Una finestra sul 6 Censimento generale dell agricoltura. Mario Perosino Responsabile dell Ufficio regionale di censimento del Piemonte

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Una finestra sul 6 Censimento generale dell agricoltura. Mario Perosino Responsabile dell Ufficio regionale di censimento del Piemonte"

Transcript

1 Una finestra sul 6 Censimento generale dell agricoltura Mario Perosino Responsabile dell Ufficio regionale di censimento del Piemonte

2 Perché e come

3 Il 6 censimento dell agricoltura 2010 è stato progettato sulla base: - del programma mondiale della Fao per il censimento 2010; - del regolamento (CE) n. 1166/2008 relativo alle indagini sulla struttura delle aziende agricole e all indagine sui metodi di produzione agricola; - del regolamento (CEE) n. 357/79 concernente le indagini statistiche sulle superfici viticole.

4 MODULO DI BASE DEL CENSIMENTO MODULI COMPLEMENTARI INDAGINI AGRICOLE IL SISTEMA INTEGRATO DELLE STATISTICHE AGRICOLE (Fao, Programma mondiale del censimento dell agricoltura 2010)

5 Acquacoltura e silvicoltura Superfici aziendali Manodopera Irrigazione e gestione dell acqua MODULO DI BASE DEL CENSIMENTO CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE Servizi agricoli MODULI COMPLEMENTARI Caratteristiche demografiche e sociali Pratiche agricole INDAGINI AGRICOLE Coltivazioni e allevamenti

6 Principali novità rispetto ai censimenti precedenti: - la rete di rilevazione è stata definita su base regionale in funzione del modello organizzativo scelto da ciascuna Regione; - la lista precensuaria è stata fornita direttamente dall Istat mediante il ricorso a fonti amministrative; - la registrazione dei questionari è stata effettuata elettivamente dalla rete di rilevazione.

7 Rete di rilevazione La Regione Piemonte ha optato per il modello ad alta partecipazione, coinvolgendo gli enti territoriali. Tale modello ha comportato: - la responsabilità diretta della Regione nella definizione e nel controllo dell assetto organizzativo (compreso il controllo del rispetto delle norme sulla privacy e sul segreto statistico); - il coordinamento di tutte le fasi della rilevazione (con il supporto dell Istat), dalla formazione ai tecnici e ai rilevatori, alla registrazione, controllo, correzione e diffusione dei dati provvisori.

8 6 Censimento generale dell agricoltura: il piano regionale e la costituzione degli UCC URC CTR UTC 1 UTC n UTC 8 CTT 1 CTT n CTT 8 RIT 1 RIT n RIT 8 rpcic CiC a, b CiC n UCC 1 UCC UCC UCC 315 UIC a UCC 315 UIC b Incontri provinciali per la predisposizione della rete di rilevazione

9 Rete di rilevazione

10 Rete di rilevazione

11 Rete di rilevazione (esempio della Provincia di Alessandria) 190 comuni 50 UCC/UIC 20 CIC

12 Lista precensuaria ed esiti della rilevazione Censimento 2000 Catasto rilevata non rilevata non esistente IVA Cciaa dich. redditi Teramo Agea nel complesso numero di aziende (in migliaia)

13 Registrazione dei questionari aziende piemontesi (pari al 4,1% del totale) hanno compilato il questionario via web

14 Aziende per titolo di studio del capo azienda laurea scuola media superiore scuola media inferiore scuola elementare nessuno 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60%

15 Aziende per titolo di studio del capo azienda laurea scuola media superiore scuola media inferiore scuola elementare nessuno 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60%

16 I risultati (provvisori)

17 Perché e secondo quale accezione i risultati sono definiti ancora provvisori dall Istat: - il processo di controllo e validazione non è ancora concluso; - non tutte le variabili sono state trattate nello stesso tempo (variabili primarie e secondarie); - alcune variabili secondarie consentono una territorializzazione più precisa delle informazioni rilevate.

18

19 Dimensione economica delle aziende agricole

20 Peso economico delle Province

21 1970 4,8 ha ,0 ha Superficie media aziendale ,8 ha ,0 ha ,8 ha Italia: 7,9 E-R: 14,6 Lomb: 18,4 Ven: 6,7 Tosc: 10,1 Puglia: 4,7 Sic: 6,3 UE27: 12,6 UE15: 22,0 F: 52,1 D: 45,7 UK: 53,8 E: 23,8

22 ,8% ,0% % (SAU/superficie territoriale) ,1% ,1% ,3% evoluzione della SAU 1970: km 2 (indice 100,0) 1982: km 2 (indice 89,2) 1990: km 2 (indice 82,0) 2000: km 2 (indice 78,2) 2010: km 2 (indice 76,7)

23 Variazione della SAU rispetto al 2000 % (SAU SAU2000) / SAU2000

24 1970 3,8 % ,9 % % (superficie a vite/superf. territoriale) ,4 % ,1 % ,8 % evoluzione della superficie a vite 1961: ha (indice 100,0) 1970: ha (indice 73,6) 1982: ha (indice 56,7) 1990: ha (indice 47,0) 2000: ha (indice 40,2) 2010: ha (indice 35,4)

25 Evoluzione della superficie a vite secondo i censimenti generali dell'agricoltura Istat numeri indici (1961=100) (1961) 2 (1970) 3 (1982) 4 (1990) 5 (2000) 6 (20 10) censimento Alessandria Asti Cuneo altre Province totale Piemonte

26 Età dei conduttori delle aziende con vite (prevalenza in termini di numero di aziende) Età dei conduttori delle aziende con vite (prevalenza in termini di superficie a vite) 18% 40% 21% 20%

27 Carico zootecnico ,36 UBA/ha ,99 UBA/ha

28 Giovani e meno giovani

29 Strategie di diffusione

30 La diffusione dei risultati è ispirata a questi criteri: - diffusione cartacea: lo stretto necessario (sostanzialmente, articoli sulla rivista Quaderni della Regione Piemonte Agricoltura );

31 La diffusione dei risultati è ispirata a questi criteri: - diffusione cartacea: lo stretto necessario (sostanzialmente, articoli sulla rivista Quaderni della Regione Piemonte Agricoltura ); - diffusione via web: - integrazione e complementarietà con l Istat e le altre Regioni ; - raccordo con il sistema regionale delle autonomie; - applicazione di nuovi approcci (storytelling, data visualization).

32 La diffusione dei risultati è ispirata a questi criteri: - diffusione cartacea: lo stretto necessario (sostanzialmente, articoli sulla rivista Quaderni della Regione Piemonte Agricoltura ); - diffusione via web: - integrazione e complementarietà con l Istat e le altre Regioni ; - raccordo con il sistema regionale delle autonomie; - applicazione di nuovi approcci (storytelling, data visualization).

33 La diffusione dei risultati è ispirata a questi criteri: - diffusione cartacea: lo stretto necessario (sostanzialmente, articoli sulla rivista Quaderni della Regione Piemonte Agricoltura ); - diffusione via web: - integrazione e complementarietà con l Istat e le altre Regioni ;

34

35

36

37 La diffusione dei risultati è ispirata a questi criteri: - diffusione cartacea: lo stretto necessario (sostanzialmente, articoli sulla rivista Quaderni della Regione Piemonte Agricoltura ); - diffusione via web: - integrazione e complementarietà con l Istat e le altre Regioni ; - raccordo con il sistema regionale delle autonomie; - applicazione di nuovi approcci (storytelling, data visualization).

38

39

40

41

42

43

44 Le prospettive

45 Il censimento è al centro del sistema integrato delle statistiche agricole. MODULO DI BASE DEL CENSIMENTO MODULI COMPLEMENTARI INDAGINI AGRICOLE

46 Il censimento è al centro del sistema integrato delle statistiche agricole. Oltre che costituire un benchmark per le statistiche, consente di generare la lista per l estrazione dei campioni delle indagini post-censuarie. L integrazione delle fonti di carattere amministrativo nel sistema statistico dovrà proseguire, aumentando di intensità.

47 L articolo 4 del regolamento (CE) n. 1166/2008 disciplina l utilizzo di fonti amministrative nelle indagini sulla struttura delle aziende agricole. Articolo 4 Fonti dei dati Gli Stati membri utilizzano informazioni di fonte amministrativa purché la qualità di tali informazioni sia almeno pari a quella dei dati ottenuti dalle indagini statistiche.

48 Confronti con l anagrafe agricola unica migliaia di ettari seminativi e orti familiari coltivazioni permanenti prati permanenti e pascoli censimento 2000 censimento 2010 anagrafe agricola

49 Confronti con l anagrafe agricola unica Le aziende con vite censimento aziende ha aziende ha ha anagrafe aziende ha

50 Confronti con l anagrafe agricola unica Le aziende con vite > +75% +55% /+75% +35% /+55% +15% /+35% +5% /+15% -5% /+5% -15% /-5% -35% /-15% -55% / -35% -75% /- 55% < -75% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70%

51 Multum cum in omnibus rebus, tum in re militari potest fortuna (Come in tutte le cose, specialmente in guerra conta la fortuna) C. Giulio Cesare, De bello gallico, VI (30)

52

Risultati provvisori in Provincia di Milano dicembre 2011

Risultati provvisori in Provincia di Milano dicembre 2011 6 CENSIMENTO GENERALE DELL AGRICOLTURA 2010 Risultati provvisori in Provincia di Milano dicembre 2011 a cura dell Ufficio Provinciale di Censimento istituito presso il Settore Agricoltura, Parchi, Caccia

Dettagli

La Toscana al 6 Censimento Generale

La Toscana al 6 Censimento Generale Regione Toscana Diritti Valori Innovazione Sostenibilità La Toscana al 6 Censimento Generale dell Agricoltura Risultati Definitivi La Toscana al 6 Censimento Generale dell Agricoltura Risultati definitivi

Dettagli

CARATTERISTICHE STRUTTURALI

CARATTERISTICHE STRUTTURALI CARATTERISTICHE STRUTTURALI DELLE AZIENDE AGRICOLE DELLA FILIERA DELLE PIANTE OFFICINALI Corrado Ievoli Università del Molise www.ismea.it www.ismeaservizi.it ROMA 17/07/2013 L APPROCCIO E LE FONTI STATISTICHE

Dettagli

Presentazione dei dati definitivi Toscana

Presentazione dei dati definitivi Toscana Presentazione dei dati definitivi Toscana Vengono diffusi oggi i risultati definitivi, relativi alla Toscana, del 5 Censimento dell agricoltura. Le informazioni presentate riguardano le caratteristiche

Dettagli

Le aziende agricole di Padova nel 6 Censimento Generale dell'agricoltura

Le aziende agricole di Padova nel 6 Censimento Generale dell'agricoltura Comune di Padova Settore Programmazione Controllo e Statistica Le aziende agricole di Padova nel 6 Censimento Generale dell'agricoltura Questo lavoro prende in esame le aziende agricole che hanno la propria

Dettagli

Il 6 Censimento Generale dell Agricoltura in Sardegna. Caratteristiche strutturali delle aziende agricole regionali

Il 6 Censimento Generale dell Agricoltura in Sardegna. Caratteristiche strutturali delle aziende agricole regionali Il 6 Censimento Generale dell Agricoltura in Sardegna Caratteristiche strutturali delle aziende agricole regionali 2013 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale

Dettagli

Tab. 4.1 - Confronto delle principali caratteristiche strutturali medie delle aziende italiane ed europee - 2010

Tab. 4.1 - Confronto delle principali caratteristiche strutturali medie delle aziende italiane ed europee - 2010 Capitolo quarto L azienda agricola Le principali caratteristiche strutturali aziendali Nel panorama europeo, le 1.620.884 aziende agricole rilevate con il 6 censimento dell agricoltura in Italia, nel 2010,

Dettagli

Conoscere i censimenti 2010-2011: organizzazione e atti del 6 Censimento generale dell agricoltura (quadro normativo, circolari, informative)

Conoscere i censimenti 2010-2011: organizzazione e atti del 6 Censimento generale dell agricoltura (quadro normativo, circolari, informative) istat working papers N.10 2013 Conoscere i censimenti 2010-2011: organizzazione e atti del 6 Censimento generale dell agricoltura (quadro normativo, circolari, informative) Patrizia Grossi, Claudia Naccarato

Dettagli

L'AGRICOLTURA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA: I RISULTATI DI UN'INDAGINE CONGIUNTURALE

L'AGRICOLTURA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA: I RISULTATI DI UN'INDAGINE CONGIUNTURALE Istituto Nazionale di Economia Agraria Osservatorio Economico INEA - Coldiretti L'AGRICOLTURA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA: I RISULTATI DI UN'INDAGINE CONGIUNTURALE Analisi Regionali a cura di Luca Cesaro

Dettagli

Comuni: 115 Superficie: 1770,57 Kmq Popolazione residente (1.1.2006): 348.367. Fonte: Comuni (dati aggiornati all 1.1.2006)

Comuni: 115 Superficie: 1770,57 Kmq Popolazione residente (1.1.2006): 348.367. Fonte: Comuni (dati aggiornati all 1.1.2006) Territorio La provincia di Cremona si estende a sud della Lombardia al confine con l Emilia Romagna. E completamente pianeggiante, appena digradante verso il Po, con un altitudine che oscilla mediamente

Dettagli

Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015).

Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015). Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015). L agricoltura biologica nel mondo ha registrato negli ultimi venti anni un trend

Dettagli

VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98; VISTI gli artt. 4 e 16 del D. Lgs. 165/01;

VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98; VISTI gli artt. 4 e 16 del D. Lgs. 165/01; VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98; VISTI gli artt. 4 e 16 del D. Lgs. 165/01; VISTO l art. 32 della legge 18 giugno 2009, n. 69, che prevede l obbligo di sostituire la pubblicazione tradizionale

Dettagli

Notizie Sull'Azienda

Notizie Sull'Azienda Notizie Sull'Azienda Forma di conduzione Distribuzione percentuale della Forma di Conduzione (regione Abruzzo) % delle aziende con Conduzione diretta del coltivatore con solo manodopera familiare % delle

Dettagli

Banche dati regionali di interesse per i professionisti agronomi e forestali

Banche dati regionali di interesse per i professionisti agronomi e forestali Banche dati regionali di interesse per i professionisti agronomi e forestali Cecilia Savio Regione Piemonte - Direzione Agricoltura Torino, 10 novembre 2014 Sistema informativo agricolo piemontese Aziende

Dettagli

DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE COMMISSIONE EUROPEA DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE che concede una deroga richiesta dall Italia con riguardo alle regioni Emilia - Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto a norma della direttiva

Dettagli

COLTIVANDO LA CRESCITA

COLTIVANDO LA CRESCITA COLTIVANDO LA CRESCITA Agroindustria e agricoltura: imprese, dimensione, export I punti di forza Dall agricoltore all imprenditore agricolo Le criticità L agenda per il futuro Daniele Marini Università

Dettagli

Il campione RICA: metodologia di calcolo dei pesi e analisi dell affidabilità delle stime

Il campione RICA: metodologia di calcolo dei pesi e analisi dell affidabilità delle stime Il campione RICA: metodologia di calcolo dei pesi e analisi dell affidabilità delle stime Roma, agosto 2010 Questo volume della collana Metodi RICA è frutto della collaborazione di alcuni ricercatori INEA,

Dettagli

Modello Alto Adige per lo sviluppo rurale. 29. Novembre 2013 Zöschg Matthias

Modello Alto Adige per lo sviluppo rurale. 29. Novembre 2013 Zöschg Matthias Abteilung 32 - Forstwirtschaft Ripartizione 32 Foreste Modello Alto Adige per lo sviluppo rurale 29. Novembre 2013 Zöschg Matthias Modello Alto Adige per lo sviluppo rurale Il ruolo e funzioni del maso

Dettagli

Il Sistema Informativo per l'agricoltura del Piemonte (SIAP): servizi on-line per. l'agricoltura e lo sviluppo rurale

Il Sistema Informativo per l'agricoltura del Piemonte (SIAP): servizi on-line per. l'agricoltura e lo sviluppo rurale Sistema Informativo Agricolo Piemontese Il Sistema Informativo per l'agricoltura del Piemonte (SIAP): servizi on-line per l'agricoltura e lo sviluppo rurale Il SIAP è il sistema informativo federato che

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici

Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Circolare n. 1/SCU Protocollo n. Al Dirigente scolastico Indirizzo email Roma, Oggetto: 9 Censimento generale dell industria e dei servizi e Censimento delle istituzioni non profit. Rilevazione sulle istituzioni

Dettagli

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta Silvia ZUCCONI Coordinatore Area Agroalimentare NOMISMA > SUPERFICI BIO SUPERFICI BIOLOGICHE (milioni di

Dettagli

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export Roberto Monducci Istituto nazionale di statistica Direttore del Dipartimento per i conti nazionali e le statistiche

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica

Istituto Nazionale di Statistica Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per la Produzione statistica e il Coordinamento Tecnico Scientifico Direzione Centrale dei Censimenti Generali Circolare n. 6 Ai Responsabili degli Uffici

Dettagli

LA CARATTERIZZAZIONE DELLA MECCANIZZAZIONE DELL AGRICOLTURA ITALIANA ATTRAVERSO LA RICA

LA CARATTERIZZAZIONE DELLA MECCANIZZAZIONE DELL AGRICOLTURA ITALIANA ATTRAVERSO LA RICA LA CARATTERIZZAZIONE DELLA MECCANIZZAZIONE DELL AGRICOLTURA ITALIANA ATTRAVERSO LA RICA Nel corso dei secoli l agricoltura ha subito profondi cambiamenti ma, solo con l invenzione del motore a combustione

Dettagli

Regione Puglia AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO ALIMENTAZIONE

Regione Puglia AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO ALIMENTAZIONE Regione Puglia AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO ALIMENTAZIONE Determinazione del Dirigente del Servizio Alimentazione N.63 /ALI di registro delle determinazioni Codice CIFRA 155/DIR/2012/000063

Dettagli

Conoscere l Umbria Annuario Statistico ed. 2008

Conoscere l Umbria Annuario Statistico ed. 2008 30 luglio 2008 Conoscere l Umbria Annuario Statistico ed. 2008 L Annuario statistico dell Umbria, giunto alla sua dodicesima edizione, è il frutto della proficua collaborazione tra l Ufficio regionale

Dettagli

CITTA DI SQUINZANO (PROVINCIA DI LECCE) AVVISO DI SELEZIONE PER I DIPENDENTI COMUNALI

CITTA DI SQUINZANO (PROVINCIA DI LECCE) AVVISO DI SELEZIONE PER I DIPENDENTI COMUNALI CITTA DI SQUINZANO (PROVINCIA DI LECCE) AVVISO DI SELEZIONE PER I DIPENDENTI COMUNALI 15^ CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI - 9 OTTOBRE 2011 - REQUISITI E MODALITA PER PARTECIPARE

Dettagli

Medici Veterinari al lavoro. Una professione che cambia

Medici Veterinari al lavoro. Una professione che cambia Medici Veterinari al lavoro Una professione che cambia 6.814 Medici Veterinari In Piemonte, Lombardia, Valle d Aosta e Liguria Nell Italia Nord-Occidentale lavora circa il 40% del numero complessivo di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI N. 6 RILEVATORI PER LO SVOLGIMENTO DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI N. 6 RILEVATORI PER LO SVOLGIMENTO DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI Allegato A) COMUNE DI VAGLIA Provincia di Firenze AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI N. 6 RILEVATORI PER LO SVOLGIMENTO DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI Art. 1 Finalità

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) Struttura Sostegno allo Sviluppo Rurale e Interventi Strutturali PSR 2007/2013 Istruzioni per la compilazione Istanze

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica

Istituto Nazionale di Statistica Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Circolare n. 14 Ai Responsabili degli Uffici di Censimento (UCC) Protocollo 7743 Allegati n. 2 Al

Dettagli

Conoscere l Umbria Annuario statistico (edizione 2010)

Conoscere l Umbria Annuario statistico (edizione 2010) 20 ottobre 2010 Conoscere l Umbria Annuario statistico (edizione 2010) L Annuario statistico dell Umbria, giunto alla quattordicesima edizione, è il frutto della proficua collaborazione tra l Ufficio regionale

Dettagli

Banche da) Pubbliche in Agricoltura

Banche da) Pubbliche in Agricoltura Banche da) Pubbliche in Agricoltura Infrastru7ura SOA di interconnessione stabile Convegno OPEN DATA cooperazione tra pubblico e privato per una fiscalità più trasparente verso imprese e cittadini e nuove

Dettagli

Mappatura di produttori piemontesi e calabresi per la creazione di un network commerciale etico con pratiche locali di agricoltura sociale e civica

Mappatura di produttori piemontesi e calabresi per la creazione di un network commerciale etico con pratiche locali di agricoltura sociale e civica Mappatura di produttori piemontesi e calabresi per la creazione di un network commerciale etico con pratiche locali di agricoltura sociale e civica Presentazione del questionario Il questionario è lo strumento

Dettagli

la D.G.R. n. 20-388 del 6/10/2014 ha stabilito, tra l altro, che:

la D.G.R. n. 20-388 del 6/10/2014 ha stabilito, tra l altro, che: REGIONE PIEMONTE BU41S1 09/10/2014 Codice DB1116 D.D. 7 ottobre 2014, n. 848 D.G.R. n. 20-388 del 6/10/2014. Piano verde - Programma regionale per la concessione di contributi negli interessi sui prestiti

Dettagli

Il Censimento del 2010 conta 1,6 milioni di

Il Censimento del 2010 conta 1,6 milioni di 13 AGRICOLTURA Il Censimento del 2010 conta 1,6 milioni di aziende agricole con 12,9 milioni di ettari di superficie agricola utilizzata, di cui 7,7 milioni occupati da aziende specializzate in coltivazioni

Dettagli

Le caratteristiche del software GAIA

Le caratteristiche del software GAIA Gestione Aziendale delle Imprese Agricole La presentazione del nuovo software INEA per la gestione economica dell azienda agricola Milano, 11 Settembre 2008 Le caratteristiche del software GAIA Antonio

Dettagli

REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO AGRICOLTURA, FORESTE E FORESTAZIONE

REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO AGRICOLTURA, FORESTE E FORESTAZIONE ALLEGATO A REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO AGRICOLTURA, FORESTE E FORESTAZIONE Avviso ad evidenza pubblica per la presentazione delle domande di riconversione e ristrutturazione dei vigneti annualità 2012,

Dettagli

Il sistema informativo della RICA italiana

Il sistema informativo della RICA italiana Gestione Aziendale delle Imprese Agricole La presentazione del nuovo software INEA per la gestione economica dell azienda agricola Milano, 11 Settembre 2008 Carmela De Vivo Istituto Nazionale di Economia

Dettagli

Sono efficaci i finanziamenti pubblici a favore degli alpeggi?

Sono efficaci i finanziamenti pubblici a favore degli alpeggi? CONVEGNO La gestione pianificata degli alpeggi nell arco alpino 13-14 settembre 2013; Grugliasco (TO) - Valgrisenche (AO) Sono efficaci i finanziamenti pubblici a favore degli alpeggi? Geremia Gios Direttore

Dettagli

Capitolo 8 IL SISTEMA INFORMATICO A SUPPORTO DELLA RILEVAZIONE

Capitolo 8 IL SISTEMA INFORMATICO A SUPPORTO DELLA RILEVAZIONE Capitolo 8 IL SISTEMA INFORMATICO A SUPPORTO DELLA RILEVAZIONE La registrazione del questionario così come le operazioni di monitoraggio della rilevazione avvengono tramite un portale che si compone di

Dettagli

Palermo, 15 giugno 2007

Palermo, 15 giugno 2007 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO AGRICOLTURA E FORESTE Programma di Sviluppo Rurale Sicilia 2007/2013 Documento di lavoro v. 1.2 Palermo, 15 giugno 2007 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA

Dettagli

Allegato E (ritenuta acconto per società)

Allegato E (ritenuta acconto per società) Allegato E (ritenuta acconto per società) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL'ATTO DI NOTORIETA' (artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Il/La Sottoscritto/a Cognome nome, nato/a a il, in qualità

Dettagli

REGOLAMENTO 1. Art. 5 - Danni ammessi ad indennizzo per le opere approntate sui terreni

REGOLAMENTO 1. Art. 5 - Danni ammessi ad indennizzo per le opere approntate sui terreni All. alla del. N 12/2012 TESTO COORDINATO REGOLAMENTO 1 Regolamento per le procedure relative all indennizzo dei danni da fauna selvatica alle colture agro-forestali ed al patrimonio zootecniche ricadenti

Dettagli

COMUNE DI PALAGIANO (Provincia di Taranto)

COMUNE DI PALAGIANO (Provincia di Taranto) COMUNE DI PALAGIANO (Provincia di Taranto) 15 Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni IL RESPONSABILE dell U.C.C. (nominato con Determina Settore Demografico n. 37 del 23/03/2011) Visto

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA UFFICIO STATISTICA E CENSIMENTI

COMUNE DI SENIGALLIA UFFICIO STATISTICA E CENSIMENTI COMUNE DI SENIGALLIA UFFICIO STATISTICA E CENSIMENTI 6 CENSIMENTO GENERALE DELL'AGRICOLTURA AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI TITOLI PER CONFERIMENTO DI N. 9 INCARICHI DI RILEVATORE PER IL 6 CENSIMENTO

Dettagli

CONTRIBUTI ISTAT. Gianluca Brogi, Salvatore Cusimano, Giuseppina del Vicario, Giuseppe Garofalo, Orietta Patacchia

CONTRIBUTI ISTAT. Gianluca Brogi, Salvatore Cusimano, Giuseppina del Vicario, Giuseppe Garofalo, Orietta Patacchia CONTRIBUTI ISTAT La realizzazione di Asia Agricoltura tramite l utilizzo di dati amministrativi: il contenuto delle fonti e i risultati del processo di integrazione Gianluca Brogi, Salvatore Cusimano,

Dettagli

PROBLEMATICHE DEL SETTORE AGRICOLO IN PUGLIA In particolare la provincia di Foggia

PROBLEMATICHE DEL SETTORE AGRICOLO IN PUGLIA In particolare la provincia di Foggia Osservatorio sul Mezzogiorno Anno I n. 2 PROBLEMATICHE DEL SETTORE AGRICOLO IN PUGLIA In particolare la provincia di Foggia di Mario di Corato L Agricoltura è un segmento del mercato del lavoro che ha

Dettagli

COMUNE DI VALENZA UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO

COMUNE DI VALENZA UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO COMUNE DI VALENZA UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO AVVISO RISERVATO AI DIPENDENTI DEL COMUNE DI VALENZA ASSUNTI A TEMPO INDETERMINATO PER LA SELEZIONE INTERNA, PER SOLI TITOLI, PER IL RECLUTAMENTO DI COORDINATORI

Dettagli

Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità

Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità ECORICE e le prospettive future Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità Mario Perosino Regione Piemonte Direzione Agricoltura mario.perosino@regione.piemonte.it ECORICE e le prospettive

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI 7 COORDINATORI E 35 RILEVATORI PER LO SVOLGIMENTO DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI 7 COORDINATORI E 35 RILEVATORI PER LO SVOLGIMENTO DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI 7 COORDINATORI E 35 RILEVATORI PER LO SVOLGIMENTO DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI Art. 1 Finalità L Ufficio Comunale di Censimento,

Dettagli

UN ORTO DI CLASSE Curare la terra, nutrire la vita.

UN ORTO DI CLASSE Curare la terra, nutrire la vita. UN ORTO DI CLASSE Curare la terra, nutrire la vita. Progetto rivolto alle classi della scuola primaria e secondaria di primo grado dell Emilia Romagna a.s. 2014-2015 Novità 2014/15 KIT PER ORTO DEL CONTADINO

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 GUIDA MISURA 112 COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA DI AIUTO ON-LINE

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 GUIDA MISURA 112 COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA DI AIUTO ON-LINE SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 GUIDA MISURA 112 COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA DI AIUTO ON-LINE Gennaio 2010 Indice 1. Introduzione...5 1.1. Premesse per il completamento della domanda

Dettagli

Leggere le migrazioni: analisi delle fonti statistiche

Leggere le migrazioni: analisi delle fonti statistiche Leggere le migrazioni: analisi delle fonti statistiche Deborah Erminio Synesis Ricerca sociale, monitoraggio e valutazione E-mail: synesis@fastwebnet.it I migranti: chi dovremmo contare? Come conteggiamo

Dettagli

Presidenza. Roma, 24 marzo 2009 Sindaco del Comune di

Presidenza. Roma, 24 marzo 2009 Sindaco del Comune di Protocollo n. 1814 allegati 3 Risposta alla nota n. del Roma, 24 marzo 2009 Ai Sigg. e p.c Ai Ai Al Sindaco del Comune di Responsabili dell Ufficio di Statistica - dei Comuni - degli UTG - Prefetture -

Dettagli

Il fotovoltaico in Piemonte: indirizzi regionali e scenari di sviluppo

Il fotovoltaico in Piemonte: indirizzi regionali e scenari di sviluppo Il fotovoltaico in Piemonte: indirizzi regionali e scenari di sviluppo Ing. Stefano Caon Regione Piemonte - Direzione AMBIENTE Settore Politiche energetiche Dal kw al MW di picco: lo sviluppo degli impianti

Dettagli

AL COMUNE DI ORBETELLO Sportello Unico per le Attività Produttive Via Don Carlo Steeb, 1 58015 Orbetello (Gr) (spazio riservato al Protocollo)

AL COMUNE DI ORBETELLO Sportello Unico per le Attività Produttive Via Don Carlo Steeb, 1 58015 Orbetello (Gr) (spazio riservato al Protocollo) AL COMUNE DI ORBETELLO Sportello Unico per le Attività Produttive Via Don Carlo Steeb, 1 58015 Orbetello (Gr) (spazio riservato al Protocollo) OGGETTO: Programma Aziendale Pluriennale di Miglioramento

Dettagli

Provincia di Napoli 1

Provincia di Napoli 1 Provincia di Napoli 1 CENSIMENTO GENERALE DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI Scade il 20 dicembre il termine per la restituzione del questionario Parte il countdown per la chiusura delle operazioni censuarie,

Dettagli

Comune di San Giorgio delle Pertiche (Provincia di Padova)

Comune di San Giorgio delle Pertiche (Provincia di Padova) Comune di San Giorgio delle Pertiche (Provincia di Padova) Settore Servizi Demografici, Statistici, Bibliotecari e Culturali Via Canonica,4-049/-9374700-049/9374712 e-mail: demografici@comune.sangiorgiodellepertiche.pd.it

Dettagli

delle politiche agricole nazionali Direttore Generale AGenzia per le Erogazioni in Agricoltura

delle politiche agricole nazionali Direttore Generale AGenzia per le Erogazioni in Agricoltura Il telerilevamento a supporto delle politiche agricole nazionali Francesco Martinelli Direttore Generale AGenzia per le Erogazioni in Agricoltura AGEA Sistema Informativo Agricolo Nazionale gestito da

Dettagli

ALBARETO BARDI BEDONIA

ALBARETO BARDI BEDONIA Ufficio intercomunale di censimento n. 2 (Provincia di Parma) FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PUBBLICA PER SOLI TITOLI PER ATTRIBUZIONE INCARICHI DI RILEVATORE PER LO SVOLGIMENTO, IN FORMA ASSOCIATA DELLE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO riservato a tutto il Personale dipendente a tempo indeterminato e determinato

AVVISO PUBBLICO riservato a tutto il Personale dipendente a tempo indeterminato e determinato AVVISO PUBBLICO riservato a tutto il Personale dipendente a tempo indeterminato e determinato Oggetto: Selezione per titoli e colloquio di coordinatore e di rilevatori per il 9 Censimento generale dell

Dettagli

ALLEGATO A : SCHEDA DESCRITTIVA DELL AZIENDA

ALLEGATO A : SCHEDA DESCRITTIVA DELL AZIENDA ALLEGATO A : SCHEDA DESCRITTIVA DELL AZIENDA A.1 Dati identificativi* A.1.1 Azienda Agricola A.1.2 Partita I.V.A. A.1.3 Recapito (Indirizzo, località, N telefono) A.1.4 Rappresentante legale A.2 Dati informativi

Dettagli

Figura 1 Andamento della popolazione residente in Piemonte dal 1951 al 2014

Figura 1 Andamento della popolazione residente in Piemonte dal 1951 al 2014 Capitolo 5.1 ANALISI DEI MOVIMENTI ANAGRAFICI DELLA PO- POLAZIONE 1 Maria Cristina Migliore Un primo sguardo di sintesi Nel 2014 la popolazione residente in Piemonte è diminuita di oltre 10mila unità.

Dettagli

N. posizione INPS (ex SCAU)... Data Iscrizione... titolo di studio posseduto... attività agricola svolta dal...

N. posizione INPS (ex SCAU)... Data Iscrizione... titolo di studio posseduto... attività agricola svolta dal... MODELLO A Al Comune di. OGGETTO: D. Lgs. n. 60/98 - Domanda di accertamento del possesso dei requisiti di imprenditore agricolo a titolo principale al fine di ottenere una concessione edilizia in area

Dettagli

Possibilità e convenienza della coltivazione di biomasse legnose

Possibilità e convenienza della coltivazione di biomasse legnose Possibilità e convenienza della coltivazione di biomasse legnose Dagli incentivi del prossimo P.S.R. al greening della nuova PAC Relatore: Dott. Alessandro Pasini Una nuova agricoltura compatibile con

Dettagli

IL PART-TIME IN AGRICOLTURA: CARATTERISTICHE ED IMPORTANZA DEL FENOMENO PER LO SVILUPPO DELLE AREE RURALI ITALIANE

IL PART-TIME IN AGRICOLTURA: CARATTERISTICHE ED IMPORTANZA DEL FENOMENO PER LO SVILUPPO DELLE AREE RURALI ITALIANE IL PART-TIME IN AGRICOLTURA: CARATTERISTICHE ED IMPORTANZA DEL FENOMENO PER LO SVILUPPO DELLE AREE RURALI ITALIANE Dicembre 2013 L AGRICOLTURA A BENEFICIO DI TUTTI Documento prodotto nell ambito della

Dettagli

Città di Bassano del Grappa Area 1^ - Area Risorse, Sviluppo Servizio Informativo Comunale Ufficio Statistica e Controllo di Gestione

Città di Bassano del Grappa Area 1^ - Area Risorse, Sviluppo Servizio Informativo Comunale Ufficio Statistica e Controllo di Gestione Città di Bassano del Grappa Area 1^ - Area Risorse, Sviluppo Servizio Informativo Comunale Annuario statistico Anno 2014 Contiene i risultati dei Censimenti Generali degli anni 2010 e 2011 15 Censimento

Dettagli

Indice. Presentazione 9

Indice. Presentazione 9 Indice Presentazione 9 Introduzione. Cenni storici Un censimento al passo con l evoluzione economica... Basi giuridiche. 3. Le innovazioni del Censimento 00: una rilevazione assistita da archivio... 4.

Dettagli

Seminario regionale La sicurezza nei cantieri forestali

Seminario regionale La sicurezza nei cantieri forestali 1 Seminario regionale La sicurezza nei cantieri forestali 14 giugno 2012 - Fenestrelle (TO) Infortuni sul lavoro e malattie professionali nel settore forestale: i dati INAIL Maria Gullo INAIL Piemonte

Dettagli

Applicazione del modello ISONITRATE nelle Regioni del Bacino del Po, della Pianura Veneta e del Friuli Venezia Giulia I fase Prof. B.

Applicazione del modello ISONITRATE nelle Regioni del Bacino del Po, della Pianura Veneta e del Friuli Venezia Giulia I fase Prof. B. Applicazione del modello ISONITRATE nelle Regioni del Bacino del Po, della Pianura Veneta e del Friuli Venezia Giulia I fase Prof. B. De Bernardinis Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale

Dettagli

Polo Territoriale di Cremona Diffusione degli impianti biogas in Italia e a Cremona: numero, tipologie, taglie e alimentazione

Polo Territoriale di Cremona Diffusione degli impianti biogas in Italia e a Cremona: numero, tipologie, taglie e alimentazione Polo Territoriale di Cremona Diffusione degli impianti biogas in Italia e a Cremona: numero, tipologie, taglie e alimentazione Ruolo degli impianti bioenergetici in Italia 2 Distribuzione quantitativa

Dettagli

Istituto nazionale di statistica

Istituto nazionale di statistica Elenco delle rilevazioni rientranti nel Psn 2014-2016 che comportano obbligo di risposta da parte dei soggetti privati, a norma dell'art. 7 del decreto legislativo 6 settembre 1989, n. 322 - I lavori entrati

Dettagli

L Imprenditore Agricolo Professionale

L Imprenditore Agricolo Professionale Regione Campania Area Generale di Coordinamento Attività Settore primario Settore: IPA (Interventi Produzioni Agricole) L Imprenditore Agricolo Professionale Criteri per il riconoscimento dello status

Dettagli

Anagrafe Agricola Unica versione 27.10.0 - Rilascio del 10/07/2013

Anagrafe Agricola Unica versione 27.10.0 - Rilascio del 10/07/2013 Direzione Agricoltura C.d.C Agricoltura S.I.A.P. ANAGRAFE UNICA DEL PIEMONTE Pag. 1 di 4 Anagrafe Agricola Unica versione 27.10.0 - Rilascio del 10/07/2013 N. Sezione Descrizione 1 Anagrafica Eliminata

Dettagli

PERCENTUALE DI OCCUPATI NELL INDUSTRIA

PERCENTUALE DI OCCUPATI NELL INDUSTRIA PERCENTUALE DI OCCUPATI NELL INDUSTRIA La percentuale di occupati nell industria in Italia, in base al 14 Censimento della popolazione e delle abitazioni (2001), è pari al 33,48%. Quote particolarmente

Dettagli

OGGETTO: Decreto legislativo 29 marzo 2004, n.102 e succ. modifiche con D.lgs. n.82/2008. Istanza di ammissione ai benefici di legge.

OGGETTO: Decreto legislativo 29 marzo 2004, n.102 e succ. modifiche con D.lgs. n.82/2008. Istanza di ammissione ai benefici di legge. Modello n. 4 Spett PROVINCIA DI BERGAMO SETTORE AGRICOLTURA ED EXPO VIA F.LLI CALVI 10 24100 BERGAMO OGGETTO: Decreto legislativo 29 marzo 2004, n.102 e succ. modifiche con D.lgs. n.82/2008. Istanza di

Dettagli

ALLEGATO TECNICO AGRICOLTURA - SGFA

ALLEGATO TECNICO AGRICOLTURA - SGFA ALLEGATO TECNICO AGRICOLTURA - SGFA Allegato tecnico Agricoltura SGFA Dati azienda Ragione sociale Sede legale (via, n, prov, città, cap) Codice fiscale e p.iva C.F. P.IVA E.mail e recapito e.mail Tel./cell.

Dettagli

Programma di sviluppo rurale 2007-2013

Programma di sviluppo rurale 2007-2013 Programma di sviluppo rurale 2007-2013 Allegato 2: SCHEDE QUANTITATIVE DEGLI INDICATORI BASELINE PSR 2007-2013 SCHEDE QUANTITATIVE DEGLI INDICATORI ASSE I Indicatori di base correlati al Contesto C3 -

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI DEI RILEVATORI PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI ANNO 2011

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI DEI RILEVATORI PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI ANNO 2011 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI DEI RILEVATORI PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI ANNO 2011 Con determinazione DDEM/2/2011 del 30/03/2011 N.R.G. 255 del 31/03/2011,

Dettagli

Prontuario Alfabetico delle applicazioni ed esenzioni dell imposta di bollo

Prontuario Alfabetico delle applicazioni ed esenzioni dell imposta di bollo !"!# ( )*+,!+!-,"# )*-!!#-#!-. / )*-!#++!- - #"#-# - #"#-# - )!,"##-+## 0 1!--, " 3 344 " /* " 1 " - Settore Affari Generali ed Istituzionali Servizi Demografici e Statistici Ufficio Anagrafe 1 . 15* 5

Dettagli

Ufficio Comunale di Censimento in forma associata per i Comuni di:

Ufficio Comunale di Censimento in forma associata per i Comuni di: per il 15 censimento generale della popolazione e delle abitazioni per il conferimento di incarichi di rilevatore Avviso di selezione pubblica Neviano Degli Arduini, Palanzano, Tizzano Vai Parma b :< -

Dettagli

Le tendenze e gli scenari futuri per l agro-alimentare lombardo

Le tendenze e gli scenari futuri per l agro-alimentare lombardo Le tendenze e gli scenari futuri per l agro-alimentare lombardo Roberto Pretolani Dipartimento di Economia, Management e Metodi quantitativi Università degli Studi di Milano Regione Lombardia, 4 dicembre

Dettagli

REG. (UE) n. 1308/2013 OCM VINO MISURA ASSICURAZIONE DEL RACCOLTO CAMPAGNA 2015

REG. (UE) n. 1308/2013 OCM VINO MISURA ASSICURAZIONE DEL RACCOLTO CAMPAGNA 2015 REG. (UE) n. 1308/2013 OCM VINO MISURA ASSICURAZIONE DEL RACCOLTO CAMPAGNA 2015 Disposizioni per la presentazione della domanda di aiuto Pag. 1 di 15 Sommario PREMESSA... 3 OCM VINO MISURA ASSICURAZIONE

Dettagli

Le Province, l e-government e le politiche di sviluppo

Le Province, l e-government e le politiche di sviluppo AtoB Piemonte AtoB Piemonte è il progetto di e-government che le Province piemontesi hanno ideato per aziende, utenza e territorio al fine di semplificare, velocizzare e rendere più trasparenti i procedimenti

Dettagli

PROVINCIA DI VERCELLI

PROVINCIA DI VERCELLI PROVINCIA DI VERCELLI BANDO PREDISPOSTO CON I SEGUENTI ATTI: D.G.P. n. 532 del 25 maggio 2009 Programma di meccanizzazione agricola (ex art. 10 L.R. 12 del 25/05/2008) Concorso negli interessi su prestiti

Dettagli

LINEE PROGRAMMATICHE PER LA VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI PIEMONTESI

LINEE PROGRAMMATICHE PER LA VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI PIEMONTESI LINEE PROGRAMMATICHE PER LA VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI PIEMONTESI Premessa La Regione Piemonte considera la qualità delle produzioni uno degli strumenti fondamentali per favorire il consolidamento

Dettagli

Titolo della misura. Investimenti in immobilizzazioni materiali. Codice della misura. Provvisoriamente: misura 3. Codice della sottomisura

Titolo della misura. Investimenti in immobilizzazioni materiali. Codice della misura. Provvisoriamente: misura 3. Codice della sottomisura Titolo della Codice della Codice della sotto Base legale della Investimenti in immobilizzazioni materiali Provvisoriamente: 3 Provvisoriamente: sotto a) Articolo 18 del Regolamento (CE) n. xxxx / 2013

Dettagli

Città di Fossano. Provincia di Cuneo-Ufficio Censimento. 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI (Ottobre 2011 Gennaio 2012)

Città di Fossano. Provincia di Cuneo-Ufficio Censimento. 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI (Ottobre 2011 Gennaio 2012) Città di Fossano Provincia di Cuneo-Ufficio Censimento 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI (Ottobre 2011 Gennaio 2012) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI TITOLI PER FORMAZIONE

Dettagli

AIPAS con iscritto Sezione Veneto e Friuli Venezia Giulia

AIPAS con iscritto Sezione Veneto e Friuli Venezia Giulia Un ALTRA AGRICOLTURA è POSSIBILE con la SEMINA DIRETTA Maggiore redditività aziendale - Minore consumo di gasolio - Minore usura delle macchine - Rapidità di esecuzione - Minore impiego di fertilizzanti

Dettagli

COMUNE DI RIGNANO FLAMINIO PROVINCIA DI ROMA

COMUNE DI RIGNANO FLAMINIO PROVINCIA DI ROMA PROT. 14789 del 08.09.2011 COMUNE DI RIGNANO FLAMINIO PROVINCIA DI ROMA 15 Censimento generale della popolazione Censimento generale delle abitazioni 9 ottobre 2011 AVVISO PUBBLICO per la selezione degli

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SISTEMA ECONOMICO E PRODUTTIVO DELLA SICILIA NEL 2013

L ANDAMENTO DEL SISTEMA ECONOMICO E PRODUTTIVO DELLA SICILIA NEL 2013 L ANDAMENTO DEL SISTEMA ECONOMICO E PRODUTTIVO DELLA SICILIA NEL 2013 Analisi dei dati statistici e risultati della seconda indagine empirica sulle imprese siciliane 2013 Parte I analisi dei dati statistici

Dettagli

TRADIZIONE & CULTURA

TRADIZIONE & CULTURA PALATIPICO MODENA TRADIZIONE & CULTURA Le Produzioni Agroalimentari Modenesi D.O.P. e I.G.P. Corso 30560 MARKETING STRATEGICO Laurea in Economia e marketing nel sistema agro-industriale Facoltà di Agraria

Dettagli

CON L EUROPA IL LAZIO CAMBIA. ANCHE IN AGRICOLTURA.

CON L EUROPA IL LAZIO CAMBIA. ANCHE IN AGRICOLTURA. Unione Europea Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale L Europa investe nelle zone rurali Agenzia Regionale per lo sviluppo e l Innovazione dell Agricoltura del Lazio IL PSR 2007-2013 A FROSINONE

Dettagli

Capitolo 1 LE STATISTICHE ECONOMICHE

Capitolo 1 LE STATISTICHE ECONOMICHE Cap.1 Le statistiche economiche - 1 Capitolo 1 LE STATISTICHE ECONOMICHE 1.1. Concetto di statistiche economiche Il termine "statistica" è impiegato per esprimere concetti aventi significati diversi. Il

Dettagli

Agevolazioni ed incentivi in Liguria

Agevolazioni ed incentivi in Liguria Newsletter del mese di Aprile 2014 Convert this page to a PDF Agevolazioni ed incentivi in Liguria AGRICOLTURA PSR 2007/2013 Misura 216. Contributo a fondo perduto fino al 100% per il sostegno agli investimenti

Dettagli

Il metodo Data Envelopment Analysis per il credit scoring delle aziende del Settore Agricolo

Il metodo Data Envelopment Analysis per il credit scoring delle aziende del Settore Agricolo Corso di Laurea magistrale in Economia e Finanza Tesi di Laurea Il metodo Data Envelopment Analysis per il credit scoring delle aziende del Settore Agricolo Relatore Ch. Prof. Antonella Basso Laureanda

Dettagli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Prot. 162 del 12/01/2015 Decreto relativo alla semplificazione della gestione della PAC 2014-2020 VISTO il Regolamento (UE) n. 1305/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013, sul

Dettagli

AREA AMBIENTE E TERRITORIO DELL AGRICOLTURA ITALIANA A NEI PSR: STATO DELL ARTE E. Intervento di Annalisa Saccardo Cagliari 3 luglio 2009

AREA AMBIENTE E TERRITORIO DELL AGRICOLTURA ITALIANA A NEI PSR: STATO DELL ARTE E. Intervento di Annalisa Saccardo Cagliari 3 luglio 2009 AREA AMBIENTE E TERRITORIO LO SVILUPPO DELL AGRICOLTURA ITALIANA A BASSO IMPATTO AMBIENTALE NEI PSR: STATO DELL ARTE E PROSPETTIVE Intervento di Annalisa Saccardo Cagliari 3 luglio 2009 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE

Dettagli

La D.G.R. n. 12-1641 del 29/06/2015 ha stabilito, tra l altro, che:

La D.G.R. n. 12-1641 del 29/06/2015 ha stabilito, tra l altro, che: REGIONE PIEMONTE BU28S1 16/07/2015 Codice A17050 D.D. 8 luglio 2015, n. 416 D.G.R. n. 12-1641 del 29/6/2015. Piano verde - Programma regionale per la concessione di contributi negli interessi sui prestiti

Dettagli