Una finestra sul 6 Censimento generale dell agricoltura. Mario Perosino Responsabile dell Ufficio regionale di censimento del Piemonte

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Una finestra sul 6 Censimento generale dell agricoltura. Mario Perosino Responsabile dell Ufficio regionale di censimento del Piemonte"

Transcript

1 Una finestra sul 6 Censimento generale dell agricoltura Mario Perosino Responsabile dell Ufficio regionale di censimento del Piemonte

2 Perché e come

3 Il 6 censimento dell agricoltura 2010 è stato progettato sulla base: - del programma mondiale della Fao per il censimento 2010; - del regolamento (CE) n. 1166/2008 relativo alle indagini sulla struttura delle aziende agricole e all indagine sui metodi di produzione agricola; - del regolamento (CEE) n. 357/79 concernente le indagini statistiche sulle superfici viticole.

4 MODULO DI BASE DEL CENSIMENTO MODULI COMPLEMENTARI INDAGINI AGRICOLE IL SISTEMA INTEGRATO DELLE STATISTICHE AGRICOLE (Fao, Programma mondiale del censimento dell agricoltura 2010)

5 Acquacoltura e silvicoltura Superfici aziendali Manodopera Irrigazione e gestione dell acqua MODULO DI BASE DEL CENSIMENTO CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE Servizi agricoli MODULI COMPLEMENTARI Caratteristiche demografiche e sociali Pratiche agricole INDAGINI AGRICOLE Coltivazioni e allevamenti

6 Principali novità rispetto ai censimenti precedenti: - la rete di rilevazione è stata definita su base regionale in funzione del modello organizzativo scelto da ciascuna Regione; - la lista precensuaria è stata fornita direttamente dall Istat mediante il ricorso a fonti amministrative; - la registrazione dei questionari è stata effettuata elettivamente dalla rete di rilevazione.

7 Rete di rilevazione La Regione Piemonte ha optato per il modello ad alta partecipazione, coinvolgendo gli enti territoriali. Tale modello ha comportato: - la responsabilità diretta della Regione nella definizione e nel controllo dell assetto organizzativo (compreso il controllo del rispetto delle norme sulla privacy e sul segreto statistico); - il coordinamento di tutte le fasi della rilevazione (con il supporto dell Istat), dalla formazione ai tecnici e ai rilevatori, alla registrazione, controllo, correzione e diffusione dei dati provvisori.

8 6 Censimento generale dell agricoltura: il piano regionale e la costituzione degli UCC URC CTR UTC 1 UTC n UTC 8 CTT 1 CTT n CTT 8 RIT 1 RIT n RIT 8 rpcic CiC a, b CiC n UCC 1 UCC UCC UCC 315 UIC a UCC 315 UIC b Incontri provinciali per la predisposizione della rete di rilevazione

9 Rete di rilevazione

10 Rete di rilevazione

11 Rete di rilevazione (esempio della Provincia di Alessandria) 190 comuni 50 UCC/UIC 20 CIC

12 Lista precensuaria ed esiti della rilevazione Censimento 2000 Catasto rilevata non rilevata non esistente IVA Cciaa dich. redditi Teramo Agea nel complesso numero di aziende (in migliaia)

13 Registrazione dei questionari aziende piemontesi (pari al 4,1% del totale) hanno compilato il questionario via web

14 Aziende per titolo di studio del capo azienda laurea scuola media superiore scuola media inferiore scuola elementare nessuno 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60%

15 Aziende per titolo di studio del capo azienda laurea scuola media superiore scuola media inferiore scuola elementare nessuno 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60%

16 I risultati (provvisori)

17 Perché e secondo quale accezione i risultati sono definiti ancora provvisori dall Istat: - il processo di controllo e validazione non è ancora concluso; - non tutte le variabili sono state trattate nello stesso tempo (variabili primarie e secondarie); - alcune variabili secondarie consentono una territorializzazione più precisa delle informazioni rilevate.

18

19 Dimensione economica delle aziende agricole

20 Peso economico delle Province

21 1970 4,8 ha ,0 ha Superficie media aziendale ,8 ha ,0 ha ,8 ha Italia: 7,9 E-R: 14,6 Lomb: 18,4 Ven: 6,7 Tosc: 10,1 Puglia: 4,7 Sic: 6,3 UE27: 12,6 UE15: 22,0 F: 52,1 D: 45,7 UK: 53,8 E: 23,8

22 ,8% ,0% % (SAU/superficie territoriale) ,1% ,1% ,3% evoluzione della SAU 1970: km 2 (indice 100,0) 1982: km 2 (indice 89,2) 1990: km 2 (indice 82,0) 2000: km 2 (indice 78,2) 2010: km 2 (indice 76,7)

23 Variazione della SAU rispetto al 2000 % (SAU SAU2000) / SAU2000

24 1970 3,8 % ,9 % % (superficie a vite/superf. territoriale) ,4 % ,1 % ,8 % evoluzione della superficie a vite 1961: ha (indice 100,0) 1970: ha (indice 73,6) 1982: ha (indice 56,7) 1990: ha (indice 47,0) 2000: ha (indice 40,2) 2010: ha (indice 35,4)

25 Evoluzione della superficie a vite secondo i censimenti generali dell'agricoltura Istat numeri indici (1961=100) (1961) 2 (1970) 3 (1982) 4 (1990) 5 (2000) 6 (20 10) censimento Alessandria Asti Cuneo altre Province totale Piemonte

26 Età dei conduttori delle aziende con vite (prevalenza in termini di numero di aziende) Età dei conduttori delle aziende con vite (prevalenza in termini di superficie a vite) 18% 40% 21% 20%

27 Carico zootecnico ,36 UBA/ha ,99 UBA/ha

28 Giovani e meno giovani

29 Strategie di diffusione

30 La diffusione dei risultati è ispirata a questi criteri: - diffusione cartacea: lo stretto necessario (sostanzialmente, articoli sulla rivista Quaderni della Regione Piemonte Agricoltura );

31 La diffusione dei risultati è ispirata a questi criteri: - diffusione cartacea: lo stretto necessario (sostanzialmente, articoli sulla rivista Quaderni della Regione Piemonte Agricoltura ); - diffusione via web: - integrazione e complementarietà con l Istat e le altre Regioni ; - raccordo con il sistema regionale delle autonomie; - applicazione di nuovi approcci (storytelling, data visualization).

32 La diffusione dei risultati è ispirata a questi criteri: - diffusione cartacea: lo stretto necessario (sostanzialmente, articoli sulla rivista Quaderni della Regione Piemonte Agricoltura ); - diffusione via web: - integrazione e complementarietà con l Istat e le altre Regioni ; - raccordo con il sistema regionale delle autonomie; - applicazione di nuovi approcci (storytelling, data visualization).

33 La diffusione dei risultati è ispirata a questi criteri: - diffusione cartacea: lo stretto necessario (sostanzialmente, articoli sulla rivista Quaderni della Regione Piemonte Agricoltura ); - diffusione via web: - integrazione e complementarietà con l Istat e le altre Regioni ;

34

35

36

37 La diffusione dei risultati è ispirata a questi criteri: - diffusione cartacea: lo stretto necessario (sostanzialmente, articoli sulla rivista Quaderni della Regione Piemonte Agricoltura ); - diffusione via web: - integrazione e complementarietà con l Istat e le altre Regioni ; - raccordo con il sistema regionale delle autonomie; - applicazione di nuovi approcci (storytelling, data visualization).

38

39

40

41

42

43

44 Le prospettive

45 Il censimento è al centro del sistema integrato delle statistiche agricole. MODULO DI BASE DEL CENSIMENTO MODULI COMPLEMENTARI INDAGINI AGRICOLE

46 Il censimento è al centro del sistema integrato delle statistiche agricole. Oltre che costituire un benchmark per le statistiche, consente di generare la lista per l estrazione dei campioni delle indagini post-censuarie. L integrazione delle fonti di carattere amministrativo nel sistema statistico dovrà proseguire, aumentando di intensità.

47 L articolo 4 del regolamento (CE) n. 1166/2008 disciplina l utilizzo di fonti amministrative nelle indagini sulla struttura delle aziende agricole. Articolo 4 Fonti dei dati Gli Stati membri utilizzano informazioni di fonte amministrativa purché la qualità di tali informazioni sia almeno pari a quella dei dati ottenuti dalle indagini statistiche.

48 Confronti con l anagrafe agricola unica migliaia di ettari seminativi e orti familiari coltivazioni permanenti prati permanenti e pascoli censimento 2000 censimento 2010 anagrafe agricola

49 Confronti con l anagrafe agricola unica Le aziende con vite censimento aziende ha aziende ha ha anagrafe aziende ha

50 Confronti con l anagrafe agricola unica Le aziende con vite > +75% +55% /+75% +35% /+55% +15% /+35% +5% /+15% -5% /+5% -15% /-5% -35% /-15% -55% / -35% -75% /- 55% < -75% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70%

51 Multum cum in omnibus rebus, tum in re militari potest fortuna (Come in tutte le cose, specialmente in guerra conta la fortuna) C. Giulio Cesare, De bello gallico, VI (30)

52

La Toscana al 6 Censimento Generale

La Toscana al 6 Censimento Generale na regione Toscana ilità diritti Valori innovazione sostenibilità La Toscana al 6 Censimento Generale dell Agricoltura Risultati Provvisori La Toscana al 6 Censimento Generale dell Agricoltura Risultati

Dettagli

Dai censimenti ai registri statistici: l uso delle fonti amministrative per la produzione dell informazione statistica

Dai censimenti ai registri statistici: l uso delle fonti amministrative per la produzione dell informazione statistica L agricoltura in Sardegna I dati del Censimento per la valutazione e programmazione delle politiche regionali Dai censimenti ai registri statistici: l uso delle fonti amministrative per la produzione dell

Dettagli

Indice. Presentazione... 11

Indice. Presentazione... 11 Indice Presentazione.......... 11 Introduzione 1. Cenni storici.... 2. Le basi giuridiche... 3. La struttura organizzativa......... 4. Le attività di formazione ed istruzione della rete di rilevazione..

Dettagli

istruzioni per la rilevazione 24 ottobre 2010

istruzioni per la rilevazione 24 ottobre 2010 istruzioni per la rilevazione 24 ottobre 2010 A cura di Elisa Berntsen Si desidera ringraziare per la lettura critica e le osservazione al testo Nicoletta Belvedere, Sabina Giampaolo, Massimo Greco, Franco

Dettagli

I servizi web per l analisi e la diffusione dei risultati dei Censimenti dell agricoltura

I servizi web per l analisi e la diffusione dei risultati dei Censimenti dell agricoltura I servizi web per l analisi e la diffusione dei risultati dei Censimenti dell agricoltura Filomena Nardacchione Direzione Impresa, Lavoro e Scuola Centro di Competenza AGRICOLTURA Strategia di diffusione

Dettagli

Valle d'aosta. Presentazione dei dati definitivi

Valle d'aosta. Presentazione dei dati definitivi Presentazione dei dati definitivi Valle d'aosta Vengono diffusi oggi i risultati definitivi, relativi alla Valle d'aosta, del 5 Censimento generale dell agricoltura. Le informazioni presentate riguardano

Dettagli

Friuli-Venezia Giulia

Friuli-Venezia Giulia Presentazione dei dati definitivi Friuli-Venezia Giulia Vengono diffusi oggi i risultati definitivi del 5 Censimento dell agricoltura in Friuli- Venezia Giulia. I dati qui presentati riguardano, in particolare,

Dettagli

CARATTERISTICHE STRUTTURALI

CARATTERISTICHE STRUTTURALI CARATTERISTICHE STRUTTURALI DELLE AZIENDE AGRICOLE DELLA FILIERA DELLE PIANTE OFFICINALI Corrado Ievoli Università del Molise www.ismea.it www.ismeaservizi.it ROMA 17/07/2013 L APPROCCIO E LE FONTI STATISTICHE

Dettagli

La Toscana al 6 Censimento Generale

La Toscana al 6 Censimento Generale Regione Toscana Diritti Valori Innovazione Sostenibilità La Toscana al 6 Censimento Generale dell Agricoltura Risultati Definitivi La Toscana al 6 Censimento Generale dell Agricoltura Risultati definitivi

Dettagli

Risultati provvisori in Provincia di Milano dicembre 2011

Risultati provvisori in Provincia di Milano dicembre 2011 6 CENSIMENTO GENERALE DELL AGRICOLTURA 2010 Risultati provvisori in Provincia di Milano dicembre 2011 a cura dell Ufficio Provinciale di Censimento istituito presso il Settore Agricoltura, Parchi, Caccia

Dettagli

CAMPANIA, 6 CENSIMENTO GENERALE DELL AGRICOLTURA RISULTATI DEFINITIVI

CAMPANIA, 6 CENSIMENTO GENERALE DELL AGRICOLTURA RISULTATI DEFINITIVI CAMPANIA, 6 CENSIMENTO GENERALE DELL AGRICOLTURA RISULTATI DEFINITIVI Un decennio di profonde trasformazioni: l agricoltura Campana ha affrontato un periodo di grandi cambiamenti nello scenario socio-economico

Dettagli

Milano, 17 marzo 2015. Dati di confronto su infrastrutture tecnologiche nel settore alimentare GEC. Giorgio Sirilli - IRCrES - CNR.

Milano, 17 marzo 2015. Dati di confronto su infrastrutture tecnologiche nel settore alimentare GEC. Giorgio Sirilli - IRCrES - CNR. Milano, 17 marzo 2015 Dati di confronto su infrastrutture tecnologiche nel settore alimentare GEC Giorgio Sirilli - IRCrES - CNR Giorgio Sirilli Due fonti statistiche dell ISTAT 1. Censimento dell agricoltura

Dettagli

Le aziende e le superfici

Le aziende e le superfici Dirigente Regionale Direzione Sistema Statistico Regionale Le aziende agricole e la Superficie Agricola Utilizzata Le aziende agricole La SAU Numero aziende Var.% SAU (ha) Veneto 120.735-32,3 Veneto 806.320

Dettagli

6 CENSIMENTO GENERALE DELL AGRICOLTURA IN PIEMONTE. Risultati definitivi

6 CENSIMENTO GENERALE DELL AGRICOLTURA IN PIEMONTE. Risultati definitivi 6 CENSIMENTO GENERALE DELL AGRICOLTURA IN PIEMONTE Risultati definitivi SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI Vengono diffusi oggi i principali risultati definitivi del 6 Censimento generale dell agricoltura

Dettagli

AGRICOLTURA BIOLOGICA IN CIFRE AL 31/12/2011

AGRICOLTURA BIOLOGICA IN CIFRE AL 31/12/2011 AGRICOLTURA BIOLOGICA IN CIFRE AL 31/12/ Dalla prima analisi dei dati forniti al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali dagli Organismi di Controllo (OdC) operanti in Italia al 31 dicembre

Dettagli

RAPPORTO SULL AGRICOLTURA BIOLOGICA IN EMILIA ROMAGNA ANNO 2013

RAPPORTO SULL AGRICOLTURA BIOLOGICA IN EMILIA ROMAGNA ANNO 2013 DIREZIONE GENERALE AGRICOLTURA, ECONOMIA ITTICA, ATTIVITÀ FAUNISTICO-VENATORIE Servizio Percorsi di qualità, relazioni di mercato e integrazioni di filiera U.O. RAPPORTO SULL AGRICOLTURA BIOLOGICA IN EMILIA

Dettagli

PARTE I IL FENOMENO DELL INVECCHIAMENTO NELLA CONDUZIONE AZIENDALE

PARTE I IL FENOMENO DELL INVECCHIAMENTO NELLA CONDUZIONE AZIENDALE PARTE I IL FENOMENO DELL INVECCHIAMENTO NELLA CONDUZIONE AZIENDALE Il fenomeno dell invecchiamento nella conduzione aziendale 1. I CONDUTTORI AGRICOLI NELL UNIONE EUROPEA Secondo i più recenti dati disponibili

Dettagli

I NUOVI SERVIZI ON-LINE PER L AGRICOLTURA PIEMONTESE

I NUOVI SERVIZI ON-LINE PER L AGRICOLTURA PIEMONTESE Agricoltura 59 Cecilia Savio e Andrea Marelli Direzione Agricoltura SISTEMA INFORMATIVO I NUOVI SERVIZI ON-LINE PER L AGRICOLTURA PIEMONTESE A partire dall anno 2000 la Regione Piemonte ha avviato, insieme

Dettagli

Presentazione dei dati definitivi Toscana

Presentazione dei dati definitivi Toscana Presentazione dei dati definitivi Toscana Vengono diffusi oggi i risultati definitivi, relativi alla Toscana, del 5 Censimento dell agricoltura. Le informazioni presentate riguardano le caratteristiche

Dettagli

III. Patrimonio naturale, ambiente e sostenibilità

III. Patrimonio naturale, ambiente e sostenibilità III. Patrimonio naturale, ambiente e sostenibilità III.1. Il patrimonio naturale, le aree protette e l uso del suolo Dal punto di vista ambientale, il territorio della Castellana è in parte interessato

Dettagli

FOCUS ottobre 2014. L agricoltura pugliese attraverso i dati delle rilevazioni censuarie PREMESSA. Fonti: Istat - data warehouse Censimento Generale

FOCUS ottobre 2014. L agricoltura pugliese attraverso i dati delle rilevazioni censuarie PREMESSA. Fonti: Istat - data warehouse Censimento Generale generale, alla direzione dell unità agricola, iii) in altra forma di condizione esempio compartecipanti quando individualmente alcuni soggetti si obbligano a coltivare in compartecipazione un terreno altrui

Dettagli

L ATLANTE AMBIENTE SULLE PRATICHE AGRONOMICHE ECOSOSTENIBILI

L ATLANTE AMBIENTE SULLE PRATICHE AGRONOMICHE ECOSOSTENIBILI L ATLANTE AMBIENTE SULLE PRATICHE AGRONOMICHE ECOSOSTENIBILI Maggio 211 Pubblicazione realizzata con il contributo FEASR (Fondo europeo per l'agricoltura e lo sviluppo rurale) nell'ambito delle attività

Dettagli

ALLEGATO N. 1 MODALITA PER L APERTURA CONDIZIONATA DELLA MISURA 11 AGRICOLTURA BIOLOGICA DEL PSR 2014-2020 ANNO 2015

ALLEGATO N. 1 MODALITA PER L APERTURA CONDIZIONATA DELLA MISURA 11 AGRICOLTURA BIOLOGICA DEL PSR 2014-2020 ANNO 2015 ALLEGATO N. 1 MODALITA PER L APERTURA CONDIZIONATA DELLA MISURA 11 AGRICOLTURA BIOLOGICA DEL PSR 2014-2020 ANNO 2015 In attesa che la Commissione Europea approvi il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

Dettagli

Le aziende agricole di Padova nel 6 Censimento Generale dell'agricoltura

Le aziende agricole di Padova nel 6 Censimento Generale dell'agricoltura Comune di Padova Settore Programmazione Controllo e Statistica Le aziende agricole di Padova nel 6 Censimento Generale dell'agricoltura Questo lavoro prende in esame le aziende agricole che hanno la propria

Dettagli

9 Censimento dell industria e dei servizi e Censimento delle istituzioni non profit. Primi risultati

9 Censimento dell industria e dei servizi e Censimento delle istituzioni non profit. Primi risultati 9 Censimento dell industria e dei servizi e Censimento delle istituzioni non profit. Primi risultati 9 Censimento dell industria e dei servizi e Censimento delle istituzioni non profit. Primi risultati

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Allegato 1) al Decreto del Direttore di ARTEA n. 45 del 05 aprile 2016 ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Disposizioni applicative per la presentazione della Domanda Unica

Dettagli

Curriculum vitae e di lavoro

Curriculum vitae e di lavoro Curriculum vitae e di lavoro Dati Anagrafici Nome e cognome: Ilaria Borri Luogo e data di nascita: Torino, 5 aprile 1974 Residenza: Via Serena, 40 10090 Sangano (TO) Ufficio: INEA Sede Regionale per il

Dettagli

I dati dell export piemontese di prodotti alimentari

I dati dell export piemontese di prodotti alimentari I dati dell export piemontese di prodotti alimentari Novara, 29 Ottobre 2015 Corso L export prodotti alimentari di origine animale e vegetale 1 L industria alimentare piemontese in cifre (industria alimentare

Dettagli

Tab. 4.1 - Confronto delle principali caratteristiche strutturali medie delle aziende italiane ed europee - 2010

Tab. 4.1 - Confronto delle principali caratteristiche strutturali medie delle aziende italiane ed europee - 2010 Capitolo quarto L azienda agricola Le principali caratteristiche strutturali aziendali Nel panorama europeo, le 1.620.884 aziende agricole rilevate con il 6 censimento dell agricoltura in Italia, nel 2010,

Dettagli

Il 6 Censimento Generale dell Agricoltura in Sardegna. Caratteristiche strutturali delle aziende agricole regionali

Il 6 Censimento Generale dell Agricoltura in Sardegna. Caratteristiche strutturali delle aziende agricole regionali Il 6 Censimento Generale dell Agricoltura in Sardegna Caratteristiche strutturali delle aziende agricole regionali 2013 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Allegato 1) al Decreto del Direttore di ARTEA n. 39 del 16 aprile 2015 ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Disposizioni applicative per la presentazione della Domanda Unica

Dettagli

Le aziende olivicole nel 6 Censimento Generale dell Agricoltura

Le aziende olivicole nel 6 Censimento Generale dell Agricoltura Le aziende olivicole nel 6 Censimento Generale dell Agricoltura Nel 21, secondo i risultati del 6 Censimento Generale dell Agricoltura, il settore olivicolo conta 92.75 aziende, in flessione del 19% circa

Dettagli

Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015).

Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015). Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015). L agricoltura biologica nel mondo ha registrato negli ultimi venti anni un trend

Dettagli

Conoscere i censimenti 2010-2011: organizzazione e atti del 6 Censimento generale dell agricoltura (quadro normativo, circolari, informative)

Conoscere i censimenti 2010-2011: organizzazione e atti del 6 Censimento generale dell agricoltura (quadro normativo, circolari, informative) istat working papers N.10 2013 Conoscere i censimenti 2010-2011: organizzazione e atti del 6 Censimento generale dell agricoltura (quadro normativo, circolari, informative) Patrizia Grossi, Claudia Naccarato

Dettagli

ALLEGATO 7 alla deliberazione della Giunta regionale n. 2030 dell 11 luglio 2008

ALLEGATO 7 alla deliberazione della Giunta regionale n. 2030 dell 11 luglio 2008 ALLEGATO 7 alla deliberazione della Giunta regionale n. 2030 dell 11 luglio 2008 MISURA 211 - INDENNITÀ COMPENSATIVE DEGLI SVANTAGGI NATURALI A FAVORE DEGLI AGRICOLTORI DELLE ZONE MONTANE 1) OBIETTIVI

Dettagli

9 CENSIMENTO DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI 2011 Rilevazione sulle istituzioni non profit

9 CENSIMENTO DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI 2011 Rilevazione sulle istituzioni non profit 9 CENSIMENTO DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI 2011 Rilevazione sulle istituzioni non profit Nel mese di settembre agli enti ecclesiastici iscritti nella lista precensuaria è pervenuto il questionario Istat

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici

Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Circolare n. 1/SCU Protocollo n. Al Dirigente scolastico Indirizzo email Roma, Oggetto: 9 Censimento generale dell industria e dei servizi e Censimento delle istituzioni non profit. Rilevazione sulle istituzioni

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 2. L agricoltura italiana a confronto con l Ue IN SINTESI Nel 2011, secondo i conti economici dell agricoltura pubblicati da Eurostat, il reddito agricolo italiano

Dettagli

THE INTERNATIONAL ASSOCIATION OF LIONS CLUBS DISTRETTO MULTIPLO 108 I.T.A.L.Y. Piazza Buenos Aires, 5 00187 ROMA CF: 96218900585

THE INTERNATIONAL ASSOCIATION OF LIONS CLUBS DISTRETTO MULTIPLO 108 I.T.A.L.Y. Piazza Buenos Aires, 5 00187 ROMA CF: 96218900585 THE INTERNATIONAL ASSOCIATION OF LIONS CLUBS DISTRETTO MULTIPLO 108 I.T.A.L.Y. Piazza Buenos Aires, 5 00187 ROMA CF: 96218900585 Gruppo di lavoro per le problematiche giuridico fiscali CENSIMENTO ISTAT

Dettagli

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta Silvia ZUCCONI Coordinatore Area Agroalimentare NOMISMA > SUPERFICI BIO SUPERFICI BIOLOGICHE (milioni di

Dettagli

LA CARATTERIZZAZIONE DELLA MECCANIZZAZIONE DELL AGRICOLTURA ITALIANA ATTRAVERSO LA RICA

LA CARATTERIZZAZIONE DELLA MECCANIZZAZIONE DELL AGRICOLTURA ITALIANA ATTRAVERSO LA RICA LA CARATTERIZZAZIONE DELLA MECCANIZZAZIONE DELL AGRICOLTURA ITALIANA ATTRAVERSO LA RICA Nel corso dei secoli l agricoltura ha subito profondi cambiamenti ma, solo con l invenzione del motore a combustione

Dettagli

8.1 Struttura agraria e frammentazione fondiaria

8.1 Struttura agraria e frammentazione fondiaria Capitolo 8 L analisi del territorio nella programmazione degli interventi di sviluppo agricolo capitolo 8 L agricoltura In questo capitolo sono presentati gli indicatori di base utili a descrivere le caratteristiche

Dettagli

Comuni: 115 Superficie: 1770,57 Kmq Popolazione residente (1.1.2006): 348.367. Fonte: Comuni (dati aggiornati all 1.1.2006)

Comuni: 115 Superficie: 1770,57 Kmq Popolazione residente (1.1.2006): 348.367. Fonte: Comuni (dati aggiornati all 1.1.2006) Territorio La provincia di Cremona si estende a sud della Lombardia al confine con l Emilia Romagna. E completamente pianeggiante, appena digradante verso il Po, con un altitudine che oscilla mediamente

Dettagli

PRODOTTI ALIMENTARI. Return on Investment (ROI) (%) 5,6 3,7 Return on Sales (ROS) (%) 4,6 3,2 Return on Equity (ROE) (%) 6,0 1,4

PRODOTTI ALIMENTARI. Return on Investment (ROI) (%) 5,6 3,7 Return on Sales (ROS) (%) 4,6 3,2 Return on Equity (ROE) (%) 6,0 1,4 L INDUSTRIA ALIMENTARE E IL COMMERCIO CON L ESTERO DEI PRODOTTI ALIMENTARI 1. L Industria alimentare (Indagine sui bilanci delle imprese) Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da un aumentato interesse

Dettagli

Documento di lavoro SCHEDE RICA. Media Triennale 2011-2013. Dati Ponderati per riporto all Universo delle aziende CE

Documento di lavoro SCHEDE RICA. Media Triennale 2011-2013. Dati Ponderati per riporto all Universo delle aziende CE CENTRO DI RESPONSAB CENTRO DI RESPONSAB CENTRO DI RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA INEA (CRAI) Documento di lavoro SCHEDE RICA Media Triennale 2011-2013 Stima della Struttura, del bilancio economico, del

Dettagli

REGIONANDO 2001. REGIONE PIEMONTE Settore Osservatorio Statistico Aspetti di qualità della vita nel Comune

REGIONANDO 2001. REGIONE PIEMONTE Settore Osservatorio Statistico Aspetti di qualità della vita nel Comune REGIONANDO 2001 Parte 1: Anagrafica REGIONE PIEMONTE Settore Osservatorio Statistico Aspetti di qualità della vita nel Comune Titolo del Progetto: Aspetti di qualità della vita nel Comune Amministrazione

Dettagli

Banche dati regionali di interesse per i professionisti agronomi e forestali

Banche dati regionali di interesse per i professionisti agronomi e forestali Banche dati regionali di interesse per i professionisti agronomi e forestali Cecilia Savio Regione Piemonte - Direzione Agricoltura Torino, 10 novembre 2014 Sistema informativo agricolo piemontese Aziende

Dettagli

Costi di produzione e redditività del mais

Costi di produzione e redditività del mais SEMINARIO Bologna il 3 dicembre 2012 Costi di produzione e redditività del mais Quanto costa produrre latte e mais in emilia-romagna? La competitività di queste filiere Renato Canestrale, Valeria Altamura

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 REG. (CE) N. 1698/2005 CHIARIMENTI SULLE

Dettagli

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export Roberto Monducci Istituto nazionale di statistica Direttore del Dipartimento per i conti nazionali e le statistiche

Dettagli

Regione Puglia AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO ALIMENTAZIONE

Regione Puglia AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO ALIMENTAZIONE Regione Puglia AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE SERVIZIO ALIMENTAZIONE Determinazione del Dirigente del Servizio Alimentazione N.63 /ALI di registro delle determinazioni Codice CIFRA 155/DIR/2012/000063

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DETERMINA DIRIGENZIALE N. 2180 DEL 15/09/2010

ALLEGATO 1 ALLA DETERMINA DIRIGENZIALE N. 2180 DEL 15/09/2010 ALLEGATO 1 ALLA DETERMINA DIRIGENZIALE N. 2180 DEL 15/09/2010 AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI N. 18 INCARICHI DI RILEVATORE E DI N. 3 INCARICHI DI COORDINATORE IN OCCASIONE DEL 6 CENSIMENTO GENERALE

Dettagli

VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98; VISTI gli artt. 4 e 16 del D. Lgs. 165/01;

VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98; VISTI gli artt. 4 e 16 del D. Lgs. 165/01; VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98; VISTI gli artt. 4 e 16 del D. Lgs. 165/01; VISTO l art. 32 della legge 18 giugno 2009, n. 69, che prevede l obbligo di sostituire la pubblicazione tradizionale

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA per il coordinamento dell indagine RICA con l indagine REA. Allegato C PROFILI DI QUALITÀ DELLA RILEVAZIONE E DEI DATI

PROTOCOLLO D INTESA per il coordinamento dell indagine RICA con l indagine REA. Allegato C PROFILI DI QUALITÀ DELLA RILEVAZIONE E DEI DATI PROTOCOLLO D INTESA per il coordinamento dell indagine RICA con l indagine REA Allegato C PROFILI DI QUALITÀ DELLA RILEVAZIONE E DEI DATI 1 - Indicatori di qualità sulla rilevazione I seguenti indicatori

Dettagli

Il biologico in Piemonte

Il biologico in Piemonte Quaderno della Il biologico in Piemonte 7 Chi promuove il progetto Filiera Corta Bio nella regione Agri.Bio. Piemonte è stata fondata, nel 2007, quale associazione regionale di promozione dell agricoltura

Dettagli

ASSESSORATO AGRICOLTURA Direzione Generale Agricoltura Bologna (Italy) Autorit

ASSESSORATO AGRICOLTURA Direzione Generale Agricoltura Bologna (Italy) Autorit ASSESSORATO AGRICOLTURA Direzione Generale Agricoltura Bologna (Italy) Autorit Autorità locale competente in agricoltura Guido Violini Servizio Valorizzazione delle produzioni Qualificazione delle produzioni

Dettagli

IMPRESA ED IMPRENDITORE AGRICOLO

IMPRESA ED IMPRENDITORE AGRICOLO IMPRESA ED IMPRENDITORE AGRICOLO Inquandramento normativo e fiscale Torino, 23 Marzo 2009 1B Dott. Andrea CHIABRANDO Studio Tecnico Agrario - Pinerolo (TO) La nozione di Imprenditore Agricolo L'Imprenditore

Dettagli

Leggere le migrazioni: analisi delle fonti statistiche

Leggere le migrazioni: analisi delle fonti statistiche Leggere le migrazioni: analisi delle fonti statistiche Deborah Erminio Synesis Ricerca sociale, monitoraggio e valutazione E-mail: synesis@fastwebnet.it I migranti: chi dovremmo contare? Come conteggiamo

Dettagli

Presidenza. Roma, 24 marzo 2009 Sindaco del Comune di

Presidenza. Roma, 24 marzo 2009 Sindaco del Comune di Protocollo n. 1814 allegati 3 Risposta alla nota n. del Roma, 24 marzo 2009 Ai Sigg. e p.c Ai Ai Al Sindaco del Comune di Responsabili dell Ufficio di Statistica - dei Comuni - degli UTG - Prefetture -

Dettagli

Caratteristiche tipologiche e specializzazioni produttive dei comuni abruzzesi

Caratteristiche tipologiche e specializzazioni produttive dei comuni abruzzesi Caratteristiche tipologiche e specializzazioni produttive dei comuni abruzzesi Capitolo curato da : Istituto Nazionale di Economia Agraria Sede Regionale Abruzzo Autori : Antonio GIAMPAOLO: Responsabile

Dettagli

CONSULENTE DEL LAVORO STATISTICHE. Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione?

CONSULENTE DEL LAVORO STATISTICHE. Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione? CONSULENTE DEL LAVORO STATISTICHE Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione? Laureati La principale facoltà che prepara i CONSULENTI DEL LAVORO è Scienze Politiche,

Dettagli

Il Sistema Informativo per l'agricoltura del Piemonte (SIAP): servizi on-line per. l'agricoltura e lo sviluppo rurale

Il Sistema Informativo per l'agricoltura del Piemonte (SIAP): servizi on-line per. l'agricoltura e lo sviluppo rurale Sistema Informativo Agricolo Piemontese Il Sistema Informativo per l'agricoltura del Piemonte (SIAP): servizi on-line per l'agricoltura e lo sviluppo rurale Il SIAP è il sistema informativo federato che

Dettagli

Polo Territoriale di Cremona Diffusione degli impianti biogas in Italia e a Cremona: numero, tipologie, taglie e alimentazione

Polo Territoriale di Cremona Diffusione degli impianti biogas in Italia e a Cremona: numero, tipologie, taglie e alimentazione Polo Territoriale di Cremona Diffusione degli impianti biogas in Italia e a Cremona: numero, tipologie, taglie e alimentazione Ruolo degli impianti bioenergetici in Italia 2 Distribuzione quantitativa

Dettagli

Medici Veterinari al lavoro. Una professione che cambia

Medici Veterinari al lavoro. Una professione che cambia Medici Veterinari al lavoro Una professione che cambia 6.814 Medici Veterinari In Piemonte, Lombardia, Valle d Aosta e Liguria Nell Italia Nord-Occidentale lavora circa il 40% del numero complessivo di

Dettagli

Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria

Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria INFORMA Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria Via Mario Angeloni, 1 06125 Perugia Tel: 075.7971056, 075.5002953 Fax: 075.5002956 e-mail: umbria@cia.it - web: www.ciaumbria.it

Dettagli

SISTEMA PUGLIA. Il settore agroalimentare pugliese

SISTEMA PUGLIA. Il settore agroalimentare pugliese SISTEMA PUGLIA Il settore agroalimentare pugliese Le aziende agricole presenti nella regione Puglia sono 352.510, pari al 13,59% delle aziende agricole presenti in tutta Italia. La regione è la seconda

Dettagli

L'AGRICOLTURA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA: I RISULTATI DI UN'INDAGINE CONGIUNTURALE

L'AGRICOLTURA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA: I RISULTATI DI UN'INDAGINE CONGIUNTURALE Istituto Nazionale di Economia Agraria Osservatorio Economico INEA - Coldiretti L'AGRICOLTURA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA: I RISULTATI DI UN'INDAGINE CONGIUNTURALE Analisi Regionali a cura di Luca Cesaro

Dettagli

Gli agricoltori attivi nella nuova PAC Chi sono, quanti sono, dove sono?

Gli agricoltori attivi nella nuova PAC Chi sono, quanti sono, dove sono? Gli agricoltori attivi nella nuova PAC Chi sono, quanti sono, dove sono? Andrea Arzeni INEA sede regionale per le Marche Gli agricoltori attivi per la PAC Sono i soggetti che potranno ricevere gli aiuti

Dettagli

Incontro La Biodiversità vegetale della Campania La biodiversità nella programmazione PSR 2014-2020

Incontro La Biodiversità vegetale della Campania La biodiversità nella programmazione PSR 2014-2020 IX Edizione Frutta dell Autunno XXVII Mostra Pomologica Incontro La Biodiversità vegetale della Campania La biodiversità nella programmazione PSR 2014-2020 Caserta, 10 ottobre 2014 CRA- Unità di Ricerca

Dettagli

Stime 2012 degli investimenti e delle produzioni dei principali cereali in Italia. Maggio 2012

Stime 2012 degli investimenti e delle produzioni dei principali cereali in Italia. Maggio 2012 produzioni dei principali cereali in Italia Maggio 2012 1 produzioni dei principali cereali in Italia L ISTAT ha divulgato a febbraio 2012 le intenzioni di semina delle principali coltivazioni erbacee.

Dettagli

UN ORTO DI CLASSE Curare la terra, nutrire la vita.

UN ORTO DI CLASSE Curare la terra, nutrire la vita. UN ORTO DI CLASSE Curare la terra, nutrire la vita. Progetto rivolto alle classi della scuola primaria e secondaria di primo grado dell Emilia Romagna a.s. 2014-2015 Novità 2014/15 KIT PER ORTO DEL CONTADINO

Dettagli

Dati censuari e agricoltura professionale in Trentino*

Dati censuari e agricoltura professionale in Trentino* Marzo 2014 Dati censuari e agricoltura professionale in Trentino* Il Servizio Statistica della Provincia autonoma di Trento presenta un analisi approfondita dei dati rilevati attraverso il 6 Censimento

Dettagli

PREMESSA CONSIDERAZIONI

PREMESSA CONSIDERAZIONI PREMESSA Il 5 Censimento Generale dell Agricoltura è stato effettuato prendendo come riferimento la data del 22 ottobre 2000. Tale Censimento ha l obiettivo di offrire informazioni circa il numero, le

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica

Istituto Nazionale di Statistica Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Circolare n. 14 Ai Responsabili degli Uffici di Censimento (UCC) Protocollo 7743 Allegati n. 2 Al

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE WM43U ATTIVITÀ 46.61.00 COMMERCIO ALL INGROSSO DI MACCHINE, ACCESSORI E UTENSILI AGRICOLI, INCLUSI I TRATTORI ATTIVITÀ 47.52.40 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI

Dettagli

Il mercato internazionale dei prodotti biologici

Il mercato internazionale dei prodotti biologici Marzo 2014 Il mercato internazionale dei prodotti biologici In sintesi Il presente Report sintetizza i principali dati internazionali diffusi di recente in occasione della Fiera Biofach di Norimberga.

Dettagli

Il sistema informativo della RICA italiana

Il sistema informativo della RICA italiana Gestione Aziendale delle Imprese Agricole La presentazione del nuovo software INEA per la gestione economica dell azienda agricola Milano, 11 Settembre 2008 Carmela De Vivo Istituto Nazionale di Economia

Dettagli

Notizie Sull'Azienda

Notizie Sull'Azienda Notizie Sull'Azienda Forma di conduzione Distribuzione percentuale della Forma di Conduzione (regione Abruzzo) % delle aziende con Conduzione diretta del coltivatore con solo manodopera familiare % delle

Dettagli

I contenuti di Tabelle, Statistiche e Bibliografia

I contenuti di Tabelle, Statistiche e Bibliografia Tabelle, statistiche e bibliografia I contenuti di Tabelle, Statistiche e Bibliografia I contenuti di Tabelle, Statistiche e Bibliografia parole chiave. Selezionando la voce Tabelle, Statistiche e Bibliografia

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA

LA POVERTÀ IN ITALIA 15 luglio 2011 Anno 2010 LA POVERTÀ IN ITALIA La povertà risulta sostanzialmente stabile rispetto al 2009: l 11,0% delle famiglie è relativamente povero e il 4,6% lo è in termini assoluti. La soglia di

Dettagli

Il campione RICA: metodologia di calcolo dei pesi e analisi dell affidabilità delle stime

Il campione RICA: metodologia di calcolo dei pesi e analisi dell affidabilità delle stime Il campione RICA: metodologia di calcolo dei pesi e analisi dell affidabilità delle stime Roma, agosto 2010 Questo volume della collana Metodi RICA è frutto della collaborazione di alcuni ricercatori INEA,

Dettagli

Presentazione del progetto di ricerca

Presentazione del progetto di ricerca Roma, 16/01/2012 Codice ricerca: 2011-203fo 2011203fo1 Osservatorio sugli strumenti per la gestione del credito utilizzati dalle imprese italiane 2012 Presentazione del progetto di ricerca Agenda 1 Scheda

Dettagli

Ufficio Comunale di Censimento in forma associata per i Comuni di:

Ufficio Comunale di Censimento in forma associata per i Comuni di: per il 15 censimento generale della popolazione e delle abitazioni per il conferimento di incarichi di rilevatore Avviso di selezione pubblica Neviano Degli Arduini, Palanzano, Tizzano Vai Parma b :< -

Dettagli

6 Censimento Generale dell Agricoltura CARATTERISTICHE TIPOLOGICHE DELLE AZIENDE AGRICOLE

6 Censimento Generale dell Agricoltura CARATTERISTICHE TIPOLOGICHE DELLE AZIENDE AGRICOLE 6 Censimento Generale dell Agricoltura CARATTERISTICHE TIPOLOGICHE DELLE AZIENDE AGRICOLE 6 Censimento Generale dell Agricoltura CARATTERISTICHE TIPOLOGICHE DELLE AZIENDE AGRICOLE A cura di: Loredana

Dettagli

Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale

Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale VERSIONE PROVVISORIA Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Manlio

Dettagli

Verso il Censimento Permanente

Verso il Censimento Permanente Big data, Open data, Statistical data Dalla qualità dei dati alla qualità dell informazione statistica Conegno USCI 25-26 settembre 2014 Verso il Censimento Permanente I comuni e il Censimento Continuo

Dettagli

Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione del mais Annata agraria 2006-2007

Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione del mais Annata agraria 2006-2007 11 luglio 2008 Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione del mais Annata agraria 2006-2007 L Istat rende disponibili i principali risultati dell indagine campionaria sull utilizzo dei prodotti

Dettagli

COLTIVANDO LA CRESCITA

COLTIVANDO LA CRESCITA COLTIVANDO LA CRESCITA Agroindustria e agricoltura: imprese, dimensione, export I punti di forza Dall agricoltore all imprenditore agricolo Le criticità L agenda per il futuro Daniele Marini Università

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Atti del 6 Censimento Generale dell Agricoltura IL QUADRO NORMATIVO

Atti del 6 Censimento Generale dell Agricoltura IL QUADRO NORMATIVO Atti del 6 Censimento Generale dell Agricoltura IL QUADRO NORMATIVO 1 Atti del 6 Censimento Generale dell Agricoltura IL QUADRO NORMATIVO Atti a cura di: Giampaola Bellini Fascicolo 1 a cura di: Patrizia

Dettagli

AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA

AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA Divisione atmosfera e impianti 1 Inquadramento del tema Per azienda agricola si intende l'unità tecnico-economica costituita da terreni, anche in appezzamenti non

Dettagli

VOLONTARIATO, FILANTROPIA E BENEFICENZA AVVISO UNICO PER L ANNO 2015 L avviso è rivolto a tutti i soggetti in possesso dei requisiti di

VOLONTARIATO, FILANTROPIA E BENEFICENZA AVVISO UNICO PER L ANNO 2015 L avviso è rivolto a tutti i soggetti in possesso dei requisiti di VOLONTARIATO, FILANTROPIA E BENEFICENZA AVVISO UNICO PER L ANNO 2015 L avviso è rivolto a tutti i soggetti in possesso dei requisiti di finanziabilità previsti dall art. 4 del Regolamento dell attività

Dettagli

STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA

STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA a.a. 2009-2010 Facoltà di Economia, Università Roma Tre L Indagine sui bilanci delle famiglie italiane è un indagine campionaria condotta (ogni due anni)

Dettagli

Una nuova PAC: quali le novità per le montagne? Fabio Pierangeli Istituto Nazionale di Economia Agraria

Una nuova PAC: quali le novità per le montagne? Fabio Pierangeli Istituto Nazionale di Economia Agraria Una nuova PAC: quali le novità per le montagne? Fabio Pierangeli Istituto Nazionale di Economia Agraria Implementazione nazionale. A che punto siamo? - 27 maggio accordo politico su importanti opzioni

Dettagli

Anagrafe Agricola Unica versione 28.5.0 - Rilascio del 24/10/2014

Anagrafe Agricola Unica versione 28.5.0 - Rilascio del 24/10/2014 S.I.A.P. ANAGRAFE UNICA DEL PIEMONTE Direzione Sviluppo e Gestione Area Agricoltura Pag. 1 di 8 Anagrafe Agricola Unica versione 28.5.0 - Rilascio del 24/10/2014 N. Sezione Descrizione 1. Ricerca azienda

Dettagli

Anagrafe Agricola Unica versione 27.10.0 - Rilascio del 10/07/2013

Anagrafe Agricola Unica versione 27.10.0 - Rilascio del 10/07/2013 Direzione Agricoltura C.d.C Agricoltura S.I.A.P. ANAGRAFE UNICA DEL PIEMONTE Pag. 1 di 4 Anagrafe Agricola Unica versione 27.10.0 - Rilascio del 10/07/2013 N. Sezione Descrizione 1 Anagrafica Eliminata

Dettagli

FAQ. La formazione è obbligatoria anche per il subentrante? Si.

FAQ. La formazione è obbligatoria anche per il subentrante? Si. FAQ Le risposte di seguito riportate hanno carattere indicativo e non vincolante. Eventuali approfondimenti specifici potranno essere richiesti agli uffici referenti delle singole misure. INFORMAZIONI

Dettagli

SEGNALAZIONE ANAGRAFICA MASSIVA. MANUALE D USO per gli Intermediari Segnalanti

SEGNALAZIONE ANAGRAFICA MASSIVA. MANUALE D USO per gli Intermediari Segnalanti SEGNALAZIONE ANAGRAFICA MASSIVA MANUALE D USO per gli Intermediari Segnalanti Versione 2.0 del 9/10/2014 1 PREMESSA... 1 2 ACCESSO ALLA PIATTAFORMA INFOSTAT... 1 3 FLUSSI DELLE SEGNALAZIONI ANAGRAFICHE...

Dettagli

4. LA VALUTAZIONE EX POST DEGLI INTERVENTI: PRESENTAZIONE ED ANALISI DELLE INFORMAZIONI RACCOLTE

4. LA VALUTAZIONE EX POST DEGLI INTERVENTI: PRESENTAZIONE ED ANALISI DELLE INFORMAZIONI RACCOLTE 4. LA VALUTAZIONE EX POST DEGLI INTERVENTI: PRESENTAZIONE ED ANALISI DELLE INFORMAZIONI RACCOLTE CAPITOLO I INVESTIMENTI NELLE AZIENDE AGRICOLE Riferimento al PSR Veneto: Misura 1 Investimenti nelle aziende

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica. Dipartimento per la Produzione statistica e il Coordinamento Tecnico Scientifico

Istituto Nazionale di Statistica. Dipartimento per la Produzione statistica e il Coordinamento Tecnico Scientifico Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per la Produzione statistica e il Coordinamento Tecnico Scientifico Direzione Centrale dei Censimenti Generali Circolare n. 8 Ai Responsabili degli Uffici

Dettagli