Vision. il punto di vista degli industriali reggiani

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Vision. il punto di vista degli industriali reggiani"

Transcript

1 43 SETTEMBRE 2012 Vision il punto di vista degli industriali reggiani POSTE ITALIANE S.P.A. - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N 46) ART. 1, COMMA 1, DCB REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA ASSEMBLEA GENERALE Ripartire con le idee Passare dalle parole ai fatti Piccoli e medi consumatori Assindustria notizie

2

3

4 2 Imprese Reggiane n 43 SETTEMBRE 2012 Rivista trimestrale di Industriali Reggio Emilia Vision il punto di vista degli industriali reggiani 05 L OPINIONE Renato Brevini 06 IMPRESE REGGIANE 18 ARTICOLO DI COPERTINA Assemblea Generale RIPARTIRE CON LE IDEE Massimo Sesena Direttore Responsabile Giulio Paterlini Redazione Assoservizi srl Progetto grafico Art director Gianandrea Simonetti Hammer Communication srl Editore Assoservizi Srl Via Toschi Reggio Emilia Stampa Tecnograf spa Stampato e diffuso in copie Pubblicità Pubblì - Concessionaria Editoriale srl C.so Vittorio Emanuele 113 Modena Tel FERMARE IL DECLINO È DIFFICILE, MA POSSIBILE. UN SALTO DI IMMAGINAZIONE PER RIPARTIRE Federica Galli 35 BENVENUTI NELLA TERZA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE Federica Galli 39 PASSARE DALLE PAROLE AI FATTI Federica Galli 43 L INDUSTRIA ITALIANA CAMBIA VOLTO Stefano Catellani 48 GLI IMPRENDITORI ITALIANI: FRA DEPRESSIONE E RECESSIONE Daniele Marini Gli articoli presentati possono non rispecchiare le posizioni dell Associazione Industriali di Reggio Emilia che comunque li ritiene un contributo sul piano dell informazione e dell opinione. 51 L ITALIA E IL FUTURO DELL EURO E DELL UNIONE EUROPEA 56 DAL SISTEMA 57 I PICCOLI E MEDI CONSUMATORI SCHIACCIATI TRA INCENTIVI ALLE RINNOVABILI E RIVENDICAZIONI DEI PRODUTTORI TRADIZIONALI Savino Gazza Industriali Reggio Emilia Via Toschi 30/A Reggio Emilia tel Fax VOLONTARIATO 66 ASSINDUSTRIA NOTIZIE

5 Renato Brevini Vice Presidente con delega a Ricerca e Innovazione INNOVAZIONE A La concorrenza sui mercati internazionali e la necessità di recuperare competitività richiedono alle imprese di innovare continuamente sia i propri processi che i propri prodotti e anche la propria rete commerciale. Abbassare i costi e puntare su efficienza e produttività non basta. Se l obiettivo è aumentare la propria competitività, l innovazione deve penetrare in profondità nell organizzazione e nella cultura dell azienda stessa. Non a caso da quasi un decennio Confindustria parla di Innovazione a In altri termini, un processo che abbraccia tutti gli aspetti della vita di una impresa, non solo quindi l ambito della tecnologica. Naturalmente l innovazione è una strada difficile. Innovare significa, prima di tutto, cambiare la cultura delle persone e investire risorse in attività destinate a dare ritorni solo nel medio termine e, in un momento come quello attuale in cui l'accesso al credito è più difficile, questa scelta potrebbe equivalere a un aumento dei rischi di insuccesso. Le fonti dell innovazione possono essere tante: dai clienti ai fornitori, dal per- l opinione sonale interno ai ricercatori esterni. Ogni impresa può e deve trovare la propria strada. Una delle vie più importanti richiede di investire in nuove conoscenze, nuovi strumenti e risorse umane altamente qualificate. Per questo diventa sempre più importante collaborare con chi produce ricerca, a partire dalle Università. Industriali Reggio Emilia è convinta che sia fondamentale potenziare le collaborazioni tra il mondo delle imprese e quello della ricerca. Per questo stiamo realizzando un ampio programma di seminari e incontri operativi a valenza biennale, dal titolo Le imprese incontrano la ricerca. Lo scopo dell iniziativa è la promozione e il rafforzamento delle collaborazioni con i laboratori di ricerca della rete Alta tecnologia della Regione Emilia Romagna. Per rafforzare ulteriormente questo legame, l Associazione investirà su giovani studenti della Scuola di Dottorato in Ingegneria, con particolare attenzione allo sviluppo dei temi dell innovazione di processo e di prodotto, per offrire una nuova opportunità alle imprese interessate a collaborare. Il Dottorato di ricerca è infatti il terzo e più elevato ciclo dell'istruzione universitaria; attraverso un triennio di formazione e ricerca, forma ricercatori il cui compito sarà il trasferimento della conoscenza nell industria. Vale pena ricordare che Confindustria aveva chiesto al Governo di stanziare in maniera stabile un miliardo di euro per sostenere gli investimenti in innovazione e ricerca attraverso il credito di imposta automatico. Il decreto sviluppo recentemente approvato dal Parlamento introducendo il credito d'imposta per le imprese che effettuano nuove assunzioni di profili altamente qualificati, rappresenta un buon punto di partenza che deve essere ora completato con il ripristino degli incentivi previsti e poi cancellati.

6 6 Imprese Reggiane Imprese Reggiane Si invitano le aziende della provincia di Reggio Emilia a segnalare notizie e avvenimenti sulle loro attività all Ufficio Comunicazione di Industriali Reggio Emilia, tel , La scelta sarà poi compiuta dalla redazione di Vision. MAXIMA Maxima, l azienda di Poviglio leader nel settore del taglio e carotaggio con utensili diamantati, ha scelto Martin Castrogiovanni, pilone della Nazionale Italiana di Rugby e del Leicester Tigers, come testimonial dell ultima campagna pubblicitaria Potenza Maxima. Un connubio perfetto, quello tra Maxima, che dal 2001 non ha mai smesso di incrementare profitti e fatturati, e Martin Castrogiovanni, vero e proprio colosso nella sua disciplina ed esempio di potenza, abnegazione e professionalità. Martin Castrogiovanni afferma Mirco Dall Olio, titolare di Maxima è stato scelto perché è lo sportivo che unisce in sé potenza e fisicità e quindi ideale per trasmettere il messaggio della nostra campagna pubblicitaria. Esso rappresenta uno sport con immagine trasparente che incarna lo spirito con cui la nostra azienda si propone sul mercato. L esigenza era quella di comunicare al grande pubblico che i nostri prodotti sono potenti, duraturi e forniscono prestazioni di altissimo livello. Quale testimonial poteva essere migliore? Il Rugby inoltre è uno sport pulito, trasversale, molto apprezzato e seguito in Italia e in alcuni Paesi nei quali abbiamo intenzione di espanderci. GHEPI È di pochi giorni fa la conferma della partecipazione di Ghepi a PTC Asia 2012, Power, Transmission and Control Fair, una tra le fiere internazionali più importanti nel campo della meccanica, in cui tecnologia e innovazione sono protagoniste. Una perfetta sinergia tra knowhow tecnico e polimeri ad alte prestazioni apre infatti la strada alle migliaia di applicazioni delle materie plastiche nei settori ancora dominati dai metalli. Il Metal Replacement rappresenta una vera e propria sfida con design, pesi, resistenze, tempi e costi, non dimenticando mai l alta qualità del Made in Italy. Attraverso opportuni studi di fattibilità, si scopre che l adozione di tecnopolimeri e superpolimeri per la realizzazione di articoli tecnici, di solito realizzati in metallo, permette un miglioramento delle performance generali del prodotto, la riduzione del lead-time e il contenimento dei costi, oltre ad un alta possibilità di personalizzazione. Ghepi vanta in questo campo una quarantennale esperienza, maturata nella progettazione e nella realizzazione di ingranaggi, pulegge, anelli di tenuta, guarnizioni, articoli meccanici di precisione, ecc., di cui ha saputo fare tesoro. Per questo ha scelto di proporsi come partner in innovazione alla fiera PTC Asia di Shanghai dal 29 ottobre al 1 novembre, presso il nuovo centro fieristico internazionale di Shanghai, SNIEC (Shanghai New International Expo Center). BREVINI POWER TRANSMISSION In Brevini Power Transmission è pronto il plastico di un nuovo stabilimento in Brasile: A Limeira, vicino a San Paolo annuncia Renato Brevini stiamo avviando la costruzione di un polo industriale che servirà un area vastissima e in grande espansione. La nuova unità produttiva, che sarà operativa alla fine del 2013, è la conferma di una strategia di sviluppo: prima mettiamo radici nel mercato con le nostre filiali, consolidiamo i rapporti con clienti e grandi player internazionali, che sanno di poter contare sul nostro know how e sul service. E stato così in Cina e i risultati della Brevini Yancheng (60mila riduttori prodotti e 200 dipendenti) ci dicono che la strada è quella giusta. La storia si ripete in Brasile dove dal 1997, giusto 15 anni fa, è attiva la Brevini Latino Americana, una filiale importante, che da sola fattura più di 20 milioni di Euro. Alla guida c è un manager brasiliano di origine italiana, 47 anni, ingegnere meccanico che lavora nel gruppo da anni. Lo stabilimento Brevini in Brasile sta nascendo su un area di metri quadrati. Gli impianti produttivi ne occuperanno 9mila, il resto saranno uffici. L Italia è tra i primi 10 partner com- merciali del Brasile, che nei prossimi anni può continuare a veder crescere il PIL con ritmi del 5% annuo. IMMERGAS Immergas raddoppia l impegno per centrare nuovi obiettivi di sostenibilità: Lavoriamo alle soluzioni più avanzate, come il sistema integrato, per i prodotti destinati a creare un clima ottimale nelle case di tutto il mondo con il massimo del rendimento e dell efficienza spiega il vicepresidente di Immergas Alfredo Amadei ma crediamo sia altrettanto importante rendere sempre più compatibile con i criteri più avanzati di sostenibilità ambientale anche i nostri stabilimenti produttivi. Un anno fa abbiamo inaugurato il primo impianto fotovoltaico sul tetto dello stabilimento produttivo principale a Lentigione di Brescello. Ora è pienamente operativo anche il tetto fotovoltaico sullo stabilimento n 2. Un investimento che ci permette di coprire il 50% dei nostri consumi. E non è finita. Abbiamo in avvio progetti eco-sostenibili da qui al 2020, che riguardano sia le nostre produzioni (caldaie, pompe di calore, pannelli solari e fotovoltaici), ma anche le unità produttive in Italia e all estero. L impianto è stato realizzato da ImmerEnergy, la divisione creata nel 2010 per costruire impianti fotovoltaici ad alta potenza. Il primo impianto, inaugurato nel settembre 2011, ha dimostrato in pieno con la potenza di 1 megawatt che ogni industria italiana può davvero dare un segnale green. Il secondo, operativo da qualche settimana, ha una potenza di quasi 380 kwp. Un insieme di pannelli che coprono metri quadrati di tetto, in grado di produrre circa kwh l anno. Si tratta di un investimento che verrà ripagato in 5 anni e che permetterà di ridurre di chilogrammi le immissioni di CO 2 in atmosfera. L impianto è inoltre dotato di un controllo remoto delle prestazioni in tempo reale (produzione istantanea, rendimento moduli, ecc.) che possono essere visualizzate sul computer dell ufficio o sul portatile (anche Ipad e smartphone). EMAK Da poco disponibile sul mercato italiano, la nuova linea di decespugliatori Euro 2 a marchio Efco e Oleo-Mac di casa Emak è la più leggera e compatta della categoria. I modelli Efco DS 2400 S e Oleo-Mac BC 240 S pesano appena 4,5 kg e si distinguono per comfort, affidabilità e semplicità (d uso e di manutenzione). Sono stati pensati per soddisfare le aspettative degli utenti privati 7 Imprese Reggiane

