POR FSE Sardegna OBIETTIVO COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POR FSE Sardegna 2007 2013 OBIETTIVO COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE"

Transcript

1 Repubblica Italiana ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT Direzione Generale della Pubblica Istruzione Servizio Istruzione POR FSE Sardegna OBIETTIVO COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE GARA CON PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DI SERVIZI OPERAZIONE SCUOLA DIGITALE REALIZZAZIONE DEL SISTEMA TELEMATICO, PRODUZIONE DI CONTENUTI DIDATTICI DIGITALI E COSTITUZIONE DI UN CENTRO DI COMPETENZE PER L EROGAZIONE DI SERVIZI DI ECCELLENZA QUESITI E CHIARIMENTI con contenuto tecnico specialistico 1

2 Quesito 1. Linea B - Lotti 1, 4, 5 - Capitolato Tecnico, Accessibilità degli Asset. La tabella prevede il requisito TTS (Text-To-Speech), tale strumento però non esiste per la lingua sarda. Lo strumento sarebbe previsto nell'allegato VI... (ci sarebbe parecchio da dire sui costi e sui tempi di realizzazione delle librerie linguistiche TTS di una lingua, ma non voglio tediarla). Tale requisito, al momento attuale, non può essere soddisfatto. Risposta Il TTS non si riferisce alla lingua sarda, in quanto la realizzazione di questo strumento è inclusa tra le linee di attività messe a bando nel Lotto 11. Quesito 2. In relazione alle specifiche tecniche delle componenti del sistema previsto dalla LINEA A, la specifica di ambienti aperti ed interoperabili (open standard) citata nel cap.4.1 può essere estesa anche al Digital Repository dove invece si prevede il modello open source, cap ? Ovvero è possibile utilizzare strumenti open standard ma non con codice aperto preservando le caratteristiche di gratuità, completa messa a disposizione della stazione appaltante ed apertura al riuso? È possibile utilizzare strumenti open standard ma non con codice aperto, fatto salvo quanto previsto dall art. 6 del Capitolato tecnico in materia di proprietà delle risultanze del servizio. Quesito 3. Rif.: Capitolato Tecnico sottoparagrafo Learning Content Management System. Con riferimento a quanto indicato nel Capitolato Tecnico a pagina 20:.Le attività sviluppate mediante tale strumento prevedono la successiva integrazione del medesimo con exe per quanto riguarda il packaging secondo lo standard SCORM, e dovranno in ogni caso prevedere eseguibilità e fruizione (on e off-line) per tramite di macchine virtuali (Java/Flash) che superino in modo trasparente qualsivoglia limite legato ai differenti sistemi operativi. Si chiede se, al fine di superare eventuali limiti di compatibilità, imposti dai più recenti sistemi operativi dei device mobili, con le tecnologie Flash o Java, è plausibile accettare l'adozione anche di altri formati aperti per il confezionamento dei contenuti, ad esempio HTML5, attualmente il formato maggiormente compatibile con qualsivoglia sistema operativo. L utilizzo degli strumenti SCRATCH ed EXE è, come previsto dall art del Capitolato tecnico, indicativo e deve avvenire ogni qualvolta sia possibile. Sono quindi accettabili e coerenti anche altri formativi aperti per il funzionamento dei contenuti, quali HTML5. La soluzione delle incompatibilità tra EXE e SCRATCH e SCORM 2004 sarà in ogni caso cura della Stazione Appaltante. Quesito 4. L utilizzo degli strumenti SCRATCH e EXE ogni qualvolta sia possibile, come citato nel capitolato tecnico nel cap è meramente indicativo? La domanda nasce anche dall evidenza di incompatibilità tra EXE ed il formato SCORM2004 richiesto come specifica standard per la produzione dei contenuti multimediali. Vedasi risposta al quesito n.3 2

