BUSINESS PLAN. Esempio di azienda nel settore turistico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BUSINESS PLAN. Esempio di azienda nel settore turistico"

Transcript

1 BUSINESS PLAN Esempio di azienda nel settore turistico

2 Situazione generale Il settore del Turismo in Italia è uno dei settori con maggiore potenziale di sviluppo. ll settore del Turismo viene infatti guardato dall'estero come un punto di riferimento e qualcuno chiama il turismo "il petrolio italiano" riferendosi al potenziale di sviluppo economico del settore per il nostro paese.

3 Esempio di struttura di costo delle aziende del settore Turismo per realizzare un business plan.

4 LA STRUTTURA DI COSTO PER IL BUSINESS PLAN DI UNA AZIENDA DEL SETTORE TURISMO. Viene svolta una approfondita indagine della struttura di costo delle aziende del settore che ha lo scopo di aiutare a comprendere il modello economico finanziario delle aziende del settore ed aiutare a redigere un business plan credibile e sostenibile. Il campione esaminato è composto da 1599 aziende il cui valore della produzione aggregato è pari a 12 miliardi di euro, ovvero circa l 1% del PIL italiano. L analisi si è svolta sulle sole aziende organizzate in forma societaria o cooperativa ovvero quelle con obbligo di deposito dei bilanci che costituiscono la nostra base di lavoro. L analisi ha raggruppato il campione in tre gruppi in funzione delle dimensioni aziendali determinate sulla base del fatturato.

5 Aziende con fatturato inferiore agli euro (segnaliamo che il valore della produzione riportato nella tabella superiore include, oltre al fatturato anche le variazioni delle rimanenze e altri ricavi) - Aziende con fatturato compreso tra e 10 milioni - Aziende con fatturato superiore ai 10 milioni Su ciascuno di questi segmenti sono stati calcolati alcuni indici che possono essere considerati come parametri di ragionamento nella definizione del Vostro business plan per una azienda del settore Turismo.

6 Descrizione del Progetto Imprenditoriale Presupposti e motivazioni: Il progetto imprenditoriale riguarda la gestione di un impresa di medie dimensioni specializzata nell offrire ai propri clienti pacchetti di viaggio per vacanze in Italia e all estero, e proposte di soggiorno nel territorio pugliese per la valorizzazione delle risorse naturalistiche, storico-artistiche e culturali di cui essa è dotata. Servizi offerti: viaggi outgoing: organizzazione di viaggi all estero per singoli e per gruppi, per lo sviluppo di un turismo che sia occasione di svago ma anche di relax e crescita culturale e sociale, oltre alle varie proposte di viaggi in Italia; viaggi incoming..: offerta di tour e soggiorni destinati ad una clientela di cultura e reddito medio alto, ci rivolgiamo soprattutto a gruppi di persone interessate alla scoperta della nostra terra.

7 Descrizione del Progetto Imprenditoriale Abbiamo scelto di svolgere la funzione di outgoing in quanto i dati raccolti rilevano una forte richiesta, da parte della clientela locale, di vacanze all estero alla scoperta di luoghi inesplorati che raccontano diverse culture, abitudini e tradizioni. Inoltre, dall indagine abbiamo riscontrato che sempre più clienti reperiscono informazioni, inerenti viaggi e vacanze, utilizzando Internet come canale di raccolta dati, opinioni e suggerimenti di itinerari di viaggi da fare. Pertanto anche l agenzia Viaggio, Turismo & Crociere, ha predisposto un sito web tramite il quale i nostri clienti potranno prenotare, dopo aver preso tutte le informazioni necessarie sull itinerario di viaggio proposto on-line e, contemporaneamente, essere aggiornati sui pacchetti viaggio in offerta. Sulla base delle notizie rilevate durante le ricerche effettuate, abbiamo quindi elaborato dei pacchetti viaggio che soddisfino pienamente le necessità dei potenziali clienti, seguendo il trend del momento.

8 Descrizione del Progetto Imprenditoriale forma giuridica: L iniziativa imprenditoriale verrà realizzata attraverso la costituzione di una società nella forma giuridica di società a responsabilità limitata. ubicazione: La sede dell attività si trova nella Provincia, nello specifico a..: una scelta strategica questa proprio perché la città di.. è una delle mete più gettonate dai turisti che scelgono di passare la loro vacanza in., oltre ad essere la città di provenienza di tutti i soci e quindi comoda dal punto di vista logistico e degli spostamenti giornalieri che ognuno di noi dovrà affrontare. Nasce così l agenzia Viaggi, Turismo & Crociere s.r.l., che ha come core business la vendita di pacchetti turistici in Italia e all estero. In particolare, la sede sociale è a., in via.. L inaugurazione dell agenzia verrà fatta presumibilmente a Febbraio 2011.

9 Organizzazione e Management I soci fondatori sono venti e il capitale sociale è di euro, ovvero euro di quota capitale pro-capite versata. Il consiglio di amministrazione, formato da tre consiglieri, è presieduto dal Dr.., eletto a maggioranza dall assemblea dei soci fondatori. Tutto il progetto trova il suo fondamento nelle conoscenze acquisite dai soci con l esperienza professionale maturata nel settore, oltre alla formazione professionale fatta all Istituto di dove sono state approfondite le materie caratterizzanti i settori economico e turistico fondamentali per l avviamento di un attività imprenditoriale. Tuttavia, prima della sua apertura, i soci effettueranno un ulteriore attività di stage, col fine di conoscere al meglio il tessuto sociale, culturale ed economico locale, presso l agenzia tutor Viaggi, Turismo & Crociere Sas di. Infatti, la produzione dei servizi/viaggi che l agenzia Viaggi, Turismo & Crociere s.r.l. intende offrire richiede un iter produttivo che abbraccia diversi settori, da quello delle pubbliche relazioni a quello della vendita (commerciale), inclusi gli aspetti informatici ed amministrativi, settori presenti in quasi tutte le attività moderne, e comunque requisiti posseduti dai soci aderenti all impresa.

10 Organizzazione e Management L organizzazione interna dell impresa è suddivisa nelle seguenti aree: Amministrazione: composta da tre soci che si occuperanno dell organizzazione e dello sviluppo del sistema informativo aziendale, svolgeranno i seguenti compiti: compilazione dei registri contabili relativi alla gestione d impresa; aggiornamento delle scritture necessarie per il supporto alla gestione delle informazioni; attività di segreteria; Collegio esecutivo: composto da due soci che si occuperanno della gestione dell attività e vigileranno sul continuo andamento della stessa. Ufficio Marketing: composta da due membri che si occuperanno di pianificazione delle strategie di vendita, dell individuazione di potenziali clienti, del continuo aggiornamento della mailing list, di promozione e vendita dei pacchetti turistici, della distribuzione; Ufficio Comunicazione: composto da un grafico e un copywriter che si occuperanno della grafica e delle definizione dei messaggi chiave della campagna pubblicitaria di lancio e dei successivi slogan promozionali, della progettazione di brochure e di tutto il materiale pubblicitario informativo, degli stand che verranno allestiti in occasione della partecipazione a fiere locali, nazionali ed internazionali, e della gestione della sito web; Customer care: composto da un solo membro che si occuperà dei rapporti con la clientela e delle attività di problem solving. Ufficio produzione: Composto da cinque soci, di cui uno al booking, uno all incoming, un altro per l outgoing e due come surpervisor e supporter al team di produzione.

11 Collegio esecutivo Organigramma Direzione. Segreteria Amministrazione Contabilità Fatturazione Commerciale Comunicazione Produzione Customer care Marketing Incoming Outgoing Booking Gestione Website

12 Organizzazione L organizzazione dell impresa è affidata al presidente vista la sua preparazione professionale e la sua esperienza in ambito amministrativo. Il suo compenso viene quantificato in ,30 euro lordi il primo anno, a cui si potranno aggiungere, in futuro, gli utili di esercizio. Il restante fabbisogno di personale è costituito da: 6 soci che ricoprono il ruolo di funzionari, nella categoria D (direttivo) delle rispettive aree con compenso annuo pari a euro secondo il minimo previsto dal contratto collettivo di lavoro del settore Commercio e terziario Confcommercio; i restanti soci sono impiegati a tempo pieno ed inquadrati come impiegati di concetto con compenso annuo di euro;

13 Organizzazione L impresa dispone di software operativi e applicativi di vario genere e di elaboratori di alto livello. Uno dei principali obiettivi dei soci che ricoprono il ruolo di programmatori è la realizzazione di un software per la gestione amministrativa e di un sistema di prenotazione online. L intero personale dell agenzia è dotato di ottime conoscenze tecnologiche per quanto riguarda la navigazione in Internet e la gestione della posta elettronica, Inoltre tra i soci fondatori ci sono persone specializzate nel servizio di guida turistica che verrà offerto ai clienti che sceglieranno, come loro meta turistica, la... La nostra agenzia è dotata di personale altamente qualificato che metterà a disposizione del cliente tutte le informazioni necessarie sui pacchetti da lui richiesti, in modo da garantire la qualità del servizio da noi offerto e dargli maggiore sicurezza.

14 Strategia di business La formula vincente di affermazione sul mercato dei servizi è basata: 2. sul layout esterno di agenzia, elegante e raffinato, sia nel front office che nel back office; 3. sulle modalità di presentazione dei pacchetti offerti alla clientela; 4. sulla buona qualità dei servizi offerti a prezzi adeguati in linea con il target di riferimento (medio-alto); 5. sulla relativa bassa presenza di aziende che si occupano di turismo incoming nella zona servita. In generale si cercherà di soddisfare le esigenze della clientela con prezzi interessanti rispetto all alto livello qualitativo offerto, fornendo informazioni chiare e dettagliate sulle località da visitare e con un servizio veloce, tale da garantire a tutti una vacanza impeccabile.

15 Analisi del contesto settoriale e territoriale di riferimento Nei primi dieci mesi del 20 l incoming italiano è rimasto pressoché invariato rispetto allo stesso periodo del 20.. A cambiare sono stati, invece, i comportamenti di consumo: soggiorni più brevi che hanno prodotto un calo dei pernottamenti e, conseguentemente, una spesa decisamente più contenuta degli stranieri (-7,8%). Nelle partenze degli italiani, al contrario, non sembra diminuita la propensione all outgoing: al calo del turismo domestico nei primi otto mesi del 20. (-2,6% degli arrivi) è corrisposto infatti un incremento delle partenze verso l estero (+3% tra gennaio e ottobre) anche se la relativa spesa è calata (-4,3%). Rispetto ai trend di medio periodo va segnalata l esplosione del turismo verde (+223,8% il numero di posti letto in agriturismo tra il 1998 e il 2008) e la continua crescita di quello crocieristico. (Fonte: Confindustria)

16 Tendenze in atto Il turismo sociale o di massa ha subìto un processo di diversificazione delle caratteristiche strutturali dei servizi. I nuovi consumatori privilegiano villaggi, campeggi, turismo parzialmente fai-da-te, e sono attratti da offerte diversificate, come gli eventi culturali, sportivi, religiosi, i circuiti agroalimentari. N.B.Ecco perché la nostra società intende puntare sulla vendita del turismo crocieristico e sulla strutturazione di pacchetti vacanza in. che abbinino la cultura all enogastronomia, con alloggio in luoghi caratteristici del nostro territorio, come le masserie divenute veri e propri B&B, allocati ai margini delle città, e capaci di garantire passeggiate all aria aperta a contatto diretto con i colori e gli odori che solo la natura sa regalare.

17 Concorrenza L elemento che caratterizza le società di servizi turistici e d accoglienza è: la presentazione di un offerta turistica completa e diversificata. Tra le maggiori attività abbiamo: vendita di biglietti aerei, ferroviari, bus, nave, vendita di pacchetti ad hoc, ovvero su richiesta; organizzazioni di viaggi per giovani con reddito medio-alto, attività d intermediazione, attività di incoming e outgoing; organizzazioni di itinerari; attività di consulenza e assistenza al turista; organizzazioni di viaggi in proprio. I servizi maggiormente offerti sono: Soggiorni nei più caratteristici luoghi della..; Organizzazione di soggiorni in hotel, masserie, agriturismi, residence, ville ed appartamenti, Bed & Breakfast, case per ferie, camping; Organizzazione di viaggi di gruppo e individuali; Organizzazione di viaggi speciale sposi - anniversari lastminute; Organizzazione di viaggi a tema: storico, culturale, naturalistico, religioso, enogastronomico; Prenotazioni on-line; Noleggio di ciclomotori, autovetture, bus; Programmi personalizzati in base all esigenze del cliente; Organizzazione di viaggi e itinerari per disabili e comunità impegnate nel sociale.

18 Elementi di differenziazione Per differenziarci dalle agenzie concorrenti, l agenzia Viaggi, Turismo & Crociere srl propone nuovi prodotti e servizi, quali: Pacchetti turistici su misura in base alla richiesta da parte del cliente; Progettazione di pacchetti per disabili e portatori di handicap; Sistemazione in alloggi e/o strutture ricettive per turisti che viaggiano con i loro amici animali; Organizzazione di stage formativi per futuri operatori turistici; Vendita di biglietti per eventi, fiere e manifestazioni culturali in genere, con possibilità di servizio navetta; Assistenza congressuale in occasione di meeting, convegni, ecc.; Servizio navetta per le località balneari più note e meno note;

19 I nostri concorrenti, nel Comune di, sono: Concorrenza sul territorio Eos Logos Viaggi Le Voyage di Stefano Liveri & Co. s.a.s. Agenzia viaggi Vivere e Viaggiare

20 Target Dopo aver condotto un analisi approfondita è stato possibile definire gli ideali consumatori dei nostri servizi, che saranno clienti con le seguenti caratteristiche: età media: tra i 30 e i 60 anni; capacità di spesa: reddito medio-alto; livello socio-culturale: medio-alto. Visto che, su circa abitanti, c è un agenzia per ogni cittadini tranesi, e considerando la soglia di reddito alla quale ci rivolgiamo, è da escludere la popolazione con un reddito mediobasso, stimata al 25% del totale della popolazione, il 10% basso, ci rimane il restante 65% come potenziale target a cui rivolgerci, tenendo presente che le suddette agenzie offrono i nostri stessi servizi mirati ad un target molto vicino al nostro.