7 8 Imprese Reggiane più esigenti: per questo adottano soluzioni tecniche montate di serie solo su modelli professionali. Il sistema antivibrante integrato riduce sensibilmente le vibrazioni percepite durante l utilizzo. L innovativa testina con filo in nylon Load & Go assicura massima rapidità di ricarica: bastano appena 20 secondi per riavvolgere il filo e riprendere le operazioni di taglio. Il supporto filtro (a brevetto Emak) con diodo antirifiuto del carburante impedisce al filtro di impregnarsi di miscela e garantisce una maggior autonomia di lavoro tra una manutenzione e la successiva. Loop e impugnature ergonomiche, rivestite in morbida gomma, offrono una presa sempre anatomica e confortevole durante l utilizzo. Il tubo di trasmissione da 150 cm favorisce una posizione sempre eretta del busto dell operatore e le nuove protezioni parasassi assicurano un buon riparo dai detriti. Con i modelli Efco DS 2400 S e Oleo-Mac BC 240 S anche i consumi sono ridotti: è possibile effettuare oltre 50 minuti di lavoro ininterrotto con un pieno di carburante. ISI PLAST Isi Plast Spa, azienda di Correggio leader nel settore plastico, ha voluto essere vicina alla popolazione emiliana e mantovana così duramente colpita dal sisma con un aiuto concreto. I soci e i collaboratori hanno aderito al Fondo di intervento a favore delle popolazioni, dei lavoratori e del sistema produttivo della Regione Emilia Romagna e della provincia di Mantova istituito da Confindustria, Cgil, Cisl e Uil, devolvendo il corrispettivo di una intera giornata lavorativa come segno di vicinanza e solidarietà verso le popolazioni, i lavoratori ed il sistema produttivo emiliano. Siamo come tutti sconvolti dalla drammaticità della situazione che stanno vivendo tante persone ed imprenditori a pochi chilometri da noi afferma l amministratore delegato Gianluca Melli con questo piccolo gesto vogliamo semplicemente esprimere la nostra partecipazione al loro dolore e alle loro difficoltà, augurandoci che in tanti facciano lo stesso in modo da aiutare il più possibile la parte dell Emilia distrutta a risollevarsi quanto prima. FOLETTIEPETRILLODESIGN Folettiepetrillodesign ha curato tutti gli aspetti comunicativi di Lègologica, l abitazione sperimentale progettata dagli architetti Francesco Bombardi e Simone Ardigò, vincitrice nella categoria senior di Eco_Luoghi 2011, il consulto promosso dal Ministero dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare in collaborazione con l Associazione Mecenate 90, che ha premiato i dieci migliori progetti per un abitare sostenibile nel paesaggio italiano. Lègologica è una casa facilmente trasportabile e componibile grazie ad un processo di prefabbricazione completato in autocostruzione, attraverso l'impiego di materiali reperibili sul luogo. Come le case realizzate con il popolare gioco di costruzioni si compone di mattoni assemblabili. Quelli di Lègologica sono però mattoni vuoti, fatti di rete, simile a quella da pesca, estremamente leggeri, ma resistenti e pronti per essere riempiti con materie prime che si trovano sul luogo (sassi, pietrame, terra, arbusti, pigne etc.) e quindi a km zero, favorendo la contestualizzazione e l empatia con il territorio, in completa autonomia energetica e senza azioni invasive nei confronti del paesaggio, vista l'assenza di fondazioni. Naming e attività di ufficio stampa online e offline hanno garantito a Lègologica la massima visibilità sui media locali, nazionali e sui social network durante i mesi di giugno e luglio in concomitanza con l esposizione del prototipo al Maxxi di Roma. ARTONI Artoni Trasporti ha potenziato le linee del servizio di distribuzione internazionale introducendo due nuove destinazioni, Regno Unito e Irlanda, con partenze giornaliere da e verso i centri operativi Artoni italiani. Si tratta di un ulteriore tassello per il raggiungimento della completa copertura del territorio europeo tramite il servizio Artoni Europe, che ad oggi raggiunge ben 28 paesi, offrendo partenze giornaliere in qualità ed efficienza, caratteristiche che da sempre contraddistinguono l azienda. I clienti possono inoltre usufruire dei servizi di track and trace, consultazione della prova di consegna (pod)

8 10 Imprese Reggiane e dei servizi doganali dislocati presso le strutture Artoni, un sistema che garantisce rapidità e sicurezza nella consegna dei materiali. G3 Dal 11 al 16 settembre 2012 si è svolta presso l ente fiera di Francoforte la International Trade Fair for the Automotive Industry. A questa fiera biennale, punto di riferimento per tutto il settore dell automotive, G3 ha partecipato per esporre i propri prodotti e le novità sviluppate in questi anni. Alcuni prodotti G3 erano inoltre presenti nel padiglione destinato alle case automobilistiche in veste di accessori originali e si troveranno in dotazione su diversi modelli di veicoli di prossima uscita. Grazie alla per far conoscere alle diverse realtà imprenditoriali le più recenti forme di comunicazione digitale ed il cambiamento che esse comportano a tutti i livelli dell organizzazione aziendale. Durante l incontro sono stati affrontati temi che hanno suscitato l interesse dei presenti. Primo tra tutti, come i social network possano apportare valore e favorire il processo di crescita di un azienda, a prescindere da quale sia il suo mercato di riferimento e i suoi interlocutori: è emerso infatti che sempre più l utilizzo strategico dei diversi social network (Facebook, Twitter, Youtube, LinkedIn, per citarne solo alcuni) sarà un tema trasversale alle diverse funzioni aziendali: dal marketing al CRM passando per il recruitment. Grande curiosità anche intorno al ruolo che smartphone e tablet possono avere all interno delle molteplici attività 11 Imprese Reggiane maggiore superficie espositiva disponibile per questa edizione, lo stand è stato concepito in modo da distinguere le due nature dell azienda: da un lato gli accessori per auto a marchio G3 per il libero mercato, dall altro i progetti nati da collaborazioni con case automobilistiche. INDUSTREE GROUP Ottimo esordio per Digital Hour, primo appuntamento di una serie di eventi itineranti pensati da Industree Group di gestione di un impresa: sempre più persone infatti utilizzano questi strumenti per connettersi in mobilità e, quando disponibili, si servono di applicazioni aziendali per comunicare più efficacemente con clienti, colleghi e fornitori. Per supportare ulteriormente l iniziativa, Industree Group ha dedicato un gruppo al progetto (Digital Hour) su LinkedIn, al fine di mantenere vivi partecipazione ed interesse sui contenuti proposti dal workshop e da cui prendere spunto per aumentare il proprio know how sulle tematiche in discussione.

9 12 Imprese Reggiane UMANA La Riforma Fornero, nel suo obiettivo di rendere il mercato del lavoro dinamico ed inclusivo, ha creato una separazione chiara tra la buona e la cattiva flessibilità. Il lavoro in somministrazione, esempio di buona flessibilità ormai riconosciuta da tutte le parti sociali, è stato ulteriormente valorizzato dalla nuova normativa. Questo il commento di Maria Raffaella Caprioglio, vicepresidente di Umana, agenzia per il lavoro, presente con diciotto filiali in Emilia Romagna, di cui tre nel reggiano (Reggio Emilia, Sant Ilario e Reggiolo). Subito dopo l approvazione della riforma, Umana ha realizzato una nuova edizione della Cassetta degli Attrezzi, che già l anno scorso suscitò un grande interesse presso le imprese. Se da un lato la nuova normativa valorizza la somministrazione di lavoro, rendendo più vantaggioso il suo utilizzo per impiegare collaboratori flessibili, dall altro fissa limiti che rendono più pesante l utilizzo del contratto a termine. Con la nuova edizione della Cassetta degli Attrezzi conclude la dottoressa Caprioglio Umana vuole offrire a chi si occupa di gestione del personale una guida completa e di rapida consultazione, rimanendo come sempre a disposizione per aiutare le imprese a scegliere lo strumento di volta in volta più adeguato. Oltre alla somministrazione di lavoro, sia a tempo determinato che indeterminato staff leasing, Umana offre alle imprese i servizi di ricerca e selezione del personale, intermediazione, formazione, supporto alla ricollocazione professionale outplacement, come previsto dal Decreto Legislativo n. 276 del WARRANT GROUP Al via il nuovo progetto sviluppato da Warrant Group in collaborazione con Unindustria Roma e co-finanzato da Camera di Commercio di Roma al fine di promuovere la nascita concreta di una rete d impresa in ambito food e grande distribuzione. Si chiama Borsa Merci e in concreto è un cloud privato di servizi raggiungibili via internet, in totale sicurezza, che svolge il ruolo di piattaforma di trait d union tra la funzione acquisti degli operatori della grande distribuzione (GD) e la funzione vendita dei distributori di beni di largo consumo (DBLC). Obiettivo: rendere maggiormente efficace ed efficiente il processo d acquisto con un occhio di riguardo per una maggiore economicità delle transazioni. Il modello muove dall ideaguida di ingegnerizzare ciò che la tradizionale casalinga compie quando si reca al mercato: prima visiona tutti i banchi che propongono un prodotto di specifico interesse, successivamente effettua l acquisto laddove il prezzo risulta essere più conveniente. Questo modello di rete d impresa sottolinea Francesco Lazzarotto, responsabile del progetto per Warrant Group può rappresentare lo strumento per aumentare la capacità competitiva delle imprese operanti nel settore della GD (nodi della rete) le quali, grazie a un contratto di rete che opera attraverso Borsa Merci, potranno esercitare in comune l attività di funzione acquisti massimizzando i risparmi di costo sulla merce acquistata. Stimiamo che la riduzione dei costi sarà nell ordine del 15-20% rispetto al prezzo di acquisto dei beni ordinati. CREATTIVITÀ Creattività, agenzia di comunicazione di Rio Saliceto, continua ad affiancare le aziende del food aggiudicandosi la comunicazione di marchi storici e molto noti nella provincia Reggio Emilia. Tra questi Dall Aglio, inventore del tè alla pesca la cui formulazione è stata riproposta con successo da tutte le più grandi multinazionali di bevande, che ha deciso il restyling del packaging della sua linea di tè. Il rinomato Salumificio San Martino, produttore industriale di carni e insaccati di qualità, che si è dotato di strumenti di presentazione istituzionale e di prodotto. Infine L Acetaia Castelli, azienda nuova molto determinata a conquistarsi la sua fetta di mercato con azioni di marketing e di comunicazione, per la quale Creattività ha progettato marchio, brand identity e avviato la collocazione dei prodotti sui canali di vendita. Il settore alimentare concede ampi margini di azione e molte soddisfazioni a un agenzia di comunicazione affermano dall aziendamerito della ricchezza di contenuti da trasmettere insiti nei prodotti stessi e del back ground culturale che la gastronomia ha sul territorio emiliano. NUOVAMACUT Nuovamacut Automazione Spa (Gruppo TeamSystem), società leader nell ambito delle tecnologie a supporto dei processi aziendali nonché riferimento nazionale per Dassault Systèmes SolidWorks Corp., annuncia la nascita di SolidFeature, un prodotto che permette di automatizzare la fase di modellazione e di registrazione dei dati ad esso legati. Oggi infatti, date le forti pressioni del mercato, è importante progettare bene, ma altrettanto importante è progettare in maniera veloce, automatizzando la fase di modellazione, recuperando dal modello tutte le informazioni riguardanti le lavorazioni usate (codice, quantità, posizione, etc), e le informazioni residenti in altri sistemi, e tabellarle all'interno della tavola tecnica (utensili usati, giacenze magazzino). I professionisti Nuovamacut conoscono bene queste esigenze perché lavorano gomito a gomito con chi ogni giorno crea il made-in-italy. E proprio alla luce di questo costante scambio e confronto con i nostri clienti, che il team di Ricerca e Sviluppo di Nuovamacut ha raccolto la sfida dando vita a SolidFeature ha commentato Davide Centomo, Direttore Tecnico e Ricerca e Sviluppo. Tra le principali funzionalità di SolidFeature, si evidenziano la quotatura/pallinatura automatica; la gestione anagrafiche lavorazioni; la tracciabilità delle lavorazioni, l interrogazione basi dati remote. SolidFeature verrà ufficialmente lanciato al Nuovamacut Live 2013, la convention annuale che Nuovamacut organizza per i propri clienti, che quest anno si volgerà il 23 ottobre a Bologna, presso il Palazzo della Cultura e dei Congressi. ARGO TRACTORS Argo Tractors si impegna per le zone terremotate ed in particolare per permettere alle aziende agricole colpite dal sisma di riprendere la loro attività il più rapidamente possibile. Presente nella realtà emiliana con gli stabilimenti produttivi di Fabbrico, San Martino in Rio e Luzzara, localizzati proprio in una delle aree terremotate, l azienda ha reagito con grande rapidità al drammatico evento, mettendo in campo l iniziativa Ricominciamo dalla nostra terra. Per gli agricoltori che hanno subito danni al proprio trattore Landini, McCormick o Valpadana, anche se non più in garanzia, l impegno di Argo Tractors è quello di offrire un contributo alla riparazione del mezzo, riconoscendo fino a quaranta ore di manodopera gratuita, attraverso i concessionari di riferimento nelle aree colpite dal terremoto. Inoltre, per tutti i clienti residenti nei comuni terremotati è previsto un 10% di sconto aggiuntivo sul prezzo finale dei ricambi praticato dai concessionari ed è stata attivata una forma di finanziamento a tasso agevolato e personalizzato per l acquisto di un nuovo trattore Landini, McCormick o Valpadana. SMEG Smeg, azienda italiana che ha saputo evolvere semplici elettrodomestici in autorevoli interpreti del design made in Italy, nell ottica di sostenere la creatività dei giovani artisti reggiani, ha organizzato un concorso indetto dallo Store Smeg Reggio Emilia intitolato "Reinventa il frigorifero Smeg anni 50". Un iniziativa con la quale l azienda ha voluto mettere alla prova i cittadini reggiani sulla trasformazione del frigorifero Smeg modello Fab28 Stile anni 50 per dargli un diverso aspetto, una nuova possibilità di utilizzo e quindi nuova vita, mantenendo la sua anima anni 50. Le proposte raccolte diventano realtà il 6 ottobre in occasione di un evento aperto al pubblico presso il piazzale dello Store Smeg Reggio. MEDIATEC Si affaccia sul mercato della comunicazione Mediatec di 13 Imprese Reggiane

10 14 Imprese Reggiane Giordano Lanzoni, impresa che offre fornitura, personalizzazione ed assistenza di droni pronti al volo per la realizzazione di fotografie e video aerei ed un servizio di post produzione immagini in collaborazione con i professionisti del settore. I droni o "UAV" sono aeromodelli senza pilota di piccole dimensioni capaci di volare autonomamente tramite il GPS o con input dell'operatore. Si tratta di un sistema innovativo e vincente perché più economico e versatile rispetto ai metodi tradizionali, che permettono di avvicinarsi al soggetto senza pericolo, utilizzare focali corte con risultati più nitidi, decollare ed atterrare in spazi ristretti, interni compresi. Lo strumento è completamente elettrico, privo di rumore e non inquinante, eventi, corsi per l utilizzo di Quarta e di tutto ciò che riguarda il mondo di Blulink. Clienti, partner e amici dell azienda possono registrare eventuali commenti e opinioni, e fornire nuove testimonianze per rendere il canale sempre più ricco di spunti e di suggerimenti. Un nuovo veicolo di informazioni che si aggiunge agli altri social network in cui Blulink è già da tempo presente, Facebook, Twitter e Linkedin. A questa attività di comunicazione si aggiunge l attività di sostegno e promozione di attività culturali: attraverso l associazione BUS74, Blulink ha sostenuto il concerto programmato per il 7 settembre ai Chiostri della Ghiara, evento che ha come sempre un duplice obiettivo, creare cultura e dare un contributo tangibile alle associazioni no profit. Infine Blulink sta lavorando alla Giornata Mondiale della Qualità 2012, evento ormai tradizionale per l azienda, che si svolgerà quest anno il prossimo 8 novembre. derevoli, in parte dovuti all'allargamento dell'estensione dei telai e ai formati di grandi dimensioni. La gamma di componentistica F.M. è in continua crescita per seguire e anticipare le nuove richieste del mercato. OGNIBENE POWER Ognibene Power Spa, leader nella produzione di sistemi di guida idrostatica (cilindri ed idroguide), festeggerà nel 2013 i sessant anni di attività. Presente dal 1953, il gruppo ha conquistato una consistente fetta di mercato, imponendosi come fornitore dei maggiori Global OEM del settore Off Highway. Inoltre ha rafforzato la propria presenza a livello internazionale attraverso l apertura di sedi controllate, rispettivamente in Brasile, India, Cina e Stati Uniti. Da sempre l azienda si distingue per il suo forte orientamento al cliente e per la costante ricerca di soluzioni innovative in campo tecnologico. La produzione segue la logica del lean manufacturing, secondo un sistema qualità certificato ISO Recentemente sono stati implementati nuovi progetti di miglioramento degli standard, come il WCM, basato sulla riduzione degli sprechi attraverso l impiego di metodi rigorosi. L investimento continuo nel capitale umano, manifestato attraverso attività mirate di formazione, e la sensibilità verso le tematiche ambien- 15 Imprese Reggiane ed è già stato utilizzato con successo per effettuare riprese aeree nelle zone terremotate di Moglia e Reggiolo e per riprese di manutenzione e monitoraggio di stabili e cantieri edili. Ne è esempio il servizio fotografico realizzato per il Comune di Reggio Emilia, per verificare le condizioni della torre campanaria della Basilica della Ghiara. BLULINK Canale Youtube, concerti, giornata mondiale della qualità, questa è la presenza di Blulink in rete in città e nel mondo. Con la presentazione del progetto di implementazione di Quarta presso O.M.P. Lavorazione Meccaniche, Blulink ha creato il proprio canale YouTube dove mensilmente verranno pubblicati video di case history, MONTEDIL L azienda di Scandiano presenta un innovativo sistema costruttivo che permette di realizzare controsoffittature antisismiche garantite da certificazioni statiche. Leader da 30 anni nella progettazione, realizzazione e ristrutturazione di spazi abitativi, uffici commerciali e strutture industriali, Montedil, grazie al sistema costruttivo a secco, è in grado di garantire importanti vantaggi rispetto ai tradizionali sistemi edificativi. Pareti, contropareti e controsoffittature realizzate dall azienda offrono una migliore qualità dell aria, una migliore resistenza e reazione al fuoco e un maggior isolamento acustico. Il cantiere rimane pulito ed il risultato più economico, perché diminuiscono i tempi per realizzarlo, mantenendo standard di qualità certificata e conforme alle norme UNI EN ISO 9001:2008. F.M. Dal 24 al 28 settembre F.M. partecipa a Tecnargilla, il salone internazionale delle tecnologie e delle forniture all'industria ceramica e del laterizio, dove presenta una nuova linea di componentistica studiata apposta per i grandi formati e per le applicazioni di stampa in digitale. In particolare, rulliere rinforzate per sopportare maggiori carichi di lavoro laterali e con la possibilità di regolare la distanza fra i rullini, ricoperti di uno speciale materiale antigraffio; e un nuovo modello di supporto e astina rinforzati che garantiranno la resistenza a carichi consi-

11 16 Imprese Reggiane tali (che ha portato tra l altro all acquisizione della certificazione ISO:14001), completano il profilo di un azienda moderna, dinamica, flessibile e pronta ad affrontare le sfide del mercato attuale in maniera globale. APOGEO Nel mese di agosto è stata terminata la realizzazione della segnaletica del Comune di Grugliasco in provincia di Torino, un progetto innovativo per la valorizzazione del centro urbano, con il quale si è inteso uniformare tutte le insegne degli esercizi commerciali del centro storico, garantendo un effetto visivo sorprendente. Il progetto, curato per intero da Apogeo Srl, è servito a valorizzare appieno l'immagine urbanistica-architettonica del comune e degli stessi negozi. Nella realizzazione si è tenuto conto non solo della valorizzazione dei trend commerciali, ma anche delle caratteristiche peculiari dei centri storici della maggior parte delle città italiane. Una esecuzione attenta all'estetica e al design che mira ad incentivare il commercio negli esercizi del comune piemontese. ERREVI SYSTEM Errevi System, società operante in ambito ICT e specializzata nell'ottimizzazione dei data center aziendali e nello sviluppo di applicativi web per la gestione di processi di business, sarà sponsor della tappa italiana di EMC Forum che si terrà il 16 ottobre, presso il centro congressi Milano Fiori. L evento si propone di trasformare il modo di concepire il futuro dell'it e del business e sarà un occasione per tutti i partecipanti, per comprendere il valore dell IT e dei dati aziendali per il successo della propria impresa. Errevi System ha scelto di sponsorizzare questa iniziativa in un anno di difficili condizioni di mercato come il 2012 per aiutare le aziende a comprendere come la virtualizzazione e il cloud computing siano fondamentali per affrontare il cambiamento e le sfide future. BGROUP Dopo essersi affermata a Reggio Emilia e nelle province limitrofe, BGroup Srl parte alla conquista della Cina. Azienda ormai conosciuta nel settore della logistica per abbigliamento, Bgroup può vantare oggi nel proprio parco clienti alcune delle più belle firme del fashion italiano. Sono state proprio queste aziende di moda, fiore all occhiello dell imprenditoria, dello style e della creatività del Belpaese a portare Bgroup a seguirne le impronte. Se è vero che la Cina e tutti i paesi asiatici saranno anche per il futuro un importante risorsa delle manifatture occidentali, BGroup è fermamente intenzionata a supportarne l attività produttiva con i propri servizi logistici. Con circa metri di superficie coperta in magazzini perfettamente attrezzati sparsi per tutto il territorio del nord Italia, l azienda la cui sede centrale è a Rolo di Reggio Emilia, si propone come leader nazionale nel proprio settore. Grazie alla recente apertura di altri tre magazzini a Shangai, Dongguan ed Hong Kong, Bgroup è pronta a replicare all estero i risultati ottenuti sul territorio nazionale. Medio Oriente e Sud America saranno i passi successivi di questo percorso di crescita. TECHNOSOLUTIONS Technosolutions Srl distribuirà la suite Planetpress di Objectif Lune in Italia. La suite Planetpress, installata su server, consente di automatizzare, in abbinamento a dati variabili, tutte le attività correlate all elaborazione di documenti di un organizzazione complessa (ad esempio per importanti volumi di fatture, moduli in continuo, materiali per direct marketing, ecc.) allineandosi ininterrottamente ai sistemi di stampa già presenti in azienda e operando sia in locale che da remoto. L innovativa soluzione Planetpress -adottata, nella sua massima configurazione, anche dalle Poste Australiane- amplia verso l alto lo spettro applicativo di prodotti come Printshop Mail e Planetpress Capture. Quest ultimo applicativo consente, attraverso un apposita penna digitale, di apporre e poi acquisire digitalmente firme o testi scritti a mano. Technosolutions Srl è una società del gruppo Pico, che distribuisce sul territorio nazionale, attraverso una rete specializzata di rivenditori, soluzioni software a valore aggiunto di applicativi standard o personalizzati per i settori della grafica, della pre-stampa e dell editoria digitale. NETRIBE GROUP Netribe Group si fa in quattro specializzandosi per settore: Netribe Business Solutions (business applications and ERP) Netribe Communications (strategy, print and new media design) Netribe Cloud (Data - Center Services), e Netribe System Integrator (Networking, System Solution). L azienda, che coniuga la capacità progettuale ed organizzativa di un gruppo con la flessibilità ed il dinamismo tipico delle strutture specializzate, a fianco del classico offering per aree aziendali (communications, business applications & ERP, infrastructure e cloud), ha scelto di creare soluzioni specifiche in funzione delle continue evoluzioni del mercato, con un attenzione particolare al processo che lo connota, integrando le diverse aree di business del Gruppo e proponendosi come partner tecnologico specializzato. In particolare, propone modelli, esperienze e soluzioni IT che fondono competenze e referenze nei settori manufacturing, food, building, utility e, in senso lato, per la gestione della presenza aziendale sui mercati internazionali. Dopo un primo semestre con buoni risultati, soprattutto per il team di gruppo legato a Microsoft Dynamics (90% del fatturato annuale già raggiunto), Netribe Group si appresta ad un autunno altrettanto positivo, costellato da iniziative ed eventi. MEMAR MONTEASSEGNI Memar Monteassegni Spa continua con grande successo il piano di espansione commerciale programmato per il A luglio la Banca Popolare di Bari ha scelto Memar per affidare i servizi di Business Process Outsourcing legati ai pagamenti tradizionali cartacei ed elettronici. Esperienza consolidata, la particolare distribuzione territoriale e velocità d intervento sono le attitudini che hanno premiato Memar nella scelta del Gruppo Banca Popolare di Bari e che hanno permesso la realizzazione di questa importante operazione commerciale. Inoltre, coerentemente con i piani strategici di sviluppo e di evoluzione dei servizi, Memar ha acquisito a Parma una struttura specializzata nel BPO evoluto. La nuova filiale dispone di 16 risorse declinate alle attività di BPO mutui, pratiche finanziamento e BPO antifrode. GIGLI COSTRUZIONI Gigli Costruzioni Srl segnala apprezzabili novità nell acquisizione di nuove commesse sul territorio reggiano e modenese confermando, in controtendenza con i dati negativi del comparto edile, il trend positivo di inizio anno. Grazie alla collaborazione avviata con un importante azienda di carpenteria metallica, Gigli Costruzioni ha costituito all interno della propria società una apposita divisione, specializzata nel consolidamento e nell adeguamento antisismico dei fabbricati industriali. L azienda offre infatti un servizio completo in tutte le fasi seguenti al sopralluogo di cantiere, comprendente progettazione tecnica, fornitura e montaggio. Proseguono inoltre i lavori di demolizione e ricostruzione di Palazzo Busetti, nel cuore del centro storico di Reggio Emilia, un intervento che si colloca tra le più ambiziose e significative opere di recupero e di riqualificazione del tessuto urbano della città. 17 Imprese Reggiane

12 REGGIO EMILIA ASSEMBLEA GENERALE 2012

13 20 Ripartire con le idee 21 La sede dell evento RELAZIONE DEL PRESIDENTE STEFANO LANDI LA SITUAZIONE IN EUROPA Rispetto allo scenario delineato a giugno da Landi lo scenario mondiale non è mutato nella sostanza: "La scena mondiale - aveva detto il presidente di Indi Massimo Sesena ASSEMBLEA GENERALE 2012 NELL EMERGENZA Anticipata rispetto al consueto calendario, l Assemblea Generale di Industriali Reggio Emilia si è svolta l 11 giugno all insegna dell emergenza. Il terremoto che nel maggio scorso ha colpito la nostra provincia, ha costretto ad allestire in breve tempo una tensostruttura nel parco di Corte Spalletti, a San Donnino di Casalgrande, a causa dell inagibilità del Teatro Municipale Valli, da diversi anni tradizionale cornice del massimo evento dell Associazione. L Assemblea costituisce infatti un momento di confronto dedicato ai temi di attualità dell economia e della società a livello territoriale. Con il titolo Ripartire con le idee. Le imprese motore dello sviluppo l evento di quest anno ha inteso proporre una riflessione sui grandi quesiti del momento. Quali le scelte per riavviare un processo di crescita del Paese? Quali mutamenti duraturi ci si deve attendere alla fine della crisi? Che cosa vuol dire innovazione per le nostre imprese e per il nostro sistema locale? Dopo l attesa relazione del Presidente di Industriali Reggio Emilia, Stefano Landi, sono intervenuti Michele Boldrin, Economista della Washington University e Federal Reserve Bank di St. Louis, e l esperto internazionale di innovazione e futurologo Vito Di Bari, coordinati dal giornalista Andrea Cabrini, Direttore di CNBC Financial Class. Ha concluso l incontro il Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi. In segno di sobrietà, rispetto e solidarietà per le difficoltà e il dolore che il sisma ha recato, gli Industriali hanno inoltre deciso di annullare la cena sociale che tradizionalmente segue l Assemblea. STEFANO LANDI Ci mancava il terremoto. Non bastava la crisi globale, aggravata dalle condizioni endemiche del sistema Italia. Quando Stefano Landi, sotto la tensostruttura allestita nei giardini di Corte Spalletti, apre i lavori dell'assemblea 2012 di Industriali Reggio, quella del sisma che ha devastato l'emilia è una ferita ancora aperta, sanguinante: centinaia di famiglie, a distanza di pochi giorni dall'ultima forte scossa del 29 maggio, vivono nelle tende allestite dalla Protezione civile, centinaia di aziende sono chiuse a causa dei danni provocati dal terremoto, lavoratori e imprenditori che hanno perso casa e lavoro chiedono solo di poter ripartire. È quindi inevitabile che l'incipit della relazione di Landi sia dedicato a questo tema. È l'11 giugno, non sono passate nemmeno due settimane dalla scossa del 29, ma il numero uno degli industriali reggiani si fa già portavoce delle istanze delle aziende danneggiate dal terremoto: "Il sisma - dice Landi - ha colpito un'area che, da sola, rappresenta il 10% del Pil dell'emilia Romagna e l'1% di quello nazionale. Oltre alla solidarietà e alle iniziative per la gestione dell'emergenza, peraltro efficacemente avviate, è indispensabile la sollecita predisposizione di strumenti che permettano alle imprese coinvolte di poter riprendere l'attività". E proprio le richieste avanzate da Landi nel giugno scorso costituiscono alcuni dei risultati raggiunti in queste settimane dal commissario per l'emergenza e la ricostruzione Vasco Errani. "Non servono solo spazi nei quali localizzare temporaneamente le produzioni", così come non possono bastare nemmeno "le azioni di solidarietà di imprese di uno stesso settore, ma servono soprattutto - aveva rimarcato Landi all'assemblea - misure di natura fiscale e creditizia. E tutto all'interno di un quadro normativo che deve sforzarsi di coniugare l'improrogabile necessità degli accertamenti e della sicurezza in azienda con l'agibilità dei siti produttivi".

14 22 dustriali Reggio agli imprenditori riuniti in assemblea - è caratterizzata da due prospettive. La prima vede un'europa nella quale la divergenza fra politica monetaria unica e gestioni nazionali sia del debito, sia dei conti pubblici rimane sotto attacco dei mercati finanziari". Mentre il destino della Grecia è ancora incertissimo, mentre Spagna e Italia cercano ancora di non farsi risucchiare dentro la parte più drammatica della crisi, mentre la Germania persegue con determinazione la linea rigorista nei confronti dei paesi meno virtuosi, "Il resto del mondo - sottolinea Landi - vive di altri segnali, come crescita, ripresa e fiducia nel futuro". Invero, secondo Landi, sarebbe semplicistico spiegare que- ambo le parti e la questione del credito non può essere ridotta a una mera contrapposizione di interessi". Anche per questo la crisi di questi ultimi mesi è diversa dalle precedenti, quando a fronteggiarle c'erano "un sistema bancario più liquido e al tempo stesso poggiato su solide basi, oltre alla possibilità di scaricare momentaneamente sulla filiera le tensioni finanziarie, la via di fuga costituita dalla svalutazione, altri sbocchi commerciali e la minor pressione fiscale, permettevano ai più di superare le difficoltà". Ora che non è più così, e in questa fase nuova (o ennesima) della crisi, con "le banche in affanno, le imprese della filiera in difficoltà, la moneta unica, la pressione fiscale", tutti elementi che "combinandosi tra loro, diventano sem- di risparmi e di tagli. E - prosegue Landi - non ci riferiamo solo alla pur necessaria azione di spending review, ma a una serie di interventi capaci di incidere, finalmente, sull'impianto dello Stato, sulle sue logiche di funzionamento, sulla spesa sanitaria fuori controllo e sugli enti pubblici, siano essi locali o inutili". È sulla lotta alla burocrazia e sull'inadeguatezza della classe politica, mali questi quasi esclusivamente italici, che Landi insiste nel suo intervento: "L'Italia è ferma - scandisce - perché la politica è stata incapace non solo di riformarsi, ma anche di valorizzare quel grande patrimonio costituito dalla capacità imprenditoriale e da imprese di ogni dimensione". Nella visione di Landi, il paragone è addirittura tra ciola in maniera asettica ma ugualmente efficace: "Nel solo dice - si sono susseguite tre manovre per recuperare, in un triennio, 205 miliardi di euro. Nel 2012, l'80% del risultato fissato sarà ottenuto attraverso maggiori tasse. Nel 2013 andrà ancor peggio: la pressione fiscale supererà il 46% del prodotto interno lordo". Anziché tappare le falle con sempre nuovi balzelli, sottolinea Landi, un'altra strada è possibile e va perseguita. Ed è una strada fatta soprattutto di tagli e risparmi. Una strada che deve vedere Confindustria impegnata nel suo ruolo di rappresentanza di fronte al governo centrale, affinché questo operi in questo senso con tutta la determinazione possibile. È questo l'impegno che Landi chiede in modo 23 sto diverso passo dei paesi emergenti con il fatto che lì insistono "le fabbriche low cost del mondo". Piuttosto, secondo Landi, si tratta di nazioni che in questa contingenza si sono dimostrate "capaci di competere su qualità e tecnologia, attraendo cervelli, capitali e imprese. Tutto ciò mentre l'europa è sempre meno protagonista perché afflitta da una malattia curabile solo attraverso un nuovo e diffuso ciclo di sviluppo. Se ascoltiamo attentamente - prosegue Landi - ci accorgiamo che gli andamenti degli spread mandano un segnale preciso: i mercati finanziari cercano l'europa ma non la trovano. E forse dovranno attendere ancora a lungo". In Europa la situazione è complicata: "Certo - puntualizza il presidente degli Industriali reggiani - la Bce è stata ed è determinante per mettere in sicurezza le banche europee e tuttavia, la stretta creditizia è oggi per le imprese italiane un dato di fatto". E a questo punto Landi si rivolge proprio alle banche: "Alle banche - scandisce - chiediamo di non applicare semplicemente astratte formule di Rating, ma di valutare con coscienza la qualità e la prospettiva dei progetti aziendali. Le aree di miglioramento esistono da pre più spesso - sottolinea Landi - un flagello che s'abbatte su imprese, imprenditori e lavoratori". Di fronte a questa situazione, il presidente di Industriali Reggio non fa ricorso a particolari giri di parole: "Siamo giunti - dice - al drammatico momento della verità, il punto nel quale occorrono azioni concrete". E l'elenco delle richieste, da parte degli imprenditori è noto. Tuttavia, Landi mette in fila le aspettative, più che legittime del mondo imprenditoriale. "Le imprese - rimarca - non possono più attendere di veder ridotta l'imposizione fiscale sull'azienda stessa e sui nostri lavoratori che devono e possono guadagnare di più". Allo stesso modo, è fondamentale "contabilizzare, per davvero e senza complicazioni amministrative e burocratiche, l'avvenuto pagamento di almeno una parte dei crediti vantati nei confronti della pubblica amministrazione", anche magari "registrando, senza troppe complicazioni, l'avvenuta compensazione tra i debiti e i crediti fiscali con lo Stato". E perché questa partita tra il "privato" e lo Stato si possa giocare in un clima sereno, occorrono poi anche altri "segnali", primo fra tutti quello che "indichi, inequivocabilmente, l'avvio di una rigorosa politica l'italia e gli Stati Uniti: mentre negli Usa, "l'amministrazione Obama è impegnata a recuperare la cultura manifatturiera, per rivitalizzare un Paese nel quale è in via d'estinzione quel ceto operaio che per decenni è stato il cuore della sua classe media", in Italia "al contrario le imprese e i lavoratori rappresentano soltanto il forziere dal quale procurarsi, ogni volta che occorre, ulteriori entrate fiscali". È, inconfutabilmente, la storia di questo Paese e in particolare la storia di questi ultimi anni, quella che Landi snoc- accorato al neoeletto presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, ospite d'onore alle assise di Corte Spalletti. Niente collateralismi con una classe politica "che ha smarrito se stessa e le proprie ragioni d'essere. Anche per questo non dobbiamo più tollerare che imprese e lavoro finanzino l'inefficienza e il malgoverno attraverso un iniquo ed esorbitante prelievo fiscale. Siamo consapevoli - ha detto rivolgendosi a Squinzi - che davanti a te hai un quadriennio particolarmente complesso e importante per tutti gli italiani.

15 24 Abbiamo bisogno di sviluppo. E, come hai ricordato nel tuo discorso di insediamento, abbiamo bisogno di normalità". E il modo principale perché si concretizzi questa normalità è costituito - Landi lo ribadisce ancora una volta - dall'abbattimento della burocrazia. "Devono diventare normali tutti gli aspetti riguardanti il rapporto tra Stato ed economia". E questo oggi non è così, se è vero, come spiega il rappresentante degli imprenditori di casa nostra, che "valgono 26 miliardi gli oneri a carico delle imprese per adempimenti burocratici collegati a 88 procedure. E un permesso di costruzione richiede, in Italia 285 giorni e ben 11 permessi, contro una media europea di 30 giorni e due autorizzazioni. Eppoi ancora: in Italia gli incentivi alle impre- te Landi parte dall'estate del 2011 quando "combattevamo per il recupero. In autunno, ci siamo avvitati in un secondo ciclo recessivo, ben più insidioso del primo, che ha messo a dura prova il tessuto delle piccolissime e piccole imprese impegnate non solo nella manifattura, ma anche e soprattutto nei servizi e nel commercio". Tante, tantissime le aziende che hanno fatto ricorso agli ammortizzatori sociali, e tante anche quelle che in questo lasso di tempo, hanno cessato l'attività. "Una dinamica - ammonisce Landi - che, a fronte di una contrazione del Pil di circa 2 punti prevista per il 2012, è destinata a peggiorare". E nella nostra provincia come nel resto del Paese la realtà è fatta di piccole aziende per le quali "il rientro im- le verifiche di ogni tipo". Invero, nella panoramica delle imprese reggiane Landi delinea quello che lui chiama "sistema produttivo duale". Da una parte "un gruppo dinamico di aziende che hanno impresso alla propria struttura un forte cambiamento e adottato nuove strategie". Dall'altra un gruppo di imprese "che non hanno ancora saputo o potuto adattare completamente il proprio assetto e le proprie condotte alle impressionanti novità, tecnologiche ma anche geo-economiche di questi ultimi dieci anni". Il primo gruppo, quello virtuoso, non è maggioritario ma nemmeno marginale: "Si tratta - spiega Landi - di un insieme composto da imprese che hanno fatto leva su diverse componenti e funzioni aziendali per allontanarsi dai rischi di una E tuttavia, chi pensa che queste imprese non incontrino ostacoli, si sbaglia. In questi ambiti - sottolinea Landi - il principale problema è quello delle relazioni industriali. Un tema che "è un'esigenza dell'intero sistema industriale reggiano". E come si declina questo "rinnovamento delle relazioni industriali"? Landi non ha dubbi: "Flessibilità degli orari, riduzione dell'assenteismo ed esigibilità degli accordi", tutti obiettivi che si raggiungono "attraverso una dialettica costruttiva tra imprese e lavoro. Alle organizzazioni sindacali -sottolinea il presidente degli imprenditori reggiani - ricordiamo che da questa crisi e dalle trasformazioni che l'accompagnano si può uscire in un modo solo: insieme. Nessuno deve vincere e nessuno deve perdere". 25 se sono disciplinati da qualcosa come 51 leggi". Secondo Landi è arrivato il momento di "lasciarci alle spalle una logica velleitaria che per disciplinare tutto, finisce per non regolare nulla. Oggi - sottolinea Landi - la vera prima grande riforma nazionale consiste proprio nel drastico ridimensionamento della burocrazia". REGGIO EMILIA, ITALIA Nell'analisi della situazione dell'industria locale, il presiden- posto dalla banca, l'ennesima tassa, una sanzione o un'ingiunzione prive di fondamento e di flessibilità possono avere effetti catastrofici". Ecco un altro tasto su cui Landi picchia con decisione, oltre all'atteggiamento di diffidente chiusura delle banche, è importante, anzi decisivo, per il numero uno di via Toschi, che "si allenti la perversione burocratica, che l'intelligenza abbia la meglio su norme spesso in contraddizione tra loro e che venga definitivamente abbandonato ogni approccio vessatorio che accompagna concorrenza che si giochi solo sui costi e sui volumi produttivi". In altre parole il know how aziendale come arma per restare in un mercato sempre più difficile ed esigente. In questo gruppo virtuoso ci sono - ha spiegato Landi - aziende di settori diversi: dalla meccanica al sistema moda, dallo stampaggio di materie plastiche all'agroalimentare, dalla meccatronica alla chimica. "Da queste imprese - ha ricordato Landi - dipende il riposizionamento del sistema produttivo locale". INNOVAZIONE A 360 GRADI La creatività, la passione per un'idea, la capacità di assumere il rischio d'impresa, l'abilità di gestire situazioni complesse. Tutti "ingredienti" necessari all'innovazione, un processo che non può prescindere "dalla storia di ciascuna persona, di ciascuna impresa, e quindi di ciascun sistema territoriale. Dunque - chiarisce Landi - ci si deve misurare con la natura locale dei processi innovativi, ognuno dei quali nasce sempre da un preciso contesto".

16 26 27 Stefano Landi, Presidente Industriali Reggio Emilia, con Giorgio Squinzi, Presidente Confindustria Giovanni Roveda, Direttore Generale; Stefano Landi, Presidente; Ugo Medici, Vice Presidente con delega a Credito, Fisco, Finanza d impresa È questa la chiave di volta che Landi utilizza per affrontare ciò che forse gli sta più a cuore ovvero il ruolo dell Associazione all'interno del progetto di Reggio come città dell'innovazione. E il ragionamento di Landi è di quelli ambi- novativa l'industria che abbiamo, e non immaginare di cambiarla, con un'altra che invece non ci appartiene". Partire dalle specificità, quindi, come la Meccatronica. In questo ambito è stato incessante il lavoro svolto dal Club Mec- solo le nuove frontiere di servizio a vantaggio delle imprese, ma anche gli attuali punti di debolezza del sistema locale". E Landi, questi punti, li elenca: "l'assenza di una regia tra le iniziative dedicate all'innovazione e alla Mecca- sferimento tecnologico e di crescita delle conoscenze disponibili nelle imprese". L'agenda è già fitta: nei mesi scorsi il Comune ha avviato la riqualificazione di parte delle aree ex Reggiane. Lì sor- Mariacristina Gherpelli, Presidente Comitato regionale Piccola Industria, e Giorgia Iasoni, Presidente Comitato regionale Giovani dell industria Gli imprenditori Renzo Castagnetti, Francesco Veroni e Giancarlo Staccia I Vice Presidenti Stefania Accorsi, Renato Brevini e Savino Gazza Maria Licia Ferrarini, Vice Presidente con delega all Education e Rapporti con la scuola e Giorgio Squinzi, Presidente Confindustria ziosi. Perché sostiene che innovazione non è necessariamente sinonimo di high tech. "Il nostro obiettivo - chiarisce Landi - è comprendere come fare per rendere più in- catronica di Industriali Reggio assieme all'università, agli enti locali, agli istituti tecnici di Reggio e alla Camera di Commercio. Un gruppo di lavoro che ha messo a fuoco "non tronica, ma anche le ridotte dimensioni delle strutture locali orientate alla ricerca, la carenza di tecnici e laureati in ingegneria, e infine l'urgenza di rafforzare il processo di tra- gerà il parco tecnologico, cuore pulsante della nuova Area Nord, pensata dalla giunta Delrio. E al centro del parco tecnologico, il Polo della Meccatronica e i laboratori di Reg-

17 28 29 L economista Michele Boldrin e Andrea Cabrini, Direttore CNBC Financial class gio Emilia Innovazione, a cui spetterà il compito - proprio assieme al Club della Meccatronica - di "diventare i soggetti attuatori dei progetti". Tra questi, anche quello di un laboratorio, una sorta di "incubatore per nuove imprese". Per la verità, anche in questo caso, Landi sprona i suoi in- Vito Di Bari durante il suo intervento Giorgio Squinzi e Andrea Cabrini Giorgio Squinzi con Fabio Storchi masta con le mani in mano. Lo ricorda Landi all'assemblea, quando illustra i risultati della ricerca che proprio l Associazione aveva commissionato qualche mese fa proprio sul tema. E la ricerca aveva messo in evidenza due dati su tutti. "In primo luogo - ha ricor- no d'utenza per la futura Stazione Mediopadana". Invero, l'altra faccia della medaglia, anche questa messa in luce dalla ricerca, riguarda "il deficit di infrastrutture adeguate a un nodo ferroviario di livello europeo". Occorre quindi colmare questo deficit in tempi rapidi, mettendo in si- nell'ultimo anno sono cresciute in maniera considerevole. Non a caso, poche settimane dopo l'assemblea di Industriali Reggio, prenderanno corpo le nozze tra l'associazione datoriale di via Toschi e CONFAPI PMI Reggio Emilia. "Nel corso del ha ricordato in assemblea Landi - Roberto Bertazzoni, Giuseppe Prezioso e Giorgio Squinzi Giorgio Squinzi con Gianni Borghi terlocutori, in particolare, gli enti locali: "In questo come in altri casi - ammonisce - non possiamo permetterci tempi lunghi". E quando si parla di "tempi" e soprattutto di Area Nord della città la mente corre al cantiere della Stazione Mediopadana. Anche su questo tema Industriali Reggio non è ri- dato il numero uno di via Toschi - abbiamo avuto dalla ricerca la conferma geografica, demografica, economica e sociale della centralità di Reggio Emilia all'interno dell'area vasta che comprende anche le province vicine. Di più: la ricerca ha anche confermato un altro dato che non era scontato alla vigilia, ovvero l'esistenza di un ampio baci- nergia tutti i diversi attori dello sviluppo di un territorio, "dall'industria, all'istruzione, all'innovazione, alla cultura, fino all'offerta turistica. Il centro storico, l'area Nord, la stazione Mediopadana - ha rimarcato il presidente degli imprenditori reggiani - meritano un progetto di Città capace di offrire opportunità di crescita, non solo urbana ma anche sociale, economica e culturale". VERSO UNINDUSTRIA Un altro tema affrontato da Stefano Landi nella sua relazione riguarda il futuro dell'associazione da lui presieduta. Un passaggio non di routine e nemmeno la fredda elencazione delle aziende iscritte a Industriali Reggio, che pure sono state 65 le nuove aziende che hanno scelto di aderire a Industriali Reggio, una crescita che ci ha portato a superare la soglia dei addetti premiando, in tal modo, il lavoro di una grande squadra di professionisti". Alla base di questi risultati, secondo il presidente degli industriali reggiani, due 'segreti': da una parte "il convincimento che l'associazionismo di impresa rappresenti, oggi più che mai un elemento indispensabile per i sistemi produttivi costituiti da piccole e medie imprese". Dall'altra costituisce una valida motivazione anche "la consapevolezza che il futuro si costruisce attraverso la collaborazione tra soggetti diversi, ma capaci di confrontarsi, decidere e agire insieme".

18 30 31 di Federica Galli Fermare il declino è difficile, ma possibile. Un salto di immaginazione per ripartire Le riflessioni di Michele Boldrin

19 32 I tempi di crisi portano sempre profondi cambiamenti e così sta accadendo anche all'unione Europea. Le proposte presentate da Josè Manuel Barroso, presidente della Commissione Europea, Herman Van Rompuy, presidente del Consiglio Europeo, Jean-Claude Juncker, presidente dell'eurogrup- MICHELE BOLDRIN po, sono numerose e introducono modifiche importanti nell'ingegneria istituzionale europea. Prevedono un'unione bancaria, fiscale e politica, da attuare attraverso un'autorità di controllo bancaria comune, assicurazioni comuni sui depositi ed un progetto di coordinamento dei bilanci nazionali (un elemento positivo dal punto di vista dell'armonizzazione delle politiche fiscali e dei bilanci pubblici e che, in prospettiva, dovrebbe portare ad avere emissioni obbligazionarie comuni e un Ministero del Tesoro europeo). Probabilmente non esiste in Italia la consapevolezza della portata che avranno questi cambiamenti. Tra i principali animatori di questo lavoro diplomatico per cambiare qualcosa in Europa c è proprio un italiano, il presidente della Bce Mario Draghi, secondo il quale siamo in un momento cruciale nella storia dell Unione e oggi più che mai serve un Europa diversa e da qui partirà il rilancio anche dei singoli Stati membri. Lo ha detto chiaramente anche il professor Michele Boldrin, economista della Washington University e della Federal ReserveBank di Saint Louis, intervenuto lo scorso 11 giugno all Assemblea generale di Industriali Reggio Emilia. Già allora si intravvedeva chiaramente la rotta da intraprendere. Perché però trovarsi a parlare di Europa in un periodo in cui il sogno di integrazione e cooperazione tra stati sembra poter svanire da un momento all altro? Perché insistere sulla volontà di andar verso la costituzione degli Stati Uniti d Europa quando nello scenario internazionale si sente più di uno scricchiolio dell attuale sistema della Comunità europea? Una nuova gestione della crisi è la premessa per tornare ad essere competitivi perché consolidamento di bilancio e crescita sono due facce della stessa medaglia. Per fare questo, però, bisogna credere di più nel soggetto Europa, cedendo competenze all Unione Europea e supportando l euro con adeguate politiche comunitarie. La crisi dei debiti sovrani pone però ancora oggi seri problemi nella storia costituzionale. Nonostante negli scorsi mesi si sia parlato a più riprese di una possibile uscita dall eurozona, ad oggi l interesse di tutti gli Stati membri è quello di avere una moneta unica, magari riformandola. L unione monetaria da sola, però, non è più sufficiente: al sistema europeo servono anche una unione fiscale e, di conseguenza, politica. L'esigenza di creare un'autorità politica comune, in grado di attuare in modo fattivo politiche fiscali da associare alla politica monetaria è oggettiva. Occorre però essere consapevoli che tali modifiche devono essere attuate con un processo democratico di dibattito e di creazione del consenso tra i cittadini italiani ed europei. Non c'è dubbio che esista un problema di legittimità politica di questi cambiamenti e che il problema della democrazia negli organi rappresentativi europei non vada sottovalutato. La Commissione Europea, organismo non elettivo, è uno dei protagonisti dei cambiamenti in corso, spesso non compresi in modo dettagliato dall'opinione pubblica dei vari Paesi membri. L Europa cambierà, ma per Boldrin non c è una singola misura, un silver bullet, in grado di risolvere i problemi. Se l aspetto fiscale può attendere, è invece urgente una riforma del sistema bancario che modifichi profondamente l operatività della Banca Centrale Europea per far sì che non si alimentino tensioni speculative (come avvenuto, tra l altro, nel corso dell estate appena trascorsa). Non è possibile una politica monetaria continentale ed una politica bancaria nazionale. Per ragioni storiche, l Europa è fatta di svariati Paesi con grandi banche nazionali (quasi tutte troppo grandi per quel paese) che se andassero in default rischierebbero di tirarsi dietro l intera nazione. Questo legame, secondo Boldrin, va rotto; bisogna creare un regolatore del sistema bancario a livello europeo con capacità di intervento simile all FDIC americana. Proprio la difficoltà a trovare soluzioni condivise, del resto, ha inciso negativamente in questi mesi sulla valutazione dei mercati. Siamo giunti insomma ad un punto nel processo di integrazione europea che per sopravvivere ha bisogno di un coraggioso salto di immaginazione politica. Venendo all Italia, è necessario capire quanto pesi oggi sul rallentamento del nostro Paese la crisi internazionale e quanto invece quella interna. Una regola universale delle grandi crisi è che queste ultime derivano non tanto dall esplosione della spesa ma dal fatto che dall esplosione di questa spesa non si riesca più a rientrare perché la pressione fiscale non produce più gettito. In Italia, per Boldrin, il vero problema è proprio questo: non cresciamo davvero da 12 anni ed il rallentamento ha a che fare con gli aumenti delle tasse. Basti pensare che entro il 2013 l imposizione fiscale arriverà al 46% e, come ha ricordato anche il Governatore della Banca d Italia Ignazio Visco, c è un serio rischio di fuga all estero delle grandi imprese causa la pressione fiscale. Per questo Boldrin chiede al Governo Monti di avere più coraggio. Bisogna premiare le aziende virtuose; non bastano il decreto sviluppo e la spending review; lo sviluppo arriva davvero solo se si riformano i problemi della burocrazia italiana e se riusciamo ad andare oltre al nazionalismo economico corporativo. In questo momento in Italia le imprese stanno invece vedendo due film diversi: da una parte ci sono quelle che hanno investito all estero che riescono a crescere; dall altra ci sono quelle che dipendono dalla domanda interna e sono in netto calo. La situazione non è diversa in Emilia Romagna. A parlare sono i dati di ricorso agli ammortizzatori sociali che confermano l andamento del 2011 ed il terremoto di maggio ha complicato ulteriormente la situazione. Le parole chiave per rilanciare il nostro Paese restano due: idee e talenti. Per Boldrin il futuro dello sviluppo made in Italy non è detto che sia per forza legato ad un grande ritorno della manifattura. L export, che continua a trainare la ripresa, potrebbe riguardare non solo prodotti ma anche servizi. Il grande ritardo tutto italiano riguarda infatti i servizi accompagnati ai prodotti avanzati. Qui in Italia non c è, per vincoli alla creazione d impresa ed un sistema scolastico che uccide, umilia e fa fuggire i talenti. Il problema, dunque, sta nel ridisegnare il sistema Italia facendo sì che il nostro Paese diventi attrattivo per i talenti, compensando tra uscita ed entrata di cervelli. Solo questo potrà aiutarci ad uscire dalla crisi. Una crisi non è certo solo economica, ha profonde conseguenze in termini di disgregazione politica e sociale. Una crisi, quella in corso, che è diversa da quelle precedenti perché è legata ad uno spostamento del centro di gravità: dai vecchi Paesi capitalisti verso nazioni emergenti. Dall Atlantico verso l Oceano Indiano e il Pacifico. Se negli anni Trenta tutto il mondo era in crisi, ad eccezione dell Urss, oggi la situazione è diversa. L impatto è differente in Europa rispetto ai Paesi del Bric: Brasile, Russia, Cina, India. Altra differenza, rispetto al passato: nonostante la gravità della crisi, l economia mondiale continua a crescere. Però solo nelle aree fuori dall Occidente. Cambieranno i rapporti di forza? Intanto stanno cambiando quelli economici. Per questo serve una nuova Europa. 33

