Come viene definito un layout studiato per una dimensione standard, di cui non è possibile variare la larghezza ridimensionando la finestra del

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come viene definito un layout studiato per una dimensione standard, di cui non è possibile variare la larghezza ridimensionando la finestra del"

Transcript

1 Come viene definito un layout studiato per una dimensione standard, di cui non è possibile variare la larghezza ridimensionando la finestra del browser o cambiando la dimensione del testo? Layout elastic Layout ibrido Layout fisso Layout fluido Da quante linee guida sono costituite le raccomandazioni WCAG 1.0? Livello di Conformità "Tripla-A" significa: conforme a tutti i punti di controllo di Priorità 1, 2 e 3 conforme a tutti i punti di controllo di Priorità 1 e 2 conforme a tutti i punti di controllo di Priorità 1 L esito positivo della verifica della rispondenza delle pagine Web e dei loro contenuti alla definizione formale del linguaggio a marcatori utilizzato, effettuata mediante sistemi di valutazione automatici, è sufficiente per garantire l assenza di problemi di accessibilità. Quale tipologia di utenza trae maggior beneficio dalla possibilità di poter ridimensionare l area di visualizzazione e i caratteri dei testi di una pagina Web? Utenti con disabilità di tipo motorio. Utenti con disabilità di tipo uditivo. Utenti con disabilità di tipo cognitivo. Ipovedenti e, più in generale, gli utenti con problemi di miopia. Nel caso in cui un filmato o una presentazione multimediale sia necessaria per garantire la fruibilità di un servizio, occorre prevedere un alternativa testuale equivalente, sincronizzata in forma di sottotitolazione o di descrizione vocale. L iniziativa WAI è uno dei cinque settori del: Consorzio Nazionale del Web Non è un settore Consorzio Mondiale del Web (World Wide Web Consortium o W3C) Se non è possibile garantire che una pagina Web sia utilizzabile anche quando contiene script, applet o altri oggetti di programmazione la cui esecuzione è disabilitata o non è supportata, è necessario:

2 Rimuovere l oggetto di programmazione in questione e adottare una soluzione più conforme all accessibilità. Indicare esplicitamente quale software o dispositivo utilizzare per la loro corretta esecuzione. Fornire una spiegazione testuale della funzionalità svolta dall oggetto di programmazione e garantire un alternativa testuale equivalente. I loghi ufficiali di accessibilità con uno, due o tre asterischi indicano: La conformità ai requisiti della verifica tecnica compromessa, però, dalla presenza di 3 livelli diversi di errore. Il livello di qualità raggiunto nella verifica soggettiva da un sito Web anche se non ha superato la verifica tecnica. La conformità ai requisiti della verifica tecnica e l ulteriore livello di qualità raggiunto dal sito a seguito dell esito positivo della verifica soggettiva. Ai fini dell accessibilità, quando è necessario che per un filmato o una presentazione multimediale sia prevista un alternativa testuale equivalente, sincronizzata in forma di sottotitolazione o di descrizione vocale? Quando la durata del filmato o della presentazione multimediale supera i 30 secondi Mai; è preferibile creare una pagina alternativa con una descrizione testuale Tutte le volte che vengono inserite all interno di una pagina Web Quando sono indispensabili per la completezza dell informazione fornita o del servizio erogato Le WCAG 2.0, Web Content Accessibility Guidelines - version 2.0, contengono una ampia gamma di direttive (recommendation) mirate a: rendere i contenuti del Web più accessibili rendere i contenuti del Web multilingue rendere i contenuti del Web più grafici Le norme che dovrebbero essere soddisfatte, altrimenti uno o più gruppi di utenti potrebbero avere una difficoltà di accesso ad alcune informazioni, rientrano nella (si completi la frase) Priorità 1 Priorità 3 Priorità 2 Le norme che devono essere rispettate da tutti, altrimenti alcuni gruppi di utenti potrebbero essere impossibilitati ad accedere alle informazioni, rientrano nella (si completi la frase) Priorità 2 Priorità 1 Priorità 3 Se gli elementi e gli attributi utili per descrivere i contenuti e identificare le intestazioni di righe e colonne, vengono impiegati per definire l aspetto dei testi della tabella (per esempio,

3 per ottenere un testo in grassetto, viene usato l elemento <th> che serve invece per definire una cella di intestazione), accade che: Nulla di particolare: la tabella dati viene visualizzata correttamente e non ci sono problemi particolari per l accessibilità. La tabella dati viene formattata in maniera migliore e, di conseguenza, risulterà di più semplice comprensione per tutti gli utenti. I lettori di schermo non riescono ad attribuire correttamente i contenuti delle cella alle giuste righe e colonne, impedendo a utenti con disabilità visive di comprendere la tabella dati. In quanti livelli di qualità si articola il secondo livello di accessibilità: Le norme che consentono di rimuovere barriere significative per l'accesso a documenti Web rientrano nella (si completi la frase) Priorità 2 Priorità 1 Priorità 3 Il rispetto dei diversi livelli di priorità determina altrettanti livelli di conformità alle linee guida del WCAG 1.0. Livello di Conformità " Doppia-A " significa: conforme a tutti i punti di controllo di Priorità 1 e 2 conforme a tutti i punti di controllo di Priorità 1, 2 e 3 conforme a tutti i punti di controllo di Priorità 1 Per evitare che gli utenti non vedenti che navigano con l ausilio di lettori di schermo, spostandosi da un link all altro, perdano tempo perché costretti in ogni pagina a esplorare i link del menu di navigazione, è necessario: Utilizzare dei menu di navigazione a comparsa. Ridurre al minimo il numero dei collegamenti sempre uguali nelle diverse pagine di un sito. Non ripetere in tutte le pagine gli stessi blocchi di collegamento. Predisporre dei collegamenti che consentono di saltare gruppi di collegamenti ripetitivi. E possibile preferire le mappe immagini lato server, piuttosto che quelle lato client, nel caso in cui: In nessun caso. Non si è tecnicamente in grado di creare una mappa lato client. Le mappe immagini non hanno particolare importanza nell economia della pagina Web.

4 Le zone sensibili non possono essere definite con una forma geometrica valida. La scelta dei colori da utilizzare nella realizzazione di un sito Web è una questione puramente estetica: non ci sono ricadute importanti sull accessibilità complessiva del servizio. Si prenda ad esempio una pagina Web che viene aggiornata automaticamente ogni 60 secondi per presentare le ultime notizie di cronaca: quali problemi di accessibilità può comportare? Nessuno: presentare informazioni costantemente aggiornate rappresenta un servizio di indubbio interesse per l utenza. Nessuno: è sufficiente avvisare l utente sui tempi di aggiornamento della pagina. Gli utenti che utilizzano i lettori di schermo o gli utenti con difficoltà di lettura possono avere problemi nella fruizione dei contenuti. La verifica soggettiva consiste nel: Chiedere a un soggetto disabile di provare a navigare in un sito Web e di valutare la propria esperienza d uso attraverso un questionario appositamente predisposto. Esprimere una propria valutazione sulla qualità dei servizi erogati da un sito Web. Valutare il livello della qualità di un sito Web in base alla metodologia proposta nell Allegato A del DM 8 luglio Valutare il livello della qualità di un sito Web in base alla metodologia proposta nell Allegato B del DM 8 luglio Per ogni singola immagine presente in una pagina Web, senza alcuna eccezione, è necessario fornire un alternativa testuale equivalente. Il logo ufficiale di accessibilità sotto riportato indica: L avviamento delle pratiche per poter ottenere il certificato di accessibilità. Il mancato raggiungimento del livello minimo di accessibilità, legato alla conformità ai requisiti previsti per la verifica tecnica. Il raggiungimento del secondo livello di accessibilità, legato alla conformità ai requisiti previsti per la verifica soggettiva. Il raggiungimento del primo livello di accessibilità, legato alla conformità ai requisiti previsti per la verifica tecnica. In base al DM 8 luglio 2005 quanti livelli di accessibilità sono previsti: Ai fini dell accessibilità, le tabelle possono essere utilizzate esclusivamente per presentare dei dati e non per definire l impaginazione complessiva di una pagina Web.

