1: PRONOMI PERSONALI SOGGETTO (Personal pronouns - subject)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1: PRONOMI PERSONALI SOGGETTO (Personal pronouns - subject)"

Transcript

1 BEGINNER MANUAL This Manual contains twenty-four lessons that can be taught in a three or six month course. Please teach them in sequence. Each lesson contains a grammar principal, a simple activity, and a few vocabulary words. Please enhance each lesson with activities, conversation and additional vocabulary words.

2 1: PRONOMI PERSONALI SOGGETTO (Personal pronouns - subject) In Inglese va sempre espresso il soggetto dei verbi coniugati, perché, essendo la coniugazione dei verbi estremamente semplice, con poca o nessuna differenza tra una persona e l altra, se non si esprime il soggetto, non si sa a quale persona si riferisce il verbo. Il Presente Indicativo italiano del verbo lavorare è: Io lavoro Tu lavori Egli lavora Noi lavoriamo Voi lavorate Essi lavorano Se io dico semplicemente "lavoriamo" è evidente che sto parlando di "noi"; se dico "lavorano" è evidente che sto parlando di "essi", perciò non è indispensabile esprimere il soggetto. Il Simple Present inglese del verbo To work è: I work You work He works We work You work They work Se dico semplicemente "work" non so di chi sto parlando, perciò il soggetto in inglese non si può omettere. Quando manca il soggetto si deve usare il PRONOME PERSONALE corrispondente al soggetto sottinteso. I pronomi personali soggetto inglesi sono: Idea per un attività: presentati agli studenti, poi loro si possano presentare a torni INGLESE ITALIANO NOTA I Io Sempre maiuscolo, anche se non è all inizio di una frase You Tu He Egli Usato solo per il maschile riferito a persone She Ella Usato solo per il femminile riferito a persone It Esso/essa Pronome neutro, usato per animali e cose We Noi You Voi E uguale al pron. di 2 persona singolare They Essi/esse Usato per il maschile ed il femminile di persone, animali e cose. Idee per il vocabolario: I You He She It We You They Name Years Old Introduce

3 2: AGGETTIVI E PRONOMI POSSESSIVI (Possessive adjectives and pronouns) Aggettivi Possessivi Gli aggettivi possessivi sono sempre seguiti da un sostantivo: Questo è il mio libro. mio = aggettivo possessivo libro = sostantivo In italiano si concordano con il sostantivo a cui si riferiscono. Esempi: Il mio libro La mia amica I miei libri Le mie amiche In inglese sono invariabili e non sono mai preceduti dall articolo. Esempi: Il mio libro My book I miei libri My books Mia sorella My sister Le mie sorelle My sisters Pronomi Possessivi I pronomi possessivi non sono seguiti da un sostantivo, ma lo sottintendono: Questo libro è mio. Mio è un pronome possessivo: sottintende il sostantivo libro. In inglese sono invariabili e non sono mai preceduti da articolo. This book is mine These books are mine È importante distinguere i pronomi dagli aggettivi possessivi, perché in inglese hanno forme diverse. Pron. Pers. Sogg. Agg. Possessivi Pron. Possessivi I my mine you your yours he his his she her hers it its its we our ours you your yours they their theirs Gli aggettivi e pronomi possessivi di 3 persona singolare si riferiscono al possessore: His suo/sua/suoi/sue di lui, riferito a persone maschili. Esempi: Mark e suo padre Mark and his father Mark e sua madre Mark and his mother Mark e i suoi amici Mark and his friends HER / HERS suo/sua /suoi/sue di lei, riferito a persone femminili. Esempi: Susan e suo padre Susan e sua madre Susan e i suoi amici Susan and her father Susan and her mother Susan and her friends ITS riferito a cose o animali Aggettivi e Pronomi possessivi e articolo In inglese si usano gli aggettivi possessivi al posto dell articolo determinativo quando ci si riferisce a parti del corpo. Esempi: Mi lavo le mani--> Lavo le mie mani --> I wash my hands. Gli taglio i capelli--> Taglio i suoi capelli--> I cut his hair. In inglese l articolo che si sottintende davanti ad aggettivi e pronomi possessivi è sempre l articolo determinativo THE. Esempio: My friend --> (the) my friend --> il mio amico. Se voglio dire un mio amico, non posso far precedere l aggettivo possessivo dall articolo A, perché nessun articolo può mai precedere aggettivi e pronomi possessivi, né posso dire semplicemente my friend perché l articolo sottinteso è THE. Perciò devo ricorrere ad una costruzione alternativa: Un mio amico Un amico dei miei --> A friend of mine --> Marta e un suo amico --> Marta e un amico dei suoi --> Martha and a friend of hers. Idea per un attivita: Prendi un ogetto a caso, e dallo a qualcuno. Chiedi a uno degli studenti di speigare a chi appartiene l ogetto Idee per il vocabolario: My Mine Your Yours His Her Hers Its Our Ours Your Yours Their Theirs Book

4 3: ARTICOLI DETERMINATIVO (Definite article) The Articolo determinativo inglese, che corrisponde agli articoli italiani: il, lo, la, i, gli, le, l The resta invariato, a prescindere dal genere e dal numero del sostantivo che accompagna. Esempi: Il ragazzo The boy I ragazzi The boys La ragazza The girl Le ragazze The girls The viene pronunciato "the" (dhë) quando la parola che segue inizia per consonante o per acca aspirata*. Esempi: The book The house Viene invece pronunciato "thi" (dhi) quando la parola che segue inizia per vocale o per acca muta*. Esempi: The apple The hour L articolo THE non si usa: L articolo THE, invece, si usa: * Nota importante In Inglese l h all inizio della parola può essere: REGOLA ITALIANO INGLESE Davanti ai nomi propri di nazione. La Francia L Inghilterra France England Davanti ad aggettivi e pronomi possessivi. Il mio libro È il mio My book It is mine Davanti ai titoli di cortesia o titoli nobiliari. Il signor Brown Il Dottor Smith Mr Brown Dr Smith Davanti a sostantivi che indicano una categoria generica di cose, animali o persone. La regina Elisabetta I cani abbaiano Mi piacciono le caramelle Queen Elizabeth Dogs bark I like sweets. Davanti agli aggettivi che indicano una lingua. Il cinese è difficile da imparare. Chinese is difficult to learn. Davanti a giochi e sport. Mi piacciono gli scacchi. I like chess. Davanti ai pasti in La cena è alle 7. Dinner is at 7 o clock. generale. Davanti al sostantivo television. Guardo la televisione dopo cena. I watch television after dinner. REGOLA ITALIANO INGLESE Davanti ai nomi di nazione espressi da nome comune. Davanti ai nomi di monti o catene montuose. Davanti ai nomi di fiumi e laghi. Gli USA (The United States of America) dove la parola States, stati, è un nome comune. Le Alpi Il Tamigi a) ASPIRATA, viene pronunciata "soffiando" sulla vocale che segue. Esempio: house, horse, hot The USA The Alps The Thames b) MUTA, non la si sente, per cui ai fini della fonetica è come se la parola iniziasse per la vocale che segue. Esempio: hour, honest, honour, heir INDETERMINATIVO (Indefinite article) A / AN Articolo indeterminativo singolare inglese, che corrisponde agli articoli italiani: un, uno, una, un. Resta invariato, a prescindere dal genere del sostantivo che lo accompagna. Esempio: Un ragazzo A boy Una ragazza A girl A Si usa quando la parola che segue inizia per consonante, per acca aspirata*, o per il suono "iu", dato dalla U o dal dittongo EU Esempio: INGLESE A book A house A university student A European country ITALIANO Un libro Una casa Uno studente universitario Un paese europeo AN Si usa quando la parola che segue inizia per vocale o per acca muta*. Esempio: INGLESE ITALIANO

5 An orange Un arancia An hour Un ora * NOTA In Inglese l h all inizio della parola può essere: a) ASPIRATA, viene pronunciata "soffiando" sulla vocale che segue. Esempio: house, horse, hot b) MUTA, non la si sente, per cui ai fini della fonetica è come se la parola iniziasse per la vocale che segue. Esempio: hour, honest, honour Idea per un attivita: Scrivi due phrase semplici sulla lavagna come un modello, uno con un articolo determinativo, e l altro con un articolo indeterminativo. Poi seguendo il modello, chiedi agli studenti di formare due frasi usando le parole di vocabolario. Idee per il vocabolario: House Boy Girl Man Woman Child Chalk Chalkboard Pen Paper Door Prayer

6 4: PRONOMI INTERROGATIVI In inglese In italiano Esempio e note Who? Chi? Utilizzato per le persone Who is that girl? (Chi è quella ragazza?) Whose? Di chi? Quando si chiede "Di chi è?" sono possibili due costruzioni: a.whose book is this? b.whose is this book? (Di chi è questo libro?) What? a.che cosa? b.quale? a.what are you doing? (Che cosa stai facendo?) b. What car do you like? (Quale automobile ti piace? tra tutte le possibili automobili) What è usato con il significato di quale quando si propone una scelta tra un numero indefinito di cose. Which? Quale? Which si usa per chiedere quale, quando la scelta è tra un numero definito di cose o persone. Esempio: Stiamo passando davanti alla vetrina di un concessionario di auto. Ti chiedo: Which car do you like? (Quale automobile ti piace? di quelle che vedi nella vetrina) How? a.come? b.quanto? a.how are you? (Come stai?) b.how tall are you? (Quanto sei alto?) How significa quanto quando è seguito da aggettivo o da avverbio (tall = alto, aggettivo). What is like? Com'è? Si usa questa espressione quando si chiede di descrivere qualcosa o qualcuno. What is your new car like? (Com'è la tua nuova auto?) What's the weather like? (Com'è il tempo? >>>Che tempo fa? Where? Dove? Where is George? (Dov'è George?) When? Quando? When did you meet him? (Quando lo hai conosciuto?) How long? Da quanto tempo? In frasi con how long il verbo si mette al Present Perfect. How long have you known him? (Da quanto tempo lo conosci?) Why? Perché? Why don't you look for a better job? (Perché non cerchi un lavoro migliore?) Nota: nelle risposte si usa because: Because I love my job. (Perché amo il mio lavoro) Idea per un attivita: Poni delle domande agli studenti, poi loro possono porrerti delle domande. Idee per il vocabolario: Who Whose What Which When How Why How long Where What is like

7 5: PLURALE DEI SOSTANTIVI (Plural of nouns) Il plurale dei sostantivi inglesi si ottiene aggiungendo una s al sostantivo singolare. Esempio: SINGOLARE book apple boy PLURALE books apples boys La s è pronunciata /s/ dopo i suoni p, k, f. In tutti gli altri casi è pronunciata /z/. Alcuni casi particolari: REGOLA SINGOLARE PLURALE I sostantivi che terminano per: -s, -ss, -ch, -sh, -x, -o aggiungono es bus match box buses matches boxes I sostantivi che terminano per -o preceduta da vocale, le parole abbreviate che terminano per -o e le parole straniere che terminano per -o, aggiungono normalmente -s: I sostantivi che terminano per -y preceduta da consonante cambiano la y in i ed aggiungono -es.: Alcuni sostantivi che terminano per: -f e -fe fanno il plurale in -ves Plurali irregolari: Alcuni sostantivi che sono stati presi direttamente dal Greco o dal Latino, seguono le regole latine e greche per la formazione del plurale: Anche le sigle* possono essere messe al plurale: Anche i cognomi possono essere messi al plurale: potato video photo piano baby calf (vitello) leaf (foglia) half (metà) knife (coltello) life (vita) loaf (pagnotta) self (sé) shelf (scaffale) thief (ladro) wife (moglie) wolf (lupo) man (uomo) woman (donna) child (bambino) mouse (topo) ox (bue) fish (pesce) sheep (pecora) deer (cervo) foot (piede) tooth (dente) goose (anatra) person (persona) crisis (crisi) oasis (oasi) phenomenon (fenomeno) datum (dato) VIP UFO Mrs Anderson potatoes videos photos (abbreviazione di photograph) pianos babies calves leaves halves knives lives loaves selves shelves thieves wives wolves men women children mice oxen fish sheep deer feet teeth geese people crises oases phenomena data VIPs UFOs The Andersons (gli Anderson, la famiglia Anderson) *NOTA - Le sigle si leggono lettera per lettera, non come parola unica. La s del plurale si aggiunge all ultima lettera Idea per un attivita: Chiedi agli studenti Do you have a pen? dovrebbero rispondere I have two pens e cosi via seguendo questo modello. Idee per il vocabolario: Bus Box Potatoe Baby - babies Leaf - leaves Knife - knives Person-people Foot-feet Child-children

8 6: I DIMOSTRATIVI This is my friend Mike. Look at that picture! In italiano In inglese questo/questa this questi/queste these quello/quella that quelli/quelle those I dimostrativi possono accompagnare un sostantivo oppure essere usati da soli. Esempio Guarda quel quadro! Look at that picture! In questa frase il dimostrativo that accompagna il sostantivo picture. Questo è il mio amico Mike. This is my friend Mike. In questa frase il dimostrativo this non accompagna un sostantivo, ma lo sottintende (this boy/man). Se non si vuole ripetere un sostantivo che è stato appena espresso, lo si può sostituire con one al singolare ones al plurale. Al plurale, tuttavia, si preferisce utilizzare il solo dimostrativo. Esempio Questa è la mia casa, quella (casa) è di John. This is my house, that one is John s. Questi libri sono i miei, quelli (= quei libri) sono di John. These books are mine, those (ones) are John s. Usi particolari dei dimostrativi Oltre che per indicare qualcosa o qualcuno, i dimostrativi si usano in inglese anche nelle seguenti circostanze. Circostanza Si usa this per presentare qualcuno in modo informale. Si usa this is e that is al telefono. This è riferito a chi parla e lo si usa per presentarsi. That è riferito all interlocutore ed è solitamente utilizzato per chiedere se si sta parlando con la persona che si cerca. Si usa that per indicare ciò che qualcuno ha appena detto o che è appena successo. Nel linguaggio corrente informale un dimostrativo può accompagnare un aggettivo, assumendo quindi significato avverbiale. Si possono utilizzare i dimostrativi al posto del soggetto it per enfatizzare ciò che si sta dicendo. Esempio John, this is Mike. John, ti presento Mike. Hello, this is Mike! Pronto, sono Mike! Hello, is that Susan? Pronto, parlo con Susan? Hello, is that you, Susan? Pronto, sei tu Susan? Yes, that s right! Si, giusto! That is / that is to say Cioè That was a great party! E stata proprio una bella festa! It's this small. E piccolo così. It's that easy. E così semplice/ E tutto qui. But that s wrong! Ma è sbagliato! Un idea per l attivita : Fate 5 frasi usando I dimostrativi chiascuno, poi ogni studente puo condiverne alcune ad alta voce. L idea per il vocabulario: Prize Gift Calendar Date Day Month Year Leapyear New Years Christmas Easter Mother s Day

9 7: TO BE - SIMPLE PRESENT A differenza degli altri verbi Inglesi il cui uso del Simple Present non coincide sempre con il Presente Indicativo italiano, il Simple Present del verbo To be traduce generalmente il Presente Indicativo italiano del verbo essere. Forma affermativa Forme estese I am you are He is She is It is We are You are They are Forme contratte I m You re He is She s It s We re You re They re Le forme interrogative e negative del verbo To be fungono da modello per tutti gli ausiliari inglesi che formano le loro forme interrogative e negative allo stesso modo. Forma interrogativa Si inverte la posizione del soggetto rispetto al verbo, perciò il soggetto segue il verbo. Forma negativa Il S. Present di To Be è seguito dalla negazione NOT. Forma affermativa Forma interrogativa I am Am I...? you are Are you...? He is Is he...? She is Is she...? It is Is it...? We are Are we...? You are Are you...? They are Are they...? Forma affermativa Forma negativa Contrazioni I am I am not You are You are not You aren t He is He is not He isn t She is She is not She isn t It is It is not It isn t We are We are not We aren t You are You are not You aren t They are They are not They aren t Uso delle forme estese Le forme estese sia affermative che negative si usano: 1. Nell inglese scritto formale, per esempio una lettera formale. 2. Nell inglese parlato, quando si vuole mettere in particolare evidenza ciò che si sta dicendo. Infatti nelle forme estese il tono della voce cade sia sul soggetto che sulla prima vocale del verbo, in questo modo la frase risulta ben scandita. Uso delle forme contratte Le forme contratte affermative e negative si usano: 1. Nell inglese scritto informale, per esempio una lettera ad un amico. Anche l inglese giornalistico o letterario è spesso informale. 2. Nell inglese parlato corrente. Il tono della voce nelle forme contratte cade sul soggetto, il verbo "scivola via", per cui la frase risulta molto scorrevole. Un idea per l attivita : Dite ad alta voce 3 cose usando la forma affermativa. Dite 3 usando la forma negativa. L idea per il vocabulario: Winter Fall Summer Spring Dinner Lunch Breakfast Stubborn Grumpy School

10 8: THERE IS - THERE ARE There is C è There are Ci sono In queste espressioni THERE, pur non essendo grammaticalmente il soggetto* del verbo to be (è un avverbio di luogo = lì), si comporta come se fosse il soggetto. Forma Costruzione Esempio Forma affermativa There is (there's) There are There is a book on the desk. (C'è un libro sulla scrivania.) There are some books on the desk. Forma negativa Forma interrogativa Short answers (risposte brevi) There is not (there isn t) There are not (there aren t) Is there? Are there? Yes, there is/are No, there isn't/aren't La stessa costruzione può essere utilizzata anche per gli altri tempi del verbo to be: Tempo verbale Costruzione Esempio Simple Past There was/were There was/were not Was/Were there? Present Perfect Futuro There have/has been There have/has not been Have/Has there been? There will be There will not be (there won't be) Will there be? (Ci sono dei libri sulla scrivania.) There isn't any snow. (Non c'è neve.) There aren't any students in the classroom. (Non ci sono studenti nell'aula.) Is there anybody at home? (C'è qualcuno in casa?) Are there any letters for Mark? (Ci sono lettere per Mark?) Is there a good restaurant near here? (C'è un buon ristorante qui vicino?) Yes, there is. No, there isn't. There was a good film on TV last night. (C'era un bel film alla televisione ieri sera.) There has been a storm here. (C'è stata una tempesta qui.) There will be a lot of people at Mark's party tomorrow. (Ci saranno molte persone alla festa di Mark domani.) *Nota Il soggetto della frase è il nome che segue il verbo essere, infatti il verbo viene messo al singolare o al plurale a seconda che il sostantivo che lo segue sia singolare o plurale. Un idea per l attivita : Identificate 5 cose nella stanza ad alta voce. Ogni studente dovra usare uno di questi ogetti in una frase completa. Idee per il vocabulario. Letter Stamp Envelope Girlfriend Boyfriend Pencil Pen Eraser Paperclip Battery Back-pack

11 9: PREMESSA SULL USO DEI TEMPI VERBALI INGLESI L uso dei tempi verbali inglesi non corrisponde sempre all uso dei tempi italiani. In altre parole non si può tradurre un verbo utilizzando il tempo inglese corrispondente a quello italiano. Ogni tempo verbale inglese ha un suo uso molto specifico, perciò di fronte ad un verbo italiano non bisogna chiedersi "che tempo verbale è?", ma piuttosto: "Con quale significato questo verbo è utilizzato in questa frase?" Per esempio, la frase "Che cosa fai?" può essere usata in due contesti diversi: CONTESTO - Che cosa fai? (in questo momento) - Scrivo ad un amico. - Che cosa fai? (di lavoro) - Faccio il panettiere. INGLESE What are you doing? What do you do? In entrambe le frasi c è lo stesso verbo (fare) nello stesso tempo italiano (presente indicativo), ma in inglese si usano due tempi diversi perché il contesto è diverso nelle due frasi. Anche nelle due frasi seguenti si usa lo stesso verbo italiano (leggere) nello stesso tempo verbale (passato prossimo), ma in inglese vengono utilizzati due tempi diversi. CONTESTO Ho letto quel libro. Ho letto quel libro l estate scorsa. INGLESE I ve read that book. I read that book last summer. La coniugazione dei tempi verbali inglesi è molto semplice, ma occorre fare molta attenzione ad usarli in modo corretto. Per esprimersi correttamente in Inglese non si può tradurre direttamente dall Italiano, occorre ragionare "all Inglese". Per questo motivo, nel corso della trattazione sistematica dei singoli tempi verrà dato ampio spazio all uso del tempo verbale in oggetto. Un idea per l attivita : Chiedi agli studenti what are you doing opure what do you do? Idee per il vocabulario: Work Learn Do Farm Read Make Eat Talk Study Teach

12 10: SIMPLE PRESENT Quando si usa Il Simple Present è il tempo verbale inglese che esprime il concetto generale di un azione che, pur svolgendosi nel presente, non è limitata al momento in cui si sta parlando. Lo si deve usare per esprimere un azione presente quando si verifica almeno una delle seguenti circostanze. 1. L azione esprime un fatto permanente, cioè qualcosa che è generalmente sempre vera. Esempio Note Vivo in Italia I live in Italy Non vivo in Italia solo nel momento in cui sto parlando, è una situazione stabile della mia vita. Lavoro in una banca I work in a bank E' il mio lavoro stabile. Parlo l'inglese I speak English Sono sempre in grado di parlare Inglese. 2. Il verbo esprime un azione ricorrente, che viene cioè ripetuta con una certa frequenza, espressa nella frase o nel contesto da un espressione di tempo del tipo: in the morning in the afternoon in the evening at night every day every Monday on Mondays at weekends/at the weekend once a week twice a month three times a year al mattino al pomeriggio alla sera di notte ogni giorno / tutti i giorni tutti i lunedì (Nota: every + sostantivo singolare) tutti i lunedì nei fine settimana una volta alla settimana due volte al mese tre volte all anno Posizione delle espressioni di tempo In inglese le espressioni di tempo vanno messe all inizio o alla fine della frase. Esempio: Vado al cinema TUTTI I SABATI con i miei amici. a) ON SATURDAYS I go to the cinema with my friends. b) I go to the cinema with my friends ON SATURDAYS. Nelle frasi interrogative e negative vanno messe sempre alla fine della frase. Esempio: Do you go to the cinema ON SATURDAYS? I don t often go to the cinema ON SATURDAYS. 3. Nella frase al presente c è un avverbio di frequenza. Gli avverbi di frequenza sono quegli avverbi di tempo che rispondono alla domanda "quanto spesso?" I principali avverbi di frequenza inglesi sono: always often usually sometimes seldom rarely hardly ever never ever sempre spesso di solito qualche volta ogni tanto raramente quasi mai (vuole sempre il verbo nella forma affermativa) mai (vuole sempre il verbo nella forma affermativa) mai (nelle frasi interrogative) Posizione dell'avverbio di frequenza: Gli avverbi di frequenza vanno messi tra soggetto e verbo. Es. Mark OFTEN works at home. Nella forma interrogativa l avverbio di frequenza rimane tra soggetto e verbo. Es. Does Mark OFTEN work at home? Nella forma negativa l avverbio di frequenza va tra ausiliare e verbo. Es. Mark doesn t OFTEN work at home. Quando il verbo della frase è un ausiliare, l avverbio di frequenza segue l ausiliare. Es. Mark is OFTEN tired. (Il verbo to be è un ausiliare) 4. Si usa il Simple Present per esprimere il presente di alcuni verbi inglesi che non vengono utilizzati al Present Continuous, anche se si tratta di azioni limitate al momento in cui si parla. I principali verbi che non vengono utilizzati nei tempi progressivi sono: To want (volere) To like (piacere) I verbi che indicano sentimenti (to love, amare - to hate, odiare ecc )

13 I verbi di percezione (to hear, udire - to see, vedere ecc ) I verbi che indicano attività intellettuale (to know, sapere - to understand, capire ecc ) I verbi che indicano possesso (to have, avere - to own, possedere) Perciò se devo dire: "Voglio un gelato" non potendo utilizzare il Present Continuous con il verbo to want, devo usare il Simple Present anche se il gelato lo voglio in questo momento: "I want an ice-cream" Come si costruisce Forma affermativa: Il Simple present è un tempo semplice, cioè non si avvale di nessun ausiliare nella forma affermativa. Il soggetto, che va sempre espresso, è seguito dalla forma base del verbo. (forma base = infinito senza to >>vedi paradigma dei verbi inglesi) Alla 3 persona singolare si aggiunge una s alla forma base, nelle altre persone il verbo resta invariato. Forma negativa e interrogativa: Essendo il Simple Present un tempo semplice, i verbi non-ausiliari hanno bisogno dell aiuto di un ausiliare. Si usa il verbo TO DO che perde il suo significato di "fare" e serve solo ad aiutare il verbo della frase ad assumere la forma interrogativa e negativa. (Vedi generalità sulle forme interrogative e negative) Forma Costruzione Esempio forma affermativa SOGGETTO + FORMA BASE (+ s alla 3 persona sing.) I work you work he/she/it works we work you work they work forma negativa SOGGETTO + DO / DOES + NOT + FORMA BASE I do not work (I don t work) He does not work (He doesn t work) DO NOT = DON'T DOES NOT = DOESN'T forma interrogativa DO/DOES+SOGGETTO+FORMA BASE Where do you work? Where does he work? Eccezioni alla 3 persona singolare Poiché l'unica variabile del Simple Present è la terza persona singolare, le uniche eccezioni riguardano la terza persona singolare. Regola I verbi che terminano per -ss, -sh, -ch, -x, -o aggiungono -es I verbi che terminano per -y preceduta da consonante, cambiano la -y in i e aggiungono -es. Ciò non accade quando la -y è preceduta da vocale. I verbi modali (can - may - must) restano invariati Il verbo to have (avere) diventa has Esempio to kiss (baciare)>> kisses to watch (guardare)>> watches to go (andare)>> goes to relax (rilassarsi)>> relaxes to study (studiare)>> studies to play (giocare)>> plays I can swim >>He can swim I have a new car >> He has a new car Un idea per l attivita : Scrivete 5 verbi ciascuno i per descrivere quello che fate per lavoro, poi ogni studente dovra dire almeno una delle frasi. Idee per il vocabulario: Chair to kiss to watch Couch to go to relax Closet to study to swim Carpet to play

14 11: TO LIKE Il verbo to like (piacere) si costruisce in inglese nel seguente modo. La persona a cui piace qualcosa o qualcuno è il soggetto di like, ciò che piace è il complemento oggetto. <A Susan piacciono le torte al cioccolato.> Susan: in inglese è il soggetto di like. Le torte al cioccolato è il complemento oggetto. Susan likes chocolate cakes. Like + verbo Quando il verbo to like è seguito da un altro verbo, questo in italiano viene messo all infinito. In inglese può essere messo nella ing form oppure all Infinito, a seconda della circostanza. c.viene messo nella ing form quando esprime un azione in generale. Solitamente quando l infinito italiano potrebbe essere sostituito da un sostantivo. <Mi piace ballare.> Mi piace ballare in generale >>>mi piace il ballo. I like dancing. <Mi piace leggere libri gialli.> Anche se specifico che tipo di libri mi piace leggere, si tratta sempre di un azione generica >>> mi piace la lettura di libri gialli. I like reading detective stories. d.se il verbo esprime un azione che avviene in una circostanza particolare, si preferisce utilizzare l infinito (con to). <Mi piace ballare il rock and roll il sabato sera con i miei amici.> Mi piace ballare, purché sia in quella particolare circostanza. I like to dance rock and roll with my friends on Saturday nights. Mi piace leggere un libro giallo prima di andare a letto. I like to read a detective story before going to bed. Si usa l infinito anche quando vogliamo esprimere qualche cosa che non necessariamente ci piace fare, ma che facciamo perché lo riteniamo giusto. I like to go to the dentist twice a year. Mi piace andare dal dentista due volte all anno >>> ci vado perché ritengo che sia opportuno. I like going to the dentist. Mi piace andare dal dentista >>>lo ritengo piacevole. Would like Il condizionale di like è utilizzato nel significato di vorrei ed è sempre seguito dall infinito con to. E seguito dall infinito passato quando si vuole esprimere rimpianto. Vorrei aiutarlo. I would like to help him. Vorrei averlo aiutato (ma non l ho fatto). I would like to have helped him. Quanto ti piace? Per esprimere quanto ci piace fare qualcosa, si possono utilizzare i seguenti verbi, elencati in ordine di intensità, dal più negativo al più positivo. To hate In inglese Can t bear / can t stand To dislike To mind To quite like To like To really like To enjoy To love In italiano Odiare Il verbo to hate è usato più frequentemente di quanto non venga utilizzato l italiano odiare. I hate pizza. Non mi piace affatto la pizza. Non sopportare Non piacere Importare Utilizzato in forma negativa, I don t mind, significa non mi dispiace. I don t mind working at night. Non mi dispiace lavorare di notte. Piacere abbastanza Piacere Piacere molto Piacere, riferito ad una situazione in cui si sta bene. I really enjoyed the party. Mi è veramente piaciuta la festa. Amare Il verbo to love è usato più frequentemente di quanto non venga usato amare in italiano. I love chocolate! Mi piace moltissimo il cioccolato! Nota I verbi To love, to hate, can t bear possono essere seguiti sia dalla ing form che dall infinito. I verbi to enjoy, to dislike, to mind e can t stand sono sempre seguiti dalla ing form. Un idea per l attivita: Gli studenti possono scegliere un collega, e poi, a torni, dovrebbero parlare delle cose che a loro piaciono, e non piaciono. Idee per il vocabulario: Chocolate Party Pizza Paper Scissors House Cat Dog Ball Ice Cream Cake Balloon 12: TO DO - TO MAKE

15 Make - made made She is making a cake. What are you doing? Sia to do che to make significano fare, ma vengono usati in circostanze diverse. Quando si usa To make significa fare nel senso di produrre, creare, preparare. To be made from Essere fatto con (a partire da) To be made of Essere fatto di Si usa to make nelle seguenti espressioni: To make a mistake: fare un errore To make a phone call: fare una telefonata To make a difference: fare differenza To make friends: farsi degli amici To make money: fare soldi To make a decision: prendere una decisione To make an effort: fare uno sforzo Far fare qualcosa a qualcuno: To make someone do something Nota: si utilizza anche la costruzione passiva, in cui la persona a cui si fa fare qualcosa diventa soggetto e il verbo che segue va all'infinito (cioè con il to), anziché nella Forma Base (senza to). Esempio She's making a cake. (Sta facendo una torta.) She's making breakfast. (Sta preparando la colazione.) Made in Germany (Fabbricato/prodotto in Germania) Wine is made from grapes. (Il vino è fatto con l'uva.) That skirt is made of cotton. (Quella gonna è di cotone.) You make too many mistakes. (Fai troppi errori.) It doesn't make any difference. (Non fa alcuna differenza.) I made a lot of friends last summer. (Mi sono fatto molti amici l'estate scorsa.) I can't make a decision. (Non riesco a prendere una decisione.) The teacher made me read that book. (L'insegnante mi fece leggere quel libro.) Forma passiva: I was made to read that book. (Mi è stato fatto leggere quel libro.) He made her cry. (Egli la fece piangere.) Un idea per l attivita: Scrivi sulla lavagna delle frasi in italiano col verbo fare poi ad alta voce, gli studenti dovrebbero traddure le frasi in Inglese. Idee per vocabulario: Exercise Shopping Homework Cleaning Do - did done to dance Kitchen Spoon Fork Knife Knight Night Kite Quando si usa To do significa fare in generale, senza specificare esattamente di che cosa si tratta. Si usa to do quando si parla del lavoro, degli studi, di un compito specifico che si svolge. Si usa to do per gli sport praticati senza l uso della palla, espressi da un sostantivo. Si usa to do nelle seguenti espressioni: To do an exercise: fare un esercizio To do someone a favour: fare un favore a qualcuno To do one's best: fare del proprio meglio To do the shopping: fare la spesa To do the homework: fare i compiti To do the washing up: lavare i piatti To do the cleaning: fare le pulizie Si usa do/does/did come ausiliare delle forme interrogative e negative dei verbi non ausiliari al Simple Present, al Simple Past e all'imperativo. Lo si può usare anche in frasi affermative, in questo caso ha lo scopo di enfatizzare ciò che si sta dicendo. Esempio What are you doing tonight? (Che cosa fai questa sera?) What do you do? (Che lavoro fai?) I'm doing a research on this subject. (Sto facendo una ricerca su questo argomento.) I must do the ironing. (Devo stirare.) I do aerobics. (Faccio/ pratico l aerobica.) Could you do me a favour? (Potresti farmi un favore?) You should do your best. (Dovresti fare del tuo meglio.) I have a lot of homework to do. (Ho molti compiti da fare.) Can you do the washing up? (Puoi lavare i piatti?) Do you like dancing? (Ti piace ballare?) I don't like dancing. (Non mi piace ballare) I didn't go to the party last night. (Non sono andato alla festa ieri sera.) You don't speak German, do you? (Non parli tedesco, vero?) Yes, I do speak German! (Ma si, parlo tedesco! Do usato come ausiliare in frase affermativa rafforza ciò che si sta dicendo.) 13: TO TELL - TO SAY Sia to tell che to say significano dire, ma vengono usati in modo diverso.

16 Tell - told told Raccontare Significato Dire, quando viene espressa la persona a cui si parla. Si costruisce nel seguente modo: Dire qualcosa a qualcuno To tell someone something (La costruzione to tell something to someone è corretta ma meno comune.) Alcune espressioni idiomatiche di uso quotidiano: Tell me: dimmi, come introduzione di una frase più lunga I told you so: te l'avevo detto I tell you: credimi, te lo dico io I told you a thousand times: te l'ho già detto un'infinità di volte Si usa il verbo to tell nelle seguenti espressioni, anche se non viene espressa la persona a cui si parla: To tell the time: dire/leggere l'ora To tell a lie:dire una bugia To tell the truth: dire la verità To tell off: sgridare To tell the difference: dire la differenza Esempio To tell a story (Raccontare una storia) To tell a joke (Raccontare una barzelletta) Mark told his friend he was tired. (Mark disse al suo amico che era stanco.) So, tell me, what did he say? (Allora, dimmi, che cosa ha detto?) Go ahead, tell me! (Dai, dimmi tutto!) I tell you, that guy is crazy! (Credimi, quello è matto!) He can't tell the time yet. (Non sa ancora leggere l'ora.) Don't tell lies! (Non dire bugie!) Tell me the truth. (Dimmi la verità.) He told the child off. (Sgridò il bambino.) I can't tell the difference between the two versions. (Non so dire la differenza fra le due versioni.) Say - said said Significato Dire, quando non è espressa la persona a cui si parla. Se viene espressa la persona a cui si parla, questa è preceduta dalla preposizione to. (In questo caso, tuttavia, si preferisce usare to tell.) Si usa to say nelle seguenti espressioni: To say hello/goodbye: salutare To say yes/no: dire di si/no That is to say: cioè To say sorry: chiedere scusa Esempio He said he was tired. (Disse che era stanco.) What did you say to him?/what did you tell him? (Che cosa gli hai detto?) He left without saying goodbye. (Se ne andò senza salutare) She said yes. (Disse di si.) Costruzione passiva di to say e to tell To say e to tell possono essere utilizzati in una costruzione passiva in cui la persona a cui viene detto qualcosa o la persona di cui si parla è il soggetto della frase. Questa costruzione consente di evitare le frasi impersonali e le frasi in cui manca un soggetto concreto (in inglese è sempre preferibile scegliere le costruzioni in cui è presente un soggetto concreto). Si dice che lei sia una bravissima insegnante. Si dice è una costruzione impersonale, perché manca un soggetto concreto (chi lo dice?). In inglese si può usare la costruzione passiva del verbo to say, in cui il soggetto è la persona di cui si parla: She is said to be a very good teacher. Mi dissero di aspettare. In questa frase manca un soggetto concreto (chi me lo ha detto?). In inglese si può utilizzare la costruzione passiva del verbo to tell, in cui io diventa soggetto: I was told to wait. Un idea per l attivita : Ogni studente dovrebbe trovare un collega, e usare il verbo to say in 5 frasi diverse. Idee per il vocabulario: Tired Difficult to change Office Bed Bathroom to knock Easy Door to ring to answer

17 14 TO BE - SIMPLE PAST A differenza di tutti gli altri verbi inglesi che, al Simple Past, utilizzano la stessa forma per tutte le persone, il verbo to be ha due forme per il Simple Past: WAS e WERE. Forma affermativa Forma negativa Forma interrogativa I was you were he-she-it was we were you were they were I was not you were not he-she-it was not we were not you were not they were not was I? were you? was he-she-it? were we? were you? were they? Nella forma negativa si utilizzano frequentemente le seguenti contrazioni: WAS NOT WASN'T WERE NOT WEREN'T Nota: Si utilizzano le forme contratte nell'inglese parlato corrente e nell'inglese scritto informale. Un idea per l attivita: Descrivi agli studenti come eri quando avevi dieci anni, poi scegli alcuni degli studenti per fare lo stesso. Idee per il vocabulario: Bat (baseball, animal) Pitcher Game Race Car Van Flower to cut to fold Straight

18 15: SIMPLE PAST Quando si usa Il Simple Past è il tempo verbale inglese che esprime il concetto generale di un azione che si è svolta nel passato e non ha più nessun rapporto con il presente. Per poter mettere un verbo al S. Past devono verificarsi contemporaneamente tre condizioni. 1. L azione deve essersi svolta nel passato ed essere finita nel momento in cui si parla. 2. Il tempo in cui l azione si è svolta deve essere espresso nella frase o nel contesto. Ho visto quel film. 3. Il tempo espresso deve essere passato e finito mentre si parla. Ho visto quel film questa settimana L azione di vedere il film è passata e finita, perché in questo momento non lo sto più guardando, ma il tempo in cui si è svolta non è espresso: non dico quando ho visto il film. Perciò il verbo "vedere" non può essere messo al S. Past in inglese. Il tempo è espresso, questa settimana, ma la settimana non è ancora finita, perciò non posso usare il S. Past. Ho visto quel film la settimana scorsa L azione è passata (1 condizione). Il tempo è espresso (2 condizione). Il tempo espresso è finito (3 condizione). >>> Devo mettere il verbo al S. Past. I saw that movie last week. Le espressioni di tempo che collocano l azione in un momento definito del passato possono essere di diverso tipo. Come si costruisce Il S. Past, nella forma affermativa, è un tempo semplice, che è dato dalla seconda voce del paradigma ed è uguale per tutte le persone. Infinito italiano Paradigma inglese Lavorare work - worked - worked Andare go - went - gone Per i verbi regolari il S. Past si ottiene aggiungendo -ED alla forma base del verbo, tenendo presente quanto segue. Regola Forma Base Simple Past I verbi regolari aggiungono ed alla forma base work (lavorare) walk (camminare) worked walked I verbi che terminano per -e smile (sorridere) smiled aggiungono solo la d I verbi che terminano per -y cry (piangere) cried preceduta da consonante, cambiano la y in i e aggiungono es. I verbi che terminano per una sola consonante preceduta da una admit (ammettere) stop (fermarsi) admitted stopped vocale accentata raddoppiano la consonante finale. I verbi che terminano per -l preceduta da una sola vocale raddoppiano sempre la l. travel (viaggiare) travelled Per i verbi irregolari il paradigma è dato dal dizionario, e bisogna impararlo a memoria (vedi paradigma dei verbi irregolari). Esempio: Infinito italiano Paradigma inglese essere be - was - been andare go - went - gone correre run - ran - run avere have - had - had Essendo un tempo semplice, il S. Past dei verbi non-ausiliari ha bisogno dell aiuto di un ausiliare per fare le forme interrogative e negative. Si usa l ausiliare DID, in presenza del quale il verbo dalla frase resta invariato nella sua forma base. Forma Costruzione Esempio Forma affermativa SOGGETTO + 2 VOCE DEL PARADIGMA I worked you worked he / she / it worked we worked you worked they worked Forma interrogativa DID + SOGGETTO + FORMA BASE Did you work last night? (Hai lavorato ieri sera?) Nota : Forma negativa SOGG. + DID + NOT + FORMA BASE DID NOT>>>DIDN T Ieri mattina Ieri pomeriggio Ieri sera Ieri notte / sera tardi Yesterday morning Yesterday afternoon Yesterday evening Last night I didn t work last night (Non ho lavorato ieri sera) Un idea per l attivita: Spieghi agli studenti cio che hai fatto ieri, usando il simple past poi scegli alcuni studenti per fare lo stesso. Idee per il vocabulario: Without All Thing That Late Later Poco Meno More Never Ever Because

19 16: PRONOMI RELATIVI Tipo di Pronome Riferito a soggetto complemento possessivo relativo 1) Defining persona who / that who / whom / that whose può essere sottinteso cosa which / that which / that whose / of which può essere sottinteso 2) Non defining persona who who / whom whose cosa which which whose / of which Per esprimere correttamente un pronome relativo in inglese, occorre porsi tre domande: Si riferisce ad una persona o ad una cosa? Che ruolo ha nella frase? E un pronome relativo defining o non defining? Pronome relativo riferito a persona o cosa? Il pronome relativo si riferisce sempre alla parola che lo precede immediatamente. Questa può indicare una persona o una cosa. <Ti è piaciuto il libro che ti ho prestato?> Che: pronome relativo riferito a libro, cioè ad una cosa. <Il bambino che gioca con la palla è il mio fratellino.> Che: pronome relativo riferito a bambino, cioè ad una persona. Qual è il ruolo del pronome relativo nella frase? Il pronome relativo può avere il ruolo di soggetto del verbo che lo segue oppure di complemento. Se si tratta di un pronome relativo complemento può essere un complemento diretto (complemento oggetto) oppure indiretto (con preposizione). <Il bambino che gioca con la palla è il mio fratellino.> Che: pronome relativo riferito a persona, soggetto del verbo gioca. <Ti è piaciuto il libro che ti ho prestato?> Che: pronome relativo riferito ad una cosa, complemento oggetto del verbo ti ho prestato (io ti ho prestato che cosa? >>>il libro, rappresentato dal pronome relativo che). <Il bambino con cui Mark sta giocando è il mio fratellino.> Con cui: pronome relativo riferito a persona, complemento indiretto. Il pronome relativo è preceduto dalla preposizione con. Pronome relativo defining o non defining? Pronome relativo defining Il pronome relativo si dice defining quando introduce una proposizione relativa che è indispensabile ad individuare la persona o la cosa di cui si sta parlando. Senza la proposizione relativa la frase non ha senso. <Il bambino che gioca con la palla è il mio fratellino.> Senza la proposizione relativa che gioca con la palla la frase non ha senso, perché non si sa di quale bambino si sta parlando. Il pronome relativo che si dice pertanto defining, perché definisce ciò di cui si sta parlando. In inglese il pronome relativo defining si esprime così: Riferito a persona: Soggetto: WHO / THAT <Il bambino che gioca con la palla è il mio fratellino.> Che: Pronome relativo defining (perché indispensabile ad individuare il bambino a cui mi riferisco), riferito a persona (il bambino), soggetto del verbo gioca. In inglese si usa il pronome relativo who che può essere sostituito da that, particolarmente nel linguaggio parlato e informale. The child who / that is playing with the ball is my little brother. Complemento oggetto: WHO / WHOM / THAT, può essere sottinteso. Whom è considerato molto formale. Viene comunemente sostituito da who o da that. <L uomo che hai visto ieri è il mio capo.> Che: pronome relativo defining (perché indispensabile ad individuare l uomo di cui sto parlando), riferito a persona, complemento oggetto del verbo hai visto. The man who / whom / that you saw yesterday is my boss. Posso anche sottintendere il pronome relativo: The man you saw yesterday is my boss. Complemento indiretto: preposizione + WHOM <Il bambino con cui Mark sta giocando è il mio fratellino.> Con cui: preposizione + pronome relativo defining, riferito a persona. The child with whom Mark is playing is my little brother. La preposizione può essere spostata dopo il verbo. Il pronome relativo resta al suo posto e può venire sostituito da WHO oppure da THAT. Nel linguaggio informale viene frequentemente sottinteso, mentre la preposizione resta dopo il verbo. The child whom / who / that Mark is playing with is my little brother. The child Mark is playing with is my little brother. Possessivo: WHOSE <Il fim era su un bambino il cui padre era una spia.> Il cui: pronome relativo che indica possesso. The film was about a child whose father was a spy. Riferito a cosa: Soggetto: WHICH / THAT <Il libro che è sul tavolo è di Mark.> Che: pronome relativo defining (perché è indispensabile ad individuare di quale libro sto parlando), riferito a cosa (il libro), soggetto del verbo è. In inglese si usa il pronome relativo which, che può essere sostituito da that. The book which / that is on the table is Mark s. Complemento oggetto: WHICH / THAT, può essere sottinteso. <Ti è piaciuto il libro che ti ho prestato?> Che: pronome relativo defining (perché individua il libro di cui parlo), riferito a cosa, complemento oggetto del verbo ti ho prestato. In inglese si usa il pronome relativo which che può essere sostituito da that oppure sottinteso. Did you like the book which / that I lent you? Did you like the book I lent you? Complemento indiretto: Preposizione + WHICH La preposizione viene frequentemente spostata dopo il verbo. In questo caso il pronome relativo può essere sostituito da that oppure essere sottinteso.

20 <La scala sulla quale Mark era in piedi cominciò a scivolare.> Sulla quale: preposizione + pronome relativo defining, riferito a cosa (la scala). The ladder on which Mark was standing began to slip. The ladder which Mark was standing on began to slip. The ladder Mark was standing on began to slip. Possessivo: WHOSE / OF WHICH <Riesci a vedere la casa il cui tetto è rosso?> Il cui: pronome relativo che indica possesso. Can you see the house whose roof is red? Can you see he house the roof of which is red? In frasi di questo tipo si preferisce utilizzare una costruzione che eviti il pronome relativo: Can you see the house with a red roof? (Riesci a vedere la casa con il tetto rosso?) Pronome relativo non defining Il pronome relativo non defining introduce una proposizione relativa che non è indispensabile ad individuare ciò di cui si sta parlando, ma che ha lo scopo di aggiungere informazioni supplementari. Se si omette la proposizione relativa, la frase ha comunque un senso compiuto. In inglese il pronome relativo non defining: Segue sempre una virgola. Non può essere sostituito da that. Non può essere sottinteso. Riferito a persona: Soggetto: WHO <Mark, che sta giocando con la palla, è il mio fratellino.> Il bambino di cui parlo è già individuato dal suo nome proprio (Mark). La proposizione relativa che sta giocando con la palla aggiunge informazioni supplementari, ma non è indispensabile alla comprensione della frase. Che: pronome relativo non defining, riferito a persona, soggetto. Mark, who is playing with the ball, is my little brother. Complemento diretto: WHOM / WHO <Mr. Brown, che hai incontrato ieri, è il mio capo.> La proposizione relativa che hai incontrato ieri non è indispensabile a capire di chi sto parlando, ma aggiunge informazioni supplementari. Il pronome relativo che è pertanto non defining, riferito a persone, complemento oggetto. Mr. Brown, whom / who you met yesterday, is my boss. Complemento indiretto: Preposizione + WHOM La preposizione può essere spostata dopo il verbo, particolarmente nel linguaggio informale. In questo caso il pronome relativo whom può essere sostituito da who, ma non sottinteso. <Mr. Brown, per il quale lavoro, è un uomo moto intelligente.> Mr. Brown, for whom I work, is a very clever man. Mr. Brown, whom / who I work for, is a very clever man. Possessivo: WHOSE <Mary, il cui marito lavora con Tom, è la mia migliore amica.> Mary, whose husband works with Tom, is my best friend. Riferito a cosa: Soggetto: WHICH <Il treno delle 8.35, che di solito è in orario, era in ritardo ieri.> The 8.15 train, which is usually on time, was delayed yesterday. Complemento diretto: WHICH <Questo maglione, che ho comperato ieri, è troppo piccolo.> This sweater, which I bought yesterday, is too small. Complemento indiretto: preposizione + WHICH La preposizione può essere spostata dopo il verbo, particolarmente nel linguaggio informale, ma il pronome relativo non può essere sottinteso. <Questo maglione, per il quale ho pagato 30 sterline, è troppo piccolo.> This sweater, for which I paid 30, is too small. This sweater, which I paid 30 for, is too small. Possessivo: WHOSE / OF WHICH (nel linguaggio molto formale) <Quella casa, il cui tetto è rosso, è di Mark.> That house, whose roof is red, is Mark s. Idea per un attivita: Porti una scatolla, e ogni personna nella classe dovrebbe mettere un ogetto nella scatola (scarpa, pena, quaderno, occhiali, etc) poi passate la scatala da una persona a un'altra, ogni persona toglie un ogetto e usando i pronomi relativi deve chiedere a chi appartiene. Idee per il vocabolario: Shoe Sock Tie Shirt Pants Bracelet Necklace Suit Jacket Hat Sweater Sweatshirt Hoodie Ring

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI MODAL VERBS PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI ----------------------------------------------- 3 2 di 15 1 Verbi modali: aspetti grammaticali e pragmatici

Dettagli

Capire meglio il Grammar Focus

Capire meglio il Grammar Focus 13 Present continuous (ripasso) Avverbi di modo Per un ripasso del PRESENT CONTINUOUS vai ai GF 10 e 11. Il PRESENT CONTINUOUS si usa per azioni che si fanno in questo momento / ora. Osserva l immagine

Dettagli

Elenco dialoghi sia in italiano che in inglese

Elenco dialoghi sia in italiano che in inglese by Lewis Baker 44 Elenco dialoghi sia in italiano che in inglese 1. Present Simple (4 dialogues) Pagina 45 2. Past Simple (4 dialogues) Pagina 47 3. Present Continuous (4 dialogues) Pagina 49 4. Present

Dettagli

ALLA RICERCA DI UNA DIDATTICA ALTERNATIVA THE SQUARE VISUAL LEARNING PROGETTO VINCITORE LABEL EUROPEO 2009 SETTORE FORMAZIONE

ALLA RICERCA DI UNA DIDATTICA ALTERNATIVA THE SQUARE VISUAL LEARNING PROGETTO VINCITORE LABEL EUROPEO 2009 SETTORE FORMAZIONE LL RICERC DI UN DIDTTIC LTERNTIV THE SQURE VISUL LERNING PROGETTO VINCITORE LBEL EUROPEO 2009 SETTORE FORMZIONE L utilizzo di: mappe concettuali intelligenti evita la frammentazione, gli incastri illogici

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

COMPITI VACANZE INGLESE CLASSI 1^ A / B - Prof. A. MOTTA

COMPITI VACANZE INGLESE CLASSI 1^ A / B - Prof. A. MOTTA COMPITI VACANZE INGLESE CLASSI 1^ A / B - Prof. A. MOTTA Ripassa sempre l argomento prima di svolgere gli esercizi. Ripassa anche il lessico studiato durante l'anno. Svolgi gli esercizi su un quaderno

Dettagli

Manualino di Inglese. Marco Trentini mt@datasked.com

Manualino di Inglese. Marco Trentini mt@datasked.com Manualino di Inglese Marco Trentini mt@datasked.com 19 febbraio 2012 Prefazione Questo documento è un mini manuale di inglese, utile per una facile e veloce consultazione. La maggior parte di questo documento

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

GRAMMATICA INGLESE DI BASE

GRAMMATICA INGLESE DI BASE GRAMMATICA INGLESE DI BASE BASI PARTI DEL DISCORSO NUMERI e DATE SOSTANTIVI PLURALE REGOLARE DEI SOSTANTIVI PLURALE IRREGOLARE DEI SOSTANTIVI SOSTANTIVI NUMERABILI E NON GENITIVO SASSONE VERBI TEMPI ESSERE

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

-Il PRESENT PROGRESSIVE serve a indicare azioni in corso di svolgimento; esso si forma: 62**72%(9(5%2,1* Il SIMPLE PRESENT indica azioni abituali.

-Il PRESENT PROGRESSIVE serve a indicare azioni in corso di svolgimento; esso si forma: 62**72%(9(5%2,1* Il SIMPLE PRESENT indica azioni abituali. 6,03/(35(6(17 Il SIMPLE PRESENT indica azioni abituali. -Per formare il SIMPLE PRESENT si utilizza il verbo all infinito senza il TO che si coniuga senza variazioni ad eccezione delle terze persone singolari,

Dettagli

Indice. 1 Introduzione ai tempi del passato --------------------------------------------------------------------- 3

Indice. 1 Introduzione ai tempi del passato --------------------------------------------------------------------- 3 INSEGNAMENTO DI LINGUA INGLESE LEZIONE III I TEMPI DEL PASSATO PROF.SSA GIUDITTA CALIENDO Indice 1 Introduzione ai tempi del passato ---------------------------------------------------------------------

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

UNIT 1 PRESENT SIMPLE PRESENT CONTINUOUS

UNIT 1 PRESENT SIMPLE PRESENT CONTINUOUS UNIT 1 PRESENT SIMPLE PRESENT CONTINUOUS Per definire le situazioni espresse attraverso l uso del present simple utilizzeremo la seguente terminologia: permanent state timetable routine law of nature or

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

PRESENT PERFECT, FIRST/SECOND CONDITIONAL,COMPARATIVI, SUPERLATIVI

PRESENT PERFECT, FIRST/SECOND CONDITIONAL,COMPARATIVI, SUPERLATIVI PRESENT PERFECT, FIRST/SECOND CONDITIONAL,COMPARATIVI, SUPERLATIVI PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 IL PRESENT PERFECT -----------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Esami orali Trinity in inglese

Esami orali Trinity in inglese Esami orali Trinity in inglese (Graded Examinations in Spoken English - GESE) Syllabus 2010-2013 Questi titoli in inglese come lingua straniera si riferiscono ai livelli compresi tra A1 e C2 del Quadro

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ESERCIZI ESTIVI IN PREPARAZIONEALLA FREQUENZA DEL PRIMO ANNO DELL ITIS E DEL LICEO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ESERCIZI ESTIVI IN PREPARAZIONEALLA FREQUENZA DEL PRIMO ANNO DELL ITIS E DEL LICEO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ESERCIZI ESTIVI IN PREPARAZIONEALLA FREQUENZA DEL PRIMO ANNO DELL ITIS E DEL LICEO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE La proposta di esercizi per le vacanze contenuta nel presente

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

S S SONG. p. 43. p. 44. Presentation

S S SONG. p. 43. p. 44. Presentation L E S S O N P L A N SONG p. 43 What time, what time is it now? It s seven, seven o clock. What time, what time is it now? It s seven, seven o clock. It s time, time to rock, time to rock, time to rock.

Dettagli

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la Ci sono molti ricordi che rimangono impressi nella memoria, quegli eventi che rappresentano una parte importante della propria vita e di cui non ci si dimentica mai. Tra i miei c è questo viaggio, che

Dettagli

LE PREPOSIZIONI ITALIANE

LE PREPOSIZIONI ITALIANE LE PREPOSIZIONI ITALIANE LE PREPOSIZIONI SEMPLICI Esempi: DI A DA IN CON SU PER TRA FRA Andiamo in citta`. Torniamo a Roma. Viene da Palermo. LE PREPOSIZIONI ARTICOLATE Preposizione + articolo determinativo

Dettagli

English Grammar, the way I like it! Vol. 1. di: Patrizia Giampieri

English Grammar, the way I like it! Vol. 1. di: Patrizia Giampieri English Grammar, the way I like it! Vol. 1 di: Patrizia Giampieri 1 INDICE TO BE ADJECTIVES THIS, THAT; THESE, THOSE THERE IS, THERE ARE HAVE GOT POSSESSIVE ADJECTIVES POSSESSIVE PRONOUNS SUBJECT and OBJECT

Dettagli

Il presente progressivo è un po più complicato del simple present e ha tre differenti usi, tutti molto importanti.

Il presente progressivo è un po più complicato del simple present e ha tre differenti usi, tutti molto importanti. speaknow_vol1:inglese 21-12-2010 12:36 Pagina 39 [ 1.9 ] Il presente progressivo è un po più complicato del simple present e ha tre differenti usi, tutti molto importanti. Un piccolo esempio in italiano

Dettagli

- transitivi Gianni ha colpito Pietro Ha mangiato (la pasta)

- transitivi Gianni ha colpito Pietro Ha mangiato (la pasta) Teoria tematica Ogni predicato ha una sua struttura argomentale, richiede cioè un certo numero di argomenti che indicano i partecipanti minimalmente coinvolti nell attività/stato espressi dal verbo stesso.

Dettagli

Arrivederci! 1 Test di progresso

Arrivederci! 1 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Ciao, io sono Tiziano. Ciao, io mi chiamo Patrick. (1)... italiano? No, ma (2)... italiano molto bene. (1) a)

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

LUISA BENIGNI ELIANA GIOMMETTI ANN LOUISE SCHOU CLARKE GRAMMAR NEW ACTIVE ENGLISH GRAMMAR. A practical Guide for Italian Learners HOEPLI

LUISA BENIGNI ELIANA GIOMMETTI ANN LOUISE SCHOU CLARKE GRAMMAR NEW ACTIVE ENGLISH GRAMMAR. A practical Guide for Italian Learners HOEPLI GRAMMAR LUISA BENIGNI ELIANA GIOMMETTI ANN LOUISE SCHOU CLARKE NEW ACTIVE ENGLISH GRAMMAR A practical Guide for Italian Learners HOEPLI LUISA BENIGNI ELIANA GIOMMETTI ANN LOUISE SCHOU CLARKE New Active

Dettagli

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo:

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo: CHE LAVORO FAI? Rachid: Rachid: Rachid: Rachid: Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Che lavoro fai? Io lavoro in fabbrica. E tu? Io faccio il muratore. Anche lui è muratore. Si chiama Rachid. Lui

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto.

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto. IN CITTÀ Paula è brasiliana ed è in Italia da poco tempo. Vive in una città del Nord. La città non è molto grande ma è molto tranquilla, perché ci sono pochi abitanti. In centro ci sono molti negozi, molti

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

PROGRAMMA 1^B TURISTICO

PROGRAMMA 1^B TURISTICO PROGRAMMA 1^B TURISTICO CONTENUTI DISCIPLINARI ( suddivisi in moduli e unità didattiche ): Libro di testo in adozione: Paul Radley NETWORK CONCISE Student s book & Workbook Ed. Oxford. La parte iniziale

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

USO DEL PRESENT PERFECT TENSE

USO DEL PRESENT PERFECT TENSE USO DEL PRESENT PERFECT TENSE 1: Azioni che sono cominciate nel passato e che continuano ancora Il Present Perfect viene spesso usato per un'azione che è cominciata in qualche momento nel passato e che

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Fondamenti della lingua inglese

Fondamenti della lingua inglese Fondamenti della lingua inglese Laura Cignoni Istituto di Linguistica Computazionale Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) di Pisa Gino Fornaciari Divisione di Paleopatologia, Divisione di Palaeopatologia

Dettagli

Dialogo. Una bottiglia di acqua minerale e un quarto di vino rosso, per favore. Pizza al taglio. Un modo economico per mangiare.

Dialogo. Una bottiglia di acqua minerale e un quarto di vino rosso, per favore. Pizza al taglio. Un modo economico per mangiare. Quinta lezione Buon Appetito! A. Present tense of -ere and -ire verbs B. Dovere (to have to), potere (to be able to,can, may), and volere (to want) C. Uscire (to go out), dire (to say, to tell), and venire

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV...

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV... TEST D INGRESSO DI ITALIANO Cognome...Nome...Classe IV... PUNTEGGIO FINALE.../50 VOTO ORTOGRAFIA Scegli l'alternativa corretta tra quelle proposte, barrando la lettera corrispondente. (1 punto in meno

Dettagli

IL PASSATO PROSSIMO. sono andato. ho mangiato. Formazione del participio passato regolare PARL-ARE PARL-ATO VED- ERE VED-UTO FIN-IRE FIN- ITO

IL PASSATO PROSSIMO. sono andato. ho mangiato. Formazione del participio passato regolare PARL-ARE PARL-ATO VED- ERE VED-UTO FIN-IRE FIN- ITO IL PASSATO PROSSIMO Il passato prossimo in italiano è un tempo composto. Si forma con le forme del presente di ESSERE o AVERE (verbi ausiliari) più il participio passato del verbo principale: sono andato

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i.

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. Nomi con plurale particolare Gruppo in -a Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. poeta (m) poeti problema (m) problemi programma (m) programmi I nomi in -ista sono maschili e femminili.

Dettagli

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL LINGUAGGIO

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL LINGUAGGIO INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL LINGUAGGIO ANALISI GRAMMATICALE E ANALISI LOGICA Analisi grammaticale: procedimento che ha la funzione di associare ad ogni parola presente all'interno di una frase la propria

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

Che Cos'e'? Introduzione

Che Cos'e'? Introduzione Level 3 Che Cos'e'? Introduzione Un oggetto casuale e' disegnato sulla lavagna in modo distorto. Devi indovinare che cos'e' facendo click sull'immagine corretta sotto la lavagna. Piu' veloce sarai piu'

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

UNITÁ 4. q q q q LA FAMIGLIA DI BADU

UNITÁ 4. q q q q LA FAMIGLIA DI BADU LA FAMIGLIA DI BADU Badu è ghanese. È di Ada, una città vicino ad Accrà, nel Ghana. Ha ventiquattro anni ed è in Italia da tre mesi. Badu è in Italia da solo, la sua famiglia è rimasta in Ghana. La famiglia

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Liceo scientifico A. Einstein

Liceo scientifico A. Einstein Liceo scientifico A. Einstein Cervignano del Friuli CLASSE 1^ALSA PROGRAMMA DIDATTICO MODULI REALIZZATI Disciplina: LINGUA E LETTERATURA INGLESE Prof.ssa Marilena Beltramini Anno scolastico 2013-2014 PROGRAMMA

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

WEBCONFERENCE. La lezione a casa

WEBCONFERENCE. La lezione a casa WEBCONFERENCE La lezione a casa Fabio Biscaro @ www.oggiimparoio.it capovolgereibes.net 2 Valutazione dei video (1) 1. Video corti 2. Focus su un unico argomento 3. Essere chiari e non dare nulla per scontato

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco a, pensiero Chorus of Hebre Slaves from erdi s Nabuo a, pensiero, sull ali dorate; a, ti posa sui livi, sui olli, Ove olezzano tepide e molli L aure doli del suolo natal! Del Giordano le rive saluta, Di

Dettagli

Nessuno ha mai visto Dio; l'unigenito Dio, che è nel seno del Padre, è quello che l'ha fatto conoscere (NR, 1994).

Nessuno ha mai visto Dio; l'unigenito Dio, che è nel seno del Padre, è quello che l'ha fatto conoscere (NR, 1994). Giovanni 1:18 Nessuno ha mai visto Dio; l'unigenito Dio, che è nel seno del Padre, è quello che l'ha fatto conoscere (NR, 1994). (1) Introduzione (2) Esegesi e analisi testo (3) Contributi di vari studiosi

Dettagli