Business continuity management per le strutture che erogano servizi socio sanitari. Con il patrocinio di

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Business continuity management per le strutture che erogano servizi socio sanitari. Con il patrocinio di"

Transcript

1 Business continuity management per le strutture che erogano servizi socio sanitari Con il patrocinio di

2 La Business Continuity o Continuità Operativa, è la capacità di un organizzazione di mantenere operative le sue funzioni critiche ad un livello sufficiente per la sua sopravvivenza in condizioni avverse che possono colpirla da un semplice incidente (interruzione energia elettrica o perdita di dati sensibili) ad un emergenza vera e propria (incendio, terremoto, alluvione, ).

3 La Business Continuity Management (BCM - gestione della continuità operativa permette di elaborare strategie e piani per prevenire e prepararsi a gestire eventi disastrosi e minimizzare i danni quando questi non siano evitabili. È opportuno quindi per le aziende che erogano servizi socio sanitari e assistenziali individuare gli scenari che permettono di fronteggiare le minacce stesse mediante la definizione di poche strategie applicabili a diverse tipologie di eventi. A prescindere dalla causa, lo scenario d indisponibilità del personale può essere efficacemente gestito, ad esempio, tramite l addestramento e formazione di due gruppi di lavoro intercambiabili. Mentre uno scenario d indisponibilità della sede operativa può essere gestito, ad esempio, avendo identificato e predisposto una sede alternativa come nel caso di un trasferimento di pazienti per il crollo di una struttura sanitaria.

4 I vantaggi, quindi, di pianificare le risposte adeguate per affrontare e superare le situazioni avverse sono: Minimizzare i tempi di reazione e quindi i danni conseguenti. Rendere più sicure e coordinate le azioni e reazioni delle persone. Ripristinare le attività e i processi critici in breve tempo. Ridurre le eventuali perdite di reputazione e di immagine. Il corso si sviluppa in 3 giorni finalizzati all introduzione delle fasi principali del processo di Business Continuity Management. Durante il corso viene fatto riferimento alle Professional Practice DRI (Disaster Recovery Institute) e allo Standard ISO Viene illustrata la struttura ed il contenuto dello standard internazionale a fronte delle linee guida DRI. È inoltre prevista l applicazione della metodologia acquisita a un caso pratico (esercitazione).

5 DOCENTI I corsi sono tenuti da tutor certificati ISO o Disaster Recovery Institute (DRI) e con una vasta esperienza nel settore. I corsi sono erogati in lingua italiana (o in inglese su richiesta) oltre che da Docenti e Testimonial con una collaudata esperienza didattica che assicurano un apprendimento graduale e completo. MATERIALE DIDATTICO Ai partecipanti saranno fornite dispense in formato elettronico strutturate ad hoc, contenenti tutte le presentazioni usate in aula oltre che indicazioni bibliografiche sull argomento e materiali di lettura e approfondimento. METODOLOGIA DIDATTICA Tutti gli argomenti del Corso sono affrontati attraverso una metodologia didattica interattiva, che affianca all analisi e approfondimento dei singoli argomenti casi concreti di studio ed esercitazioni oltre che testimonianze aziendali. ATTESTATO PARTECIPAZIONE Al termine del Corso sarà distribuito a ciascun partecipante, che abbia frequentato regolarmente almeno l 80% delle lezioni, l attestato di partecipazione. LUOGO Il corso si terrà presso la sede di GALDUS a Milano in Viale Toscana 23.

6 ARGOMENTI PRINCIPALI Programma BCM Business Impact Analysis, BIA Risk Assessment, RA Sviluppare strategie di Business Continuity (BC Strategy) Gestione incidenti, emergenze e crisi BC Planning Awareness & Training Verifica, Manutenzione e Miglioramento Crisis Communication La struttura del cervello nella percezione del rischio e dell emergenza Psicologia dell emergenza

7 PROGRAMMA 1. Requisiti del BCMS e Programma BCM Introduzione al sistema organizzativo di BCM e alla gestione del processo di sviluppo di un programma di BC. 2. Analisi - Valutazione degli impatti sul business (Business Impact Analysis, BIA) Introduzione alla metodologie, terminologia e all attività di Business Impact Analysis, dalla raccolta delle informazioni alla definizione degli obiettivi. 3. Analisi - Valutazione dei Rischi (Risk Assessment, RA) Introduzione ai concetti chiave del Risk Assessment e ai modelli di analisi utilizzati nel BCM: analisi delle vulnerabilità, probabilità e impatti. 4. Sviluppare strategie di Business Continuity (BC Strategy) Panoramica sulle opzioni di Risk Management - Treat, Tolerate, Trasfer, Terminate - e sulle contromisure tecnico-organizzative da adottare per garantire la continuità e ripristino dei processi aziendali.

8 PROGRAMMA 5. Risposta alla Crisi - Gestione degli incidenti, delle emergenze e delle crisi Introduzione alla struttura di risposta agli eventi potenzialmente disastrosi: dall Incident Management - processo di escalation verso la dichiarazione di Crisi - al Crisis Management - reazione e di mobilitazione in caso d emergenza. 6. Risposta alla Crisi - Business Continuity Planning Introduzione agli elementi fondamentali dei piani di Business Continuity e Disaster Recovery per il ripristino di processi e tecnologie in seguito ad un evento disastroso. 7. Prevenzione - Cultura BCM e Competenze (Awareness & Training) Introduzione agli elementi utili allo sviluppo di un efficace programma di formazione e sensibilizzazione.

9 PROGRAMMA 8. Prevenzione - Verifica, Manutenzione e Miglioramento del BCM Introduzione alle metodologie di test ed alle attività di verifica, manutenzione e aggiornamento dei piani orientate al miglioramento continuo del BCM. 9. Preparazione e Risposta alla Crisi Gestione della Comunicazione in caso di crisi Introduzione alle metodologie e agli strumenti per un efficace comunicazione in caso di crisi. 10. Preparazione e Risposta alla Crisi Il comportamento dei singoli e dei gruppi in caso di emergenza. Elementi introduttivi alle neuroscienze e alla psicologia dell emergenza. Descrizione di comportamenti e reazioni del cervello umano nella percezione di pericolo e nel comportamento durante un emergenza.

10 DOCENTI E TESTIMONIAL ISABELLA CORRADINI Psicologa sociale e del lavoro, specializzata in Psicopatologia forense e Criminologia Clinica, è esperta sui temi della sicurezza con approccio psicosociale (safety, security e cybersecurity) e consulente di primarie aziende ed enti pubblici italiani, svolgendo anche attività peritale nel campo della psicologia e della criminologia. Dal 2003 è Presidente del Centro Ricerche Themis, e dal 2009 anche Direttore Scientifico. È inoltre responsabile del settore Sicurezza e Reputazione della Reputation Agency, società che si occupa di comunicazione e reputazione. Dal 2006 è professore a contratto presso l Università dell Aquila, Dipartimento di Medicina Clinica, Sanità pubblica, Scienze della Vita e dell Ambiente, dove attualmente insegna psicologia sociale e psicologia applicata all analisi del comportamento criminale. Ha seguito diversi progetti a livello internazionale nell ambito delle scienze sociali (Progetti Tempus) tenendo conferenze in Russia, Kazasthan, Ukraina, Moldavia, Francia, ecc. È docente in corsi di perfezionamento e master presso diverse Università italiane. È membro scientifico di diversi comitati editoriali e autrice di numerose pubblicazioni. È curatore, insieme a Barbara Ferrraris di Celle, di una collana sulla reputazione per la Franco Angeli Editore. Ha fondato la Scuola Etica & Sicurezza de L Aquila. PAOLA GUERRA ANFOSSI Laureata in Economia Aziendale presso l Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano, nel settembre 1992, con uno dei primi lavori in Italia sulla Sicurezza delle Informazioni e dei Sistemi Informativi. Ha svolto dal 1992 al 2007 attività di ricerca e docenza all Università L. Bocconi di Milano, presso il Centro di Ricerca SPACE (Security and Protection Against Crime and Emergencies) Centro Europeo per gli Studi sulla Protezione Aziendale dell Università Bocconi, ove ha organizzato e coordinato ricerche, convegni e corsi di formazione manageriale. Svolge dal 1995 attività di consulenza strategico-organizzativa su Enterprise Risk Management, Security, Information Security e Crisis Management per importanti società multinazionali. Si è occupata di Security e Crisis Management per il Comune di Milano a fianco dell Assessore alla Sicurezza. Collabora con diverse Università italiane ed enti accreditati tra cui GALDUS; ha partecipato come relatore a numerosi master, corsi di perfezionamento, convegni e corsi internazionali. Dal giugno del 2008 al giugno 2011 è stata Membro del Consiglio Direttivo di AIPSA (Associazione Italiana Professionisti Security Aziendale). Ha fondato nel 2009 e dirige la Scuola Internazionale di Alta Formazione Etica & Sicurezza de L Aquila.

11 EVA JANNOTTI Vanta una esperienza ventennale nella gestione della comunicazione di crisi per primarie società private e pubbliche sia a livello nazionale, sia internazionale. Attualmente opera come libero professionista, assistendo società, enti ed organizzazioni nell ambito del Crisis & Issues management. Nel 1999 fonda Avalon, una società specializzata in Issues, Crisis Management e Public Affairs, che ha dato supporto a importanti aziende internazionali su problematiche complesse, quali issues ambientali, legislative o legate alla salute, affrontandole con programmi mirati di prevenzione e di gestione delle situazioni di crisi. Ha fornito consulenza ad imprese in campo farmaceutico, alimentare, chimico, cosmetico, finanziario, aziende di trasporti e del tabacco, così come ad organismi pubblici per la realizzazione di campagne di mobilitazione e di programmi rivolti alle communities di riferimento. Ha gestito con successo numerose situazioni di crisi ed ha condotto numerosi programmi di formazione per dirigenti pubblici e privati nell ambito della comunicazione personale, della gestione di interviste e, soprattutto, del crisis management. Ha servito in aziende nazionali e multinazionali in posizione di responsabile della comunicazione, presso società quali Burson-Marsteller, Philip Morris, Retecamere. Socio Professionista Accreditato Ferpi e Presidente C.A.S.P. (Commissione Aggiornamento e Specializzazione Personale) per oltre sei anni. ALESSANDRO LA DAGA Laureato in Scienze Politiche con indirizzo internazionale presso l Università degli Studi di Roma Tre, nel Novembre 2005, con una tesi sulle biotecnologie e la biosicurezza. Nel 2006 ha prestato servizio annuale volontario presso il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, avvicinandosi alle tematiche di Crisis Management con il progetto Costruire la rete europea di Protezione Civile. Nel 2007 ha conseguito il Master per esperti in Sistemi di gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza di UniformGroup (ANGQ), la qualifica di Lead Auditor ISO 9001, e nel 2012 la certificazione CBCP, Certificate Business Continuity Professional del Disaster Recovery Institute (DRI). Dal 2007 è parte del team di professionisti di Quality Solutions di cui oggi è Responsabile Tecnico e si occupa di consulenza e servizi alle imprese in tema di Security, Business Continuity, Compliance ed Organizzazione. ANDREA LAMBIASE Laureato in Scienze Politiche presso l Università degli Studi di Roma La Sapienza nel 1999, ha conseguito nel 2003 un Dottorato di Ricerca in Storia delle dottrine politiche presso la stessa facoltà. Nel 2007 ha frequentato il Master in Business Administratrion (M.B.A.) Information Security Management presso la School of Management MIP del Politecnico di Milano. Completa poi la sua formazione professionale il titolo di BS Auditor, conseguita nel 2008 presso il British Standard Institute. Dal 2005 al 2010 è stato senior consultant presso il Value Team, mentre dal 2011 ricopre la carica di Amministratore Unico e Managing Director presso la Quality Solutions s.r.l. Nello stesso tempo è Instructor e docente dei corsi BCLE 2000 e BCP 501 del Disaster Recovery Institute Italy (DRI Italy), occupandosi di formazione e certificazione professionale.

12 Viale Toscana Milano T F

Scheda dettagliata. Seminario aggiornamento professionale BUSINESS CONTINUITY MANAGEMENT. Con il patrocinio di. BCManager

Scheda dettagliata. Seminario aggiornamento professionale BUSINESS CONTINUITY MANAGEMENT. Con il patrocinio di. BCManager Scheda dettagliata Seminario aggiornamento professionale BUSINESS CONTINUITY MANAGEMENT Con il patrocinio di BCManager Milano, 24-26 giugno 2014 PRESENTAZIONE DETTAGLIATA SEMINARIO AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

Dettagli

CORSO BUSINESS CONTINUITY AND DISASTER RECOVERY MANAGEMENT LE 10 PROFESSIONAL PRACTICES

CORSO BUSINESS CONTINUITY AND DISASTER RECOVERY MANAGEMENT LE 10 PROFESSIONAL PRACTICES 1 CORSO BUSINESS CONTINUITY AND DISASTER RECOVERY MANAGEMENT Il corso è finalizzato a illustrare in dettaglio le competenze richieste al Business Continuity Manager per guidare un progetto BCM e/o gestire

Dettagli

Corso di Alta Formazione ETICA E SICUREZZA TRIPLA A (Aziendale, Ambientale, Alimentare)

Corso di Alta Formazione ETICA E SICUREZZA TRIPLA A (Aziendale, Ambientale, Alimentare) Corso di Alta Formazione ETICA E SICUREZZA TRIPLA A (Aziendale, Ambientale, Alimentare) Economia e gestione etica dei rischi e delle emergenze per la sicurezza e la sostenibilità Anno Accademico 2010-2011

Dettagli

Corso di Alta Formazione

Corso di Alta Formazione Corso di Alta Formazione Valori in Movimento: Economia e Gestione di Etica & Security Aziendale. La professionalità del Security Manager ai sensi della Norma UNI10459:1995 MILANO, dicembre 2011 - maggio

Dettagli

Per offrire soluzioni di Risk Management

Per offrire soluzioni di Risk Management REAL LOGISTICA ESTATE per consulting è la società di consulenza del gruppo per che opera nell ambito del Risk Management. I servizi offerti, che vanno dall Analisi del rischio al Disaster Recovery Plan,

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI Mod.07.02.01.AA brochure_corso_aggiornamento rev. 01 del 19/11/2012 INDIRIZZI TECNICI DI RISK MANAGEMENT - (8 ore) Valido per l aggiornamento quinquennale di ASPP/RSPP ex art. 32 D.Lgs. 81/08 per tutti

Dettagli

Certificazione dei Business Continuity Planner: specialisti e professionisti della Business Continuity e del Disaster Recovery Planning

Certificazione dei Business Continuity Planner: specialisti e professionisti della Business Continuity e del Disaster Recovery Planning Certificazione dei Business Continuity Planner: specialisti e professionisti della Business Continuity e del Disaster Recovery Planning Certification Day Luiss Roma, 20 novembre 2009 Business Continuity

Dettagli

CERTIQUALITY. La Gestione della Business Continuity : gli standard ISO 31000 ed ISO 22301. P e r u n a m i g l i o r e q u a l i t à d e l l a v i t a

CERTIQUALITY. La Gestione della Business Continuity : gli standard ISO 31000 ed ISO 22301. P e r u n a m i g l i o r e q u a l i t à d e l l a v i t a P e r u n a m i g l i o r e q u a l i t à d e l l a v i t a CERTIQUALITY La Gestione della Business Continuity : gli standard ISO 31000 ed ISO 22301 Dott. Nicola Gatta Direzione Marketing & Industry Management

Dettagli

CERTIQUALITY. Gli standard ISO 31000 per il RiskManagement ed ISO 22301 per la certificazione dei Sistemi di Gestione della Business Continuity

CERTIQUALITY. Gli standard ISO 31000 per il RiskManagement ed ISO 22301 per la certificazione dei Sistemi di Gestione della Business Continuity Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY Gli standard ISO 31000 per il RiskManagement ed ISO 22301 per la certificazione dei Sistemi di Gestione della Business Continuity Dott. Nicola Gatta Direzione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI CORSO DI PERFEZIONAMENTO E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN RISK MANAGEMENT - GESTIONE DEL RISCHIO, SICUREZZA E CONTROLLO, A.A. 2015/16 CFU 16 Comitato Scientifico: ANAGRAFICA DEL CORSO - A Cognome Nome

Dettagli

INDICE AREA INFORMATION SECURITY & DATA PRIVACY AREA ETICA, RISK & FRAUD MANAGEMENT

INDICE AREA INFORMATION SECURITY & DATA PRIVACY AREA ETICA, RISK & FRAUD MANAGEMENT GALDUS 3A INDICE AREA SECURITY pag.5 Security & Safety Management Security Consultant e Professional Security e Obiettivi Sensibili AREA INFORMATION SECURITY & DATA PRIVACY pag.9 Information Security Specialist

Dettagli

INDICE AREA SECURITY AREA ETICA, RISK & FRAUD MANAGEMENT AREA BUSINESS CONTINUITY & EMERGENCY MANAGEMENT

INDICE AREA SECURITY AREA ETICA, RISK & FRAUD MANAGEMENT AREA BUSINESS CONTINUITY & EMERGENCY MANAGEMENT INDICE AREA SECURITY pag.5 Security & Safety Management Security Consultant e Professional Security e Obiettivi Sensibili GALDUS AREA INFORMATION SECURITY & DATA PRIVACY pag.9 Information Security Specialist

Dettagli

La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799

La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799 Convegno sulla Sicurezza delle Informazioni La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799 Giambattista Buonajuto Lead Auditor BS7799 Professionista indipendente Le norme

Dettagli

Claudio Pedrotti, Alessandra Carazzina Milano, 28 maggio 2008

Claudio Pedrotti, Alessandra Carazzina Milano, 28 maggio 2008 Gestione dell emergenza nel processo di integrazione SIA-SSB Claudio Pedrotti, Alessandra Carazzina Milano, 28 maggio 2008 sia ssb 2008 Agenda Il Gruppo SIA-SSB - Aree di Business La struttura di Risk

Dettagli

Value Proposition. Services Portfolio

Value Proposition. Services Portfolio Services Portfolio 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Il portafoglio servizi I consulenti Le esperienze e progetti dei nostri consulenti Partnership 2 Media Chi siamo (1/2)

Dettagli

RISK & CRISIS MANAGEMENT come fronteggiare eventi imprevedibili con prontezza ed efficacia

RISK & CRISIS MANAGEMENT come fronteggiare eventi imprevedibili con prontezza ed efficacia con il sostegno di propongono il percorso formativo RISK & CRISIS MANAGEMENT come fronteggiare eventi imprevedibili con prontezza ed efficacia sede del corso: ISFOR 2000, via Pietro Nenni 30, Brescia periodo

Dettagli

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS GETSOLUTION Via Ippolito Rosellini 12 I 20124 Milano Tel: + 39 (0)2 39661701 Fax: + 39 (0)2 39661800 info@getsolution.it www.getsolution.it AGENDA Overview

Dettagli

Proteggere il proprio business. ISO 22301: continuità operativa.

Proteggere il proprio business. ISO 22301: continuità operativa. Proteggere il proprio business. ISO 22301: continuità operativa. Perché BSI? Grazie allo standard ISO 22301 l azienda può restare sempre operativa. La competenza di BSI in quest ambito può trasformare

Dettagli

Insight. Gestire e comunicare la crisi: un caso di successo. N. 24 Maggio 2009

Insight. Gestire e comunicare la crisi: un caso di successo. N. 24 Maggio 2009 Insight N. 24 Maggio 2009 Gestire e comunicare la crisi: un caso di successo Il termine crisi suggerisce istintivamente un momento, nella vita di una persona o di un azienda, dalle conseguenze non prevedibili

Dettagli

Perché il Corso di Alta Formazione in Etica e Sicurezza all Aquila?

Perché il Corso di Alta Formazione in Etica e Sicurezza all Aquila? Perché il Corso di Alta Formazione in Etica e Sicurezza all Aquila? Il terremoto economico e finanziario che ha colpito il Pianeta ha preceduto di poco quello de L Aquila. I due fenomeni hanno fatto palesare

Dettagli

GL Solutions. da febbraio 2011 GL Group S.p.A. si espande: Circa 150 collaboratori 2 sedi (Milano e Roma) Circa 12 M fatturato

GL Solutions. da febbraio 2011 GL Group S.p.A. si espande: Circa 150 collaboratori 2 sedi (Milano e Roma) Circa 12 M fatturato ORBIT Overview GL Solutions da febbraio 2011 GL Group S.p.A. si espande: Circa 150 collaboratori 2 sedi (Milano e Roma) Circa 12 M fatturato Associata al Consorzio ABILab Certificazioni BS25999 IBM Business

Dettagli

La Business Continuity per la resilienza delle organizzazioni

La Business Continuity per la resilienza delle organizzazioni sicurezza preventiva La Business Continuity per la resilienza delle organizzazioni ANGELA PIETRANTONI BUSINESS CONTINUITY MANAGER (CBCI) 32 LA SALVAGUARDIA DEL BUSINESS DAGLI EVENTI DISASTROSI È UNA NECESSITÀ

Dettagli

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER ISMS OR / RESPONSABILI

Dettagli

Vision strategica della BCM

Vision strategica della BCM Vision strategica della BCM BCM Ticino Day 2015 Lugano 18 settembre 2015 Susanna Buson Business Continuity Manager and Advisor CBCP, MBCI Agenda Business Continuity vs Business Resilience Business Continuity

Dettagli

COMITATO dei PROBIVIRI AIEA 2015-2018

COMITATO dei PROBIVIRI AIEA 2015-2018 Al servizio dei professionisti dell IT Governance Capitolo di Milano Profili dei Candidati per il rinnovo del COMITATO dei PROBIVIRI AIEA 2015-2018 Giancarlo Butti (LA BS7799), (LA ISO IEC 27001:2013),

Dettagli

Corso di Alta Formazione

Corso di Alta Formazione Corso di Alta Formazione Valori in Movimento: Economia e Gestione Responsabile di Etica & Sicurezza Aziendale. La professionalità del Security Manager ai sensi della Norma UNI10459:1995 6 EDIZIONE CAMPUS

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Milano

Iniziativa : Sessione di Studio a Milano Iniziativa : "Sessione di Studio" a Milano Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Il Sistema di Gestione della Business Continuity Un percorso obbligatorio per la resilienza organizzativa

Il Sistema di Gestione della Business Continuity Un percorso obbligatorio per la resilienza organizzativa Il Sistema di Gestione della Business Continuity Un percorso obbligatorio per la resilienza organizzativa Gianna Detoni, AFBCI Presidente di PANTA RAY BCI Italian Forum Leader 1 Milano, 13 ottobre 2015

Dettagli

Business Continuity Governance: ORBIT per il nuovo CAD

Business Continuity Governance: ORBIT per il nuovo CAD Business Continuity Governance: ORBIT per il nuovo CAD Il nuovo CAD articolo 50-bis E obbligatorio per le Pubbliche Amministrazioni italiane la definizione di : UN PIANO DI CONTINUITÀ OPERATIVA che fissa

Dettagli

Evento "Business Continuity Management & Auditing". Sessione di Studio Milano

Evento Business Continuity Management & Auditing. Sessione di Studio Milano Evento "Business Continuity Management & Auditing". Sessione di Studio Milano Gentili Associati, AIEA, ANSSAIF e AUSED, sono liete di invitarvi alla presentazione dei risultati del Gruppo di Ricerca avente

Dettagli

Kit di sopravvivenza per Manager

Kit di sopravvivenza per Manager Kit di sopravvivenza per Manager TAKE YOUR TIME è un marchio di AMBIRE S.r.l. - Partita IVA 06272851004 - autorizzata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. E in possesso della Certificazione

Dettagli

Calamità naturali, incendi, allagamenti e altri sinistri: conoscere e dominare i rischi d impresa

Calamità naturali, incendi, allagamenti e altri sinistri: conoscere e dominare i rischi d impresa - Commissione Formazione - Percorso formativo Calamità naturali, incendi, allagamenti e altri sinistri: conoscere e dominare i rischi d impresa Risk Management e Business Continuity Management System per

Dettagli

Sicurezza ICT e continuità del Business. Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013

Sicurezza ICT e continuità del Business. Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013 Sicurezza ICT e continuità del Business Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013 Indice L approccio alla Sicurezza ICT La rilevazione della situazione L analisi del rischio Cenni agli Standard di riferimento

Dettagli

Sistemi di Gestione Integrati Qualità, Ambiente, Sicurezza, Informazioni

Sistemi di Gestione Integrati Qualità, Ambiente, Sicurezza, Informazioni Bologna - Febbraio 2007 Il Master Gli Obiettivi I Destinatari Obiettivi: Scopo del Master è fornire ai partecipanti tutti gli elementi conoscitivi ed operativi necessari allo sviluppo di un Sistema di

Dettagli

Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY. La certificazione strumento di Business Continuity: gli standard ISO 27001 e ISO 22301

Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY. La certificazione strumento di Business Continuity: gli standard ISO 27001 e ISO 22301 Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY La certificazione strumento di Business Continuity: gli standard ISO 27001 e ISO 22301 CHI SIAMO Certiquality è una società la cui attività è orientata

Dettagli

Management della Farmacia Ospedaliera

Management della Farmacia Ospedaliera - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ & NON

Dettagli

Corso di Alta FORMAZIONE IN SISTEMI QUALITA E CERTIFICAZIONE PER AZIENDE AGROALIMENTARI. www.gruppomidi.it

Corso di Alta FORMAZIONE IN SISTEMI QUALITA E CERTIFICAZIONE PER AZIENDE AGROALIMENTARI. www.gruppomidi.it Corso di Alta FORMAZIONE IN SISTEMI QUALITA E CERTIFICAZIONE PER AZIENDE AGROALIMENTARI www.gruppomidi.it Sede di svolgimento Strada della Repubblica 21 43121 Parma Piazza XX Settembre 2 40121 Bologna

Dettagli

Un metodo per garantire la continuità produttiva ed aumentare la resilienza dell impresa

Un metodo per garantire la continuità produttiva ed aumentare la resilienza dell impresa RISK MANAGEMENT & BUSINESS CONTINUITY Business Continuity per le imprese Un metodo per garantire la continuità produttiva ed aumentare la resilienza dell impresa PER LE IMPRESE VISITA IL SITO: www.exsafe.it

Dettagli

Allestire il Fascicolo Tecnico in compliance alla direttiva 93/42 CE e alla European Proposal of EU Commission

Allestire il Fascicolo Tecnico in compliance alla direttiva 93/42 CE e alla European Proposal of EU Commission Focused Courses Allestire il Fascicolo Tecnico in compliance alla direttiva 93/42 CE e alla European Proposal of EU Commission Firenze 27 Gennaio 2016 Job Delegate Position Il corso si rivolge agli operatori

Dettagli

EXPOGAMING OLTREPÒ PAVESE

EXPOGAMING OLTREPÒ PAVESE EXPOGAMING OLTREPÒ PAVESE Prepararsi alle sfide di Expo Milano 2015 Nutrire il pianeta, energia per la vita Proposte formative dedicate a imprenditori del settore vinicolo Introduzione Expogaming 12 giugno

Dettagli

Il Sistema di Gestione della Business Continuity Un percorso obbligatorio per la resilienza organizzativa

Il Sistema di Gestione della Business Continuity Un percorso obbligatorio per la resilienza organizzativa Il Sistema di Gestione della Business Continuity Un percorso obbligatorio per la resilienza organizzativa Gianna Detoni, AFBCI Presidente di PANTA RAY BCI Italian Forum Leader 1 Roma, 9 ottobre 2015 AGENDA

Dettagli

BCI ITALIAN FORUM LAUNCH EVENT INTERVISTA A STEVE MELLISH & GIANNA DETONI

BCI ITALIAN FORUM LAUNCH EVENT INTERVISTA A STEVE MELLISH & GIANNA DETONI BCI ITALIAN FORUM LAUNCH EVENT INTERVISTA A STEVE MELLISH & GIANNA DETONI Intervista a cura di Giovanni Cardin Giovanni Cardin BCI Italian Forum Launch Event - Intervista a Steve Mellish & Gianna Detoni

Dettagli

la relazione sui rischi: strumenti di analisi e gestione Elio Marchetti

la relazione sui rischi: strumenti di analisi e gestione Elio Marchetti la relazione sui rischi: strumenti di analisi e gestione Elio Marchetti Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Torino, 24 marzo 2009 Indice degli argomenti I parte: strumenti di analisi

Dettagli

BUSINESS CONTINUITY CAPABILITY: LE PERSONE AL CENTRO DEL PROCESSO DECISIONALE, OVVERO CULTURA, CONSAPEVOLEZZA E RESPONSABILITÀ

BUSINESS CONTINUITY CAPABILITY: LE PERSONE AL CENTRO DEL PROCESSO DECISIONALE, OVVERO CULTURA, CONSAPEVOLEZZA E RESPONSABILITÀ BUSINESS CONTINUITY CAPABILITY: LE PERSONE AL CENTRO DEL PROCESSO DECISIONALE, OVVERO CULTURA, CONSAPEVOLEZZA E RESPONSABILITÀ Angela Pietrantoni Managing Director cienze per la sicurezza consulting Garantire

Dettagli

PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE

PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE 2015 Project Management Laboratorio Applicativo di Risk Management In collaborazione con Z1158.2 IV Edizione / Formula weekend 11-13 GIUGNO 2015 REFERENTE SCIENTIFICO

Dettagli

Perchè un Master in Homeland Security

Perchè un Master in Homeland Security IV edizione a.a. 2011 12 Perchè un Master in Homeland Security La società moderna richiede maggiore sicurezza Consapevolezza Catastrofi naturali Sicurezza Criminalità Terrorismo 25/10/2011 Roberto Setola

Dettagli

Certificazione Sistemi di Gestione per la Continuità Operativa. (BCM - Business Continuity Management) - Norma BS 25999-2

Certificazione Sistemi di Gestione per la Continuità Operativa. (BCM - Business Continuity Management) - Norma BS 25999-2 Garantire la continuità operativa in caso di interruzioni, siano esse dovute a incidenti gravi o inconvenienti minori, rappresenta oggi un requisito fondamentale per qualsiasi organizzazione che opera

Dettagli

Business Continuity Management

Business Continuity Management Business Continuity Management Alcune riflessioni alla luce della normativa, della metodologia ABI e delle best practice Ing. Anthony Cecil Wright Presidente ANSSAIF Responsabile progetto di Business Continuity

Dettagli

La Guida ANFIA sul BCM Una presentazione in 7 punti. M. Terzago, SKF Group, Coordinatore GdL ANFIA G. Celeri, Marsh Risk Consulting, Membro GdL ANFIA

La Guida ANFIA sul BCM Una presentazione in 7 punti. M. Terzago, SKF Group, Coordinatore GdL ANFIA G. Celeri, Marsh Risk Consulting, Membro GdL ANFIA La Guida ANFIA sul BCM Una presentazione in 7 punti M. Terzago, SKF Group, Coordinatore GdL ANFIA G. Celeri, Marsh Risk Consulting, Membro GdL ANFIA Milano, 15 Giugno, 2015 1) PERCHÈ QUESTA NUOVA GUIDA

Dettagli

La gestione della Sicurezza nel Gruppo CRIF. La struttura organizzativa

La gestione della Sicurezza nel Gruppo CRIF. La struttura organizzativa La gestione della Sicurezza nel Gruppo CRIF La struttura organizzativa INFOSECURITY Milano 16/03/2010 Agenda Presentazione Gruppo CRIF Struttura organizzativa Security nel Gruppo CRIF 2 CRIF al servizio

Dettagli

ISO 27000 family. La GESTIONE DEI RISCHI Nei Sistemi di Gestione. Autore: R.Randazzo

ISO 27000 family. La GESTIONE DEI RISCHI Nei Sistemi di Gestione. Autore: R.Randazzo ISO 27000 family La GESTIONE DEI RISCHI Nei Sistemi di Gestione Autore: R.Randazzo La Norme che hanno affrontato il Tema della gestione dei rischi Concetto di Rischio Agenda Il Rischio all interno della

Dettagli

Sistema integrato di Business Continuity Management

Sistema integrato di Business Continuity Management www. list- group. com Sistema integrato di Continuity Management Crisis management Impact Analysis Test management Integrazione Disaster Recovery Integrazione Rischi Operativi Sistema integrato di Continuity

Dettagli

Continuità operativa - FAQ

Continuità operativa - FAQ Continuità operativa - FAQ Cosa è la Continuità Operativa? La continuità operativa è l insieme di attività volte a minimizzare gli effetti distruttivi, o comunque dannosi, di un evento che ha colpito un

Dettagli

Il Risk Management in azienda

Il Risk Management in azienda Il Risk Management in azienda Approccio integrato alla gestione dei Rischi Aziendali Dall assessment iniziale allo sviluppo di modelli organizzativi per la governance dei rischi di impresa CORSO DI SPECIALIZZAZIONE

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Roma

Iniziativa : Sessione di Studio a Roma Iniziativa : "Sessione di Studio" a Roma Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI ISMS MANAGER/SENIOR MANAGER

SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI ISMS MANAGER/SENIOR MANAGER Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI ISMS MANAGER/SENIOR MANAGER

Dettagli

ISO IEC 27001: 2013 vs 2005

ISO IEC 27001: 2013 vs 2005 Training Partner ISO IEC 27001: 2013 vs 2005 Cosa cambia in concreto con i nuovi standard per l Information Security Management System (ISMS) Fino al 15% di sconto per iscrizioni entro il 23 febbraio 2015

Dettagli

Corso di Alta Formazione Security & Safety management

Corso di Alta Formazione Security & Safety management Corso di Alta Formazione Security & Safety management Valori in Movimento: Economia e Gestione Responsabile di Etica & Sicurezza aziendale. Le professionalità della sicurezza ai sensi dell attuale quadro

Dettagli

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Introduzione alla ISO 27001 La metodologia Quality Solutions Focus on: «L analisi

Dettagli

www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio...

www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio... www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio... ...incontra in aula gli Esperti del Sole 24 ORE. Il mercato parla una nuova lingua. Per capirla c e il nuovo Master in Marketing & Comunicazione MASTER24:

Dettagli

Audit & Sicurezza Informatica. Linee di servizio

Audit & Sicurezza Informatica. Linee di servizio Audit & Sicurezza Informatica Linee di servizio Application Control Consulting Molte organizzazioni hanno implementato applicazioni client/server integrate, come SAP e Oracle Queste applicazioni aumentano

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE ADVANCED LEVEL MARKET ACCESS FARMACEUTICO MASF

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE ADVANCED LEVEL MARKET ACCESS FARMACEUTICO MASF CORSO DI SPECIALIZZAZIONE ADVANCED LEVEL MARKET ACCESS FARMACEUTICO MASF (32 ore) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Esculapio - Dio della Medicina - Musei Capitolini Polo Didattico MILANO INIZIO FEBBRAIO

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL A

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL A Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL A Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici IT

Dettagli

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE PER IL PROFESSIONISTA DELLA SECURITY AZIENDALE

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE PER IL PROFESSIONISTA DELLA SECURITY AZIENDALE Corso di formazione anno accademico 2014 2015 CORSO DI FORMAZIONE PER IL PROFESSIONISTA DELLA SECURITY AZIENDALE Corso in fase di qualificazione per la Certificazione Professionista della security aziendale

Dettagli

Seminario tecnico - Commissione ICT L affidabilità delle strutture ICT critiche

Seminario tecnico - Commissione ICT L affidabilità delle strutture ICT critiche Seminario tecnico - Commissione ICT L affidabilità delle strutture ICT critiche Parte 2 - Architetture ICT e soluzioni organizzative per BC e DR, standard, normativa banche e PA Lead Auditor ISO 22301

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome Destrebecq Anne Lucie Indirizzo Via Dante n.3/13 cap. 20068 Peschiera Borromeo (Milano) Italy Telefono

Dettagli

Curriculum Vitae DICHIARA DI AVER EFFETTUATO LE SEGUENTI DOCENZE :

Curriculum Vitae DICHIARA DI AVER EFFETTUATO LE SEGUENTI DOCENZE : Curriculum Vitae Dott.sa Antonietta Scafato nata a Taranto il 09/10/1953 residente in via Lucania 166, 74100 Taranto tel.amb. 099-4585880 cell. 338-7557859, Laureata nell anno accademico 1976 presso l

Dettagli

BUSINESS CONTINUITY. Newsletter n. 8 2014. Know how in pillole: Dicembre 2014. Che cosa si intende per Business Continuity?

BUSINESS CONTINUITY. Newsletter n. 8 2014. Know how in pillole: Dicembre 2014. Che cosa si intende per Business Continuity? Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la serie delle Newsletter legate agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV esistenti o in fase di costituzione. Questa volta la pillola formativa si riferisce alla

Dettagli

La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS

La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS 1 Introduzione La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS Ioanis Tsiouras 1 (Rivista ZeroUno, in pubblicazione) I sistemi informativi con le applicazioni basate su Web

Dettagli

Services Portfolio «Business Continuity Management» Strumenti e metodologia per i progetti di BCM

Services Portfolio «Business Continuity Management» Strumenti e metodologia per i progetti di BCM Services Portfolio «Business Continuity Management» Strumenti e metodologia per i progetti di BCM 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Framework Focus on: incidente, emergenza,

Dettagli

Gestione del rischio e Sicurezza del Paziente Risk Management and Patient Safety (II edizione) Livello CFU Direttore del corso Comitato Scientifico

Gestione del rischio e Sicurezza del Paziente Risk Management and Patient Safety (II edizione) Livello CFU Direttore del corso Comitato Scientifico Gestione del e Sicurezza del Paziente Risk Management and Patient Safety (II edizione) Livello II CFU 60 Direttore del corso Prof. Gabriele Romano Comitato Scientifico Direttore: Prof. Gabriele Romano,

Dettagli

Evento "L'Outsourcing IT: best practice e Auditing". Sessione di Studio Roma. Roma, 8 Marzo 2007. Hotel Universo

Evento L'Outsourcing IT: best practice e Auditing. Sessione di Studio Roma. Roma, 8 Marzo 2007. Hotel Universo Evento "L'Outsourcing IT: best practice e Auditing". Sessione di Studio Roma Gentili Associati, AIEA e Clusit sono liete di invitarvi alla presentazione dei risultati del Gruppo di Ricerca avente come

Dettagli

BOCCONI ALUMNI ASSOCIATION. Sustainability Topic

BOCCONI ALUMNI ASSOCIATION. Sustainability Topic BOCCONI ALUMNI ASSOCIATION Sustainability Topic Ottobre 2010 Obiettivi Promuovere presso tutti gli ex Alumni Bocconi in Italia e nel mondo: la conoscenza e la consuetudine a pratiche virtuose orientate

Dettagli

BANDO CORSO ALTA FORMAZIONE ECONOMIA E GESTIONE ETICA DEI RISCHI E DELLE EMERGENZE PER LA

BANDO CORSO ALTA FORMAZIONE ECONOMIA E GESTIONE ETICA DEI RISCHI E DELLE EMERGENZE PER LA BANDO CORSO ALTA FORMAZIONE IN ETICA E SICUREZZA TRIPLA A (AZIENDALE, AMBIENTALE E ALIMENTARE) ECONOMIA E GESTIONE ETICA DEI RISCHI E DELLE EMERGENZE PER LA SICUREZZA E LA SOSTENIBILITA ANNO ACCADEMICO

Dettagli

LA CONTINUITA OPERATIVA Dott. Giovanni Rellini Lerz

LA CONTINUITA OPERATIVA Dott. Giovanni Rellini Lerz Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale: opportunità per i cittadini, adempimenti per le amministrazioni Napoli, 28 aprile 2011 LA CONTINUITA OPERATIVA Dott. Giovanni Rellini Lerz Introduzione alla

Dettagli

Comunicarsi al mercato

Comunicarsi al mercato FINANCE Comunicarsi al mercato Le strategie per avere più credito Le imprese e la comunicazione economica: tecniche e strumenti - Far crescere la propria reputazione nel mondo bancario e finanziario -

Dettagli

Consulenza e assistenza per l accreditamento di strutture sanitarie nel Lazio *

Consulenza e assistenza per l accreditamento di strutture sanitarie nel Lazio * Consulenza e assistenza per l accreditamento di strutture sanitarie nel Lazio * 2014 (* ai sensi della Legge Regionale del 03 Marzo 2003, n. 4 in materia di autorizzazione alla realizzazione di strutture

Dettagli

IL MESTIERE DEL SECURITY MANAGER. Alessandro Lega, CPP Senior Security Consultant

IL MESTIERE DEL SECURITY MANAGER. Alessandro Lega, CPP Senior Security Consultant IL MESTIERE DEL SECURITY MANAGER Alessandro Lega, CPP Senior Security Consultant Cercheremo di arrivare alla definizione del ruolo e del profilo che meglio descrivono il mestiere del Security Manager tramite

Dettagli

Dipartimento di Chirurgia. Formazione Residenziale Interattiva ANALISI DEL CLIMA ORGANIZZATIVO NELLE UU.OO.CC. UROLOGIA OCULISTICA - ORL

Dipartimento di Chirurgia. Formazione Residenziale Interattiva ANALISI DEL CLIMA ORGANIZZATIVO NELLE UU.OO.CC. UROLOGIA OCULISTICA - ORL SEZIONE FORMAZIONE E BIBLIOTECA Dipartimento di Chirurgia All.2 P2-FORM MODULO PROGRAMMA FORMAZIONE RESIDENZIALE Formazione Residenziale Interattiva ANALISI DEL CLIMA ORGANIZZATIVO NELLE UU.OO.CC. UROLOGIA

Dettagli

MASTER GESTIONE INTEGRATA

MASTER GESTIONE INTEGRATA MASTER GESTIONE INTEGRATA ESPERTI in SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE: QUALITA, AMBIENTE E SICUREZZA ISO serie 9000, ISO serie 14000, OHSAS 18001, OHSAS 18002, ISO 22000, ISO 27001, Reg. EMAS, ISO 19011,

Dettagli

1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 2. IL RISCHIO E LA SUA GESTIONE. Sommario

1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 2. IL RISCHIO E LA SUA GESTIONE. Sommario 1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 1.1 Introduzione... 19 1.2 Sviluppo tecnologico delle minacce... 19 1.2.1 Outsourcing e re-engineering... 23 1.3 Profili delle minacce... 23 1.3.1 Furto... 24 1.3.2

Dettagli

PRIVACY CONSULTANT E DATA PROTECTION OFFICER

PRIVACY CONSULTANT E DATA PROTECTION OFFICER -------------------------------------------------------------------------------- AREA TAX E LEGAL PRIVACY CONSULTANT E DATA PROTECTION OFFICER -------------------------------------------------------------------------------Formula

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Tel Fax E-mail ROSSI RICCARDO Nazionalità Italiana Data di nascita 28.09.1968 Titolo di

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Torino. Torino, 17 dicembre 2009

Iniziativa : Sessione di Studio a Torino. Torino, 17 dicembre 2009 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Torino Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Le interviste con i media se sei un manager

Le interviste con i media se sei un manager efacile Come fare... Le interviste con i media se sei un manager di Luigi Norsa Micol Norsa Perché essere intervistati Comprendere il mondo dei media Prepararsi per l intervista Gestire l intervista Interviste

Dettagli

PEOPLE MANAGEMENT COME MOTIVARE E GESTIRE I PROPRI COLLABORATORI

PEOPLE MANAGEMENT COME MOTIVARE E GESTIRE I PROPRI COLLABORATORI - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA EXECUTIVE EDUCATION & PEOPLE MANAGEMENT

Dettagli

LE CERTIFICAZIONI DI SICUREZZA

LE CERTIFICAZIONI DI SICUREZZA BCM Ticino Day 2015, 18 settembre 2015 Business Continuity Management: qual è la differenza tra la gestione del rischio e la resilienza? LE CERTIFICAZIONI DI SICUREZZA Agenda Le parole chiave Rischi, pericoli

Dettagli

osa si intende per sicurezza Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell Informazione

osa si intende per sicurezza Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell Informazione Sicurezza ICT Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell Informazione 30 laboratori; 164 esperti; 86 esperti della Fondazione Ugo Bordoni; 62 convenzioni con Università ed enti di ricerca;

Dettagli

Università di Mode. ena e Reggio Emilia. IV ediz. zione. 120 ore - Qualifica: Qualificazione conforme a norma UNI. Venerdì e Sabato mattina

Università di Mode. ena e Reggio Emilia. IV ediz. zione. 120 ore - Qualifica: Qualificazione conforme a norma UNI. Venerdì e Sabato mattina Università di Mode ena e Reggio Emilia Corso di perrfezionamento SECURITY MANAGER IV ediz zione In collaborazione con: Riferimenti legislativi e privacy Sicurezza delle informazioni Analisi e gestione

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Torino

Iniziativa : Sessione di Studio a Torino Iniziativa : "Sessione di Studio" a Torino Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Corso di Qualificazione per. Auditor Interni. dei. Sistemi di Gestione della Sicurezza BS OHSAS 18001:2007 PROGRAMMA DEL CORSO 24 ORE

Corso di Qualificazione per. Auditor Interni. dei. Sistemi di Gestione della Sicurezza BS OHSAS 18001:2007 PROGRAMMA DEL CORSO 24 ORE Corso di Qualificazione per Auditor Interni dei Sistemi di Gestione della Sicurezza BS OHSAS 18001:2007 PROGRAMMA DEL CORSO 24 ORE Responsabile del progetto formativo: Dott. Ing. Antonio Razionale Tutor:

Dettagli

Strategie e processi per salvaguardare il valore aziendale

Strategie e processi per salvaguardare il valore aziendale Business Continuity Strategie e processi per salvaguardare il valore aziendale A cura di: Alfredo Bertini Governance, Quality & Safety Manager Direzione Legal, Governance & Compliance Agenda: Roche Italy

Dettagli

SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016

SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016 SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016 IPRASE propone in collaborazione con la Graduate School of Business del Politecnico di Milano, un percorso per i Dirigenti scolastici

Dettagli

CATALOGO CORSI 2015. In.Co.S srl International Consultant Service Via Guastalla 6 10124 Torino Italy info@incos-consulting.com Mob: +39 349 2577085

CATALOGO CORSI 2015. In.Co.S srl International Consultant Service Via Guastalla 6 10124 Torino Italy info@incos-consulting.com Mob: +39 349 2577085 CATALOGO CORSI 2015 INDICE CORSI APPROVATI DA ENTE DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ACCREDITATO ISO/IEC 17024... 3 ISO 9001:08 SISTEMI DI GESTIONE QUALITÀ... 4 ISO 22000:05 SISTEMI DI GESTIONE DELLA

Dettagli

Percorso di formazione in SECURITY MANAGEMENT Profilo del Supervisore della Security aziendale / RSPP Ore 28

Percorso di formazione in SECURITY MANAGEMENT Profilo del Supervisore della Security aziendale / RSPP Ore 28 Percorso di formazione in SECURITY MANAGEMENT Profilo del Supervisore della Security aziendale / RSPP Ore 28 1 Valido per l aggiornamento quinquennale di: ASPP/RSPP ex art. 32 D.Lgs. 81/08 per tutti i

Dettagli

CORSO. BOLOGNA 18-19 Novembre 2015

CORSO. BOLOGNA 18-19 Novembre 2015 CORSO Conoscere, valutare e governare il rischio tra sicurezza dei pazienti ed operatori ed efficace ed efficiente gestione delle strutture sanitarie. BOLOGNA 18-19 Novembre 2015 SALA EVENTS 21 CREDITI

Dettagli

IT Management and Governance

IT Management and Governance Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative IT Management and Governance Master of Advanced Studies IT Management Diploma of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

Corso di approfondimento Gestione dell emergenza e prove di evacuazione nelle strutture sanitarie: metodologia, organizzazione e criticità (8 ore).

Corso di approfondimento Gestione dell emergenza e prove di evacuazione nelle strutture sanitarie: metodologia, organizzazione e criticità (8 ore). Corso di approfondimento Gestione dell emergenza e prove di evacuazione nelle strutture sanitarie: metodologia, organizzazione e criticità (8 ore). Valido per l aggiornamento quinquennale di ASPP/RSPP

Dettagli

SALES MANAGEMENT MASTER DI SPECIALIZZAZIONE. ROMA dal 23 NOVEMBRE 2012 - PIAZZA DELLA REPUBBLICA, 59. 8 fine settimana non consecutivi

SALES MANAGEMENT MASTER DI SPECIALIZZAZIONE. ROMA dal 23 NOVEMBRE 2012 - PIAZZA DELLA REPUBBLICA, 59. 8 fine settimana non consecutivi MASTER DI SPECIALIZZAZIONE INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA SALES MANAGEMENT 1 a edizione ROMA dal 23 NOVEMBRE 2012 - PIAZZA DELLA REPUBBLICA, 59 FORMULA WEEKEND 8 fine settimana non consecutivi FOCUS

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli