Installazione WAMP (Windows Apache MySQL PHP)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Installazione WAMP (Windows Apache MySQL PHP)"

Transcript

1 Installazione WAMP (Windows Apache MySQL PHP) Christian Vecchiola Genova, 03/03/2006 Abstract Questo documento fornisce alcune utili informazioni per l'installazione di un ambiente WAMP, prerequisito allo svolgimento dei progetti del Corso di Sistemi Informativi (Cso di Laurea in Ingegneria Gestionale Savona). WAMP è l'acronimo di Windows, Apache, MySQL, PHP; in questo tutorial verrà trattata l'installazione dei pacchetti software Apache, MySQL e PHP assumendo essere già presente un'installazione di Windows XP (Home o Professional). Verranno quindi illustrati i passi necessari per installare e rendere funzionante Apache, PHP e MySQL. Alcuni progetti non richiedono l'installazione di tale piattaforma in quanto sviluppati con il framework ASP.NET per la realizzazione di progetti che quindi coinvolgono questo pacchetto tale documento non è rilevante. Requisiti Per procedere all'installazione di un ambiente WAMP occorre disporre dei seguenti pacchetti software, facilmente e gratuitamente reperibili da internet o forniti ai singoli gruppi dal tutor: Apache scaricabile da (file: apache_ win32-x86-no_ssl.msi) PHP scaricabile da (file: php win32.zip) MySQL 5.0 scaricabile da (file: mysql win32.zip) Nota: alcuni progetti ad esempio quelli che coinvolgono Mambo e Joomla! Hanno riscontrato problemi con la versione 5.0 di MySQL per tal motivo occorre installare una versione precedente del software ad esempio la versione reperibile presso: I differenti pacchetti software indicati sono facilmente reperibili nei siti segnalati consultando la sezione download che è normalmente referenziata nella pagina principale del sito. Processo di Installazione In realtà non esiste una sequenza predefinita per installare i pacchetti indicati; la strada indicata in tale tutorial è quella più ragionevole e quella che maggiormente facilita la successiva configurazione dell'ambiente WAMP per lo svolgimento dei progetti. Si procederà perciò all'installazione nell'ordine seguente: Apache MySQL

2 PHP Nota: ad alcuni gruppi è stato suggerito un diverso ordine del processo di installazione (invertendo MySQL e PHP) tale ordine non è assolutamente sbagliato, ma quello indicato in questo tutorial semplifica la configurazione del PHP in quanto si farà tutto insieme senza procedere alla modifica dei file di configurazione del PHP dopo l'installazione di MySQL. Installando Apache si potrà disporre di un server web in locale mentre con MySQL avremo anche un server di database. Con PHP avremo a disposizione di un engine per la realizzazione e l'elaborazione di contenuti dinamici sul server web. Dagli script PHP sarà, previa un'opportuna configurazione, possibile connettersi al server MySQL ed interagire con la base dati. La figura 1. mostra quale sarà l'ambiente WAMP una volta terminato il processo di installazione: Figura 1. Visione d'insieme dell'ambiente di esecuzione WAMP WAMP permette ai progetti assegnati di disporre di un ambiente di esecuzione adatto alle loro attività. I pacchetti software in esame nei vari progetti sono di fatto una collezione di script PHP che interagiscono con una base dati nella quale memorizzano le informazioni di interesse per l'applicazione. Queste applicazioni inoltre sono pensate per fornire contenuti fruibili via web quindi gli script PHP presuppongono che il loro contesto di esecuzione sia quello associato alla richiesta di una pagina web. Per tutti questi motivi l'installazione dei pacchetti software indicati è un prerequisito essenziale per rendere operativi i vari applicativi assegnati nei progetti.

3 Installazione di Apache Apache è uno dei server web maggiormente utilizzati al mondo ed è in grado di servire diverse esigenze applicative, ospitare differenti ambienti di esecuzione e tecnologie per lo sviluppo di contenuti dinamici. In questo tutorial verrà spiegato come configurare il pacchetto software Apache per fare in modo che ospiti un singolo server web e sia in grado di fornire l'ambiente di esecuzione richiesto dagli script PHP. Dal sito di Apache è possibile scaricare un pacchetto di installazione Windows (.msi) che offre un wizard per l'installazione del server web. Attraverso una serie di finestre di dialogo viene portata a termine l'installazione del server web con relativa facilità. Avviando eseguendo il file apache_ win32-x86-no_ssl.msi viene visualizzata la seguente finestra di dialogo: Figura 2. Finestra di dialogo iniziale dell installer di Apache Premendo Next il wizard vi chiedere di accettare i termini della licenza d uso del software Apache HTTP Server. Questo è un prerequisito per continuare l installazione per cui occorre selezionare la voce come evidenziato in figura e quindi procedere premendo nuovamente Next. Nella finestra di dialogo successiva viene mostrata un avvertenza riguardante l installazione di Apache HTTP Server e dei componenti utilizzati per lo sviluppo del server web. Premendo Next si accede invece alla finestra di dialogo contenente le prime informazioni di interesse per la configurazione del server web: vengono chieste alcune informazioni che, nel caso di un installazione su macchina locale, non hanno particolare importanza; nello screenshot sono stati introdotti valori ragionevoli ma non veri. L omissione di tali valori non permette infatti di continuare l installazione per cui si possono fornire i valori indicati in figura e quindi premere Next.

4 Figura 3. Licenza d uso del software Apache Figura 4. Credits e componenti utilizzati da Apache

5 Figura 5. Informazioni sull installazione (Dominio, Nome Server, Mail Amministratore) La finestra successiva permette di selezionare la modalità di installazione del server web. In questo tutorial opteremo per un installazione tipica in quanto è sufficiente per le nostre esigenze. Figura 6. Selezione della modalità di installazione del server web

6 Premendo Next possiamo selezionare la directory di installazione della suite di prodotti Apache. In questo tutorial utilizzeremo le impostazioni di default che prevedono di installare il server web Apache HTTP sotto il percorso C:\Program Files\Apache Group\Apache2 (C:\Programmi\Apache Group\Apache2). Questo è il percorso a cui faremo riferimento nelle sezioni successive. Si prema perciò Next. Figura 7. Selezione della directory di installazione Figura 8. Conferma ed avvio dell installazione

7 La finestra precedente completa la selezione delle impostazioni di configurazione del server web; premendo Install si avvia il processo di installazione. Al termine dell installazione, se non si è verificato alcun errore, verrà mostrata la seguente finestra: Figura 9. Installazione terminata con successo Per verificare che il server web sia stato installato correttamente è sufficiente aprire il browser web e digitare nella barra degli indirizzi quanto segue: La pagina web che viene visualizzata in caso di installazione terminata con successo è mostrata nella figura a seguire. Qualora si fosse selezionata una differente porta per l installazione del server web (ad esempio la porta 8080 selezionando la seconda voce disponibile nelle scelte fornite durante l installazione vedi Figura. 5) all indirizzo richiesto potrebbe non comparire alcuna pagina od una differente pagina. Ricordiamo che se si lavora con un sistema operativo Windows XP Professional, molto probabilmente durante l installazione è stato incluso il server web IIS (Internet Information Server) per tal motivo potrebbe quindi apparire una pagina web corretta ma diversa da quella mostrata in figura. Supponendo di aver invece selezionato l opzione di installazione che prevedeva la scelta della porta 8080 occorrerà digitare il seguente indirizzo per accedere e quindi verificare il funzionamento del server web Apache: Per ulteriori informazioni sulla rimozione di IIS, il cambio della sua porta e la sua convivenza con Apache HTTP server si rimanda alla sezione Risoluzione di eventuali problemi di installazione introdotta a seguire in questo documento. Se il risultato ottenuto è quello mostrato in figura 10, l installazione è completata con successo: Apache HTTP Server è stato avviato sullla vostra macchina ed è pronto a servire le richieste di pagine web. L installazione di default prevede che la directory a partire da cui vengono mappati i percorsi scritti negli indirizzi web delle pagine che si richiedono sia C:\Program Files\Apache Group\Apache2\htdocs od eventualmente

8 C:\Programmi\Apache Group\Apache2\htdocs. All interno di questa directory si trovano molti file che presentano un nome del tipo index..html.xx dove XX indicata il codice internazionale di identificazione della lingua (it per la lingua italiana). Tutti questi file di fatto rappresentano la stessa pagina web tradotta in lingue differenti. Apache HTTP Server in base alle impostazioni della lingua restituisce la pagina più consona alla situazione; nel nostro caso quella in lingua italiana. Figura 10. Installazione terminata con successo L installazione completa di Apache permette anche di intallare il software Apache Monitor che permette di monitorare l attività del server apache e controllare il suo avvio tramite una semplice interfaccia grafica che permette di terminare la sua attività, avviarlo o riavviarlo se già in esecuzione. Questa interfaccia funziona ovviamente solo se il server apache è installato come servizio del sistema ooperativo per cui bisogna durante l installazione verificare che il componente sia installato come servizio. Il software Apache Monitor è raggiungibile sia attraverso il menu di avvio andando a selezionare la voce: Apache HTTP Server Control Apache Server Monitor Apache Servers, sia andando a selezionare l icona presente nella taskbar di Windows XP come mostrato in figura 11: Questa interfaccia permette di visualizzare i servizi Apache sul proprio computer e quindi controllarne il ciclo di visto. Osserviamo che il pallino rosso vicino al servizio indica che il server web è fermo mentre quello verde che

9 il server web è avviato. Figura 11. Apache Monitor Risoluzione di eventuali problemi di installazione Di default il server web Apache si installa sulla porta 80, se disponete di un'installazione di Windows XP Professional è molto probabile che sia stato installato il server web IIS. Questo servizio normalmente utilizza anche lui la porta 80 per tal motivo se si avvia Apache questo non sarà in grado di funzionare trovando questa porta occupata. Per ovviare a questo problema si può operare in due modi: disattivare IIS oppure cambiare la porta ad uno dei due servizi. Disattivazione di IIS Per disattivare IIS occorre prima di tutto verificare che tale servizio sia attivo, occorre perciò andare a vedere la lista dei servizi attivi sul computer. Tramite il pannello di controllo è possibile accedere agli strumenti di amministrazione e quindi alla lista dei servizi attivi sul computer. La sequenza di immagini qui mostrata illustra i passi da seguire per visualizzare la lista dei servizi. Cliccando sul pannello di controllo verrà visualizzata un'altra finestra di dialogo che permette di controllare diverse impostazioni del computer. La sezione di interesse per la visualizzazione dei servizi è identificata dall'icona associata alla cartella Strumenti di Amministrazione od Administrative Tools. In tale cartella occorrerà andare a selezionare la voce Servizi o Services. Questa voce identificata da un'icona con due ingranaggi ci permette di visualizzare la lista dei servizi installati sul nostro calcolatore.:

10 Figura 12. Selezione del pannello di controllo. Della lista sono interessanti due colonne: Startup Type (Avvio) e State (Stato): la prima indica se il servizio è avviato manualmente od in maniera automatica mentre la seconda individua lo stato del servizio. Se in corrispondenza di IIS il servizio è dichiarato Automatic (Automatico) e Started (Avviato) questo è attivo e molto probabilmente in ascolto sulla porta 80 In tal caso occorre accedere alle proprietà del servizio e quindi stopparlo od addirittura disabilitarlo. Per accedere alle proprietà del servizio è sufficiente selezionare la riga corrispondente al servizio e premere il tasto destro del mouse,quindi selezionare Properties o Proprietà dal menu che appare. Figura 13. Selezione della cartella strumenti di amministrazione Il nome del servizio che individua IIS è IIS Admin oppure Servizio di Amministrazione di IIS, come mostrato nella

11 figura successiva. Selezionando tale servizio è possibile accedere alle proprietà di IIS e quindi impostarne le proprietà come mostrato nelle immagini. Per disabilitare il servizio è sufficiente impostare l'avvio da Automatic a Disabled (Disabilitato) in questo modo il servizio non verrà più riavviato dal sistema operativo al suo avvio. Questa operazione non termina l'attività di IIS per cui occorre ancora premere il stato Stop per fare in modo che l'attuale istanza di IIS termini la propria attività. Alla pressione del tasto stop appare una finestra di dialogo come mostrato in figura X nella quale si informa l'utente che i servizi dipendenti da IIS verranno anche loro terminati, rispondere Yes (Si) e quindi procedere. A questo punto IIS e quindi anche il server web non dovrebbe più essere attivo sulla vostra macchina e quindi la porta 80 che è quella utilizzata dal server web dovrebbe essere libera ed utilizzabile da altre applicazioni tra cui Apache. Figura 14. Selezione della lista dei servizi A questo punto Windows XP procederà a terminare prima i servizi dipendenti da IIS, quindi IIS. Al termine dell'operazione è sufficiente premere OK nella finestra di dialogo che permette di gestire le impostazioni del servizio. Consultando nuovamente la lista il servizio di IIS dovrebbe non avere più alcuna voce nella colonna Status e nella colonna Startup Type dovrebbe essere segnalato come Disabled. Modifica della porta su cui rimane in ascolto Apache Per modificare la porta utilizzata da Apache per fornire il servizio di server web è sufficiente editare il file httpd.conf che si trova nella cartella conf presente nella directory di installazione di Apache. Se non sono state effettuate particolari modifiche al processo di installazione di Apache la directory di installazione dovrebbe essere C:\Program Files\Apache Group\Apache2 oppure C:\Programmi\Apache Group\Apache2.

12 Figura 15. Selezione delle proprietà del servizio IIS Figura 17. Conferma dell'arresto dei servizi dipendenti da IIS Figura 16. Disabilitazione di IIS

13 Per modificare il file di configurazione di Apache è sufficiente un semplice editor di testo, anzi è suggerito, un semplice editor di testo. In questo tutorial utilizzeremo il Notepad o Blocco Note. L'estensione del file non è quella richiesta dal Notepad per cui httpd.conf non verrà aperto automaticamente con tale applicazione se ci clicchiamo sopra. Per tal motivo utilizzando Explorer od Esplora risorse selezioniamo il file, premiamo il tasto destro e scegliamo la voce Open with.. (Apri con..). Tale voce ci fa apparire una finestra di dialogo in cui ci viene chiesto come comportarci per aprire il file: se utilizzare un servizio web per individuare l'applicazione da utilizzare oppure se scegliere l'applicazione da un elenco. L'opzione corretta in questo caso è la seconda che ci permette di visualizzare la lista delle applicazioni installate nella macchina e quindi selezionare quella con cui vogliamo aprire il file. Selezionando il Notepad e quindi premendo OK diremo a Windows XP di utilizzare il Notepad per aprire questo file. E' possibile fare in modo che questa scelta sia permanente selezionando la spunta in fondo alla lista. Figura 18: Selezione del file httpd.conf Una volta aperto il file httpd.conf andiamo a cercare la riga in cui è presente il comando Listen. Tale riga sarà simile a quella mostrata qui di seguito: Listen 80

14 Questa direttiva indica ad Apache di mettersi in ascolto sulla porta 80 per servire le richieste web. Per tal motivo qualora questa porta non fosse disponibile perché usata da qualche altra applicazione, ad esempio IIS, il server web non riuscirebbe ad avviarsi. Modificando il numero della porta ad esempio con il numero 81 (oppure 9000,...) selezioniamo una nuova porta su cui rendere disponibile il server web. Modifichiamo perciò la riga di cui sopra come segue: Listen 81 Impostiamo così il numero di porta utilizzato da Apache ad 81. Qualora il server web Apache dovesse avere ancora problemi ad avviarsi occorre ripetere la modifica del numero di porta fino a trovare una porta libera. Si osserva che la porta 81 generalmente non è utilizzata da alcuna applicazione per cui non dovrebbero esserci problemi. Figura19. Configurazione di XP per l'associazione dei file.conf al Blocco Note Modifica della porta su cui si mette in ascolto IIS E' possibile modificare la porta su cui il servizio IIS viene attivato in tal caso è sufficiente accedere alla console di amministrazione di IIS ed impostare le proprietà del Default Web Site. Per accedere alla console di amministrazione di IIS selezionare l'icona indicata nella figura nella cartella Administrative Tools (Strumenti di Amministrazione). La console di amministrazione di IIS ci permette di controllare più siti web dislocati su differenti computer raggiungibili in rete. Nel caso più comune sarà presente solo il nostro computer denominato con il nome del computer e tra parentesi la scritta (Local Computer) o (Computer locale). Cliccando ed espandendo tale nodo e quindi la cartella Web Sites (Siti Web) è possibile visualizzare la lista dei siti web gestiti da IIS sul nostro computer: quello che normalmente si trova è la presenza di un singolo sito web che ha il nome di Default Web Site o Sito Web di Default. Selezionando il nodo corrispondente a questo sito e premendo il tasto destro come mostrato in figura è possibile accedere alle proprietà del sito web e quindi cambiarne la porta su cui il server IIS si mette in ascolto per gestire le richieste di pagine afferenti a questo sito.

15 Figura 20. Selezione della console di amministrazione di IIS Cliccando su proprietà verrà visualizzata la finestra di dialogo che permette di selezionare le impostazioni associate al sito web selezionato. Ci sono diverse schede che permettono di configurare tutti i parametri di interesse. Nel caso in esame la scheda che contiene la porta su cui viene attivato il sito web è quella selezionata all'apertura della finestra di dialogo. Come indicato in figura è presente un campo di testo che permette di impostare la porta TCP su cui il server web si mette in ascolto per rispondere alle richieste di pagine web per il sito selezionato: il numero di porta impostato sarà molto probabilmente 80. In tal caso cambiamo il valore ad esempio in 81 od un altro numero. Fatto ciò selezioniamo OK e quindi stoppiamo il sito web per poi riavviarlo utilizzando i controlli che si trovano nella barra degli strumenti sotto il menu della console di amministrazione di IIS. Il tasto stop sarà evidenziato in nero mentre quello di play in grigio se il sito è in funzione altrimenti, in caso contrario, lo stato dei tasti sarà quello evidenziato sopra. Schiacciando il play il sito verrà avviato con il nuovo valore della porta. Occorre selezionare il sito web di default perché questi bottoni siano utilizzabili. Dopo aver avviato il sito la porta 80 non dovrebbe più essere utilizzata da IIS e questo permette di attivare altre applicazioni che ne richiedono l'utilizzo.

16 Osservazioni Conclusive Le soluzioni presentate per rendere il server web Apache operativo coprono i casi più comuni e forniscono le soluzioni più semplici per rendere operativo in breve tempo il server Apache. Il problema della convivenza con IIS è tipico di installazioni Windows XP Professional, mentre non si presenta in installazioni Windows XP Home che non supportano questo componente. Nel caso di Windows XP Home, se Apache non riesce ad utilizzare la porta 80 ciò significa che questa porta viene utilizzata da qualche altro programma per cui la soluzione più veloce in tal caso consiste nel cambiare la porta ad Apache. Questo comporta una piccola modifica nel riferirsi al sito web ospitato da Apache sul nostro computer: aprendo il browser internet (Explorer o Firefox) non si dovrà scrivere bensì ovvero nel caso presentato dove i puntini individuano il percorso della pagina che si vuole visualizzare. Figura 21. Selezione delle proprietà del sito web

17 Figura 22. Impostazione della porta del sito web di default

18 Installazione di MySQL 5.0 (o ) Il software MySQL 5.0 è scaricabile gratuitamente presso nella sezione download. Il server DBMS è disponibile in differenti versioni, in questo tutorial tratteremo l installazione della versione per i sistemi operativi Windows. Il processo di installazione mostrato in questa sezione è stato realizzato utilizzando la versione 5.0 di MySQL ma può essere preso come riferimento anche per coloro che dovessero installare la versione 4.1.XX del software. Una volta scaricato il pacchetto dal sito occorre aprire il file scaricato (mysql win32.zip) con Winzip ed estrarre il file setup.exe in esso contenuto. Cliccando sul file estratto viene avviato il wizard di installazione di MySQL come mostrato qui in figura. Premendo Next è possibile procedere all installazione. Figura 23. Finestra iniziale di installazione di MySQL Nella finestra di dialogo successiva MySQL offre differenti modalità di installazione. In questo caso non avendo bisogno di particolari esigenze selezioniamo la modalità di installazione tipica che imposta automaticamente molti dei parametri per la configurazione del server SQL. Premendo Next abbiamo il riassunto dei parametri di installazione impostati (Figura 26): il wizard avendo selezionato le modalità di installazione tipica ha scelto come percorso C:\Program Files\MySQL\MySQL Server 5.0\ (C:\Programmi\MySQL\MySQL Server 5.0\). Non vi sono ulteriori impostazioni da verificare. Si prema perciò Install per avviare l installazione. A questo punto il wizard effettuerà un installazione di default. Il processo di installazione sostanzialmente estrae i files nella directory C:\Program Files\MySQL\MySQL Server 5.0\ o C:\Programmi\MySQL\MySQL Server 5.0\, si crea lo spazio nel file system per i database di sistema ed i database utente. Al termine dell installazione il server SQL è pronto per essere configurato.

19 Figura 24. Selezione della modalità di installazione Figura 25. Riassunto dei parametri di installazione impostati

20 Figura 26. Processo di installazione in corso La finestra di dialogo che compare (Figura 27) richiede all utente se vuole registrarsi presso mysql.com; la registrazione è opzionale ed in questo tutorial opteremo per l opzione Skip Sign-Up che non crea l account su mysql.com. Figura 27. Creazione di un account su mysql.com

21 L installazione del server MySQL è così completata. A questo punto il wizard offre la possibilità di configurare il server appena installato, per procedere all installazione occorre selezionare la voce Configure MySQL server now e premere Finish. Figura 28. Configurazione dell istanza di MySQL Viene così avviato il wizard per la configurazione dell istanza di MySQL appena installato. Premendo Next si avvia il processo di configurazione che permette di selezionare la modalitàdi configurazione, le credenziali dell amministratore ed alcune impostazioni sull avvio del server. Figura 29. Attivazione della configurazione

22 E possibile scegliere tra differenti modalità di configurazione. Utilizzeremo la configurazione tipica che permette di impostare un numero limitato di parametri. Per tal motivo selezioniamo la voce Standard Configuration come mostrato in figura e premiamo Next per procedere. Figura 30. Selezione della modilatà di configurazione Figura 31. Selezione delle modalità di esecuzione del server

23 Nella finestra è possibile configurare alcune impostazioni d ambiente in particolare se installare Windows come servizio, quale nome debba avere il servizio installato, ed infine, se includere nel path della shell anche il percorso al client mysql. Selezioniamo le impostazioni come mostrato in figura e quindi premiamo Next. Nella finestra successivengono impostate le credenziali dell amministratore del server e la possibilità di fornire un utente di default per le connessioni senza credenziali. L interfaccia permette di specificare le modalità di accesso dell amministratore, in particolare viene chiesto all utente permettere all utente root (amministratore del server) l accesso remoto. Non essendo necessaria questa funzionalità impostiamo soltanto la password dell utente root e selezioniamo la voce Modify Security Settings. Non selezioniamo invece le voci: Enable root access from remote machines e Create An Anonymous Account. Per procedere alla configurazione premiamo Next. Figura 32. Impostazioni dell account root Premendo Next è viene visualizzata una finestra che permette che avvia il processo di configurazione del server MySQL e che quindi modificherà le impostazioni dell amministratore, e installerà il server come servizio del sistema operativo Windows. In tal modo il server SQL si avvierà automaticamente all avvio del sistema operativo e sarà subito pronto per essere utilizzato dai programmi che si connettono alla base dati. Occorre premere Execute per avviare il processo di configurazione. Una volta premuto Execute se il risultato è quello mostrato in Figura 34 il MySQL è stato installato e configurato senza alcun problema ed è perciò pronto all utilizzo. Possiamo premere Finish per terminare il processo e chiudere il wizard di installazione. Per verificare che l installazione sia stata effettuata correttamente possiamo attivare la console di MySQL e tentare di connetterci alla base dati: per fare ciò procediamo come mostrato in figura 36: cerchiamo dal menu di Windows la voce MySQL MySQL Server 5.0 MySQL Command Line Client.

24 Figura 33. Esecuzione della configurazione Figura 34. Configurazione terminata con successo Selezionando questa voce viene aperta una finestra simile al Prompt dei Comandi MS-DOS. Notiamo che viene richiesta la password per poter procedere. La password che si deve inserire è quella precedentemente scelta per l utente root. Una volta inserita la password premiamo Invio; a questo punto se siamo stati autenticati correttamente il promp dovrebbe cambiare e assumere la forma mysql> come mostrato in Figura 36.

25 Figura 35. Accesso alla console di MySQL dal menu dei programmi Non ci interessa eseguire alcun comando SQL per cui digitiamo il comando exit (tutto in minuscolo) e premiamo Invio per uscire dalla console SQL. L installazione del server MySQL è terminata ed anche l installazione. Figura 36. Accesso alla console di MySQL dal menu dei programmi

26 Installazione di PHP e configurazione dell'ambiente L installazione del PHP non presenta alcun wizard che per metta di automatizzare i passi richiesti per rendere l interprete e le librerie disponibili al server web. Dal sito nella sezione download è possibile scaricare la versione del PHP sotto forma di un file.zip. Occorre perciò decomprimere con WinZip (od altri applicativi equivalenti) l archivio in una directory ed agire su alcuni file di configurazione presenti nell archivio e nella directory del server web per rendere l ambiente operativo. In particolare occorrerà modificare i seguenti file: il file httpd.conf che si trova nella sottodirectory conf dell installazione di Apache; il file php.ini che si trova nell archivio contenente il PHP e quindi nella directory in cui è stato decompresso l archivio. Un percorso comune in cui tale archivio viene decompresso è C:\PHP\ o C:\Program Files\PHP\ (C:\Programmi\PHP\); la scelta sta ovviamente a noi e non vi è alcuna particolare differenza tra le scelte proposte. Per coerenza con le modalità di installazione normalmente adottate nella piattaforma Windows assumeremo in questo tutorial che la directory di installazione sia C:\Program Files\PHP\. Il PHP una volta decompresso è di fatto già pronto all uso, piuttosto che di installazione vera e propria questo tutorial coprirà la configurazione del PHP che costituisce l aspetto più importante dell utilizzo del PHP e lo rende accessibile ad altri componenti come ad esempio il server web Apache. I passi che verranno descritti nel seguito sono perciò i seguenti: configurazione del PHP ed abilitazione delle estensioni necessarie affinché dall ambiente PHP si possa accedere al server MySQL installato precedentemente; configurazione del server web Apache ed integrazione con l interprete PHP. Nelle sezioni che seguono verranno descritti nel dettaglio i punti di cui sopra. Configurazione del PHP ed abilitazione delle estensioni L insieme delle impostazioni che costituiscono la configurazione del PHP sono mantenute all interno di un file, il php.ini, presente nella directory in cui è stato decompresso l archivio contenenente PHP La composizione di questo archivio è quella mostrata nella figura 37. Il file evidenziato in figura non è presente nell archivio ma deve essere creato esplicitamente. Il pacchetto offre però già un modello da cui copiare le impostazioni che è il file php.ini-recommended che si trova nella stessa cartella. La prima operazione da fare è perciò quella di fare una copia di php.ini-recommended e di rinominarla nel file php.ini. Per fare ciò occorre sincerarsi che le impostazioni di esplora risorse di Windows ci permettano di modificare le estensioni ai file, ma sopratutto ci permette di visualizzarle. Nell esempio mostrato in figura le estensioni dei file sono visibili per far si che ciò sia possibile occorre selezionare la voce Opzioni Cartella... (Folder Options...) del menu Strumenti (Tools) come mostrato in Figura 37.

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Disabilitare lo User Account Control

Disabilitare lo User Account Control Disabilitare lo User Account Control Come ottenere i privilegi di sistema su Windows 7 1s 2s 1. Cenni Generali Disabilitare il Controllo Account Utente (UAC) Win 7 1.1 Dove può essere applicato questo

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Il compilatore Dev-C++

Il compilatore Dev-C++ Il compilatore Dev-C++ A cura del dott. Marco Cesati 1 Il compilatore Dev-C++ Compilatore per Windows: http://www.bloodshed.net/devcpp.html Installazione Configurazione Utilizzazione 2 1 Requisiti di sistema

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI... ambiente Windows INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...8 GESTIONE DELLE COPIE DI SICUREZZA...10 AGGIORNAMENTO

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma Dev C++ Note di utilizzo 1 Prerequisiti Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma 2 1 Introduzione Lo scopo di queste note è quello di diffondere la conoscenza

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. "Generate debugging information"

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. Generate debugging information FASE DEBUGGING: Prima della compilazione, si devono inserire 1 nel progetto informazioni per il debug cioè si devono visualizzare le opzioni di progetto seguendo il percorso: controllando che la voce Genera

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli