L evoluzione del sistema sanitario. Overview di alcuni paesi europei.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L evoluzione del sistema sanitario. Overview di alcuni paesi europei."

Transcript

1 L evoluzione del sistema sanitario. Overview di alcuni paesi europei. Belgio Danimarca Francia Germania Norvegia Olanda Polonia Regno Unito Spagna Svezia Svizzera Ungheria WORKING PAPER NON PUBBLICATO 22 settembre 2008 di Veronica Scardigli e Claudia Secondi 1

2 INDICATORI DI SINTESI 2

3 Tab.1.1 Spesa pubblica e privata per il settore sanitario Fonte Who, 2005 Country Total expenditure on health as percentage of gross domestic product General government expenditure on health as % of total expenditure on health Private expenditure on health as percentage of total expenditure on health 1 (out of pocket + private prepaid plans) Belgium 9,6 71,4 28,6 Denmark 9,4 83,6 16,4 France 11,2 79,9 20,1 Germany 10,7 76,9 23,1 Hungary 7,8 70,8 29,2 Italy 8,9 76,6 23,4 Netherlands 9,2 64,9 35,1 Norway 9,1 83,5 16,5 Poland 6,2 69,3 30,7 Spain 8,2 71,4 28,6 Sweden 9,2 81,7 18,3 Switzerland 11,4 59,3 40,2 United Kingdom 8,2 87,1 12,9 Fig.1.1 Spesa pubblica e privata (rosso) per il settore sanitario come % del pil Fonte Who, Switzerland France Germany Belgium Denmark Netherlands Sweden Norway Italy Spain United Kingdom Hungary Poland 1 Private expenditure on health is the sum of outlays for health by private entities, non-profit institutions serving households, resident corporations and quasi-corporations not controlled by government with a health services delivery or financing, and direct household out-of-pocket payments. 3

4 Tab.1.2 Composizione della spesa privata per il settore sanitario Fonte Who, 2005 Country Out-of-pocket expenditure as percentage of private expenditure on health 2 Private prepaid plans as percentage of private expenditure on health 3 Belgium 78,7 18,7 Denmark 90,7 9,0 France 33,2 63,0 Germany 56,8 39,8 Hungary 86,8 4,1 Italy 86,6 3,9 Netherlands 21,9 55,5 Norway 95,2 - Poland 85,1 1,8 Spain 73,1 22,6 Sweden 88,5 1,6 Switzerland 75,9 22,0 United Kingdom 92,1 7,9 2 Out-of-pocket spending by private households (OOPs) is the direct outlay of households, including gratuities and payments in kind, made to health practitioners and suppliers of pharmaceuticals, therapeutic appliances and other goods and services. It includes household payments to public services, non-profit institutions and nongovernmental organizations. It includes non-reimbursable cost sharing, deductibles, co-payments and fee-for service, but excludes payments made by companies that deliver medical and paramedical benefits, whether required by law or not, to their employees. It excludes payments for overseas treatment. 3 Prepaid and risk-pooling plans are the expenditure on health by private insurance institutions. Private insurance enrolment may be contractual or voluntary, and conditions and benefits or basket of benefits are agreed on a voluntary basis between the insurance agent and the beneficiaries. They are thus not controlled by government units for the purpose of providing social benefits to members. 4

5 Tab.1.3 Spesa pubblica e privata per il settore sanitario Fonte Who, 2006 Country Total expenditure on health as percentage of gross domestic product General government expenditure on health as % of total expenditure on health Private expenditure on health as percentage of total expenditure on health (out of pocket + private prepaid plans) Belgium 9,5 71,1 28,9 Denmark 9,5 84,0 16,0 France 11,1 79,7 20,3 Germany 10,4 76,6 23,4 Hungary 7,6 70,8 29,2 Italy 9,0 77,1 22,9 Netherlands 9,3 81,8 18,2 Norway 8,7 83,6 16,4 Poland 6,2 69,9 30,1 Spain 8,1 72,5 27,5 Sweden 8,9 81,2 18,8 Switzerland 11,3 60,3 39,7 United Kingdom 8,4 87,4 12,6 Fig.1.2 Spesa pubblica e privata (rosso) per il settore sanitario come % del pil Fonte Who, Switzerland France Germany Denmark Belgium Netherlands Italy Sweden Norway United Kingdom Spain Hungary Poland 5

6 Tab.1.4 Composizione della spesa privata per il settore sanitario Fonte Who, 2006 Out-of-pocket expenditure as percentage of private expenditure on health Private prepaid plans as percentage of private expenditure on health Belgium 78,7 18,6 Denmark 90,1 9,5 France 33,2 63,0 Germany 56,7 39,9 Hungary 86,8 4,1 Italy 86,2 4,0 Netherlands 33,0 32,3 Norwey 95,2 - Poland 85,0 1,9 Spain 76,4 23,6 Sweden 87,9 1,6 Switzerland 76,2 21,5 United Kingdom 92,2 7,8 6

7 Tab.1.5 Spesa pubblica e privata per il settore sanitario Fonte Who, 2005 Country Per capita government expenditure on health at average exchange rate 4 (US$) Per capita private expenditure on health at average exchange rate (US$) Per capita total expenditure on health at average exchange rate (US$) Norway Switzerland Denmark France Sweden Germany Netherlands Belgium United Kingdom Italy Spain Hungary Poland Fig. 1.3 Spesa pro capite totale e privata (rosso) espressa in dollari - Fonte Who, Norway Switzerland Denmark France Sweden Germany Netherlands Belgium United Kingdom Italy Spain Hungary Poland 4 Exchange rate is the annual average or year-end number of units at which a currency is traded in the banking system. 7

8 Tab.1.6 Livello di gradimento per i servizi sanitari Fonte Euro Health Consumer Index Patient rights and information Waiting time for treatment Outcomes Generosity of public systems Pharmaceuticals Belgium Denmark France Germany Hungary Italy Netherlands Norway Poland Spain Sweden Switzerland United Kingdom Fig. 1.4 Livello di gradimento per i servizi sanitari Fonte EHCI Netherlands France Switzerland Germany Sweden Norway Denmark Belgium Spain United Kingdom Italy Hungary Poland 8

9 Fig. 1.5 Livello di gradimento per i servizi sanitari (EHCI 2007), % spesa sul Pil, % spesa privata sul Pil (Who, 2006) 12,0 Private expenditure GDP ,0 8,0 6,0 4,0 2,0 - Switzerland France Germany Denmark Belgium Netherlands Italy Sweden Total expenditur GDP Norway United Kingdom Spain Hungary Poland Consumer satisfaction - EHCI

10 SCHEDE PAESE 10

11 BELGIO Dati di contesto Descrizione sintetica del sistema Modello istituzionale Aspetti caratterizzanti del sistema Popolazione (in migliaia) (2006) Età media popolazione (2006) 41 anni Aspettativa di vita alla nascita (2006) 79 anni Tasso di mortalità adulta (ogni 1000) (2006) 86 Tasso di mortalità infantile (ogni 1000) (2006) 4 Totale spesa per la sanità come percentuale del PIL 9,5% (2006) Spesa pubblica come percentuale della spesa 71,1% complessiva per la sanità (2006) Spesa privata come percentuale della spesa 28,9% complessiva per la sanità (2006) Sistema sicurezza sociale (Bismark) Il sistema sanitario belga è di tipo Bismarckiano e prevede dunque che i cittadini sottoscrivano un assicurazione sanitaria obbligatoria. Esistono due schemi assicurativi: lo schema generale, che copre l 85% della popolazione, e quello dei liberi professionisti, che assicura la copertura al 15% della popolazione. Sino al 2004 il fondo per i liberi professionisti copriva solo i rischi maggiori, a partire dal 2004 la copertura è stata ampliata anche ai rischi minori. I contributi sono legati al reddito, le quote sono fissate per legge, e indipendenti dal rischio. Oltre l assicurazione sanitaria obbligatoria, esistono anche fondi di assicurazione complementare di natura sia pubblica sia privata. Il sistema sanitario è principalmente organizzato su due livelli: federale e regionale. Il governo federale è responsabile della regolamentazione e del sistema di finanziamento dell assicurazione sanitaria obbligatoria, della determinazione dei criteri di accreditamento, del finanziamento delle strutture ospedaliere, della determinazione del budget complessivo per i servizi sanitari, della registrazione dei farmaci e del controllo del loro prezzo. I governi regionali sono responsabili della promozione dell educazione sanitaria, dei servizi dedicati alla maternità e ai bambini, di diversi aspetti legati alla popolazione anziana, dell implementazione degli standard di accreditamento degli ospedali e del finanziamento di questi. A livello nazionale il National Institute for Sickness and Disability Insurance (RIZIV-INAMI) si occupa dell organizzazione generale e della gestione finanziaria dell assicurazione sanitaria obbligatoria, nonché del controllo delle spese sanitarie, della corretta implementazione della legislazione vigente da parte dei fornitori di servizi sanitari e dei fondi assicurativi, e di organizzare la consulenza tra gli attori coinvolti nell assicurazione sanitaria obbligatoria. L assicurazione sanitaria obbligatoria è organizzata attraverso sei fondi malattia privati non profit ed un fondo pubblico. Tutti gli individui devono associarsi o registrarsi ad un fondo malattia: o ad uno dei 6 fondi malattia, o ad un servizio regionale del Auxiliary Fund for Sickness and Disability Insurance. 11

12 Sistema finanziamento Il compito principale dei fondi malattia è quello di rimborsare i servizi sanitari e di rappresentare i membri al National Institute for Sickness and Disability Insurance (RIZIV-INAMI). I fondi malattia competono tra loro principalmente in base ai servizi destinati ai membri e alle attività e servizi complementari a questi offerti. Legalmente, i membri possono cambiare fondo malattia dopo un anno, ma la mobilità è piuttosto bassa (1%, 2003). Le compagnie di assicurazione sanitarie private for profit costituiscono solo una piccola parte del mercato delle assicurazioni sanitarie. Il Sistema sanitario è finanziato da un sistema di contributi (54,5%), sussidi governativi (32%), compartecipazione degli utenti (13,5%). I contributi sono versati da lavoratori e datori di lavoro secondo aliquote differenziate, sulla base del reddito. Alcuni gruppi sociali (vedove, orfani, invalidi e pensionati con basso reddito) sono esentati ed è lo Stato a pagare per loro. Il Belgio ha un sistema piuttosto esteso di compartecipazione. Le cure di un Mmg o di un dentista richiedono il pagamento di un ticket del 30% circa, per le cure specialistiche la percentuale sale al 40%; i farmaci hanno un sistema di compartecipazione differenziato sulla base dell importanza terapeutica e anche l assistenza ospedaliera prevede un sistema di ticket. I gruppi sociali a basso reddito pagano il ticket sino a un tetto massimo annuo. Dal 1995 i fondi malattia ricevono un budget previsionale, aggiustato al rischio, dal National Institute for Sickness and Disability Insurance (RIZIV-INAMI) per finanziare i costi sanitari dei membri associati e ricevono inoltre dei sussidi per coprire i costi amministrativi basati sul numero e sulle caratteristiche sociali dei loro membri. Ai fondi malattia è inoltre data la possibilità di sviluppare servizi e attività al di fuori di quanto prescritto dal programma di sicurezza sociale; in questo ambito delle assicurazioni sanitarie volontarie, i fondi competono con le compagnie assicurative private dalle quali si differenziano in quanto non operano una selezione basata sul rischio. Il rimborso dei servizi forniti dipende dal tipo di servizio erogato, dalla somma accumulata già pagata dall utente, e alcuni servizi per essere rimborsati necessitano di un approvazione a priori da parte del cosiddetto medico consulente (advisory physicians) del fondo malattia. I servizi che sono coperti dall assicurazione sanitaria obbligatoria sono descritti in un elenco dettagliato, stabilito a livello nazionale, e contenente più di 8000 servizi. Per ciascun servizio sono specificati l onorario contrattuale e la quota di rimborso. I servizi che non sono inclusi nell elenco non sono rimborsabili. Tale elenco viene negoziato annualmente tra i rappresentanti dei fondi malattia e i rappresentanti dei professionisti sanitari. Dall elenco sono esclusi alcuni servizi sanitari come le terapie alternative (agopuntura, omeopatia, osteopatia). Gli interventi di chirurgia plastica, gli occhiali e le cure odontotecniche sono rimborsabili solo sotto certe condizioni. Il sistema prevede una compatertecipazione alla spesa da parte dei pazienti; esistono due sistemi di pagamento: 1. Un sistema di rimborso per le cure ambulatoriali, secondo cui i pazienti pagano l intero costo dei servizi usufruiti e ottengono poi il rimborso di una parte delle spese dal fondo malattia; 12

13 Sistema negoziale 2. Un sistema di pagamento da parte del terzo pagante (third-party payer), secondo cui il fondo malattia paga direttamente il fornitore delle prestazioni sanitarie mentre il paziente paga soltanto la parte di co-pagamento e co-assicurazione (i ricoveri e i farmaci). Molti Mmg sono pagati sulla base dell onorario per il servizio prestato: il paziente paga la parcella per il consulto direttamente al medico e poi viene rimborsato dal fondo malattia; la maggior parte dei servizi sono rimborsati per il 75%, così che il paziente partecipa al 25% del costo. All incirca 2500 farmaci sono in parte o totalmente rimborsabili; la percentuale del rimborso è variabile e dipende dall importanza terapeutica del farmaco. I fondi malattia agiscono collettivamente nelle negoziazioni con i fornitori di prestazioni sanitarie. Le tariffe e le parcelle per i servizi erogati dai professionisti sanitari sono stabilite collettivamente all interno del RIZIV-INAMI tra i fondi malattia e le organizzazioni rappresentative dei professionisti sanitari (medici, dentisti, infermieri, ospedali ecc.). I prezzi decisi sono considerati all interno del processo di budget. Gli accordi presi regolano le relazioni finanziarie ed amministrative tra gli assicurati, rappresentati dai rispettivi fondi malattia, e i professionisti sanitari. Oltre ai costi e alle tariffe di rimborso, le convenzioni e gli accordi contengono anche un vasto spettro di condizioni relativamente al contenuto, alla quantità e alla qualità delle cure. Sistema dei controlli Dal 1980 parte della responsabilità per la politica sanitaria è stata trasferita dal governo federale ai governi regionali; le responsabilità relative al sistema sanitario delle province e delle municipalità sono limitate. A livello nazionale il National Institute for Sickness and Disability Insurance (RIZIV-INAMI) si occupa dell organizzazione generale e della gestione finanziaria dell assicurazione sanitaria obbligatoria, nonché del controllo delle spese sanitarie, della corretta implementazione della legislazione vigente da parte dei fornitori di servizi sanitari e dei fondi assicurativi. La responsabilità per la sicurezza sociale, l assicurazione sanitaria obbligatoria, la politica farmaceutica e la legislazione ospedaliera è comunque affidata principalmente al livello federale. Universalismo Libertà di scelta utenti Commenti Il sistema sanitario belga è basato sul principio di parità di accesso alle strutture sanitarie e alle cure mediche; l assicurazione sanitaria obbligatoria copre l intera popolazione ed offre un pacchetto costituito da un ampio spettro di benefici. Il sistema sanitario belga è basato sul principio della libertà di scelta del fornitore di servizi sanitari. L aspettativa di vita alla nascita è in linea con la media europea. Circa il 65,1% della popolazione belga si dichiara soddisfatta del sistema sanitario (2002), anche se il livello di gradimento EHCI è appena superiore alla media; il livello di soddisfazione per i tempi di attesa è invece il migliore riscontrato. La spesa privata, come percentuale della spesa totale per la sanità, è superiore alla media rilevata tra i paesi analizzati. 13

14 DANIMARCA Dati di contesto Descrizione sintetica del sistema Modello istituzionale Aspetti caratterizzanti del sistema Popolazione (in migliaia) (2006) Età media popolazione (2006) 40 anni Aspettativa di vita alla nascita (2006) 79 anni Tasso di mortalità adulta (ogni 1000) (2006) 88 Tasso di mortalità infantile (ogni 1000) (2006) 3 Totale spesa per la sanità come percentuale del PIL (2006) 9,5% Spesa pubblica come percentuale della spesa complessiva per la sanità (2006) 84,0% Spesa privata come percentuale della spesa complessiva per la sanità (2006) 16,0% Sistema sanitario nazionale (Beveridge) Il sistema sanitario danese ha un carattere essenzialmente pubblico: quasi tutte le cure sanitarie sono finanziate, programmate ed erogate da soggetti pubblici. Il finanziamento deriva nella quasi totalità dalla tassazione e tutti i residenti hanno eguali possibilità d accesso alla maggior parte dei servizi sanitari. L uguaglianza e la solidarietà sono valori fondamentali nel sistema danese e diverse inchieste mostrano un alto livello di soddisfazione da parte dei cittadini. Il sistema si caratterizza per un ampio decentramento di responsabilità a livello regionale e locale. Le autorità regionali sono responsabili dell assistenza ospedaliera e delle cure primarie, oltre che delle iniziative a carattere preventivo. Le autorità locali hanno il compito di occuparsi dell assistenza domiciliare e di alcuni programmi di prevenzione; inoltre, al livello municipale spetta la responsabilità di alcuni servizi sociosanitari, come l assistenza agli anziani. Il livello nazionale deve coordinare e supervisionare il sistema fissando obiettivi comuni di politica sanitaria. La Danimarca è caratterizzata da una forte tradizione basata sulla copertura totale delle prestazioni sanitarie; l accesso al sistema sanitario è gratuito per tutti i cittadini, con l eccezione di alcuni servizi come le cure dentali, la fisioterapia e i farmaci, che richiedono una compartecipazione al costo da parte degli utenti. Sono esclusi dalla compartecipazione (sulla base di un sistema di rimborso) i soggetti a basso reddito. Esistono due differenti pacchetti assicurativi nel sistema sanitario: 1. Nel Gruppo 1 (99% della popolazione) esiste la libertà di scelta del Mmg 2. nell ambito territoriale; il Mmg agisce come filtro per l accesso alle cure di II livello. I membri di questo gruppo hanno libero accesso ai servizi di prevenzione, di diagnostica e di cura; per le visite specialistiche è necessario l invio da parte del Mmg. 3. Nel Gruppo 2 le prestazioni non sono completamente finanziate dal pubblico. I pazienti hanno ampia libertà di scelta del Mmg, ma hanno libertà d accesso allo specialista pagando un ticket pari al 25% del costo della prestazione. Negli ultimi anni un numero sempre maggiore di danesi ricorre alle 14

