Schede Mestieri e professioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Schede Mestieri e professioni"

Transcript

1 Speciale Schede Mestieri e professioni Salone della formazione, del lavoro e delle scelte professionali gennaio 2003 Torino - Lingotto Fiere

2 Schede mestieri e professioni In occasione di "Mestieri in Mostra", il primo salone dei mestieri e delle professioni, la Città di Torino, in collaborazione con la Provincia di Torino, ha voluto realizzare questo numero speciale di InformaLavoro. Le schede della pubblicazione descrivono alcuni dei profili professionali presenti in "Mestieri in Mostra". Hanno uno scopo puramente divulgativo e vogliono essere un primo assaggio: vogliono cioè stuzzicare l'interesse, avvicinare, identificare una figura professionale di interesse per poter cominciare un percorso di ricerca che si svilupperà da soli o in compagnia dei propri insegnanti o genitori. Le schede sono state elaborate dalla Provincia di Torino. Per la stesura della singola scheda è stato utilizzato innanzitutto il Repertorio delle Professioni in corso di realizzazione da parte dell'isfol (www.isfol.it/orientaonline). Sono state utilizzate anche altre fonti, richiamate brevemente qui di seguito (e che si ringraziano per la disponibilità): - il cd-rom Porte Aperte dell'informagiovani di Torino (www.comune.torino.it/infogio) - il database Opto della regione Emilia Romagna (www.optorertest.org) - l'osservatorio sulle attività e professioni di montagna (www.montagnalavoro.it) delle Province di Torino e di Cuneo. - il portale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e di Unioncamere specializzato sull'orientamento (www.jobtel.it). A queste stesse si rinvia in ogni singola scheda per consentire un approfondimento. Si rimanda al sito ufficiale di "Mestieri in Mostra" (www.mestieri.it) per gli aggiornamenti del repertorio. Un ringraziamento particolare a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo lavoro. Buona lettura

3 TURISMO ACCOMPAGNATORE NATURALISTICO L'accompagnatore naturalistico assiste e conduce i visitatori nei parchi e nelle aree protette (a piedi in mountain-bike, a cavallo, in canoa, a nuoto e in immersione subacquea), progetta itinerari, accompagna le scolaresche (svolgendo quindi un ruolo didattico) e può lavorare nelle scuole, a fianco degli insegnanti, per l'impostazione e la realizzazione di programmi di educazione ambientale. E' necessaria la conoscenza di tutti gli aspetti ambientali, naturalistici e storico- etnografici del territorio in cui si opera, nonché una competenza di tipo didattico. Le possibilità di lavoro sono offerte da Associazioni e Cooperative di accompagnatori naturalistici direttamente dagli Enti Parco o dalle Comunità Montane. L'attività della guida naturalistica è stagionale e part-time, il guadagno non è né elevato, né fisso. Consulta la scheda completa disponibile in versione cartacea e sul CD-rom "Porte aperte" presso il Centro InformaGiovani del Comune di Torino (via delle Orfane 20). assolvimento dell'obbligo scolastico diploma di qualifica professionale (3 anni) maturità professionale (5 anni) presso Istituti professionali servizi commerciali e turismo per avere l'abilitazione occorre frequentare un corso di formazione professionale regionale (250 ore). TURISMO ACCOMPAGNATORE TURISTICO E' colui che accompagna persone singole o gruppi di turisti dall'inizio al termine dei viaggi, assicura loro assistenza e, pur non sostituendosi alla guida turistica, fornisce i primi elementi di conoscenza sui luoghi visitati. Si occupa di tutte le formalità di carattere doganale ed amministrativo nei viaggi all'estero e degli eventuali problemi monetari; fornisce le informazioni necessarie per il viaggio e il soggiorno nei luoghi di destinazione; provvede alla sistemazione negli alberghi prenotati; si occupa delle richieste dei viaggiatori, raccoglie i reclami di chi non è soddisfatto e cerca di favorire una buona armonia di gruppo. Questa professione particolarmente dinamica presuppone, oltre alla disponibilità a viaggiare, buone capacità organizzative, doti di pazienza e di resistenza fisica e psicologica allo stress; una notevole adattabilità ed una capacità di reazione rapida ed efficace. L'accompagnatore turistico deve saper affrontare ogni tipo di situazione, comprese le emergenze e i contrattempi (voli cancellati, bagagli smarriti, furti, malattie, ecc...), conoscendo bene le procedure nazionali ed internazionali e stabilendo contatti con ambasciate, consolati, uffici di polizia competenti. Deve possedere un notevole interesse a conoscere luoghi stranieri dal punto di vista storico, artistico, geografico e culturale avere anche disponibilità e sensibilità per comprendere le esigenze delle persone a lui affidate. Ovviamente conosce bene una o più lingue straniere. L'accompagnatore turistico può lavorare come dipendente di agenzie turistiche, ma molto più spesso come libero professionista. Consulta la scheda completa disponibile in versione cartacea e sul CD-rom "Porte aperte" presso il Centro InformaGiovani del Comune di Torino (via delle Orfane 20). diploma di scuola media superiore, preferibilmente presso Istituti professionali servizi commerciali e turismo corso di formazione professionale regionale 3

4 TURISMO ADDETTO AGENZIA DI VIAGGI L'addetto di agenzia di viaggi cura i rapporti con la clientela dell'agenzia proponendo, consigliando ed assistendo nell'acquisto e nell'organizzazione di viaggi e di soggiorni. Fornisce informazioni e consigli, al banco e al telefono. Aiuta i clienti nella scelta tra le numerose destinazioni possibili. Nel caso di itinerari personalizzati si incarica di pianificare i percorsi, calcolare tariffe, verificare disponibilità ed effettuare prenotazioni. Ha anche il compito di emettere e vendere biglietti aerei, marittimi e ferroviari, operando al terminale collegato con banche dati che indicano la disponibilità dei posti in tempo reale. Svolge spesso altre mansioni di carattere amministrativo, come la gestione della corrispondenza, la tenuta della contabilità e della fatturazione, la compilazione degli schedari dei clienti e dei fornitori. E' in relazione innanzitutto coi clienti, ma anche col personale interno dell'agenzia di viaggi e con le organizzazioni turistiche (alberghi, compagnie di trasporti,...). Tra le doti di un buon addetto di agenzia figurano le capacità di relazione e di comunicazione, l'essere in grado di comprendere le esigenze della clientela, di interpretare i loro 'sogni', mostrando sempre calma, pazienza e cortesia. Lavora all'interno di agenzie di viaggio di qualsiasi dimensione e i suoi principali strumenti di lavoro sono: cataloghi, biglietti di viaggio, dépliant, tariffari, orari dei mezzi di trasporto, guide turistiche, banche dati informatizzate. Molta parte del lavoro si svolge al telefono o su terminali collegati a computer di grandi operatori turistici, con ampio ricorso all'ausilio delle nuove tecnologie. Il lavoro segue l'orario fissato dalla categoria d'appartenenza; nei periodi precedenti le stagioni di maggiore frequenza turistica, è normale ed accentuato il ricorso all'orario straordinario. Consulta la scheda completa disponibile su TURISMO ADDETTO CUCINA L'addetto cucina deve possedere quelle conoscenze teoriche e quelle abilità pratiche necessarie per svolgere le sue mansioni: - ricevere le merci e curare nel rispetto delle normative igienico sanitarie la loro sistemazione nei magazzini; - curare e controllare la pulizia della cucina e dei magazzini prima, durante e dopo il servizio; - conoscere il funzionamento delle diverse attrezzature presenti un una cucina; - preparare i diversi prodotti secondo le indicazioni del cuoco; - saper effettuare alcune preparazioni di base. L'addetto cucina lavora presso pubblici esercizi e strutture alberghiere. Consulta la scheda completa disponibile su diploma di qualifica professionale presso Istituti professionali alberghieri (3 anni) qualifica professionale nel settore turistico-ristorativo, ottenuta frequentando un corso di formazione professionale regionale ("addetto cucina" biennale) Esiste una variegata offerta di corsi di formazione sia di livello base che di specializzazione organizzati dalle Associazioni degli imprenditori (Ascom, Confesercenti e Confcommercio) e da altre agenzia formative. E' utile, visto lo sviluppo turistico presente e futuro, la conoscenza di almeno una lingua straniera. diploma di qualifica professionale (3 anni) maturità professionale (5 anni) presso Istituti professionali servizi commerciali e turismo e/ qualifica professionale ottenuta frequentando un corso di formazione professionale regionale (a titolo di esempio "operatore front-office dell'agenzia turistica" - annuale ore) 4

5 TURISMO ADDETTO SALA BAR L'addetto sala/bar è l'operatore che, all'interno di imprese ristorative commerciali (ristoranti, pizzerie, tavole calde, bar, alcune tipologie di fast food) si occupa dei vari tipi di servizio in ristorante, compresi i lavori di sala, e il servizio bar. L'addetto sala deve possedere quelle conoscenze teoriche e quelle abilità pratiche necessarie per svolgere le mansioni tipiche di un cameriere: - predisporre e attrezzare una sala a seconda del tipo di servizio ( colazioni, sala thè, pranzo, cena, buffet) e del tipo di locale nel quale opera; - curare e controllare la pulizia prima, durante e dopo il servizio; - gestire le attrezzature, le stoviglie, e la loro collocazione e predisposizione al fine di ottimizzare il servizio e l'immagine che si vuole trasmettere; - saper raccogliere le comande, presentare un menù, consigliare il cliente; - saper servire e porzionare i diversi piatti di portata; - accogliere il cliente e seguirlo nelle diverse fasi compreso nella fase finale del conto. L'addetto sala bar lavora presso pubblici esercizi e strutture alberghiere. E' una figura molto ricercata sul territorio regionale, e lo sarà ancora di più nel periodo dei giochi olimpici del 2006, Consulta la scheda completa disponibile su diploma di qualifica professionale presso Istituti professionali alberghieri (3 anni) qualifica professionale nel settore turistico-ristorativo, ottenuta frequentando un corso di formazione professionale regionale ("addetto sala/bar" biennale) COMMERCIO ADDETTO ALLE VENDITE (SETTORE ALIMENTARE) L'addetto alle vendite negli esercizi di vendita alimentari per svolgere le sue mansioni deve: - Conoscere la merceologia dei prodotti - Curare l'allestimento dei banchi secondo il settore in cui lavora ( panetteria - banco salumi e formaggi - macelleria - pescheria) - Saper tagliare, affettare e porzionare i prodotti - Saper usare le attrezzature a sua disposizione: affettatrici, bilance, coltelli - Assistere i clienti nelle varie fasi della vendita - Conoscere le tecniche di vendita - Gestire i reclami da parte dei clienti - Gestire i resi - Gestire il packaging dell'attività - Rifornire gli scaffali. L'addetto alle vendite lavora presso esercizi del commercio tradizionale e della grande distribuzione. Consulta la scheda completa disponibile su aver assolto l'obbligo formativo e/ frequenza ad uno dei corsi di formazione sia di livello base che di specializzazione organizzati dalle Associazioni degli imprenditori (Ascom, Confesercenti e Confcommercio) e da altre agenzia formative. E' utile, visto lo sviluppo turistico presente e futuro, la conoscenza di almeno una lingua straniera. Esiste una variegata offerta di corsi di formazione sia di livello base che di specializzazione organizzati dalle Associazioni degli imprenditori (Ascom, Confesercenti e Confcommercio) e da altre agenzia formative E' utile, visto lo sviluppo turistico presente e futuro, la conoscenza di almeno una lingua straniera. 5

6 COMMERCIO ADDETTO ALLE VENDITE (SETTORE NON ALIMENTARE) L'Addetto alle vendite negli esercizi di vendita non alimentari per svolgere le sue mansioni deve: - Conoscere la merceologia dei prodotti - Assistere i clienti nelle varie fasi della vendita - Conoscere le tecniche di vendita - Gestire i reclami da parte dei clienti - Gestire i resi - Gestire il packaging dell'attività. - Rifornire gli scaffali. L'addetto alle vendite lavora presso esercizi del commercio tradizionale e della grande distribuzione. Consulta la scheda completa disponibile su aver assolto l'obbligo formativo e/ frequenza ad uno dei corsi di formazione sia di livello base che di specializzazione organizzati dalle Associazioni degli imprenditori (Ascom, Confesercenti e Confcommercio) e da altre agenzia formative. E' utile, visto lo sviluppo turistico presente e futuro, la conoscenza di almeno una lingua straniera. COMMERCIO AGENTE DI COMMERCIO L'agente di commercio è un intermediario fra le imprese manifatturiere e le organizzazioni della distribuzione. Visita le imprese commerciali proponendo l'acquisto di prodotti per conto di varie imprese o di grossisti. In qualità di agente rappresentante può stipulare dei veri e propri contratti di vendita e negli ultimi anni è diventata una figura professionale riconosciuta esperta nei sistemi di vendita, in grado di fornire assistenza globale al cliente. Come semplice agente recepisce gli ordini, riscuote i crediti e talvolta si occupa della consegna della merce. Come rappresentante si occupa, invece, anche della ricerca del committente e della definizione del contratto, e collabora con il produttore per lo studio delle tendenze di sviluppo del mercato. L'agente è solitamente un lavoratore autonomo che ha la possibilità di autogestire il proprio tempo di lavoro in base alle dimensioni del territorio in cui opera, all'ampiezza della clientela, ed alla capacità di organizzarsi. Le caratteristiche necessarie per svolgere questa professione sono: la conoscenza approfondita dei prodotti che vende, conoscenze informatiche, nozioni di contrattualistica commerciale, capacità relazionale, ambizione professionale. Consulta la scheda completa disponibile sul sito diploma di scuola media superiore a indirizzo commerciale assolvimento dell'obbligo formativo e corso di laurea in materie giuridiche e commerciali assolvimento dell'obbligo formativo e corso organizzato dalla Regione o da questa riconosciuto assolvimento dell'obbligo formativo e esperienza lavorativa di almeno 2 anni come viaggiatore piazzista o come dipendente qualificato addetto alle vendite. 6

7 INFORMATICA AMMINISTRATORE DI RETE Anche nelle realtà aziendali più piccole il computer del singolo operatore è collegato a modem, schede di rete, schede ISDN, altri computer dell'ufficio e, attraverso internet, a centinaia di milioni di computer in tutto il mondo. Questa apertura verso l'esterno propone nuove opportunità e modalità di lavoro e genera, allo stesso tempo, esigenze e problemi di gestione del tutto nuovi, che hanno a che fare con la rete, con l'accesso contemporaneo a documenti, lo scambio di messaggi, la riservatezza di alcune informazioni, le regole di condivisione delle risorse di sistema e di rete, la continuità del collegamento, e così via. In estrema sintesi, l'amministratore di rete si occupa della messa a punto e della gestione delle soluzioni tecniche ai problemi derivanti dalla introduzione delle reti aziendali ed extra-aziendali. L'attività principale svolta consiste nella verifica del regolare funzionamento del sistema e delle componenti che ne fanno parte; deve intervenire di fronte ad ogni problema e malfunzionamento. I suoi compiti non sono però solo legati all'emergenza, anche se è in questi casi che la figura appare più indispensabile. L'amministratore di rete lavora in genere come libero professionista per conto di imprese grandi, medie e piccole, caratterizzate da complessi problemi di comunicazione all'interno e verso l'esterno. Può operare da solo o aiutato da tecnici di reti locali a seconda della complessità del sistema; ha anche rapporti costanti con la direzione aziendale, oltre che con tutti coloro che operano con il sistema. Deve essere sempre disponibili ad intervenire sul posto, spesso in brevissimo tempo. In molti casi gli è richiesto di intervenire negli orari e nei giorni di riposo. Consulta la scheda completa su: www. isfol.it/orientaonline diploma di scuola media superiore preferibilmente ad indirizzo tecnico-scientifico (5 anni) specializzazione post-diploma ottenuta frequentando un corso di formazione professionale regionale (a titolo di esempio "Tecnico gestione reti" 800 ore) laurea in materie tecniche, specialmente informatica ed ingegneria elettronica e informatica. La rapida evoluzione dei mezzi e delle tecnologie disponibili determina la necessità di arricchire ed adeguare costantemente le sue conoscenze e le capacità. Ad una posizione di amministratore di rete, dotato di piene responsabilità, si perviene, in genere, dopo un'esperienza di due-tre anni in posizione di aiuto o di tecnico. INFORMATICA ANALISTA PROGRAMMATORE Il lavoro dell'analista programmatore può essere suddiviso in due fasi successive: nella prima il suo compito è quello di analizzare ed interpretare le esigenze degli utenti; nella seconda si incarica della progettazione, codifica e documentazione, collaudo e manutenzione dei programmi (software) creati in risposta a tali esigenze. L'analista programmatore è perciò colui che sviluppa l'analisi di un problema in termini informatici, e partecipa anche alla stesura dei programmi. In alcune realtà, la figura dell'analista programmatore si può suddividere in due figure distinte: quella dell'analista e quella del programmatore. L'analista si occupa della prima delle due fasi accennate precedentemente: l'analisi delle esigenze del cliente e la traduzione di queste ultime in un progetto funzionante attraverso il coordinamento di un gruppo di programmatori. Il programmatore, si occupa della seconda fase: lo sviluppo del software nei vari linguaggi partendo dal progetto di un analista. L'analista programmatore opera in genere all'interno di grandi imprese dotate di propri centri di elaborazione, nelle software house (società che creano i software), in società di servizi, studi di consulenza, centri di ricerca nonché in ambito universitario. I tempi medi di un progetto cui un analista programmatore prende parte sono intorno ai sei mesi, ma su un caso particolarmente complesso o di grandi dimensioni il suo lavoro può protrarsi anche uno-due anni. Il lavoro dell'analista programmatore si svolge a ritmi serrati, spesso si lavora "a scadenza" per cui i suoi orari risultano piuttosto flessibili. L'analista programmatore può essere un lavoratore dipendente o un libero professionista. Consulta la scheda completa su: www. isfol.it/orientaonline diploma di scuola media superiore preferibilmente ad indirizzo tecnico-scientifico (5 anni) laurea in materie tecnica, specialmente informatica ed ingegneria elettronica e informatica. specializzazione post-diploma ottenuta frequentando un corso di formazione professionale regionale La rapida evoluzione dei mezzi e delle tecnologie disponibili determina la necessità di arricchire ed adeguare costantemente le sue conoscenze e le capacità. 7

8 TURISMO ANIMATORE TURISTICO Cura l'intrattenimento nel tempo libero ed il benessere in generale dei clienti nelle località di soggiorno: villaggi turistici, alberghi, crociere, località di villeggiatura. Progetta ed allestisce, da solo o in équipe, le attività del tempo libero, che possono essere le più svariate: giochi, gare sportive, cabaret, feste, spettacoli. Nelle grandi strutture, ogni animatore tende a specializzarsi in un particolare settore: musica, teatro, allestimenti scenografici ecc. Interpreta le esigenze della clientela e cerca di realizzarne le aspettative, a seconda del luogo e del tipo di vacanza. Ha anche compiti di intrattenimento generico, di soluzione di piccoli problemi, di sblocco delle situazioni di tensione. Oltre alle abilità relazionali e comunicative, sono certamente utili anche delle competenze più specifiche, come ad esempio la pratica di sport, le competenze musicali, teatrali, artistiche, l'uso di apparecchiature speciali come impianti musicali, luci, attrezzature di gioco e divertimento. Bisogna essere in grado di comprendere le esigenze degli altri, per cui, oltre ad un'attitudine personale, sono utili anche nozioni di psicologia sociale e turistica. Le capacità relazionali costituiscono l'essenza del lavoro. Oltre ad esse, tra le doti personali non bisogna dimenticare anche una grande resistenza fisica e psicologica, un grande dinamismo e la capacità di adattarsi alle situazioni più diverse. Consulta la scheda completa disponibile su diploma di scuola media superiore, preferibilmente presso Istituti professionali servizi commerciali e turismo per avere l'abilitazione occorre frequentare un corso di formazione professionale regionale SOCIOASSISTENZIALE ASSISTENTE SOCIALE L'assistente sociale è una figura professionale che opera al fine di prevenire e risolvere situazioni di disagio e di emarginazione di singole persone, nuclei familiari, particolari categorie (minori, anziani, tossicodipendenti, handicappati,...). Svolge compiti di gestione, concorre all'organizzazione e alla programmazione, e può esercitare attività di coordinamento e di direzione dei Servizi Sociali. Lavorando su un particolare territorio, è in grado di individuare i bisogni emergenti della fascia di popolazione di cui si occupa (disabili, tossicodipendenti, anziani, minori, etc.). Per svolgere la propria attività utilizza come strumenti professionali il colloquio, la visita domiciliare, la documentazione (cartella sociale cartacea e informatica, relazioni scritte, registrazione degli interventi, diario giornaliero, etc.). A titolo esemplificativo, le sue mansioni possono prevedere: attività finalizzate alla prevenzione, al sostegno e al recupero del disagio (sociale, economico,...) di soggetti deboli o a rischio, quali handicappati, tossicodipendenti, anziani, minori con difficoltà sia nell'ambito scolastico, sia nell'ambito della famiglia (separazioni, maltrattamenti, abusi); nelle pratiche di affido o di adozione di minori. L'Assistente Sociale svolge il proprio lavoro di relazione in autonomia, e collabora, a vari livelli, con educatori professionali, funzionari degli enti, psicologi, medici, infermieri, mediatori culturali, giudici, assistenti domiciliari e dei servizi tutelari, operatori socio - sanitari, volontari e appartenenti al Terzo Settore, insegnanti. E' impegnato nei servizi pubblici territoriali (Aziende Sanitari Locali e Aziende Sanitarie Ospedaliere, Comuni, Consorzi di Comuni, Province, Regioni), nei servizi che dipendono dal Ministero della Giustizia, dal Ministero del Lavoro e dal Ministero degli Interni. Opera,, nell'ambito del privato (Unione Industriale) e nel privato sociale (Cooperative di servizi, Associazioni, etc.), anche in convenzione con l'ente pubblico. L'Assistente Sociale, infine, può svolgere la libera professione e operare nella formazione di base e in quella permanente. Consulta la scheda completa su www. isfol.it/orientaonline diploma di scuola media superiore (5 anni) diploma universitario in Servizio sociale (3 anni) 8 La durata del percorso formativo è di minimo 8 anni. Nel corso del triennio universitario è previsto un periodo di tirocinio professionale, con obbligo di frequenza presso Servizi Sociali pubblici e privati. I laureati in Servizio Sociale potranno poi iscriversi al Corso di Laurea Specialistica biennale in Programmazione, Organizzazione e Gestione dei Servizi Sociali.

9 TURISMO BARISTA BANCONISTA Il barista - banconista deve possedere quelle conoscenze teoriche e quelle abilità pratiche necessarie per svolgere le sue mansioni: - predisporre e attrezzare un banco bar a seconda del tipo di servizio ( colazioni, aperitivi, bere miscelato) e del tipo di locale nel quale opera; - curare e controllare la pulizia prima, durante e dopo il servizio; - gestire le attrezzature, le stoviglie, e la loro collocazione e predisposizione al fine di ottimizzare il servizio e l'immagine che si vuole trasmettere; - saper preparare e servire le bevande calde, gli aperitivi, i cocktails, consigliare il cliente; - saper preparare e presentare l'angolo snack di un bar; - accogliere il cliente e seguirlo nelle diverse fasi compreso nella fase finale del conto. Può lavorare in pubblici esercizi e presso strutture alberghiere. Consulta la scheda completa disponibile su aver assolto l'obbligo formativo e/ frequenza ad uno dei corsi di formazione sia di livello base che di specializzazione organizzati dalle Associazioni degli imprenditori (Ascom, Confesercenti e Confcommercio) e da altre agenzia formative. E' utile, visto lo sviluppo turistico presente e futuro, la conoscenza di almeno una lingua straniera. TURISMO BARISTA FREE STYLE Il barman free style è un barman esperto che, mentre fa cocktails di ogni genere da spettacolo facendo letteralmente "volare" le bottiglie di cui si serve per il servizio. Chi è il Flair bartender? Il flair è l'insieme dei movimenti acrobatici che si fanno per creare i drink; lavorare con il flair significa offrire cose particolari a persone particolari, è una forma d'arte che nasce dall'idea di risparmiare movimento con un pizzico di spettacolo che incuriosisce, diverte e attrae il pubblico che attende di essere servita nel locale. E' il naturale sviluppo di ogni barman di volontà e creatività. Bartender è il termine americano che indica il barman professionista. Le caratteristiche dei bartenders sono la cura della persona e del proprio look, sia esso trasgressivo o classico, la simpatia, l'eleganza e la sicurezza dei movimenti, la velocità. Il barista free style lavora in locali di tendenza (pubblici esercizi e strutture alberghiere). aver assolto l'obbligo formativo e/ frequenza ad uno dei corsi di formazione sia di livello base che di specializzazione organizzati dalle Associazioni degli imprenditori (Ascom, Confesercenti e Confcommercio) e da altre agenzia formative. E' necessario avere come pre-requisito una buona professionalità come barista-banconista. E' utile, visto lo sviluppo turistico presente e futuro, la conoscenza di almeno una lingua straniera. 9

10 AGROALIMENTARE CANTINIERE Il cantiniere si occupa di tutte quelle attività del processo di vinificazione e invecchiamento del vino che si svolgono nelle cantine. Coordina coloro che durante la vendemmia raccolgono le uve, si occupa della pigiatura, aziona i macchinari della cantina e controlla le fasi di fermentazione e di invecchiamento del vino. Deve avere un'ottima conoscenza dell'intero processo di trasformazione delle uve in mosto e del mosto in vino tanto dal punto di vista chimico che da quello tecnologico. Il cantiniere opera nelle aziende vitivinicole o di produzione di vini; in molte realtà le cantine sono state automatizzate ed il cantiniere agisce tramite pannelli elettronici ed ha soprattutto una funzione di controllo del processo di vinificazione. Il rapporto di lavoro di questa figura professionale è normalmente di tipo dipendente a tempo indeterminato. Consulta la scheda completa su: www. isfol.it/orientaonline diploma di scuola media superiore ottenuto presso un Istituto tecnico agrario, (permette di acquisire la qualifica di enotecnico) diploma di qualifica professionale (3 anni) maturità professionale (5 anni) presso un Istituto professionale agrario La formazione avviene anche direttamente sul lavoro, osservando ed assistendo i colleghi più esperti. EDILIZIA CARPENTIERE I carpentieri preparano, tagliano, uniscono e posano travi e tavole che vanno a formare l'ossatura delle costruzioni. Operano nell'ambito dell'edilizia: costruiscono châlets, tetti, scale, edifici rurali, accantonamenti militari, chiese, scuole, sale d'esposizione, fabbriche, padiglioni e tribune per installazioni sportive; posano pavimenti, pareti in legno, soffitti; eseguono isolazioni termiche, acustiche, ecc. Intervengono anche nel campo del genio civile: eseguono strutture di ponti, le capriate, preparano casserature speciali per opere in cemento armato, ecc. I carpentieri si occupano anche del restauro di edifici come pure di altre opere in legno. In tali casi devono saper valutare l'entità del danno e prevedere gli interventi. Può capitare che debbano sostituire travature tarlate o danneggiate dal tempo e dalle intemperie, raschiare e rinnovare vecchi pavimenti o soffitti a cassettone in legno massiccio, ecc. Tra le caratteristiche necessarie per svolgere questa professione sono fondamentali l'assenza di vertigini e il senso dell'equilibrio, l'interesse per le attività all'aria aperta, l'abilità manuale e l'interesse per la lavorazione del legno, oltre a una buona resistenza fisica. E' una figura molto ricercata sul territorio regionale, soprattutto in seguito alla assegnazione a Torino dei giochi olimpici del Consulta la scheda completa su È sufficiente assolvere all'obbligo formativo ottenendo una qualifica professionale nel settore edile, frequentando un corso di formazione professionale regionale (a titolo di esempio "costruttore di carpenteria e saldatura" ore biennale) attraverso il percorso di apprendistato. 10

11 COMMERCIO CASSIERE Il cassiere si occupa della gestione dei pagamenti da parte dei clienti del punto vendita per svolgere le sue mansioni deve: - Conoscere i sistemi di cassa e di pagamento elettronico - Gestire i reclami da parte dei clienti - Gestire i diversi sistemi di pagamento: contanti, bancomat, carte di credito, assegni, ecc. - Gestire i resi - Registrare gli importi in forma manuale o tramite lettore ottico, emettere gli scontrini, dare il resto - Assistere i clienti - Gestire il packaging dell'attività. Lavora in esercizi del commercio tradizionale e della grande distribuzione. Consulta la scheda completa disponibile su aver assolto l'obbligo formativo e/ frequenza ad uno dei corsi di formazione sia di livello base che di specializzazione organizzati dalle Associazioni degli imprenditori (Ascom, Confesercenti e Confcommercio) e da altre agenzia formative. E' utile, visto lo sviluppo turistico presente e futuro, la conoscenza di almeno una lingua straniera. TURISMO CHEF Lo chef crea in cucina così come il pittore crea sulla tela. La figura dello chef nell'ambito ristorativo è fondamentale in quanto realizza il prodotto su cui si basa l'attività. Tra i compiti fondamentali deve: - saper guidare una brigata di cucina, dare disposizioni precise affinché tutti gli aspiranti e futuri chef capiscano cosa debbono fare e producano senza esitazione; - saper comporre un menù tenendo in particolare risalto i piatti tipici stagionali e locali; - avere competenze di merceologia degli alimenti e principi fondamentali della dietologia; - saper attrezzare e curare l'organizzazione del lavoro di una cucina; - gestire gli acquisti e verificare la qualità e le conformità degli ordini; - preparare e curare la presentazione delle diverse portate. I ritmi di lavoro sono in genere molto intensi, soprattutto durante i giorni festivi e prefestivi, nelle ore serali, o durante l'alta stagione per gli esercizi situate in località turistiche. Oltre ai ristoranti di ogni dimensione e tipologia, gli ambiti in cui questa figura professionale è richiesta sono: gli alberghi e tutte le strutture ricettive per le vacanze, campeggi, villaggi turistici, colonie, navi da crociera; mense scolastiche ed aziendali, ospedali, comunità di varia natura, ecc. Consulta la scheda completa disponibile in versione cartacea e sul CD-rom "Porte aperte" presso il Centro InformaGiovani del Comune di Torino (via delle Orfane 20). diploma di qualifica professionale presso Istituti professionali alberghieri (3 anni) qualifica professionale nel settore turistico-ristorativo, ottenuta frequentando un corso di formazione professionale regionale ("addetto cucina" biennale) Esiste una variegata offerta di corsi di formazione sia di livello base che di specializzazione organizzati dalle Associazioni degli imprenditori (Ascom, Confesercenti e Confcommercio). E' utile, visto lo sviluppo turistico presente e futuro, la conoscenza di almeno una lingua straniera. 11

12 AGROALIMENTARE CONDUTTORE DI IMPIANTI PER LA LAVORAZIONE DI CEREALI E PASTA Il conduttore può svolgere due tipi di attività: quelle che consentono di ottenere farine o prodotti farinacei da materie prime quali il grano, e quelle di trasformazione delle farine in varie tipologie di pasta. In particolare si possono individuare diverse figure. L'addetto alla macinazione dei cereali opera nei mulini, aziende di piccola-media dimensione, e si occupa del ricevimento e della sistemazione delle granaglie nei silos, le filtra per eliminare le impurità, procede alla macinazione azionando le apposite macchine. Il conduttore addetto alla trasformazione delle farine in varie tipologie di pasta lavora all'interno di pastifici, si occupa della collocazione nei silos della farina, aziona i macchinari per la miscelazione, le presse dell'impastatrice, le macchine che danno la forma alla pasta e controlla la fase di cottura nei forni. Il capo mugnaio, responsabile della produzione, controlla la qualità della materia prima, il processo di lavorazione, e il prodotto finito. Sia i mulini che i pastifici sono aziende caratterizzate dalla presenza di numerosi macchinari a fronte di un esiguo numero di lavoratori, che spesso si limitano all'azionamento e al controllo degli stessi macchinari. Il rapporto di lavoro di queste figure professionali è normalmente di tipo dipendente a tempo indeterminato. INDUSTRIA GRAFICO EDITORIALE CONDUTTORE DI SISTEMI DI STAMPA Il conduttore dei sistemi di stampa cura la predisposizione (allestimento delle macchine, sistemi di stampa), l'avviamento, la conduzione degli impianti (gestione della tiratura e regolazione delle macchine) e la manutenzione ordinaria. Inoltre coordina ed assiste gli addetti alle macchine. E' in possesso di conoscenze inerenti le tecnologie ed i processi di stampa. Lavora nell'area di produzione del settore grafico - editoriale ed è una figura che difficilmente reperibile. Consulta la scheda completa disponibile su diploma di scuola media superiore ad indirizzo tecnico industriale (5 anni) diploma di qualifica professionale (3 anni) maturità professionale (5 anni) presso un Istituto Professionale per l'industria e l'artigianato e/ qualifica professionale ottenuta frequentando un corso di formazione professionale regionale Consulta la scheda completa su: www. isfol.it/orientaonline Diploma di qualifica professionale (3 anni) maturità professionale (5 anni) presso Istituti professionali (ad esempio Istituto Professionale di Stato per l'arte Bianca e l'industria Dolciaria) La formazione avviene anche direttamente sul lavoro, osservando ed assistendo i colleghi più esperti. 12

13 MECCANICA CONDUTTORE DI SISTEMI AUTOMATIZZATI Il conduttore di sistemi automatizzati avvia e conduce i sistemi e gli impianti automatizzati relativi a fasi specifiche del processo produttivo (es. lavorazioni meccaniche). Si occupa di verificare che il prodotto sia conforme alle caratteristiche richieste (standard) e di fornire indicazioni per il miglioramento del processo produttivo e del prodotto. Inoltre controlla la funzionalità dei sistemi e degli impianti segnalando eventuali problemi ed operando interventi correttivi, ed effettua la manutenzione ordinaria. Lavora all'interno dell'area produzione nei settori manifatturieri dotati di impianti e di sistemi automatizzati. E' in possesso di conoscenze di elementi di meccanica, elettromeccanica ed elettronica, procedure di manutenzione e fondamenti di informatica applicata al processo. È una figura in forte crescita che ha una media difficoltà di reperimento. Sono maggiormente interessate le medie imprese mentre le grandi dimostrano un interesse più moderato. Consulta la scheda completa disponibile nel rapporto dell'organismo paritetico regionale del Piemonte per la formazione professionale diploma di scuola media superiore ad indirizzo tecnico industriale (5 anni) diploma di qualifica professionale (3 anni) maturità professionale (5 anni) presso un Istituto Professionale per l'industria e l'artigianato e/ qualifica professionale nel settore meccanico ottenuta frequentando un corso di formazione professionale regionale EDITORIA CORRETTORE DI BOZZE Ogni prodotto editoriale, prima di diventare un prodotto finito, deve essere letto più volte. Dopo la prima lettura eseguita sul dattiloscritto dal redattore o dall'editor, nei passaggi seguenti il testo si trasforma in bozza. A questo punto si inserisce la figura del correttore di bozze che è ancora oggi essenziale e insostituibile. In piccole strutture è il redattore stesso a eseguire la correzione delle bozze, mentre in strutture medie e grandi, i correttori sono perlopiù dei collaboratori esterni: professionisti, insegnanti o studenti. La ricerca dell'errore di battitura, il confronto accurato con l'originale dattiloscritto, la capacità di "cogliere" difformità all'interno del testo sono i punti di forza di un buon correttore di bozze, che dovrà possedere altre caratteristiche quali: una precisione estrema; puntualità nella consegna del materiale, in quanto anche pochi giorni di ritardo potrebbero procrastinare di mesi l'uscita del libro; abilità e velocità nel lavoro; cognizione di causa, ossia capacità di segnalare non solo errori, ma anche tutto ciò che nel testo non lo convince o che gli sembra incerto; responsabilità personale del lavoro; correttezza nei confronti del datore di lavoro, ossia riservatezza nell'incarico ricevuto ed etica professionale. Consulta la scheda completa disponibile su diploma di scuola media superiore corso di laurea in lingue e letterature straniere Una formazione integrativa viene svolta dalla stessa azienda con l'affiancamento del lavoratore a conduttori più esperti. 13

14 MECCANICA DISEGNATORE PROGETTISTA CON SISTEMI CAD-CAM Questa figura professionale si occupa di disegnare e/o progettare prodotti industriali utilizzando le tecnologie informatiche del computer. In particolare, il sistema CAD (Computer Aied Design) è utilizzato per progettare, modificare e visualizzare il prodotto utilizzando il computer, mentre il sistema CAM (Computer Aied Manifacturing) è utilizzato per programmare, controllare e guidare le operazioni delle macchine robotizzate che realizzano il prodotto. Il disegnatore progettista con sistemi CAD-CAM si occupa di eseguire il disegno meccanico completo di un pezzo meccanico, di un manufatto o di una macchina adibita alla produzione. Si occupa anche della programmazione tramite il sistema CAM delle macchine che lavoreranno il pezzo nel reparto produzione. Questa figura professionale trova impiego come lavoratore dipendente all'interno del settore progettazione di piccole, medie e grandi imprese della meccanica, delle macchine, degli impianti e delle costruzioni di mezzi di trasporto, e nelle società di progettazione ed ingegneria. Più raramente il disegnatore progettista può lavorare all'interno di uno studio professionale, che collabora con l'azienda alla progettazione dei prodotti. Nel caso in cui lavori alle dipendenze e in modo continuativo, il disegnatore progettista opera all'interno di un gruppo di lavoro. Consulta la scheda completa su: www. isfol.it/orientaonline diploma di scuola media superiore, ad indirizzo tecnico industriale (5 anni) maturità professionale presso un Istituto Professionale per l'industria e l'artigianato (5 anni) specializzazione post-diploma ottenuta frequentando un corso di formazione professionale regionale (a titolo di esempio "tecnico progettista con sistemi cad-cam - meccanico" - annuale ore) AMBIENTE ECOAUDITOR Questa figura professionale è nata con le nuove normative dell'unione Europea che obbligano le aziende ad un controllo sulla compatibilità tra cicli di lavorazione dei prodotti e protezione dell'ambiente. L'ecoauditor, detto anche verificatore ambientale d'impresa, è appunto colui che verifica e certifica che i processi produttivi siano conformi alla legislazione vigente. Infatti per molte imprese è diventato necessario ottenere un patentino di qualità (Iso 14000, Emas) che ne certifichi la compatibilità ambientale. E' una figura chiave, una sorta di verificatore ambientale, in genere collocato all'interno della direzione ambiente della società. L'ecoauditor necessita di un'esperienza di almeno cinque anni in attività di produzione, igiene e sicurezza del lavoro. Oltre alle necessarie conoscenze tecnologiche deve possedere competenze in materia di organizzazione, metodologie e procedure aziendali; deve conoscere le norme tecniche, i sistemi di qualità e gli audit ambientali e, naturalmente, possedere una buona padronanza del diritto comunitario ambientale. Consulta la scheda completa disponibile in versione cartacea e sul CD-rom "Porte aperte" presso il Centro InformaGiovani del Comune di Torino (via delle Orfane 20). diploma di scuola media superiore, preferibilmente ad indirizzo tecnico-scientifico corso di laurea triennale in ingegneria dell'ambiente corso di laurea triennale in scienze ambientali corso di specializzazione post-diploma (ad esempio Tecnico ambiente qualità sicurezza) corso di audit ambientale organizzato periodicamente dalle Camere di Commercio e promossi dalle organizzazioni imprenditoriali (per esempio dalla F.I.T.A. - Federazione del terziario avanzato della Confindustria) o dal CNR. 14

15 SOCIOASSISTENZIALE EDUCATORE PROFESSIONALE L'educatore professionale ha campi d'intervento molto diversificati, e a seconda degli ambiti può svolgere diverse attività. Se i suoi interventi sono di tipo prevalentemente educativo, può occuparsi dell'animazione presso centri gioco, centri per le famiglie, club giovanili, centri di quartiere, centri culturali, centri anziani. In genere vi accoglie gli utenti, predispone e organizza sia le attività quotidiane che attività informative e formative, culturali, mostre, convegni, spettacoli. Se lavora nel sociosanitario può intervenire nelle situazioni di disagio sociale, nell'ambito di servizi per l'assistenza ai portatori di handicap, pazienti psichiatrici e tossicodipendenti, con azioni che vanno dal sostegno individuale alla persona, all'organizzazione di centri diurni e residenziali. L'educatore che lavora con bambini da 0 a 10 anni, può avere il compito di creare un ambiente equivalente a quello famigliare per bambini che sono, provvisoriamente o definitivamente, allontanati dalle famiglie. Gli educatori possono essere anche coinvolti negli interventi del Comune nei campi nomadi, con i bambini che non frequentano, per età o per scelta dei genitori, le strutture educative del quartiere. L'attività lavorativa si realizza principalmente attraverso il "rapporto" con le persone, cioè attraverso la relazione educativa, lo stare insieme alle persone, condividendo attività ed aspetti della vita quotidiana, ascoltando e interpretando i bisogni e le difficoltà, sostenendo le persone e stimolando l'acquisizione di autonomia e nuove capacità e competenze. Inoltre partecipa ad attività di studio, ricerca, documentazione relativa allo sviluppo della professione, all'analisi dei bisogni, allo sviluppo dei servizi. Il campo d'impiego di questa professione può essere molto ampio: si può lavorare nella pubblica amministrazione, negli enti locali, centri e istituti di formazione. Ma i suoi datori di lavoro sono anche i privati, le cooperative, le associazioni che gestiscono servizi educativi, sociali, di riabilitazione. ELETTRICISTA Quella dell'elettricista è una tra le più classiche professioni artigianali che, pur in un'epoca di continue evoluzioni tecnologiche, necessitano ancora dell'intervento dell'uomo ed è destinata a resistere nel tempo. Il lavoro, oltre alle urgenze, è legato soprattutto alle ristrutturazioni. La legge 46 del 4 marzo 1990 sulla sicurezza degli impianti ha imposto la messa a terra di tutti gli edifici e l'installazione del differenziale, meglio conosciuto come salvavita. L'elettricista di montaggio esegue lavori manuali di installazione e di montaggio di impianti e apparecchi elettrici semplici in edifici abitativi, industriali o amministrativi. Pur vantando buone conoscenze dei processi elettrotecnici, non rientra nelle sue mansioni la pianificazione e l'esecuzione di lavori complessi, che sono invece compito del montatore elettricista. Ciononostante, l'elettricista di montaggio deve essere in grado di leggere schemi di montaggio e piani stabiliti da progettisti, architetti e ingegneri. Nel suo operare quotidiano é tenuto a rispettare le prescrizioni di sicurezza. Consulta la scheda completa su: diploma ottenuto presso un Istituto tecnico industriale Istituto Professionale ad indirizzo elettrico ed elettronico assolvimento obbligo formativo e frequenza di un corso di formazione professionale regionale Prima di poter lavorare come elettricista è necessario un periodo di inserimento, che varia a seconda del percorso formativo seguito. Consulta la scheda completa su diploma di scuola media superiore (5 anni) diploma universitario in Educatore professionale (3 anni) laurea in Scienze dell'educazione, indirizzo per Educatore professionale extrascolastico (4 anni) La durata del percorso formativo è di minimo 8 anni, e prevede un periodo di tirocinio. 15

16 AGROALIMENTARE ENOLOGO L'enologo è una figura esperta delle tecniche relative alla produzione, alla conservazione, all'invecchiamento del vino e di prodotti derivati da uve. Cura tutto il percorso di produzione, dall'impianto della vite alla maturazione dell'uva, scegliendo il periodo di raccolta e sovrintendendo alle fasi di vinificazione fino all'imbottigliamento. La sua attività può variare in base alle dimensioni e al tipo di azienda vitivinicola, ma anche in base alla responsabilità che gli viene attribuita. Negli stabilimenti industriali di grandi dimensioni può gestire ed organizzare uno o più momenti della lavorazione (ad esempio, le analisi di laboratorio, il controllo qualità, il controllo imbottigliamento). Nelle aziende mediopiccole l'enologo segue generalmente tutto il processo di produzione del vino. In entrambi i casi, questa figura professionale può essere il direttore o il responsabile dello stabilimento. Fanno parte del suo lavoro anche la verifica e il controllo del corretto funzionamento dei macchinari per la lavorazione dell'uva e la predisposizione dei controlli per la manutenzione. All'interno di aziende che curano anche la vendita del vino, l'enologo può essere il responsabile di questa area e entrare in contatto direttamente con i clienti. Le sue conoscenze riguardano il processo di vinificazione e le sue fasi, l'uva e le tecniche di coltura, i prodotti enologici, i riferimenti teorici di chimica, biologia, microbiologia, tecnologia e conservazione degli alimenti. Ha conoscenze amministrative per la gestione aziendale e per la commercializzazione del vino. Un buon enologo deve essere in grado di fare assaggi e di degustare il prodotto riconoscendo anomalie e qualità. L'enologo può essere dipendente a tempo indeterminato libero professionista. Consulta la scheda completa su: www. isfol.it/orientaonline SERVIZI ALLA PERSONA ESTETISTA La professione di Estetista consiste nell'organizzare ed eseguire il massaggio estetico del corpo, il trattamento completo e personalizzato del viso e della pelle utilizzando gli strumenti adeguati. Fra le competenze di un'estetista ci sono operazioni particolari quali: il trucco, manicure, pedicure, depilazione, epilazione. Deve saper riconoscere gli effetti estetici dovuti ad un'alimentazione scorretta. Grande importanza assume la conoscenza delle norme igieniche riguardanti gli strumenti, le sostanze e gli ambienti di lavoro. Le doti di una capace estetista consistono in una delicata manualità, accuratezza, pulizia, ordine ed uno spiccato gusto estetico. È importante che sappia interpretare le esigenze della clientela con cui deve essere gentile e comunicativa. Lavora presso centri di estetica, profumerie, parrucchieri per signora, hair stilist, centri benessere, palestre, beauty farm. Consulta la scheda completa disponibile su aver assolto l'obbligo scolastico aver frequentato un corso di specializzazione teorico-pratico esercitare come apprendisti per sostenere, dopo un anno, un esame per conseguire l'abilitazione all'esercizio dell'attività di estetista. E' utile, visto lo sviluppo turistico presente e futuro, la conoscenza di almeno una lingua straniera. diploma di scuola media superiore (5 anni) presso un Istituto tecnico agrario maturità professionale (5 anni) presso un Istituto professionale agrario diploma universitario di durata triennale. avere la qualifica di enotecnico e almeno tre anni continuativi di attività nel settore vitivinicolo La durata del percorso formativo è di minimo 8 anni, di 5 più tre di esperienza lavorativa. 16

17 EDILIZIA FALEGNAME Il falegname svolge una attività che può essere molto differenziata, e può riferirsi ad esempio alle costruzioni e finestre ai mobili e arredamenti interni. Mentre l'attività di falegname in mobili e arredamenti interni si svolge quasi esclusivamente in laboratorio e riguarda la costruzione di mobili di vario genere, quella di falegname in costruzioni e finestre, è volta principalmente alla costruzione di porte, finestre e intelaiature che, una volta costruite, dovranno anche essere installate. Mentre il falegname di costruzioni e finestre usa maggiormente le macchine automatiche e semiautomatiche, il falegname da mobili e arredamenti interni svolge un'attività un po' più artigianale. Nei due casi, sulla base di un disegno tecnico che deve saper leggere correttamente, esegue con precisione, a macchina o a mano, tutte le operazioni che porteranno ad ottenere il prodotto finito: tracciare, segare, piallare, forare, incollare, lisciare, eseguire incastri, montare, ecc. Il falegname non lavora solo vari tipi di legno, dei quali deve conoscere tutte le proprietà, ma anche diversi materiali sintetici quali i laminati, le plastiche rigide ed il vetro. Di uso quotidiano sono pure le colle, le viti, i chiodi e tutti i prodotti per la pulitura e la conservazione del legno. Consulta la scheda completa disponibile su È sufficiente assolvere all'obbligo formativo ottenendo una qualifica professionale, frequentando un corso di formazione professionale regionale (a titolo di esempio "Falegname - mobiliere" "Falegname - ebanista" ore biennale) attraverso il percorso di apprendistato. COMMERCIO GASTRONOMO Il gastronomo deve possedere quelle conoscenze teoriche e quelle abilità pratiche necessarie per svolgere le sue mansioni: - Ricevere le merci e curare nel rispetto delle normative igienico sanitarie il loro stoccaggio; - curare e controllare la pulizia della cucina e dei magazzini prima, durante e dopo il servizio; - conoscere il funzionamento delle diverse attrezzature presenti un una cucina; - preparare i diversi prodotti e curare la loro presentazioni sia in piatti monodose sia in piatti di portata - Gestire un rapporto di vendita con il cliente - Costruire un menù - Porzionare i diversi prodotti - Utilizzare le attrezzature tipiche di un banco di gastronomia ( affettatrice, bilance, ecc). Lavora presso gastronomie e strutture della grande distribuzione. Consulta la scheda completa disponibile su diploma di qualifica professionale presso Istituti professionali alberghieri (3 anni) e/ qualifica professionale nel settore turistico-ristorativo, ottenuta frequentando un corso di formazione professionale regionale. Esiste una variegata offerta di corsi di formazione sia di livello base che di specializzazione organizzati dalle Associazioni degli imprenditori (Ascom, Confesercenti e Confcommercio). E' utile, visto lo sviluppo turistico presente e futuro, la conoscenza di almeno una lingua straniera. 17

18 SPORT GESTORE DI IMPIANTI SPORTIVI Il gestore di impianti sportivi deve saper gestire il rapporto con le banche ed il denaro, districarsi tra le innumerevoli normative fiscali e tributarie con l'intraprendenza del capace amministratore, affinare ed adattare con la frequentazione quotidiana e continua le sue capacità di dialogo, rapportarsi e relazionarsi con gli altri, avere un buon livello di manualità quando opera sui filtri delle piscine e dosa il cloro, quando sposta attrezzature, taglia l'erba del prato, "forchetta" i campi da tennis o si occupa della manutenzione dei pavimentazioni delle palestre. Le qualità salienti sono la managerialità e la tenacia tipica dell'artigiano, in altre parole deve essere un "manager artigiano", dove per manager si intende l'attitudine alla naturale leadership ed alla valutazione istintiva delle risorse disponibili, delle convenienze e delle strategie economico-finanziarie ed operative da attuare e per artigiano si intende la tipica predisposizione al lavoro manuale, alla fatica fisica ed organizzativa dell'intervento manutentivo e preventivo, in pratica la grande capacità di lavoro ed il "decisionismo" immediato nelle situazioni critiche. Consulta la scheda completa disponibile su diploma di scuola superiore frequenza di un corso di formazione professionale regionale di specializzazione (es. "gestore di impianti sportivi"). EDITORIA GRAFICO Il grafico, in una piccola casa editrice, è spesso un libero professionista. Interviene in modo sporadico per la progettazione e il restyling di collane o per l'immagine complessiva della produzione editoriale. In altri casi al grafico si chiede anche di eseguire l'impaginazione, oltre che il progetto. In una grande casa editrice, invece, esiste la figura dell'art director, o direttore artistico, alla quale è delegata la responsabilità della qualità grafica di testi e immagini, ma anche la scelta di soluzioni riguardanti l'equilibrio economico e tecnico, valutando ciò che si può fare con i materiali e le macchine a disposizione, prendendo in considerazione vincoli e costi di produzione, e calcolando, in alcuni casi, una previsione globale di spesa. Il suo ruolo è di intermediazione tra le componenti intellettuali del libro, quelle materiali e quelle economiche, per assicurare la realizzazione concreta delle idee dell'editore. Il suo interlocutore principale è il direttore editoriale, con il quale concorda la linea e la qualità grafica delle opere: l'architettura generale (formato, rilegatura, brossura ecc.), la disposizione interna (scelta dei caratteri e del loro stile, presentazione, riproduzione e distribuzione delle illustrazioni ecc.), il confezionamento (disposizione della copertina e della sovraccoperta ecc.), l'imballaggio e l'eventuale pubblicità. Inoltre, verificano insieme che il prodotto, nelle successive fasi di elaborazione, sia coerente con le scelte effettuate. L'ufficio grafico lavora in stretta collaborazione con l'ufficio commerciale, con il quale mette in atto strategie promozionali; con la redazione, con la quale sceglie le immagini da inserire e prepara le copertine; con i fotocompositori e fotolitisti, con i quali definisce strumenti e tecniche per i risultati di stampa. Lavora in questo ufficio e sotto la guida dell'art director un numero variabile di collaboratori, spesso con compiti diversificati per collana o per settori di produzione. Consulta la scheda completa disponibile su diploma di scuola media superiore ad indirizzo tecnico (5 anni) corso di formazione professionale regionale (ad esempio Operatore per l'elaborazione grafica e l'impaginazione editoriale ore biennale) Alcuni enti organizzano corsi post-diploma a pagamento. 18

19 EDILIZIA GRUISTA Il gruista svolge la sua attività nei cantieri edili di imprese e cooperative, lavorando di conseguenza esclusivamente all'aperto. Il suo operato è di notevole importanza, indispensabile in tutti quei cantieri in cui occorre la movimentazione di carichi e materiali anche a pochi metri di altezza. Conosce la realtà del cantiere dove andrà ad operare dal punto di vista della tecnologia, della sicurezza, dei diritti e doveri, le fasi di lavorazione, l'esatta terminologia in uso nel cantiere edile. Conoscere con esattezza le diverse tipologie di gru, le forme, le modalità di installazione, le caratteristiche specifiche, le procedure di funzionamento, le normative di prevenzione. Il gruista sa eseguire tutte le operazioni di messa in funzione della macchina ad inizio lavori, quelle per la messa in riposo e provvede con scrupolo alla manutenzione ordinaria. Assiste e collabora con i muratori e i manutentori delle ditte specializzate. Se esistono più gru nelle immediate vicinanze deve stabilire con i colleghi la priorità dei tiri e tutte le procedure che possono interessare più mezzi. E' una figura molto ricercata sul territorio regionale, soprattutto in seguito alla assegnazione a Torino dei giochi olimpici del 2006, che ha comportato un ingente flusso di investimenti per la realizzazione e l'ammodernamento di strutture sportive e per l'accoglienza dei numerosi atleti, operatori, giornalisti, ecc che arriveranno a Torino. Consulta la scheda completa disponibile su assolvimento dell'obbligo formativo attraverso uno qualsiasi dei possibili percorsi (ad esempio diploma di scuola tecnica, qualifica professionale presso Istituto professionale, corso di formazione professionale presso agenzia formativa, qualifica ottenuta attraverso il percorso di apprendistato) frequenza ad un corso di formazione professionale regionale di specializzazione (ad. esempio "conduzione di gru-operatore manutentore" - 56 ore) TURISMO GUIDA TURISTICA La guida turistica svolge la sua attività, in base al tipo di specializzazione culturale, in posti differenti: generalmente musei, ma soprattutto città d'arte e luoghi di bellezza naturale. Una volta concordato il percorso turistico-culturale con l'agenzia di viaggio o con l'accompagnatore del gruppo, il suo compito è accogliere i turisti e "dirigerli" nei luoghi da visitare. Qui la guida fornisce informazioni storiche e culturali dei singoli monumenti o dell'area interessata, affinché i turisti possano fruire nel miglior modo possibile dei beni culturali ed ambientali illustrati. Oltre a monumenti o musei, oggetto della descrizione della guida turistica possono essere anche attività culturali, folcloristiche, di spettacolo o altre iniziative attinenti all'uso del tempo libero. Questa professione presuppone un notevole interesse storico, artistico, culturale per la propria città o per le località dove viene esercitata l'attività lavorativa. Viene richiesta la conoscenza di una o più lingue straniere e dei vari itinerari turistici. Oltre a ciò, sono necessarie buone capacità organizzative e doti di pazienza; conoscenza e comprensione di usi, costumi, esigenze e mentalità delle varie categorie di turisti; simpatia, presenza gradevole e capacità di suscitare emozioni. E' indispensabile una buona resistenza fisica, poiché la guida deve stare molto in piedi, parlando ad alta voce per lunghi periodi. Consulta la scheda completa disponibile in versione cartacea e sul CD-rom "Porte aperte" presso il Centro InformaGiovani del Comune di Torino (via delle Orfane 20). diploma di scuola media superiore, preferibilmente presso un Istituto professionale servizi commerciali e turismo per avere l'abilitazione occorre frequentare un corso di formazione professionale regionale 19

20 SOCIOASSISTENZIALE INFERMIERE Oggi l'infermiere non è più un semplice assistente del medico, ma piuttosto una figura complementare a quella medica. Svolge la propria attività a favore delle persone di varie età, bambini, adulti, anziani, per aiutarle a preservare la salute e affrontare la malattia, o nel soccorrerle ed assisterle quando sono in grave pericolo di vita. Partecipa all'identificazione dei bisogni di salute, fisici, psicologici e sociali, della persona e della collettività. Pianifica, gestisce, attua e valuta attività di assistenza alla persona e alla collettività e partecipa alle attività diagnostico-terapeutiche (per l'identificazione e la cura delle malattie). Agisce sia individualmente sia in collaborazione con altri operatori sanitari e sociali. L'infermiere può svolgere la sua attività come dipendente o come libero professionista (sia individualmente sia attraverso la creazione di studi associati o cooperative sociali), in strutture sanitarie pubbliche o private (ospedali, case di cura, comunità ecc..), nel territorio (consultori, strutture poliambulatoriali...) e nell'assistenza domiciliare. Caratteristica principale è prendersi cura dell'"altro"; questo comporta impegno emotivo, ma dà l'opportunità di sentirsi utile. Disponibilità al rapporto interpersonale, capacità di entrare in contatto col malato, pazienza, sensibilità sono alcune delle doti attitudinali indispensabili per essere un buon professionista. Occorre essere poco impressionabili, possedere una sana e robusta costituzione, ed essere disponibili anche ad effettuare turni lavorativi spesso particolarmente gravosi (emergenze, orari notturni e festivi, ecc.). Le possibilità di sviluppo professionale dipendono sia dagli spazi offerti da un mercato dove la domanda di assistenza si va ampliando e diversificando per l'aumento di soggetti anziani e disabili, sia dalla propensione del singolo infermiere a maturare esperienze professionali e tenersi sempre formati e aggiornati. Consulta la scheda completa disponibile in versione cartacea e sul CD-rom "Porte aperte" presso il Centro InformaGiovani del Comune di Torino (via delle Orfane 20). COMMERCIO MACELLAIO Il macellaio deve possedere quelle conoscenze teoriche e quelle abilità pratiche necessarie per svolgere le sue mansioni: - Conoscere la merceologia della carne - saper attrezzare e curare l'organizzazione del lavoro di un laboratorio di macelleria e di un banco di macelleria; - gestire gli acquisti e verificare la qualità e le conformità degli ordini; - saper riconoscere i diversi tagli della carne e il loro utilizzo - preparare e curare la presentazione delle diverse tipologie di carni intere o lavorate - Ricevere le merci e curare nel rispetto delle normative igienico sanitarie il loro stoccaggio; - curare e controllare la pulizia della cucina e dei magazzini prima, durante e dopo il servizio; - conoscere il funzionamento delle diverse attrezzature presenti in un laboratorio di macelleria; - saper gestire un colloquio di vendita con il cliente - saper consigliare il cliente sui diversi tagli e sui diversi utilizzi possibili. Lavora presso macellerie e strutture della grande distribuzione. Consulta la scheda completa disponibile in versione cartacea e sul CD-rom "Porte aperte" presso il Centro InformaGiovani del Comune di Torino (via delle Orfane 20). assolvimento dell'obbligo formativo eventuale frequenza a un corso di formazione professionale sia di livello base che di specializzazione organizzati dalle Associazioni degli imprenditori (Ascom, Confesercenti e Confcommercio) e da altre agenzia formative. E' utile, visto lo sviluppo turistico presente e futuro, la conoscenza di almeno una lingua straniera. diploma di scuola media superiore corso di laurea triennale in Scienze infermieristiche presso la facoltà di Medicina e Chirurgia. 20 La durata del percorso formativo è di minimo 8 anni. Per sviluppare la propria carriera sono previsti e attivati percorsi di formazione post base attraverso i corsi di Perfezionamento, i Master e la laurea Specialistica rispetto ai settori clinico assistenziale, ricerca, formazione e management.

I. P. C. LUCIANO TANDOI

I. P. C. LUCIANO TANDOI I. P. C. LUCIANO TANDOI ISTRUZIONE PROFESSIONALE STATALE Corso quinquennale per Tecnico dei Servizi Commerciali Primo Biennio (classi Prime e Seconde) Secondo Biennio (classi Terze e Quarte) Monoennio

Dettagli

ACCOMPAGNATRICE e ACCOMPAGNATORE TURISTICO

ACCOMPAGNATRICE e ACCOMPAGNATORE TURISTICO ACCOMPAGNATRICE e ACCOMPAGNATORE TURISTICO Aggiornato il 9 luglio 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze

Dettagli

Architettura del Progetto CORSO ENOGASTRONOMIA INDIRIZZO SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITA ALBERGHIERA

Architettura del Progetto CORSO ENOGASTRONOMIA INDIRIZZO SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITA ALBERGHIERA Architettura del Progetto CORSO ENOGASTRONOMIA INDIRIZZO SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITA ALBERGHIERA L indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera ha lo scopo di far acquisire

Dettagli

SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITÀ ALBERGHIERA

SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITÀ ALBERGHIERA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Professionale Servizi per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera A. Vespucci Via Valvassori Peroni 8-20133 Milano - Tel. 02.7610162

Dettagli

ORIENTARSI A OVEST DI TORINO MODELLO SPERIMENTALE PER L ORIENTAMENTO Progetto strategico PROVINCIA DI TORINO Assessorato alle politiche educative e formative Servizio Programmazione Lavoro e Formazione

Dettagli

Progetto di alternanza scuola.lavoro

Progetto di alternanza scuola.lavoro Progetto di alternanza scuola.lavoro a.s. 2013/14 Finalità La modalità di apprendimento in alternanza tra scuola e mondo del lavoro, quale opzione formativa rispondente ai bisogni individuali di istruzione

Dettagli

GUIDA TURISTICA. Aggiornato il 7 luglio 2009

GUIDA TURISTICA. Aggiornato il 7 luglio 2009 Aggiornato il 7 luglio 2009 GUIDA TURISTICA 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA... 5 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 6 5. COMPETENZE... 7 Quali competenze sono necessarie?... 7 Conoscenze...

Dettagli

Operatore della ristorazione

Operatore della ristorazione Allegato 2 Operatore della ristorazione Standard della Figura nazionale Denominazione della figura Indirizzi della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche

Dettagli

Istituto Professionale per l Agricoltura e l Ambiente Viale I Maggio, 49 - Canosa di Puglia (BA) Tel. Segr. 0883 661097 - Fax 0883/660427 e-mail:

Istituto Professionale per l Agricoltura e l Ambiente Viale I Maggio, 49 - Canosa di Puglia (BA) Tel. Segr. 0883 661097 - Fax 0883/660427 e-mail: Istituto Professionale per l Agricoltura e l Ambiente Viale I Maggio, 49 - Canosa di Puglia (BA) Tel. Segr. 0883 661097 - Fax 0883/660427 e-mail: ipaacanosa@tiscali.it - sito internet: www.iisseinaudi.it

Dettagli

L OFFERTA FORMATIVA. Mappe dei percorsi formativi FIGURA PROFESSIONALE IN USCITA

L OFFERTA FORMATIVA. Mappe dei percorsi formativi FIGURA PROFESSIONALE IN USCITA L OFFERTA FORMATIVA Mappe dei percorsi formativi I. FIGURA PROFESSIONALE IN USCITA SEDE - Manutenzione e assistenza tecnica Via Canepa - Tecnico dei Servizi Commerciali Via Canepa - Tecnico dei servizi

Dettagli

Profilo professionale: CAMERIERE/BARISTA Livello: 2

Profilo professionale: CAMERIERE/BARISTA Livello: 2 Profilo professionale: CAMERIERE/BARISTA Livello: 2 Competenze C1 PREPARARE L AREA DI LAVORO PER IL SERVIZIO M1 Materie INFORMATICA DI BASE, GESTIONE DATI ED INTERNET Competenze associate C6, C30, C31,

Dettagli

L OFFERTA FORMATIVA. Mappe dei percorsi formativi FIGURA PROFESSIONALE IN USCITA

L OFFERTA FORMATIVA. Mappe dei percorsi formativi FIGURA PROFESSIONALE IN USCITA L OFFERTA FORMATIVA Mappe dei percorsi formativi FIGURA PROFESSIONALE IN USCITA SEDE - Manutenzione e assistenza tecnica Via Canepa - Tecnico dei Servizi Commerciali Via Canepa - Tecnico dei servizi per

Dettagli

I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI

I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto offre quattro diversi profili professionali: ENOGASTRONOMIA CUCINA SERVIZI DI SALA E DI VENDITA ENOGASTRONOMIA PROD. DOLCIARI ARTIGIANALI E INDUSTRIALI

Dettagli

I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI SERVIZI DI SALA E DI VENDITA

I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI SERVIZI DI SALA E DI VENDITA I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto offre tre diversi profili professionali: ENOGASTRONOMIA SERVIZI DI SALA E DI VENDITA ACCOGLIENZA TURISTICA Nell articolazione dell ENOGASTRONOMIA, il

Dettagli

Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): Classificazione attività economiche (ATECO 2007/ISTAT):

Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): Classificazione attività economiche (ATECO 2007/ISTAT): Denominazione della figura 15. OPERATORE DELLA RISTORAZIONE Indirizzi della figura 1. Preparazione pasti 2. Servizi di sala e di bar Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali

Dettagli

GLI INDIRIZZI DELL ISTRUZIONE PROFESSIONALE

GLI INDIRIZZI DELL ISTRUZIONE PROFESSIONALE GLI INDIRIZZI DELL ISTRUZIONE PROFESSIONALE Il secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione è costituito dai percorsi quinquennali dell istruzione secondaria superiore (licei, istituti

Dettagli

Crescere Professioni. Professione e crescita, tutto compreso.

Crescere Professioni. Professione e crescita, tutto compreso. Professione e crescita, tutto compreso. Crescere Professioni un percorso, tante opportunità I corsi IeFP I destinatari Le opportunità Perché Civiform Durata triennale Rilasciano Qualifica professionale

Dettagli

Percorso di qualifica OPERATORE/TRICE AI SERVIZI DI RICEVIMENTO

Percorso di qualifica OPERATORE/TRICE AI SERVIZI DI RICEVIMENTO Percorso di qualifica OPERATORE/TRICE AI SERVIZI DI RICEVIMENTO Standard formativi della figura Quadro formativo del corso Articolazione e contenuti dell esame finale 1 Validazione documento: Gennaio 2011

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data )

PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data ) PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data ) NOMINATIVO DEL TIROCINANTE LUOGO E DATA DI NASCITA RESIDENZA TELEFONO CODICE FISCALE ATTUALE CONDIZIONE ( segnare con una x la casella

Dettagli

RIORDINO DEL SECONDO CICLO D ISTRUZIONE DALL A.S. 2010-2011. I.C. E. De Amicis - Lomazzo (CO)

RIORDINO DEL SECONDO CICLO D ISTRUZIONE DALL A.S. 2010-2011. I.C. E. De Amicis - Lomazzo (CO) RIORDINO DEL SECONDO CICLO D ISTRUZIONE DALL A.S. 2010-2011 I.C. E. De Amicis - Lomazzo (CO) ORDINAMENTO SCOLASTICO PRIMO CICLO SCUOLA PRIMARIA (5 anni) SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO (3* anni) LICEI (5*

Dettagli

Sommario. Istituto Professionale Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera Fratelli Pieroni

Sommario. Istituto Professionale Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera Fratelli Pieroni Sommario Istituto Professionale Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera Fratelli Pieroni Istruzione Professionale e Istruzione e Formazione Professionale (I.eF.P.) Biennio comune ENOGASTRONOMIA

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 Servizi alla persona Processo Realizzazione di servizi indifferenziati per uso personale e famigliare

Dettagli

PROMOTRICE E PROMOTORE TURISTICO

PROMOTRICE E PROMOTORE TURISTICO Aggiornato il 9 luglio PROMOTRICE E PROMOTORE TURISTICO 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie...

Dettagli

ANIMATORE di COMUNITÁ

ANIMATORE di COMUNITÁ M.I.U.R. ISTITUTO PROFESSIONALE di STATO per i SERVIZI SOCIO SANITARI Giuseppe Moscati Via Urbano II - Salerno - Tel. 089253151 Fax 089253794 Codice Fiscale: 80023220652 Codice Meccanografico: SARF04000N

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE CHINO CHINI SETTORI, INDIRIZZI E CORSI

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE CHINO CHINI SETTORI, INDIRIZZI E CORSI Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE CHINO CHINI BORGO SAN LORENZO SETTORI, INDIRIZZI E CORSI Presidenza e Segreterie: Via Caiani, 68 50032 Borgo San Lorenzo (Fi) Tel. 0558459268

Dettagli

Addetto agli impianti ed ai processi metallurgici e meccanici

Addetto agli impianti ed ai processi metallurgici e meccanici Addetto agli impianti ed ai processi metallurgici e meccanici Figure professionali: addetto conduzione impianti addetto impianti sistemi automatizzati colatore fonditore laminatore verniciatore stampatore

Dettagli

www.pfpvaltellina.it info@pfpvaltellina.it DOPO LA TERZA MEDIA SCEGLI IL TUO FUTURO

www.pfpvaltellina.it info@pfpvaltellina.it DOPO LA TERZA MEDIA SCEGLI IL TUO FUTURO www.pfpvaltellina.it info@pfpvaltellina.it DOPO LA TERZA MEDIA SCEGLI IL TUO FUTURO Dopo la terza media Al termine della scuola secondaria di primo grado si apre un mondo di opportunità per i ragazzi che

Dettagli

Qualifica triennale + quarto anno + quinto anno

Qualifica triennale + quarto anno + quinto anno INDIRIZZI 3 ANNI DI ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE Accanto ai percorsi di istruzione professionale, la riforma prevede i percorsi triennali di Istruzione e Formazione Professionale (gli IeFP), finalizzati

Dettagli

Addetto alle vendite

Addetto alle vendite Modulo Orientamento al Lavoro Profili professionali Addetto al Punto Vendita Addetto alle vendite L Addetto alle vendite è una figura che assiste ed orienta i clienti nelle operazioni di acquisto. Negli

Dettagli

L Aurora. Comunità Alloggio per Anziani. Carta dei servizi

L Aurora. Comunità Alloggio per Anziani. Carta dei servizi L Aurora Comunità Alloggio per Anziani Carta dei servizi CARTA DEI SERVIZI Sommario Caratteristiche della carta servizi... 2 L Aurora di Marzo S.r.l.... 2 La Comunità Alloggio L Aurora... 2 Servizi Offerti...

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE DENORA. Anno scolastico 2010/2011

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE DENORA. Anno scolastico 2010/2011 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE DENORA Anno scolastico 2010/2011 ISTITUTO SUPERIORE STATALE I.I.S.S. DENORA ALTAMURA(BA) ISTRUZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE -OPERATORE SALA BAR - L

Dettagli

OPERATORE DELLA RISTORAZIONE Indirizzo: Preparazione pasti

OPERATORE DELLA RISTORAZIONE Indirizzo: Preparazione pasti Qualifiche Professionali Triennali Regionali Nuove figure Professionali 2011 OPERATORE DELLA RISTORAZIONE Indirizzo: Preparazione pasti 1 Descrizione Figura Professionale L interviene, a livello esecutivo,

Dettagli

Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera

Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera Il Diplomato di istruzione professionale nell indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera ha specifiche competenze tecniche,

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data )

PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data ) PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data ) NOMINATIVO DEL TIROCINANTE DATA E LUOGO DI NASCITA RESIDENZA TELEFONO CODICE FISCALE ATTUALE CONDIZIONE ( segnare con una x la casella

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA SETTORE ORIENTAMENTO - Ufficio Orientamento e Diritto allo Studio

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA SETTORE ORIENTAMENTO - Ufficio Orientamento e Diritto allo Studio FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA COMO Scienze del turismo Corso di laurea triennale - Classe n. 13 Scienze del turismo Caratteristiche e obiettivi dei corsi Il corso prepara laureati in grado di operare proficuamente

Dettagli

PROFILI PROFESSIONALI BIENNIO COMUNE

PROFILI PROFESSIONALI BIENNIO COMUNE PROFILI PROFESSIONALI ITAS Tecnico per le Attività Sociali Durata degli studi: 5 anni. Titolo di studio rilasciato: Diploma di Maturità Tecnica per Attività Sociali Indirizzo: a) Dirigenti di Comunità

Dettagli

ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO

ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO -Università Federico II Corso di laurea in: Tecnologie Alimentari Viticoltura ed Enologia Scienze del turismo ad indirizzo manageriale Economia e commercio -Università Suor Orsola

Dettagli

VetrinaLavoro. Esempi annunci lavoro nel settore turistico

VetrinaLavoro. Esempi annunci lavoro nel settore turistico Esempi annunci lavoro nel settore turistico vembre 2015 Premessa Ad integrazione della Guida alla pubblicazione degli annunci sulla Vetrina Lavoro dell Agenzia regionale per il lavoro si propongono a titolo

Dettagli

30.01.01 - Cuochi e assimilati 30.01.02 - Pizzaioli e assimilati

30.01.01 - Cuochi e assimilati 30.01.02 - Pizzaioli e assimilati REGIONE TOSCANA SETTORE FSE E SISTEMA DELLA FORMAZIONE E DELL'ORIENTAMENTO REPERTORIO REGIONALE DELLE FIGURE PROFESSIONALI (RRFP) DETTAGLIO SCHEDA FIGURA PROFESSIONALE Denominazione Figura Addetto all'approvvigionamento

Dettagli

I.T.I. M. FARADAY PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2014 2015

I.T.I. M. FARADAY PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2014 2015 INDIRIZZI DI STUDIO QUADRI ORARI - PROFILI Il riordino degli Istituti tecnici, in vigore dal a.s. 2010-2011 e da quest anno a regime, ha modificato l articolazione del nostro Istituto. La nuova struttura,

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SERVIZI TURISTICI Processo Servizi di ristorazione Sequenza di processo Definizione dell'offerta e

Dettagli

Operatore della ristorazione. Standard della Figura nazionale

Operatore della ristorazione. Standard della Figura nazionale Operatore della ristorazione Standard della Figura nazionale 94 Denominazione della figura Indirizzi della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche di riferimento:

Dettagli

CORSI DI STUDIO E CURRICOLI

CORSI DI STUDIO E CURRICOLI CORSI DI STUDIO E CURRICOLI L IIS Einaudi-Baronio si articola in due Poli, uno Tecnico e uno Professionale. Per il Polo Tecnico, attualmente, risultano istituiti due indirizzi a sviluppo quinquennale:

Dettagli

I PERCORSI di ISTRUZIONE e di FORMAZIONE PROFESSIONALE in REGIONE LOMBARDIA

I PERCORSI di ISTRUZIONE e di FORMAZIONE PROFESSIONALE in REGIONE LOMBARDIA I PERCORSI di ISTRUZIONE e di FORMAZIONE PROFESSIONALE in REGIONE LOMBARDIA Il sistema educativo L assolvimento del diritto dovere di istruzione e formazione è possibile all interno di tre sistemi : Il

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data )

PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data ) PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data ) NOMINATIVO DEL TIROCINANTE DATA E LUOGO DI NASCITA RESIDENZA TELEFONO CODICE FISCALE ATTUALE CONDIZIONE ( segnare con una x la casella

Dettagli

Cameriere/a. Ordinamento formativo per la professione oggetto di apprendistato. Allegato 2

Cameriere/a. Ordinamento formativo per la professione oggetto di apprendistato. Allegato 2 Allegato 2 Ordinamento formativo per la professione oggetto di apprendistato Cameriere/a Il profilo professionale Durata e titolo conseguibile Referenziazioni del profilo professionale Quadro formativo

Dettagli

IL PROGETTO DI M.B. Stralci dal documento di sintesi e progetto professionale. Allegato per esercitazione in gruppo nel 2 laboratorio - seconda parte

IL PROGETTO DI M.B. Stralci dal documento di sintesi e progetto professionale. Allegato per esercitazione in gruppo nel 2 laboratorio - seconda parte IL PROGETTO DI M.B. Stralci dal documento di sintesi e progetto professionale Allegato per esercitazione in gruppo nel 2 laboratorio - seconda parte La domanda iniziale La signora M.B. si è avvicinata

Dettagli

DISTRETTO RURALE DI QUALITÀ SICANI

DISTRETTO RURALE DI QUALITÀ SICANI Mod.6_E CHEK LIST AZIENDA AGRICOLA MULTIFUNZIONALE N. ordine dell Elenco richiedenti marchio collettivo DRQ Sicani Protocollo n. del / / Struttura ricettiva denominata: Sita in: Via Comune n. Iscr. C.C.IA.A.

Dettagli

4.1 Novità e caratteristiche

4.1 Novità e caratteristiche 34 4.1 Novità e caratteristiche Gli istituti professionali fanno parte a pieno titolo del sistema di istruzione assieme ai licei e agli istituti tecnici e si distinguono nettamente da questi ultimi, perché

Dettagli

Scheda professione Mediatore linguistico e culturale, Mediatrice linguistica e culturale

Scheda professione Mediatore linguistico e culturale, Mediatrice linguistica e culturale Scheda professione Mediatore linguistico e culturale, Mediatrice linguistica e culturale Chi è? L ESPERTO DI COMUNICAZIONE si occupa di favorire la comprensione e la comunicazione tra individui, gruppi,

Dettagli

Indirizzo Servizi socio sanitari

Indirizzo Servizi socio sanitari UNIONE EUROPEA R.A.S ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.P.S.A.A. e I.P.S.S.A.R. "DON DEODATO MELONI" SETTORE SERVIZI PER L AGRICOLTURA E LO SVILUPPO RURALE E SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITA

Dettagli

La Tua Formazione La Tua Formazione il T il T uo Successo uo Successo

La Tua Formazione La Tua Formazione il T il T uo Successo uo Successo Tua Formazione La La Tua Formazione ililtuo Successo Tuo Successo IMPRENDO SCHOOL Una nuova realtà scolastica si propone sul territorio con una superfice di 500 mq, con 3 aule teoriche, un aula informatica,

Dettagli

Unità di offerta. che possono essere incluse nel Piano Socio Sanitario della. Regione Veneto

Unità di offerta. che possono essere incluse nel Piano Socio Sanitario della. Regione Veneto giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATOB alla Dgr n. 84 del 16 gennaio 2007 pag. 0/44 Allegato B) Dgr n. del 4444 Pagine Unità di offerta che possono essere incluse nel Piano Socio Sanitario della Regione

Dettagli

ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE

ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE Aggiornato il 9 luglio 2009 ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono

Dettagli

OPERATORE DELLA RISTORAZIONE Indirizzo: Sala e Bar

OPERATORE DELLA RISTORAZIONE Indirizzo: Sala e Bar Qualifiche Professionali Triennali Regionali Nuove figure Professionali 2011 OPERATORE DELLA RISTORAZIONE Indirizzo: Sala e Bar 1 Descrizione Figura Professionale L interviene, a livello esecutivo, nel

Dettagli

ORIENTAMENTO FORMATIVO INFORMATIVO. pg 1

ORIENTAMENTO FORMATIVO INFORMATIVO. pg 1 ORIENTAMENTO FORMATIVO INFORMATIVO pg 1 TIPOLOGIA DELLA SCUOLA MEDIA Aree disciplinari e diversi percorsi di studio Conoscenza di sé le proprie attitudini il proprio modo di porsi nei confronti dell impegno

Dettagli

ESPERTA ED ESPERTO DI COMUNICAZIONE IN LINGUE DELL ASIA E DELL AFRICA

ESPERTA ED ESPERTO DI COMUNICAZIONE IN LINGUE DELL ASIA E DELL AFRICA ESPERTA ED ESPERTO DI COMUNICAZIONE IN LINGUE DELL ASIA E DELL AFRICA 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 7 5. COMPETENZE... 9 Quali competenze sono

Dettagli

FINALITÀ DEL PROGETTO

FINALITÀ DEL PROGETTO FINALITÀ DEL PROGETTO Favorire nei ragazzi lo sviluppo di competenze auto-orientanti Sviluppare attivita rivolte alle famiglie per la raccolta e l analisi delle informazioni orientative Rendere consapevoli

Dettagli

CORSI PER INSERIMENTO NEL MERCATO LAVORO DURATA 350 600 ORE

CORSI PER INSERIMENTO NEL MERCATO LAVORO DURATA 350 600 ORE 1 La Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni, ente di formazione collegato all Unione CTSP di Milano e provincia, propone la seguente offerta formativa: CORSI PER INSERIMENTO

Dettagli

[ORIENTAMENTO AL PERCORSO DI STUDIO Ipsar Petronio Pozzuoli

[ORIENTAMENTO AL PERCORSO DI STUDIO Ipsar Petronio Pozzuoli Indirizzi L'istituto è costituito da sezioni di indirizzo: Servizi alberghieri e della ristorazione Il piano di studi dell'istruzione professionale prevede: un biennio comune (primo e secondo anno); un

Dettagli

Nuovi profili e quadri orario - Settore Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera Profilo

Nuovi profili e quadri orario - Settore Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera Profilo Nuovi profili e quadri orario - Settore Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera Profilo Il Diplomato di istruzione professionale nell indirizzo "Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera"

Dettagli

Articolo 4 Oggetto Sociale

Articolo 4 Oggetto Sociale Articolo 4 Oggetto Sociale La Cooperativa, con riferimento ai requisiti e agli interessi dei soci, ha per oggetto: 1. Istituire o gestire comunità alloggio, a carattere residenziale o semiresidenziale,

Dettagli

SCHEDE DI CORRELAZIONE CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PROFESSIONALE DI ESTETISTA PER L ESERCIZIO D IMPRESA

SCHEDE DI CORRELAZIONE CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PROFESSIONALE DI ESTETISTA PER L ESERCIZIO D IMPRESA SCHEDE DI CORRELAZIONE CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PROFESSIONALE DI ESTETISTA PER L ESERCIZIO D IMPRESA DURATA 900 ore REQUISITI DI AMMISSIONE Attestato di Qualifica di Estetica FREQUENZA PROVA DI ESAME

Dettagli

INDICE. Premessa (pag. 3) Descrizione del servizio (pag. 4) Prestazioni offerte (pag. 6) Servizi socio assistenziali e sanitari (pag.

INDICE. Premessa (pag. 3) Descrizione del servizio (pag. 4) Prestazioni offerte (pag. 6) Servizi socio assistenziali e sanitari (pag. CARTA DI QUALITA DEI SERVIZI CENTRO DIURNO ARMANDO BALDINI DI SAN SECONDO P.SE Ingresso INDICE Premessa (pag. 3) Descrizione del servizio (pag. 4) Prestazioni offerte (pag. 6) Servizi socio assistenziali

Dettagli

REQUISITI PROFESSIONALI

REQUISITI PROFESSIONALI REQUISITI PROFESSIONALI per l'esercizio dell'attività di commercio o di somministrazione di generi alimentari d.lgs. 59/2010 art. 71 c. 6 RISOLUZIONI MINISTERIALI TITOLO DI STUDIO ABILITANTE RISOLUZIONI

Dettagli

Attività e insegnamenti dell indirizzo Produzioni industriali e artigianali. Articolazione Industria. Opzione Arredi e forniture d interni

Attività e insegnamenti dell indirizzo Produzioni industriali e artigianali. Articolazione Industria. Opzione Arredi e forniture d interni Attivitàeinsegnamentidell indirizzo Produzioniindustrialieartigianali Articolazione Industria Opzione Arrediefornitured interni Disciplina: LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI Il docente di Laboratori

Dettagli

74, 77, 79 69, 73, 86 - LMG/01 Giurisprudenza, 16, 56, 63, 77, 82, 83 - - LMG/01 Giurisprudenza, 16, 56, 63, 77, 82, 83 53, 75, 76 47, 67, 68,

74, 77, 79 69, 73, 86 - LMG/01 Giurisprudenza, 16, 56, 63, 77, 82, 83 - - LMG/01 Giurisprudenza, 16, 56, 63, 77, 82, 83 53, 75, 76 47, 67, 68, DISCIPLINE VECCHIO ORDINAMENTO LAUREA NUOVO ORDINAMENTO DIPLOMA/QUALIFICA ESPERIENZA Conduttore di generatore di vapore Laurea in ingegneria meccanica Cultura tecnica agraria Laurea in scienze agrarie

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Residenza Socio Assistenziale del «Parco del Welfare» Via Baveno, 6 NOVARA. Data aggiornamento: sett 2014 Rev.

CARTA DEI SERVIZI. Residenza Socio Assistenziale del «Parco del Welfare» Via Baveno, 6 NOVARA. Data aggiornamento: sett 2014 Rev. CARTA DEI SERVIZI Residenza Socio Assistenziale del «Parco del Welfare» Via Baveno, 6 NOVARA Data aggiornamento: sett 2014 Rev. 0 LA NOSTRA STORIA Una moderna e accogliente struttura residenziale che offre

Dettagli

Commesso di vendita/ commessa di vendita

Commesso di vendita/ commessa di vendita Delibera n. 285 del 15.03.2016 Ordinamento formativo per il mestiere oggetto d apprendistato del/della Commesso di vendita/ commessa di vendita 1. Il profilo professionale 2. Durata ed esame di fine apprendistato

Dettagli

i curricoli di studio

i curricoli di studio 4 i curricoli di studio classi seconde e terze Ipsar Petronio Pof.2009/2010 curricoli di studio classi prime, seconde e terze pag 1 di 14 Descrizione dei curriculi di studio scuola extrascuola BIENNIO

Dettagli

SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO. Indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali

SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO. Indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO Indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali L indirizzo Produzioni industriali e artigianali, nel secondo biennio e nell ultimo anno, attraverso un insieme omogeneo e

Dettagli

Annuncio di lavoro. Agenzia Formazione Orientamento Lavoro Est Milano Via San Martino, 4 - Melzo (MI) 20066 lavoro@agenziaestmilano.

Annuncio di lavoro. Agenzia Formazione Orientamento Lavoro Est Milano Via San Martino, 4 - Melzo (MI) 20066 lavoro@agenziaestmilano. Riferimento numero: 19191 Azienda del settore 'FABBRICAZIONE DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE' AREA MANAGER ITALIA con i seguenti compiti: La figura ricercata è un commerciale con elevato potenziale, dinamico,

Dettagli

DENOMINAZIONE DEL CORSO: QUALIFICA E INDIRIZZI

DENOMINAZIONE DEL CORSO: QUALIFICA E INDIRIZZI NOTE ESPLICATIVE: DENOMINAZIONE DEL CORSO: QUALIFICA E INDIRIZZI 1. La presente tabella indica i codici, le denominazioni e le durate (se definite) di ogni qualifica / specializzazione / frequenza / patente

Dettagli

SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO. Indirizzo: Produzioni industriali e artigianali. Articolazione INDUSTRIA

SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO. Indirizzo: Produzioni industriali e artigianali. Articolazione INDUSTRIA SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO Indirizzo: Produzioni industriali e artigianali Articolazione INDUSTRIA 1 ISTRUZIONE PROFESSIONALE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO Indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Residenza per anziani «Sentiero d Argento»

CARTA DEI SERVIZI Residenza per anziani «Sentiero d Argento» CARTA DEI SERVIZI Residenza per anziani «Sentiero d Argento» Via Cerano, 5 Sozzago (NO) Data aggiornamento: nov 2013 Rev. 0 LA NOSTRA STORIA La Residenza «Sentiero d Argento» nasce nel novembre del 2002

Dettagli

COMUNE di FORMIA REGOLAMENTO CENTRO DIURNO SOCIO-EDUCATIVO-RIABILITATIVO PER PERSONE DIVERSAMENTE ABILI. Art. 1) Definizione

COMUNE di FORMIA REGOLAMENTO CENTRO DIURNO SOCIO-EDUCATIVO-RIABILITATIVO PER PERSONE DIVERSAMENTE ABILI. Art. 1) Definizione COMUNE di FORMIA Provincia di Latina REGOLAMENTO CENTRO DIURNO SOCIO-EDUCATIVO-RIABILITATIVO PER PERSONE DIVERSAMENTE ABILI Art. 1) Definizione Il Centro Diurno Socio-educativo-riabilitativo (di seguito

Dettagli

I.I.S. E. Majorana - Avola

I.I.S. E. Majorana - Avola I.I.S. E. Majorana - Avola I nostri indirizzi LICEO Liceo Scientifico Liceo Classico Liceo Linguistico Liceo Scienze Umane TECNICO Amministrazione Finanza e Marketing Turismo Sirio PROFESSIONALE Servizi

Dettagli

AREA ICT. Web e Social Media Marketing Seo e Sem Strategy Sviluppatore di App Grafico e Web Designer AREA COMMERCIALE

AREA ICT. Web e Social Media Marketing Seo e Sem Strategy Sviluppatore di App Grafico e Web Designer AREA COMMERCIALE AREA ICT Web e Social Media Marketing Seo e Sem Strategy Sviluppatore di App Grafico e Web Designer AREA COMMERCIALE Negotiation skills Tecniche di vendita Tecniche di comunicazione AREA GESTIONE GRUPPI

Dettagli

i curricoli di studio

i curricoli di studio 5 i curricoli di studio classi seconde e terze Ipsar Petronio Pof.2010/2011 Percorso di studio per gli alunni vecchio ordinamento Classi seconde, terze, quarte e quinte anno 2010/2011 curricoli di studio

Dettagli

MATERIALI UTILI E SITI INTERNET

MATERIALI UTILI E SITI INTERNET MATERIALI UTILI E SITI INTERNET Per informazioni su tutti i piani di studio delle scuole superiori: www.provincia.genova.it e seguire il percorso istruzione e formazione; orientamento e alternanza; disegnamoci

Dettagli

Dati relativi al percorso 1 ANNO

Dati relativi al percorso 1 ANNO Sezione B Dati relativi al percorso 1 ANNO B.1 Informazioni generali sulla qualifica B.1.1 Indicazioni relative alla figura professionale nazionale di cui all Accordo Stato/Regioni del 29 aprile 2010 Denominazione

Dettagli

formazione Synthesi formazione via Oberdan 6 - Pordenone Macchine ed impianti per l industria del mobile e dei suoi componenti

formazione Synthesi formazione via Oberdan 6 - Pordenone Macchine ed impianti per l industria del mobile e dei suoi componenti Macchine ed impianti per l industria del mobile e dei suoi componenti Addetto alle lavorazioni per l industria del mobile in grado di operare in piena autonomia nel processo di 400 20 produzione di mobili

Dettagli

Tecnico di cucina. Standard della Figura nazionale

Tecnico di cucina. Standard della Figura nazionale Tecnico di cucina Standard della Figura nazionale Denominazione della figura TECNICO DI CUCINA Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT

Dettagli

PROFILI PROFESSIONALI E RELATIVE DECLARATORIE. Allegato A

PROFILI PROFESSIONALI E RELATIVE DECLARATORIE. Allegato A PROFILI PROFESSIONALI E RELATIVE DECLARATORIE Allegato A CATEGORIA A PROFILI PROFESSIONALI 1. Ausiliario Socio-Scolastico 2. Commesso Operatore 3. Operaio Qualificato DECLARATORIE Appartengono a questa

Dettagli

L Agenzia turistica. Attività delle Agenzie turistiche. Le attività svolte dalle agenzie di viaggio possono essere analizzate secondo tre criteri.

L Agenzia turistica. Attività delle Agenzie turistiche. Le attività svolte dalle agenzie di viaggio possono essere analizzate secondo tre criteri. L Agenzia turistica L'agenzia di viaggi o agenzia di viaggi e turismo o agenzia turistica è una attività commerciale che offre servizi vari per chi si trovi ad effettuare un viaggio: dalla semplice emissione

Dettagli

ESTETISTA Q/1. Visite didattiche e Stage. Disoccupati/inoccupati. Certificato di competenze, attestato di frequenza, Idoneità alla frequenza del Q/2

ESTETISTA Q/1. Visite didattiche e Stage. Disoccupati/inoccupati. Certificato di competenze, attestato di frequenza, Idoneità alla frequenza del Q/2 ESTETISTA Q/1 Il corso, della durata complessiva di 1800 ore è suddiviso in due annualità di ciascuna ed intende creare una figura professionale in grado di svolgere l attività sia in proprio che presso

Dettagli

Orientamento per i genitori e per gli alunni delle terze classi degli Istituti di Istruzione secondaria di primo grado

Orientamento per i genitori e per gli alunni delle terze classi degli Istituti di Istruzione secondaria di primo grado Centro per l Impiego di Casarano Orientamento per i genitori e per gli alunni delle terze classi degli Istituti di Istruzione secondaria di primo grado dr. Fernando Scozzi Responsabile del C.p.I. L interrogativo

Dettagli

I.P.I.A. ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO CARLO ALBERTO DALLA CHIESA OMEGNA (VB)

I.P.I.A. ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO CARLO ALBERTO DALLA CHIESA OMEGNA (VB) I.P.I.A. ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO CARLO ALBERTO DALLA CHIESA OMEGNA (VB) Sede Centrale via 11 Settembre, 3/5 28887 Omegna (VB) telef. 0323 866185 fax 0323 866069

Dettagli

OFFERTE LAVORATIVE E FORMATIVE DALL INFORMAGIOVANI DEL COMUNE DI VENOSA 1. OPPORTUNITA IN ITALIA

OFFERTE LAVORATIVE E FORMATIVE DALL INFORMAGIOVANI DEL COMUNE DI VENOSA 1. OPPORTUNITA IN ITALIA OFFERTE LAVORATIVE E FORMATIVE DALL INFORMAGIOVANI DEL COMUNE DI VENOSA 1. OPPORTUNITA IN ITALIA Rif: 1.253 Casa di Cura assume urgentemente INFERMIERI Si offre:ccnl a tempo indeterminato,retribuzione

Dettagli

INDIRIZZI DI STUDIO I.P.S.E.O.O.A.

INDIRIZZI DI STUDIO I.P.S.E.O.O.A. LA NOSTRA OFFERTA FORMATIVA INDIRIZZI DI STUDIO I.P.S.E.O.O.A. Al fine di facilitare la scelta dell indirizzo di studi e le eventuali opzioni, il nostro Istituto ha predisposto il seguente prospetto che,

Dettagli

Centro Sviluppo Commercio, Turismo e Terziario. INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI 2010-2012 condotta da CE.S.CO.T Pistoia

Centro Sviluppo Commercio, Turismo e Terziario. INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI 2010-2012 condotta da CE.S.CO.T Pistoia INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI 2010-2012 condotta da CE.S.CO.T Pistoia 1 INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI 2010-2012 La presente analisi è stata effettuata nell ultimo biennio, in particolare riguarda

Dettagli

LA NOSTRA OFFERTA FORMATIVA 2015/2016

LA NOSTRA OFFERTA FORMATIVA 2015/2016 Regione Calabria Regione Calabria Repubblica Italiana Repubblica Italiana Repubblica It LA NOSTRA OFFERTA FORMATIVA 2015/2016 OPERATORE DEL BENESSERE Indirizzo Acconciatura Indirizzo Estetica OPERATORE

Dettagli

Il quadro attuale e le previsioni sugli sviluppi futuri

Il quadro attuale e le previsioni sugli sviluppi futuri Il quadro attuale e le previsioni sugli sviluppi futuri Nei primi mesi del 2014 le entrate previste nelle imprese provinciali erano 5.800 a fronte di un monte uscite programmate pari a 6.550 da realizzarsinell

Dettagli

La Reconsulting S.r.l. ha ottenuto l accreditamento presso la Regione Lombardia come Ente di formazione.

La Reconsulting S.r.l. ha ottenuto l accreditamento presso la Regione Lombardia come Ente di formazione. La Reconsulting S.r.l. è una Società di consulenza che opera ormai da molti anni nei seguenti settori : Sicurezza sui luoghi di lavoro Igiene alimentare Antincendio Corsi di formazione Certificazioni di

Dettagli

OPERATORE AI SERVIZI DI PROMOZIONE E ACCOGLIENZA Indirizzo Strutture ricettive

OPERATORE AI SERVIZI DI PROMOZIONE E ACCOGLIENZA Indirizzo Strutture ricettive Qualifiche Professionali Triennali Regionali Nuove figure Professionali 2011 OPERATORE AI SERVIZI DI PROMOZIONE E ACCOGLIENZA Indirizzo Strutture ricettive 1 Descrizione Figura Professionale L Operatore

Dettagli

PUNTO INFORMAGIOVANI. Villa Carcina (BS)

PUNTO INFORMAGIOVANI. Villa Carcina (BS) PUNTO INFORMAGIOVANI Villa Carcina (BS) La normativa italiana Prevede per tutti i ragazzi/e: - l obbligo di istruzione per almeno 10 anni, cioè fino a 16 anni di età, - il diritto-dovere all istruzione

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. Sede di attuazione: Associazione Abitare Insieme, Via Scuola della Torretta - L'Aquila posti disponibili: 4

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. Sede di attuazione: Associazione Abitare Insieme, Via Scuola della Torretta - L'Aquila posti disponibili: 4 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO In_volontaria_mente 2016 SETTORE E AREA DI INTERVENTO Settore intervento: Assistenza Area intervento: Disabili SEDI DI SVOLGIMENTO E POSTI DISPONIBILI

Dettagli