21 PIANO DI MARKETING Product Price Place Promotion

22 Prodotto/servizio L'azienda "Viaggi, Turismo & Crociere s.r.l." offre i servizi di seguito indicati. Svolge il ruolo di intermediazione nella vendita di pacchetti turistici outgoing realizzati dai seguenti T.O. (Tour Operator): Alpitour Franco Rosso Boscolo Tour per viaggi di gruppo Costa Crociere e MSC Crociere Kuoni Galstaldi per i viaggi in America Orizzonti per soggiorni mare ed estero Valtur per i soggiorni nei villaggi turistici

23 Prodotto/servizio (segue) Per quanto riguarda l'offerta turistica incoming, dove svolgiamo il ruolo di Tour Organizer, le nostre proposte di pacchetti turistici nella zona sono le seguenti: L Apulia di Federico II - Un viaggio alla scoperta dei castelli pugliesi di epoca federiciana; Periodo consigliato: Marzo - Settembre In giro per le cattedrali pugliesi - Un percorso alla scoperta delle cattedrali che raccontano la Puglia durante la storia; Periodo consigliato: Giugno - Agosto Lucera e il Subappenino Dauno - Un percorso tra natura, arte, e buona cucina della durata di tre giorni. Periodo consigliato: Aprile Ottobre In conclusione, dopo un attenta analisi delle agenzie di viaggio esistenti nel territorio della Provincia si è dedotto che ci sono pochissime agenzie concorrenti che offrono pacchetti turistici, che pur rivolgendosi ad una clientela con reddito medio alto, mantengano prezzi accessibili.

24 Prezzo Le proposte dei pacchetti turistici riguardano: Pacchetti turistici in qualsiasi stagione dell anno insieme ad alberghi e ristoranti confezionati e scelta dal cliente (Italia o estero); Viaggi in Puglia con pacchetti ben organizzati ed itinerari definiti e strutturati insieme ad esperte guide conoscitrici del territorio (costo incluso nel prezzo); Itinerario 1: L'Apulia di Federico II - prezzo 166,00 Euro Itinerario 2: In giro per le Cattedrali Pugliesi - prezzo 160,00 Euro Itinerario 3: Lucera e il Subappenino Dauno - prezzo 180,00 Euro La vendita dei pacchetti turistici realizzati dai tour operator, ove la nostra agenzia svolge il ruolo di intermediario, include il margine di guadagno (mark-up d agenzia), con provvigioni che variano dal 10% al 15% e rappresenta il 10% dell'attività di travel agency. Il noleggio di autovetture, bici, ecc. è remunerato con provvigioni dal 15%, stessa cosa vale per la biglietteria ferroviaria, aerea, navale, ecc.

25 Posizionamento/Distribuzione Il nostro posizionamento, rispetto al mercato di riferimento, e tenuto conto dei nostri concorrenti e del tessuto sociale al quale la nostra agenzia si rivolge, è medio-alto. Per quanto concerne la distribuzione e cioè i canali di vendita individuati per la presentazione dei pacchetti, l'impresaha deciso di utilizzare i sistemi GDS - Global Distribution System - interfaccia usata nelle agenzie di viaggi per le prenotazioni della biglietteria presso i principali vettori aerei, ferroviari, marittimi e automobilistici, per alberghi e agenzie di servizi vari. I canali di vendita possono essere: Diretto: attraverso il contatto diretto con il cliente che si reca in agenzia e tramite il nostro sito web. Indiretto: attraverso convezioni fatte con associazioni turistiche, scuole, comuni ed altri organi che promuovono e/o vendono i nostri itinerari turistici.

26 Verrà realizzata la seguente campagna di comunicazione: Promozione - IL PIANO DI COMUNICAZIONE Layout dell'impresa raffinato ed elegante; Realizzazione sito web; Brochure - le utilizzeremo per presentare la nostra società con i relativi prodotti e servizi offerti a tutti i potenziali clienti; Volantini - per evidenziare prezzi speciali e nuovi prodotti; Manifesti pubblicitari - poster 6x3 mt. e manifesti 70x100 cm. (da affiggere nelle strade più popolate delle città della Provincia BAT); Cartoline - una strategia pubblicitaria efficace che genera la curiosità dei potenziali clienti. Le utilizzeremo per invitare i clienti a un evento speciale, pubblicizzare una novità ed offrire un campione gratuito o uno sconto; Biglietti da visita: per presentare lo staff/team dell agenzia; la posta elettronica è molto utile per contattare un segmento di pubblico non raggiungibile con altri mezzi, ovvero utilizzando la nostra mailing list contatteremo molti più clienti. La creazione delle consente una maggiore personalizzazione dei messaggi da inviare. È anche possibile convertire altre pubblicazioni già create in messaggi di posta elettronica per ottenere una campagna di marketing unitaria; Inserti pubblicitari su siti e riviste di maggior spicco locali e nazionali; Pacchetto di pubblicazioni per spedire un notiziario con un catalogo completo dei prodotti,con una brochure con il listino prezzi per presentare i prodotti dell'azienda e includerla in un notiziario che fornisce ai clienti una panoramica dell'attività e della sua futura crescita; Realizzazione di spot pubblicitari da inviare attraverso i seguenti canali :radio, televisione, siti web. Partecipazione a fiere locali, nazionali e internazionali.

27 I fornitori I fornitori di viaggi Italia ed Estero selezionati sono: Alpitour Francorosso; Boscolo tours per viaggi di gruppo; Costa crociere e MSCcrociere; Kuoni Gastaldiper i viaggi in America; Orizzontiper soggiorni mare ed estero; Valturper i soggiorni nei villaggi turistici. I fornitori per noleggio mezzi di trasposto come auto, imbarcazioni, scooter e biciclette sono: Maggiore Rent- per noleggio auto ; Cazzalaranda- per noleggio imbarcazioni a vela con / senza Skipper; Flesko Italia per noleggio scooter; Motorbike Station per noleggio di biciclette.

28 SWOT ANALYSIS FATTORI INTERNI Punti di Forza Conoscenza delle tecniche di vendita tipiche del marketing strategico; Utilizzo di tecnologie avanzate; Conoscenza di più lingue straniere parlate da più di un socio; Differenziazione dell offerta dei prodotti; Società giovane e dinamica. Punti di Debolezza Ubicazione periferica della sede operativa dell agenzia; Nuova attività commerciale sul territorio; Difficoltà di ingresso nel settore e nel territorio di riferimento; Personale formato da persone con modeste conoscenze commerciali relative alla pratica e alla legislazione turistica. FATTORI ESTERNI Minacce Calo della domanda turistica; Presenza di altri competitors nel territorio circostante. Opportunità Presenza di molti attrattori naturalistici e culturali; Incremento degli arrivi in.

29 PIANO DEGLI INVESTIMENTI N DESCRIZIONE PREZZO N DESCRIZIONE PREZZO 8 PC FISSI euro 1 Orologi da parete 10 euro 50 CD riscrivibili da 700Mb/80min 42 euro 8 Lampada alogena da tavolo 240 euro 10 DVD +R QUILL 8X 4,7Gb 15 euro 3 Applique da parete 450 euro 10 DVD -R QUILL 8X 4,7Gb 15 euro 2 Appendiabiti 100 euro 10 DVD +RW QUILL 4X 4,7Gb 18 euro 3 Forbici punta arrotondata cm 18 8 euro 10 DVD RW QUILL 2X 4,7Gb 18 euro 15 Raccoglitori pieghevoli 172 euro 6 Registratori archivio formato commerciale 12 euro 3 Rubrica telefonica maxi A-Z 7 euro 3 Stampante Multifunzione A COLORI 350 euro 3 Timbri e Tamponi per timbri 48 euro 10 Cartucce per stampante nero 160 euro 2 Cordless 88 euro 10 Cartucce stampante a colori 266 euro 1 Fax 174 euro 15 Risme da 500 fogli A4 53 euro 1 Software per la gestione aziendale euro 4 Calcolatrice stampante Olivetti 200 euro Attivazione rete telefonica 300 euro 5 Nastro bicolore IR-78 7 euro Pubblicità di lancio euro 2 Rotoli di macchine elettroniche da 10 8 euro Cancelleria varia 500 euro 8 Sedia operativa 396 euro Utenza telefonica annuale euro 8 Scrivania porta computer in ebano 720 euro Utenza Enel annuale euro 1 Scaffalatura in acciaio 138 euro 1 Tenuta Conto corrente bancario annuale 500 euro TOTALE COSTI EURO

30 PIANO DEGLI INVESTIMENTI (SEGUE) Costi delle autorizzazioni preliminari richieste per l avvio dell attività turistica quali: Tassa governativa regionale pari a circa 500 euro l anno; Diritto camerale pari a 238 euro; Licenza di pubblica sicurezza, rilasciata dalle autorità di pubblica sicurezza; Tassa sulla pubblicità pari a 67 euro al metro quadro per la esposizione dell insegna; Polizza di cauzione alla Regione pari 387,34 euro. Subtotale 1.259,34

31 Piano finanziario SPESE DI AVVIAMENTO E 1 ANNO DI ATTIVITA Seguendo lo schema riportato di seguito, dettagliare, per ogni macrovoce, l importo in Euro di ogni singola spesa prevista nel periodo di realizzazione del progetto. MACROVOCI DI SPESA 1. Spese per la costituzione 2. Risorse Umane 3. Risorse Strumentali 4. Spese di Gestione VOCE DI SPESA a. Budget investito dai soci b. Spese di costituzione e registrazione/notaio a. Risorse umane interne a. Acquisto di beni durevoli b. Altre risorse strumentali (beni di consumo, servizi etc.) a. Spese commerciali (pubblicità) b. Utenze c. Spese amministrative (tasse, oneri contabili, iva, inps, c/c) TOTALE SPESE PREVISTE TOTALE ENTRATE TOTALE DISAVANZO DI CASSA (Utile d Esercizio) IMPORTO , , , , , , , , , , ,66

32

STUDIO DI SETTORE SG78U ATTIVITÀ 63.30.01 ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (TOUR OPERATOR)

STUDIO DI SETTORE SG78U ATTIVITÀ 63.30.01 ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (TOUR OPERATOR) STUDIO DI SETTORE SG78U ATTIVITÀ 63.30.01 ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (TOUR OPERATOR) Settembre 2002 1 STUDIO DI SETTORE SG78U Numero % sugli invii Invii 5.299 Ritorni 3.364 63,5 Distribuzione

Dettagli

Dipendenti a tempo pieno Dipendenti a tempo parziale, assunti con contratto di lavoro intermittente, di lavoro ripartito Apprendisti

Dipendenti a tempo pieno Dipendenti a tempo parziale, assunti con contratto di lavoro intermittente, di lavoro ripartito Apprendisti 04 79..00 - Attività delle agenzie di viaggio 79..00 - Attività dei tour operator 79.90.9 - Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio nca

Dettagli

Dipendenti a tempo pieno Dipendenti a tempo parziale, assunti con contratto di lavoro intermittente, di lavoro ripartito Apprendisti

Dipendenti a tempo pieno Dipendenti a tempo parziale, assunti con contratto di lavoro intermittente, di lavoro ripartito Apprendisti 03 79..00 - Attività delle agenzie di viaggio 79..00 - Attività dei tour operator 79.90.9 - Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio nca

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SG78U

STUDIO DI SETTORE SG78U ALLEGATO 8 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE SG78U NOTA TECNICA E METODOLOGICA CRITERI PER LA COSTRUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE Di seguito vengono esposti i criteri seguiti per la costruzione

Dettagli

giornate retribuite Personale

giornate retribuite Personale 79.11.00 - Attività delle agenzie di viaggio 79.12.00 - Attività dei tour operator 79.90.19 - Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio

Dettagli

MASTER BREVE IN TOURISM SPECIALIST

MASTER BREVE IN TOURISM SPECIALIST MASTER BREVE IN TOURISM SPECIALIST Il Master breve in Tourism Specialist è progettato per rispondere ai bisogni reali delle imprese turistiche e si rivolge sia a giovani interessati ad un primo inserimento

Dettagli

giornate retribuite Personale

giornate retribuite Personale 0 BOZZA INTERNET del 3/0/0 79..00 - Attività delle agenzie di viaggio 79..00 - Attività dei tour operator 79.90.9 - Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO- BICOCCA FACOLTA DI SOCIOLOGIA I TOUR OPERATOR

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO- BICOCCA FACOLTA DI SOCIOLOGIA I TOUR OPERATOR UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO- BICOCCA FACOLTA DI SOCIOLOGIA I TOUR OPERATOR I TOUR OPERATOR Riforma della legislazione nazionale del turismo 135/2001 (art. 2 e ss.) Le imprese che svolgono attività

Dettagli

OPERATORI TURISTICI IL TURISMO DEGLI G UIDA PER L INSEGNANTE. www.scuolaazienda.it. F. Cammisa G. Vacca

OPERATORI TURISTICI IL TURISMO DEGLI G UIDA PER L INSEGNANTE. www.scuolaazienda.it. F. Cammisa G. Vacca F. Cammisa G. Vacca IL TURISMO DEGLI OPERATORI TURISTICI G UIDA PER L INSEGNANTE La Guida si propone di supportare il volume per la classe terza Il turismo degli operatori turistici, in relazione agli

Dettagli

INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti SERBIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

ALPITOUR WORLD RETE ESTERNA COD.PRODOTTO 2013E 284. È il gruppo leader in Italia per i viaggi organizzati.

ALPITOUR WORLD RETE ESTERNA COD.PRODOTTO 2013E 284. È il gruppo leader in Italia per i viaggi organizzati. 2013E 284 ALPITOUR WORLD È il gruppo leader in Italia per i viaggi organizzati. Accanto al marchio Alpitour si annoverano altri prestigiosi marchi: Villaggi Bravo, dedicato a chi cerca una vacanza all

Dettagli

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Turismo Veneto: il lago di Garda Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Il turismo in Italia Il turismo in Italia rappresenta il 9,5% del PIL, oltre 130 miliardi di

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 Focus Provincia di Savona Maggio 2012 A cura di I flussi turistici nelle strutture ricettive Le principali dinamiche e tendenze manifestate

Dettagli

MASTER BREVE IN TOURISM SPECIALIST

MASTER BREVE IN TOURISM SPECIALIST MASTER BREVE IN TOURISM SPECIALIST Il Master in Tourism Specialist è progettato per rispondere ai bisogni reali delle imprese turistiche e si rivolge sia a giovani interessati ad un primo inserimento professionale

Dettagli

COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

Le tue professioni con un click

Le tue professioni con un click A cura di Pietro Taronna, responsabile del Progetto Isfol Orientaonline, e di Ginevra Benini, responsabile della collana Minlavoro - Isfol Alla scoperta delle professioni Le tue professioni con un click

Dettagli

Le imprese di viaggi: norme regolatrici e loro attività

Le imprese di viaggi: norme regolatrici e loro attività Percorso A ndimento 5 Un it à di re p p A Le imprese di viaggi Le imprese di viaggi: norme regolatrici e loro attività All interno della legge-quadro 135 del 29 marzo 2001 sul turismo non c è una precisa

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG78U ATTIVITÀ 79.12.00 ATTIVITÀ 79.90.19 ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO ATTIVITÀ DEI TOUR OPERATOR

STUDIO DI SETTORE UG78U ATTIVITÀ 79.12.00 ATTIVITÀ 79.90.19 ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO ATTIVITÀ DEI TOUR OPERATOR STUDIO DI SETTORE UG78U ATTIVITÀ 79.11.00 ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO ATTIVITÀ 79.12.00 ATTIVITÀ DEI TOUR OPERATOR ATTIVITÀ 79.90.19 ALTRI SERVIZI DI PRENOTAZIONE E ALTRE ATTIVITÀ DI ASSISTENZA TURISTICA

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Dal Marketing di di destinazione al al Marketing di di motivazione Tendenze di di mercato e proposte per rimanere competitivi

Dal Marketing di di destinazione al al Marketing di di motivazione Tendenze di di mercato e proposte per rimanere competitivi Dal Marketing di di destinazione al al Marketing di di motivazione Tendenze di di mercato e proposte per rimanere competitivi ALESSANDRO TORTELLI Direttore Centro Studi Turistici Firenze Via Piemonte 7

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TG78U ATTIVITÀ 63.30.1 ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO E DEI TOUR OPERATOR

STUDIO DI SETTORE TG78U ATTIVITÀ 63.30.1 ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO E DEI TOUR OPERATOR STUDIO DI SETTORE TG78U ATTIVITÀ 63.30.1 ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO E DEI TOUR OPERATOR Settembre 2006 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore SG78U - Attività delle agenzie di viaggio

Dettagli

Osservatorio Turistico

Osservatorio Turistico Osservatorio Turistico Turismo: congiuntura, profilo della domanda, identikit e bisogni delle imprese savonesi Savona, 4 febbraio 2005 ISNART S.c.p.A. Chi è Cosa fa Mercato Istituto Nazionale Ricerche

Dettagli

DISTRIBUZIONE DEL PRODOTTO TURISTICO ON LINE, ANALISI DI BILANCIO PER INDICI, ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI DEI RICAVI E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE

DISTRIBUZIONE DEL PRODOTTO TURISTICO ON LINE, ANALISI DI BILANCIO PER INDICI, ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI DEI RICAVI E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 Temi in preparazione alla maturità DISTRIBUZIONE DEL PRODOTTO TURISTICO ON LINE, ANALISI DI BILANCIO PER INDICI, ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI DEI RICAVI E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE

Dettagli

POR Obiettivo 3 Misura D3

POR Obiettivo 3 Misura D3 SCHEMA PER L ELABORAZIONE DEL BUSINESS PLAN 1. SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE Sintetica presentazione del progetto imprenditoriale, excutive summary, di poche pagine (2 o 3) da cui emergono gli elementi

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine

Dettagli

IL DIRIGENTE. - Vista la delibera n. 11 del Consiglio d Istituto del 12 dicembre 2005 INDICE GARA D APPALTO

IL DIRIGENTE. - Vista la delibera n. 11 del Consiglio d Istituto del 12 dicembre 2005 INDICE GARA D APPALTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali, Turistici e Sociali Graziella Fumagalli

Dettagli

ECUADOR Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ECUADOR Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ECUADOR Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Ecuador 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

UFFICIO RELAZIONI ESTERNE SVILUPPO E MANIFESTAZIONI PROT. UREM/n.

UFFICIO RELAZIONI ESTERNE SVILUPPO E MANIFESTAZIONI PROT. UREM/n. UFFICIO RELAZIONI ESTERNE SVILUPPO E MANIFESTAZIONI PROT. UREM/n. ENIT - AGENZIA NAZIONALE DEL TURISMO SEDE CENTRALE Roma, - Assessorati Turismo e APT Regionali - Province Autonome e APT Provinciali di

Dettagli

Marchio di Qualità per le Agenzie di Viaggio e Turismo. Disciplinare. Le regole della qualità

Marchio di Qualità per le Agenzie di Viaggio e Turismo. Disciplinare. Le regole della qualità Marchio di Qualità per le Agenzie di Viaggio e Turismo 1 Disciplinare Il presente disciplinare individua i requisiti che le agenzie di viaggio e turismo devono soddisfare per acquisire il marchio di qualità.

Dettagli

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 Algeria 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2.

Dettagli

Il nuovo Studio di Settore VG78U per le Agenzie di Viaggi ed i Tour Operator

Il nuovo Studio di Settore VG78U per le Agenzie di Viaggi ed i Tour Operator S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo Studio di Settore VG78U per le Agenzie di Viaggi ed i Tour Operator Pierluigi Fiorentino S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Le caratteristiche

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE WG78U ATTIVITÀ 79.11.00 ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO ATTIVITÀ 79.12.00 ATTIVITÀ DEI TOUR OPERATOR ATTIVITÀ 79.90.19 ALTRI SERVIZI DI PRENOTAZIONE E ALTRE ATTIVITÀ DI ASSISTENZA TURISTICA

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - IMPIEGATO SERVIZI MARKETING E COMUNICAZIONE - DESCRIZIONE

Dettagli

Newsletter VisitItaly in lingua italiana, tedesca e inglese. Il mezzo più veloce per raggiungere il proprio target di riferimento

Newsletter VisitItaly in lingua italiana, tedesca e inglese. Il mezzo più veloce per raggiungere il proprio target di riferimento Newsletter VisitItaly in lingua italiana, tedesca e inglese. Il mezzo più veloce per raggiungere il proprio target di riferimento [pag. 2] Cos è la Newsletter di VisitItaly [pag. 3] Perché promuoversi

Dettagli

insieme per formare una grande Squadra

insieme per formare una grande Squadra 30 secoli di ospitalità insieme per formare una grande Squadra Attivazione portale sulla Calabria http://nomeagenzia.viaggicalabria.it Offerta di Antichi Sentieri per Agenzie di Viaggio Chi siamo Antichi

Dettagli

PANORAMA TURISMO MARE ITALIA OSSERVATORIO ITALIANO DELLE DESTINAZIONI BALNEARI

PANORAMA TURISMO MARE ITALIA OSSERVATORIO ITALIANO DELLE DESTINAZIONI BALNEARI PANORAMA TURISMO MARE ITALIA OSSERVATORIO ITALIANO DELLE DESTINAZIONI BALNEARI L ESTATE 2013 DEI TEDESCHI Panorama Turismo Mare Italia è il centro ricerca specializzato sul turismo balneare di JFC INDICE

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER CARE ALLE IMPRESE CERTIFICATE OSPITALITA ITALIANA

INDAGINE DI CUSTOMER CARE ALLE IMPRESE CERTIFICATE OSPITALITA ITALIANA INDAGINE DI CUSTOMER CARE ALLE IMPRESE CERTIFICATE OSPITALITA ITALIANA MARCHIO OSPITALITA ITALIANA Luglio 2014 A cura di Premessa L indagine di seguito presentata svolta dalla Comitel&Partners per conto

Dettagli

Programma svolto di Economia Aziendale

Programma svolto di Economia Aziendale Classe 1 E SISTEMA AZIENDA L azienda come sistema Le varie categorie di aziende I soggetti che operano nelle imprese CALCOLI AZIENDALI I calcoli percentuali I calcoli sopracento e sottocento L euro e il

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VG78U ATTIVITÀ 79.11.00 ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO ATTIVITÀ 79.12.00 ATTIVITÀ DEI TOUR OPERATOR ATTIVITÀ 79.90.19 ALTRI SERVIZI DI PRENOTAZIONE E ALTRE ATTIVITÀ DI ASSISTENZA TURISTICA

Dettagli

CHI SIAMO PROFESSIONISTI DEL TURISMO E MARKETING PROMOZIONALE

CHI SIAMO PROFESSIONISTI DEL TURISMO E MARKETING PROMOZIONALE love your holidays Le Vacanze sono momenti importanti della nostra vita, ricordi, emozioni, esperienze amicizie.. Scegli chi può far vivere le tue emozioni CHI SIAMO PROFESSIONISTI DEL TURISMO E MARKETING

Dettagli

INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi di marzo, luglio, ottobre

INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi di marzo, luglio, ottobre Amministrazione Provinciale di Firenze Dipartimento Sviluppo Economico e Turismo INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi

Dettagli

SERBIA Rapporto congiunto 2015 Ambasciata d Italia

SERBIA Rapporto congiunto 2015 Ambasciata d Italia SERBIA Rapporto congiunto 2015 Ambasciata d Italia Serbia INDICE: 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Maggiori indicatori economici e previsioni 1.b Maggiori indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

Condizioni e modalità per la domanda e la concessione dei contributi

Condizioni e modalità per la domanda e la concessione dei contributi Regione autonoma Valle d Aosta Contributi regionali a sostegno dei progetti di sviluppo, promozione e commercializzazione presentati dai raggruppamenti di operatori turistici riconosciuti (raggruppamenti

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE F. ALGAROTTI VENEZIA CLASSE: 2^ F-TUR MATERIA: ECONOMIA AZIENDALE PROF. NATALINA NORELLA PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO Il programma svolto consiste nelle seguenti unità

Dettagli

L Agenzia turistica. Attività delle Agenzie turistiche. Le attività svolte dalle agenzie di viaggio possono essere analizzate secondo tre criteri.

L Agenzia turistica. Attività delle Agenzie turistiche. Le attività svolte dalle agenzie di viaggio possono essere analizzate secondo tre criteri. L Agenzia turistica L'agenzia di viaggi o agenzia di viaggi e turismo o agenzia turistica è una attività commerciale che offre servizi vari per chi si trovi ad effettuare un viaggio: dalla semplice emissione

Dettagli

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 ALGERIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Algeria 1 INDICE 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO 2016/2017

CATALOGO FORMATIVO 2016/2017 CATALOGO FORMATIVO 2016/2017 Scuola post universitaria di Studi Europei POLO DIDATTICO DI SALERNO ISTITUTO DI STUDI EUROPEI ALCIDE DE GASPERI INSTITUTE OF EUROPEAN STUDIES ALCIDE DE GASPERI Post graduate

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Sessione ordinaria 2009 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M024 - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO CORSO SPERIMENTALE Progetto ITER Indirizzo:

Dettagli

Osservatorio Turistico della Regione Liguria

Osservatorio Turistico della Regione Liguria Osservatorio Turistico della Regione ITALIANA ATTUALE E POTENZIALE Le vacanze dei liguri - Agosto 2010 A cura di Sommario Premessa... 3 Le vacanze dei residenti in... 4 Nota metodologica... 13 Periodo

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti PANAMA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2014 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 5 bollettino mensile Maggio 2009 Giugno 2009 A cura di Storia

Dettagli

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO GERMANIA IL MERCATO TURISTICO Superficie: 357.021 kmq Popolazione: 83.251. Densità: 230 ab/kmq Lingua: Tedesco Religione: Protestanti, Cattolici Capitale: Berlino Forma istituzionale: Repubblica Federale

Dettagli

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica 1 La fedeltà nella scelta della destinazione turistica L Italia ed il turismo internazionale Venezia 15 Dicembre 2009 PAOLO SERGARDI Contesto 2 Ad Aprile 2008 è stata inserita una nuova domanda nel questionario

Dettagli

Castelli, ville e dimore storiche Agriturismi Villaggi/Campeggi

Castelli, ville e dimore storiche Agriturismi Villaggi/Campeggi Nome dell azienda Indirizzo XVI WORKSHOP TURISTICO INTERNAZIONALE 20 settembre 2013 Viterbo DOMANDA DI PARTECIPAZIONE SELLERS Da restituire debitamente compilata entro il 20 maggio 2013 al numero di fax

Dettagli

Lieti di presentarvi la nostra Azienda

Lieti di presentarvi la nostra Azienda Lieti di presentarvi la nostra Azienda Caldieri Viaggi & Incentive Lo stile di organizzare con esperienza ed emozione Chi Siamo Caldieri Group s.r.l. nasce nel 1986, dall esperienza e passione per i viaggi

Dettagli

Cultura & Turismo Una strategia di sistema per l'italia

Cultura & Turismo Una strategia di sistema per l'italia Cultura & Turismo Una strategia di sistema per l'italia Il Kit del Turista per la valorizzazione dei beni culturali, lo sviluppo del turismo e dell impresa locale Bruno Francesconi BancoPosta, PM del progetto

Dettagli

VIAGGINRETE.COM RETE ESTERNA. Cod.Prodotto: 2013E 21250 1/7

VIAGGINRETE.COM RETE ESTERNA. Cod.Prodotto: 2013E 21250 1/7 VIAGGINRETE.COM Convenzionato con: I GRANDI VIAGGI Villaggi in Italia ed Estero, Club Vacanze. VALTUR Villaggi in Italia ed Estero. PRESS TOURS Viaggi USA, Caraibi, America Latina, Dubai e Oceano Indiano.

Dettagli

IL TUO PROSSIMO DESIDERIO. Pagina 1

IL TUO PROSSIMO DESIDERIO. Pagina 1 IL TUO PROSSIMO DESIDERIO Pagina 1 L AZIENDA Etrek Viaggi nasce come Agenzia di Viaggi e Tour Operator. Vanta un esperienza decennale nel settore e sotto la guida e l intuito dell Amministratore Unico,

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 4 bollettino mensile Aprile 2009 Maggio 2009 A cura di Storia

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG78U

STUDIO DI SETTORE UG78U ALLEGATO 16 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE UG78U ATTIVITÀ DELLE AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO E DEI TOUR OPERATOR CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'obiettivo dell'applicazione

Dettagli

Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3

Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3 Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3 Competenze Materie Competenze associate C1 C2 SENSIBILIZZAZIONE DEI GRUPPI DI INTERESSE ORGANIZZAZIONE DI CONGRESSI, SEMINARI, MEETING, CONVENTION,

Dettagli

CARTO PLUS 2008 FEDERCARTOLAI. Le iniziative della. a favore del settore. La cartoleria nel 3 Millennio 28/02/2008 1

CARTO PLUS 2008 FEDERCARTOLAI. Le iniziative della. a favore del settore. La cartoleria nel 3 Millennio 28/02/2008 1 CARTO PLUS 2008 Le iniziative della FEDERCARTOLAI a favore del settore. La cartoleria nel 3 Millennio 28/02/2008 1 IQS Innovazione Qualità Servizi È l organismo operativo di Federcartolai delegato a :

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I. Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011

DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I. Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011 DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I Obiettivi specifici del Piano turistico triennale 2011/2013 Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011 Risorse stanziate nel

Dettagli

NICARAGUA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016

NICARAGUA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 NICARAGUA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2016 Nicaragua 1 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia COSTA RICA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi

Dettagli

Zeppelin, Girolibero e Girolibero Incoming

Zeppelin, Girolibero e Girolibero Incoming Zeppelin, Girolibero e Girolibero Incoming Potenzialità dei viaggi in bicicletta nell esperienza del tour operator vicentino leader del settore in Italia. Relatore: Antonio Fasolato Zeppelin.it, viaggiare

Dettagli

INDAGINE SUL CICLOTURISMO IN TRENTINO. - estate 2009 -

INDAGINE SUL CICLOTURISMO IN TRENTINO. - estate 2009 - Osservatorio Provinciale per il Turismo Servizio Turismo - Provincia Autonoma Trento www.turismo.provincia.tn.it/osservatorio/ Ufficio Piste ciclopedonali Servizio Conservazione della natura e valorizzazione

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

CONVENZIONE NUOVO E RINNOVO GIOVANI ASS.STRADALE 49,00 43,00

CONVENZIONE NUOVO E RINNOVO GIOVANI ASS.STRADALE 49,00 43,00 Araba Fenice Veneto www.cralaraba.com - E-mail : cralaraba@virgilio.it fax 0498995614 CONVENZIONE Anche quest anno proponiamo ai nostri soci la convenzione con il Touring Club Italiano. Con l iscrizione

Dettagli

SCHEDE MERCATO BRASILE

SCHEDE MERCATO BRASILE SCHEDE MERCATO BRASILE Dicembre 2011 in collaborazione con Sommario Quadro d insieme... 1 Il mercato turistico brasiliano... 3 Conclusioni... 11 Nota metodologica... 12 Quadro d insieme Caratteristiche

Dettagli

1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO

1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO CARTELLA STAMPA di 0. INDICE 1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO pag. 3 2. PERCHÉ NASCE EXPLORA pag. 3 3. LA SUA IDENTITÀ pag. 3 4. MISSION pag. 4 5. APPROCCIO pag. 4 6. ELEMENTI DISTINTIVI

Dettagli

La pianificazione turistica territoriale. rielaborazione di materiale dell'univesità di Urbino

La pianificazione turistica territoriale. rielaborazione di materiale dell'univesità di Urbino La pianificazione turistica territoriale rielaborazione di materiale dell'univesità di Urbino 1 L approccio per distretti e prodotti turistici Bisogni di base Scelta del tipo di vacanza Identificazione

Dettagli

CLASSE IF a. s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO

CLASSE IF a. s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO CLASSE IF a. s. 2014/2015 Materia: ECONOMIA AZIENDALE Docente: Angela Antoniazzi PROGRAMMA SVOLTO Al termine dell anno gli studenti dovranno possedere le seguenti conoscenze e competenze/abilità: Conoscenze

Dettagli

LE FUNZIONI DEI FORNITORI DI SERVIZI TURISTICI

LE FUNZIONI DEI FORNITORI DI SERVIZI TURISTICI LE FUNZIONI DEI FORNITORI DI SERVIZI TURISTICI Imprese ricettive agenzie dettaglianti tour operator Mario Grasso 1 Le strutture ricettive Gli alberghi - Le residenze turistico-alberghiere I motel - I villaggi

Dettagli

VG78U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

VG78U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2012 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2013 VG78U 79.11.00 Attività delle agenzie di viaggio; 79.12.00 Attività

Dettagli

IL NETWORK ACI TRAVEL VENTURA

IL NETWORK ACI TRAVEL VENTURA IL NETWORK ACI TRAVEL VENTURA Ventura: un identità distintiva per un partner affidabile STORIA Il gruppo Ventura opera nel settore travel da oltre 25 anni. PROFESSIONALITÀ Il gruppo Ventura può contare

Dettagli

TURISMO E IMPRESE TURISTICHE

TURISMO E IMPRESE TURISTICHE TURISMO E IMPRESE TURISTICHE 1 Alcune definizioni secondo le statistiche internazionali Escursionisti (same day visitors) Turisti (da minimo una notte a massimo un anno lontano dal luogo usuale dove vivono)

Dettagli

RIUNIONE DIPARTIMENTO DATA: 11/02/2015 ACCOGLIENZA TURISTICA ORA INIZIO: 14.00

RIUNIONE DIPARTIMENTO DATA: 11/02/2015 ACCOGLIENZA TURISTICA ORA INIZIO: 14.00 RIUNIONE DIPARTIMENTO DATA: 11/02/2015 ACCOGLIENZA TURISTICA ORA INIZIO: 14.00 specificare il tipo di riunione: di dipartimento, gruppo per materia, gruppo di progetto, commissione,ecc ORA FINE: 16.00

Dettagli

Il turismo in Puglia nei primi otto mesi del 2014

Il turismo in Puglia nei primi otto mesi del 2014 Il turismo in Puglia nei primi otto mesi del 2014 INDICE Trend 2014: i dati di SPOT Trend mercati italiano ed estero L indagine: Tourist Profile & Preferences Il turismo in Puglia: highlights 2007-2013

Dettagli

Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita 1.2 Holidaytravelpass 1.2.1 Mission Holidaytravelpass 1.2.2 Vision

Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita 1.2 Holidaytravelpass 1.2.1 Mission Holidaytravelpass 1.2.2 Vision Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita In costante sviluppo, sempre pronta a cogliere le migliori opportunità offerte dal mercato, Holidaytravelpass si è presto consolidata anche come tour operator initalia

Dettagli

Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008

Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008 Allegato 9 Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008 Osservatorio Turistico della Regione Puglia 1 Osservatorio Turistico Regione Puglia L osservatorio turistico della

Dettagli

TORINO. ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE DI STATO. CLASSE TERZA C Serale (ore di lezione svolte 136) 2. Il Turismo e le strutture ricettive

TORINO. ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE DI STATO. CLASSE TERZA C Serale (ore di lezione svolte 136) 2. Il Turismo e le strutture ricettive ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE DI STATO TORINO MATERIA: TECNICA DEI SERVIZI TURISTICI (ETAT) - PROGETTO POLIS PROGRAMMA SVOLTO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 CLASSI 3-4 - 5 C Serale e 3 H Serale DOCENTE: MAZZA

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 1-2 bollettino mensile Gennaio Febbraio 2009 Marzo 2009 A cura

Dettagli

PERCORSI FORMATIVI PER LE IMPRESE TURISTICHE CATALOGO FORMATIVO 2014/15

PERCORSI FORMATIVI PER LE IMPRESE TURISTICHE CATALOGO FORMATIVO 2014/15 PERCORSI FORMATIVI PER LE IMPRESE TURISTICHE CATALOGO FORMATIVO 2014/15 Sommario Presentazione generale...3 1. LA QUALITA e IL MARCHIO OSPITALITA ITALIANA...4 1.1 Elementi base della qualità totale nelle

Dettagli

Sikam Travel Agenzy. Per navigare nella galassia del turismo. STEMAR2 S.r.l. Gruppo Sirfin

Sikam Travel Agenzy. Per navigare nella galassia del turismo. STEMAR2 S.r.l. Gruppo Sirfin Sikam Travel Agenzy Per navigare nella galassia del turismo STEMAR2 S.r.l Gruppo Sirfin Descrizione generale Il software gestionale Sikam è stato sviluppato con lo scopo di ottimizzare la gestione dell

Dettagli

A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM

A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM L obiettivo dell overview è quello di fornire agli operatori un quadro d insieme sui principali cambiamenti avvenuti nel settore dei viaggi d

Dettagli

Booking di destinazione con interfaccia PMS - Booking Engine - Channel Manager - Communicator

Booking di destinazione con interfaccia PMS - Booking Engine - Channel Manager - Communicator Booking di destinazione con interfaccia PMS - Booking Engine - Channel Manager - Communicator Azienda ericsoft nasce nel 1995 con l obiettivo di migliorare le performance delle strutture ricettive. In

Dettagli

LA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN I: PARTI FONDAMENTALI E CONTENUTI. Dott. Roberto Matterazzo

LA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN I: PARTI FONDAMENTALI E CONTENUTI. Dott. Roberto Matterazzo LA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN I: PARTI FONDAMENTALI E CONTENUTI Dott. Roberto Matterazzo L incontro si propone di rispondere a queste tre domande: Cosa devo concretamente scrivere in un business plan?

Dettagli

Allegato B "Criteri di valutazione delle domande" (Art. 17 del Regolamento Regionale n. 19 del 24 ottobre 2008) RISPOSTE

Allegato B Criteri di valutazione delle domande (Art. 17 del Regolamento Regionale n. 19 del 24 ottobre 2008) RISPOSTE Allegato B "Criteri di valutazione delle domande" (Art. 17 del Regolamento Regionale n. 19 del 24 ottobre 28) ELEMENTI DI VALUTAZIONE INDICATORE DOMANDA POSSIBILI RISPOSTE VALUTAZIONE ASSEGNABILE PUNTEGGIO

Dettagli

PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015

PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 PRINCIPATO DI MONACO Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2015 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici

Dettagli

ICS-L. Impresa Creativa per lo Sviluppo Locale

ICS-L. Impresa Creativa per lo Sviluppo Locale ICS-L Impresa Creativa per lo Sviluppo Locale Cosa è Ics-l Portale di e-commerce territoriale per promuovere e facilitare l acquisto dei prodotti delle aziende agroalimentari e artigianali della Val di

Dettagli

(traccia di business plan da allegare alla domanda in duplice copia e possibilmente senza spillature)

(traccia di business plan da allegare alla domanda in duplice copia e possibilmente senza spillature) Modello A (traccia di business plan da allegare alla domanda in duplice copia e possibilmente senza spillature) Ragione sociale dell impresa o Titolo del progetto imprenditoriale BUSINESS PLAN per l accesso

Dettagli

MASTER BREVE IN TOURISM SPECIALIST

MASTER BREVE IN TOURISM SPECIALIST MASTER BREVE IN TOURISM SPECIALIST Il Master in Tourism Specialist mira a formare giovani professionisti del turismo in due aree specifiche: la distribuzione e la gestione dei servizi turistici. Il percorso

Dettagli

il contesto turistico maltese

il contesto turistico maltese 29 31 2. Il contesto turistico maltese 2.1 I trend della domanda Dopo aver attraversato un ciclo economico quarantennale, tra periodi di forte crescita e periodi di crisi, il settore turistico è divenuto

Dettagli

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo 1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo a cura di Flavia Maria Coccia Direzione Operativa Isnart Unioncamere Roma, 14 luglio 2011 www.isnart.it 1 L occupazione delle camere nelle imprese ricettive

Dettagli

Linea OpenVoyager. Full

Linea OpenVoyager. Full Linea OpenVoyager La più completa offerta di applicativi per l'agenzia di viaggi. OpenVoyager Facile OpenVoyager Full OpenVoyager Top La soluzione ideale alle esigenze di un'agenzia di viaggi di medie/piccole

Dettagli

FORMAZIONE È COMPETITIVITÀ fai fruttare le tue capacità e distinguiti. Programma formativo per il turismo 2014-2015

FORMAZIONE È COMPETITIVITÀ fai fruttare le tue capacità e distinguiti. Programma formativo per il turismo 2014-2015 FORMAZIONE È COMPETITIVITÀ fai fruttare le tue capacità e distinguiti Programma formativo per il turismo 2014-2015 ebtgardesano.it La formazione continua è uno strumento fondamentale per tenere vivo il

Dettagli