Bibliografia. AA.VV., Rischio di credito e le implicazioni di Basilea 2, Giuffrè, Milano, 2004.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bibliografia. AA.VV., Rischio di credito e le implicazioni di Basilea 2, Giuffrè, Milano, 2004."

Transcript

1 Bibliografia AA.VV., Rischio di credito e le implicazioni di Basilea 2, Giuffrè, Milano, AIROLDI G., BRUNETTI G., CODA V., Economia Aziendale, Il Mulino, Bologna, ALBERICI A., Analisi dei bilanci e previsione delle insolvenze, ISEDI, Milano, ALBERICI A., L analisi di bilancio per i fidi bancari, Franco Angeli, Milano, ALTMAN E.I., CAOUETTE J., NARAYANAN P., Managing credit risk: the next great financial challenge, Wiley, New York, ALTMAN E.I., Credit risk measurement: developments over the last 20 years, in Journal of Banking and Finance, n.21, ALTMAN E.I., Financial ratios, discriminant analysis and the prediction of corporate bankruptcy, in Journal of Finance, september ALTMAN E.I., The implications of corporate bond rating drift, in Financial Analysis Journal, AMODEO D., Ragioneria generale delle imprese, Giannini, Napoli, ANOLLI M., GUALTIERI P., La misurazione del rischio di credito nella gestione delle banche, Il Mulino, Bologna, ANTONELLI V., D ALESSIO R., DELL ATTI V., Analisi di bilancio e Basilea 2, IPSOA, Milano, ARGENTI J., Predicting corporate failure, Institute of Chartered Accountants in England and Wales, in Accounting Digest, n. 138, I

2 AZZINI L., I gruppi aziendali, Giuffrè, Milano, BANCA D ITALIA, Modelli per la gestione del rischio di credito. I ratings interni, in Tematiche Istituzionali, Roma, BARONTINI R., L utilizzo dei modelli di previsione delle insolvenze nella valutazione del merito di credito, in Associazione per lo sviluppo degli studi di banca e borsa, quaderno n.153, BARONTINI R., La valutazione del rischio di credito. Modelli di previsione delle insolvenze, Il Mulino, Bologna, BASEL COMMITTEE ON BANKING SUPERVISION, Credit ratings and complementary sources of credit quality information, Working Papers n.3, BASEL COMMITTEE ON BANKING SUPERVISION, Principles for the management of credit risk, settembre BASEL COMMITTEE ON BANKING SUPERVISION, The internal ratings-based approach, Consultative Document, Basel, BEAVER W., Financial ratios as predictors of failure, in Journal of Accounting Research, supplemento al vol.5, BONIFAZI A., SINOPOLI A., TOISE G., Basilea 2: il nuovo merito del credito, IPSOA, Milano, BONIFAZI A., TROISE G., Basilea 2: leve di governo del rating bancario, IPSOA, Milano, BOZZOLAN S., I sistemi di supporto alle decisioni nella valutazione del rischio di credito: opportunità e limiti, in Analisi Finanziaria, n.34, BREALEY R.A., MYERS S.C., SANDRI S., Principi di finanza aziendale, McGraw Hill, Milano, II

3 BRUGGER G., L analisi della dinamica finanziaria dell impresa, Giuffrè, Milano, BRUNETTI G., BERGAMIN BARBATO M., CODA V., Indici di bilancio e flussi finanziari, Etas Libri, Milano, BRUNETTI G., CODA V., FAVOTTO F., Analisi, previsioni, simulazionieconomico finanziarie d impresa, Etas Libri, Milano, BRUNETTI G., Contabilità e bilancio d esercizio, Etas Libri, Milano, BRUNETTI G., OLIVOTTO L., Il controllo del capitale circolante, UTET, Torino, CANNATA F., Il metodo dei rating interni, Bancaria Editrice, Roma, CANNATA F., La componente quantitativa dei rating delle agenzie. Alcune evidenze empiriche, Luiss Guido Carli, Roma, CANTINO V., Valore dell impresa e merito creditizio. Il rating, Giuffrè, Milano, CANTOR R., PACKER F., Multiple ratings and credit standards: differences of opinion in the credit in the credit rating industry, Research paper, Federal Reserve Bank of New York, novembre CAPALDO P., Il cash flow e le analisi finanziarie nella gestione d impresa, in Rivista dei Dottori Commercialisti, novembre-dicembre CAPALDO P., Reddito, capitale e bilancio di esercizio, Giuffrè, Milano, CAPARVI R., Il cash flow. Una metodologia di indagine nell apprezzamento della capacità di credito delle aziende, Cursi, Pisa, CAPPELLETTO R., La previsione economico-finanziaria d impresa e l istruttoria di credito industriale, Giuffrè, Milano, III

4 CAPRARA U., Ancora a proposito di indicatori per la valutazione dell affidabilità creditizia, in Rivista dei Dottori Commercialisti, CARAMIELLO C., DI LAZZARO F., FIORI G., Indici di bilancio, Giuffrè, Milano, CARAMIELLO C., Il rendiconto finanziario, Giuffrè, Milano, CARATOZZOLO M., Il bilancio consolidato di gruppo, Giuffrè, Milano, CARATOZZOLO M., Il bilancio d esercizio, Giuffrè, Milano, CARTY L.V., Moody s rating migration and credit quality correlation , in S. DAS (a cura di), Credit derivatives: trading & management of credit & default risk Wiley, New York, CASCONE F., LUGARESI S., ORICCHIO G., ROMANELLO E., Gli effetti dell IRAP e della DIT sull economia delle società di capitali e sul rischio di credito, Giappichelli, Torino, CATTANEO M., Analisi finanziaria e di bilancio. Teoria e tecnicha nella concessione del credito, Etas Libri, Milano, CATTANEO M., Manuale di finanza aziendale, Il Mulino, Bologna, CATTURI G., IANNIELLO G., Redazione del bilancio di esercizio, Cedam, Padova CERIANI G., FRAZZA B., Analisi di bilancio, Cedam, Padova, CIOCCA P., La valutazione dell affidabilità della clientela da parte delle banche: criteri e prassi operative, Contributi alla ricerca economica, Banca d Italia, COLQUITT J., Credit Risk Management, McGraw Hill, New York, IV

5 CONGIU P., MELIS G., Il bilancio d esercizio delle imprese industriali, mercantili e di servizi, Giuffrè, Milano CORIGLIANO R., Rischio di credito e pricing dei prestiti bancari, Università Bocconi, Milano, COSMA S., Il rapporto banca-impresa: le variabili relazionali e comportamentali nella valutazione del rischio di credito, Giappichelli, Torino, DALLOCCHIO M., Finanza d azienda. Analisi e valutazioni per le decisioni di impresa, Egea, Milano, DAMODARAN A., Manuale di valutazione finanziaria, McGraw Hill, Milano, DAVIES E.P., Bank Credit Risk, Working Paper Series n.8, Bank of England, aprile DE ANGELI R., Il rischio d impresa nelle decisioni di concessione di fidi bancari, in Il Risparmio, n.3, DE LAURENTIS G., CASELLI S., Miti e verità di Basilea 2, Egea, Milano, DE LAURENTIS G., Il rischio di credito: i fidi bancari nel nuovo contesto teorico, normativo e di mercato, Milano, Egea, DE LAURENTIS G., Rating interni e credit risk management, Bancaria Editrice, Roma, DE LAURENTIS G., SAITA F., SIRONI A., Rating interni e controllo del rischio di credito, Bancaria Editrice, Roma, DE LAURENTIS G., SIRONI A., Dalla selezione del rischio di credito al credit risk management: opportunità e cautele per le banche italiane, Bancaria Editrice, Roma, V

6 DE SERVIGNY A., RENAULT O., Measuring and managing credit risk, McGraw Hill, New York, DEZZANI F., PISONI P., PUDDU L., Il bilancio, Giuffrè, Milano, ECCHIA S., Il rischio di credito. Metodologie avanzate di previsione delle insolvenze, Giappichelli, Torino, EUROFER, Report on the economic and steel market situation, pubblicazione interna, ottobre FEDERACCIAI, L industria siderurgica italiana nel Relazione Annuale, pubblicazione interna, FEDERACCIAI, La siderurgia in cifre. Relazione Annuale, pubblicazione interna, FERRERO G., Autofinanziamento d esercizio, in Banche e banchieri, n.9, FERRERO G., DEZZANI F., PISONI P., PUDDU L., Analisi di bilancio e rendiconti finanziari, Giuffrè, Milano, FERRERO G., Flussi monetari e flussi non monetari nel vario configurarsi del fabbisogno di capitale, in Studi in memoria del prof. Riparbelli, Cursi, Pisa, FITCH IBCA, Corporate Rating Analysis, pubblicazione interna, FOGLIA A., LAVIOLA S., MARULLO REEDTZ P., Struttura delle relazioni di credito e rischiosità delle imprese, in Banca Impresa Società, n.2, FORESTIERI G., Rischio del credito e finanza d impresa, in Economia e Management, n.6, FOSS G., Capital allocation and pricing credit risk, in The Journal of Commercial Lending, October VI

7 GALLATI R., Risk Management and capital adequacy, McGraw Hill, New York, GANGUIN B., BILARDELLO J., Standard & Poor s fundamentals of Corporate Credit Analysis, McGraw Hill, New York, GORDON M.J., The investment, financing and valuation of the corporation, Irwin, Homewood, Illinois, III, 1962 GUATRI L., Trattato sulla valutazione delle aziende, EGEA, Milano, HAYT G., How to price Credit Risk, Risk, January, HULL J., Assessing credit risk in a financial institution s off-balance sheet commitments, in Journal of financial and quantitative analysis, n.24, December INTERNATIONAL IRON AND STEEL INSTITUTE, World steel in figures 2007, pubblicazione interna, JOHNSON C., Ratio analysis and the prediction of firm failure, in Journal of Finance, KIESEL R., PERRAUDIN W., TAYLOR A., The structure of credit risk, Birkbeck College, London, LIBBY R., Accounting ratios and the prediction of failure: some behavioral evidence, in Journal of Accounting Research, n.1, LO MARTIRE G., L analisi di bilancio con la metodologia degli indici di gestione, Franco Angeli, Milano, MAINO R., Nuove metodologie di gestione del rischio di credito e vantaggi competitivi per le banche, Economia & Management, MARCHI L., ZAVANI M., Economia dei gruppi e bilancio consolidato, Giappichelli, Torino, VII

8 MARIANI M., Impresa, banche e rischio di credito, Egea, Milano, MASERA R., Il rischio e le banche. La revisione dell accordo di Basilea: implicazioni per banche e imprese, Il Sole 24 Ore, Milano, MASSARI M., Finanza aziendale. Valutazione, McGraw Hill, Milano, MELIS G., Il bilancio d esercizio come strumento di controllo della gestione, Giuffrè, Milano MERTON R.C., On the pricing of corporate debt: the risk structure of interest rates, in Journal of Finance, n.29, MONFERRA S., La gestione del rischio di credito in presenza di gruppi di imprese, in SIRONI A., MARSELLA M. (a cura di), La misurazione e la gestione del rischio di credito, Bancaria Editrice, Roma, MOODY S INVESTOR SERVICE, Global Credit Analysis, IFR Publishing LTD, New York, MOODY S INVESTOR SERVICE, Global Credit Research: Moody s Rating Methodology for the Global Steel Industry, pubblicazione interna, New York, ottobre MOODY S INVESTOR SERVICE, Il processo di rating e i rating assegnati ad obbligazioni di società industriali e di servizi: per comprendere l operato di Moody s, pubblicazione interna, New York, ottobre MOODY S INVESTOR SERVICE, Industrial Company Rating Methodology, pubblicazione interna, New York, MOODY S INVESTOR SERVICE, Moody s Rating Methodology Handbook, pubblicazione interna, New York, MOODY S INVESTOR SERVICE, Moody s Rating Symbols and Definitions, pubblicazione interna, New York, august VIII

9 MOODY S INVESTOR SERVICE, Rating Methodology. How Moody s evaluates support mechanism provided by parents, affiliate or other related entities, pubblicazione interna, New York, MOODY S INVESTOR SERVICE, Rating Methodology. Rating nonguaranteed subsidiaries: credit considerations in assigning subsidiary ratings in the absence of legally binding parent support, pubblicazione interna, New York, dicembre NADOTTI L., Rischio di credito e rating interno, Egea, Milano, ONG M., Credit ratings. Methodologies, rationale and default risk, Risk Books, London, ONG M., Internals credit risk model: capital allocation and performance measurement, Risk Books, London, ONIDA P., Economia d azienda, Utet, Torino, ONIDA P., Il bilancio d esercizio nelle imprese, Giuffrè, Milano, ORICCHIO G., L immunizzazione del rischio di credito: una pietra miliare nel marketing bancario?, in Auditing, n.4, ORICCHIO G., La gestione del rischio di credito nelle aziende di servizi: strumenti e tecniche di gestione, Edizioni Universitarie Romane, Roma, PAGANELLI O., Analisi di bilancio, Utet, Torino, PARRILLO G., I rating interni. Il ruolo essenziale nella funzione di governo del credito, in Rivista Bancaria Minerva Bancaria, n.3, PISONI P., BIANCONE P., BUSSO D., CISI M., Il bilancio consolidato IAS/IFRS, Giuffrè, Milano, PODDIGHE F., Analisi di bilancio per indici, Cedam, Padova, IX

10 PREVITI FLESCA G., L analisi di bilancio per la valutazione del merito di credito, in Rivista Italiana di Ragioneria e di Economia Aziendale, PROVASOLI A., VIGANO A., Bilancio. Valutazioni, lettura, analisi, Egea, Milano, RESTI A. (a cura di), Misurare e gestire il rischio di credito nelle banche: una guida metodologica, Alpha Test, Milano, RESTI A., I modelli di rating interno: le conseguenze sulle politiche del credito, in M. COMANA (a cura di), Le banche regionali tra credito e risparmio, Bancaria Editrice, Roma, RESTI A., OMACINI C., Che cosa determina i rating creditizi delle aziende europee? Un analisi econometrica, in Banche e Banchieri, vol. 28, n.3, RESTI A., Replicating agency ratings through multinomial scoring models, in M.ONG, Credit ratings. Methodologies, rationale and default risk, Risk Books, London, RUOZI R., Economia e gestione della banca, Egea, Milano, SAITA F., Il risk management in banca. Performance corrette per il rischio e allocazione del capitale, Egea, Milano, SAVONA P., SIRONI A., La gestione del rischio di credito nelle grandi banche italiane, Bancaria Editrice, Roma, SEPRIANO G., Il flusso di cassa disponibile - il vero indicatore dei risultati aziendali, Associazione per lo sviluppo degli studi di banca e borsa, Milano, SIRONI A., Gestione del rischio e allocazione del capitale nelle banche, Egea, Milano, X

11 SIRONI A., I rating interni e i modelli per la gestione del rischio di credito, in BANCA D ITALIA, Modelli per la gestione del rischio di credito. I ratings interni, in Tematiche Istituzionali, Roma, SIRONI A., MARSELLA M., La misurazione e la gestione del rischio di credito. Modelli, strumenti e politiche, Bancaria Editrice, Roma, SORRENTINO S., DELZIO M.F., SETTEPANI A., Il rischio di credito sui titoli corporate, Bancaria Editrice, Roma, SOSTERO U., FERRARESE P., Analisi di bilancio, Giuffrè, Milano, STANDARD & POOR S, Corporate Ratings Criteria, McGraw Hill, New York, SUPERTI FURGA F., Il bilancio d esercizio italiano, Giuffrè, Milano, SZEGO G., VARETTO F., Il rischio creditizio: misura e controllo, Utet, Torino, TEODORI C., L analisi di bilancio, Giappichelli, Torino, TREACY W.E., CAREY M.S., Credit risk rating at large U.S. Banks, Federal Reserve Bulletin, November VERGARA C., Le rielaborazioni del bilancio d esercizio per le analisi economicofinanziarie, Giuffrè, Milano, VIGANO E., Analisi e rappresentazione dei flussi finanziari, in L evoluzione della finanza aziendale, Atti del seminario nazionale Aidea, Cagliari, ottobre VIGANO E., Contenuto e finalità del bilancio, Cedam, Padova, VISCONTI V., Analisi delle sofferenze e modelli di previsione delle insolvenze per un sistema di rating, in Analisi Finanziaria, n.34, XI

12 ZANDA G., D AMICO E., LAGHI E., ORICCHIO G., La stima del capitale economico d impresa: modelli per la determinazione del premio per il rischio, in Rivista Bancaria, n.1, ZANDA G., Il bilancio delle società, Giappichelli, Torino, ZANDA G., LACCHINI M., ONESTI T., La valutazione delle aziende, Giappichelli, Torino, ZANDA G., Lineamenti di Economia Aziendale, Ed.Kappa, Roma, ZAPPA G., Il reddito d impresa, Giuffrè, Milano, XII

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Analisi di bilancio per indici e per flussi

Analisi di bilancio per indici e per flussi Prof. Marco Tutino, Dipartimento di Studi Aziendali Analisi di bilancio per indici e per flussi Dispensa per il corso di Bilancio, Corso Avanzato Prof. Marco Tutino 1 INDICE 1... INTRODUZIONE... 5 2...

Dettagli

Le agenzie di rating e la crisi finanziaria

Le agenzie di rating e la crisi finanziaria Facoltà di Economia Corso di Laurea in Mercati e intermediari finanziari Le agenzie di rating e la crisi finanziaria RELATORE Prof. Claudio Boido CANDIDATO Greta Di Fabio ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Indice

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation 20 Dicembre 2002 1 L ABI ha esaminato con uno specifico

Dettagli

IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI

IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI Testo di riferimento: Analisi finanziaria (a cura di E. Pavarani) McGraw-Hill 2001 cap. 11 (dottor Alberto Lanzavecchia) Indice

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi 3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi La scelta di intraprendere

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

EVOLUZIONE DEL RAPPORTO TRA BANCHE E PICCOLE-MEDIE IMPRESE ITALIANE: INQUADRAMENTO TEORICO ED EVIDENZE EMPIRICHE

EVOLUZIONE DEL RAPPORTO TRA BANCHE E PICCOLE-MEDIE IMPRESE ITALIANE: INQUADRAMENTO TEORICO ED EVIDENZE EMPIRICHE STUDI E NOTE DI ECONOMIA 2/2001 EVOLUZIONE DEL RAPPORTO TRA BANCHE E PICCOLE-MEDIE IMPRESE ITALIANE: INQUADRAMENTO TEORICO ED EVIDENZE EMPIRICHE CLAUDIO GIANNOTTI * 1. Introduzione Il sistema finanziario

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Banking 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro.

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro. certified public accountants tax & financial advisors www.funaro.com certified public accountants tax & financial advisors CHI SIAMO Funaro & Co. è uno studio di Certified Public Accountants e Dottori

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI DATI PERSONALI Luogo e data di nascita: Catanzaro 29/03/1984 Residenza/Domicilio: Viale G. Rustici, 52 43123 Parma (PR) Stato civile: Nubile POSIZIONE ATTUALE Assegnista

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza chiarezza e trasparenza State progettando un investimento? Oppure desiderate semplicemente conoscere quali possibilità vi

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Il nostro processo d investimento

Il nostro processo d investimento Il nostro processo d investimento www.moneyfarm.com Sommario Le convinzioni alla base della nostra strategia d investimento 2 Asset Allocation 3 La scelta di strumenti a basso costo gestionale 3 L approccio

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

QUADERNI DI FINANZA STUDI E RICERCHE L IMPATTO SUI PREZZI AZIONARI N. LINCIANO

QUADERNI DI FINANZA STUDI E RICERCHE L IMPATTO SUI PREZZI AZIONARI N. LINCIANO QUADERNI DI FINANZA STUDI E RICERCHE L IMPATTO SUI PREZZI AZIONARI DELLE REVISIONI DEI GIUDIZI DELLE AGENZIE DI RATING. EVIDENZA PER IL CASO ITALIANO N. LINCIANO N. 57 GIUGNO 2004 I Quaderni di Finanza

Dettagli

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge ( www.economia.unimi.it/lda/adamss ) Facoltàdi Scienze, Università degli Studi di Milano 10 febbraio 2006 Coordinatore: Davide La Torre (Professore

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

L analisi economico finanziaria dei progetti

L analisi economico finanziaria dei progetti PROVINCIA di FROSINONE CIOCIARIA SVILUPPO S.c.p.a. LABORATORI PER LO SVILUPPO LOCALE L analisi economico finanziaria dei progetti Azione n. 2 Progetti per lo sviluppo locale LA FINANZA DI PROGETTO Frosinone,

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

rilevazione e valutazione) tali che, assicurino, sia al locatore che al locatario, la contabilizzazione nei rispettivi bilanci di un operazione di

rilevazione e valutazione) tali che, assicurino, sia al locatore che al locatario, la contabilizzazione nei rispettivi bilanci di un operazione di RIASSUNTO Nonostante il leasing ha una frequenza di utilizzazione molto elevata, le operazioni di locazione finanziaria non hanno mai avuto una disciplina giuridica e contabile. Il suo sviluppo in termini

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Il tuo partner ideale per le soluzioni applicative e l informativa finanziaria

Il tuo partner ideale per le soluzioni applicative e l informativa finanziaria Il tuo partner ideale per le soluzioni applicative e l informativa finanziaria Il nostro gruppo in sintesi vwd group è da oltre 60 anni uno dei più importanti provider in Europa per la fornitura di soluzioni

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Il governo dei servizi pubblici locali esternalizzati nella prospettiva dei comuni campani

Il governo dei servizi pubblici locali esternalizzati nella prospettiva dei comuni campani Tesi di Dottorato di Ricerca in Economia e Direzione delle Aziende Pubbliche (IX Ciclo) Il governo dei servizi pubblici locali esternalizzati nella prospettiva dei comuni campani Candidato Dott. Enrico

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

The Supervisory Review Process

The Supervisory Review Process Studi e Note di Economia Anno XII, n. 2-2007, pagg. 283-303 The Supervisory Review Process EPIFANIO TOMMASO ZARBO* The new rules on Supervisory Review Process (SRP) are included into the title III of the

Dettagli

INTRODUZIONE... 3 TAVOLA 1 REQUISITO INFORMATIVO GENERALE... 6 TAVOLA 2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 21

INTRODUZIONE... 3 TAVOLA 1 REQUISITO INFORMATIVO GENERALE... 6 TAVOLA 2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 21 PILLAR 3 Informativa al pubblico al 31/ /12/2010 INTRODUZIONE... 3 TAVOLA 1 REQUISITO INFORMATIVO GENERALE... 6 TAVOLA 2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 21 TAVOLA 3 COMPOSIZIONE DEL PATRIMONIO DI VIGILANZA...

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

TERZO PILASTRO DI BASILEA 2 - INFORMATIVA AL PUBBLICO CAPITAL

TERZO PILASTRO DI BASILEA 2 - INFORMATIVA AL PUBBLICO CAPITAL TAGES GROUP TERZO PILASTRO DI BASILEA 2 - INFORMATIVA AL PUBBLICO al 31 dicembre 2013 TAGES CAPITAL Tages Holding S.p.A. Sede legale Corso Venezia 18-20121 Milano Iscrizione al Registro delle Imprese di

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE REPORT ANNUALE - 2011 - ITALIA (Aprile 2011) Prof. Alessandra PIOGGIA INDICE 1. LA PRIVATIZZAZIONE 2. LE COMPETENZE

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO )

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA ESTRATTO DA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI RECLUTAMENTO DI RICERCATORI E DOCENTI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) 1 Requisiti

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Quotazione in borsa e minibond: quali concrete opportunità per le PMI Sebastiano Di Diego e Fabrizio Micozzi

Quotazione in borsa e minibond: quali concrete opportunità per le PMI Sebastiano Di Diego e Fabrizio Micozzi Quotazione in borsa e minibond: quali concrete opportunità per le PMI Sebastiano Di Diego e Fabrizio Micozzi Corporate finance advisory and strategy consulting 1. Le priorità delle PMI italiane Quali sono

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS IAS-IFRS E NON PERFORMING LOANS Verona, 9 giugno 2006 I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS Andrea Lionzo Università degli Studi di Verona andrea.lionzo@univr.it 1 Indice 1. I fondamenti

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE: PRINCIPI, STRUTTURA E METODI

MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE: PRINCIPI, STRUTTURA E METODI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE: PRINCIPI, STRUTTURA E METODI Prof.ssa Sabina Nuti 9 9.1 I principi di riferimento del processo di valutazione - 9.2 Il ciclo della gestione - 9.3 La definizione

Dettagli

Misurazione dei rendimenti: una rassegna delle tecniche più diffuse

Misurazione dei rendimenti: una rassegna delle tecniche più diffuse Misurazione dei rendimenti: una rassegna delle tecniche più diffuse L interesse principale di chi ha sottoscritto un fondo d investimento è quello di conoscere di quanto sia cresciuta la propria ricchezza,

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa 2 a EDIZIONE MILANO NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 In collaborazione con Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 orso

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Basilea 3 Schema di regolamentazione internazionale per il rafforzamento delle banche e dei sistemi bancari Dicembre 2010 (aggiornamento al giugno 2011) Il

Dettagli

Cos è e come compilare la bibliografia di una tesi/tesina

Cos è e come compilare la bibliografia di una tesi/tesina Cos è e come compilare la bibliografia di una tesi/tesina (adattatto da: http://it.wikipedia.org/wiki/bibliografia, ultimo accesso: 16/9/2013) Caterina Ferrario, 16/9/2013 1. Definizione: Per bibliografia

Dettagli

Ha ancora senso parlare del finanziamento dell agricoltura?*

Ha ancora senso parlare del finanziamento dell agricoltura?* Studi e Note di Economia, Anno XVI, n. 3-2011, pagg. 423-450 GruppoMontepaschi Ha ancora senso parlare del finanziamento dell agricoltura?* RoBERto RUozI** In view of the fact that agriculture especially

Dettagli

Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei.

Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei. Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei. Alessia Amighini (Università del Piemonte Orientale) Versione preliminare Intervento al convegno Innovare per

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1

L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1 L internazionalizzazione della comunità scientifica degli aziendalisti senza rinunciare alle proprie radici 1 Al contrario di quanto spesso si ritenga, il vento dell internazionalizzazione è iniziato presto

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

La gestione del rischio. Vademecum a uso dei confidi

La gestione del rischio. Vademecum a uso dei confidi La gestione del rischio Vademecum a uso dei confidi 1 Il presente lavoro è stato curato dall ufficio studi e comunicazione del Consorzio camerale per il credito e la finanza, nell'ambito della collaborazione

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.com Mangustarisk Italia s.r.l. Via Giulia, 4 00186, Roma (Italia) Tel. +39 06 45439400 Fax.

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Basilea 3 Schema internazionale per la misurazione, la regolamentazione e il monitoraggio del rischio di liquidità Dicembre 2010 Il presente documento è stato

Dettagli

Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa

Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa di Sandro de Gotzen (in corso di pubblicazione in le Regioni,

Dettagli

Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione

Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione Presentazione Negli ultimi anni il settore finanziario ha compreso come la gestione del rischio costituisca

Dettagli

Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo al programma di offerta al pubblico di prestiti obbligazionari denominato:

Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo al programma di offerta al pubblico di prestiti obbligazionari denominato: Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo al programma di offerta al pubblico di prestiti obbligazionari denominato: Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Obbligazioni Zero Coupon Banca Monte

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

'$((!")*((*"+,--(!#.*"/00!%!1&'/2!$%!" ",%/"'!#*'#/" 11+/ "3"!'+/ ""

'$((!)*((*+,--(!#.*/00!%!1&'/2!$%! ,%/'!#*'#/ 11+/ 3!'+/ !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! '$((!")*((*"+,--(!#.*"/00!%!1&'/2!$%!" ",%/"'!#*'#/" 11+/ "3"!'+/ ""! "#!$%&$'(! )#"*! (+,! "-.##! 2!/&3,+%(+,!4,112!3&551%02!266%'%/7+28%(',

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Guida ai servi finanziari Glossario

Guida ai servi finanziari Glossario ABS (Asset Backed Security) Acquisition Finance Affluent Agente pagante Alfa di Jensen Aliquota di imposta marginale (marginal tax rate) Ammortamento Ammortamento anticipato Analisi fattoriale Tipi di

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli