L ABC. dell assicurazione malattie. Breve guida all assicurazione malattie con consigli utili per la famiglia Santi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ABC. dell assicurazione malattie. Breve guida all assicurazione malattie con consigli utili per la famiglia Santi"

Transcript

1 L ABC dell assicurazione malattie Breve guida all assicurazione malattie con consigli utili per la famiglia Santi L ABC dell assicurazione malattie 1

2 Indice La famiglia Santi si presenta...4 Qual è l assicurazione più adatta a me?...6 Quale cassa malati scegliere? Come ridurre i premi? I conti tornano?...22 Come mantenersi in salute...28 Indirizzi utili nel campo della sanità pubblica L ABC dell assicurazione malattie 2

3 L ABC dell assicurazione malattie con la famiglia Santi L assicurazione obbligatoria delle cure medicosanitarie (AOMS) è una delle più importanti conquiste sociali della Svizzera. L assicurazione base garantisce un assistenza sanitaria di prim ordine a tutta la popolazione. L opuscolo «l ABC dell assicurazione malattie» risponde alle domande degli assicurati sull assicurazione malattie. La famiglia Santi è il filo conduttore di questo opuscolo perché tutti i temi trattati hanno un solo protagonista: la persona assicurata. La famiglia Santi mostra inoltre come l assicurazione malattie ci accompagni in tutte le situazioni e le fasi della nostra vita, dall infanzia alla vecchiaia. Ci auguriamo che «l ABC dell assicurazione malattie» si riveli una lettura piacevole e soprattutto che possa contribuire a far capire meglio l universo della sanità pubblica svizzera. Sul nostro opuscolo Plus2 abbiamo pubblicato una serie di dati, cifre e grafici più dettagliati sugli assicuratori malattie e sul sistema sanitario del nostro Paese. L ABC dell assicurazione malattie 3

4 La famiglia Santi si presenta Claudine Santi-Favre Età: 69 anni Professione: commessa in pensione Hobby: cucina, moda, walking Anche per noi assicurati anziani è meglio prevenire che curare. Promuovere la salute con incentivi offerti dall assicurazione malattie può essere uno stimolo importante per spingere la gente a darsi fare per mantenere o migliorare la propria salute. Yanik Santi Età: 8 anni Professione: scolaro Hobby: monopattino, videogiochi, smartphone Per adesso non ci penso proprio all assicurazione malattie. Mi basta che il medico mi guarisca quando ho la febbre. Ma senza fretta, perché se sono ammalato posso starmene a casa a Giuseppe Santi Età: 74 anni Professione: falegname in pensione Hobby: fare passeggiate, giocare a carte In passato i nonni stavano in famiglia. Oggi, invece, molte persone anziane devono affidarsi all assistenza domiciliare. Anche se l assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie tiene debitamente conto di questa situazione, curare e assistere le persone anziane in casa può rivelarsi molto caro. Perciò è importante informarsi bene in proposito. Piero Santi Età: 42 anni Professione: impiegato di banca Hobby: mountain bike, palestra I premi della cassa malati possono pesare molto sul bilancio familiare. Perciò sono contento di poter scegliere liberamente l assicuratore più conveniente, visto che l assicurazione di base offre a tutti le stesse prestazioni. Ciò favorisce una certa competizione e concorrenza tra le casse malati. Anche optare per un modello assicurativo alternativo mi permette di risparmiare sui premi. L ABC dell assicurazione malattie 4

5 Michela Santi Età: 40 anni Professione: insegnante Hobby: leggere, ascoltare musica, yoga Gravidanza, parto e maternità obbligano le donne a usufruire in misura maggiore delle prestazioni assicurative. Il principio della solidarietà, a cui si ispira l assicurazione delle cure medico-sanitarie, garantisce che non siano soltanto le donne a doversi assumersi questi costi. Samira Santi Età: 17 anni Professione: fioraia in formazione Hobby: amici, musica rock e punk, animali Tra qualche mese dovrò occuparmi io stessa della mia assicurazione malattie. Dopo aver finito la formazione, molti giovani adulti se ne vanno all estero per qualche tempo. Per loro è importante avere una copertura assicurativa adatta al paese in cui si trovano pagando un premio che si possono permettere. Elisa Santi Età: 80 anni Professione: prozia di Yanik Hobby: giocare a carte, andare in crociera Quando ero giovane assicurarsi non era obbligatorio. Perciò, se una persona non assicurata si ammalava, la cosa poteva avere ripercussioni molto pesanti sul bilancio familiare. Il sistema che abbiamo oggi è decisamente migliore perché si basa sul principio della solidarietà: le persone sane pagano anche per quelle malate e i giovani per gli anziani. Micio Santi Età: 5 anni Professione: gatto di casa Hobby: catturare topi, godersi la vita «Le mie sette vite sono un assicurazione eccellente». (A dire il vero, ci sono degli assicuratori malattie che propongono un assicurazione per gli animali. Ovviamente è un assicurazione complementare e le prestazioni non sono a carico dell assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie). L ABC dell assicurazione malattie 5

6 Qual è l assicurazione più adatta? Giuseppe Santi Come posso assicurarmi al meglio? Mi hanno consigliato di farmi operare l anca in un ospedale che si trova in un cantone diverso dal mio cantone di domicilio. Mi chiedo se l assicurazione di base si assumerà tutte le spese. Dal 1 gennaio 2012 i pazienti possono scegliere liberamente un ospedale in Svizzera a condizione che figuri sull elenco cantonale degli ospedali. Gli assicuratori malattie e il cantone di domicilio del paziente si assumono ciascuno la metà dei costi per la degenza. Per la precisione, partecipano ai costi solo per l importo equivalente a quello pagato per il trattamento offerto nel cantone di domicilio del paziente. La differenza è a carico dell assicurazione complementare oppure del paziente stesso. Questa regola si applica se l intervento può essere fatto anche in un ospedale del cantone di domicilio dell assicurato. I costi vengono invece assunti per intero dal cantone di domicilio e dall assicurazione se l intervento lo si può eseguire solo al di fuori del cantone di domicilio o quando si tratta di un urgenza. Con l assicurazione complementare «reparto comune in tutta la Svizzera» si evitano eventuali ripercussioni finanziarie dovute a una lacuna assicurativa. Claudine Santi-Favre Io ho scelto l assicurazione «reparto privato». Quali sono le prestazioni previste da questa assicurazione complementare? L assicurazione di base paga solo la degenza in una camera a più letti del reparto comune di un ospedale. Con l assicurazione complementare «reparto privato» Claudine Santi ha diritto a una camera singola e alle cure prestate dal primario o da un medico di sua scelta. Piero Santi Il dentista scolastico ha prescritto un apparecchio mandibolare per Yanik. Il preventivo supera i franchi. L assicurazione malattie si assume almeno una parte delle spese? Il trattamento odontoiatrico non è una prestazione obbligatoria. Fanno eccezione le patologie gravi e inevitabili dell apparato masticatorio. I costi delle cure sono assunti dall assicurazione di base solo nella misura in cui l affezione abbia valore di malattia. È possibile assicurare le cure dentarie stipulando l assicurazione complementare. L ABC dell assicurazione malattie 6

7 Ho prenotato una crociera di due mesi. Costa meno dell assistenza domiciliare ed è molto più divertente. Chissà se l assicurazione malattia si assume una parte dei costi di assistenza prestati sulla nave da crociera. Perché non propongono una crociera solo per chi fa yoga? Mi sento al sicuro sulla «barca della solidarietà» dove tutti remano in sincronia. Bello, per salutarla le canto «Per Elisa». Mi sa che dovrò trovarmi qualcuno per farmi fare le coccole. Buono a sapersi Principio di solidarietà significa che una persona non è abbandonata a sé stessa i membri di una data comunità si offrono mutua assistenza la solidarietà vige tra giovani e anziani, malati e sani, uomini e donne la solidarietà vige anche tra persone più agiate e meno agiate l assicurazione AOMS si basa sul principio della solidarietà. L ABC dell assicurazione malattie 7

8 Qual è l assicurazione più adatta? Michela Santi La mia ginecologa mi ha consigliato di fare una mammografia a titolo preventivo. L assicurazione di base paga gli esami preventivi? A determinate condizioni (casi di tumore al seno in famiglia, età) l assicurazione di base si assume ogni due anni i costi della mammografia. Alcuni cantoni si assumono i costi di questo esame a partire da una certa età della donna senza che vi siano stati casi di cancro al seno in famiglia. La legge definisce in modo esaustivo gli esami di prevenzione a carico dell assicurazione di base. Le assicurazioni complementari coprono anche altri esami preventivi. Samira Santi Dopo l apprendistato vorrei andare all estero a imparare le l ingue. L assicurazione di base mi offre una copertura sufficiente? In caso di malattia all estero, l assicurazione di base si assume i costi del medico e dell ospedale per i trattamenti di urgenza secondo le tariffe applicate in Svizzera. Nei paesi che non fanno parte dell UE tra cui gli USA e il Giappone la copertura potrebbe anche non essere sufficiente e quindi toccherà alla persona assicurata assumersi i costi scoperti. Per tutelarsi è opportuno stipulare un apposita assicurazione complementare «viaggi». Elisa Santi Che il capitano mi offra la cena, mi sembra il minimo. Ma chi paga le altre spese della crociera? L assicurazione di base paga una parte delle prestazioni di cura fornite per esempio tramite lo Spitex se sono state prescritte dal medico di famiglia o dal medico che ha richiesto il ricovero. Vengono pagate le azioni finalizzate alla cura, tipo pulire e fasciare una ferita. A fornire queste prestazioni di cura devono essere i fornitori di prestazioni riconosciuti. Perciò l assicurazione di base non versa un franco per la crociera. Bisognerebbe invece chiedersi quanto pagherebbe pagare Elisa Santi per i lavori di casa, i pasti e qualcuno che le tenga compagnia se rimanesse a casa. Tutto sommato, la crociera costa molto meno. L ABC dell assicurazione malattie 8

9 Chi è domiciliato in Svizzera è tenuto a stipulare l assicurazione di base. Ciascuno è libero di scegliere la cassa malati che preferisce. L assicurazione malattie obbligatoria (AOMS) garantisce a tutti gli assicurati indipendentemente da età, sesso e domicilio prestazioni in caso di malattia, infortunio (se non interviene un assicurazione infortuni) e maternità. Le assicurazioni complementari integrano le prestazioni di base in funzione delle esigenze individuali degli assicurati. Assicurazione di base L assicurazione di base garantisce un assistenza medica di prim ordine per tutti. L assicurazione delle cure medico-sanitarie è obbligatoria e si assume i costi per le cure ambulatoriali prestate dal medico di famiglia o dall ospedale e la parte delle spese ospedaliere in caso di degenza (45 per cento a partire dal 2017). La legge sull assicurazione malattie (LAMal) e le relative ordinanze stabiliscono le prestazioni a carico dell assicurazione di base. Tutti gli assicuratori malattie forniscono le stesse identiche prestazioni. Se non si è sicuri che l assicurazione di base assuma una determinata prestazione ad esempio le terapie per una malattia rara occorre chiarire tempestivamente con il medico e l assicuratore malattie chi si assume i costi. L assicurazione di base copre i costi per malattia e maternità, come pure per gli infortuni se non vi provvede un altro assicuratore. Se possibile oppure se l assicurato non sceglie in altro modo (libera scelta dell ospedale) le prestazioni vengono fornite nel cantone di domicilio o nel luogo di lavoro. Sono assicurati anche i trattamenti d urgenza all estero se non è possibile o non è opportuno affrontare il viaggio di ritorno in Svizzera. Grazie agli accordi bilaterali tra Svizzera e Unione Europea, gli assicurati che si trovano a soggiornare (ad es. per vacanze) in uno Stato dell UE possono usufruire delle stesse prestazioni mediche necessarie fornite alle persone residenti. Le assicurazioni complementari sono facoltative e gli assicurati le possono scegliere in base alle esigenze individuali. A differenza dell assicurazione di base, l assicuratore non è obbligato ad ammettere tutte le persone interessate a stipulare l assicurazione complementare. Egli può rifiutare la copertura oppure applicare delle riserve. Le assicurazioni complementari scelte più di frequente sono: reparto semiprivato o privato in ospedale, cure dentarie, indennità giornaliera, medicina alternativa e reparto comune negli ospedali di tutta la Svizzera. Le assicurazioni complementari variano da un assicuratore malattie all altro Le prestazioni sono differenti. Di conseguenza variano anche i premi (in funzione dell età, sesso e regione). Gli assicuratori possono applicare delle riserve o procedere a esclusioni. Anche per le assicurazioni complementari esiste la libertà di scelta. Assicuratori e assicurati possono disdire l assicurazione complementare in seguito all evento assicurato (si veda a questo proposito le Condizioni Generale di Assicurazione CGA). La maggior parte degli assicuratori non fa comunque uso di questo diritto. L ABC dell assicurazione malattie 9

10 Qual è l assicurazione più adatta? «Reparto comune in tutti gli ospedali della Svizzera» Se un paziente sceglie un ospedale in un cantone che ha costi più elevati di quelli del cantone di domicilio, l assicurazione reparto comune si assume i costi non coperti. Infatti, il cantone e le assicurazioni malattie pagano solo l importo che pagherebbero nel cantone di domicilio del paziente. Il cantone e l assicuratore si assumono la differenza soltanto in caso di urgenza o di un trattamento che non può essere prestato nel cantone di domicilio. In tutti i casi, l ospedale scelto deve figurare sull elenco degli ospedali del cantone. Con l assicurazione complementare «reparto comune in tutti gli ospedali della Svizzera» l assicurato evita eventuali lacune assicurative. Assicurazioni complementari per trattamenti ambulatoriali Terapisti non medici Vaccinazioni profilattiche Occhiali e lenti a contatto Trattamenti ortodontici nei bambini Medicina alternativa, ecc. Buono a sapersi Gli assicurati possono scegliere liberamente un ospedale (reparto comune) in tutta la Svizzera L ospedale deve figurare sull elenco degli ospedali di un cantone L Assicurazione complementare «reparto comune in tutti gli ospedali della Svizzera» copre eventuali lacune assicurative Le assicurazioni complementari per i trattamenti ambulatoriali sono raccomandate per tutti coloro che non vogliono rinunciare alle pratiche di medicina alternativa. «Reparto privato in ospedale» L assicurato può farsi ricoverare in una camera singola in un ospedale di sua scelta. Di regola a curare l assicurato è il primario o il medico scelto dall assicurato. «Reparto semiprivato in ospedale» In caso di degenza l assicurato ha una camera a due letti. Anche in questo caso è il primario ad occuparsi del paziente. Negli ospedali con medici accreditati l assicurazione permette al paziente di scegliere liberamente il medico curante. Altre assicurazioni complementari Assicurazione complementare viaggi Utile soprattutto quando ci si reca in paesi con elevati costi sanitari e di trasporto (ad es. gli Stati Uniti). Raccomandiamo di chiedere informazioni al proprio assicuratore. Assicurazione indennità giornaliera È consigliata se l assicurato percepisce il salario solo per un periodo limitato in caso di malattia. Quando si cambia impiego è opportuno chiarire la questione con il nuovo datore di lavoro. L ABC dell assicurazione malattie 10

11 Lo yoga mi fa bene. Sono contenta che l assicurazione versi un contributo. Lo skateboard mi piace troppo. E finora non mi sono mai fatto male. Se devo farmi visitare, scelgo il primario più carino. Se mi ammalo voglio essere curato bene e in modo efficiente. Perciò scelgo «managed care» Io mi fido del mio medico e mi rivolgo a lui se mi serve un consiglio. Il modello medico di famiglia è quello che fa per me. Preferisco non perdere tempo in sala d attesa. Perciò scelgo Telmed. Basta una telefonata quando ne ho bisogno. Sono sano e ho uno stile di vita sano. Quindi posso tranquillamente aumentare la franchigia. L assicurazione di base assume i trattamenti ambulatoriali prestati da: medici (di regola medicina tradizionale) chiropratici persone che effettuano prestazioni su prescrizione o indicazione del medico (fisioterapista, ergoterapista, personale Spitex ecc.) analisi prescritte dal medico (per es. esami di laboratorio) trattamento e degenza a tempo indeterminato nel reparto comune di un ospedale che figura su un elenco cantonale degli ospedali cure domiciliari (Spitex) o in una casa di cura medicamenti prescritti dal medico cure dentarie se causate da grave malattia contributo alle cure balneari prescritte dal medico contributo alle spese di salvataggio e trasporto necessarie dal profilo medico infortuni: stesse prestazioni come per la malattia, se non interviene l assicurazione infortuni in caso di maternità si assumono i costi per gli esami di controllo, parto ecc L ABC dell assicurazione malattie 11

12 Quale cassa malati scegliere? Claudine Santi-Favre Ho stipulato l assicurazione di base e l assicurazione complementare presso lo stesso assicuratore malattie. Adesso vorrei cambiare cassa malati per l assicurazione di base. È possibile scegliere l assicurazione base e quella complementare presso due differenti assicuratori. Se si cambia l assicurazione di base, il nuovo assicuratore malattie deve ammettere la richiedente senza applicare riserve o condizioni. Se cambia l assicurazione complementare, Claudine Santi-Favre deve compilare un modulo con domande sul suo stato di salute. L assicurazione complementare può limitare le prestazioni oppure rifiutare l ammissione. Anche l età può costituire un motivo di rifiuto per le assicurazioni complementari. Giuseppe Santi Per quanto ne so io, tutte le casse malati offrono le medesime prestazioni. Perciò non importa con quale assicurazione si stipula l assicurazione. L importo dei premi non è il solo criterio che conta nella scelta di un determinato assicuratore. La libera scelta favorisce la qualità del servizio e spinge l assicuratore malattie a cercare nuove soluzioni a costi convenienti. Anche per l assicurazione di base vi possono essere delle differenze a livello di proposte, ad esempio per i modelli che rientrano nel cosiddetto «managed care». Michela Santi Ho letto che l agopuntura aiuta ad alleviare l emicrania. La mia assicurazione malattie si assume i costi del trattamento? Per medicina complementare si intende un insieme di vecchie e nuove pratiche mediche che considerano la persona nella sua essenza e non considera soltanto i sintomi. L agopuntura è assunta dall assicurazione malattie. Lo stesso vale, provvisoriamente, per altre pratiche di medicina alternativa. Inoltre l assicurazione di base rimborsa numerosi medicamenti di medicina complementare. Per coprire altri trattamenti di medicina complementare occorre tuttavia stipulare un assicurazione complementare. L ABC dell assicurazione malattie 12

13 Elisa Santi Io viaggio molto in Svizzera e all estero. Le crociere sono un esempio concreto. Quale assicurazione malattie mi dà la possibilità di consultare senza troppe difficoltà un medico se mi sembra che ci sia qualcosa che non va? Questo non dipende in primo luogo da una determinata assicurazione malattie quanto piuttosto dai modelli che l assicurazione propone. Con il modello medico di famiglia l assicurato si impegna invece a consultare dapprima il suo medico di famiglia. Con i modelli di telemedicina si valuta per telefono se e a chi l assicurato deve rivolgersi. Di regola gli assicuratori hanno dei numeri di servizio appositi per quando si telefona dall estero. Vi invitiamo a chiedere maggiori informazioni alla vostra assicurazione. Samira Santi Se voglio riuscire a cavarmela da sola, devo stare attenta a come spendo i soldi. Perciò, scelgo l assicurazione che mi offre i premi più vantaggiosi. Tra le varie offerte delle casse malati Samira può scegliere quella che soddisfa meglio le sue esigenze. Nell assicurazione di base è garantita la libertà di scelta. Per cambiare assicuratore deve solo rispettare i termini e le scadenze fissate per la disdetta. Piero Santi Ho sentito dire che ci sono delle assicurazioni malattie molto piccole ma molto convenienti. Chissà se fanno anche al mio caso. La maggior parte degli assicuratori malattie opera su tutto il territorio svizzero. Alcuni accettano solo assicurati domiciliati in determinati cantoni o regioni. L ABC dell assicurazione malattie 13

14 Quale assicurazione malattie scegliere? Le prestazioni dell assicurazione di base sono stabilite per legge e la bontà delle prestazioni non cambia da un assicuratore all altro. Cambia invece l importo dei premi da pagare, i quali sono in funzione dei costi che l assicuratore malattie deve assumersi per i propri assicurati. L assicurato può abbassare il premio da pagare scegliendo tra i vari modelli (medico di famiglia, HMO e via dicendo) quello più conveniente e fissando una franchigia più elevata. Chi ha compiuto i 18 anni di età può stipulare l assicurazione malattie. Per raffrontare i prezzi, si può utilizzare il calcolatore dell Ufficio federale della sanità pubblica ( oppure consultare i siti di raffronto privati. Anche l associazione di settore santésuisse mette a disposizione uno strumento per calcolare la franchigia dopo che i nuovi premi È proprio necessario avere diversi assicuratori che offrono le stesse identiche prestazioni nel campo dell assicurazione di base? La legge sull assicurazione malattie prevede la libera concorrenza tra più assicuratori. La competizione promuove la ricerca di soluzioni innovative a vantaggio degli assicurati, che beneficiano della libera scelta. La concorrenza tra gli assicuratori malattia incrementa la qualità dei servizi, favorendo l efficienza e l efficacia delle attività svolte. Se, dopo aver dedotto le prestazioni versate e le spese amministrative, il bilancio d esercizio chiude con un eccedenza di premi, si procede ad adeguarli per l anno successivo. Dal momento che per legge gli assicuratori malattie non possono fare utili, le eventuali eccedenze vanno interamente a favore degli assicurati. sono stati annunciati nel corso dell autunno (www.monsieur-sante.ch). Le informazioni sono inoltre reperibili presso le varie organizzazioni dei consumatori. Assicurazioni complementari Le offerte degli assicuratori malattie si differenziano per prestazioni, prezzo e servizi e sono soggette come d altronde anche le altre assicurazioni private alla legge sul contratto d assicurazione (LCA). Gli assicuratori malattie possono configurare il ventaglio delle prestazioni come meglio credono e possono pronunciare riserve o rifiutare del tutto l ammissione degli assicurati. L importo del premio non deve comunque essere il solo criterio nello scegliere presso quale assicuratore stipulare l assicurazione di base o quelle complementari. Anche un buon servizio può essere un valido motivo per preferire un assicuratore a un altro nonostante i premi più alti. Cambio dell assicuratore Se si vuole cambiare l assicuratore occorre assolutamente rispettare il termine di disdetta e di preavviso. Per l assicurazione di base è consentito disdire per la fine di giugno o dicembre rispettando il termine di preavviso di tre mesi. Ma questo vale solo per gli assicurati con una franchigia di 300 franchi (bambini: 0 franchi) e l assicurazione di base standard (quindi non per i modelli alternativi quali il modello HMO o Telmed). Per tutte le altre varianti si applica la disdetta per la fine dell anno con un preavviso di tre mesi. In considerazione della pubblicazione con cadenza annuale dei nuovi premi, gli assicurati che vogliono cambiare assicuratore possono disdire l assicurazione L ABC dell assicurazione malattie 14

15 Perché i premi nell assicurazione di base non sono uguali per tutti? L ammontare del premio dipende dal cantone di domicilio, dall assicuratore e dal fatto che la persona assicurata abbia compiuto 18 o 25 anni di età. A seconda della sua estensione, all interno di un cantone si possono avere più regioni di premio con importi di premio differenti. entro il 30 novembre con effetto 31 dicembre. Questo vale per tutti i modelli assicurativi e le franchigie, anche nel caso in cui non vi sia un aumento o una riduzione dei premi. Eccezione: se si vuole incrementare la franchigia senza cambiare cassa malati si può comunicare al proprio assicuratore l importo scelto per la nuova franchigia entro il 31 dicembre. Disdetta dopo la comunicazione dei nuovi premi Di regola l assicuratore notifica in ottobre l importo dei premi dell anno susseguente. In questo caso si applica un termine di disdetta di un solo mese, indipendentemente dal fatto che i premi salgano, scendano o restino uguali. La disdetta ha effetto dal 31 dicembre. La lettera di disdetta Buono a sapersi Massima libertà di scelta: ogni assicuratore malattie che opera sul territorio nazionale è obbligato ad ammettere nell assicurazione di base una persona domiciliata in Svizzera. Nell assicurazione di base non si possono applicare riserve e limitare o rifiutare le prestazioni. (preferibilmente raccomandata) deve pervenire all assicuratore entro il 30 novembre. I servizi di comparazione online, l Ufficio federale della sanità pubblica e santésuisse hanno elaborato delle lettere di disdetta standardizzate. La disdetta diventa effettiva soltanto dopo che il nuovo assicuratore ha comunicato a quello precedente di assicurare la persona che ha fatto richiesta. La tutela assicurativa resta in qualsiasi caso garantita. Se si cambia l assicurazione di base non è necessario disdire anche le assicurazioni complementari presso il vecchio assicuratore malattie. Non è permesso condizionare l assicurazione di base alla stipulazione di un assicurazione complementare. Per quanto riguarda le assicurazioni complementari occorre fare attenzione ai termini di disdetta, perché non sono sempre uguali. Ad essere determinanti sono le Condizioni Generali di Assicurazione (CGA). L assicuratore malattie deve comunicare l aumento dei premi con un preavviso di almeno due mesi. Se questa comunicazione avviene in ritardo, l aumento dei premi è differito di conseguenza. Esempio: comunicazione in novembre = aumento dei premi dal 1 febbraio. L ABC dell assicurazione malattie 15

16 Come ridurre i premi? Piero Santi I premi mensili pesano molto sul bilancio familiare. Vorrei che tutti siano assicurati bene senza però spendere troppo. Gli assicuratori malattie utilizzano il 95 per cento dei premi incassati per pagare le fatture dei fornitori di prestazioni (ospedali, medici, fisioterapisti, farmacie ecc.). Il resto serve a coprire le spese amministrative pari al cinque per cento. Ogni assicurato può abbassare i propri premi alzando facoltativamente la franchigia oppure scegliendo un modello assicurativo particolare, quali il modello medico di famiglia, managed care, Telmed e simili. Michela Santi Tra qualche settimana riprendo a lavorare a tempo parziale. Questo incide sul premio della mia assicurazione malattie? Chi lavora più di otto ore la settimana presso uno stesso datore di lavoro è assicurato contro gli infortuni professionali e non professionali. In questo caso si consiglia di escludere gli infortuni dall assicurazione malattie. Così facendo, il premio scende del sette per cento al massimo. Quando si smette di lavorare, occorre riattivare la copertura infortunistica. Giuseppe Santi Io mi fido del mio medico di famiglia e perciò non sono mai andato da un altro medico. Posso trarre un utile da questa situazione? Il premio scende se l assicurato sceglie il modello medico di famiglia a cui ha aderito anche il suo medico. L assicurato si impegna a rivolgersi prima al proprio medico di famiglia per il trattamento. L ABC dell assicurazione malattie 16

17 Samira Santi Posso aumentare l importo della franchigia anche a metà anno? Questo mi permetterebbe di risparmiare un bel po di soldi sino alla fine dell anno. Il passaggio a una franchigia più bassa è possibile per la fine di un anno. L importo della nuova franchigia va comunicato per iscritto alla cassa malati entro il 30 novembre (la lettera deve pervenire all assicuratore entro tale data). La scelta di una franchigia più alta può avvenire solo per l inizio di un anno civile. Il nuovo importo deve essere comunicato per iscritto alla cassa malati entro il 31 dicembre (attenzione alle festività!). Claudine Santi-Favre Alla mia età è ancora possibile cambiare assicuratore malattie per le assicurazioni complementari? Per le assicurazioni complementari fa stato quanto disposto dalla legge sul contratto d assicurazione LCA. In base alla libertà contrattuale prevista dalla legge, l assicuratore malattie può condizionare la stipulazione dell assicurazione complementare all esame dello stato di salute e quindi può apporre riserve o rifiutare l ammissione. A partire da una certa età vi è quindi il pericolo di vedersi rifiutata l ammissione a determinate assicurazioni complementari. Elisa Santi Mi hanno detto che svegliarsi il mattino senza dolori dopo i 50 anni significa una sola cosa: che sei morto. Ma che cosa succede con i premi quando una persona muore? Cara signora Santi, Lei è la prova vivente che quanto detto non corrisponde a verità! Le sarà pur capitato negli ultimi 30 anni di svegliarsi senza un acciacco, o no? Per tornare alla Sua domanda: l obbligo di pagare i premi termina alla fine del mese in cui è avvenuto il decesso dell assicurato. A tale scopo occorre inviare il certificato di morte all assicuratore. L ABC dell assicurazione malattie 17

18 Come ridurre i premi? La qualità dell assistenza sanitaria in Svizzera è molto elevata. E si sa che la qualità ha il suo prezzo. Di conseguenza, il premio dell assicurazione malattie può gravare molto sul bilancio familiare, specie per le fasce di reddito più basse. Riuscire a contenere i costi della sanità è perciò interesse comune sia degli assicurati che dei contribuenti. Gli assicurati possono aiutare a mantenere bassi i costi dell assistenza sanitaria anche con i loro comportamenti. Questo può avvenire, ad esempio, evitando di correre dal medico per un nonnulla. Oppure conducendo uno stile di vita sano: fare attività fisica in modo sufficiente e seguire una dieta equilibrata migliora non solo il benessere psicofisico, ma aiuta anche a prevenire le malattie tipiche della società del benessere. Alcune scelte personali possono influire direttamente sull importo dei premi e incidere positivamente sul bilancio familiare. Tra le varie possibilità ricordiamo: L importo del premio per l assicurazione malattie è adeguato? Il premio per l assicurazione malattie è un premio individuale. Sta a dire che il premio non è in funzione del reddito personale. La «perequazione sociale» ossia la compensazione per i salari più bassi avviene tramite il pagamento delle riduzioni di premio. Dal momento che circa il 40 per cento dei costi della sanità è coperto tramite le imposte, le persone con un reddito superiore intervengono in misura consistente a finanziare l assistenza sanitaria. la scelta di modelli assicurativi particolari (i cosiddetti modelli managed care, come il modello del medico di famiglia o quello HMO) l aumento della franchigia la disdetta di assicurazioni complementari la sospensione dell assicurazione (per es. se il servizio militare dura più di 60 giorni consecutivi oppure disdire la copertura infortuni se è già assicurata dal datore di lavoro) l impegno a richiedere un secondo parere medico («second opinion») il cambio di assicuratore malattie la domanda di riduzione dei premi (non necessario in tutti i cantoni) Managed care e modelli HMO Alcuni assicuratori malattie collaborano con i centri della salute in cui lavorano dei medici in pianta stabile. In caso di malattia, la persona assicurata si rivolge al centro per ricevere le cure del caso. Al medico curante si versa un forfait mensile per saldare sia le sue prestazioni che quelle di un servizio esterno. Anche nei casi di urgenza ci si rivolge dapprima al medico HMO. Se questi non è raggiungibile o se l assicurato non si trova nel luogo di domicilio o di lavoro ci si rivolge al medico di guardia. Ma anche in questo caso l assicurato è tenuto a contattare quanto prima possibile il medico HMO. I modelli managed care funzionano in modo simile. La differenza sta nelle modalità di finanziamento del modello. Assicuratori e medici stabiliscono un budget a testa, il medico è corresponsabile del budget (riduzione del premio fino al 20 per cento). Modello medico di famiglia Si tratta di un associazione regionale di medici generalisti con uno studio privato che stipulano una convenzione con l assicurazione malattie. L assicurato L ABC dell assicurazione malattie 18

19 Anziano o giovane che sia, gli ultimi due anni di vita di una persona sono comunque cari. Ho trovato una app sui premi. Su Internet posso confrontare facilmente i premi. Posso far domanda per la riduzione dei premi? Con una franchigia alta e il modello HMO risparmio franchi. Posso assicurare le mie sette vite? sceglie il proprio medico da un elenco e si impegna a consultare dapprima il suo medico di famiglia. Si richiede una visita specialistica solo se è necessario per il trattamento. Analogamente a quanto avviene per il modello HMO, il medico di famiglia funge da primo interlocutore (gatekeeper) e impedisce che il paziente si rivolga troppo presto o inutilmente a uno o più specialisti molto cari. Consulenza telefonica (modello Telmed) Scegliendo il cosiddetto modello Telmed, la persona assicurata si impegna a chiedere una consulenza telefonica prima di recarsi da un medico. Gli operatori specializzati valutano quanto indicato dal paziente e su questa base gli spiegano cosa fare o lo invitano a rivolgersi a un medico o all ospedale ( riduzione del premio fino al 20 per cento). Infine vi sono dei modelli in cui la persona assicurata si impegna a rivolgersi soltanto ai medici o agli ospedali indicati dall assicurazione malattie. A differenza del modello medico di famiglia si può scegliere il medico a seconda del caso. L ABC dell assicurazione malattie 19

20 Come ridurre i premi? Aumento della franchigia La franchigia è la partecipazione ai costi annua di cui l assicurato si fa carico. L assicurato può aumentare l importo ordinario della franchigia (300 franchi) fino a un massimo di 2500 franchi l anno. In cambio ottiene una riduzione dei premi. Scelta dell assicurazione complementare Stipulando l assicurazione complementare la persona assicurata può tutelarsi dai rischi in funzione delle sue esigenze personali. È utile informarsi o richiedere una consulenza per verificare se e quali assicurazioni complementari sono effettivamente necessarie e utili per la singola persona. Sospensione dell assicurazione Esclusione della copertura infortunistica: chi lavora più di otto ore presso uno stesso datore di lavoro è automaticamente assicurato contro gli infortuni professionali e non professionali tramite il datore Buono a sapersi Sospensione dell assicurazione in caso di servizio militare prolungato: chi presta servizio militare (oppure servizio civile, protezione civile o croce rossa) per almeno 60 giorni consecutivi può richiedere l esonero dal pagamento dei premi per tale periodo presentando la copia dell ordine di marcia (servizio militare) o della chiamata (servizio civile). L assicuratore non preleverà i premi per la durata della sospensione se la richiesta gli perviene almeno otto settimane prima che inizi il servizio. Per maggiori informazioni raccomandiamo di rivolgersi alle autorità competenti. di lavoro. La tutela infortunistica presso l assicuratore malattie può dunque essere sospesa finché dura il rapporto di lavoro. Il premio scende di circa il 5 10 per cento. Quando viene a cessare l assicurazione infortuni tramite il datore di lavoro occorre notificarlo subito alla cassa malati in modo da riattivare la copertura infortuni. Secondo parere medico (second opinion) Alcuni assicuratori concedono uno sconto per le assicurazioni complementari semiprivate e private se l assicurato si impegna a richiedere un secondo parere prima di sottoporsi a determinati interventi chirurgici. Se il secondo medico consiglia di non sottoporsi all intervento, l assicurato può decidere liberamente se farsi operare o no. Ecco di quali operazioni si tratta: tonsillectomia ricostruzione dei legamenti crociati (ginocchio) e della caviglia ernia discale artroscopia impianto di articolazioni artificiali cesareo programmato alluce valgo isterectomia (asportazione dell utero) prostatectomia (asportazione della prostata) colecistectomia (asportazione della cistifellea) cataratta vene varicose trapianto della cornea L ABC dell assicurazione malattie 20

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione ai costi «Frequently Asked Questions» (FAQ)

Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione ai costi «Frequently Asked Questions» (FAQ) Dipartimento federale dell interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Unità di direzione assicurazione malattia e infortunio Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione

Dettagli

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

La sua cartella sanitaria

La sua cartella sanitaria La sua cartella sanitaria i suoi diritti All ospedale, lei decide come desidera essere informato sulla sua malattia e sulla sua cura e chi, oltre a lei, può anche essere informato Diritto di accesso ai

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S)

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) 318.703 i 01.15 2 di 11 Indice 1. Scopo del questionario... 3 2. Compiti degli organizzatori(trici)

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza di Pietro Gremigni Consulente aziendale in Milano in breve Argomento Il mese di agosto è considerato di solito il periodo classico di utilizzazione delle

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV)

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV) 1 Estratto dal Foglio ufficiale n. 50 del 22 giugno 2001 e no. 27 del 4 aprile 2003 (Testo unico aggiornato al 1. gennaio 2015, FU 101/2014 del 19.12.2014) Contratto normale di lavoro per il personale

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI LE SOSPENSIONI DEI LAVORI 10.1- Profili generali della sospensione dei lavori. 10.2- Le sospensioni legittime dipendenti da forza maggiore. Casi in cui si tramutano in illegittime. 10.3- Le sospensioni

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

LA PENSIONE DI VECCHIAIA

LA PENSIONE DI VECCHIAIA Le pensioni di vecchiaia e di invalidità specifica per i lavoratori dello spettacolo (Categorie elencate nei numeri da 1 a 14 dell art. 3 del Dlgs CPS n.708/1947) Questa scheda vuole essere un primo contributo

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

4.06 Stato al 1 gennaio 2013

4.06 Stato al 1 gennaio 2013 4.06 Stato al 1 gennaio 2013 Procedura nell AI Comunicazione 1 Le persone che chiedono l intervento dell AI nell ambito del rilevamento tempestivo possono inoltrare una comunicazione all ufficio AI del

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA Esenzione dalla spesa farmaceutica Tabella Riepilogativa - Modalità di compilazione della a partire dal 1 luglio 2011 ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA a carico Esenzione Totale e quota E03 E04

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

Nome e cognome. Cittadinanza: Residenza permanente: Località, indirizzo e numero civico. CAP Località Comune. CAP Località Comune

Nome e cognome. Cittadinanza: Residenza permanente: Località, indirizzo e numero civico. CAP Località Comune. CAP Località Comune IV/ MINISTERO DEL LAVORO, DELLA FAMIGLIA E DEGLI AFFARI SOCIALI Centro di assistenza sociale I dati vanno scritti con lettere maiuscole. Prima di compilare il modulo leggere attentamente le istruzioni

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

4.03 Stato al 1 gennaio 2013

4.03 Stato al 1 gennaio 2013 4.03 Stato al 1 gennaio 2013 Mezzi ausiliari dell AI Professione e vita quotidiana 1 Gli assicurati dell AI hanno diritto, nei limiti fissati in un elenco allestito dal Consiglio federale, ai mezzi ausiliari

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

Guida alla salute. 2a edizione aggiornata IN SVIZZERA SALUTE

Guida alla salute. 2a edizione aggiornata IN SVIZZERA SALUTE Guida alla salute IN SVIZZERA SALUTE La Guida alla salute aiuta le persone che vivono in Svizzera in particolare le immigrate e gli immigrati a capire come funziona il sistema sanitario svizzero. Essa

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com www.mgmbroker.com MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO Le Casse di MGM WELFARE nascono con l obiettivo di offrire le migliori prestazioni assicurative presenti sul mercato, insieme

Dettagli

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione 2.08 Contributi Contributi all assicurazione contro la disoccupazione Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione contro la disoccupazione (AD) è un assicurazione sociale svizzera obbligatoria come

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai 5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le prestazioni complementari (PC) all'avs e all'ai sono d'ausilio quando le rendite e gli altri

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Come Si Arriva Ad Una Decisione Se Sette Ancora Disabilitato

Come Si Arriva Ad Una Decisione Se Sette Ancora Disabilitato Come Si Arriva Ad Una Decisione Se Sette Ancora Disabilitato Come Si Arriva Ad Una Decisione Se Sette Ancora Disabilitato Nella maggior parte dei casi, chi legge quest opuscolo ha da poco ricevuto una

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE AREA LAVORO E PREVIDENZA INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE (a cura di Ernesto Murolo) Indice QUANDO SI MANIFESTA UN INFORTUNIO SUL LAVORO...5 1. Se l infortunio ha prognosi fino a 3 giorni...5

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Regolamento per la formazione continua professionale

Regolamento per la formazione continua professionale Regolamento per la formazione continua professionale Approvato dal comitato dell Associazione Cranio Suisse il 18 agosto 2011 Regolamento per la formazione continua professionale 1. Norme Generali I terapeuti

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli