Calzolari M, Bonilauri P, Bellini R, Albieri A, D efilippo G, Maioli G, Tamba M, Angelini P, Dottori M

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Calzolari M, Bonilauri P, Bellini R, Albieri A, D efilippo G, Maioli G, Tamba M, Angelini P, Dottori M"

Transcript

1 TAB RICERCHE EFFETTUATE Amadori M ARGOMENTI VARI Il benessere animale: un compromesso tra produttività economica e qualità della vita zootecnica Aree di azione e formazione continua per la prevenzione primaria in medicina veterinaria / a cura di G. Brambilla... [et al.]. - Roma : Istituto Superiore di Sanità, (ISTISAN rapporti ; 11 / 6) p ref bib [Nr. Estr. 4673] Bertocchi L, Tranquillo V, Donina D, Cinotti G, C ompiani R, Sgoifo_Rossi CA La soia "alternativa" fa bene alla lattifera Allev Magazine. - Vol. no 3 ( 2011). - p [Nr. Estr. 4629] Bompadre G, Cinotti S Gestione dei problemi comportamentali nell interazione uomo-cane = Managing behavioural problems in human-dog interactions Ann Ist Super Sanita'. - Vol. 47 no 4 ( 2011). - p bib ref [Nr. Estr. 4931] La gestione dei disturbi comportamentali nel cane richiede competenze professionali e specialistiche. Attualmente la figura professionale di riferimento è quella del medico veterinario comportamentalista. L approccio di tipo clinico al disturbo comportamentale riportato dal proprietario del cane permette al medico veterinario comportamentalista di formulare una diagnosi e di prescriverne la terapia comportamentale e/o farmacologica. L obiettivo della terapia comportamentale è di generare un cambiamento di tipo stabile nella percezione, e perciò nella emozione ad essa correlata, di uno stimolo, e nel comportamento abitualmente conseguente. Di fondamentale importanza è stabilire, sulla base dei sintomi, lo stato patologico del soggetto, utile a individuare l alterazione funzionale dei principali sistemi di neurotrasmettitori coinvolti, a cui far fronte mediante un adeguato trattamento farmacologico. Nell attuazione della terapia comportamentale il medico veterinario comportamentalista collabora, ove necessario, con un equipe di figure qualificate in ambito cinofilo. The management of dog behavioural problems requires the expertise of professionals such as the veterinary behaviourist. Clinical assessment of behavioural disorders allows the veterinary behaviourist to formulate a diagnosis and prescribe a behavioural and/or pharmacological therapy. The objective of such therapy is to produce a stable change in the perception of a stimulus and the resulting emotion, leading to the correction of the behavioural problem. It may be crucial to evaluate the subject s pathological state in response to the observed symptoms in order to identify the functional impairment of the pivotal neurotransmitter systems involved in the disorder. This allows selecting a suitable pharmacological treatment. In order to implement behavioural therapy, the veterinary behaviourist collaborates, where necessary, with a team of qualified canine trainers. Calzolari M, Bonilauri P, Bellini R, Albieri A, D efilippo G, Maioli G, Tamba M, Angelini P, Dottori M Four years of mosquito-based arbovirus surveys in Emilia-Romagna Region (Northern Italy) International Meeting on Emerging Diseases and Surveillance IMED : Vienna, Austria, February 4-7, 2011 : abstracts / [s.l. : s.n., 2011]. - p 183 [Nr. Estr. 4600] International Meeting on Emerging Diseases and Surveillance : Vienna, Austria : February 4-7, 2011) Background: In recent years human diseases due to mosquito-borne viruses were increasingly

2 reported in Emilia-Romagna region (Italy) - chikungunya virus in 2007, West Nile virus (WNV) in 2008 and Usutu virus (USUV) in suggesting the need for an investigation to determine the presence and geographic distribution of arboviruses. For this purpose, a mosquito based survey was started in late summer 2007; this plan was implemented to cover the whole season in 2008, the survey continued in 2009 and fi nally in 2010 network of evenly distributed, regularly working sampling stations were activated over the whole Region. Methods and Materials: Mosquitoes trapped by modifi ed CDC traps baited by CO2 were pooled according to date, location and species, with a maximum number of 200 specimens per pool. The pools were grinded and centrifuged and an aliquot of supernatant was collected, RNA was extracted and retro-transcribed then analyzed by different genus- PCRs targeting fl aviviruses, alphaviruses and orthobunyaviruses and specifi c-pcrs targeting WNV and USUV. The obtained amplicons were sequenced. Results: A total of 678,236 mosquitoes, grouped in 5,796 pools, were analyzed from 2007 to The most tested species resulted Culex pipiens (86.4 % of total mosquitoes), followed by Aedes caspius (9.2 %), Ae. vexans (3.4 %) and Ae. albopictus (0.6 %). The survey allowed the detections of WNV in 32 pools (2 in 2008, 27 in 2009 and 3 in 2010), USUV in 147 pools (56 in 2009, 91 in 2010) and Tahyna virus in 3 pools (one per year from 2008). Furthermore sequence data showed the presence in tested mosquitoes of RNA of mosquito-only flaviviruses. Conclusion: The inquiry conducted on sampled mosquitoes pointed out important epidemiological data on temporal and geographic diffusion of the detected viruses in Emilia-Romagna and their spreads in mosquitoes. These results confi rmed that, if mosquito trapping effort is intensive, detection of viruses in mosquitoes might precede detection of virus activity by other surveillance tools The results obtained by the described survey are encouraging and show how this mosquito-based surveillance could constitute the foundation a public health alert system targeting mosquito borne arboviruses. Calzolari M, Donati L, Bellini R, Defilippo F, Ba lzani A, Galli E, Zani G, Luppi A, Bonilauri P, Dottori M Field evaluation of six mosquito traps Malattie emergenti trasmesse da vettori: il rischio di zanzare AEDES : 9-10 Maggio 2011 Cervia / [s.l. : s.n., 2011]. - 1 p [Nr. Estr. 4916] Malattie emergenti trasmesse da vettori: il rischio di zanzare AEDES : Cervia : 9-10 Maggio 2011) Candotti P, Rota_Nodari, Diegoli C Proposta di un piano d'azione per la soppressione del suino in allevamento = Proposal of an on farm killing action plan for pigs Atti Convegno SIPAS. - Vol. 37 ( 2011). - p bib ref [Nr. Estr. 4632] Meeting Annuale della Societa' Italiana di Patologia ed Allevamento dei Suini (SIPAS) (37 : Piacenza : marzo 2011) Vengono prese in esame le caratteristiche delle diverse tecniche utilizzabili per la soppressione del suino in allevamento. Sulla base dell'economicità epraticabilità, lo stordimento mediante pistola a proiettile captivo penetrante (suini di peso >kg) e il trauma cranico da percussione (suini <kg) seguiti da jugulazione vengono ritenute le tecniche migliori effettuabili in campo. Viene proposto anche un algoritmo decisionale. The Authors review different methods for the on farm euthanasia of pigs. Captive bolt stunning (pigs weighting >kg) and blunt trauma (pigs <kg) followed by exanguation are identified as the most suitable techniques to apply in field. A decision algorithm for euthanasia is also proposed. Defilippo F, Bonilauri P, Massirio I, Calzolari M, Maioli G, Dottori M Prima segnalazione di Symphoromyia immaculata (Meigen, 1804) in Emilia Romagna Ig Aliment Disinfestazione Ig Ambient. - Vol. 28 no 2 ( 2011). - p [Nr. Estr. 4917]

3 Defilippo F, Caimi M, Calzolari M, Maioli G, Bon ilauri P, Parco V, Balzani A, Zini N, Dottori M Three years of arborival surveiillance on mosquitoes from Ticino River Park (Northern Italy) 6th European Mosquito Control Workshop : September 2011 Budapest, Hungary : abstract book / [s.l. : s. n., 2011]. - p 103 [Nr. Estr. 4914] European Mosquito Control Association Workshop (6th : Budapest, Hungary : September 2011) Kruse H, Magnino S Prevention and control of zoonoses : the World Health Organization perspective L epidemiologia veterinaria nel contesto di one world, one health : VI workshop nazionale di epidemiologia veterinaria : Orvieto 1-2 dicembre 2011 : riassunti / a cura di F. Baldinelli... [et al.]. - Roma : Istituto Superiore di Sanità, c (ISTISAN congressi ; 11/C8) p 7-8 [Nr. Estr. 4949] Workshop Nazionale di epidemiologia veterinaria (6. : Orvieto : 1-2 dicembre 2011) Maioli G, Bonilauri P, Bianchi A, Sacchi C, Lu ppi A, Defelippo F, Calzolari M, Dottori M Surveillance su TBEV in ticks collected on hunted wild animals in Lombardia region (Italy) : preliminary results 5th annual meeting Epizone : "Science on alert" : April, 2011, Arnhem, The Netherlands : posters / [Wageningen : Epizone, 2011]. - p 168 [Nr. Estr. 4800] Annual meeting Epizone (5th : Arnhem, The Netherlands : April, 2011) Massi P, Tosi G, Graziani R, Rossi PE Impiego di fitasi di origine vegetale come alternativa alle fitasi batteriche nell'alimentazione della gallina ovaiola Zootec Int. - Vol. 2 ( 2011). - p [Nr. Estr. 4672] Pistone D, Pajoro M, Fabbi M, Bandi C, Conti D, S assi W, Magnani P, Montagna M Risultati preliminari su patogeni batterici in zecche (Acarina : Ixodidae) raccolte su uccelli migratori in Nord Italia XVI Convegno italiano di ornitologia : Settembre 2011 Cervia : programma e riassunti dei contributi accettati come presentazioni orali e come poster / [s.l. : s.n., 2011]. - p [Nr. Estr. 4903] Convegno italiano di ornitologia (16 : Cervia : Settembre 2011) Gli uccelli migratori durante i loro spostamenti annuali possono veicolare ectoparassiti, come le zecche. Sfruttando questi ospiti. le zecche non solo riescono a coprire lunghe distanze, influenzando la propria distribuzione geografica e dinamica di popolazione, ma possono anche diffondere i patogeni, di cui sono vettori. Le larve e le ninfe di zecche (Ixodidae e Argasidae) compiono il pasto di sangue anche sugli uccelli. Infatti, durante la migrazione autunnale del 2010, 134 ospiti sono stati parassitati da larve e ninfe di Ixodes ricinus. Nel dettaglio, le zecche sono state rinvenute su 9 specie differenti di uccelli: Turdus. philomelos. T. merula. T iliacus. Erithacus rubecula, Sviria Parus inraor. Fringilla coelebs. Arahus trivialls. Coccothraustes coccothraustes. Il Tordo bottaccio (T philomelos) è risultata la specie più parassitata (84 soggetti con una media di 2.15 zecche/individuo), seguito dal pettirosso (E. rubecula).con 16 soggetti con media di Le zecche

4 sono state conservate in etanolo 967 per i successivi studi molecolari e identificate morfologicamente. Il presente lavoro, svolto presso la Fondazione Europea il Nibbio di Arosio (CO). è finalizzato: all' identificazione morfologica e molecolare (DNA harcoding) delle zecche rinvenute sugli uccelli migratori: all' individuazione delle aree di provenienza delle zecche mediante analisi di similarità genetica: a valutare mediante PCR la presenza di batteri patogeni. Dalle prime indagini molecolari su un campione di 40 zecche prelevate da 21 uccelli emerge una positività a batteri del genere Borrelia (10%) e Rickettsia (15%). Per identificare i patogeni a livello specifico e valutarne l'eventuale rischio si procederà al sequenziamento dei prodotti di PCR. Sulla base dei risultati preliminari riferiti al campionamento del 2010 si prevede di implementare i dati con la stagione 2011 e estendere lo screening a Francisella tularensis e Coxiella burneti, rispettivamente agenti di Tularemia e Febbre Q. Ricchi M, Barbieri G, Arrigoni N High resolution melting with unlabelled probe approach for the analysis of short sequence tandem repeats loci to sub-type Mycobacterlurn avium subsp. paratuberculosis Molecular diagnostics: from single-cells to next generation sequencing : 5th international qpcr Symposium & Industrial Exhibition & Application Workshops : 28th March - 1st April 2011, Freising-Weihenstephan, Germany : qpcr 2011 event proceedings / editor, Michael W. Pfaffl. - [Munich : Technical University Munich (TUM), 2011]. - p bib ref [Nr. Estr. 4797] International qpcr Symposium & Industrial Exhibition & Application Workshops (5th : Freising-Weihenstephan, Germany : 28th March - 1st April 2011) Mycobacterium avium subsp. paratuberculosis (Map) is the causative agent of paratuberculosis in ruminants and other species. Many methods have been proposed to sub-type Map: multiplex PCR for IS900 integration loci, IS900 restriction fragment length polymorphism, amplified fragment length polymorphism, Pulsed Field Gel Electrophoresis and genotyping microarrays (1, 2). However, at the moment, methods based on the amplification of Micro- and Mini- satellites tandem-repeats loci are considered the emerging techniques for Map typing (1). In this regard, Short Sequence Tandem Repeats loci (SSR1, SSR2, SSR8 and SSR9) showed the highest discriminatory power; however, to identify these loci, the direct sequencing of the amplicons is required. Our aim was developing alternative methods to the sequencing. We focused on SSR8, which ìs constituted by triplets ranging from three to six repetitions. To identify each allele, we developed a method based on an asymmetric qpcr, followed by High Resolution Melting (HRM) analysis with unlabelled probes. In order to improve the efficiency of asymmetric PCR reaction, we designed primers ac,cordingly to the Linear-After-The-Exponential (LATE) PCR strategy, while to avoid any elongation during the amplification, the unlabelled probe was blocked adding C6-amino group at its 3' end. All PCR reactions were carried out on StepOne Plus system (Applied Biosystems, Milan, Italy) in a fina! volume of 25 ml using LCGreen Plus+ Melting Dye (Idaho technology Inc, Salt Lake City, USA) and Right-Taq (EuroClone, Pero, Italy). HMR analysis was carried out according to Palais (3), without ROX normalisation and smoothing the graphs with running average method. For the development of the technique we used three Map strains containing, respectively, three, four and five repetitions; for the allele with six repetitions, due to its rarity, we synthesised an artificial amplicon. HMR analysis showed two melting domains for each sample: one relative to the amplicon omoduplex (DNA double strand) and another to the heteroduplex DNA single strand /probe. The omoduplex domain did not allow any differentiation between the various alleles, while the heteroduplex domain showed almost 3 C between each allele, permitting an unbiased identification. These data were confirmed analysing 40 Map field strains. The method herein proposed is robust, reproducible, cost effective and faster than direct sequencing and could be usefully applied to resolve locus SSR8. Ricchi M, Barbieri G, Cammi G, Garbarino CA, Ar rigoni N High-resolution melting for analysis of short sequence repeats in Mycobacterium avium

5 subsp. paratuberculosis FEMS Microbiol Lett. - Vol. 323 no 2 ( 2011). - p bib ref [Nr. Estr. 4798] Analysis of micro- and minisatellite loci is widely used in sub-typing of Mycobacterium avium subsp. paratuberculosis. Microsatellite (short sequence repeat, SSR) loci have shown highest discriminatory power, but direct sequencing of amplicons is required for correct assignment of the repeat number. We developed an alternative method to sequencing, focusing on the SSR8 locus (constituted by GGT triplets from three to six repeats). The approach is based on asymmetric quantitative PCR, followed by high-resolution melting analysis with unlabelled probes (UP-HRM). Data showed perfect concordance between direct sequencing and UP-HRM, which is faster, simpler and more cost effective. Rovetta A, Stacchiotti M, Ferrone A, Lavazza A, Sb erveglieri R, Rezzani R, Aleo MF Cisplatin-induced atrophy in C2C12 myotubes: a multidisciplinary microscopic study 10th MCM2011 Multinational Congress on Microscopy : September 4-9, 2011 Urbino, (Italy) : proceedings / [s.n. : s.n, 2011]. - p bib ref [Nr. Estr. 4862] Multinational Congress on Microscopy (10th : Urbino, (Italy) : September 4-9, 2011) Stacchiotti A, Li_Volti G, Lavazza A, Schena I, Al eo MF, Rodella LF, Rezzani R Different role of Schisandrin B on mercury-induced renal damage in vivo and in vitro Toxicol. - Vol. 286 ( 2011). - p bib ref 61 [Nr. Estr. 4706] Mercuric chloride (HgCl2) causes acute oxidant renal failure that affects mainly proximal tubules. Schisandrin B (Sch B), an active lignan from the fruit of Schisandra chinensis, has been successfully used to treat gentamicin nephrotoxicity, but its role against mercury damage is still largely unknown. Here we analysed in vivo and in vitro the efficacy of Sch B supplementation against HgCl2 nephrotoxicity, focusing on histopathology, stress proteins, oxidative (cytochrome c oxidase) and nitrosactive markers (enos, nnos). Wistar rats were treated with Sch B (10 mg/kg/day p.o.) or vehicle (olive oil) for 9 days, then coadministered with a single HgCl2 nephrotoxic dose (3.5 mg/kg i.p.) and killed after 24 h. The tubular and mitochondrial damage induced by mercury was limited by Sch B coadministration in vivo. Remarkably, after Sch B and mercury challenge, HSP25, HSP72, GRP75 were reduced in the renal cortex, cytochrome c oxidase increased and enos and nnos were restored in glomeruli. In contrast, NRK-52E proximal tubular cells treated with Sch B 6.25 µm plus HgCl2 20 µm did not show any amelioration on viability and oxidative stress in respect to HgCl2 20 µm alone. Moreover, after Sch B plus mercury in vitro treatment, HSP72 staining persisted while HSP25 further increased. Thus, in our experimental conditions, Sch B cotreatment afforded better protection against mercury poisoning in vivo than in vitro. This discrepancy might be partly attributable to Sch B influence on glomerular perfusion as corroborated by the recovery of vasoactive markers like macular and endothelial nitric oxide isoforms. Stacchiotti A, Rovetta F, Cadei M, Grigolato PG, Lavazza A, Rezzani R, Aleo MF ER stress is an important player in the cross-talk between cisplatin-induced autophagy or apoptosis in renal NRK52E cells Toxicol Lett. - Vol. 205S ( 2011). - p S177 [Nr. Estr. 4941] Cisplatin (cispt) is a potent chemotherapeutic but its use is limited by severe nephrotoxicity. Cytoprotective autophagy and apoptosis are involved in cispt nephrotoxicity but the cross-talk

6 between their pathways is still object of debate. The cellular site driving the switch between survival or cell death is actually unknown. We studied autophagy and apoptosis in a renal in vitro model (NRK-52E cell line) exposed from 2 h up to 72h to 10 or 50_M cispt and investigated the molecular mechanisms of cell response in these different stress conditions (moderate or severe). Furthermore, to best address the potential involvement of endoplasmic reticulum in the cell commitment to autophagy or apoptosis, we considered specific ER stress markers, such as the pro-survival chaperones GRP94 and GRP78 and the pro-apoptotic factors GADD153/CHOP and GADD34. Methods: Autophagy was assessed by transmission electron microscopy, LC3/Atg8 immunoblotting and immunofluorescence, while apoptosis by cytofluorimetry and nuclear morphology analysis. ER markers expression was evaluated by semiquantitative RT-PCR and/or immunoblotting. Results: 10_M cispt caused a significant increase of autophagy at 2 h, preserving NRK-52E cell viability; this protective effect was supported by the increase of apoptosis after co-administration of the autophagy inhibitor 3-methyladenine. Differently, 50_M dose early induced apoptosis leading irreversibly to cell death. GRP94 and GRP78 were over-expressed after 24 h by 10_M cispt but down-regulated by 50_M. The proapoptotic transcription factors CHOP and GADD34 had opposite trends, being up-regulated only after 50_McisPt treatment. CisPtinduced dose-dependent effects on UPR pathways well correlate with the cell commitment to survival or death.

IL NODULO ALLA MAMMELLA

IL NODULO ALLA MAMMELLA IL NODULO ALLA MAMMELLA SCUOLA REGIONALE DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE 18.04.2012 Giancarlo Bisagni Dipartimento di Oncologia SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli

4 6 7 7 8 8 9 10 11 14 15 17 21 25 Riassunto Realizzazione di un Sistema Informativo Territoriale per la sorveglianza sanitaria della fauna nel Parco Nazionale della Majella tramite software Open Source

Dettagli

Renzo Andrich renzo.andrich@siva.it

Renzo Andrich renzo.andrich@siva.it Gruppo di Studio SIGG La cura nella fase terminale della vita sostenuto da un contributo non condizionato della Fondazione Alitti SOSTENIBILITA DELLE CURE DI FINE VITA TRA CULTURA E ORGANIZZAZIONE Bologna

Dettagli

Can virtual reality help losing weight?

Can virtual reality help losing weight? Can virtual reality help losing weight? Can an avatar in a virtual environment contribute to weight loss in the real world? Virtual reality is a powerful computer simulation of real situations in which

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci Choice of Initial Anticoagulant Regimen in Patients With Proximal DVT In patients with acute DVT of the leg, we

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases,

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, movement disorders, Parkinson disease 1- genetic counselling

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 23/24/25 SETTEMBRE 2015 CON IL PATROCINIO LA CASA, L AMBIENTE, L EUROPA Nel corso dell Esposizione Universale EXPO2015 il 24 e

Dettagli

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO DISS. ETH NO. 19321 DISCRETE DYNAMIC EVENT TREE MODELING AND ANALYSIS OF NUCLEAR POWER PLANT CREWS FOR SAFETY ASSESSMENT A dissertation submitted to ETH ZURICH for the degree of Doctor of Sciences presented

Dettagli

Biologia Molecolare. CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma

Biologia Molecolare. CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma Biologia Molecolare CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma L analisi del genoma n La tipizzazione del DNA n La genomica e la bioinformatica n La genomica funzionale La tipizzazione del DNA DNA Fingerprinting

Dettagli

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for via di Marmiceto, 6/C-56016 Ospeetto PISA P.IVA 01115340505 CCIAA Pi 101169 Report n 2050451/5 UNI EN ISO 12944-6 Corrosion protection of steel structures by protective paint systems Laboratory performance

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

Sponsorship opportunities

Sponsorship opportunities The success of the previous two European Workshops on Focused Ultrasound Therapy, has led us to organize a third conference which will take place in London, October 15-16, 2015. The congress will take

Dettagli

INDICE nuovi prodotti abbigliamento pelletteria new products clothing leather

INDICE nuovi prodotti abbigliamento pelletteria new products clothing leather Catalogo generale Le chiusure, sono presenti sul mercato della pelletteria dalla nascita del prodotto e sono contraddistinte dalla famosa scatola marrone. Il marchio e la qualità, non necessitano di particolare

Dettagli

La qualità vista dal monitor

La qualità vista dal monitor La qualità vista dal monitor F. Paolo Alesi - V Corso di aggiornamento sui farmaci - Qualità e competenza Roma, 4 ottobre 2012 Monitoraggio La supervisione dell'andamento di uno studio clinico per garantire

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

L accesso alla Cochrane è consentito solo dal PC collegati alla rete della struttura tramite controllo dell indirizzo IP.

L accesso alla Cochrane è consentito solo dal PC collegati alla rete della struttura tramite controllo dell indirizzo IP. La Cochrane Library è il principale prodotto della Cochrane Collaboration. Si tratta di un Database che raccoglie tutte le revisioni sitematiche (RS) prodotte dalla Cochrane Collaboration ed i protocolli

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO Azienda Speciale della Camera di commercio di Torino clelia.lombardi@lab-to.camcom.it Criteri microbiologici nei processi produttivi della ristorazione: verifica

Dettagli

Bilancio 2012 Financial Statements 2012

Bilancio 2012 Financial Statements 2012 Bilancio Financial Statements IT La struttura di Medici con l Africa CUAMM è giuridicamente integrata all interno della Fondazione Opera San Francesco Saverio. Il bilancio, pur essendo unico, si compone

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Didactic offer Incoming students 2014/2015 can take exams of courses scheduled in the a.y. 2014/2015 and offered by the Department

Dettagli

Participatory Budgeting in Regione Lazio

Participatory Budgeting in Regione Lazio Participatory Budgeting in Regione Lazio Participation The Government of Regione Lazio believes that the Participatory Budgeting it is not just an exercise to share information with local communities and

Dettagli

How to use the WPA2 encrypted connection

How to use the WPA2 encrypted connection How to use the WPA2 encrypted connection At every Alohawifi hotspot you can use the WPA2 Enterprise encrypted connection (the highest security standard for wireless networks nowadays available) simply

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 TECHNICAL REPORT RAPPORTO TECNICO no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 This technical report may only be quoted in full. Any use for advertising purposes must be granted in writing. This report is

Dettagli

Manutenzione del software

Manutenzione del software del software Generalità Leggi dell evoluzione del software Classi di manutenzione Legacy systems Modelli di processo per la manutenzione 1 Generalità La manutenzione del software è il processo di modifica

Dettagli

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY Il presente documento viene diffuso attraverso il sito del

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT Titolo (Title): VIBRATION TEST ON FRIGOBOX T0056 Richiedente (Customer): Ente/Società (Dept./Firm): Sig. (Mr.): Indirizzo (Address): EUROENGEL S.R.L. C. SCAMARDELLA Via Ferrini,

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

Epithelial-Mesenchymal Transition in Cancer. Relevance of Periostin Splice Variants

Epithelial-Mesenchymal Transition in Cancer. Relevance of Periostin Splice Variants DISS. ETH NO. 19590 Epithelial-Mesenchymal Transition in Cancer Relevance of Periostin Splice Variants A dissertation submitted to the ETH Zurich For the degree of Doctor of Sciences Presented by Laura

Dettagli

Decode NGS data: search for genetic features

Decode NGS data: search for genetic features Decode NGS data: search for genetic features Valeria Michelacci NGS course, June 2015 Blast searches What we are used to: online querying NCBI database for the presence of a sequence of interest ONE SEQUENCE

Dettagli

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014 Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT Incontro del 1 Piano di lavoro 1. Condivisione nuova versione guide operative RNDT 2. Revisione regole tecniche RNDT (allegati 1 e 2 del Decreto 10 novembre 2011) a)

Dettagli

star Antighiaccio - Antifrost PATENT PENDING

star Antighiaccio - Antifrost PATENT PENDING Antighiaccio - Antifrost il rubinetto d erogazione a sfera ha riscosso un successo a livello internazionale grazie agli indubbi vantaggi tecnici qualitativi proposti rispetto ai modelli tradizionali. Successo

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

Alterata regolazione del ciclo cellulare: un nuovo meccanismo patologico coinvolto nella deplezione delle cellule T CD4+ nell infezione da HIV

Alterata regolazione del ciclo cellulare: un nuovo meccanismo patologico coinvolto nella deplezione delle cellule T CD4+ nell infezione da HIV Alterata regolazione del ciclo cellulare: un nuovo meccanismo patologico coinvolto nella deplezione delle cellule T CD4+ nell infezione da HIV ADULTS AND CHILDREN ESTIMATED TO BE LIVING WITH HIV/AIDS,

Dettagli

Effetti dei sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso

Effetti dei sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso REVISIONI SISTEMATICHE: ANALISI DI UNA META-ANALISI Effetti dei sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso di Liliana Leone* 19 ott 2009 - Università di Roma La Sapienza Facoltà di Sociologia Corso

Dettagli

WORKSHOP INTERASSOCIATIVO. EFOMP Malaga Declaration: quale possibile applicazione in Italia? Danilo Aragno daragno@scamilloforlanini.rm.

WORKSHOP INTERASSOCIATIVO. EFOMP Malaga Declaration: quale possibile applicazione in Italia? Danilo Aragno daragno@scamilloforlanini.rm. WORKSHOP INTERASSOCIATIVO La dimensione etica della professione nella radioprotezione e nella fisica medica 19 Giugno 2015 Università degli Studi Sapienza Roma EFOMP Malaga Declaration: quale possibile

Dettagli

I geni marker sono necessari per l'isolamento di piante transgeniche (efficienza di trasf. non ottimale), ma poi non servono più.

I geni marker sono necessari per l'isolamento di piante transgeniche (efficienza di trasf. non ottimale), ma poi non servono più. Piante transgeniche prive di geni marker I geni marker sono necessari per l'isolamento di piante transgeniche (efficienza di trasf. non ottimale), ma poi non servono più. Possibili problemi una volta in

Dettagli

On Line Press Agency - Price List 2014

On Line Press Agency - Price List 2014 On Line Press Agency - Price List Partnerships with Il Sole 24 Ore Guida Viaggi, under the brand GVBusiness, is the official publishing contents supplier of Il Sole 24 Ore - Viaggi 24 web edition, more

Dettagli

La tutela dei dati nei processi di outsourcing informatico in India

La tutela dei dati nei processi di outsourcing informatico in India Cloud computing e processi di outsourcing dei servizi informatici La tutela dei dati nei processi di outsourcing informatico in India Domenico Francavilla Dipartimento di Scienze Giuridiche Università

Dettagli

La classificazione. - è intuitivo quindi associare la pratica della classificazione alla presenza di eterogeneità nel costo atteso tra assicurati

La classificazione. - è intuitivo quindi associare la pratica della classificazione alla presenza di eterogeneità nel costo atteso tra assicurati La classificazione - Che cosa significa fare un prezzo in un generico mercato assicurativo? Supponiamo per semplicità una situazione monopolistica; in questo mercato c è dunque una compagnia che si è impegnata

Dettagli

Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica. Pier Sandro Cocconcelli

Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica. Pier Sandro Cocconcelli Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica Pier Sandro Cocconcelli Istituto di Microbiologia Centro Ricerche Biotecnologiche Università Cattolica del Sacro Cuore Piacenza-Cremona

Dettagli

Name on a passport, HANGTAG

Name on a passport, HANGTAG recagroup design architecture art cinema travel music food Name on a passport, HANGTAG A quick look at printing techniques for hangtags RECA GROUP The hangtag of a garment is its ID card, its passport,

Dettagli

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Tesi di Laurea Analisi statistica di propagazione di campo elettromagnetico in ambiente urbano. Relatori:

Dettagli

ESTRATTO DELLA DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE N. 33 DEL 29/1/2009 ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA LOMBARDIA E DELL EMILIA ROMAGNA

ESTRATTO DELLA DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE N. 33 DEL 29/1/2009 ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA LOMBARDIA E DELL EMILIA ROMAGNA ESTRATTO DELLA DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE N. 33 DEL 29/1/2009 ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA LOMBARDIA E DELL EMILIA ROMAGNA PIANO FORMATIVO ANNO 2009. Il piano formativo aziendale dell

Dettagli

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the 1 2 3 Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the body scientists say these cells are pluripotent.

Dettagli

M/S CERAMICA SCARABEO Località Pian del Trullo 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. C. A. Sig.

M/S CERAMICA SCARABEO Località Pian del Trullo 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. 01034 Fabrica di Roma (VT), ITALY. C. A. Sig. M/S C. A. Sig. Calisti Giampaolo RAPPORTO DI PROVA del LABORATORIO TECNOLOGICO N 65d/2013 in accordo con la norma UNI EN 14688 sul lavabo LUNA TECHNOLOGIAL LABORATORY TEST REPORT N 65d/2013 in compliance

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Innovating in not metropolitan area C2C Final Conference Potsdam, 25/03/2014

Innovating in not metropolitan area C2C Final Conference Potsdam, 25/03/2014 Impact Hub Rovereto Innovating in not metropolitan area C2C Final Conference Potsdam, 25/03/2014 Impact Hub believes in power of innovation through collaboration Impact'Hub'is'a'global'network'of' people'and'spaces'enabling'social'

Dettagli

SUNWAY M PLUS. Inverter solare monofase con trasformatore. Single-phase solar inverter with transformer

SUNWAY M PLUS. Inverter solare monofase con trasformatore. Single-phase solar inverter with transformer Inverter solare monofase con trasformatore ngle-phase solar inverter with transformer La soluzione migliore nel caso in cui esigenze normative o funzionali di modulo, d impianto o di rete, richiedano la

Dettagli

Abstract Women Collection

Abstract Women Collection Abstract collection Head: J 271 Mod.: 3919 Body Col.: 287 Glossy White 2 Head: J 269 Body Col.: Glossy Black Mod.: 3965 3 Head: J 250 Mod.: 3966 Body Col.: 287 Glossy White 4 Head: J 248 Body Col.: 287

Dettagli

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Bruno Meduri Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Follow up condiviso Il follow-up attivo della donna trattata è parte integrante del

Dettagli

Beyond NPV & IRR: touching on intangibles

Beyond NPV & IRR: touching on intangibles Economic Evaluation of Upstream Technology Beyond NPV & IRR: touching on intangibles Massimo Antonelli Alberto F. Marsala Nicola De Blasio Giorgio Vicini Vincenzo Di Giulio Paolo Boi Dean Cecil Bahr Lorenzo

Dettagli

Prova finale di Ingegneria del software

Prova finale di Ingegneria del software Prova finale di Ingegneria del software Scaglione: Prof. San Pietro Andrea Romanoni: Francesco Visin: andrea.romanoni@polimi.it francesco.visin@polimi.it Italiano 2 Scaglioni di voto Scaglioni di voto

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

CONFIGURATION MANUAL

CONFIGURATION MANUAL RELAY PROTOCOL CONFIGURATION TYPE CONFIGURATION MANUAL Copyright 2010 Data 18.06.2013 Rev. 1 Pag. 1 of 15 1. ENG General connection information for the IEC 61850 board 3 2. ENG Steps to retrieve and connect

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE Checklist for Family Reunion Application Joining Minor Children of non-eu resident in Italy 家 庭 团 聚 签 证 申 请 审 核 表 / 未 成 年 孩 子 与 居 住 在 意 大 利 的 父 母 ( 非 欧 盟 国 公 民 ) 团 聚 Documenti richiesti per Visto RICONGIUNGIMENTO

Dettagli

di Franco Faldini Engineering Service for Energy S.r.l. Sede Legale MILANO (20156) Via Giovanni da Udine, 34

di Franco Faldini Engineering Service for Energy S.r.l. Sede Legale MILANO (20156) Via Giovanni da Udine, 34 IL CONTRIBUTO DELL ESE NELLO SVILUPPO DEGLI IMPIANTI SOLARI A CONCENTRAZONE CON SPECCHI PIANI O QUASI PIANI INVENTATO IN ITALIA di Franco Faldini Engineering Service for Energy S.r.l. Sede Legale MILANO

Dettagli

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Premessa Questo prodotto è stato pensato e progettato, per poter essere installato, sia sulle vetture provviste di piattaforma CAN che su

Dettagli

Senato della Repubblica Commissione Igiene e sanità Roma. 19 marzo 2014

Senato della Repubblica Commissione Igiene e sanità Roma. 19 marzo 2014 Riccardo Saccardi, Banca Sangue Placentare Firenze Roberta Destro, Banca Sangue Placentare Padova Michele Santodirocco, Banca Sangue Placentare S. Giovanni Rotondo Senato della Repubblica Commissione Igiene

Dettagli

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica?

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? Lucia Del Mastro SS Sviluppo Terapie Innovative Bergamo 6 luglio 2014 IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino IST

Dettagli

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks HeatReCar Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks SST.2007.1.1.2 Vehicle/vessel and infrastructure technologies for optimal use of energy Daniela Magnetto,

Dettagli

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM

ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM ENVIRONMENTAL CONTROL & LEAK DETECTION SYSTEM YEAR: 2011 CUSTOMER: THE PROJECT Il Progetto S.E.I.C. developed the Environmental Control & Leak Detection System (ecolds) for Ferrera - Cremona Pipeline which

Dettagli

WP 3.2.3 Compendio di progetti di casi studio. I passi verso il WP 4.1.3 Costituzione di uno Sportello energia provinciale

WP 3.2.3 Compendio di progetti di casi studio. I passi verso il WP 4.1.3 Costituzione di uno Sportello energia provinciale Paving the way for self sufficient regional Energy supply based on sustainable concepts and renewable energy sources WP 3.2.3 Compendio di progetti di casi studio I passi verso il WP 4.1.3 Costituzione

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

LA FORZA DI ESSERE NATI CARROZZIERI

LA FORZA DI ESSERE NATI CARROZZIERI LA FORZA DI ESSERE NATI CARROZZIERI the strength of a body repair background La Spanesi é un azienda in costante sviluppo che ha raggiunto oggi posizioni di primo piano nel settore delle attrezzature per

Dettagli

Deles Imballaggi Speciali s.r.l. rapporto test caduta e trasportabilità 1

Deles Imballaggi Speciali s.r.l. rapporto test caduta e trasportabilità 1 RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT KI52637A-AUSILIA-GENICO PROVA DI CADUTE LIBERE Richiedente (Customer ): Ente/Società (Company ): Sig. : AUSILIA Fabrizio Chierici Indirizzo (Address ): Modulo richiesta prova

Dettagli

A free and stand-alone tool integrating geospatial workflows to evaluate sediment connectivity in alpine catchments

A free and stand-alone tool integrating geospatial workflows to evaluate sediment connectivity in alpine catchments A free and stand-alone tool integrating geospatial workflows to evaluate sediment connectivity in alpine catchments S. Crema, L. Schenato, B. Goldin, L. Marchi, M. Cavalli CNR-IRPI Outline The evaluation

Dettagli

SOLUZIONI PER IL FUTURO

SOLUZIONI PER IL FUTURO SOLUZIONI PER IL FUTURO Alta tecnologia al vostro servizio Alta affidabilità e Sicurezza Sede legale e operativa: Via Bologna, 9 04012 CISTERNA DI LATINA Tel. 06/96871088 Fax 06/96884109 www.mariniimpianti.it

Dettagli

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino Un trattato per il territorio 1.Ambito di applicazione geografico* 2.Partecipazione attiva degli enti territoriali

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

ITALTRONIC CBOX CBOX

ITALTRONIC CBOX CBOX 61 Contenitori per la Building Automation Materiale: PC/ABS autoestinguente Colore: Grigio scuro È un nuovo sistema PER L EQUIPAGGIAMENTO DI APPARECCHIATURE ELETTRONICHE su scatole elettriche a parete

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE MILANO Dottorato di ricerca in: Fisiopatologia d origine nutrizionale ed ambientale in sistemi zootecnici. Ciclo XXº. S.S.D: AGR18 Studio degli effetti tossici indotti

Dettagli

CURRICULUM VITAE. inglese e francese parlato e scritto.

CURRICULUM VITAE. inglese e francese parlato e scritto. CURRICULUM VITAE Nome: MICHELAZZI Manuela Dati di nascita: Milano - 29 aprile 1966 Residenza: Cusano Milanino (MI) via Acacie, 3 Telefono: 02/6196178 (casa) 339/6436779 (cell) E-mail: ma.michelazzi@jumpy.it

Dettagli

Controllo delle Vibrazioni mediante l uso di PAC (Programmable Automation Controller)

Controllo delle Vibrazioni mediante l uso di PAC (Programmable Automation Controller) Unione Europea Università degli studi di Salerno Dipartimento di Ingegneria Industriale Dottorato di Ricerca in Ingegneria Meccanica X Ciclo N.S. (2008-2011) Controllo delle Vibrazioni mediante l uso di

Dettagli

La Medicina di famiglia può portare un contributo originale alla ricerca sulle demenze?

La Medicina di famiglia può portare un contributo originale alla ricerca sulle demenze? G GERONTOL 2006;55:68-72 Società Italiana di Gerontologia e Geriatria ARTICOLO ORIGINALE ORIGINAL ARTICLE La Medicina di famiglia può portare un contributo originale alla ricerca sulle demenze? Can family

Dettagli

Innovazione e sostenibilità economica nel settore dei dispositivi medici. Sabrina Trippoli Unità di HTA Estav Centro regione Toscana

Innovazione e sostenibilità economica nel settore dei dispositivi medici. Sabrina Trippoli Unità di HTA Estav Centro regione Toscana Innovazione e sostenibilità economica nel settore dei dispositivi medici Sabrina Trippoli Unità di HTA Estav Centro regione Toscana Guanti in vinile Stent coronarici Valvola aortica percutanea Mammografo

Dettagli

Modello di sicurezza Datocentrico

Modello di sicurezza Datocentrico Modello di sicurezza Datocentrico I dati sono ovunque Chi accede ai dati, a dove accede ai dati e a quali dati accede? Public Cloud Desktop Virtualization Private Cloud Server Virtualization Proteggere

Dettagli

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride.

ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. 5 12 ETA CONSIGLIATA/RECOMMENDED AGE Indica per quale fascia di età è stato pensato il giocattolo. Suggested age group for the ride. UN BAMBINO/ONE CHILD Su questo gioco può salire al massimo un bambino.

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO Una semplice strategia per i traders intraday Simple strategy for intraday traders INTRADAY TRADER TIPI DI TRADERS TYPES OF TRADERS LAVORANO/OPERATE < 1 Day DAY TRADER

Dettagli

Sfrutta subito i Vantaggi! Validità 1 Aprile 30 Giugno 2005. Scopri la qualità e il risparmio!

Sfrutta subito i Vantaggi! Validità 1 Aprile 30 Giugno 2005. Scopri la qualità e il risparmio! www.eppendorf.com/advantage/32 Get Eppendorf quality today! Validità 1 Aprile 30 Giugno 2005 Sfrutta subito i Vantaggi! Scopri la qualità e il risparmio! www.eppendorf.com/advantage/32 Get Eppendorf quality

Dettagli

Ref Date Question Answer

Ref Date Question Answer Q1 IT 10/09 Con la presente siamo a chiedere se la cifra esposta per l offerta è esatta; la frase riportata è la seguente: Il valore totale massimo dell'appalto è di 140 000 EUR per quattro anni" I 140.000

Dettagli

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it comunicazione visiva, progettazione grafica e sviluppo web visual communication, graphic design and web development www.zero3studio.it info@zero3studio.it

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ - 0MNSWK0082LUA - - ITALIANO - DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ Il produttore non accetta responsabilità per la perdita di dati, produttività, dispositivi o qualunque altro danno o costo associato (diretto

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

Eagle & Wise Service (E&W) is an advising and real estate services company for banking and financial institutions.

Eagle & Wise Service (E&W) is an advising and real estate services company for banking and financial institutions. Eagle & Wise Service (E&W) is an advising and real estate company for banking and financial institutions. E&W offers advising related to the real estate sector and specialized related to non performing

Dettagli

Quality Certificates

Quality Certificates Quality Certificates Le più importanti certificazioni aziendali, di processo e di prodotto, a testimonianza del nostro costante impegno ed elevato livello di competenze. Qualità * certificata * Certified

Dettagli

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 Un modello di riferimento per la gestione progetti a cura di Tiziano Villa, PMP febbraio 2006 PMI, PMP, CAPM, PMBOK, PgMP SM, OPM3 are either marks or registered marks of

Dettagli

RAPPORTO DEL MEDICO DI FAMIGLIA PRIVATE MEDICAL ATTENDANT S REPORT. Compilare in stampatello

RAPPORTO DEL MEDICO DI FAMIGLIA PRIVATE MEDICAL ATTENDANT S REPORT. Compilare in stampatello RAPPORTO DEL MEDICO DI FAMIGLIA PRIVATE MEDICAL ATTENDANT S REPORT Si prega il medico di famiglia di rispondere con accuratezza ad ogni singola domanda The Medical Attendant is requested to take particular

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

Documentazione distribuita da A.I.CHE. - Associazione Italiana CHEratoconici ONLUS (www.assocheratocono.org) 1. Siena X-linking. Siena 2 Febbraio 2007

Documentazione distribuita da A.I.CHE. - Associazione Italiana CHEratoconici ONLUS (www.assocheratocono.org) 1. Siena X-linking. Siena 2 Febbraio 2007 1 Siena X-linking Siena 2 Febbraio 2007 Andrea Paolini Comitato Etico per la sperimantazione clinica dei medicinali Azienda Ospedaliera Universitaria Senese 0577 233204 c_etico@unisi.it Fondazione Toscana

Dettagli