Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MAAC. Master in Accounting, Auditing & Control II Edizione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MAAC. Master in Accounting, Auditing & Control II Edizione 2011-2012"

Transcript

1 Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MAAC Master in Accounting, Auditing & Control II Edizione

2 Gli scandali finanziari degli ultimi anni hanno posto in luce l assoluta necessità di un rafforzamento della professionalità amministrativa, troppo spesso, a torto, intesa come la semplice padronanza di tecniche. Gli strumenti operativi di gestione e organizzazione delle aziende sono divenuti oggi più complessi e sofisticati, anche alla luce dei cambiamenti guidati dal crescente utilizzo delle tecnologie. Tale maggiore complessità è ben riflessa dal mercato del lavoro, che chiede alle università e alle scuole di formazione corsi vicini alle proprie esigenze. Bocconi, da sempre attenta a tali fabbisogni, ha colto l opportunità di una formazione post-experience immediatamente spendibile sul mercato professionale sui temi dell accounting, auditing e control, bacino di sbocco della maggior parte dei propri laureati/diplomati. Dopo il successo delle sei edizioni consecutive del Master in Accounting & Control, si è ritenuto necessario proporre per il secondo anno il Master universitario in Accounting, Auditing & Control con l obiettivo di rispondere ancora meglio alle esigenze delle imprese. In esso maggior enfasi è dedicata ai temi più caldi, quali l approccio risk-based alla gestione aziendale e gli interrelati aspetti di decision making e problem solving, l etica professionale e le modalità di gestione e soddisfacimento delle aspettative dei vari stakeholders in relazione alla trasparenza e alla qualità dell informativa economico-finanziaria diffusa dalle imprese. Inoltre, la sempre più accentuata internazionalizzazione dei mercati ha fatto emergere la necessità di introdurre corsi elective in cui approfondire il gergo tecnico inglese e di ampliare lo spazio dedicato ai principi contabili internazionali (IAS/IFRS), ormai non più solo appannaggio di poche società. 1 Questo master rappresenta senza dubbio una risposta di qualità per tutti coloro che desiderano il meglio per il proprio futuro professionale in campo amministrativo. Mara Cameran Direttore MAAC

3 MAAC Obiettivi formativi Il Master universitario in Accounting, Auditing & Control è progettato per rispondere alla domanda delle imprese industriali, commerciali, di servizi e delle società di revisione e di consulenza di figure professionali esperte nelle aree della contabilità e bilancio, del controllo di gestione e dell internal ed external auditing. Il percorso formativo è disegnato per acquisire competenze allineate con le più recenti proposte metodologiche relative all impostazione dei sistemi contabili e di bilancio, di controllo di gestione e di valutazione e gestione dei rischi aziendali. Figure che abbiano un profilo all avanguardia anche sul fronte delle conoscenze delle tecnologie informatiche di supporto. 2 L obiettivo del master è di sviluppare con i partecipanti, attraverso un intenso percorso di studio e lavoro, un profilo professionale completo, attuale e allineato con le richieste provenienti dal mondo del lavoro, incrementando le capacità di analisi e problem solving. Tutto ciò al fine di permettere l acquisizione delle conoscenze e l accrescimento delle competenze e delle capacità necessarie per assumere posizioni di responsabilità all interno delle direzioni amministrazione, finanza, controllo e auditing di imprese di medie e grandi dimensioni e per operare con successo in società di revisione, nonché in imprese di consulenza direzionale e amministrativa. Il positivo completamento del percorso formativo comporta il conseguimento complessivo di 70 crediti formativi, di cui 14 ottenuti mediante un esperienza di stage o field project presso aziende di primaria importanza, congiuntamente al rilascio del diploma di Master universitario di primo livello in Accounting, Auditing & Control. Destinatari Il rafforzamento della professionalità amministrativa, troppo spesso intesa come la semplice padronanza di tecniche, richiede l inserimento di laureati con background differenti. A titolo esemplificativo si pensi come laureati in ingegneria, giurisprudenza e scienze politiche possano inserirsi proficuamente in contesti marcatamente internazionali, nei quali gli strumenti operativi di gestione e organizzazione delle aziende sono divenuti più complessi e sofisticati, anche alla luce dei cambiamenti guidati dal crescente utilizzo delle tecnologie. Il MAAC è dunque indirizzato primariamente a giovani laureati o laureandi (entro la sessione di marzo 2012), provenienti da ogni facoltà, italiana o straniera equipollente. In particolare, si rivolge a: laureati in discipline economiche, giuridiche, scientifiche o umanistiche, con una laurea triennale o superiore, rilasciata da un università italiana; laureati con un titolo universitario equipollente (triennale o superiore), conseguito presso un università estera; laureandi, italiani o stranieri, che al più tardi conseguiranno il titolo entro due mesi dalla data di avvio del master (sessione di laurea di marzo 2012); laureati con una breve esperienza lavorativa.

4 Sbocchi professionali Il MAAC prepara i partecipanti a ricoprire efficacemente e proattivamente i seguenti ruoli: financial accountant, controller, business controller e internal auditor nelle diverse tipologie di imprese; operatori delle funzioni Amministrazione, Pianificazione & Controllo di imprese moderne ed evolute, connotate dall utilizzo esteso delle più avanzate tecnologie di produzione ed impiego delle informazioni; revisore esterno in primarie società di revisione; esperti di sistemi amministrativi e di metodologie di analisi economica applicata alle problematiche di business (società di consulenza direzionale e amministrativa). La collaborazione al programma, offerta in varie forme da imprese di primaria importanza, permette ai partecipanti un confronto continuo e stimolante con la realtà aziendale e costituisce un opportunità per conoscere il mercato di sbocco e per orientare le proprie scelte professionali. Numerose sono le occasioni offerte dal master per sviluppare il rapporto tra partecipanti e imprese: presentazioni di casi aziendali, lezioni e simulazioni, testimonianze. Inoltre, con l intento di offrire alle aziende una visione completa e obiettiva dei singoli partecipanti, il MAAC provvederà a inviare il CV Book dei diplomati a tutte le aziende interessate. 3 Occupati 91% Non occupati 9% Inserimento entro 3 mesi 60% Oltre 3 mesi 40% Fonte: survey effettuata nel periodo ottobre-novembre 2010 sui diplomati della V edizione del MiAC Anche il servizio Career Service Bocconi assiste i partecipanti al master nell ingresso nel mondo del lavoro organizzando iniziative di recruiting e di orientamento professionale. In particolare, gli studenti potranno usufruire dei seguenti servizi: presentazioni aziendali e career event Bocconi&Jobs; JobGate, piattaforma virtuale contenente offerte di stage e lavoro e informazioni su iniziative di recruitment; seminari di formazione su mercato, settori, professioni e competenze trasversali; incontri di orientamento su candidatura e processo di selezione; Placement Library specializzata dove reperire informazioni sul mercato del lavoro italiano ed estero.

5 La struttura e gli obiettivi didattici Il master avrà inizio a gennaio 2012 e si concluderà a novembre L impegno previsto è a tempo pieno, dal lunedì al venerdì, con frequenza obbligatoria. Conseguentemente, non è conciliabile lo svolgimento in parallelo di qualsiasi attività professionale significativa. Gennaio Febbraio Maggio Luglio Agosto/Settembre Novembre Precorsi opzionali Corsi Core Corsi Elective Stage / Field Project Esame finale 4 2 corsi: Economia aziendale e organizzazione d impresa Contabilità e bilancio 14 corsi 4 corsi 3 mesi per stage o field project Costruzione delle fondamenta della professionalità di riferimento Approfondimento e ampliamento delle conoscenze e delle competenze rispetto al profilo professionale di riferimento Avvicinamento al mondo del lavoro 70 crediti Diploma

6 Obiettivi didattici Il programma è stato progettato in modo da consentire il perseguimento dei seguenti obiettivi didattici: ampliare e approfondire le conoscenze attraverso il trasferimento di principi, modelli di analisi, metodologie, strumenti e tecniche atti ad affrontare e risolvere le principali problematiche di amministrazione e controllo (sapere); sviluppare le capacità e le abilità progettuali ed operative attraverso l utilizzo di metodologie didattiche attive ed il continuo confronto con la realtà aziendale (saper fare); favorire il miglioramento di atteggiamenti e comportamenti, soprattutto sul versante relazionale, attraverso il team working e la relazione con le imprese (essere). Per raggiungere tali obiettivi, accanto alla modalità tradizionale della didattica d aula (lezione) si utilizzeranno casi aziendali, esercitazioni, simulazioni, attività in piccoli gruppi e testimonianze aziendali. 5

7 6

8 I contenuti del programma Il percorso formativo si articola mediante i corsi core ed elective lungo le seguenti aree tematiche: ETICA PROFESSIONALE e processi di management Misurazione delle performance, strategie Valutazione e gestione dei rischi aziendali Comunicazione agli stakeholder TECNOLOGIE INFORMATICHE 7 Tali aree tematiche sono affrontate nel programma secondo una prospettiva integrata, che consente di sviluppare nel partecipante capacità di analisi e diagnosi delle diverse situazioni in ottica trasversale e sistemica, coerentemente con le caratteristiche del profilo di competenze oggi sempre più richiesto dalle imprese. Comunicazione agli stakeholder Quest area affronta, secondo una prospettiva ampia e articolata, i più recenti approcci relativi alla misurazione delle performance aziendali per la comunicazione alle diverse categorie di stakeholder esterni, in ipotesi di gestione corrente dell impresa e dei gruppi di imprese, nonché in caso di operazioni straordinarie. I corsi riconducibili a tale area sono i seguenti: Insegnamenti n. sessioni tipo corsi Bilancio secondo i principi contabili nazionali e gli IAS/IFRS 20 Core Comunicazione economica dei gruppi di imprese: il bilancio consolidato 12 Core Valutazioni di azienda e accounting nelle Business combination 12 Elective Advanced accounting & IFRS 12 Elective

9 Bilancio secondo i principi contabili nazionali e gli IAS/IFRS Docente responsabile: Daniela Travella Il corso presenta e analizza le problematiche di valutazione delle poste di bilancio alla luce delle attuali disposizioni che regolamentano la materia. In particolare, si enfatizzano le norme giuridiche che disciplinano la redazione del bilancio di esercizio, opportunamente integrate e interpretate dai principi contabili nazionali e internazionali (IAS/IFRS). I principali temi trattati sono i seguenti: gli schemi di bilancio secondo il Codice civile e gli IAS/IFRS; i criteri di valutazione delle principali poste di bilancio secondo i principi contabili nazionali e gli IAS/IFRS; la nota integrativa e la relazione sulla gestione. 8 Comunicazione economica dei gruppi di imprese: il bilancio consolidato Docente responsabile: Mara Cameran Il corso, dopo aver analizzato le principali caratteristiche dei gruppi di imprese, delinea le finalità e i contenuti del bilancio consolidato, illustrandone in particolare le metodologie di redazione e presentando le diverse opzioni relative al processo di consolidamento. Le principali tematiche trattate fanno riferimento a: le tipologie di gruppo d imprese; il processo di costruzione del bilancio consolidato; il bilancio consolidato alla luce delle innovazioni introdotte dagli IAS/IFRS. Valutazioni di azienda e accounting nelle Business combination Docente responsabile: Lorenzo Pozza Il corso esamina alcuni temi avanzati di finanza e di accounting, relativi alle operazioni di crescita esterna (business combination), in una prospettiva teorica e pratica. Il quadro di riferimento è costituito sia dalle norme e dai principi contabili nazionali sia dagli standard internazionali (IAS/IFRS). Gli argomenti oggetto di specifica trattazione sono: i principali criteri utilizzabili per la valutazione di complessi aziendali; le applicazioni pratiche in tema di valutazione aziendale; le problematiche connesse alla formazione dei bilanci in occasione di operazioni straordinarie. Advanced accounting & IFRS Docente responsabile: Angela Pettinicchio Il corso consente l acquisizione del linguaggio tecnico indispensabile per operare in imprese presenti sui mercati internazionali. In particolare, si approfondiscono alcuni temi avanzati di accounting in ottica IAS/IFRS, analizzando, inoltre, l impatto delle diverse scelte valutative sull analisi delle performance di impresa. In dettaglio, il corso tratta i seguenti temi: la valutazione di alcune poste critiche in ottica IAS/IFRS e gli impatti dal punto di vista dell analisi di bilancio (immobilizzazioni materiali e immateriali, leasing, employee benefits); la contabilizzazione e la valutazione degli strumenti finanziari; temi avanzati di bilancio consolidato.

10 Misurazione delle performance, strategie e processi di management Nell area in oggetto confluiscono le tematiche relative alla progettazione dei sistemi di misurazione delle performance dell impresa indirizzati al management, con l obiettivo primario di supportare i processi decisionali e favorire la realizzazione della strategia aziendale. I corsi riconducibili a tale area sono i seguenti: Insegnamenti n. sessioni tipo corsi KPI e analisi di bilancio 16 Core Corporate finance 12 Core Analisi e contabilità dei costi 16 Core Cost management 12 Core Sistemi di programmazione, controllo e misurazione delle performance 16 Core Misurazione e controllo dei processi aziendali 12 Core Creazione di valore per gli stakeholders e sistemi di reporting 12 Elective Recording, measuring & managing intangibles 12 Elective 9 Key Performance Indicators (KPI) e analisi di bilancio Docente responsabile: Gianluca Lombardi Stocchetti L obiettivo del corso è quello di fornire le conoscenze, la strumentazione e le capacità interpretative utili per comprendere gli assetti e gli equilibri patrimoniali, reddituali e finanziari delle imprese, partendo dalle informazioni disponibili all interno del bilancio di esercizio. Inoltre, le metodologie e gli strumenti citati vengono analizzati nella prospettiva dell utilizzo ai fini del governo della gestione aziendale. Più in particolare, i principali temi trattati nel corso sono: l utilizzo del bilancio d esercizio a supporto del governo dell impresa; le logiche di riclassificazione del conto economico e dello stato patrimoniale e la determinazione degli indicatori di performance chiave per l analisi della liquidità, solidità, redditività e sviluppo; la costruzione del rendiconto finanziario; le logiche di progettazione dei sistemi contabili. Corporate finance Docente responsabile: Stefano Salvatori Il corso analizza gli strumenti per il controllo del profilo finanziario della gestione ai fini della determinazione anticipata dei fabbisogni e dei rischi finanziari, evidenziando le relazioni con l andamento economico e l andamento patrimoniale dell impresa. In particolare, sono oggetto di insegnamento: la dinamica finanziaria di impresa: strumenti di analisi e di valutazione; gli strumenti di pianificazione del fabbisogno finanziario; le scelte di struttura finanziaria e i rischi connessi. Analisi e contabilità dei costi Docente responsabile: Anna Pistoni Il corso affronta in modo organico e completo i temi della progettazione, del funzionamento e dell utilizzo dei sistemi di contabilità analitica e di determinazione

11 del costo dei prodotti e dei servizi. Il percorso didattico porta a trattare tali tematiche enfatizzandone gli utilizzi nei processi decisionali manageriali. In particolare, tra i principali contenuti del corso figurano: il ruolo dell informazione di costo di produzione nei processi decisionali e di governo dell impresa; i diversi orientamenti nella progettazione dei sistemi di determinazione dei costi di prodotto/servizio; l approccio activity based nella determinazione e nell interpretazione dei costi aziendali; le caratteristiche di funzionamento dei sistemi di misurazione dei costi di prodotto/servizio; il ruolo dei costi standard e dell analisi delle varianze nel governo delle attività operative. 10 Cost management Docente responsabile: Giovanni Tomasi Il corso presenta in dettaglio le tecniche di determinazione e di analisi dei costi a supporto dei processi decisionali aziendali sia di breve sia di lungo periodo. L obiettivo di fondo è quello di identificare correttamente le informazioni economiche utili per consentire la gestione dei costi ed il loro governo in via anticipata. I contenuti fanno riferimento alle seguenti tematiche: le analisi economiche a supporto dei processi decisionali di breve periodo in condizioni di incertezza e di rischio; gli strumenti e i metodi di analisi strategica dei costi; l Activity Based Management; le tecniche di gestione anticipata dei costi (life-cycle costing e target costing). Sistemi di programmazione, controllo e misurazione delle performance Docente responsabile: Franco Amigoni L obiettivo del corso è quello di presentare e discutere i principali criteri di progettazione e di funzionamento dei sistemi di pianificazione e controllo e di misurazione delle prestazioni aziendali e manageriali, coerentemente con l evoluzione dei contesti competitivi e tecnologici e delle forme organizzative di impresa. Tra i principali temi trattati figurano: gli elementi di struttura e di processo relativi alla pianificazione strategica; il sistema di budget (la dimensione razionale, gli effetti comportamentali e le implicazioni organizzative); la responsabilizzazione economica e la misurazione delle prestazioni economicofinanziarie; la valutazione delle prestazioni manageriali e i legami con il sistema di incentivazione. Misurazione e controllo dei processi aziendali Docente responsabile: Sergio Beretta Il corso si prefigge l obiettivo di approfondire le tecniche e le metodologie di analisi, gestione e controllo dei processi di aziendali di business, dedicando particolare attenzione al ruolo che le misure di processo svolgono all interno del più ampio sistema di governo della gestione.

12 In particolare, i temi trattati nel corso sono i seguenti: la Business Process Organization gli elementi critici, l identificazione e la mappatura dei processi critici; la misurazione delle prestazioni dei processi aziendali e l identificazione dei performance driver; l analisi dei processi a fini di dimensionamento delle risorse e il benchmarking; le metodologie di ridisegno dei processi e il change management (finalità, fasi e attori). Creazione di valore per gli stakeholder e sistemi di reporting Docente responsabile: Anna Pistoni Il corso affronta il tema della misurazione del valore generato dall impresa per i diversi portatori di interessi, sia a fini di comunicazione esterna sia per il supporto al governo dell impresa. In particolare, il concetto di stakeholder viene declinato alla luce delle più recenti evoluzioni che stanno portando ad affiancare alla tipica funzione economica dell impresa la sua funzione sociale e che richiamano il tema della Corporate Social Responsibility. Tra le tematiche oggetto del corso vi sono: le misure globali orientate alla creazione del valore per l azionista; l individuazione delle determinanti del valore; dallo shareholder value allo stakeholder value: l impatto sui sistemi di misurazione delle performance; Corporate Social Responsibility e sistema di misurazione delle performance. 11 Recording, measuring e managing intangibles Docente responsabile: Angelo Ditillo Il corso si occupa degli intangibles che rappresentano sempre più la fonte primaria del vantaggio competitivo e del successo duraturo per le imprese. Poiché le informazioni sulle risorse immateriali risultano ancora limitate e di scarsa qualità, sia nella comunicazione esterna sia nei canali di comunicazione interna, a supporto dei processi decisionali e di governo dell impresa, il corso si propone di chiarire i principali modelli di rappresentazione, misurazione e controllo di questa particolare tipologia di risorse. Affronta, inoltre, le specificità di gestione delle imprese knowledge-intensive. I principali temi trattati sono: la definizione di intangible e delle sue principali caratteristiche; la rappresentazione degli intangibles in bilancio; i sistemi di misurazione e di controllo delle imprese knowledge-intensive. Valutazione e gestione dei rischi aziendali Tale area tematica è volta ad affrontare i contenuti tipici delle attività che fanno capo alla revisione contabile, ossia al complesso di verifiche che hanno come obiettivo l espressione di un giudizio in merito all attendibilità dei sistemi di rilevazione contabile. L approccio privilegiato per l analisi di tali tematiche è di tipo risk-based e focalizza l attenzione sui numerosi e interrelati aspetti di decision-making e problem solving che coinvolgono il processo di revisione. I corsi proposti sono i seguenti:

13 Insegnamenti n. sessioni tipo corsi Principi e metodologie di Auditing 16 Core Risk assesment 12 Core 12 Principi e metodologie di Auditing Docente responsabile: Giorgio Venturini Il corso tratta della metodologia di audit dei sistemi informativi aziendali, adottando un approccio per cicli operativi e utilizzando un modello fondato sull apprezzamento del rischio e significatività (risk assessment) dei possibili errori nelle informazioni economico-finanziarie. In particolare, sono oggetto di studio: i requisiti di attendibilità dei sistemi informativi e degli strumenti di reporting; la valutazione di rischio e significatività degli errori nei singoli processi operativi; la strumentazione per la valutazione delle procedure amministrativo-contabili (flow chart, internal control questionnaire ecc.); i controlli di attendibilità dei principali cicli operativi aziendali (vendite, acquisti di beni e servizi, lavoro, trasformazione, monetario, finanziamenti e patrimonio netto). Risk assessment Docente responsabile: Massimo Livatino Il corso approfondisce le metodologie di risk assessment e risk management finalizzate alla riduzione/eliminazione dei rischi di errori nei processi operativi aziendali, mediante soluzioni basate sia sul miglioramento dei sistemi di controllo interno sia su processi manageriali (riallocazione delle risorse, reengineering dei processi, forme assicurative e di copertura ecc.). L approccio proposto mira alla valutazione del corretto bilanciamento tra costi ed efficacia dei sistemi di controllo interno, secondo una metodologia innovativa per la quale l investimento nei controlli si giustifica in relazione ai benefici che da essi derivano. I temi trattati sono: le metodologie e le tecniche di risk assessment; le principali soluzioni di risk management per la riduzione/eliminazione dei rischi di errori; la funzione di internal audit quale organo preposto istituzionalmente al monitoraggio dei rischi e delle risk responses.

14 Tecnologie informatiche e processi amministrativi Questa area tematica, relativa alle infrastrutture tecniche che supportano la gestione delle attività amministrative, è stata progettata con un duplice obiettivo: da un lato, analizzare le configurazioni caratteristiche dei principali processi attraverso cui si aggregano le attività amministrative tipiche, dall altro presentare e discutere le principali soluzioni informatiche oggi disponibili sul mercato per la gestione delle attività di rilevazione, elaborazione e rappresentazione delle informazioni rilevanti in ambito amministrativo e di controllo di gestione. I corsi in programma sono: Insegnamenti n. sessioni tipo corsi Analisi dei processi amministrativi 8 Core Modelli di reporting per la direzione 8 Core 13 Analisi dei processi amministrativi Docente responsabile: Franco Miroglio Il corso si occupa della progettazione dei processi amministrativi quale componente chiave dell architettura del più ampio sistema amministrativo. In particolare, vengono analizzati i criteri progettuali dei principali processi amministrativi, trasferendo altresì gli schemi cognitivi utili per una valutazione critica del ruolo delle tecnologie informatiche di supporto. Tra i principali contenuti del corso figurano: il sistema di amministrazione e controllo (confini, componenti, scelte progettuali chiave, la vista per cicli e processi); i principali processi amministrativi (confini, contenuti di attività, ottiche di analisi, variabili progettuali); il ridisegno dei processi amministrativi (modelli di riferimento e strumenti operativi). Modelli di reporting per la direzione Docente responsabile: Alberto Pogna Il corso ha l obiettivo di presentare e discutere le principali caratteristiche di struttura e di funzionamento delle soluzioni informatiche più moderne ed evolute, che supportano le attività di rilevazione, elaborazione e rappresentazione delle informazioni contabili, nonché le precondizioni organizzative sottostanti l introduzione di tali sistemi. In particolare, vengono prese in esame le principali soluzioni integrate per la gestione dei processi transazionali sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) nonché i package più evoluti per la predisposizione del reporting direzionale, quali i sistemi di Business Intelligence. Nello specifico, sono sviluppati i seguenti temi: i sistemi Enterprise Resource Planning (ERP) principi di base, modalità di funzionamento, criticità di implementazione; i sistemi di Business Intelligence (criteri di progettazione, modalità di funzionamento, criticità di implementazione); la gestione dei progetti di introduzione di sistemi informativi ERP (le fasi tipiche, gli impatti organizzativi).

15 Etica professionale Questa area tematica affronta le caratteristiche di assetto e ruolo relative alle risorse che fanno capo alle direzioni amministrazione, finanza e controllo delle imprese moderne ed evolute. Oltre a presentare le più recenti soluzioni organizzative e di governance introdotte dalle imprese, viene affrontato il tema dell etica professionale, declinato in ambito amministrativo. I corsi in programma sono: Insegnamenti n. sessioni tipo corsi Corporate governante ed etica professionale 8 Core Accounting ethics 8 Core 14 Corporate governance ed etica professionale Docente responsabile: Giuseppe Airoldi Il corso affronta, da un lato, la configurazione degli assetti istituzionali atti a porre le basi per le condizioni di vita duratura dell impresa, coerentemente con il proprio finalismo, dall altro, le caratteristiche degli organi di governo e di controllo che presidiano il corretto svolgimento dei processi di gestione. In particolare si affrontano i seguenti temi: i contenuti e l estensione del concetto di corporate governance; gli aspetti critici relativi al funzionamento e alla progettazione degli assetti proprietari e delle strutture di governance; i codici etici. Accounting ethics Docente responsabile: Mara Cameran I recenti scandali finanziari hanno richiamato l attenzione dell opinione pubblica sulla capacità dei professionisti dell amministrazione di tutelare e servire il pubblico interesse. Il corso, in lingua italiana, illustra il ruolo dell etica nell orientare i processi decisionali di coloro che operano all interno della professione amministrativa, offrendo gli strumenti per individuare e gestire in modo adeguato le questioni rilevanti da un punto di vista etico. In particolare, si affrontano i seguenti temi: la gestione della funzione amministrazione e controllo e le caratteristiche dei tipici ruoli di responsabilità in ambito amministrativo; la rilevanza della dimensione etica nella contabilità e nell audit; come distinguere i dilemmi etici sul posto di lavoro: interesse individuale e mission aziendale; come affrontare i dilemmi etici sul posto di lavoro: tecniche operative e casi aziendali.

16 Metodologie didattiche e processo di valutazione Il metodo didattico costituisce un elemento qualificante dell intero programma. Per una formazione completa dei partecipanti si alternano momenti di impegno individuale a momenti di interazione di gruppo, mentre la didattica prevede, oltre alle lezioni tradizionali, sessioni dedicate all analisi di casi tratti dalla realtà aziendale e di incident specifici, erogati in forma tradizionale e multimediale. Vengono inoltre impiegate tecniche di simulazione, role playing e business game. Materiale didattico Il materiale didattico lucidi, articoli, note didattiche, casi, esercizi, simulazioni elaborato appositamente per il MAAC in collaborazione con diverse aziende, è prevalentemente fornito dall Università. È preferibile che i partecipanti dispongano di un pc portatile. 15 Frequenza Per il rilascio del titolo di master è richiesta una frequenza pari almeno all 80% delle sessioni d aula inserite nel piano di studi del partecipante, che è comunque tenuto a essere presente e a partecipare attivamente a tutte le attività curriculari ed extracurriculari proposte nel programma. Stage e field project Al termine dell attività didattica d aula i partecipanti svolgeranno un progetto di stage o un field project presso aziende di primaria importanza. Il contenuto dei progetti sarà allineato con quanto affrontato durante le sessioni didattiche. Valutazione e diploma Ogni corso prevede una specifica prova di verifica, il cui esito positivo costituisce una precondizione essenziale per continuare il programma. La prova di verifica, la partecipazione in aula e il contributo alle attività di gruppo sono elementi essenziali del processo di valutazione di ciascun partecipante. A conclusione del master è previsto un esame finale avente per oggetto la discussione dell esperienza di stage o del field project. Al termine del programma, ai partecipanti che avranno adempiuto agli obblighi di frequenza e completato il percorso formativo con profitto, verrà rilasciato il diploma di Master universitario in Accounting, Auditing & Control.

17 16

18 Rapporti con le imprese Numerose sono le occasioni offerte dal programma per sviluppare, anche durante il periodo di didattica d aula, il rapporto tra partecipanti e imprese: presentazioni di casi aziendali, svolgimento di lezioni e simulazioni, testimonianze. La collaborazione al programma, offerta in varie forme da imprese di primaria importanza, permette ai partecipanti al MAAC un confronto continuo e stimolante con la realtà aziendale e costituisce un opportunità per conoscere il mercato di sbocco e per orientare le proprie scelte professionali. Infine, gli stage/field project sono condotti in impresa per un totale di almeno 3 mesi di attività e offrono la possibilità di tradurre operativamente le conoscenze e le competenze acquisite durante l intero percorso di studi e facilitare l inserimento nel mondo del lavoro. Oltre a Telecom, in qualità di azienda sostenitrice del master, durante le ultime edizioni hanno collaborato con noi: 17 ABB Italia Accenture Arnoldo Mondadori ATA Ali Barilla Beiersdorf BGP Management Consulting Bosch CAAM Campari Carrefour Casa Vinicola Zonin Credité Agricolé Darty Italia DVE Deloitte DGM Consulting Edison Eni Servizi Ernst & Young Feltrinelli Ferrari Ferrero Ferring Farmaceutici Ge Healthcare Geodis Zust Spa Heineken Italia Spa Johnson Wax Spa KPMG Kraft Laboratoires Boiron Lutech M-Dis Mazars Spa Metro Italia spa Mondadori Nestlé Novenergia Italia PriceWaterhouseCoopers Redaelli Tecna Saiwa SICAD Sky Tiffany & Co. Tupperware Unicredit Business Vittoria Spa Whirlpool Yapi Kredi Bank Nederland

19 Selezione e partecipazione Procedura di ammissione e selezione L ammissione al master è subordinata a un processo di selezione che è stato progettato da professionisti della selezione, in collaborazione con le aziende partner del corso, al fine di garantirne il rigore metodologico e di definire parametri di valutazione coerenti con i fabbisogni del mercato del lavoro. Possono presentare domanda di ammissione online: laureati in ogni disciplina, con laurea triennale o superiore, rilasciata da un università italiana; laureati in ogni disciplina, con titolo universitario equipollente (triennale o superiore), conseguito presso un università estera; laureandi, presso un università italiana o straniera, che al più tardi conseguiranno il titolo entro la sessione di laurea di marzo Il processo di selezione prevede tre fasi: valutazione dei requisiti formali, del curriculum di studi e della lettera di motivazione; test di selezione psicoattitudinale in lingua italiana da svolgersi presso l Università Bocconi. A discrezione del candidato, il test può essere sostituito dalla certificazione GMAT o GRE; colloquio motivazionale individuale, da svolgersi presso l Università Bocconi. La procedura completa di selezione e iscrizione e la quota di partecipazione sono consultabili sul sito: Finanziamenti Per coprire i costi del master, i partecipanti hanno la possibilità di richiedere la concessione di prestiti bancari a tasso agevolato con banche convenzionate con l Università Bocconi. Gli interessati devono seguire personalmente l intera procedura di finanziamento, illustrata in dettaglio sul sito Borse di studio Saranno messe a disposizione alcune borse di studio per la copertura totale o parziale della quota di partecipazione. Per presentare la propria candidatura per l ottenimento di una borsa di studio è necessario compilare la relativa domanda, allegata alla domanda di ammissione online. Oltre alla valutazione dei requisiti di ammissione al programma e della motivazione dei candidati, saranno presi in considerazione i seguenti criteri: reddito lordo del candidato; reddito familiare; posizione finanziaria complessiva del candidato e della famiglia; età anagrafica. Al fine di favorire la frequenza di corsi post-universitari, alcune Regioni bandiscono annualmente un concorso per l assegnazione di borse di studio ai propri residenti. Per queste borse, si invitano gli interessati a contattare direttamente gli uffici regionali preposti.

20 Struttura organizzativa e informazioni Direzione Mara Cameran Coordinamento e rapporti con le imprese Anna Pistoni Segreteria Elena Parricchi Corpo docente Oltre ai docenti responsabili dei diversi corsi, al programma collaborano altri docenti dell Università Bocconi, della SDA Bocconi e di altre prestigiose istituzioni italiane e straniere. Alle docenze si aggiungono interventi e testimonianze di manager, professionisti ed esperti provenienti dal mondo aziendale. 19 Incontra la direzione del master Per tutti coloro che desiderano ricevere maggiori informazioni sul programma, sulle modalità di partecipazione e che ritengono utile un colloquio di orientamento, la direzione del master è disponibile a incontrare i potenziali candidati. Per ragioni organizzative si prega di prendere appuntamento, telefonando alla Segreteria MAAC oppure inviando una . L Università Bocconi si riserva il diritto di modificare programmi, tempi e docenti indicati nella presente brochure.

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MAAC. Master in Accounting, Auditing & Control. IV Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MAAC. Master in Accounting, Auditing & Control. IV Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MAAC Master in Accounting, Auditing & Control IV Edizione 2013-2014 MAAC Master in Accounting, Auditing & Control Le vicende finanziarie degli ultimi

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MAAC. Master in Accounting, Auditing & Control III Edizione 2012-2013

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MAAC. Master in Accounting, Auditing & Control III Edizione 2012-2013 Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MAAC Master in Accounting, Auditing & Control III Edizione 2012-2013 Gli scandali finanziari degli ultimi anni hanno posto in luce l assoluta necessità

Dettagli

master universitari MiAC Master in Accounting & Control VI Edizione 2009-2010 Via Sarfatti 25 Università Commerciale 20136 Milano Graduate School

master universitari MiAC Master in Accounting & Control VI Edizione 2009-2010 Via Sarfatti 25 Università Commerciale 20136 Milano Graduate School master universitari MiAC Master in Accounting & Control VI Edizione 2009-2010 Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School Via Sarfatti 25 20136 Milano Grazie alle potenzialità delle tecnologie

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. XI Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. XI Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture XI Edizione 2014-2015 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MasterOP. Master in Organizzazione e personale. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MasterOP. Master in Organizzazione e personale. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MasterOP Master in Organizzazione e personale XII Edizione 2014 MasterOP Master in Organizzazione e personale Le competenze nella gestione delle risorse

Dettagli

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE e CONTROLLO di GESTIONE D I R E T T O R E S C I E N T I F I C O

Dettagli

Master di primo livello in Corporate Accounting, Banking & Finance. Facoltà di Economia F. Caffè Università degli Studi Roma Tre

Master di primo livello in Corporate Accounting, Banking & Finance. Facoltà di Economia F. Caffè Università degli Studi Roma Tre Master di primo livello in Corporate Accounting, Banking & Finance Facoltà di Economia F. Caffè Università degli Studi Roma Tre Agenda 1. I motivi per iscriversi 2. Obiettivi formativi e destinatari 3.

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MET. Master in Economia del turismo

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MET. Master in Economia del turismo MET Master in Economia del turismo Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MET Master in Economia del turismo La crescente attenzione con la quale si guarda oggi al turismo come a un settore

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MasterOP. Master in Organizzazione e personale. XIII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MasterOP. Master in Organizzazione e personale. XIII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MasterOP Master in Organizzazione e personale XIII Edizione 2015 MasterOP Master in Organizzazione e personale Le competenze nella gestione delle risorse

Dettagli

Master Universitario di II livello

Master Universitario di II livello C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di INGEGNERIA Master Universitario di II livello Sistemi di Gestione

Dettagli

Fai spiccare le tue potenzialità. Master Sida. Proposta formativa 2010

Fai spiccare le tue potenzialità. Master Sida. Proposta formativa 2010 Fai spiccare le tue potenzialità Master Sida Proposta formativa 2010 Chi è Sida... dal 1985 siamo 140 professionisti per: 1800 aziende 40 istituti bancari 80 enti pubblici 60 studi professionali 24000

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Pensare in termini di mercato è una necessità per la vita delle

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Pensare in termini di mercato è una necessità per la vita delle

Dettagli

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT MASTER IHRM INTERNATIONAL HR MANAGEMENT Gestire Persone e Culture nelle Imprese Internazionali Building Global Talents. Yours. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Facoltà di Scienze

Dettagli

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM Master di I Livello - IX EDIZIONE - A.A. 2015-2016 Premessa Il MIGEM è dedicato a tutti coloro che sentono l esigenza di un programma formativo completo e

Dettagli

INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 INTERNAL AUDIT LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione La funzione di internal audit ha acquisito, negli anni, un ruolo di primaria importanza nell'ambito dell'adozione delle migliori regole

Dettagli

Marketing Management - serale

Marketing Management - serale Marketing Management - serale Master Universitario di primo livello Facoltà di Economia X edizione Anno Accademico 2013/2014 Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale

Dettagli

FOTO. Corso di laurea Economia XXXXX aziendale. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Facoltà di Economia e Giurisprudenza

FOTO. Corso di laurea Economia XXXXX aziendale. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Facoltà di Economia e Giurisprudenza Percorsi Formativi Facoltà di Corso di laurea Economia XXXXX aziendale Facoltà di Economia e Giurisprudenza Servizio orientamento Piacenza - Via Emilia Parmense, 84 Scrivi a servizio.orientamento-pc@unicatt.it

Dettagli

IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE

IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE CUOA Business school Da oltre 50 anni Fondazione CUOA forma la nuova

Dettagli

Business School since 1967

Business School since 1967 Business School since 1967 Molte aziende importanti partecipano e contribuiscono allo sviluppo professionale delle figure che escono da questo Master. Il loro impegno accompagna gli allievi dall inizio

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN COMUNICAZIONE IN AMBITO SANITARIO IN COLLABORAZIONE CON L ISTITUTO NAZIONALE TUMORI-FONDAZIONE PASCALE IRCCS 2 a Edizione Anno Accademico 2012/2013 REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12 SYLLABUS Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Alessandro Cortesi Il primo macro-modulo ha l obiettivo di permettere ai partecipanti di utilizzare con efficacia i sistemi software per la corretta

Dettagli

2009/10 - V EDIZIONE MRE MASTER IN REAL ESTATE

2009/10 - V EDIZIONE MRE MASTER IN REAL ESTATE 2009/10 - V EDIZIONE MRE MASTER IN REAL ESTATE SDA Bocconi School of Management SDA Bocconi School of Management è nata nel 1971 dall Università Bocconi per essere una scuola di cultura manageriale d eccellenza

Dettagli

Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione)

Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione) Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione) OBIETTIVI E COMPETENZE La finanza aziendale sta diventando sempre di più uno strumento fondamentale per la crescita delle imprese,

Dettagli

TECNICO IN AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE

TECNICO IN AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE TECNICO IN AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Operazione Rif. PA n 2010-521/Pr Approvata con Delibera della Giunta Provinciale n 554 del 12 ottobre 2010 I SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL ATTIVITA

Dettagli

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MDT Master in Diritto tributario dell impresa XII Edizione 2013-2014 MDT Master in Diritto tributario dell impresa Il diritto tributario è un tema spesso

Dettagli

INTERNAL AUDIT. Presentazione. Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II. Contrattualistica, Fiscalità e Finanza 1

INTERNAL AUDIT. Presentazione. Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II. Contrattualistica, Fiscalità e Finanza 1 1 Riapertura dei termini iscrizioni Livello II - A.A. 2014-2015 Edizione II Presentazione La funzione di internal audit ha acquisito, negli anni, un ruolo di primaria importanza nell'ambito dell'adozione

Dettagli

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6054 IV Edizione / Formula weekend 2 OTTOBRE 13 NOVEMBRE 2015 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Giovanni Fiori, Professore

Dettagli

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT (Master IHRM) Gestire persone e culture nelle Imprese Internazionali

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT (Master IHRM) Gestire persone e culture nelle Imprese Internazionali Facoltà di Economia Facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere Corso di Master Universitario Interfacoltà di primo livello in INTERNATIONAL HR MANAGEMENT (Master IHRM) Gestire persone e culture

Dettagli

Master Bancario in Area Commerciale

Master Bancario in Area Commerciale Master Bancario in Area Commerciale Premessa Il mondo del credito è in costante evoluzione e le innovazioni si susseguono con sempre maggior frequenza nel campo legislativo, gestionale, organizzativo e

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività

Dettagli

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia MARKETING MANAGEMENT Master serale Anno Accademico 2010-2011 Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale del

Dettagli

piacenza a.a. 2015-16 Corsi di laurea magistrale Economia Facoltà di Economia e Giurisprudenza

piacenza a.a. 2015-16 Corsi di laurea magistrale Economia Facoltà di Economia e Giurisprudenza piacenza a.a. 2015-16 Corsi di laurea magistrale Economia Facoltà di Economia e Giurisprudenza INDICE Laurea magistrale in Gestione d azienda 3 General Management 4 International management, legislation

Dettagli

La gestione integrata dei rischi aziendali

La gestione integrata dei rischi aziendali Facoltà di SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE STRANIERE La gestione integrata dei rischi aziendali Strumento competitivo e a supporto della valutazione del merito creditizio Master Universitario di secondo

Dettagli

Finanza e Controllo di Gestione

Finanza e Controllo di Gestione con il patrocinio di Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bari UNAGRACO BARI Unione Commercialisti ed Esperti Contabili di Bari Master Finanza e Controllo di Gestione II edizione

Dettagli

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA)

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) Coorte: 2008/2009 Il Corso di laurea magistrale in Economia e Direzione Aziendale si propone di fornire una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività

Dettagli

ICT Financial Management

ICT Financial Management ICT Financial Management L ICT ha un ruolo decisivo per lo sviluppo di servizi innovativi orientati all incremento dei ricavi ormai non più basati solo sui prodotti tradizionali e rappresenterà una leva

Dettagli

MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA

MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA CIMBA CIMBA, in Italia dal 1991, è un consorzio di 36 Università americanecon sede a Paderno del Grappa (TV) che organizza programmi

Dettagli

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015)

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015) FAQ Master in Shipping 2016 (aggiornate a luglio 2015) SELEZIONI E AMMISSIONI 1. Qual è la data di scadenza del bando? La scadenza per la presentazione della domanda è giovedì 14 gennaio 2016 alle ore

Dettagli

MASTER : ESPERTO IN PROGETTAZIONE PER LO SVILUPPO LOCALE E LA COOPERAZIONE INTERNAZI NALE

MASTER : ESPERTO IN PROGETTAZIONE PER LO SVILUPPO LOCALE E LA COOPERAZIONE INTERNAZI NALE C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E MASTER : ESPERTO IN PROGETTAZIONE PER LO SVILUPPO LOCALE E LA COOPERAZIONE INTERNAZI NALE Con il patrocinio

Dettagli

FAQ. Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014)

FAQ. Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014) FAQ Master in Finanza Avanzata 2015 (aggiornate a giugno 2014) SELEZIONI E AMMISSIONI 1. Qual è la data di scadenza del bando? La scadenza per la presentazione della domanda è giovedì 23 ottobre 2014 alle

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE. del MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO Marzo 2011 Aprile 2012

BANDO DI SELEZIONE. del MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO Marzo 2011 Aprile 2012 ISTITUTO GUGLIELMO TAGLIACARNE per la promozione della cultura economica BANDO DI SELEZIONE per l ammissione alla XXVIII edizione del MASTER TAGLIACARNE DI SVILUPPO ECONOMICO Marzo 2011 Aprile 2012 OBIETTIVI

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO SECURITY MANAGEMENT

REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO SECURITY MANAGEMENT REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO SECURITY MANAGEMENT Direttore del corso: Chiara Casadio Commissione del Corso di Master: Gianfranco Bonfante Chiara Casadio Cristiana

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN MIDDLE MANAGER COMMERCIALE. GUIDARE I COLLABORATORI ALL INTERNO DELL AZIENDA E NELLA STRUTTURA DI VENDITA - A.A. 2014/15 CFU 27 ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua: Italiano Percentuale

Dettagli

HUMAN RESOURCE MANAGEMENT

HUMAN RESOURCE MANAGEMENT HUMAN RESOURCE MANAGEMENT Corso Post Lauream in Human Resource Management IL CORSO POST LAUREAM L Esperto in gestione delle Risorse Umane è una figura che si occupa della pianificazione, in base agli obiettivi

Dettagli

TECNICO SPECIALIZZATO IN BUDGET E CONTROLLO DI GESTIONE. Percorso formativo

TECNICO SPECIALIZZATO IN BUDGET E CONTROLLO DI GESTIONE. Percorso formativo Corso di specializzazione TECNICO SPECIALIZZATO IN BUDGET E CONTROLLO DI GESTIONE Percorso formativo Moduli propedeutici ELEMENTI DI OFFICE AUTOMATION Foglio elettronico Presentazione multimediale Servizi

Dettagli

LEAN OFFICE & SERVICE

LEAN OFFICE & SERVICE LEAN OFFICE & Percorso di Certificazione Master 2015 People & Organizational Development Realizzato in collaborazione con Telos Consulting Z1139 I Edizione / Executive Education 13 NOVEMBRE 2015 19 DICEMBRE

Dettagli

Alcune esperienze significative nel settore industriale:

Alcune esperienze significative nel settore industriale: CURRICULUM VITAE Nome Luogo e data di nascita Studio Luca Iannettone Napoli, 15/03/1973 Via Cima Tofino 2/c, 38062 Arco (TN) Via Brennero 322, 38121 Trento Telefono 0464/512928; 0461/425172; 3487330988

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

Gestione XXXXX d azienda FOTO. Laurea magistrale. Facoltà di Economia e Giurisprudenza. Piacenza Cremona a.a. 2014 2015. www.unicatt.

Gestione XXXXX d azienda FOTO. Laurea magistrale. Facoltà di Economia e Giurisprudenza. Piacenza Cremona a.a. 2014 2015. www.unicatt. Percorsi Formativi Corso Facoltà di laurea Gestione XXXXX d azienda Facoltà di Economia e Giurisprudenza FOTO Laurea magistrale www.unicatt.it Piacenza Cremona a.a. 2014 2015 www.unicatt.it INDICE Laurea

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO Pagina 1 di 9 ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO DOCENTE MATERIA CLASSE GAROFOLI M. GIUSEPPINA ECONOMIA AZIENDALE V B MERCURIO OBIETTIVI DISCIPLINARI (in conformità

Dettagli

Informatica e Amministrazione aziendale

Informatica e Amministrazione aziendale Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: CORSO A CATALOGO 2011 Informatica e Amministrazione aziendale Corsi di specializzazione Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione:

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER IN ECONOMIA E BANCA

REGOLAMENTO DEL MASTER IN ECONOMIA E BANCA REGOLAMENTO DEL MASTER IN ECONOMIA E BANCA ART. 1 Denominazione e obiettivi formativi Il Master in Economia e Banca nasce (MEBS) dal rapporto di collaborazione tra 1'Università degli Studi di Siena e la

Dettagli

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA SANITÀ LIVELLO II - EDIZIONE VIII A.A. 2015-2016 Presentazione Le aziende sanitarie e sociosanitarie e gli enti e le strutture sanitarie si devono confrontare con una realtà

Dettagli

Milano - Roma - Torino - Napoli

Milano - Roma - Torino - Napoli Milano - Roma - Torino - Napoli Gennaio 2011 Ogni realtà imprenditoriale necessita di input formativi coerentemente pensati e concretamente realizzati per rispondere a specifiche esigenze; partendo dall

Dettagli

GLOBAL ECONOMICS AND SOCIAL AFFAIRS - GESAM LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

GLOBAL ECONOMICS AND SOCIAL AFFAIRS - GESAM LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 GLOBAL ECONOMICS AND SOCIAL AFFAIRS - GESAM LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione Il Global Economics and Social Affairs International Master (GESAM) è organizzato dall Università Ca Foscari

Dettagli

Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell

Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell Chi? Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell area delle Risorse Umane. Giovani professionisti che

Dettagli

I Edizione del Master FINANCIAL ADVISOR

I Edizione del Master FINANCIAL ADVISOR I Edizione del Master FINANCIAL ADVISOR a) L Organismo di Formazione ON LINE SERVICE Soc. Coop., presenta la I edizione del Master in FINANCIAL ADVISOR b) La ON LINE SERVICE Soc. Coop. è un Organismo di

Dettagli

ICT Financial Management

ICT Financial Management ICT Financial Management L ICT ha un ruolo decisivo per lo sviluppo di servizi innovativi orientati all incremento dei ricavi ormai non più basati solo sui prodotti tradizionali e rappresenterà una leva

Dettagli

CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing

CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing CORSO A CATALOGO - 2009 - Corso ID: 6084 - Project management con specializzazione in project financing Regione di Presentazione: ID Corso: Organismo di formazione: Tipo organismo: Data invio telematico:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN FINANZA DI PROGETTO E GESTIONE DELLE IMPRESE CONTRAENTI GENERALI PROJECT FINANCING & GENERAL CONTRACTING anno 2009/2010 Direttore

Dettagli

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Diritto del turismo (14 maggio 22 maggio)

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Diritto del turismo (14 maggio 22 maggio) Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali Corso di formazione in (14 maggio 22 maggio) La formazione nel turismo Nell ultimo ventennio profondi cambiamenti hanno segnato il

Dettagli

MANAGEMENT BANCARIO: ORGANIZZAZIONE, GESTIONE OPERATIVA E COMPETENZE MANAGERIALI I edizione, 21/11/2011-02/04/2012 Codice RA098

MANAGEMENT BANCARIO: ORGANIZZAZIONE, GESTIONE OPERATIVA E COMPETENZE MANAGERIALI I edizione, 21/11/2011-02/04/2012 Codice RA098 MANAGEMENT BANCARIO: ORGANIZZAZIONE, GESTIONE OPERATIVA E COMPETENZE MANAGERIALI I edizione, 21/11/2011-02/04/2012 Codice RA098 Direttore Franco Fontana, Ordinario di Economia e gestione delle imprese

Dettagli

DIRITTO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO LIVELLO I - EDIZIONE XVIII A.A. 2015-2016

DIRITTO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO LIVELLO I - EDIZIONE XVIII A.A. 2015-2016 DIRITTO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO LIVELLO I - EDIZIONE XVIII A.A. 2015-2016 Presentazione li Master intende iniziare con l'introduzione alle nozioni di fondo in materia di diritto costituzionale e

Dettagli

Insight. Chief Financial Officer. Una professione in continua evoluzione (Survey) N. 27 Ottobre 2009

Insight. Chief Financial Officer. Una professione in continua evoluzione (Survey) N. 27 Ottobre 2009 Insight N. 27 Ottobre 2009 Chief Financial Officer. Una professione in continua evoluzione (Survey) In uno scenario di business e finanziario sempre più volatile, il Chief Financial Officer (CFO) si trova

Dettagli

executive master www.cspmi.it General Management Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti.

executive master www.cspmi.it General Management Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti. executive master COURSE www.cspmi.it General Management Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti. EXECUTIVE MASTER COURSE General Management PREMESSA Le figure al timone di un azienda hanno

Dettagli

Università di Modena e Reggio Emilia

Università di Modena e Reggio Emilia CONSORZIO "SYMPOSIUM" Università di Modena e Reggio Emilia Anno accademico 2002-2003 Master in Business Studies LA FACOLTA DI ECONOMIA La Facoltà di Economia dell Università di Modena e Reggio Emilia è

Dettagli

Master in ERP. Direttore Scientifico del Master Prof. Luigino Filice Facoltà di Ingegneria Università della Calabria

Master in ERP. Direttore Scientifico del Master Prof. Luigino Filice Facoltà di Ingegneria Università della Calabria Master in ERP 2 Direttore Scientifico del Master Prof. Luigino Filice Facoltà di Ingegneria Università della Calabria Motivazioni La globalizzazione dei mercati e la crescente spinta competitiva delle

Dettagli

D.D. 11126 PREMESSO CHE

D.D. 11126 PREMESSO CHE D.D. 11126 BANDO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO AI FINI DELL AMMISSIONE AL CORSO DI FORMAZIONE PER MANAGER DIDATTICO DI ATENEO E MANAGER DIDATTICI DI FACOLTA PRESSO L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA:

Dettagli

MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA

MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA CIMBA CIMBA, in Italia dal 1991, è un consorzio di 36 Università americane con sede a Paderno del Grappa (TV) che organizza

Dettagli

CAS Foundation in General Management

CAS Foundation in General Management DSAS 3.GMA.FG CAS Foundation in General Management Il Certificate of Advanced Studies (CAS) Foundation in General Management è il primo dei 4 CAS che compongono l (EMBA) e il primo dei due CAS in cui è

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO. Gestione e sviluppo delle risorse umane

REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO. Gestione e sviluppo delle risorse umane REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Gestione e sviluppo delle risorse umane Direttore del corso: Prof. Edoardo Della Torre Commissione del Corso di Master: Prof.ssa Mara

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN SECURITY MANAGER A.A. 2010/2011 Università degli Studi di Roma Tor Vergata (Facoltà di Giurisprudenza) Direttore:

Dettagli

Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale In SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE E GESTIONE D IMPRESA

Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale In SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE E GESTIONE D IMPRESA Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale In SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE E GESTIONE D IMPRESA ( ore 1000-40 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015

MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015 MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015 Risorse Umane Docenti qualificati 2 borse di studio Laboratori interattivi Stage + job placement con oggilavoro.com Esperto in Gestione delle Risorse

Dettagli

27 ottobre 1953 a Broadstairs (GB) Sassari

27 ottobre 1953 a Broadstairs (GB) Sassari INFORMAZIONI PERSONALI Nome e cognome Data e luogo di nascita Residenza 27 ottobre 1953 a Broadstairs (GB) Sassari ESPERIENZE PROFESSIONALI Date (da a) 01.01.2011 ad oggi Comune di Sassari Ente Locale

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN MIDDLE MANAGER COMMERCIALE. GUIDARE I COLLABORATORI ALL INTERNO DELL AZIENDA E NELLA STRUTTURA DI VENDITA A.A.

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN MIDDLE MANAGER COMMERCIALE. GUIDARE I COLLABORATORI ALL INTERNO DELL AZIENDA E NELLA STRUTTURA DI VENDITA A.A. CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN MIDDLE MANAGER COMMERCIALE. GUIDARE I COLLABORATORI ALL INTERNO DELL AZIENDA E NELLA STRUTTURA DI VENDITA A.A. 2013/14 Il corso consente di vivere una full immersion in azienda:

Dettagli

CONTROLLO DI GESTIONE E PIANIFICAZIONE STRATEGICA

CONTROLLO DI GESTIONE E PIANIFICAZIONE STRATEGICA Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo CONTROLLO DI GESTIONE E PIANIFICAZIONE STRATEGICA

Dettagli

Master di I livello SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE E GESTIONE D IMPRESA. (1500 ore 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE E GESTIONE D IMPRESA. (1500 ore 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE E GESTIONE D IMPRESA (1500 ore 60 CFU) Anno Accademico 014/015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica

Dettagli

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT Facoltà di Economia Facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere Corso di Master Universitario Interfacoltà di primo livello in INTERNATIONAL HR MANAGEMENT Programma Aziende Partner 1 Il Master

Dettagli

I DUE CICLI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO

I DUE CICLI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO INTRODUZIONE A CONTABILITÀ ANALITICA E BUDGET NEGLI ATENEI Silvia Cantele Dipartimento di Economia Aziendale Università degli Studi di Verona 20 giugno 2013 I DUE CICLI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Pianificazione

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA e DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL IMPRESA MARIO LUCERTINI MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INGEGNERIA PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Dettagli

La visione e il controllo d impresa alla luce di Basilea 2

La visione e il controllo d impresa alla luce di Basilea 2 In collaborazione con consulenti di formazione integrati in rete Organizza la IV Edizione di Corso di Alta Formazione Imprenditoriale e Manageriale La visione e il controllo d impresa alla luce di Basilea

Dettagli

MANAGEMENT DELLA SICUREZZA E GOVERNANCE PUBBLICA - MASGOP

MANAGEMENT DELLA SICUREZZA E GOVERNANCE PUBBLICA - MASGOP MANAGEMENT DELLA SICUREZZA E GOVERNANCE PUBBLICA - MASGOP Master di I Livello - A.A. 2015/2016 Premessa Il tema dell innovazione della Pubblica amministrazione italiana richiede oggi, dopo anni di dibattito

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Corso di laurea magistrale in Economia e Commercio Corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

Relazione integrata sull attività dell Internal Audit, dell Organismo di Vigilanza e Quality Management

Relazione integrata sull attività dell Internal Audit, dell Organismo di Vigilanza e Quality Management Relazione integrata sull attività dell Internal Audit, dell Organismo di Vigilanza e Quality Management Voce Controllo del Documento Informazioni Documento Informazione Identificativo documento DIR-IA

Dettagli

Oggetto Bando di ammissione al Master di I Livello in Credito e relazioni commerciali nelle Banche di Credito Cooperativo (BCC) a.a.

Oggetto Bando di ammissione al Master di I Livello in Credito e relazioni commerciali nelle Banche di Credito Cooperativo (BCC) a.a. Prot n.21617-i/7 Foggia, 12/09/2013 Rep. A.U.A. n.313-2013 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017

CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017 CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017 Presentazione Il Master ha lo scopo di qualificare professionalmente nell ambito della consulenza filosofica i laureati

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN DIREZIONE AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE - CFO

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN DIREZIONE AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE - CFO REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN DIREZIONE AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE - CFO 7^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 Articolo 1 Istituzione del Master L Università

Dettagli

formatevi per un solido futuro

formatevi per un solido futuro formatevi per un solido futuro g e n n a i o - l u g l i o 2 0 1 3 AL TUO FIANCO PER FARTI VINCERE NUOVE SFIDE FORMEDIL - BARI LA FORMAZIONE PROFESSIONALE PER L EDILIZIA nel territorio barese Formedil-Bari

Dettagli

SPECIALISTICI 2 0 1 5-2016 IL CONTROLLO DI GESTIONE PER RECUPERARE ED INCREMENTARE LA REDDITIVITÀ AZIENDALE. Con la collaborazione scientifica di:

SPECIALISTICI 2 0 1 5-2016 IL CONTROLLO DI GESTIONE PER RECUPERARE ED INCREMENTARE LA REDDITIVITÀ AZIENDALE. Con la collaborazione scientifica di: SPECIALISTICI 2 0 1 5-2016 IL CONTROLLO DI GESTIONE PER RECUPERARE ED INCREMENTARE LA REDDITIVITÀ AZIENDALE Con la collaborazione scientifica di: PRESENTAZIONE DEL MASTER CONTROLLO DI GESTIONE master specialistico

Dettagli

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Destination Management (27 marzo 14 maggio)

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Destination Management (27 marzo 14 maggio) Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali Corso di formazione in (27 marzo 14 maggio) La formazione nel turismo Nell ultimo ventennio profondi cambiamenti hanno segnato il turismo

Dettagli