3 Quesito 5. In relazione a quanto espresso nel capitolato tecnico nel cap.13.1 è necessario un chiarimento su quanto fornito dalla stazione appaltante in termini di hardware, software e relativi servizi sulla base dei quali effettuare l implementazione del sistema oggetto della LINEA A da parte dell aggiudicatario? Non è infatti chiaro come e da chi verrà rilasciato il servizio di housing e se la fornitura hardware, software e relativi servizi afferirà ad altro appalto. Si rettifica che la dicitura housing di cui alle pagg. 41 e 43 del Capitolato è da intendersi come hosting, come descritto all art pag. 22 del Capitolato: L Aggiudicatario dovrà garantire la configurazione degli apparati e dei software nonché i servizi necessari per la pubblicazione sulle macchine virtuali del cloud regionale e la fruizione via web della Piattaforma, in modo che si rispetti il livello di funzionamento e di visibilità ottimale. Quesito 6. Si fa riferimento, per quanto riguarda l HELP ON LINE (rif. capitolato ca.4.3.2) a tecniche e standard televisivi, ad un sistema di comunicazione video a distanza, a streaming live su WEB/TV e servizio di videoconferenza. Tutte le risorse per l espletamento di quanto sopra descritto sono a carico dell aggiudicatario, come scritto nel cap.4.4 oppure l Amministrazione mette a disposizione infrastrutture già in suo possesso? Come previsto dall art. 4.4 del Capitolato Tecnico, tutte le attività oggetto del presente bando dovranno essere svolte utilizzando risorse professionali, logistiche e tecnico-strumentali messe a disposizione dal fornitore presso proprie sedi. Quesito 7. In relazione al software di metalavagna descritto nel cap del capitolato tecnico non è chiaro se si tratta di un sistema software di aula virtuale per gestire in modalità sincrona la condivisione di lezioni tra varie periferiche tra cui anche la LIM. Il software di metalavagna di cui all art del Capitolato tecnico dovrà consentire anche la gestione, in modalità sincrona, della condivisione di lezioni tra varie periferiche, tra cui le LIM. Quesito 8. In relazione al alla piattaforma da fornire come previsto dal capitolato tecnico nel cap con particolare riferimento alle funzioni di WEB TV sarebbe utile sapere se la Regione Sardegna ha già in uso una soluzione, e le relative infrastrutture tecnologiche, alla quale far riferimento nella proposta Vedasi risposta al quesito 6. Quesito 9. All interno del paragrafo del Capitolato Tecnico viene richiesta per la LINEA A la fornitura di un sistema di comunicazione tra i vari soggetti che deve comprendere, tra gli altri, i seguenti canali: SMS per la comunicazione scuole-famiglie, per la comunicazione diretta tra soggetti della piattaforma, PEC: posta elettronica certificata da rendere disponibile alle scuole, Bacheche, Mailing list, Newsgroup, Si chiede se la richiesta è di coordinare una serie di servizi che già sono messi a disposizione dalla Regione Sardegna (es. caselle PEC, mailing list, SMS) realizzando quindi una gestione 3

4 integrata nella soluzione proposta o invece l Aggiudicatario dovrà mettere a disposizione il coordinamento e la realizzazione/gestione dei singoli canali di comunicazione (es. prevedere un plafond di SMS, prevedere le caselle PEC vere e proprie, ) E esplicitamente prevista la progettazione, predisposizione/realizzazione e gestione di una Piattaforma, come previsto all art del Capitolato. Quesito 10. Qual è la fonte da cui provengono i dati anagrafici sulla base dei quali va costruita l intera soluzione (ad es. anagrafica studenti, docenti, classi, orari ecc)? Saranno forniti dai singoli istituti scolastici o da un unico data base centrale? I dati anagrafici verranno forniti ai soggetti aggiudicatari direttamente dagli Istituti scolastici. Quesito 11. L indicazione sull open source è da considerare vincolante per tutte le parti del sistema? Vedasi risposta di cui al quesito n. 2. Quesito 12. Quali sono i vincoli di accessibilità e quali sono gli standard di riferimento: Legge Stanca sull accessibilità, altre normative o standard di fatto? Su quali parti del sistema? La normativa di riferimento in merito al diritto di accesso ai servizi informatici e telematici è la Legge n.4 del 9 gennaio Quesito 13. Accesso alle risorse della Digital Library della Regione Sardegna ed ai contenuti sviluppati con i fondi POR: - Quali sono le tipologie di contenuti messi a disposizione, ovvero quali sono i formati dei file sviluppati con i fondi POR? - Dove risiedono fisicamente tali contenuti? Che tipo di interfaccia sarà messa a disposizone per l accesso a essi? Le risorse della Digital Library della Regione Sardegna sono interamente disponibili sul sito istituzionale regionale Le modalità di accesso verranno comunicate dall Amministrazione all aggiudicatario. Quesito 14. Web/TV: in quali ambiti specifici si intende utilizzarla? È sufficiente supportare la pubblicazione e fruizione on demand di contenuti multimediali già prodotti? Non è sufficiente la pubblicazione e fruizione on demand di contenuti già prodotti; dovrà viceversa essere compresa anche la produzione di contenuti specifici per webtv. 4

5 Quesito 15. Lezioni a distanza in streaming: si intende la fruizione delle lezioni mediante la Metalavagna? Con lezioni a distanza in streaming si intende sia la fruizione di lezioni mediante metalavagna, sia altre funzionalità/applicativi, tra le quali anche, a titolo esemplificativo e non esaustivo, la webtv. Quesito 16. Content sharing: Viene richiesto che si basi anche su un accesso al mam ; per mam si intende Mobile Asset Management, per cui il Digital Repository? Con MAM si intende Media Asset Management. Quesito 17. Che tipo di giochi, simulazioni e role-play, e con che scopo? Si possono avere degli esempi? Sarà cura del proponente presentare ed articolare nella propria Offerta Tecnica giochi, simulazioni e role play. Quesito 18. L utilizzo di SCRATCH nello sviluppo e nella produzione di contenuti didattici dovrà essere fatto esternamente alla piattaforma, la quale metterà a disposizione una sezione per lanciare ed usufruire di tali contenuti anche in modalità offline. È questo lo scenario? La Piattaforma dovrà consentire di usufruire e lavorare sui contenuti anche in modalità offline. Quesito 19. In riferimento al paragrafo 2, c) "esclusivamente per la LINEA B: almeno 2 esempi di contenuti didattici digitali, a titolo gratuito e non restituibili, che verranno utilizzati nella valutazione della qualità dei prodotti/servizi offerti (criterio di valutazione C)". - quale deve essere il formato degli esempi di contenuti didattici digitali, i.e.: si tratta di una demo di una software o di una descrizione di essa? - quale deve essere l'estensione, i.e.: nel caso di un esempio riferito a una data area disciplinare, esso deve coprire tutte le discipline dell'area o è sufficiente che ne copra solo alcune? Deve contenere tutte le specifiche descritte al paragrafo 4.2 del Capitolato tecnico (Linea B - Produzione di contenuti digitali, ove vengono elencate le caratteristiche che devono avere i materiali didattici) o solo alcune? Gli esempi di contenuti didattici digitali richiesti dovranno essere delle Demo eseguibili, parziali (non riferite all intero contenuto dell area tematica alla quale si riferiscono) e contenenti specifiche tecniche idonee a consentire la valutazione da parte della Stazione Appaltante. 5

6 Quesito 20. Rif.: Capitolato Tecnico sottoparagrafo Learning Content Management System. Con riferimento a quanto indicato nel Capitolato Tecnico a pagina 17: Il Tagging modella e struttura la conoscenza del dominio in relazione al quale è impostato. Esso deve essere scritto in linguaggio neutro, attraverso una lavorazione incrociata di programmi ministeriali (generici) e il corpus degli argomenti trattati e indicizzati nei libri di testo. Questa neutralizzazione consente la massima rintracciabilità dei contenuti attraverso parole chiave universali. Si chiede di confermare che per parole chiave universali si intendono parole a cui riportano altre parole, lessicalmente differenti ma semanticamente uguali. Ad esempio, "Alessandro Magno" sarebbe la parola chiave universale rispetto ad altre parole come Alessandro il Macedone, Alessandro il Grande, Alexander the Great. Questa tecnica consente effettivamente di superare i limiti intrinseci del full text. Si conferma l interpretazione riportata nel quesito. Quesito 21. Rif.: Capitolato Tecnico sottoparagrafo Learning Content Management System. Con riferimento a quanto indicato nel Capitolato Tecnico a pagina 20: "La piattaforma dovrà essere dotata di un avanzato sistema di assistenza articolato nelle seguenti componenti: help desk: infrastruttura di assistenza e supporto remoto agli utenti della piattaforma,erogato via web con aree dedicate, form predisposti ed , telefonicamente con un contact center e anche via sms Si chiede di confermare che la componente help desk da fornire con la piattaforma dovrà essere composta esclusivamente da prodotti software. Il servizio di help desk, ossia servizio di assistenza e supporto remoto agli utenti della Piattaforma, dovrà essere erogato in tutte le modalità indicate al par del Capitolato. Quesito 22. Rif.: Capitolato Tecnico, paragrafo 13.1 Tempistica per lo svolgimento delle attività di cui alla Linea A. Con riferimento a quanto indicato nel Capitolato Tecnico a pagina 42: l avviamento alla gestione del sistema ed ai servizi connessi devono essere completati entro 30 giorni solari e consecutivi dalla data di accettazione del collaudo finale. Il servizio deve includere sessioni di training agli operatori individuati dalla stazione appaltante Si chiede di esplicitare quali e quanti saranno i referenti dell Amministrazione destinatari del training e i contenuti di tale training. Come previsto dall art del Capitolato, l Aggiudicatario, nell ambito dei servizi offerti, dovrà erogare un ulteriore servizio di addestramento rivolto al personale tecnico dell Amministrazione, con lo scopo di fornire loro una adeguata conoscenza delle nuove tecnologie offerte, tale da consentire la gestione del sistema prevista nell ambito della fornitura. ( ) L Aggiudicatario dovrà erogare una sessione di addestramento di durata di almeno 6 (sei) giorni, anche non consecutivi. Sarà cura dell Amministrazione comunicare all Aggiudicatario nominativi e numero dei referenti interessati dall addestramento, nel limite minimo fissato dal Capitolato e nel limite massimo fissato dall Offerta. Quesito 23. Rif.: Capitolato Tecnico, paragrafo 14 Manutenzione. Con riferimento a quanto indicato nel Capitolato Tecnico a pagina 44: 6

7 supporto telefonico di primo e secondo livello sulle problematiche riguardanti le componenti software oggetto di acquisizione. Si chiede di confermare che gli utenti di tale supporto telefonico, rientrante nei servizi della Linea A, sono il Committente e i fornitori della Linea C. Utenti di tale supporto telefonico saranno l Amministrazione e i fornitori delle Linee B e C. Quesito 24. Lo specifico riferimento ai Piani di Studio della Provincia di Trento per la produzione di contenuti digitali deve intendersi estesa anche all articolazione in 4 bienni del primo ciclo di istruzione ( al posto del 5+3) oppure si deve far riferimento all attuale ordinamento curriculare nazionale? La produzione di contenuti dovrà fare riferimento all ordinamento curricolare nazionale vigente. Quesito 25. Rif: alla pagina 41: Il servizio di housing su server virtuali su piattaforma Vmware (che saranno indicati dell Amministrazione regionale in seguito alla stipula dei contratti) sarà fornito dalla stazione appaltante facendo ricorso ad una idonea sede, l Aggiudicatario dovrà curare l adeguata site preparation. Inoltre, devono essere previsti: ( ) almeno 36 mesi (trentasei) mesi solari e consecutivi dalla data di collaudo positivo per l erogazione del servizio di housing; alla pagina 22: L Aggiudicatario dovrà garantire la configurazione degli apparati e dei software nonché i servizi necessari per la pubblicazione sulle macchine virtuali del cloud regionale e la fruizione via web della Piattaforma, in modo che si rispetti il livello di funzionamento e di visibilità ottimale. Atteso che la piattaforma applicativa dovrà essere installata presso infrastrutture di housing rese disponibili dall Amministrazione, si richiede di conoscere: - se le attività a carico dell Aggiudicatario da effettuarsi sulle macchine nella fase preparatoria debbano intendersi riconducibili alla sola configurazione delle stesse macchine per la predisposizione dell ambiente applicativo al di sopra dello strato Vmware; - la specifica dei servizi di housing a carico dell Aggiudicatario da erogarsi nel corso dei 36 mesi decorrenti dalla data di collaudo. Vedasi risposta al quesito n.5 Quesito 26. È possibile specificare le materie/discipline ricomprese nei Lotti 6 e 7 (area umanistica/scientifica per le scuole secondarie di II )? Si rinvia a quanto previsto dall art. 4.2 del Capitolato tecnico ed agli Allegati. 7

8 Quesito 27. È possibile specificare le materie/discipline ricomprese nei Lotti 8 e 9 (Istituti Tecnici e Istituti Professionali)? Vedasi risposta al quesito 26. Quesito 28. Con particolare riferimento ai lotti da 1 a 7, le materie comprese nei diversi ambiti/aree sono da riferirsi all intera durata del ciclo di studi, ovvero 5+3 anni per primaria e sec. di I e 5 anni per la sec. di II? Gli ambiti disciplinari di riferimento per ciascun Lotto della Linea B si riferiscono all intera durata dei cicli di istruzione cui sono associati, come richiamato nell art. 4.2 del Capitolato. Quesito 29. A pag. 19 del Capitolato Tecnico, in riferimento agli strumenti che dovranno essere messi a disposizione nel servizio di social networking, quali la chat, VOIP, etc., si richiede se dovranno essere resi disponibili solo tramite browser senza installazione di software aggiuntivi lato client? Si conferma l interpretazione di cui sopra; non dovranno esservi software aggiuntivi lato client. Quesito 30. A pag. 18 del Capitolato Tecnico, in riferimento al motore di ricerca, si dice che: "dovrà garantire le seguenti funzionalità: disambiguazione interattiva della ricerca ad es. attraverso la navigazione semantica a faccette.", questo significa che la detta disambiguazione dovrà avvenire obbligatoriamente tramite navigazione semantica a "faccette" o comunque tramite strumento similare che consenta di ottenere la funzionalità medesima? Il motore di ricerca di cui all art del Capitolato dovrà garantire la disambiguazione interattiva della ricerca ad esempio attraverso la navigazione semantica a faccette, quindi anche tramite strumento similare con la medesima funzionalità. Quesito 31. Rif. Capitolato Tecnico, pag. 41 almeno 36 mesi (trentasei) mesi solari e consecutivi dalla data di collaudo positivo per l erogazione del servizio di housing; Il servizio di housing su server virtuali su piattaforma Vmware (che saranno indicati dell Amministrazione regionale in seguito alla stipula dei contratti) sarà fornito dalla stazione appaltante facendo ricorso ad una idonea sede, l Aggiudicatario dovrà curare l adeguata site preparation. Quesito: Si chiede di chiarire quali attività di housing siano effettivamente a carico dell Aggiudicatario. 8

9 Se consiste nella sola site preparation si chiedono ulteriori informazioni (dimensioni del sito, caratteristiche tecniche, tipologia e numerosità degli apparati, etc.) per effettuare una stima dei costi di tale attività. Si evidenzia che comunque tale attività non ha una durata di 36 mesi bensì si limita al primo impianto del sito. Vedasi risposta al quesito n.5. Quesito 32. Rif. Capitolato Tecnico, pag. 43 art 13.1, punto 8 a seguito della verifica parziale di conformità in corso di esecuzione, con esito positivo dell intera fornitura, attestato da apposito verbale, inizia il periodo contabile per la seconda fatturazione del 20%. Contemporaneamente si consolida il servizio di housing definitivo ed inizia il periodo di assistenza, manutenzione ed aggiornamento dei contenuti digitali (taggatura, etc) per almeno 24 mesi Si chiede se per taggatura si intende il servizio di acquisizione dei tag presenti nei materiali didattici digitali (metadati, etichettature degli utenti, ecc.) per alimentare il motore di ricerca o si intende l attività redazionale di inserimento di tag specifici di classificazione per ogni materiale didattico digitale inserito nel sistema. Per taggatura si intendono entrambe le funzionalità sopra menzionate. 9

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO nota tecnica ACCREDITAMENTO DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE A DISTANZA Sommario 1. Iniziative

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

PIATTAFORMA E-LEARNING SCORM 2004

PIATTAFORMA E-LEARNING SCORM 2004 Piattaforma e-learning certificata SCORM 2004 A te la scelta... DynDevice LCMS fa parte della Suite di Applicazioni Web DynDevice ECM, un prodotto Mega Italia Media. PIATTAFORMA E-LEARNING SCORM 2004 Basata

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

elearning Soluzioni elearning per la Formazione a Distanza delle realtà aziendali e sanitarie pubbliche/private

elearning Soluzioni elearning per la Formazione a Distanza delle realtà aziendali e sanitarie pubbliche/private elearning Soluzioni elearning per la Formazione a Distanza delle realtà aziendali e sanitarie pubbliche/private Febbraio 2010 e-learning Academy, ovvero... la Formazione a Distanza a portata di Internet

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Prof. Franco Sirovich Dipartimento di Informatica Università di Torino www.di.unito.it franco.sirovich@di.unito.it 1 Definizioni

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Didattiche con la LIM

Didattiche con la LIM Didattiche con la LIM Modelli e prospettive Luca Ferrari Dipartimento di Scienze dell Educazione, Università di Bologna Index 1. Scenario 2. Definizione e caratteristiche 3. Un modello didattico problematico

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 -

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 Milano ospiterà l Esposizione Universale dal tema Nutrire il Pianeta, Energia per

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 -

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - L esposizione universale è, per eccellenza, il luogo delle visioni del futuro. Nutrire il pianeta, Energia per la vita è l invito

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro

Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro ID 142-115743 Edizione 1 Procedura per sottoscrivere la partecipazione: Il professionista sanitario che voglia conoscere i dettagli per l iscrizione al corso

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

Oggetto: bando di gara per la fornitura di un sito web su G O V. I T P R O C E D U R A N E G O Z I A T A. Visto il Programma Annuale 2015;

Oggetto: bando di gara per la fornitura di un sito web su G O V. I T P R O C E D U R A N E G O Z I A T A. Visto il Programma Annuale 2015; Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale G. Galilei Via G. Galilei, 16-20094 Corsico (MI) Tel: 02 4471876 Fax: 02 4478271 Pec: miic887003@pec.istruzione.it

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140 LINEE GUIDA PER L INSERIMENTO ED IL RIUSO DI PROGRAMMI INFORMATICI O PARTI DI ESSI PUBBLICATI NELLA BANCA DATI DEI PROGRAMMI INFORMATICI RIUTILIZZABILI DI DIGITPA DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Servizi e soluzioni per Elearning e Knowledge Management. http://www.elearnit.net http://elearnit.wordpress.com

Servizi e soluzioni per Elearning e Knowledge Management. http://www.elearnit.net http://elearnit.wordpress.com Servizi e soluzioni per Elearning e Knowledge Management http://www.elearnit.net http://elearnit.wordpress.com E-learning Ridurre i costi Più efficienza Tracciare i risultati La formazione web-based può

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Scheda descrittiva del programma Open-DAI ceduto in riuso CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Agenzia per l Italia Digitale - Via Liszt 21-00144 Roma Pagina 1 di 19 1 SEZIONE 1 CONTESTO

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Radar Web PA. Valutazione della qualità dei siti web. Valutazione della qualità dei siti web della Pubblica Amministrazione

Radar Web PA. Valutazione della qualità dei siti web. Valutazione della qualità dei siti web della Pubblica Amministrazione Radar Web PA Valutazione della qualità dei siti web Livello d interazione Sezione di trasparenza Open data Open Content Valutazione Partecipazione Presenza 2.0 Contenuti minimi Dominio.gov Dichiarazioni

Dettagli

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza!

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! Scheda corso ipad edition Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! E' pronto il nuovo corso Il tablet a Scuola, un corso rivoluzionario per due motivi: primo perchè

Dettagli

Accesso in cloud alle informazioni mul1mediali, provenien1 da più fon1 e canali di comunicazione (Es. rassegna stampa)

Accesso in cloud alle informazioni mul1mediali, provenien1 da più fon1 e canali di comunicazione (Es. rassegna stampa) Accesso in cloud alle informazioni mul1mediali, provenien1 da più fon1 e canali di comunicazione (Es. rassegna stampa) Massimiliano Viglian1 Solu1on Specialist Applica1on Division CBT Comunicazione integrata

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL SERVIZIO SPCOOP - RICEZIONE

ISTRUZIONI PER IL SERVIZIO SPCOOP - RICEZIONE ISTRUZIONI PER IL SERVIZIO SPCOOP - RICEZIONE Pag. 1 di 14 INDICE 1. Glossario... 3 2. il servizio SPCoop - Ricezione... 5 3. Il web-service RicezioneFatture... 8 3.1 Operazione RiceviFatture... 9 3.1.1

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI 6.1 ISTRUZIONI PER IL VALUTATORE Il processo di valutazione si articola in quattro fasi. Il Valutatore deve: 1 leggere il questionario;

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Programma di Compliance Antitrust Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 19 febbraio 2015 Rev 0 del 19 febbraio

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Unione Europea Fondo Sociale Europeo

Unione Europea Fondo Sociale Europeo Unione Europea Fondo Sociale Europeo M.P.I. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D Alessandro Via S.Ignazio di Loyola - BAGHERIA www.lsdalessandro.it e-mail liceodalessandro@istruzione.it PEC paps09000v@postacertificata.org

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

SE MI LASCI NON CRESCI

SE MI LASCI NON CRESCI F.S.E. Fai Scuola con l'europa Evento di lancio del nuovo POR FSE 2014-2020 REGOLAMENTO CONCORSO VIDEO SE MI LASCI NON CRESCI RIVOLTO AGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI II GRADO Regolamento del

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli