Facoltà di Lettere e Filosofia Università di Verona A.A Comunicazione ed interazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Facoltà di Lettere e Filosofia Università di Verona A.A. 2005-06. Comunicazione ed interazione"

Transcript

1 Facoltà di Lettere e Filosofia Università di Verona A.A Comunicazione ed interazione Groupware 1

2 Introduzione Groupware (GW): sistemi che aderiscono alla filosofia CSCW sistemi che supportano il lavoro di gruppo Classificazione di groupware 2

3 I sistemi groupware Molteplici tipi di classificazione: 1. Matrice spazio-tempo 2. Strutturale 3. Funzionale Matrice spazio tempo descrive le circostanze lavorative che un GW affronta diffusa sincrona co-situata conversazione faccia a faccia remota telefono asincrona post-it lettera 3

4 I sistemi groupware (cont.) Classificazione strutturale Comprensione si basa sulle entità coinvolte nel lavoro cooperativo evidenzia le relazioni intercorrenti P Comunicazione diretta Feedback P Controllo A Groupware ideale La comunicazione diretta puo appartenere ad una qualsiasi casella della matrice spazio tempo 4

5 I sistemi groupware (cont.) In base a questo tipo di classificazione si identificano i seguenti sistemi GW: Comunicazione mediata dal computer Sistemi di supporto alle decisioni e alle riunioni Comprensione Applicazioni e manufatti condivisi P Comunicazione diretta P P P P P Feedback Controllo A A A 5

6 La comunicazione mediata dal computer Due o più persone che comunicano I GW che supportano la comunicazione = Computer Mediated Communication (CMC) Due gruppi, supportanti comunicazione remota asincrona posta elettronica classica, bacheca elettronica, sistemi strutturati di posta elettronica remota sincrona Sistemi di messaggistica, chat sincrona P co-situata conversazione faccia a faccia Comunicazione diretta A remota chat P asincrona post-it posta elettronica classica 6

7 Posta elettronica e bacheche elettroniche Sistemi semplici e oggigiorno diffusissimi Yahoo, Gmail, gestori Internet vari (es.: Tiscali) Trampolino di lancio per applicazioni più avanzate Fasi principali: 1. Preparazione 2. Invio 3. Consegna 4. Notifica (in genere non presente al contrario ) 5. Ricezione 7

8 Posta elettronica e bacheche elettroniche (cont.) Estensioni rispetto alla posta tradizionale esiste la possibilità di spedire il messaggio a più destinatari non solo: il destinatario può essere differenziato in destinatario principale (campo a: ) destinatario secondario, colui che riceve il messaggio in copia (campo Cc: ) esistono delle liste di distribuzione create dall utente (Es.: Miei Amici) create da una figura supervisore, l amministratore di sistema (Es.: 8

9 Posta elettronica e bacheche elettroniche (cont.) Bacheca elettronica, newsgroup il destinatario decide a che gruppo di discussione associarsi tutti leggono il contributo di tutti (eventualmente organizzato in aree tematiche) compare la figura del moderatore, che pubblica i messaggi morali e blocca quelli immorali la morale è decisa dal moderatore e dagli utenti che si rivolgono al moderatore 9

10 Posta elettronica e bacheche elettroniche (cont.) Sistemi di messaggistica sincrona, chat i due o più partecipanti vedono istantaneamente i contributi uno dell altro Es.: Talk di Unix diversa granularità a lettera: ogni lettera digitata da un interlocutore viene vista dall altro (permette un colloquio più immediato, ma maggior traffico di rete) ad invio: l interlocutore decide quando visualizzare il proprio enunciato all altro 10

11 Sistemi di messaggistica strutturati Sono delle versioni avanzate dei sistemi di posta elettronica Viene resa esplicita una categorizzazione dei messaggi Es.: Annuncio, Richiesta, Risposta Compaiono nuovi campi da riempire, rispetto agli ordinari Da:, A:, Oggetto:, Cc:, a seconda della categoria selezionata 11

12 Sistemi di messaggistica strutturati (cont.) L utente può: eseguire interrogazioni analoghe a quelle eseguite su un data base Es.: per estrarre tutte le richieste da un determinato utente in un determinato intervallo di tempo filtrare i messaggi Es. non accettare inviti da determinati indirizzi di posta Problema: contravviene al principio di simmetria CSCW Il mittente è costretto a fare molta più fatica del destinatario Soluzione si creano degli schemi per eseguire la compilazione velocemente 12

13 Sistemi di messaggistica conversazionali Sono delle versioni avanzate dei sistemi di messaggistica strutturati I vari messaggi vengono visti come enunciati Più enunciati creano una conversazione La conversazione viene modellata tramite speech act Lo speech act impone una determinata successione di messaggi-enunciati Es.: Ad un messaggio appartenente alla categoria richiesta DEVE seguire un messaggio appartenente alla categoria risposta 13

14 Sistemi di messaggistica conversazionali (cont.) Coordinator è un esempio di sistema conversazionale Problemi: poca flessibilità poca espressività Posta elettronica classica basso grande Posta elettronica strutturata numero di vincoli libertà espressiva Posta elettronica conversazionale alto piccola 14

15 Trends nella comunicazione mediata dal computer ICQ: 1996, nato da un azienda Israeliana, MIRABILIS crescita esponenziale, comparsa di innumerevoli sviluppi Instant Messaging (IM), Es.: Messenger Comparsa delle emoticon per simulare i back channel SMS (Short Message System): originariamente, per comunicare impostazioni dei cellulari da parte delle aziende di traffico telefonico MMS (Multimedia Messaging Service): l oggetto di scambio diventa un messaggio multimediale, reso possibile dall avanzamento della tecnologia di connessione e traffico 15

16 Le videoconferenze e la comunicazione L avvento della trasmissione video è reso possibile grazie alla tecnologia ISDN (Integrated Services Digital Network) Una trasmissione di video ad alta qualità (640x480 pixels) in tempo reale non è tuttora realizzabile Si inventano algoritmi di compressione video (e audio) Tecnologia in forte sviluppo 16

17 Le videoconferenze e la comunicazione (cont.) Tre principali utilizzi di trasmissioni video: videoconferenze: più persone concorrono allo sviluppo di un determinato argomento video pervasivi: sistemi avanzati di comunicazione, non per forza di stile a conferenza video integrati con un applicazione condivisa Tutti questi sistemi sono remoti sincroni 17

18 Le videoconferenze e la comunicazione (cont.) Videoconferenze non fanno propriamente parte di CSCW, non usando i PC, bensì sistemi dedicati di telecomunicazione sta comunque avvenendo integrazione Problemi Campo limitato di visualizzazione Dimensioni della visualizzazione Qualità della visualizzazione Tutti e tre i problemi aumentano quando la visualizzazione deve contenere più di una persona nello stesso campo di vista della telecamera 18

19 Le videoconferenze e la comunicazione (cont.) Vantaggi Si riescono a percepire i gesti si recuperano back channel maggiore senso di presenza maggiore grado di comunicazione 19

20 Le videoconferenze e la comunicazione (cont.) Video pervasivi Sono delle specie di videoconferenze Sottile differenza: Non si cerca di effettuare una conferenza, ma di far comunicare due o più persone Video Wall: esempio di video pervasivo schermo televisivo gigante incassato nel muro simula la presenza di una stanza ulteriore nell ambiente 20

21 Le videoconferenze e la comunicazione (cont.) Video Wall 21

22 Le videoconferenze e la comunicazione (cont.) Video Wall (2) research.microsoft.com/~jgemmell/talks/gazemaster.ppt 22

23 Le videoconferenze e la comunicazione (cont.) Problemi: Posizionamento e messa a fuoco della telecamera Sistemi ancora grezzi (ampio margine di miglioramento) Audio spazializzato Xerox propone diversi prototipi di video wall Esistono sistemi di video pervasivi a basso costo tramite web cam si soffre del problema di mancanza di presenza sociale, vedi effetto gaurdarsi dal basso verso l alto 23

24 Le videoconferenze e la comunicazione (cont.) Esistono sistemi di video pervasivi ad alto costo video tunnel si usa un sistema di specchio per creare uno schermo di visualizzazione con dietro una telecamera l interlocutore parla esattamente di fronte all interlocutore research.microsoft.com/~jgemmell/talks/gazemaster.ppt 24

25 Le videoconferenze e la comunicazione (cont.) Ampio e fertile campo di ricerca Aumento della gestualità sintetico 1 Aumento della gestualità sintetico

26 Le videoconferenze e la comunicazione (cont.) Video integrati Lo scopo rimane sempre quello di permettere una buona comunicazione remota sincrona tra gli interlocutori Si ovvia ai problemi tecnologici affiancando accanto alle trasmissioni video informazioni supplettive Es.: Sistemi di video chat in cui il parlato viene sostituito da comunicazione testuale tramite tastiera Problema: Le persone non si guardano più in volto, ma osservano la tastiera (mentre digitano) 26

27 Le videoconferenze e la comunicazione (cont.) 27

28 Ambienti virtuali collaborativi Le applicazioni di sostegno alla comunicazione viste finora annullano lo spazio che si interpone tra gli interlocutori I siti in cui si trovano i singoli interlocutori vengono collegati visualmente o multimodalmente 28

29 Ambienti virtuali collaborativi (cont.) Le applicazioni di realtà virtuale estraggono gli interlocutori dal loro ambiente li proiettano in uno spazio fittizio in cui avverrà l incontro con altri interlocutori research.microsoft.com/~jgemmell/talks/gazemaster.ppt 29

30 Ambienti virtuali collaborativi (cont.) 30

31 Ambienti virtuali collaborativi (cont.) Classe più trendy e recente tra i sistemi di supporto alla comunicazione L esplorazione e l interazione di tali ambienti avviene con sistemi di input avanzati guanti di sensori tute di sensori occhiali interattivi La gestualità potrebbe essere recuperata ancora in fase di sviluppo 31

32 Ambienti virtuali collaborativi (cont.) Esempi attuali di realtà virtuale legati al mondo videoludico World Of Warcraft Realtà virtuale come fenomeno di massa generazione di side effect pazzeschi soldi virtuali Da tenere assolutamente d occhio come fenomeno in espansione dall enorme potenziale Letture: Neuromante, W.Gibson Film: Matrix 32

33 Sistemi di supporto alle decisioni e alle riunioni Apparentemente simili ai sistemi di supporto alla comunicazione In realtà, sono delle specializzazioni Prima, l ambito di esistenza era (parzialmente) quello della riunione, in cui l obiettivo era vario aggiornamento di una situazione approvazione di una situazione economica etc. Ora, l ambito è quello della riunione in cui si deve produrre un manufatto idea progetto strategia Sistemi di supporto alle decisioni e alle riunioni P Comprensione A P 33

34 Sistemi di supporto alle decisioni e alle riunioni (cont) In altre parole, il manufatto è un entità che deve essere manipolato in maniera semplice e condivisa essere sviluppato Tre tipi di sistemi Strumenti di discussione: asincroni co-situati Sale riunioni: sincroni co-situati Fogli da disegno condivisi: sincroni remoti 34

35 Strumenti di discussione - asincroni co-situati Meglio intesi come strumenti di supporto alle decisioni Il manufatto da produrre è una decisione relativa ad un problema Vengono organizzati come un ipertesto Meccanismi chiave: Controllo della concorrenza Notifiche Esempio: gibis 35

36 Le sale riunioni - sincroni co-situati Sono delle interfacce composte da vere e proprie sale di conferenza aumentate Esempi: CoLab di Xerox, Project Nick, Capture Lab Struttura tipica: lavagna + terminali allacciati 36

37 Le sale riunioni - sincroni co-situati (cont.) La lavagna proietta quello che tutti i presenti vedono sul loro schermo personale La lavagna può essere modificata dai presenti Problema: politiche di accesso Soluzione: vari tipi di protocolli sociali Blocco della parola (di scrittura della lavagna) esplicito implicito Libertà di accesso (ragionevole per gruppi esigui di persone) 37

38 Le sale riunioni - sincroni co-situati (cont.) In tutti i casi precedenti, problema: visualizzazione dei cursori Soluzioni: Si visualizzano tutti i cursori in maniera: anonima (più fruttuosa, più soggetta a confusione) personale Si visualizza solo il cursore di colui che ha la parola Comunque, la visualilzzaizone del cursore è necessaria per la deissi Normalmente costose, le sale riunioni aumentate possono essere realizzate anche con basso budget. 38

39 Fogli da disegno condivisi: sincroni remoti Sono sistemi che vengono realizzati prendendo la lavagna centrale delle sale riunioni aumentate e rendendola disponibile in remoto a più utenti Problemi: necessità di collegamento audio e video se i collegamenti video sono lenti, si ha sovrascrittura della lavagna 39

40 Fogli da disegno condivisi: sincroni remoti (cont.) Varianti: 1. La scrittura avviene direttamente a mano su una lavagna reale, ripresa da telecamera Gestione di molte persone che approcciano la lavagna tramite trasparenze e ombre 40

41 Fogli da disegno condivisi: sincroni remoti (cont.) Varianti: 2. La scrittura avviene su fogli reali davanti ad ogni singolo utente, che vengono mischiati in una lavagna centrale Esempi: TeamWorkstation-2 41

42 I manufatti e le applicazioni condivise Sono sistemi che offrono funzionalità di condivisione generiche, non legate alla facilitazione di comunicazione distribuita alla facilitazione di decisione o creazione di manufatti condivise Applicazioni e manufatti condivisi P Feedback A P Controllo 42

43 I manufatti e le applicazioni condivise (cont.) Sono dedicati a compiti vari 43

44 Personal computer e sistemi a finestre condivise Personal computer che offrono a più utenti le funzionalità di solito offerte al singolo utente gestione delle finestre presenza di più puntatori Tali sistemi possono essere ibridi alcune finestre o programmi sono condivisi, altri no Questioni rilevanti La gestione di scritture multiple è definita da un protocollo sociale 44

45 Personal computer e sistemi a finestre condivise (cont) Sono sistemi sincroni e remoti o co-locati Due utilizzi principali: 1. Si vuole eseguire un operazione con più forza lavoro (operare su un foglio di calcolo molto esteso, suddividendosi le porzioni da elaborare) 2. Supporto tecnico: esiste un problema interno alla macchina. L utente chiede aiuto al servizio di assistenza, che prende il comando tramite un operatore della macchina dove esiste il problema 45

46 Altri sistemi condivisi Editor di testo o grafici Difficili da usare Agende condivise Ogni utente ha una propria agenda che riempie a seconda dei propri impegni Diversi utenti fanno la stessa cosa e creano un calendario globale che mostra quali sono le finestre temporali libere per tutti o per persone selezionate Utile! Sistemi di creazione collettiva Sono sistemi in cui utenti differenti possono avere dei poteri differenti rispetto al compito che si sta eseguendo Permesso di scrittura Permesso di commento Permesso di lettura 46

VIDEO CONFERENZE NETMEETING

VIDEO CONFERENZE NETMEETING VIDEO CONFERENZE Come prima cosa dobbiamo distinguere che esistono due grande categorie di "canali comunicativi: Non Real Time: che operano in modalità asincrona come la posta elettronica, il web, i newsgroup

Dettagli

Servizi di Messaggistica

Servizi di Messaggistica Servizi di Messaggistica Generalità Messaggistica Introduzione I servizi di messaggistica sono servizi di comunicazione bidirezionale sincroni tra due o più soggetti in rete. Caratteristiche. Sincronismo

Dettagli

VoIP e. via SOLUZIONI E INNOVAZIONE PER LA COMUNICAZIONE

VoIP e. via SOLUZIONI E INNOVAZIONE PER LA COMUNICAZIONE VoIP e via SOLUZIONI E INNOVAZIONE PER LA COMUNICAZIONE VoIP è Voice over IP (Voce tramite protocollo Internet), acronimo VoIP, è una tecnologia che rende possibile effettuare una conversazione telefonica

Dettagli

Scheda Informativa. Verizon Net Conferncing

Scheda Informativa. Verizon Net Conferncing Scheda Informativa Verizon Net Conferncing Net Conferencing 1.1 Informazioni generali sul Servizio Grazie a Net Conferencing Verizon e alle potenzialità di Internet, potrete condividere la vostra presentazione

Dettagli

Syllabus versione 1.0 NUOVA ECDL MODULO 1-1. Computer Essentials (concetti di base del computer)sez.5 CONCETTO DI RETE. Perchè utilizzare una rete???

Syllabus versione 1.0 NUOVA ECDL MODULO 1-1. Computer Essentials (concetti di base del computer)sez.5 CONCETTO DI RETE. Perchè utilizzare una rete??? Syllabus versione 1.0 NUOVA ECDL MODULO 1-1 Computer Essentials (concetti di base del computer)sez.5 Proff. Luca Basteris-Cristina Daperno Sezioni del Syllabus: 1.Computer e dispositivi 2.Desktop, icone

Dettagli

Glossario 117. Glossario

Glossario 117. Glossario Glossario 117 Glossario Account È lo spazio concesso su un sito a un utente, per accedere ad alcune funzioni. Al momento della registrazione occorre fornire un username e una password, che diventeranno

Dettagli

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa Sommario Indice 1 Internet 1 1.1 Reti di computer........................... 1 1.2 Mezzo di comunicazione di massa - Mass media.......... 2 1.3 Servizi presenti su Internet - Word Wide Web........... 3

Dettagli

Aula Magna. Video conferenze via internet fino a 300 partecipanti. Informazioni per tutti. Manuale per l ospite. Manuale per il relatore

Aula Magna. Video conferenze via internet fino a 300 partecipanti. Informazioni per tutti. Manuale per l ospite. Manuale per il relatore PRESENTAZIONI CORSI AULA MAGNA VS.2 06/09/2012 Aula Magna Video conferenze via internet fino a 300 partecipanti Manuale per l ospite Informazioni per tutti Manuale per il relatore Che cos è Aula Magna

Dettagli

Disciplina: TECNOLOGIE INFORMATICHE. Classi: IC IE - IF

Disciplina: TECNOLOGIE INFORMATICHE. Classi: IC IE - IF Programmazione modulare Indirizzo: BIENNIO Disciplina: TECNOLOGIE INFORMATICHE Classi: IC IE - IF Ore settimanali previste: 3 (1 ora Teoria - 2 ore Laboratorio) Prerequisiti per l'accesso al 1: conoscenza

Dettagli

Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION

Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION CONCETTI FONDAMENTALI USO DI DISPOSITIVI MOBILI APPLICAZIONI SINCRONIZZAZIONE 4. COLLABORAZIONE MOBILE 4.1. Concetti fondamentali 4.1.1 Identificare

Dettagli

IL MONDO DELLE CHAT. Instant Messaging. Web chat

IL MONDO DELLE CHAT. Instant Messaging. Web chat IL MONDO DELLE CHAT La Chat, uno strumento vecchissimo che nella sua versione iniziale prevedeva la chiacchiera istantanea solo tra due utenti, risale agli anni 70. Esso si è evoluto insieme al boom di

Dettagli

SEZIONE TEMA RIF. Argomento 1 Concetti di navigazione in rete

SEZIONE TEMA RIF. Argomento 1 Concetti di navigazione in rete Modulo 2 Concetti fondamentali della rete Il presente modulo definisce i concetti e le competenze fondamentali necessari alla navigazione sulla rete, ad un efficace metodologia di ricerca delle informazioni,

Dettagli

Classificazione delle applicazioni multimediali su rete

Classificazione delle applicazioni multimediali su rete Universita' di Verona Dipartimento di Informatica Classificazione delle applicazioni multimediali su rete Davide Quaglia a.a. 2006/2007 1 Sommario Architettura di riferimento Classificazione per funzionalità

Dettagli

COMUNICAZIONE E VIDEO-COMUNICAZIONE

COMUNICAZIONE E VIDEO-COMUNICAZIONE 74 COMUNICAZIONE E VIDEO-COMUNICAZIONE Presentazione Una grande associazione come l Aics non può rimanere insensibile alla grande rivoluzione che si sta verificando nel campo delle comunicazioni interpersonali

Dettagli

Uso del browser, posta elettronica e motori di ricerca Gmail e Google

Uso del browser, posta elettronica e motori di ricerca Gmail e Google Facoltà di Lettere e Filosofia Cdl in Scienze dell Educazione A.A. 2010/2011 Informatica (Laboratorio) Uso del browser, posta elettronica e motori di ricerca Gmail e Google Author Kristian Reale Rev. 2011

Dettagli

Sistemi Informativi di relazione - Internet

Sistemi Informativi di relazione - Internet Sistemi Informativi di relazione - Internet Obiettivi. Presentare i concetti base di Internet. Illustrare l evoluzione storica di Internet. Familiarizzare con gli elementi fondamentali di Internet: Il

Dettagli

CSCW e Groupware. Terminologia (1) CSCW

CSCW e Groupware. Terminologia (1) CSCW CSCW e Groupware Terminologia (1) CSCW computer-supported t cooperative work Disciplina scientifica che studia il lavoro di gruppo e cerca di scoprire come la tecnologia può essere di aiuto Termine prevalentemente

Dettagli

La vostra azienda guarda al futuro? Cos è la Comunicazione Unificata? TELEFONATA VIDEOCHIAMATA RICHIAMAMI CHAT. CONFERENZA Testo, Audio, Video

La vostra azienda guarda al futuro? Cos è la Comunicazione Unificata? TELEFONATA VIDEOCHIAMATA RICHIAMAMI CHAT. CONFERENZA Testo, Audio, Video Quando abbiamo inaugurato la nostra nuova sede abbiamo inaugurato un nuovo modo di lavorare, sfruttando il potenziale tecnologico della soluzione Wildix Andrea Massarotto - Responsabile Immobiliare Aste.com

Dettagli

Reti commutate. Reti commutate. Reti commutate. Reti commutate. Reti e Web

Reti commutate. Reti commutate. Reti commutate. Reti commutate. Reti e Web Reti e Web Rete commutata: rete di trasmissione condivisa tra diversi elaboratori Composte da: rete di trasmissione: costituita da (Interface Message Processor) instradamento rete di calcolatori: computer

Dettagli

Guida Ariel Studenti

Guida Ariel Studenti TECNOLOGIE E LA DIDATTICA UNIVERSITARIA MULTIMEDIALE E A DISTANZA Guida Ariel Studenti La logica della piattaforma e i suoi strumenti Anno Accademico 2013/2014 CTU -CENTRO DI SERVIZIO PER LE Struttura

Dettagli

Il funzionamento delle reti

Il funzionamento delle reti Il funzionamento delle reti La rete ci cambia la vita L Età dell Informazione ha prodotto profondi cambiamenti nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali stanno mutando l

Dettagli

Il File System. È la componente del S.O. che si occupa della gestione della memoria di massa e dell organizzazione logica dei dati

Il File System. È la componente del S.O. che si occupa della gestione della memoria di massa e dell organizzazione logica dei dati Il File System È la componente del S.O. che si occupa della gestione della memoria di massa e dell organizzazione logica dei dati Le operazioni supportate da un file system sono: eliminazione di dati modifica

Dettagli

Sommario. Davide Casella 1 FMSMEETING 2

Sommario. Davide Casella 1 FMSMEETING 2 Guida all utilizzo di FMSmeeting Sommario FMSMEETING 2 BARRA DELLA IMPOSTAZIONI 3 WHITEBOARD / PRESENTATION BOARD 4 AREE VIDEO 7 CHAT BOARD 7 PEOPLE LIST 8 AREA ZOOM 8 F.A.Q.: PROBLEMI ALL UTILIZZO DI

Dettagli

Concetti di base delle tecnologie ICT

Concetti di base delle tecnologie ICT Concetti di base delle tecnologie ICT Parte 2 Reti Informatiche Servono a collegare in modo remoto, i terminali ai sistemi di elaborazione e alle banche dati Per dialogare fra loro (terminali e sistemi)

Dettagli

Che cos'è OmniTouch 8660 My Teamwork?

Che cos'è OmniTouch 8660 My Teamwork? OMNITOUCH 8660 MY TEAMWORK 6.1 GUIDA DI AVVIO RAPIDO Che cos'è OmniTouch 8660 My Teamwork? OmniTouch 8660 My Teamwork Unified - Conferenze e collaborazione riunisce la funzione di messaggistica istantanea

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Online Essentials. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. Online Essentials. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE Online Essentials Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Base Online Essentials. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2

Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2 Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2 1.Descrizione della Soluzione La soluzione per la audio/videoconferenza EW2 proposta da Gruppo SIGLA consente di comunicare e collaborare a distanza, senza muoversi

Dettagli

Giorno 2: il mondo Internet. Potenzialità, sviluppo e impatto sociale di internet

Giorno 2: il mondo Internet. Potenzialità, sviluppo e impatto sociale di internet Giorno 2: il mondo Internet Potenzialità, sviluppo e impatto sociale di internet Contenuti del modulo: La comunicazione attraverso il WEB Mailing list Forum Chat Telefonia VOIP / Videoconferenze Social

Dettagli

Wess.Net MESSENGER AZIENDALE 1

Wess.Net MESSENGER AZIENDALE 1 Wess.Net MESSENGER AZIENDALE 1 Il MESSENGER AZIENDALE riunisce in un unico strumento le funzionalità di Instant Messaging (chat) e di posta elettronica. Uffici e reparti aziendali possono comunicare e

Dettagli

07 Le comunicazioni: la rete elettronica (parte 1) Dott.ssa Ramona Congiu

07 Le comunicazioni: la rete elettronica (parte 1) Dott.ssa Ramona Congiu 07 Le comunicazioni: la rete elettronica (parte 1) Dott.ssa Ramona Congiu 1 Il fax Una macchina fax (abbreviazione di facsimile) è una specie di fotocopiatrice che funziona per mezzo del telefono: quando

Dettagli

La Community MiBAC è un applicazione web che sostituirà l attuale rete intranet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

La Community MiBAC è un applicazione web che sostituirà l attuale rete intranet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. La Community MiBAC è un applicazione web che sostituirà l attuale rete intranet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. 17-20 Maggio 2010 FORUM PA 2 ORIENTATI AL PERSONALE DEL MINISTERO AUMENTARE

Dettagli

Nuove tecnologie: scenari e opportunità per gli studi professionali

Nuove tecnologie: scenari e opportunità per gli studi professionali S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE Nuove tecnologie: scenari e opportunità per gli studi professionali DAVIDE GRASSANO Membro della Commissione Informatica 1 Dicembre 2010 - Milano Agenda 1 Il software come

Dettagli

Gli strumenti interattivi sincroni ed asincroni nell online learning Di Alessandro Carrera, Sdilab

Gli strumenti interattivi sincroni ed asincroni nell online learning Di Alessandro Carrera, Sdilab Gli strumenti interattivi sincroni ed asincroni nell online learning Di Alessandro Carrera, Sdilab Diverse sono le forme di comunicazione interpersonale che possono essere attivate su una rete di computer,

Dettagli

Guida all uso degli strumenti

Guida all uso degli strumenti Guida all uso degli strumenti Sommario 1. CONOSCIAMO IL NUOVO MONDO: INIZIAMO CON L AVATAR... 3 1.1 L avatar... 3 1.2 Comunicare... 4 1.3 Agire: il galateo... 5 2. FOCUS SUL MOVIMENTO ALL INTERNO DI BASILICATALIVE...

Dettagli

Sistema di Unified Communications Wildix

Sistema di Unified Communications Wildix Sistema di Unified Communications Wildix Un sistema di Comunicazione Unificata Wildix è composto da diversi elementi hardware ed applicativi software che interagiscono per gestire il flusso delle comunicazioni

Dettagli

CAPITOLO 5 STRUMENTI E TECNOLOGIE PER LA COMUNICAZIONE PERSONALE

CAPITOLO 5 STRUMENTI E TECNOLOGIE PER LA COMUNICAZIONE PERSONALE CAPITOLO 5 STRUMENTI E TECNOLOGIE PER LA COMUNICAZIONE PERSONALE Indice 5.1 UNA PANORAMICA SULLE NUOVE TECNOLOGIE PER LA COMUNICAZIONE......... 102 La struttura dell impresa oggi....................................................

Dettagli

COMUNICAZIONE PERSONALE COMPLETA da un unico strumento gestisce telefonate, email, chat, IM, fax, sms, voice mail. INTERFACCIA semplice e intuitiva

COMUNICAZIONE PERSONALE COMPLETA da un unico strumento gestisce telefonate, email, chat, IM, fax, sms, voice mail. INTERFACCIA semplice e intuitiva CLIENT TELEFONICO SIP trasforma il PC in uno strumento di comunicazione completo INTERFACCIA semplice e intuitiva SAMubycom Client è un applicativo di Unified Communication & Collaboration che consente

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 62

G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 62 G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 62 La Posta Elettronica In questi capitoli vedremo come utilizzare uno dei più importanti servizi offerti in Internet, il servizio che, insieme alla navigazione nel

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER Architettura dei calcolatori (hardware e software base )

Dettagli

P A D. Private A Distanza. www.newsoftsrl.it

P A D. Private A Distanza. www.newsoftsrl.it p r o g e t t o Sommario PREMESSA... 3 1 ARCHITETTURA FUNZIONALE... 3 2 FUNZIONI FONDAMENTALI... 4 2.1 CONSULTAZIONE DELL AGENDA... 5 2.2 PRENOTAZIONE DI UN CONTATTO... 5 2.3 AGGIORNAMENTO DEL SISTEMA...

Dettagli

Versione: 18/11/2013

Versione: 18/11/2013 Offerta Versione: 18/11/2013 1 Indice La piattaforma Sèmki-RV 3 Gli strumenti di comunicazione 4 Funzionalità in breve degli utenti del nuovo sistema Sèmki 6 Report e statistiche 9 Prerequisiti 10 Quotazione

Dettagli

Vericom Unified Messaging Server (VUMS)

Vericom Unified Messaging Server (VUMS) Vericom Unified Messaging Server (VUMS) VUMS è progettato per integrare ed espandere i sistemi di comunicazione in voce tradizionali con le funzioni applicative dei sistemi di telefonia su IP. Le caratteristiche

Dettagli

La connessione ad Internet. arcipelago scrl.

La connessione ad Internet. arcipelago scrl. La connessione ad Internet Linee di trasmissione Attualmente fornite esclusivamente dalla Telecom Un parametro importante è la velocità di trasmissione espressa in multipli di bit/s (es: Kbps, Mbps) Velocità

Dettagli

Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it. Moodle-manuale. manuale per il docente. Generazione Web 2013-14 - G9

Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it. Moodle-manuale. manuale per il docente. Generazione Web 2013-14 - G9 Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it Moodle-manuale manuale per il docente Generazione Web 2013-14 - G9 Come utilizzare Moodle La versatilità di Moodle consente la totale personalizzazione dell interfaccia,

Dettagli

Usare Skype e conoscere le sue opzioni. Dopo avere installato Skype, ho fatto clic sulla sua icona

Usare Skype e conoscere le sue opzioni. Dopo avere installato Skype, ho fatto clic sulla sua icona Usare Skype e conoscere le sue opzioni Dopo avere installato Skype, ho fatto clic sulla sua icona Dove ho digitato Username e Password per accedere al programma Avendo già un sacco di contatti, ma per

Dettagli

Mancano elementi paralinguistici

Mancano elementi paralinguistici Comunicazione sincrona e asincrona TIPOLOGIE DI COMUNICAZIONE Management Culturale (a.a. 2008/2009) 17 Caratteristiche della CMC Mancano elementi paralinguistici le pause, il tono i voce, la mimica facciale

Dettagli

La vostra azienda guarda al futuro? Cos è la Comunicazione Unificata? TELEFONATA VIDEOCHIAMATA RICHIAMAMI CHAT. CONFERENZA Testo, Audio, Video

La vostra azienda guarda al futuro? Cos è la Comunicazione Unificata? TELEFONATA VIDEOCHIAMATA RICHIAMAMI CHAT. CONFERENZA Testo, Audio, Video In un mercato molto competitivo è importante distinguersi dalla concorrenza puntando su elementi fondamentali quali il livello dell attenzione e dei servizi offerti ai clienti. Con le numerose funzioni

Dettagli

WEBBOOK MONDO DEL WEB TUTTO QUELLO CHE UN BUON IMPRENDITORE DEVE SAPERE SUL

WEBBOOK MONDO DEL WEB TUTTO QUELLO CHE UN BUON IMPRENDITORE DEVE SAPERE SUL WEBBOOK TUTTO QUELLO CHE UN BUON IMPRENDITORE DEVE SAPERE SUL MONDO DEL WEB Uno Smart Book per imprenditori che non hanno tempo da perdere e vogliono arrivare al sodo! PREMESSA Tutto sta cambiando nel

Dettagli

Capitolo 3. Il funzionamento delle reti

Capitolo 3. Il funzionamento delle reti Capitolo 3 Il funzionamento delle reti La rete ci cambia la vita L Età dell Informazione ha prodotto profondi cambiamenti nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali stanno

Dettagli

I SISTEMI OPERATIVI CONCETTI INTRODUTTIVI

I SISTEMI OPERATIVI CONCETTI INTRODUTTIVI I SISTEMI OPERATIVI CONCETTI INTRODUTTIVI Il Software Software di Base Sistema Operativo (Software di base essenziale) Software di base non essenziale Utility Driver Software applicativi (Applicazioni)

Dettagli

Il calendario di Windows Vista

Il calendario di Windows Vista Il calendario di Windows Vista Una delle novità introdotte in Windows Vista è il Calendario di Windows, un programma utilissimo per la gestione degli appuntamenti, delle ricorrenze e delle attività lavorative

Dettagli

Progetto: Gest.Pro. Analisi e Sviluppo

Progetto: Gest.Pro. Analisi e Sviluppo Progetto: Gest.Pro GEstione PROtocollo Analisi e Sviluppo Aggiornato a dicembre 2013 Indice GEST.PRO. 1 PREMESSA 1 2 CONFIGURAZIONE 1 2.1 ARCHIVI DI BASE 1 3 AUTENTICAZIONE 2 4 ANAGRAFICA 2 4.1 STRUTTURA

Dettagli

MONITOR DEGLI EVENTI PER SISTEMI MOBILI

MONITOR DEGLI EVENTI PER SISTEMI MOBILI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Progetto per il corso di Sicurezza dei Sistemi Informatici MONITOR DEGLI EVENTI

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015. Ripasso programmazione ad oggetti. Basi di dati: premesse introduttive

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015. Ripasso programmazione ad oggetti. Basi di dati: premesse introduttive SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015 ASSE DISCIPLINA DOCENTE MATEMATICO INFORMATICA Cattani Barbara monoennio CLASSE: quinta CORSO D SEZIONE LICEO SCIENZE APPLICATE

Dettagli

PIATTAFORMA ecol per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica OnLine. MANUALE STUDENTE v. 3.0 del 12/09/2008 INDICE

PIATTAFORMA ecol per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica OnLine. MANUALE STUDENTE v. 3.0 del 12/09/2008 INDICE PIATTAFORMA ecol per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica OnLine MANUALE STUDENTE v. 3.0 del 12/09/2008 INDICE Introduzione 1. Requisiti di sistema 2. Accesso alla piattaforma didattica 2.1. Informazioni

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7. Lezione 3: Altri servizi in rete Netiquette. Anno 2011/2012 Syllabus 5.0

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7. Lezione 3: Altri servizi in rete Netiquette. Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7 Lezione 3: Altri servizi in rete Netiquette Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Con RSS (Really Simple Syndacation) si intende un protocollo per la pubblicazione di

Dettagli

Google Drive i tuoi file sempre con te

Google Drive i tuoi file sempre con te IMMAGINE TRATTA DALL'EBOOK "GOOGLE DRIVE E LA DIDATTICA" DI A. PATASSINI ICT Rete Lecco Generazione Web Progetto Faro Google Drive Che cos è? Nato nel 2012 Drive è il web storage di Google, un spazio virtuale

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Corso ECDL Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Modulo 1 Le reti informatiche 1 Le parole della rete I termini legati all utilizzo delle reti sono molti: diventa sempre più importante comprenderne

Dettagli

Google Apps for Education

Google Apps for Education Google Apps for Education dalla condivisione in Drive a Classroom Istituto Comprensivo di Bellano GAFE Insieme di servizi e applicazioni on -line 2 Cloud Computing Che cos è? Cloud Computing Un insieme

Dettagli

Lo scenario: la definizione di Internet

Lo scenario: la definizione di Internet 1 Lo scenario: la definizione di Internet INTERNET E UN INSIEME DI RETI DI COMPUTER INTERCONNESSE TRA LORO SIA FISICAMENTE (LINEE DI COMUNICAZIONE) SIA LOGICAMENTE (PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE SPECIALIZZATI)

Dettagli

Navigare in Internet (Settima lezione) Marco Torciani. Forum - Web CAM chat - Voip

Navigare in Internet (Settima lezione) Marco Torciani. Forum - Web CAM chat - Voip Navigare in Internet (Settima lezione) Forum - Web CAM chat - Voip Unitre Pavia a.a. 2014-2015 2015 Il computer non è una macchina intelligente che aiuta le persone stupide, anzi è una macchina stupida

Dettagli

Stress-Lav. Guida all uso

Stress-Lav. Guida all uso Stress-Lav Guida all uso 1 Indice Presentazione... 3 I requisiti del sistema... 4 L'installazione del programma... 4 La protezione del programma... 4 Per iniziare... 5 Struttura delle schermate... 6 Password...

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base. Lezione 4 Reti informatiche

Modulo 1 Concetti di base. Lezione 4 Reti informatiche Modulo 1 Concetti di base Lezione 4 Reti informatiche 1 Che cos è una rete di computer? E un insieme di computer vicini o lontani che possono scambiarsi informazioni su un cavo, sulla linea telefonica,

Dettagli

1 - Installare Microsoft Live Meeting Client

1 - Installare Microsoft Live Meeting Client Ambiente di comunicazione sincrono per i ricevimenti Indice 1 - Installare Microsoft Live Meeting Client... 3 2 - Accedere al ricevimento in qualità di Studente... 4 Accesso al ricevimento... 4 3 - Attivazione

Dettagli

Le reti Sicurezza in rete

Le reti Sicurezza in rete Le reti Sicurezza in rete Tipi di reti Con il termine rete si intende un insieme di componenti, sistemi o entità interconnessi tra loro. Nell ambito dell informatica, una rete è un complesso sistema di

Dettagli

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn Presentazione Piattaforma ilearn 1 Sommario 1. Introduzione alla Piattaforma Hiteco ilearn...3 1.1. Che cos è...3 1.2. A chi è rivolta...4 1.3. Vantaggi nell utilizzo...4 2. Caratteristiche della Piattaforma

Dettagli

La rete ci cambia la vita. Le persone sono interconnesse. Nessun luogo è remoto. Reti di computer ed Internet

La rete ci cambia la vita. Le persone sono interconnesse. Nessun luogo è remoto. Reti di computer ed Internet La rete ci cambia la vita Lo sviluppo delle comunicazioni in rete ha prodotto profondi cambiamenti: Reti di computer ed Internet nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali

Dettagli

Reti di computer ed Internet

Reti di computer ed Internet Reti di computer ed Internet La rete ci cambia la vita Lo sviluppo delle comunicazioni in rete ha prodotto profondi cambiamenti: nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali

Dettagli

IIS D ORIA - PROGRAMMAZIONE per UFC INDICE DELLE UFC

IIS D ORIA - PROGRAMMAZIONE per UFC INDICE DELLE UFC INDICE DELLE UFC 1 STRUTTURA E NORMATIVE 2 IL SISTEMA OPERATIVO 3 TESTI, IPERTESTI E PRESENTAZIONI 4 LE RETI TELEMATICHE E INTERNET 5 IL FOGLIO DI CALCOLO EXCEL 6 BASI DI PROGRAMMAZIONE TIPOLOGIA VERIFICHE.

Dettagli

spiega una guida Inizia >

spiega una guida Inizia > spiega una guida Inizia > Indice Cos è? > Per chi? > Come? > da Gmail > da Google+ > da Google Chrome > da app > Cosa? > messaggi istantanei > videoconferenze > chiamate telefoniche > sms > creatività

Dettagli

Usa lo sfoglialibro su Smart Notebook

Usa lo sfoglialibro su Smart Notebook Usa lo sfoglialibro su Smart Notebook Interfaccia di Smart Notebook 2 I menu di Notebook 3 Barra degli strumenti orizzontale 4 Barra degli strumenti verticale 5 Barra degli strumenti mobili 6 I principali

Dettagli

Costruire la relazione all interno e all esterno della filiale.

Costruire la relazione all interno e all esterno della filiale. Costruire la relazione all interno e all esterno della filiale. Un ambiente di relazione Realizzare una filiale digitale significa costruire un esperienza di relazione, coerente e misurabile, che collega

Dettagli

Realizzato su richiesta dell agenzia dinamica con poco tempo a disposizione. Dettagli dell interfaccia utente

Realizzato su richiesta dell agenzia dinamica con poco tempo a disposizione. Dettagli dell interfaccia utente Realizzato su richiesta dell agenzia dinamica con poco tempo a disposizione Dettagli dell interfaccia utente L interfaccia di Data Domus è omogenea, intuitiva e mostra solo il necessario per quel particolare

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo O mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo

Dettagli

Guida Moderatori e Conduttori

Guida Moderatori e Conduttori STEP ONE: Login to OnSync Guida Moderatori e Conduttori Guida Moderat ori e Condutt ori pag. Ultimo aggiornamento 10/2012 STEP ONE: Login to OnSync Cap. I - Quick Start Guide Guida Moderat ori e Condutt

Dettagli

02 L Informatica oggi. Dott.ssa Ramona Congiu

02 L Informatica oggi. Dott.ssa Ramona Congiu 02 L Informatica oggi Dott.ssa Ramona Congiu 1 Introduzione all Informatica Dott.ssa Ramona Congiu 2 Che cos è l Informatica? Con il termine Informatica si indica l insieme dei processi e delle tecnologie

Dettagli

Progetto di Formazione in rete. La qualità della professione docente.

Progetto di Formazione in rete. La qualità della professione docente. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. GALILEI Progetto di Formazione in rete. La qualità della professione docente. ESERCITAZIONE PER L UTILIZZO DELLA WEB-INTRANET DI COLLABORAZIONE ASINCRONA SU RETE INTERNET Ing.

Dettagli

Metti il turbo all email marketing!

Metti il turbo all email marketing! Metti il turbo all email marketing! Sistema online professionale per gestire: Email marketing ed invio newsletter SMS marketing Invio massivo di fax Invio di lettere cartacee (prioritaria o raccomandata)

Dettagli

CTIconnect PRO 3.x. Manuale d uso !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Versione 01.06.2014 Versione WMS: 3.x

CTIconnect PRO 3.x. Manuale d uso !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Versione 01.06.2014 Versione WMS: 3.x CTIconnect PRO 3.x Versione 01.06.2014 Versione WMS: 3.x Manuale d uso CTIconnect PRO è l applicazione di collaboration che permette agli utenti di monitorare lo stato di presence dei propri colleghi e

Dettagli

Listino ClearOne / Spontania - Febbraio 2015 SOMMARIO

Listino ClearOne / Spontania - Febbraio 2015 SOMMARIO SOMMARIO Videoconferenza - Videoconferenza Cloud... pag. 2 Videoconferenza - Videoconferenza On-Premise... pag. 5 Pag. 1/6 Videoconferenza - Videoconferenza Cloud Piattaforma integrata di videocomunicazione,

Dettagli

GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE

GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE Università degli Studi di Bergamo Centro per le Tecnologie Didattiche e la Comunicazione GUIDA ANALITICA PER ARGOMENTI ACCESSO...2 RISORSE e ATTIVITA - Introduzione...5

Dettagli

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata Turbodoc Archiviazione Ottica Integrata Archiviazione Ottica... 3 Un nuovo modo di archiviare documenti, dei e immagini... 3 I moduli di TURBODOC... 4 Creazione dell armadio virtuale... 5 Creazione della

Dettagli

Centro Servizi e Sala Controllo

Centro Servizi e Sala Controllo Progetto SNIFF (Sensor Network Infrastructure For Factors) INFRASTRUTTURA DI SENSORI PER IL RILEVAMENTO DI INQUINANTI NELL ARIA PON RC1 [PON01_02422] Settore Ambiente e Sicurezza Comune di Crotone 1 Napoli,

Dettagli

Applicazione pedagogica degli ambienti di apprendimento

Applicazione pedagogica degli ambienti di apprendimento Applicazione pedagogica degli ambienti di apprendimento Materiale pratico della durata di un ora circa Il nuovo ambiente di apprendimento rappresenterà un cambiamento pedagogico radicale o sarà soltanto

Dettagli

CURRICOLO PER LE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INFORMATICA

CURRICOLO PER LE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INFORMATICA CURRICOLO PER LE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INFORMATICA La pervasività dell informatica e il suo essere ormai indispensabile nella vita quotidiana hanno reso necessario l

Dettagli

Le nuove tecnologie Rischi e rimedi. I RISCHI DELLA TECNOLOGIA Francesco Piccoli www.francescopiccoli.eu

Le nuove tecnologie Rischi e rimedi. I RISCHI DELLA TECNOLOGIA Francesco Piccoli www.francescopiccoli.eu Le nuove tecnologie Rischi e rimedi 1 Internet Chat e messaggeria istantanea Peer to peer Tv on-line Telefonia cellulare Sms Mms DVB-H Memorie esterne 2 I pericoli della Rete Navigare su Internet può essere

Dettagli

La gestione della presenza aumenta la produttività dei telefoni mobili

La gestione della presenza aumenta la produttività dei telefoni mobili La gestione della presenza aumenta la produttività dei telefoni mobili La tecnologia mobile per la gestione della presenza è in grado di mostrare le modifiche dello stato di raggiungibilità delle persone

Dettagli

C (eventuale) GUIDA RAPIDA SALE MULTIMEDIALI APSS - SALA RIUNIONI V.LE VERONA OPERAZIONI PRELIMINARI (ATTIVAZIONE ALLESTIMENTI DI SALA)

C (eventuale) GUIDA RAPIDA SALE MULTIMEDIALI APSS - SALA RIUNIONI V.LE VERONA OPERAZIONI PRELIMINARI (ATTIVAZIONE ALLESTIMENTI DI SALA) GUIDA RAPIDA SALE MULTIMEDIALI APSS - SALA RIUNIONI V.LE VERONA RIFERIMENTO TECNICO DI SALA: ELISABETTA SCHIATTARELLA, ELISABETTA.SCHIATTARELLA@APSS.TN.IT, 046-90464/4 FILIPPO ANGELI, FILIPPO.ANGELI@APSS.TN.IT,

Dettagli

SOCIETA DI SERVIZI AD ELEVATO CONTENUTO TECNOLOGICO NELL AREA DELL HANDICAP

SOCIETA DI SERVIZI AD ELEVATO CONTENUTO TECNOLOGICO NELL AREA DELL HANDICAP THE GRID 2 Cos è The Grid 2 È un Software per la comunicazione facilitata che che dà la possibilità di comunicare ed esprimersi a pazienti con disabilità fisiche, cognitive e/o sensoriali. Permette di

Dettagli

Reti di Telecomunicazioni 1

Reti di Telecomunicazioni 1 Reti di Telecomunicazioni 1 AA2011/12 Parte 5 Ing. Francesco Zampognaro e-mail: zampognaro@ing.uniroma2.it Lucidi Prof. Stefano Salsano 1 Ulteriori attributi e classificazione dei servizi 2 1 Attributi

Dettagli

MCA nasce per ottimizzare i tempi ed aumentare la produttività.

MCA nasce per ottimizzare i tempi ed aumentare la produttività. MCA, ossia Multimedia Collaboration APP, è la soluzione di web collaboration contributiva e interattiva realizzata da HRC per apportare nuove funzionalità nella gestione di meeting e per poter condividere

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7. Lezione 2: Comunicazioni elettroniche Uso di Outlook Express. Anno 2010/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7. Lezione 2: Comunicazioni elettroniche Uso di Outlook Express. Anno 2010/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7 Lezione 2: Comunicazioni elettroniche Uso di Outlook Express Anno 2010/2012 Syllabus 5.0 La posta elettronica (e-mail) è un servizio utilizzabile attraverso

Dettagli

Libera il tuo business UNIFIED COMMUNICATION CLOUD COMPUTING

Libera il tuo business UNIFIED COMMUNICATION CLOUD COMPUTING Libera il tuo business UNIFIED COMMUNICATION CLOUD COMPUTING 53% ottimizzazione dei costi di implementazione 48% risparmio sui costi di manutenzione 46% velocità di innovazione 30% costi adattabili in

Dettagli

Email marketing ed invio newsletter. Invio di messaggi vocali personalizzati

Email marketing ed invio newsletter. Invio di messaggi vocali personalizzati Sistema online professionale per gestire il tuo mailing Email marketing ed invio newsletter SMS marketing Invio massivo di fax Invio di lettere cartacee (prioritaria o raccomandata) Invio di messaggi vocali

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 8

Reti di Telecomunicazione Lezione 8 Reti di Telecomunicazione Lezione 8 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Livello di trasporto Programma della lezione relazione tra lo strato di trasporto e lo strato

Dettagli

Chiaramente semplice Conferenze audio in ogni minuto

Chiaramente semplice Conferenze audio in ogni minuto Chiaramente semplice Conferenze audio in ogni minuto Con il servizio di audio conferenze on-demand puoi organizzare riunioni con qualità audio cristallina in pochi secondi. Con Arkadin Anytime è possibile

Dettagli

Da cosa è composto un sistema LIM

Da cosa è composto un sistema LIM Hardware Da cosa è composto un sistema LIM Software Computer Collegamento di rete Locale Internet Hardware Proiettore Telecomando Schermo touch Penne touch Angolatura Allineamento allo schermo Orientamento

Dettagli