15 Sistema finanziamento Sistema negoziale assicurazioni private per coprire la forma di contribuzione, per ottenere l accesso ad ospedali e cliniche private e per avere un extra copertura finanziaria in caso di malattia; questo anche perché diversi datori di lavoro offrono assicurazioni private ai loro dipendenti. Il sistema sanitario è finanziato dalla tassazione generale per l 80% (con le imposte definite su diversi livelli: nazionale, regionale e locale) e dalla compartecipazione sotto forma di ticket per il 20%. Dal 2007 la maggior parte delle entrate (80%) viene distribuita alle regioni e una parte (20%) viene distribuita alle municipalità che utilizzano questi fondi per cofinanziare i servizi ospedalieri regionali per i loro rispettivi cittadini. Il sistema è basato sulla solidarietà, con un sistema di ridistribuzione. I Mmg sono remunerati in parte con il sistema della quota capitaria, in parte in base alle prestazioni erogate. Gli specialisti che erogano le prestazioni al di fuori dell ospedale sono invece remunerati esclusivamente su base capitaria. Gli ospedali sono gestiti dalle province secondo un sistema di budgeting globale. I budget vengono definiti sulla base della spesa storica, anche se possono verificarsi incrementi nel finanziamento legati al miglioramento della qualità. Una parte del finanziamento è basato sul sistema DRG. Il Ministry of Finance negozia il livello di tassazione con le municipalità, così che definisce la struttura finanziaria delle attività. Inoltre, partecipa alle negoziazioni tra le organizzazioni professionali e le unioni a proposito dei salari, delle condizioni lavorative, delle parcelle e del numero di medici con contratto regionale. Sistema dei controlli Il livello nazionale deve coordinare e supervisionare il sistema fissando obiettivi comuni di politica sanitaria. La National Board of Health ha il compito di supervisionare gli impianti sanitari e di assegnare le licenze ai medici e, in caso di comportamenti indesiderabili o di negligenze professionali, ha l autorità per ritirarle. Universalismo Libertà di scelta utenti Commenti Il sistema corrente è basato sul principio dell universalità, del libero e dell uguale accesso alle prestazioni sanitarie. I residenti con più di 16 anni hanno la facoltà di scegliere tra la copertura di Gruppo 1 e quella di Gruppo 2. Coloro che scelgono il Gruppo 1 hanno la possibilità di scegliere il proprio Mmg (nell ambito territoriale), ma la gratuità dell accesso a cure specialistiche di secondo livello dipende dalla richiesta del Mmg. Coloro che aderiscono al Gruppo 2 possono decidere di consultare gratuitamente qualunque Mmg e di rivolgersi a qualunque specialista, a fronte però del pagamento di un ticket del 25% del costo della prestazione. Dal 1993 esiste la libertà di scelta dell ospedale e con la riforma del 2007 è stato stabilito il tempo di 1 mese come tempo d attesa garantito e l accesso in ospedale entro 48 ore dalla diagnosi di tumore. Qualora l ospedale non sia in grado di accettare il paziente entro 1 mese, questo può rivolgersi ad un ospedale privato, a carico della regione di residenza, a patto che esista un accordo tra l ospedale e la regione. Il livello di soddisfazione è superiore alla media, così come la percentuale di spesa per la sanità sul PIL e la spesa pro capite. La spesa è prevalentemente pubblica e il 90% della spesa privata è a carico degli utenti. In particolare, il livello di gradimento inerente i diritti dei pazienti è il più alto tra i paesi analizzati; buono il livello di soddisfazione anche per quanto riguarda i farmaci. 15

16 FRANCIA Dati di contesto Descrizione sintetica del sistema Modello Istituzionale Aspetti caratterizzanti del sistema Popolazione (in migliaia) (2006) Età media popolazione (2006) 39 anni Aspettativa di vita alla nascita (2006) 81 anni Tasso di mortalità adulta (ogni 1000) (2006) 91 Tasso di mortalità infantile (ogni 1000) (2006) 4 Totale spesa per la sanità come percentuale del PIL 11,1% (2006) Spesa pubblica come percentuale della spesa 79,7% complessiva per la sanità (2006) Spesa privata come percentuale della spesa 20,3% complessiva per la sanità (2006) Sistema sicurezza sociale (Bismark) Il Sistema Sanitario francese è ispirato al modello bismarkiano tedesco. Esso riassume in sé le caratteristiche tipiche dei servizi sanitari nazionali e dei sistemi assicurativi: le regole di funzionamento e le decisioni rilevanti vengono assunte centralmente da parlamento e Governo, mentre la traduzione sul territorio avviene mediante strutture di controllo e programmazione decentrate anch esse pubbliche. La maggior parte delle strutture erogatrici di servizi, in particolare quelle ospedaliere, sono pubbliche o afferenti al settore pubblico. Il rapporto finanziario tra utenti e strutture è gestito dal sistema assicurativo, la cui adesione è obbligatoria. Le organizzazioni assicurative private sono diventate prevalentemente a scopo integrativo. L assistenza è prevalentemente indiretta, infatti i cittadini pagano direttamente, secondo certe regole, gran parte dei servizi sanitari e sono successivamente rimborsati. Il sistema assicurativo è regolato da leggi, controllato dallo Stato e tradizionalmente basato sull appartenenza professionale. Organizzazione del sistema di tipo piramidale: Ministero della Sanità, Ministero degli Affari Sociali e cassa malattia articolate per livelli territoriali. Compiti dell amministrazione centrale: determinazione dei livelli dei contributi obbligatori; programmazione ospedaliera, attraverso un modello di pianificazione; determinazione ex ante del numero di medici; regolamentazione sui budget ospedalieri; fissazione remunerazione del personale; controllo amministrativo dei prezzi delle specialità medicinali; finanziamento e programmazione attività di prevenzione. Il sistema assicurativo può essere distinto in 3 parti: sistema assicurativo obbligatorio su base professionale, copertura malattia universale (CMU) e assicurazione integrativa privata. Il sistema assicurativo obbligatorio su base professionale è il tradizionale sistema di copertura sanitaria ed è svolto da una serie di Casse Malattia, alle quali afferiscono gli occupati e le famiglie; questo 16

17 sistema ricopre la quasi totalità della popolazione. Le 3 Casse Malattie principali sono: 1. Regime General, copre i lavoratori del settore del commercio e dell industria e le loro famiglia (84% della popolazione); 2. Mutualità Sociale agricole (MSA), copre i contadini e gli impiegati nel settore agricolo e i loro famigliari (7,2% della popolazione); 3. Caisse Nationale d Assurance Maladie des Professions Indépendantes (CANAM), copre gli artigiani e i lavoratori liberi professionisti (5% della popolazione). È iscritto a questo regime assicurativo obbligatorio chi ha un lavoro di almeno 120 ore al mese o 600 ore nel semestre; i contributi obbligatori sono fissati per legge sia per i lavoratori che per i datori di lavoro e questo modello di contribuzione alimenta il sistema. Il sistema assicurativo obbligatorio copre una gamma abbastanza ampia di servizi sanitari lasciandone però scoperti alcuni e il ticket moderateur, cioè la compartecipazione alla spesa prevista per vari servizi sanitari, quali farmaci, degenza ospedaliera e visite mediche. La regola generale prevede che i pazienti paghino direttamente l erogatore per le cure ricevute e richiedano successivamente il rimborso (totale o parziale) al proprio fondo assicurativo. La quota rimborsata viene definita singolarmente per ciascun bene/servizio sulla base di una percentuale del prezzo negoziato. Questa regola non è applicata in caso di ricovero (l ospedale viene pagato direttamente dal fondo assicurativo) e in caso di assicurati sulla base del CMU (al di sotto di una certa soglia di reddito). I servizi rimborsati dal sistema assicurativo obbligatorio : costi delle cure e trattamenti ospedalieri erogati da strutture pubbliche e private, compresa riabilitazione e fisioterapia; costi per prestazioni ambulatoriale (outpatient) effettuate da medici (Mmg), specialisti, dentisti, ostetriche; servizi e cure diagnostiche prescritte da medici ed erogati da laboratori e professionisti quali infermiere, fisioterapisti, logopedisti etc costi dei prodotti farmaceutici, dispositivi medici e protesi prescritti e inclusi in una lista dei prodotti rimborsabili; costi relativi al trasporto finalizzato ad effettuare prestazioni prescritte. Per essere rimborsati i servizi diagnostici, i trattamenti, farmaci, protesi devono: essere forniti o prescritti da medici, dentisti, ostetriche e distribuiti da professionisti o istituzioni registrate presso lo statutory health insurance system ; essere contenuti nella lista ufficiale delle procedure erogabili dai professionisti e nella lista dei farmaci e dei materiali rimborsabili. Sebbene all inizio i fondi erano pensati solo per rimborsare le prestazioni erogate in seguito a malattia/incidente, nella pratica vengono rimborsate anche prestazioni di prevenzione (quali ad esempio mammografie, pap test, etc.), vaccini raccomandati e obbligatori, mentre le cure per le donne gravide e i neonati sono gratuite. Infatti le prestazioni per la maternità, per le malattie e gli 17

18 incidenti sul lavoro, e le pensioni di disabilità sono finanziate con un fondo specifico (che pesa circa il 15% sul totale del statutory health insurance). Sono escluse dal rimborso operazioni di chirurgia estetica, la maggior parte delle cure termali e i servizi di non certa efficacia. Alcune prestazioni come la fisioterapia e le cure termali per essere rimborsate necessitano di un ulteriore autorizzazione, oltre alla prescrizione del medico. Sono inoltre previsti 3 casi di esenzione per i pazienti: esenzione per lo stato di salute (malattie inabilitanti e 30 patologie croniche: diabete, hiv, cancro etc.); esenzioni legate alla natura del trattamento, come ad esempio alcuni ricoveri e il trattamento per l infertilità; esenzioni individuali, quali, ad esempio, per lo stato di gravidanza, incidenti sul lavoro, bambini disabili. Non esistono esenzioni legate alla capacità economica, sebbene il CMU provvede alla copertura assicurativa per le persone a basso reddito. La differenza tra il costo sostenuto dal paziente e quanto rimborsato dal fondo assicurativo (in media il 25%) è a carico del paziente oppure dell assicurazione complementare volontaria (VHI). Sistema La spesa relativa ai beni e servizi sanitari per i cittadini è finanziata per finanziamento il 75% dal sistema assicurativo obbligatorio, dallo Stato per l 1% e per il restante 24% dai cittadini, direttamente o indirettamente, tramite le assicurazioni integrative. Il pagamento indiretto prevede l adesione del cittadino ad una forme assicurativa complementare Volontary health insurance (VHI). I piani assicurativi complementari sono stipulati con le mutue (Mutuelle, che copre quasi il 60 % del mercato) o con agenzie di assicurazione private (che gestiscono il restante 40 %). Il sistema assicurativo obbligatorio copre l intera popolazione per un ampio numero di beni e servizi sanitari, il sistema si basa sul rimborso di circa il 75% delle spese sostenute. Le regole per il rimborso considerano diversi principi generali: I piani assicurativi consentono ai cittadini di scegliere di accedere ai health care professional tra quelli registrati; In generale non ci sono limiti ai volumi di beni e servizi rimborsati; I medici hanno ampia libertà di prescrizione, sebbene devono attenersi alle linee guida (Outpatient care). Sistema negoziale Non vi sono meccanismi di contrattazione tra i diversi operatori a livello di gestione. Le tariffe mediche (assistenza medica generica e specialistica) sono regolamentate in accordo tra associazioni mediche e sistema assicurativo. Sistema dei controlli Il sistema di controllo complessivo, come quello di programmazione e regolazione, è affidato agli organi centrali e decentrati dello Stato. Universalismo Sistema di copertura universale di tipo assicurativo obbligatorio. Il sistema assicurativo tradizionale è obbligatorio e legato all appartenenza professionale. A partire dal 2000 è stata introdotta la Couverture Medicale Universelle (CMU) con lo scopo di fornire copertura sanitaria ai cittadini senza lavoro stabile oppure con basso reddito. Questa copertura è gratuita per coloro che hanno un reddito inferiore a

19 Libertà di scelta utenti Relativamente alla copertura sanitaria, il cittadino non ha molta libertà di scelta in quanto il sistema è tradizionalmente basato sull appartenenza professionale. Tuttavia gode di ampia scelta per le forme di assicurazione integrativa orientate ad assicurare i servizi non coperti dal sistema assicurativo obbligatorio. Il cittadino ha libertà di scegliere il soggetto erogatore di servizi sanitari con alcuni vincoli in termini di rimborsi ottenibili. Commenti Considerato il miglior sistema sanitario al mondo da WHO (2000). È tra i paesi che spende di più per la sanità ed ha il miglior punteggio EHCI; buono il livello di gradimento da parte degli utenti soprattutto in relazione ai tempi di attesa e ai diritti dei pazienti. La spesa pro capite pubblica è superiore alla media e soltanto il 33% della spesa privata è totalmente a carico degli utenti. 19

20 GERMANIA Dati di contesto Descrizione sintetica del sistema Modello Istituzionale Aspetti caratterizzanti del sistema Popolazione (in migliaia) (2006) Età media popolazione (2006) 42 anni Aspettativa di vita alla nascita (2006) 80 anni Tasso di mortalità adulta (ogni 1000) (2006) 81 Tasso di mortalità infantile (ogni 1000) (2006) 4 Totale spesa per la sanità come percentuale del PIL 10,4% (2006) Spesa pubblica come percentuale della spesa 76,6% complessiva per la sanità (2006) Spesa privata come percentuale della spesa 23,4% complessiva per la sanità (2006) Sistema sicurezza sociale (Bismark) Il sistema sanitario tedesco (introdotto di Bismark 1883) si basa su un sistema di assicurazioni obbligatorie alle quali i cittadini, con poche eccezioni, devono essere iscritti. Le assicurazioni/casse malattia, finanziate dai contributi dei lavoratori e delle imprese con aliquote stabilite per legge e correlate al reddito, acquistano dai produttori di servizi le prestazioni sanitarie per i propri iscritti. Questo sistema può essere definito a scelta centrale e a gestione vincolata, nel senso che sono assenti meccanismi di quasi mercato/concorrenza. Le competenze in materia sanitaria sono spartite tra lo Stato Federale e i singoli Stati (Laender): il primo ha un ruolo di controllo e di fissazione delle regole generali, i secondi si occupano della programmazione e hanno una forte responsabilità della sanità nel territorio. Inoltre, l ufficio federale per le assicurazioni ha un ruolo di controllo e di verifica delle gestioni assicurative. Il cuore del sistema sanitario tedesco è costituito dall assicurazione sanitaria obbligatoria (GKW), cioè Casse Malattie. L assetto istituzionale del sistema è così sintetizzabile: Lo Stato federale definisce i principi, le regole ed il sistema dei controlli entro cui si muovono i diversi attori; I Länder (i singoli stati) programmano e finanziano gli investimenti e le infrastrutture (ospedali, reparti, PL, attrezzature, accessi alle convenzioni e formazione specialistica), accreditano i volumi di produzione ed effettuano il controllo di legittimità; Le assicurazioni definiscono e negoziano con i medici convenzionati e con gli ospedali le attività sanitarie correnti per gli assistiti (volumi e case mix); Le associazioni mediche governano l attività specialistica e ambulatoriale e gli ospedali gestiscono la degenza. Il sistema si basa sulle Casse Malattie alle quali i cittadini sono obbligati ad iscriversi. Le Casse Malattie sono enti indipendenti di diritto pubblico, non profit, gestiti dai rappresentanti dei lavoratori e dei datori di lavoro. Esse riscuotono direttamente i premi, ma sono obbligate ad effettuare una reciproca perequazione finanziaria per compensare la diversa capacità contributiva degli iscritti e le variabili 20

Resoconto del viaggio di studio in Baviera,, 3-73. Maggio 2004 Villa Pallavicini 2 luglio

Resoconto del viaggio di studio in Baviera,, 3-73. Maggio 2004 Villa Pallavicini 2 luglio Il Sistema Sanitario Tedesco: Resoconto del viaggio di studio in Baviera,, 3-73 Maggio 2004 Villa Pallavicini 2 luglio Caratteristiche generali dei sistemi assicurativi e dei Sistemi Sanitari Nazionali

Dettagli

1. DEFIZINIZIONE E CARATTERISTICHE DI UN SISTEMA SANITARIO

1. DEFIZINIZIONE E CARATTERISTICHE DI UN SISTEMA SANITARIO 1. DEFIZINIZIONE E CARATTERISTICHE DI UN SISTEMA SANITARIO 2. I MODELLI DI SISTEMI SANITARI IN EUROPA 2.1 IL MODELLO BISMARCK 2.2 IL MODELLO BEVERIDGE 3. ANALISI DEI SISTEMI SANITARI EUROPEI 3.1 UNO SGUARDO

Dettagli

Il sistema sanitario degli Stati Uniti. pag. 1

Il sistema sanitario degli Stati Uniti. pag. 1 Il sistema sanitario degli Stati Uniti pag. 1 pag. 2 pag. 3 pag. 4 Spesa Sanitaria USA 1960-2001 e percentuale su PIL $1,600 $1,400 13.4% 13.2% 13.3% 13.1% 13.1% 14.10% 16.0% 14.0% $1,200 $1,000 $800 7.0%

Dettagli

La Sanità. Raffaele Lagravinese. 18 Novembre 2013

La Sanità. Raffaele Lagravinese. 18 Novembre 2013 La Sanità Raffaele Lagravinese 18 Novembre 2013 Argomenti della lezione Aspetti demografici e Sanità Le Giustificazioni dell intervento pubblico in Sanità Sistemi Sanitari a confronto La Spesa sanitaria

Dettagli

Spesa sanitaria privata outof-pocket e ruolo della sanità integrativa

Spesa sanitaria privata outof-pocket e ruolo della sanità integrativa Assicurazione e Management dei Rischi in Sanità Spesa sanitaria privata outof-pocket e ruolo della sanità integrativa Francesco Longo Carlo De Pietro francesco.longo@unibocconi.it carlo.depietro@unibocconi.it

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA Equipollenza titolo pregresso in Laurea in Fisioterapia Catania, 22 Novembre 2008 (1 a parte) ECONOMIA SANITARIA

CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA Equipollenza titolo pregresso in Laurea in Fisioterapia Catania, 22 Novembre 2008 (1 a parte) ECONOMIA SANITARIA CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA Equipollenza titolo pregresso in Laurea in Fisioterapia Catania, 22 Novembre 2008 (1 a parte) ECONOMIA SANITARIA Rosario Cunsolo Dir. Medico Direzione Medica di Presidio

Dettagli

Organizzazione sanitaria e

Organizzazione sanitaria e Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Economia Organizzazione sanitaria e Sistemi sanitari comparati Prof. Gualtiero Ricciardi Direttore, Istituto di Igiene Professore Ordinario di Igiene presso

Dettagli

Assicurazione privata in un Servizio Sanitario Nazionale tipo Beveridge: Il caso italiano

Assicurazione privata in un Servizio Sanitario Nazionale tipo Beveridge: Il caso italiano 1 Assicurazione privata in un Servizio Sanitario Nazionale tipo Beveridge: Il caso italiano CARLO DE PIETRO carlo.depietro@supsi.ch CALASS - Lausanne, 4 settembre 2011 INDICE Il peso dell assicurazione

Dettagli

www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it

www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it 1 La Mutua per la Maremma La Banca della Maremma che, coerentemente con i propri principi ispiratori, valorizza la centralità della persona, ha deli berato

Dettagli

La comparazione tra sistemi sanitari

La comparazione tra sistemi sanitari La comparazione tra sistemi sanitari Le diverse risposte possibili 3 diversi modelli Pubblico Privato Misto ELEMENTI DI DISTINZIONE: Strutture di offerta finanziamento Caratteristiche comuni: Aumento vita

Dettagli

LA MUTUALITA IN VENTI DEFINIZIONI

LA MUTUALITA IN VENTI DEFINIZIONI LA MUTUALITA IN VENTI DEFINIZIONI MUTUALITA E SOCIETA Inclusione sociale Condizione che consente a tutti i cittadini di accedere ai percorsi di assistenza più efficaci ed appropriati in relazione ai propri

Dettagli

Elementi di previdenza complementare e assistenza sanitaria integrativa

Elementi di previdenza complementare e assistenza sanitaria integrativa Elementi di previdenza complementare e assistenza sanitaria integrativa di Daniele Grandi Previdenza sociale La definizione minimalistica di previdenza è accantonamento di reddito da lavoro attuale (contribuzione)

Dettagli

I MODELLI DI SISTEMA SANITARIO. Cattedra di Igiene Università di Catanzaro

I MODELLI DI SISTEMA SANITARIO. Cattedra di Igiene Università di Catanzaro I MODELLI DI SISTEMA SANITARIO MODELLO BEVERIDGE SSN BASATI SULL UNIVERSALITÀ DI ACCESSO E IL FINANZIAMENTO ATTRAVERSO LA FISCALITÀ GENERALE LIVELLO DI GOVERNO (ACCENTRAMENTI/DECENTRAMENTI) ASSETTO DEL

Dettagli

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015 PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015 INDICE 1. Il ticket per assistenza farmaceutica a. ESENZIONI parziali totali 2. Ticket per prestazioni in PRONTO SOCCORSO 3. Ticket per prestazioni

Dettagli

Vita e lavoro in Belgio LA SANITA IN BELGIO. Caratteristiche

Vita e lavoro in Belgio LA SANITA IN BELGIO. Caratteristiche Vita e lavoro in Belgio LA SANITA IN BELGIO Caratteristiche Il sistema sanitario italiano è un sistema pubblico a carattere universalistico che garantisce l assistenza sanitaria a tutti ed è finanziato

Dettagli

La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei dati Ocse 2002

La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei dati Ocse 2002 HW Health World Ocse health data 2002 di Mario Coi e Federico Spandonaro Ceis Sanità, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma Tor Vergata La spesa sanitaria e altri indicatori di salute nei

Dettagli

p-care BASIC Assicurazione complementare per cure ambulatoriali e stazionarie nel reparto comune in tutti gli ospedali convenzionati della Svizzera

p-care BASIC Assicurazione complementare per cure ambulatoriali e stazionarie nel reparto comune in tutti gli ospedali convenzionati della Svizzera p-care BASIC Assicurazione complementare per cure ambulatoriali e stazionarie nel reparto comune in tutti gli ospedali convenzionati della Svizzera Condizioni Complementari (CC) Sanitas Corporate Private

Dettagli

Le politiche sanitarie

Le politiche sanitarie Corso di Sociologia generale Parte seconda Le politiche sanitarie 1 Le politiche sanitarie Sottoinsieme delle politiche sociali che hanno l obiettivo di promuovere la salute, la cura dei malati e la ricerca

Dettagli

I sistemi sanitari dei Paesi sviluppati, quelli che appartengono all OCSE, hanno realizzato 3 modelli istituzionalizzati

I sistemi sanitari dei Paesi sviluppati, quelli che appartengono all OCSE, hanno realizzato 3 modelli istituzionalizzati SISTEMA SANITARIO Insieme delle istituzioni, attori e risorse (umane e materiali) che concorrono alla promozione, al recupero ed al mantenimento della salute. Finalità di questo sistema è produrre salute.

Dettagli

Il sistema sanitario degli Stati Uniti

Il sistema sanitario degli Stati Uniti Il sistema sanitario degli Stati Uniti Finanziamento Nel 2000: 13,1% del PIL; 55% finanziamento privato Chi paga nel sistema USA Datori di lavoro (grandi e medie imprese) Governo Federale (contributi obbligatori

Dettagli

La voce amministrativa in periodo di Spending Review. Anna Flavia d Amelio Einaudi 10 giugno 2015

La voce amministrativa in periodo di Spending Review. Anna Flavia d Amelio Einaudi 10 giugno 2015 La voce amministrativa in periodo di Spending Review Anna Flavia d Amelio Einaudi 10 giugno 2015 Welfare state Il Welfare State (o Stato Sociale) è un sistema di norme con il quale lo stato cerca di eliminare

Dettagli

premi Allegato informativo sui premi del 2016

premi Allegato informativo sui premi del 2016 premi Allegato informativo sui premi del 2016 5 domande a Roland Lüthi Responsabile del settore Clienti privati del Gruppo Visana Perché i premi degli assicuratori malattie aumenteranno anche nel 2016?

Dettagli

Sistema Sanitario e la Pediatria in Grecia

Sistema Sanitario e la Pediatria in Grecia Sistema Sanitario e la Pediatria in Grecia Dr. Atanasio Kiriazopulos 20/06/2010 1 Argomenti della discussione Generalità Finanziamento Ospedali Medicina di Base Personale Medico Personale Infermieristico

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta ORGANIZZAZIONE SANITARIA Prof. A. Mistretta ORGANIZZAZIONE SANITARIA INTERNAZIONALE ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA ( O. M. S. ) WORLD HEALTH ORGANIZATION ( W. H. O. ) AGENZIA SPECIALIZZATA DELL O.N.U.

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta

ORGANIZZAZIONE SANITARIA. Prof. A. Mistretta ORGANIZZAZIONE SANITARIA Prof. A. Mistretta ASL Nell'ordinamento italiano l'azienda sanitaria locale (ASL) è un ente pubblico locale. In passato ente strumentale della regione, al quale competeva l'organizzazione

Dettagli

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia diritti e servizi sociali per la famiglia Cari Genitori, Questa brochure si propone di offrirvi sinteticamente informazioni utili e consigli pratici per orientarvi nel sistema dei servizi sociali e scolastici,

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

CASSA MALATI. Assicurazione di base

CASSA MALATI. Assicurazione di base CASSA MALATI Assicurazione di base Tutte le persone che vivono in Svizzera devono stipulare un assicurazione contro le malattie e gli infortuni. L assicurazione di base è obbligatoria per tutti, indipendentemente

Dettagli

SOSTENIBILITA E PROSPETTIVE FUTURE DELLE PENSIONI FINANZIERBARKEIT UND ZUKUNFTSPERSPEKTIVEN DER PENSIONEN

SOSTENIBILITA E PROSPETTIVE FUTURE DELLE PENSIONI FINANZIERBARKEIT UND ZUKUNFTSPERSPEKTIVEN DER PENSIONEN SOSTENIBILITA E PROSPETTIVE FUTURE DELLE PENSIONI FINANZIERBARKEIT UND ZUKUNFTSPERSPEKTIVEN DER PENSIONEN 2014 1 Previdenza ENPAM Il fondo di Previdenza Generale è composto da: Quota A Quota B 2 QUOTA

Dettagli

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 5

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 5 Politiche Sanitarie Comparate Lezione 5 Stefano Neri Corso di Laurea in Servizio Sociale 2009/10 Università degli Studi di Milano Bicocca I sistemi sanitari in Europa negli anni 80-90 Il paradiso dei riformatori

Dettagli

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino.

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. T I C K E T Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. Le per le quali è dovuto il ticket, possono essere così riassunte: - specialistiche

Dettagli

Il ruolo delle Mutue Sanitarie Integrative

Il ruolo delle Mutue Sanitarie Integrative Il ruolo delle Mutue Sanitarie Integrative Matteo Lippi Bruni e Cristina Ugolini Dipartimento di Scienze Economiche Università di Bologna Roma, 3 Ottobre 2012 Le motivazioni di una ricerca sulle Mutue

Dettagli

UniSalute per l Azienda

UniSalute per l Azienda UniSalute per l Azienda Tanti vantaggi per tutti i soggetti attivi nel mondo del lavoro ESTRATTO DELLA NORMATIVA FISCALE PIANO SANITARIO STIPULATO CON ADESIONE AD UNA CASSA SANITARIA Lo strumento della

Dettagli

INAS LA PREVIDENZA SOCIALE IN FRANCIA. a cura di Graziano DEL TREPPO Coordinatore INAS Francia Consulente EURES

INAS LA PREVIDENZA SOCIALE IN FRANCIA. a cura di Graziano DEL TREPPO Coordinatore INAS Francia Consulente EURES INAS LA PREVIDENZA SOCIALE IN FRANCIA a cura di Graziano DEL TREPPO Coordinatore INAS Francia Consulente EURES EURES - INAS 77, rue Ambroise Croizat - B.P. 357-73003 CHAMBERY Cédex Tel. 04 79 62 01 63

Dettagli

Immigrazione, come dove e quando

Immigrazione, come dove e quando Immigrazione, come dove e quando Manuale d uso per l integrazione Edizione 2008 a cura del Ministero del lavoro, della Salute e Politiche Sociali Settore Politiche Sociali www.solidarietasociale.gov.it

Dettagli

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN)

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) 1 Sanità 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) Il Servizio Sanitario Nazionale è l insieme di strutture e servizi che assicurano la tutela della salute e l assistenza sanitaria a tutti i

Dettagli

Il sistema sanitario italiano

Il sistema sanitario italiano Il sistema Il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) viene istituito nel 1978 (legge 833/1978). Tre livelli di governo: 1) Stato, Ministero della Sanità. 2) Regioni (istituite a inizio anni 70), Assessorati

Dettagli

Assicurazioni sociali. Informazioni utili sulla sicurezza sociale/

Assicurazioni sociali. Informazioni utili sulla sicurezza sociale/ ssicurazioni sociali Informazioni utili sulla sicurezza sociale/ Sistema previdenziale in Svizzera Stato gennaio 2015 Cerchia delle persone assicurate Prestazioni Basi per il calcolo dell importo delle

Dettagli

per i cittadini non comunitari

per i cittadini non comunitari Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione dei Cittadini dei Paesi Terzi GUIDA AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE per i cittadini non comunitari INDICE Glossario 4 Informazioni

Dettagli

(CIG 6337230F9E) RISPOSTE IN ORDINE AI CHIARIMENTI RICHIESTI CAPITOLATO TECNICO

(CIG 6337230F9E) RISPOSTE IN ORDINE AI CHIARIMENTI RICHIESTI CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta, ai sensi del d. lgs. n. 163/2006, per l affidamento del servizio di assistenza sanitaria per il personale dell Istituto per gli anni 2016 e 2017 (CIG 6337230F9E) RISPOSTE IN ORDINE AI

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE DOCENTI / RICERCATORI (DI PROVENIENZA DA UN PAESE CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE DOCENTI / RICERCATORI (DI PROVENIENZA DA UN PAESE CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 TI 7.2 Da riempire in stampatello DOMANDA DI ESENZIONE

Dettagli

Le Politiche Sanitarie. Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano-Bicocca Anno Accademico 2011-12

Le Politiche Sanitarie. Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano-Bicocca Anno Accademico 2011-12 Le Politiche Sanitarie Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano-Bicocca Anno Accademico 2011-12 IL SISTEMA SANITARIO E l insieme delle istituzioni, degli attori

Dettagli

Dr. Marco Spizzichino Ministero della Salute Direzione della Programmazione Sanitaria Ufficio XI «Cure palliative e terapia del dolore»

Dr. Marco Spizzichino Ministero della Salute Direzione della Programmazione Sanitaria Ufficio XI «Cure palliative e terapia del dolore» Dr. Marco Spizzichino Ministero della Salute Direzione della Programmazione Sanitaria Ufficio XI «Cure palliative e terapia del dolore» Legge 15 marzo 2010, n. 38 "Disposizioni per garantire l'accesso

Dettagli

Uno sguardo ai sistemi di fornitura degli ausili negli altri Paesi europei

Uno sguardo ai sistemi di fornitura degli ausili negli altri Paesi europei Uno sguardo ai sistemi di fornitura degli ausili negli altri Paesi europei Lucia Pigini CITT (Centro di Innovazione e Trasferimento Tecnologico) IRCCS Fondazione Don Carlo Gnocchi Dai risultati di uno

Dettagli

Protezione per l azienda. Le migliori soluzioni per proteggere le risorse umane

Protezione per l azienda. Le migliori soluzioni per proteggere le risorse umane Protezione per l azienda Le migliori soluzioni per proteggere le risorse umane LE MIGLIORI SOLUZIONI PER PROTEGGERE LE RISORSE UMANE Il successo di ogni organizzazione si basa sul benessere e l energia

Dettagli

IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE

IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE Francesca Colombo, Divisione Salute OCSE 2 Aprile 2013 Il lavoro sulla sanità all OCSE è cresciuto nel tempo, come il budget sanità % GDP 12 France Germany Italy United

Dettagli

Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA

Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA sozialversicherungen der Schweiz ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) Prestazioni Assicurazione per la

Dettagli

SISTEMI SANITARI EUROPEI. Il sistema sanitario italiano

SISTEMI SANITARI EUROPEI. Il sistema sanitario italiano SISTEMI SANITARI EUROPEI MODELLI A CONFRONTO Il sistema sanitario italiano Domenico Iscaro Presidente Nazionale Anaao-Assomed Firenze, 13 febbraio 2015 IN ITALIA PRIMA DEL 1978 Sistema mutualistico (modello

Dettagli

REGOLAMENTO VALIDO PER LE FORMULE DI ASSISTENZA:

REGOLAMENTO VALIDO PER LE FORMULE DI ASSISTENZA: MUTUA OSPEDALIERA ARTIGIANI SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO Viale Milano 5-21100 Varese Tel. 0332 256111 - moa@asarva.org - Fax 0332 256351 REGOLAMENTO VALIDO PER LE FORMULE DI ASSISTENZA: Business SMART Business

Dettagli

Assicurazione sanitaria internazionale per lei e per la sua famiglia

Assicurazione sanitaria internazionale per lei e per la sua famiglia Assicurazione sanitaria internazionale per lei e per la sua famiglia Allianz Worldwide Care offre una vasta gamma di programmi sanitari internazionali per coprire lei e i suoi cari, ovunque vi troviate

Dettagli

IL SISTEMA SANITARI O IN SVIZZERA

IL SISTEMA SANITARI O IN SVIZZERA SOCIOLOGIA IL SISTEMA SANITARI O IN SVIZZERA 1 2 EFFICIENT E ADEGUATO AI BISOGNI COMPLESS 26 SISTEMI SANITARI DIVERSI, DEI CANTONI SVIZZERI O I 26 sub-sistemi sono diversi tra loro, dal punto di vista

Dettagli

p-care PRIVATE by Hirslanden Assicurazione complementare per cure ambulatoriali e stazionarie nel reparto privato camera a 1 letto

p-care PRIVATE by Hirslanden Assicurazione complementare per cure ambulatoriali e stazionarie nel reparto privato camera a 1 letto p-care PRIVATE by Hirslanden Assicurazione complementare per cure ambulatoriali e stazionarie nel reparto privato camera a 1 letto Condizioni Complementari (CC) Sanitas Corporate Private Care Edizione

Dettagli

FONDO WILA. Lombardo Artigianato. vostra salute, la nostra specialità. Sintesi del nomenclatore

FONDO WILA. Lombardo Artigianato. vostra salute, la nostra specialità. Sintesi del nomenclatore FONDO WILA La Welfare vostra salute, Integrativo la nostra specialità Lombardo Artigianato Sintesi del nomenclatore Le coperture del piano sanitario e sociale Il fondo W.I.L.A. fornisce coperture sia sul

Dettagli

Il Welfare Sanitario per Titolari ed Amministratori di Impresa. Cenni sull'utilizzo delle casse di assistenza e sui vantaggi fiscali-contributivi

Il Welfare Sanitario per Titolari ed Amministratori di Impresa. Cenni sull'utilizzo delle casse di assistenza e sui vantaggi fiscali-contributivi Il Welfare Sanitario per Titolari ed Amministratori di Impresa. Cenni sull'utilizzo delle casse di assistenza e sui vantaggi fiscali-contributivi in collaborazione con: UNINDUSTRIA REGGIO EMILIA Reggio

Dettagli

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO presso PREVIMEDICAL Via Gioberti, 33 31021 Mogliano Veneto (TV)

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO presso PREVIMEDICAL Via Gioberti, 33 31021 Mogliano Veneto (TV) Milano, 18 novembre 2010 Gent. Sig./a [Cognome] [Nome] [Indirizzo] [CAP] [PROV] Oggetto: Fondo Sanitario Integrativo del Gruppo Intesa Sanpaolo Desideriamo informarla che, in data 2 ottobre 2010, Intesa

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Un Viaggio nel Sistema Sanitario Americano

Un Viaggio nel Sistema Sanitario Americano Un Viaggio nel Sistema Sanitario Americano Cinzia Di Novi + Università del Piemonte Orientale, Dipartimento di Politiche Pubbliche e Scelte Collettive Introduzione Alla fine di settembre 2007, il presidente

Dettagli

PIANO SANITARIO INTEGRATIVO

PIANO SANITARIO INTEGRATIVO PIANO SANITARIO INTEGRATIVO Piano di Assistenza Sanitaria Integrativa per dipendenti Associazione Artigiani e Piccole Imprese Provincia di Trento Piano sanitario integrativo per i dipendenti di Associazioni

Dettagli

Mini Guida Informativa per i dipendenti

Mini Guida Informativa per i dipendenti ASSICASSA Piano Sanitario Dipendenti a cui si applica il CCNL Telecomunicazioni Mini Guida Informativa per i dipendenti Sintesi delle Condizioni del Piano Sanitario MINI GUIDA AL PIANO SANITARIO ASSICASSA

Dettagli

Assicurazione sanitaria internazionale per lei e per la sua famiglia

Assicurazione sanitaria internazionale per lei e per la sua famiglia Assicurazione sanitaria internazionale per lei e per la sua famiglia Allianz Worldwide Care offre una vasta gamma di programmi sanitari internazionali per coprire lei e i suoi cari, ovunque vi troviate

Dettagli

LE COOPERATIVE SOCIALI. Dott. Raffaele MARCELLO

LE COOPERATIVE SOCIALI. Dott. Raffaele MARCELLO LE COOPERATIVE SOCIALI Dott. Raffaele MARCELLO Diretta 19 ottobre 2009 DEFINIZIONE DI COOPERATIVA SOCIALE Le cooperative sociali rappresentano, nell ordinamento italiano un soggetto sui generis, caratterizzato

Dettagli

Convenzione CAMPA/SIRBO

Convenzione CAMPA/SIRBO Via Calori, 2/g 40122 Bologna Tel. 051 6490098 iscrizioni@campa.it Convenzione CAMPA/SIRBO Gentilissimo/a Commercialista, La C.A.M.P.A. (Cassa Nazionale Assistenza Malattie Professionisti Artisti e Lavoratori

Dettagli

PRIVATE INTERNATIONAL

PRIVATE INTERNATIONAL PRIVATE INTERNATIONAL Assicurazione per cure ambulatoriali e stazionarie all estero Condizioni Complementari (CC) Edizione luglio 2007 Indice Scopo e basi legali 1 Disposizioni generali 1.1 Persone assicurate...

Dettagli

Institutionen Ben assicurato

Institutionen Ben assicurato Die Sozialversicherung in Österreich Institutionen Ben assicurato Sicurezza sociale in Austria 2013 Una pubblicazione del Museo austriaco degli Affari sociali ed economici su incarico della Federazione

Dettagli

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI - analisi, confronto e rafforzamento del sistema sanitario Stefano Scarpetta, Direttore della Direzione del Lavoro, Occupazione e Affari Sociali Il Lavoro dell

Dettagli

Sistema Sanitario. S. S. Nazionale. S. S. Regionale

Sistema Sanitario. S. S. Nazionale. S. S. Regionale Sistema Sanitario S. S. Nazionale S. S. Regionale 1 INDICE 1. Sistema Sanitario 2. Servizio Sanitario Nazionale 3. Servizio Sanitario Nazionale Italiano 4. Servizio Sanitario Regionale Lombardo 2 Sistema

Dettagli

Condizioni Complementari (CC) Sanitas Corporate Private Care Edizione gennaio 2005 (versione 2015)

Condizioni Complementari (CC) Sanitas Corporate Private Care Edizione gennaio 2005 (versione 2015) p-care ROYAL by Hirslanden Assicurazione complementare per cure ambulatoriali e stazionarie nel reparto privato camera a 1 letto in tutti gli ospedali per casi acuti nel mondo intero Condizioni Complementari

Dettagli

DALLE COMPLESSITÀ DI SISTEMA ALLA COMPLESSITÀ DEGLI ENTI GESTORI

DALLE COMPLESSITÀ DI SISTEMA ALLA COMPLESSITÀ DEGLI ENTI GESTORI CASA ALBERGO PER ANZIANI - LENDINARA LIBERARE RISORSE PER PROMUOVERE INNOVAZIONE E QUALITÀ DEI SERVIZI DALLE COMPLESSITÀ DI SISTEMA ALLA COMPLESSITÀ DEGLI ENTI GESTORI Antonio Sebastiano Direttore Osservatorio

Dettagli

CONOSCERE L ASSICURAZIONE

CONOSCERE L ASSICURAZIONE CONOSCERE L ASSICURAZIONE VIDEO N. 6 Quando c è la salute, c è tutto LA SALUTE, IL BENE PIÙ PREZIOSO Da quando nasciamo, e per tutta la vita, la salute è il bene più prezioso che abbiamo. Spesso però non

Dettagli

Fondo Farsi Prossimo Salute 240. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2011

Fondo Farsi Prossimo Salute 240. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2011 1 Fondo Farsi Prossimo Salute 240 Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2011 FONDO FARSI PROSSIMO SALUTE 240 FORMA DI ASSISTENZA BASE Contributo associativo annuo - Euro 240,00 (duecentoquaranta/00)

Dettagli

Quantum Group Quality Insurance Concept

Quantum Group Quality Insurance Concept Quantum Group Quality Insurance Concept Quantum Group All Rights Reserved Il piano sanitario internazionale di Presentazione AXA PPP Caratteristiche IHP International Schede Prodotto Approfondimenti Tecnici

Dettagli

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE DI CITTADINI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 6 VICENZA Viale F. Rodolfi n. 37 36100 VICENZA COD. REGIONE 050 COD. U.L.SS. 006 COD.FISC. E P.IVA 02441500242 ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO

Dettagli

Assicurazione malattie complementare

Assicurazione malattie complementare CC (Condizioni complementari) Visana Assicurazioni SA Valide dal 2014 Assicurazione malattie complementare Visana Managed Care (LCA) Ambulatoriale Contenuto Pagina 3 3 4 6 Assicurazione complementare dei

Dettagli

L evoluzione della pensione a seguito della riforma Lo Presti e della maggiore aliquota di computo. Padova, 22 maggio 2015

L evoluzione della pensione a seguito della riforma Lo Presti e della maggiore aliquota di computo. Padova, 22 maggio 2015 L evoluzione della pensione a seguito della riforma Lo Presti e della maggiore aliquota di computo Padova, 22 maggio 2015 Il secondo Welfare dei Dottori Commercialisti dott.ssa Anna Faccio In caso di gravidanza

Dettagli

Confronto degli oneri contributivi. e fiscali e delle prestazioni sociali. in Austria ed Italia

Confronto degli oneri contributivi. e fiscali e delle prestazioni sociali. in Austria ed Italia Confronto degli oneri contributivi e fiscali e delle prestazioni sociali in Austria ed Italia di K. Schönach, G. Innerhofer, G. Auer SINTESI (a cura di Klaus Schönach e Andrea Zeppa) Bolzano / Innsbruck,

Dettagli

CONTRIBUTI ORDINARI. La percentuale di contributo erogabile è fissata nella misura del 30% per i dirigenti e del 60% per il personale del comparto.

CONTRIBUTI ORDINARI. La percentuale di contributo erogabile è fissata nella misura del 30% per i dirigenti e del 60% per il personale del comparto. CRITERI GENERALI PER L UTILIZZO DEI FONDI DI CUI ALLA L.R. 54/1976, IN ORDINE AL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITA ASSISTENZIALI A FAVORE DEL PERSONALE REGIONALE 1 - Spese mediche CONTRIBUTI ORDINARI Visite

Dettagli

1.1 Assicurazione malattia

1.1 Assicurazione malattia 54 II. La sicurezza sociale transfrontaliera 1.1 Assicurazione malattia 1.1 Indicazioni generali Nota: Nei paragrafi che seguono vengono utilizzate diverse abbreviazioni (ad es. SEE) che rappresentano

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

UniSalute premiata per il ramo Malattia nella categoria Compagnie di Valore

UniSalute premiata per il ramo Malattia nella categoria Compagnie di Valore UniSalute premiata per il ramo Malattia nella categoria Compagnie di Valore Edizione settembre 2015 CHI SIAMO 1995-2015 Da 20 anni vicini alla salute delle persone in famiglia e in azienda UniSalute, specialisti

Dettagli

PREVIDENZA COMPLEMENTARE IL FONDO PERSEO

PREVIDENZA COMPLEMENTARE IL FONDO PERSEO PREVIDENZA COMPLEMENTARE IL FONDO PERSEO PERSEO, il Fondo pensione complementare dei dipendenti delle Regioni, Autonomie locali e della Sanità Chi può aderire PERSEO può contare su una platea di potenziali

Dettagli

Mutua Sanitaria Integrativa. COPERTURE SANITARIE COLLETTIVE o AZIENDALI. Vantaggi Fiscali

Mutua Sanitaria Integrativa. COPERTURE SANITARIE COLLETTIVE o AZIENDALI. Vantaggi Fiscali Mutua Sanitaria Integrativa COPERTURE SANITARIE COLLETTIVE o AZIENDALI Vantaggi Fiscali Copertura Sanitaria Integrativa Aziendale Già la riforma sanitaria contenuta nei DD.LLggss. 502/92, 517/93 e 229/99

Dettagli

La previdenza in Europa

La previdenza in Europa La previdenza in Europa Dati tratti da: «LEGISLAZIONE STRANIERA. MATERIALI DI LEGISLAZIONE COMPARATA» Camera dei Deputati, giugno 2013 Una premessa Le pensioni, in Italia come negli altri paesi europei,

Dettagli

Vademecum in caso di infortunio sul lavoro

Vademecum in caso di infortunio sul lavoro Vademecum in caso di infortunio sul lavoro Questo documento vuole essere un ausilio a tutti i lavoratori si trovassero nella necessità di denunciare un infortunio, una malattia professionale, un danno

Dettagli

I Sistemi Sanitari influenza sullo stato di salute della comunità

I Sistemi Sanitari influenza sullo stato di salute della comunità Facoltà di Psicologia Corso di Medicina Sociale I Sistemi Sanitari influenza sullo stato di salute della comunità Prof. Plinio Fabiani 20/11/2008 L evoluzione Un sistema sanitario è l insieme delle organizzazioni,

Dettagli

Cattolica & solidarietà - Una mano a chi ci sta a cuore -

Cattolica & solidarietà - Una mano a chi ci sta a cuore - Cattolica & solidarietà - Una mano a chi ci sta a cuore - Assemblea Nazionale Anffas Onlus 23 Maggio 2015 Direzione Vita e Previdenza - Sviluppo Offerta Vita e Previdenza 1 SOCIETÁ CATTOLICA DI ASSICURAZIONI

Dettagli

Condizioni particolari dell assicurazione complementare Global classic

Condizioni particolari dell assicurazione complementare Global classic Condizioni particolari dell assicurazione complementare Global classic GI GIGA02-I5 Edizione 01.11.2008 Indice Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Scopo dell assicurazione Condizioni d ammissione Rischi

Dettagli

POLIZZE COLLETTIVE E CASSE DI ASSISTENZA

POLIZZE COLLETTIVE E CASSE DI ASSISTENZA POLIZZE COLLETTIVE E CASSE DI ASSISTENZA Dr. Cesare Rossi Director Europa Benefits WORKSHOP ACB 17 settembre 2009 - Milano SPESA SANITARIA: Sanità pubblica o privata La soluzione assicurativa 1 Spesa sanitaria

Dettagli

Quale Ruolo per gli Attuari in un Progetto di Welfare Allargato

Quale Ruolo per gli Attuari in un Progetto di Welfare Allargato Quale Ruolo per gli Attuari in un Progetto di Welfare Allargato Roberta D Ascenzi, Chief Actuary RGA International Reinsurance Company Limited Rappresentanza Generale per l Italia X Congresso Nazionale

Dettagli

Linee Guida per l applicazione del D. Lgs. 38/2014

Linee Guida per l applicazione del D. Lgs. 38/2014 Linee Guida per l applicazione del D. Lgs. 38/2014 1. Premessa Il Decreto Legislativo 4 marzo 2014, n. 38 recante Attuazione della Direttiva 2011/24/UE concernente l'applicazione dei diritti dei pazienti

Dettagli

SANITÀ, WELFARE E MUTUALITÀ" Alceste SANTUARI P&D.IT

SANITÀ, WELFARE E MUTUALITÀ Alceste SANTUARI P&D.IT SANITÀ, WELFARE E MUTUALITÀ" Alceste SANTUARI P&D.IT Qualche tempo fa su questo sito ci siamo chiesti che ne fosse stato del federalismo. Le recenti indagini pubblicate su il Sole 24 Sanità testimoniano

Dettagli

ENPAPI ENPAPI. Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza della professione infermieristica

ENPAPI ENPAPI. Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza della professione infermieristica Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza della professione infermieristica LA PREVIDENZA OBBLIGATORIA P.I.P. COMPLEMENTARE OBBLIGATORIA I II III LA PREVIDENZA OBBLIGATORIA Previdenza obbligatoria Pubblica

Dettagli

Le nostre prestazioni per voi

Le nostre prestazioni per voi Panoramica Le nostre prestazioni per voi Panoramica delle varianti di risparmio I nostri modelli d assicurazione alternativi per l assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie BASIS Ognuno ha

Dettagli

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale

1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale 1 pilastro, AVS / AI Garanzia del minimo esistenziale La previdenza statale, nell ambito dell AVS/ AI, garantisce il minimo di sussistenza a tutta la popolazione. 1. Contesto In Svizzera la previdenza

Dettagli

Sistema Sanitario S. S. Nazionale S. S. Regionale Dr. Stefano Lottaroli

Sistema Sanitario S. S. Nazionale S. S. Regionale Dr. Stefano Lottaroli Sistema Sanitario S. S. Nazionale S. S. Regionale Dr. Stefano Lottaroli IRCCS Policlinico San Donato Università degli Studi di Pavia 1 INDICE 1. Sistema Sanitario 2. Servizio Sanitario Nazionale 3. Servizio

Dettagli

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 4

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 4 Politiche Sanitarie Comparate Lezione 4 Stefano Neri Corso di Laurea in Servizio Sociale 2009/10 Università degli Studi di Milano Bicocca Le relazioni tra finanziamento e produzione in un sistema sanitario

Dettagli

OECD Reviews of Health Care Quality: Italy

OECD Reviews of Health Care Quality: Italy 571 Differenti prospettive, differenti finalità OECD Reviews of Health Care Quality: Italy Gavino Maciocco Università di Firenze. Saluteinternazionale.info Abstract I dati OECD presentano alcuni pregi

Dettagli

Integrazione Ospedale-Territorio:

Integrazione Ospedale-Territorio: Integrazione Ospedale-Territorio: malattie rare ed assistenza integrativa Relatore Dott.ssa Francesca Canepa S.C. Assistenza Farmaceutica Convenzionata LEA I Livelli essenziali di assistenza (LEA) sono

Dettagli

ENPAV: NON SOLO PENSIONI MA ANCHE SERVIZI ENPAV NUOVE SOLUZIONI DI WELFARE PER LE PROFESSIONI SANITARIE VENERDÌ 17 MAGGIO 2013 GNP

ENPAV: NON SOLO PENSIONI MA ANCHE SERVIZI ENPAV NUOVE SOLUZIONI DI WELFARE PER LE PROFESSIONI SANITARIE VENERDÌ 17 MAGGIO 2013 GNP ENPAV: NON SOLO PENSIONI MA ANCHE SERVIZI NUOVE SOLUZIONI DI WELFARE PER LE PROFESSIONI SANITARIE VENERDÌ 17 MAGGIO 2013 GNP ENPAV Indennità di maternità Borse di studio Prestiti agli iscritti Mutui agevolati

Dettagli

LA REGIONE del Veneto

LA REGIONE del Veneto SANE SINERGIE Al via in Veneto un tavolo tecnico con proposte concrete per integrare i servizi erogati dai fondi contrattuali con quelli del Ssn. Due le linee guida: efficienza e complementarietà Pietro

Dettagli