Bolletino di zoologia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bolletino di zoologia"

Transcript

1 This article was downloaded by: [ ] On: 07 July 2015, At: 12:45 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: Registered office: 5 Howick Place, London, SW1P 1WG Bolletino di zoologia Publication details, including instructions for authors and subscription information: Osservazioni sulla struttura del nucleo nelle cellule nervose del sistema nervoso centrale di Helix Vermiculata Müller durante l' accrescimento somatico Dott. Diletto Quattrini Published online: 14 Sep To cite this article: Dott. Diletto Quattrini (1952) Osservazioni sulla struttura del nucleo nelle cellule nervose del sistema nervoso centrale di Helix Vermiculata Müller durante l' accrescimento somatico, Bolletino di zoologia, 19:4-6, , DOI: / To link to this article: PLEASE SCROLL DOWN FOR ARTICLE Taylor & Francis makes every effort to ensure the accuracy of all the information (the Content ) contained in the publications on our platform. However, Taylor & Francis, our agents, and our licensors make no representations or warranties whatsoever as to the accuracy, completeness, or suitability for any purpose of the Content. Any opinions and views expressed in this publication are the opinions and views of the authors, and are not the views of or endorsed by Taylor & Francis. The accuracy of the Content should not be relied upon and should be independently verified with primary sources of information. Taylor and Francis shall not be liable for any losses, actions, claims, proceedings, demands, costs, expenses, damages, and other liabilities whatsoever or howsoever caused arising directly or indirectly in connection with, in relation to or arising out of the use of the Content. This article may be used for research, teaching, and private study purposes. Any substantial or systematic reproduction, redistribution, reselling, loan, sub-licensing, systematic supply, or distribution in any form to anyone is expressly forbidden.

2 Terms & Conditions of access and use can be found at page/terms-and-conditions

3 DOTT. DILETTO QUATTRINI Osservazioni sulla struttura del nucleo nelle cellule nervose del sistema nervoso centrale di HELIX VEBM1GULATA MÜLLER durante l'accrescimento somatico. (Con 1 tav. f. testo) In una precedente nota mi occupai brevemente di alcune strutture delle cellule nervose dei gangli cerebroidi di Helix vermiculata e rilevai, in particolare, il fatto che nei nuclei è presente un forte quantitativo di acidi deossiribonucleici (ADRN) in granuli tutti presso a poco della stessa forma e della stessa grandezza. Nel presente lavoro ho ripreso in esame la questione, allo scopo di estendere le mie osservazioni anche ai gangli sottoesofagei e di vedere quali eventuali variazioni si verificano nella struttura del nucleo, durante 1' accrescimento somatico. Ho scelto animali di cinque grandezze diverse, misurandone la lunghezza della columella e il massimo diametro traverso, (Coluraella, mm. 3-5, 5-6, 5-9, Massimo diametro traverso rispettivamente mm. 6-9, 5-12, ). Le dimensioni più grandi (Columella mm. 15-Diametro massimo mm. 29) si riferiscono ad animali a completo sviluppo somatico. Per quanto riguarda la parte tecnica del lavoro, per brevità ricorderò soltanto che per la ricerca degli acidi nucleici ho colorato con -il verde di metile-pironina, secondo Unna Pappenheim, e sii numerose sezioni di ogni stadio di accrescimento ho eseguito la reazione di Feulgen. Dirò subito che, in tesi generale, durante 1' accrescimento somatico, 1' aspetto del nucleo non subisce variazioni molto notevoli ; nei diversi stadi di sviluppo si ripetono perciò strutture simili a quelle che già descrissi, in animali adulti, nella nota sopra accennata; le passerò di nuovo brevemente in rassegna cercando di darne un quadro per quanto possibile sintetico e completo. Considererò a parte il procerebro, per alcuni caratteri peculiari delle sue cellule nervose, e tratterò poi insieme le rimanenti parti del sistema nervoso centrale, perchè, per ciò che riguarda le strut-

4 ture di cui mi sono occupato, esse mostrano un comportamento abbastanza uniforme. Nel procerebrò, in tutti gli stadi di accrescimento esaminati, sono presenti cellule di piccola mole (5-10 (J. di diametro medio). I nuclei hanno forma subsferica o ellissoidale, molto regolare ; internamente ad essi eono sempre presenti numerosi granuli di ADRN. In generale, in nuclei di eguale grandezza eguale è il numero dei granuli ; alcuni nuclei appaiono tuttavia, per così dire, più vuoti di altri, ma le differenze non sono molto notevoli. I granuli hanno forma di sferule a contorni di regola ben definiti ; sono sparsi nel nucleo ad intervalli pressocchè eguali e non si osservano zone determinate ove essi si distribuiscano a preferenza di altre, se si esclude la sola membrana nucleare; in corrispondenza della quale, anche quando il resto del nucleo è più o meno vuoto, essi sono sempre presenti, appaiono distribuiti lungo tutta quanta la membrana e stréttamente addossati ad essa. I granuli di ADRN sparsi nel nucleo, come ho detto, hanno aspetto di sferule; il loro numero oscilla tra 8 e 20 ; la loro grandezza è molto uniforme e non sembra subire variazioni notevoli durante 1' accrescimento somatico. I granuli addossati alla membrana nucleare appaiono talvolta eguali a quelli sparsi nel nucleo ; spesso però essi sono sensibilmente più piccoli, in numero non precisabile e a contorni poco ben definiti. Nei nuclei non ho mai veduto alcun nucleolo ; la mancanza di nucleoli sembrerebbe essere un carattere costante di tutte le cellule nervose del procerebrò, in qualunque stadio dell' accrescimento. Altro carattere costante delle cellule in oggetto è la loro scarsissima quantità di citoplasma, il quale appare sempre privo di sostanza cromofìla e forma di regola intorno al nucleo un velo sottilissimo, per lo più difficilmente apprezzabile, Nel meso- e metacerebro e nei gangli sottoesofagei sono presenti cellule nervose di dimensioni variabilissime (da 5 ad oltre 100 μ di diametro medio). Negli esemplari più giovani i nuclei di tutte le cellule sono per lo più subsferici o ellissoidali ; specialmente nelle cellule di mole maggiore essi tendono però ad assumere forme variamente irregolari e le irregolarità sembrano accentuarsi negli stadi più avanzati dell' accrescimento somatico. I nuclei sono in grande maggioranza pieni di granuli di ADRN, i quali mostrano, in tesi generale, gli stessi caratteri di quelli descritti nelle cellule nervose del procerebrò. Qui, più che nel procerebrò, sono però frequenti nuclei più

5 o meno privi di granuli. Alcuni nuclei anche di dimensioni corrispondenti, appaiono quasi completamente vuoti e ciò si verifica in qualunque stadio di accrescimento ma si osserva più spesso negli stadi più precoci (Tav. I, figg. 1-2). Nei nuclei più piccoli sono presenti 8-10 granuli ; nei nuclei delle cellule di mole maggiore non è possibile contarli, ma in molti casi il loro numero ascende certamente a diverse migliaia. (Si osservi la cellula gigante riprodotta nella Tav. I fig. 5). Nei diversi stadi di accrescimento, i granuli non hanno dimensioni costanti; essi appaiono di regola tanto più piccoli quanto più gli animali sono inoltrati nello sviluppo (Tav. I, figg ). Come nel procerebro, i granuli hanno generalmente forma sferica. Numerosi di essi sono addossati alla membrana nucleare ; il fatto è costante, indipendentemente dal contenuto in ADE.N del resto del nucleo. I granuli addossati alla membrana, hanno frequentemente dimensioni più piccole e contorno meno definito di quelli sparsi nel nucleo. I nucleoli sono presenti in cellule di qualsiasi grandezza. Negli esemplari più giovani, in ogdì nucleo se ne osserva di regola soltanto uno, sferico, situato in posizione centrale o più o. meno spostato verso la membrana nucleare. Negli animali adulti, nel.nucleo è presente uno o pochi grossi nucleoli, a volte di forma variamente irregolare e diversi altri generalmente molto piccoli- (nelle cosiddette cellule giganti, diverse decine). Grandezza e numero dei nucleoli aumentano con l'aumentare della mole cellulare. Intorno ai nucleoli si osservano di regola addensamenti di granuli simili a quelli descritti all' interno della membrana nucleare ; ciò si verifica, anzi si osserva particolarmente bene, anche nei nuclei più o meno vuòti di ADRN. I nucleoli si colorano sempre intensamente in rosso con la pironina ; alcuni appaiono Feulgen-negativi, molti però, specialmente negli stadi più precoci dello sviluppo, sembrano debolmente e diffusamente positivi alla reazione di Feulgen. Internamente a molti nucleoli, in tutti gli stadi di accrescimento, si osservano quei tipici inclusi nucleolari, che vengono indicati come nucleoli di Schrön ; il loro numero è variabilissimo; alcuni grossi 'nucleoli ne sono letteralmente stipati. Osservati con l'immersione omogenea, i nucleoli di Schrön hanno aspetto di vacuoli e, come fu già rilevato da LEGENDRE, ( ) sono formati da sostanze che. hanno un indice di rifrazione diverso da quello del balsamo del Ca-

6 nadà. Molto raramente, osservati in luce polarizzata, i nucleoli di Schrön appaiono birifrangenti. (La birifragenza è stata da me sicuramente osservata soltanto in pochi nucleoli degli esemplari con columella lunga min. 3). La sostanza cromoftla citoplasmatica è presente in cellule grandi e piccole, in tutti gli esemplari presi in esame. Essa, come il nucleolo, mostra una intensa colorabilità con la pironina, ha un aspetto pulverulento e non appare mai in zolle o granuli di mole apprezzabile ; è diffusa uniformemente in tutto il citoplasma. Nelle cellule più grandi, con apparato nucleolare più complesso, la sostanza erompala sembra, in proporzione, in quautità notevolmente maggiore ed appare spesso maggiormente addensata intorno alla membrana nucleare. Nel citoplasma non si osservano tracce di neurosecreti. Da quanto detto, resulta in complesso che, per ciò che riguarda le strutture di cui mi sono occupato, le cellule nervose di Helix v. non subiscono variazioni notevoli durante Γ accrescimento somatico. La struttura del nucleo sembrerebbe tipicamente granulare. Il contenuto in ADRN è, in generale, molto notevole (la maggior parte dei nuclei ne.sono letteralmente stipati). Nel corso dell'accrescimento somatico, con Γ accrescersi conseguente delle cellule nervose e dei loro nuclei, esso aumenta, in sensibile proporzione con l'incremento. del volume nucleare. Non è facile precisare il significato dei singoli granuli di ADRN ; in generale essi somigliano a cromomeri, ma non è forse da escludersi che si tratti 'di cromosomi globulari, contratti, simili, ad esempio, a quelli presenti in diverse categorie di cellule (non nervose) di numerosi insetti. Il loro numero talvolta grandissimo potrebbe essere stato determinato da un numero molto notevole di endomitosi, delle quali però non ho mai osservata alcuna traccia. D' altra parte, sia nella ipotesi che i singoli granuli abbiano significato di cromomeri, sia che essi debbano essere considerati cromosomi, è difficile dire perchè numerosi nuclei appaiono talvolta più o meno vuoti di ADKN. 1 loro cromosomi, per una qualche ragione potrebbero non essersi divisi o essersi divisi un numero minore di volte per endomitosi. Può darsi, ma non sarà inopportuno rilevare che, a giudicare dall' aspetto dei diversi nuclei, sembrerebbe quisi che il numero dei granuli, e quindi la quantità di ADRN, fosse soggetto ad aumentareo diminuire, forse in funzione di particolari stati metabolici e funzionali delle cellule. A parte comunque, questa questione, è certo che le cellule nervose di Helix v. hanno 1' aspetto di cellule altamente

7 ' iperploidi ; 1' iperploidia è presente fin da stadi di accrescimento molto precoci è aumenta notevolmente con 1' aumentare della mole cellulare. La mancanza di sostanza cromofila citoplasmatica nelle cellule del procerebro, potrebbero essere messa in rapporto con la mancanza dei nucleoli; non entro nella discussa questione, se i nucleoli debbano essere considerati tra i principali responsabili della elaborazione della sostanza cromofila. Per quanto riguarda i nucleoli di Schrön, noterò ancora che essi sono presenti in tutti gli stadi di accrescimento esaminati. È difficile ricollegarli in qualche modo alle strutture cellulari delle quali mi mi sono occupato e indicarne la possibile funzione. Essi si osservano di regola in nucleoli grandi, ina anche in nucleoli di dimensioni molt" piccole, in nuclei stipati di ADRN e in nuclei più q meno vuoti, in cellule con scarso od abbondante citoplasma e con una quantità molto diversa di sostanza cromoftla; e, d'altra parte, in tutti questi casi, i nucleoli di Schrön possono anche mancare, ciò che anzi si verifica molto frequentemente. Il loro aspetto è per lo.più quello di vacuoli intranucleolari ; quando appaiono birifrangenti, contengono una sostanza cristallizzata. Le cellule nervose di Helix v., per quanto riguarda il contenuto in ADRN rappresentano una notevole eccezione tra gli elementi perenni e, in particolare tra gli elementi nervosi, nei quali il nucleo appare di regola acromatico. Esse infatti conservano una forte carica di ADRN malgrado la loro precoce differenziazione e la probabile perdita dell'attitudine a moltiplicarsi.

8 SPIEGAZIONE DELLA TAVOLA Tutte le microfotografie rappresentano Cellule nervose dei gangli sottoesofagei di Helix vermiculata, fissate nel liquido di Sanfelice e colorate con la reazione di Feulgen. Le microfotografie e 4 sono ingrandite per 4U0 ; la microfotografia 5 è ingrandita per Fig. 1 - Esemplare con columella lunga mm. 3. Il citoplasma è debolmente visibile. Molti nuclei sono stipati di acido desossiribonucleico (ADRN) ; alcuni appaiono più o meno vuoti. Fig. 2 -Esemplare con columella lunga mm. 5,5. I nuclei sono più o meno carichi di ADKN. Nella grossa cellula in bas90 a destra una corona di granuli di ADRN è ben, visibile intorno a un grande nucleolo. Fig. 3 - Esemplare con columella lunga mm. 9,5. Nel nucleo della cellula più grande si osserva un grosso nucleolo circondato da nna corona di granuli di ADRN- Fig. 4 - Esemplare con columella lunga mm. 15. I nuclei sono stipati di ADRN, in granuli piccolissimi. Al centro dei nuclei delle due cellule più grandi si vede un grosso nucleolo Feulgen-negativo. I granuli sono sensibilmente più piccoli di quelli riprodotti nelle figure precedenti. Fig. 5 - Esemplare con columella lunga mm. 9,5. La microfotografia rappresenta una cellula nervosa gigante. Nel nucleo si osserva un numero grandissimo di granuli di ADRN. A sinistra della cellula la freccia indica un grosso nucleolo espulso dal nucleo par effetto del taglio. Il nucleolo è avvolto da una corona di granuli di ADRN ed è stipato di nucleoli di Schröti..

9 Bollettino di Zoologia - Voi. XIX Tav. I.

10 BIBLIOGRAFIA BARIGOZZI C Struttura nucleare e differenziamento somatico. Arch, di Anat. e di etnbr., Vol. LII Struttura del nucleo e differenziamento. Pubbl. Staz. Zool. Napoli, Voi XXI. D'ANCONA U Accrescimento nucleare e corredo cromosomico. Mori. Zool. Hal., Vol. LIX. Suppl. HUSKINS C. L The subdivision of the chromosomes and their multiplication in non dividing tissues: possible interpretations in terms of gene structure and gene action. The Amef. Natur. Vol. 81. HUSKINS C. L. and STEINITZ L. N The nucleus in differentiation and development. Jour, of Heredity, Vol. 39. LEOENDRE - 190S-09 - Contribution à la connaissance de la cellule nervouse di Helix pomatia. Arch. Anat. Mlcrosc, T PRETO PARVIS V Acidi nucleici e apparato nucleolare in cellule nervose in accrescimento. Biologica Latina, Voi. II. QUATTRINI D Particolarità strntturali del nucleo nelle cellule nervose dei gangli cerebrali di «Helix vcrmiculata MÜLLER. Rend. Àcad. Naz. Lìncei, Voi. Vili.

Antonio Valle a a Istituto di Zoologia e Anatomia Comparata. To link to this article: http://dx.doi.org/10.1080/11250005109439140

Antonio Valle a a Istituto di Zoologia e Anatomia Comparata. To link to this article: http://dx.doi.org/10.1080/11250005109439140 This article was downloaded by: [178.63.86.160] On: 14 August 2015, At: 03:03 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 1072954 Registered office: 5 Howick

Dettagli

Giovanni Chieffi a a Istituto di Genetica della Università di Napoli. Published online: 14 Sep 2009.

Giovanni Chieffi a a Istituto di Genetica della Università di Napoli. Published online: 14 Sep 2009. This article was downloaded by: [9.03.40.46] On: March 04, At: 03:48 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 07954 Registered office: Mortimer House,

Dettagli

Concetta Lupo Di Prisco a, Paolo Verdarelli a & Giandomenico Pambianchi a a Istituto di Zoologia e Anatomia Comparata,

Concetta Lupo Di Prisco a, Paolo Verdarelli a & Giandomenico Pambianchi a a Istituto di Zoologia e Anatomia Comparata, This article was downloaded by: [178.63.86.160] On: 06 July 2015, At: 17:39 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 1072954 Registered office: 5 Howick

Dettagli

Ermanno Bronzini a c d & Pietro Bertolino b d a Aiuto volontario dell'istituto di Parassitologia

Ermanno Bronzini a c d & Pietro Bertolino b d a Aiuto volontario dell'istituto di Parassitologia This article was downloaded by: [178.63.86.160] On: 10 July 2015, At: 08:21 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 1072954 Registered office: 5 Howick

Dettagli

Frizzi Guido a a Istituto di Zoologia e Centro di Genetica, del C. N.

Frizzi Guido a a Istituto di Zoologia e Centro di Genetica, del C. N. This article was downloaded by: [178.63.86.16] On: 15 August 215, At: 13:53 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 172954 Registered office: 5 Howick

Dettagli

Tourism Review makes every effort to ensure the accuracy of all the information (the Content ) contained in

Tourism Review makes every effort to ensure the accuracy of all the information (the Content ) contained in Tourism Review Publication details, including instructions for authors: Viatourismreview.com Tourism Review makes every effort to ensure the accuracy of all the information (the Content ) contained in

Dettagli

Agata Romako a a Istituto di Zoologia della Università di Palermo. To link to this article: http://dx.doi.org/10.1080/11250005309436879

Agata Romako a a Istituto di Zoologia della Università di Palermo. To link to this article: http://dx.doi.org/10.1080/11250005309436879 This article was downloaded by: [178.63.86.160] On: 05 July 2015, At: 08:06 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 1072954 Registered office: 5 Howick

Dettagli

To link to this article: http://dx.doi.org/10.1080/11250003709434930

To link to this article: http://dx.doi.org/10.1080/11250003709434930 This article was downloaded by: [148.251.235.206] On: 04 September 2015, At: 01:08 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 1072954 Registered office:

Dettagli

La provincia di Milano

La provincia di Milano La provincia di Milano Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Milano: dati socio economici 1/2 Milano DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Milano Italia Milano Italia

Dettagli

Scuola Media Piancavallo 2

Scuola Media Piancavallo 2 LA CELLULA Una caratteristica di quasi tutti gli esseri viventi è quella di possedere una struttura più o meno complessa in cui parti diverse, gli organi, sono adatte a svolgere funzioni specifiche. Il

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

ESERCITAZIONI DI BIOLOGIA

ESERCITAZIONI DI BIOLOGIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA ESERCITAZIONI DI BIOLOGIA Lezione quinta parte Dott.ssa Annamaria Fiarè Gli oggetti che si osservano al MICROSCOPIO OTTICO sono generalmente trasparenti

Dettagli

Il Molise tra storia e cartografia. Alla scoperta di una regione sconosciuta

Il Molise tra storia e cartografia. Alla scoperta di una regione sconosciuta Publisher: FeDOA Press - Centro di Ateneo per le Biblioteche dell Università di Napoli Federico II Registered in Italy Publication details, including instructions for authors and subscription information:

Dettagli

Bioingegneria Elettronica I

Bioingegneria Elettronica I Bioingegneria Elettronica I Cenni alla fisiologia delle cellule e dei sistemi biologici A. Bonfiglio La cellula struttura generale La cellula Struttura generale della cellula Composizione dei liquidi intracellulare

Dettagli

n 14 OBBIETTIVO PL 60/0,85 160/0,17 Ottica Turi

n 14 OBBIETTIVO PL 60/0,85 160/0,17 Ottica Turi n 14 OBBIETTIVO PL 60/0,85 160/0,17 Ottica Turi PERIZIA su 4 esemplari PARAMETRI Caratteristiche meccaniche a norme DIN: lunghezza ottica Lo = 45 mm; passo di vite RMS. Montatura molleggiata. Ingrandimento

Dettagli

Sommario. Azienda in America Modulo 4 Lezione 6. Richiesta del codice fiscale societario e personale

Sommario. Azienda in America Modulo 4 Lezione 6. Richiesta del codice fiscale societario e personale Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

LOA. Registro Italiano Navale (RINA) Anno costr.

LOA. Registro Italiano Navale (RINA) Anno costr. Dati principali Cantiere Benetti LOA 33.70 m Modello 35 m Larghezza max. 6.26 m Tipo Motor Yacht Classificazione Registro Italiano Navale (RINA) Anno costr. 1968 Costruzione Materiale coperta: Acciaio,

Dettagli

Primo e ScholarRank: la differenza c è e si vede

Primo e ScholarRank: la differenza c è e si vede Primo e ScholarRank: la differenza c è e si vede Laura Salmi, Sales Account and Marketing Manager Ex Libris Italy ITALE 2012, ICTP-Trieste 30 marzo 12 1 Copyright Statement and Disclaimer All of the information

Dettagli

Dal Barile alla Lampadina:

Dal Barile alla Lampadina: CICLO SEMINARIALE Dal Barile alla Lampadina: un Viaggio Attraverso i Fondamentali dei Mercati Energetici Approfondimenti Elisa Scarpa Responsabile Market Analysis & Forecasting Edison trading S.P.A. The

Dettagli

La provincia di Napoli

La provincia di Napoli La provincia di Napoli Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Napoli: dati socio economici 1/2 Napoli DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Napoli Italia Napoli Italia

Dettagli

The Best Practices Book Version: 2.5

The Best Practices Book Version: 2.5 The Best Practices Book Version: 2.5 The Best Practices Book (2.5) This work is licensed under the Attribution-Share Alike 3.0 Unported license (http://creativecommons.org/ licenses/by-sa/3.0/). You are

Dettagli

Estetica e Efficienza in PMMA

Estetica e Efficienza in PMMA Estetica e Efficienza in PMMA Copyright 2005 Merz Dental Important Information This presentation contains proprietary information and may additionally contain confidential information of Merz Dental. All

Dettagli

Think Sustainability The millennials view

Think Sustainability The millennials view www.pwc.com/it Think Sustainability The millennials view Crafting the future of fashion Summit CNMI Il nostro focus Cosa pensano i millennials* 3 160 interviste Che cosa dice la rete 85 000 conversazioni

Dettagli

La provincia di Padova

La provincia di Padova La provincia di Padova Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Padova: dati socio economici 1/2 Padova DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Padova Italia Padova Italia

Dettagli

Pino radiata Accoya Specifiche di classificazione del legname. Denominazioni e definizioni di qualità per il pino radiata Accoya Versione 8.

Pino radiata Accoya Specifiche di classificazione del legname. Denominazioni e definizioni di qualità per il pino radiata Accoya Versione 8. Pino radiata Accoya Specifiche di classificazione del legname Denominazioni e definizioni di qualità per il pino radiata Accoya Versione 8.2 Radiata Pino Accoya Classificazione del Legname Rough Surfaced

Dettagli

La provincia di Palermo

La provincia di Palermo La provincia di Palermo Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Palermo: dati socio economici 1/2 Palermo DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Palermo Italia Palermo

Dettagli

SEMINARIO ASSIOM FOREX US ELECTIONS

SEMINARIO ASSIOM FOREX US ELECTIONS SEMINARIO ASSIOM FOREX US ELECTIONS Game change? (expectations, possible reactions, fx view) Diana Janostakova FX&MM Trader Milano, 4 novembre 2016 1 AGENDA 1. Actual expectations & market movements 2.

Dettagli

Management mobilità aziendale Schindler Elettronica S.A. Marzio Corda, gruppo di lavoro «Mobilità sostenibile»

Management mobilità aziendale Schindler Elettronica S.A. Marzio Corda, gruppo di lavoro «Mobilità sostenibile» Management mobilità aziendale Schindler Elettronica S.A. Marzio Corda, gruppo di lavoro «Mobilità sostenibile» Situazione iniziale La sede di Locarno della Schindler Elettronica S.A. conta 450 collaboratori.

Dettagli

Microcat Authorisation Server (MAS ) Guida dell'utente

Microcat Authorisation Server (MAS ) Guida dell'utente Microcat Authorisation Server (MAS ) Guida dell'utente Indice Introduzione... 2 Installazione del Microcat Authorisation Server (MAS)... 3 Configurazione del MAS... 4 Opzioni di Licenza... 4 Opzioni Internet...

Dettagli

Ernesto Capanna a & Maria Vittoria Civitelli a a Istituto di Anatomia comparata «G.B. Grassi»

Ernesto Capanna a & Maria Vittoria Civitelli a a Istituto di Anatomia comparata «G.B. Grassi» This article was downloaded by: [Chongqing University] On: 24 March 2014, At: 15:29 Publisher: Taylor & Francis Informa Ltd Registered in England and Wales Registered Number: 1072954 Registered office:

Dettagli

Riduzione del rumore con Photoshop Cs5. Immagini scattate con ISO elevati

Riduzione del rumore con Photoshop Cs5. Immagini scattate con ISO elevati Riduzione del rumore con Photoshop Cs5 Immagini scattate con ISO elevati Precedentemente abbiamo visto come ridurre il rumore elettronico con Photoshop Cs4, si svolgeva in due fasi, la prima leggera sul

Dettagli

I COLORI DELLE CARTE ( SUITS )

I COLORI DELLE CARTE ( SUITS ) Il Pyramid è un gioco di carte giocato nella serie originale di Battlestar Galactica. Nella nuova serie non è scomparso ma viene chiamato Full Colors mentre il termine Pyramid è ora riferito ad uno sport

Dettagli

Nascita e morte delle stelle

Nascita e morte delle stelle Nascita e morte delle stelle Se la materia che componeva l universo primordiale fosse stata tutta perfettamente omogenea e diffusa in modo uguale, non esisterebbero né stelle né pianeti. C erano invece

Dettagli

PROPULSORE A FORZA CENTRIFUGA

PROPULSORE A FORZA CENTRIFUGA PROPULSORE A FORZA CENTRIFUGA Teoria Il propulsore a forza centrifuga, è costituito essenzialmente da masse rotanti e rivoluenti attorno ad un centro comune che col loro movimento circolare generano una

Dettagli

Bassa incidenza di trasformazione maligna dei nevi

Bassa incidenza di trasformazione maligna dei nevi NEVI E MELANOMA DEL BAMBINO : Bassa incidenza di trasformazione maligna dei nevi STORIA CLINICA I NEVI MELANOCITARI COMPAIONO NELLA PRIMA INFANZIA E IL LORO NUMERO COMPLESSIVO CRESCE CON IL CRESCERE DELL

Dettagli

1796-1809: Arezzo Giochi di carte nel Casino dei Nobili Franco Pratesi 27.09.2014 INTRODUZIONE

1796-1809: Arezzo Giochi di carte nel Casino dei Nobili Franco Pratesi 27.09.2014 INTRODUZIONE 1796-1809: Arezzo Giochi di carte nel Casino dei Nobili Franco Pratesi 27.09.2014 INTRODUZIONE Il fondo Casino dei Nobili dell Archivio di Stato di Arezzo, ASAR, (1) contiene tutti i documenti rimasti

Dettagli

Visione periferica. e visione centrale. [Premessa]

Visione periferica. e visione centrale. [Premessa] Visione periferica e visione centrale [Premessa] La dimensione dell'immagine che si forma sulla retina di un oggetto a volte non è collegata alla dimensione con cui viene visto quell'oggetto. Vi sono molte

Dettagli

Accrescimento e ciclo vitale della trota lacustre (Salmo lacustris L.) del Garda

Accrescimento e ciclo vitale della trota lacustre (Salmo lacustris L.) del Garda Bolletino di zoologia ISSN: 0- (Print) (Online) Journal homepage: http://www.tandfonline.com/loi/tizo Accrescimento e ciclo vitale della trota lacustre (Salmo lacustris L.) del Garda Simonetta Merlo To

Dettagli

I punteggi zeta e la distribuzione normale

I punteggi zeta e la distribuzione normale QUINTA UNITA I punteggi zeta e la distribuzione normale I punteggi ottenuti attraverso una misurazione risultano di difficile interpretazione se presi in stessi. Affinché acquistino significato è necessario

Dettagli

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014 Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT Incontro del 1 Piano di lavoro 1. Condivisione nuova versione guide operative RNDT 2. Revisione regole tecniche RNDT (allegati 1 e 2 del Decreto 10 novembre 2011) a)

Dettagli

Vuquest 3310g. Guida introduttiva. Area Imager con cavo. 3310-IT-QS Rev C 1/13

Vuquest 3310g. Guida introduttiva. Area Imager con cavo. 3310-IT-QS Rev C 1/13 Vuquest 3310g Area Imager con cavo Guida introduttiva 3310-IT-QS Rev C 1/13 Nota: per informazioni sulla pulizia del dispositivo, consultare il manuale dell utente. Versioni in altre lingue di questo documento

Dettagli

Essence - Emerging Security Standards for the EU power Network controls and other Critical Equipment 2012-2014

Essence - Emerging Security Standards for the EU power Network controls and other Critical Equipment 2012-2014 Alberto_stefanini@virgilio.it Alberto_stefanini@virgilio.it Alberto_stefanini@virgilio.it Essence - Emerging Security Standards for the EU power Network controls and other Critical Equipment 2012-2014

Dettagli

GUIDA AL LOGO LOGO GUIDELINES

GUIDA AL LOGO LOGO GUIDELINES Logo Logo 1 Grey 50% K Il logo può essere posizionato all interno di un fondo di qualsiasi colore, non uniforme o fotografico, purché rimangano inalterati i colori, l immediata percezione visiva e la leggibilità

Dettagli

Microcat Authorisation Server (MAS ) Guida dell utente

Microcat Authorisation Server (MAS ) Guida dell utente Microcat Authorisation Server (MAS ) Guida dell utente Indice Introduzione... 2 Installazione del Microcat Authorisation Server (MAS)... 3 Configurazione del MAS... 4 Opzioni di Licenza... 4 Opzioni Internet...

Dettagli

ISLL Papers The Online Collection of the Italian Society for Law and Literature http://www.lawandliterature.org/index.php?

ISLL Papers The Online Collection of the Italian Society for Law and Literature http://www.lawandliterature.org/index.php? The Online Collection of the Italian Society for Law and Literature http://www.lawandliterature.org/index.php?channel=papers ISLL - ITALIAN SOCIETY FOR LAW AND LITERATURE ISSN 2035-553X Submitting a Contribution

Dettagli

Swiss Life con una solida raccolta premi nei primi nove mesi del 2010

Swiss Life con una solida raccolta premi nei primi nove mesi del 2010 Zurigo, 10 novembre 2010 Swiss Life con una solida raccolta premi nei primi nove mesi del 2010 Nei primi nove mesi del 2010 il gruppo Swiss Life ha incassato premi pari a 15,9 miliardi di franchi, registrando

Dettagli

Finlabo Market Update (17/12/2014)

Finlabo Market Update (17/12/2014) Finlabo Market Update (17/12/2014) 1 STOXX600 Europe Lo STOXX600 si è portato su un importante livello rappresentato dalla trend-line dinamica. Crediamo che da questi livelli possa partire un rimbalzo

Dettagli

GUIDA AL LOGO LOGO GUIDELINES

GUIDA AL LOGO LOGO GUIDELINES Logo Logo 1 Il logo può essere posizionato all interno di un fondo di qualsiasi colore, non uniforme o fotografico, purché rimangano inalterati i colori, l immediata percezione visiva e la leggibilità

Dettagli

Area Sistemi Sicurezza Informatica

Area Sistemi Sicurezza Informatica InfoCamere Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni Note sull installazione di CardOS API 2.2.1 Funzione emittente 70500 Area Sistemi Sicurezza Informatica NOTE su

Dettagli

Misure della dispersione o della variabilità

Misure della dispersione o della variabilità QUARTA UNITA Misure della dispersione o della variabilità Abbiamo visto che un punteggio di per sé non ha alcun significato e lo acquista solo quando è posto a confronto con altri punteggi o con una statistica.

Dettagli

Residenza Fiscale (Exit tax) Francesco Squeo Partner, Belluzzo & Partners Milano, 27 Maggio 2014

Residenza Fiscale (Exit tax) Francesco Squeo Partner, Belluzzo & Partners Milano, 27 Maggio 2014 Residenza Fiscale (Exit tax) Francesco Squeo Partner, Belluzzo & Partners Milano, 27 Maggio 2014 Normativa interna Residenza persone fisiche art.2 co.2 TUIR Persone che per la maggior parte del periodo

Dettagli

Il DNA: la molecola della vita

Il DNA: la molecola della vita Il DNA: la molecola della vita Gli acidi nucleici comprendono il DNA (acido desossiribonucleico) e l RNA (acido ribonucleico). Sono costituiti da molecole molto grandi, formate da unità dette nucleotidi,

Dettagli

FOCS FAMILY RICAMBI ALTERNATIVI PER MOTORI LOMBARDINI NON ORIGINAL PARTS FOR LOMBARDINI ENGINES REL

FOCS FAMILY RICAMBI ALTERNATIVI PER MOTORI LOMBARDINI NON ORIGINAL PARTS FOR LOMBARDINI ENGINES REL GRUPPO FOCSS 3 FOCSS FAMIILY RIICAMBII ALTERNATIIVII PER MOTORI LOMBARDI NON ORIIGIAL PARTSS FOR LOMBARDI ENGES REL 8 Questo catalogo contiene dati ed informazioni provenienti dalla pluriennale esperienza

Dettagli

Applicazioni del calcolo differenziale allo studio delle funzioni

Applicazioni del calcolo differenziale allo studio delle funzioni Capitolo 9 9.1 Crescenza e decrescenza in piccolo; massimi e minimi relativi Sia y = f(x) una funzione definita nell intervallo A; su di essa non facciamo, per ora, alcuna particolare ipotesi (né di continuità,

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE FINANZIARIA flussi mensili

LA PIANIFICAZIONE FINANZIARIA flussi mensili LA PIANIFICAZIONE FINANZIARIA flussi mensili Non può mancare in una azienda, anche se di piccole dimensioni, una pianificazione finanziaria. La pianificazione finanziaria è indispensabile per tenere sotto

Dettagli

95 FAMILY RICAMBI ALTERNATIVI PER MOTORI SAME SLH NON ORIGINAL PARTS FOR SAME SLH ENGINES REL

95 FAMILY RICAMBI ALTERNATIVI PER MOTORI SAME SLH NON ORIGINAL PARTS FOR SAME SLH ENGINES REL GRUPPO 9955 61 9955 FAMIILY RIICAMBII ALTERNATIIVII PER MOTORI SAME SLH NON ORIIGIAL PARTSS FOR SAME SLH ENGES REL 905 Questo catalogo contiene dati ed informazioni provenienti dalla pluriennale esperienza

Dettagli

Incontro con la comunità finanziaria Milano, 19 novembre 2008

Incontro con la comunità finanziaria Milano, 19 novembre 2008 Incontro con la comunità finanziaria Milano, 19 novembre 2008 Disclaimer This document has been prepared by ErgyCapital solely for information purposes and for use in presentations of the Group s strategies

Dettagli

MEDICAL MALPRACTICE CLAIMS ANALYSIS QUINTA EDIZIONE

MEDICAL MALPRACTICE CLAIMS ANALYSIS QUINTA EDIZIONE MEDICAL MALPRACTICE CLAIMS ANALYSIS QUINTA EDIZIONE Medical malpractice claims analysis - 5 edizione 2013 Indice Dati di analisi Il campione Analisi RRD Analisi temporale Stato e tipologia delle pratiche

Dettagli

I SOLDI DELL UE. Alcuni miti da sfatare. Frodi a ruota libera? Miliardi svaniti nel nulla? I conti sono una barzelletta? Commissione europea

I SOLDI DELL UE. Alcuni miti da sfatare. Frodi a ruota libera? Miliardi svaniti nel nulla? I conti sono una barzelletta? Commissione europea I SOLDI DELL UE Alcuni miti da sfatare Frodi a ruota libera? Miliardi svaniti nel nulla? I conti sono una barzelletta? Commissione europea In breve I titoli a sensazione citati in copertina sono molto

Dettagli

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Chi conosce l Analisi Ciclica capirà meglio la sequenza logica qui seguita. Anche chi non consoce bene l Analisi

Dettagli

VKM Bollettino tecnico - Ottobre Subaru Forester, Impreza, Legacy. Informazione tecnica: VKM 68001

VKM Bollettino tecnico - Ottobre Subaru Forester, Impreza, Legacy. Informazione tecnica: VKM 68001 VKM 68001 Bollettino tecnico - Ottobre 2010 VKM 68001 Subaru Forester, Impreza, Legacy Informazione tecnica: VKM 68001 Quando si installa un nuovo componente del sistema degli organi ausiliari, è importante

Dettagli

Misura di e/m. Marilena Teri, Valerio Toso & Ettore Zaffaroni (gruppo Lu4)

Misura di e/m. Marilena Teri, Valerio Toso & Ettore Zaffaroni (gruppo Lu4) Misura di e/m Marilena Teri, Valerio Toso & Ettore Zaffaroni (gruppo Lu4) 1 Introduzione 1.1 Introduzione ai fenomeni in esame Un elettrone all interno di un campo elettrico risente della forza elettrica

Dettagli

Manuale dell utente. Ahead Software AG

Manuale dell utente. Ahead Software AG Manuale dell utente Ahead Software AG Indice 1 Informazioni su InCD...3 1.1 Cos è InCD?...3 1.2 Requisiti per l uso di InCD...3 1.3 Aggiornamenti...4 1.3.1 Suggerimenti per gli utenti di InCD 1.3...4 2

Dettagli

Visto il continuo sviluppo dei nostri prodotti, Finimpianti si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso.

Visto il continuo sviluppo dei nostri prodotti, Finimpianti si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso. Questo catalogo contiene dati ed informazioni provenienti dalla pluriennale esperienza di Finimpianti. Tuttavia non possiamo assumere alcuna responsabilità per eventuali dati errati od incompleti. Tutti

Dettagli

Solar Heating and Cooling for a Sustainable Energy Future in Europe

Solar Heating and Cooling for a Sustainable Energy Future in Europe Solar Heating and Cooling for a Sustainable Energy Future in Europe Vision Potential Deployment Roadmap Strategic Research Agenda Sintesi conclusiva Sintesi conclusiva L energia solare termica è una fonte

Dettagli

EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI. ComeCercareClienti.com. Autore: Matteo Pasqualini

EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI. ComeCercareClienti.com. Autore: Matteo Pasqualini EBOOK COME CERCARE CLIENTI: STRATEGIE E STRUMENTI CONCRETI PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI ComeCercareClienti.com ComeCercareClienti.com Copyright Matteo Pasqualini Vietata la Autore: Matteo Pasqualini 1 ComeCercareClienti.com

Dettagli

Novità ver 18-20 Modulo Circolazione. PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com

Novità ver 18-20 Modulo Circolazione. PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com Novità ver 18-20 Modulo Circolazione EXLIBRIS ITALY Copyright Statement All of the information and material inclusive of text, images, logos, product names is either the property of, or used with permission

Dettagli

C4 COMPONENTE PARTECIPAZIONE: Visione Comune Strategica. Fase 1 Avvio del processo partecipato

C4 COMPONENTE PARTECIPAZIONE: Visione Comune Strategica. Fase 1 Avvio del processo partecipato MED Programme Progetto MedStrategy Strategia Integrata per lo Sviluppo Sostenibile delle Aree Rurali del Mediterraneo Project reference no.: 2G-MED09-282 C4 CMPNENTE PARTECIPAZINE: Visione Comune Strategica

Dettagli

Management mobilità aziendale Schindler Elettronica S.A. Marzio Corda, gruppo di lavoro «Mobilità sostenibile» Lugano, 28.10.2013

Management mobilità aziendale Schindler Elettronica S.A. Marzio Corda, gruppo di lavoro «Mobilità sostenibile» Lugano, 28.10.2013 Management mobilità aziendale Schindler Elettronica S.A. Marzio Corda, gruppo di lavoro «Mobilità sostenibile» Lugano, 28.10.2013 Situazione iniziale La Schindler di Locarno conta 440 collaboratori. L

Dettagli

Br 58 1836, INSIDER 2013, I Parte - Märklin art. 37589

Br 58 1836, INSIDER 2013, I Parte - Märklin art. 37589 Capitolo 085 (terminato nel novembre 2013) Br 58 1836, INSIDER 2013, I Parte - Märklin art. 37589 Una novità assoluta del 2013 Modello Insider di nuova concezione sia come modello in H0 che nella realtà

Dettagli

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù SoftWare DMGraphics Manuale d uso Indice 1) Introduzione 2) Pagine grafiche. 2.1) Pagina grafica 2.2) Concetti generali 2.3) Scale dei valori 2.4) Posizionamento elementi nel grafico 3) Grafici 3.1) Grafici

Dettagli

Le cellule staminali sono i precursori delle altre cellule. Esse entrano in azione durante la fase di accrescimento e di sviluppo del feto e quando c

Le cellule staminali sono i precursori delle altre cellule. Esse entrano in azione durante la fase di accrescimento e di sviluppo del feto e quando c CELLULE STAMINALI Le cellule staminali sono i precursori delle altre cellule. Esse entrano in azione durante la fase di accrescimento e di sviluppo del feto e quando c è la necessità di riparare un tessuto

Dettagli

Sponsorship opportunities

Sponsorship opportunities The success of the previous two European Workshops on Focused Ultrasound Therapy, has led us to organize a third conference which will take place in London, October 15-16, 2015. The congress will take

Dettagli

Sistemi Di Misura Ed Equivalenze

Sistemi Di Misura Ed Equivalenze Sistemi Di Misura Ed Equivalenze (a cura Prof.ssa M.G. Gobbi) Una mamma deve somministrare al figlio convalescente 150 mg di vitamina C ogni giorno. Ha a disposizione compresse da 0,6 g: quante compresse

Dettagli

CINA POTENZIALITÀ E LIMITI

CINA POTENZIALITÀ E LIMITI IL SETTORE AGROALIMENTARE ITALIANO IN CINA Fermo, 17 Marzo 2014 CINA POTENZIALITÀ E LIMITI DELL e-commerce NEL SETTORE DELL AGROALIMENTARE Avv. Federica Monti Studio M&G Professionals Ph. D. Diritto Cinese

Dettagli

SCHEDA FERGUSON. L evoluzione degli allevamenti di vacche da latte in senso produttivo negli ultimi anni ha

SCHEDA FERGUSON. L evoluzione degli allevamenti di vacche da latte in senso produttivo negli ultimi anni ha SCHEDA FERGUSON L evoluzione degli allevamenti di vacche da latte in senso produttivo negli ultimi anni ha comportato un adeguamento degli strumenti utili a valutare l efficienza e la redditività delle

Dettagli

PARLANDO DI TELEFONIA MOBILE VOGLIONO METTERE UN ANTENNA SUL MIO TETTO!

PARLANDO DI TELEFONIA MOBILE VOGLIONO METTERE UN ANTENNA SUL MIO TETTO! PARLANDO DI TELEFONIA MOBILE VOGLIONO METTERE UN ANTENNA SUL MIO TETTO! Al telefono si sente la voce contrariata di un giovane. Pronto, pronto, buongiorno signorina, parlo con Supertel?. Si, buongiorno,

Dettagli

Manuale dell utente. InCD. ahead

Manuale dell utente. InCD. ahead Manuale dell utente InCD ahead Indice 1 Informazioni su InCD...1 1.1 Cos è InCD?...1 1.2 Requisiti per l uso di InCD...1 1.3 Aggiornamenti...2 1.3.1 Suggerimenti per gli utenti di InCD 1.3...2 2 Installazione...3

Dettagli

GUIDA DI UTILIZZO DEL SITO G.I.D.D.C.

GUIDA DI UTILIZZO DEL SITO G.I.D.D.C. GUIDA DI UTILIZZO DEL SITO G.I.D.D.C. Il sito G.I.D.D.C. Gruppo Italiano Docenti di Diritto Canonico (Associazione Canonistica Italiana) consente di gestire i contributi e le informazione relative. L indirizzo

Dettagli

Data: Altre informazioni: 15.06.2015 w w w.sw isssalary.ch. copyright 1998-2015 Swisssalary Ltd.

Data: Altre informazioni: 15.06.2015 w w w.sw isssalary.ch. copyright 1998-2015 Swisssalary Ltd. IncaMail Data: Altre informazioni: 15.06.2015 w w w.sw isssalary.ch copyright 1998-2015 Swisssalary Ltd. IncaMail 2015 SwissSalary Ltd. All rights reserved. No parts of this work may be reproduced in any

Dettagli

Servizio Studi e Ricerche Maggio Il mercato dei gioielli e preziosi

Servizio Studi e Ricerche Maggio Il mercato dei gioielli e preziosi Servizio Studi e Ricerche Maggio 2017 Il mercato dei gioielli e preziosi Principali risultati emersi L interesse per le aste internazionali di gioielli è rimasto elevato anche nel 2016, sebbene il fatturato

Dettagli

Computer mobile Dolphin TM serie 6500. Guida Introduttiva

Computer mobile Dolphin TM serie 6500. Guida Introduttiva Computer mobile Dolphin TM serie 6500 Guida Introduttiva Computer mobile Dolphin serie 6500 Contenuto della confezione Accertarsi che la confezione contenga quanto segue: Computer mobile Dolphin 6500

Dettagli

Il Watermak Teoria e tecniche di utilizzo

Il Watermak Teoria e tecniche di utilizzo Il Watermak Teoria e tecniche di utilizzo 1/14 In informatica, il termine watermarking si riferisce all'inclusione di informazioni all'interno di un file multimediale o di altro genere, che può essere

Dettagli

La logica statistica della verifica (test) delle ipotesi

La logica statistica della verifica (test) delle ipotesi La logica statistica della verifica (test) delle ipotesi Come posso confrontare diverse ipotesi? Nella statistica inferenziale classica vengono sempre confrontate due ipotesi: l ipotesi nulla e l ipotesi

Dettagli

BATTERIE AVVIAMENTO INFORMAZIONI TECNICHE

BATTERIE AVVIAMENTO INFORMAZIONI TECNICHE BATTERIE AVVIAMENTO INFORMAZIONI TECNICHE Magazzinaggio delle Batterie Cariche Secche Attivazione delle Batterie Cariche Secche Magazzinaggio delle Batterie Cariche con acido Determinazione del Livello

Dettagli

Il concetto di valore medio in generale

Il concetto di valore medio in generale Il concetto di valore medio in generale Nella statistica descrittiva si distinguono solitamente due tipi di medie: - le medie analitiche, che soddisfano ad una condizione di invarianza e si calcolano tenendo

Dettagli

Syllabus. Corso On-Line. POSitivitiES. Learning. Applied Positive Psychology for European Schools

Syllabus. Corso On-Line. POSitivitiES. Learning. Applied Positive Psychology for European Schools PositivitiES Applied Positive Psychology for European Schools POSitivitiES Positive European Schools Corso On-Line Learning This project has been funded with support from the European Commission.This publication

Dettagli

La giornata di oggi sarà incentrata su un assestamento dopo le decisioni della Fed di ieri sera.

La giornata di oggi sarà incentrata su un assestamento dopo le decisioni della Fed di ieri sera. 18-sett-2015 Ricordo che oggi per gli Indici Azionari si passa dal Future scadenza settembre a quello scadenza dicembre. Ricordo anche che i differenziali (di cui tengo conto nelle analisi) tra i 2 contratti

Dettagli

RADIOSITY TUTORIAL. versione originale su: http://www.mvpny.com/radtutmv/radiositytut1mv.html

RADIOSITY TUTORIAL. versione originale su: http://www.mvpny.com/radtutmv/radiositytut1mv.html RADIOSITY TUTORIAL La "Profondità Diffusione" che si imposta nella finesta Settaggi Radiosity (render- >parametri rendering->radiosity) stabilisce quante volte una fonte di illuminazione andrà a riflettersi

Dettagli

C.H.I.M.E.R.A. PIATTAFORMA E-LEARNING MANUALE UTENTE

C.H.I.M.E.R.A. PIATTAFORMA E-LEARNING MANUALE UTENTE This project has been funded with support from the European Commission. This publication reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made

Dettagli

In che modo ripagherà l investimento di tempo e di denaro che è stato necessario per crearla e per gestirla?

In che modo ripagherà l investimento di tempo e di denaro che è stato necessario per crearla e per gestirla? Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

OSSIGENO DISCIOLTO ED EUTROFIZZAZIONE

OSSIGENO DISCIOLTO ED EUTROFIZZAZIONE OSSIGENO DISCIOLTO ED EUTROFIZZAZIONE Un esempio di misure di ossigeno e ph in acque contenenti piante acquatiche (alla luce e al buio) Misura (con un ossimetro) dell ossigeno disciolto all inizio di un

Dettagli

CELLULE EUCARIOTICHE

CELLULE EUCARIOTICHE CELLULE EUCARIOTICHE Le cellule eucariotiche sono di maggiori dimensioni, rispetto a quelle procariotiche (almeno 10 volte più grandi) Oltre a: membrana plasmatica, citoplasma, DNA e ribosomi (comuni a

Dettagli

EasyPrint v4.7. Impaginatore Album. Manuale Utente

EasyPrint v4.7. Impaginatore Album. Manuale Utente EasyPrint v4.7 Impaginatore Album Manuale Utente Lo strumento di impaginazione album consiste in una nuova funzione del software da banco EasyPrint 4 che permette di organizzare le immagini in maniera

Dettagli

1000.4 WT FAMILY RICAMBI ALTERNATIVI PER MOTORI SAME SLH NON ORIGINAL PARTS FOR SAME SLH ENGINES REL

1000.4 WT FAMILY RICAMBI ALTERNATIVI PER MOTORI SAME SLH NON ORIGINAL PARTS FOR SAME SLH ENGINES REL GRUPPO 000000..44 WT 78 000000..44 WT FAMIILY RIICAMBII ALTERNATIIVII PER MOTORI SAME SLH NON ORIIGIAL PARTSS FOR SAME SLH ENGES REL 905 Questo catalogo contiene dati ed informazioni provenienti dalla

Dettagli

Nell esempio riportato qui sopra è visibile la sfocatura intenzionale di una sola parte della foto

Nell esempio riportato qui sopra è visibile la sfocatura intenzionale di una sola parte della foto LE MASCHERE DI LIVELLO Provo a buttare giù un piccolo tutorial sulle maschere di livello, in quanto molti di voi mi hanno chiesto di poter avere qualche appunto scritto su di esse. Innanzitutto, cosa sono

Dettagli

Keys-To-Go. Ultra-portable keyboard for Android and Windows. Setup Guide

Keys-To-Go. Ultra-portable keyboard for Android and Windows. Setup Guide Keys-To-Go Ultra-portable keyboard for Android and Windows Setup Guide Contents Keys-To-Go - Ultra-portable keyboard Italiano 32 2 OFF PDF ON www.logitech.com/support/keys-to-go-tablet 2.5 h Clavier ultra-portable

Dettagli

Pannello Lexan BIPV. 14 Gennaio 2013

Pannello Lexan BIPV. 14 Gennaio 2013 Pannello Lexan BIPV 14 Gennaio 2013 PANELLO LEXAN* BIPV Il pannello Lexan BIPV (Building Integrated Photovoltaic panel) è la combinazione di una lastra in policarbonato Lexan* con un pannello fotovoltaico

Dettagli

Oracle Retail MICROS Stores2 Functional Document Company Employees - Barcode Sequence Release March 2016

Oracle Retail MICROS Stores2 Functional Document Company Employees - Barcode Sequence Release March 2016 Oracle Retail MICROS Stores2 Functional Document Company Employees - Barcode Sequence Release 1.39 March 2016 Oracle Retail MICROS Stores2 Functional Document Company Employees - Barcode Sequence, Release

Dettagli