione... 4 pagina 2

Dettagli

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

S.S.E.R. NUOVA EDUCATIVA TERRITORIALE

S.S.E.R. NUOVA EDUCATIVA TERRITORIALE CARTA DEL SERVIZIO S.S.E.R. NUOVA EDUCATIVA TERRITORIALE CARTA DEL SERVIZIO Strumento di base che regola i rapporti fra Servizio e utenti nonché dichiarazione d intenti con la quale la cooperativa Il Punto

Dettagli

PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale

PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale 2^ EDIZIONE Premessa La BCC dell Alta Brianza - Alzate Brianza Via IV Novembre 549 istituisce il secondo concorso per la

Dettagli

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA Caratteristiche generali 0 I R M 1 Leadership e coerenza degli obiettivi 2. Orientamento ai risultati I manager elaborano e formulano una chiara mission. Es.: I manager

Dettagli

Un investimento nasce dallo spreco

Un investimento nasce dallo spreco Concorso Un investimento nasce dallo spreco Articolo 1 Definizione dell'iniziativa Il concorso Un investimento nasce dallo spreco, in linea con le decisioni europee di dichiarare il 2014 anno europeo contro

Dettagli

Piano triennale delle azioni positive per attuare parità e pari opportunità tra uomini e donne 2011 2013

Piano triennale delle azioni positive per attuare parità e pari opportunità tra uomini e donne 2011 2013 Piano triennale delle azioni positive per attuare parità e pari opportunità tra uomini e donne 2011 2013 - Direzione centrale personale e organizzazione - Sommario 1. Premessa... 3 2. I presupposti del

Dettagli

COORDINATORE DISTRETTUALE DOCUMENTAZIONE PER LA DOMANDA

COORDINATORE DISTRETTUALE DOCUMENTAZIONE PER LA DOMANDA COORDINATORE DISTRETTUALE DOCUMENTAZIONE PER LA DOMANDA Per questo incarico saranno presi in considerazione i Lions in possesso dei requisiti necessari per il distretto. Si prega di chiedere ai candidati

Dettagli

Valorizzazione e valutazione della prestazione professionale: la rendicontazione del servizio, il contributo del singolo al risultato collettivo.

Valorizzazione e valutazione della prestazione professionale: la rendicontazione del servizio, il contributo del singolo al risultato collettivo. Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca don Milani - Colombo Scuola Statale Secondaria di Primo Grado Salita Carbonara 51, Genova telefono: 0102512660-139 Fax 010 2512654 C.F. 95062060108

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PROMOZIONE DELLA SOLIDARIETA INTERNAZIONALE E DEI DIRITTI UMANI. Art. 1 Finalità

REGOLAMENTO PER LA PROMOZIONE DELLA SOLIDARIETA INTERNAZIONALE E DEI DIRITTI UMANI. Art. 1 Finalità REGOLAMENTO PER LA PROMOZIONE DELLA SOLIDARIETA INTERNAZIONALE E DEI DIRITTI UMANI Art. 1 Finalità La Provincia di Genova, in attuazione di quanto previsto dal proprio Statuto, promuove la cultura della

Dettagli

Lo scopo di questo concorso è di far riemergere la commedia teatrale come forma d arte virtuosa che ha radici profonde nella cultura italiana.

Lo scopo di questo concorso è di far riemergere la commedia teatrale come forma d arte virtuosa che ha radici profonde nella cultura italiana. Lo scopo di questo concorso è di far riemergere la commedia teatrale come forma d arte virtuosa che ha radici profonde nella cultura italiana. Da diversi decenni questo genere teatrale ha perso la sua

Dettagli

IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MIUR

IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MIUR E LA SOCIETA DANTE ALIGHIERI Protocollo d'intesa Tra

Dettagli

PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso

PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso DISTRETTO ROTARACT 2041 - DISTRETTO ROTARACT 2042 - DISTRETTO ROTARACT 2050 PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso INTRODUZIONE Il Rotaract è un Programma formativo del Rotary International.

Dettagli

Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15

Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 Regolamento Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 Il Premio ROTARY STARTUP è promosso dal Rotary Club Distretto 2072 Emilia Romagna e San Marino. Il Premio ROTARY STARTUP Edizione 2014-15 (d ora in poi

Dettagli

Prove Esame di Stato

Prove Esame di Stato Prove Esame di Stato 2012 SEZ. A 1 Prova L Assistente Sociale specialista responsabile di un servizio sociale riceve dal proprio riferimento politico (Assessore alle politiche sociali) l incarico di redigere

Dettagli

Social Innovation AROUND Award

Social Innovation AROUND Award Social Innovation AROUND Award Social Innovation Around Award APPuntamento e Premio dell Innovazione Sociale, quest anno alla sua prima edizione, è una iniziativa di SIS Social Innovation Society che con

Dettagli

REGISTRO ATTIVITA DI STAGE

REGISTRO ATTIVITA DI STAGE REGISTRO ATTIVITA DI STAGE AZIENDA: SETTORE DELL ATTIVITA DAL AL PROGETTO FORMATIVO SCUOLA - LAVORO Anno Scolastico 2014 / 2015 Alunno Classe LIBRETTO PERSONALE DATI INERENTI L INSEGNANTE TUTOR Cognome

Dettagli

SOMMARIO DELLE DELIBERE RIUNIONE DEL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE VIENNA, AUSTRIA 18 21 MARZO 2007

SOMMARIO DELLE DELIBERE RIUNIONE DEL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE VIENNA, AUSTRIA 18 21 MARZO 2007 RIUNIONE DEL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE INTERNAZIONALE VIENNA, AUSTRIA 18 21 MARZO 2007 COMITATO STATUTO E REGOLAMENTO 1. Adottata la risoluzione da presentare alla Convention Internazionale 2008 per

Dettagli

Scheda di partecipazione Quarta edizione

Scheda di partecipazione Quarta edizione Scheda di partecipazione Quarta edizione Per ogni progetto candidato occorre compilare la scheda di partecipazione, composta da tre sezioni: - sezione 1: descrizione sintetica del programma - sezione 2:

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE C. LEVI. LICEO ARTISTICO C. Levi - RIONERO IN VULTURE Centralino Tel. 0972/721791 - Fax 0972 721675

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE C. LEVI. LICEO ARTISTICO C. Levi - RIONERO IN VULTURE Centralino Tel. 0972/721791 - Fax 0972 721675 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE C. LEVI LICEO ARTISTICO C. Levi - RIONERO IN VULTURE Centralino Tel. 0972/721791 - Fax 0972 721675 Con sez. Associata: LICEO ARTISTICO M. Festa Campanile - MELFI Tel./Fax

Dettagli

TUTTI I COLORI DEL CALCIO

TUTTI I COLORI DEL CALCIO S e t t o r e G i o v a n i l e e S c o l a s t i c o TUTTI I COLORI DEL CALCIO P r o g r a m m a d i s e n s i b i l i z z a z i o n e 2 0 1 5 / 2 0 1 6 p e r l i n t e g r a z i o n e e l a l o t t a

Dettagli

DISTRETTO 2071 /2015 2014/201

DISTRETTO 2071 /2015 2014/201 DISTRETTO 2071 2014/201 COMMISSIONE DISTRETTUALE PER LA PROMOZIONE DELLA 106 ROTARY CONVENTION DI SAN PAOLO 2015 CONGRESSO 2015 SAN PAOLO, BRASILE SAB. 6 GIUGNO - MAR. 9 GIUGNO Carissimi Amici, il Governatore

Dettagli

CONCORSO GRAFICO DI IDEE NAZIONALE

CONCORSO GRAFICO DI IDEE NAZIONALE CONCORSO GRAFICO DI IDEE NAZIONALE PER LA CREAZIONE DEGLI ELABORATI SEZIONE PORTFOLIO SITO DEDICATO AL PROGETTO ITALIA CREATIVA ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI Premessa: Il presente Concorso

Dettagli

PROGRAMMA DI AZIONE REGIONALE E PROMOZIONE DELLA SALUTE (D.D.

PROGRAMMA DI AZIONE REGIONALE E PROMOZIONE DELLA SALUTE (D.D. PROGRAMMA DI AZIONE REGIONALE E PROMOZIONE DELLA SALUTE (D.D. 308/2006) MA PA PERCHE NON PARLIAMO DI SESSO? ASL/ASO Responsabile di progetto Cognome e nome Struttura di appartenenza Indirizzo postale per

Dettagli

PROGETTO AREA SCUOLA Giochi Nazionali Estivi Special Olympics Italia. Biella 18-25 Giugno 2012

PROGETTO AREA SCUOLA Giochi Nazionali Estivi Special Olympics Italia. Biella 18-25 Giugno 2012 PROGETTO AREA SCUOLA Giochi Nazionali Estivi Special Olympics Italia Biella 18-25 Giugno 2012 In occasione dei XXVIII Giochi Nazionali Estivi Special Olympics che si terranno a Biella dal 18 al 25 Giugno

Dettagli

Assegna i crediti e li trasmette

Assegna i crediti e li trasmette NUOVO SISTEMA ECM L ECM è il processo attraverso il quale il professionista della salute si mantiene aggiornato per rispondere ai bisogni dei pazienti, alle esigenze del Servizio sanitario e del proprio

Dettagli

UN IMMAGINE PER INVITO A PALAZZO

UN IMMAGINE PER INVITO A PALAZZO UN IMMAGINE PER INVITO A PALAZZO Concorso per l individuazione di una immagine grafica per i supporti di comunicazione dell evento. Concorso riservato agli studenti delle Accademie d Arte e degli Istituti

Dettagli

COMUNE di VICCHIO. Istituzione Culturale Centro Documentazione Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana CONCORSO NAZIONALE.

COMUNE di VICCHIO. Istituzione Culturale Centro Documentazione Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana CONCORSO NAZIONALE. COMUNE di VICCHIO Istituzione Culturale Centro Documentazione Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana CONCORSO NAZIONALE La Parola genera relazione, vita, inclusione, ascolto, democrazia, conflitto, riconoscimento,

Dettagli

Istituto Artistico Musicale Giuseppe Verdi Alghero. Primo concorso pianistico Vittorio Nannarelli

Istituto Artistico Musicale Giuseppe Verdi Alghero. Primo concorso pianistico Vittorio Nannarelli Istituto Artistico Musicale Giuseppe Verdi Alghero Primo concorso pianistico Vittorio Nannarelli L Istituto Artistico Musicale Giuseppe Verdi di Alghero bandisce il primo Concorso pianistico Vittorio Nannarelli

Dettagli

Rapporto sulla implementazione della Carta

Rapporto sulla implementazione della Carta Rapporto sulla implementazione della Carta Il Rapporto sul grado di implementazione degli impegni assunti con la sottoscrizione della Carta per le Pari Opportunità e l Uguaglianza sul lavoro è un rendiconto

Dettagli

PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale

PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale PREMIO in Memoria di Carlo Rossini Concorso per la migliore idea imprenditoriale 1^ EDIZIONE Premessa La BCC dell Alta Brianza - Alzate Brianza Via IV Novembre 549 istituisce il primo concorso per la migliore

Dettagli

PAGE 1 SOMMARIO E WORKSHOP WWW.TPECONSULTING.IT AUTORE: MATTEO LOCANE WWW.DESIGNDISTRICT.COM

PAGE 1 SOMMARIO E WORKSHOP WWW.TPECONSULTING.IT AUTORE: MATTEO LOCANE WWW.DESIGNDISTRICT.COM PAGE 1 SOMMARIO E WORKSHOP WWW.TPECONSULTING.IT AUTORE: MATTEO LOCANE 2014 WWW.DESIGNDISTRICT.COM Sommario e Workshop In questo video: PAGE 2 Sommario Workshop Sommario Di cosa abbiamo parlato in questa

Dettagli

A cura di Giorgio Mezzasalma

A cura di Giorgio Mezzasalma GUIDA METODOLOGICA PER IL MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE E INFORMAZIONE FSE P.O.R. 2007-2013 E DEI RELATIVI PIANI OPERATIVI DI COMUNICAZIONE ANNUALI A cura di Giorgio Mezzasalma

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE MENSA

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE MENSA Comune di Castellanza REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE MENSA Approvato con Deliberazione di C.C. n. 70 del 27/11/2003 I N D I C E ARTICOLO 1 - COSTITUZIONE OBIETTIVI DELLA COMMISSIONE MENSA ARTICOLO 2 - COMPOSIZIONE

Dettagli