Reattività individuale agli alimenti e alle sostanze chimiche (Rivisitazione del concetto di intolleranze alimentari)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Reattività individuale agli alimenti e alle sostanze chimiche (Rivisitazione del concetto di intolleranze alimentari)"

Transcript

1 PARTE TERZA Reattività individuale agli alimenti e alle sostanze chimiche (Rivisitazione del concetto di intolleranze alimentari) Docente: Prof. Rocco Carbone Corsi ECM FAD UTIFAR TERZA PARTE

2 Correlazioni degli organi digestivi in psicosomatica La maggior parte delle malattie deriva da abitudini di vita sbagliate o dalla scarsa considerazione dell'ambiente climatico e dell'interazione con ciò che ci circonda; individuare la causa della propria sofferenza, il conflitto che l ha generataci consente di conoscere meglio noi stessi e gli elementi perturbanti causali. Raggiungere la consapevolezza dei meccanismi che sono all origine dei nostri disturbi rappresenta il primo passo verso il riequilibrio del nostro complesso sistema mente-corpo e di tornare al primitivo equilibrio. Questa è la terapia principale di ogni forma di malattia. Senza questa operazione radicale qualsiasi azione terapeutica esterna agisce solo parzialmente e rischia di costituire un atto di tamponamento temporaneo. Le cause interferenti l equilibrio sono cause esterne e interne di malattia. Sono cause esterne i fattori climatici, i cibi e i liquidi assunti con l'alimentazione, gli inquinanti ambientalipossono rappresentare fattori patogeni che dall'esterno vengono introdotti direttamente all'interno dell'organismo, in base alla loro qualità e caratteristica provocano disequilibri in analogia sincronica 41 su organi e visceri. Il modo di vivere è, dunque, il primo fondamento del proprio benessere e dell eventuale sofferenza a cui si va incontro in caso di disarmonia. Ci sono, è vero, dei fattori che agiscono in maniera del tutto indipendente dalla propria azione, come gli eventi accidentali, i lutti, le modificazioni provenienti esclusivamente dall'esterno o anche il naturale invecchiamento della persona, ma anche in queste circostanze un buon equilibrio del soggetto permette di subire un'azione meno disturbante. Regolare il più possibile la propria vita in modo che gli eventi esterni o fattori interni non possono dominarla, ma al contrario ne siano dominati, costituisce la base di una solida prevenzione. 41 Carbone R. lettura del corpo psicosomatica in chiave olistica. Pilgrim Edizioni, Aulla (MS), Pagg

3 La digestione è un processo molto importante del nostro organismo nel quale sono coinvolti i principali emuntori: stomaco, fegato, cistifellea e intestino. I problemi di natura digestiva influiscono sul processo vitale dell individuo condizionando il regolare fluire della stessa vita e influendo sul funzionamento di altri organi e visceri correlati. Pertanto è necessario seguire un alimentazione equilibrata, l uso di alimenti biologici, l assunzione della giusta quantità di alimenti, seguito da una corretta masticazione, rappresentano le prime regole per una buona digestione. La digestione è influenzata dallo stato psicologico ed emotivo della persona, i maggiori fattori interferenti sono lo stress e l ansia. Questi due fattori sono gli elementi perturbanti che portano verso le disfunzioni digestive a carico dello stomaco e dell intestino: gastrite, pirosi gastrica, aerofagia, esofagite, meteorismo intestinale, tensione addominale, colon irritabile, colite. Stati di collera, di rabbia e sentimenti di invidia e gelosia sono la causa scatenante di disfunzioni a carico del fegato, alterazione della produzione di bile e di succhi gastrici e di conseguenza, spesso, sono la causa di disturbi digestivi da insufficienza epatica o dispeptici. L insufficienza delle funzioni epatiche può causare disordini digestivi manifestandosi con segni di amaro in bocca, alito pesante e spesso frequenti mal di testa. Altre alterazioni, meno evidenti, si manifestano con variazioni dei parametri del quadro clinico epatico causando aumento dei valori di colesterolo e trigliceridi. In tutti questi disturbi è molto importante aiutare e stimolare il fegato, non solo con rimedi naturali adatti a questo scopo, ma anche tramite un adeguata alimentazione e l assunzione di fiori di Bach che sviluppano più tolleranza e accettazione. Il trattamento integrato con i fiori di Bach mira a ripristinare atteggiamenti e riequilibrare stati emozionali conflittuali: accettazione, rifiuto, rabbia e collera rappresentano gli stati emozionali che inducono somatizzazioni e disfunzioni dell apparato

4 digerente con blocco del chakra 42 del plesso solare. Inoltre, il processo digestivo è determinato dagli enzimi pancreatici, lo stato di paura improvvisa da incidente, da cattive notizie, da aggressioni, ecc., determina il blocco del chakra del plesso solare con aumento della glicemia e delle secrezioni degli enzimi digestivi pancreatici. Un problema correlato all apparato gastro-intestinale di cui sono affette tante persone è la stipsi. Le cause sono da cercare a livello psicologico in un autocontrollo esagerato e nell'incapacità di lasciarsi andare. A livello fisico le cause sono un alimentazione non adeguata, priva di fibre e la carenza di movimento che si riflette sulla motilità intestinale. Simbolismo dell apparato digestivo L apparato digestivo svolge la funzione di digerire gli alimenti solidi e liquidi che consumiamo e dai quali possiamo assimilare i nutrienti vitali. Questo sistema coinvolge un gran numero di organi: bocca, esofago, stomaco, fegato, cistifellea, milza, pancreas, intestino tenue e crasso. Da un punto di vista simbolico le somatizzazioni che si manifestano a carico della funzionalità del sistema digestivo, sono espressione della difficoltà ad accettare gli avvenimenti e gli eventi non consoni e non graditi a noi. Un torto subito, essere costretti a vivere in ambienti ostili o non graditi, subire imposizioni, sono le condizioni di vita che sviluppano disfunzioni digestive e turbe dello stomaco. 42 I chakra sviluppano le qualità del nostro essere fisico, intellettuale, emozionale e spirituale, sono collegati da un sistema sottile di canali di collegamento, denominatinadi. Il termine Chakra, dal sànscrito significa ruota, cerchio, vortice; sono gli elementi fondamentali delle tecniche tantriche (fisiologia del sottile e invisibile finalizzata alla ricerca della percezione sensoriale del piacere e all espansione dell individualità fino al punto di uscire da se stessa). I chakra da un punto di vista topografico rappresentano sette punti energetici dislocati lungo la colonna vertebrale, originariamente descritti dall antica anatomia e fisiologica medica induista, detta sushumna. Hanno il compito di convogliare e di dispensare energia vibratoria e spirituale; sono rappresentati da un doppio imbuto in rotazione che si allarga verso l esterno, il cui apice rappresenta il cuore del chakra.

5 In sostanza la mancata accettazione e il rifiuto nei rapporti con gli altri e verso la società svilupperanno la nostra difficoltà ad inghiottire, ad ingoiare, digerire e assimilare ciò che avviene nella nostra vita. Quindi, nel linguaggio, inconscio e simbolico ci esprimeremo con affermazioni, del tipo: non tollerare o non digerire qualcosa o qualcuno, non è di suo gusto, è insipida, senza sapore, mangiare con gli occhi, ho un peso sullo stomaco, ho un blocco sullo stomaco, inghiottire bocconi amari, prendere per la gola, l amore passa attraverso lo stomaco. Simbolismo dello stomaco Questo organo è il primo a ricevere, attraverso l'esofago, gli alimenti grezzi preparati grazie alla masticazione avvenuta in bocca. Possiamo affermare che lo stomaco ha una funzione di impastare, mescolare e dissolvere, attraverso i succhi gastrici, gli alimenti, preparandoli per il processo di assimilazione. Le malattie dello stomaco ci portano a comprendere le nostre difficoltà nel controllo o della gestione del mondo materiale. Contrarietà finanziarie o professionali, scolastiche o giudiziarie si esprimeranno attraverso preoccupazioni che a loro volta svilupperanno disfunzioni gastriche e intestinali. La tendenza a rimuginare sui fatti, le cose e gli eventi accaduti in maniera eccessiva svilupperà acidità gastrica; quindi, l acidità gastrica, gastriti e ulcere sono manifestazioni la cui intensità è progressiva ed esprimono la difficoltà ad accettare e digerire i colpi che la vita ci riserva o le situazioni che non ci soddisfano. Il vomito, invece, rappresenta il segnale del rigetto puro e semplice, del rifiuto e dell eliminazione, dell allontanamento dal proprio corpo e dal proprio essere. L affermazione ricorrente mi fai vomitare è l espressione più intensa del rifiuto verso un altra persona. Correlazioni tra funzioni, simboli e segni. La funzione fisiologica è il processo digestivo dei nutrienti. La funzione simbolica è di verifica e separazione.

6 La funzione assertiva è il controllo dell aggressività e dell organizzazione, prendere iniziative decisioni, esprimere il potere dell organizzazione. L emozione inconscia dominante è la frustrazione, il rifiuto, l impotenza e la rinuncia. Annessi cutanei correlati sono le unghie, i denti e i capelli. Ha la primaria funzione di accogliere il cibo proveniente dall esofago con la funzione di impastarlo e sottoporlo ai processi chimici della digestione. Una volta che il cibo è masticato e inghiottito entra nello stomaco attraverso una valvola muscolare (cardias) che impedisce il reflusso e ne esce per entrare nell'intestino attraverso un'altra valvola muscolare (piloro), espressione di contenimento e controllo. All'interno dello stomaco il cibo si mescola agli enzimi e ai succhi gastrici, si forma un impasto denominato chimo ridotto in forma liquida che passa nell'intestino. Nella bocca avviene la prima fase della digestione: il cibo che rappresenta la materia, il mondo, la realtà, viene ridotto in piccoli pezzi, masticato, inghiottito in piccoli bocconi e sospinto verso il basso attraverso il tubo digerente (la prima forzatura ad accettare avviene con la deglutizione, ingoiare è l atto di interiorizzare un evento esterno e includerlo nel proprio essere assimilandolo). Lo stomaco rappresenta un mezzo di auto-protezione osservabile in grado di sterilizzare il cibo ingerito con la secrezione di succo gastrico, la stessa è controllata in parte da impulsi nervosi scatenati dall odore, dalla vista o anche soltanto dal pensiero del cibo. È grazie all aggressione del succo gastrico che gli alimenti vengono trasformati in una massa semiliquida o chimo che, a successivi intervalli, viene passata, per apertura della valvola pilorica, nella prima porzione dell intestino tenue (duodeno). Osservando le funzioni dello stomaco veniamo in contatto con la capacità di accogliere, di proteggersi e l insegnamento di esprimere consapevolmente la propria aggressività. La consuetudine di digerire sentimenti di aggressività verso l interno piuttosto che verso l esterno può far emergere ulcere gastriche che sono espressioni di aggressività verso se stessi. L acido cloridrico corrode la

7 mucosa che ricopre lo stomaco: siamo in presenza di un processo autodistruttivo. La funzione dello stomaco è dunque quella di accogliere il cibo masticato ed elaborato nella bocca, renderlo morbido, liquido, uniforme, omogeneo per essere assorbito dall'intestino. Lo stomaco rappresenta l organo dei contrasti poiché correlato alla relazione accoglienza-aggressività, entrambe necessarie per un buon funzionamento dello stomaco. Sono correlati allo stomaco le unghie ed i denti che permettono di difendersi, addentare, mordere e triturare. I denti e le unghie, che negli animali sono gli artigli e le zanne, sono i più tipici esponenti dell aggressività. Denti sani e forti permettono di mordere e masticare i cibi più duri e succulenti, problemi ai denti o alle gengive restringono drasticamente la gamma delle scelte possibili. La perdita dei denti, legata all'infanzia e alla vecchiaia, ci riporta a un sentimento di impotenza, di perdita di forza, di calo di energia vitale e sessuale, di giovinezza e salute ma anche di rinnovamento e crescita. L'aggressività è proprio la capacità di andare incontro agli eventi del mondo confidando nella propria capacità di risolverne i conflitti (masticazione). Il malato di stomaco, solitamente, non esprime la propria aggressività, la trattiene dentro di sé e la rivolge verso se stesso (ulcera, gastrite, bruciori di stomaco), oppure la proietta sul cibo che diventa responsabile del suo malessere: le cosiddette intolleranze alimentari, le allergie, le intossicazioni. Incapace di vedere il veleno che lui stesso secerne (acido cloridrico) lo trasferisce all'esterno, vede finalmente nel cibo la causa di tutti i suoi problemi e si priva di questo e di quello, una cosa proprio non la può digerire e un'altra davvero gli fa male. Tra le affermazioni ricorrenti dei soggetti affetti da disturbi allo stomaco si esprimono con "non mi va proprio giù" o "non riesco a sopportarlo", "mi sta sullo stomaco" o "me lo mangerei vivo", ecco che lo stomaco e tutto il processo digestivo si incaricano di rendere più efficace la digestione di questo "amaro boccone".

8 Simbolismo del fegato Il fegato è l'organo più grosso del corpo umano ed è estremamente elaborato. Svolge un ruolo di primaria importanza nella digestione mediante la secrezione della bile e inoltre assicura il filtraggio del sangue e interviene sulla sua composizione e qualità del sangue, sia a livello nutritivo, sia a livello immunitario (difesa, cicatrizzazione, immagazzinamento). Il suo duplice ruolo si manifesta nel ricevimento di una doppia alimentazione sanguigna, una proveniente dalla vena epatica che lo nutre e l'altra dalla vena "porta" che convoglia in esso le sostanze nutritive prese dall'intestino tenue. Questi due canali si ricongiungono nel fegato e si "uniscono" nella vena "cava inferiore" che trasporta sangue a tutto il corpo grazie al cuore e, dopo essersi arricchita di ossigeno grazie ai polmoni. Le malattie del fegato sono principalmente legate alle emozioni espresse dalla collera, che può trasformarsi in ostinazione e ostilità. Le sofferenze di quest organo sono l espressione della collera vissuta quotidianamente e che ci impedisce di cogliere l essenza della vita e ci costringe a vivere in continua tensione con la difficoltà nel vivere ad accettare i nostri sentimenti, i nostri affetti e ciò che gli altri ci trasmettono. La collera repressa o trattenuta sistematicamente all'interno, addenserà l'energia nel fegato rischiando di trasformarsi in patologie più gravi come cirrosi, cisti e tumore. Simbolismo della cistifellea La cistifellea funziona in stretto rapporto col fegato raccogliendo e concentrando la bile distribuendola nell'intestino tenue fino all'uscita dallo stomaco. La distribuzione della bile permette al processo digestivo dei grassi di svolgersi armoniosamente. Le emozioni legate alla cistifellea sono la rabbia e gelosia.

9 Le malattie di questo organo ci parlano della nostra difficoltà a gestire i nostri sentimenti e a chiarirli. Siamo nella dinamica col rapporto esterno. Qual è il mio posto?ottengo un riconoscimento dagli altri? Mi amano per quello che faccio e che rappresento? Sono tutte domande che possiamo ricollegare ai disturbi di questo organo, come pure le collere violente che accompagnano la persona che avverte un senso di ingiustizia nei propri confronti. Le malattie della cistifellea possono dirci quanto il nostro senso della verità e del giusto non sia molto chiaro oppure che sia eccessivo e che si ha la tendenza a costringere, usare se non addirittura manipolare gli altri, sempre dandoci delle buone ragioni ovviamente. La cistifellea gioca un ruolo decisivo nella digestione psicologica degli avvenimenti. Nel linguaggio comune si usa "ingoiare bile" quando si deve sopportare qualcosa di sgradevole senza poter reagire; sono sempre inquietudini legate ad una persona che ci è cara. Simbolismo dell intestino tenue Nell'essere umano l'intestino tenue misura circa sette metri di lunghezza e in questo organo si compie l'ultima trasformazione degli elementi nutritivi prima che vengano introdotti del sangue. Le malattie dell'intestino tenue, diarrea, disbiosi, stipsi esprimono le nostre difficoltà ad assimilare le esperienze, a lasciarle penetrare in noi senza giudicarle. Nel suo ruolo di smistamento, l'intestino tenue lascia passare una data informazione e ne respinge un'altra. È il rappresentante fisico della soggettività. I dolori o le malattie dell'intestino tenue possono anche indicare che abbiamo sviluppato troppo la tendenza a giudicare gli eventi e gli altri, a ragionare in maniera eccessiva in termini di bene o di male, di torto o di ragione. Simbolismo dell intestino crasso

10 Questo organo svolge un ruolo di evacuatore; trasporta e permette di eliminare le materie organiche che abbiamo ingerito e che non sono state assimilate. In tal modo evita l'organismo di intasarsi, di giungere a saturazione e di "soffocare", di intossicarsi. Tensioni o sofferenze di questo organo indicano che tratteniamo le emozioni che impediamo loro di partire. Paura di fallire, di sbagliare, eccessiva riservatezza (timidezza) o rifiuto di lasciar andare, di allentare, si manifestano mediante disturbi all'intestino crasso (costipazione, dolori, meteorismo, flatulenza, ecc..). Le malattie dell'intestino crasso ci informano anche della nostra difficoltà a "cicatrizzare", a dimenticare le esperienze negative, e l'acidità segnalerà spesso la presenza supplementare di una collera repressa e trattenuta. Poiché serve ad eliminare, ad espellere quanto abbiamo ingerito (alimenti) e che non abbiamo assimilato, l'intestino crasso serve altresì a scaricare, a respingere le esperienze che non abbiamo ingerito (vissuto) e che non abbiamo accettato. Aspetti psicosomatici e uso di Fiori di Bach nei disturbi correlati alle reattività individuali La floriterapia di Bach con i 38 fiori si colloca tra le terapie emozionali più complete e variegate nell ambito della medicina naturale. I sintomi psicosomatici correlati alle reattività individuale possono riguardare tutti gli organi e visceri, pertanto, esamineremo gli aspetti più vicini a questo tipo di disturbo coinvolgendo più della metà dei fiori studiati da Bach con particolare riferimento all aspetto tipologico del fiore e ai possibili riscontri psicosomatici. BEECH Faggio (Fagus sylvatica) Soggetto intollerante, arrogante, eccessivamente critico nei confronti degli altri, abile nel cogliere i difetti altrui, vive solo, chiuso in sé stesso, ha un atteggiamento di difesa, arrogante, insoddisfatto ipercritico ed irritabile, vede solo l'aspetto negativo delle cose, esige dagli altri

11 precisione ordine e disciplina, si lamenta in continuazione, si arrabbia per un niente. Chi ha bisogno di questo fiore è una persona priva di empatia nei confronti degli altri, è una persona aspra cinica, tesa, severa, è il fiore di chi ha una mentalità talmente ristretta che non riesce a percepire nessuna cosa positiva. La persona è altezzosa, è scontenta, è prigioniera dei propri difetti, è anche una persona avara nei sentimenti, manca di obiettività, ha un orgoglio associato all arroganza, al pregiudizio, si rifiuta di ammettere le proprie colpe, mette in dubbio la lealtà degli altri per dimostrare che ha ragione. Ẻ litigioso, prepotente, incolpa gli altri, critica in modo petulante, manifesta spesso uno stato di ira sproporzionata alla causa, l atteggiamento è in genere scontento e musone. Mal di schiena, di spalle, senso di costrizione al petto, disturbi nella parte superiore del torace, tensione alle mandibole, dolore alle braccia ed alle mani che tendono a tenere contratte, dolore agli avambracci, tendenza agli strappi muscolari, forte intolleranza ai rumori, disturbi gastrointestinali, epatici ed urinari, dolori alle articolazioni, ulcera, stitichezza, emorroidi, disturbi della circolazione sanguigna, sclerosi mentale, disturbi locomotori. CENTAURY Centaurea (Centaurium umbellato) Ẻ il fiore di chi non riesce ad imporsi agli altri, di chi è sottomesso, passivo, arrendevole, che ubbidisce facilmente, solo per avere complimenti, di chi tace per evitare le discussioni, di chi sente svuotato interiormente, di chi ha un senso di inadeguatezza, di chi è docile, eccessivamente disponibile, facilmente dominabile, sgobbone, servile, di chi non ha forza di volontà, e che si fa mettere i piedi in testa. La persona è incapace di imporsi agli altri, cede al volere altrui. Chi ha bisogno di questo fiore è una persona tranquilla, di poche pretese, timida, si nasconde agli altri, calma, gentile, cortese, convenzionale,

12 ansiosa di piacere, ricerca la forza del proprio carattere negli altri anziché in sé stessa, è il tipo zerbino, facilmente plagiabile, vive una vita di riflesso, spesso si lega ad una persona dominante ( Vine). Spesso dedica la vita agli altri, per evitare di prendersi la responsabilità della propria vita. Complesso di inferiorità, frustrazione, masochismo, disturbi nervosi a carattere depressivo. Stanchezza, debolezza, scarsa energia vitale, senso di esaurimento, si ammala facilmente, pallore, dolori lombo sacrali, i sintomi possono riguardare le spalle e la schiena, per la tendenza ad assumersi i pesi della vita, occhiaie scure, la persona si sente fiacca, quando siede, sta con la schiena piegata, disturbi cardiaci, tachicardia, gastrite, aria nella pancia, colon irritabile, tachicardia da ansia nel servire gli altri, gastrite, dispepsia, colon irritabile, CHESTNUT BUD Ippocastano Gemma (Aesculus hippocastanum) È il fiore di chi non impara dall'esperienza e ripete sempre gli stessi errori senza accorgersene, non sono testardi, ma per cecità, non si accorgono di ripetere lo stesso sbaglio. Vivono una coazione a ripetere, sono persone lente ad imparare, disattente, superficiali, hanno una scarsa capacià di maturare, di crescere, di far tesoro delle esperienze, hanno difficoltà di attenzione, non riescono a memorizzare le cose, sono impulsivi, si danno da fare a casaccio, sono frettolosi sul lavoro, provano un senso di estraneità, perché fanno una cosa mentre la mente pensa ad altro, sono dispersivi, disattenti, distratti, incapaci di analisi nell'osservazione, sono sbadati, parlano invece di ascoltare, dimenticano sempre le stesse cose, fanno sempre gli stessi errori, sono disorientati a livello emotivo e mentale, nei bambini prematuri si possono avere ritardi psicofisici, schizofrenia. È il fiore adatto a chi si innamora sempre della persona sbagliata, perché essendo un superficiale non si ferma a riflettere. La persona fugge da sé stessa e dal passato, ed ogni volta ricomincia senza

13 aver imparato. È un rimedio indicato anche per i bambini che si applicano a scuola. È il fiore della mancanza di interesse per il presente, di chi nutre una eccessiva speranza nel futuro, con tendenza alla rimozione. Mal di testa, gastrite, apatia, tendenza ad ammalarsi delle stesse malattie, c è la tendenza alle malattie croniche, alla miopia, indebolimento della vista e dell'udito, in chi è restìo a vedere e ad ascoltare, la mentalità è instabile e distratta, spesso soffrono di gastrite, di difficoltà nella digestione e gas intestinali, di bruciori di stomaco, dovuti al mangiarecibi intolleranti, di ulcera duodenale trascurata CLEMATIS Clematide (Clematis vitalba) È il fiore adatto per chi sogna ad occhi aperti, addormentato, vive tra le nuvole, non è mai completamente sveglio: Fiore utile a chi ha una espressione sognante, apatica, per chi non prova interesse per il presente ed è distratto, per chi si rifugia nella fantasia per non affrontare la realtà, i problemi e le difficoltà. È il fiore utile per chi è assente, per chi è indifferente, inconcludente e mnca di concentrazione e di vitalità, non riesce ad essere responsabile. È il fiore di chi si lascia assorbire dai pensieri e dalle fantasie; sono spesso soggetto ad incidenti, ad infortuni a causa dell atteggiamento di scarsa presenza. Fa domande senza ascoltare le risposte, utile per i sonnolenti e i distratti, per chi è distaccato, per la persona sulla quale si può contare poco, perché la sua presenza è impercettibile. Fiore utile per chi per distrazione fa cadere le cose, per chi inciampa spesso, per chi prova un senso di estraneità. È il fiore adatto a chi fa pochi sforzi per cercare di stare bene e pensa con piacere alla prospettiva della morte, non riesce ad essere concentrato nelle conversazioni ed ondeggia da un argomento all'altro. La persona Clematis è tranquilla ma non felice, perché vive proiettata nel futuro, nella speranza dei propri ideali. È disordinata, dispersiva, inconcludente,

14 manca di senso pratico, ha poca memoria, è apatico, pigro, mangia quando gli va, dorme molto, ha una scarsa tensione emozionale. È introverso, triste e vittimista. Il tipo Clematis, ha la tendenza a spendere e a dissipare in cose futili. Disturbi dell'equilibrio, ipotonia muscolare, svenimenti, stato di coma, assenza della coscienza, sonnolenza costante, ed eccessiva voglia di dormire, fiacca, pallore accentuato, difficoltà nell attenzione. Hanno spesso mani e piedi freddi, mani sudate, scarsa memoria, depressione apatica, perdita temporanea del senso del reale, disturbi paranoidi della personalità, fobie per gli insuccessi, disturbi mentali e della concentrazione, tendenza alla rimozione dei problemi, tendenza a non volerli affrontare, disturbi nella digestione con dolori e fastidi che si avvertono nella regione toracica inferiore ed in quella addominale, specie dopo aver mangiato, talvolta è accompagnata da nausea e da vomito, da aria nello stomaco. Scarso riassorbimento biliare, dovuto ad indolenza e disinteresse. Soggetto a disturbi alimentari: anoressia, bulimia e apatia per rifiuto della realtà. Malattie gravi della pelle dovute alla depressione apatica o ad altre patologie caratteriali e psichiche. CRAB APPLE Melo selvatico (Malus pumila) Ẻ ilfiore di chi sente il bisogno di una purificazione interiore, di chi non si accetta, ha vergogna, sente di avere in sé qualcosa di poco pulito, si sente macchiato, colpevole, avverte un senso di sporco, ha repulsione nei confronti di certi animali, ha timore che il cibo sia contaminato, impuro, è schizzinoso, è eccessivamente igienista e a causa di problemi inconsci, pulisce fuori quello che non riesce a pulire dentro, è pignolo, ha orrore per il disordine, tutto può fargli schifo, ha paura eccessiva dei virus e dei batteri, dei microbi, con vere e proprie fobie per gli insetti, ha paura dei bagni pubblici, si vergogna, ha sempre pensieri negativi, ha paura delle malattie,ha paura alla vista del sangue, ha repulsione per l'allattamento al

15 seno, dei contagi, ha la fobia dei contatti fisici, del sesso, soffre di tabù, vede come sporche le funzioni fisiologiche del corpo, ha problemi di pelle, non si piace. Alle volte è attratto da forme morbose a livello sessuale. Èutile nei digiuni e nelle cure disintossicanti, sia fisiche che mentali, utile nei problemi di pelle, è infatti considerato l antibiotico dei fiori di Bach, combatte alcune malattie della pelle come le verruche, i brufoli, è indicato nell astenia, nella nausea, nei problemi digestivi, è il fiore della depurazione e della disintossicazione, utile in chi sta male in seguito al contatto con sostanze allergizzanti viste come sporche. Utile nelle persone che hanno degli handicap fisici e che non riescono ad accettarsi e si sentono inferiori, si usa per le persone ipocondriache che hanno paura di tutte le malattie.

16 HEATHER Erica (Calluna vulgaris) Ẻ il fiore dei soggetti egocentrici che soffocano chi gli sta vicino. Fastidioso, logorroico, inconcludente, petulante, non lascia spazi all'interlocutore, lo avvelena con i suoi problemi personali, parla di qualunque cosa con tutti, usa gli altri come valvola di sfogo. Ẻ la persona che vuole stare sempre al centro della scena, non ascolta, non si cura di chi ha di fronte, cerca di convincere l'altro anche sulle banalità, interrompe continuamente la conversazione per parlare di sé, racconta di tutto al primo venuto, parla velocemente, ha paura di non riuscire a dire tutto, parla tanto per parlare per scaricare la propria ansia, ha bisogno degli altri solo per sfogarsi, ma si rende insopportabile. Manipola le situazioni per essere al centro dell attenzione, soffre di dipendenza affettiva, soffre di un senso di vuoto incolmabile, ha fame di affetto e di cibo. Rappresenta il bambino bisognoso che ha bisogno di cure ed attenzioni, ha uno sviluppo affettivo ed emotivo bloccato, ha paura e terrore della solitudine, ma proprio per questo suo carattere invadente viene spesso allontanato, non riesce a mantenersi le amicizie. Ẻ egoista, vuole avere senza dare niente in cambio, vuole tutto per sé, vive della energia degli altri, è esageratamente preoccupato dei suoi problemi, parla di continuo ma non sa ascoltare, si ammala per poter avere attenzione. Ha la tendenza ad esagerare le cose, non ricorda i nomi, è un attaccabottoni, possessivo, si sente infelice se resta solo per poco tempo, pur di parlare parla anche quando sta da solo. Ipocondriaco per eccessiva attenzione su di sé, mal di testa, mal di stomaco, insonnia, ha la fissazione paranoide di voler essere ascoltato a tutti i costi, è persona sconsolata e depressa se sta sola, ha crisi asmatiche o tosse come segno di angoscia, eruttazioni quando si trova da solo, e se non può parlare né sfogarsi, soffre di colon irritabile, la deambulazione è scoordinata per attirare l'attenzione su di sé, soffre di ipertensione e

17 vampate causate da eccessiva logorrea, problemi di pelle per attirare l'attenzione su di sé. HOLLY Agrifoglio (Ilex aquifolium) È il fiore della gelosia, soggetto possessivo, diffidente, invidioso, dominato da pensieri aggressivi, dall'ira, che sospetta di tutto, teme sempre di essere raggirato. È vendicativo, collerico, negativo, rabbioso, nutre sentimenti di odio, di cattivo umore, incapace di provare amore, frustrato. Soffre senza una reale motivazione, ha l'animo avvelenato, di chi spia l'altro, di chi soffre di antipatie, che prova rabbia per l'invidia, di chi ha il cuore indurito dai sospetti, che pensa di avere il mondo contro. Soffre di sensodi inferiorità, è infelice, sfiduciato, competitivo, prova malanimo, ha l'animo avvelenato contro i suoi simili, suscettibile, permaloso, non si fida di nessuno. Prova una tensione emotiva persistente, con eccessiva concentrazione su di sé ed i propri bisogni, disturbo paranoide della personalità, sfiducia associata ad ipervigilanza, con atteggiamento guardingo e misterioso. Mette in dubbio la lealtà altrui, incapace di rilassarsi, manca del senso dell'umorismo, ha problemi di rivalità, mostra esternamente tutta la sua rabbia. Blocco del plesso solare, acidità di stomaco, gastrite, problemi di digestione, di fegato, epatobiliari. Disturbi urinari, cistite, calcoli renali, coliche renali da rancore persistente, coliche di fegato da invidia e gelosia, disturbi intestinali, gas intestinali, meteorismo, stitichezza, diarrea, problemi alla cervicale, discopatie, spondiloartrosi.

18 IMPATIENS Impatiens (Impatiens glandulifera) Ẻ il fiore adatto al soggetto impaziente, teso, iperattivo, veloce nel pensiero e nella azione, veloce anche quando mangia, parla tanto da mangiarsi le parole. Ẻ la persona che non si adatta ai ritmi degli altri, ha difficoltà nei rapporti umani, incapace di mettersi nei panni degli altri e di capirne gli errori, non si trova nei lavori di gruppo, disprezza la collaborazione, si spazientisce dei tempi degli altri. Detesta gli orari, la routine, non tollera i disguidi e il ritardo, l'attesa, si infuria se qualcuno ritarda all' appuntamento, se si ammala ha fretta di ristabilirsi, irritabile, non ama le costrizioni, critica molto i difetti degli altri. Preferisce lavorare da solo, impaziente, impetuoso, attivo ed intelligente, con tendenza alla tensione nervosa, ad abusare delle sue forze. Ẻ soggetto ad incidenti per la fretta, nel dialogo termina la frase dell'altro. Ha attacchi di collera che passano presto, se ammalato si imbottisce di medicine per guarire in fretta Ẻ un tipo frustrato a causa del suo bisogno di indipendenza, impulsivo, manca di diplomazia, precipitoso. Vive l angoscia di non fare tutto in tempo presto e bene, vive perennemente sotto pressione e si spazientisce con facilità. Balbuzie, prurito, insonnia, iperattività e deficit dell'attenzione, dolori improvvisi, crampi, tensione muscolare, tensione alla schiena, al collo alle mandibole, alle mani, alle spalle,alla nuca. Ha il corpo spesso proteso in avanti, indigestione, tosse, raucedine, espettorazione, sbadigli da impazienza, nervosismo, nausea, vomito, aerofagia, eruttazione da tensione mentale, frustrazione, bulimia, appetito incontrollabile, turbe della digestione, gastralgie, enterocoliti. Mangia troppo di fretta, sviluppa disturbi epatobiliari a causa dell impazienza, diarrea da tensione interna, angina pectoris da tensione, ipertensione da movimento e agitazione, dolori articolari in persona autoritaria ed esigente, verso se stessa e gli altri.

19 MIMULUS Mimolo giallo (Mimulus guttatus) È il fiore della paura, soggetto timido, riservato, che per paura di essere rifiutato, si nasconde, fugge, perché teme di non essere all'altezza della situazione. Ha paura verso cose conosciute, come animali, altezze, dolore, incidenti, acqua, buio, solitudine, sfortuna, dentista, aereo, esame, malattie, morte, povertà, di restare solo, delle altre parsone.ha paura del palcoscenico, panico, paure concrete ma che non riesce ad esprimere. È il fiore della persona eccessivamente sensibile, alla quale danno fastidio tutti gli eccessi: troppa luce troppo rumore troppa folla, poiché si sente spesso aggredito, va facilmente sotto stress, ed allora chiude i contatti con il mondo esterno, rifugiandosi nella sua solitudine, la timidezza, la soggezione ed il disagio le manifesta anche attraverso la balbuzie, il rossore, eccesso di sudorazione, il cuore gli batte forte, ansia, paura degli spazi aperti e chiusi. Agorafobia, claustrofobia, balbuzie, rossore, disturbi al seno, naso ed occhi che colano, fiato corto. Ipersensibilià ai rumori, al freddo, al caldo, agli odori forti, ai litigi, alla folla, nervosismo, riso nervoso, fobie, precipitoso nel parlare, viene dato ai bambini per superare il trauma della nascita insieme a Star of Bethlehem. Disturbi da attacco di panico, senso di svenimento, palpitazioni, dolori al torace, senso di soffocamento, sudorazione, tremori. Dolori gastrointestinali, problemi all'apparato riproduttivo, problemi cardiocircolatori, la paura causa stress, inquietudine e per questo si ammala di raucedine, afonia, batticuore, extrasistole, aritmia cardiaca da paura, enuresi notturna, incontinenza urinaria, problemi gastrici, meteorismo da tensione interiore, bolo isterico, colite catarrale, colon irritabile, diarrea o incontinenza fecale, colite spastica da paura, asma, fame d'aria da tensione interiore, tosse secca e stizzosa, laringite, asma bronchiale da nervosismo, eiaculazione precoce, amenorrea, disturbo e dolori mestruali.

20 OLIVE Olivo (Olea europoea) È il fiore dell esaurimento fisico e mentale, adatto alla persona che si sente sfinita dopo impegni molto pesanti, dopo preoccupazioni eccessive. Ha sofferto sia fisicamente che moralmente e si trova in uno stato tale di esaurimento che si stanca al minimo sforzo. È il fiore di chi non ne può più, che ha lottato a lungo, ma che alla fine si sente svuotato, non c'è più niente che lo interessi, ha solo voglia di dormire. Si sente debole e infelice. È una persona comprensiva, disponibile, concreta, affidabile, che però tende ad esaurire le proprie energie fino a diventare indifferente a tutto, trascura ogni cosa, rimanda al giorno dopo, si isola, non ha voglia di parlare, scoraggiato, desidera perfino di morire. Stress psico-fisico, sonnolenza, mancanza di forze, dopo una grave e lunga malattia, deficit immunitario, deperimento organico, anoressia, depressione reattiva, autolesionista con tendenza al suicidio, gravi infezioni causate da depressione persistente, nausea, vomito, disturbi epatici dovuti al senso di disgusto nei confronti della realtà, gambe pesanti, difficoltà a camminare, sonnolenza di giorno ed insonnia la notte. SCLERANTHUS Scleranto (Scleranthus annuus) È il fiore del soggetto indeciso tra due soluzioni da prendere, la persona non riesce a concentrarsi, non riesce a prendere la decisione giusta. È esitante, instabile, inaffidabile per l incapacità di decidere, passa dalla tristezza all allegria, non sa come affrontare questi sbalzi di umore, manca di equilibrio, di stabilità. È irrequieto, mutevole, volubile, sopporta in solitudine le proprie difficoltà e non è incline a discutere con altri. È una persona proiettata all'esterno che non sa ascoltare il proprio istinto, si sente smarrita, non sa riconoscere le sue reali esigenze, è indecisa sul da farsi, si comporta in modo incoerente, vive col dubbio

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) SOC

REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) SOC SOC REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) TOTALE PERC Esami diagnostici Pressione arteriosa ridotta 1 0.2% Patologie cardiache Cianosi 2 0.4% Bradicardia 1 0.2% Tachicardia 9 1.9% Extrasistoli

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

Amicizia Amicizia per sé

Amicizia Amicizia per sé Amicizia Amicizia per sé 1. In molte tradizioni, l amicizia è considerata la più alta forma d amore. L amicizia è il prototipo del rapporto alla pari, basato sul rispetto, la stima e la disponibilità reciproca,

Dettagli

Ogni giorno dopo i pasti

Ogni giorno dopo i pasti Ogni giorno dopo i pasti Se si facesse un sondaggio su che cosa la gente porti, abitualmente, nella borsa, uno degli oggetti più quotati sarebbe: medicinali. Non dico gli anziani, ma sapete quanti adolescenti

Dettagli

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Agosto 2013 Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Dr. Richard A. Bailey, Poultry Health Scientist Sommario Introduzione Flora Intestinale Mantenere in equilibrio la salute intestinale Conclusioni

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE Se sei una persona depressa le informazioni che verranno di seguito fornite ti aiuteranno a capire meglio la tua depressione e ad iniziare a fare qualcosa per affrontarla.

Dettagli

AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King

AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King Traduzione di Paola Dianetti La Tecnica Dynamind Forma base 1. Scegliete un problema fisico, emotivo o mentale su cui lavorare. 2. Avvicinate le mani unendo

Dettagli

IL RAPPORTO CON GLI ALTRI

IL RAPPORTO CON GLI ALTRI IL RAPPORTO CON GLI ALTRI Cos è la vita?, è una domanda che molti si pongono. La vita è rapporto, amici miei. Possono essere date altre risposte, e tutte potrebbero essere valide, ma al di là di tutto,

Dettagli

Questi effetti variano da una persona ad un altra e dipendono dalla specifica natura della lesione cerebrale e dalla sua gravità.

Questi effetti variano da una persona ad un altra e dipendono dalla specifica natura della lesione cerebrale e dalla sua gravità. Gli effetti delle lesioni cerebrali Dato che il cervello è coinvolto in tutto ciò che facciamo, le lesioni cerebrali possono provocare una vasta serie di effetti. Questi effetti variano da una persona

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Sensibilizzazione dei genitori

Sensibilizzazione dei genitori Sensibilizzazione dei genitori Precisione e chiarezza Quando si vogliono comunicare ai genitori le difficoltà del bambino, delle quali andrebbero valutate la natura, la gravità e le modalità di intervento,

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE!

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! Perché si inizia a fumare Tutti sanno che fumare fa male. Eppure, milioni di persone nel mondo accendono, in ogni istante, una sigaretta! Non se ne conoscono

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi Problèmes Problemi con d alcool l alcol en milieu sul luogo professionnel: di lavoro Qualche suggerimento per i colleghi Edizione: Dipendenze Svizzera, 2011 Grafica: raschle & kranz, Berna Stampa: Jost

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Enrico Ghidoni Arcispedale S.Maria Nuova, UOC Neurologia, Laboratorio di Neuropsicologia, Reggio Emilia La situazione psicologica dei bambini

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

prova, e che sembra provenire dal nostro interno, è una caratteristica fondamentale dell esperienza emotiva.

prova, e che sembra provenire dal nostro interno, è una caratteristica fondamentale dell esperienza emotiva. M. Cristina Caratozzolo caratozzolo2@unisi.it Psicologia Cognitiva A.A. 2010/2011 Dipartimento di Scienze della Comunicazione Università di Siena } Il termine ha origine dal latino emovere, cioè muovere

Dettagli

2: Si trova quel che si cerca

2: Si trova quel che si cerca 2: Si trova quel che si cerca Quel che si trova dipende soprattutto da ciò che si stava cercando! Nel campo della ricerca scientifica, dai tempi della rivoluzione quantistica dello scorso secolo, è un

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

Rischi correlati allo stress lavoro-correlato

Rischi correlati allo stress lavoro-correlato Rischi correlati allo stress lavoro-correlato Non è possibile conoscere a priori quale sia la strada giusta per raggiungere un obiettivo se non cominciamo a percorrerla Dott. Marco Broccoli (Ausl di Ravenna)

Dettagli

SCHIZOFRENIA. 3. Eloquio disorganizzato( per es. deragliamento o incoerenza) 4. Comportamento grossolanamente disorganizzato o catatonico

SCHIZOFRENIA. 3. Eloquio disorganizzato( per es. deragliamento o incoerenza) 4. Comportamento grossolanamente disorganizzato o catatonico DSM-V DISTURBO DELLO SPETTRO DELLA SCHIZOFRENIA E ALTRI DITURBI PSICOTICI SCHIZOFRENIA A. Due o più dei seguenti sintomi, presente per una parte di tempo significativa durante il periodo di un mese. Almeno

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Cos e` la Psicosi da Depressione?

Cos e` la Psicosi da Depressione? Italian Cos e` la Psicosi da Depressione? (What is a depressive disorder?) Cos e` la psicosi depressiva? La parola depressione viene di solito usata per decrivere lo stato di tristezza di cui noi tutti

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

I rischi da stress lavoro-correlato. A cura di Franca Da Re. Dirigente scolastica Psicologa del Lavoro

I rischi da stress lavoro-correlato. A cura di Franca Da Re. Dirigente scolastica Psicologa del Lavoro I rischi da stress lavoro-correlato A cura di Franca Da Re Dirigente scolastica Psicologa del Lavoro Da diversi anni la psicologia e la medicina del lavoro si occupano delle patologie che possono avere

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

1) Il bambino in Ospedale

1) Il bambino in Ospedale Dal giorno in cui qualcuno ha avuto il coraggio di entrare in un reparto di terapia terminale con un naso rosso e uno stetoscopio trasformato in telefono, il mondo è diventato un posto migliore. Jacopo

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

La depressione può colpire chiunque. Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve

La depressione può colpire chiunque. Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve La depressione può colpire chiunque Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve «Faccio fatica a prendere qualsiasi decisione, seppur minima. Addirittura facendo la spesa. Ho sempre paura di

Dettagli

PROGETTO SORRISI IN ATTESA

PROGETTO SORRISI IN ATTESA PROGETTO SORRISI IN ATTESA IL DOTTOR SORRISO e l OSPEDALE BUZZI IN COLLABORAZIONE CON OBM ONLUS - Ospedale dei bambini di Milano CHI È DOTTOR SORRISO 1. La Fondazione La Fondazione Aldo Garavaglia Dottor

Dettagli

Un differente punto di vista

Un differente punto di vista A Different Point of View Un differente punto di vista by Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Come sappiamo dal primo principio Huna, (IL MONDO E' COME TU PENSI CHE SIA

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Come far accettare che il problema c è.

Come far accettare che il problema c è. Tredimensioni 2(2005) 81-92 Come far accettare che il problema c è. Vincenzo Percassi * I l cammino formativo, dato che mira a formare la persona nella sua motivazione profonda e interiore, deve tenere

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3 Compito Categoria Numero di partenza Posizione Tempo: 10 minuti Leggere attentamente il questionario allegato. Rispondere alle domande sul tema. Nel contempo si tratta di risolvere un caso pratico. Per

Dettagli

IL FUNZIONAMENTO CEREBRALE. I TRE CERVELLI DI MAC LEAN. IL CONFLITTO TRA CIÒ CHE VOGLIAMO E CIÒ CHE REALIZZIAMO. CAMBIARE GLI SCHEMI

IL FUNZIONAMENTO CEREBRALE. I TRE CERVELLI DI MAC LEAN. IL CONFLITTO TRA CIÒ CHE VOGLIAMO E CIÒ CHE REALIZZIAMO. CAMBIARE GLI SCHEMI CORSO PER CHI VUOLE CAMBIARE LA PROPRIA VITA Questo corso si proporne di insegnare e cambiare. Alterna conoscenza e applicazione. Ha come obiettivo la trasformazione. Perché sono malato? Perché proprio

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

Più facile esser giusti che sbagliati, più facile esser sani che malati

Più facile esser giusti che sbagliati, più facile esser sani che malati Più facile esser giusti che sbagliati, più facile esser sani che malati Tutto mi va storto perché il mondo ce l ha su con me Tutto mi va storto perché io sono sbagliato Se mi guardo intorno, se provo a

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI Che cos è la depressione? LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI La depressione è un disturbo caratterizzato da un persistente stato di tristezza che può durare mesi o addirittura anni. Può manifestarsi

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

COCAINA: MECCANISMO D AZIONE

COCAINA: MECCANISMO D AZIONE COCAINA COCAINA La cocaina è una sostanza liposolubile che attraversa facilmente qualsiasi membrana, usata per tanto tempo come anestetico locale di superficie. Emivita plasmatica in media inferiore a

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende Formazione e informazione perla prevenzione nell hotellerie e nella Gastronomia 2 Traduzione e adattamento italiani a cura di: Gruppo di lavoro

Dettagli

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze:

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: che fare? Alcol, droghe illegali, medicinali, gioco d azzardo Una persona a voi cara soffre di dipendenze. Vi sentite sopraffatti? Impotenti? Avete

Dettagli