L Italia del vino punta alla Cina ed ai consumatori di domani

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L Italia del vino punta alla Cina ed ai consumatori di domani"

Transcript

1 L Italia del vino punta alla Cina ed ai consumatori di domani Il Boroli Wine Forum, giunto alla sua IV edizione, ha come tema Vino e Architettura: la cultura italiana conquista la Cina. Gli ospiti ed i relatori che partecipano a questa edizione hanno colto l argomento Cina come punto di partenza per analizzare un mercato in forte espansione per il vino italiano ma anche per delineare con maggiore chiarezza le aspettative dei consumatori dei mercati emergenti. Oltre a Bruno Vespa, che modererà gli interventi, il convegno vedrà la partecipazione di alcuni dei più significativi rappresentanti del settore. Il critico Antonio Galloni, che di recente ha lasciato Robert Parker per lanciare la piattaforma multimediale porta la sua esperienza di critico per The Wine Advocate, spiegando come è possibile conquistare i giovani consumatori, attraverso un colloquio diretto sul web. Una nuova visione tecno-enologica, quella di Antonio Galloni, dove fatti e numeri sono in grado di dimostrare come stanno le cose, così come di recente ha commentato in occasione di un intervista al Corriere della Sera. L esperienza diretta con la cultura cinese sarà invece argomento della testimonianza di Leonardo Raspini, agronomo e direttore generale di Tenuta dell Ornellaia, impegnata nel corso degli ultimi anni a rafforzare la propria presenza in Cina grazie al legame sviluppato con l arte e la cultura. Dalla vendemmia 2006 la Tenuta promuove il progetto Vendemmia d'artista, aprendosi a numerose collaborazioni anche con artisti cinesi. Per quanto riguarda lo sviluppo del business, Leonardo Raspini sostiene che il mercato cinese è a tutti gli effetti una metafora dell El Dorado, una terra con grandissime potenzialità, dove però la diffusione del vino ha ancora molta strada da fare. L architetto Massimo Roj, già da tempo impegnato in Cina con Progetto Cmr, contribuirà a completare il quadro offerto dal Forum, spiegando l importanza dell architettura italiana in Cina attraverso progetti non solo molto avanzati da un punto di vista strutturale e tecnologico, ma anche di sviluppo dell urbanistica e di disegno del territorio. Fondamentali gli interventi di Lam Kong - di Purple Jade - e di Yue Cheng - giornalista cinese - che spiegheranno le opportunità che il comparto vitivinicolo italiano può cogliere nel loro Paese, analizzandone le abitudini di consumo, le preferenze di gusto ed il modo di affrontare e gestire gli aspetti distributivi e contrattuali.

2 Florian Schmied CEO e fondatore della Tucher & Smith Trading Co. è impegnato in Cina come grande investitore immobiliare ma anche nel settore commerciale. Il suo intervento offrirà una visione globale degli aspetti più interessanti nelle trattative di business e nella gestione delle relazioni con la Cina. Oltre alla stampa internazionale, che da sempre segue con interesse il Boroli Wine Forum, molti i rappresentanti delle associazioni di settore, dei consorzi ed i produttori che hanno accolto con entusiasmo l invito a partecipare. Tra le istituzioni ricordiamo la presenza di Liang Hui, Console Generale Cinese a Milano e di Roberto Cota, Presidente Regione Piemonte; per le imprese Silvia Tagliaferri di Cathay Pacific Airways e Marco Gabbiani per UniCredit Italy, che offriranno uno spaccato delle prospettive istituzionali, commerciali e finanziarie di un mercato che vede l Italia in prima linea. Focus di tutti gli interventi sarà quello di delineare sulla base delle diverse prospettive analizzate una nuova strategia per lo sviluppo della cooperazione tra Italia e Cina, incoraggiando le imprese a intraprendere un ampia collaborazione nei segmenti produttivi del vino e delle infrastrutture necessarie allo sviluppo del business. La produzione italiana nel mondo gode di un grande prestigio, ricevendo in Cina il favore di una larga parte di consumatori, ecco perché in questa edizione, il Boroli Wine Forum ospita relatori di eccezione che offriranno con i loro contributi una visione quanto più esaustiva per tutti quei produttori che intendano inserirsi nel mercato cinese. Una vera e propria tavola di lavoro quella del Boroli Wine Forum che intende fornire soluzioni concrete per le aziende che vogliono portare i loro vini nella Cina di oggi.

3 La Cina per il vino: il mito dell El Dorado che si fa attuale LEONARDO RASPINI Agronomo, Direttore Generale Tenuta dell Ornellaia Il tema proposto quest anno dal BWF ci ha subito affascinato: Ornellaia si è impegnata, nel corso degli ultimi anni, a rafforzare la propria presenza in Cina anche grazie al legame che ha sviluppato con la cultura artistica. Dalla vendemmia 2006 infatti abbiamo messo in atto il progetto Vendemmia d'artista che intende ristabilire la tradizione e il valore della committenza artistica rinascimentale in chiave moderna. Ogni anno commissiona un artista di fama internazionale per la produzione di un'opera d'arte e un numero estremamente limitato di etichette speciali, che sono in loro opere d'arte, capaci di cogliere l'essenza della vendemmia e la sua personalità. Nelle ultime quattro edizioni di Ornellaia Vendemmia d'artista abbiamo devoluto oltre euro attraverso le aste. Con la vendemmia 2009, uscita sul mercato nel 2012, il paese verso il quale dirigere la nostra attenzione è stata la Cina e quindi abbiamo affidando anche a questo grimaldello la possibilità di aprire ai nostri vini le porte di un mercato così promettente. Il parallelismo con la ricerca dell El Dorado (luogo leggendario in cui vi sarebbero state immense quantità di oro e pietre preziose, reso leggendario durante la conquista Europea delle Americhe) nasce proprio dalle promesse che il mondo del vino italiano ha avuto nell approccio con il mercato Cinese. Ornellaia non si è mai nascosta le difficoltà che si ponevano di fronte. E proprio per rispetto di queste non ha mai trascurato lo sviluppo nei mercati tradizionali europei e mondiali evitando di correr dietro alle facili speculazioni che questo mercato continua oggi a produrre. Un paese dalla cultura profondamente diversa necessitava di un approccio totalmente diverso. In Cina il mercato del vino ha tanta strada da fare e, nonostante alcune eccezioni, resta ancora in una fase iniziale di sviluppo. Tale situazione fa aumentare il livello d incertezza sulla scelta delle strategie da adottare perché la recente crescita del mondo del vino in Cina è stata rapida: Con una crescita dei consumi di vino di circa il 5% nel 2010 rispetto al 2009, la Cina è attualmente l ottavo più grande mercato di vino al mondo, davanti a molti paesi europei di riferimento. La domanda di eccellenti vini di qualità, in particolare rossi, è salita causando aumenti dei prezzi medi d importazione. Le aste per i vini pregiati si sono spostate a Hong Kong, raggiungendo prezzi record. Inoltre, la Cina sta ampliando la produzione nazionale di vino piantando vigneti ad una velocità impressionante. La produzione è più che duplicata negli ultimi 5 anni, facendo della Cina il sesto produttore mondiale e permettendole di soddisfare circa l 85% della domanda nazionale. Il consumo di vino rimane però marginale e limitato esclusivamente a un circoscritto numero di occasioni. Allo stesso tempo, nonostante le forti prospettive di crescita, la concorrenza è destinata a crescere. Molti dei circa 450 produttori cinesi di vino iniziano a guardare come si muovono i loro competitors a livello

4 mondiale, molti dei quali sono già presenti in Cina, soddisfacendo soprattutto la domanda di vino di fascia alta. L analisi del mercato mondiale del vino, così come di quello cinese nello specifico, individua 5 punti critici nel futuro dell industria del vino cinese: 1) Prodotto di lusso o bevanda per il consumo quotidiano: come adotteranno il vino i consumatori cinesi? 2) Craft & Terroir o Brand Consumer Good. Con quale visione sarà commercializzato il vino in Cina? Attualmente il vino in Cina viene ancora visto come prodotto nuovo ed esclusivo, con un posizionamento in alta fascia di mercato, dove i rari e costosi vini rossi francesi dominano. Un punto chiave, strettamente collegato agli usi e costumi del consumatore, è quindi come il branding può essere usato in maniera efficiente, in modo da guidare i consumatori a bere vino con più frequenza, ad esempio creando marchi che sono strettamente collegati a un preciso segmento di consumatori o di occasioni di consumo. 3) Dal negozio specializzato a quello al dettaglio: Come sarà venduto il vino in Cina? In Cina, tra il canale del vino importato e quello interno ci sono molte differenze. Invece, per quanto riguarda i vini importati, la distribuzione avviene grazie all'aiuto di importanti soggetti come ASC, Summergate o Torres. 4) I grandi leader mondiali o le imprese locali: come si evolverà la struttura dell'industria del vino in Cina? Un punto chiave è come questa struttura muterà in futuro, visto che alcuni dei protagonisti mondiali ad esempio EJ Gallo o Pernod Ricard indubbiamente hanno una forte ambizione verso la Cina. Allo stesso tempo, le aziende leader cinesi potrebbero trarre vantaggio da questa disponibilità globale, acquisendo definitivamente le piccole aziende vitivinicole. 5) Produttori interni o esportatori mondiali: il ruolo dei vigneti cinesi nel mondo. Con la Cina oggi al sesto posto nella produzione mondiale di vino, e con le acquisizioni che sta facendo a livello globale, il punto chiave della questione è quale ruolo giocheranno i produttori cinesi di vino in futuro: rimarranno concentrati saldamente al mercato interno o inizieranno a creare vini per il mercato mondiale da una combinazione di uve nazionali e internazionali? Nel corso degli ultimi anni abbiamo assistito ad un propagarsi di attività sul mercato cinese. La disponibilità di fondi OCM ha permesso anche al vino Italiano di sbarcare in Cina, ma nonostante questo i numeri dicono che solo il 3 per cento dei vini che sbarcano in Cina sono ITALIANI, mentre più del 54 per cento sono FRANCESI. La domanda ovvia è: perché i francesi riescono a vendere vino in quantità VENTI VOLTE di più rispetto a noi italiani? Siamo partiti dal presupposto che dovevamo avere notizie per gestire al meglio il nostro business. Dal prosieguo della discussione è apparso chiaro come spesso le aziende nemmeno sappiano chi siano i suoi clienti, i consumatori finali, dove venga commercializzato il loro vino, se venga contrabbandato tra Hong Kong ed il resto della Cina Deve essere nostro interesse primario seguire il vino in ogni stadio del viaggio. Controllarne lo stoccaggio all arrivo ad Hong Kong. Garantire la tenuta della qualità dopo il viaggio. Coordinare le consegne ai negozi, ai ristoranti, ai consumatori finali. Questo fanno i nostri cugini ed è quello che noi dobbiamo imparare a fare.

5 Fonti: Il Corriere Vinicolo,

6 MASSIMO ROJ Progetto CMR Quando ho cominciato a pensare all'incontro di oggi, alla volontà di approfondire la conoscenza di un nuovo mercato partendo da un'idea comune e condivisa, le mie riflessioni si sono subito focalizzate sul significato della progettazione, sul nostro ruolo di architetti nella promozione della cultura e delle eccellenze italiane nel mondo, e sulla mia esperienza ormai decennale in Cina. Vorrei partire proprio da qui, dalla mia avventura in un Paese così distante ma culturalmente molto vicino al nostro, che mi ha offerto la possibilità di mettermi in gioco a più livelli, sia come progettista che come imprenditore e condividere con voi la mia esperienza per capire se, insieme riusciremo a trovare la chiave per migliorare la nostra presenza sul mercato con il maggiore potenziale di sviluppo a livello mondiale. Mi sono recato per la prima volta in Cina nel 2002 con una missione organizzata da Regione Lombardia e Assolombarda. Abbiamo fatto sosta a Tanjin, città a me sconosciuta, che allora, a differenza di Shanghai dove già erano presenti diversi grattacieli, era un importante centro industriale che stava iniziando un nuovo processo di sviluppo urbano. In quell'occasione ho conosciuto il sindaco, al quale ho descritto le nostre attività e di lì a qualche giorno ho ricevuto l'invito ufficiale a partecipare a tre concorsi per la riqualificazione di tre aree della città. La velocità è una delle caratteristiche che rendono impressionante il lavoro in Cina, tutto accade in tempi brevissimi. Lavorare in Cina significa capire le esigenze di un paese che corre veloce, significa essere sempre pronti a rispondere a nuove sfide. Dopo queste prime esperienze nel 2003, abbiamo costituito una società di ordinamento cinese, ma di proprietà 100% italiana con sedi a Pechino e a Tianjin, da poco abbiamo aperto un ufficio anche a Shanghai. Non sono mancate le difficoltà, la mancanza di un sistema paese e di un reale supporto istituzionale a sostegno delle piccole e medie imprese italiane che avviano un processo di internazionalizzazione si è fatta sentire, ma la nostra tenacia ci ha premiato; la nostra presenza in Cina oggi è una realtà consolidata. Non ci si può affidare semplicemente al proprio curriculum o alla "bontà" del proprio prodotto, l'architettura come il vino è cultura, è territorio, è storia; serve un lavoro lungo e paziente per creare un contatto umano con le persone, per stabilire un rapporto di fiducia reale. I cinesi lo chiamano guanxi, gli inglesi feeling: è quell'intesa che permette di capirsi senza difficoltà; è importante anche per noi italiani, ma nei paesi orientali ancora di più. Oggi la realtà cinese sta cambiando, se fino a qualche anno fa l'attenzione ai dettagli e alla qualità, a tutti i livelli, non era particolarmente sentita, oggi sta diventando un aspetto sempre più importante è sempre più apprezzata, e non parlo solo del mercato immobiliare ma anche di cibo, moda, design. Una trasformazione che apre prospettive interessanti agli imprenditori italiani e a chi come voi propone un prodotto, il vino, particolarmente apprezzato in Cina. La nostra capacità di costruire relazioni e la qualità del made in Italy rappresentano un vantaggio competitivo che non dobbiamo sottovalutare.

7 Abbiamo da poco presentato il progetto per il masterplan "Xixian Great City Project" nella città di Xi'an (la città più grande e più sviluppata della Cina nordoccidentale), dove è in corso di realizzazione si prevede verrà ultimato nel 2014 un nuovo Polo del Vino, una vera e propria WineCity che offrirà servizi di stoccaggio, logistici, commerciali e infrastrutturali per le imprese straniere che vogliono portare in Cina i loro prodotti (è evidente l'interesse e l'impegno per facilitare l'importazione di prodotti di qualità). Sono progetti interessanti, volti a facilitare la vendita di un prodotto ma, come ho accennato in precedenza, il vino, come l'architettura, non è solo un prodotto, è vita e cultura e porta con sé un mondo. Servono immaginazione e progettualità, capacità di promuovere gli aspetti intangibili delle nostre eccellenze coniugandola ad una più "concreta" attività commerciale. Vi faccio una proposta: rendiamo l'incontro con il vino italiano un'esperienza indimenticabile. Da diversi anni la progettazione delle cantine vinicole è diventata parte della storia architettonica contemporanea. In Italia abbiamo esempi eccellenti, molti colleghi noti si sono cimentati nella realizzazione di cantine di grande impatto architettonico. Le aziende vinicole sono diventate meta turistica, luoghi di intrattenimento che raccontano la storia del vino e del suo territorio. E' naturale che ciò avvenga nei luoghi tradizionalmente vocati alla produzione vinicola, ma perché non portare queste esperienze in un paese lontano come la Cina? Perché non creare uno spazio che coniuga architettura e vini italiani per trasmettere i valori sociali e culturali legati alla nostra produzione vinicola; spazi emozionanti, pensati per offrire al pubblico l'opportunità di conoscere di entrare in contatto con le eccellenze del nostro paese Chiudo con una citazione: Il vino è uno dei maggiori segni di civiltà nel mondo. Ernest Hemingway, Morte nel pomeriggio, 1932.

8 YUE CHENG Giornalista Tv Vino e cultura del vino nella Cina di oggi Quanto capiscono i cinesi di vino italiano? Possiamo rendere il vino italiano più popolare in Cina? 1. Vino e cultura del vino nella Cina di oggi A. Parlando in generale, il mercato del vino ha un grande potenziale in Cina. La velocità di crescita è impressionante C é ancora molto margine di crescita La cultura del vino in Cina é ancora agli albori B. Chi sono i consumatori in Cina Persone di età > 60 anni Persone di successo tra 35 e 60 anni Giovani professionisti di età < 35 anni 2. Quanto capiscono i cinesi di vino italiano? La settimana scorsa ho chiesto ad un amico che dirige una società di pubbliche relazioni di fare una piccola ricerca sul brand e sulla posizione del vino italiano nel mercato interno (cinese, ndr) attraverso il Bai Du Post Bar, il gruppo QQ, il Weibo che é il Twitter cinese. Il campione era composto da 100 consumatori di vino e circa 20 distributori. Il risultato è il seguente: Impressione generale: il vino più conosciuto in Cina è, ovviamente, quello francese seguito da Australia, Spagna, Italia, Stati Uniti d America, Argentina, Sud Africa e Cile. La maggior parte dei giornalisti hanno affermato di conoscere abbastanza il vino italiano anche se non sufficientemente nel dettaglio. Tuttavia hanno una visione diversa circa l attuale posizione di mercato: alcuni credono che il vino italiano sia nei top 3, altri fuori dai primi 5. Conoscono molto però sui vini francesi e australiani. E l opinione di amici coinvolti nella vendita del vino è diversa. Questi pensano che la popolarità del vino italiano è limitata a causa della sua entrata tardiva nel mercato cinese ma può raggiungere i top 5. L ascesa può essere favorita dal fatto che le vendite di vino estero in Cina sta crescendo, che il prezzo è più vantaggioso rispetto al vino francese e che la gamma di prodotti è ampia. In futuro il vino italiano offrirà una grande scelta al consumatore. Conoscenza del marchio e delle origini: anche se il vino italiano ha una certa popolarità, è ancora ad un livello di conoscenza di base nei consumatori cinesi a causa dell entrata recente sul mercato e dell assenza di marchi famosi o di chateau. I marchi italiani e le zone di produzione sono meno conosciuti rispetto a quelli australiani o spagnoli.

9 Predisposizione dei professionisti: l atteggiamento dei venditori è più che positivo... In accordo con la situazione sopra riportata, consideriamo che se si intensificasse la promozione e la conoscenza del vino italiano sul territorio cinese attraverso professionisti del settore o anche personaggi famosi, le vendite del vino italiano facilmente potrebbero crescere rapidamente. 3. Possiamo rendere il vino italiano più popolare in Cina? La mia risposta è SI. Ecco i nostri suggerimenti: 1. Organizzare un efficace campagna pubblicitaria e di degustazioni al fine di rafforzare le conoscenze dei venditori cinesi. 2. Far conoscere meglio il vino italiano ai media cinesi, soprattutto i giornalisti del settore che hanno un interesse riconosciuto nel vino italiano. Una volta che questi hanno acquisito una profonda conoscenza e il know-how, è possibile una comunicazione su larga scala attraverso di loro. 3. Rafforzare l'immagine del vino italiano attraverso personaggi famosi promuovendo lo stile di vita di questi ultimi per influenzare il pubblico che ha il potere d acquisto. Celebrità, Stars della musica e dello sport possono essere un buon veicolo per diffondere la conoscenza e le informazioni sul vino italiano. 4. Coinvolgere le Autorità Cinesi ed Italiane in occasione di eventi come le Giornate Nazionali, anniversari delle relazioni diplomatiche tra città gemellate o di accordi economici tra i due Paesi. Questo è un modo naturale per promuovere le attività promozionali per il vino italiano. Organizzare attività di scambio culturale ristrette a piccoli gruppi di persone ma ad alto livello può anche essere utile per introdurre il vino italiano. 5. Rafforzare il concetto che il vino italiano fa parte del cibo italiano in modo da sfruttare anche la conoscenza del cibo italiano. 6. Migliorare la reputazione del vino italiano insistendo sul fatto che ha la stessa qualita del vino francese ma con un prezzo pù accessibile.

10 Il nuovo volto delle Langhe Arrivare alla Tenuta di Silvano ed Elena Boroli significa entrare nel mondo di una famiglia piemontese. Dietro una vita di lavoro e di impegni aziendali, ce n è un altra, fatta di grandi passioni, come quella per la natura e per le Langhe e di grandi valori, la famiglia. Da qui è partita la storia di Silvano ed Elena Boroli che si sono trasformati in viticoltori. La casa è ad Alba, su quelle colline dove per primi Silvano ed Elena, e ora Achille, hanno messo radici, energia, entusiasmo nel portare avanti la loro avventura. Ormai da quindici anni facciamo il nostro vino dice Achille e lo facciamo con l obiettivo di raggiungere sempre qualcosa di grande. Alleviamo nebbiolo da barolo e chardonnay in Castiglione Falletto e Barolo (Tenuta La Brunella); moscato d Asti, arneis, dolcetto, barbera, merlot e nebbiolo in Alba, a Madonna di Como (Tenuta Bompé); passione e qualità sono le nostre caratteristiche che ci permettono di produrre grandi cru e di ottenere eccellenti risultati. Siamo un azienda giovane e per questo non possiamo permetterci di sbagliare ma tendere sempre più alla perfezione. I nostri successi, anche all estero, ci confortano nel perseguire i nostri obiettivi. Poniamo una grande attenzione alla storia e alle tradizioni di questa grande terra di Langa, ma sempre con uno sguardo che oltrepassa le colline, che guarda al domani senza pregiudizi. Quando ci si avvicina alla cantina tutto appare sotto una luce diversa, chiara come i cieli del Piemonte, come la vista delle Alpi con le nevi perenni: è la magìa delle vigne, dei loro colori e di chi ha fatto di tutto per mantenere intatta la bellezza delle Langhe. Qui, a Castiglion Falletto, sorge la cantina Brunella, parte integrante del racconto, realizzata su progetto di Guido, architetto, uno dei tre fratelli di Achille. Caratteristica unica di questo manufatto è la totale copertura delle pareti con doghe di legno rovere massello recuperate da barriques usate e inutilizzate, soluzione che crea un perfetto mimetismo con il territorio. Silvano, Elena, Achille Boroli e la loro famiglia sono entrati a far parte di questo straordinario mondo langarolo profondamente legato alle tradizioni e a quella concretezza storica e culturale tipica di questa zona e dei grandi personaggi piemontesi che hanno saputo dare un volto nuovo alle Langhe ed ai suoi vini.

11 Comunicato Stampa Vino e Architettura: la cultura italiana conquista la Cina CATHAY PACIFIC AIRWAYS PARTECIPA A BOROLI WINE FORUM 2013 La Compagnia Aerea di Hong Kong sempre più ambasciatrice del Made in Italy in Cina 08 marzo Cathay Pacific Airways è sponsor del Boroli Wine Forum 2013, l evento dedicato alle eccellenze italiane che hanno conquistato la Cina: vino e architettura. La Compagnia Aerea di Hong Kong ha voluto essere presente all evento per rinnovare ancora una volta il proprio ruolo di ponte tra due culture diverse ma anche molto affini come quelle italiana e cinese e l impegno costante che la vede sempre più in prima linea nella promozione del Made in Italy in Cina. Il Forum, che avrà luogo l 8 marzo presso la Cantina La Brunella di Castiglione Falletto e che sarà condotto da Bruno Vespa, vedrà la partecipazione in prima persona di Silvia Tagliaferri, Sales & Marketing Manager Italia e Malta di Cathay Pacific Airways. Focus centrale della IV edizione del Boroli Wine Forum sarà proprio la Cina, intesa non solo come mercato in forte espansione per l importazione di vino italiano ma anche chiave di volta per la diffusione della cultura italiana e delle sue eccellenze in quello che sempre più spesso viene definito il Continente Cina. La Cina è il più grande Paese importatore di vino di tutta l Asia e Hong Kong, cuore di Cathay Pacific Airways, è diventata la Capitale mondiale delle aste vinicole, superando in pochi anni New York e Londra. L abolizione da parte del Governo dei dazi doganali a inizio 2008 ha consentito a Hong Kong di spalancare le porte dell Asia al commercio del vino. Design, architettura, enogastronomia: sono queste le più rilevanti espressioni del Made in Italy attraverso le quali si diffonde la cultura italiana nel mondo e delle quali Cathay Pacific Airways è attenta e convinta ambasciatrice - afferma Silvia Tagliaferri, Sales & Marketing Manager Italia e Malta di Cathay Pacific Airways. Intrattenere relazioni con i protagonisti del Made in Italy e cogliere preziose opportunità come il Boroli Wine Forum è per noi un instancabile missione. Hong Kong, la nostra casa, è diventata leader mondiale nelle aste del vino superando metropoli come New York e Londra e si appresta ad essere quello che in passato è stato anche per la moda: un vero e proprio trend setter di tutta l Asia. Il consumo di vino a Hong Kong è in forte crescita soprattutto perché la nuova generazione è particolarmente aperta a esperienze di consumo enogastronomico e guarda all Italia come un esempio del saper vivere. La conoscenza e la cultura delle eccellenze enogastronomiche italiane sono gli elementi su cui puntare e il Boroli Wine Forum va proprio in questa direzione. L evento

12 Comunicato Stampa è inoltre l occasione per rinnovare un rapporto ormai consolidato con Boroli Vini, Gold sponsor anche quest anno del Cathay Pacific Business Award. Cathay Pacific Airways stessa è promotrice del meglio del Made in Italy attraverso un eccellente servizio a bordo, arricchito da una selezionata carta dei vini che include tra gli altri il Castello di Gabbiano Alleanza Toscana IGT 2008 e il Rocca Guicciarda Chianti Classico DOCG Riserva Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa Go Up Communication Via Fabio Filzi Milano - Tel Martina D Aguanno Sarah Pari

13 UniCredit sponsor del Boroli Wine Forum 2013 Negli ultimi due anni le esportazioni hanno avuto una dinamica di crescita molto migliore della domanda interna, contribuendo in maniera significativa ai fatturati delle imprese. L'ulteriore crescita delle esportazioni italiane sarà cruciale anche nei prossimi mesi per invertire il trend decrescente del PIL e per il rilancio del sistema-paese. In questo contesto, il settore vitivinicolo italiano non fa eccezione e la necessità di incrementare il respiro internazionale delle aziende italiane è sempre più marcata. Come dimostra anche il focus sulle aziende familiari vitivi, UniCredit, Bocconi), esiste una relazione diretta tra il livello di internazionalizzazione delle aziende vitivinicole e le loro performance. Le realtà che esportano oltre il 70% del fatturato denotano un tasso di crescita del fatturato triplo e ritorni sugli investimenti e sul capitale proprio addirittura quadrupli rispetto alle aziende con una quota di export inferiore al 20%. ha dichiarato Marco Gabbiani, responsabile Family Business del Private Banking di UniCredit in Italia come stimolo alla crescita e alla capacità di competere. In tal senso, la Cina rappresenta sicuramente uno dei mercati più interessanti di questi ultimi anni, grazie a un numero di consumatori, siano essi abituali o casuali, in constante crescita anche grazie alla percezione del vino come status symbol. Oltre a ciò, i nostri prodotti enologici possono anche farsi portatori di un messaggio di Made in Italy e di qualità che gode di un appeal e di un fascino familiare - prosegue Gabbiani - è particolarmente capace di rimanere fedele a una filosofia aziendale ed è in grado di avere obiettivi di lungo termine che nel settore vinicolo sono fondamentali. Quando una famiglia è garante della cultura e dei valori da, allora può diventare un vantaggio competitivo e un fattore di successo perché permette la sintesi di tradizione e innovazione. delle realtà (i primi 4 gruppi italiani detengono una quota a stento del 10%) e se questo rappresenta garanzia di aderenza al territorio e alle tradizioni, è anche un limite fortissimo alla capacità di affacciarsi e competere con successo in mercati esteri magari lontani e con gusti diversi come la Cina nei quali la domanda è interessante ma la concorrenza altrettanto È quindi fondamentale che le aziende vitivinicole facciano sistema, e in tale senso il contratto di rete è sicuramente una soluzione vincente. Conclude Gabbiani: d non può che passare attraverso la crescita dimensionale. Se tale percorso non sempre è realizzabile attraverso acquisizioni o fusioni, certamente lo può essere facendo sistema, ad esempio presentandosi ai buyer stranieri

Progetto: Evento Promozionale sul Vino Piemontese Destinazione Tianjin a cura della MOI srl

Progetto: Evento Promozionale sul Vino Piemontese Destinazione Tianjin a cura della MOI srl Progetto: Evento Promozionale sul Vino Piemontese Destinazione Tianjin a cura della MOI srl Oggetto: Evento Promozionale sul Vino Piemontese Data: 29-30 Aprile 2013 Durata evento: 2 giornate gemelle Evento

Dettagli

Lavorare con il vino. degustare comunicare vendere

Lavorare con il vino. degustare comunicare vendere Lavorare con il vino degustare comunicare vendere IL CORSO Lavorare con il vino Degustare, comunicare, vendere Lavorare con il vino è un corso professionale proposto da Gambero Rosso che permette di compiere

Dettagli

Da oggi le degustazioni in Langhe e Roero diventano un esperienza da vivere fino in fondo.

Da oggi le degustazioni in Langhe e Roero diventano un esperienza da vivere fino in fondo. Enoteche Regionali e Cantine Comunali, il WiMu - Museo del vino a Barolo e il MODA - Palazzo Martinengo Venue ospitano esperienze di degustazione dedicate a esperti e appassionati, con un calendario predefinito

Dettagli

Wine Management Lab La leadership del vino italiano come ambasciatore del Made in Italy: possibilità o realtà?

Wine Management Lab La leadership del vino italiano come ambasciatore del Made in Italy: possibilità o realtà? CDR - Claudio Dematté Research Wine Management Lab La leadership del vino italiano come ambasciatore del Made in Italy: possibilità o realtà? 7.10.2015 Una matrice agricola.. 60% delle imprese ha matrice

Dettagli

SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI

SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI IL CONTESTO GLOBALE Negli anni recenti, la crescita economica globale si è mantenuta elevata. La principale economia mondiale, cioè gli Stati Uniti, è cresciuta mediamente

Dettagli

Branding. Cos è e perché è così importante. Antonio Tresca, 2006

Branding. Cos è e perché è così importante. Antonio Tresca, 2006 Branding Cos è e perché è così importante Antonio Tresca, 2006 1 Agenda Definizioni: cos è il Brand Anatomia del Brand: le componenti della Brand Equity Perché costruire un Brand forte 2 Definizioni: cos

Dettagli

Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova)

Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova) Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova) La storia Fusina è una piattaforma creativa di servizi di design

Dettagli

No Export..No Party!

No Export..No Party! I nuovi voucher per l internazionalizzazione e la figura del Temporary Export Manager No Export..No Party! Scegliere i mercati, pianificare e realizzare le azioni per rafforzare il business estero FAREXPORT

Dettagli

Signor sindaco, Autorità, Caro Presidente Castelletti, Dottor Amadori, Amici imprenditori,

Signor sindaco, Autorità, Caro Presidente Castelletti, Dottor Amadori, Amici imprenditori, ABITARE IL TEMPO GIORNATE INTERNAZIONALI DI ARREDO INAUGURAZIONE (VERONA, 18 SETTEMBRE 2008) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Signor sindaco, Autorità, Caro Presidente

Dettagli

Physeon presenta I 5 MACRO TREND DEL 2014 NEL COMMERCIO IN CINA

Physeon presenta I 5 MACRO TREND DEL 2014 NEL COMMERCIO IN CINA Physeon presenta I 5 MACRO TREND DEL 2014 NEL COMMERCIO IN CINA Il seguente report è stato realizzato da Physeon, sintetizzando i rapporti cinesi che ci sono pervenuti in lingua inglese ed è da considerarsi

Dettagli

Development Organization System. Agenzia di servizi per l internazionalizzazione e lo sviluppo del sistema Italia

Development Organization System. Agenzia di servizi per l internazionalizzazione e lo sviluppo del sistema Italia Development Organization System Agenzia di servizi per l internazionalizzazione e lo sviluppo del sistema Italia Company profile Chi Siamo Dev.Or.System opera per lo sviluppo dell internazionalizzazione

Dettagli

AD COMUNICATIONS COMPANY PROFILE AD COMUNICATIONS

AD COMUNICATIONS COMPANY PROFILE AD COMUNICATIONS COMPANY PROFILE SCHEDA TECNICA Campagne mirate di e-mail marketing. L e-mail marketing è un mezzo che consente di ottenere in modo continuo nuovi flussi di contatti commerciali qualificati e mirati (ovvero

Dettagli

LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI

LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI Conegliano, 20 febbraio 2014 DENIS PANTINI Direttore Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI I temi di approfondimento

Dettagli

Roma al 2015. Gli scenari per il futuro della città Auditorium 19 gennaio 2005

Roma al 2015. Gli scenari per il futuro della città Auditorium 19 gennaio 2005 Roma al 2015. Gli scenari per il futuro della città Auditorium 19 gennaio 2005 Nei prossimi anni Roma sarà chiamata a competere in un contesto internazionale ed in uno scenario dominato da alcune macrotendenze

Dettagli

Company Profile Maggio 2011 (Riservato( Riservato)

Company Profile Maggio 2011 (Riservato( Riservato) Company Profile Maggio 2011 (Riservato( 1 Le origini e lo sviluppo La capogruppo Giordano Vini Spa ha la propria sede legale a Valle Talloria, frazione di Diano d Alba, dove la famiglia Giordano iniziò

Dettagli

Nel 2014 il vino italiano ha ritoccato verso l alto il proprio record in termini di esportazioni, assestandosi poco sotto a 5,1 miliardi di euro.

Nel 2014 il vino italiano ha ritoccato verso l alto il proprio record in termini di esportazioni, assestandosi poco sotto a 5,1 miliardi di euro. Denis Pantini e Paolo Bono, Nomisma Wine Monitor denis.pantini@nomisma.it paolo.bono@nomisma.it Nel 2014 il vino italiano ha ritoccato verso l alto il proprio record in termini di esportazioni, assestandosi

Dettagli

THE FACTORY PROFILE IL CUORE DELL IMPRESA

THE FACTORY PROFILE IL CUORE DELL IMPRESA THE FACTORY PROFILE IL CUORE DELL IMPRESA ' LA FAMIGLIA, LE PERSONE, I VALORI, IL BRAND, LA TECNOLOGIA, I MERCATI... RAFFIGURAZIONE DI UN AZIENDA ' AL PASSO CON I TEMPI GD DORIGO rappresenta una delle

Dettagli

L Osservatorio b2b di Vinitaly OUTLOOK FOCUS MERCATO

L Osservatorio b2b di Vinitaly OUTLOOK FOCUS MERCATO OUTLOOK FOCUS MERCATO N. 3 - MARZO 2015 wine2wine: il forum sul business del vino Un evento per informarsi, aggiornarsi, riflettere, ispirarsi wine2wine è la piattaforma business to business di Veronafiere

Dettagli

VENDERE ALL ESTERO 8.1 8.2 8.3

VENDERE ALL ESTERO 8.1 8.2 8.3 VENDERE ALL ESTERO 8 Vendere all estero... 125 8.1 Le differenze tra i mercati: un opportunità da cogliere... 128 8.2 Da esportatore per caso a international e-commerce manager!... 131 8.3 E per chi preferisce

Dettagli

XXII Convention Mondiale delle Camere di Commercio Italiane all Estero. Expo 2015, un opportunità e una sfida per le imprese e il Territorio

XXII Convention Mondiale delle Camere di Commercio Italiane all Estero. Expo 2015, un opportunità e una sfida per le imprese e il Territorio XXII Convention Mondiale delle Camere di Commercio Italiane all Estero Expo 2015, un opportunità e una sfida per le imprese e il Territorio Monza, 9 13 novembre 2013 ABSTRACT PREMESSA La crescita del nostro

Dettagli

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO-

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- DIPARTIMENTO IMPRESA ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- ECONOMIC GROWTH:

Dettagli

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy INTRODUZIONE Un economia sempre più internazionalizzata: l export è il principale volano per la crescita dell economia italiana,

Dettagli

Prefazione Prefazione

Prefazione Prefazione Tra i fattori strutturali dell economia e del sistema industriale italiano spiccano due caratteristiche: la prevalenza di imprese di piccole e medie dimensioni nelle quali si notano la contemporanea presenza

Dettagli

Lavorare dove inizia il futuro.

Lavorare dove inizia il futuro. Lavorare dove inizia il futuro. Volete una carriera con un futuro? Allora unitevi al team di Swiss Life. 2 Lavorare dove inizia il futuro. Swiss Life investe nel futuro dei suoi collaboratori. E voi? Chi

Dettagli

Servizi per il turismo e la cultura

Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Il meglio dell Italia cresce ogni giorno insieme a noi. Marketing del territorio Siamo un network di professionisti che integrano

Dettagli

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi La responsabilità sociale delle imprese nel contesto del processo di internazionalizzazione e globalizzazione dei mercati Novara, 28 novembre 2005 Intervento Cari amici, vorrei anzitutto ringraziare la

Dettagli

IMPRENDITORIALITÀ & INNOVAZIONE DI MARKETING: IL CASO D ARAPRÌ

IMPRENDITORIALITÀ & INNOVAZIONE DI MARKETING: IL CASO D ARAPRÌ IMPRENDITORIALITÀ & INNOVAZIONE DI MARKETING: IL CASO D ARAPRÌ San Severo, 30 Settembre 2006 Convegno Vino & Marketing: proposte per un distretto spumantistico della Capitanata D Araprì case history 1

Dettagli

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview:

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview: IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI Overview: La prima settimana di Aprile si è svolta a Verona la 47 edizione del VINITALY che ha registrato 148.000 (+6% rispetto lo scorso anno) dei quali 50.000 esteri

Dettagli

Progetto Este Farms. Prodotti agroalimentari toscani di alta qualità nella GDO statunitense Matthew Battaglia, 10 giugno 2015

Progetto Este Farms. Prodotti agroalimentari toscani di alta qualità nella GDO statunitense Matthew Battaglia, 10 giugno 2015 Progetto Este Farms Prodotti agroalimentari toscani di alta qualità nella GDO statunitense Matthew Battaglia, 10 giugno 2015 Chi siamo: PromoFirenze e Este Farms PromoFirenze è l Azienda Speciale della

Dettagli

Le strategie internazionali

Le strategie internazionali Le strategie internazionali Le strategie internazionali costituiscono alternative di fondo seguite nella costruzione e/o nel rafforzamento del vantaggio competitivo in ambito internazionale (Valdani &

Dettagli

PRINCIPALI ATTIVITA IN CORSO E IN PROGRAMMA

PRINCIPALI ATTIVITA IN CORSO E IN PROGRAMMA PRINCIPALI ATTIVITA IN CORSO E IN PROGRAMMA 2015 1. L IN/ARCH PER LE ARCHITETTURE DEL MADE IN ITALY La mostra sulle Architetture del made in Italy è stata allestita per il Padiglione Italia alla 13. Mostra

Dettagli

TO SUPPORT THE INTERNATIONAL EXPANSION, EPIPOLI GROUP EVALUATE THE IPO AT LONDON STOCK EXCHANGE AT AIM. 10 febbraio 2006 1/5

TO SUPPORT THE INTERNATIONAL EXPANSION, EPIPOLI GROUP EVALUATE THE IPO AT LONDON STOCK EXCHANGE AT AIM. 10 febbraio 2006 1/5 10 febbraio 2006 1/5 3 febbraio 2006 2/5 19 gennaio 2006 3/5 19 gennaio 2006 4/5 Nel 2006 lo sprint del segmento All Stars LUCA PAGNI Raccontano che al primo incontro con gli investitori internazionali

Dettagli

PIEMONTE INCENTIVES, MEETING, CONVENTIONS, EVENTS

PIEMONTE INCENTIVES, MEETING, CONVENTIONS, EVENTS PIEMONTE INCENTIVES, MEETING, CONVENTIONS, EVENTS Eventi legati ai viaggi incentive, ai piccoli convegni, alla formazione, alla presentazione di nuovi prodotti, in strutture particolari, dotate di sale

Dettagli

Un settore d eccellenza

Un settore d eccellenza Abitare Un settore d eccellenza Il Sistema Abitare Italia rappresenta una sintesi felice di diversi settori merceologici caratterizzati da un elevato contenuto qualitativo sia di prodotto che di processo.

Dettagli

LA MIA IDEA GIUSTA Executive Summary

LA MIA IDEA GIUSTA Executive Summary LA MIA IDEA GIUSTA Executive Summary - Tutti i campi sotto riportati sono obbligatori - INFORMAZIONI GENERALI: (Titolo del Progetto, dati del Capo Progetto; segnalare se impresa già esistente oppure ancora

Dettagli

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze 110 BUSINESS & IMPRESE Maurizio Bottaro Maurizio Bottaro è family business consultant di Weissman Italia RETI D IMPRESA Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo

Dettagli

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Direttori e Commerciali; Tutti coloro che devono gestire un gruppo

Dettagli

L INDUSTRIA DELL OLIO DI OLIVA

L INDUSTRIA DELL OLIO DI OLIVA E x e c u t i v e s u m m a r y L INDUSTRIA DELL OLIO DI OLIVA La fotografia La rilevanza del comparto. L industria dell olio di oliva in senso stretto contribuisce per il 3,5% al fatturato complessivo

Dettagli

Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere.

Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere. Quello che vogliamo esportare è ciò che siamo da sempre, ciò che vogliamo continuare ad essere. L idea Il Consorzio Il Made in Italy, conosciuto ovunque nel mondo, ha nei PRODOTTI AGROALIMENTARI una delle

Dettagli

quality fashion shop

quality fashion shop quality fashion shop Introduzione quality fashion shop Il MADE IN ITALY è molto più di un marchio, è passione, lavoro, garanzia. Siamo noi, la nostra identità, la nostra cultura, la nostra storia. È l

Dettagli

EXPO Una vetrina sul mondo Gli strumenti di Intesa Sanpaolo per le imprese: Il portale «Created in Italia» e «Candida la tua impresa»

EXPO Una vetrina sul mondo Gli strumenti di Intesa Sanpaolo per le imprese: Il portale «Created in Italia» e «Candida la tua impresa» EXPO Una vetrina sul mondo Gli strumenti di Intesa Sanpaolo per le imprese: Il portale «Created in Italia» e «Candida la tua impresa» Forlì, 16 gennaio 2015 1 L Esposizione Universale Expo Milano 2015

Dettagli

Omaggio a Michele D Innella Merano 2015

Omaggio a Michele D Innella Merano 2015 VINIBUONI.IT NOVEMBRE 2015 Omaggio a Michele D Innella Merano 2015 Riceveranno il Premio Michele D Innella i giornalisti Davide Rampello, Fabio Piccoli e Alberto Lupini. Partner del premio le aziende La

Dettagli

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it

CHI SIAMO. Viale Assunta 37 20063 Cernusco s/n Milano 02-92107970 info@cimscarl.it CHI SIAMO C.I.M. non è un comune consorzio ma una società consortile creata dopo approfonditi studi ed esperienze maturate da un gruppo di specialisti in grado di operare in molte aree geografiche del

Dettagli

Donnardea, una breve descrizione. pag 2. Dove siamo... pag 4. Donnardea: quando lavoro e famiglia s incontrano.pag 5. Enoturismo a Donnardea...

Donnardea, una breve descrizione. pag 2. Dove siamo... pag 4. Donnardea: quando lavoro e famiglia s incontrano.pag 5. Enoturismo a Donnardea... INDICE Donnardea, una breve descrizione. pag 2 Dove siamo.... pag 4 Donnardea: quando lavoro e famiglia s incontrano.pag 5 Enoturismo a Donnardea...pag 6 Donnardea per i bambini diventa anche una Fattoria

Dettagli

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Brasile IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Tra i BRIC (Brasile Russia India Cina paesi caratterizzati da una notevole crescita del PIL), il Brasile rappresenta il paese che indubbiamente sta dando segnali

Dettagli

Quadro sociale, istituzionale e normativo Il programma Leader I gal Gli ecomusei

Quadro sociale, istituzionale e normativo Il programma Leader I gal Gli ecomusei La promozione del territorio- lezione 14/ 02/ 08 Docente d. ssa Silvia Sarzanini Quadro sociale, istituzionale e normativo Il programma Leader I gal Gli ecomusei LE STRATEGIE DI SVILUPPO E PROMOZIONE DEL

Dettagli

Leonello Bosco Consulente Senior Italian Desk Dezan Shira & Associates (Cina) Consulente Senior Keen Score International Ltd.

Leonello Bosco Consulente Senior Italian Desk Dezan Shira & Associates (Cina) Consulente Senior Keen Score International Ltd. ITALIAN STYLE CHINA MADE Un mix industriale - commerciale vincente per le PMI italiane alla conquista dei Chyuppies: i protagonisti della nuova classe media cinese Leonello Bosco Consulente Senior Italian

Dettagli

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E DENIS PANTINI Direttore Area Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa PROSPETTIVE FUTURE I temi di approfondimento I consumi

Dettagli

L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES

L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES Pier Francesco Asso ECONOMIA SICILIANA Si illustrano alcuni risultati del IV rapporto di ricerca della Fondazione RES dedicato

Dettagli

Il private equity come asset class strategica per gli investitori previdenziali. Walter Ricciotti Amm. Del. Quadrivio SGR

Il private equity come asset class strategica per gli investitori previdenziali. Walter Ricciotti Amm. Del. Quadrivio SGR Il private equity come asset class strategica per gli investitori previdenziali Walter Ricciotti Amm. Del. Quadrivio SGR PERCHÉ INVESTIRE NEL PRIVATE EQUITY DEDICATO ALLE PMI ITALIANE NEL 2012 / 2013?

Dettagli

CORSO IN MARKETING E TECNICHE DI COMMERCIALIZZAZIONE DEL VINO. Marketing e tecniche di commercializzazione del vino

CORSO IN MARKETING E TECNICHE DI COMMERCIALIZZAZIONE DEL VINO. Marketing e tecniche di commercializzazione del vino CORSO IN MARKETING E TECNICHE DI COMMERCIALIZZAZIONE DEL VINO La STRIVE Marketing e Comunicazione, in collaborazione con la F.I.S.A.R. (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori), organizza

Dettagli

Tianjin/Pechino Victoria Trading La porta di accesso al mercato cinese

Tianjin/Pechino Victoria Trading La porta di accesso al mercato cinese Tianjin/Pechino Victoria Trading La porta di accesso al mercato cinese La Cerimonia dell Accordo tra European Trade Centre e Victoria Trading Il progetto Tianjin è una nuova porta di accesso al mercato

Dettagli

Tipologia X Impresa. Cantina di Calasetta Via Roma, 134 09011 Calasetta. Tel. 0781 88413 Fax 0781 88876- e-mail info@cantinacalasetta.

Tipologia X Impresa. Cantina di Calasetta Via Roma, 134 09011 Calasetta. Tel. 0781 88413 Fax 0781 88876- e-mail info@cantinacalasetta. Soggetto Proponente Ragione Sociale: Società Cooperativa Agricola Cantina Sociale di Calasetta Indirizzo: Via Roma, 134 09011 Calasetta Telefono 0781/88413 Fax 0781/88871 E-mail info@cantinacalasetta.com

Dettagli

FEDERPOL Federazione Italiana degli Istituti Privati per le Investigazioni, le Informazioni e la Sicurezza Ufficio Stampa

FEDERPOL Federazione Italiana degli Istituti Privati per le Investigazioni, le Informazioni e la Sicurezza Ufficio Stampa INTERVISTA ANTONINO RESTINO titolare AZ Holding S.p.A. Nell ambito di un tessuto economico-aziendale come quello italiano, caratterizzato dalla netta prevalenza di piccole (se non piccolissime) e medie

Dettagli

LA TRACCIABILITA COME STRUMENTO DI MARKETING STRATEGICO

LA TRACCIABILITA COME STRUMENTO DI MARKETING STRATEGICO Presentazione progetto VERIFICA SUL MERCATO DELLA TRACCIABILITA DI FILIERA Verona 27 marzo 2012 LA TRACCIABILITA COME STRUMENTO DI MARKETING STRATEGICO IL PROGETTO TERRITORI DIVINI CASE HISTORY DI SUCCESSO

Dettagli

CHINA BUSINESS LAB. 6-12 Giugno 2013 Ningbo/Shanghai. Promosso da

CHINA BUSINESS LAB. 6-12 Giugno 2013 Ningbo/Shanghai. Promosso da CHINA BUSINESS LAB 6-12 Giugno 2013 Ningbo/Shanghai Promosso da China Business Lab un evento unico ed esclusivo per iniziare a fare business in China Partner CHINA BUSINESS LAB Shanghai Chamber of Commerce

Dettagli

Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende

Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende Company Profile Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende Assistenza alle aziende italiane nel pianificare e attuare un percorso

Dettagli

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi 2 Pure Performance La nostra Cultura Alfa Laval è un azienda focalizzata sul cliente e quindi sul prodotto con una forte cultura

Dettagli

PRIMI STATI GENERALI DEL MARKETING TERRITORIALE. 22.01.2013 Manuela de Carlo

PRIMI STATI GENERALI DEL MARKETING TERRITORIALE. 22.01.2013 Manuela de Carlo PRIMI STATI GENERALI DEL MARKETING TERRITORIALE SESSIONE 3: STRATEGIA DI MARKETING TERRITORIALE "Attori e politiche per lo sviluppo della destinazione Lombardia nel contesto internazionale" 22.01.2013

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

Understanding the market: HCS High Cosmetic Solution

Understanding the market: HCS High Cosmetic Solution Understanding the market: HCS High Cosmetic Solution Interessate al mondo della cosmesi, in un giorno di sole partiamo per Milano per far visita a una giovane realtà, nata nel 2012, che ha già avuto grandi

Dettagli

21 Giugno 2011 Estratto pag. 13 Sezione Salerno Il tema di quest anno è L innovazione tra rischio e opportunità e l evento è promosso dal Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Salerno,

Dettagli

Hong Kong e Cina Mercati di forte interesse per la moda Made in Italy Opportunità e analisi dei fattori di rischio per l export italiano

Hong Kong e Cina Mercati di forte interesse per la moda Made in Italy Opportunità e analisi dei fattori di rischio per l export italiano Hong Kong e Cina Mercati di forte interesse per la moda Made in Italy Opportunità e analisi dei fattori di rischio per l export italiano Milano 16 marzo 2012 Stefano de Paoli Strategie di inserimento nel

Dettagli

PROGETTO REGIONALE FILIERA CORTA Rete regionale per la valorizzazione dei prodotti agricoli toscani.

PROGETTO REGIONALE FILIERA CORTA Rete regionale per la valorizzazione dei prodotti agricoli toscani. ALLEGATO A REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE SVILUPPO ECONOMICO PROGETTO REGIONALE FILIERA CORTA Rete regionale per la valorizzazione dei prodotti agricoli toscani. 1 PREMESSA Molti avvenimenti in questi

Dettagli

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Accordi verticali e pratiche concordate SVILUPPO PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Il progetto nasce da una valutazione strategica circa l esigenza di approfondire la tematica

Dettagli

Roberto Luongo, Direttore Generale Agenzia ICE

Roberto Luongo, Direttore Generale Agenzia ICE Il partner per le Imprese italiane nel mondo Roberto Luongo, Direttore Generale Agenzia ICE L Agenzia ICE Lavora a fianco delle aziende italiane per garantire loro il più ampio successo sui mercati internazionali

Dettagli

una storia di famiglia di un marchio ma prima di tutto è la storia di una famiglia. Da cinque generazioni si creano scarpe fatte a mano.

una storia di famiglia di un marchio ma prima di tutto è la storia di una famiglia. Da cinque generazioni si creano scarpe fatte a mano. Dal 1923 una storia di famiglia 1 Pakerson è la storia di un marchio ma prima di tutto è la storia di una famiglia. Da cinque generazioni nella famiglia Brotini si creano scarpe fatte a mano. Il primo

Dettagli

ITALIAN WINE BRANDS Q U OTA Z I O N E D E L P R I M O G R U P P O V I N I C O LO I TA L I A N O

ITALIAN WINE BRANDS Q U OTA Z I O N E D E L P R I M O G R U P P O V I N I C O LO I TA L I A N O ITALIAN WINE BRANDS Q U OTA Z I O N E D E L P R I M O G R U P P O V I N I C O LO I TA L I A N O COSTITUZIONE DEL PRIMO GRUPPO VINICOLO QUOTATO IN ITALIA Ottobre 2014 strettamente riservato e confidenziale

Dettagli

COMPANY PROFILE SETTORE: INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA

COMPANY PROFILE SETTORE: INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA COMPANY PROFILE SETTORE: INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA Premesse: SA Soluzioni Aziendali srl nasce dalla ventennale esperienza dei Soci fondatori nel management di impresa e nella consulenza aziendale.

Dettagli

Titolo della presentazione

Titolo della presentazione Titolo della presentazione Antonio Valente L INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA. LA SCELTA DEL MERCATO ESTERO ADATTO AL PROPRIO CORE BUSINESS LE STRATEGIE DI SVILUPPO SUL TERRITORIO INDICE Abstract Analisi

Dettagli

Centro di Alti Studi Superiori per la Cultura e il Territorio

Centro di Alti Studi Superiori per la Cultura e il Territorio Media partner Con la collaborazione di Incubatore non tecnologico di imprese giovanili Centro di Alti Studi Superiori per la Cultura e il Territorio NOVEMBRE - DICEMBRE 2015 SEMINARI DI ALTA FORMAZIONE

Dettagli

"Il Turismo come strumento di sviluppo e le opportunità offerte dall'expo 2015 al Paese"

Il Turismo come strumento di sviluppo e le opportunità offerte dall'expo 2015 al Paese SPEECH/12/106 Antonio Tajani Vicepresidente della Commissione europea, responsabile dell Industria e Imprenditoria "Il Turismo come strumento di sviluppo e le opportunità offerte dall'expo 2015 al Paese"

Dettagli

Dal 5 al 9 giugno in Russia il ciclo di eventi Solo Italiano Great Wines

Dal 5 al 9 giugno in Russia il ciclo di eventi Solo Italiano Great Wines Il magazine del vino italiano. L'informazione in difesa della qualità...vai alla Ricerca avanzata Per la ricerca semplice, digita le parole chiave e p Fondatore Pino Khail Notizie Speciali Regioni Annate

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE

INTERNAZIONALIZZAZIONE 1) 10 FEBBRAIO 2015 9:00 14:00 INTERNAZIONALIZZAZIONE Come aumentare il fatturato della Tua Azienda attraverso un approccio strategico ai mercati esteri Un metodo solido, strutturato, basato su una visione

Dettagli

TUSCIA WEB. 11 aprile 2012. Cronaca - Olivicoltori Vetralla e del Consorzio valori e Sapori della Tuscia al forum dell'agricoltura di Piacenza

TUSCIA WEB. 11 aprile 2012. Cronaca - Olivicoltori Vetralla e del Consorzio valori e Sapori della Tuscia al forum dell'agricoltura di Piacenza TUSCIA WEB 11 aprile 2012 Cronaca - Olivicoltori Vetralla e del Consorzio valori e Sapori della Tuscia al forum dell'agricoltura di Piacenza Due cooperative viterbesi al Qui da noi - Due cooperative viterbesi

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

LA STORIA DEL GRUPPO Campari nasce nel 1860 successore Davide Campari Campari Soda seconda metà degli anni 90 fusioni e acquisizioni

LA STORIA DEL GRUPPO Campari nasce nel 1860 successore Davide Campari Campari Soda seconda metà degli anni 90 fusioni e acquisizioni GRUPPO CAMPARI PRESENTAZIONE 2014 1 LA STORIA DEL GRUPPO Campari nasce nel 1860 a Milano, quando Gaspare Campari dà vita al famoso aperitivo rosso a media gradazione alcolica. Dal 1888 il genio e l audacia

Dettagli

Comunicato Stampa BRUNELLO CUCINELLI: il C.d.A. esamina i Ricavi Netti Preliminari della gestione del primo semestre 2014.

Comunicato Stampa BRUNELLO CUCINELLI: il C.d.A. esamina i Ricavi Netti Preliminari della gestione del primo semestre 2014. Comunicato Stampa BRUNELLO CUCINELLI: il C.d.A. esamina i Ricavi Netti Preliminari della gestione del primo semestre 2014. Ricavi netti 1 a 175,8 milioni di Euro, in crescita dell 11,6% (a cambi correnti

Dettagli

L Africa dal mio camion

L Africa dal mio camion L Africa dal mio camion Dichiaro che sono autorizzato per l utilizzo del logo Overland, Iveco e per le immagini del fotografo. Giuseppe Francesco Simon SIMONATO L AFRICA DAL MIO CAMION Diario di bordo

Dettagli

Inizia la lunga marcia dei consumi in Cina

Inizia la lunga marcia dei consumi in Cina Fidelity Funds China Consumer Fund Inizia la lunga marcia dei consumi in Cina Fidelity Funds China Consumer Fund Avvertenza: prima dell adesione leggere attentamente il prospetto e il documento contenente

Dettagli

I N D I C E 1 [ PRODUTTORI E DISTRIBUTORI AL BIVIO ] 2 [ LA SFIDA SI VINCE IN DUE ] 3 [ UN APPROCCIO SINERGICO ] 4 [ INSIEME PER INNOVARE ]

I N D I C E 1 [ PRODUTTORI E DISTRIBUTORI AL BIVIO ] 2 [ LA SFIDA SI VINCE IN DUE ] 3 [ UN APPROCCIO SINERGICO ] 4 [ INSIEME PER INNOVARE ] PRODUTTORE CHIAMA DISTRIBUTORE L UNIONE FA LA FORZA I N D I C E 1 [ PRODUTTORI E DISTRIBUTORI AL BIVIO ] 2 [ LA SFIDA SI VINCE IN DUE ] 3 [ UN APPROCCIO SINERGICO ] 4 [ INSIEME PER INNOVARE ] 1. [PRODUTTORI

Dettagli

Assemblea Ordinaria Annuale UNICOM Unione nazionale imprese di comunicazione

Assemblea Ordinaria Annuale UNICOM Unione nazionale imprese di comunicazione Assemblea Ordinaria Annuale UNICOM Unione nazionale imprese di comunicazione Roma 16 maggio 2014 Roberto Luongo Direttore Generale ICE-Agenzia www.ice.gov.it 1 Esportazioni Importazioni Quote di mercato

Dettagli

Fiat Industrial S.p.A. Assemblea Straordinaria degli Azionisti

Fiat Industrial S.p.A. Assemblea Straordinaria degli Azionisti Fiat Industrial S.p.A. Assemblea Straordinaria degli Azionisti Intervento del Presidente, Sergio Marchionne Centro Congressi Lingotto, 9 luglio 2013 h 16:30 Signori Azionisti, prima di passare alla discussione

Dettagli

Marketing globale e R & S

Marketing globale e R & S EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Capitolo sedici Marketing globale e R & S 16-3 Caso di apertura Kodak entrò in Russia agli inizi degli anni Novanta - Il paese stava attraversando una turbolenta transizione

Dettagli

PROBLEM DETECTION PROGRAM:

PROBLEM DETECTION PROGRAM: Pag.1 di 7 PROBLEM DETECTION PROGRAM: IL RUOLO ATTIVO DELLA BANCA PER CONOSCERE E FIDELIZZARE I CLIENTI Marina Mele - Luigi Riva In un settore che si caratterizza per elementi di forte dinamicità, fidelizzare

Dettagli

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet!

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! Analisi delle problematiche più comuni di un investimento sul web con evidenziazione dei principali fattori di fallimento

Dettagli

inprogress 8.9.10.11 NOVEMBRE 2015 STAZIONE LEOPOLDA FIRENZE CUOCO 3.0 Visioni - Valori - Vantaggi L ECCELLENZA DI TOSCANA MIXOLOGY

inprogress 8.9.10.11 NOVEMBRE 2015 STAZIONE LEOPOLDA FIRENZE CUOCO 3.0 Visioni - Valori - Vantaggi L ECCELLENZA DI TOSCANA MIXOLOGY L ECCELLENZA DI TOSCANA 15 EDIZIONE DEGUSTAZIONE DELLE ECCELLENZE VITIVINICOLE TOSCANE CUOCO 3.0 Visioni - Valori - Vantaggi 28 CONGRESSO NAZIONALE FEDERAZIONE ITALIANA CUOCHI MIXOLOGY Cocktail in the

Dettagli

Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei

Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei Abbazia di Praglia, 28 Settembre 2013 Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei Dott. Gianpaolo Borin Prof. Davide Gaeta Il valore del marchio territoriale: il caso Fior

Dettagli

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di PERTH. sintesi dei principali servizi per le Imprese e le Amministrazioni e modalità di erogazione

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di PERTH. sintesi dei principali servizi per le Imprese e le Amministrazioni e modalità di erogazione CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di PERTH sintesi dei principali servizi per le Imprese e le Amministrazioni e INTRODUZIONE CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio & Industria

Dettagli

Hong Kong e Cina: Un Paese, due Sistemi Stefano De Paoli, Presidente, Sviluppo Cina

Hong Kong e Cina: Un Paese, due Sistemi Stefano De Paoli, Presidente, Sviluppo Cina www.confapiexport.org Hong Kong e Cina: Un Paese, due Sistemi Stefano De Paoli, Presidente, Sviluppo Cina E-mail: info@umbriaproduce.com Un Paese due Sistemi: Hong Kong Tradizionale Modello di Consumo

Dettagli

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività Un progetto per premiare con 100.000 euro la start-up italiana più innovativa, un percorso

Dettagli

LUSSO E CRISI: DIARIO DI SOPRAVVIVENZA

LUSSO E CRISI: DIARIO DI SOPRAVVIVENZA ABSTRACT LUSSO E CRISI: DIARIO DI SOPRAVVIVENZA Per poter comprendere a fondo cosa si intende per lusso e per moda e individuare punti di forza e di debolezza di queste realtà durante la recente crisi

Dettagli

IL COACHING delle Ambasciatrici

IL COACHING delle Ambasciatrici IL COACHING delle Ambasciatrici European Commission Enterprise and Industry Coaching ambasciatrici WAI-Women Ambassadors in Italy, Ravenna, 20/05/2010 2 FASE 1 Le motivazioni e gli scopi FASE 2 L analisi

Dettagli

La nostra missione? Dare la possibilità a tutti di vendere online

La nostra missione? Dare la possibilità a tutti di vendere online La nostra missione? Dare la possibilità a tutti di vendere online Ci occupiamo di realizzare progetti per aziende produttrici grazie ai quali distribuire e vendere prodotti e servizi. Con gli anni abbiamo

Dettagli

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere MultiPiani si occupa dal 1994 di Comunicazione e Marketing strategico, rivolgendosi

Dettagli

2008 - TrendWine. Appunti su vino e marketing

2008 - TrendWine. Appunti su vino e marketing 2008 - TrendWine. Appunti su vino e marketing L abito fa il vino? Colli del Limbara Igt Rosso Galana 2000 Non giudicare il libro dalla copertina, dice un aforisma celebre. La stessa cosa vale anche per

Dettagli

PREMIO CASINO DI SANREMO-CONFINDUSTRIA CENTO ANNI DA QUI

PREMIO CASINO DI SANREMO-CONFINDUSTRIA CENTO ANNI DA QUI PREMIO CASINO DI SANREMO-CONFINDUSTRIA CENTO ANNI DA QUI LA GLOBALIZZAZIONE NEL TERZO MILLENNIO: LA SFIDA DELLE ECCELLENZE (SANREMO, 18 OTTOBRE 2008) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON.

Dettagli