5 La Legge 9 gennaio 2004, n. 4, recante Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici è anche nota come: Legge W3C Legge WCAG Legge Stanca Fornire un alternativa testuale equivalente per ogni oggetto non di testo presente in una pagina è un requisito che deve assolutamente essere soddisfatto per garantire un livello minimo di accessibilità. Le norme che migliorano l'accesso ai documenti Web rientrano nella (si completi la frase) Priorità 2 Priorità 1 Priorità 3 Al termine del processo di valutazione soggettiva, l esperto di fattori umani deve: Segnalare il sito Web valutato perché venga inserito nella directory ufficiale del W3C dei siti accessibili. Redigere un rapporto ed esprimere la sua valutazione sul livello di qualità raggiunto dal sito Web valutato. Assegnare il bollino ufficiale di accessibilità che potrà essere pubblicato nelle pagine del sito Web. Per lo standard WCAG 2.0, il termine "pagina Web" si riferisce a pagine Web: che non rappresentano comunità virtuali interattive che rappresentano solo comunità della stessa nazionalità che rappresentano intere comunità virtuali interattive Per il raggiungimento del primo livello di accessibilità è necessario che un sito Web: Risulti accessibile almeno per utenti con disabilità visive. Superi positivamente sia la verifica tecnica che quella soggettiva. Superi positivamente la verifica tecnica. Superi positivamente la verifica soggettiva.

6 Se un collegamento ipertestuale non viene sottolineato ma solo formattato con un colore diverso rispetto al testo normale: Non è tecnicamente possibile eliminare la sottolineatura dei collegamenti ipertestuali: è uno standard che deve essere rispettato. La navigazione continua a funzionare correttamente e la pagina Web risulta graficamente più pulita e gradevole. La navigazione risulta impossibile per tutti gli utenti, anche quelli che non hanno nessun tipo di disabilità. La navigazione risulta più difficile, o impossibile, per gli utenti con problemi legati alla percezione del colore. Se in una pagina Web è previsto l uso di script, applet o altri oggetti di programmazione, è necessario fare un modo che la pagina sia utilizzabile anche quando questi sono disabilitati o non supportati. Ai fini dell accessibilità, nel caso di tabelle dati complesse, ovvero con due o più livelli logici di intestazioni di righe e colonne, è necessario: Evitare di inserirle all interno della pagina Web perché impossibili da interpretare correttamente attraverso ausili come i lettori di schermo. Cercare di organizzare diversamente i dati in modo da sostituire una tabella dati complessa con più tabelle dati semplici. Utilizzare i marcatori previsti dalla DTD (Document Type Definition) adottata per associare correttamente le celle di dati e le celle di intestazione. Perché è necessario che nei moduli (form) le etichette siano associate in maniera esplicita ai rispettivi controlli? Questo è l unico modo per creare un modulo funzionante In questo modo viene soddisfatto il requisito che richiede di rispettare la grammatica formale scelta per la creazione della pagina Web In questo modo l etichetta viene automaticamente posizionata a fianco del campo In questo modo tutti gli utenti, compresi quelli che si avvalgono di tecnologie assistive come i lettori di schermo, potranno identificare correttamente gli elementi del modulo e interagire con essi Per poter apporre il logo ufficiale di accessibilità su un sito Web è necessario che questo abbia superato sia la verifica tecnica che la verifica soggettiva.

7 Al termine della sua valutazione, in caso di esito positivo, il valutatore rilascia un attestato di accessibilità che: Ha validità mensile e deve essere periodicamente rinnovato. Ha validità fino a quando il sito Web rimane online. Ha validità fino a quando il sito Web non viene modificato sostanzialmente. Ha validità fino a quando il sito Web non viene modificato sostanzialmente e comunque per un periodo non superiore ai 12 mesi. L utilizzo di oggetti e scritte lampeggianti o in movimento rende più bella e accattivante una pagina web e non ha conseguenze importanti sull accessibilità complessiva del Sito. I soggetti privati, ovvero tutti coloro che non sono definiti soggetti erogatori : Non possono pubblicare i loro siti Web fino a che questi non hanno superato la verifica di accessibilità. Devono richiedere obbligatoriamente la verifica di accessibilità dei propri siti Web. Possono richiedere facoltativamente la verifica di accessibilità dei propri siti Web. La accessibilità è (si selezionino due opzioni) senza discriminazioni, anche da parte di coloro che necessitano di tecnologie assistive con riserve nei confronti di coloro che necessitano di tecnologie assistive la capacità dei sistemi informatici di erogare servizi e fornire informazioni fruibili Una volta impostati i colori per gli elementi di una pagina Web, questi verranno visti allo stesso modo da tutti gli utenti, a prescindere da disabilità o tecnologia utilizzata per la navigazione. La disponibilità di una descrizione vocale per un contenuto multimediale, rende tale contenuto accessibile principalmente per utenti con difficoltà visive e/o non vedenti, ma anche per utenti che per cause tecniche (indisponibilità di plug-in, di hardware di ultima generazione, ecc.) non potrebbero visualizzarlo. Per il raggiungimento del secondo livello di accessibilità è necessario che un sito Web venga sottoposto a verifica soggettiva inerente la qualità delle informazioni fornite e dei servizi erogati.

8 In fase di prima applicazione e solo per pagine Web già esistenti per le quali non è possibile generare contenuti accessibili, è possibile prevedere il collegamento con un pagina conforme con i requisiti dell accessibilità che abbia contenuti e funzionalità equivalenti. La disponibilità di una sottotitolazione per un contenuto multimediale, rende tale contenuto accessibile principalmente per utenti con difficoltà uditive e/o non udenti, ma anche per utenti con disabilità cognitive e/o utenti la cui lingua principale è differente dalla lingua utilizzata nel filmato. Livello di Conformità "A" significa: conforme a tutti i punti di controllo di Priorità 1, 2 e 3 conforme a tutti i punti di controllo di Priorità 1 e 2 conforme a tutti i punti di controllo di Priorità 1 Quando è necessario fornire un alternativa testuale equivalente? Solo per le registrazioni audio presenti in una pagina Web Solo per le animazioni e i video presenti in una pagina Web Solo per le immagini importanti presenti in una pagina Web Per tutti i contenuti non di testo presenti in una pagine Web Per poter apporre il logo ufficiale che attesta il possesso del requisito dell accessibilità è necessario: Semplicemente, aver superato le verifiche previste dal DM 8 luglio Aver superato le verifiche previste dal DM 8 luglio 2005 e produrre un autocertificazione che comprova il livello di accessibilità raggiunto. Aver superato le verifiche previste dal DM 8 luglio 2005 e aver ricevuto autorizzazione da DigitPA, tramite il servizio online già gestito dal CNIPA. Uno dei modi migliori per creare un collegamento ipertestuale (link) è di usare come testo del collegamento: Clicca qui. Una gif animata all interno di una pagina Web può: Aiutare gli utenti con problemi di concentrazione a focalizzarsi su un informazione. Rendere la pagina più attraente agli occhi di chi naviga, senza causare problemi di accessibilità. Rappresentare un problema se ha una frequenza di lampeggio eccessiva.

9 I siti che raggiungono uno dei livelli di conformità possono fregiarsi del relativo marchio W3C/WAI-xxxA. L esperto di fattori umani deve basare la verifica soggettiva dei siti Web su: Una serie di scale appositamente studiate per esprimere in maniera quanto più oggettiva possibile osservazioni e giudizi che altrimenti sarebbero puramente soggettivi. Il proprio giudizio e la propria esperienza in materia, maturati durante il corso di studi e la carriera lavorativa. I criteri essenziali di percezione, comprensibilità, operabilità, coerenza, salvaguardia della salute, sicurezza, trasparenza, apprendibilità, aiuto e documentazione, tolleranza agli errori, gradevolezza, flessibilità. In riferimento ai problemi relativi all'accessibilità, quanti sono i livelli di gravità su cui si basa la tecnica proposta dal WAI? Se un collegamento ipertestuale (link) serve per permettere lo scaricamento di un file (per esempio, un file compresso.zip), è opportuno: Non fare nulla di particolare perché lo scaricamento di un file non comporta alcun problema ai fini dell accessibilità. Scrivere tra parentesi, subito dopo il testo attivo del link, informazioni come la dimensione del file e il tempo stimato per lo scaricamento. Riportare direttamente nel testo attivo del link il nome del file e le sue dimensioni. Impostare il link su un testo attivo adeguato e informare l utente sul tipo e la dimensione del file attraverso il testo alternativo (associato al link tramite Per evitare che utenti con epilessia fotosensibile possano avere problemi con testi o immagini a intermittenza occorre: Rimuovere completamente qualsiasi animazione o gif animata dal contenuto delle pagine Web. Predisporre un immagine statica alternativa che possa essere visualizzata al posto di questi contenuti. Evitare frequenze di lampeggio comprese tra 2 HZ e 55 Hz oltre che bruschi passaggi dall oscurità alla luce Se un collegamento ipertestuale (link) apre in una nuova pagina, è opportuno: Non fare nulla di particolare perché l apertura in una nuova pagina non comporta alcun problema ai fini dell accessibilità. Scrivere tra parentesi, subito dopo il testo attivo del link, la dicitura Nuova finestra. Impostare il link su un testo attivo adeguato e avvisare l utente dell apertura in una nuova pagina attraverso il testo alternativo (associato al link tramite l attributo <title>). La verifica tecnica dell accessibilità di un sito Web consiste nel: Valutare se un gruppo di utenti rappresentativo riesce a navigare nel sito Web e a portare a termine dei compiti predefiniti. Valutare se il codice delle pagine Web è corretto in base agli standard ufficiali rilasciati dal W3C.

10 Valutare se le pagine Web funzionano correttamente provando a navigare tramite tecnologie assistive come i lettori di schermo. Valutare la rispondenza delle pagine Web ai 22 requisiti dell Allegato A del DM 8 luglio 2005, applicando la metodologia indicata. Una fase richiesta del processo di verifica tecnica dell accessibilità di una pagina Web è: L analisi condotta da un esperto di fattori umani attraverso un panel di utenti disabili. La verifica che disabilitando i Fogli di Stile CSS la visualizzazione del sito Web non cambi. La verifica delle differenze di luminosità e di colore tra il testo e lo sfondo secondo gli algoritmi indicati. Per poter garantire una corretta fruizione dei contenuti di una pagina Web indipendentemente dalle dimensioni della finestra di visualizzazione e/o dalla dimensione dei caratteri, quale unità di misura è più corretto adottare? centimetri punti em pixel Per gli utenti con ridotta capacità motoria è necessario rendere i collegamenti presenti in una pagina Web selezionabili e attivabili tramite comandi da tastiera, tecnologie in emulazione da tastiera o sistemi di puntamento diversi dal mouse. Dopo aver verificato la rispondenza delle pagine Web alla definizione formale del linguaggio a marcatori utilizzato tramite sistemi di valutazione automatici e semiautomatici, il valutatore deve: Preparare la nota spese da presentare al committente. Assegnare il logo ufficiale indicante il livello di accessibilità accertato per la pagina esaminata. Redigere il rapporto nel quale indica la conformità della pagina esaminata a ogni requisito. Esaminare la pagina con varie versione di diversi browser grafici in vari sistemi operativi. Se in una pagina Web è previsto l uso di script, applet o altri oggetti di programmazione, è necessario fare un modo che l utente possa interagire con questi indipendentemente dal dispositivo di input che utilizza. Ai fini di garantire l accessibilità di una pagina Web, nel valutare l opportunità di inserire animazioni, filmati e banner pubblicitari, oltre a considerare le frequenze di lampeggio è corretto tenere in considerazione anche la loro numerosità e posizione. Durante il processo di valutazione soggettiva, l esperto di fattori umani deve semplicemente osservare e annotare ciò che il gruppo di valutazione fa durante la navigazione in un sito Web, senza intervenire per guidare nell esecuzione di compiti specifici.

11 Perché è necessario raggruppare i collegamenti correlati (per esempio, quelli del menu di navigazione) e predisporre dei link che permettono di saltarli in blocco? Solo per una questione di ordine e pulizia del codice delle pagine Web. Perché è espressamente richiesto dalle DTD che definiscono le grammatiche formali utilizzate. Per semplificare e velocizzare la navigazione di quanti navigano utilizzando lettori di schermo o i comandi da tastiera. La capacità dei sistemi informatici, nelle forme e nei limiti consentiti dalle conoscenze tecnologiche, di erogare servizi e fornire informazioni fruibili, senza discriminazioni, anche da parte di coloro che a causa di disabilità necessitano di tecnologie assistive o configurazioni particolari è chiamata: accessibilità conformità fruibilità Scrivendo il testo in bianco su sfondo nero si ha l assoluta certezza di aver fornito il contrasto migliore per qualsiasi tipologia di utenza. La necessità di mantenere un sufficiente contrasto fra gli elementi in primo piano e gli elementi in secondo piano, si applica a: Solo ai testi. Solo alle immagini. Testi, immagini e contributi audio. Testi e immagini. Enti e amministrazioni pubbliche ( soggetti erogatori ) sono obbligate a richiedere il parere di un valutatore per l accertamento dei requisiti di accessibilità dei loro siti Web. Gli script, le applet e qualsiasi altro oggetto di programmazione che ha una propria interfaccia ed è contenuto in una pagina Web, devono garantire l accessibilità tramite tecnologie assistive e, quando non è possibile, devono prevedere una soluzione equivalente che abbia la stessa finalità.

12 La presentazione e i contenuti testuali di una pagina devono poter essere ingranditi rispetto ai valori predefiniti senza che si verifichi alcuna perdita di informazioni o che il contenuto diventi incomprensibile. Le norme che potrebbero essere soddisfatte, con l'obiettivo di migliorare ulteriormente l'accesso a uno o più gruppi di utenti, rientrano nella (si completi la frase) Priorità 1 Priorità 3 Priorità 2 Chi può certificare le caratteristiche di accessibilità di un sito Web: Valutatori volontari i cui nominativi sono disponibili presso tutte le associazioni di disabili. I Webmaster che per professione si occupano di creazione di siti Web e che hanno una preparazione in materia di accessibilità. Gli esperti che fanno parte della Web Accessibility Initiative (WAI), che hanno rilasciato le linee guida sull accessibilità. I valutatori, soggetti iscritti in un apposito elenco pubblico e qualificati per tale compito. La presentazione e i contenuti testuali di una pagina devono essere fissati in maniera tale che vengano visualizzati sempre nello stesso modo, a prescindere dalle dimensioni della finestra del browser o dalle dimensioni dei caratteri desiderate dall utente. La capacità dei sistemi informatici, nelle forme e nei limiti consentiti dalle conoscenze tecnologiche, di erogare servizi e fornire informazioni fruibili, senza discriminazioni, anche da parte di coloro che a causa di disabilità necessitano di tecnologie assistive o configurazioni particolari è chiamata: accessibilità conformità fruibilità Anche per le immagini che hanno una funzione esclusivamente decorativa è corretto inserire un alternativa testuale equivalente.

13 Nel caso di un pulsante creato attraverso l impiego di immagini, qual è il modo migliore di gestire l alternativa testuale equivalente? Per i pulsanti non è necessario prevedere un testo alternativo dal momento che è sufficiente conoscere l azione che permettono per comprenderne la funzione Il testo alternativo dovrebbe descrivere l aspetto del pulsante, definito dall immagine che non può essere visualizzata Il testo alternativo dovrebbe corrispondere al testo, se presente, contenuto nell immagine Dato che esistono moltissime varianti di disabilità legate al colore, è consigliabile che siano disponibili Fogli di Stile CSS alternativi che permettano all utente di personalizzare in base alle proprie specifiche esigenze i colori del sito. In riferimento all utilizzo di una tecnologia, l espressione compatibile con l'accessibilità significa che questa funziona: (si selezionino due opzioni) nessuna delle precedenti con le caratteristiche di accessibilità previste da sistemi operativi, browser e altri programmi utente con le tecnologie assistive (AT) con le caratteristiche di accessibilità richieste dall utente Le norme che costituiscono un requisito base sono quelle conformi alla: Priorità 3 Priorità 1 Priorità 2 Se non viene gestita la possibilità che l esecuzione di script, applet o altri oggetti di programmazione possa essere disabilitata o non supportata, potranno avere problemi di accesso ai contenuti: Solo gli utenti che a causa di disabilità motorie utilizzano dispositivi di puntamento specifici. Solo gli utenti che a causa di disabilità visive utilizzano lettori di schermo. Sia gli utenti disabili che utilizzano tecnologie assistive che non riescono ad interagire con la tecnologia utilizzata, sia utenti che non hanno installato particolari plug-in o hanno scelto di navigare con configurazioni particolari del browser. Solo gli utenti che attraverso le opportune funzioni del loro browser hanno deciso di disabilitare l esecuzione di script.

14 Gli script, le applet e qualsiasi altro oggetto di programmazione che ha una propria interfaccia ed è contenuto in una pagina Web, devono garantire l accessibilità tramite tecnologie assistive e, quando non è possibile, devono prevedere una soluzione equivalente che abbia la stessa finalità. Un ottimo modo per soddisfare i requisiti dell accessibilità è di affiancare a un sito Web non accessibile, collegandolo nella Home Page, un sito parallelo in versione solo testo. Le linee guida sull'accessibilità della Rete, che sono riconosciute come la norma mondiale de facto per la progettazione di siti Web accessibili, sono anche note come: (si selezionino due opzioni) WCAG 2.0 WAI/W3C WCAG 2.0 User Agent Accessibility Guidelines ATAG Dato che alcune disabilità visive non consentono una corretta visualizzazione dei colori o che, comunque, ci si può trovare a navigare in condizioni di visibilità non ottimali (per esempio, all aperto con dispositivi mobili), è necessario garantire un contrasto sufficiente fra il colore degli elementi in primo piano e il colore dello sfondo. Non è possibile rendere accessibile i moduli (form) che richiedono all utente la compilazione di campi. La Legge prevede due tipologie di verifica dell accessibilità di un sito Web: Parziale e Completa. Funzionale e Estetica. Lato codice e Lato interfaccia. Tecnica e Soggettiva.

15 Un testo scorrevole all interno di una pagina Web può: Aiutare gli utenti con problemi cognitivi guidandoli nella lettura. Rendere la pagina più ricca di contenuti e quindi di maggior impatto per chi naviga, senza causare problemi di accessibilità. Rappresentare un problema per utenti con disabilità visive o cognitive. Per verificare la rispondenza delle pagine Web e dei loro contenuti alla definizione formale del linguaggio a marcatori utilizzato è possibile utilizzare sistemi di valutazione automatici. Ai fini di garantire l accessibilità di una pagina Web, nel valutare l opportunità di inserire animazioni, filmati e banner pubblicitari, oltre a considerare le frequenze di lampeggio è corretto tenere in considerazione anche la loro numerosità e posizione. Fornire un alternativa testuale, per esempio, di un immagine presente in una pagina Web significa: Fornire una spiegazione del perché l immagine è stata inserita nella pagina Web Fornire un testo che svolga la stessa funzione esercitata dall immagine all interno della pagina Web Fornire una descrizione testuale dell immagine inserita nella pagina Web Chi esegue la verifica soggettiva dell accessibilità di un sito Web? Uno o più Webdesigner. Uno o più esperti iscritti alla Web Accessibility Initiative (WAI). Uno o più esperti di fattori umani. Uno o più programmatori.

16 Dopo aver verificato la rispondenza delle pagine Web alla definizione formale del linguaggio a marcatori utilizzato tramite sistemi di valutazione automatici e semiautomatici, il valutatore deve: Preparare la nota spese da presentare al committente. Assegnare il logo ufficiale indicante il livello di accessibilità accertato per la pagina esaminata. Redigere il rapporto nel quale indica la conformità della pagina esaminata a ogni requisito. Esaminare la pagina con varie versione di diversi browser grafici in vari sistemi operativi. Perché i moduli (form) che richiedono all utente la compilazione di campi siano accessibili è necessario che le etichette siano associate in maniera esplicita ai rispettivi controlli. Le norme che potrebbero essere soddisfatte, con l'obiettivo di migliorare ulteriormente l'accesso a uno o più gruppi di utenti, rientrano nella (si completi la frase) Priorità 1 Priorità 3 Priorità 2 Scrivendo il testo in bianco su sfondo nero si ha l assoluta certezza di aver fornito il contrasto migliore per qualsiasi tipologia di utenza. Per permettere agli utenti con ridotta capacità motoria di selezionare e attivare i collegamenti presenti in una pagina Web tramite comandi da tastiera, tecnologie in emulazione da tastiera o sistemi di puntamento diversi dal mouse è richiesto che: La distanza verticale e orizzontale fra link consecutivi sia valutata con attenzione caso per caso. La distanza verticale e orizzontale fra link consecutivi sia di almeno 25 pixel. La distanza verticale e orizzontale fra link consecutivi sia di almeno 0.5 cm. La distanza verticale e orizzontale fra link consecutivi sia di almeno 0.5 em.

17 Un modo semplice per verificare eventuali problemi di accessibilità legati all uso del colore come unico strumento per veicolare un informazione consiste nel visualizzare il contenuto della pagina in scala di grigi. Una fase richiesta del processo di verifica tecnica dell accessibilità di una pagina Web è: L analisi condotta da un esperto di fattori umani attraverso un panel di utenti disabili. La verifica che disabilitando i Fogli di Stile CSS la visualizzazione del sito Web non cambi. La verifica delle differenze di luminosità e di colore tra il testo e lo sfondo secondo gli algoritmi indicati. Nel caso di script utili per gestire un testo scorrevole all interno di una pagina Web, per garantirne l accessibilità occorre: Non fare nulla di particolare. Dare la possibilità all utente di regolare come meglio crede la velocità di scorrimento del testo. Dare la possibilità all utente di intervenire per bloccare il movimento. Dare la possibilità all utente di nascondere l intero testo scorrevole. Perché è necessario raggruppare i collegamenti correlati (per esempio, quelli del menu di navigazione) e predisporre dei link che permettono di saltarli in blocco? Solo per una questione di ordine e pulizia del codice delle pagine Web. Perché è espressamente richiesto dalle DTD che definiscono le grammatiche formali utilizzate. Per semplificare e velocizzare la navigazione di quanti navigano utilizzando lettori di schermo o i comandi da tastiera. Se in una pagina Web è previsto l uso di script, applet o altri oggetti di programmazione, è necessario fare un modo che l utente possa interagire con questi indipendentemente dal dispositivo di input che utilizza. Durante il processo di valutazione soggettiva, l esperto di fattori umani deve semplicemente osservare e annotare ciò che il gruppo di valutazione fa durante la navigazione in un sito Web, senza intervenire per guidare nell esecuzione di compiti specifici.

18 Se un informazione è veicolata esclusivamente attraverso l uso di un colore particolare, risulteranno svantaggiati: Nessuno in particolare. Gli utenti con problemi motori che si avvalgono dell ausilio di tecnologie di puntamento specifiche. Gli utenti con problemi legati alla percezione del colore. La necessità di mantenere un sufficiente contrasto fra gli elementi in primo piano e gli elementi in secondo piano, si applica a: Solo ai testi. Solo alle immagini. Testi, immagini e contributi audio. Testi e immagini. Per le tabelle dati è necessario usare gli elementi e gli attributi previsti dalla DTD (Document Type Definition) adottata per descrivere i contenuti e identificare le intestazioni di righe e colonne. WAI è acronimo di: Way Accessibility Initiative Web Access Initiative Web Accessibility Initiative

19 Come viene definito un layout realizzato in maniera tale da consentire all utente di ridimensionare i carattere dei testi e, di conseguenza, agire sulla larghezza della pagina Web? Layout elastic Layout ibrido Layout fisso Layout fluido Se si continuano ad utilizzare mappe immagini lato server, piuttosto che quelle lato client, è richiesto che vengano forniti i collegamenti di testo alternativi necessari per ottenere tutte le informazioni o i servizi raggiungibili interagendo direttamente con la mappa. Dato che la maggior parte degli utenti navigano nei siti Web attraverso un interfaccia grafica e utilizzano il mouse come periferica di input, quando si inseriscono script, applet o oggetti di programmazione è sufficiente gestire l interazione con tali oggetti tramite mouse. Gli algoritmi che permettono di calcolare il contrasto tra colori sono stati ampiamente testati e, non presentando casi di falsi positivi, sono assolutamente attendibili. Nel caso sia previsto un intervallo di tempo predefinito entro il quale devono essere eseguite determinate azioni, è necessario avvisare esplicitamente l utente, indicandogli il tempo massimo consentito.

Domande WEB Modulo 1. ************* Introduzione alla Legge Stanca Definizioni *******************************

Domande WEB Modulo 1. ************* Introduzione alla Legge Stanca Definizioni ******************************* Domande WEB Modulo 1 ************* Introduzione alla Legge Stanca Definizioni ******************************* La Legge 9 gennaio 2004, n. 4, recante Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili

Dettagli

Dichiarazione di accessibilità del sito di Ulisse - Nella rete della scienza

Dichiarazione di accessibilità del sito di Ulisse - Nella rete della scienza Dichiarazione di accessibilità del sito di Ulisse - Nella rete della scienza I riferimenti riguardano quanto indicato nelle Recommendation del World Wide Web Consortium (W3C) ed in particolare in quelle

Dettagli

Dichiarazione di Accessibilità

Dichiarazione di Accessibilità Dichiarazione di Accessibilità Requisito n. 1 : Realizzare le pagine e gli oggetti al loro interno utilizzando tecnologie definite da grammatiche formali pubblicate nelle versioni più recenti disponibili

Dettagli

Conformità: Conforme; tutte le pagine sono realizzate con linguaggio XHTML 1.0 Strict.

Conformità: Conforme; tutte le pagine sono realizzate con linguaggio XHTML 1.0 Strict. Tasti di accesso rapido Al fine di migliorare l'accessibilità del sito sono stati definiti i seguenti tasti di accesso rapido, per attivare le principali funzionalità offerte: [H] = Homepage [R] = Ricerca

Dettagli

REQUISITO DI ACCESSIBILITA

REQUISITO DI ACCESSIBILITA ISTITUTO COMPRENSIVO Pascoli - Crispi Via Gran Priorato, 11-98121 Messina Via Monsignor D'Arrigo, 18-98122 Messina Tel/Fax. 09047030 090360037 e-mail: meic87300t@istruzione.it / meee00800r@istruzione.it

Dettagli

SITI WEB DEL COMUNE DI PESARO, RAPPORTO DI CONFORMITA' AI REQUISITI TECNICI DELLA LEGGE N.4-9 GENNAIO 2004

SITI WEB DEL COMUNE DI PESARO, RAPPORTO DI CONFORMITA' AI REQUISITI TECNICI DELLA LEGGE N.4-9 GENNAIO 2004 SITI WEB DEL COMUNE DI PESARO, RAPPORTO DI CONFORMITA' AI REQUISITI TECNICI DELLA LEGGE N.4-9 GENNAIO 2004 Le pagine del sito istituzionale e dei siti tematici del Comune di Pesaro sono state progettate

Dettagli

Verifica di Accessibilità del sito www.aots.sanita.fvg.it

Verifica di Accessibilità del sito www.aots.sanita.fvg.it Verifica di Accessibilità del sito www.aots.sanita.fvg.it NOTE: Verifica effettuata in base ai requisiti descritti nell allegato A del Decreto Ministeriale 8 luglio 2005, ai sensi della legge n.4 del 9

Dettagli

Dichiarazione di Accessibilità

Dichiarazione di Accessibilità Dichiarazione di Accessibilità Il sito web del comune è stato progettato e realizzato con particolare attenzione a quanto prescritto dalla Legge 4/2004 (cosiddetta Legge Stanca ), contenente "Disposizioni

Dettagli

COMUNE DI COMACCHIO. Provincia di Ferrara. Settore III Servizio Finanziario e Partecipate. Servizio Informatico Ufficio CED

COMUNE DI COMACCHIO. Provincia di Ferrara. Settore III Servizio Finanziario e Partecipate. Servizio Informatico Ufficio CED COMUNE DI COMACCHIO Provincia di Ferrara Settore III Servizio Finanziario e Partecipate Servizio Informatico Ufficio CED Accessibilità L'accessibilità di un sito web è il frutto di un insieme di tecniche

Dettagli

REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ

REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ Pag. 1 di 13 REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Comune di Pella (NO) http://www.comune.pella.no.it/ DATA DELLA VALUTAZIONE 09/07/2008 AUTORE DELLA VALUTAZIONE Alessio Mantegna

Dettagli

Accessibilità del sito web del Comune di Triggiano

Accessibilità del sito web del Comune di Triggiano Accessibilità del sito web del Comune di Triggiano Il Comune di Triggiano, già attento nella precedente versione del suo sito web al tema dell'accessibilità delle informazioni, ha riprogrammato tutte le

Dettagli

Verifica tecnica accessibilità

Verifica tecnica accessibilità Verifica tecnica accessibilità Realizzato secondo il modello predisposto dal CNIPA per i soggetti di cui all articolo 3, comma 1, della legge 9 gennaio 2004, n. 4 Soggetto interessato: Comune di San Mauro

Dettagli

REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ

REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ Ente richiedente Provincia url Comune di Carmagnola TO http://comune.carmagnola.to.it/ Autore della valutazione Data Maurizio

Dettagli

Decreto Ministeriale 8 luglio 2005. (Ministro per l Innovazione e le tecnologie) Allegato A

Decreto Ministeriale 8 luglio 2005. (Ministro per l Innovazione e le tecnologie) Allegato A Decreto Ministeriale 8 luglio 2005. (Ministro per l Innovazione e le tecnologie) Allegato A Verifica tecnica e requisiti tecnici di accessibilità delle applicazioni basate su tecnologie internet 1. Premessa

Dettagli

Dichiarazione di Accessibilità

Dichiarazione di Accessibilità Dichiarazione di Accessibilità Requisito n. 1 Realizzare le pagine e gli oggetti al loro interno utilizzando tecnologie definite da grammatiche formali pubblicate nelle versioni più recenti disponibili

Dettagli

Accessibilità sito internet dell Ente e obiettivi anno 2014 e seguenti

Accessibilità sito internet dell Ente e obiettivi anno 2014 e seguenti COMUNE DI GALLARATE Settore Risorse Economiche e Finanziarie Centro Elaborazione Dati Accessibilità sito internet dell Ente e obiettivi anno 2014 e seguenti Dichiarazione di accessibilità Il sito del Comune

Dettagli

Relazione sulla verifica accessibilità

Relazione sulla verifica accessibilità Relazione sulla verifica accessibilità Sito web: www.comune.stresa.vb.it Premessa Il presente rapporto e l effettiva attività di controllo requisiti per l accessibilità, sono stati effettuati seguendo

Dettagli

Sviluppo di strumenti per la valutazione automatica di accessibilità e usabilità di applicazioni web

Sviluppo di strumenti per la valutazione automatica di accessibilità e usabilità di applicazioni web tesi di laurea Sviluppo di strumenti per la valutazione automatica di accessibilità e usabilità Anno Accademico 2009-2010 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Paola Lucignano Matr. 832/69

Dettagli

Analisi Accessibilità Diagnosi funzionale Ver. 1.0

Analisi Accessibilità Diagnosi funzionale Ver. 1.0 Analisi Accessibilità Diagnosi funzionale Ver. 1.0 Rapporto conclusivo di accessibilità... 2 Sommario della verifica tecnica e requisiti tecnici di accessibilità delle applicazioni basate su tecnologie

Dettagli

Dichiarazione di Accessibilità

Dichiarazione di Accessibilità Dichiarazione di Accessibilità Requisito 1 Enunciato: realizzare le pagine e gli oggetti al loro interno utilizzando tecnologie definite da grammatiche formali pubblicate nelle versioni più recenti disponibili

Dettagli

Lista di controllo dei Punti di controllo per le Linee guida per l'accessibilit à ai contenuti del Web 1.0

Lista di controllo dei Punti di controllo per le Linee guida per l'accessibilit à ai contenuti del Web 1.0 Pagina 1 di 7 [Linee Guida] Lista di controllo dei Punti di controllo per le Linee guida per l'accessibilit à ai contenuti del Web 1.0 Questa versione del documento: (formato testo, postscript, pdf) Questa

Dettagli

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina

Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina. Vigevano - 19/02/2007. Siscotel 2002 A.C. Vigevano e Lomellina Vigevano - 19/02/2007 1 Cos è un CMS I CMS sono sistemi software che consentono di creare e gestire un sito web direttamente dal Browser, in modo semplice ed immediato. Caratteristica dei CMS è quella

Dettagli

Lista dei punti di controllo per l accessibilità

Lista dei punti di controllo per l accessibilità Lista dei punti di controllo per l accessibilità Parte Prima Punti di controllo obbligatori Aa. In generale 3 Per ogni elemento non di testo è fornito un equivalente testuale (per esempio, mediante "alt",

Dettagli

Università della Svizzera italiana

Università della Svizzera italiana Università della Svizzera italiana Il sito dell Università della Svizzera italiana e l accessibilità Vs.1.0 11 / 12 / 2007 TEC-LAB WEB-SERVICE 1. INTRODUZIONE Avere accesso al web, per un utente disabile,

Dettagli

Lista dei Punti di Controllo per l'accessibilità dei contenuti web

Lista dei Punti di Controllo per l'accessibilità dei contenuti web Lista dei Punti di Controllo per l'accessibilità dei contenuti web Questo documento è tratto dal sito del W3C http://www.w3.org/tr/wai-webcontent/full-checklist.html ed è stato tradotto dagli studenti

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Progettare un sito web

Progettare un sito web Progettare un sito web Problematiche di accessibilità (Capitolo 2) (materiale illustrativo degli esempi gentilmente messo a disposizione da R. Polillo) Accessibilità La capacità dei sistemi informatici,

Dettagli

PIANO BIENNALE PER I DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITÀ

PIANO BIENNALE PER I DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITÀ PIANO BIENNALE PER I DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITÀ 15 novembre 2014 Daniela Sangiovanni Comunicazione e Ufficio stampa Policlinico S,Orsola ACCESSIBILITÀ Gli Stati dovrebbero riconoscere l importanza

Dettagli

Universita' degli Studi di Udine, 6 luglio 2005 Introduzione all'accessibilita': motivazione ed esempi Il sito web del Comune di Udine

Universita' degli Studi di Udine, 6 luglio 2005 Introduzione all'accessibilita': motivazione ed esempi Il sito web del Comune di Udine Universita' degli Studi di Udine, 6 luglio 2005 Introduzione all'accessibilita': motivazione ed esempi Il sito web del Comune di Udine www.comune.udine.it relazione a cura di Fabrizio Chittaro fchittaro@gmail.com

Dettagli

Rapporto sulla verifica tecnica preliminare di accessibilità

Rapporto sulla verifica tecnica preliminare di accessibilità Rapporto sulla verifica tecnica preliminare di accessibilità Modello per i soggetti di cui all articolo 3, comma 1, della legge 9 gennaio 2004, n. 4 Soggetto interessato: Comune di Padova Responsabile

Dettagli

Tecniche di accessibilità web

Tecniche di accessibilità web Valutazione e kit dell accessibilità Decreto ministeriale dell 8 luglio 2005 Requisiti tecnici e i diversi livelli per l accessibilità agli strumenti informatici, www.pubbliaccesso.gov.it/normative/dm080705.htm

Dettagli

La Qualità del Web QUALITÀ, ACCESSIBILITÀ E USABILITÀ. Web: Modello di Qualità (Polillo) Web: Modello di Qualità. Qualità: Visualizzazione

La Qualità del Web QUALITÀ, ACCESSIBILITÀ E USABILITÀ. Web: Modello di Qualità (Polillo) Web: Modello di Qualità. Qualità: Visualizzazione La Qualità del Web QUALITÀ, ACCESSIBILITÀ E USABILITÀ Informatica Generale (AA 0-5) Web: Modello di Qualità Web: Modello di Qualità (Polillo) caratteristiche principali grafica autorevolezza accessibilità

Dettagli

Dichiarazione di Accessibilità

Dichiarazione di Accessibilità Dichiarazione di Accessibilità Obiettivi di questo sito web Requisiti tecnici di accessibilità e punti di controllo per la valutazione di conformità Sommario Obiettivi di questo sito web... 3 Metodologia

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE AUTONOMA DI SITI WEB E STAMPATI DEI CORSI DI DOTTORATO

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE AUTONOMA DI SITI WEB E STAMPATI DEI CORSI DI DOTTORATO Area Comunicazione e Relazioni Esterne Servizio web e grafica di Ateneo LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE AUTONOMA DI SITI WEB E STAMPATI DEI CORSI DI DOTTORATO La presente guida vuole essere un supporto

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 COMUNE DI BRUSAPORTO PROV. DI BG Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto A MARZO 2014 Sommario Obiettivi

Dettagli

Accessibilità digitale

Accessibilità digitale Accessibilità digitale Guido Gelatti guido.gelatti@itiscastelli.it Brixia Generazione Digitale - 6 Dicembre 2013 The power of the Web is in its universality Tim Berners-Lee afferma che il web "deve consentire

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Presentation. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Presentation. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Presentation Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard Presentation. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

Gazzetta Ufficiale n. 183 dell 8 agosto 2005

Gazzetta Ufficiale n. 183 dell 8 agosto 2005 Decreto del Ministro per l Innovazione e le Tecnologie dell 8 luglio 2005 Requisiti tecnici e i diversi livelli per l'accessibilità agli strumenti informatici Gazzetta Ufficiale n. 183 dell 8 agosto 2005

Dettagli

Accessibilità dei siti Web e P.A. italiana

Accessibilità dei siti Web e P.A. italiana 1 Accessibilità dei siti Web e P.A. italiana Internet, 25 giugno 2013 Immagine: http://miriadna.com/preview/653 Cos è l accessibilità Fonte: http://www.sustainablesushi.net/wp-content/uploads/2009/07/hair-out-714605.jpg

Dettagli

Joomla FAP: Il CMS accessibile

Joomla FAP: Il CMS accessibile Joomla FAP: Il CMS accessibile Alessandro Pasotti www.itopen.it Presentazione Joomla FAP è una versione di Joomla ottimizzata per l'accessibilità come definita in base alla legge italiana (legge Stanca

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014 Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO BASE DI INFORMATICA Il corso di base è indicato per i principianti e per gli autodidatti che vogliono

Dettagli

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password.

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Uso del computer e gestione dei file Primi passi col computer Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Spegnere il computer impiegando la procedura corretta.

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COMUNE DI ROSSANO VENETO Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 25.03.2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage Gestione home page egovernment L home page del portale Halley egovernment permette all Amministrazione di pubblicare contenuti e informazioni e di organizzarle in blocchi. Questa struttura per argomenti

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

Programma analitico d'esame. Versione 1.0.00

Programma analitico d'esame. Versione 1.0.00 Programma analitico d'esame Versione 1.0.00 Programma analitico d esame EIPASS Web Il percorso didattico prevede cinque moduli d esame. Ai fini del conseguimento della certificazione, il candidato dovrà,

Dettagli

Didit Interactive Solution

Didit Interactive Solution Didit Interactive Solution Didit Interactive Solution Moonway.it Versione Italiana Data: Settembre 2008 Contenuti Introduzione... 3 Componenti Windows Richiesti... 3 Guidelines Generali di Configurazione...

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Spreadsheets. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Spreadsheets. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Spreadsheets Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Base Modulo 4 Foglio elettronico. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di

Dettagli

Minerva, verso la qualità dei siti web pubblici. Dott. Antonio De Vanna responsabile Ufficio accessibilità dei sistemi informatici

Minerva, verso la qualità dei siti web pubblici. Dott. Antonio De Vanna responsabile Ufficio accessibilità dei sistemi informatici Minerva, verso la qualità dei siti web pubblici Dott. Antonio De Vanna responsabile Ufficio accessibilità dei sistemi informatici Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione CNIPA

Dettagli

Guida introduttiva. Visualizzare altre opzioni Fare clic su questa freccia per visualizzare altre opzioni in una finestra di dialogo.

Guida introduttiva. Visualizzare altre opzioni Fare clic su questa freccia per visualizzare altre opzioni in una finestra di dialogo. Guida introduttiva Questa guida è stata creata con lo scopo di ridurre al minimo la curva di apprendimento di Microsoft PowerPoint 2013, che presenta numerose differenze rispetto alle versioni precedenti.

Dettagli

Guida introduttiva. Barra di accesso rapido I comandi di questa barra sono sempre visibili. Fare clic su un comando per aggiungerlo.

Guida introduttiva. Barra di accesso rapido I comandi di questa barra sono sempre visibili. Fare clic su un comando per aggiungerlo. Guida introduttiva L'aspetto di Microsoft Word 2013 è molto diverso da quello delle versioni precedenti. Grazie a questa guida appositamente creata è possibile ridurre al minimo la curva di apprendimento.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE Elaborazione testi Il computer e i file La Tecnologia dell Informazione PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE 5 a SCUOLA PRIMARIA Competenz e Uso di nuove tecnologie e di linguaggi multimediali

Dettagli

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE 6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE Le funzionalità di Impress permettono di realizzare presentazioni che possono essere arricchite con effetti speciali animando gli oggetti o l entrata delle diapositive.

Dettagli

AUTOAGGIORNAMENTO DOCUMENTI ACCESSIBILI e USABILI

AUTOAGGIORNAMENTO DOCUMENTI ACCESSIBILI e USABILI AUTOAGGIORNAMENTO DOCUMENTI ACCESSIBILI e USABILI Cosa è l accessibilità? Legge Stanca del 9 gennaio 2004 che regola la forma e i contenuti dei siti web delle P.A L «accessibilità» è la capacità dei sistemi

Dettagli

3.6 Preparazione stampa

3.6 Preparazione stampa Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.6 Preparazione stampa Maria Maddalena Fornari Impostazioni di pagina Le impostazioni del documento utili ai

Dettagli

5.6.1 REPORT, ESPORTAZIONE DI DATI

5.6.1 REPORT, ESPORTAZIONE DI DATI 5.6 STAMPA In alcune circostanze può essere necessario riprodurre su carta i dati di tabelle o il risultato di ricerche; altre volte, invece, occorre esportare il risultato di una ricerca, o i dati memorizzati

Dettagli

Requisiti 19, 20, 21, 22

Requisiti 19, 20, 21, 22 Requisiti 19, 20, 21, 22 Pubblicato da Roberto Castaldo il giorno 15 ottobre 2007 Requisito 19 Enunciato: Rendere chiara la destinazione di ciascun collegamento ipertestuale (link) con testi significativi

Dettagli

Rapporto conclusivo di accessibilità

Rapporto conclusivo di accessibilità Rapporto conclusivo di accessibilità Modello per i soggetti di cui all articolo 3, comma 1, della legge 9 gennaio 2004, n. 4 Soggetto interessato: CONGLIO REGIONALE DELLA PUGLIA Responsabile dell accessibilità:

Dettagli

utente: collezione di contenuti e servizi sviluppatore: pagine e applicazioni

utente: collezione di contenuti e servizi sviluppatore: pagine e applicazioni Tecnologie di Sviluppo per il Web Valutazione della Qualità del Codice HTML versione 2.2 Questo lavoro è concesso in uso secondo i termini di una licenza Creative Commons (vedi ultima pagina) G. Mecca

Dettagli

1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata

1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata 1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata di Michele Diodati michele@diodati.org http://www.diodati.org Cosa significa accessibile 2 di 19 Content is accessible when it may be used by someone with

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA

BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA CORSO DI INFORMATICA DI BASE AVVISO Si informano gli interessati che presso la sala informatica annessa alla biblioteca comunale sarà attivato un corso di informatica di

Dettagli

Osservatorio Vesuviano

Osservatorio Vesuviano Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Napoli Osservatorio Vesuviano Il Sito Web accessibile dell Osservatorio Vesuviano Flora Giudicepietro, Fabio Sansivero, Patrizia Ricciolino, Giovanni

Dettagli

Relazione illustrativa degli Obiettivi di accessibilità

Relazione illustrativa degli Obiettivi di accessibilità COMUNE DI PORTOSCUSO Provincia di Carbonia-Iglesias Comune di Portoscuso Relazione illustrativa degli Obiettivi di accessibilità Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012,

Dettagli

Presentation. Scopi del modulo

Presentation. Scopi del modulo Presentation Il presente modulo ECDL Standard Presentation definisce i concetti e le competenze fondamentali necessari all utilizzo di un applicazione di presentazione per la preparazione di semplici presentazioni,

Dettagli

Comune di Busto Garolfo Obiettivi di accessibilità per l'anno 2014

Comune di Busto Garolfo Obiettivi di accessibilità per l'anno 2014 Comune di Busto Garolfo Obiettivi di accessibilità per l'anno 2014 Forlani M. 8 gennaio 2014 Indice 1 Introduzione 2 2 Analisi del sito al 31/12/2013 4 3 Obiettivi per l'anno 2014 7 4 Conclusioni 8 1 CAPITOLO

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

Syllabus LIM - Modulo 1.0 Competenza Strumentale

Syllabus LIM - Modulo 1.0 Competenza Strumentale Syllabus LIM - Modulo 1.0 Competenza Strumentale Competenza strumentale Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) L acquisizione degli elementi declinati nel seguente Syllabus Modulo 1.0 consente, agli insegnanti

Dettagli

01. Conoscere l area di lavoro

01. Conoscere l area di lavoro 01. Conoscere l area di lavoro Caratteristiche dell interfaccia Cambiare vista e dividere le viste Gestire i pannelli Scegliere un area di lavoro Sistemare le barre degli strumenti Personalizzare le preferenze

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

Guida OpenOffice.org Writer

Guida OpenOffice.org Writer Guida OpenOffice.org Writer Le visualizzazioni di Writer Writer permette di visualizzare un documento in diverse maniere tramite: Visualizza->Schermo intero: permette di visualizzare il documento Writer

Dettagli

Microsoft EXCEL 2000

Microsoft EXCEL 2000 Ivan Renesto 24 ivan.renesto@edes.it Microsoft EXCEL 2000 CREAZIONE DI UN DATA BASE CON L AUSILIO DI MICROSOFT EXCEL Tra gli utilizzi di Microsoft Excel osserviamo la possibilità di creare delle Basi di

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

Il Gruppo di lavoro ha articolato l operazione in fasi:

Il Gruppo di lavoro ha articolato l operazione in fasi: La Camera dei deputati è stata tra le prime istituzioni italiane a realizzare, nella seconda metà degli anni novanta, una versione del proprio sito che, riferita ai tempi, poteva definirsi accessibile.

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4 Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Una delle funzioni più importanti di un foglio elettronico

Dettagli

SPORTLANDIA TRADATE Cookie Policy

SPORTLANDIA TRADATE Cookie Policy SPORTLANDIA TRADATE Cookie Policy Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all atto della loro iscrizione sono limitati all indirizzo e-mail e sono obbligatori

Dettagli

Internet senza barriere

Internet senza barriere Internet senza barriere Convegno Abi Internet e la Banca 2003 1-2 dicembre 2003 Roberto Fonso Direttore Information Technology We@service S.p.a. Agenda La banca di tutti Capire l accessibilità Il contesto

Dettagli

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prof. Orlando De Pietro Programma L' hardware Computer multiutente e personal computer Architettura convenzionale di un calcolatore L unità centrale

Dettagli

Client - Server. Client Web: il BROWSER

Client - Server. Client Web: il BROWSER Client - Server Client Web: il BROWSER Il client Web è un applicazione software che svolge il ruolo di interfaccia fra l utente ed il WWW, mascherando la complessità di Internet. Funzioni principali Inviare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Pag. 1 di 8 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Disciplina Tecnologie informatiche a.s. 2015/2016 Classe: 1 a Sez. Q,R,S Docente : Prof. Emanuele Ghironi / Prof.Davide Colella Pag. 2 di 8 PERCORSI MULTIDISCIPLINARI/INTERDISCIPLINARI

Dettagli

Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo

Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo PROGRAMMA DI INFORMATICA Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo Anno Scolastico 2014-2015 Testo: Flavia Lughezzani-Daniela Princivalle CLIPPY START 1 Corso di informatica per il biennio Edizione HOEPLY

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul Web

On-line Corsi d Informatica sul Web On-line Corsi d Informatica sul Web Corso base di Excel Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 ELEMENTI DELLO SCHERMO DI LAVORO Aprire Microsoft Excel facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15 Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet Istituto Tecnico Commerciale - Liceo Linguistico Liceo Scientifico Liceo Scienze Umane Via Stignani, 63/65 20081 Abbiategrasso Mi PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.6 Preparazione stampa

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.6 Preparazione stampa Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.6 Preparazione stampa Maria Maddalena Fornari Impostazioni di pagina: orientamento È possibile modificare le

Dettagli

Rich Media Communication Using Flash CS5

Rich Media Communication Using Flash CS5 Rich Media Communication Using Flash CS5 Dominio 1.0 Impostare i requisiti del progetto 1.1 Individuare lo scopo, i destinatari e le loro esigenze per i contenuti multimediali. 1.2 dentificare i contenuti

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano HTTP://WWW.ISTITUTOTUMORI.MI.IT Documento redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7, del Decreto Legge

Dettagli

Layout dell area di lavoro

Layout dell area di lavoro Layout dell area di lavoro In Windows, Dreamweaver fornisce un layout che integra tutti gli elementi in una sola finestra. Nell area di lavoro integrata, tutte le finestre e i pannelli sono integrati in

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE SYLLABUS VERSIONE 5.0

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE SYLLABUS VERSIONE 5.0 EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE SYLLABUS VERSIONE 5.0 The European Computer Driving Licence Foundation Ltd. Third Floor, Portview House Thorncastle Street Dublin 4 Ireland Tel: + 353 1 630 6000 Fax:

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO G. ADAMOLI DI BESOZZO Via degli orti, 5 21023 Besozzo (VA) - Tel 0332-77.02.04 FAX 0332-70.75.35 e-mail: vaic81200g@istruzione.it

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno

Obiettivi di accessibilità per l anno Obiettivi di accessibilità per l anno Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. 1 Premessa L articolo 9, comma 7, del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179 stabilisce

Dettagli

CONOSCENZE Sapere Riconoscere e descrivere con terminologia

CONOSCENZE Sapere Riconoscere e descrivere con terminologia DISCIPLINA TRATTAMENTO TESTI E DATI Igea-Erica M.1.1 IL PC: STRUMENTO DI LAVORO U.D.1.1. Hardware e Software U.D.1.1.2 Ambienti operativi U.D. 1.1.3 Finestre windows U.D 1.1.4 Gestione di file e cartelle

Dettagli

Studio Grafico Portale

Studio Grafico Portale 1 di Progetto SISCoTEL Sistema Informativo Sovracomunale di Comunicazione Telematica degli Enti Locali per il Centro Sistema dislocato presso Cinisello Balsamo CBM on line Studio Grafico Portale ( - 06/03/2007)

Dettagli

Accessibilità per siti web e applicazioni. Qualificazione dei prodotti di back office Linee Guida RER

Accessibilità per siti web e applicazioni. Qualificazione dei prodotti di back office Linee Guida RER Accessibilità per siti web e applicazioni Qualificazione dei prodotti di back office Linee Guida RER 1 Cliente Redatto da Verificato da Approvato da Regione Emilia-Romagna CCD CCD Nicola Cracchi Bianchi

Dettagli

Word è un elaboratore di testi in grado di combinare il testo con immagini, fogli di lavoro e

Word è un elaboratore di testi in grado di combinare il testo con immagini, fogli di lavoro e Word è un elaboratore di testi in grado di combinare il testo con immagini, fogli di lavoro e grafici, tutto nello stesso file di documento. Durante il lavoro testo e illustrazioni appaiono sullo schermo

Dettagli

Note Operative Tecniche FER. Revisione del Documento: 01 Data revisione: 01-02-2013

Note Operative Tecniche FER. Revisione del Documento: 01 Data revisione: 01-02-2013 Note Operative Tecniche FER Revisione del Documento: 01 Data revisione: 01-02-2013 INDICE DEI CONTENUTI Indice 1.1 Scopo e campo di applicazione... 3 1.2 Tipologia dei destinatari... 3 1.3 Requisiti della

Dettagli