BRAND MANUAL Mazzini Alice

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BRAND MANUAL Mazzini Alice"

Transcript

1 Mazzini Alice

2 Presentazione Gentile Lettore, di seguito verrà presentata la prima edizione del nuovo logo Just Breathe. Le linee guida contenute in questo strumento sono state studiate per creare un immagine di gruppo moderna, definita e istituzionale. Queste direttive sono da intendersi definite e per questo non suscettibili a variazioni. Trasmettere un identità aziendale coordinata e corretta, sia all interno che all esterno della compagnia, è fondamentale, pertanto si raccomanda di seguire scrupolosamente quanto riportato in questo manuale. A seguire questo breve paragrafo introduttivo troverà in dettaglio tutte le spiegazioni e gli esempi di come dovranno essere realizzati tutti i materiali di comunicazione del logo. Questa opportunità ci offre la possibilità di creare una vera e propria Brand Identity forte, moderna e definita. Cordialmente, Alice Mazzini 2

3 Il Logo Le regole base per l uso del logo... 4 Le varianti... 5 Indice Descrizione... 6 Utilizzo del logo... 7 I colori istituzionali... 8 L area di rispetto... 9 Uso improprio...10 Esempi di trascrizione errata...11 Typeface o font...12 Uso del logo nella linea coordinata La carta intestata...13 Misure carta intestata...14 Utilizzo carta intestata...15 Pagina Fax...16 Il foglio segui-lettera...17 I biglietti da visita...18 Le buste

4 Le regole base per l uso del logo Le linee guida di seguito evidenziate definiscono come il logo Just Breathe debba essere utilizzato. Il Logo Utilizzare il logo esattamente com è stato registrato, questo modo di operare consentirà nel tempo un consolidamento del logo nell immaginario collettivo Non aggiungere o togliere componenti al logo (modificare o, peggio, trasformare il logo non significa solo perdere di identità, ma anche perdere di riconoscibilità) Nella composizione del logo Just Breathe non è consentito l inserimento di alcuno slogan Utilizzare il logo nei suoi colori originali o al massimo in monocromia (solo per casi eccezionali) Utilizzare il grafema sempre nel rispetto areale studiato per lo stesso. Ciò significa che attorno al logo vi deve sempre essere un area di rispetto entro la quale non va mai posto nulla; Il logo non va mai ripetuto nello stesso campo visivo: esso cioè non va mai ripetuto più volte nell area visibile dello stesso supporto. (es. ripetere lo stesso logo su tutte le facciate di una brochure). 4

5 Le varianti È possibile usare anche il logotipo più il payoff. Anche questo non modificabile e da utilizzare con le proporzioni stabilite. Il Logo Il logotipo piu il payoff è da usare rigorosamente solo nella versione sotto proposta. Non è possibile aggiungere il payoff alle altre versione del logotipo. Questo logo più il payoff è stato progettato: come logo per il sito internet aziendale; come pubblicità all interno di altri siti; come logo dell azienda nella ricerca dei contatti su pagine gialle web; da usare solo ed esclusivamente nell ambito web; è possibile usarlo su cartelloni pubblicitari. Non va mai utilizzato: nella linea dell immagine coordinata come fogli lettera, buste, biglietti da visita, ecc; su prodotti commerciali e di packaging (imballo) passion purity perfection 5

6 Descrizione Il logo Just Breathe costituisce l identità del gruppo, la sua filosofia ed è parte costituente della sua storia. Il logo Gli elementi compositivi del nostro logo sono sostanzialmente cinque: 1. La ballerina di colore rosa La linea sinuosa della ballerina rappresenta la passione,l armonia e la delicatezza. È stato scelto il colore rosa perchè è un colore delicato ed è il colore simbolo della danza. 2. Il fiore di loto di colore rosa Questo fiore è simbolo di purezza e perfezione e in diverse culture è considerato un fiore sacro. Anch esso è di colore rosa per richiamare il colore originale di questo fiore. 3. Just Breathe di colore grigio Il colore della scritta, caratterizzata da lettere solide ma al contempo graziose, riprende quello della pupilla. L associazione non è casuale, entrambe riportano all introspezione, al viaggio verso una maggiore consapevolezza di sè. 4.Il payoff passion purity perfection da utilizzare solo in una versione del logo specificata più avanti. 5. Sfondo bianco Da utilizzare obbligatoriamente per tutte le rappresentazioni del logo. 6

7 Utilizzo Logo Questo, quindi, è l unico modo di riprodurre il logo Just Breathe, fatta eccezione nei casi in cui viene utilizzata la variante con il payoff. Il Logo Logo a colori Logo monocromatico 7

8 I colori Istituzionali Il Logo Pantone Pantone Pantone Proces Proces Proces RGB RGB RGB HTML 213 (C U) 0% Cyan 228 R #F % Magenta 0 G 12% Yellow 117 B 0% Black HTML 425 (C U) 10% Cyan 80 R # % Magenta 83 G 9% Yellow 83 B 80% Black HTML Black (C U) 0% Cyan 26 R # % Magenta 23 G 0% Yellow 27 B 100% Black 8

9 Area di Rispetto Si definisce area di rispetto di un logo quello spazio ideale che attornia il grafema; entro quest area non vi deve essere alcun elemento grafico che ne disturbi la riconoscibilità immediata. Il Logo La dimensione di questo spazio varia a seconda dello sviluppo del logo: A A 9

10 Uso improprio Il Logo 10

11 Trascrizione In tutti i testi descrittivi il logo non va mai utilizzato. Va utilizzata solo ed esclusivamente la seguente trascrizione: Just Breathe. Just Breathe Il Logo Esempi di trascrizione errata. x JUST BREATHE x just breathe x JustBreathe x JUSTbreathe 11

12 Typeface o Font L individuazione e l uso di un determinato font o typeface aziendale è finalizzato a supportare la Brand Image. Tutti i testi aziendali di comunicazione, siano essi istituzionali o di uso quotidiano ( comprese), dovranno essere redatti con il typeface Gill Sans (TT) (nelle sue varianti qui descritte): Gill Sans (TT) Regular A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z Gill Sans (TT) Italic A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z Gill Sans (TT) Bold A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z Il colore da utilizzare per i testi è: 100% nero. Il colore da utilizzare per i titoli è: 70% nero. 12

13 Uso del logo nella linea coordinata La carta intestata Composta da due diverse aree grafiche: lato sinistro e lato destro. La carta intesta è utilizzabile esclusivamente per le comunicazioni istituzionali dell Azienda. Il lato sinistro è caratterizzato dalla presenza di una banda colorata (pantone 213) che richiama il colore del marchio stilizzato del logo, sotto la banda colorata viene riportato il logotipo. In basso, sempre nel lato sinistro viene riportato l indirizzo aziendale giustificato a bandiera sinistra. Sotto l indirizzo viene ripetuta la banda colorata che richiama il colore (pantone 425) della scritta Just Breathe Sul lato destro è presente il marchio stilizzato, inclinato di 23, ingrandito e che fuoriesce al vivo, colorato al 15 % di tonalità del pantone di riferimento Gussago (Bs) Italy Via Cantore, 29 Telefono Telefax Jwww.ustbreathe.it Partita Iva

14 Uso del logo nella linea coordinata La carta intestata Gill Sans Regular corpo 11/14 Gill Sans Regular corpo 9/12 Impostazione carta intestata 1 foglio formato A4. Larghezza carta formato reale 210 mm, altezza 297 mm mm 50 mm Gussago (Bs) Italy Via Cantore, 29 Telefono Telefax Jwww.ustbreathe.it Partita Iva mm 10 mm 40 mm 143 mm 107 mm 10 mm 10 14

15 Uso del logo nella linea coordinata La carta intestata Impostazione carta intestata 1 foglio formato A4. Larghezza carta formato reale 210 mm, altezza 297 mm Gussago (Bs) Italy Via Cantore, 29 Telefono Telefax Jwww.ustbreathe.it Partita Iva Intestazione ditta Persona di riferimento Im a volestrum lignime ndellacerum solore nonsequi dolore volo que delia audipit lam id magnia consequos pliquam ipsandis nobitat emquat dis ut as esecatur? Pictur sitatem et ipsam autatiis ut audandunti dolescidebit quossim ilignam, secatiassus dolut ped essim faceatisqui quid que lantemolut disitem quat. Odis a volorer spernatur audam nulparum quam, sitatur, consed eatur, sa nullabore consequostia volorpore dit, quoditis dit que venist, consedis mi, quam quas explign ihillor a vent. Rest, untotatio omnimus rerumet enimin comnite perchicto beatur aliquis a volor abori sum quaeprae estibusda qui as raest harum vitia commolorum corem et ad mint. Oloria con repro voluptium, si in cus, odia net quo magnia quo que volora quatatium enihit adia quidel mo beaque ne quam, est eum quam qui qui core sitibus nos iur? Is eatqui bearcil itatium re, ut quatet quatus nes molore ex et quaspic to vit, officae none pa ipsande stempor eicime essitemque illaut placerore pa nonse vent. Nestiunt. Di delent laut veliqui beratium sim vendit, ut que plibeaq uiamus voluptibus dese sim faccum qui totatquo mosanduciunt eos ent quo ilicae. Ut quia nimusan imoloriori opta est ut ea a pro blacest, optatempelis dolorum ea doluptatum sequam autemporerae natiusae estio. Dus, od ute estion consequi am quunt liatur, alitati assiti derume niendae ctatem esto odis dolorup tatiis volupiendant acitius aut volore sunti doluptam fugitis imus ex el in cuptat. Porepudae repuda dolupti dollorem nimod modipsandit, invellestio. Explatendae. Nam hicim quid quae nimpore ssimpor sa qui nonesti berspel iliquia dollupitatur a vit ulliciis exerest ibustis aspererspit eum restium reiusape pre sin nullecum libeatur, volum represci core volupti onsecernam et fugitae ceritemolore conectia velesequi con re nobitatquis ea cuscil iliquatat officipid quibustios endaepra nus. Ut quas rero berum, tecat re nam ratur? Qui nos ex et et omnihilici dolum lacia nam, suntem exerciassum qui omnim volorum is voluptatem veles dellesed mosam, aut adio expero eos eni doluptat restiurio dunt dunt volupici officide cus esedite volendigent ligent. Am ad minctot atiorat ioriamusa corrum isimus, qui culparitas aut molorio coria de velliqui omnisciae voluptas voluptas modigni hitiumquides audit que nimenim porererate cuptatur, to min nos et hariamus, sus rem venimus quamus nosti arit volorer uptatqui berchil lautempore init reperrum volo officabore pos autem saeceaquas rescipsant res accatur sit volorep eribus comnis dolest, quas eossitae que core excerum hilias 15

16 Uso del logo nella linea coordinata Pagina Fax 297 mm Alcuni esempi di utilizzo: Pagina fax 210 mm 25 mm Alcuni esempi di utilizzo: 50 mm FAX N mm Superva Destinatario Att.ne Uff. Data Frazione Riolo n Lodi LO Italy Mobile uffici mm Mittente Da Uff. pa nonse vent. Pag. 1 / xx Uso del logo nella linea coordinata Intestazione ditta Persona di riferimento Gill Arial Sans italic Italic pt pt Im a volestrum lignime ndellacerum solore nonsequi dolore volo que interlinea pt pt delia audipit lam id magnia consequos pliquam ipsandis nobitat emquat dis ut as esecatur? Pictur sitatem et ipsam autatiis ut audandunti dolescidebit quossim ilignam, secatiassus dolut ped essim faceatisqui quid que lantemolut disitem quat. Odis a volorer spernatur audam nulparum quam, sitatur, consed eatur, sa nullabore consequostia volorpore dit, quoditis dit que venist, consedis mi, quam quas explign ihillor a vent. Rest, untotatio omnimus rerumet enimin comnite perchicto beatur aliquis a volor abori sum quaeprae estibusda qui as raest harum vitia com- Gill Arial Sans italic Italic bold bold 11 molorum corem et ad mint. 11 pt pt Oloria con repro voluptium, si in cus, odia net quo magnia quo que volora quatatium enihit adia quidel mo beaque ne quam, est eum quam qui interlinea pt pt qui core sitibus nos iur? Is eatqui bearcil itatium re, ut quatet quatus nes molore ex et quaspic to vit, officae none pa ipsande stempor eicime essitemque illaut placerore Nestiunt. Di delent laut veliqui beratium sim vendit, ut que plibeaq uiamus voluptibus dese sim faccum qui totatquo mosanduciunt eos ent N Protocollo Indirizzo quo ilicae. Ut quia nimusan imoloriori opta est ut ea a pro blacest, optatempelis dolorum ea doluptatum sequam autemporerae natiusae estio. Gill Sans Italic bold Dus, od ute estion consequi am quunt liatur, alitati assiti derume niendae Arial italic bold ctatem esto odis dolorup tatiis volupiendant acitius aut volore sunti doluptam fugitis imus ex el in cuptat. interlinea 12 pt Oggetto: 12 pt 16 pt Porepudae repuda dolupti dollorem nimod modipsandit, invellestio. Explatendae. Nam hicim quid quae nimpore ssimpor sa qui nonesti berspel interlinea 16 pt Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da iliquia utilizzare dollupitatur Testo a vit ulliciis finto exerest solo ibustis per aspererspit eum restium Gill Arial Sans italic Italic pt pt capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo finto reiusape solo pre per sin capire nullecum libeatur, il tipo volum di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo cuscil di iliquatat carattere officipid e quibustios la font endaepra da utiliz- nus. represci core volupti onsecernam et fugitae ceritemolore conectia velesequi con re nobitatquis ea interlinea pt pt zare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font Ut quas da rero utilizzare berum, tecat Testo re nam finto ratur? solo Qui nos ex et et omnihilici dolum lacia nam, suntem exerciassum qui omnim volorum is voluptatem Gussago (Bs) Italy per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo veles finto dellesed solo mosam, per aut capire adio expero il tipo eos eni di doluptat restiurio dunt Via Cantore, 29 carattere e la font da utilizzare Telefono Testo finto solo per capire dunt il volupici tipo di officide carattere cus esedite e volendigent la font da ligent. Telefax Am ad minctot atiorat ioriamusa corrum isimus, qui culparitas aut molorio coria de velliqui omnisciae voluptas voluptas modigni hitiumquides utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere Jwww.ustbreathe.it audit que nimenim porererate cuptatur, to min nos et hariamus, sus rem e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo Partita Iva venimus quamus nosti arit volorer uptatqui berchil lautempore init reperrum volo il tipo officabore di carattere pos autem saeceaquas e la font rescipsant res accatur sit di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire volorep eribus comnis dolest, quas eossitae que core excerum hilias da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare Testo finto solo per capire il tipo di carattere e la font da utilizzare

17 Uso del logo nella linea coordinata Il foglio segui-lettera Per tutte le comunicazioni in cui non sia necessario l uso di carta intesta, è consigliato il foglio segui-lettera: si tratta di una semplice pagina nella cui area superiore destra è posta la banda colorata con sotto il logotipo. Al piede il logo stilizzato con tonalità abbattuta come il foglio da lettera. 17

18 Uso del logo nella linea coordinata I biglietti da visita Strumento importantissimo per la comunicazione istituzionale aziendale è il biglietto da visita. Un biglietto di scarsa qualità impoverirà il ricordo positivo lasciato da noi al nostro interlocutore; per questo motivo il biglietto da visita di Just Breathe è stato appositamente studiato in modo chiaro. mm 55 mm 20 mm 20 mm 5 mm 15 mm 85 Nome e CogNome Qualifica personale cellulare Gussago (Bs) Italy Via Cantore, 29 Telefono Telefax Jwww.ustbreathe.it Partita Iva Indirizzo Gill Sans regular c9/11 Gill Sans Bold maiuscoletto c 11/13 18

19 Uso del logo nella linea coordinata Di diverse dimensioni e formato, anche le buste fanno parte di quello che comunemente è definito coordinato aziendale. Uso del logo nella linea coordinata Busta 19 Le buste Di diverse dimensioni e formato, anche le buste fanno parte di quello che comunemente è definito coordinato frontalmente aziendale. Esse dal sono logo caratterizzate: Just Breathe, centrato frontalmente dal longitudinalmente logo Superva, centrato longitudinalmente e posto a sinistra e posto dell area a sinistra dell area utilizzata utilizzata per i riferimenti del destinatario; posteriormente dai per riferimenti i riferimenti aziendali del di Superva. destinatario; Impostazione busta formato americano 10 mm 33 mm Gussago (Bs) Italy Via Cantore, 29 Telefono Telefax Jwww.ustbreathe.it Partita Iva Esse sono caratterizzate: posteriormente dai riferimenti aziendali di Just Breathe. Impostazione busta formato americano 29,906 mm 195 mm 0,25 pt 100 % nero 40 mm Intestazione ditta Persona di riferimento Im a volestrum lignime ndellacerum solore nonsequi dolore volo que delia audipit lam id magnia consequos pliquam ipsandis nobitat emquat dis ut as esecatur? Pictur sitatem et ipsam autatiis ut audandunti dolescidebit quossim ilignam, secatiassus dolut ped essim faceatisqui quid que lantemolut disitem quat. Odis a volorer spernatur audam nulparum quam, sitatur, consed eatur, sa nullabore consequostia volorpore dit, quoditis dit que venist, consedis mi, quam quas explign ihillor a vent. Rest, untotatio omnimus rerumet enimin comnite perchicto beatur aliquis a volor abori sum quaeprae estibusda qui as raest harum vitia commolorum corem et ad mint. Oloria con repro voluptium, si in cus, odia net 220 quo magnia mm quo que volora quatatium enihit adia quidel mo beaque ne quam, est eum quam qui qui core sitibus nos iur? Is eatqui bearcil itatium re, ut quatet quatus nes molore ex et quaspic to vit, officae none pa ipsande stempor eicime essitemque illaut placerore pa nonse vent. Nestiunt. Di delent laut veliqui beratium sim vendit, ut que plibeaq uiamus voluptibus dese sim faccum qui totatquo mosanduciunt eos ent quo ilicae. Ut quia nimusan imoloriori opta est ut ea a pro blacest, optatempelis dolorum ea doluptatum sequam autemporerae natiusae estio. Dus, od ute estion consequi am quunt liatur, alitati assiti derume niendae ctatem esto odis dolorup tatiis volupiendant acitius aut volore sunti doluptam fugitis imus ex el in cuptat. Porepudae repuda dolupti dollorem nimod modipsandit, invellestio. Explatendae. Nam hicim quid quae nimpore ssimpor sa qui nonesti berspel iliquia dollupitatur a vit ulliciis exerest ibustis aspererspit eum restium reiusape pre sin nullecum libeatur, volum represci core volupti onsecernam et fugitae ceritemolore conectia velesequi con re nobitatquis ea cuscil iliquatat officipid quibustios endaepra nus. Ut quas rero berum, tecat re nam ratur? Qui nos ex et et omnihilici dolum lacia nam, suntem exerciassum qui omnim volorum is voluptatem veles dellesed mosam, aut adio expero eos eni doluptat restiurio dunt dunt volupici officide cus esedite volendigent ligent. Am ad minctot atiorat ioriamusa corrum isimus, qui culparitas aut molorio coria de velliqui omnisciae voluptas voluptas modigni hitiumquides audit que nimenim porererate cuptatur, to min nos et hariamus, sus rem venimus quamus nosti arit volorer uptatqui berchil lautempore init reperrum volo officabore pos autem saeceaquas rescipsant res accatur sit volorep eribus comnis dolest, quas eossitae que core excerum hilias Gill Sans regular c 8/11 Arial italic 6,5 pt 100 % nero Mobile uffici mm Gill Sans Bold c 8/11 Arial italic bold 7 pt 100 % nero Frazione Riolo n Lodi LO Italy Superva 21

simbolo logotipo pay-off Gli elementi costitutivi del marchio.

simbolo logotipo pay-off Gli elementi costitutivi del marchio. Guideline simbolo logotipo pay-off Gli elementi costitutivi del marchio. 3 Uso del marchio Il nuovo marchio, versione positiva. 4 Il nuovo marchio, versione negativa. 5 Uso del marchio positivo a colori

Dettagli

Manuale di stile per il marchio «QualiNido» 1. Gennaio 2014

Manuale di stile per il marchio «QualiNido» 1. Gennaio 2014 Manuale di stile per il marchio «QualiNido» 1 Gennaio 2014 Sommario Premesse Principi del marchio «QualiNido» 3 Generalità 1.1 Logo 5 1.2 Versioni del logo 6 1.3 Spazio protetto 7 1.4 Utilizzi non ammessi

Dettagli

Linee guida di utilizzo del marchio

Linee guida di utilizzo del marchio Linee guida di utilizzo del marchio Indice 1. Marchio + logotipo 1.1 Caratteristiche generali 1.2 Schema costruttivo del marchio + logotipo 1.3 Dimensioni minime del marchio + logotipo 1.4 Colori e valori

Dettagli

luglio 2013 manuale di identità visiva università degli studi di firenze

luglio 2013 manuale di identità visiva università degli studi di firenze manuale di identità visiva 1 luglio 2013 L identità visiva è per ogni organizzazione un elemento basilare per realizzare una comunicazione efficace. Il riferimento ad un immagine chiaramente definita incentiva

Dettagli

indice introduzione il marchio istituzionale usi e applicazioni del marchio il marchio promozionale coordinamento d immagine esempi di applicazione

indice introduzione il marchio istituzionale usi e applicazioni del marchio il marchio promozionale coordinamento d immagine esempi di applicazione 1 Anci Toscana 2013 introduzione... 5 il marchio istituzionale... 7 simbologie... 9 il logotipo... 10 geometrie del simbolo... 11 i colori... 12 la griglia geometrica... 13 proporzioni del marchio... 14

Dettagli

Linee guida e manuale d uso. per le azioni di comunicazione a cura dei beneficiari dei finanziamenti. www.europa.marche.it

Linee guida e manuale d uso. per le azioni di comunicazione a cura dei beneficiari dei finanziamenti. www.europa.marche.it Linee guida e manuale d uso per le azioni di comunicazione a cura dei beneficiari dei finanziamenti Fondi strutturali e di investimento europei www.europa.marche.it Sommario LE RAGIONI DI QUESTA GUIDA

Dettagli

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso.

CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DRAFT. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso. CERTIFICAZIONE. UN VALORE DA COMUNICARE. DNV Business Assurance Marchio di Certificazione del Sistema di Gestione Manuale d uso Aprile 2011 1. Introduzione. Le certificazioni del sistema di gestione rilasciate

Dettagli

COSTRUIAMOLA INSIEME.

COSTRUIAMOLA INSIEME. Manuale per la pubblicità e la comunicazione delle attività promosse nell ambito del sistema regionale dell offerta dei servizi di formazione e per il lavoro. LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. Premessa

Dettagli

SIAMO QUELLO CHE SAPPIAMO FARE

SIAMO QUELLO CHE SAPPIAMO FARE SIAMO QUELLO CHE SAPPIAMO FARE REPORT DIVULGATIVO DEI CONTENUTI DEL CORSO ANTICHI MESTIERI DI SICILIA Spesso le grandi imprese nascono da piccole opportunita (Demostene) 2 3 La Vucciria R. Guttuso (1974)

Dettagli

Manuale di comunicazione aziendale TCS per una solida immagine del marchio

Manuale di comunicazione aziendale TCS per una solida immagine del marchio Manuale di comunicazione aziendale TCS per una solida immagine del marchio Versione 2. 4/212 - Ufficio Materiali di comunicazione aziendale Indice Materiali di comunicazione aziendale Introduzione 3 Corporate

Dettagli

ISTITUTO PAVONIANO ARTIGIANELLI PER LE ARTI GRAFICHE Linee guida per l uso del logo GIUGNO 2011 V. 02

ISTITUTO PAVONIANO ARTIGIANELLI PER LE ARTI GRAFICHE Linee guida per l uso del logo GIUGNO 2011 V. 02 ISTITUTO PAVONIANO ARTIGIANELLI PER LE ARTI GRAFICHE Linee guida per l uso del logo GIUGNO 2011 V. 02 Introduzione... 3 Parte prima: il logo... 4 Versione principale... 4 Uso improprio del logo... 15 Versione

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI.

MANUALE PER L UTILIZZO DEI LOGHI. PER L UTILIZZO DEI LOGHI. 2 MANUALE Indice Dimensioni reali e Proporzioni......................................................... 5 Colori...........................................................................

Dettagli

Esempi di applicazione: Introduzione: Presentazione del Marchio: Operatività e declinazioni: INDICE

Esempi di applicazione: Introduzione: Presentazione del Marchio: Operatività e declinazioni: INDICE 1 2 INDICE 01 02 Introduzione: 4 - Cos è un Brand Book 5 - Un brand dai significati particolari 6 - I valori di Itely Hairfashion nel mondo Presentazione del Marchio: 9 - Composizione del Marchio 10 -

Dettagli

Version 1.0. Corporate Design 2014. valido dal 01/11/2014. Molto più che semplici pompe

Version 1.0. Corporate Design 2014. valido dal 01/11/2014. Molto più che semplici pompe Version 1.0 Corporate Design 2014 valido dal 01/11/2014 - 2 - Indice 1. Generalità 1.1 Il logo 3 1.2 La sigla 3 1.3 Lo slogan 4 1.4 Logo e colori 5 1.5 Impostazione logo 7 1.6 Colori 8 1.7 Caratteri 9

Dettagli

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag.

Indice MANUALE D IDENTITÀ. 1. Il logo POSIDONIA pag. 04. 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05. 3. Il logo in bianco e nero pag. Manuale d identità Indice MANUALE D IDENTITÀ 1. Il logo POSIDONIA pag. 04 2. Il logo a quattro colori (CMYK) pag. 05 3. Il logo in bianco e nero pag. 06 4. Il logo a due colori pag. 07 5. Il logo Posidonia

Dettagli

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C 2 Questo manuale presenta gli elementi del sistema di identità visiva di 50&PiùEnasco. Il presente documento è destinato agli utilizzatori al fine di riprodurre correttamente il simbolo di 50&PiùEnasco,

Dettagli

Portfolio 1 2013-2014

Portfolio 1 2013-2014 1 Sfiti 2012 2 Sfiti logo originale Per l esame di Laboratorio di grafica e software ci è stato chiesto un restyling e progettazione di un nuovo logo per l azienda Sfiti. Sfiti 2012 3 Showroom Via Roma,

Dettagli

INDICE. IL MARCHIO pg. 8. ELEMENTI DI BASE pg. 9. AREA DI RISPETTO pg. 11. COLORI E FONT pg. 14. VERSIONI IN POSITIVO - NEGATIVO pg.

INDICE. IL MARCHIO pg. 8. ELEMENTI DI BASE pg. 9. AREA DI RISPETTO pg. 11. COLORI E FONT pg. 14. VERSIONI IN POSITIVO - NEGATIVO pg. GUIDELINES Essenziale e forte, moderna e innovativa pur con un chiaro rimando alle origini, la nuova immagine di Regione Lombardia esprime l identità dell istituzione. Rimane fedele alla tradizione senza

Dettagli

MANUALE D IDENTITà VISIVA

MANUALE D IDENTITà VISIVA MANUALE D IDENTITà VISIVA INDICE MARCHIO E LOGOTIPO 3. Il logo originale 3. Il logo.it 4. Colori in quadricromia 4. Colori dichiarati Pantone 4. Colori dichiarati RAL 5. Logo monocromatico nero 6. Logo

Dettagli

Sa nimin etur sa exceper umenis quam aut doluptatqu.

Sa nimin etur sa exceper umenis quam aut doluptatqu. Sa nimin etur sa exceper umenis quam aut doluptatqu. Sa nimin etur sa exceper umenis quam aut doluptatqu Ucietur seque liquasperum ra dipsunt iusae vendia dunt que voluptas pa dolorest volecus quiatiam

Dettagli

VERSIONE 01_DICEMBRE 2015. Manuale d uso del logotipo ed esempi di applicazioni

VERSIONE 01_DICEMBRE 2015. Manuale d uso del logotipo ed esempi di applicazioni VERSIONE 01_DICEMBRE 2015 Manuale d uso del logotipo ed esempi di applicazioni INDICE 1. Logotipo e colori utilizzabili 3 2. Dimensioni massime e minime 5 3. Area di rispetto 6 4. Logotipo su fondi colorati

Dettagli

IL FORMAT. UTILIZZO DELLA FASCIA NELLE CAMPAGNE ABOVE THE LINE

IL FORMAT. UTILIZZO DELLA FASCIA NELLE CAMPAGNE ABOVE THE LINE IL FORMAT. UTILIZZO DELLA FASCIA NELLE CAMPAGNE ABOVE THE LINE 02 03 Con il suo tono esortativo, il nuovo pay-off invita il tessuto sociale a unirsi alle istituzioni verso nuovi traguardi di crescita per

Dettagli

MANUALE IMMAGINE COORDINATA

MANUALE IMMAGINE COORDINATA MANUALE IMMAGINE COORDINATA LOGO Il logo rappresenta il primo e più importante veicolo della nuova immagine della Fondazione. Il nuovo logo è costituito da una parte grafica (simbolo bordeaux) e da una

Dettagli

manuale d uso del marchio di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena

manuale d uso del marchio di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena manuale d uso del marchio di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena presentazione marchio rapporti proporzionali marchio / logotipo X 4/5 X 2/3 X 4 X 1/5 X Per una corretta ricostruzione del logo fa fede

Dettagli

MANUALE IMMAGINE COORDINATA

MANUALE IMMAGINE COORDINATA MANUALE IMMAGINE COORDINATA PREMESSA Per il restyling del logo della Fondazione si è voluto percorrere strade diverse dal neurone attuale, sviluppando una proposta grafica incentrata sulle iniziali della

Dettagli

Manuale Identità Visiva

Manuale Identità Visiva Manuale Identità Visiva Versione 1.0 Aggiornamento Giugno 2011 Re-styling e Manuale identità a cura di Melone design e Daniele Latini Giugno 2011 SOMMARIO 1. MANUALE IDENTITÀ VISIVA 1.1 L importanza del

Dettagli

Vaillant Service Plus

Vaillant Service Plus Manuale Comunicazione CAT Vaillant Service Plus Corporate Design Manual Edizione Gennaio 2016 Vaillant Service Plus Corporate Design Manual Il corporate design Comunicare bene vi farà sentire molto meglio.

Dettagli

Elementi base. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma

Elementi base. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma Elementi base Giugno 2007 Elementi Base. Marchio L emblema della Sapienza è costituito da un ovale, di colore porpora, nel quale sono inscritti un cherubino, sovrastato da una fiammella, e la dicitura

Dettagli

BRAND BIBLE: UTILIZZO DEL LOGO

BRAND BIBLE: UTILIZZO DEL LOGO INDICE IL ISTITUZIONALE I COLORI ISTITUZIONALI IL PAYOFF MARGINI E PROPORZIONI MARGINI DI RISPETTO VERSIONE VERTICALE IN BIANCO E NERO DIMENSIONI MASSIME E MINIME VERSIONE ORIZZONTALE VERSIONE ORIZZONTALE

Dettagli

MOVIMENTO DEI FOCOLARI MANUALE DI CORPORATE DESIGN

MOVIMENTO DEI FOCOLARI MANUALE DI CORPORATE DESIGN MOVIMENTO DEI FOCOLARI MANUALE DI CORPORATE DESIGN SIGNIFICATO Significato del Logo del Movimento dei Focolari Il logo è basato su una idea data da Chiara Lubich nel 2000 quando diceva che ha capito, che

Dettagli

GRUPPO LUCEFIN BRAND INTRODUZIONE

GRUPPO LUCEFIN BRAND INTRODUZIONE LIBRO FIRMA GRUPPO LUCEFIN BRAND INTRODUZIONE Il Libro Firma del Gruppo Lucefin rappresenta uno strumento fondamentale per l organizzazione, la comunicazione e il rafforzamento dell Identità Visiva Aziendale.

Dettagli

MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE

MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE Nuovo logo Uilm, 2013 A.01 Elementi base. Marchio/logo Uilm. Versione colore quadricromia Versione bianco/nero tinte piatte C 100 M 70 Y 0 K 60 C 0 M 100 Y 100

Dettagli

Contenuti. 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto

Contenuti. 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto Brand Standards 2006 Contenuti 1 Il marchio 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto 2 Il colore 2.1 Colori istituzionali del marchio 2.2 Rapporti

Dettagli

5 Genesi, schizzi e costruttivi del Logo 6 Presentazione 7 Carattere del Logotipo 8 Positivo e negativo 9 Prove di colorazione

5 Genesi, schizzi e costruttivi del Logo 6 Presentazione 7 Carattere del Logotipo 8 Positivo e negativo 9 Prove di colorazione A cosa serve il Manuale... Indice dei contenuti Dal punto di vista strettamente operativo l immagine coordinata è impostata sul marchio e sul logotipo dell Azienda e si sviluppa e si declina su tutte le

Dettagli

CERTIFICAZIONE SISTEMA DI GESTIONE Un valore da comunicare

CERTIFICAZIONE SISTEMA DI GESTIONE Un valore da comunicare BUSINESS ASSURANCE CERTIFICAZIONE SISTEMA DI GESTIONE Un valore da comunicare Manuale d uso Giugno 2014 SAFER, SMARTER, GREENER Certiicazione Sistema di Gestione - Manuale d uso 2 1.0 COMUNICARE LA CERTIFICAZIONE

Dettagli

Manuale d identità visiva

Manuale d identità visiva Manuale d identità visiva Elementi Base 14 ottobre 2010 Versione 1.0 01 Marchio/Logo. Versione A 02 Marchio/Logo. Versione B 03 Marchio/Logo. Versione C orizzontale 04 Marchio/Logo. Versione C verticale

Dettagli

VALUE SMART. Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value

VALUE SMART. Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value dsdas Manuale operativo d utilizzo del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Smart Value 1 Realizzazione Altravia

Dettagli

Linee guida per le azioni di informazione e comunicazione. POR FESR Lazio 2007/2013

Linee guida per le azioni di informazione e comunicazione. POR FESR Lazio 2007/2013 Linee guida per le azioni di informazione e comunicazione POR FESR Lazio 2007/2013 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. IL MARCHIO POR FESR LAZIO 2007/2013 2.1 Elementi di Base 2.2 Versione a colori 2.3 Versione

Dettagli

F EDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA. Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni

F EDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA. Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni Linee Guida della Corporate Identity Manuale d uso del logo e delle sue applicazioni Linee Guida della Corporate Identity Federazione Italiana di Atletica Leggera - aprile 2011 Indice Premessa Nome e acronimo

Dettagli

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA

SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA SALUTE LAZIO SISTEMA SANITARIO REGIONALE MANUALE DI IDENTITÀ VISIVA Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE Versione 2.1. Maggio 2014 ELEMENTI BASE INDICE DELLA SEZIONE IL MARCHIO.............................

Dettagli

01 Introduzione CONTENUTI. 01 Introduzione. 02 Costruzione del Logo. 03 Disegno tecnico e area di rispetto. 04 Riduzione/Ingrandimento del Logo

01 Introduzione CONTENUTI. 01 Introduzione. 02 Costruzione del Logo. 03 Disegno tecnico e area di rispetto. 04 Riduzione/Ingrandimento del Logo Brand book 01 Introduzione Questo brand book nasce con l intento di fornire tutte le informazioni necessarie all uso corretto del logo ufficiale del bicentenario verdiano e di quello di Busseto terra di

Dettagli

Regolamento e Manuale d uso del marchio Terre di Siena delle sue declinazioni e dell immagine coordinata

Regolamento e Manuale d uso del marchio Terre di Siena delle sue declinazioni e dell immagine coordinata Regolamento e Manuale d uso del marchio delle sue declinazioni e dell immagine coordinata Regole di utilizzo del marchio/logo 1. Il Marchio/Logo logo Il marchio/logo nella sua versione positiva colore

Dettagli

Contenuti. 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto

Contenuti. 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto Brand Standards Contenuti 1 Il marchio SCAME 1.1 Elementi costruttivi del marchio 1.2 Dimensioni e prove di leggibilità 1.3 Aree di rispetto 2 Il colore 2.1 Colori istituzionali del marchio 2.2 Rapporti

Dettagli

Manuale di segnaletica TCS per una solida immagine del marchio

Manuale di segnaletica TCS per una solida immagine del marchio Manuale di segnaletica TCS per una solida immagine del marchio Versione 2.0 04/2012 - Ufficio del marchio Segnaletica Indice Segnaletica Introduzione 3 Corporate Design Elementi compositivi 5 Sintesi delle

Dettagli

IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI

IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI MARCHIO E SUE VARIANTI SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA IMMAGINE COORDINATA: GUIDELINES E APPLICAZIONI PAG. 2 MARCHIO ORIZZONTALE COMPLETO Il marchio ufficiale

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA GUIDA ALL UTILIZZO DELLA visual identity INTRODUZIONE Questo opuscolo è una guida alla visual identity per l utilizzo del logo all inteno del progetto WELCOM & CO., per garantire all Azienda un immagine

Dettagli

Guideline per l utilizzo del logo alcotra. Interreg IIIA 2000-2006 Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera

Guideline per l utilizzo del logo alcotra. Interreg IIIA 2000-2006 Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera Guideline per l utilizzo del logo alcotra Interreg IIIA 2000-2006 Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera 1.1 Costruzione del logo Le proporzioni del logo sono calcolate in base all unità di misura ricavata

Dettagli

SIFA. S. I. F. A. Spa

SIFA. S. I. F. A. Spa SIFA S. I. F. A. Spa S.I.F.A. spa Il marchio Le applicazioni principali Gli elementi di base La cancelleria 9a.01 La costruzione geometrica del simbolo 9b.01 La carta intestata - il primo foglio 9a.02

Dettagli

MANUALE DI STILE 2013

MANUALE DI STILE 2013 MANUALE DI STILE 2013 Indice 01. LOGO 01.01 - Descrizione - Stemma - Elemento testuale - Costruttivo - Colori utilizzati 01.03 - Declinazioni - Logo OUTLINE versione positiva - Logo OUTLINE versione negativa

Dettagli

MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA

MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA Revisione n. 001 Data emissione 8 ottobre 2009 Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 68 del 08.10.2009 Premessa Il Manuale di immagine coordinata

Dettagli

Manuale per il corretto uso del nuovo logotipo FIAB. Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS

Manuale per il corretto uso del nuovo logotipo FIAB. Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS Manuale per il corretto uso del nuovo logotipo FIAB Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS giugno 2014 Federazione Italiana Amici della Bicicletta ONLUS Nell aprile di quest anno, a Roma, il

Dettagli

LOGO ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA

LOGO ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA LOGO ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA GUIDELINES Regole principali Colori Pantone 1797 C Pantone 7741 C Pantone Black 3 C C 15 - M 100 - Y 90 - K 10 C 75 - M 25 - Y 100 - K 0 C 11 - M 0 - Y 15 - K 82 R 162

Dettagli

SEME CERTIFICATO SEMINA SICUREZZA, RACCOGLI QUALITA!

SEME CERTIFICATO SEMINA SICUREZZA, RACCOGLI QUALITA! SEME CERTIFICATO SEMINA SICUREZZA, RACCOGLI QUALITA! Comunicazione promossa da: Aziende sementiere: Agri-Center - Apsovsementi - Bartalini - CGS Sementi - CO.NA.SE. - CO.S.E.ME. - Consorzio Agrario di

Dettagli

indice a cosa serve il brand book MARCHIO

indice a cosa serve il brand book MARCHIO 2 Il Brand Book ha il fine ultimo di essere un valido strumento per tutti coloro che sono chiamati, a vario titolo, ad operare con l immagine dell azienda, dando indicazioni e soluzioni sulle principali

Dettagli

Logo Gruppi del cuore Istruzioni per l uso

Logo Gruppi del cuore Istruzioni per l uso Logo Gruppi del cuore Istruzioni per l uso Le istruzioni per l uso del logo dei gruppi del cuore contengono informazioni e spiegazioni per utilizzarlo in pratica. Definiscono le proporzioni tra immagine

Dettagli

Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione. Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione

Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione. Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione Ospitalità Italiana Marchio di Qualità Indice 1.1 Il Marchio 1.2. Il segno 1.3. Colori istituzionali 1.4. Il naming 1.5. Il marchio a un colore 1.6. Il marchio a un colore su fondo nero 1.7. Il marchio

Dettagli

Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia

Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia Manuale d uso del marchio Agriturismo Italia manuale d uso per le istituzioni versione 3.1 2 3 Copyright 2013 Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali www.politicheagricole.it Indice 1.0

Dettagli

il brand Manuale d uso del marchio

il brand Manuale d uso del marchio il brand Manuale d uso del marchio 1 contenuto introduzione 3 il brand 4 costruzione 6 colori 11 dimensioni 22 font 25 immagine coordinata 27 applicazioni 36 posizionamento 43 richiesta d uso 45 contatto

Dettagli

Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso.

Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso. Marchio e immagine coordinata FIAF. Disciplinare d'uso. Introduzione Il presente documento si propone di disciplinare l'utilizzo del marchio FIAF attraverso l'identificazione degli elementi base dell'immagine

Dettagli

PARCO NAZIONALE DELL ARCIPELAGO DI LA MADDALENA - REGOLAMENTO SULL USO DEL MARCHIO Deliberazione del Consiglio Direttivo 28 aprile 2006 n.

PARCO NAZIONALE DELL ARCIPELAGO DI LA MADDALENA - REGOLAMENTO SULL USO DEL MARCHIO Deliberazione del Consiglio Direttivo 28 aprile 2006 n. I3 PARCO NAZIONALE DELL ARCIPELAGO DI LA MADDALENA - REGOLAMENTO SULL USO DEL MARCHIO Deliberazione del Consiglio Direttivo 28 aprile 2006 n.13 Art. 1 Finalità 1. Il presente regolamento disciplina l utilizzo

Dettagli

Manuale di immagine coordinata

Manuale di immagine coordinata Manuale di immagine coordinata Città di Minerbio perché un immagine coordinata La volontà di ricorrere alla stesura di un manuale di immagine coordinata nasce dall esigenza di rinnovare e razionalizzare

Dettagli

Modulistica. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma

Modulistica. Giugno 2007. Manuale di Identità Visiva Sapienza Università di Roma Modulistica Giugno 2007 Modulistica. Stampati per corrispondenza. Linea operativa Carta intestata Formato: 210x297 mm. Marchio/Logo: PMS 202 EC. Carta: Fedrigoni Splendorgel Extrawhite 100/115 gr/m 2 o

Dettagli

Gelateria Italiana Marchio di Qualità. Manuale d applicazione

Gelateria Italiana Marchio di Qualità. Manuale d applicazione Gelateria Italiana Marchio di Qualità Manuale d applicazione Indice Introduzione 1. 1.1 1.2 1.3 1.4 1.5 1.6 1.7 1.8 1.9 1.10 1.11 1.12 Marchio ed elementi base Il marchio Progettazione del marchio Il pittogramma

Dettagli

Introduzione all utilizzo del logotipo del Gruppo KB1909. Dimensione minima consentita per stampati

Introduzione all utilizzo del logotipo del Gruppo KB1909. Dimensione minima consentita per stampati 024 025 026 027 028 029 030 031 032 033 034 035 037 038 039 040 Introduzione all utilizzo del logotipo del Gruppo KB1909 Versione a colori positiva Versione a colori negativa Versione in bianco e nero

Dettagli

Regole d applicazione dell icona Cippy e chiamata all azione Call-To-Action per campagne iprint e iposter First Avenue srl, Via Dante 28, I-39100

Regole d applicazione dell icona Cippy e chiamata all azione Call-To-Action per campagne iprint e iposter First Avenue srl, Via Dante 28, I-39100 Regole d applicazione dell icona Cippy e chiamata all azione Call-To-Action per campagne iprint e iposter Applica l icona Cippy sul supporto desiderato Integri il suo messaggio pubblicitario con un riferimento

Dettagli

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A.

EXPOCTS. EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS EXPOCTS S.p.A. EXPOCTS Il marchio Le applicazioni principali Gli elementi di base La cancelleria 7a.01 Il marchio istituzionale 7b.01 La carta intestata - il primo foglio 7a.02 Il marchio commerciale

Dettagli

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria Regione Calabria ARPACAL Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria MANUALE DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE Elementi di base del Marchio-Logo istituzionale dell ARPACAL (Agenzia Regionale

Dettagli

REGOLAMENTO D'USO DEL LOGO

REGOLAMENTO D'USO DEL LOGO Storia del documento Figura Figura Consiglio Direttivo Consiglio Direttivo Figura Figura Figura Figura Figura Figura Figura Figura Pagina 1 di 6 Indice Articolo 1 - Premessa Pag. 3 Articolo 2 - Concessione

Dettagli

Informazioni Manuale per l uso del marchio della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pordenone

Informazioni Manuale per l uso del marchio della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pordenone Informazioni Manuale per l uso del marchio della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pordenone Introduzione Questo manuale presenta gli elementi del sistema di identità visiva della

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL LOGOTIPO E DELL IMMAGINE COORDINATA Il presente documento è finalizzato a regolamentare l utilizzo del logotipo e l immagine coordinata della Compagna straordinaria di formazione

Dettagli

Manuale di identità. relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani

Manuale di identità. relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani Manuale di identità relativo al marchio Territoriale della Provincia di Trapani Introduzione Il marchio territoriale della provincia di Trapani è la componente caratterizzante di tutta la sua comunicazione.

Dettagli

linee guida all uso del logo IGC introduzione P i a c e n z a, 1 G e n n a i o 2 0 1 0

linee guida all uso del logo IGC introduzione P i a c e n z a, 1 G e n n a i o 2 0 1 0 1 introduzione Questo abstract contiene le linee guida fondamentali per l utilizzo del marchio ITALIAN GOSPEL CHOIR e delle sue applicazioni. Il marchio rappresenta, di fatto, l identità della Nazionale

Dettagli

Logotipo La scritta stanleybet è in stile italic. Logo La S stilizzata inscritta in un cerchio.

Logotipo La scritta stanleybet è in stile italic. Logo La S stilizzata inscritta in un cerchio. IL MARCHIO CARATTERISTICHE Logo e Logotipo Il marchio Stanleybet è composto da: il classico logo cerchio con inscrittala lettera s e una retta che lo attraversa, il logotipo stanleybet segue sempre sulla

Dettagli

Manuale d uso del marchio

Manuale d uso del marchio Manuale d uso del marchio Linee guida per l uso dell identità visiva Copyright 2013 COMITATO REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA DELL UNIONE NAZIONALE DELLE PRO LOCO D ITALIA Villa Manin di Passariano

Dettagli

Manuale di Identificazione standard

Manuale di Identificazione standard Manuale di Identificazione standard Indice 1. Marchio 2. Colori 3. Applicazione su quotidiano 4. Modulistica 5. Insegne e segnaletica 6. Materiali pubblicitari 7. Materiali identificativi 1. Marchio Presentazione

Dettagli

BRAND BOOK. Manuale Operativo di Immagine Coordinata ed Attivazione Commerciale. Dedicato a tutti i Financial Partner del Gruppo Azimut

BRAND BOOK. Manuale Operativo di Immagine Coordinata ed Attivazione Commerciale. Dedicato a tutti i Financial Partner del Gruppo Azimut BRAND BOOK Manuale Operativo di Immagine Coordinata ed Attivazione Commerciale Dedicato a tutti i Financial Partner del Gruppo Azimut Il presente Brand Book fornisce le regole necessarie per realizzare

Dettagli

Corporate Design Manual Designazione di prodotti e identificazione di negozi specializzati bio bio.inspecta e q.inspecta

Corporate Design Manual Designazione di prodotti e identificazione di negozi specializzati bio bio.inspecta e q.inspecta Corporate Design Manual Designazione di prodotti e identificazione di negozi specializzati bio bio.inspecta e q.inspecta 13_120 Version 5.0 IT 14.8.2014 1 Sommario 1. Contrassegno di prodotti 3 1.1 Principio...3

Dettagli

ANCIS Srl I 20122 Milano Viale Bianca Maria 35 segreteria@ancis.it

ANCIS Srl I 20122 Milano Viale Bianca Maria 35 segreteria@ancis.it Regolamento per l utilizzo dei marchi di certificazione RM Pagina 1 di 6 Indice STATO DEL DOCUMENTO... 2 1 SCOPO DEL REGOLAMENTO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 2 DIMENSIONI... 4 3 DECLARATORIE... 4 4 SPECIFICHE

Dettagli

Piemonte Turismo Brand Manual

Piemonte Turismo Brand Manual Piemonte Turismo Brand Manual Piemonte Turismo Brand Manual Indice 01 Introduzione 02 2 Modulistica 17 1 Il marchio 1.1 Versione colore 1.2 Dimensioni e proporzioni 1.3 Versione bianco e nero 1.4 Versione

Dettagli

B. Stampati per corrispondenza

B. Stampati per corrispondenza B. Stampati per corrispondenza Indice Premessa Linea operativa 01 Carta intestata Camere di Commercio 02 Carta intestata con specifica 03 Carta intestata Unioni Regionali 04 Carta intestata Aziende Speciali

Dettagli

Manuale d uso del marchio

Manuale d uso del marchio Manuale d uso del marchio ... 01 Il marchio A) Presentazione del marchio B) Costruttivo C) Marchio in B/N positivo D) Marchio in B/N negativo E) Alfabeto del logotipo F) Alfabeto per testi e composizioni

Dettagli

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas

MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas MANUALE D USO Linee guida per l uso dell identità visiva del marchio Italiangas Uso del Manuale Il nuovo Manuale fornisce ai vari settori le indicazioni riguardanti le applicazioni per un uso corretto

Dettagli

Manuale di Corporate Identity L immagine istituzionale di Bellaria Igea Marina

Manuale di Corporate Identity L immagine istituzionale di Bellaria Igea Marina Manuale di Corporate Identity L immagine istituzionale di Bellaria Igea Marina Rimini, Luglio 2007 La Guide Line di Bellaria Igea Marina regola in modo organico e vincolante l uso del marchio e la sua

Dettagli

Manuale sull applicazione del Marchio ad uso pubblicitario

Manuale sull applicazione del Marchio ad uso pubblicitario Manuale sull applicazione del Marchio ad uso pubblicitario SOMMARIO Introduzione 3 Versione positiva - Quadricromia 5 Versione negativa - Quadricromia 7 Versione positiva - 1 colore 9 Versione negativa

Dettagli

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO

ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO 2 ASSOBIOMEDICA 2014 GUIDA ALL UTILIZZO DEL LOGO Il Logo ASSOBIOMEDICA è costituido da tre elementi: il simbolo, il lettering e la dicitura SIMBOLO LETTERING

Dettagli

Manuale d uso. allegato b.9

Manuale d uso. allegato b.9 allegato b.9 Manuale d uso. 1. Sintesi elementi base. 1.1 marchio. 1.2 logotipo. 1.3 marchio + logotipo. 1.4 Sintesi elementi base: marchio + logotipo, valorizzazione 3D a colori e in scala di grigi. 2.

Dettagli

MIC Manuale di Immagine Coordinata Comune di San Fior

MIC Manuale di Immagine Coordinata Comune di San Fior MIC Manuale di Immagine Coordinata Comune di San Fior Manuale Operativo San Fior Negli ultimi anni molte trasformazioni hanno interessato anche l Ente Comune che, investito di nuove funzioni e competenze,

Dettagli

MANUALE D USO DEL LOGO

MANUALE D USO DEL LOGO MANUALE D USO DEL LOGO Indice 3 Descrizione 4 Logo - Costruzione 5 Logo - Palette Colori 6 Logo - Font 7 Versione sviluppo verticale 8 Versione sintetica 9 Versione scala di grigi 10 Versione 1 colore

Dettagli

02 MATERIALE ISTITUZIONALE

02 MATERIALE ISTITUZIONALE 02 MTERILE ISTITUZIONLE MTERILE ISTITUZIONLE 2.1 Il Format La progettazione dell identità visiva della è stata realizzata razionalizzando il posizionamento degli elementi visivi su tutti i materiali facendo

Dettagli

acca manuale d Uso del logotipo

acca manuale d Uso del logotipo acca manuale d Uso del logotipo indice 1. il logo 1.1 costruzione 1.2 font 2.4. brand 3. colore 3.1. definizione 3.2. monocromia 3.3. monocromia - negativo 3.4. palette colori 3.5. utilizzo 4. utilizzo

Dettagli

IL MARCHIO manuale d uso. immagine coordinata

IL MARCHIO manuale d uso. immagine coordinata IL MARCHIO manuale d uso immagine coordinata indice 1.0 premessa 3 1.1 il marchio 4 1.2 i colori istituzionali del marchio 5 1.3 il marchio a colori 6 1.4 il marchio al tratto 7 1.5 il marchio in scala

Dettagli

INDICE. Manuale di Identità Visiva ISTITUTO NAZIONALE DI OTTICA. LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial

INDICE. Manuale di Identità Visiva ISTITUTO NAZIONALE DI OTTICA. LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial INDICE LETTERING Pag.1 - Trajan Pro Pag.2 - Arial LOGO Pag.3 - Logo Pag.4 - Logo con acronimo CARTA DA LETTERE Pag.5 - Carta da lettere Pag.6 - Carta da lettere segue Pag.7 - Carta da lettere con logo

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 53 DEL 27 NOVEMBRE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 53 DEL 27 NOVEMBRE 2006 REGIONECAMPANIA Giunta Regionale Seduta del 30 ottobre 2006 Deliberazione N. 1740 Area Generale di Coordinamento N. 13 Sviluppo Attività Settore Terziario DGRC n. 1595 del 13/10/2006: Adozione Marchio

Dettagli

Regolamento d uso e disciplinare tecnico

Regolamento d uso e disciplinare tecnico Regolamento d uso e disciplinare tecnico 2 MARCHIO COLLETTIVO ARCA REGOLAMENTO D USO E DISCIPLINARE TECNICO MARCHIO COLLETTIVO ARCA REGOLAMENTO D USO E DISCIPLINARE TECNICO 3 Indice IL SISTEMA ARCA...5

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE LINEE GUIDA DELL IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE LINEE GUIDA DELL IDENTITÀ VISIVA ELEMENTI BASE UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE LINEE GUIDA DELL IDENTITÀ VISIVA 1.0 Indice sezione 1.1 Versione a colori in positivo 1.2 Versione a colori in positivo 3D 1.3 Area neutra 1.4 Area neutra del solo

Dettagli

Manuale di identità. AZIONE 550 Marchio Consortile CONSORZIO RIPOPOLAMENTO ITTICO GOLFO DI PATTI

Manuale di identità. AZIONE 550 Marchio Consortile CONSORZIO RIPOPOLAMENTO ITTICO GOLFO DI PATTI Manuale di identità relativo al marchio consortile del Consorzio ripopolamento ittico Golfo di Patti AZIONE 550 Marchio Consortile Manuale di identità relativo al marchio consortile del Consorzio ripopolamento

Dettagli

UNAY. Progetto marchio per immagine coordinata. Manuale operativo Maggio 2010. Giulia Baldini Accademia delle arti e nuove tecnologie Roma

UNAY. Progetto marchio per immagine coordinata. Manuale operativo Maggio 2010. Giulia Baldini Accademia delle arti e nuove tecnologie Roma UNAY Progetto marchio per immagine coordinata. Manuale operativo Maggio 2010 Giulia Baldini Accademia delle arti e nuove tecnologie Roma 1 Sommario Linee Progettuali. pag. 3 Il marchio. pag. 4 Linee principali

Dettagli

LA RETTRICE D E C R E T A

LA RETTRICE D E C R E T A Decreto n. 336.15 Prot. 9925 LA RETTRICE - Viste le Leggi sull Istruzione Universitaria; - Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168; - Visto lo Statuto dell Università per Stranieri di Siena adottato con D.R.

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA. Normativa Grafica Normativa Grafica Normativa Grafica Indice 1. Forme e dimensioni 1.1 Logotipo 1.2 Isotipo 1.3 Logotipo + Isotipo 1.4 Riduzioni 1 1.5 Riduzioni 2 1.6 Riduzioni 3 2. Colori 2.1 Colori sociali 2.2 Positivo

Dettagli

MANUALE PER LA PERSONALIZZAZIONE DELL IMMAGINE COORDINATA DEL SERVIZIO ASSISTENZA TERMOTECNICA JUNKERS EDIZIONE 09.2015

MANUALE PER LA PERSONALIZZAZIONE DELL IMMAGINE COORDINATA DEL SERVIZIO ASSISTENZA TERMOTECNICA JUNKERS EDIZIONE 09.2015 MANUALE PER LA PERSONALIZZAZIONE DELL IMMAGINE COORDINATA DEL SERVIZIO ASSISTENZA TERMOTECNICA JUNKERS EDIZIONE 09.2015 2 Basiselemente Basic elements 2.1 Die Marken Junkers und Bosch 2.1 The brands Junkers

Dettagli