20 34 Benvenuti nella terza rivoluzione industriale QUATTRO PASSI NEL FUTURO CON VITO DI BARI 35 di Federica Galli LA CURIOSITÀ Il perché le nuove tecnologie cambieranno radicalmente il modo di produrre le cose nei prossimi anni, lo spiega l'economist con una copertina ad hoc con un uomo seduto a una scrivania, intento a lavorare con tastiera e mouse, collegati però non ad un computer ma a un intero stabilimento industriale in miniatura. Il disegno illustra efficacemente come si sta realizzando in questi anni la terza rivoluzione industriale, almeno secondo gli autori della rivista britannica, che cambierà il modo di progettare e soprattutto produrre le cose che ci stanno intorno grazie alla digitalizzazione dei metodi produttivi. Il cambiamento è favorito dal progressivo emergere e dalla convergenza di molte tecnologie a partire da software più pratici, nuovi materiali, robot con più abilità, nuovi processi produttivi come la stampa in tre dimensioni e una grande quantità di nuovi servizi sempre disponibili grazie a internet. Mentre la fabbrica del passato prevedeva la produzione di una enorme quantità di cose in serie, tutte uguali tra loro, le nuove tecnologie stanno rendendo sempre più semplice ed economicamente vantaggiosa la produzione di cose personalizzate a seconda delle richieste dei singoli acquirenti. Per l Economist la terza rivoluzione industriale sarà accompagnata e resa possibile anche dall affermarsi di nuovi materiali più leggeri, più resistenti e duraturi. Il cambiamento in effetti è già in corso in diversi ambiti: la fibra di carbonio sta per esempio sostituendo l acciaio e l alluminio in diversi prodotti, dalle mountain bike agli aeroplani. Altri sistemi di produzione rendono possibile la costruzione nell infinitamente piccolo, le nanotecnologie, e altri ancora di sfruttare la genetica per creare molecole o microrganismi che aumentino l autonomia delle batterie. La possibilità di mettere in comunicazione centri di ricerca, progettisti ed esperti in tempo reale attraverso Internet sta contribuendo alla terza rivoluzione industriale, con tempi sempre più brevi per progettare e sviluppare nuove idee senza particolari vincoli legati alle distanze geografiche. Cambieranno anche le fabbriche, e in molti casi il fenomeno si sta già verificando. Non ci saranno più macchinari azionati da operatori in ambienti rumorosi e sporchi di olio. Molti stabilimenti saranno silenziosi, quasi del tutto automatizzati e in grado di produrre a medie molto più alte delle attuali. Alcuni produttori di automobili grazie all innovazione e al digitale producono già il doppio delle auto per ogni impiegato rispetto a quanto facessero solo dieci anni fa. Il lavoro umano si sposterà sempre di più dagli stabilimenti agli uffici dove si effettuano i progetti, si sviluppano i sistemi di produzione e si promuovono i prodotti. Le catene di montaggio cambieranno radicalmente e si arriverà a un certo punto in cui non serviranno più operai impegnati a compiere ogni giorno per infinite volte il gesto di avvitare una vite, perché non serviranno più le viti. Uno degli aspetti più interessanti del cambiamento immaginato dal settimanale inglese è legato alla possibilità che, dopo anni di produzioni in Oriente nei paesi dove la manodopera costa meno, i paesi industrializzati occidentali tornino a produrre con risorse interne. Il fenomeno per particolari settori si sta già verificando: i produttori riportano le catene di produzione nei loro paesi non perché in Oriente gli stipendi iniziano a costare di più, ma perché le società vogliono essere più vicine ai loro clienti per soddisfare le loro richieste di alta personalizzazione dei prodotti e per rispondere ai cambiamenti nella domanda. Alcuni prodotti sono poi così sofisticati da richiedere che le aree di progettazione e di costruzione siano vicine, per ogni evenienza. Secondo le analisi economiche più recenti, in particolari settori come i trasporti, l informatica e i metalli, il 10-30% dei prodotti che ora gli Stati Uniti importano dalla Cina potrebbero essere costruiti direttamente negli USA a partire dal 2020, con vantaggi economici non indifferenti per l economia statunitense. La terza rivoluzione industriale prospettata dall Economist potrà portare a grandi vantaggi, ma solo se i governi nazionali si renderanno pienamente conto delle sue potenzialità. VITO DI BARI E' un acclamato futurista di fama internazionale, un autore ed un'autorità nel campo dell innovazione, tanto che il Financial Times lo ha definito il "nuovo guru europeo dell'innovazione". Davanti alla platea di Villa Spalletti, a San Donnino di Casalgrande, esplorando il futuro della tecnologia applicata alla vita quotidiana, Vito Di Bari ha lanciato la sua ricetta per innovare e crescere ancora a Reggio Emilia, mostrandoci come le nostre vite cambieranno mediante le recenti scoperte tecnologiche. Relatore dei massimi eventi internazionali sull'innovazione (Innovation Designer, fra l altro, della candidatura all Expo 2015), Di Bari ha raccontato come aziende e individui cambieranno i loro comportamenti per competere con successo nel mondo del business del futuro. Lo ha fatto partendo da un quesito: perché l innovazione in Italia stenta a decollare nonostante il fatto che se ne parli tanto? Il problema è legato innanzitutto all eccessivo utilizzo del termine a cui spesso, però, non corrispondono azioni virtuose per portarlo a termine. I più titubanti ad usare questa parola sembrano essere proprio gli imprenditori italiani che, invece, di innovazione ne fanno. Basti pensare che ben 4 aziende su 5 hanno prodotto o studiato prodotti innovativi. Il problema reale in Italia è legato ad una innovazione ridondante : si tendono, cioè, a fare prodotti innovativi nello stesso segmento ma in distretti diversi; così facendo si disperde attrattività. Serve dunque un cambio di marcia, bisogna riuscire a coniugare paesaggistica, ambiente preservato, socialità, arte e cultura. Per fare questo guardiamo alle economie dei Paesi vincenti, per esempio alla Silicon Valley, trainate da territori circoscritti ma altamente competiti. Joel Kotkin, autore di The new geography e nuovo guru dei fenomeni socio-economici, parla in questo senso di disurbanizzazione e spiega che nel futuro avranno successo quei territori che sapranno attrarre tecnici altamente specializzati in grado di competere e fare innovazione. Questo oggi manca in Italia. Le carte che anche la nostra provincia ha da giocare sono tante ma devono essere adeguatamente sfruttate: Reggio Emilia mantiene, rispetto alle medie europee, un elevato tasso d occupazione; evidenzia una tra le maggiori percentuali di addetti nell industria; esprime un numero importante di me-

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO LA PRODUTTIVITÀ HA UN NUOVO LOGO ED UNA NUOVA IMMAGINE resentiamo il nuovo logo e il nuovo pay off aziendali in un momento P storico della realtà Laverda, contraddistinto

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Presentazione dei risultati del progetto e prospettive future dr. Antonio Biasi

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Come gestire la scontistica per massimizzare la marginalità di Danilo Zatta www.simon-kucher.com 1 Il profitto aziendale è dato da tre leve: prezzo per

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

Il trattamento completo che la tua Azienda merita

Il trattamento completo che la tua Azienda merita Il trattamento completo che la tua Azienda merita Chi siamo Omnia è un Consorzio il cui Management è formato da professionisti dalla consolidata esperienza nel campo della fornitura dei servizi alle aziende;

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013

Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013 Controllo dei progetti

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Guida ai Circoli professionali del Rotary

Guida ai Circoli professionali del Rotary Guida ai Circoli professionali del Rotary Rotary International Rotary Service Department One Rotary Center 1560 Sherman Avenue Evanston, IL 60201-3698 USA www.rotary.org/it 729-IT (412) Introduzione ai

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli