Calzolari M, Bonilauri P, Bellini R, Albieri A, D efilippo G, Maioli G, Tamba M, Angelini P, Dottori M

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Calzolari M, Bonilauri P, Bellini R, Albieri A, D efilippo G, Maioli G, Tamba M, Angelini P, Dottori M"

Transcript

1 TAB RICERCHE EFFETTUATE Amadori M ARGOMENTI VARI Il benessere animale: un compromesso tra produttività economica e qualità della vita zootecnica Aree di azione e formazione continua per la prevenzione primaria in medicina veterinaria / a cura di G. Brambilla... [et al.]. - Roma : Istituto Superiore di Sanità, (ISTISAN rapporti ; 11 / 6) p ref bib [Nr. Estr. 4673] Bertocchi L, Tranquillo V, Donina D, Cinotti G, C ompiani R, Sgoifo_Rossi CA La soia "alternativa" fa bene alla lattifera Allev Magazine. - Vol. no 3 ( 2011). - p [Nr. Estr. 4629] Bompadre G, Cinotti S Gestione dei problemi comportamentali nell interazione uomo-cane = Managing behavioural problems in human-dog interactions Ann Ist Super Sanita'. - Vol. 47 no 4 ( 2011). - p bib ref [Nr. Estr. 4931] La gestione dei disturbi comportamentali nel cane richiede competenze professionali e specialistiche. Attualmente la figura professionale di riferimento è quella del medico veterinario comportamentalista. L approccio di tipo clinico al disturbo comportamentale riportato dal proprietario del cane permette al medico veterinario comportamentalista di formulare una diagnosi e di prescriverne la terapia comportamentale e/o farmacologica. L obiettivo della terapia comportamentale è di generare un cambiamento di tipo stabile nella percezione, e perciò nella emozione ad essa correlata, di uno stimolo, e nel comportamento abitualmente conseguente. Di fondamentale importanza è stabilire, sulla base dei sintomi, lo stato patologico del soggetto, utile a individuare l alterazione funzionale dei principali sistemi di neurotrasmettitori coinvolti, a cui far fronte mediante un adeguato trattamento farmacologico. Nell attuazione della terapia comportamentale il medico veterinario comportamentalista collabora, ove necessario, con un equipe di figure qualificate in ambito cinofilo. The management of dog behavioural problems requires the expertise of professionals such as the veterinary behaviourist. Clinical assessment of behavioural disorders allows the veterinary behaviourist to formulate a diagnosis and prescribe a behavioural and/or pharmacological therapy. The objective of such therapy is to produce a stable change in the perception of a stimulus and the resulting emotion, leading to the correction of the behavioural problem. It may be crucial to evaluate the subject s pathological state in response to the observed symptoms in order to identify the functional impairment of the pivotal neurotransmitter systems involved in the disorder. This allows selecting a suitable pharmacological treatment. In order to implement behavioural therapy, the veterinary behaviourist collaborates, where necessary, with a team of qualified canine trainers. Calzolari M, Bonilauri P, Bellini R, Albieri A, D efilippo G, Maioli G, Tamba M, Angelini P, Dottori M Four years of mosquito-based arbovirus surveys in Emilia-Romagna Region (Northern Italy) International Meeting on Emerging Diseases and Surveillance IMED : Vienna, Austria, February 4-7, 2011 : abstracts / [s.l. : s.n., 2011]. - p 183 [Nr. Estr. 4600] International Meeting on Emerging Diseases and Surveillance : Vienna, Austria : February 4-7, 2011) Background: In recent years human diseases due to mosquito-borne viruses were increasingly

2 reported in Emilia-Romagna region (Italy) - chikungunya virus in 2007, West Nile virus (WNV) in 2008 and Usutu virus (USUV) in suggesting the need for an investigation to determine the presence and geographic distribution of arboviruses. For this purpose, a mosquito based survey was started in late summer 2007; this plan was implemented to cover the whole season in 2008, the survey continued in 2009 and fi nally in 2010 network of evenly distributed, regularly working sampling stations were activated over the whole Region. Methods and Materials: Mosquitoes trapped by modifi ed CDC traps baited by CO2 were pooled according to date, location and species, with a maximum number of 200 specimens per pool. The pools were grinded and centrifuged and an aliquot of supernatant was collected, RNA was extracted and retro-transcribed then analyzed by different genus- PCRs targeting fl aviviruses, alphaviruses and orthobunyaviruses and specifi c-pcrs targeting WNV and USUV. The obtained amplicons were sequenced. Results: A total of 678,236 mosquitoes, grouped in 5,796 pools, were analyzed from 2007 to The most tested species resulted Culex pipiens (86.4 % of total mosquitoes), followed by Aedes caspius (9.2 %), Ae. vexans (3.4 %) and Ae. albopictus (0.6 %). The survey allowed the detections of WNV in 32 pools (2 in 2008, 27 in 2009 and 3 in 2010), USUV in 147 pools (56 in 2009, 91 in 2010) and Tahyna virus in 3 pools (one per year from 2008). Furthermore sequence data showed the presence in tested mosquitoes of RNA of mosquito-only flaviviruses. Conclusion: The inquiry conducted on sampled mosquitoes pointed out important epidemiological data on temporal and geographic diffusion of the detected viruses in Emilia-Romagna and their spreads in mosquitoes. These results confi rmed that, if mosquito trapping effort is intensive, detection of viruses in mosquitoes might precede detection of virus activity by other surveillance tools The results obtained by the described survey are encouraging and show how this mosquito-based surveillance could constitute the foundation a public health alert system targeting mosquito borne arboviruses. Calzolari M, Donati L, Bellini R, Defilippo F, Ba lzani A, Galli E, Zani G, Luppi A, Bonilauri P, Dottori M Field evaluation of six mosquito traps Malattie emergenti trasmesse da vettori: il rischio di zanzare AEDES : 9-10 Maggio 2011 Cervia / [s.l. : s.n., 2011]. - 1 p [Nr. Estr. 4916] Malattie emergenti trasmesse da vettori: il rischio di zanzare AEDES : Cervia : 9-10 Maggio 2011) Candotti P, Rota_Nodari, Diegoli C Proposta di un piano d'azione per la soppressione del suino in allevamento = Proposal of an on farm killing action plan for pigs Atti Convegno SIPAS. - Vol. 37 ( 2011). - p bib ref [Nr. Estr. 4632] Meeting Annuale della Societa' Italiana di Patologia ed Allevamento dei Suini (SIPAS) (37 : Piacenza : marzo 2011) Vengono prese in esame le caratteristiche delle diverse tecniche utilizzabili per la soppressione del suino in allevamento. Sulla base dell'economicità epraticabilità, lo stordimento mediante pistola a proiettile captivo penetrante (suini di peso >kg) e il trauma cranico da percussione (suini <kg) seguiti da jugulazione vengono ritenute le tecniche migliori effettuabili in campo. Viene proposto anche un algoritmo decisionale. The Authors review different methods for the on farm euthanasia of pigs. Captive bolt stunning (pigs weighting >kg) and blunt trauma (pigs <kg) followed by exanguation are identified as the most suitable techniques to apply in field. A decision algorithm for euthanasia is also proposed. Defilippo F, Bonilauri P, Massirio I, Calzolari M, Maioli G, Dottori M Prima segnalazione di Symphoromyia immaculata (Meigen, 1804) in Emilia Romagna Ig Aliment Disinfestazione Ig Ambient. - Vol. 28 no 2 ( 2011). - p [Nr. Estr. 4917]

3 Defilippo F, Caimi M, Calzolari M, Maioli G, Bon ilauri P, Parco V, Balzani A, Zini N, Dottori M Three years of arborival surveiillance on mosquitoes from Ticino River Park (Northern Italy) 6th European Mosquito Control Workshop : September 2011 Budapest, Hungary : abstract book / [s.l. : s. n., 2011]. - p 103 [Nr. Estr. 4914] European Mosquito Control Association Workshop (6th : Budapest, Hungary : September 2011) Kruse H, Magnino S Prevention and control of zoonoses : the World Health Organization perspective L epidemiologia veterinaria nel contesto di one world, one health : VI workshop nazionale di epidemiologia veterinaria : Orvieto 1-2 dicembre 2011 : riassunti / a cura di F. Baldinelli... [et al.]. - Roma : Istituto Superiore di Sanità, c (ISTISAN congressi ; 11/C8) p 7-8 [Nr. Estr. 4949] Workshop Nazionale di epidemiologia veterinaria (6. : Orvieto : 1-2 dicembre 2011) Maioli G, Bonilauri P, Bianchi A, Sacchi C, Lu ppi A, Defelippo F, Calzolari M, Dottori M Surveillance su TBEV in ticks collected on hunted wild animals in Lombardia region (Italy) : preliminary results 5th annual meeting Epizone : "Science on alert" : April, 2011, Arnhem, The Netherlands : posters / [Wageningen : Epizone, 2011]. - p 168 [Nr. Estr. 4800] Annual meeting Epizone (5th : Arnhem, The Netherlands : April, 2011) Massi P, Tosi G, Graziani R, Rossi PE Impiego di fitasi di origine vegetale come alternativa alle fitasi batteriche nell'alimentazione della gallina ovaiola Zootec Int. - Vol. 2 ( 2011). - p [Nr. Estr. 4672] Pistone D, Pajoro M, Fabbi M, Bandi C, Conti D, S assi W, Magnani P, Montagna M Risultati preliminari su patogeni batterici in zecche (Acarina : Ixodidae) raccolte su uccelli migratori in Nord Italia XVI Convegno italiano di ornitologia : Settembre 2011 Cervia : programma e riassunti dei contributi accettati come presentazioni orali e come poster / [s.l. : s.n., 2011]. - p [Nr. Estr. 4903] Convegno italiano di ornitologia (16 : Cervia : Settembre 2011) Gli uccelli migratori durante i loro spostamenti annuali possono veicolare ectoparassiti, come le zecche. Sfruttando questi ospiti. le zecche non solo riescono a coprire lunghe distanze, influenzando la propria distribuzione geografica e dinamica di popolazione, ma possono anche diffondere i patogeni, di cui sono vettori. Le larve e le ninfe di zecche (Ixodidae e Argasidae) compiono il pasto di sangue anche sugli uccelli. Infatti, durante la migrazione autunnale del 2010, 134 ospiti sono stati parassitati da larve e ninfe di Ixodes ricinus. Nel dettaglio, le zecche sono state rinvenute su 9 specie differenti di uccelli: Turdus. philomelos. T. merula. T iliacus. Erithacus rubecula, Sviria Parus inraor. Fringilla coelebs. Arahus trivialls. Coccothraustes coccothraustes. Il Tordo bottaccio (T philomelos) è risultata la specie più parassitata (84 soggetti con una media di 2.15 zecche/individuo), seguito dal pettirosso (E. rubecula).con 16 soggetti con media di Le zecche

4 sono state conservate in etanolo 967 per i successivi studi molecolari e identificate morfologicamente. Il presente lavoro, svolto presso la Fondazione Europea il Nibbio di Arosio (CO). è finalizzato: all' identificazione morfologica e molecolare (DNA harcoding) delle zecche rinvenute sugli uccelli migratori: all' individuazione delle aree di provenienza delle zecche mediante analisi di similarità genetica: a valutare mediante PCR la presenza di batteri patogeni. Dalle prime indagini molecolari su un campione di 40 zecche prelevate da 21 uccelli emerge una positività a batteri del genere Borrelia (10%) e Rickettsia (15%). Per identificare i patogeni a livello specifico e valutarne l'eventuale rischio si procederà al sequenziamento dei prodotti di PCR. Sulla base dei risultati preliminari riferiti al campionamento del 2010 si prevede di implementare i dati con la stagione 2011 e estendere lo screening a Francisella tularensis e Coxiella burneti, rispettivamente agenti di Tularemia e Febbre Q. Ricchi M, Barbieri G, Arrigoni N High resolution melting with unlabelled probe approach for the analysis of short sequence tandem repeats loci to sub-type Mycobacterlurn avium subsp. paratuberculosis Molecular diagnostics: from single-cells to next generation sequencing : 5th international qpcr Symposium & Industrial Exhibition & Application Workshops : 28th March - 1st April 2011, Freising-Weihenstephan, Germany : qpcr 2011 event proceedings / editor, Michael W. Pfaffl. - [Munich : Technical University Munich (TUM), 2011]. - p bib ref [Nr. Estr. 4797] International qpcr Symposium & Industrial Exhibition & Application Workshops (5th : Freising-Weihenstephan, Germany : 28th March - 1st April 2011) Mycobacterium avium subsp. paratuberculosis (Map) is the causative agent of paratuberculosis in ruminants and other species. Many methods have been proposed to sub-type Map: multiplex PCR for IS900 integration loci, IS900 restriction fragment length polymorphism, amplified fragment length polymorphism, Pulsed Field Gel Electrophoresis and genotyping microarrays (1, 2). However, at the moment, methods based on the amplification of Micro- and Mini- satellites tandem-repeats loci are considered the emerging techniques for Map typing (1). In this regard, Short Sequence Tandem Repeats loci (SSR1, SSR2, SSR8 and SSR9) showed the highest discriminatory power; however, to identify these loci, the direct sequencing of the amplicons is required. Our aim was developing alternative methods to the sequencing. We focused on SSR8, which ìs constituted by triplets ranging from three to six repetitions. To identify each allele, we developed a method based on an asymmetric qpcr, followed by High Resolution Melting (HRM) analysis with unlabelled probes. In order to improve the efficiency of asymmetric PCR reaction, we designed primers ac,cordingly to the Linear-After-The-Exponential (LATE) PCR strategy, while to avoid any elongation during the amplification, the unlabelled probe was blocked adding C6-amino group at its 3' end. All PCR reactions were carried out on StepOne Plus system (Applied Biosystems, Milan, Italy) in a fina! volume of 25 ml using LCGreen Plus+ Melting Dye (Idaho technology Inc, Salt Lake City, USA) and Right-Taq (EuroClone, Pero, Italy). HMR analysis was carried out according to Palais (3), without ROX normalisation and smoothing the graphs with running average method. For the development of the technique we used three Map strains containing, respectively, three, four and five repetitions; for the allele with six repetitions, due to its rarity, we synthesised an artificial amplicon. HMR analysis showed two melting domains for each sample: one relative to the amplicon omoduplex (DNA double strand) and another to the heteroduplex DNA single strand /probe. The omoduplex domain did not allow any differentiation between the various alleles, while the heteroduplex domain showed almost 3 C between each allele, permitting an unbiased identification. These data were confirmed analysing 40 Map field strains. The method herein proposed is robust, reproducible, cost effective and faster than direct sequencing and could be usefully applied to resolve locus SSR8. Ricchi M, Barbieri G, Cammi G, Garbarino CA, Ar rigoni N High-resolution melting for analysis of short sequence repeats in Mycobacterium avium

5 subsp. paratuberculosis FEMS Microbiol Lett. - Vol. 323 no 2 ( 2011). - p bib ref [Nr. Estr. 4798] Analysis of micro- and minisatellite loci is widely used in sub-typing of Mycobacterium avium subsp. paratuberculosis. Microsatellite (short sequence repeat, SSR) loci have shown highest discriminatory power, but direct sequencing of amplicons is required for correct assignment of the repeat number. We developed an alternative method to sequencing, focusing on the SSR8 locus (constituted by GGT triplets from three to six repeats). The approach is based on asymmetric quantitative PCR, followed by high-resolution melting analysis with unlabelled probes (UP-HRM). Data showed perfect concordance between direct sequencing and UP-HRM, which is faster, simpler and more cost effective. Rovetta A, Stacchiotti M, Ferrone A, Lavazza A, Sb erveglieri R, Rezzani R, Aleo MF Cisplatin-induced atrophy in C2C12 myotubes: a multidisciplinary microscopic study 10th MCM2011 Multinational Congress on Microscopy : September 4-9, 2011 Urbino, (Italy) : proceedings / [s.n. : s.n, 2011]. - p bib ref [Nr. Estr. 4862] Multinational Congress on Microscopy (10th : Urbino, (Italy) : September 4-9, 2011) Stacchiotti A, Li_Volti G, Lavazza A, Schena I, Al eo MF, Rodella LF, Rezzani R Different role of Schisandrin B on mercury-induced renal damage in vivo and in vitro Toxicol. - Vol. 286 ( 2011). - p bib ref 61 [Nr. Estr. 4706] Mercuric chloride (HgCl2) causes acute oxidant renal failure that affects mainly proximal tubules. Schisandrin B (Sch B), an active lignan from the fruit of Schisandra chinensis, has been successfully used to treat gentamicin nephrotoxicity, but its role against mercury damage is still largely unknown. Here we analysed in vivo and in vitro the efficacy of Sch B supplementation against HgCl2 nephrotoxicity, focusing on histopathology, stress proteins, oxidative (cytochrome c oxidase) and nitrosactive markers (enos, nnos). Wistar rats were treated with Sch B (10 mg/kg/day p.o.) or vehicle (olive oil) for 9 days, then coadministered with a single HgCl2 nephrotoxic dose (3.5 mg/kg i.p.) and killed after 24 h. The tubular and mitochondrial damage induced by mercury was limited by Sch B coadministration in vivo. Remarkably, after Sch B and mercury challenge, HSP25, HSP72, GRP75 were reduced in the renal cortex, cytochrome c oxidase increased and enos and nnos were restored in glomeruli. In contrast, NRK-52E proximal tubular cells treated with Sch B 6.25 µm plus HgCl2 20 µm did not show any amelioration on viability and oxidative stress in respect to HgCl2 20 µm alone. Moreover, after Sch B plus mercury in vitro treatment, HSP72 staining persisted while HSP25 further increased. Thus, in our experimental conditions, Sch B cotreatment afforded better protection against mercury poisoning in vivo than in vitro. This discrepancy might be partly attributable to Sch B influence on glomerular perfusion as corroborated by the recovery of vasoactive markers like macular and endothelial nitric oxide isoforms. Stacchiotti A, Rovetta F, Cadei M, Grigolato PG, Lavazza A, Rezzani R, Aleo MF ER stress is an important player in the cross-talk between cisplatin-induced autophagy or apoptosis in renal NRK52E cells Toxicol Lett. - Vol. 205S ( 2011). - p S177 [Nr. Estr. 4941] Cisplatin (cispt) is a potent chemotherapeutic but its use is limited by severe nephrotoxicity. Cytoprotective autophagy and apoptosis are involved in cispt nephrotoxicity but the cross-talk

6 between their pathways is still object of debate. The cellular site driving the switch between survival or cell death is actually unknown. We studied autophagy and apoptosis in a renal in vitro model (NRK-52E cell line) exposed from 2 h up to 72h to 10 or 50_M cispt and investigated the molecular mechanisms of cell response in these different stress conditions (moderate or severe). Furthermore, to best address the potential involvement of endoplasmic reticulum in the cell commitment to autophagy or apoptosis, we considered specific ER stress markers, such as the pro-survival chaperones GRP94 and GRP78 and the pro-apoptotic factors GADD153/CHOP and GADD34. Methods: Autophagy was assessed by transmission electron microscopy, LC3/Atg8 immunoblotting and immunofluorescence, while apoptosis by cytofluorimetry and nuclear morphology analysis. ER markers expression was evaluated by semiquantitative RT-PCR and/or immunoblotting. Results: 10_M cispt caused a significant increase of autophagy at 2 h, preserving NRK-52E cell viability; this protective effect was supported by the increase of apoptosis after co-administration of the autophagy inhibitor 3-methyladenine. Differently, 50_M dose early induced apoptosis leading irreversibly to cell death. GRP94 and GRP78 were over-expressed after 24 h by 10_M cispt but down-regulated by 50_M. The proapoptotic transcription factors CHOP and GADD34 had opposite trends, being up-regulated only after 50_McisPt treatment. CisPtinduced dose-dependent effects on UPR pathways well correlate with the cell commitment to survival or death.

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Le aree di incertezza nelle Cure Primarie: Quali sono le evidenze di efficacia dei probio-ci nelle patologie del tra9o gastrointes-nale? Edoardo Benede*o 1907

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality.

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality. Privacy INFORMATIVE ON PRIVACY (Art.13 D.lgs 30 giugno 2003, Law n.196) Dear Guest, we wish to inform, in accordance to the our Law # 196/Comma 13 June 30th 1996, Article related to the protection of all

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA report tecnico nr. 03/08 v. 1 indice dei contenuti 1. Utilità delle RSL Pag. 1 2. Principali metodi Pag. 2 3. Esempi di RSL Pag. 3 4. Protocollo

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

MAP-BASED CLONING OF RESISTANCE GENE HOMOLOGUES IN THE Vf -REGION OF THE APPLE (Malus sp.)

MAP-BASED CLONING OF RESISTANCE GENE HOMOLOGUES IN THE Vf -REGION OF THE APPLE (Malus sp.) Diss. ETH Nr. 13793 MAP-BASED CLONING OF RESISTANCE GENE HOMOLOGUES IN THE Vf -REGION OF THE APPLE (Malus sp.) A dissertation submitted to the SWISS FEDERAL INSTITUTE OF TECHNOLOGY ZÜRICH For the degree

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Manuale BDM - TRUCK -

Manuale BDM - TRUCK - Manuale BDM - TRUCK - FG Technology 1/38 EOBD2 Indice Index Premessa / Premise............................................. 3 Il modulo EOBD2 / The EOBD2 module........................... 4 Pin dell interfaccia

Dettagli

Valutazione delle tecnologie emergenti

Valutazione delle tecnologie emergenti Dott Tom Jefferson Consulente Sez. Innovazione, Sperimentazione e Sviluppo Valutazione delle tecnologie emergenti Dispositivi Impiantabili: revisioni legislative" - Roma, 7 novembre 2013 L Agenzia Ente

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

Corso di formazione Servizio sanitario regionale Regione Emilia romagna

Corso di formazione Servizio sanitario regionale Regione Emilia romagna Corso di formazione Servizio sanitario regionale Regione Emilia romagna AGGIORNAMENTI SUL CONTROLLO IGIENICO-SANITARIO DELL APICOLTURA Brisighella (RA) 13 settembre 2013 Evoluzione del controllo dell apicoltura

Dettagli

Stud-EVO Designer Pino Montalti

Stud-EVO Designer Pino Montalti Designer Pino Montalti È l evoluzione di un prodotto che era già presente a catalogo. Un diffusore per arredo urbano realizzato in materiali pregiati e caratterizzato dal grado di protezione elevato e

Dettagli

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza Simona Giampaoli, Anna Rita Ciccaglione Istituto Superiore di Sanità Prevalenza e carico dell infezione cronica da virus dell epatite

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Il problema: metalli pesanti nelle acque reflue In numerosi settori ed applicazioni

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati Raffaella Michieli 1, Antonella Toselli 2 1 Responsabile Area Salute Donna SIMG; 2 Area Osteomioarticolare SIMG Focus on Terapia a lungo termine con i bisfosfonati L osteoporosi è un difetto sistemico

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

www.zampadicane.it Guida alle Vaccinazioni

www.zampadicane.it Guida alle Vaccinazioni VACCINAZIONI Le vaccinazioni da fare al proprio cane sono parecchie, alcune sono obbligatorie ed alcune facoltative e possono essere consigliate dal veterinario in casi specifici. Vediamo nel dettaglio

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

Valutazione del rischio sanitario dovuto all esposizione della popolazione all inquinamento atmosferico in area urbana

Valutazione del rischio sanitario dovuto all esposizione della popolazione all inquinamento atmosferico in area urbana Valutazione del rischio sanitario dovuto all esposizione della popolazione all inquinamento atmosferico in area urbana Valeria Garbero vgarbero@golder.it Politecnico di Torino e Golder Associates, Natasa

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

Antonio Motisi. Dipartimento di Colture Arboree Università degli Studi di Palermo

Antonio Motisi. Dipartimento di Colture Arboree Università degli Studi di Palermo Giornate di Studio: Un approccio integrato allo studio dei flussi di massa e di energia nel sistema suolo pianta atmosfera: esperienze e prospettive di applicazione in Sicilia Tecniche di misura dei flussi

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli