ISTITUTO COMPRENSIVO VIA CASSIA KM.18,700 Largo Lodovici, ROMA Tel fax

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUTO COMPRENSIVO VIA CASSIA KM.18,700 Largo Lodovici, 9-00123 ROMA Tel. 06.308.88.160 fax. 06.308.88.569 dirigente@soglianamaldi."

Transcript

1 ISTITUTO COMPRENSIVO VIA CASSIA KM.18,700 Largo Lodovici, ROMA Tel fax

2 LEGENDA DALLA NOTA ESPLICATIVA PROGRAMMA ANNUALE 2006 ASSE ARTISTICO ESPRESSIVO ASSE SCIENTIFICO TECNOLOGICO ASSE FISICO LUDICO MOTORIO DALLA RIFORMA DELLA SCUOLA L NOTIZIE RELATIVE AL TERRITORIO

3 Dirigente Scolastico Incaricato dei rapporti enti istit. esterni Vicaria del Dirigente Collaboratore del Dirigente PROF. BRUNO SILVI Enrica Coccia Del Duca prof. Ambra Cacace M. Valeria Pierotti CONSTA DI TRE SCUOLE: G. SOGLIAN Scuola dell infanzia Comunale e Scuola Primaria E. AMALDI Scuola Secondaria di primo grado Liceo Scientifico Pasteur Liceo Classico De Sanctis E. AMALDI NUOVO EDIFICIO Scuola dell Infanzia Statale Scuola Primaria Scuola Secondaria di primo grado Il nostro I.C. è in funzione dal lunedì al venerdì La pulizia degli ambienti è affidata alla società Multiservizi. Il servizio di refezione è gestito dalla ditta RCM / GSM Possono avvalersi del trasporto scolastico coloro che presentino richiesta in tempi utili.

4 SCUOLA Dell Infanzia Comunale Dell Infanzia Statale TOT alunni Alunni stranieri Alunni D.A. Alunni in mensa 26 7 / 26 Primaria G.Soglian Secondaria di primo grado E.Amaldi Gli alunni del nostro Istituto Comprensivo sono 923+com Il nostro Istituto è situato presso il XX Municipio, secondo Municipio di Roma per numero di stranieri residenti. QUARTIERE LA STORTA - OLGIATA Nell Istituto sono presenti 69 extracomunitari provenienti da: PORTOGALLO, BULGARIA, POLONIA, ROMANIA, CROAZIA, EGITTO, BRASILE, ECUADOR, PERU, VENEZUELA, FILIPPINE, SRILANKA, CILE, COLOMBIA. SCUOLA N SEZIONI SEZIONI ANTIMERIDIANE Dell Infanzia Comunale SEZIONI A TEMPO PIENO Dell Infanzia Statale Primaria G.Soglian 1 / 1 5 C-D + I E SPER + B Secondaria di primo grado E.Amaldi 5 5 SEZIONI CLASSI PRIME II E III CHE FANNO A. O.

5 Una sola scuola, un percorso unitario dalla Scuola dell Infanzia alla Scuola Secondaria di primo grado per una formazione che rispetti l unitarietà dell individuo-alunno e ne promuova e valorizzi interessi, attitudini e capacità. Una Scuola che orienta offre, fin dai primi anni di vita, opportunità formative ORIENTANTI, dando a ciascuno la possibilità di misurarsi con il sapere ed il saper fare attraverso: 1.Il potenziamento dei tre assi portanti che da anni caratterizzano il Nostro Istituto; 2. L uso dei Laboratori per l approfondimento e l ampliamento dell Offerta Formativa.

6 VERSO IL CON IL TERRITORIO TERRITORIO UN POF PER UNA SCUOLA CHE ORIENTA ASSE SCIENTIFICO ASSE ARTISTICO ASSE FISICO AMBIENTALE TECNOLOGICO ESPRESSIVO LUDICO MOTORIO IN UNA SCUOLA PER LABORATORI

7 IL NOSTRO ISTITUTO COMPRENSIVO E UBICATO NEI PRESSI DEL PARCO DELL OLGIATA NELLA ZONA NORD DI ROMA ESTENSIONE E ' situato a nord nord-est di Roma, su una superficie di ettari CONFINI A nord i Comuni di Anguillara, Bracciano, Campagnano, Sacrofano,Riano A sud e a est la sponda del Tevere A ovest le pendici di Monte Mario, le vie Acqua Traversa, Cassia, Braccianese. CARATTERISTICHE Territorio estremamente eterogeneo, nel quale coesistono zone consolidate, campagna urbanizzata, agro romano, borgate abusive e centri medioevali. Il nucleo centrale e' situato al ridosso del centro storico, nella zona di Ponte Milvio, la piu' antica, edificata nei primi anni del novecento con una partecipazione rilevante dell'istituto Case Popolari ; il resto è stato costruito a norma del Pano Regolatore del 1931: Corso Francia, Farnesina, Acqua Traversa, con spazi verdi attrezzati al Foro Italico, Parco delle Nazioni, Parco della Farnesina.

8 Fra i nuclei abitativi recenti vanno annoverati : All'interno del G.R.A. Lungo la Via Cassia : i centri residenziali Tomba di Nerone e Grottarossa: Lungo la Via Flaminia : un insediamento produttivo,tor di Quinto, ed un centro residenziale Saxa Rubra. Fuori G.R.A.Lungo la Cassia Un 'area prevalentemente agricola con gli insediamenti urbani della Giustiniana, La Storta, Olgiata, un 'area con forti presenze di abusivismo e spazi verdi in zone agricole come Osteria Nuova, Sacrofanese, Santa Cornelia, nonché l'antico borgo medioevale di Cesano. Lungo la Flaminia : Le borgate storiche Prima Porta e Labaro, sorte fuori del piano regolatore. Gli abitanti del Municipio Roma XX, al 7 giugno 2001, sono La popolazione, pari a quella di una grande città italiana, è in leggero e costante aumento, per i nuovi insediamenti dovuti allo spopolamento progressivo del centro storico. E' il secondo Municipio di Roma per numero di stranieri residenti.

9 Le Scuole nel Territorio Asili Nido Colli d'oro - Largo Foppolo, Fosso del Poggio - Via Fosso del Poggio V.Cassia, Via Cassia, Galline Bianche - Via Baccano, Farnesina - Via della Farnesina, Bellagio - Via Bellagio, Enea Casaccia - Via Braccianese Km.7, Scuole Materne Cumunali Parco di Veio - V. Fosso del Fontaniletto 29b Soglian - L.go Ludovici, 5 (Olgiata) Baccanello - Via Sforzini,40 (Cesano) Baccanello - Angelini Cesano - V. Sforzini, 40 - tel Malborghetto - V. Flaminia Km Cornazzano - V. Tragliatella, La Mimosa - V. Concesio, Arcobaleno - V. S.Daniele del Friuli Primo Dorello - V. Primo Dorello, Colli D'oro - L.go Foppolo, Ferrante Aporti - V. A. Serra, Merelli - V. Malvano, Zandonai - V. Zandonai, Mengotti - V. Mengotti, L'Aquilone - Via Baccano, Vibo Mariano - V. Vibio Mariano, S.Godenzo - V. S. Godenzo, Tomassetti - Via A. Silla, Distretto Scolastico Via S.Godenzo

10 Scuole Materne Statali Via Valle Muricana, Via Baccano, Via Stazione di Prima Porta, Via Cassia, Via Sesto Miglio, Via Morro Reatino Via S.Godenzo Via G.Paravia, Grottarossa, Via Valle del Vescovo, Cesano, Via Sforzini, fax Via Vallombrosa, Via Vibio Mariano, fax Via della Giustiniana km 4, Scuole Elementari Merelli, Via Zandonai fax F.Aporti, Via A.Serra, Mengotti, Via Mengotti Merelli,Via Malvano, Baccano, Via Baccano Prima Porta, Via Stazione di Prima Porta, Via Silla, fax Via Vibio Mariano S.Godenzo, Via S.Godenzo, Sesto Miglio, Via Sesto Miglio, Parco di Veio, Via Fosso del Fontaniletto, 29/b Morro Reatino, Via Morro Reatino Due Case Labaro, Largo Castelseprio, Via Brembio, Grottarossa, Via Valle del Vescovo, Marborghetto, Via Flaminia Km. 19, Olgiata, L.go Lodovici, Concesio, Via Concesio, fax Via Anguillarese, Via Sforzini, Via Cassia Via Isola Farnese,

11 Scuole Medie Statali Via Gallina 28/ B.Buozzi, Via Cassia, Saxa Rubra, Via Baccano n L.go Castelseprio, G.Borghi, L.go Borghi, Via Sesto Miglio, Via Cassia, Via della Maratona, Vallombrosa, Via Vallombrosa, Via R.Santoliquido, Via Maurizio Giglio, F.S. Nitti, Via F.S.Nitti, Cesano - Via Tulliana, Cesano - Via Orrea, Cesano - Via Sforzini, Osteria Nuova - Via Quero, CENTRI SPORTIVI Robur et Labor Basket Tel Fax S.M.S. B. Buozzi, Via Gallina, Roma Basket - Minibasket Oratorio della Giustiniana 1) 48 C.D. Tomassetti, Via Sella, Roma 2) Scuola Media "De Filippo", Via del VI Miglio, Roma Ginn. Bambini Minivolley Minibasket Pallavolo Circolo Didattico Soglian, L.go Ludovici, Roma La Storta Tel Ginn. Generale Aerobica - Step Pallavolo Minivolley

12 DI.A.DA. Sport Tel )170 C.D. "Soglian" Largo Ludovici, Roma 2) Scuola Media "Buozzi" Via Cassia Roma Ginn. Artistic/ Ritmica Minibasket Ballo Latino Americano Ginnastica Artistica CE.A.L.S. Olgiata Tel C.D. "Angelini Cesano" Via Sforzini, Roma Ginn. Generale Danza Classica e Moderna Ragazzi/e Cassia Husky Tel Scuola E. Amaldi Via Gallina, Roma Ritmica Ginn. Adulti CIRCOLO OSTERIA NUOVA Roma (RM) - VIA BRACCIANENSE 771 tel: POLISPORTIVA SELVA CANDIDA Roma (RM) - VIA GIRARDI GUGLIELMO 250 tel: TENNIS CLUB LE MOLETTE Roma (RM) - VIA DEL CASALE DI S. NICOLA 37 tel: A.S. BODY KING EVOLUTION Roma (RM) - VIA CASSIA 1766/B tel:

13 MODIFICHE DELLA LEGGE MORATTI PER UNA SCUOLA PUBBLICA, DI QUALITA, PER TUTTI E CHE NON LASCI INDIETRO NESSUNO ( MINISTRO FIORONI, 31 AGOSTO 2006) Eliminate le 18 ore di insegnamento affidate ad un solo docente della prima, seconda e terza elementare; Disapplicato il portfolio delle competenze: libretto che accompagna l alunno dalla prima elementare e sul quale gli insegnanti, la famiglia documentano la storia dello studente dall infanzia all adolescenza; Disapplicati i tutor degli alunni che cura le relazioni con le famiglie, la documentazione del percorso formativo dell allievo, l orientamento, etc., con gli altri docenti di classe.(su questa figura il Ministero deve concludere una trattativa sindacale per i maggiori oneri che la Riforma introduce) Le attività di dopo mensa e le attività opzionali tornano ad essere considerate nel curricolo ed obbligatorie: RIPRISTINATI IL TEMPO PIENO E IL TEMPO PROLUNGATO

14 NEI SEGUENTI LABORATORI LABORATORI SOGLIAN AMALDI AMALDI DUE SCIENTIFICO Consta di un giardino, di uno spazio coltivato a orto, di uno stagno con relativo ambiente e di un aula attrezzata con acquari, terrari ecc. Attrezzato con impianto idrico,piastre elettriche, computer, banconi da lavoro. Sono a disposizione degli alunni collezioni di minerali e rocce, microscopi, kit di chimica, di meccanica dei fluidi, un Giardino in allestimento LABORATORIO ARTISTICO E DI ATTIVITA ESPRESSIVA LABORATORIO DI CUCINA O DELLE TRASFORMAZIONI LABORATORIO DI INFORMATICA LABORATORIO PER LE ATTIVITA MUSICALI E TEATRALI PALESTRA Attrezzato con piani e pareti per la pittura, il collage, e vaie attività manipolative. Dispone di un forno per la ceramica. Completamente arredato, privilegia l interscambio culturale finalizzato all integrazione degli alunni stranieri L aula di informatica conta postazioni in rete Si utilizza la palestra, attrezzata con un palco di ampie dimensioni. Sono disponibili inoltre audiovisivi e videoregistratori LABORATORIO AUDIOVISUALE.Dispone di un palco per piccole manifestazioni e di un videoproiettore con schermo panoramico. Palestra attrezzata. Ampio giardino. acquario ecc. Dispone di una sala attrezzata con tavoli e materiali per le attività di pittura, ceramica (forno di cottura) ecc. Si può utilizzare, qualora lo richieda la programmazione di istituto, il laboratorio scientifico. In allestimento / In allestimento La scuola dispone di una SALA MUSICA insonorizzata e acusticamente corretta.il locale viene utilizzato anche in orario extracurricolare, a pagamento, per corsi di pianoforte, violino, flauto traverso, chitarra ecc. E a disposizione degli alunni una SALA TEATRO di ampie dimensioni, attrezzata con un palcoscenico. Queste aule speciali vengono anche utilizzate per proiezioni su grande schermo con video proiettore. Inoltre sono disponibili videoregistratori, episcopio, lavagna luminosa ecc. Grande palestra attrezzata e campo esterno illuminato. SALA MUSICA in allestimento Grande palestra attrezzata. Ampio giardino /

15 Il Collegio dei Docenti di settembre ha approvato il Piano delle attività presentato dal Dirigente Scolastico. Ha riconfermato all unanimità la Mission della Scuola attraverso la scelta dei tre Assi portanti che da anni caratterizzano il Piano dell Offerta Formativa di tutte le attività dell Istituto Comprensivo che comprende la Scuola dell Infanzia Comunale, la Scuola Elementare G.Soglian, la Scuola Media E. Amaldi. Anche quest anno si riconferma l esigenza di potenziare le attività individuate nell asse scientifico artistico motorio. Per l ANNO SCOLASTICO La contrattazione di Istituto ha assegnato per il FINANZIAMENTO DIDATTICO GENERALE A02 la somma di ,12 per le spese riferite alla realizzazione dei tre assi del POF che caratterizzano questo Istituto Comprensivo. Suddette attività usufruiscono del contributo volontario dei genitori, dall avanzo mensa degli anni precedenti e del contributo del ROTARY CLUB

16 Nell anno scolastico 2005/2006 la quota eccedente l attivita frontale con gli alunni e di assistenza alla mensa verra, in ogni classe, totalmente destinata a: Recupero strumentale e didattico di alunni diversamente abili o con ritardo nei processi di apprendimento, mediante l insegnamento individuale e/o individualizzato anche attraverso la formazione di gruppi misti; Inserimento nella classe di alunni provenienti da realta scolastiche diverse; Inserimento di alunni stranieri e/o extracomunitari,mediante attivita che favoriscono la conoscenza della lingua italiana; Recupero didattico-strumentale degli alunni rimasti per lunghi periodi lontani dalla scuola; Attivita di arricchimento, approfondimento e potenziamento delle varie discipline; Attivita opzionali.

17 I genitori rappresentanti di classe con gli insegnanti,riunitisi nei Consigli di classe della Scuola Media il giorno e nei Consigli di interclasse della Scuola Elementare il giorno hanno condiviso nella Programmazione Didattica, in stretto rapporto con il P.O.F., con lo scopo di estendere le esperienze degli alunni, valorizzarne le capacità e ampliarne gli interessi, le seguenti iniziative coerenti con gli assi del Piano dell Offerta Formativa. Il Consiglio d Istituto, costituito dai seguenti consiglieri: Amatucci Fausto Ascenzi Umberto Bianchini Carlo Cacace Ambra Carpena Luciana Cicci Sandro Coccia Enrica Ferito Giuseppe Giannotti Sabrina Guidi Franco Lenton Trailo Daniela Midolla Fulvia Nicolosi Carmela PesaroPaolo Petrucci Lauretta Quintavalle Leonardo Riccardo Adriana Spurio Luigina il / /06 ha approvato il Programma Annuale delle Attività per l A.S. 2005/2006

18 Tutti i Progetti sono riconducibili ai tre Assi: ASSE FISICO LUDICO MOTORIO ESPRESSIVO ASSE ARTISTICO ASSE SCIENTIFICO AMBIENTALE/TECNOLOGICO Scuola dell Infanzia Comunale Asse scientifico Asse artistico Asse ludico-motorio Progetto partecipanti Progetto partecipanti Progetto partecipanti

19 ASSE ARTISTICO ESPRESSIVO SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Attività/Progetti Classi coinvolte finanziamento Attività/Progetti Classi coinvolte finanziamento Potenziamento area TUTTE Potenziamento area TUTTE artistica con interventi di esperti artistica con interventi di esperti Cento disegni per un anno? Cento disegni per un anno Concerto di Natale TUTTE Sì Per non dimenticare TUTTE NO Concerto di Primavera II-B-C-D IIIA Sì Mostra finale di manufatti TUTTE Sì Uso dei laboratori tutte NO Attività teatrale Tutte NO Teatro TUTTE Sì Saggio strum. di Natale TUTTE Sì Presepe a Scuola II B-C-D /V C-D Sì Coro di Natale in continuità e presepe vivente 6 gruppi della Sezione sperimentale in continuità con la Scuola dell infanzia comunale e la sezione C della Scuola media Sì Coro di Natale IC in continuità con la sezione sperimentale della Scuola Elementare Lavoro su vetro IIIC-D NO Concorso MIUR IC Sì LA SHOAH Ricamo IIC-D NO Mercatini equo e solidale TUTTE NO Adottiamo un monumento Tutte le V della scuola Sì primaria, IV gruppo sperimentale e le I della scuola secondaria di primo grado.in continuitàe la IIC A/O tenute dai genitori 6 classi della Sezione NO sperimentale in continuità con la Scuola dell Infanzia comunale Inconsupertrafra 6 classi della Sezione Sì sperimentale in continuità con la Scuola dell infanzia comunale Intermundia 6 classi della Sezione Sì sperimentale Ceramica e Pitturae TUTTE NO Invito alla lettura 6 classi della Sezione NO sperimentale Biblioteca tutte sì Coro multietnico 6 classi della Sezione sperimentale Attività di laboratorio tutte NO Scuola in contra scuola Orchestra sinfon ica Chioggia Teatro di strada 6 classi della Sezione sperimentale NO Adottiamo un monumento Tutte le V della scuola primaria, IV gruppo sperimentale e le I della scuola secondaria di primo grado.in continuitàe la IIC Biblioteca Tutte NO Leggere la città 6 classi della Sezione sperimentale NO Cineforum tutte No Cineforum tutte Sì DECOUPAGE IC Concorso di scruittura tutte sì Approfondimento culturale,la vita dei bambini al tempo di Gesù Festa colorata di fine anno IB-VB NO Progetto La fragola.it il quotidiano on line 6 classi della Sezione sperimentale in continuità con la Scuola dell Infanzia comunale Sì Saggio musico teatrale di fine anno Tutte Sì Sì Sì

20 1 )per l Asse Artistico-Espressivo è previsto un finanziamento di ,00 così distribuito: 1 a)laboratorio pittura, disegno, ceramica, scultura,ecc : Euro 1.450,00 Euro 2.250,00 per l acquisto del materiale di facile consumo e piccole attrezzature integrative-aggiuntive da usare esclusivamente nella Scuola Secondaria di primo grado per l acquisto del materiale di facile consumo e piccole attrezzature integrative-aggiuntive da usare esclusivamente nella Scuola Primaria; il laboratori è a disposizione anche degli alunni della Scuola materna Comunale che avendo avuto finanziamenti propri utilizzeranno materiali propri. 1 b)laboratorio poesia, letteratura, cinematografia: Euro 700,00. Per l ampliamento formativo dell area artistica nella Scuola Primaria anche con finalità di accoglienza, ricevimento,documentazione, editoria, ecc 1 c)laboratorio musicale: Euro 1.200,00 Per gli alunni della Scuola secondaria di primo grado (classi di II) (concerti per alunni e genitori,opera lirica serale) Euro 1.300,00 Per gli alunni della Scuola Primaria / dell infanzia per 2 esecuzioni musicali.

21 1 d)laboratorio teatrale: Euro 1.200,00 Euro 1.100,00 Per gli alunni della I media, contributo pro-capite per il costo del biglietto d ingresso ad una soirè teatrale in un teatro importante (ai docenti,uno ogni 15 alunni, e/o ai rappresentanti di classe il costo del biglietto è rimborsato per intero). Con fondi della mensa, per gli alunni della Scuola elementare, per quelle rappresentazioni teatrali che gli alunni realizzano con la creazione di un testo e della libera espressione. Il finanziamento riguarda acquisti di materiale di facile consumo. 1e) Concerto di Primavera: Euro 1671,39 Da utilizzare per l acquisto di strumenti, facile consumo, addobbi per l orchestra nella Scuola primaria. ecc. Ai fondi previsti per detti laboratori dell Asse Artistico dovranno essere aggiunte le quote versate dai genitori di Euro 25.

22 ASSE FISICO LUDICO MOTORIO SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Attività/Progetti Classi coinvolte finanziamento Attività/Progetti Classi coinvolte finanziamento Playball ID-IIB-IIIC-IIID-IIIB- Sì Giochi sportivi tutte Sì IVB-VB studenteschi Misica e movimen to Primo gruppo NO sperimentale-ib Giochi di squadra IB NO Minitornei tutte Sì Manifestazioni sportive tutte NO Pallavolo tutte NO Mel-ball IIC-D IC VD-C IVD-C NO tennis IIB A/O tenute dai genitori 6 classi della Sezione NO sperimentale in continuità con la scuola dell infanzia comunale Attività di laboratorio 6 classi della Sezione sperimentale NO Giochi sportivi studenteschi IVB NO Manifestazione di fine anno TUTTE Sì Saggi di fine anno TUTTE Sì 2 ) per l Asse Fisico Ludico Motorio è previsto un finanziamento di Euro 5.318,49 così distribuito: 2 a) Euro 1.200,00 2 b) Euro 1.200,00 2c) Euro 1.300,00 2 d) Euro 1618,49. Per feste ludico motorie di fine anno per la scuola secondaria di primo grado. Per feste ludico motorie di fine anno per la scuola primaria. Per l acquisto di piccole attrezzature: magliette, attestati,ecc. per la scuola secondaria di primo grado. Per l acquisto di materiali di piccola Entità per la palestra della scuola primaria (Tamburelli, ) Ai fondi previsti per detti laboratori dell Asse Fisico Ludico Motorio dovranno essere aggiunte le quote versate dai genitori di Euro 25.

23 ASSE SCIENTIFICO AMBIENTALE TECNOLOGICO SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Attività/Progetti Classi coinvolte finanziamento Attività/Progetti Classi coinvolte finanziamento Settimana della cultura scientifica Tutte Settimana della cultura scientifica Tutte Ed ambientale IIID-IB NO Ed. Ambientale Tutte NO Ed. alla salute tutte Sì Progetto FAO Agricoltura etnia, partenariato con Bur Kina Faso 6 classi della Sezione sperimentale in continuità con la Scuola dell Infanzia comunale IIIB-IIIC-IIID Concorso matematico:kangaurau III Calendario IB Attualità scientifica tutte metereologico Progetto Roma Africa, TUTTE Ed. all affettività tutte Scuola di solidarietà Orto e giardino IIC-D IIB Ed.stradale tutte Attività di laboratorio TUTTE Parchincittà prime Attività tecnicoscientifica VB Ed. stradale tutte Ed. Ecologica tutte NO Laboratorio di chimica I-II-IIIB NO Nutrire la mente 6 classi della Sezione NO combattere la fame sperimentale in continuità con la Scuola dell Infanzia comunale Geografia Astronomica VB NO Astronomia IIIB-IB NO Ed. Alimentare TUTTE NO Scienze tutte NO dell Alimentazione A/O tenute dai genitori 6 classi della Sezione NO AMA:gioco dei rifiuti IIB-IIC-IB NO sperimentale in continuità con la Scuola dell Infanzia comunale Progetto Gents, in collaborazione con il parco di Bracciano e Martignano IIC-D Sì Sì 3) per l Asse Scientifico Ambientale Tecnologico è previsto un finanziamento di Euro 8.300,00 così distribuito: 3a) Euro 1.600,00 A sostegno delle attività scientifico ambientali tecnologiche per gli alunni della scuola materna primaria; per l organizzazione della settimana scientifica per l allestimento di orti, lo sviluppo dello stagno, la coltivazione dei fiori, piante, ecc 3 b)

24 Euro 1.100,00 A sostegno delle attività scientifico ambientali tecnologiche per gli alunni della scuola secondaria di primo grado; per l organizzazione della settimana scientifica per l allestimento di orti, lo sviluppo dello stagno, la coltivazione dei fiori, piante, ecc 3 c) Euro 1.500,00 Per acquisti di sussidi didattici e materiali inventariabili per il laboratori scientifico della scuola primaria. 3 d) Euro 1.000,00 Per acquisti di sussidi didattici e materiali inventariabili per il laboratori scientifico della scuola secondaria di primo grado. 3 e) Euro 1.000,00 Per acquisti di facile consumo necessari per la realizzazione della settimana della cultura scientifica per la scuola primaria. Euro 1.300,00 Per acquisti di materiale di facile consumo necessari per la realizzazione della settimana della cultura scientifica per la scuola secondaria di primo grado. Ai fondi previsti per detti laboratori dell Asse Scientifico Ambientale Tecnologico dovranno essere aggiunte le quote versate dai genitori di Euro 25.

25 ALTRI PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Attività/Progetti Classi coinvolte finanziamento Attività/Progetti Classi coinvolte finanziamento Progetto sperimentazione 6 gruppi sezione Sì Progetto I-II C Sì ex art. 3 D.P.R. 419) GIA sperimentale e la sperimentazione ex art. AGLI ATTI DEL sezion C della scuola 3 D.P.R. 419) GIA AGLI PROVVEDITORATO AGLI dell infanzia comunale ATTI DEL STUDI PROVVEDITORATO AGLI STUDI Compresenze Tutte NO Corsi di potenziamento Tutte le prime e Sì seconde Italiano per stranieri Tutte Sì Italiano per stranieri Tutte Sì Legge 626 Tutte Sì Legge 626 Tutte Sì Legge 626 con intervento Tutte Sì Legge 626 con Tutte Sì di un esperto esterno intervento di un esperto esterno Orientamento Tutte NO Orientamento Tutte NO Educazione alla salute Prevenzione patologie derm. Progetto genitori A/O I B/C/D II B/C/D I e II gruppo sez. sperim. Sei gruppi sez. sperim. In continuità con la scuola dell infanzia NO NO Orientamento con supporto esterno Sportello psicologico Collaborazione conl Aires Tutte le terze classi dell istituto Visite e viaggi d istruzione tutte NO Visite e viaggi d istruzione Tutte Campo scuola V B-C-D Sì Viaggio d istruzione IB/D IIA/B/C/D/E IIIB/C/D Mini-campo Primi gruppi della Sì Campo Scuola della II-IC in continuità con la sezione sperimentale Continuità sezione sperimentale in continuità con la della Scuola Elementare scuola dell infanzia comunale Continuità 6 gruppi sezione sperimentale e la sezion C della scuola dell infanzia comunale Tutte Sì Continuità I C Sì Aggiornamento Tutte Sì Aggiornamento Tutte Sì Progetto biblioteca Tutte Sì Progetto biblioteca Tutte Sì Informatica e sito web Tutte Sì Informatica e sito web Tutte Sì Formazioni classi Tutte le I ev Sì Formazione classi Tutte le prime Sì GLH Tutte Sì GLH Tutte Sì Incarichi orari Tutte Sì Incarichi orari Tutte Sì Progetto Commissioni Tutte Sì Progetto Commissioni Tutte Sì FFSS Tutte Sì FFSS Tutte Sì Progetto collaboratore / Sì Progetto collaboratore / Sì del Dirigente Scolastico vicario del Dirigente Scolastico Auto-valutazione Tutte Sì Auto-valutazione Tutte Sì Valutazione esterna Tutte le classi II e IV dell istituto Sì Valutazione esterna Tutte le classi prime Sì Sì Sì NO Sì

26 P2 Progetto informatica Affidare a personale docente interno o esterno il laboratorio di informatica nella scuola primaria e secondaria di primo grado con contratti d opera; Per acquisto mat. Facile consumo per laboratori e sito web Manutenzione computer, stampanti,ecc. e Laboratorio informatica. Per aggiornamento del sito web dell I.C. P3 Progetto fondo istituzione Scolastica Costituiscono progetto per l a.s. 2005/2006 da sottoporre a contrattazione d Istituto con le RRSSUU P4 Progetto Diffusione Musica Questo Progetto è finanziato interamente dai fondi trattenuti dal pagamento delle fatture dovute alla GSM per multe addebitate alla ditta erogatrice dei pasti per audiomusica, conferenze, feste sala mensa, in sonorizzazione palestra, ecc P6 Progetto Laboratorio Musicale Per la diffusione sul territorio dell educazione musicale, mediante l utilizzo mediante contratti d opera di docenti reperiti sul libero mercato.i fondi saranno utilizzati anche per l acquisto di strumenti mancanti per la scuola G.Soglian- E.Amaldi in considerazione che il laboratorio è stato affidato, dall a.s. 2005/06 all Associazione Musicanova che utilizza strumentazione, docenti ecc propri. P 7 PROGETTO A.D.A.

27 Fondi a disposizione per gli Alunni Diversamente Abili della Scuola primaria e secondaria di primo grado dell Istituto. P9 - Progetto musica e Play Ball P10 - Progetto Sviluppo delle tecnologie didattiche e delle infrastrutture Acquisti di Impianti e macchinari per locali ad uso ufficio, laboratori, informatica, protocollo informatico, armadi blindati, ecc. Materiale tecnico specialistico Materiale informatico P24 - Progetto Potenziamento dell autonomia didattica,organizzativa, di ricerca delle istituzioni scolastiche e per le relative iniziative di formazione e aggiornamento Per l autoformazione ed aggiornamento del personale ATA e docente sono disponibili dei fondi. P 32 Processo immigratorio Attività a favore di alunni extra comunitari con difficoltà nella lingua italiana (processo immigratorio) finanziato con fondi dello Stato finalizzati. P 50 PROGETTO BIBLIOTECHE/ TEATRO P51 PROGETTO SICUREZZA L 626

28 P52 PROGETTO USCITE DIDATTICHE Le uscite didattiche dovranno potenziare le aree indicate nella MISSION del nostro Istituto. P53 PROGETTO EDUCAZIONE ALLA SALUTE Sportello psicopedagogico Affidamento ad un esperto eterno di un progetto per interventi di natura psicopedagogia per il miglioramento delle relazioni scolastiche: -rapporti degli alunni con i coetanei, con lo studio, con i docenti, con le famiglie. Per la Scuola Media per le classi I e II media per una volta a settimana da Marzo 2006 a Dicembre, Gennaio P54 - Progetto Mensa autogestita Questo progetto ha la funzione di gestire il servizio mensa fornito sia agli alunni che ai docenti aventi diritto includendo anche i fondi che l U.S.R. eroga per rifondere il Comune di Roma dei pasti forniti ai docenti statali. P 55 PROGETTO sperimentazione ente locale a.s. 99/00 Finanziato dal Comune di Roma per la realizzazione del Progetto delle classi sperimentali della Scuola Primaria..CONTINUITà SCUOLA DELL INF.- SCUOLA primaria..continuita SCUOLA primaria SCUOLA secondaria di I grado.presenza DEI GENITORI NELLA SCUOLA PER LA GESTIONE DEI LABORATORI

29 P 56 Progetto Pronto intervento Questo progetto è finanziato dai fondi del Comune di Roma per la piccola manutenzione dell edificio. P 58 Progetto Una scuola per laboratori PROGETTI SOLIDARIETA SCUOLA ELEMENTARE SCUOLA MEDIA Classi coinvolte finanziamento Attività/Progetti Classi coinvolte finanziamento Roma- Africa Scuola di Tutte NO Per non dimenticare III A/B/C NO solidarietà Movimondo: un compleanno per Kunhinga IV C/D NO Il mercato equo e solidale Tutte NO Progetto FAO Partenariato con Burkina Faso Sei gruppi sez. sperim In continuità con la scuola dell infanzia comunale. NO La scuola e l adozione a distanza Ogni giorno un giorno felice Tutte NO Ogni giorno è un giorno di gioia Nutrire la mente Sei gruppi sez. NO La scuola incontra un combattere la fame sperim. centro anziani In ricordo della Shoah Sei gruppi sez. sperim. NO Progetto FAO agricoltura Sei gruppi sez. NO etnia sperim. Scuola incontra scuola IV e V gruppo sez. NO sperim. Intermundia: coro Sei gruppi sez. sperim. Sì Mercatino di multietnico beneficenza Colora l Africa Sez. sperimentale no IV C-D Tutte Tutte Tutte le prime tutte NO NO NO Sì P 32 ACCOGLIENZA ALUNNI STRANIERI Processo Immigratorio Attività a favore degli alunni extra comunitari con difficoltà nella lingua italiana (processo immigratorio) finanziato con fondi dello Stato:

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO C. LEVI MANIACE RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 AUTOANALISI D ISTITUTO Anno scolastico 2012/2013 RELAZIONE In data

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

CIRCOLARE 283 MARTEDI 12/06/2012

CIRCOLARE 283 MARTEDI 12/06/2012 MINISTERO ISTRUZIONE UNIVERSITÀ E RICERCA Istituto Statale Istruzione Secondaria Superiore Betty Ambiveri Sede: Via C. Berizzi, 1 24030 Presezzo (BG) 035/610251 Fax 035/613369 Cod. Fisc. 82006950164 http://www.bettyambiveri.it

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Presentazione Progetto Sport di Classe

Presentazione Progetto Sport di Classe Presentazione Progetto Sport di Classe a sostegno dell attività motoria e sportiva nella scuola 1 GOVERNANCE dello sport a scuola MIUR - CONI - Promuove il riconoscimento in ambito scolastico del valore

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012.

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012. Circolare interna n. 25 Ai docenti Al DSGA Alla segreteria alunni Alla segreteria docenti E, p.c. ai collaboratori scolastici Ve Mestre, 15 settembre 2011 Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s.

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s. ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Sede Centrale: Scuola Media Statale "San Francesco d'assisi" Via Jonghi, 3-28877 ORNAVASSO (VB) - cod. fiscale 84009240031

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14 STTUTO COMPRENSVO UGO FOSCOLO SCUOLA SECONDARA D 1 GRADO PANO ANNUALE DELLE ATTVTA' A.S. 2013/14 PROT. N. 5991 /A-19 Vescovato, 19/09/2013 Data Giorno Sedi scolastiche Classi Orario Durata ATTVTA' COLLEGO

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime -

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Progetto Continuità" Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria 2010-11 11 Anno Scolastico 2010 Funzioni Strumentali A. Rubino Scuola Infanzia P. Stramonio Scuola

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale UFFICIO III - Politiche formative e rete scolastica U.O. 2: Fondi Strutturali dell

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria SCHEDA PROGETTO (ex art. 9 CCNL 2006-2009) Dati identificativi dell'istituto Nome scuola/tipologia Scuola

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

PROTOCOLLO DIVERS-ABILITÀ

PROTOCOLLO DIVERS-ABILITÀ PROTOCOLLO DIVERS-ABILITÀ Amministrazione Comunale Amministrazione Scolastica Zanica I.C. Zanica Commissione Inter-istituzionale La Commissione Inter-istituzionale è una commissione mista tecnico-politica

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la Buona Scuola di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti Genesi Principi Finalità Metodologia e didattica Apertura

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

Rapporto di autovalutazione

Rapporto di autovalutazione Rapporto di autovalutazione Sommario 1. Codice meccanografico istituto principale...3 2. Griglie di autovalutazione...3 1.1 Esiti...3 1.2 Contesto e risorse...4 1.3 Processi...5 3. Individuazione obiettivi

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti M.I.U.R. - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casalotti n. 259-00166 Roma tel. 06 61560257 fax 06 61566568 - C.F. 97714450588 Cod. mecc. RMIC8GM00D Plesso scuola primaria:

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13

SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13 SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13 STRUTTURE PULIZIA AMBIENTI 12 10 8 6 4 2 servizio di pulizia efficiente 10 0,0 AMBIENTI ADEGUATI ALLA FUNZIONE 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 AMBIENTI

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s.

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s. n..reg.iscriz. n..matr. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Classico e Linguistico Statale ARISTOFANE 00139 ROMA - VIA MONTE RESEGONE, 3 068181809 - FAX

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Ministero dellʼistruzione, dellʼuniversità e della Ricerca Direzione Generale per gli Affari Internazionali. Il sistema educativo italiano

Ministero dellʼistruzione, dellʼuniversità e della Ricerca Direzione Generale per gli Affari Internazionali. Il sistema educativo italiano Ministero dellʼistruzione, dellʼuniversità e della Ricerca Direzione Generale per gli Affari Internazionali Il sistema educativo italiano 29 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca (MIUR)

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci di Sorbolo-Mezzani a.s. 2013-2014 PREMESSA Essere alfabetizzati nella nostra lingua costituisce un buon indicatore,

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Anno scolastico 2013-2014 Verbale n. 1 Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Il 2 Ottobre 2013, alle ore 16.30, si riunisce il Consiglio di Istituto del Comprensivo 1 di Frosinone nell aula

Dettagli

1 O. NEURATH, Il viaggio

1 O. NEURATH, Il viaggio ...Siamo come dei marinai che debbono ricostruire la loro nave in mare aperto... Essi possono usare il legname della vecchia struttura per modificare lo scheletro e il fasciame dell'imbarcazione, ma non

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

1 Circolo Didattico di Abbiategrasso

1 Circolo Didattico di Abbiategrasso 1 Circolo Didattico di Abbiategrasso Anno Scolastico 2011/2012 1 Indice Mappa pag. 3 La struttura del Circolo pag. 4 Premessa pag. 5 Obiettivi formativi Scuola dell Infanzia pag. 7 Obiettivi Formativi

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ DCPL07 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO v. Marconi, 62 15058 VIGUZZOLO (AL) Tel. 0131/898035 Fax 0131/899322 Voip 0131974289 Mobile 3454738373 E_mail: info@comprensivoviguzzolo.it

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze VISTO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, recante approvazione del testo

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri MPI - USP di Padova Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Centro D.A.R.I. Una scuola per tutti Percorso di formazione per docenti Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri I parte a cura

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

GLI INFORTUNI NELLE SCUOLE. Maria GULLO e Marilù TOMACIELLO INAIL Piemonte

GLI INFORTUNI NELLE SCUOLE. Maria GULLO e Marilù TOMACIELLO INAIL Piemonte Maria GULLO e Marilù TOMACIELLO INAIL Piemonte Perché questa particolare attenzione sugli infortuni? L'analisi degli incidenti/infortuni costituisce un momento di Art. 29 comma 3 Dlgs 81/08 fondamentale

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Indice (cliccabile) Premessa Terziarizzazione Regole per la definizione degli organici di ciascun profilo o DSGA o Assistenti Tecnici

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli