PIERCLAUDIO BRASESCO. Medico di Medicina Generale Genova

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIERCLAUDIO BRASESCO. Medico di Medicina Generale Genova"

Transcript

1 PIERCLAUDIO BRASESCO Medico di Medicina Generale Genova

2 L INFEZIONE DA HELICOBACTER PYLORI

3 Quando e perché iniziare un trattamento eradicante?

4 Raccomandazioni Terapeutiche (di grado A o B con livello di evidenza scientifica fra 1 e 2) Pierclaudio Brasesco MMG Presidente Regionale SIMG Liguria

5 Ulcera gastrica e duodenale La cicatrizzazione dell ulcera, valutata a 12 mesi dalla terapia, è risultata del 97% per l ulcera gastrica e del 98% per l ulcera l duodenale nei pazienti eradicati dell H pylori, mentre è risultata rispettivamente del 61% e del 65% nei soggetti non eradicati.

6 Ulcera gastrica e duodenale La ricorrenza di ulcera sanguinante è ridotta al 17% con il solo trattamento cicatrizzante ed al 45% con la terapia cicatrizzante seguita dalla terapia di mantenimento.

7 Linfoma MALT L eradicazione dell H Pylori è associata al 64% di remissione del linfoma MALT.

8 La strategia test-and and-treat,, cioè iniziare il trattamento eradicante sulla base di un test non invasivo (Urea( Breath Test, Hp antigene fecale, HP anticorpi sierici) ) positivo per infezione da Hp è raccomandata per i pazienti al di sotto dei 55 anni di età in assenza di accertamenti endoscopici PER DISPEPSIA senza sintomi di allarme (anemia, sanguinamenti, anoressia). test-and and-treat DISPEPSIA >55aa

9 Schemi terapeutici Nonostante più di venti anni di esperienza nella terapia dell H. pylori ancora oggi uno schema terapeutico ideale per trattare questa infezione non è stato trovato. L H. pylori è sensibile a molti antibiotici in vitro, ma nessuno di questi è efficace se utilizzato come monoterapia. Negli scorsi anni sono stati effettuati considerevoli progressi nel trattamento dell infezione e le migliori terapie attualmente a disposizione sono combinazioni di almeno tre o quattro farmaci da assumere per una o due settimane.

10 Schemi terapeutici L esistenza di diversi protocolli terapeutici e il continuo accumularsi di nuovi dati sono frequente fonte di incertezza per i Medici di Medicina Generale che, ancor più degli specialisti, si trovano ad affrontare questo comune problema.

11 triplice terapia La terapia tradizionale per eradicare l H. pylori è chiamata triplice terapia perché basata sulla somministrazione di una combinazione di tre farmaci. Questi farmaci sono costituiti da un anti- secretore utile a ridurre l aciditl acidità dello stomaco e quindi a creare un ambiente sfavorevole al germe, associato a due antibiotici,, mirati a uccidere il batterio.

12 IPP + Claritromicina + Amoxicillina (o Metronidazolo), da 7 a 14 giorni, rappresenta la combinazione di prima scelta.

13 triplice terapia Lo schema eradicante maggiormente consigliato è basato, quindi, sull assunzione per 7 giorni di una dose standard di inibitore della pompa protonica (IPP), consistente in 20 mg di rabeprazolo, o 20 mg di omeprazolo, o 20 mg di esomeprazolo, o 30 mg di lansoprazolo o 40 mg di pantoprazolo per 2 volte al giorno, e di una delle seguenti associazioni di antibiotici: claritromicina (C) 500 mg 2 volte al giorno + amoxicillina (A) 1000 mg 2 volte al giorno; claritromicina (C) 500 mg 2 volte al giorno + metronidazolo (M) 500 mg 2 volte al giorno.

14 Maastricht Secondo Maastricht II era preferibile l associazione l C + A in quanto sembra favorire migliori risultati della quadruplice terapia di seconda linea ; nelle nuove Linee Guida Europee di Maastricht III del 2005 (valide fino al 2010) viene raccomandata la scelta degli antibiotici sulla base della resistenza locale ed è preferibile l associazione l C + M nella popolazione in cui la prevalenza della resistenza a Metronidazolo è inferiore al 40%. Se la resistenza alla claritromicina è superiore al 15-20%, allora viene raccomandata la quadruplice terapia come terapia di prima linea alternativa.

15 LE CAUSE DELL INSUCCESSO DELLA TERAPIA DI PRIMA LINEA Secondo dati recenti, la resistenza batterica associata alla scarsa compliance del paziente al trattamento raccomandato sarebbero responsabili di più del 40% delle mancate eradicazioni. Il fenomeno della resistenza batterica,, oggi in continua crescita, è principalmente la conseguenza dell indiscriminato uso che si fa degli antibiotici per differenti infezioni, tra cui proprio i tentativi di eradicare lo stesso H. pylori. I nitroimidazolici sono i farmaci per cui si osservano le più elevate frequenze di resistenza ma anche le più variabili. Tra questi la resistenza al metronidazolo è comune soprattutto nei paesi in via di sviluppo dove arriva fino al 80%. In Europa è compresa fra il 5 e il 70%; in Italia ci sono pochi dati a disposizione ed indicano una prevalenza maggiore al Centro (36,7%) rispetto al Nord (14,9%).

16 Resistenza al metronidazolo La resistenza al metronidazolo riduce l efficacia l del trattamento anche se in modo non rilevante per una prevalenza della resistenza fino al 40%; da queste osservazioni e dal rilievo di migliori tassi di eradicazione ottenuti con la triplice terapia contenente metronidazolo sono scaturite le nuove raccomandazioni di Maastricht III sopra menzionate per il trattamento di 1a linea. L efficacia del trattamento con metronidazolo può essere comunque migliorata aumentando il dosaggio (oltre 1000 mg), la durata (oltre 7 giorni) ed utilizzando la quadruplice terapia.

17 Resistenza alla claritromicina A seguire, le resistenze maggiori sono state osservate per i macrolidi: in particolare quella alla claritromicina varia dal 2 al 30%. Nel Nord Europa,, dove il consumo di macrolidi e più basso di 2,4 dosi per 1000 abitanti al giorno, la resistenza dell H. pylori alla claritromicina si è stabilizzata negli ultimi anni intorno al 2-3%. Nel Sud Europa,, dove il consumo di macrolidi è più alto di 7 dosi per 1000 abitanti al giorno, la resistenza supera il 20%come in Portogallo. In Italia,, come per il metronidazolo,, si osserva un gradiente di resistenza con valori di oltre il 20% al Centro e del 2% al Nord. La resistenza alla claritromicina influenza negativamente il successo della terapia eradicante che si riduce significativamente con valori di resistenza superiori al 15-20%. In caso di precedente esposizione agli antibiotici,, la presenza di resistenza primaria alla claritromicina è fortemente predittiva dell insuccesso in caso di riutilizzo, cosa che non necessariamente avviene con il metronidazolo.

18 Il successo della terapia, dunque, non è scontato. Le percentuali di eradicazione sono sempre minori, e oggi in molti casi non raggiungono l 80%. È sempre più frequente, quindi, imbattersi in pazienti che risultano resistenti a questo trattamento di prima linea.

19 Quando controllare l avvenuta eradicazione?

20 Il controllo dell avvenuta eradicazione è indicato per i pazienti con ulcera peptica associata ad H pylori, per i pazienti con persistenti sintomi dispeptici, con linfoma MALT, per i pazienti che hanno avuto la resezione chirurgica di un cancro gastrico in fase iniziale.

21 Infezione persistente Terapie alternative per persistente infezione da H pylori comprendono : la quadruplice terapia con Bismuto Subcitrato + IPP + Antibiotici da 7 a 14 giorni, la triplice terapia a base di Levofloxacina + Amoxicillina + IPP per 10 giorni

22 Maastricht III

23 Aree di Non Completa Concordanza (in cui non sono definite precise raccomandazioni)

24 Aree di Non Completa Concordanza DISPEPSIA FUNZIONALE Una fascia di pazienti con dispepsia funzionale può beneficiare dell eradicazione eradicazione del H Pylori. La decisione di eseguire l eradicazionel di H pylori per la dispepsia funzionale con IPP ed Antibiotici dovrebbe essere individualizzata sulla base del rischio di sviluppare ulcera peptica e neoplasie gastriche.

25 Aree di Non Completa Concordanza MRGE La relazione tra H pylori e MRGE non è ben definita. L evidenza clinica non supporta il peggioramento di MRGE nei pazienti con ulcera duodenale. La terapia per H pylori non dovrebbe quindi essere rifiutata,, in base alla precedente considerazione, ai pazienti con MRGE.

26 Aree di Non Completa Concordanza USO DI FANS Numerosi studi suggeriscono che l infezione l da H pylori e l uso l di FANS sono fattori di rischio indipendenti per lo sviluppo di ulcera peptica e di sanguinamenti. In ogni paziente con ulcera dovrebbe essere ricercato l l H pylori, indipendentemente dall uso di FANS o Aspirina.

27 Aree di Non Completa Concordanza ANEMIA E LES. PRECANCEROSE Vi è crescente evidenza che l eradicazione di H pylori può migliorare l anemia sideropenica,, ma sono necessari ulteriori trials di conferma. Alcuni studi suggeriscono che l eradicazione di H pylori in pazienti a rischio per cancro gastrico o con lesioni pre-neoplastiche può prevenire la progressione e migliorare l evoluzione. l

28 Aree di Non Completa Concordanza Terapie in sequenza per infezione persistente necessitano di validazione prima di un uso routinario.

29 BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE Malfertheiner P et al. Helicobacter pylori infection: : The Maastricht III Consensus Report, Gut 2007;56: Chey WD et al. American College of Gastroenterology Guideline on the Management of Helicobacter Pylori Infection.. American Journal of Gastroenterology 2007;102: E. Nista*, M. Gabrielli*, G. Gasbarrini*, A. Gasbarrini*, E. Ubaldi** L eradicazione Dell infezione Da Helicobacter Pylori Dopo Insuccesso Della Terapia Iniziale Revisione Della Letteratura E Linee Guida Mastricht III Rivista SIMG 2007

Nota 48 e 48bis, Farmaci Antiulcera Commento di Enzo Ubaldi Responsabile Area gastroenterologica, SIMG

Nota 48 e 48bis, Farmaci Antiulcera Commento di Enzo Ubaldi Responsabile Area gastroenterologica, SIMG Rivista SIMG (www.simg.it) Numero 9, 2000 Nota 48 e 48bis, Farmaci Antiulcera Commento di Enzo Ubaldi Responsabile Area gastroenterologica, SIMG Classe A, limitatamente ai seguenti periodi di trattamento

Dettagli

ULCERA PEPTICA ULCERA PEPTICA

ULCERA PEPTICA ULCERA PEPTICA Dr. Alessandro Bernardini Circa il 10% della popolazione nei paesi sviluppati è probabile vada incontro nella sua vita a ulcera peptica: una percentuale di ulcere persistenti dell 1%. La dispepsia è un

Dettagli

Terapia della Malattia da Reflusso Gastroesofageo

Terapia della Malattia da Reflusso Gastroesofageo Terapia della Malattia da Reflusso Gastroesofageo Alessandro Grasso UOC Medicina Interna 2 a a.grasso@asl2.liguria.it Tel: 335-247018 Terapia iniziale Terapia di mantenimento MRGE lieve MRGE severa o con

Dettagli

LA MALATTIA ULCEROSA PEPTICA http://www.gastronet.it/approfondimento/ulcerapeptica

LA MALATTIA ULCEROSA PEPTICA http://www.gastronet.it/approfondimento/ulcerapeptica LA MALATTIA ULCEROSA PEPTICA http://www.gastronet.it/approfondimento/ulcerapeptica CAP.7 LA TERAPIA MEDICA Ulcera in atto Gestione a lungo termine Eradicazione dell infezione da Helicobacter pylori Malattia

Dettagli

approfondimenti e buone pratiche su inibitori di pompa acida Aula Conferenze Hotel La Bitta Tortoli-Arbatax Giovedi 3 Dicembre 2015, ore 15:00

approfondimenti e buone pratiche su inibitori di pompa acida Aula Conferenze Hotel La Bitta Tortoli-Arbatax Giovedi 3 Dicembre 2015, ore 15:00 approfondimenti e buone pratiche su inibitori di pompa acida Aula Conferenze Hotel La Bitta Tortoli-Arbatax Giovedi 3 Dicembre 2015, ore 15:00 Un numero crescente di studi ha messo in evidenza come gli

Dettagli

DISPEPSIA MANIFESTAZIONI CLINICHE E PERCORSO DIAGNOSTICO DOTT. PAOLO MICHETTI DIRETTORE MEDICO S.C. GASTROENTEROLOGIA E.O.

DISPEPSIA MANIFESTAZIONI CLINICHE E PERCORSO DIAGNOSTICO DOTT. PAOLO MICHETTI DIRETTORE MEDICO S.C. GASTROENTEROLOGIA E.O. MANIFESTAZIONI CLINICHE E PERCORSO DIAGNOSTICO DOTT. PAOLO MICHETTI DIRETTORE MEDICO S.C. GASTROENTEROLOGIA E.O. OSPEDALI GALLIERA DEFINIZIONE RIPIENEZZA POST-PRANDIALE PRANDIALE CORTEO SINTOMATOLOGICO

Dettagli

APPROPRIATEZZA TERAPEUTICA DEGLI INIBITORI DI POMPA PROTONICA SINOPSI D'USO PER LA PRATICA CLINICA

APPROPRIATEZZA TERAPEUTICA DEGLI INIBITORI DI POMPA PROTONICA SINOPSI D'USO PER LA PRATICA CLINICA APPROPRIATEZZA TERAPEUTICA DEGLI INIBITORI DI POMPA PROTONICA SINOPSI D'USO PER LA PRATICA CLINICA A CURA DI Carmelo Scarpignato, Luigi Gatta, Angelo Zullo, Anna Kohn, Alberto Chiriatti, Corrado Blandizzi,

Dettagli

Dott. Fulvio Ferrante Coordinatore Area Farmaceutica AUSL Frosinone

Dott. Fulvio Ferrante Coordinatore Area Farmaceutica AUSL Frosinone Dott. Fulvio Ferrante Coordinatore Area Farmaceutica AUSL Frosinone L appropriatezza definisce un intervento sanitario (preventivo, diagnostico, terapeutico, riabilitativo) correlato al bisogno del paziente

Dettagli

Appropriatezza nella EGDS Marco Orsello UOA Gastroenterologia AOU Novara Appropriatezza Misura di quanto una scelta o intervento diagnostico o terapeutico siano adeguati rispetto alle esigenze del paziente

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELL INFEZIONE DA HELICOBACTER PYLORI MAASTRICHT IV/FLORENCE CONSENSUS REPORT 2012

IL TRATTAMENTO DELL INFEZIONE DA HELICOBACTER PYLORI MAASTRICHT IV/FLORENCE CONSENSUS REPORT 2012 IL TRATTAMENTO DELL INFEZIONE DA HELICOBACTER PYLORI MAASTRICHT IV/FLORENCE CONSENSUS REPORT 2012 Gut2012;61:646-664 doi:10.1136/gutjnl-2012-302084 Linea Guida Peter Malfertheiner 1, Francis Megraud 2,

Dettagli

USO CONCOMITANTE DI INIBITORI DI POMPA E TERAPIE ANTITROMBOTICHE

USO CONCOMITANTE DI INIBITORI DI POMPA E TERAPIE ANTITROMBOTICHE Italian Council of Cardiology Practice Varese, 20-21-22 giugno 2014 «CUORE E OLTRE NUOVE PROPOSTE DI DIAGNOSI E TERAPIA» Congresso Regionale e Nazionale Collegio Federativo di Cardiologia USO CONCOMITANTE

Dettagli

La terapia della Malattia da reflusso gastroesofageo. Giorgio Menardo U.O : Medicina Interna e Gastroenterologia Ospedale San Paolo SAVONA

La terapia della Malattia da reflusso gastroesofageo. Giorgio Menardo U.O : Medicina Interna e Gastroenterologia Ospedale San Paolo SAVONA La terapia della Malattia da reflusso gastroesofageo Giorgio Menardo U.O : Medicina Interna e Gastroenterologia Ospedale San Paolo SAVONA OBBIETTIVI DELLA TERAPIA Alleviare i sintomi Guarire le lesioni

Dettagli

OSSERVATORIO PER IL BUON USO DEL FARMACO

OSSERVATORIO PER IL BUON USO DEL FARMACO OSSERVATORIO PER IL BUON USO DEL FARMACO 13 luglio 2010 Delibera n. 297-7 settembre 2009: Istituzione Osservatorio Permanente per l informazione sull uso appropriato e sicuro del farmaco, Istituzione della

Dettagli

ACIDITA. L acidità è stata da sempre considerata alla base di tutte le principali patologie esofagogastriche

ACIDITA. L acidità è stata da sempre considerata alla base di tutte le principali patologie esofagogastriche ACIDITA L acidità è stata da sempre considerata alla base di tutte le principali patologie esofagogastriche ACIDITA NO ACID, NO ULCER Inizi del 1900 LE PATOLOGIE ACIDO-CORRELATE SONO MULTIFATTORIALI 2003

Dettagli

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Salute e Servizi Sociali Legislazione, Programmazione e Politiche del Farmaco - Settore

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Salute e Servizi Sociali Legislazione, Programmazione e Politiche del Farmaco - Settore SCHEMA N...NP/308170 DEL PROT. ANNO...2008 OGGETTO : Obiettivi di salute inerenti le patologie acidocorrelate. DELIBERAZIONE N. 1197 IN 26/09/2008 del REGISTRO ATTI DELLA GIUNTA DATA RICHIAMATI: LA GIUNTA

Dettagli

GastroPanel. Test clinico per la diagnosi di disturbi dello stomacoa partire da un campione di sangue

GastroPanel. Test clinico per la diagnosi di disturbi dello stomacoa partire da un campione di sangue GastroPanel Test clinico per la diagnosi di disturbi dello stomacoa partire da un campione di sangue Un test affidabile e di facile esecuzione che fornisce una serie di importanti indicazioni Segnala la

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale A cura di: U. GALLO 1 V. NIEDERWANGER 2 M. FAGGIAN 3 1 farmacista ULSS 16 S.C. ASSISTENZA 2 FARMACEUTICA specializzanda TERRITORIALE in farmacia ospedaliera,

Dettagli

Farmaci Inibitori della Pompa Protonica

Farmaci Inibitori della Pompa Protonica Farmaci Inibitori della Pompa Protonica La malattia da reflusso-gastroesofageo (GERD) rappresenta la principale indicazione d uso dei farmaci Inibitori della Pompa Protonica (IPP), con una percentuale

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA Dottorato di ricerca in Fisiopatologia Epato-Digestiva Ciclo XXII STUDIO DI EFFICACIA DI UNA STRATEGIA TERAPEUTICA DI ERADICAZIONE DELL INFEZIONE DA HELICOBACTER PYLORI

Dettagli

Un nemico di nome Helicobacter

Un nemico di nome Helicobacter Rivista SIMG (www.simg.it) Numero 3, 2000 Un nemico di nome Helicobacter Enzo Ubaldi (Responsabile Area Progettuale SIMG di Gastroenterologia), Fabrizio Cardin (Coordinatore Gruppo Italiano ESPCG) Linee

Dettagli

La Disfunzione Erettile (DE) viene definita come

La Disfunzione Erettile (DE) viene definita come 12 crediti ECM scadenza 31/12/2013 con il patrocinio di edizione di L a r i v i s t a p e r l a g g i o r n a m e n t o c o n t i n u o d e l f a r m a c i s t a In caso di mancato recapito inviare a CMP

Dettagli

L INFEZIONE GASTRICA DA HELICOBACTER PYLORI

L INFEZIONE GASTRICA DA HELICOBACTER PYLORI L INFEZIONE GASTRICA DA HELICOBACTER PYLORI Solo dal 1980 si è scoperta l' esistenza nello stomaco umano di un microrganismo chiamato Helicobacter pylori (HP) (1); nel 2005 gli autori della scoperta (Marshall

Dettagli

Università degli studi di Genova Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia

Università degli studi di Genova Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia Università degli studi di Genova Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia Relatori: Chiar.ma Prof.ssa Antonietta Piana Chiar.mo Dott. Andrea Stimamiglio Candidata: Oliveri

Dettagli

DETERMINAZIONE. recepimento del protocollo "Linee di indirizzo per la prescrizione degli Inibitori di Pompa Protonica (IPP)". Estensore DENARO RITA

DETERMINAZIONE. recepimento del protocollo Linee di indirizzo per la prescrizione degli Inibitori di Pompa Protonica (IPP). Estensore DENARO RITA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: SALUTE E INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA POLITICA DEL FARMACO DETERMINAZIONE N. G07095 del 10/06/2015 Proposta n. 8974 del 08/06/2015 Oggetto: recepimento del protocollo

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA - SIMG, CONSORZIO CAMPANIA MEDICA

PROTOCOLLO DI INTESA - SIMG, CONSORZIO CAMPANIA MEDICA PROGETTO MAC 2 Gestione delle Malattie Acido Correlate in Regione Campania PROTOCOLLO DI INTESA - SIMG, CONSORZIO CAMPANIA MEDICA PREMESSA: Le Parti che sottoscrivono il presente documento, hanno come

Dettagli

LA SIBO: CONDIZIONE TRASVERSALE TRASCURATA?

LA SIBO: CONDIZIONE TRASVERSALE TRASCURATA? LA SIBO: CONDIZIONE TRASVERSALE TRASCURATA? SIBO è l acronimo di Small Intestinal Bacterial Overgrowth, ovvero sovraccrescita batterica dell intestino tenue. La sua caratterizzazione clinica è variata

Dettagli

Gastrite, Mal di stomaco, Dispepsia e Helicobacter pylori. Il Dottor Carlo Gargiulo incontra il Professor Dino Vaira

Gastrite, Mal di stomaco, Dispepsia e Helicobacter pylori. Il Dottor Carlo Gargiulo incontra il Professor Dino Vaira astrite, Mal di stomaco, Dispepsia e Helicobacter pylori Il Dottor Carlo argiulo incontra il Professor Dino Vaira 2 Dottor Carlo argiulo Nato a Roma, il 1 gennaio 1953, nel luglio 1976 si è laureato in

Dettagli

COMMISSIONE APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA REGIONE PUGLIA

COMMISSIONE APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA REGIONE PUGLIA ALLEGATO A COMMISSIONE APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA REGIONE PUGLIA Uso appropriato dei PPI (Inibitori di Pompa Protonica) nella prevenzione del rischio di eventi maggiori gastrointestinali correlati all

Dettagli

TEST HELICOBACTER PYLORI CARD

TEST HELICOBACTER PYLORI CARD Cod. ID: Data: Paziente: TEST HELICOBACTER PYLORI CARD Test rapido one step per la diagnosi qualitativa dell antigene di Helicobacter pylori nelle feci HELICOBACTER PYLORI COS E TEST Helicobacter pylori

Dettagli

Testo della Nota AIFA 1 (Determinazione AIFA 29 ottobre 2004 e successive modificazioni ed integrazioni)

Testo della Nota AIFA 1 (Determinazione AIFA 29 ottobre 2004 e successive modificazioni ed integrazioni) Prescrizione dei farmaci inibitori di pompa protonica (IPP) La Giunta regionale con deliberazione n. 51-644 del 1 agosto 2005 ha revocato, a far data dal 1 settembre 2005, la limitazione ad una confezione

Dettagli

Ranitidina. Enrico Valletta UOC Pediatria Forlì. lunedì 31 maggio 2010

Ranitidina. Enrico Valletta UOC Pediatria Forlì. lunedì 31 maggio 2010 Ranitidina Enrico Valletta UOC Pediatria Forlì 1 Christian Albert Theodor Billroth (Bergen auf Rügen, 26 agosto 1829 Abbazia, 6 febbraio 1894) 2 3 4 5 Ranitidina Indicazioni Esofagite Iperacidità gastrica

Dettagli

terapia medica dell ulcera gastrica e duodenale

terapia medica dell ulcera gastrica e duodenale L INEE GUIDA LINEE GUIDA PER LA TERAPIA MEDICA DELLA MALATTIA DA REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO (MRGE) E DELL ULCERA GASTRICA E DUODENALE DIAGNOSI E TERAPIA DELLA DISPEPSIA FUNZIONALE CORRETTA APPLICAZIONE DELLA

Dettagli

Helicobacter Pylori 2011. Come eliminarlo!

Helicobacter Pylori 2011. Come eliminarlo! Struttura Complessa di Gastroenterologia e di Endoscopia digestiva Direttore: Dott. Felice Cosentino www.endoscopiadigestiva.it www.medicitalia.it/felice.cosentino cosent@tin.it -Tel. 02/8599.4811 Ospedale

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELL INFEZIONE DA HELICOBACTER PYLORI

IL TRATTAMENTO DELL INFEZIONE DA HELICOBACTER PYLORI IL TRATTAMENTO DELL INFEZIONE DA HELICOBACTER PYLORI HELICOBACTER PYLORI UNO DEI PIÙ DIFFUSI AGENTI PATOGENI COLONIZZA CIRCA IL 50 % DELLA POPOLAZIONE MONDIALE BACILLO GRAM -NEGATIVO CHE INFETTA LA MUCOSA

Dettagli

Approfondimenti scientifici

Approfondimenti scientifici Approfondimenti scientifici 1 Vantaggi farmacocinetici di Lansoprazolo orodispersibile nel trattamento dei disordini Fabio Baldi Drugs 2005; 65 (10): 1419-1426 OROdispersibile Grazie alle sue caratteristiche

Dettagli

RUOLO DI HELICOBACTER PYLORI NELLE DIVERSE PATOLOGIE GASTRICHE

RUOLO DI HELICOBACTER PYLORI NELLE DIVERSE PATOLOGIE GASTRICHE RUOLO DI HELICOBACTER PYLORI NELLE DIVERSE PATOLOGIE GASTRICHE Nel 1983 la pubblicazione dei ricercatori Warren e Marshall ha rivoluzionato la gastroenterologia. Non sono stati i primi ad osservare la

Dettagli

Valutazione del rischio

Valutazione del rischio Valutazione del rischio Non si migliora ciò che non si misura. Anche in terapia dietetica se, come, quando e quanto intervenire sono decisione che si possono prendere solo a patto di poter valutare la

Dettagli

CONFRONTO SCHEDE TECNICHE INIBITORI DI POMPA

CONFRONTO SCHEDE TECNICHE INIBITORI DI POMPA CONFRONTO SCHEDE TECNICHE INIBITORI DI POMPA Documento approvato nella seduta della Commissione PTR del 18.04.07 assorbimento L assorbimento di alcuni farmaci può La ridotta acidità intragastrica Alterazioni

Dettagli

Note AIFA. Dr. Claudio Gozzini U.O. Gastroenterologia Presidio Ospedaliero Rho

Note AIFA. Dr. Claudio Gozzini U.O. Gastroenterologia Presidio Ospedaliero Rho Note AIFA Dr. Claudio Gozzini U.O. Gastroenterologia Presidio Ospedaliero Rho note AIFA legge 24 dicembre 1993 classificazione medicinali autorizzati all'immissione in commercio individuazione farmaci

Dettagli

APPROPRIATEZZA della EGDS

APPROPRIATEZZA della EGDS APPROPRIATEZZA della EGDS Dr. P. Montalto U.O.C. Gastroenterologia OSPEDALE SAN JACOPO. GASTROENTEROLOGIA NELL ANZIANO Pisa, 28 settembre 2013 Totale: 60.626.442 abitanti ³65 anni: 12.301.537 abitanti

Dettagli

L APPROCCIO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO

L APPROCCIO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO REGIONE SICILIANA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE N 6 PALERMO L APPROCCIO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO nel paziente con malattie Acido-correlate Protocolli diagnostici-terapeutici per la Dispepsia funzionale,

Dettagli

MALATTIA DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO PROPOSTA DI UN PERCORSO DIAGNOSTICO TERAEUTICO CONDIVISO

MALATTIA DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO PROPOSTA DI UN PERCORSO DIAGNOSTICO TERAEUTICO CONDIVISO MALATTIA DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO PROPOSTA DI UN PERCORSO DIAGNOSTICO TERAEUTICO CONDIVISO Alessandro Grasso U..O.C Medicina Interna 2 Ospedale San Paolo Via Genova 38 17100 Savona e-mail: a.grasso@asl2.liguria.it

Dettagli

NOTE AIFA 2006-2007 per l'uso appropriato dei farmaci (CON AGGIORNAMENTI MAGGIO 2015) NOTA 1

NOTE AIFA 2006-2007 per l'uso appropriato dei farmaci (CON AGGIORNAMENTI MAGGIO 2015) NOTA 1 NOTE AIFA 2006-2007 per l'uso appropriato dei farmaci (CON AGGIORNAMENTI MAGGIO 2015) NOTA 1 Gastroprotettori: -Misoprostolo -esomeprazolo -lansoprazolo -omeprazolo -pantoprazolo -misoprostolo + diclofenac

Dettagli

POLITERAPIE NEL PAZIENTE ANZIANO. Dipartimento Farmaceutico Azienda USL di Reggio Emilia

POLITERAPIE NEL PAZIENTE ANZIANO. Dipartimento Farmaceutico Azienda USL di Reggio Emilia POLITERAPIE NEL PAZIENTE ANZIANO Dipartimento Farmaceutico Azienda USL di Reggio Emilia PAZIENTI ANZIANI Maggiori utilizzatori di farmaci per la presenza di polipatologie spesso croniche Ridotte funzionalità

Dettagli

FISIOPATOLOGIA E CLINICA. Marco Romano, Federica Micera, Pietro Schettino,

FISIOPATOLOGIA E CLINICA. Marco Romano, Federica Micera, Pietro Schettino, INFEZIONE DA Helicobacter pylori : FISIOPATOLOGIA E CLINICA Marco Romano, Federica Micera, Pietro Schettino, Agnesa Miranda, Antonietta G. Gravina. Dipartimento ad Attività Integrata di Medicina Interna

Dettagli

Schemi clinici. S. Pretolani, F. Bonvicini, A. Gasbarrini. PARTE I - Ecografia convenzionale del tratto gastroenterico in medicina interna

Schemi clinici. S. Pretolani, F. Bonvicini, A. Gasbarrini. PARTE I - Ecografia convenzionale del tratto gastroenterico in medicina interna PARTE I - Ecografia convenzionale del tratto gastroenterico in medicina interna Schemi clinici S. Pretolani, F. Bonvicini, A. Gasbarrini INTRODUZIONE L approccio clinico alle malattie del primo tratto

Dettagli

FINASTERIDE ZENTIVA 5 MG COMPRESSE RIVESTITE CON FILM. Variazioni degli stampati relativamente agli aspetti della sicurezza

FINASTERIDE ZENTIVA 5 MG COMPRESSE RIVESTITE CON FILM. Variazioni degli stampati relativamente agli aspetti della sicurezza FARMACOVIGILANZA FINASTERIDE ZENTIVA 5 MG COMPRESSE RIVESTITE CON FILM Variazioni degli stampati relativamente agli aspetti della sicurezza Le modifiche agli stampati sono conseguenti alla Determinazione

Dettagli

Associazione per la Ricerca sulla Depressione Via Belfiore 72 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it

Associazione per la Ricerca sulla Depressione Via Belfiore 72 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Associazione per la Ricerca sulla Depressione Via Belfiore 72 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione resistente alla terapia farmacologica di Salvatore Di Salvo I dati della

Dettagli

REFLUSSO GASTROESOFAGEO. Paolo Franceschi franceschipao@libero.it Tel.0198404231 Savona 19 Dicembre 2005

REFLUSSO GASTROESOFAGEO. Paolo Franceschi franceschipao@libero.it Tel.0198404231 Savona 19 Dicembre 2005 REFLUSSO GASTROESOFAGEO Paolo Franceschi franceschipao@libero.it Tel.0198404231 Savona 19 Dicembre 2005 MRGE: sintomi extraesofagei MRGE: molto diffusa e frequente nella pratica clinica. Manifestazioni

Dettagli

IL LABORATORIO IN GASTROENTEROLOGIA. www.fisiokinesiterapia.biz

IL LABORATORIO IN GASTROENTEROLOGIA. www.fisiokinesiterapia.biz IL LABORATORIO IN GASTROENTEROLOGIA www.fisiokinesiterapia.biz sangue feci espirato mucosa succo duodenale DIAGNOSTICA H. PYLORI Dosaggio Abs di classe IgG 13 C-Urea Breath Test Dosaggio Ag fecali Gastropanel

Dettagli

Domande relative alla specializzazione in: Malattie dell'apparato digerente

Domande relative alla specializzazione in: Malattie dell'apparato digerente Domande relative alla specializzazione in: Malattie dell'apparato digerente Domanda #1 (codice domanda: n.351) : Cos'è la Sindrome di Rotor? A: Un tipo di iperbilirubinemia coniugata B: L'osteocondrosi

Dettagli

Conoscere per Vincere Il Rotary per la prevenzione Sanitaria. Giuseppe Failla R.C.Ct & Giovanni Urso R.C. Ct Nord

Conoscere per Vincere Il Rotary per la prevenzione Sanitaria. Giuseppe Failla R.C.Ct & Giovanni Urso R.C. Ct Nord Conoscere per Vincere Il Rotary per la prevenzione Sanitaria Giuseppe Failla R.C.Ct & Giovanni Urso R.C. Ct Nord Qualche numero Sul territorio nazionale: Incidenza CRC: 52.000 nuovi casi diagnosticati

Dettagli

INIBITORI DELLA POMPA PROTONICA

INIBITORI DELLA POMPA PROTONICA INIBITORI DELLA POMPA PROTONICA I disturbi peptici acido-correlati comprendono una gamma di condizioni cliniche particolari nelle quali si ritiene che il danno indotto dall acido gastrico (e dall attivazione

Dettagli

OSPEDALI RIUNITI DI BERGAMO AZIENDA OSPEDALIERA di rilievo nazionale e di alta specializzazione. FarmaSafe@

OSPEDALI RIUNITI DI BERGAMO AZIENDA OSPEDALIERA di rilievo nazionale e di alta specializzazione. FarmaSafe@ OSPEDALI RIUNITI DI BERGAMO AZIENDA OSPEDALIERA di rilievo nazionale e di alta specializzazione FarmaSafe@ Esperienza degli Ospedali Riuniti di Bergamo sulla farmacoterapia informatizzata Forum PA Roma,

Dettagli

TUMORE DELLO STOMACO IL RUOLO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE NELLA DIAGNOSI E TERAPIA

TUMORE DELLO STOMACO IL RUOLO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE NELLA DIAGNOSI E TERAPIA TUMORE DELLO STOMACO IL RUOLO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE NELLA DIAGNOSI E TERAPIA EPIDEMIOLOGIA In Europa il tumore dello stomaco è la 5 neoplasia più frequente nella popolazione femminile e maschile

Dettagli

NOTA 1. La prescrizione a carico del SSN è limitata:

NOTA 1. La prescrizione a carico del SSN è limitata: NOTA 1 La prescrizione a carico del SSN è limitata: Gastroprotettori: -Misoprostolo -esomeprazolo -lansoprazolo -omeprazolo -pantoprazolo -misoprostolo + - diclofenac * alla prevenzione delle complicanze

Dettagli

HTA Short Report. ARNAS- CDB Il Documentalista HTA Dott. Giuseppe Carruba. Introduzione. Tecnologia e procedure alternative

HTA Short Report. ARNAS- CDB Il Documentalista HTA Dott. Giuseppe Carruba. Introduzione. Tecnologia e procedure alternative 1 HTA Short Report Appropriatezza della Scintigrafia Miocardica Perfusionale ARNAS- CDB Il Documentalista HTA Dott. Giuseppe Carruba Indice Introduzione Tecnologia e procedure alternative Obiettivi del

Dettagli

Un analisi in dettaglio dei dati OsMed: nuovi e vecchi problemi

Un analisi in dettaglio dei dati OsMed: nuovi e vecchi problemi Un analisi in dettaglio dei dati OsMed: nuovi e vecchi problemi Anna Maria Marata Lucia Magnano Roma 5 luglio 2012 Composizione % della spesa farmaceutica M 663 3.157 432 1.978 1.249 554 2.722 1.378 541

Dettagli

DOVREMMO USARE IL PSA PER LO SCREENING DEI TUMORI DELLA

DOVREMMO USARE IL PSA PER LO SCREENING DEI TUMORI DELLA DOVREMMO USARE IL PSA PER LO SCREENING DEI TUMORI DELLA PROSTATA? P. Vineis, G. Casetta* Servizio di Epidemiologia dei Tumori *Clinica Urologica 1, Università di Torino IL PROBLEMA Attività sistematiche

Dettagli

Dr. Monica PENTENERO Università di Torino - Dipartimento di Oncologia Unità di Medicina ed Oncologia Orale

Dr. Monica PENTENERO Università di Torino - Dipartimento di Oncologia Unità di Medicina ed Oncologia Orale Dr. Monica PENTENERO Università di Torino - Dipartimento di Oncologia Unità di Medicina ed Oncologia Orale Clinica Odontostomatologica Scuola di Specializzazione in Chirurgia Orale Master in Medicina Orale

Dettagli

Alessandro Repici, MD, PhD Servizio di Endoscopia Digestiva

Alessandro Repici, MD, PhD Servizio di Endoscopia Digestiva La gastrite, la colite e dintorni Alessandro Repici, MD, PhD Servizio di Endoscopia Digestiva IRCCS Istituto Clinico Humanitas, Milano Mi presento 45 anni, Laurea in Medicina e Chirurgia Toronto Specialista

Dettagli

Sviluppo di un tumore

Sviluppo di un tumore TUMORI I tumori Si tratta di diversi tipi di malattie, che hanno cause diverse e che colpiscono organi e tessuti differenti Caratteristica di tutti i tumori è la proliferazione incontrollata di cellule

Dettagli

IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE E LA NEFROPATIA DIABETICA: studio sui comportamenti prescrittivi diagnosticoterapeutici di un gruppo di medici genovesi

IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE E LA NEFROPATIA DIABETICA: studio sui comportamenti prescrittivi diagnosticoterapeutici di un gruppo di medici genovesi Università degli Studi di Genova Facoltà di Medicina e Chirurgia IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE E LA NEFROPATIA DIABETICA: studio sui comportamenti prescrittivi diagnosticoterapeutici di un gruppo di medici

Dettagli

Epatite C e transaminasi normali

Epatite C e transaminasi normali Giornata di aggiornamento in tema di Epatologia Situazioni cliniche controverse in epatologia Savona 29 ottobre 2005 Epatite C e transaminasi normali U.O.C. di Medicina Interna (Dir. G. Menardo) U.O.S.

Dettagli

PPI. Potential Effects of long-term PPI therapy. Vitamins, Minerals - Vit B 12 - Vit C - Calcium - Iron - Magnesium

PPI. Potential Effects of long-term PPI therapy. Vitamins, Minerals - Vit B 12 - Vit C - Calcium - Iron - Magnesium Potential Effects of long-term PPI therapy PPI Vitamins, Minerals - Vit B 12 - Vit C - Calcium - Iron - Magnesium Bone density - Osteoporosis - Fractures Gastric Neoplasia - Polyps - Cancer - Carcinoids

Dettagli

IL DOLORE CRONICO IN MEDICINA GENERALE

IL DOLORE CRONICO IN MEDICINA GENERALE APPROCCIO AL DOLORE CRONICO BENIGNO IL DOLORE CRONICO IN MEDICINA GENERALE Luciano Bertolusso MMG - ASL CN2 Alba - Bra CHE COS E IL DOLORE (IASP) una sgradevole esperienza sensoriale ed emotiva associata

Dettagli

Gastrite: Qualche informazione utile...

Gastrite: Qualche informazione utile... Gastrite: Qualche informazione utile... (Il Seguente articolo non si sostituisce ad un consulto medico) La gastrite è una malattia infiammatoria della mucosa gastrica, sono diverse le cause che portano

Dettagli

Direttore Scientifico: Ercole Concia - Direttore Editoriale: Matteo Bassetti. Volume 12 - n. 3/2013

Direttore Scientifico: Ercole Concia - Direttore Editoriale: Matteo Bassetti. Volume 12 - n. 3/2013 A G G I O R N A M E N T O C O N T I N U O P E R L A P R A T I C A C L I N I C A Reg. Trib. di Roma n. 238 del 23/05/2002 - Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in A.P. 70% c/roma/aut. 72/2010 - Periodicità

Dettagli

I TUMORI PER SINGOLE SEDI

I TUMORI PER SINGOLE SEDI I TUMORI PER SINGOLE SEDI MAMMELLA Età, la probabilità di ammalarsi aumenta esponenzialmente sino agli anni della menopausa (50 55) e poi rallenta, per riprendere a crescere dopo i 60 anni Familiarità

Dettagli

PARODONTITE ED ESITI AVVERSI IN GRAVIDANZA

PARODONTITE ED ESITI AVVERSI IN GRAVIDANZA e spec. in Ortognatodonzia PARODONTITE ED ESITI AVVERSI IN GRAVIDANZA Per la maggior parte delle donne, la gravidanza è un processo naturale e fisiologico che porta alla nascita di una nuova vita in circa

Dettagli

Decreto del Presidente in qualità di Commissario ad acta (delibera del Consiglio dei Ministri del 21 marzo 2013)

Decreto del Presidente in qualità di Commissario ad acta (delibera del Consiglio dei Ministri del 21 marzo 2013) OGGETTO: Modifica e integrazione al Decreto del Commissario ad acta U0003 del 15 gennaio. IL COMMISSARIO AD ACTA VISTA la Legge costituzionale 18 ottobre 2001, n.3; VISTO lo Statuto della Regione Lazio;

Dettagli

Screening per il tumore della mammella Ruolo dei medici di medicina generale. Riportare al singolo paziente le evidenze dei grandi numeri

Screening per il tumore della mammella Ruolo dei medici di medicina generale. Riportare al singolo paziente le evidenze dei grandi numeri Screening per il tumore della mammella Ruolo dei medici di medicina generale Riportare al singolo paziente le evidenze dei grandi numeri Prevenzione:due direttrici parallele Gli studi di popolazione Health

Dettagli

! "! #$ %!& ' $ $ ( $ % )!%

! ! #$ %!& ' $ $ ( $ % )!% !"! #$%!&' $$( $%)!% CARATTERISTICHE COMUNI A SERVIZI DI SALUTE MENTALE E MEDICINA GENERALE O DI FAMIGLIA (P.Carbonatto, SIMG)!"!"!#!! "!$ %! &' ( Agenzie sanitarie di primo livello Agenzie sanitarie

Dettagli

Sindrome dell intestine irritabile (IBS): Ruolo del farmacista nell inquadramento del paziente ed opzioni terapeutiche di Sua competenza

Sindrome dell intestine irritabile (IBS): Ruolo del farmacista nell inquadramento del paziente ed opzioni terapeutiche di Sua competenza Pesaro, 20 Marzo 2015 Sindrome dell intestine irritabile (IBS): Ruolo del farmacista nell inquadramento del paziente ed opzioni terapeutiche di Sua competenza Dott. Andrea Lisotti UOC Gastroenterologia

Dettagli

NUOVE ACQUISIZIONI SU VECCHI FARMACI: IL CASO DEI PPI

NUOVE ACQUISIZIONI SU VECCHI FARMACI: IL CASO DEI PPI NUOVE ACQUISIZIONI SU VECCHI FARMACI: IL CASO DEI PPI Gli Inibitori della Pompa Protonica (PPI) esistono ormai da circa 30 anni e costituiscono nel loro insieme una classe di farmaci utili, con un buon

Dettagli

Come cambia lo screening carcinoma della cervice uterina in Basilicata.

Come cambia lo screening carcinoma della cervice uterina in Basilicata. Come cambia lo screening carcinoma della cervice uterina in Basilicata. Georgios Papanikolaou va in soffitta? Sergio Schettini ONCOLOGICI Regione Basilicata Dipartimento Sicurezza e Solidarietà Sociale

Dettagli

REGIONE CALABRIA Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie

REGIONE CALABRIA Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie REGIONE CALABRIA Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie OMEPRAZOLO Posologia negli adulti Trattamento dell'ulcera duodenale La dose raccomandata nei pazienti con ulcera duodenale attiva

Dettagli

Valutazione del controllo della malattia da reflusso gastroesofageo in Medicina Generale attraverso l utilizzo del questionario GERD Impact scale

Valutazione del controllo della malattia da reflusso gastroesofageo in Medicina Generale attraverso l utilizzo del questionario GERD Impact scale Health Search Valutazione del controllo della malattia da reflusso gastroesofageo in Medicina Generale attraverso l utilizzo del questionario GERD Impact scale Enzo Ubaldi, Francesco Innocenti *, Iacopo

Dettagli

Versione aggiornata al 1 agosto 2003

Versione aggiornata al 1 agosto 2003 Versione aggiornata al 1 agosto 2003 PROTOCOLLO PER L UTILIZZO DI DONATORI POSITIVI PER GLI ANTICORPI DIRETTI CONTRO L ANTIGENE CORE (HBcAb-IgG) DEL VIRUS B DELL EPATITE (HBV) NEL TRAPIANTO DI FEGATO.

Dettagli

Concorso straordinario farmacie. Ecco il bando della Toscana

Concorso straordinario farmacie. Ecco il bando della Toscana Anno I Numero 57 AVVISO Giuramento di Galeno: -Sabato 15 Dicembre 2012 - Concorso Straordinario: - bando della Toscana Notizie in Rilievo Salute e Benessere 1. Le proprietà curative degli oli essenziali

Dettagli

Linee Guida della Federazione AIGO - SIED - SIGE

Linee Guida della Federazione AIGO - SIED - SIGE Linee Guida della Federazione AIGO - SIED - SIGE Introduzione Linee Guida per il corretto uso della Colonscopia Linee Guida per il corretto uso della esofagogastroduodenoscopia (EGDS) Linee Guida sull'ulcera

Dettagli

DISPEPSIA E MALATTIA DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO dys-pepsis digestione difficoltosa

DISPEPSIA E MALATTIA DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO dys-pepsis digestione difficoltosa DISPEPSIA E MALATTIA DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO dys-pepsis digestione difficoltosa Alta prevalenza iter diagnostico corretto gestione a lungo termine spesso difficile counselling necessario Dott. Gian

Dettagli

La diagnostica del carcinoma prostatico Girolamo Morelli

La diagnostica del carcinoma prostatico Girolamo Morelli La diagnostica del carcinoma prostatico Girolamo Morelli Ricercatore presso l Università di Pisa U.O. di Urologia Universitaria Generalità Neoplasia non cutanea più frequente nel maschio Malattia a lenta

Dettagli

KROVANEG 15 mg capsule rigide gastroresistenti KROVANEG 30 mg capsule rigide gastroresistenti MEDICINALE EQUIVALENTE

KROVANEG 15 mg capsule rigide gastroresistenti KROVANEG 30 mg capsule rigide gastroresistenti MEDICINALE EQUIVALENTE KROVANEG 15 mg capsule rigide gastroresistenti KROVANEG 30 mg capsule rigide gastroresistenti MEDICINALE EQUIVALENTE Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale. - Conservi questo

Dettagli

Analisi costo-efficacia (CEA)

Analisi costo-efficacia (CEA) Analisi costo-efficacia (CEA) 37 Analisi costo-efficacia (CEA) ASPETTI FONDAMENTALI È una tecnica di analisi completa che permette di confrontare programmi ed interventi sanitari alternativi, che producono

Dettagli

POLITERAPIE NEI PAZIENTI ANZIANI. Bettina Marconi Dipartimento Farmaceutico Azienda USL di Reggio Emilia

POLITERAPIE NEI PAZIENTI ANZIANI. Bettina Marconi Dipartimento Farmaceutico Azienda USL di Reggio Emilia POLITERAPIE NEI PAZIENTI ANZIANI Bettina Marconi Dipartimento Farmaceutico Azienda USL di Reggio Emilia PAZIENTI ANZIANI Maggiori utilizzatori di farmaci per la presenza di polipatologie spesso croniche

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE. PANTOPRAZOLO EG 40 mg compresse gastroresistenti Medicinale equivalente

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE. PANTOPRAZOLO EG 40 mg compresse gastroresistenti Medicinale equivalente FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE PANTOPRAZOLO EG 40 mg compresse gastroresistenti Medicinale equivalente Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché

Dettagli

Migliorare l appropriatezza del trattamento della depressione in Italia. Un progetto concreto

Migliorare l appropriatezza del trattamento della depressione in Italia. Un progetto concreto Migliorare l appropriatezza del trattamento della depressione in Italia. Un progetto concreto Dr. Giuseppe Tibaldi - Torino Dr. Carmine Munizza - Torino Dr. Luigi Ferrannini - Genova Matera, 5 Novembre

Dettagli

IL DANNO DIGESTIVO DA ASA

IL DANNO DIGESTIVO DA ASA Opinioni a confronto IL DANNO DIGESTIVO DA ASA LA PREVENZIONE DEL DANNO GASTROINTESTINALE NEI PAZIENTI IN TRATTAMENTO CRONICO CON ASPIRINA A BASSE DOSI Enzo Ubaldi Responsabile Area Gastroenterologia,

Dettagli

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLA MALATTIA PEPTICA

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLA MALATTIA PEPTICA Rev.: 0 Pag. 1/5 AUTORIZZAZIONI REV. DATA REDATTO VERIFICATO APPROVATO 26/06/02 DR. Matergi, Dr. Biscontri, Igiene e Dr. Diversi, Dr. Lavagni, Organizzazione dei Dr. Magnanelli Servizi Sanitari Rev.: 0

Dettagli

INTERAZIONI tra FARMACI e ANTICOAGULANTI ORALI

INTERAZIONI tra FARMACI e ANTICOAGULANTI ORALI INTERAZIONI tra FARMACI e ANTICOAGULANTI ORALI Caro paziente, i farmaci che possono interferire con gli anticoagulanti orali sono moltissimi. Per questo motivo se vuoi stare tranquillo segnala sempre al

Dettagli

Peculiarita del trattamento integrato nei pazienti HIV

Peculiarita del trattamento integrato nei pazienti HIV Peculiarita del trattamento integrato nei pazienti HIV Clinica'di'Mala*e'Infe*ve'' Azienda'Ospedaliera'di'Perugia' 31/10/2014' ' Dr.'Claudio'Sfara' Dr.ssa'Laura'Bernini' Carcinoma anale 2.5% delle neoplasie

Dettagli

Le neoplasie dello stomaco Definizione etiopatogenetica

Le neoplasie dello stomaco Definizione etiopatogenetica Le neoplasie dello stomaco Definizione etiopatogenetica Nelle forme avanzate della malattia compaiono alterazioni epiteliali precancerose -DISPLASIA: : Variazioni di dimensioni, forma e orientamento delle

Dettagli

Scritto da Giovanni Creton Domenica 27 Febbraio 2011 17:32 - Ultimo aggiornamento Domenica 27 Marzo 2011 19:43

Scritto da Giovanni Creton Domenica 27 Febbraio 2011 17:32 - Ultimo aggiornamento Domenica 27 Marzo 2011 19:43 E evidente che lo screening per un tumore può diagnosticare la malattia molto precocemente, ma nel caso del tumore alla prostata il ricorso al test del PSA può creare dati incerti e rischi sanitari in

Dettagli

Le interazioni farmacologiche come causa di reazioni avverse da farmaci

Le interazioni farmacologiche come causa di reazioni avverse da farmaci Le interazioni farmacologiche come causa di reazioni avverse da farmaci Corso per farmacisti operanti nei punti di erogazione diretta delle Aziende Sanitarie della Regione Emilia-Romagna AUSL Piacenza

Dettagli

Conferenza di consenso Quale informazione per la donna in menopausa sulla terapia ormonale sostitutiva? Torino 17 maggio 2008

Conferenza di consenso Quale informazione per la donna in menopausa sulla terapia ormonale sostitutiva? Torino 17 maggio 2008 Conferenza di consenso Quale informazione per la donna in menopausa sulla terapia ormonale sostitutiva? Torino 17 maggio 2008 1 Quali aspetti della menopausa possono essere divulgati come problemi di salute?

Dettagli

DECISION MAKING. E un termine generale che si applica ad azioni che le persone svolgono quotidianamente:

DECISION MAKING. E un termine generale che si applica ad azioni che le persone svolgono quotidianamente: DECISION MAKING E un termine generale che si applica ad azioni che le persone svolgono quotidianamente: Cosa indosserò questa mattina? Dove e cosa mangerò a pranzo? Dove parcheggerò l auto? Decisioni assunte

Dettagli

SEBASTIANO FILETTI. Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche. Università di Roma Sapienza, Roma

SEBASTIANO FILETTI. Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche. Università di Roma Sapienza, Roma SEBASTIANO FILETTI Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche Università di Roma Sapienza, Roma La malattia tiroidea è in aumento negli ultimi anni. Quali le ragioni? Dati epidemiologici provenienti

Dettagli

Appendice: valutazione economica della vaccinazione anti epatite A

Appendice: valutazione economica della vaccinazione anti epatite A Appendice: valutazione economica della vaccinazione anti epatite A Si sono ipotizzate e messe a confronto due strategie: prima strategia: vaccinazione di massa seconda strategia: vaccinazione dei contatti

Dettagli

Risultati del triage e del follow-up post-trattamento con HPV-DNA test

Risultati del triage e del follow-up post-trattamento con HPV-DNA test Lo screening per la prevenzione dei tumori della cervice uterina in Emilia Romagna Risultati del triage e del follow-up post-trattamento con HPV-DNA test Bologna, 29 marzo 2011 HPV TEST NEL TRIAGE DI ASC-US

Dettagli