Le patologie stress lavoro- correlate

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le patologie stress lavoro- correlate"

Transcript

1 Le patologie stress lavoro- correlate Alfonso Cristaudo U.O Medicina Preventiva del Lavoro Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana

2 Lo Stress Cenni Storici HHans Selye (Vienna, 1907 Montreal, 1982) contribuì in modo significativo alle ricerche sullo stress. NNel 1936 era a Montreal alla McGill University dove compiva delle ricerche. SSelye aveva iniettato quotidianamente una sostanza a dei ratti per testarne gli effetti,, e in questi topi aveva poi riscontrato insorgenza di ulcere peptiche, atrofia dei tessuti del sistema immunitario e un notevole ingrossamento delle ghiandole surrenali. Il fatto curioso, da cui poi scaturirono le intuizioni dello studioso, era che gli stessi sintomi si potevano riscontrare anche nei ratti del gruppo controllo in cui era stata iniettata quotidianamente semplice soluzione fisiologica.

3 Lo Stress Cenni Storici I I due gruppi di animali avevano in comune il solo fatto di aver subito ogni giorno delle iniezioni: : i sintomi che presentavano erano dovuti ad una cronica esposizione ad un evento stressante. SSelye cercò di avvalorare la sua tesi sottoponendo gruppi di topi all'esposizione ad ambiente troppo caldo o troppo freddo, a tossine, a forti rumori e ad agenti patogeni: in tutti gli animali si riscontrarono gli stessi effetti.

4 Alcune definizioni Stressor: evento che causa la tensione Adattamento: reazione fisiologica di omeostasi che serve per equilibrare le funzioni dell organismo alla tensione creata dagli stressors Coping : Strategie per difendersi dalle condizioni di pericolo Strain: (fenomeno di strappo ) il passaggio fra una fase fisiologica di stress e una pericolosa Eustress Distress

5 Lo Stress SSelye disse che "lo" stress è la risposta strategica dell'organismo nell adattarsi a qualunque esigenza, sia fisiologica che psicologica, a cui esso venga sottoposto. In altre parole, è la risposta aspecifica, adattativa dell organismo a ogni richiesta effettuata su di esso". EE bene chiarire che lo stress, di per sé, s, non rappresenta per l organismo l umano nén un bene nén un male.. Anzi, se non esistesse lo stress probabilmente non esisterebbe neppure il genere umano. Infatti, anche se oggi è diventato un termine utilizzato in accezione negativa, in sés lo stress è una risposta fisiologica normale e, nella storia dell evoluzione evoluzione della specie, positiva.

6 Lo Stress CCome Selye e altri studiosi hanno rilevato, lo stress può essere positivo o negativo: eeustress (eu-:: in greco, buono, bello) ) o ddistress (dis-: cattivo, morboso).

7 EUSTRESS Quando le pressioni che agiscono sulle persone rientrano all interno di un limite tollerabile Reazione armoniosa: Stress positivo DISTRESS: Quando per un periodo più o meno lungo si è sottoposti a situazioni che superano la propria capacità di farvi fronte Reazione distruttiva: Stress negativo

8 Lo Stress CCiascuno di noi, in maniera del tutto soggettiva, in virtù del patrimonio ereditario e delle esperienze vissute, filtra le diverse richieste compensando individualmente lo stimolo stressogeno. PPer fronteggiare le situazioni, l individuo mette in atto le proprie strategie comportamentali che vanno sotto il nome di coping (in italiano si potrebbe tradurre col termine cavarsela). Gli stili di coping dipendono appunto dalle caratteristiche del soggetto e dalle esperienze personali. Da ciò consegue la soggettività/individualità nella risposta di stress (ISPESL, 2002). LLa risposta di stress, definita dal Dr. Selye Sindrome Generale di Adattamento (SGA) è un insieme di reazioni che, scatenate dallo stimolo esterno, sono mediate dal sistema endocrino e dal sistema nervoso autonomo, per coinvolgere poi tutte le funzioni organiche e intellettive..

9

10 Lo Stress S.G.A. FASE DI ALLARME Lo stressor suscita nell organismo un senso di allerta con conseguente attivazione di processi psicofisiologici quali aumento del battito cardiaco, iperventilazione,, sudorazione, ecc. FASE DI RESISTENZA L organismo tenta di adattarsi alla situazione, e gli indici fisiologici si normalizzano. Nel caso in cui l adattamento non sia sufficiente, subentra la terza fase FASE DI ESAURIMENTO L organismo non riesce più a difendersi, e viene a mancare la sua naturale capacità di adattamento. L esposizione L prolungata ad una situazione di stress può provocare l insorgenza l di malattie psichiche o fisiche.

11 Lo Stress S.G.A.

12 Stress Effetti sull individuo Ciascuno dei molteplici rischi collegati allo stress lavoro- correlato presenta, in determinate condizioni, un potenziale di stress e di danno per l individuol e i loro effetti sull individuo possono combinarsi in vario modo fra loro. Gli effetti sull individuo sono mediati dall esperienza dello stress e, quindi, la probabilità che possano produrre danni dipende,, oltre che dalla capacità lesiva intrinseca di ciascuno di essi, anche, e spesso in maniera determinante, dalle caratteristiche psicologiche dei soggetti esposti con particolare riferimento alla capacità di coping.

13 Stress Effetti sull individuo Lo stress, o, per meglio dire, un suo elevato livello, determina, nell individuo, reazioni emozionali, cognitive, fisiologiche e comportamentali. REAZIONI EMOZIONALI, COGNITIVE, FISIOLOGICHE E COMPORTAMENTALI (carattere transitorio) Tensione, insonnia, ansia, abbandono delle responsabilità Difficoltà attentive e della concentrazione, confusione Reazioni neurovegetative accentuate e protratte nel tempo (anomalie cardiovascolari/ipertensione, dispnea, cefalea, aumento della glicemia, sudorazione, bocca asciutta, parestesie, tic nervosi, tremori, disfunzioni d gastrointestinali, lombalgie,, tensione muscolare, manifestazioni dermatologiche) Abuso di fumo, alcool, caffè,, psicofarmaci, turbe del comportamento alimentare, ridotto desiderio sessuale

14 Stress Effetti sull individuo Tali reazioni, se prolungate nel tempo,, prima ancora di strutturarsi in sindromi più o meno ben definite come la sindrome da stress, la sindrome da burnout,, la patologia mobbing-correlata correlata,, i disturbi dell adattamento, l ipertensione, l la cardiopatia, la patologia gastrointestinale, la patologia dermatologica, possono determinare alterazioni del benessere dell individuo con ripercussioni sulla qualità della vita familiare, sociale e lavorativa.

15 Stress Effetti sull individuo ALTERAZIONE DEL BENESSERE /DISAGI ALLA QUALITA DELLA VITA FAMILIARE E SOCIALE Abbandono degli impegni sociali Allentamento dei legami di amicizia Distacco dai legami familiari Distacco dai ruoli e dalle responsabilità genitoriali,, coniugali e filiali Fuga dai rapporti sociali Insofferenza verso i problemi familiari Minore collaborazione nei progetti di vita Peggioramento del rendimento scolastico dei figli Problemi coniugali e divorzio Promozione di azioni legali Riduzione del guadagno Scoppi di rabbia Spese mediche Violenza Problemi psicologici dei figli Comportamenti sleali Eccessivo ricorso alla tutela assicurativa

16 ALTERAZIONE DEL BENESSERE /DISAGI ALLA QUALITA DELLA DELLA VITA LAVORATIVA ATTEGGIAMENTI DI FUGA DAL LAVORO Assenteismo cronico Ritardo cronico Pause prolungate Infortuni ripetuti Intolleranza del posto di lavoro assegnato Ritardato ritorno da vacanze, permessi, missioni Sonnolenza sul lavoro Timore dei viaggi di lavoro DECREMENTO DELLA PERFORMANCE Aumentato numero di errori Aumentato numero di prodotti inadeguati Distruzione di strumenti di lavoro Incapacità a completare il lavoro o a rispettare i termini di consegna Diminuita capacità direttiva dei manager (capacità di fare e decidere) DIFFICOLTA NELLE RELAZIONI INTERPERSONALI Incapacità a motivare i sottoposti Incapacità collaborare con i colleghi Rifiuto delle regole Eccessivo appoggio sui supervisori Esagerata critica dei superiori Mancanza di socializzazione Insufficiente comunicazione di informazioni Eccesso di competitività

17 Quando lo stimolo stressogeno è intenso e prolungato nel tempo si possono generare disturbi psicosomatici, psicopatologici e comportamentali,, più o meno stabili

18 Stress Effetti sull individuo DISTURBI PSICOSOMATICI Ipertensione arteriosa Tachicardia Palpitazioni Crisi anginose Gastralgie Attacchi d asmad Cefalea Crisi emicraniche Disturbi dermatologici Disturbi dell equilibrio equilibrio Dolori articolari e muscolari Perdita di capelli Tremori Astenia

19 Stress Effetti sull individuo DISTURBI PSICOPATOLOGICI Alterazioni dell umore (irritabilità,, ansia, Apatia, melanconia, depressione) Alterazioni neurocognitive (difficoltà di concentrazione, perdita della memoria, scarsa propensione all apprendimento apprendimento di cose nuove, ridotta capacità decisionale, Perdita di iniziativa, Insicurezza Disturbi del sonno Incubi ricorrenti Disfunzioni sessuali Reazioni di evitamento Reazioni fobiche

20 Stress Effetti sull individuo DISTURBI COMPORTAMENTALI Aumento del consumo alcolico e di farmaci Aumento del fumo Abuso di sostanze Comparsa di atteggiamenti trasandati Convalescenze lunghe e complicate Disturbi dell alimentazione Isolamento sociale Reazioni auto ed etero aggressive

21 Stress Effetti sull individuo Lo stress lavoro-correlato, unitamente ad altri fattori etiologici, può contribuire a determinare veri e propri quadri patologici: QUADRI PATOLOGICI CAUSATI DA STRESS (sindromi strutturate) Sindrome da stress Sindrome da burnout Patologia mobbing-correlata Patologia cardio-vascolare (ipertensione arteriosa, cardiopatie ipertensive, ischemia miocardiaca) Patologia gastro-intestinale (gastriti, ulcera peptica, colite) Dermatiti Alcolismo Tossicodipendenza..

22 STRESS LAVORO CORRELATO

23 Concausato da contenuto e contesto lavorativo Può determinare i danni prima descritti

24 Fattore di rischio occupazionale evidenziabile Contenuto del lavoro Condizioni determinanti il rischio Difficoltà di disponibilità, mantenimento, utilizzo, Ambiente ed attrezzature di lavoro riparazione di attrezzature ed ausili tecnici; condizioni di discomfort dell ambiente di lavoro. Cicli brevi, monotonia, lavoro parcellizzato o senza scopo indentificabile, incertezza, Disegno del compito lavorativo limitazione dell uso delle attitudini/capacità individuali; lavoro in condizioni di rischio (pericolo) Eccesso o difetto nel carico di lavoro, mancanza Carico di lavoro Orario di lavoro di controllo sul ritmo di lavoro, mancanza di tempo per eseguire il lavoro Lavoro a turni, orario protratto, imprevedibile, inflessibile

25 Fattore di rischio occupazionale evidenziabile Contesto di lavoro Condizioni determinanti il rischio Organizzazione del lavoro Ruolo nell organizzazione Carriera Controllo-libertà decisionale Rapporti interpersonali sul lavoro Interfaccia casa-lavoro Scarsa possibilità di comunicazione, bassi livelli di sostegno per la risoluzione di problemi e crescita personale, mancanza di definizione di obiettivi aziendali Ambiguità o conflittualità dei ruoli, responsabilità Incertezza e immobilità di carriera, bassa retribuzione, precarietà del posto, basso valore sociale dell attività svolta Scarsa partecipazione al processo decisionale, mancanza di controllo sull attività svolta Isolamento fisico o sociale, conflitti, mancanza di sostegno sociale Conflitto tra esigenze di lavoro e di casa, doppia carriera, scarso sostegno familiare

26 BURN OUT E.HOPPER: Sunday,1926

27 NON esiste una definizione universalmente accettata di Burn Out La distinzione da altri disturbi è spesso difficile. I fattori causali sono ancora oggetto di controversia. (Weber, 2000) Burn Out definizione To burn out = estinguersi, consumarsi Burn out = esaurimento della forza o della motivazione fisica o emotiva abitualmente dovuto a stress o frustrazione prolungata

28 Burn Out definizione ICD 10 (International Classification of Diseases) Burn out Z.73.0 Stato di esaurimento totale

29 Burn Out definizione (Felton, 1998) Esaurimento fisico o emotivo, di solito causato da stress lavorativo cronico non adeguatamente gestito. Riscontrato più frequentemente fra gli addetti a professioni comportanti un servizio d aiuto, costantemente a contatto con persone in stato di bisogno.

30 Burn Out Professioni interessate: insegnanti guardie carcerarie manager riabilitatori medici Altro personale sanitario... (casalinghe, studenti, disoccupati)

31 Il BURNOUT insorge più frequentemente quando In soggetti motivati con aspettative maggiori riguardo al lavoro (Maslach 1976) La sindrome è provocata dal continuo contatto con persone portatrici di sofferenza, sia fisica che sociale: INTERAZIONE sociale Operatore- Cliente (investimento emotivo) STRESS Infermieri, Medici, Psicologi Insegnanti poliziotti Job Burnout Fenomeno che può verificarsi in qualsiasi contesto organizzativo Rapporto Professionista Lavoro (Maslach e Leiter, 1999)

32 Burn Out concetti etiopatogenetici (Weber, 2000) Risultato di un uno stress non adeguatamente gestito (> ambiente) Mancato adeguamento fra individuo e ambiente (> ambiente / individuo) Discrepanza fra aspettative e realtà (> individuo)

33 Burn Out concetti etiopatogenetici (Weber, 2000) Effetto unicamente di un elevato livello di stress lavorativo OVVERO Interrelazione complessa fra fattori sociali ( ambientali ), organizzativi e individuali ( comportamentali )?

34 Burn Out concetti etiopatogenetici (Weber, 2000) Sbilanciamento fra livello di stress psico-sociale e tolleranza individuale allo stress fattori stressogeni deficit di risorse gestionali personali deficit di sistemi di supporto sociale e strategie di coping

35 Sorgenti di stress occupazionale Caratteristiche individuali Reazioni acute (Disturbi) Malattia Richiesta dell attività lavorativa Carico lavorativo Controllo sull attività lavorativa Fattori organizzativi Richieste di ruolo Stile di gestione Sicurezza e modalità di carriera Individuo Livello di ansia Livello di eretismo Tolleranza di ruoli ambigui Tipologia comportamentale A (compulsiva / competitiva) Crisi esistenziali Psicologiche Affettive Insoddisfazione lavorativa Comportamentali Disturbi del sonno Uso/abuso di sostanze (alcool, tabacco, caffè) Ipertensione arteriosa Patologia coronarica Altre affezioni Relazioni interpersonali Fisiologiche Alcolismo Fattori fisici Rumore Microclima (freddo/caldo) Fattori esterni Problemi familiari Problemi finanziari Aumento transitorio pressione arteriosa Aumento FC Patologia psichica BURNOUT

36 I danni sono gli stessi già descritti prima (psicosomatici, neurocognitivi e psicopatologici e comportamentali)

37 MOBBING

38 PATOLOGIA MOBBING CORRELATA FENOMENO AUMENTATO O AUMENTATA SENSIBILITÀ? NON È UNA NUOVA CAUSA DI MALATTIA LA FREQUENZA DEL FENOMENO SEMBRA ESSERE IN AUMENTO, IN RELAZIONE A FATTORI CHE HANNO ACQUISTATO VALENZE DIVERSE RISPETTO AL PASSATO QUALI : SESSO, ETÀ, BACKGROUND CULTURALE RELIGIONE, RAZZA, NAZIONALITÀ, ESTRAZIONE SOCIALE, SCELTE SESSUALI INVALIDITÀ, ALTRI FATTORI DI DIVERSITÀ FATTORI SOCIOECONOMICI

39 FENOMENO AUMENTATO O AUMENTATA SENSIBILITÀ? FATTORI SOCIOECONOMICI GLOBALIZZAZIONE, FLESSIBILITÀ, SNELLIMENTO DEGLI ORGANICI, PRESSIONI ECONOMICHE, NUOVI RAPPORTI DI LAVORO, INCERTEZZA DEL FUTURO L ATTUALE STATO DI INSICUREZZA DEI SINGOLI DETERMINA DIFFIDENZA E UNA PIÙ FACILE REATTIVITÀ A STIMOLAZIONI AMBIENTALI RITENUTE AVVERSATIVE

40 FENOMENO AUMENTATO O AUMENTATA SENSIBILITÀ? NEL CORSO DEL SECOLO SCORSO SI È SVILUPPATO NEGLI INDIVIDUI UN PIÙ DIFFUSO BISOGNO DI RICONOSCIMENTO DELLA PROPRIA IDENTITÀ E DEL PROPRIO VALORE UGUALMENTE VI È UN AUMENTATA CONSAPEVOLEZZA DEL DIRITTO DEI SINGOLI AL RISPETTO E ALLA SALVAGUARDIA DELLA PROPRIA DIGNITÀ DI INDIVIDUO E LAVORATORE.

41 PATOLOGIA MOBBING CORRELATA La violenza morale si manifesta attraverso attacchi contro: la persona la funzione il ruolo lo status

42 PATOLOGIA MOBBING CORRELATA La conseguenza finale del Mobbing è l estromissione fisica o morale del soggetto dal posto di lavoro

43 Definizione del MOBBING FORMA DI MOLESTIA O VIOLENZA PSICOLOGICA ESERCITATA QUASI SEMPRE CON INTENZIONALITÀ LESIVA, RIPETUTA IN MODO ITERATIVO CON MODALITÀ POLIMORFE ((Documento( (Documento di Consenso, Med.Lav. 92, 2001). POSTO DI LAVORO DURATA (almeno 6 mesi) FREQUENZA (almeno 1 volta a settimana) SCOPO: DANNEGGIARE LA VITTIMA

44 MOBBING VERTICALE L attore (mobber) è un singolo soggetto: generalmente, si tratta di un azione proveniente dall alto della scala gerarchica, nella quale il superiore pone in essere una condotta mobbizzante nei confronti di un suo sottoposto; più raramente è dato assistere ad un mobbing dal basso verso l alto, attuato cioè sotto forma di boicottaggio di un superiore ad opera di un gruppo compatto di subalterni.

45 MOBBING ORIZZONTALE L atteggiamento persecutorio proviene da un gruppo di lavoratori coalizzati contro un collega di pari livello, spesso (ma non necessariamente) all insaputa dei superiori e/o dello stesso datore di lavoro

46 MOBBING STRATEGICO Preciso disegno di esclusione di un lavoratore da parte del management aziendale che, con un azione premeditata e programmata, intende ridimensionare la figura professionale di un determinato soggetto o, nei casi più gravi, promuoverne l allontanamento dal proprio posto di lavoro

47 MOBBING EMOZIONALE Rappresentativo di un alterazione delle relazioni interpersonali (esasperazione dei comuni sentimenti di ciascun individuo, quali rivalità, gelosia, antipatia, diffidenza o paura) sia di tipo gerarchico che tra colleghi. A tale riguardo, non è sempre agevole discernere i casi in cui la conflittualità tra i lavoratori si mantiene sui livelli di un fisiologico conflitto interpersonale da quelli in cui tale conflitto esorbita fino a tradursi in forme di vera e propria aggressione personale

48 ALCUNI PARAMETRI FONDAMENTALI PER L INDIVIDUAZIONE DEL MOBBING Ambiente lavorativo (il conflitto deve svolgersi sul posto di lavoro) Frequenza (le azioni ostili devono accadere almeno alcune volte al mese) Durata (il conflitto deve essere in corso da alcuni mesi -almeno sei ) Tipo di azioni (attacchi alla persona, alla funzione, al ruolo, allo status) Dislivello tra antagonisti (la vittima è in una posizione costante di inferiorità) Andamento secondo fasi successive Intento persecutorio LESIVITA

49 PATOLOGIA MOBBING CORRELATA A CHI RIVOLGERSI STRUTTURE GERARCHICHE AZIENDALI MEDICO COMPETENTE SPORTELLO MOBBING RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE RUOLO DELLA FAMIGLIA, DEGLI AMICI, DELLE TERAPIE LE VIE LEGALI E L ORGANO DI VIGILANZA

50 Conclusioni Oltre al disagio e agli aspetti disfunzionali lo stress lavoro-correlato è una concausa determinante di una serie di quadri patologici professionali che sono in costante aumento. Una parte di questi quadri viene anche riconosciuto come malattia professionale dall Inail. Molti altri rimangono misconosciuti anche se entrano nella genesi multifattoriale di diverse patologie (es. cardiovascolari, app. digerente, tumori, ecc.) Risulta quindi fondamentale una corretta valutazione del rischio e, quando necessario, l adozione dei provvedimenti preventivi necessari sugli aspetti organizzativi, di contenuto e di contesto lavorativo

La Spezia 12 novembre 2014. Alfonso Cristaudo. U.O. Complessa Medicina Preventiva del Lavoro Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana

La Spezia 12 novembre 2014. Alfonso Cristaudo. U.O. Complessa Medicina Preventiva del Lavoro Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana La Spezia 12 novembre 2014 Alfonso Cristaudo U.O. Complessa Medicina Preventiva del Lavoro Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana OMS Definizione di Salute uno stato di completo benessere fisico, mentale

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO cominciano a SCUOLA STRESS LAVORO-CORRELATO

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO cominciano a SCUOLA STRESS LAVORO-CORRELATO LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO cominciano a SCUOLA STRESS LAVORO-CORRELATO COSA E LO STRESS Lo stress è una risposta naturale dell organismo che permette di affrontare situazioni percepite come problematiche

Dettagli

Clinica del Lavoro Luigi Devoto Centro per la prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione della patologia da disadattamento lavorativo Milano LA PATOLOGIA DA STRESS OCCUPAZIONALE Renato Gilioli Maria

Dettagli

I rischi da stress lavoro correlato

I rischi da stress lavoro correlato I rischi da stress lavoro correlato dr.ssa Elena Padovan Psicologa del Lavoro Logo Soggetto Attuatore Stress lavoro correlato D.Lgs 81/2008 art. 28 La valutazione ( ) deve riguardare tutti i rischi per

Dettagli

dell organismo a richieste esterno Dott. Giuseppe Marmo Ordine degli Psicologi di Basilicata

dell organismo a richieste esterno Dott. Giuseppe Marmo Ordine degli Psicologi di Basilicata SINDROME GENERALE DI ADATTAMENTO Risposta generale aspecifica dell organismo a richieste provenienti dall ambiente esterno Ordine degli Psicologi di Basilicata Ad un stimolo stressogeno si risponde con:

Dettagli

RISCHI DA FATTORI PSICO-SOCIO-LAVORATIVI STRESS LAVORO-CORRELATO

RISCHI DA FATTORI PSICO-SOCIO-LAVORATIVI STRESS LAVORO-CORRELATO RISCHI DA FATTORI PSICO-SOCIO-LAVORATIVI STRESS LAVORO-CORRELATO CORSO Di FORMAZIONE ASL CN2 ALBA-BRA 05/07/2012 Dr. Musto Domenico Dirigente Medico S.Pre.S.A.L. ASL AT Asti D.L.GS 81/2008 E RISCHI DA

Dettagli

Dr.ssa Silvia Testi. Psicologa Psicoterapeuta Iscrizione Ordine Psicologi della Lombardia n. 6774

Dr.ssa Silvia Testi. Psicologa Psicoterapeuta Iscrizione Ordine Psicologi della Lombardia n. 6774 Breve estratto dell intervento: Conseguenze cliniche e psicologiche del mobbing: malattie professionali, conseguenze sul nucleo familiare, ricadute sociali e individuali L intervento si propone un esposizione

Dettagli

CHE STRESS! E non so nemmeno cos è

CHE STRESS! E non so nemmeno cos è Organismo Paritetico Provinciale STRESS LAVORO CORRELATO CHE STRESS! E non so nemmeno cos è Scheda tecnica redatta da: Dott. Mauro Scartazza Consulente Salute Sicurezza e Igiene degli Alimenti Speciale

Dettagli

STRESS LAVORO-CORRELATO

STRESS LAVORO-CORRELATO STRESS LAVORO-CORRELATO o RISCHIO DA PREVENIRE o PREVENIRE LO STRESS LEGATO ALL ATTIVITA LAVORATIVA E DOVERE ETICO OBBLIGO GIURIDICO RIFERIMENTI NORMATIVI o DIRETTIVA CONSIGLIO EUROPEO (89/391/Cee,12/06/1989)

Dettagli

COME RICONOSCERE LO STRESS E PRENDERSI CURA DI SE

COME RICONOSCERE LO STRESS E PRENDERSI CURA DI SE I venerdì della salute COME RICONOSCERE LO STRESS E PRENDERSI CURA DI SE Letizia Martinengo, PhD Biblioteca di Gressan 9 aprile 2010 COSA SAPPIAMO DELLO STRESS PERCHE PARLARE DI STRESS PROBLEMI DI SALUTE

Dettagli

STRESS LAVORO CORRELATO. Psicologa Dott.ssa Clara De Gennaro

STRESS LAVORO CORRELATO. Psicologa Dott.ssa Clara De Gennaro STRESS LAVORO CORRELATO Psicologa Dott.ssa Clara De Gennaro Riferimenti Normativi essenziali Il D.Lgs 81/2008, in materia di salute e sicurezza negli ambienti di lavoro e le successive disposizioni, obbligano

Dettagli

I RISCHI PSICOSOCIALI: dalla tutela alla consapevolezza (seminari 9-16 novembre 2010)

I RISCHI PSICOSOCIALI: dalla tutela alla consapevolezza (seminari 9-16 novembre 2010) I RISCHI PSICOSOCIALI: dalla tutela alla consapevolezza (seminari 9-16 novembre 2010) 1 Isabella Corradini Docente di Psicologia Sociale Università degli Studi di L Aquila Presidente Centro Ricerche Themis

Dettagli

INDIRIZZI GENERALI PER LA VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO

INDIRIZZI GENERALI PER LA VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO INDIRIZZI GENERALI PER LA VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO 1 Introduzione. La gestione della salute e sicurezza in azienda assume un importanza sempre maggiore non solo al fine

Dettagli

Burn out. Il termine burn out è una metafora significativa ma imprecisa. Da l idea l

Burn out. Il termine burn out è una metafora significativa ma imprecisa. Da l idea l Burn out Sindrome di esaurimento emozionale, depersonalizzazione e ridotta realizzazione personale che può manifestarsi in soggetti che svolgono un lavoro sociale di diverso genere (Maslach 1986) Stato

Dettagli

PRIMA PROPOSTA DI LINEE DI INDIRIZZO

PRIMA PROPOSTA DI LINEE DI INDIRIZZO REGIONE TOSCANA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO CORRELATO PRIMA PROPOSTA DI LINEE DI INDIRIZZO Luglio 2009 2 INDICE Premessa. 5 Introduzione........ 6 PARTE I^: RISCHIO DA STRESS LAVORO-CORRELATO:

Dettagli

STRESS LAVORO CORRELATO. 5 Modulo Collaboratori scolastici

STRESS LAVORO CORRELATO. 5 Modulo Collaboratori scolastici STRESS LAVORO CORRELATO 5 Modulo Collaboratori scolastici Realizzata da: Dott. Ing. Maria Josè Mereu in collaborazione con la Prof.ssa Isabella Carta Richiesta da: I.I.S. «L. Einaudi» Senorbì (CA) 1 2

Dettagli

Come riconoscere la violenza e le molestie sul lavoro

Come riconoscere la violenza e le molestie sul lavoro Università degli Studi di Messina Sezione di Medicina del Lavoro Dipartimento di Scienze biomediche, odontoiatriche e delle immagini morfologiche e funzionali Come riconoscere la violenza e le molestie

Dettagli

Ing. Ant o Ant nio o nio Giorgi Gior gi RSPP

Ing. Ant o Ant nio o nio Giorgi Gior gi RSPP Ing Antonio Giorgi Ing. Antonio Giorgi RSPP Il Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 Attuazione dell art. 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei

Dettagli

Dott.ssa M.Versino 1

Dott.ssa M.Versino 1 Dott.ssa M.Versino 1 Stress lo stress è inteso come risposta aspecifica dell organismo a tutto ciò che lo costringe ad uno sforzo di adattamento lo stress è la risposta a una o più stimolazioni fisiche

Dettagli

Glossario della valutazione dei rischi da stress lavoro-correlato

Glossario della valutazione dei rischi da stress lavoro-correlato Glossario della valutazione dei rischi da stress lavoro-correlato ASPP Addetto ai servizi di protezione e prevenzione ANALISI DOCUMENTALE Lettura dell organizzazione del lavoro (organigramma, flussi produttivi,

Dettagli

OPUSCOLO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI

OPUSCOLO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI RISCHI PSICOSOCIALI E STRESS LAVORO- CORRELATO AI SENSI DEL D. LGS 81/08 ART. 37 COMMA 1 LETT. b) CONOSCENZE DI BASE DELLO STRESS NEL CONTESTO LAVORATIVO E PROMOZIONE DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO DEI LAVORATORI

Dettagli

LO STRESS E I DISTURBI PSICOSOMATICI

LO STRESS E I DISTURBI PSICOSOMATICI LO STRESS E I DISTURBI PSICOSOMATICI Il concetto di stress ha un ruolo fondamentale nella comprensione delle manifestazioni psicosomatiche. Nella sua formulazione il concetto di stress permette di vedere

Dettagli

MOBBING e PSICOTERAPIA. Stefano Caracciolo Straordinario di Psicologia Clinica Facoltà di Medicina, UNIFE

MOBBING e PSICOTERAPIA. Stefano Caracciolo Straordinario di Psicologia Clinica Facoltà di Medicina, UNIFE MOBBING e PSICOTERAPIA Stefano Caracciolo Straordinario di Psicologia Clinica Facoltà di Medicina, UNIFE Definizione Dall inglese to mob, attaccare, accerchiare Termine usato per indicare un meccanismo

Dettagli

EFFETTI A LUNGO TERMINE DELLO STRESS LAVORATIVO : IL BURN OUT

EFFETTI A LUNGO TERMINE DELLO STRESS LAVORATIVO : IL BURN OUT EFFETTI A LUNGO TERMINE DELLO STRESS LAVORATIVO : IL BURN OUT E BUONA NORMA NON SOTTOVALUTARE NESSUN CASO PERCHÉ: In una percentuale significativa di essi si potrebbe andare incontro a patologie ad insorgenza

Dettagli

La gestione delle situazioni di emergenza infatti coinvolge funzioni e strategie differenti.

La gestione delle situazioni di emergenza infatti coinvolge funzioni e strategie differenti. PSICOLOGIA DELL EMERGENZA Cerca di comprendere i processi decisionali e le scelte comportamentali nelle situazioni di pericolo. Lo scopo è quello di analizzare la complessa interazione tra : - Mente -

Dettagli

CORRELAZIONE TRA STRESS E INSORGENZA DI PATOLOGIE NEL PERSONALE SCOLASTICO. Dr. F. Orlando

CORRELAZIONE TRA STRESS E INSORGENZA DI PATOLOGIE NEL PERSONALE SCOLASTICO. Dr. F. Orlando CORRELAZIONE TRA STRESS E INSORGENZA DI PATOLOGIE NEL PERSONALE SCOLASTICO Dr. F. Orlando Lo stress uccide? CANICATTI : UCCISO DALLO STRESS VEDOVA DI FUNZIONARIO CHIEDE RISARCIMENTO DANNI Aveva la pressione

Dettagli

RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO E NORMATIVA DI RIFERIMENTO

RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO E NORMATIVA DI RIFERIMENTO Dott. Giuseppe Sergi Dipartimento di Sanità Pubblica Azienda USL Piacenza PIACENZA,10/06/2011 RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO E NORMATIVA DI RIFERIMENTO Definizione Stress significa letteralmente: sforzo,

Dettagli

LE REAZIONI PSICHICHE NORMALI DEL SOCCORRITORE, PRIMA, DURANTE E DOPO IL SOCCORSO

LE REAZIONI PSICHICHE NORMALI DEL SOCCORRITORE, PRIMA, DURANTE E DOPO IL SOCCORSO LE REAZIONI PSICHICHE NORMALI DEL SOCCORRITORE, PRIMA, DURANTE E DOPO IL SOCCORSO Gli operatori di soccorso nell esercizio delle loro funzioni possono andare incontro a STRESS e TRAUMA. Tutti noi, più

Dettagli

I CRITERI PER LA DIMOSTRAZIONE DELLA PATOLOGIA E LA SUA CORRELAZIONE AL LAVORO

I CRITERI PER LA DIMOSTRAZIONE DELLA PATOLOGIA E LA SUA CORRELAZIONE AL LAVORO I CRITERI PER LA DIMOSTRAZIONE DELLA PATOLOGIA E LA SUA CORRELAZIONE AL LAVORO Dott.ssa Simona Codazzi Psicologa Esperta in Psicologia Giuridica Padova, 4 dicembre 2012 Mobbing e risarcimento Chiunque

Dettagli

Rischi correlati allo stress lavoro-correlato

Rischi correlati allo stress lavoro-correlato Rischi correlati allo stress lavoro-correlato Non è possibile conoscere a priori quale sia la strada giusta per raggiungere un obiettivo se non cominciamo a percorrerla Dott. Marco Broccoli (Ausl di Ravenna)

Dettagli

IL LAVORO è SALUTE FACCIAMO PREVENZIONE

IL LAVORO è SALUTE FACCIAMO PREVENZIONE IL LAVORO è SALUTE FACCIAMO PREVENZIONE Non possiamo insegnare direttamente a qualcuno, possiamo solo facilitare il suo apprendimento (Rogers C. 1961) BARI - BAT LABORATORIO DI ASCOLTO E PREVENZIONE DELLO

Dettagli

Stress lavoro correlato

Stress lavoro correlato Stress lavoro correlato a cura di arch. Paolo Garattoni Via dott. Luigi Comi 78 21040 Uboldo (VA) www.studio-garattoni.com +39.335.6945854 Definizione di stress Hans Seley, 1975 Sindrome generale di adattamento

Dettagli

Rischio stress lavoro correlato STRESS LAVORO CORRELATO

Rischio stress lavoro correlato STRESS LAVORO CORRELATO STRESS LAVORO CORRELATO Dimensioni del fenomeno Un po di numeri (rilevazione ISPESL 2000-2004) In Europa oltre il 50% dei lavoratori lavora a ritmi veloci o sotto la pressione di scadenze per almeno un

Dettagli

Il significato del verbo TO MOB è: attaccare, assalire tumultuosamente in massa, malmenare, aggredire

Il significato del verbo TO MOB è: attaccare, assalire tumultuosamente in massa, malmenare, aggredire Termine inglese utilizzato per descrivere il fenomeno dell attacco e della eliminazione di un animale da parte di animali simili Il significato del verbo TO MOB è: attaccare, assalire tumultuosamente in

Dettagli

INTEGRAZONE DEL DVR CON LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO CORRELATO

INTEGRAZONE DEL DVR CON LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO CORRELATO INTEGRAZONE DEL DVR CON LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO CORRELATO La valutazione del rischio stress lavoro correlato deve essere finalizzata all individuazione e all attuazione di misure di

Dettagli

Dott. Roberto Baldini

Dott. Roberto Baldini Dott. Roberto Baldini La frenesia della vita moderna si è ormai impossessata pure dei nostri momenti di libertà, e godiamo in maniera nervosa e faticosa esattamente come quando lavoriamo. La parola d ordine

Dettagli

Seminario sicurezza e salute sul lavoro

Seminario sicurezza e salute sul lavoro Seminario sicurezza e salute sul lavoro Valutazione dei rischi psicosociali: stress lavoro correlato A cura del Dott. Gianluca Celeste Aifos Logo Soggetto Attuatore Il mondo del lavoro sta cambiando? Tramonto

Dettagli

Stress Lavoro Correlato riflessi nelle organizzazioni lavorative

Stress Lavoro Correlato riflessi nelle organizzazioni lavorative www.copernicocs.it Psicologia del lavoro e formazione Viale della Repubblica 193/i 31100 Treviso Numero verde 800180486 Azione formativa/informativa sullo stress-lavoro-correlato Stress Lavoro Correlato

Dettagli

Ansia e stress nelle prestazioni. s.dinuovo@unict.it

Ansia e stress nelle prestazioni. s.dinuovo@unict.it Ansia e stress nelle prestazioni s.dinuovo@unict.it Ansia nelle prestazioni Ansia nelle prestazioni ATTIVAZIONE Ansia nelle prestazioni L ansia: facilita l apprendimento nella misura in cui lo attiva

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO (METODO INDICATORI OGGETTIVI) ex D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. (D.Lgs.

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO (METODO INDICATORI OGGETTIVI) ex D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. (D.Lgs. DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO (METODO INDICATORI OGGETTIVI) ex D.Lgs. 8/8 e s.m.i. (D.Lgs. 6/9) Azienda Sede Legale Sede Operativa Rev. Motivazione Emissione 4 5 Stress Lavoro

Dettagli

ELEMENTI DI PSICOLOGIA DELL EMERGENZA

ELEMENTI DI PSICOLOGIA DELL EMERGENZA ELEMENTI DI PSICOLOGIA DELL EMERGENZA I fattori di rischio e di protezione del volontario A cura degli Psicologi CPPAVPC Ed. 2013 1 DDL 4449 del 2 febbraio 2000 L istituzione del ruolo dello psicologo

Dettagli

Lo stress lavoro correlato

Lo stress lavoro correlato Lo stress lavoro correlato Franco Cocchi Responsabilità Sociale d impresa ASM - TERNI Terni 29 novembre 2012 1.Problemi di definizione 2.Stress e malattia 3.Stress al lavoro e politiche di contrasto Checosaè

Dettagli

L obbligo di valutazione del rischio da stress lavoro correlato

L obbligo di valutazione del rischio da stress lavoro correlato RSPP-DDL aggiornamento 2013 L obbligo di valutazione del rischio da stress lavoro correlato Federico Vegetti La tutela della salute dei lavoratori, obbligo generale del datore di lavoro, passa anche attraverso

Dettagli

Dispensa La gestione dello stress

Dispensa La gestione dello stress Dispensa La gestione dello stress Il valore di un idea sta nel metterla in pratica OLYMPOS Group srl - Via XXV aprile, 40 Brembate di Sopra (BG) Tel. 103519965309 - Vietata ogni riproduzione Fax 1786054267

Dettagli

STRESS E ORGANISMO: DALLE DIMENSIONI DEL PROBLEMA AGLI EVENTI SENTINELLA

STRESS E ORGANISMO: DALLE DIMENSIONI DEL PROBLEMA AGLI EVENTI SENTINELLA STRESS E ORGANISMO: DALLE DIMENSIONI DEL PROBLEMA AGLI EVENTI SENTINELLA M.G. BIRAGHI 27 FEBBRAIO 2013 STRESS RISPOSTA NON SPECIFICA dell organismo di fronte a SOLLECITAZIONI e STIMOLI EUSTRESS DISTRESS

Dettagli

L ASSISTENTE SOCIALE E LE SUE MALATTIE PROFESSIONALI

L ASSISTENTE SOCIALE E LE SUE MALATTIE PROFESSIONALI L ASSISTENTE SOCIALE E LE SUE MALATTIE PROFESSIONALI 1 L ASSISTENTE SOCIALE La professione di assistente sociale è sempre più investita di: responsabilità programmatorie di coordinamento di costruzione

Dettagli

STRESS LAVORO CORRELATO: PROFILI PSICO-SOCIALI E METODOLOGIE DI VALUTAZIONE

STRESS LAVORO CORRELATO: PROFILI PSICO-SOCIALI E METODOLOGIE DI VALUTAZIONE STRESS LAVORO CORRELATO: PROFILI PSICO-SOCIALI E METODOLOGIE DI VALUTAZIONE 1 Prof. Isabella Corradini Psicologia sociale e del Lavoro Responsabile Area Psicologica Osservatorio Rischi Psico-sociali Università

Dettagli

COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA e RELAZIONALE il cui obiettivo consiste nell attenuare o eliminare:

COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA e RELAZIONALE il cui obiettivo consiste nell attenuare o eliminare: PSICOTERAPIE COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA e RELAZIONALE il cui obiettivo consiste nell attenuare o eliminare: - una SINDROME CLINICA di tipo PSICOPATOLOGICO

Dettagli

LA VALUTAZIONE DEI RISCHI: LO STRESS LAVORO CORRELATO (Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81) SEMINARIO CONFINDUSTRIA Roma, 11 dicembre 2008

LA VALUTAZIONE DEI RISCHI: LO STRESS LAVORO CORRELATO (Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81) SEMINARIO CONFINDUSTRIA Roma, 11 dicembre 2008 LA VALUTAZIONE DEI RISCHI: LO STRESS LAVORO CORRELATO (Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81) SEMINARIO CONFINDUSTRIA Roma, 11 dicembre 2008 La valutazione del rischio stress lavoro correlato questioni

Dettagli

INSIGHT. IMPARARE A GUARDARSI DENTRO: L insight dell operatore sanitario. Manfredi Manuela Ambulatorio di Psicologia, IRCC, Candiolo

INSIGHT. IMPARARE A GUARDARSI DENTRO: L insight dell operatore sanitario. Manfredi Manuela Ambulatorio di Psicologia, IRCC, Candiolo IMPARARE A GUARDARSI DENTRO: L insight dell operatore sanitario Manfredi Manuela Ambulatorio di Psicologia, IRCC, Candiolo OTTIMA COMPETENZA PROFESSIONALE CAPACITA DI PROBLEM SOLVING CAPACITA DI CONCENTRAZIONE

Dettagli

Mobbing: aspetti psico-sociali e vie d uscita dott.ssa Laura Barnaba Psicologa

Mobbing: aspetti psico-sociali e vie d uscita dott.ssa Laura Barnaba Psicologa Mobbing: aspetti psico-sociali e vie d uscita dott.ssa Laura Barnaba Psicologa CUG Ministero Infrastrutture e Trasporti Ex vice- presidente Comitato paritetico sul fenomeno mobbing Roma 17 dicembre 2012

Dettagli

La prospettiva ergonomica per la prevenzione dello stress lavorativo

La prospettiva ergonomica per la prevenzione dello stress lavorativo UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA Via Verdi, 10-10124 Torino - Tel. 7902872 La prospettiva ergonomica per la prevenzione dello stress lavorativo Promozione della salute e prevenzione

Dettagli

Primi indirizzi generali per la valutazione e gestione del rischio stress lavorativo

Primi indirizzi generali per la valutazione e gestione del rischio stress lavorativo Primi indirizzi generali per la valutazione e gestione del rischio stress lavorativo maria paola cogotti L articolo 28, co. 1, D.Lgs. n. 81/08 e successive modifiche ed integrazioni, ha chiarito che Lo

Dettagli

Come affrontare lo stress lavorativo

Come affrontare lo stress lavorativo V Convegno del Coordinamento Donne CIMO LA DONNA IN SANITÀ : UNA RISORSA, UNA CRITICITÀ, UNA FORZA MOTRICE DEL MIGLIORAMENTO IN SANITÀ Come affrontare lo stress lavorativo Antonia Ballottin ULSS 20 VERONA

Dettagli

Salute Emotiva! Intelligenza Emotiva

Salute Emotiva! Intelligenza Emotiva Sassari 8 luglio 2015 Work shop Salute Emotiva Intelligenza Emotiva Salvatore Fadda PhD Enrica Brachi PhD Benessere psicologico secondo la O.M.S. essere in grado 1.di sfruttare le proprie capacità cognitive

Dettagli

D. LGS. 81/08 L USO IN SICUREZZA DEI VIDEOTERMINALI LO STRESS DA LAVORO

D. LGS. 81/08 L USO IN SICUREZZA DEI VIDEOTERMINALI LO STRESS DA LAVORO D. LGS. 81/08 L USO IN SICUREZZA DEI VIDEOTERMINALI LO STRESS DA LAVORO I Videoterminali Riferimenti normativi: D. Lgs. 81 del 2008 Titolo VII (art.i. 172 179) RISCHIO VDT Cos è lavoro al videoterminale?

Dettagli

AMBIENTE URBANO E STRESS

AMBIENTE URBANO E STRESS AMBIENTE URBANO E STRESS Paolo Rognini Ecologia Urbana e Sociale Polo Scienze Ambientali, Università di Pisa p.rognini@discau.unipi.it Giornata di studio INQUINAMENTO URBANO E PATOLOGIE CARDIO-VASCOLARI

Dettagli

GUIDA OPERATIVA PER LA VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO-CORRELATO GUIDA OPERATIVA. Coordinatore: Fulvio d Orsi (Regione Lazio)

GUIDA OPERATIVA PER LA VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO-CORRELATO GUIDA OPERATIVA. Coordinatore: Fulvio d Orsi (Regione Lazio) GUIDA OPERATIVA PER LA VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO-CORRELATO Coordinatore: Fulvio d Orsi (Regione Lazio) Antonia Ballottin (Regione Veneto) Maria Pia Cancellieri (Regione Marche)

Dettagli

CONVEGNO MOBBING: SENSIBILIZZAZIONE E PREVENZIONE PER IL BENESSERE LAVORATIVO IN REGIONE VENETO

CONVEGNO MOBBING: SENSIBILIZZAZIONE E PREVENZIONE PER IL BENESSERE LAVORATIVO IN REGIONE VENETO CONVEGNO MOBBING: SENSIBILIZZAZIONE E PREVENZIONE PER IL BENESSERE LAVORATIVO IN REGIONE VENETO Spinea, 3 giugno 2010 IMPEGNO DEL COMITATO ANTI-MOBBING Sensibilizzare amministrazioni, dirigenti e dipendenti

Dettagli

PSICOPATOLOGIA DELLO SVILUPPO SICSI

PSICOPATOLOGIA DELLO SVILUPPO SICSI PSICOPATOLOGIA DELLO SVILUPPO SICSI Sostegno 400 ore GRUPPO A modulo3 Mag-Giu 2009 Disturbi del comportamento (1) Disturbo da deficit dell attenzione Disturbo da iperattività Disturbo oppositivo-provocatorio

Dettagli

AL PAZIENTE CON MIELODISPLASIA E AI SUOI FAMILIARI

AL PAZIENTE CON MIELODISPLASIA E AI SUOI FAMILIARI ASSISTENZA PSICOLOGICA AL PAZIENTE CON MIELODISPLASIA E AI SUOI FAMILIARI dott.ssa Carmela Tanese (Taranto) psiconcologa con il supporto incondizionato di Persone famiglie Spesso le persone le famiglie

Dettagli

Disturbi emotivi: la risposta dell'omeopatia

Disturbi emotivi: la risposta dell'omeopatia Disturbi emotivi: la risposta dell'omeopatia Disturbi emotivi: la risposta dell omeopatia. In Europa ne soffre una persona su cinque (dati emersi recentemente dal progetto Emotionalaction, coordinato dall

Dettagli

VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO CORRELATO

VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO CORRELATO dott. rag. Marco Ansaldi e rag. Antonella Bolla CONSULENZA FISCALE E DEL LAVORO 06.08.2010 VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO CORRELATO I continui cambiamenti a livello di organizzazione del lavoro,

Dettagli

DONNE ED AMBIENTE DI LAVORO

DONNE ED AMBIENTE DI LAVORO DONNE ED AMBIENTE DI LAVORO La sicurezza di genere nell ambiente di lavoro: benessere organizzativo e mobbing. Casistica e politiche di prevenzione Francesca Larese Filon La parità tra uomini e donne deve

Dettagli

Disagio da lavoro. analisi del fenomeno, azione e prevenzione. Dott.ssa Sabina Sernia Dott.ssa Maddalena Quintili

Disagio da lavoro. analisi del fenomeno, azione e prevenzione. Dott.ssa Sabina Sernia Dott.ssa Maddalena Quintili Disagio da lavoro analisi del fenomeno, azione e prevenzione Dott.ssa Sabina Sernia Obiettivo primario Medicina del Lavoro salvaguardia della salute dei lavoratori, la promozione di un lavoro sicuro e

Dettagli

DEPRESSIONE IN MEDICINA GENERALE

DEPRESSIONE IN MEDICINA GENERALE 1 CORSO FORMATIVO 24 /3 1 MAGGIO 2016 PATROCINATO DAL COMUNE DI MESORACA DEPRESSIONE IN MEDICINA GENERALE DOTT. GIUSEPPE ESPOSITO DOTT.SSA ANASTASIA CARCELLO DEPRESSIONE DEFINIZIONE Il disturbo depressivo

Dettagli

Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni

Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni Corso di Formazione in Sicurezza e Mitigazione del Rischio Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni Maura Di Mauro MDM - SICUMR 1 Contenuti Le patologie del lavoro I rischi sul lavoro: tipologie I

Dettagli

Seminario. "Il rischio Mobbing negli ambienti di lavoro. Roma, 22 ottobre 2003 Ore 10.00-12.30 CNR - Aula "Arangio Ruiz P.le Aldo Moro, 7 - Roma

Seminario. Il rischio Mobbing negli ambienti di lavoro. Roma, 22 ottobre 2003 Ore 10.00-12.30 CNR - Aula Arangio Ruiz P.le Aldo Moro, 7 - Roma Seminario "Il rischio Mobbing negli ambienti di lavoro Roma, 22 ottobre 2003 Ore 10.00-12.30 CNR - Aula "Arangio Ruiz P.le Aldo Moro, 7 - Roma IL MOBBING Dott. Roberto Moccaldi Coordinatore Medicina del

Dettagli

Il rischio stress lavoro correlato

Il rischio stress lavoro correlato Il rischio stress lavoro correlato Stress: sindrome generale di adattamento alle sollecitazioni/richieste (stressor) dell ambiente, necessario alla sopravvivenza e alla vita. Lo stress, infatti, è la risposta

Dettagli

IL RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO

IL RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO IL RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO Dott. Piergiorgio Frasca (Psicologo del lavoro e delle organizzazioni) Dr. Piergiorgio Frasca Il rischio stress lavoro-correlato 1 DOCENTE Dott. Piergiorgio Frasca Psicologo

Dettagli

Tra mente e corpo aspetti psicologici e relazionali

Tra mente e corpo aspetti psicologici e relazionali Tra mente e corpo aspetti psicologici e relazionali Dott.ssa Chiara Magatti Psicologa psicoterapeuta, specialista in psicologia della salute 1 Stare bene! Senso di padronanza e controllo sulla propria

Dettagli

La violenza alle donne. Pesaro, 27 novembre 2010

La violenza alle donne. Pesaro, 27 novembre 2010 La violenza alle donne Pesaro, 27 novembre 2010 Dati* e miti La violenza alle donne è limitata a pochi casi La violenza è perpetrata da sconosciuti Sono più a rischio le donne che non hanno legami stabili

Dettagli

CIFAPS (Centro Interdipartimentale Formazione Aggiornamento e Promozione Professioni Sanitarie) Corso di Alta Formazione

CIFAPS (Centro Interdipartimentale Formazione Aggiornamento e Promozione Professioni Sanitarie) Corso di Alta Formazione CIFAPS (Centro Interdipartimentale Formazione Aggiornamento e Promozione Professioni Sanitarie) Università degli Studi di Roma Tor Vergata Corso di Alta Formazione in Organizzazione, Leadership e Strategie

Dettagli

IN-FORMAZIONE & PREVENZIONE

IN-FORMAZIONE & PREVENZIONE IN-FORMAZIONE & PREVENZIONE Progetto informativo e di indagine sui rischi occupazionali psicosociali ed in particolare sul rischio mobbing rivolto ai lavoratori della Giunta Regione Marche Mobbing & Rischi

Dettagli

Dallo stress lavoro correlato allo sviluppo delle persone

Dallo stress lavoro correlato allo sviluppo delle persone Dallo stress lavoro correlato allo sviluppo delle persone A cura di: Prof.ssa Laura Borgogni Ordinario di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni Facoltà di Medicina e Psicologia 15 luglio 2011 COSA

Dettagli

Psicofisiologia della Salute (A.A. 20010-11) 11) Stress e Coping. Alessandro Mingarelli Dipartimento di Psicologia

Psicofisiologia della Salute (A.A. 20010-11) 11) Stress e Coping. Alessandro Mingarelli Dipartimento di Psicologia Psicofisiologia della Salute (A.A. 20010-11) 11) Stress e Coping Alessandro Mingarelli Dipartimento di Psicologia Rapporto Mente e corpo Ippocrate: relazione tra personalità e malattia Modello Bio-Psico

Dettagli

RISCHIO PSICOSOCIALE E PROMOZIONE DEL BENESSERE DELL ORGANIZZAZIONE

RISCHIO PSICOSOCIALE E PROMOZIONE DEL BENESSERE DELL ORGANIZZAZIONE DR.SSA GIULIANA GIAMPIERI Psicologa e Psicoterapeuta Azienda USL di Rieti Gruppo di lavoro per la valutazione del rischio psicosociale RISCHIO PSICOSOCIALE E PROMOZIONE DEL BENESSERE DELL ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Strumenti e metodi per la valutazione dello stress lavoro correlato Dr.ssa Patrizia Serranti RSSP Ergonomo CNR Bologna

Strumenti e metodi per la valutazione dello stress lavoro correlato Dr.ssa Patrizia Serranti RSSP Ergonomo CNR Bologna Lo stress si misura? Come valutare lo stress lavoro correlato D.lgs 81/08 Ambiente Lavoro Change s.r.l. 8 ottobre 2008 Strumenti e metodi per la valutazione dello stress lavoro correlato Dr.ssa Patrizia

Dettagli

VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO-CORRELATO

VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO-CORRELATO VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO-CORRELATO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Prevenzione Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro Dr.ssa Mara Cristofori FASE O VALUTARE ASPETTATIVE

Dettagli

Le complicanze dei disturbi dell umore di S. Di Salvo, S. Cavalitto e G. Cicuto

Le complicanze dei disturbi dell umore di S. Di Salvo, S. Cavalitto e G. Cicuto Associazione per la Ricerca sulla Depressione Via Belfiore 72 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Le complicanze dei disturbi dell umore di S. Di Salvo, S. Cavalitto e G. Cicuto I disturbi

Dettagli

COMUNICAZIONI SCIENTIFICHE

COMUNICAZIONI SCIENTIFICHE COMUNICAZIONI SCIENTIFICHE 91 INTERVENTO Dott. ANGELO MUSSO PSICOLOGO -PSICOTERAPEUTA SERVIZIO DI NEUROPSICHIATRIA ADULTI ASL1 TORINO STRESS E SINDROME DI BURN-OUT LO STRESS Si parla molto di "stress".

Dettagli

Viaggio al cuore delle demenze Il caregiver

Viaggio al cuore delle demenze Il caregiver Viaggio al cuore delle demenze Il caregiver Incontri Uni-ATENeO dr.ssa Anna Galeotti Cambiamenti familiari Le reazioni emotive nei caregiver di pazienti dementi hanno espressioni diverse a seconda: della

Dettagli

LO STRESS LEGATO ALL ATTIVITA LAVORATIVA

LO STRESS LEGATO ALL ATTIVITA LAVORATIVA OPUSCOLO INFORMATIVO DEI LAVORATORI (ai sensi degli artt. 36 e 37 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.) LO STRESS LEGATO ALL ATTIVITA LAVORATIVA a cura del RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE del

Dettagli

Conferenza. L andropausa esiste? Mito da Smitizzare? Parliamone con l Andrologo e la Sessuologa. Dr. R. Bonacina Dott.ssa L.

Conferenza. L andropausa esiste? Mito da Smitizzare? Parliamone con l Andrologo e la Sessuologa. Dr. R. Bonacina Dott.ssa L. Conferenza L andropausa esiste? Mito da Smitizzare? Parliamone con l Andrologo e la Sessuologa 29/03/2012 Auditorium Aldo Moro Dr. R. Bonacina Dott.ssa L. Rivolta Recapiti Dottor Roberto Bonacina, urologo

Dettagli

Quanto si trova in accordo con le seguenti affermazioni? (scala di valutazione compresa tra 1, per nulla in accordo, e 6, del tutto in accordo)

Quanto si trova in accordo con le seguenti affermazioni? (scala di valutazione compresa tra 1, per nulla in accordo, e 6, del tutto in accordo) QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO A Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato 1) Il mio luogo di lavoro è sicuro (impianti elettrici, misure antincendio e di emergenza, ecc.)

Dettagli

La principale causa di patologia cardiovascolare è la cardiopatia ischemica.

La principale causa di patologia cardiovascolare è la cardiopatia ischemica. MEDICINA DELLO SPORT LEZIONE 4 CARDIOPATIA ISCHEMICA E DILATATIVA La principale causa di patologia cardiovascolare è la cardiopatia ischemica. ISCHEMIA È un processo generale che può interessare qualsiasi

Dettagli

Seminario Stress lavoro correlato: Indicazioni operative. Obblighi normativi. Viganò Giancarlo Direttore Servizio PSAL - ASL Sondrio

Seminario Stress lavoro correlato: Indicazioni operative. Obblighi normativi. Viganò Giancarlo Direttore Servizio PSAL - ASL Sondrio Seminario Stress lavoro correlato: Indicazioni operative Obblighi normativi Viganò Giancarlo Direttore Servizio PSAL - ASL Sondrio Stress lavoro correlato Tema di attualità Incidenza elevata Cambiamento

Dettagli

Il profilo assicurativo della. costrittivita organizzativa in. rapporto alle tecnopatie denunciate

Il profilo assicurativo della. costrittivita organizzativa in. rapporto alle tecnopatie denunciate Firenze 23 aprile 2012 Il profilo assicurativo della costrittivita organizzativa in rapporto alle tecnopatie denunciate L Inail garantisce un sistema di tutela NON SOLO Assicurazione obbligatoria per i

Dettagli

Docente: Paolo Barelli. Disturbi d ansia

Docente: Paolo Barelli. Disturbi d ansia Docente: Paolo Barelli Disturbi d ansia Funzioni Della Vita Psichica (Rappresentazione Del Modo Di Essere Della Persona) Controllo e soddisfazione istinti Controllo attività motoria Intelligenza Ansia

Dettagli

DISTURBI METABOLICI. Modulo 1 Lezione C Croce Rossa Italiana Emilia Romagna

DISTURBI METABOLICI. Modulo 1 Lezione C Croce Rossa Italiana Emilia Romagna DISTURBI METABOLICI Modulo 1 Lezione C Croce Rossa Italiana Emilia Romagna IL PANCREAS Funzione esocrina: supporto alla digestione Funzione endocrina: produzione di due ormoni: insulina e glucagone I due

Dettagli

Relatore : dr. Fabio Via

Relatore : dr. Fabio Via Il benessere organizzativo percorsi di autovalutazione 1,2,3 febbraio 2011-1,2,3 marzo 2011 Gorizia - Monfalcone La valutazione dello stress lavoro correlato Relatore : dr. Fabio Via STANDARD PROMUOVERE

Dettagli

La funzione dei centri antiviolenza e il loro osservatorio: il sostegno del bambino coinvolto nel percorso di protezione assieme alla madre A cura di Centri antiviolenza Demetra, Linea RosaeSos Donna Formazione

Dettagli

*Il mobbing. * Dott. Paolo Cardoso * Psicologo psicoterapeuta

*Il mobbing. * Dott. Paolo Cardoso * Psicologo psicoterapeuta *Il mobbing * Dott. Paolo Cardoso * Psicologo psicoterapeuta Si tratta di un comportamento strategico che può verificarsi anche sul luogo di lavoro dove viene utilizzato per allontanare soggetti indesiderati

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Allegato A Indagini sul personale dipendente Gentilecollega, La

Dettagli

La Depressione e il Lutto di Salvatore Di Salvo

La Depressione e il Lutto di Salvatore Di Salvo Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it La Depressione e il Lutto di Salvatore Di Salvo Il termine lutto indica la reazione

Dettagli

I DISTURBI D ANSIA TRA LA PATOLOGIA ORGANICA E LA PATOLOGIA PSICHICA: L APPROCCIO FARMACOTERAPEUTICO

I DISTURBI D ANSIA TRA LA PATOLOGIA ORGANICA E LA PATOLOGIA PSICHICA: L APPROCCIO FARMACOTERAPEUTICO I DISTURBI D ANSIA TRA LA PATOLOGIA ORGANICA E LA PATOLOGIA PSICHICA: L APPROCCIO FARMACOTERAPEUTICO Nella risposta di stress si verificano specifiche variazioni nel rilascio di neurotrasmettitori, neuromodulatori

Dettagli

Strumenti per conoscere e gestire il rischio stress. Psicologi per i Popoli-Trentino

Strumenti per conoscere e gestire il rischio stress. Psicologi per i Popoli-Trentino Strumenti per conoscere e gestire il rischio stress Psicologi per i Popoli-Trentino 12 settembre 2010 Quali aspetti psicologici dell emergenza? - nella conoscenza delle reazioni psicologiche degli individui

Dettagli

Quando nasce il mobbing e quali effetti produce?

Quando nasce il mobbing e quali effetti produce? Il mobbing: conoscere per prevenire Quando nasce il mobbing e quali effetti produce? Dina Gugliemi Dipartimento di Scienze dell Educazione Bologna, 27 marzo 2015 PARTIAMO DALL ORIGINE (1) Dal verbo to

Dettagli

Ruolo dei Servizi di Prevenzione delle ASL nella gestione dei casi di stress lavoro-correlato

Ruolo dei Servizi di Prevenzione delle ASL nella gestione dei casi di stress lavoro-correlato Ruolo dei Servizi di Prevenzione delle ASL nella gestione dei casi di stress lavoro-correlato dott.ssa Alba Ragone (U.O.C. Pisll ASL Viterbo) La salute e la sicurezza sul lavoro riguardano tutti. Un bene

Dettagli

Lo stress lavoro correlato Il ruolo dell INAIL. Carlo Enrico Manca INAIL Direzione Regionale Sardegna

Lo stress lavoro correlato Il ruolo dell INAIL. Carlo Enrico Manca INAIL Direzione Regionale Sardegna Lo stress lavoro correlato Il ruolo dell INAIL Carlo Enrico Manca INAIL Direzione Regionale Sardegna Aspetti prevenzionali (adozione di misure idonee per la prevenzione) Aspetti assicurativi (riconoscimento

Dettagli