VIA L IRAP PER LE IMPRESE INNOVATIVE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VIA L IRAP PER LE IMPRESE INNOVATIVE"

Transcript

1 Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) VIA L IRAP PER LE IMPRESE INNOVATIVE Maroni: Promessa mantenuta, inizia la rivoluzione Favorire l'avvio e lo sviluppo di nuove imprese lombarde (Start up) e supportare il rilancio di imprese esistenti (Re Start), attraverso un sostegno finanziario, l'affiancamento di una rete selezionata di soggetti fornitori di servizi e, per la prima volta in Lombardia, l'azzeramento dell'irap per le Start up innovative. Sono questi gli obiettivi del provvedimento - accompagnato da una disponibilità finanziaria di 30 milioni di euro - approvato dalla Giunta regionale. Riduzione pressione fiscale "È la prima volta - ha spiegato Maroni - che viene deciso l'azzeramento dell'irap per le Start up innovative. Si tratta di una misura coerente con il programma di governo, che prevede la riduzione della pressione fiscale. E' il primo passo per l'azzeramento completo dell'irap, cosa che la Lombardia vuole realizzare, sfidando le altre Regioni e il Governo a fare altrettanto". 400 Aziende Per realizzare questo programma innovativo, destinato appunto non solo alla nascita di nuove attività, ma anche al riposizionamento di quelle esistenti, la dotazione finanziaria iniziale sarà di 30 milioni di euro, di cui 7 milioni di contributi a fondo perduto e 23 milioni di finanziamenti diretti a rimborso. Grazie a questo intervento si prevede di supportare e affiancare circa 400 aziende per 3 anni (300 nuove imprese, con un impatto stimato di oltre unità di personale e 100 in fase di rilancio con un impatto minimo stimato di oltre unità di personale). Ecco il link per avere maggiori inforrmazioni sui criteri per la creazione di nuove imprese: stria%2fdetail&cid= &packedargs=noslotforsiteplan%3dtrue%26menu-torender%3d &pagename=dg_indwrapper 1

2 LOMBARDIA APPROVA LEGGE ANTI-LUDOPATIA Rolfi e Ciocca: Soddisfazione per approvazione unanime. Legge coraggiosa che punta a incentivare i comportamenti virtuosi. Si tratta di un intervento coraggioso e innovativo fortemente voluto dal Consiglio Regionale per dare risposte tangibili a una realtà come quella della Lombardia, particolarmente esposta al fenomeno della ludopatia. Così Angelo Ciocca, Presidente della IV Commissione e Fabio Rolfi, relatore del provvedimento, hanno commentato il via libera alla proposta di legge per contrastare il fenomeno del gioco d azzardo. I dati sono allarmanti e vale la pena ricordarli; i numeri forniti dai monopoli di Stato indicano la nostra regione come la prima in Italia con un fatturato di 1 miliardo e 284 milioni di euro. A livello statale sono circa 15 milioni i giocatori abituali e di questi circa 2 milioni sono a rischio patologico. Inoltre le stime parlano di 5-6 miliardi di euro necessari ogni anno per curare chi soffre di dipendenze da gioco d azzardo. Da sottolineare inoltre che il 25% dei soggetti seguiti per ludopatia sono residenti in Lombardia Si tratta di cifre enormi sulle quali è calata troppa indifferenza, ed è proprio dalla consapevolezza di questi numeri che è nata l idea di fornire una risposta organica e strumenti adeguati alla Regione e agli Enti locali per combattere un fenomeno in crescita costante e gravido di conseguenze negative, sociali ed economiche, per coloro che ne sono colpiti e per le loro famiglie. Il provvedimento interessa diversi aspetti del problema offrendo soluzioni molteplici, che prevedono, fra le altre cose, la creazione di sistemi ad hoc per la prevenzione (in collaborazione con le ASL e i Comuni) e interventi di carattere fiscale nei riguardi di chi gestisce attività con videopoker e slot machine, mediante il principio di premialità, nell ottica di incentivare i comportamenti virtuosi. 2

3 Altre misure di rilievo riguardano il divieto di pubblicità, la creazione di un marchio apposito denominato No Slot per le attività commerciali che rinunceranno al gioco d azzardo legale e l introduzione di un Numero Verde a cui chiedere assistenza gratuita o segnalare situazioni di notevole gravità. Inoltre per quanto riguarda le nuove autorizzazioni, potranno essere rilasciate solo a debita distanza dai centri sensibili (scuole, oratori, centri sportivi, ospedali). In conclusione questa legge cerca di coprire le manchevolezze di uno Stato centrale complice e che, fino a oggi, non ha voluto far nulla per questioni di puro tornaconto. Gli interventi che abbiamo posto in essere infatti concludono i due rappresentanti della Lega Nord vanno nella direzione di accogliere il grido di dolore lanciato dai nostri Sindaci, lasciati completamente soli da Roma nell affrontare questa emergenza. A seguito dell approvazione della legge, è intervenuto anche il capogruppo del Carroccio, Massimiliano Romeo: La Lombardia si conferma la Regione guida perfino nel contrasto alla ludopatia, battendo sul tempo anche il Parlamento italiano. Da Roma finora non è arrivata nessuna legge ma soltanto un condono vergognoso nei confronti delle grandi società che gestiscono il lucroso affare delle slotmachines nel nostro Paese. Con l approvazione di questo provvedimento diamo un preciso segnale anche agli esercenti: chi toglie le slot paga meno tasse, chi invece le mantiene o ne mette di nuove finisce per pagare maggiori imposte. E su questo punto è nostra precisa intenzione, espressa in un ordine del giorno approvato questa mattina in aula, aiutare e sostenere le eventuali azioni di quegli esercenti che vorranno rimuovere le slot dal loro locale. Spesso infatti i concessionari del gioco impongono ai commercianti dei veri contratti capestro che mirano a disincentivare, con pesanti multe, coloro che volessero disinstallare anticipatamente gli apparecchi da gioco. 3

4 Plasmon, Salvini e Cecchetti: Salvare fabbrica e marchio. Vanno difesi i lavoratori e il nostro tessuto sociale Giù le mani dalla Plasmon, l azienda è un marchio milanese fin dal 1902 e va salvaguardata. Basta shopping delle multinazionali, che prendono, buttano per strada i nostri lavoratori e poi se ne vanno con il portafoglio pieno. A lanciare l allarme è la Lega Nord. L eurodeputato Matteo Salvini e il vicepresidente del Consiglio regionale Fabrizio Cecchetti hanno infatti presentato a Strasburgo e al Pirellone interrogazioni per sollecitare l attivazione di politiche di sostegno del nostro sistema produttivo e a difesa dei lavoratori. La Plasmon, passata recentemente alla multinazionale americana (Berkshire Hataway), dispone di vari stabilimenti in Italia e complessivamente occupa 946 lavoratori, tra cui quello di Milano. I nuovi proprietari hanno annunciato un piano di ristrutturazione che prevede il taglio del 25% della forza lavoro, con Milano che risulterebbe maggiormente penalizzata a causa della perdita di 112 posti su 261. Il processo di riorganizzazione - avvertono Salvini e Cecchetti - dovrebbe essere attuato e completato attivando prima idonee strategie di mercato e non con la leva del licenziamento. Se la riorganizzazione dovesse procedere solo tagliando la forza lavoro, un marchio tutto made in Italy come quello di Plasmon rischierebbe addirittura di essere messo in discussione e sparire. A questo shopping senza regola e morale è ora di mettere un freno. La Lega Nord è pronta a mobilitarsi per difendere un marchio e i lavoratori che rischiano di essere lasciati per strada. A Bruxelles aggiungono Salvini e Cecchetti - chiediamo di introdurre in occasione della prossima revisione del FES un fondo di emergenza destinato a sostenere tutti i lavoratori che si trovano nella stessa identica situazione di quelli della Plasmon. Regione Lombardia, con il Presidente Maroni e con il supporto del parlamento regionale, si impegnano a sostenere una battaglia che punta a salvare le produzioni che sono nate, cresciute e sviluppate in Lombardia, fino a diventare un marchio di eccellenza, e con esse i nostri lavoratori e il nostro prezioso tessuto sociale. 4

5 BICENTENARIO DELLA NASCITA DI GIUSEPPE VERDI Giovedì 10 ottobre Regione Lombardia afferma Cristina Cappellini, Assessore regionale alle Culture, Identità e Autonomie - ha voluto omaggiare un grande Maestro, un Emiliano di nascita ma Lombardo di adozione, che è stato legatissimo alla nostra terra, come dimostra il suo particolare rapporto con il Teatro della Scala'. Su forte impulso del presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, infatti, abbiamo voluto ricordare il Bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, aprendo il Palazzo alla musica e alla cultura. Un evento molto importante che ha avuto un grande risultato grazie anche ai Pomeriggi Musicali e agli allievi della Civica Scuola di Musica di Milano, che ci hanno consentito di realizzare questo omaggio con tre concerti in una giornata in cui la filodiffusione di piazza Città di Lombardia ha trasmesso tutte le musiche verdiane. Abbiamo dimostrato che Palazzo Lombardia non è solo una sede di attività politica, ma è uno straordinario polo culturale, che è diventato la casa di Giuseppe Verdi e della sua musica per un giorno. L'auditorium gremito dalla gente è la dimostrazione che Regione Lombardia ha fatto una scelta giusta, organizzando, con questa formula particolare, l'omaggio al 'Cigno di Roncole di Busseto', che ha trovato accoglienza positiva anche presso numerosi giovani, come di verde età sono le voci liriche ascoltate nella serata del 10 ottobre. Verdi è un Maestro immortale e per il quale, in occasione di questa festa di compleanno speciale, possiamo gridare forte 'Viva Verdi". 5

6 ZONE A BUROCRAZIA ZERO Brianza: Anche in Lombardia è necessario snellire gli adempimenti burocratici Approvata all unanimità dal consiglio regionale una mozione per consentire a Regione Lombardia di entrare a far parte delle zone a burocrazia zero. In merito è intervenuta in aula Francesca Brianza, consigliere regionale della Lega Nord e firmataria del provvedimento. Le zone a burocrazia zero ha affermato Francesca Brianza accelerano lo svolgimento degli adempimenti burocratici, garantendo il silenzio-assenso decorsi 30 giorni dall avvio dei procedimenti amministrativi ed alcuni vantaggi fiscali. Oggi tali agevolazioni sono concesse dallo Stato solo per alcune aree situate nel mezzogiorno d Italia. Bisogna dire a questo proposito che anche le zone franche urbane, individuate dal CIPE nel 2009, comprendono solo città del centro-sud, eccezion fatta per Ventimiglia. Si tratta di una discriminazione nei confronti del Nord e della Lombardia che non ha alcun senso, data la forte necessità anche nella nostra Regione di un forte snellimento delle procedure burocratiche che bloccano l economia locale. Una quantità di pratiche e di adempimenti che assume maggiore evidenza nelle vicinanze delle frontiere con la Svizzera, che tale fardello non ha. Una situazione che spinge sempre più cittadini e imprenditori lombardi a cercare di stabilire il centro della propria attività lavorativa e produttiva dall altra parte del confine. No al nuovo impianto per lo smaltimento dei rifiuti a Mazzano (BS) Rolfi: Ascoltare le sacrosante istanze del territorio E stata discussa in Consiglio Regionale l interrogazione presentata dal consigliere regionale della Lega Nord, Fabio Rolfi, sulla costruzione di un impianto per lo smaltimento dei rifiuti presso il Comune di Mazzano (BS). Si tratta di un progetto - ha dichiarato Rolfi - in attesa di approfondimenti e l Assessore Terzi ha assicurato il massimo dell impegno e della collaborazione nella valutazione delle criticità sollevate dagli Enti locali interessati e dalle associazioni che si sono mobilitate in massa per bloccare il nuovo impianto. Criticità che se ascoltate comporterebbero l'accantonamento del progetto. Inizialmente l azienda in questione, a seguito dei molti pareri contrari, aveva ritirato il progetto, salvo poi ripresentarne un altro, e di dimensioni nettamente superiori, nel dicembre del A questo proposito è bene premettere che la zona a Est di Brescia appare già oggi particolarmente pregiudicata dal punto di vista ambientale a causa della significativa concentrazione di impianti simili. Oltre a ciò va sommata la contrarietà del Comune di Mazzano e delle realtà limitrofe e non è possibile nemmeno trascurare la grande mobilitazione di cittadini che, contro questo progetto, hanno raccolto più di firme. Si tratta di ragioni sacrosante, dalla vicinanza ad edifici residenziali ed agricoli ai problemi di viabilità che ne deriverebbero, espresse con forza dalle comunità interessate, giustamente preoccupate per le sorti del proprio territorio. Oltre a ciò non va dimenticato che la realizzazione di questo impianto comporterebbe un consumo di terreno agricolo enorme, pari a circa 120 mila metri quadrati. 6

IL CONSIGLIO REGIONALE TAGLIA DEL 50 PER CENTO I COSTI DELLA POLITICA: LA LOMBARDIA E LA REGIONE PIU VIRTUOSA

IL CONSIGLIO REGIONALE TAGLIA DEL 50 PER CENTO I COSTI DELLA POLITICA: LA LOMBARDIA E LA REGIONE PIU VIRTUOSA Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e sito web Regione Lombardia) IL CONSIGLIO REGIONALE TAGLIA DEL 50 PER

Dettagli

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta

Dettagli

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori,

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, COSMIT FEDERLEGNOARREDO ISALONI (Milano, 22 Aprile 2009) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, sono molto lieto di partecipare

Dettagli

Il Gruppo: valore per il territorio

Il Gruppo: valore per il territorio Il Gruppo AEB-Gelsia rappresenta una tra le prime multiutility in Lombardia per fatturato e clienti serviti e si colloca tra i primi 20 operatori a livello nazionale. Il Gruppo ha voluto ribadire il proprio

Dettagli

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 Duro l impatto della crisi, ma anche dalle PMI del Sud arrivano primi segnali di ripartenza. Servono più imprese gazzelle per trainare ripresa. Più di

Dettagli

proposta di legge n. 348

proposta di legge n. 348 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 348 a iniziativa del Consigliere Sciapichetti presentata in data 11 luglio 2013 DISCIPLINA DELLE SALE DA GIOCO, LOTTA ALLE SCOMMESSE E AL GIOCO

Dettagli

LA LOMBARDIA PER LE IMPRESE. Start-up e Re-start

LA LOMBARDIA PER LE IMPRESE. Start-up e Re-start LA LOMBARDIA PER LE IMPRESE Start-up e Re-start 11 ottobre 2013 30.000.000 per lo start-up e il re-start di impresa 23.000.000 per finanziamenti a tasso agevolato 7.000.000 per contributi a fondo perduto

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali COMUNICATO STAMPA CREDITO, CATANIA: NUOVI STRUMENTI PER L AGRICOLTURA ITALIANA Il nostro Paese sta attraversando una congiuntura difficile ed uno

Dettagli

Delib. n. 190-9.12.2013 N. 115043 P.G.

Delib. n. 190-9.12.2013 N. 115043 P.G. Delib. n. 190-9.12.2013 N. 115043 P.G. OGGETTO: Mozione presentata dai gruppi consiliari PD- Partito Democratico Del Bono Sindaco, Civica per Del Bono Sindaco, Al Lavoro con Brescia, Brescia per Passione,

Dettagli

LA QUESTIONE INFRASTRUTTURALE E L ANDAMENTO DELLA SPESA PUBBLICA

LA QUESTIONE INFRASTRUTTURALE E L ANDAMENTO DELLA SPESA PUBBLICA Direzione Affari Economici e Centro Studi LA QUESTIONE INFRASTRUTTURALE E L ANDAMENTO DELLA SPESA PUBBLICA Il ritardo infrastrutturale italiano è il frutto di scelte di politica economica che da anni continuano

Dettagli

IV Commissione Attività Produttive e Occupazione. Lombardia no slot CRITERI GUIDA PER LA LEGGE REGIONALE

IV Commissione Attività Produttive e Occupazione. Lombardia no slot CRITERI GUIDA PER LA LEGGE REGIONALE IV Commissione Attività Produttive e Occupazione Lombardia no slot CRITERI GUIDA PER LA LEGGE REGIONALE Iniziativa E stato molto utile il lavoro del Servizio Studi e Valutazione Politiche Regionali che

Dettagli

FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO ALBERTO D ADDESE

FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO ALBERTO D ADDESE Assessorato Lavori Pubblici e Infrastrutture - Trasporto e Mobilità - Patrimonio - Sport e Benessere - Personale - Polizia Municipale - Onoranze Funebri FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO

Dettagli

SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014)

SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014) SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014) A cura dell Ente Nazionale per il Microcredito, Team di monitoraggio Il monitoraggio condotto dall Ente

Dettagli

Commento /Illustrazione. Rimandi /Riferimenti. Massima / keywords

Commento /Illustrazione. Rimandi /Riferimenti. Massima / keywords LR(9) 57_13 Pag. I LEGGE REGIONALE TOSCANA n. 57 del 18 ottobre 2013. Disposizioni per il gioco consapevole e per la prevenzione della ludopatia. Commento /Illustrazione in B.U.R.T. n. 50 PARTE PRIMA del

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1317 Seduta del 30/01/2014

DELIBERAZIONE N X / 1317 Seduta del 30/01/2014 DELIBERAZIONE N X / 1317 Seduta del 30/01/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione!

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione! ... La Campania la Cambimo dvvero con una nuova Regione! La Campania la CambiAmo davvero con una nuova Regione E' finito il tempo della Regione concepita come un posto di potere, che gestisce soldi e poltrone.

Dettagli

RAI EXPO DEVE RESTARE A MILANO

RAI EXPO DEVE RESTARE A MILANO Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) RAI EXPO DEVE RESTARE A MILANO Maroni:

Dettagli

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014 AUDIZIONE MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi X Commissione del Senato - X Commissione della Camera Roma, 27 marzo 2014 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO 2 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

Angela Fioroni. Le regole del gioco Azzardo, dipendenza e criminalità: la campagna dei Sindaci per contrastarli

Angela Fioroni. Le regole del gioco Azzardo, dipendenza e criminalità: la campagna dei Sindaci per contrastarli Angela Fioroni Le regole del gioco Azzardo, dipendenza e criminalità: la campagna dei Sindaci per contrastarli Indice ± Un gioco pericoloso ± Non pregiudizi, ma preoccupazioni legittime ± Il gioco d azzardo

Dettagli

ASSOCIAZIONE 100 CASCINE

ASSOCIAZIONE 100 CASCINE ASSOCIAZIONE 100 CASCINE RIQUALIFICAZIONE E MESSA A SISTEMA DELLE CASCINE LOMBARDE ACCOGLIENZA PER EXPO 2015 V. 20110926 IL PATRIMONIO: LA RETE 320 Cascine hanno manifestato il loro interesse 106 Cascine

Dettagli

IL PICCOLO 12 OTTOBRE 2012

IL PICCOLO 12 OTTOBRE 2012 IL PICCOLO 12 OTTOBRE 2012 LA STAMPA 12 OTTOBRE 2012 OCCHIELLO. SIGLATO L ACCORDO CON LA PROVINCIA La Michelin crea un fondo speciale per favorire il lavoro nelle imprese [G. LO.] Sarà offerto un contributo

Dettagli

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014. www.lorenapesaresi.eu

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014. www.lorenapesaresi.eu ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014 www.lorenapesaresi.eu Il PD nel PSE per l Europa Lavoro. Il PSE vuole una nuova politica industriale, la promozione di tecnologie verdi e tutele per i lavoratori; rilancio

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta, 44 Tel.: 091/333114/324724 Fax: 091/6193528 C.F. 80029280825 - info@ancesicilia.it www.ancesicilia.it La Rassegna Stampa

Dettagli

FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY

FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY Comunicato Stampa FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY Ieri sera l incontro con i cittadini cormanesi per parlare di territorio e residenza Cormano,

Dettagli

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e Centro Studi COSTRUZIONI: ANCORA IN CALO I LIVELLI PRODUTTIVI MA EMERGONO ALCUNI SEGNALI POSITIVI NEL MERCATO RESIDENZIALE, NEI MUTUI ALLE FAMIGLIE E NEI BANDI DI GARA I dati

Dettagli

Come diventare imprenditore

Come diventare imprenditore REGNI M ODOETIA ITALIÆ SEDES EST M AGNI Come diventare imprenditore 4 Come diventare imprenditore 5 Le imprese sul territorio di Monza e Brianza 6 Le imprese sul territorio di Monza e Brianza 7 Il business

Dettagli

Manifesto CLASSIFICARE LA VULNERABILITA SISMICA DEI FABBRICATI

Manifesto CLASSIFICARE LA VULNERABILITA SISMICA DEI FABBRICATI Manifesto CLASSIFICARE LA VULNERABILITA SISMICA DEI FABBRICATI Come certificare la sicurezza e la sostenibilità del patrimonio immobiliare favorendo lo sviluppo economico BEN 7 MILIONI DI EDIFICI IN ITALIA

Dettagli

DOSSIER Giovedì, 26 marzo 2015

DOSSIER Giovedì, 26 marzo 2015 DOSSIER Giovedì, 26 marzo 2015 DOSSIER Giovedì, 26 marzo 2015 23 26 marzo 2015 26/03/2015 Gazzetta di Modena Pagina 9 Confcommercio: le opportunità del franchising 1 26/03/2015 La Nuova Prima Pagina Pagina

Dettagli

Il Programma Nazionale dello Sviluppo Rurale (PNDR) 2014-2020 all esame della Commissione Europea

Il Programma Nazionale dello Sviluppo Rurale (PNDR) 2014-2020 all esame della Commissione Europea Il Programma Nazionale dello Sviluppo Rurale (PNDR) 2014-2020 all esame della Commissione Europea Il Ministero dell Agricoltura e dello Sviluppo Rurale (MADR) ha trasmesso il 21 marzo alla Commissione

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Italiano PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD 2012 BACHILLERATO FORMACIÓN PROFESIONAL CICLOS FORMATIVOS DE GRADO SUPERIOR. Examen

Italiano PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD 2012 BACHILLERATO FORMACIÓN PROFESIONAL CICLOS FORMATIVOS DE GRADO SUPERIOR. Examen PRUEBA DE ACCESO A LA 2012 Italiano BACHILLERATO FORMACIÓN PROFESIONAL CICLOS FORMATIVOS DE GRADO SUPERIOR Examen Criterios de Corrección y Calificación Quest'esame ha due opzioni. Deve rispondere solo

Dettagli

CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO XIV LEGISLATURA - ANNO 2011. Disposizioni in materia di gioco d azzardo

CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO XIV LEGISLATURA - ANNO 2011. Disposizioni in materia di gioco d azzardo CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO XIV LEGISLATURA - ANNO 2011 DISEGNO DI LEGGE, n. Disposizioni in materia di gioco d azzardo D'iniziativa dei consiglieri Mattia Civico, Margherita Cogo, Sara

Dettagli

La domanda aumenta inevitabilmente la spesa ( aging, veloce diffusione di conoscenza delle soluzioni disponibili, innovazione tecnologica sono i

La domanda aumenta inevitabilmente la spesa ( aging, veloce diffusione di conoscenza delle soluzioni disponibili, innovazione tecnologica sono i Tra costi elevati e difficoltà nella cura: riabilitazione ed assistenza domiciliare e protesica. Il tema della cronicità. 21 maggio 2014 Sala MELODIA Centro Servizi Blocco B Fiera EXPOSANITÀ Bologna Ore

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Comune di Lazise Provincia di Verona n. 223 Registro deliberazioni del 19-12-2013 C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE O G G E T T O ADESIONE AL MANIFESTO DEI SINDACI PER LA LEGALITÀ

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 4411 Seduta del 30/11/2015

DELIBERAZIONE N X / 4411 Seduta del 30/11/2015 DELIBERAZIONE N X / 4411 Seduta del 30/11/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali FABRIZIO SALA Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI FRANCESCA BRIANZA CRISTINA

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA E L IMPRESA SOCIALE

REGIONE LOMBARDIA E L IMPRESA SOCIALE Capì questo: che le associazioni rendono l uomo più forte e mettono in risalto le doti migliori delle singole persone, e danno la gioia che raramente s ha restando per proprio conto, di vedere quanta gente

Dettagli

Le risposte del rapporto SINTESI

Le risposte del rapporto SINTESI SINTESI Il rapporto Crescita digitale. Come Internet crea lavoro, come potrebbe crearne di più, curato da Marco Simoni e Sergio de Ferra (London School of Economics) per Italia Futura, in collaborazione

Dettagli

Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO)

Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO) Votazioni del giorno 31/05/2015

Dettagli

Il Franchising Bricofer. Corporate Profile. Tra il dire e il fare.

Il Franchising Bricofer. Corporate Profile. Tra il dire e il fare. Il Franchising Bricofer Corporate Profile Tra il dire e il fare. IL FRANCHISING DI BRICOFER Un fenomeno in crescita. Una solida realtà. Combinazioni vincenti. Protagonisti del mercato. La struttura. I

Dettagli

Dal Brain Drain al Brain Circulation

Dal Brain Drain al Brain Circulation Dal Brain Drain al Brain Circulation Il caso Italiano nel contesto globale Simona Milio London School of Economics and Political Science Introduzione Il problema e La sfida Le cause Le politiche adottate

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2519 Seduta del 17/10/2014

DELIBERAZIONE N X / 2519 Seduta del 17/10/2014 DELIBERAZIONE N X / 2519 Seduta del 17/10/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 169 del 20/12/2013

Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 169 del 20/12/2013 Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 169 del 20/12/2013 LEGGE REGIONALE 13 dicembre 2013, n. 43 Contrasto alla diffusione del gioco d azzardo patologico (GAP). IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO

Dettagli

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese FORUM RIVISTA DELLA CNA DI EMILIA ROMAGNA MARCHE TOSCANA UMBRIA Le politiche femminili nelle regioni del centro nord Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese a cura di Paola Morini Responsabile

Dettagli

IL SISTEMA DELLA RICOSTRUZIONE

IL SISTEMA DELLA RICOSTRUZIONE Area del sisma: 58 comuni (di cui 4 capoluoghi) due comuni per i danni produttivi e comuni limitrofi con danni puntuali a edifici pubblici e privati 2% del Pil italiano 19.000 famiglie hanno lasciato le

Dettagli

Crea vince bando Regione Lazio per tutela ambientale. Due i progetti, colture naturalmente più sane e verde antismog ROMA

Crea vince bando Regione Lazio per tutela ambientale. Due i progetti, colture naturalmente più sane e verde antismog ROMA Crea vince bando Regione Lazio per tutela ambientale Due i progetti, colture naturalmente più sane e verde antismog ROMA (ANSA) - ROMA, 21 LUG - Migliorare la tutela ambientale sviluppando colture naturalmente

Dettagli

LEGGE REGIONALE 21 OTTOBRE 2013 - N. 8 NORME PER LA PREVENZIONE E IL TRATTAMENTO DEL GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO

LEGGE REGIONALE 21 OTTOBRE 2013 - N. 8 NORME PER LA PREVENZIONE E IL TRATTAMENTO DEL GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO Gruppo Consiliare LEGGE REGIONALE 21 OTTOBRE 2013 - N. 8 NORME PER LA PREVENZIONE E IL TRATTAMENTO DEL GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO INDICE Le finalità della Legge... pag. 4 Le squadra... pag. 5 I destinatari...

Dettagli

ANNI DI LEGA IN LOMBARDIA

ANNI DI LEGA IN LOMBARDIA 2 ANNI DI LEGA IN LOMBARDIA 1 Massimiliano Romeo Monzese, 44 anni, ha lavorato fino al 2010 presso lo studio di consulenza automobilistica di famiglia. Iscritto alla Lega Nord dal 1992, Responsabile del

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE POLIDORI, VIGNALI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE POLIDORI, VIGNALI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 999 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI POLIDORI, VIGNALI Disposizioni per la razionalizzazione della gestione delle acque e istituzione

Dettagli

Revisione della comunicazione sull assicurazione del credito all esportazione a breve termine. Documento di consultazione

Revisione della comunicazione sull assicurazione del credito all esportazione a breve termine. Documento di consultazione Revisione della comunicazione sull assicurazione del credito all esportazione a breve termine 1. Introduzione Documento di consultazione In alcuni Stati membri esistono agenzie ufficiali di credito all

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE ATTI 1979 VI COMMISSIONE CONSILIARE AMBIENTE E PROTEZIONE CIVILE PROGETTO DI LEGGE

CONSIGLIO REGIONALE ATTI 1979 VI COMMISSIONE CONSILIARE AMBIENTE E PROTEZIONE CIVILE PROGETTO DI LEGGE REGIONE LOMBARDIA IX LEGISLATURA CONSIGLIO REGIONALE ATTI 1979 VI COMMISSIONE CONSILIARE AMBIENTE E PROTEZIONE CIVILE PROGETTO DI LEGGE Modifiche e integrazioni alla legge regionale 9 settembre 2003, n.

Dettagli

Nella legge di stabilità 2016 le misure a favore della famiglia e u... Carta dedicata. Sarà la svolta?

Nella legge di stabilità 2016 le misure a favore della famiglia e u... Carta dedicata. Sarà la svolta? Direttore Domenico Delle Foglie Servizio Informazione Religiosa MANOVRA ECONOMICA Nella legge di stabilità 2016 le misure a favore della famiglia e una Carta dedicata. Sarà la svolta? 23 dicembre 2015

Dettagli

STUDIO ORAZI Dottori Commercialisti Revisori Contabili

STUDIO ORAZI Dottori Commercialisti Revisori Contabili STUDIO ORAZI Dottori Commercialisti Revisori Contabili Dott. Marco Orazi Dott. Michele Archetti Dott.ssa Paola Porcellana Dott.ssa Mara Zanatta Dott.ssa Francesca Lodrini Dott. Massimo Colombo Dott.ssa

Dettagli

Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia

Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia Che cos è Smart&Start Italia? Smart&Start Italia è l incentivo che supporta le start-up innovative che operano su tutto il territorio nazionale L obiettivo

Dettagli

ingmotors.it franchising@ingmotors.it

ingmotors.it franchising@ingmotors.it ingmotors.it franchising@ingmotors.it COSA FACCIAMO CHI SIAMO IngMotors è la divisione mobilità elettrica della Ing4Energy, società di ingegneria elettrica fondata nel 2007 operante nel settore della produzione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008

COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008 COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008 INDICE REPLAT: TRA GIUGNO E DICEMBRE LA DOMANDA RECUPERA IL +5,27% MA IL SETTORE CONTINUA A

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE OSSERVATORIO NAZIONALE IMMIGRATI E CASA 9 RAPPORTO LUGLIO 2012 VIA LORENZO MAGALOTTI, 15 00197 ROMA TEL. 06/8558802 FAX 06/84241536 E' in corso

Dettagli

NUOVE LINEE PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE DEL SETTORE COMMERCIALE

NUOVE LINEE PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE DEL SETTORE COMMERCIALE Gruppo Consiliare NUOVE LINEE PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE DEL SETTORE COMMERCIALE INDICE Obiettivi... pag. 4 Per le imprese... pag. 5 Per i consumatori... pag. 8 Indirizzi generali per l insediamento

Dettagli

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI Matteo ARPE: Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad intervenire a questo Convegno, al quale, come

Dettagli

l edilizia privata abitativa bloccata a causa della crisi, l edilizia pubblica ferma al palo per le carenze delle casse statali, non utilizzare e

l edilizia privata abitativa bloccata a causa della crisi, l edilizia pubblica ferma al palo per le carenze delle casse statali, non utilizzare e Palermo. Giovani imprenditori edili del Mezzogiorno impegnati nella seconda edizione dell annuale convegno che si svolgerà a Palermo venerdì mattina e che si colloca nella fase di avvio della programmazione

Dettagli

LAVORO: IRES-CGIL, IN 5 ANNI SALARI HANNO PERSO 1.900 EURO

LAVORO: IRES-CGIL, IN 5 ANNI SALARI HANNO PERSO 1.900 EURO LAVORO: IRES-CGIL, IN 5 ANNI SALARI HANNO PERSO 1.900 EURO (ANSA) - ROMA, 19 NOV - Le retribuzioni di fatto reali hanno perso tra il 2002 e il 2007, 1.210 euro, ma se a questo aggiungiamo la perdita derivante

Dettagli

CONTRASTARE IL DECLINO E RILANCIARE LO SVILUPPO DELLE VALLI BERGAMASCHE

CONTRASTARE IL DECLINO E RILANCIARE LO SVILUPPO DELLE VALLI BERGAMASCHE CONTRASTARE IL DECLINO E RILANCIARE LO SVILUPPO DELLE VALLI BERGAMASCHE La destrutturazione del sistema economico iniziata nel 28 che sta coinvolgendo il nostro Paese ha provocato un forte rallentamento

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A dicembre 2013, il Consiglio dell Unione europea ha formalmente adottato le nuove normative e le leggi che regolano il ciclo successivo

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula.

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. E possibile approfondire il tema consultando il sito La

Dettagli

DIFENDERE LA FAMIGLIA NATURALE

DIFENDERE LA FAMIGLIA NATURALE Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) DIFENDERE LA FAMIGLIA NATURALE Il consiglio

Dettagli

NOTA METODOLOGICA PER LA DEFINIZIONE DEL CONTRIBUTO DA RICONOSCERE AI COMUNI PER L ATTIVAZIONE DI NUOVI SERVIZI PER L INFANZIA

NOTA METODOLOGICA PER LA DEFINIZIONE DEL CONTRIBUTO DA RICONOSCERE AI COMUNI PER L ATTIVAZIONE DI NUOVI SERVIZI PER L INFANZIA ALLEGATO A NOTA METODOLOGICA PER LA DEFINIZIONE DEL CONTRIBUTO DA RICONOSCERE AI COMUNI PER L ATTIVAZIONE DI NUOVI SERVIZI PER L INFANZIA Premesso che la Regione Lazio è attualmente caratterizzata da tre

Dettagli

CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO

CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO Si rafforzano i segnali positivi dalle PMI del Sud: i livelli pre-crisi sono ancora

Dettagli

Lo scenario socio-economico del Mezzogiorno: l effetto della crisi su famiglie, giovani e imprese

Lo scenario socio-economico del Mezzogiorno: l effetto della crisi su famiglie, giovani e imprese Lo scenario socio-economico del Mezzogiorno: l effetto della crisi su famiglie, giovani e imprese Salvio CAPASSO Responsabile Ufficio Economia delle Imprese e del Territorio Napoli, 12 maggio 2015 Agenda

Dettagli

Montecassiano Bene Comune

Montecassiano Bene Comune Montecassiano Bene Comune Programma per l amministrazione comunale 2014-2019 non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini; abbiamo solo bisogno di più gente onesta (b.c.)

Dettagli

Linee guida per un Patto Metropolitano Per una forte e condivisa politica contro gli inquinamenti

Linee guida per un Patto Metropolitano Per una forte e condivisa politica contro gli inquinamenti Provincia di Milano Linee guida per un Patto Metropolitano Per una forte e condivisa politica contro gli inquinamenti Giunta Provinciale 11 settembre 2006 Atti n. 187671/11.1/2006/9255 pag. 1 La Giunta

Dettagli

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese.

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese. I COMUNI RISPARMIANO, MA LE AMMINISTRAZIONI CENTRALI SPENDONO. TAGLIARE ANCORA VUOL DIRE TOGLIERE 6 MILIARDI DI EURO ALLE IMPRESE E MOLTI SERVIZI AI CITTADINI. I Comuni sono oggetto di una ingiusta campagna

Dettagli

Programma di Microcredito Per i giovani e per tutti quelli che vogliono lavorare CASERTA AL LAVORO

Programma di Microcredito Per i giovani e per tutti quelli che vogliono lavorare CASERTA AL LAVORO elli elli LA NOSTRA PROPOSTA MISSION La questione più importante che caratterizza molte aree del Mezzogiorno è il futuro dei giovani under 30. Ma altrettanto drammatica è la situazione degli over 40, che

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 818. Disposizioni in materia di esercizio del gioco del «Bingo»

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 818. Disposizioni in materia di esercizio del gioco del «Bingo» Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 818 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore PEDICA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 24 GIUGNO 2008 Disposizioni in materia di esercizio del gioco del «Bingo»

Dettagli

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO Intervento Roberto Albonetti direttore Attività Produttive Regione Lombardia Il mondo delle imprese ha subito negli ultimi anni un accelerazione impressionante:

Dettagli

FAI LA MOSSA GIUSTA PER DIVENTARE IMPRENDITORE

FAI LA MOSSA GIUSTA PER DIVENTARE IMPRENDITORE FAI LA MOSSA GIUSTA PER DIVENTARE IMPRENDITORE CONFCOMMERCIO MILANO PER GLI ASPIRANTI IMPRENDITORI E LE NEO IMPRESE A cura di Andrea Ventura Direzione Rete Organizzativa/Unità Finanziamenti START UP INNOVATIVA:

Dettagli

Rimini - 23 giugno 2005. Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma

Rimini - 23 giugno 2005. Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma Rimini - 23 giugno 2005 Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma Esiste il digital divide nei territori periferici? La discriminazione nasce dalla carenza di infrastrutture o da

Dettagli

CONFCOMMERCIO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. (Genova, 18 maggio 2009) INTERVENTO

CONFCOMMERCIO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. (Genova, 18 maggio 2009) INTERVENTO CONFCOMMERCIO FISCALITÀ E PMI: UN FISCO SOSTENIBILE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (Genova, 18 maggio 2009) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Grazie dottor Paternostro.

Dettagli

PIANO NUOVI INVESTIMENTI FILIERA AGROALIMENTARE 2015-2017

PIANO NUOVI INVESTIMENTI FILIERA AGROALIMENTARE 2015-2017 PIANO NUOVI INVESTIMENTI FILIERA AGROALIMENTARE 2015-2017 2 MILIARDI PER IL RILANCIO 2 miliardi di euro di investimenti per le imprese agroalimentari italiane. Queste le risorse del Piano 2015-2017 messo

Dettagli

DECRETO N. 9863 Del 18/11/2015

DECRETO N. 9863 Del 18/11/2015 DECRETO N. 9863 Del 18/11/2015 Identificativo Atto n. 326 DIREZIONE GENERALE SVILUPPO ECONOMICO Oggetto DETERMINAZIONI IN MERITO AL BANDO "LINEA 8 FRIM START-UP E RE-START DI CUI AL DECRETO N. 9441/2013

Dettagli

RICERCA-INTERVENTO IN COLLABORAZIONE CON LA FONDAZIONE PIO ISTITUTO DEI SORDI DI MILANO

RICERCA-INTERVENTO IN COLLABORAZIONE CON LA FONDAZIONE PIO ISTITUTO DEI SORDI DI MILANO RICERCA-INTERVENTO IN COLLABORAZIONE CON LA FONDAZIONE PIO ISTITUTO DEI SORDI DI MILANO LA RETE DEI SERVIZI SOCIALI E SANITARI PER LE PERSONE CON DISABILITÀ SENSORIALI DELL UDITO NELL AREA METROPOLITANA

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A ottobre 2011, la Commissione europea ha adottato alcune proposte legislative per la politica di coesione 2014-2020 La presente scheda

Dettagli

DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP

DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP AVVISO START MILANO DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP 1 INDICE 1. FINALITA DELL INTERVENTO 2. AMBITI DI INTERVENTO 3 DOTAZIONE FINANZIARIA 4. MISURA : SUPPORTO ALLA CREAZIONE

Dettagli

Il rilancio parte da sinistra

Il rilancio parte da sinistra Il rilancio parte da sinistra Come fare ridere i poveri senza fare piangere i ricchi Luglio 2013 UNA CRISI CHE VIENE DA LONTANO La crisi economica e sociale del paese non nasce nel 2011, ne nel 2008. Ha

Dettagli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli - Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli Roma 04 Dicembre 2012 1 Signor Ministro Passera, a nome mio e

Dettagli

MILANO ALTRUISTA IL VOLONTARIATO FLESSIBILE DEI PRIVATI

MILANO ALTRUISTA IL VOLONTARIATO FLESSIBILE DEI PRIVATI S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO INNOVAZIONE NEL TERZO SETTORE, UNA SFIDA POSSIBILE MILANO ALTRUISTA IL VOLONTARIATO FLESSIBILE DEI PRIVATI ODILE ROBOTTI 10 aprile 2014 Sala Convegni C.so

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

Dott. Jacopo Calvano. Dottore Commercialista e Revisore Legale dei conti Esperto in finanza comunitaria per imprese ed enti locali

Dott. Jacopo Calvano. Dottore Commercialista e Revisore Legale dei conti Esperto in finanza comunitaria per imprese ed enti locali Dott. Jacopo Calvano Dottore Commercialista e Revisore Legale dei conti Esperto in finanza comunitaria per imprese ed enti locali IT IMPRESA E TERRITORIO SRL Ufficio Finanziamenti e Incentivi 00199 Roma

Dettagli

Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia

Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) NO A QUESTA EUROPA Il gruppo della Lega

Dettagli

Ho l onore di partecipare a questa conferenza, in una sede prestigiosa, assieme a esponenti istituzionali di altri paesi, proprio in un momento storico in cui più intensa e probabilmente proficua è la

Dettagli

PROTOCOLLO DI ALMERIA ASSOCIAZIONE EUROPEA DEI CENTRI STORICI

PROTOCOLLO DI ALMERIA ASSOCIAZIONE EUROPEA DEI CENTRI STORICI PROTOCOLLO DI ALMERIA ASSOCIAZIONE EUROPEA DEI CENTRI STORICI ORIGINI Dopo l approvazione della proposta della città di Almeria per il recupero del suo centro storico, nel giugno del 2008, nel contesto

Dettagli

gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso

gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso IL GIOCO D AZZARDO Il gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso cresce giorno per giorno, portando molte persone a bruciarsi il proprio stipendio in 10 minuti, guadagnato

Dettagli

DOSSIER LE PROVINCE ALLO SPECCHIO LE FUNZIONI, I BILANCI, I COSTI.

DOSSIER LE PROVINCE ALLO SPECCHIO LE FUNZIONI, I BILANCI, I COSTI. DOSSIER LE PROVINCE ALLO SPECCHIO LE FUNZIONI, I BILANCI, I COSTI. Roma, 20 gennaio 2012 Spesa pubblica complessiva (anno 2011): 813 miliardi di euro Settore Amministrazione Centrale Previdenza Interessi

Dettagli

Il mondo produttivo e la Green Economy

Il mondo produttivo e la Green Economy Bologna Venerdì, 22 ottobre 2010 Verso un nuovo PER: linee di indirizzo per un Piano partecipato Il mondo produttivo e la Green Economy LA POLITICA ENERGETICA EUROPEA, LE GREEN TECHNOLOGIES, IL PIANO ANTICRISI

Dettagli

IL TURISMO INTERNAZIONALE E L ITALIA

IL TURISMO INTERNAZIONALE E L ITALIA IL TURISMO INTERNAZIONALE E L ITALIA CERNOBBIO 28 MARZO 2015 PREMESSA L esposizione universale, a due mesi dall avvio, è considerata come la grande occasione per il rilancio del turismo italiano. Non solo

Dettagli

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Comunicato stampa RISULTATI DEL 1 SEMESTRE DEL GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Utile Netto

Dettagli

Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA. Lavoro autonomo. Soli, ma ben accompagnati

Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA. Lavoro autonomo. Soli, ma ben accompagnati Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Soli, ma ben accompagnati Invitalia, l Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa, agisce

Dettagli

STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020

STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020 STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020 Verso un utilizzo più strategico imparando dall esperienza maturata Roberto D Auria Mario Guido Gruppo di lavoro Competitività Roma, 28 ottobre 2013 L esperienza

Dettagli

Programma Amministrativo Alla gente di Ranica chiederemo sempre di partecipare e di esprimere le opinioni e le proposte di ciascuno sui vari problemi: sarà per noi il punto di partenza per risolverli.

Dettagli

Interventi urgenti per le imprese e i contribuenti indebitati con Equitalia.

Interventi urgenti per le imprese e i contribuenti indebitati con Equitalia. Oggetto: Interventi urgenti per le imprese e i contribuenti indebitati con Equitalia. Il Presidente della Regione anche a seguito di diversi incontri e manifestazioni di protesta dei contribuenti regionali,

Dettagli