I scrizione alla prova di ammissione ai diplomi universitari: pochi aspiranti infermieri, perché? DU fisioterapista 745. DU logopedista 179

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I scrizione alla prova di ammissione ai diplomi universitari: pochi aspiranti infermieri, perché? DU fisioterapista 745. DU logopedista 179"

Transcript

1 A TTUALITÀ R U B R I C H E I scrizione alla prova di ammissione ai diplomi universitari: pochi aspiranti infermieri, perché? Durante il mese di agosto diversi media hanno nuovamente denunciato l emergenza infermieristica nel nord Italia tanto da far dichiarare ad un direttore generale che sarebbe stato prossimo a consegnare le chiavi della propria azienda al prefetto. In Lombardia le varie sedi di diploma universitario per infermiere hanno chiuso i termini di iscrizione alle prove di preselezione complessivamente con un numero di domande inferiore ai posti disponibili. Diversamente, per altri diplomi universitari quali ad esempio di fisioterapista, logopedista, ostetrico e tecnico di laboratorio biomedico, le domande sono state di gran lunga superiori ai posti disponibili. Alla luce di questo fenomeno, che ormai si ripete da qualche anno, il consiglio direttivo del Collegio di Milano-Lodi ha commissionato all Abacus una prima ricerca per comprendere quali siano i motivi che hanno indotto questi giovani ad iscriversi ai test di altri diplomi, e soprattutto di comprendere quali siano le reticenze riguardo la professione infermieristica presso questo target. Le motivazioni che stanno alla base di questo problema sono in parte già note ma è nostro interesse dimostrarlo attraverso una ricerca che si è posta gli obiettivi di capire tra chi si è avvicinato ai diplomi dell area sanitaria il grado di interesse per la professione infermieristica e il profilo di immagine dell infermiere. Inoltre volevamo capire se una diversa organizzazione delle prove di selezione, che non impedisse la possibilità di partecipare a più test, avrebbe permesso di coprire tutti i posti disponibili per poter effettuare una scelta correlata ad un minimo di conoscenze. La ricerca che pubblichiamo di seguito ha dimostrato che un numero considerevole di candidati avrebbe scelto come seconda opzione il diploma per infermiere (129 su 411 intervistati). Collettività di riferimento e campione L universo di riferimento è costituito dai giovani iscritti ai test di ammissione per i Diplomi Universitari di Fisioterapista, Logopedista, Ostetrico/a e Tecnico di laboratorio biomedico; nel dettaglio: ESAMI UNIVERSO DU fisioterapista 745 DU logopedista 179 DU ostetrica/o 99 DU tecnico di laboratorio biomedico 82 Totale

2 Sono state eseguite 411 interviste così suddivise: ESAMI UNIVERSO DU fisioterapista 197 DU logopedista 105 DU ostetrica/o 49 DU tecnico di laboratorio biomedico 60 Totale 411 R U B R I C H E La rilevazione Gli studenti sono stati intervistati in occasione del test di ammissione per il Diploma Universitario prescelto presso le sedi designate dall Università degli Studi di Milano - Facoltà di Medicina e Chirurgia - il giorno 14 settembre 1999, prima dell inizio o dopo il termine degli esami stessi. L impianto generale della ricerca ha richiesto l adozione di un questionario face to face breve, facilmente somministrabile che è stato steso da Abacus e sottoposto all approvazione del Committente. Sono stati impiegati 27 intervistatori professionisti della rete Abacus con significative esperienze in questo tipo di indagini. I Risultati Al termine della rilevazione si è proceduto alle fasi di editing e codifica delle domande aperte e all elaborazione dei dati sotto forma di tavole statistiche da calcolatore. I risultati sono stati analizzati secondo i seguenti parametri di incrocio: test di ammissione sesso intervistato età intervistato residenza titolo di studio intervistato occupazione intervistato (sì/no) professione capofamiglia segue» 11

3 BREVE ANALISI DEI RISULTATI R U B R I C H E Al di là dell interesse o la passione per il tipo di lavoro ( è una scelta fin da quando ero piccolo, interesse per l argomento/tipo di lavoro), l utilità della professione (25%), la retribuzione interessante (11%) e le prospettive di carriera (10%) sono le motivazioni più citate per la scelta del Diploma Universitario. Il 9% degli intervistati ritiene che ci sia una certa offerta di posti di lavoro (citata soprattutto dai tecnici di laboratorio biomedico). Se quindi la motivazione relativa all utilità della professione gioca a favore della professione infermieristica, la retribuzione e le prospettive di carriera potrebbero essere considerate motivazioni che di contro frenano una scelta in tale direzione. Il 55% del totale intervistati ha espresso interesse per un altro diploma universitario o corso di laurea o altro corso; per il 45% invece la scelta è univoca: questi studenti hanno scelto un determinato corso convinti e senza altri interessi in merito. I corsi alternativi più citati sono la laurea in medicina (15% di coloro che sono interessati ad altri corsi), il diploma universitario per infermiere (11%), e scienze motorie (8%). L interesse per il diploma universitario di Infermiere sembra essere leggermente superiore presso gli studenti che si sono presentati al test di ammissione per il diploma universitario di ostetrico/a e di tecnico di laboratorio biomedico e presso le donne. Agli studenti che hanno dichiarato interesse anche per il Diploma Universitario di Infermiere è stato chiesto come mai hanno infine deciso di non presentarsi al test di ammissione per questo diploma, in altre parole perché hanno preferito l altro diploma universitario. A parte una preferenza generale per l altra professione, dettata evidentemente da interessi ed ambizioni personali, è interessante notare due cose, pur tenendo conto della scarsa numerosità della base: più di un terzo ha dichiarato che il test era in contemporanea, quindi se i due test di ammissione avessero avuto date diverse si sarebbero presentati ad entrambi fra le motivazioni maggiormente citate ci sono il fatto che quella dell infermiere è una professione che richiede sacrifici, sono richiesti turni di lavoro, non è una professione, ma una missione: tutte considerazioni che portano ad affermare che la professione dell infermiere è una professione impegnativa, costa fatica. Se consideriamo, unitamente a quanto appena detto, le aspettative dei giovani studenti di svolgere una professione economicamente appagante con prospettive di carriera possiamo ben comprendere come le altre professioni considerate vengano preferite a quella dell infermiere. Presso tutti gli altri studenti che invece non hanno preso in considerazione di iscriversi al test di ammissione per il diploma universitario per infermiere è stata misurata la propensione a prendere in considerazione questa iscrizione, in altre parole è stato misurato il grado di interesse per la professione infermieristica, che è risultato piuttosto basso. 12

4 Il dato infatti conferma quanto già visto brevemente poco sopra: su una scala a 4 punti, dove 4 è uguale a sicuramente sì e 1 è uguale a sicuramente no, la media è di 1.73, fra sicuramente no e probabilmente no. Più propensi a prendere in considerazione la professione dell infermiere sembrano essere gli studenti iscritti al test di ammissione per il diploma universitario di ostetrico/a (media: 2.29); i meno propensi sono invece i tecnici di laboratorio biomedico (media: 1.51). La professione dell infermiere non attira molto il nostro campione intervistato; vediamone i motivi: principalmente perché non piace come lavoro (34%) è vista come una missione/vocazione, non è una vera professione e non ci si sente portati per un impegno così nobile e che allo stesso tempo richiede notevole sacrificio (33%) è una professione dura, che richiede appunto sacrifici (16%) la paura del sangue e l emotività (9%) i turni di lavoro (6%) la scarsa autonomia professionale (6%) le scarse prospettive di carriera (5%) Ancora una volta quindi l idea di una professione dura e impegnativa ( missione, sacrifici, turni ), unitamente ad una scarsa considerazione professionale ( prospettive di carriera, autonomia professionale ) sono le motivazioni che guidano la non scelta della professione infermieristica. Chi si è dichiarato propenso a prendere in considerazione la professione dell infermiere ha invece affermato che: è una professione socialmente utile (40%) si sente portato (16%) c è richiesta (16%) è interessato al tipo di lavoro (12%) è una professione che richiede sacrificio ma è appagante (11%) non è una professione ma è una missione e in questo caso è una motivazione positiva (9%) è una professione qualificata (8%) A T T I V I T À RC UO B L RL I E CG HI EO È stato chiesto infine di dare il proprio grado di accordo relativamente ad alcune affermazioni relative alla figura e alla professione dell infermiere con un voto da 1 a 10, dove 1 è uguale a per niente d accordo e 10 è uguale assolutamente d accordo. Analizzando brevemente quelle che sono state le risposte dei 411 intervistati il profilo dell infermiere presso questo target può essere così riassunto: l infermiere oggi è un professionista qualificato, gli si riconoscono principalmente doti di cortesia e pazienza (voto medio: 9.00) ma anche competenza e responsabilità (8.41); come detto è visto più come un professionista qualificato (8.16) che come un missionario (7.09), segue» 13 18

5 non gli viene riconosciuta particolare autonomia professionale (6.00), ma nemmeno lo si considera semplice esecutore delle direttive del medico (5.59). R U B R I C H E Concludendo possiamo quindi dire che i giovani intervistati hanno della professione dell infermiere una buona considerazione sociale, non sembrano esserci confusioni o pregiudizi sul ruolo dell infermiere anche se da alcuni è visto come un missionario: ha a che fare con persone malate, deve mostrarsi cortese e avere pazienza. Sono in pochissimi a considerare la professione infermieristica una professione non qualificata e nessuno degli intervistati parla dell infermiere in termini di ausiliario o portantino. Scarse invece sono le considerazioni professionali e cioè scarsa retribuzione, possibilità di carriera e autonomia, che unite alla percezione di un lavoro pesante che richiede turni e sacrifici fa sì che i giovani d oggi, pur rimanendo in un ambito ospedaliero, prediligano altre professioni. Ovvio quindi che allo stato delle cose solo puntando su maggiori sviluppi professionali (adeguamento retribuzioni e avanzamenti carriera) e continuando ad offrire una formazione qualificata e specializzata che consolidi ancora di più la figura dell infermiere come professionista si potrà pensare di far fronte all emergenza. GRAFICI DI SINTESI 14

6 R U B R I C H E 15

7 R U B R I C H E 16

8 R U B R I C H E 17

9 R U B R I C H E 18

10 R U B R I C H E segue» 19

11 R U B R I C H E 20

12 A T T I V I T À RC UO BL RL IE CG HI EO segue» 18 21

13 Milano, 6 ottobre 1999 Prot. n.1820/99 R U B R I C H E Egr. Prof. Guido Coggi Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Milano Egr. Dott. Carlo Borsani Assessore Alla Sanità Regione Lombardia Egr. Prof. Antonio Pagano Coordinatore Corso Diploma Universitario per Infermieri e p.c.: Gent.ma Sig.a Nella Boni Coordinatore tecnico-pratico Corso DUI - Regione Lombardia Premesso che questo Collegio è venuto a conoscenza di pressanti richieste di informazioni sulla possibilità di riapertura delle selezioni presso le sezioni DUI - A.A. 1999/2000: 1) visto il basso numero di studenti immatricolati al diploma universitario per infermiere presso l Università degli Studi di Milano rispetto al numero di posti programmati; 2) visti i risultati dell indagine Abacus da noi commissionata (allegata in copia) in cui si evince chiaramente che all interno dell universo statistico di studenti il 25% avrebbe scelto, come seconda opzione professionale, il D.U. per infermiere; 3) considerati i segnali di nuova emergenza infermieristica; 4) venuti a conoscenza che in altri atenei della Regione Lombardia sono già stati attivati i termini di riapertura; nell ambito del proprio mandato istituzionale di promozione e tutela della professione e nel primario interesse della salute dei cittadini, con la presente lo scrivente Collegio richiede, con provvedimento di carattere straordinario ed urgente, la riapertura della selezione ed iscrizioni al D.U. per infermiere per i posti vacanti. Confidando in un positivo accoglimento di quanto sopra cogliamo l occasione per porgere i nostri migliori saluti. Il Presidente D.D.S.I. Giovanni A. Muttillo 22

14 Milano, 21 ottobre 1999 Prot.n 72/99/Segr.mm Al Magnifico Rettore dell Università degli studi di Milano Prof. Paolo Mantegazza Al Preside della facoltà di Medicina e Chirurgia Prof. Guido Coggi Al coordinatore del corso D.U. per Infermieri Prof. Pagano Al Preside del collegio IPASVI DDSI Giovanni Muttillo Nella nostra regione è in atto il grave problema dell EMERGENZA INFERMIERISTICA Questo Assessorato è interessato alla migliore risoluzione del problema che sta recando serio pregiudizio alle attvità sanitarie della nostra regione. Una ricerca commissionata ad ABACUS, dall Ordine Professionale degli infermieri IPASVI ha evidenziato la disponibilità di circa 300 studenti ad iscriversi al corso DU per infermieri per l anno accademico 1999/2000 a completamento dei posti vacanti. L Assessorato alla Sanità della regione Lombardia da tempo impegnato nel monitoraggio della relazione esistente tra formazione dei professionisti e fabbisogno esistenziale e quindi particolarmente sensibili al fenomeno dell emergenza infermieristica confida nella collaborazione dell Università di Milano. In questa ottica, l assessorato prospetta alle SS.LL una strategia risolutiva partendo dalla copertura di tutti i posti determinati dalla programmazione formativa, in completo accordo alla proposta del collegio IPASVI di Milano che vede come intervento prioritario la riapertura dei termini dei test di ammissione per la copertura dei posti vacanti. A T T I V I T À C O L L E G I O In attesa di cortese e favorevole riscontro, si coglie l occasione di inviare distinti saluti Carlo Borsani UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO AVVISO SI RENDE NOTO CHE CON DECRETO RETTORALE IN DATA SONO STATI RIAPERTI I TERMINI PER L ISCRIZIONE AL DIPLOMA UNIVERSITARIO PER INFERMIERE PRESSO L UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO PER L ANNO ACCADEMICO 1999/2000. LE DOMANDE DI ISCRIZIONE POTRANNO ESSERE PRESENTATE PRESSO LA SEGRETERIA STUDENTI DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA DELL UNIVERSITÀ IN VIA FESTA DEL PERDONO, 7 - FINO ALLA COPERTURA DEI 160 POSTI DISPONIBILI E COMUNQUE NON OLTRE IL 15 NOVEMBRE MILANO, IL RETTORE Paolo Mantegazza 23

ndagine presso le sezioni di corso di Diploma Universitario per Infermiere (studenti del I anno) Università degli Studi di Milano, novembre 1999

ndagine presso le sezioni di corso di Diploma Universitario per Infermiere (studenti del I anno) Università degli Studi di Milano, novembre 1999 S PAZIO UNIVERSITÀ I 2 Indagine Abacus di Giovanni Muttillo Francesco Fanari Laura Aletto Maurizio Neri ndagine presso le sezioni di corso di Diploma Universitario per Infermiere (studenti del I anno)

Dettagli

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n.

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. 73) anno accademico 2008/2009 Aprile 2010 INDICE 1. Obiettivi 2. Metodologia

Dettagli

Università degli Studi di Sassari III Divisione Studenti

Università degli Studi di Sassari III Divisione Studenti III Divisione Studenti Decreto n. 486-2008 Prot. n. 2670 del 30/07/2008 Anno 2008 Titolo III Classe 2 Fascicolo 2007-III/2.47 IL RETTORE VISTO VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Sassari il

Dettagli

L INTERAZIONE MEDICO-INFERMIERE NELLE STRUTTURE SANITARIE. Esperienza e vissuto dei medici italiani. Sintesi dei principali risultati

L INTERAZIONE MEDICO-INFERMIERE NELLE STRUTTURE SANITARIE. Esperienza e vissuto dei medici italiani. Sintesi dei principali risultati L INTERAZIONE MEDICO-INFERMIERE NELLE STRUTTURE SANITARIE Esperienza e vissuto dei medici italiani Sintesi dei principali risultati Ottobre 2014 Eures Ricerche Economiche e Sociali IPASVI METODOLOGIA Indagine

Dettagli

IL RETTORE DECRETA ART. 1

IL RETTORE DECRETA ART. 1 IL RETTORE n. 1/11187 del 10/07/2007 VISTO lo Statuto dell Università di Pisa, emanato con DR 1196/94 e successive modifiche; VISTO il Regolamento Didattico d'ateneo emanato con DR 951/98 e successive

Dettagli

Il mercato del lavoro a Messina

Il mercato del lavoro a Messina COMUNE DI MESSINA DIPARTIMENTO DI STATISTICA Dirigente: Dott. Nunzia Crisafulli 2009 Il mercato del lavoro a Messina Relazione a cura del: Dott. Maurizio Mondello Dipartimento di Statistica Comune di Messina

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 44409 (352) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n. 44409 (352) Anno 2015 Il Rettore Decreto n. 44409 (352) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento Didattico

Dettagli

Indagine campionaria sulle scelte e sulle tendenze degli italiani sulla mobilità sostenibile. Rapporto di ricerca. Roma, 20 novembre 2008

Indagine campionaria sulle scelte e sulle tendenze degli italiani sulla mobilità sostenibile. Rapporto di ricerca. Roma, 20 novembre 2008 Roma, 20 novembre 2008 Codice ricerca: 2008163rs Indagine campionaria sulle scelte e sulle tendenze degli italiani sulla mobilità sostenibile Rapporto di ricerca riservatezza Questo documento è la base

Dettagli

Università degli Studi di Verona Direzione Studenti

Università degli Studi di Verona Direzione Studenti Università degli Studi di Verona Direzione Studenti Angelica La Face Responsabile U.O. Scuole di Specializzazione - Esami di Stato Medico-Chirurgo/Odontoiatra DIPLOMA FINALE TRASFERIMENTI ESAMI DI PROFITTO

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL CORSO DI PREPARAZIONE PER I TEST DI AMMISSIONE UNIVERSITARI. Relatore: prof. Catello Ingenito

PRESENTAZIONE DEL CORSO DI PREPARAZIONE PER I TEST DI AMMISSIONE UNIVERSITARI. Relatore: prof. Catello Ingenito Liceo Scientifico G. Salvemini Liceo Scientifico G. Salvemini PRESENTAZIONE DEL CORSO DI PREPARAZIONE PER I TEST DI AMMISSIONE UNIVERSITARI Relatore: prof. Catello Ingenito PANORAMICA SUI CORSI CHE PREVEDONO

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.3839 Fax 06 93.27.3919

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.3839 Fax 06 93.27.3919 AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.3839 Fax 06 93.27.3919 PROT. 79811 DEL 08.11.2010 Oggetto: Avviso per incarichi di docenza nel Master di I livello in Management

Dettagli

Dott Enzo CONTENTI Referente Provinciale dell Associazione Italiana Fisioterapisti AIFI di

Dott Enzo CONTENTI Referente Provinciale dell Associazione Italiana Fisioterapisti AIFI di Verbale 5 Pag. n. 1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FERRARA ATTI della Riunione di consultazione del Comitato di indirizzo della Facoltà di Medicina e Chirurgia L anno 2010 (Duemiladieci) in questo giorno di

Dettagli

Errore nel calcolo delle tasse di iscrizione all Università degli Studi di Palermo. Gli studenti pagano somme non dovute!

Errore nel calcolo delle tasse di iscrizione all Università degli Studi di Palermo. Gli studenti pagano somme non dovute! Errore nel calcolo delle tasse di iscrizione all Università degli Studi di Palermo. Gli studenti pagano somme non dovute! Il 21 marzo 2008 il Consiglio di Amministrazione dell Università degli Studi di

Dettagli

Divisione Attività Istituzionali e del Personale

Divisione Attività Istituzionali e del Personale Divisione Attività Istituzionali e del Personale Settore Servizi agli Studenti e Progetti per la Didattica Ufficio Accreditamento e Qualità Decreto del Rettore Repertorio n. 440/2007 Prot. n. 24536 del

Dettagli

Università degli studi di Palermo

Università degli studi di Palermo Università degli studi di Palermo Prot. N. 7446 del 04.02.2010 IL RETTORE VISTA la delibera del Senato Accademico del 9 novembre 2004; Decreto N. 370/2010 VISTO il D.M. 509 del 3 novembre 1999 ed in particolare

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI Prot. n 10549 del 19/05/2014 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA IL PRESIDENTE il vigente Statuto di questo Ateneo; VISTA la Legge del 30 dicembre 2010, n. 240, in particolare

Dettagli

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma Cosa avviene dopo il diploma? Il nuovo Rapporto 2014 sulla

Dettagli

IL RETTORE RIP.II UPDR Dec.n. 314

IL RETTORE RIP.II UPDR Dec.n. 314 IL RETTORE RIP.II UPDR Dec.n. 314 Vista la legge 15/3/97 n. 127 ed in particolare l'art. 17 comma 96; Visto Visto il D.M. 21/5/98 n. 242, recante il regolamento per la disciplina dei professori a contratto,

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.3839 Fax 06 93.27.3919

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.3839 Fax 06 93.27.3919 AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.3839 Fax 06 93.27.3919 PROT. 69303 DEL 05.10.2010 Oggetto: Avviso per incarichi di docenza nel: - Master di I livello in

Dettagli

Un mestiere difficile

Un mestiere difficile Un mestiere difficile.forse troppo? a cura di Beatrice Chirivì INTRODUZIONE Sono in media 1.300 all anno le persone che inviano il proprio curriculum al COSV. In gran parte si tratta di candidature di

Dettagli

Servizio Stage e Mondo del lavoro SEZIONE Z: Dati generali

Servizio Stage e Mondo del lavoro SEZIONE Z: Dati generali Servizio Stage e Mondo del lavoro SEZIONE Z: Dati generali Z.1 Ragione sociale: Z.2 Indirizzo: Z.3 Numeri di telefono: / / Z.4 Si tratta di: 1. Albergo 2. Ristorante/bar/pizzeria 3. Agenzia viaggi Registrare

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Master Universitario di I livello in Management Infermieristico per le funzioni di coordinamento Anno Accademico 2004-05 Direttore

Dettagli

Università degli studi di Palermo

Università degli studi di Palermo Università degli studi di Palermo Prot. N. 7451 del 04.02.2010 IL RETTORE VISTA la delibera del Senato Accademico del 9 novembre 2004; Decreto N. 371/2010 VISTO il D.M. 509 del 3 novembre 1999 ed in particolare

Dettagli

T E S T D I N G R E S S O E I S C R I Z I O N E A L C O R S O D I L A U R E A I N I N F E R M I E R I S T I C A

T E S T D I N G R E S S O E I S C R I Z I O N E A L C O R S O D I L A U R E A I N I N F E R M I E R I S T I C A T E S T D I N G R E S S O E I S C R I Z I O N E A L C O R S O D I L A U R E A I N I N F E R M I E R I S T I C A 1) VORREI ISCRIVERMI AL CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA, CHE COSA DEVO FARE? 2) QUALI

Dettagli

La Regione Toscana per gli infermieri

La Regione Toscana per gli infermieri Regione Toscana Diritti Valori Innovazione Sostenibilità www.regione.toscana.it La Regione Toscana per gli infermieri Dati sugli di studio e sugli studenti frequentanti i corso di laurea per infermieri

Dettagli

Il questionario è stato preparato

Il questionario è stato preparato PRIMO CONFRONTO DEGLI INDICATORI DEMOGRAFICI, FINANZIARI E DEL MERCATO DEL LAVORO DELLA PROFESSIONE Indagine Fve sulla professione medico veterinaria in Europa Le opinioni di oltre 13.000 veterinari provenienti

Dettagli

FACOLTA' DI ECONOMIA

FACOLTA' DI ECONOMIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ANCONA FACOLTA' DI ECONOMIA DIPLOMI UNIVERSITARI IN "Economia ed Amministrazione delle Imprese" Economia e Gestione dei Servizi Turistici "Servizio Sociale" Anno Accademico 2000/2001

Dettagli

Il comportamento degli. italiani nei confronti degli. immigrati. (seconda parte) Dalla Torre Laura Lisa

Il comportamento degli. italiani nei confronti degli. immigrati. (seconda parte) Dalla Torre Laura Lisa Il comportamento degli italiani nei confronti degli immigrati. (seconda parte) Dalla Torre Laura Lisa 1 Dati Caritas. Nella parte di tesina che segue mi occuperò prima di una serie di dati raccolti dalla

Dettagli

L e lauree biennali specialistiche per le professioni

L e lauree biennali specialistiche per le professioni editoriale Lauree specialistiche un traguardo importante per la professione Corsa ad ostacoli all italiana per l accesso Giovanni Muttillo, Presidente L e lauree biennali specialistiche per le professioni

Dettagli

Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento in Biostatistica per la pratica clinica e la ricerca biomedica A.A. 2015-2016.

Oggetto Bando di ammissione al Corso di Perfezionamento in Biostatistica per la pratica clinica e la ricerca biomedica A.A. 2015-2016. Prot n. 1103-I/7 Foggia, 11.01.2016 Rep. A.U.A. n. 01-2016 Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott. Tommaso

Dettagli

SEGRETERIA SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE TFA E PAS. Bando di concorso per l ammissione al primo anno delle Scuole di Specializzazione area sanitaria

SEGRETERIA SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE TFA E PAS. Bando di concorso per l ammissione al primo anno delle Scuole di Specializzazione area sanitaria DIV.III-7/ED/GB/mb Il D.P.R. 10.03.1982, n. 162; il D.M. 16.09.1982; SEGRETERIA SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE TFA E PAS Bando di concorso per l ammissione al primo anno delle Scuole di Specializzazione area

Dettagli

Sentito per le vie brevi MIUR e CUN, per questa tipologia di classi sembrerebbe non applicarsi

Sentito per le vie brevi MIUR e CUN, per questa tipologia di classi sembrerebbe non applicarsi Documento contenente le linee guida per l attivazione dei Corsi di studio delle professioni sanitarie (DM 8 gennaio 2009 e DI 19 febbraio 2009) a partire dall offerta formativa dell a.a. 2011-2012 In attesa

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE E TECNICHE DELLE ATTIVITA' MOTORIE PREVENTIVE E ADATTATE -CLASSE LM 67- ANNO

Dettagli

1. CANDIDATI AMMESSI ALL IMMATRICOLAZIONE/ISCRIZIONE

1. CANDIDATI AMMESSI ALL IMMATRICOLAZIONE/ISCRIZIONE GUIDA ALL IMMATRICOLAZIONE /ISCRIZIONE AI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO in MEDICINA e CHIRURGIA ODONTOIATRIA e PROTESI DENTARIA e ARCHITETTURA A.A. 2014/2015 1. CANDIDATI AMMESSI ALL IMMATRICOLAZIONE/ISCRIZIONE

Dettagli

I Docenti responsabili del Master, almeno tre, sono proposti dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia.

I Docenti responsabili del Master, almeno tre, sono proposti dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di I Livello in Infermieristica in Sanità Pubblica Art. 1 Attivazione del Master L Università degli Studi de L Aquila attiva, su proposta della Facoltà di Medicina e Chirurgia, un Master di 1 livello

Dettagli

Indagine sulla soddisfazione per i servizi sanitari dei cittadini del territorio dell ULSS 3 di Bassano del Grappa

Indagine sulla soddisfazione per i servizi sanitari dei cittadini del territorio dell ULSS 3 di Bassano del Grappa Indagine sulla soddisfazione per i servizi sanitari dei cittadini del territorio dell ULSS 3 di Bassano del Grappa Rocco Micciolo Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale Università degli Studi di

Dettagli

Divisione Didattica e Studenti

Divisione Didattica e Studenti Divisione Didattica e Studenti Settore Servizi agli Studenti e Progetti per la Didattica Progetti per la Didattica Decreto del Rettore Repertorio n. 306/2010 Prot. n. 16328 del 22/07/2010 Tit. III Cl.

Dettagli

F.A.Q. IMMATRICOLAZIONI 2013

F.A.Q. IMMATRICOLAZIONI 2013 INDICE OFFERTA FORMATIVA... 2 CORSI AD ACCESSO PROGRAMMATO... 3 VERIFICA DELLA PREPARAZIONE INIZIALE... 7 INIZIO DELLE LEZIONI... 8 1 OFFERTA FORMATIVA 1) Mi sono appena diplomato. A quali corsi potrei

Dettagli

Università degli Studi di Perugia DR n. 1447

Università degli Studi di Perugia DR n. 1447 Università degli Studi di Perugia DR n. 1447 Il Rettore Oggetto: Trasferimenti ad anni successivi al primo da stesso corso di altro Ateneo - Corsi di laurea delle Professioni Sanitarie A.A. 2015/16 Il

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMEDICHE E NEUROMOTORIE

DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMEDICHE E NEUROMOTORIE Rep. n. 296/2013 Prot. n. 3567 del 6.12.2013 DECRETO DI EMANAZIONE DI UN BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 CONTRATTI DI TUTORATO DA FAR GRAVARE SUI FONDI DEL DIRITTO ALLO STUDIO A.A. 2013/2014 IL DIRETTORE

Dettagli

DIVENTARE GENITORI OGGI:

DIVENTARE GENITORI OGGI: In collaborazione con DIVENTARE GENITORI OGGI: ASPETTI MEDICO-SANITARI Sintesi della ricerca Roma, 2 aprile 2015 Che il nostro Paese viva un problema di scarsa natalità è un opinione che la grande parte

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Indagine di customer satisfaction per la valutazione del sito internet dell Agenzia

Indagine di customer satisfaction per la valutazione del sito internet dell Agenzia Dicembre 2015 Indagine di customer satisfaction per la valutazione del sito internet dell Agenzia Sommario MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELL INDAGINE... 3 1.1 OBIETTIVO DELL INDAGINE... 3 1.2 MODALITÀ DI DEFINIZIONE

Dettagli

CORSO DI STUDIO IN INFERMIERISTICA Sede formativa: A.O.U.P. P. Giaccone Sede formativa: A.O.R.N.A.S. Civico

CORSO DI STUDIO IN INFERMIERISTICA Sede formativa: A.O.U.P. P. Giaccone Sede formativa: A.O.R.N.A.S. Civico VERBALE N 1 RIUNIONE DELLA COMMISSIONE PER LA VALUTAZIONE DELLE L anno 2014 il giorno 19 del mese di Settembre alle ore 11.30, presso la Biblioteca del Corso di Laurea in Detta Commissione, nominata nella

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 163651 (1611) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n. 163651 (1611) Anno 2015 Il Rettore Decreto n. 163651 (1611) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA INTERNAZIONALE (MIE) anno accademico 2007/2008 Direttore del Master: Prof. Pasquale Scaramozzino Il Master di II livello in Economia Internazionale è un corso

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO. Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO. Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 6253 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università Presentata

Dettagli

Divisione Attività Istituzionali e del Personale Settore Servizi agli Studenti e Progetti per la Didattica Ufficio Accreditamento e Qualità

Divisione Attività Istituzionali e del Personale Settore Servizi agli Studenti e Progetti per la Didattica Ufficio Accreditamento e Qualità \ Divisione Attività Istituzionali e del Personale Settore Servizi agli Studenti e Progetti per la Didattica Ufficio Accreditamento e Qualità SO/fm Decreto del Rettore Repertorio n. 296/2007 Prot. n. 18543

Dettagli

IL RETTORE RIP/II Dec.n. 313 UPDR. Vista la legge 15/3/97 n. 127 ed in particolare l'art. 17 comma 96;

IL RETTORE RIP/II Dec.n. 313 UPDR. Vista la legge 15/3/97 n. 127 ed in particolare l'art. 17 comma 96; IL RETTORE RIP/II Dec.n. 313 UPDR Vista la legge 15/3/97 n. 127 ed in particolare l'art. 17 comma 96; Visto il D.M. 21/5/98 n. 242, recante il regolamento per la disciplina dei professori a contratto,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA BANDO DI AMMISSIONE LAUREE DELLE PROFESSIONI SANITARIE ANNO ACCADEMICO 2013/2014

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA BANDO DI AMMISSIONE LAUREE DELLE PROFESSIONI SANITARIE ANNO ACCADEMICO 2013/2014 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA BANDO DI AMMISSIONE LAUREE DELLE PROFESSIONI SANITARIE ANNO ACCADEMICO 2013/2014 VISTA la legge 2 agosto 1999, n. 264 (G.U. n. 183 del 06/08/1999) recante "norme in materia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Foggia, 5 gennaio 2012 Prot. n. 174 VII.1 Rep. n. 10/2012 Il PRESIDE la Legge 30 dicembre, n. 240/2010 Norme in materia di organizzazione delle università, di personale accademico e reclutamento, nonché

Dettagli

I Docenti responsabili del Master, almeno tre, sono proposti dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia.

I Docenti responsabili del Master, almeno tre, sono proposti dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in EPIDEMIOLOGIA Art. 1 Attivazione del Master L Università degli Studi de L Aquila attiva, su proposta della Facoltà di Medicina e Chirurgia un Master di 2 livello in Epidemiologia.

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 122264 (1101) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n. 122264 (1101) Anno 2015 Pubblicato sull'albo Ufficiale (n. 5870) dal 23 settembre 2015 al 20 novembre 2015 Il Rettore Decreto n. 122264 (1101) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n.

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome CALDARULO TIZIANA Tel 02 994.302.203 Fax 02 995.66.56 E-mail dirsan@aogarbagnate.lombardia.it Nazionalità

Dettagli

Master di I livello in. Disturbi del linguaggio e della comunicazione da lesioni cerebrali: assesment e riabiltazione STATUTO

Master di I livello in. Disturbi del linguaggio e della comunicazione da lesioni cerebrali: assesment e riabiltazione STATUTO PROPOSTA DI ATTIVAZIONE Master di I livello in Disturbi del linguaggio e della comunicazione da lesioni cerebrali: assesment e riabiltazione Art. 1 Attivazione del Master STATUTO L Università degli Studi

Dettagli

Ordinario di Igiene, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di

Ordinario di Igiene, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Nursing avanzato per la sorveglianza epidemiologica e il controllo delle infezioni correlate ai processi assistenziali (ICPA) Livello I Crediti Formativi Universitari 60 Direttore Prof. Gabriele Romano

Dettagli

La vocazione turistica del territorio della provincia di Salerno. La percezione degli italiani. Settembre 2011

La vocazione turistica del territorio della provincia di Salerno. La percezione degli italiani. Settembre 2011 La vocazione turistica del territorio della provincia di Salerno. La percezione degli italiani Settembre 2011 Universo di riferimento Popolazione italiana non residente in Campania Numerosità campionaria

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA PIAZZA DELL ATENEO NUOVO, 1-20126 MILANO

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA PIAZZA DELL ATENEO NUOVO, 1-20126 MILANO Area Segreterie Studenti /FTB/RT Concessione nulla osta per trasferimenti ad anni successivi al primo - a.a. 2013/14. Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi

Dettagli

BORSE DI STUDIO DELLA TURCHIA INFORMAZIONI IN SINTESI E DOMANDE FREQUENTI INFORMAZIONI GENERALI

BORSE DI STUDIO DELLA TURCHIA INFORMAZIONI IN SINTESI E DOMANDE FREQUENTI INFORMAZIONI GENERALI BORSE DI STUDIO DELLA TURCHIA INFORMAZIONI IN SINTESI E DOMANDE FREQUENTI INFORMAZIONI GENERALI 1- Che cosa sono le Borse di Studio Turchia? - Le Borse di Studio Turchia sono le borse di studio pubbliche

Dettagli

ARTICOLO 2 (Requisiti per l ammissione)

ARTICOLO 2 (Requisiti per l ammissione) Segreteria Studenti Area didattica Medicina e Chirurgia IL RETTORE VISTO il vigente Regolamento Didattico di Ateneo; VISTO il Regolamento di funzionamento dei Corsi di Perfezionamento emanato con D. R.

Dettagli

REPUBBLICA - SOMEDIA INDAGINE SU LA DIFFUSIONE E L AFFERMAZIONE DELLE ENERGIE ALTERNATIVE. Roma, 27/03/2007 2006 117RS.

REPUBBLICA - SOMEDIA INDAGINE SU LA DIFFUSIONE E L AFFERMAZIONE DELLE ENERGIE ALTERNATIVE. Roma, 27/03/2007 2006 117RS. REPUBBLICA - SOMEDIA INDAGINE SU LA DIFFUSIONE E L AFFERMAZIONE DELLE ENERGIE ALTERNATIVE Roma, 27/03/2007 2006 117RS Presentazione 02 PRESENTAZIONE DELLA RICERCA Autore: Format Srl - ricerche di mercato

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO CHIETI-PESCARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO CHIETI-PESCARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO CHIETI-PESCARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI CONCORSO RICONVERSIONE CREDITIZIA PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2011-2012 SCADENZA 29 FEBBRAIO 2012 Riservato ai

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA PIAZZA DELL ATENEO NUOVO, 1-20126 MILANO

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA PIAZZA DELL ATENEO NUOVO, 1-20126 MILANO Area della Formazione e dei Servizi agli Studenti /FTB/RT Concessione nulla osta per trasferimenti ad anni successivi al primo - a.a. 2015/2016. Corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia,

Dettagli

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti LAURA PAPALEO Sempre più donne risultano attive nel settore dell information technology e la salvaguardia dei loro diritti e delle

Dettagli

Milano, ottobre 2014 Casati M. Carrese C. Rubino V.

Milano, ottobre 2014 Casati M. Carrese C. Rubino V. 1 Durante l anno scolastico 2012/2013 si sono diplomate 128 persone. 2 Sono stati contattati 85 studenti su 128 diplomati 3 I dati sui diplomati sono stati raccolti da fonti quali: 4 Gli 85 studenti intervistati

Dettagli

Pediatri, allattamento al seno e mamme straniere. Rapporto di ricerca quali-quantitativo

Pediatri, allattamento al seno e mamme straniere. Rapporto di ricerca quali-quantitativo Pediatri, allattamento al seno e mamme straniere Rapporto di ricerca quali-quantitativo Padova, 27 Novembre 2009 Obiettivi e metodologia della ricerca 2 La ricerca qui presentata, realizzata da ISPO in

Dettagli

Questionario 2010 Aem Torino Distribuzione

Questionario 2010 Aem Torino Distribuzione Buongiorno, sono un intervistatore/trice dell Istituto Swg. Stiamo effettuando una ricerca per conto dell Università degli Studi di Torino e di. L azienda Aem Torino Distribuzione sta conducendo un indagine

Dettagli

Area Affari Istituzionali, Internazionali e Formazione Divisione Formazione Universitaria e Formazione Permanente

Area Affari Istituzionali, Internazionali e Formazione Divisione Formazione Universitaria e Formazione Permanente FUFP/3 ET IL RETTORE visto il DPR 10 marzo 1982, n. 162, e in particolare gli artt. 1 (comma 2, lettera c), 16 e 17, relativi ai corsi di perfezionamento; visto l art. 6 della legge 19 novembre 1990, n.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE AREA PER LA DIDATTICA BANDO DI AMMISSIONE. Anno Accademico 2015/16. Selezione Primaverile

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE AREA PER LA DIDATTICA BANDO DI AMMISSIONE. Anno Accademico 2015/16. Selezione Primaverile UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE AREA PER LA DIDATTICA BANDO DI AMMISSIONE Anno Accademico 2015/16 Selezione Primaverile Laurea in Economia aziendale - (classe L-18) Laurea in Economia e commercio - (classe

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN SCIENZE PSICOLOGICHE DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI L-24

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN SCIENZE PSICOLOGICHE DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI L-24 REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN SCIENZE PSICOLOGICHE DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI L-24 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Studio che rilascia la

Dettagli

La Ricerca Infermieristica: Stato dell arte e prospettive

La Ricerca Infermieristica: Stato dell arte e prospettive UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche Coordinatore Didattico: Prof. Giancarlo Di Vella aa 2011/2012 Tesi Sperimentale

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi di Ferrara RIPARTIZIONE SEGRETERIE E SERVIZI AGLI STUDENTI Segreteria Studenti di Medicina e Chirurgia GUIDA ALL IMMATRICOLAZIONE AI CORSI DELLE LAUREE DELLE PROFESSIONI SANITARIE

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 120000 (1053) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n. 120000 (1053) Anno 2015 Pubblicato sull'albo Ufficiale (n. 5765) dal 21 settembre 2015 al 13 novembre 2015 Il Rettore Decreto n. 120000 (1053) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n.

Dettagli

IL RETTORE. VISTO l art. 16 co. 4 della Legge n. 168 del 9 Maggio 1989;

IL RETTORE. VISTO l art. 16 co. 4 della Legge n. 168 del 9 Maggio 1989; IL RETTORE VISTO l art. 16 co. 4 della Legge n. 168 del 9 Maggio 1989; VISTO VISTA l art. 6 co. 1 del Decreto-Legge n. 120 del 21 Aprile 1995, convertito dalla Legge n. 236 del 21 Giugno 1995; la Legge

Dettagli

Rapporto di Riesame Iniziale 2013

Rapporto di Riesame Iniziale 2013 Rapporto di Riesame Iniziale 2013 Corso di laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica Classe LM33 Ingegneria Meccanica Università degli Studi di Cagliari Denominazione del Corso di Studio: Ingegneria Meccanica

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2009/2010 MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO (1500 ore 60 CFU) (D.M. n 509 del 03/11/1999 e D.M. n 270 del 22/10/2004) in Coordinamento e Management della Funzione Infermieristica Anno Accademico

Dettagli

Gli italiani e il solare V RAPPORTO

Gli italiani e il solare V RAPPORTO Gli italiani e il solare V RAPPORTO Focus su Città e bioedilizia Settembre 2011 1 Metodologia Universo di riferimento Popolazione italiana Numerosità campionaria 1.000 cittadini, disaggregati per sesso,

Dettagli

Possono iscriversi i laureati o gli studenti che conseguiranno la laurea entro il 30 novembre 2015.

Possono iscriversi i laureati o gli studenti che conseguiranno la laurea entro il 30 novembre 2015. Scuola di Economia e Scienze Politiche Avviso di ammissione, anno accademico 2015-2016 Corso di Laurea Magistrale in lingua inglese Human Rights and Multi-level Governance - Classe LM-52 - Classe delle

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL'AQUILA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL'AQUILA Decreto Rettorale Protocollo n. 31221 Repertorio n. 2561-2007 ISTITUZIONE E ATTIVAZIONE DEI DI I E II LIVELLO DELLA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA ANNO ACCADEMICO 2007/2008 IL RETTORE VISTA la legge 9

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA. Tor Vergata FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA. Master Universitario di I livello in MEDICINE NATURALI A.A.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA. Tor Vergata FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA. Master Universitario di I livello in MEDICINE NATURALI A.A. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Master Universitario di I livello in MEDICINE NATURALI A.A. 2011/2012 Direttore: Prof. Saverio Giovanni Condò Nell anno accademico

Dettagli

MEMO PER GLI IMMATRICOLANDI A.A. 2012-2013

MEMO PER GLI IMMATRICOLANDI A.A. 2012-2013 MEMO PER GLI IMMATRICOLANDI A.A. 2012-2013 Per l A.A. 2012/2013 sono indette presso l Università degli Studi di Roma Tor Vergata le selezioni per esami per l ammissione al primo anno dei Corsi di Laurea

Dettagli

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena UNIVERSITÀ, SCUOLE E ORIENTAMENTO IN ITALIA intervento al convegno Essenzialità dell Orientamento per il Futuro dei Giovani, Orvieto 9 11 dicembre

Dettagli

Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione. Missione valutativa. Esiti degli incentivi per l insediamento di giovani agricoltori.

Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione. Missione valutativa. Esiti degli incentivi per l insediamento di giovani agricoltori. Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione Missione valutativa Esiti degli incentivi per l insediamento di giovani agricoltori Relazione finale Relatori: Consiglieri Umberto Ambrosoli e Lino Fossati

Dettagli

Conoscenza, orientamento e aspettative sulle fonti di energia rinnovabile da parte dei cittadini liguri

Conoscenza, orientamento e aspettative sulle fonti di energia rinnovabile da parte dei cittadini liguri CONOSCENZA DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE Conoscenza, orientamento e aspettative sulle fonti di energia rinnovabile da parte dei cittadini liguri LA METODOLOGIA Il sondaggio di opinione sulla conoscenza

Dettagli

Egr. Sig. Dott. Gian Mario Spacca PRESIDENTE della REGIONE MARCHE Via Gentile da Fabriano, 9 60125 ANCONA

Egr. Sig. Dott. Gian Mario Spacca PRESIDENTE della REGIONE MARCHE Via Gentile da Fabriano, 9 60125 ANCONA Member of Dott. Gian Mario Spacca PRESIDENTE Via Gentile da Fabriano, 9 Dott. Almerino Mezzolani ASSESSORE ALLA SANITA Via Gentile da Fabriano, 3 Dott. Giuseppe Zuccatelli Direttore Generale Sanità Via

Dettagli

RISCHIO CLINICO ED RC PROFESSIONALE. Indagine presso i Chirurghi Ospedalieri italiani

RISCHIO CLINICO ED RC PROFESSIONALE. Indagine presso i Chirurghi Ospedalieri italiani RISCHIO CLINICO ED RC PROFESSIONALE Indagine presso i Chirurghi Ospedalieri italiani Metodologia Tipologia d'indagine: Indagine ad hoc su questionario semi-strutturato Modalità di rilevazione: interviste

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 27 giugno 2012 SENATO ACCADEMICO 17 luglio 2012 DECRETO RETTORALE DI EMANAZIONE:

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 27 giugno 2012 SENATO ACCADEMICO 17 luglio 2012 DECRETO RETTORALE DI EMANAZIONE: Università degli Studi di Ferrara REGOLAMENTO DIDATTICO DI MEDICINA E CHIRURGIA E DEI CORSI DI STUDIO AFFERENTI Regolamento per i corsi di studio attivi in base al D.M. 270/04 ANNO ACCADEMICO 2012-2013

Dettagli

Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI

Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI Settore Istruzione RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI DEL SERVIZIO MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DELL INFANZIA SINTESI DEI RISULTATI M o d e n a, n o v e m b re 2 0 1 4 1 INDICE Pagina INFORMAZIONI

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in. Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria e Attuariale. Manifesto degli Studi

Corso di Laurea Specialistica in. Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria e Attuariale. Manifesto degli Studi UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Specialistica in Statistica e Informatica per l Economia e la Finanza Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA SEDE DI BOLOGNA. Concorso per l ammissione al CORSO DI ALTA FORMAZIONE TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA SEDE DI BOLOGNA. Concorso per l ammissione al CORSO DI ALTA FORMAZIONE TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA SEDE DI BOLOGNA Concorso per l ammissione al CORSO DI ALTA FORMAZIONE TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA codice: 018-05/06 Bando A.A. 2005/06 1 Art. 1 Indicazioni

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA PER L EMERGENZA CANNIZZARO CATANIA CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI PER LA COPERTURA DI N.

AZIENDA OSPEDALIERA PER L EMERGENZA CANNIZZARO CATANIA CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI PER LA COPERTURA DI N. AZIENDA OSPEDALIERA PER L EMERGENZA CANNIZZARO CATANIA CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI PER LA COPERTURA DI N. 315 POSTI DI COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE. Nel rispetto dei criteri stabiliti

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Ufficio Segreteria Studenti Facoltà di Medicina e Chirurgia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

IL RETTORE DECRETA. Ufficio Segreteria Studenti Facoltà di Medicina e Chirurgia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Ufficio Segreteria Studenti Facoltà di Medicina e Chirurgia IL RETTORE VISTO lo Statuto di Ateneo; VISTO il Regolamento Didattico d Ateneo, emanato con D. R. n. 2440 del 16 luglio 2008; VISTO il Regolamento

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata Coordinamento Generale delle Segreterie Studenti Settore III Scuole di specializzazione Area Sanitaria IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli Studi

Dettagli

DIREZIONE AMMINISTRATIVA UFFICIO STATISTICHE E CONTROLLO DI GESTIONE

DIREZIONE AMMINISTRATIVA UFFICIO STATISTICHE E CONTROLLO DI GESTIONE DIREZIONE AMMINISTRATIVA UFFICIO STATISTICHE E CONTROLLO DI GESTIONE ANALISI DOMANDA FORMATIVA Indagiine conosciitiiva sugllii iimmatriicollatii aii corsii dii llaurea triiennalle dellll Uniiversiità dell

Dettagli

Bando di ammissione. ai corsi di laurea in. Economia e Management. Amministrazione Aziendale e Diritto. Gestione Aziendale

Bando di ammissione. ai corsi di laurea in. Economia e Management. Amministrazione Aziendale e Diritto. Gestione Aziendale Bando di ammissione ai corsi di laurea in Economia e Management Amministrazione Aziendale e Diritto Gestione Aziendale ANNO ACCADEMICO 2016-17 Allegato 1 Decreto Rettorale n. 140 d.d. 11.2.2016 1 Art.

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 647/2015 ADOTTATA IN DATA 23/04/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 647/2015 ADOTTATA IN DATA 23/04/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 647/2015 ADOTTATA IN DATA 23/04/2015 OGGETTO: Convenzione con l Università degli studi di Milano Bicocca per la messa a disposizione di strutture a fini didattici a favore del master universitario

Dettagli

Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00185 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 Fax: +39 06 62276535 coisp@coisp.it www.coisp.it

Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00185 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 Fax: +39 06 62276535 coisp@coisp.it www.coisp.it Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00185 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 Fax: +39 06 62276535 coisp@coisp.it www.coisp.it COISP COORDINAMENTO PER L INDIPENDENZA SINDACALE DELLE FORZE DI POLIZIA Prot.

Dettagli

IL RETTORE. VISTO il Regolamento Didattico d Ateneo, emanato con D. R. n. 2440 del 16 luglio 2008;

IL RETTORE. VISTO il Regolamento Didattico d Ateneo, emanato con D. R. n. 2440 del 16 luglio 2008; Ufficio Segreteria Studenti Facoltà di Medicina e Chirurgia IL RETTORE lo Statuto di Ateneo; il Regolamento Didattico d Ateneo, emanato con D. R. n. 2440 del 16 luglio 2008; VISTA il Regolamento di funzionamento

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.R.S.T. - DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE, IL COORDINAMENTO E GLI AFFARI ECONOMICI SERVIZIO PER L AUTONOMIA UNIVERSITARIA E GLI STUDENTI Prot.: 1216 Roma, 8/8/2003 Ai Rettori delle Università LORO

Dettagli