Tesina di Psicologia della Comunicazione. Strategie di Comunicazione Commerciale nel Settore Auto. Peter Viribile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tesina di Psicologia della Comunicazione. Strategie di Comunicazione Commerciale nel Settore Auto. Peter Viribile"

Transcript

1 Tesina di Psicologia della Comunicazione Strategie di Comunicazione Commerciale nel Settore Auto Peter Viribile

2 Indice Introduzione p Selezione e modalità di uso dei testimonials nella comunicazione commerciale di Lancia.p Da Grace Jones a Naomi Campbell, la comunicazione commerciale d avanguardia di Citroën.p Le strategie di comunicazione di Audi, BMW e Mercedes..p Hard Selling, una comunicazione commerciale concreta p Conclusioni..p Bibliografia p. 46 2

3 Introduzione Questo lavoro di studio sulla comunicazione commerciale nel settore auto è un estensione di un parallelo studio teorico oggetto di un altra tesina per psicologia della comunicazione sul tema della comunicazione persuasiva nell ambito della comunicazione commerciale. Uno degli aspetti più interessanti della comunicazione commerciale sono i meccanismi e le dinamiche alla base di un efficace campagna pubblicitaria. Questo lavoro di studio si pone l obiettivo di analizzare la tipologia di comunicazione commerciale utilizzata nel settore auto, per confermare tendenze emerse dal precedente studio teorico sulla comunicazione commerciale. La scelta del settore auto come oggetto di studio non è casuale, poiché, negli ultimi anni questo settore economico ha sfruttato notevolmente tutte le strategie di comunicazione possibili per far fronte a una concorrenza sempre più intensa. Nel primo paragrafo della tesina ho analizzato, attraverso le campagne pubblicitarie Lancia Delta 1982 e Lancia Delta 2008, le modalità di scelta e di uso di testimonials nell ambito di campagne pubblicitarie per il settore auto. Il secondo paragrafo è dedicato allo studio degli ultimi trent anni di comunicazione commerciale Citroën, un racconto che ha come obiettivo finale quello di chiarire e approfondire il concetto di mondo del marchio e mostrare le differenti tipologie di strategie di comunicazione utilizzate dalla Casa francese nel corso degli ultimi anni. 3

4 Nel terzo paragrafo, attraverso l analisi della comunicazione commerciale di Audi, BMW e Mercedes, ho descritto l importanza crescente nel settore auto, in particolare per i costruttori premium tedeschi, delle strategie di comunicazione soft selling. In questo paragrafo ho esposto le modalità con cui vengono elaborate e realizzate le campagne pubblicitarie di Audi, BMW e Mercedes e le modalità di applicazione delle strategie soft selling nelle campagne pubblicitarie di questi costruttori. Il quinto paragrafo è dedicato alle strategie di comunicazione hard selling nel settore auto. L obiettivo di questo paragrafo, oltre alla descrizione delle modalità di uso di queste strategie nelle campagne pubblicitarie di diversi costruttori, è comprendere se questo tipo di strategie sono convenienti e come e in che modo vengono utilizzate dai costruttori. 4

5 1. Selezione e modalità di uso dei testimonials nella comunicazione commerciale di Lancia Lancia ha frequentemente utilizzato per le proprie campagne pubblicitarie testimonials famosi, soprattutto attori e attrici come Catherine Deneuve, Audrey Hepburn 1, Richard Gere, Harrison Ford, ecc... Catherine Deneuve - Spot Lancia Delta Tra le diverse campagne pubblicitarie della Lancia, interessante è il caso delle campagne pubblicitarie per la prima e terza generazione della Lancia Delta, dove, nel 1982 Catherine Deneuve e nel 2008 Richard Gere, attribuiscono al prodotto e al suo consumo caratteristiche completamente diverse. La campagna pubblicitaria del 1982 per la Lancia Delta aveva come componente principale lo spot televisivo con protagonista l attrice francese Catherine Deneuve. Il claim dello spot era la frase pronunciata dallo speaker Delta LX, la versione esclusiva, di un auto esclusiva, quindi, uno spot che sottolineava come la media Lancia era un prodotto esclusivo per persone esclusive. 1 Audrey Hepburn, grazie a moderne tecniche audiovisive, nonostante sia morta nel 1998, appare nello spot della Lancia Musa. 5

6 Un messaggio rafforzato dalla storica frase finale dello spot di Catherine Deneuve Oui Je suis Catherine Deneuve, frase pronunciata da un attrice cui è sempre stata riconosciuta, oltre alla bravura, anche una forte componente glamour. In questo spot vi è un appello all inconscio, il messaggio che si vuole comunicare al consumatore è che l acquisto è il possesso della Lancia Delta attribuisce al suo proprietario il carattere di esclusività e quindi di differenziazione rispetto agli altri. Elemento interessante della campagna pubblicitaria del 1982 è che attraverso la scelta di Catherine Deneuve, Lancia ha teso ad accentuare la focalizzazione della propria media su una delle componenti del target di clientela della prima generazione della Delta, ovvero le donne 2. Una conferma implicita del fatto che la scelta del testimonial va tarata in base al target di riferimento, poiché, scatta una sorta d identificazione generazionale e valoriale tra il potenziale cliente e il testimonial. Un'altra caratteristica dello spot del 1982 della Delta è il fatto che, a distanza di più di vent anni anni, molte persone ricordano ancora alcuni elementi di quella campagna pubblicitaria e in particolare la frase Oui, Je suis Catherine Deneuve. 2 Le altre componenti del target della prima generazione della Delta ( ) erano giovani e professionisti compresi in un range di età tra i trenta e i quarant anni. 6

7 Questo fatto testimonia come la campagna pubblicitaria del 1982 per la Lancia Delta era stata costruita in maniera efficace, poiché, ancora oggi, parte del messaggio di quello spot è ancora vivido nelle menti di molte persone e con esso anche il prodotto. Lancia Delta III ( ) Nel 2008, Lancia ha commercializzato la terza generazione della Delta con una campagna pubblicitaria molto differente per contenuti, messaggio e destinatari, rispetto alla campagna pubblicitaria del La nuova Lancia Delta è un prodotto ritenuto strategico da Lancia, poiché, rappresenta la base di una più ampia strategia di rilancio della Casa di Chivasso. La Delta III assume un ruolo fondamentale nel comunicare la nuova filosofia concettuale e di prodotto di Lancia. Aspetto interessante della terza generazione della Delta è che questo modello per dimensioni e concezione a poco a che fare con il modello che sostituisce, infatti, la nuova Lancia guarda a un segmento di mercato diverso e in maniera innovativa. Per questo motivo, la relativa campagna pubblicitaria parte da presupposti completamente diversi rispetto a quella del 1982, poiché, rispetto a quella Delta, il nuovo modello ha un target di clientela completamente diverso. 7

8 In effetti, per grandezza e impostazione generale, la nuova Delta si rivolge a un pubblico di acquirenti interessati al discorso comfort, eleganza, più che all argomento sportività, quest ultimo elemento caratterizzante della prima generazione. Lancia Beta ( ) Lancia Delta I ( ) Nel caso della nuova Delta molti erano i dubbi in casa Fiat sull opportunità di utilizzare il nome Delta, tanto che il Gruppo aveva pensato di utilizzare il nome Beta, poiché, la nuova Delta per contenuti, impostazione, design e mercato di riferimento, era più simile alla Lancia Beta degli anni Settanta che alla sportivissima Delta degli anni Ottanta. La scelta di Richard Gere come testimonial della nuova Delta è relativa al cambiamento di target della nuova Lancia, la quale, a differenza del passato, non guarda più a donne e giovani professionisti, ma bensì, ad uomini d affari e in parte famiglie, come fanno tutte le berline di lusso, poiché, la nuova Delta tale è anche se in maniera originale. Il mio personaggio Delta ideale ha mille personalità, Il mio personaggio Delta ideale fa della propria vita una strada ma non si lascia portare da questa strada, la guida, la inventa. Il personaggio Delta è glamour ma anche coraggio, il personaggio Delta è eleganza e temperamento. Richard Gere non è solo un grande attore, non è soltanto uno degli uomini 8

9 più famosi del mondo è un uomo con un forte differenziale, ha la capacità di unire il talento, la fama, l eleganza, a un grande temperamento, mi riferisco al suo impegno a favore della pace 3. Richard Gere Spot Lancia Delta Una campagna pubblicitaria che ha voluto comunicare una nuova concezione del prodotto Lancia, che con la nuova Delta non guarda più soltanto all esclusività del prodotto ma a un complesso di caratteristiche che vengono richieste ad una berlina di lusso. Nel caso della Delta III lo stesso A.D. di Lancia, traccia l identikit del cliente tipo della nuova Lancia, che poi corrisponde al cliché dell uomo d affari, un sociotipo che cerca in un automobile eleganza, esclusività, in parte temperamento ma soprattutto comfort. L idea di base della campagna è il mondo può essere Delta, può essere differente, un concetto che va oltre il discorso narrativo di sfondo dello spot e nel caso specifico l indipendenza del Tibet ma che si ricollega al modo in cui Lancia interpreta innovativamente il concetto di berlina di lusso, con una architettura a due volumi, dimensioni generose e uno stile innovativo. 3 Olivier François - AD Lancia dal 2007 al La campagna pubblicitaria di Lancia Delta: Non è uno spot è un film, 20 Giugno

10 Una campagna pubblicitaria che, però, ha comportato anche dei grossi problemi tra il Gruppo Fiat, proprietario di Lancia e la Repubblica Popolare Cinese, per via dei rimandi della campagna pubblicitaria al problema della libertà del Tibet. Una polemica che fa sorgere il sospetto che in un certo senso sia stata voluta, poiché, Lancia e l agenzia Marcel Paris 4 erano consapevoli della fatto che la scelta di utilizzare come sfondo narrativo dello spot il Tibet 5 e un paladino per i diritti dei tibetani come testimonial, avrebbe causato la reazione piccata del governo cinese molto sensibile su questo tema. Una polemica che, però, ha indirettamente aumentato l attenzione sul prodotto e amplificato di conseguenza l effetto promozionale, per la serie basta che se ne parli anche se male. Una polemica che ha avuto ampi spazi su giornali e televisioni, con ovvi e continui riferimenti allo spot e quindi di conseguenza al prodotto, travalicando i confini degli spazi pubblicitari canonici, aumentando così l esposizione del pubblico al suo messaggio promozionale. 4 Creative lab del gruppo Publicis capitanata da Anne de Maupeou e Frederic Temin. 5 In realtà la location era una zona delle montagne rocciose. 10

11 2. Da Grace Jones a Naomi Campbell, la comunicazione commerciale d avanguardia di Citroën La comunicazione commerciale di Citroën è sempre stata molto originale, in particolare negli anni Ottanta. In questo decennio, diverse campagne pubblicitarie di Citroën fanno ricorso massicciamente a strategie soft selling con la rappresentazione di mondi fantastici nei quali collocare i modelli Citroën. Grace Jones Spot Citroën CX Nel 1985, la Casa del Double Chevron affida a Jean-Paul Goude la realizzazione di uno spot per la nuova berlina CX. Dalla mente del poliedrico artista francese nasce uno dei migliori cinquanta spot della storia della comunicazione commerciale, molto innovativo nella forma e nei linguaggi, con protagonista una delle più famose cantanti a attrici degli anni Ottanta, Grace Jones. Uno spot che propone un mondo fantastico, dove, da un enorme testa con le sembianze di Grace Jones, che appare in un paesaggio desertico, esce la nuova Citroën CX guidata dall artista jamaicana. 11

12 Uno spot che comunica la grinta e quindi le caratteristiche prestazionali della nuova CX, ma anche il mondo alternativo di Citroën che si rispecchia nell interpretazione stessa del concetto di auto secondo la Casa francese. In effetti, la CX era una berlina concettualmente alternativa che riprendeva soluzioni estetiche tradizionali di berline del passato di Citroën e le riproponeva nel decennio del edonismo reaganiano. Grace Jones Spot Citroën CX Nella teoria della comunicazione commerciale l uso di strategie soft selling ha come obiettivo un appello all inconscio delle persone, cerca di stimolare nelle persone il soddisfacimento di bisogni di natura emotiva, favorendo una maggiore memorizzazione del messaggio pubblicitario. Da questo punto di vista la campagna pubblicitaria del 1985 di Citroën per la CX è riuscita nell obiettivo di entrare nell immaginario collettivo, tanto da essere ancora oggi ricordata nonostante il fatto che la CX sia fuori produzione da più di vent anni. Una comunicazione talmente forte da spaventare, in diversi paesi si notò che i bambini quando vedevano la CX piangevano perché spaventati dallo spot, in effetti, per esperienza diretta, poiché ero un bambino in quel periodo, questo spot faceva veramente paura. 12

13 Negli anni Ottanta, Citroën per le successive campagne pubblicitarie continua a proporre mondi fantastici, ma in maniera meno aggressiva, con una virata verso una comunicazione in cui l aspetto razionale inizia ad avere un certo peso. Spot Citroën AX Révolutionnaire 1987 Nelle campagne pubblicitarie per la Citroën AX c è il riscorso a strategie di comunicazione soft selling con diverse graduazioni, dove, la piccola Citroën si ritrova in un mondo fantastico però più razionale o almeno vi è il tentativo di una comunicazione commerciale ibrida che mescola sacro e profano, razionale e irrazionale. Una prima campagna pubblicitaria della AX vede un signorina cinese muoversi con la piccola Citroën sul tetto di un treno, nel 1987 la piccola Citroën è immersa in un mondo fantascientifico alla blade runner, entrambi mondi inverosimili. Nelle successive campagne pubblicitarie l elemento fantastico continua a essere presente in un contesto in cui la razionalità del messaggio finale dello spot, il claim, diventa sempre più centrale. 13

14 Una serie di spot ambientati in Cina e in Africa vedono la AX scorazzare sulla muraglia cinese, in Tibet con funzione di taxi per il piccolo Dalai Lama e nella savana africana nel ruolo di preda che fugge dai cacciatori. Spot nei quali, appunto, l elemento fantastico inizia a essere limitato dal ricorso a una comunicazione che punta sull aspetto razionale, gli spot terminano con un messaggio diretto a sottolineare i bassi consumi della piccola Citroën e in generale la qualità del prodotto. A un certo punto nelle ultime campagna pubblicitarie della AX, l aspetto razionale della comunicazione prevale rispetto alla irrazionalità e quindi ad essere sottolineate dagli spot sono le qualità tangibili e concrete della AX. Da questo punto di vista sono interessanti due spot della AX, nel primo si vede la AX tirare un rimorchio su cui si trova una barca con il claim in chiusura Non immaginate cosa la AX possa fare per voi. Nel secondo spot si vede un giornalista impegnato in un servizio televisivo sulla AX, che però non riesce a concludere poiché la piccola Citroën non si ferma grazie ai suoi bassi consumi. Una comunicazione commerciale che punta sull aspetto razionale, consumi, grinta, capacità ed è la tendenza di buona parte delle successive campagne della Citroën AX. Negli anni Novanta, Citroën conferma le proprie strategie di comunicazione commerciale, siamo di fronte alla forte presenza di una comunicazione che punta sia sull aspetto emotivo che razionale, con una certa prevalenza del secondo aspetto sul primo. 14

15 Da questo punto di vista sono interessanti le campagne pubblicitarie della Xantia, le quali spaziano da mondi immaginifici, uno dei quali firmati da Ridley Scott, fino ad uno spot totalmente assurdo in termini narrativi ma molto forte dal punto di vista del messaggio razionale che comunica. Spot Citroën Xantia Eclisse Lunare - Reg. R. Scott Spot Citroën Xantia Mondo Fantastico Nel primo spot del 1993, la Xantia appare durante un eclisse solare in un paesaggio anch esso lunare, con voci fuori campo che lodano alcune caratteristiche della nuova berlina Citroën. In uno spot del 1994, una famiglia si muove attraverso un mondo fantastico 6, una sorta di terra di mezzo, con la Xantia qui siamo in presenza di un mondo totalmente fantastico, un esempio di comunicazione soft selling. Nel terzo caso l assurdo dello spot è la forza stessa del messaggio, una coppia si bacia in una Xantia che si capovolge e la voce sensuale dello speaker donna sottolinea le caratteristiche di sicurezza della berlina Citroën ammonendo di non esagerare, spot chiuso dal claim Citroën l auto che ti pensa. 6 Nello spot diversi sono i richiami al videoclip degli Enigma del brano Return of Innocence del 1994, sia per quanto riguarda la scelta della musica, un brano degli Enigma, che per alcune sequenze dello spot. 15

16 Nel corso degli anni Novanta, le campagne pubblicitarie Citroën continuano a essere caratterizzate da una visione fantastica del mondo, però, la componente razionale continua ad essere presente e ad incidere sul messaggio finale degli spot. Se negli anni Ottanta il volto associato a Citroën è Grace Jones, negli anni Novanta questo ruolo è di Claudia Schiffer, testimonial per la Citroën Xsara. Spot Citroën Xantia Il Bacio Claudia Schiffer Spot Citroën Xsara La top model tedesca è protagonista nel mondo fantastico di Citroën di esperienze differenti che spaziano dall assurdo alla normalità. I diversi spot per la Xsara sono confezionati partendo dalla proposizione di situazioni inverosimili, quindi, mondi fantastici nei quali c è una comunicazione che punta, in diverse graduazioni, o sull aspetto emotivo o a quello razionale del consumatore. In uno spot Claudia Schiffer prova in un crash test la Xsara e dopo l impatto con un altra macchina scende dalla Xsara e si aggiusta solo il trucco, in un altro spot è impegnata come tester in una prova di velocità con una grintosa e veloce Xsara. 16

17 La Schiffer in uno degli ultimi spot della Xsara fa footing in un mondo immerso in palline di polistirolo, notoriamente utilizzate per oggetti fragili negli imballaggi, da questo mondo esce materialmente la Xsara. Claudia Schiffer Campagna Citroën Xsara coupè 1998 Claudia Schiffer Spot Citroën Xsara 2000 Mondi fantastici, inverosimili ma che servono per comunicare un messaggio che punta sull aspetto razionale del consumatore, in altre parole, sicurezza, velocità del modello, attraverso situazioni a prima vista assurde ma molto originali. Per lo spot della versione coupè della Xsara, partendo da un ambiente lussuoso e glamour, una villa da miliardari, la Schiffer esegue uno spogliarello e infine entra nella Xsara coupè, dove si toglie l ultimo indumento. Uno spot nel quale la comunicazione punta all inconscio dei consumatori, in questo caso soprattutto alle donne. Il messaggio dello spot è che la Schiffer poiché top model e abituata a indossare vestiti di alta moda e quindi di valore, nello spot indossa la sola Xsara 17

18 coupè che, quindi, come un vestito di alta moda, poiché indossata dalla Schiffer è di valore ma anche glamour. Tra le diverse campagne pubblicitarie degli anni Novanta di Citroën, la più bella e interessante è la prima campagna pubblicitaria per la Xsara Picasso. Uno spot che riprende e ripropone quel mondo fantastico e in parte fumettistico che la Citroën aveva proposto negli anni Ottanta. Spot Citroën Xsara Picasso Nello spot, un robot che in realtà è un intelligenza artificiale, si occupa di verniciare la Picasso, ma di nascosto si trasforma in pittore che dipinge sulla carrozzeria motivi che s ispirano ai quadri di Picasso. Uno spot che comunica il valore del nuovo modello, attraverso l uso della carrozzeria della Picasso, la quale è utilizzata come tela per questi motivi che si rifanno ai quadri di Picasso. L uso della Picasso come tela per un genere come il cubismo, un genere di rottura ai tempi, vuole anche sottolineare come la Picasso sia un auto innovativa per il mercato ma anche di rottura rispetto al passato recente della Citroën. Dal 2000, la comunicazione commerciale di Citroën è mutata profondamente rispetto al decennio precedente, in omaggio al nuovo indirizzo strategico produttivo della Casa del 18

19 Double Chevron, le nuove campagne Citroën sono tornate all originalità degli anni Ottanta. Nelle recenti campagne pubblicitarie il ricorso a strategie soft selling è notevole, l idea è di comunicare il nuovo target di Citroën e in generale il nuovo corso produttivo. Citroën, oggi, propone modelli tecnologicamente avanzati, innovativi nello stile ma soprattutto guarda molto ai segmenti premium, tagliando di netto con un passato nel quale la Casa francese aveva legato la propria immagine a quella di produttore di massa. Spot Citroën C L attuale comunicazione commerciale di Citroën risente di questa impostazione, analizzando differenti spot proposti dalla metà degli anni Duemila, c è un ritorno alla proposta di mondi immaginifici, inverosimili, non molto lontani da quelli che facevano da sfondo agli spot della AX o della CX. Le campagne pubblicitarie per la C5 seconda generazione, indicano il proprio cliente ideale, uomini d affari, persone facoltose, negli spot si vede una C5 che marcia su una corsia dedicata sovrastata da grandi lampadari di vetro di Murano, oppure, in un altro spot un benzinaio sommelier propone la benzina come un vino al proprietario di una C5. 19

20 Siamo alla presenza di una comunicazione commerciale in cui il messaggio va dritto sull aspetto inconscio dello spettatore potenziale cliente, l idea è comunicare il valore della C5 con il ricorso a delle immagini evocative, il lampadario in vetro di Murano o il benzinaio sommelier. Sean Connery Spot Citroën C In effetti, è noto che per i produttori non tedeschi di berline è molto difficile riuscire a ritagliarsi un proprio spazio nel mercato, quindi, bisogna andare oltre l aspetto razionale e favorire il potenziale acquisto ricorrendo a una stimolazione dell inconscio, puntando sulla volontà delle persone di distinguersi dalla massa che in quel segmento acquista modelli tedeschi. Interessante è la campagna pubblicitaria per il lancio della C6, con protagonista il James Bond per antonomasia Sean Connery, uno spot ambientato in un mondo reale che vede un Sean Connery ringiovanire durante il tragitto sulla nuova ammiraglia Citroën. Uno spot che lancia attraverso le immagini un messaggio chiaro e univoco, sei un uomo maturo di successo, vuoi tornare a sentirti giovane, allora compra e guida una Citroën C6. 20

21 Uno spot che punta a un pubblico diverso per un ammiraglia, persone che cercano qualcosa di differente che non sia il solo emblema di differenziazione sociale, qui si propone un esperienza di consumo che sia appagante per tutti i sensi. Guardando altre campagne pubblicitarie di Citroën si nota questa virata verso mondi sempre più fantastici, per la C4 abbiamo la proposta di una C4 transformer che balla la black dance o la disco, spot che comunicano indirettamente attraverso queste immagini fantastiche le qualità del modello, grinta, innovatività ecc. Naomi Campbell Spot Citroën C3 Gold by Pinko Ritornando al discorso del testimonial Citroën, dagli anni Ottanta ogni decennio ha avuto il volto Citroën, Grace Jones negli anni Ottanta, Claudia Schiffer negli anni Novanta e negli anni Duemila un altra celebre top model, Naomi Campbell. Citroën al pari di Mini e Lancia per ravvivare le vendite di un modello da anni in commercio, la C3, ha puntato sulle serie limitate firmate da importanti brand del lusso. Naomi Campbell è testimonial di uno spot che, grazie all uso di una comunicazione molto evocativa che punta sull aspetto emotivo dello spettatore, favorisce la memorizzazione del messaggio e soprattutto del suo claim. 21

22 Tale è la potenza di questo spot e la sua efficacia in termini di comunicazione, che ancora oggi il suo claim Oh my gold e ricordato e ripetuto nelle più disparate situazioni. Questo spot, per efficacia e innovatività, è paragonabile allo spot Citroen CX del 1985 di Jean-Paul Goude. Naomi Campbell Spot Citroën C3 Gold by Pinko Con la campagna C3 Pinko, Citroën ha accentuato il suo interesse per i segmenti premium e l ha fatto collaborando con la nota Casa di moda italiana nella reinterpretazione in chiave glamour di un modello molto amato da giovani e donne. La C3 Pinko è un auto molto curata, interni lussuosi e griffati Pinko, rifiniture in color oro per maniglie, marchio e altri particolari della carrozzeria, in pratica un pezzo da collezione, di valore come un capo della Pinko. L idea innovativa riguarda lo spot, la scelta di Naomi Campbell sottolinea la volontà di Citroën di guardare ad una ben specifica tipologia di clientela femminile, donne o ragazze indipendenti, amanti del lusso e del glamour e soprattutto alla ricerca di qualcosa di nuovo e differente. La forza dello spot sta nel claim Oh my gold che assume una funzione diversa in base all età e allo status sociale di chi pronuncia questa frase. 22

23 Nel caso di vecchie signore o quasi benestanti questo claim è inteso in senso di disapprovazione rispetto a quel concetto scandaloso e rivoluzionario di lusso proposto della C3 Pinko, mentre, nel caso delle ragazze e del portiere d albergo il claim assume il significato di meraviglia. Naomi Campbell Spot Citroën C3 Gold by Pinko Uno spot che si rivolge a un pubblico giovane con un prodotto di lusso, comunicando che la C3 Pinko è bella e lussuosa ma anche alternativa perché non piace a chi ama un concetto di lusso vecchia maniera. Questa campagna pubblicitaria mette in discussione il concetto stesso di lusso attraverso un parallelo tra generazioni diverse, svecchia questo concetto in modo irriverente, il tutto è sintetizzato dalla frase Oh my gold. Questo spot è un manifesto del concetto di premium by Citroën, la Casa francese propone il proprio concetto di lusso in antitesi a quello vecchio e tradizionale, quindi, innovatività non solo nella comunicazione e nel prodotto ma anche nella formulazione stessa del concetto di premium. 23

24 3. Le strategie di comunicazione di Audi, BMW e Mercedes Negli ultimi anni i grandi costruttori tedeschi hanno puntato su una comunicazione commerciale caratterizzata da un forte ricorso a strategie di comunicazione soft selling. Il problema di Audi, Mercedes, BMW è di convincere il proprio target di riferimento, che poi in linea di massima è lo stesso 7, ad acquistare i propri modelli al posto di quelli dei concorrenti nazionali. Il lavoro di costruzione delle relative campagne pubblicitarie è divenuto più complesso, poiché, dal punto di vista qualitativo i tre costruttori propongono dei modelli in sostanza perfetti. Per questo motivo bisogna convincere all acquisto stimolando dei bisogni di carattere emotivo che quindi non sono più solo riferiti alla sfera della razionalità. Mercedes punta sul concetto di brand come idea dietro ad un prodotto, la Casa di Stoccarda ha compreso che oggi si compra per soddisfare un'esigenza di appartenenza ad una certa tipologia di persone, ovvero, che tutti i prodotti devono avere una forte connotazione di genere per essere aderenti ad un target. Nel 2008, Mercedes confeziona una campagna pubblicitaria per la Classe A molto interessante, una campagna il cui messaggio è rivolto soprattutto, ma direi esclusivamente, alle donne. 7 Definire il target dei tre costruttori teutonici in linea di massima lo stesso è una mia forzatura, una generalizzazione utile allo studio realizzato in questa tesina, poiché, l obiettivo di questo lavoro e verificare l uso delle strategie soft selling nella comunicazione commerciale nel settore auto. 24

25 Lo spot è composto di una serie di sequenze in cui si vede una serie di donne che si comportano da uomo, una donna si rade i capelli a zero, una donna litiga in modo brusco con un tassista, due donne piuttosto che discutere sedute a un tavolino si sfidano a una gara di braccio di ferro, ecc Spot Mercedes Classe A Tornata ad essere donne A questo quadro narrativo si contrappone l immagine finale della bella ragazza che scende dalla Classe A, una ragazza femminile nei modi e nel vestiario, elegante e glamour. Una campagna la cui efficacia sta proprio nel confronto stridente tra due mondi molto differenti, dove, la Classe A è l elemento che garantisce alla proprietaria una sorta di effetto transfert, per cui il solo possesso della piccola Mercedes garantisce lo status di vera donna secondo i canoni rappresentati dalla ragazza che si vede scendere dalla Classe A alla fine dello spot. Il ricorso a strategie soft selling da parte di Mercedes è molto frequente, gran parte delle campagne pubblicitarie di Mercedes si caratterizzano per l uso di immagini fortemente evocative, dove il messaggio è espresso dalla semplice proposta di una ben determinata sequenza di immagini. 25

26 Spot Mercedes Classe C La potenza incontra l eleganza Nella campagna pubblicitaria per la Classe C la potenza incontra l eleganza in un mondo metafisico una ballerina e un toro si affrontano, la ballerina sfida il toro con la danza, mentre il toro risponde come se si trovasse di fronte un torero, uno spot che si conclude con la ballerina e il toro che si sovrappongono dando vita alla nuova Mercedes Classe C. Spot Mercedes Classe C La potenza incontra l eleganza In questo mondo fantastico c è la proposta iniziale di una sfida tra eleganza rappresentata dalla ballerina e dalla potenza simboleggiata dal toro, una sfida che propone l antico dilemma della creazione di un auto che unisca eleganza e potenza. La conclusione dello spot, che vede sovrapporsi ballerina e toro e la successiva apparizione della Classe C, vuole comunicare il messaggio che Mercedes è l unico costruttore che offre un modello che, ma in generale il messaggio è estendibile a tutta la gamma Mercedes, offre il connubio potenza eleganza. 26

27 Uno spot nel quale Mercedes comunica le caratteristiche della nuova Classe C senza l uso di parole ma semplicemente con una sequenza di immagini evocative e un claim composto da un messaggio semplice è diretto. Nel corso degli ultimi anni, Audi ha fortemente puntato su strategie di comunicazione molto originali che puntano in particolare sul bisogno di distinzione delle persone, comunicando allo stesso tempo un messaggio implicito di tipo razionale. Spot Audi S Nello spot del 2008 per l Audi S3, la media Audi diventa una musicista nella periferia assolata di una grande città, dove si cimenta lungo il suo percorso nella percussione di una serie di bottiglie. Uno spot che termina con la S3 che fa cadere una bottiglia d acqua davanti a se senza che la bottiglia finisca sotto la macchina o peggio schiacciata. Una strategia di comunicazione soft selling, una sequenza di immagini molto evocative assurde ma interessanti nella proposta, poiché, comunicano dei messaggio indiretti di carattere razionale. Messaggi che riguardano la precisione di guida della S3 a trazione integrale testimoniata dalle capacità musicali della S3 e la sicurezza di chi guida e dei pedoni, rappresentata dalla bottiglia che cade senza essere schiacciata dalla S3. 27

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"?

Seggiolini auto: dov è il vantaggio per le famiglie? Ufficio stampa del TCS Vernier Tel +41 58 827 27 16 Fax +41 58 827 51 24 www.pressetcs.ch Comunicato stampa Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"? Emmen, 15 novembre 2012. Il test del TCS

Dettagli

L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO

L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO 1 Enrico Strobino L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO Incontro immaginario tra Steve Reich e Gianni Rodari PREMESSA L esperienza che qui presento è stata realizzata nella classe 1aG della Scuola Media S.

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE

LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE CAPITOLO V LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE PREMESSA Questo capitolo affronta l analisi dello sport come diritto di cittadinanza non solo metaforico, emotivo, ma anche commerciale ed identitario.

Dettagli

DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE

DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE www.cramesrl.it RESISTENZE DASP-I DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE AIR046 RENAULT 0,50 AIR048 AIR267 AUDI: 80 VOLKSWAGEN: GOLF II JETTA - PASSAT SEAT: TOLEDO 191959263 191959263C

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma

Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma Aprile 2005 Definire un nuovo prodotto: Metterne a fuoco il concept, ovvero

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

L impatto della musica nei locali pubblici. L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali

L impatto della musica nei locali pubblici. L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali L impatto della musica nei locali pubblici L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali Le cinque verità 1. Le persone attribuiscono alla musica un enorme importanza.

Dettagli

Gioielli per ogni occasione

Gioielli per ogni occasione GUIDA REGALO Gioielli per ogni occasione I gioielli di una donna sono generalmente gli oggetti di maggior valore economico che possiede e spesso anche i più cari dal punto di vista affettivo. Oggi sul

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it Vivi un mondo accessibile con Abiliatour www.abiliatour.it Che cos è Abiliatour O.N.L.U.S. L Associazione Abiliatour O.N.L.U.S. ha come scopo principale l assistenza e l aiuto alle persone disabili e alle

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA?

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? La maggior parte dei Retailer effettua notevoli investimenti in attività promozionali. Non è raro che un Retailer decida di rinunciare al 5-10% dei ricavi

Dettagli

by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. www.schiel.

by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. www.schiel. www.schiel.biz by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. Adios Ventilos! o Perché si sono estinte le valvole. Editore: Schiel

Dettagli

Scuola dell Infanzia H. C. Andersen Anno Scolastico 2012-2013 Sezione 2 mista Insegnanti: Martinelli, Tenace

Scuola dell Infanzia H. C. Andersen Anno Scolastico 2012-2013 Sezione 2 mista Insegnanti: Martinelli, Tenace Scuola dell Infanzia H. C. Andersen Anno Scolastico 2012-2013 Sezione 2 mista Insegnanti: Martinelli, Tenace Ogni giorno abbiamo modo di osservare come i bambini possiedono intuizioni geometriche, logiche

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

Capitolo 10 Z Elasticità della domanda

Capitolo 10 Z Elasticità della domanda Capitolo 10 Z Elasticità della domanda Sommario Z 1. L elasticità della domanda rispetto al prezzo. - 2. La misura dell elasticità. - 3. I fattori determinanti l elasticità. - 4. L elasticità rispetto

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO Laboratorio Fotografico Omegna.doc missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL a cura di FRANCESCO LILLO Associazione Culturale Mastronauta progetto PER FARE UN ALBERO Laboratorio Fotografico Omegna.doc

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

Che cos è il Marketing 3.0?

Che cos è il Marketing 3.0? Che cos è il Marketing 3.0? di Fabrizio Pieroni Philip Kotler, studioso di Marketing attento ai cambiamenti della società e pronto a modificare di conseguenza le sue posizioni, ha recentemente presentato

Dettagli

stile carattere Ama il suo nuovo Dice di avere un piccolo gran Uno stile insolente

stile carattere Ama il suo nuovo Dice di avere un piccolo gran Uno stile insolente LA NUOVA www.ligier.it Ama il suo nuovo stile Uno stile insolente Con una personalita incredibile, compatta, moderna, agile ed irresistibile, la nuova IXO fara strage. Il dettaglio della CALANDRA in nero

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

L'utensile é diventato bianco

L'utensile é diventato bianco L'utensile é diventato bianco In questi giorni mi sono allenato a fare delle vele sia di carta che di tessuto. Sono soddisfatissimo, mai avuto vele cosi belle, pero, pero' non riesco ad ottenere un bel

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti)

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) Uno degli incubi più ricorrenti per le aziende certificate l applicazione del requisito relativo alla progettazione in occasione dell uscita

Dettagli

Lezione 10. La Statistica Inferenziale

Lezione 10. La Statistica Inferenziale Lezione 10 La Statistica Inferenziale Filosofia della scienza Secondo Aristotele, vi sono due vie attraverso le quali riusciamo a formare le nostre conoscenze: (1) la deduzione (2) l induzione. Lezione

Dettagli

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda.

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda. [D q Una delle domande più frequenti è: Cosa può fare la mia azienda per generare più richieste, avere più clienti e aumentare le vendite? Quasi tutte le aziende, anche le più piccole, oggi investono in

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Un differente punto di vista

Un differente punto di vista A Different Point of View Un differente punto di vista by Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Come sappiamo dal primo principio Huna, (IL MONDO E' COME TU PENSI CHE SIA

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli