Multivalvola Tomasetto Modello AT 02

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Multivalvola Tomasetto Modello AT 02"

Transcript

1 Multivalvola Tomasetto Modello AT 02

2

3 Indice pag. Descrizione multivalvola... 4 Descrizione dei dispositivi... 5 a). Dispositivo di limitazione di riempimento del serbatoio all 80%... 5 b) Indicatore di livello elettronico... 5 c) Valvola di sicurezza alla sovrappressione (PRV)... 6 d) Valvola di sicurezza alla sovratemperatura (PRD)... 6 e) Elettrovalvola di servizio... 7 f) Dispositivo di limitazione di eccesso flusso... 8 g) Valvola di non ritorno verso la presa di rifornimento... 9 h) Rubinetto manuale sulla via di uscita... 9 Istruzioni di installazione a) Controllo del modello e della misura della multivalvola acquistata b) Verifica dell integrità e delle dimensioni generali del serbatoio c) Verifica dell integrità della multivalvola e controllo del funzionamento del dispositivo di limitazione del riempimento d) Installazione della multivalvola nel serbatoio cilindrico e) Installazione della multivalvola nei serbatoi cilindrici 0, 30 e f) Posizione di installazione della multivalvola nei serbatoi toroidali g) Installazione della multivalvola nei serbatoi toroidali a 30 e h) Installazione della multivalvola nel serbatoio toroidale a i) Preparazione dell accoppiamento dei raccordi con bicono di ingresso ed uscita j) Verifiche da eseguire sul serbatoio dopo l installazione sul veicolo l) Serraggio dei raccordi e collegamento dei cablaggi elettrici m) Taratura del sensore di livello n) Verifiche finali da eseguire o) Dispositivo di rifornimento del serbatoio Risoluzione dei problemi Pag. 3 di 46

4 Descrizione Multivalvola La multivalvola Tomasetto modello AT02 è un accessorio per impianti a gas GPL per autotrazione progettato secondo il regolamento ECE ONU 67 R01 e omologato dal ministero dei trasporti della Repubblica Ceca con il seguente numero E8-67R La multivalvola Tomasetto modello AT02 è un dispositivo multifunzione da installare su serbatoi automotive per gas GPL ed é equipaggiata con i seguenti accessori: a) Dispositivo di limitazione di riempimento del serbatoio all 80%; b) Indicatore di livello; c) Valvola di sicurezza alla sovrappressione (PRV); d) Valvola di sicurezza alla sovratemperatura (PRD); e) Elettrovalvola di intercettazione; f) Dispositivo di limitazione di eccesso flusso; g) Valvola di non ritorno verso la presa di rifornimento; h) Rubinetto manuale sulla via di uscita. Pag. 4 di 46

5 DESCRIZIONE DEI DISPOSITIVI a) Dispositivo di limitazione del riempimento del serbatoio all 80% Questo dispositivo utilizza un galleggiante che, grazie alla spinta di Archimede esercitata dal GPL durante il rifornimento, fa ruotare una camma che permette la chiusura della valvola di riempimento al raggiungimento di un livello equivalente a circa l 80% del serbatoio. Dopo il suo intervento, rimane una portata residua per permettere il riarmo automatico della valvola dopo la rimozione della pistola di rifornimento del distributore dal bocchettone di carica. Posizione del galleggiante corrispondente al livello di riserva Posizione galleggiante con livello di GPL all 80% b) Indicatore di livello elettronico L indicatore di livello elettronico è un sensore resistivo che trasforma il livello del liquido all interno del serbatoio misurato dal galleggiante in valori di resistenza da utilizzare nell elettronica di controllo dell impianto. Caratteristiche tecniche dell indicatore di livello Livello Valori resistenze nominali [Ω] 4/ / / / riserva 100 Pag. 5 di 46

6 c) Valvola di sicurezza alla sovrappressione (PRV) La valvola di sicurezza alla sovrappressione è un dispositivo a molla che limita la pressione massima all interno del serbatoio a 2,7 ± 0,1 MPa. La sede della valvola PRV è ricavata sul corpo principale del dispositivo multifunzione e la sua disposizione è tale da far effluire il GPL in fase gassosa. Valvola di sicurezza in condizioni di chiusura Valvola di sicurezza in condizioni di apertura d) Valvola di sicurezza alla sovratemperatura (PRD) La valvola di sicurezza alla sovratemperatura è un dispositivo che in caso di innalzamento anomalo della temperatura apre una luce che permette di far fuoriuscire tutto il gas immagazzinato nel serbatoio garantendo la sicurezza del serbatoio stesso. Il dispositivo è costituito da un pistone, mantenuto in posizione di tenuta da un distanziale in lega fusibile eutettica con temperatura di fusione pari a 120 C ± 10 C che, nel caso in cui vengano raggiunte temperature maggiori di questa, liquefa istantaneamente e viene espulso dalla sua sede dal pistone a causa della spinta del gas. In questo modo si ha l apertura di un passaggio tale da garantire un rapido svuotamento del serbatoio. Distanziale in materiale fusibile Condotto di fuoriuscita del gas Valvola fusibile in condizioni di normale funzionamento Valvola fusibile in condizioni di apertura Pag. 6 di 46

7 e) Elettrovalvola di servizio L elettrovalvola di servizio è un dispositivo posto sul condotto di uscita del gas dalla multivalvola e serve ad intercettare la condotta che va al riduttore di pressione. Il dispositivo è costituito da un elettrovalvola a due vie normalmente chiusa che, se eccitata, consente il flusso di gas al riduttore di pressione. Elettrovalvola di servizio a riposo Elettrovalvola di servizio attivata Pag. 7 di 46

8 f) Dispositivo di eccesso flusso Il dispositivo di eccesso flusso è posto a monte dell elettrovalvola di servizio. Serve a bloccare la portata di GPL in caso di rottura accidentale del condotto che alimenta il riduttore. Dopo il suo intervento, rimane una portata residua necessaria per il riarmo automatico della valvola che avviene con la chiusura totale del rubinetto di intercettazione. Posizione della valvola di eccesso flusso con motore spento Posizione della valvola di eccesso flusso in fase di lavoro Posizione della valvola di eccesso flusso dopo intervento di chiusura Pag. 8 di 46

9 g) Valvola di non ritorno verso la presa di rifornimento Il dispositivo di non ritorno lungo il condotto di rifornimento del serbatoio è costituito da un sistema a doppia sicurezza. La prima valvola di non ritorno è integrata nella valvola di limitazione del riempimento all 80%, mentre la seconda è alloggiata nel raccordo di ingresso. Questi dispositivi servono per evitare il flusso di gas dal serbatoio dell auto verso la presa di rifornimento. Posizione normale delle valvole di non ritorno Posizione delle valvole di non ritorno durante la fase di rifornimento h) Rubinetto manuale sulla via di uscita Il rubinetto manuale intercetta il condotto del gas in uscita a monte dell elettrovalvola e viene utilizzato per eseguire la manutenzione dell elettrovalvola stessa. Rubinetto aperto Rubinetto chiuso Pag. 9 di 46

10 Istruzioni di installazione Per eseguire una corretta installazione, tutte le operazioni da effettuare devono essere conformi a quanto prescritto dal regolamento ECE ONU67 R01 parte I e parte II L utilizzo della multivalvola è limitato a quanto specificato nel regolamento ECE ONU 67R01 Pag. 10 di 46

11 a) Controllo del modello e delle misure della multivalvola Verificare che il modello e la misura di serbatoio riportati sulla multivalvola siano corrispondenti a quelli riportati sulla targa del serbatoio stesso. Figura 1: verifica delle dimensioni relative al serbatoio riportate sulla multivalvola Figura 2: verifica delle dimensioni del serbatoio indicate sulla targa Pag. 11 di 46

12 b) Verifica dell integrità e delle dimensioni generali del serbatoio Verificare l inclinazione dell asse dei due fori diametralmente opposti della ghiera: questa inclinazione non deve essere superiore a ± 2. Per eseguire questa operazione: - disporre il serbatoio su un piano orizzontale; - avvitare due viti sui due fori opposti come da foto; - misurare l inclinazione della ghiera rispetto al piano orizzontale come rappresentato in figura 3 Figura 3: posizionamento del goniometro sulle due viti per la verifica dell inclinazione dell asse dei due fori opposti Nei serbatoi toroidali, verificare con un goniometro che l inclinazione della ghiera sia conforme a quella richiesta: le inclinazioni della ghiera, rispetto al piano orizzontale di appoggio del serbatoio, possono essere di 0, 30 e 37. Serbatoio toroidale a 0 Serbatoio toroidale a 30 Serbatoio toroidale a 37 Pag. 12 di 46

13 Rimuovere l eventuale residuo di vernice dalla sede di tenuta della ghiera avendo cura di non creare avvallamenti, ammaccature o graffi che possano influenzare la tenuta delle guarnizioni. Pulire il serbatoio dagli eventuali residui di saldatura o sabbiatura presenti all interno e svuotarlo completamente da eventuali tracce di acqua. Figura 4: rimozione della vernice dalla sede di tenuta della ghiera del serbatoio Rimuovere, se necessario, i residui di vernice dai filetti della ghiera con un maschio M5. Rimuovere eventuali bave o residui creati con questa operazione. Figura 5: rimozione della vernice dai filetti della ghiera Pag. 13 di 46

14 c) Verifica dell integrità della multivalvola e controllo del funzionamento del dispositivo di limitazione del riempimento Verificare che la multivalvola non sia stata danneggiata a causa di una manipolazione errata. Attenzione! Movimentare la multivalvola afferrandola sempre dal corpo principale in ottone. È sconsigliato manipolare la valvola afferrandola in altri modi. Yes! No! Figura 6: Modalità di manipolazione della multivalvola Verificare che il movimento dell asta galleggiante sia scorrevole e privo di impedimenti ruotandola manualmente come indicato in figura 7. Figura 7: Verifica del movimento libero e scorrevole dell asta galleggiante Pag. 14 di 46

15 d) Installazione della multivalvola nel serbatoio cilindrico Per i serbatoi cilindrici collocati all interno dell abitacolo, la multivalvola deve essere installata all interno della camera stagna. La posizione della camera stagna e della multivalvola varia in funzione del tipo di serbatoio utilizzato, come riportato nello schema seguente: Serbatoi cilindrici installati con ghiera a 0 e 30 : Main axis of the tank Figura 8: posizione angolare della camera stagna e della multivalvola nei serbatoi cilindrici a 0 e 30 Serbatoi cilindrici installati con ghiera a 90 : Main axis of the tank Figura 9: posizione angolare della camera stagna e della multivalvola nei serbatoi cilindrici a 90 Pag. 15 di 46

16 Serbatoi cilindrici installati con ghiera a 90 di diametro 270 mm o inferiore con camera stagna speciale: per questa tipologia di serbatoi si deve utilizzare una versione speciale di camera stagna che deve essere posizionata sulla ghiera del serbatoio come riportato nello schema seguente: Main axis of the tank Figura 10: posizione angolare della camera stagna speciale e della multivalvola nei serbatoi cilindrici 90 con diametro inferiore di 270 mm Pag. 16 di 46

17 e) Per installare correttamente la multivalvola nei serbatoi cilindrici a 0, 30 e 90, procedere come segue: Posizionamento della guarnizione OR della camera stagna sulla ghiera del serbatoio; Figura 11: inserimento della guarnizione della camera stagna sulla ghiera Posizionamento della base della camera stagna secondo le indicazioni degli schemi riportati a pagine 15 e 16 in funzione del tipo di serbatoio che si sta installando; Figura 12: posizionamento della base della camera stagna Allineamento del galleggiante e del tubo pescante ed inserimento nel serbatoio come indicato in figura 13; Figura 13: inserimento del galleggiante e del tubo pescante nel serbatoio Pag. 17 di 46

18 Rimuovere la bobina dell elettrovalvola togliendo la vite a testa esagonale AC 7 e serrare le 6 viti di fissaggio della multivalvola alla ghiera del serbatoio come indicato in figura ( a croce ). La coppia di serraggio delle viti di fissaggio alla ghiera deve essere di 3 4 Nm. Attenzione a non danneggiare i componenti dell elettrovalvola durante l installazione Non rimuovere durante l installazione Serrare le viti di fissaggio alla ghiera a croce Figura 14: rimozione della bobina e fissaggio della multivalvola al serbatoio Verificare che il movimento dell asta galleggiante sia privo di impedimenti una volta che la multivalvola è stata installata. Attenzione: l installazione dell assieme serbatoio - multivalvola deve avvenire in accordo con il regolamento ECE ONU 67R01, Parte II, paragrafo "Il dispositivo automatico di limitazione del livello di riempimento deve essere adatto al serbatoio su cui è utilizzato e deve essere installato nella posizione appropriata per assicurare che il serbatoio non possa essere riempito più dell 80 % del suo volume" Indicatore di livello in posizione di riserva Indicatore di livello in posizione di rifornimento completo Figura 15: verifica del movimento libero dell asta galleggiante con multivalvola installata nel serbatoio Pag. 18 di 46

19 f) Posizione di installazione della multivalvola nei serbatoi toroidali La posizione della multivalvola varia in funzione del tipo di serbatoio utilizzato ed è indicata negli schemi seguenti. Serbatoi toroidali a 0 : Figura 16: posizione di installazione della multivalvola nei serbatoi toroidali con ghiera inclinata a 0 Serbatoi toroidali a 30 e 37 : Figura 17: posizione di installazione della multivalvola nei serbatoi toroidali con ghiera inclinata a 30 e 37 Pag. 19 di 46

20 g) Installazione della multivalvola nei serbatoi toroidali a 30 e 37 Inserire prima il galleggiante e poi il tubo di sfiato nel foro della ghiera dopo averli allineati. Inserire poi il tubo pescante di gomma nel foro della ghiera piegandolo manualmente come indicato in figura 18. Eseguire le operazioni di inserimento nel serbatoio senza forzare i componenti della multivalvola per non comprometterne il funzionamento Figura 18: fase di inserimento della multivalvola nel serbatoio toroidale a 30 e 37 Attenzione a non danneggiare l asta e a non causare l accavallamento del tubo pescante di gomma su di essa durante l inserimento della multivalvola nel serbatoio (vedi figure seguenti). No! No! Tubo pescante accavallato sull asta galleggiante Tubo pescante accavallato sul galleggiante Pag. 20 di 46

21 No! No! Pescante di gomma accavallato all asta del galleggiante dopo l inserimento della valvola Asta del galleggiante danneggiata dopo l installazione Rimuovere la bobina togliendo la vite a testa esagonale AC7 e procedere con il serraggio delle sei viti M5 di bloccaggio della multivalvola come indicato in figura 19 ( a croce ). Verificare che la posizione angolare della multivalvola sia corretta come indicato in figura 17. La coppia di serraggio delle viti di fissaggio al serbatoio deve essere di 3 4 Nm. Attenzione a non danneggiare i componenti dell elettrovalvola durante l installazione Non rimuovere durante l installazione Serrare le viti di fissaggio alla ghiera a croce Figura 19: rimozione della bobina e fissaggio della multivalvola al serbatoio Pag. 21 di 46

22 Verificare che il movimento dell asta galleggiante sia privo di impedimenti una volta che la multivalvola è stata installata. Per eseguire questa operazione ruotare il serbatoio e controllare che l indicatore di livello si muova come indicato in figura 20. Attenzione: l installazione dell assieme serbatoio - multivalvola deve avvenire in accordo con il regolamento ECE ONU 67R01 Parte II paragrafo "Il dispositivo automatico di limitazione del livello di riempimento deve essere adatto al serbatoio su cui è utilizzato e deve essere installato nella posizione appropriata per assicurare che il serbatoio non possa essere riempito più dell 80 % del suo volume" Indicatore di livello in posizione di riserva Indicatore di livello in posizione di rifornimento completo Figura 20: verifica del movimento libero dell asta galleggiante con multivalvola installata Pag. 22 di 46

23 h) Installazione della multivalvola nel serbatoio toroidale a 0 Nei serbatoi toroidali a 0 gradi la multivalvola viene protetta da una protezione in plastica per evitare che si danneggi durante l utilizzo. Inserire l asta galleggiante e il tubo pescante di alluminio nella fascetta in acciaio inossidabile e nella ghiera della protezione in plastica come indicato in figura 21. Figura 21: inserimento della ghiera e della fascetta Allineare il galleggiante e il tubo pescante ed inserirli nel foro della ghiera del serbatoio. Successivamente inserire manualmente il tubo pescante di gomma nel foro della ghiera piegandolo manualmente come indicato in figura 22. Eseguire le operazioni di inserimento nel serbatoio senza forzare i componenti della multivalvola per non comprometterne il funzionamento Figura 22: Inserimento della multivalvola nel serbatoio toroidale a 0 Pag. 23 di 46

24 Attenzione a non danneggiare l asta e a non causare l accavallamento del tubo pescante di gomma sul tubo di sfiato durante l inserimento della multivalvola sul serbatoio (vedi figure seguenti). No! No! Asta del galleggiante piegata dopo l installazione Tubo pescante in gomma accavallato sul tubo di sfiato Rimuovere la bobina dell elettrovalvola togliendo la vite a testa esagonale con chiave a bussola AC7 e procedere con il serraggio delle sei viti M5 di fissaggio alla ghiera prestando attenzione a montare la multivalvola nella posizione corretta come indicato in figura 16. La coppia di serraggio delle viti di fissaggio al serbatoio deve essere di 3 4 Nm. Dopo aver fissato la multivalvola, inserire e bloccare la bobina serrando l apposita vite a testa esagonale come indicato in figura 23. Vite di fissaggio della bobina dell elettrovalvola Serrare le viti di fissaggio alla ghiera a croce Figura 23: rimozione della bobina, fissaggio della multivalvola al serbatoio e fissaggio della bobina Pag. 24 di 46

25 Verificare che il movimento dell asta galleggiante sia privo di impedimenti una volta che la multivalvola è stata installata. Per eseguire questa operazione ruotare il serbatoio e controllare che l indicatore di livello si muova come indicato in figura 24. Attenzione: l installazione dell assieme serbatoio - multivalvola deve avvenire in accordo con il regolamento ECE ONU 67R01, Parte II, paragrafo "Il dispositivo automatico di limitazione del livello di riempimento deve essere adatto al serbatoio su cui è utilizzato e deve essere installato nella posizione appropriata per assicurare che il serbatoio non possa essere riempito più dell 80 % del suo volume" Indicatore di livello in posizione di riserva Indicatore di livello in posizione di rifornimento completo Figura 24: verifica del movimento libero dell asta galleggiante con multivalvola installata Pag. 25 di 46

26 i) Preparazione dell accoppiamento dei raccordi con bicono di ingresso ed uscita NOTA: È consigliabile preparare l accoppiamento raccordo bicono a banco prima di procedere con l installazione del serbatoio sul veicolo. EVITARE TASSATIVAMENTE DI ESEGUIRE LA PREPARAZIONE DELL ACCOPPIAMENTO DEI RACCORDI DELLE TUBAZIONI DI RAME PRIMA DI AVER FISSATO LA MULTIVALVOLA ALLA GHIERA DEL SERBATOIO CON LE 6 VITI M5. - RACCORDO DI USCITA: Inserire l apposito dado filettato e il relativo bicono nel tubo di rame. Raccordo filettato Bicono Tubo di rame Connettere il tubo di rame con il raccordo filettato e il bicono al foro filettato di uscita della multivalvola avvitando manualmente il raccordo fino a raggiungere la battuta meccanica sul corpo della multivalvola stessa Figura 25: Inserimento del tubo di rame e del raccordo di ingresso Pag. 26 di 46

27 Spingere il tubo di rame in battuta meccanica sul corpo e serrare il dado con una chiave AC13. Dopo il serraggio, rimuovere l accoppiamento e verificare che l aspetto della parte terminale del tubo sia come quella riportata in figura 26: in caso contrario, rifilare la tubazione e ripetere l operazione. La coppia di serraggio del raccordo durante la preparazione deve essere di 2 3 Nm. Spingere il tubo in battuta meccanica sul corpo della valvola min 3 mm Ok! No! Bicono bloccato in entrambi i lati Bicono non fissato correttamente Figura 26: di preparazione del raccordo di uscita - RACCORDO DI INGRESSO: Connettere il tubo di rame con il dado filettato ¼ gas ed il bicono al foro filettato di ingresso della multivalvola avvitando manualmente il dado fino a raggiungere la battuta meccanica sul corpo. Durante l operazione, spingere il tubo in battuta meccanica sul corpo della valvola. Bicono Dado ¼ gas Spingere il tubo in battuta meccanica sul corpo della valvola Figura 27: fase di preparazione del raccordo di ingresso Pag. 27 di 46

28 Serrare il dado con una chiave AC17 ed una controchiave AC16 sul raccordo della multivalvola avendo cura di spingere il tubo di rame in battuta meccanica sul corpo. Dopo il serraggio, rimuovere l accoppiamento e verificare che l aspetto della parte terminale del tubo sia come quella riportata in figura 28: in caso contrario, rifilare la tubazione e ripetere l operazione. La coppia di serraggio del raccordo durante la preparazione deve essere compresa tra 2 3 Nm. Controchiave Chiave min 3 mm Ok! No! Bicono fissato correttamente su entrambi i lati Deformazione eccessiva del tubo causata da coppia di serraggio troppo elevata Figura 28: preparazione del raccordo di ingresso Pag. 28 di 46

29 j) Verifiche da eseguire sul serbatoio dopo l installazione sul veicolo Attenzione: l installazione dell assieme serbatoio - multivalvola deve avvenire in accordo con il regolamento ECE ONU 67R01, Parte II, paragrafo "Il dispositivo automatico di limitazione del livello di riempimento deve essere adatto al serbatoio su cui è utilizzato e deve essere installato nella posizione appropriata per assicurare che il serbatoio non possa essere riempito più dell 80 % del suo volume" Si suggerisce di verificare la corretta installazione del serbatoio e della multivalvola mediante un rifornimento, calcolando il riempimento massimo ammesso dell 80% e tenendo conto dell eventuale quantità di GPL già presente all interno del serbatoio. Per i serbatoi cilindrici Verificare che l inclinazione massima dell asse principale del serbatoio non sia superiore a ± 2 dopo l installazione nel veicolo come indicato nella figura seguente. Figura 29: verifica della corretta inclinazione dell asse principale del serbatoio dopo l installazione Verificare che, dopo l installazione sul veicolo, la posizione angolare della ghiera del serbatoio sia conforme a quella richiesta. Serbatoio cilindrico a 0 Serbatoio cilindrico a 30 Serbatoio cilindrico a 90 Pag. 29 di 46

30 Per i serbatoi toroidali Verificare che l inclinazione massima dell asse principale longitudinale e trasversale del serbatoio non sia superiore a ± 2 dopo l installazione nel veicolo, come indicato nelle figure seguenti. Un inclinazione errata compromette il funzionamento della valvola limitatrice del riempimento all 80% con il conseguente rifornimento errato e malfunzionamento dell indicatore. Figura 30: verifica della corretta inclinazione dell asse longitudinale e trasversale del serbatoio toroidale a 30 e 37 dopo l installazione Figura 31: verifica della corretta inclinazione dell asse longitudinale e trasversale del serbatoio toroidale a 0 dopo l installazione Pag. 30 di 46

31 l) Serraggio dei raccordi e collegamento dei cablaggi elettrici EVITARE TASSATIVAMENTE DI SERRARE I RACCORDI DELLE TUBAZIONI PRIMA DI AVER FISSATO LA MULTIVALVOLA ALLA GHIERA DEL SERBATOIO CON LE 6 VITI M5. Per serbatoi cilindrici a 0, 30, 90 e diametro maggiore di 270 mm: inserire i tubi di rame preventivamente raccordati a banco attraverso gli appositi fori della camera stagna ed avvitare manualmente i raccordi per 2 3 giri. Serrare il raccordo del tubo di ingresso (tramite chiave AC17 e controchiave AC16) e il raccordo del tubo di uscita (tramite chiave AC13), come indicato in figura 32. La coppia di serraggio dei raccordi non deve essere superiore ai 5 Nm Figura 32: fase di serraggio dei raccordi di ingresso e uscita Pag. 31 di 46

32 Con serbatoi cilindrici a 90 e diametro minore di 270 mm, l installazione della multivalvola deve essere effettuata come indicato nello schema seguente: B A C Asse principale del serbatoio Figura 33: installazione della camera stagna e della multivalvola con serbatoi cilindrici a 90 e diametro minore di 270 mm Il collegamento del raccordo di uscita deve essere effettuato nella sequenza A - B - C indicata nello schema utilizzando il tubo di rame sagomato e gli accessori in dotazione. Inserire la bobina e fissarla tramite l apposita vite a testa esagonale. Procedere con il collegamento dei cablaggi elettrici, previsti per il sensore di livello e per l alimentazione della bobina, e con la chiusura del coperchio della camera stagna. È consigliabile che i cavi elettrici passino attraverso lo stesso foro della tubazione di uscita per poter poi essere agevolmente condotti alla parte anteriore del veicolo assieme ad essa, come indicato in figura 34. Inserire poi il coperchio della camera stagna. Connettore per la bobina Vite di fissaggio della bobina Connettore per il sensore di livello Figura 34: inserimento dei cablaggi elettrici e del coperchio della camera stagna Pag. 32 di 46

33 Per i serbatoi toroidali a 30 e 37 Inserire i tubi di rame, preventivamente raccordati a banco, avvitando manualmente i raccordi per 2 3 giri. Serrare i raccordi (utilizzando una chiave AC13 per quello di uscita e chiave AC17 con controchiave AC16 per quello di ingresso) come indicato in figura 35. La coppia di serraggio dei raccordi non deve eccedere i 5 Nm. Figura 35: serraggio dei raccordi di ingresso e uscita della multivalvola installata nei serbatoi toroidali 30 e 37 Inserire la bobina e fissarla tramite l apposita vite. Connettere i cablaggi elettrici previsti per il sensore di livello e per l alimentazione della bobina dell elettrovalvola come indicato in figura 36. Vite di fissaggio della bobina dell elettrovalvola Connettore per la bobina Connettore per il sensore di livello Figura 36: fissaggio della bobina e collegamento dei cablaggi elettrici Pag. 33 di 46

34 Per i serbatoi toroidali a 0 Collegare i tubi di rame, preventivamente raccordati a banco, avvitando manualmente i raccordi per 2 3 giri. Serrare i raccordi (utilizzando una chiave AC13 per quello di uscita e chiave AC17 con controchiave AC16 per quello di ingresso) come indicato in figura 37. La coppia di serraggio dei raccordi non deve eccedere i 5 Nm. Figura 37: collegamento delle tubazioni. Connettere i cablaggi elettrici previsti per il sensore di livello e per l alimentazione della bobina dell elettrovalvola. Inserire il coperchio della protezione della multivalvola come indicato in figura 38. Figura 38: connessione dei cablaggi elettrici ed applicazione del coperchio della protezione Pag. 34 di 46

35 m) Taratura del sensore di livello L accensione dei diversi led che indicano il grado di riempimento del serbatoio nell indicatore posto all interno dell abitacolo, a parità di quantità di gpl residua nel serbatoio, varia in funzione della posizione angolare con cui si installa il sensore di livello. Per posizionare correttamente il sensore, è prevista una serie di fori sul porta sensore posto sopra la multivalvola. Foro per la posizione 2 Foro per la posizione 1 Foro per la posizione 3 Serie di fori per il posizionamento del sensore di livello La variazione della posizione angolare del sensore va quindi a modificare l indicazione del livello di massimo riempimento del serbatoio (4/4) e di riserva nel seguente modo: La rotazione in senso antiorario del sensore provoca, a parità di livello di GPL liquido presente nel serbatoio, un ritardo nell accensione del led di riserva ed un anticipo dell accensione del led dei 4/4 nell indicatore all interno del veicolo. Di conseguenza, la condizione di accensione del led di riserva si ha con il minimo livello di GPL liquido di riserva. La rotazione in senso orario del sensore provoca, a parità di livello di GPL liquido presente nel serbatoio, un anticipo nell accensione del led di riserva ed un ritardo nell accensione del led dei 4/4 nell indicatore all interno del veicolo. Di conseguenza la condizione di accensione del led di riserva si ha con il massimo livello di GPL liquido di riserva. Pag. 35 di 46

36 n) Verifiche finali da eseguire L installatore, dopo aver installato la multivalvola ed aver introdotto nel serbatoio alcuni litri di gpl (10 litri circa), deve verificare: - l assenza totale di fughe di gas dalle guarnizioni di tenuta della multivalvola e dai raccordi delle tubazioni, cospargendoli con acqua saponata o liquido cerca fughe; - il corretto funzionamento del dispositivo di limitazione del riempimento all 80% della capacità del serbatoio; Attenzione: l installazione dell assieme serbatoio - multivalvola deve avvenire in accordo con il regolamento ECE ONU 67R01, Parte II, paragrafo "Il dispositivo automatico di limitazione del livello di riempimento deve essere adatto al serbatoio su cui è utilizzato e deve essere installato nella posizione appropriata per assicurare che il serbatoio non possa essere riempito più dell 80 % del suo volume" - che l elettrovalvola si azioni in modo corretto commutando l alimentazione del veicolo a GPL. Pag. 36 di 46

37 o) Dispositivo di rifornimento del serbatoio Il dispositivo di rifornimento permette di eseguire il rifornimento di GPL ed è dotato di una valvola unidirezionale che evita la fuoriuscita di gas dal tratto di tubazione che va dalla multivalvola al dispositivo quando viene rimossa la pistola erogatrice del distributore. Il dispositivo deve essere installato in modo da essere ben visibile e facilmente accessibile e deve permettere l innesto corretto della pistola di rifornimento. Il suo posizionamento deve essere tale che esso risulti protetto da acqua e sporcizia. La locazione del dispositivo deve essere scelta considerando anche gli ingombri degli eventuali adattori/prolunghe da collegare alla parte fissa. Se la parte fissa del dispositivo viene installata all interno del vano portellino benzina, essa non deve venire modificata per essere adattata allo spazio disponibile. Se necessario, si può utilizzare una staffa di fissaggio per consentire la corretta installazione del dispositivo. Staffa di fissaggio Prolunga/adattatore Figura 39: esempi di posizione di installazione del dispositivo di rifornimento Pag. 37 di 46

38 Prima di ultimare l installazione del dispositivo è necessario eseguire la preparazione a banco degli accoppiamenti con raccordo bicono allo stesso modo dei raccordi di ingresso ed uscita della multivalvola come indicato a pagina 27. La coppia per il serraggio finale dei raccordi non deve eccedere i 5 Nm. Durante l installazione: prestare attenzione a non creare strozzature nel tratto di tubatura che collega il dispositivo di rifornimento alla multivalvola; Attenzione a non creare strozzature nel tratto di tubazione che va dalla multivalvola al dispositivo di rifornimento (non piegare il tubo con raggi < 10 mm Fissare in maniera adeguata la tubazione al veicolo in modo da evitare che si creino vibrazioni. Fissare il dispositivo in modo che non sia permessa la sua rotazione. Installare il dispositivo in una zona robusta del veicolo in modo che esso riesca a sostenere il peso della pistola del distributore che viene agganciata ad esso durante il rifornimento. Fissare la fascetta al veicolo ed avvitare il tappo di protezione in modo da evitare che corpi estranei o sporcizia entrino nel dispositivo. Tappo di protezione del dispositivo Figura 40: dispositivo di rifornimento con tappo avvitato Pag. 38 di 46

39

40 Risoluzione dei problemi Ogni operazione di manutenzione deve essere eseguita in assenza di gas all interno del serbatoio e in condizioni di sicurezza. È severamente vietato manomettere o modificare i dispositivi e gli accessori della multivalvola. Pag. 40 di 46

41 Guasto Causa Azione correttiva - Aprire il rubinetto manuale di intercettazione. Rubinetto manuale di intercettazione - Rubinetto manuale di intercettazione chiuso. Il motore funziona a benzina ma non a gas - Valvola di eccesso flusso bloccata in posizione di chiusura - Strozzatura o danneggiamento delle tubazioni. - Connessioni elettriche scollegate. - Presenza di impurità all interno dell elettrovalvola che ostruiscono il passaggio del gas. - Chiudere completamente il rubinetto di intercettazione e riaprirlo dopo qualche secondo. - Sostituire le tubazioni. - Collegare correttamente le connessioni e verificare che non vi siano interruzioni anomale dei fili elettrici. - Sostituzione della multivalvola. - Installare una multivalvola conforme al tipo di serbatoio utilizzato. - Modello di multivalvola installata errato. - Elettrovalvola danneggiata. - Portata di gas verso il riduttore insufficiente a causa di quantità esigue di gas liquido all interno del serbatoio. - Sostituire la bobina; - Se sostituendo la bobina l elettrovalvola non funziona, sostituire la multivalvola. - Eseguire il rifornimento. Pag. 41 di 46

42 Guasto Causa Azione correttiva - Verificare che il serbatoio sia vuoto. - Smontare la multivalvola e rimuovere le impurità dal dispositivo limitatore del riempimento con aria compressa. - Sporcizia che ha bloccato il dispositivo di limitazione del riempimento o la valvola di ritegno. Dispositivo limitatore del riempimento Mancato rifornimento - Sporcizia che ha bloccato la valvola di ritegno in ingresso. - Sostituzione della multivalvola. - Snervamento del raccordo di ingresso della multivalvola che ha bloccato la valvolina di ritegno. - Sostituzione della multivalvola. - Sporcizia o corpi estranei entrati nel dispositivo di rifornimento. Sostituzione del dispositivo. - Strozzatura della tubazione che va dal dispositivo di rifornimento alla multivalvola. Sostituzione della tubazione. Pag. 42 di 46

43 Guasto Causa Azione correttiva Vibrazione della multivalvola durante il rifornimento al raggiungimento del riempimento del serbatoio all 80% La lancetta dell indicatore sulla multivalvola resta bloccata Riempimento insufficiente del serbatoio - Pressione della pompa di rifornimento insufficiente. - Galleggiante bloccato all interno del serbatoio. - Tubo pescante di gomma sovrapposto all asta del galleggiante. - Indicatore danneggiato. - Serbatoio installato in modo errato. - Asta danneggiata o piegata durante l installazione. - Cambiare punto di rifornimento. - Verificare che la multivalvola sia adatta al tipo di serbatoio utilizzato; - Smontare e reinstallare correttamente la multivalvola dopo aver verificato di non aver danneggiato l asta del galleggiante o gli altri componenti seguendo le istruzioni di pagina 17, 19, 20 o 23 in funzione del tipo di serbatoio utilizzato. - Smontare la multivalvola, riposizionare correttamente il tubo pescante o sostituirlo e reinstallare la multivalvola seguendo le istruzioni di pagina 20 o 23 in funzione del tipo di serbatoio utilizzato. - Sostituire l indicatore eseguendo la taratura come indicato a pagina Verificare che il serbatoio sia installato nell autovettura con l asse principale parallelo (per serbatoi cilindrici) o perpendicolare (per serbatoi toroidali) al piano orizzontale del pavimento come indicato a pag 29 o 30 in funzione del tipo di serbatoio utilizzato. - Verifica della taratura mediante dima di controllo presso il centro di assistenza. Se l asta è danneggiata sostituire la multivalvola. Pag. 43 di 46

44 Guasto Causa Azione correttiva - Asta danneggiata o piegata durante l installazione. - Posizionamento errato della multivalvola sulla ghiera. - Serbatoio installato in modo errato. - Verifica della taratura mediante dima di controllo presso il centro di assistenza. Se l asta è danneggiata sostituire la multivalvola. - Posizionare correttamente la multivalvola secondo le istruzioni per l installazione riportate a pagina 15, 17 o 19 in funzione del tipo di serbatoio utilizzato. - Posizionare il veicolo su di un piano perfettamente orizzontale durante il rifornimento; - Verificare che il serbatoio sia installato nell autovettura con l asse principale parallelo (per serbatoi cilindrici) o perpendicolare (per serbatoi toroidali) al piano orizzontale del pavimento come indicato a pag 29 o 30 in funzione del tipo di serbatoio utilizzato. Riempimento del serbatoio al 100% - Pressione della pompa di rifornimento non sufficiente. - Cambiare punto di rifornimento. - Smontare la multivalvola e rimuovere le impurità dal dispositivo limitatore del riempimento con aria compressa. Dispositivo limitatore del riempimento - Sporcizia che blocca il dispositivo di limitazione di del riempimento. Pag. 44 di 46

45 Guasto Causa Azione correttiva Riempimento del serbatoio al 100% Perdita di GPL dal serbatoio - Tubo pescante di gomma sovrapposto all asta del galleggiante. - Galleggiante bloccato all interno del serbatoio. - Viti di fissaggio della multivalvola alla ghiera del serbatoio allentate. - Ghiera del serbatoio rovinata. - Guarnizione del corpo multivalvola rovinata. - Smontare la multivalvola, riposizionare correttamente il tubo pescante o sostituirlo e reinstallare la multivalvola seguendo le istruzioni di pagina 20 o 23 in funzione del tipo di serbatoio utilizzato. - Verificare che la multivalvola sia adatta al tipo di serbatoio utilizzato; - Smontare e reinstallare correttamente la multivalvola dopo aver verificato di non aver danneggiato l asta del galleggiante o gli altri componenti seguendo le istruzioni di pagina 17, 19, 20 o 23 in funzione del tipo di serbatoio utilizzato. - Serrare correttamente le 6 viti di fissaggio della multivalvola al serbatoio. La coppia di serraggio deve essere di 3 4 Nm. - Smontare la multivalvola e limare la sede di tenuta sulla ghiera come indicato a pagina Sostituire la multivalvola. Guarnizione del corpo della multivalvola Filettature dei raccordi di ingresso ed uscita rovinate - Coppie di serraggio non corrette. - Avvitatura fuori asse dei raccordi in ingresso ed uscita - Sostituzione della multivalvola. - Sostituzione della multivalvola. Pag. 45 di 46

46 Guasto Causa Azione correttiva Mancato funzionamento dell indicatore di livello Perdita di gpl durante il rifornimento Perdita di gpl durante il funzionamento dell impianto - Connessioni elettriche scollegate. - Rottura dell alberino porta magnete durante l installazione della multivalvola. - Indicatore danneggiato. - Galleggiante bloccato all interno del serbatoio. - Asta danneggiata o piegata durante l installazione. - Tubo pescante di gomma sovrapposto all asta del galleggiante. - Viti di fissaggio della multivalvola alla ghiera del serbatoio allentate. - Raccordo della tubazione di ingresso allentato. - Sporcizia che ha bloccato la valvola di non ritorno integrata nel dispositivo di rifornimento. - Raccordo della tubazione di uscita allentato. - Bicono non fissato correttamente. - Collegare correttamente le connessioni e verificare che non vi siano interruzioni anomale dei fili elettrici. - Sostituzione della multivalvola. - Sostituire l indicatore eseguendo la taratura come indicato a pagina Verificare che la multivalvola sia adatta al tipo di serbatoio utilizzato; - Smontare e reinstallare correttamente la multivalvola dopo aver verificato di non aver danneggiato l asta del galleggiante o gli altri componenti seguendo le istruzioni di pagina 17, 19, 20 o 23 in funzione del tipo di serbatoio utilizzato. - Verifica della taratura mediante dima di controllo presso il centro di assistenza. Se l asta è danneggiata sostituire la multivalvola. - Smontare la multivalvola, riposizionare correttamente il tubo pescante o sostituirlo e reinstallare la multivalvola seguendo le istruzioni di pagina 20 o 23 in funzione del tipo di serbatoio utilizzato. - Serrare correttamente le 6 viti di fissaggio della multivalvola al serbatoio. La coppia di serraggio deve essere di 3 4 Nm. - Serrare correttamente il raccordo. - La coppia di serraggio non deve eccedere i 5 Nm. - Sostituzione del dispositivo di rifornimento. - Serrare correttamente il raccordo. La coppia di serraggio non deve eccedere i 5 Nm. - Rimuovere il raccordo di uscita, rifilare la tubazione ed eseguire la preparazione del raccordo come indicato a pagina 26. Pag. 46 di 46

Manuale d installazione TARTARINI AUTO. ALFA ROMEO GIULIETTA 1.400cc 125 Kw Turbo MultiAir Gpl

Manuale d installazione TARTARINI AUTO. ALFA ROMEO GIULIETTA 1.400cc 125 Kw Turbo MultiAir Gpl Manuale d installazione TARTARINI AUTO ALFA ROMEO GIULIETTA 1.400cc 125 Kw Turbo MultiAir Gpl Tartarini Auto S.p.a Via Bonazzi 43 40013 Castel Maggiore (Bo) Italy Tel.:+39 051 632 24 11 Fax: 051 632 24

Dettagli

AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI

AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI LINEE GUIDA PER IL MONTAGGIO GPL INIEZIONE SEQUENZIALE IN FASE GASSOSA AUTOMOBILI TRASFORMABILI AUTOMOBILI AD INIEZIONE CON MOTORE ASPIRATO AUTOMOBILI AD INIEZIONE CON MOTORE TURBO AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI

Dettagli

Manuale d installazione TARTARINI AUTO. PORSCHE CAYENNE DFI 3.600cc 24v Gpl

Manuale d installazione TARTARINI AUTO. PORSCHE CAYENNE DFI 3.600cc 24v Gpl Manuale d installazione TARTARINI AUTO PORSCHE CAYENNE DFI 3.600cc 24v Gpl Tartarini Auto S.p.a Via Bonazzi 43 40013 Castel Maggiore (Bo) Italy Tel.:+39 051 632 24 11 Fax: 051 632 24 00 E-mail: info@tartariniauto.it

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A GPL SU CHEVROLET TACUMA 1.6i 16V (EURO 4)

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A GPL SU CHEVROLET TACUMA 1.6i 16V (EURO 4) MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A GPL SU CHEVROLET TACUMA 1.6i 16V (EURO 4) Anno: dal 2005 kw: 79 Sigla Motore: A16DMS Iniezione: elettronica multipoint Accensione: elettronica PRIMA

Dettagli

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Sostituzione guarnizione della testa, rovinata a causa di una perdita dell acqua dal tubo inferiore del radiatore (la vettura ha circolato senza liquido

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

Istruzioni di manutenzione

Istruzioni di manutenzione Istruzioni di manutenzione CR, CRN 120 e 150 50/60 Hz 3~ 1. Identificazione del modello... 2 1.1 Targhetta identificativa... 2 1.2 Codice del modello... 2 2. Coppie di serraggio e lubrificanti... 3 3.

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

Manuale di Installazione N 08 Type:Bluesky/Venice Dati tecnici: G.M. Daewoo

Manuale di Installazione N 08 Type:Bluesky/Venice Dati tecnici: G.M. Daewoo Emer S.p.A. Via G.Bormioli n 19 27030 S.Eufemia (BS) Italy Tel:030-2510391 Fax:0002510302 Web: www.emer.it E-mail: commerciale@emer.it Manuale di Installazione N 08 Type:Bluesky/Venice Dati tecnici: G.M.

Dettagli

1 INTRODUZIONE EASYJET è un sistema di conversione gas, ad iniezione sequenziale, progettato per alimentare autoveicoli con GPL o metano allo stadio gassoso. Può essere utilizzato sia per sistemi full

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053)

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053) DATA: 07.11.08 PAG: 1 DI: 12 Il Gruppo idraulico racchiude tutti gli elementi idraulici necessari al funzionamento del circuito solare (circolatore, valvola di sicurezza a 6 bar, misuratore e regolatore

Dettagli

IN GAS. Rubinetto a sfera per gas da incasso. Rubinetto a sfera per gas IN GAS: esempi di applicazione VALVOLA A SFERA CESTELLO DI ISPEZIONE

IN GAS. Rubinetto a sfera per gas da incasso. Rubinetto a sfera per gas IN GAS: esempi di applicazione VALVOLA A SFERA CESTELLO DI ISPEZIONE IN GAS IN GAS Rubinetto a sfera per gas da incasso VALVOLA A SFERA CESTELLO DI ISPEZIONE DADI DI FISSAGGIO SEDI LATERALI CODOLI PER SALDATURA O-RINGS GUARNIZIONI METALLICHE ROSONE DI COPERTURA LEVA VITI

Dettagli

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237 Agosto 2002 DKACT.PD.P10.A2.06 520B1237 Introduzione I pressostati della serie CS fanno parte della gamma dei prodotti Danfoss destinati al controllo della pressione. Tutti i pressostati CS sono dotati

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE Kia Sportage 1.6 G4FD 99 Kw

MANUALE DI INSTALLAZIONE Kia Sportage 1.6 G4FD 99 Kw MANUALE DI INSTALLAZIONE Kia Sportage 1.6 G4FD 99 Kw Attenzione: EMER S.p.A. segnala che se si aggiorna la centralina benzina a seguito di interventi della rete ufficiale o di terze parti non si garantisce

Dettagli

SIT 840-843-845 SIGMA

SIT 840-843-845 SIGMA SIT -3-5 SIGMA Dispositivo multifunzionale per apparecchi di combustione gas 9.955.1 1 Il contenuto è soggetto a modifiche senza preavviso Campo di applicazione Apparecchi domestici a gas quali: caldaie

Dettagli

SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE

SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE Man500n 09/2006 Istruzioni d'installazione Uso e Manutenzione SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE INDICE 1. MONTAGGIO 2. COLLEGAMENTO ALLA RETE ARIA COMPRESSA

Dettagli

AMICI DELLA MITICA PANDA 4X4 IMPIANTO A GAS

AMICI DELLA MITICA PANDA 4X4 IMPIANTO A GAS Pagina 1 di 10 AMICI DELLA MITICA PANDA 4X4 IMPIANTO A GAS L'impianto di Dario "Dadocaz" - Old Panda L'impianto di Simone "Snowblade" - New Panda L'impianto di Dario "Dadocaz" - Old Panda IMPIANTO GPL

Dettagli

Renault Clio II 1.2 16V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate.

Renault Clio II 1.2 16V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate. Renault Clio II 1.2 16V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate. Soluzione: sostituzione valvole. Note: La vettura di

Dettagli

ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE

ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE MAN0059I / Rev.0 LIMITAZIONI D'USO: NTG 76/556 ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 - 2 - MAN0059I / Rev.0

Dettagli

NEWS 61. Moltiplicatore di pressione Serie

NEWS 61. Moltiplicatore di pressione Serie NEWS 61 Componenti per l'automazione pneumatica Moltiplicatore di pressione www.pneumaxspa.com Generalità In alcune applicazioni, la spinta generata da un attuatore pneumatico è insufficiente a compiere

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

COME APRIRE LA MACCHINA

COME APRIRE LA MACCHINA COME APRIRE LA MACCHINA (valido per qualsiasi intervento) Ogni macchina SM Mini ha un coperchio che va rimosso dalla parte superiore: Munirsi di un piccolo cacciavite a testa piatta Sollevare il gommino

Dettagli

Istruzioni operative e di montaggio EB 8546 IT. Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708

Istruzioni operative e di montaggio EB 8546 IT. Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708 Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708 Tipo 4708-5352 su posizionatore Tipo 3730 Tipo 4708-52 con filtro a bicchiere Tipo 4708-6252 su attuatore Tipo 3372 Fig. Regolatori della pressione

Dettagli

Descrizione. Caratteristiche tecniche

Descrizione. Caratteristiche tecniche brevettato Descrizione La CMO è un dispositivo atto a garantire la protezione di persone/cose da urti provocati da organi meccanici in movimento quali cancelli o porte a chiusura automatica. L ostacolo

Dettagli

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK FAR s.r.l. Elettronica - Elettrotecnica - Telecomunicazioni - Test Via Firenze n.2-8042 NAPOLI Tel 08-554405 - Fax 08-5543768 E mail: faritaly@tin.it web : www.farsrlitaly.com DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER

Dettagli

BMW-Motorrad. Smontaggio della protezione motore

BMW-Motorrad. Smontaggio della protezione motore Smontaggio della protezione motore Smontare le viti (8) e (7) con la rondella (6). Togliere i dadi (9) e rimuovere la protezione del motore (1). Smontare il tampone (3). Smontare il dado (5). Estrarre

Dettagli

COLLETTORI CON FLUSSIMETRI

COLLETTORI CON FLUSSIMETRI ST.04.03.00 COLLETTORI CON FLUSSIMETRI 3972 3970 Art. 3970 Collettore componibile di mandata in ottone cromato. - Flussimetri e regolatori di portata - Attacchi intercambiabili per tubo rame, plastica

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMA FLYING INJECTION A GPL SU FIAT MAREA 1.8i 16V

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMA FLYING INJECTION A GPL SU FIAT MAREA 1.8i 16V ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMA FLYING INJECTION A GPL SU FIAT MAREA 1.8i 16V Anno: 1996 kw: 83 Iniezione: elettronica multipoint Hitachi Accensione: elettronica digitale a distribuzione statica Kit base

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

OFFICINE OROBICHE S.p.A. 1/8 MANUALE ISTRUZIONI PER INTERRUTTORI DI LIVELLO SERIE 80 Elettrici

OFFICINE OROBICHE S.p.A. 1/8 MANUALE ISTRUZIONI PER INTERRUTTORI DI LIVELLO SERIE 80 Elettrici OFFICINE OROBICHE S.p.A. 1/8 MANUALE ISTRUZIONI PER INTERRUTTORI DI LIVELLO SERIE 80 Elettrici 1. DESCRIZIONE STRUMENTO Gli interruttori di livello serie 80 sono progettati per essere montati sui lati

Dettagli

Flussostato per liquidi

Flussostato per liquidi 594 59P0 Flussostato per liquidi Per liquidi nelle tubazioni di DN 0 00. QE90 Portata contatti: Pressione nominale PN5 max. 30 AC, A, 6 A max. 48 DC, A, 0 W Contatto pulito tipo reed (NO / NC) Custodia

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 F111.HT.01 Sensore a Turbina per installazioni in carico MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 INDICE 1. Introduzione 2 1.1 Istruzioni per la sicurezza 2 2. Descrizzione 2 Caratteristiche principali... 3 Dati

Dettagli

KIT DIDATTICO CON FUEL CELL

KIT DIDATTICO CON FUEL CELL KIT DIDATTICO CON FUEL CELL PRODURRE IDROGENO CON L ENERGIA DEL VENTO (cod. KNS12) Istruzioni di montaggio Modello No.: FCJJ-26 Attenzione Per evitare il rischio di danni materiali, lesioni gravi o morte:

Dettagli

Modell 1256 03.0/2011. www.viega.com. Art.-Nr.

Modell 1256 03.0/2011. www.viega.com. Art.-Nr. Modell 1256 03.0/2011 Art.-Nr. 684112 560725 Fonterra Kleinflächenregelstation A 2 Fonterra Kleinflächenregelstation B C D E F G 3 Istruzioni per l uso della stazione di regolazione per superfici ridotte

Dettagli

ML94 EP / E2R. Riduttore di Pressione Elettronico GPL MANUALE DI REVISIONE. MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 1 / 21

ML94 EP / E2R. Riduttore di Pressione Elettronico GPL MANUALE DI REVISIONE. MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 1 / 21 ML94 EP / E2R Riduttore di Pressione Elettronico GPL IT MANUALE DI REVISIONE MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 1 / 21 NOTE MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 2 /

Dettagli

02 Componenti per impianti solari pag.

02 Componenti per impianti solari pag. 02 02 Componenti per impianti solari pag. Miscelatore termostatico - Valvola di zona deviatrice - Raccordo 3 Pezzi 8 Gruppo solare 9 Valvola sfogo aria - Valvola di sicurezza - Disaeratore 62 Raccorderia

Dettagli

OFFICINE OROBICHE S.p.A. 1/5

OFFICINE OROBICHE S.p.A. 1/5 OFFICINE OROBICHE S.p.A. 1/5 MANUALE ISTRUZIONI PER FLUSSIMETRI Serie RV 1. DESCRIZIONE Il flussimetro RV è un misuratore economico per grandi e grandissime portate del tipo a diaframma. Dotato di un tubo

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 )

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO E LA MANUTENZIONE Leggere le istruzioni prima dell'uso. Questo dispositivo di controllo deve essere installato secondo i regolamenti

Dettagli

Istruzioni accurate per una lunga vita del motore

Istruzioni accurate per una lunga vita del motore VOLKSWAGEN VOLVO Numero 16 2013 VKMC 01270 VKMC 01258-1 VKMC 01258-2 Istruzioni accurate per una lunga vita del motore Molti autoriparatori corrono rischi non seguendo tutte le raccomandazioni delle case

Dettagli

AEROVIT Int. Pat. Pend.

AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT DATI TECNICI E MANUALE D USO PER IL FUNZIONAMENTO E LA MANUTENZIONE DEL SOFFIATORE DI FULIGGINE AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT A/S Korden 15 ٠DK - 8751 Gedved Tel. +45 86 92 44 22 ٠Fax +45 86

Dettagli

Suzuki Splash 1.2i 63kW E4

Suzuki Splash 1.2i 63kW E4 M.T.M. s.r.l. Via La Morra, 1 12062 - Cherasco (Cn) - Italy Tel. +39 0172 4860140 Fax +39 0172 488237 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMA SEQUENT 24 MY07 GPL Suzuki Splash 1.2i 63 kw cod. istruzione cod. kit

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio 0 07/00 IT Per i tecnici specializzati Istruzioni di montaggio Gruppo sfiato aria SKS per collettori piani a partire dalla versione. Prego, leggere attentamente prima del montaggio Volume di fornitura

Dettagli

THE TOTAL SOLUTION PROVIDER

THE TOTAL SOLUTION PROVIDER Le CASSETTE STAGNE vengono usate per il comando a distanza di valvole a membrana di tipo VEM e sono disponibili in tre tipi di contenitori: -, da 1 a piloti montati all interno. - 8, da 6 a 8 piloti montati

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D

GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D INFORMAZIONI GENERALI Questo manuale e parte integrante del depuratore-disoleatore per lubrorefrigeranti e liquidi di macchine lavaggio sgrassaggio pezzi

Dettagli

KIT RIVELATORI DI GAS

KIT RIVELATORI DI GAS SEZIONE 4 KIT RIVELATORI DI GAS attivato guasto allarme sensore esaurito test Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. MT140-001_sez.4.pdf MT140-001 sez.4 1 INDICE SEZIONE 4 CONTROLLO

Dettagli

AVVERTENZE Oltre alla presente scheda d'installazione consultare il Manuale Componenti e Installazione OMEGAS

AVVERTENZE Oltre alla presente scheda d'installazione consultare il Manuale Componenti e Installazione OMEGAS MATERIALE OCCORRENTE: Kit OMEGAS GPL 4 cilindri turbo (cod. 604 744 000) File: A4_18_01_AVJ_K_G_xxx_xxx Cablaggio iniettori 4 cilindri tipo BOSCH dritto(cod. 612 326 001) Serbatoi consigliati: toroidale

Dettagli

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Manutenzione Sistema 11 17-19 idraulico Bassano Grimeca S.p.A. Via Remigia, 42 40068 S. Lazzaro di Savena (Bologna) Italy tel. +39-0516255195 fax. +39-0516256321 www.grimeca.it

Dettagli

ATTUATORI PNEUMATICI A DIAFRAMMA SERIE 1 X 210 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE

ATTUATORI PNEUMATICI A DIAFRAMMA SERIE 1 X 210 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE MAN0006I / rev.0 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE per LIMITAZIONI D'USO vedere documento PARCOL "NTG 76/555" (Rischi residui rispetto ai requisiti essenziali di sicurezza di cui all''allegato

Dettagli

MONTAGGIO 1 - POWER UNIT EPS V2 (SOLUZIONE 1) Attrezzi e accessori:

MONTAGGIO 1 - POWER UNIT EPS V2 (SOLUZIONE 1) Attrezzi e accessori: MONTAGGIO 1 - POWER UNIT EPS V2 (SOLUZIONE 1) 1.1 - POSIZIONAMENTO ALL INTERNO DEL TUBO VERTICALE (CON MAGGIOR INGOMBRO VERSO L ALTO) Consigliato nei telai di taglia normale o grande. E la soluzione più

Dettagli

ATTUATORI ELETTRICI SERIE MV istruzioni di installazione, uso e manutenzione

ATTUATORI ELETTRICI SERIE MV istruzioni di installazione, uso e manutenzione Prima dell installazione verificare la compatibilità dell attuatore con le caratteristiche ambientali. Leggere attentamente le istruzioni prima di effettuare qualsiasi operazione. L installazione e la

Dettagli

FILTRO PER LA DISAREAZIONE AUTOMATICA DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO

FILTRO PER LA DISAREAZIONE AUTOMATICA DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO CB AQA THERM FILTRO PER LA DISAREAZIONE AUTOMATICA DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO NOTE GENERALI DATI TECNICI INSTALLAZIONE AVVIAMENTO MANUTENZIONE ORDINARIA INTERVENTI STRAORDINARI ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FAST A GPL SU CHEVROLET NUBIRA

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FAST A GPL SU CHEVROLET NUBIRA MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FAST A GPL SU CHEVROLET NUBIRA 1.8i 16V Station Wagon (Euro 4) Anno: dal 2005 kw: 89 Sigla Motore: F18D3 Iniezione: elettronica multipoint (Ecu 2 connettori) Accensione:

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU CHEVROLET KALOS 1.2i 8V

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU CHEVROLET KALOS 1.2i 8V Anno: dal 2005 kw: 53 Sigla Motore: B12S1 Iniezione: elettronica multipoint Kemsco Accensione: elettronica MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU CHEVROLET KALOS 1.2i 8V I kit sono sprovvisti

Dettagli

Regolatore di pressione proporzionale

Regolatore di pressione proporzionale Regolatore di pressione proporzionale Pagina Generalità Caratteristiche - Installazione / Funzionamento Dimensioni di ingombro Caratteristiche funzionali / costruttive - Taglia 1 Codici di ordinazione

Dettagli

Sostituzione della testata (09)

Sostituzione della testata (09) Sostituzione della testata (09) Il motore prodotto dal gruppo PSA, oggetto della riparazione, è siglato WJY ed ha una cilindrata pari a 1868 cm 3. Oltre che sulla Fiat Scudo, è stato utilizzato anche su

Dettagli

Catalogo pezzi di ricambio

Catalogo pezzi di ricambio Catalogo pezzi di ricambio mag-05 Caldaie murali Tecnoblock VC 110 E, XE VC 180 E, XE VC 240 E, XE VC 280 E, XE VCW 180 E VCW 240 E VCW 280 E VC 112 E VC 242 E VCW 182 E VCW 242 E VCW 282 E VCW 240 E SO

Dettagli

COMPONENTI PER IMPIANTI SOLARI TERMICI

COMPONENTI PER IMPIANTI SOLARI TERMICI OMPONENTI PER IMPINTI SOLRI TERMII 2. VLVOL DI SIUREZZ SOLRFR rt. 2006 Valvola di sicurezza cromata per impianti solari. - Misura entrata: 1/2" femmina - Misura uscita: 3/4" femmina - Temperatura massima:

Dettagli

Parte 2: Istruzioni per il montaggio. Classe 579

Parte 2: Istruzioni per il montaggio. Classe 579 Indice Pagina: Parte : Istruzioni per il montaggio. Classe 79. Parti componenti della fornitura........................................ Informazioni generali e sicurezze per il trasporto.............................

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

2.2.5 Dispositivi di sicurezza

2.2.5 Dispositivi di sicurezza 2. Sicurezza 2. Sicurezza generale delle macchine 2.2.5 Dispositivi di sicurezza I dispositivi di sicurezza hanno la funzione di eliminare o ridurre un rischio autonomamente o in associazione a ripari.

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE BM_500B-7 BM_500M-7 Indice 1. Dotazione. 2 2. Funzioni. 3 3. Installazione. 3 4. Programmazione. 9 5. Specifiche tecniche. 13 6. Manutenzione. 13 7.

Dettagli

Istruzioni di montaggio Parte Anteriore Sistema GPL. Kia Sportage. Euro 5. cod. istruzione FSG000027R/A cod. kit 09SQ4SMY9005G

Istruzioni di montaggio Parte Anteriore Sistema GPL. Kia Sportage. Euro 5. cod. istruzione FSG000027R/A cod. kit 09SQ4SMY9005G M.T.M. s.r.l. Via La Morra, 1 12062 - Cherasco (Cn) - Italy Tel. +9 0172 4860140 Fax +9 0172 48827 Istruzioni di montaggio Parte Anteriore Sistema GPL Kia Sportage 1591 cm 99 kw Euro 5 cod. istruzione

Dettagli

Manuale di installazione

Manuale di installazione Manuale di installazione Sommario 1.0 Consigli generali... pag. 4 2.0 Caratteristiche del sistema ad iniezione gassosa FAST... pag. 5 2.1 Descrizione dell impianto... pag. 5 2.2 Principio di funzionamento...

Dettagli

S1024-2POS / S10230-2POS S2024-2POS / S20230-2POS

S1024-2POS / S10230-2POS S2024-2POS / S20230-2POS APPLICAZIONI S1024-2POS / S10230-2POS S2024-2POS / S20230-2POS ATTUATORI PER SERRANDA 10/20 Nm (88/177 lb-in) PER CONTROLLO A 2 POSIZIONI Questi attuatori, direttamente accoppiati alle serrande, forniscono

Dettagli

MATERIALE OCCORRENTE:

MATERIALE OCCORRENTE: SCHEDA N : SISTEMA: NOME COSTRUTTORE: TIPO DEL VEICOLO: MODELLO / CILINDRATA: CATEGORIA VEICOLO: TIPO INIEZIONE: SIGLA MOTORE / POTENZA: NORMATIVA ANTINQUINAMENTO: APPROVAZIONE R 115: MATERIALE OCCORRENTE:

Dettagli

Romano Injection System

Romano Injection System Manuale utente Antonio Rev.0 del 01/02/2012 Romano Injection System ANTONIO MANUALE UTENTE INDICE 1. GARANZIA PRODOTTO... 3 2. DATI TECNICI... 3 2.1 CARATTERISTICHE DI FUNZIONAMENTO... 3 2.2 NOZIONI SUL

Dettagli

CONTROLLO LIVELLO MECCANICO. VS9908 TELE INDICATORE DI LIVELLO pneumatico per serbatoio cilindrico con Ø compreso tra i 900 e i 3000 mm.

CONTROLLO LIVELLO MECCANICO. VS9908 TELE INDICATORE DI LIVELLO pneumatico per serbatoio cilindrico con Ø compreso tra i 900 e i 3000 mm. CONTROLLO LIVELLO CONTROLLO LIVELLO MECCANICO VS9908 TELE INDICATORE DI LIVELLO pneumatico per serbatoio cilindrico con Ø compreso tra i 900 e i 3000 mm. Calibrabile VS9902 INDICATORE DI LIVELLO meccanico

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Accessori Collegamento di tubi Logano G5 con Logalux LT300 Logano G5/GB5 con bruciatore e Logalux LT300 Per l installatore Leggere attentamente prima del montaggio. 6066600-0/00

Dettagli

TIPO VEICOLO: Fiat Ulysse 2.0 8V TIPO INIEZIONE: Multipoint Marelli 8P 22 SIGLA MOTORE: RFU 89kW ANNO DI FABBRICAZIONE: 05/95

TIPO VEICOLO: Fiat Ulysse 2.0 8V TIPO INIEZIONE: Multipoint Marelli 8P 22 SIGLA MOTORE: RFU 89kW ANNO DI FABBRICAZIONE: 05/95 MATERIALE OCCORRENTE: Kit IGS GPL 4 cilindri (Cod. 604702000 ) File: Ulysse_20_95_000_G_00.S9 Emulatore LR 25 (Cod. 62807000) Safety relay (Cod. 628042000) Serbatoi consigliati (toroidale lt. 50 Ø 220

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUTENZIONE ED USO. INDICE: AVVERTENZE GENERALI PER LA SICUREZZA...PAG. 2 INSTALLAZIONE GUIDE VERTICALI...PAG. 2 INSTALLAZIONE GRUPPO MOLLE...PAG. 2 INSTALLAZIONE CON VELETTA

Dettagli

nava NPP30 - Manuale Utente CALIBRAZIONE DELLA PRESSIONE Manuale Operativo

nava NPP30 - Manuale Utente CALIBRAZIONE DELLA PRESSIONE Manuale Operativo Manuale Operativo MO-NPP30-IT Rev.0 Ed.12 - Tutte le modifiche tecniche riservate senza preavviso. Manuale Operativo Pag. 1 Pompa manuale di calibrazione tipo NPP30 MANUALE OPERATIVO Contenuti: 1) Istruzioni

Dettagli

ITALIANO BEAN. Barriera stradale MANUALE PER L'UTENTE

ITALIANO BEAN. Barriera stradale MANUALE PER L'UTENTE ITALIANO BEAN Barriera stradale MANUALE PER L'UTENTE BEAN - Manuale per l'utente Indice Capitolo 1 Introduzione 3 1.1 Descrizione del prodotto... 3 1.2 Caratteristiche tecniche... 3 1.3 Descrizione del

Dettagli

CODICI COrSa 300 mm COrSa 500 mm COrSa 700 mm COrSa 1000 mm 40083L 40085N 40087P 40090K

CODICI COrSa 300 mm COrSa 500 mm COrSa 700 mm COrSa 1000 mm 40083L 40085N 40087P 40090K CIlINDrI PNeuMatICI Sistemi pneumatici per evacuazione fumo e calore Costruiti con materiali resistenti alla corrosione e caratterizzati da un elevato rendimento ottenuto grazie al minimo attrito generato

Dettagli

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 D 5b. 1. Park -1993 5a. 2. Park -1993 6a. Park -1999 F G H 3. Park -1993 7. I I 4. Park -1993 8. 6b. Park 2000- J 9. 13. 10. 14. X Z Y W 11. V 15. Denna produkt, eller delar

Dettagli

MORIN. Attuatori pneumatici Modelli B-C-S Istruzioni di installazione e manutenzione. Figura 1: Modelli B, C e S Alimentazione Alimentazione

MORIN. Attuatori pneumatici Modelli B-C-S Istruzioni di installazione e manutenzione. Figura 1: Modelli B, C e S Alimentazione Alimentazione MORIN Applicazioni generali Gli attuatori Morin sono idonei per servizi on-off o di regolazione su valvole a farfalla o a sfera a un quarto di giro, su valvole a maschio rotative o su valvole di scarico.

Dettagli

Rubinetto a sfera per gas da incasso con doppia uscita

Rubinetto a sfera per gas da incasso con doppia uscita IN GAS DOPPIO IN GAS DOPPIO Rubinetto a sfera per gas da incasso con doppia uscita VALVOLA A SFERA CW 617 N UNI EN 5-4 CESTELLO DI ISPEZIONE Plastica DADI DI FISSAGGIO CW 6 N UNI EN 4 SEDI LATERALI P.T.F.E.

Dettagli

Istruzioni di montaggio accensione a rotore interno Stage6 Piaggio & Minarelli

Istruzioni di montaggio accensione a rotore interno Stage6 Piaggio & Minarelli Istruzioni di montaggio accensione a rotore interno Stage6 Piaggio & Minarelli Le figure 1 e 1.1. mostrano i componenti contenuti nella confezione. Il piattello di appesantimento non è fornito in dotazione,

Dettagli

POMPA per VUOTO MANUALE OPERATIVO

POMPA per VUOTO MANUALE OPERATIVO POMPA per VUOTO MANUALE OPERATIVO 1. Componenti 2. Manuale operativo Tutti i motori sono stati progettati per operate ad un voltaggio del 10% inferiore o superiore rispetto alla tensione standard. I motori

Dettagli

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2.

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2. Manuale d istruzioni 1 Sommario 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2 3 Sicurezza 2 4 Trasporto e immagazzinamento 2 4.1 Sollevamento 2 4.2 Immagazzinamento

Dettagli

ELEVATORE MOTORIZZATO PER PROIETTORE MOD. SIH-300 MANUALE DI INSTALLAZIONE

ELEVATORE MOTORIZZATO PER PROIETTORE MOD. SIH-300 MANUALE DI INSTALLAZIONE ELEVATORE MOTORIZZATO PER PROIETTORE MOD. SIH-300 MANUALE DI INSTALLAZIONE Congratulazioni per la Vostra scelta! Av ete appena acquistato l elev atore motorizzato per v ideoproiettore SI- H 300 ideato

Dettagli

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2.

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2. Manuale d istruzioni 1 Sommario 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2 3 Sicurezza 2 4 Trasporto e immagazzinamento 2 4.1 Sollevamento 2 4.2 Immagazzinamento

Dettagli

Scheda tecnica prodotto

Scheda tecnica prodotto Le valvole di scarico aria serie hanno ottime caratteristiche di portata d aria e sono indispensabili per liberare gli impianti idro-termici dall eventuale presenza di bolle d aria. Pur avendo una grossa

Dettagli

Manuale Tecnico. KIT per Portoni Sezionali Industriali SENZA MOLLE

Manuale Tecnico. KIT per Portoni Sezionali Industriali SENZA MOLLE KIT per Portoni Sezionali Industriali SENZA MOLLE Tecnica di costruzione e montaggio di Portoni Sezionali Industriali motorizzati, con scorrimento SL, HL, VL, senza molle di torsione di bilanciamento.

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMA FLYING INJECTION A GPL SU CHRYSLER PT CRUISER 2.0i 16V

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMA FLYING INJECTION A GPL SU CHRYSLER PT CRUISER 2.0i 16V R 1 3 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMA FLYING INJECTION A GPL SU CHRYSLER PT CRUISER 2.0i 16V Euro 3 98/69/CE/A GUIDA A SINISTRA CAMBIO AUTOMATICO 2 4 ARIA CONDIZIONATA IDRO GUIDA LATO AIR BAG GUIDA LATO

Dettagli

MANUALE REVISIONE Indice:

MANUALE REVISIONE Indice: MANUALE REVISIONE Indice: 1.0 SMONTAGGIO GENERALE 1.1 SOSTITUZIONE OLIO 1.2 RIVALVOLARE IL PISTONE 1.3 REVISIONARE IL COVER 1.4 RIASSEMBLAGGIO 1.0 SMONTAGGIO GENERALE 1 Rimuovere la molla e il portamolla.

Dettagli

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia La forcella è un componente molto importante della moto e ha una grande influenza sulla stabilità del veicolo. Leggere attentamente

Dettagli

19 Ispezione e Manutenzione del MOVI-SWITCH

19 Ispezione e Manutenzione del MOVI-SWITCH Intervalli di ispezione e di manutenzione Ispezione e Manutenzione del MOVISWITCH Utilizzare solo parti di ricambio originali secondo la lista delle parti di ricambio valida. Attenzione pericolo di ustioni:

Dettagli

Istruzioni di servizio per la caldaia a vapore della serie di produzione S 350

Istruzioni di servizio per la caldaia a vapore della serie di produzione S 350 Istruzioni di servizio per la caldaia a vapore della serie di produzione S 350 Posizione della caldaia 1. Per garantire un funzionamento perfetto della caldaia è necessario che la stessa, per mezzo della

Dettagli

2^ OPERAZIONE TOGLIERE IL LISTELLO BLOCCA PIASTRA FRONTALE E RELATIVA PIASTRA FRONTALE

2^ OPERAZIONE TOGLIERE IL LISTELLO BLOCCA PIASTRA FRONTALE E RELATIVA PIASTRA FRONTALE CONFEZIONE: - colonna completa di basamento - carter di copertura basamento - viti di fissaggio - chiavetta esagonale ATTENZIONE: TUTTE LE OPERAZIONI CHE SEGUONO, FINO AL PUNTO 8, DEVONO ESSERE EFFETTUATE

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Accessori 7 77 09 5-08/007 IT Lato circuito di riscaldamento Gruppo tubazioni per Logalux S5/S60 affiancato Logano plus GB5-8 Logano G5-5 Logano plus SB05 Per l installatore Leggere

Dettagli

VarioSole SE. Manuale di installazione

VarioSole SE. Manuale di installazione Manuale di installazione VarioSole SE Integrazione parziale Moduli con telaio Disposizione verticale Disposizione orizzontale Carico di neve zona I-IV Copertura in cemento Tegole Tegole piane Tegole in

Dettagli

Micol Assaël - Mika Vaino. Altrove 12 Settembre 2008 - GNAM Roma

Micol Assaël - Mika Vaino. Altrove 12 Settembre 2008 - GNAM Roma Micol Assaël - Mika Vaino Altrove 12 Settembre 2008 - GNAM Roma 1 Istruzioni di montaggio Materiale d installazione :! Armadio in ferro di c.ca 180x80x40 cm. Con aggetto in rame (evaporatore frigo) di

Dettagli

ACCUMULATORI IDRAULICI

ACCUMULATORI IDRAULICI In generale, un accumulatore idraulico può accumulare liquido sotto pressione e restituirlo in caso di necessità; IMPIEGHI 1/2 Riserva di liquido Nei circuiti idraulici per i quali le condizioni di esercizio

Dettagli

Istruzioni montaggio e smontaggio Meccatronica VAG DSG6 02E

Istruzioni montaggio e smontaggio Meccatronica VAG DSG6 02E Istruzioni montaggio e smontaggio Meccatronica VAG DSG6 02E Marca Modello Prodotto VAG DQ250 Meccatronica Revisione 1.0 Codice documento P0051.03.01 1. Attrezzatura necessaria... 3 2. Smontaggio... 4 3.

Dettagli

Aria compressa KIT ARIA COMPRESSA KIT ARIA COMPRESSA IN METALLO KIT ARIA COMPRESSA IN NYLON ATTACCO AD INNESTO RAPIDO

Aria compressa KIT ARIA COMPRESSA KIT ARIA COMPRESSA IN METALLO KIT ARIA COMPRESSA IN NYLON ATTACCO AD INNESTO RAPIDO Aria compressa Aria compressa KIT ARIA COMPRESSA KIT ARIA COMPRESSA IN METALLO OR15 2000 OR15 2050 Realizzato in fusione di alluminio e acciaio Contenuto: Pistola soffiaggio Pistola gonfiagomme Pistola

Dettagli

SPEED-DOME TEM-5036. Manuale Installazione

SPEED-DOME TEM-5036. Manuale Installazione SPEED-DOME TEM-5036 Manuale Installazione INDICE pagina 1. AVVERTENZE.. 5 1.1. Dati tecnici. 5 1.2. Elettricità 5 1.3. Standard IP 66 5 2. INSTALLAZIONE... 7 2.1. Staffe 7 3. AVVERTENZE... 8 4. MONTAGGIO..

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Unità di azionamento. Avvertenze sulla sicurezza. al personale specializzato. per Vitoligno 300-C

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Unità di azionamento. Avvertenze sulla sicurezza. al personale specializzato. per Vitoligno 300-C Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Unità di azionamento per Vitoligno 300-C Avvertenze sulla sicurezza Si prega di attenersi scrupolosamente alle avvertenze sulla sicurezza

Dettagli

Unità motocondensanti ad incasso mod. InClima. Manuale di installazione

Unità motocondensanti ad incasso mod. InClima. Manuale di installazione Unità motocondensanti ad incasso mod. InClima Manuale di installazione INCLIMA MULTI MANUALE DI INSTALLAZIONE Per garantire un installazione semplice e veloce e nel contempo evitare eventuali problematiche

Dettagli

Sistemi di bloccaggio dei pezzi. Installazione e manutenzione 12.3820 06/2014

Sistemi di bloccaggio dei pezzi. Installazione e manutenzione 12.3820 06/2014 Sistemi di bloccaggio dei pezzi Installazione e manutenzione 06/201 12.820 Accessori idraulici Installazione e messa in servizio di morse da macchina azionate idraulicamente. Le morse da macchina azionate

Dettagli