CINEMA Immagini del potere. Alla sala Truffaut i film di Marco Bellocchio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CINEMA Immagini del potere. Alla sala Truffaut i film di Marco Bellocchio"

Transcript

1 Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma fotografie dall est europa Al Sant Agostino la nuova mostra della FCRMO Immagini, film e video-installazioni di ventinove artisti provenienti da diciotto diversi Paesi Tra storia memoria e identità 0,50 B MUSICA La Royal Philharmonic Orchestra ospite al Teatro Comunale CINEMA Immagini del potere. Alla sala Truffaut i film di Marco Bellocchio EVENTI In città e provincia un Natale di appuntamenti tra feste, concerti e mercatini

2

3 0,50 A A Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma fotografie dall EST EUropA Al Sant Agostino la nuova mostra della FCRMO Immagini, film e video-installazioni di ventinove artisti provenienti da diciotto diversi Paesi Tra storia memoria e identità MUSICA La Royal Philharmonic Orchestra ospite al Teatro Comunale CINEMA Immagini del potere. Alla sala Truffaut i film di Marco Bellocchio Aut. Tribunale di Parma n. 9 del ISSN euro 0,50 Il Mese di Modena n.79 Direttore responsabile Simone Simonazzi, Art director Pietro Spagnulo, Redazione Marina Leonardi, Alberto Morsiani, Alessia Pelillo, Michele Pelillo, Greta Ronchetti, Erika Varesi Hanno collaborato Serena Arbizzi, Dalila Borrelli, Luara Bruni, Carlotta Catellani, Letizia De Felice, Micol Lombardi, Annalisa Malavolta, Elisa Nobler, Imane Samia Oursana, Laura Parenti, Maria Elena Seidenari, Matteo Tommasina Per informazioni e contatti Redazione de Il Mese di Modena: Marina Leonardi - Edicta via S. Chiara Modena Tel Erika Varesi - Edicta via Torrente Termina 3/b PARMA Tel Fax EVENTI In città e provincia un Natale di appuntamenti tra feste, concerti e mercatini Editore Edicta p.s.c. via Torrente Termina 3/b n. iscrizione ROC: PARMA Per la pubblicità Tel Tiratura copie Stampa Stamperia s.c.r.l. PARMA In copertina foto di Adrian Paci Centro di Permanenza temporanea 2007 (Fondazione Cassa di Risparmio di Modena) i n. s o m m a r i o in sommario primopiano pag.04 L Est Europa in 150 scatti - In cerca di una propria identità pag.06 Ecco Mutina oltre le mura - La storia è multiculturale pag.08 Non solo sci sul Cimone arte pag.10 Fotografia surrealista pag.11una questione... di buon gusto pag.12 Una collezione del Novecento - Ad Area Progetto gli ex voto di Vania Comoretti pag.13 L arte si trasforma in Via Crucis pag.14 Paladino con Modena 1993/ Alla Darsena la grafica dell 800 pag.15 Quegli esseri umani di People pag.16 Lo spazio del silenzio pag.16 I cold case degli archeologi musica pag.18 Una orchestra da re - L Orfeo di Monteverdi raccontato ai bambini pag.20 Quel talento della tromba pag.22 Giovani voci per l Opera pag.23 Ritornano i cori di festa calendario eventi cinema pag.28 L Est secondo Szabo, Tarkovskij e Polanski - A Natale l imperdibile e ironico film rumeno pag.30 Madre Ganga, il profumo dell India pag.31la scuola dei Signori professori teatro pag.32 Ironica mise en scène di seduzione e potere - Risate e acrobazie con Clown in libertà pag.34 Una danza sull amore - Al Michelangelo il Natale arriva a tempo di gospel pag.35 Un Dadà d autore pag.36 Di nuovo Vivien Leigh pag.37 Moni Ovadia per Arti Vive Habitat incontri pag.38 Natale a Palazzo tra gospel e libri - Mercatini e bancarelle una girandola di colori pag.40 Il festival è Periferico - Marco Rebeschi ad Memoriam pag.41 Il sogno di Platone all ospedale di Baggiovara pag.42 Tradizioni e antichi mestieri carpi pag.44 Tutta la città fa gran festa - Scatti sulla moda fuori provincia pag.46 Emilia: terra di spettacolo? il Mese Modena In tutte le edicole di Modena e provincia, e distribuito gratuitamente in città: Comune di Modena, Informagiovani/IAT, Biblioteca Delfini, Provincia di Modena, Teatro Storchi, Teatro delle Passioni, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Sala Truffaut In provincia a Carpi: Comune, Biblioteca Arturo Loria, IAT, Urp QuiCittà a Castelfranco Emilia: Assessorato Cultura a Vignola: Fondazione, Rocca Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma EvEnti Non solo poeti. Al Poesia Festival cantanti e attori interpretano celebri versi Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma musica 29 settembre una giornata tutta beat. La città canta sulle note dell Equipe 84 0,50 oltre l io Il Festival Filosofia riflette sulla comunità Dal 18 al 20 settembre a Modena, Carpi e Sassuolo lezioni magistrali, spettacoli e mostre opera in ATTo Al Teatro Comunale il debutto de Il sequestro nuova produzione scritta a quattro mani da Cristina Pavarotti e Alberto García Demestres arte Al Sant Agostino Due: nuovo capitolo sulla fotografia contemporanea buono acquisto per una copia di 0,50 Valido fino al 31 dicembre 2010 PER L EDICOLANTE: DA RESTITUIRE ALL AZIENDA DI DISTRIBUZIONE GIORNALI TEATro Alle Passioni debutta il testo di Roberto Barbolini dedicato ad Antonio Delfini ArTE Burri, Fontana Ceroli e Schifano Alla Civica le opere della collezione Casimiro Bettelli cinema Dal 3 novembre la sala Truffaut presenta tutti i film di Cristina Comencini

4 di marina leonardi L Est Europa in 150 scatti Con la mostra intitolata Storia Memoria Identità dal 13 dicembre al Sant Agostino la Fondazione CRMO presenta al pubblico il secondo ricco nucleo della sua Collezione internazionale di fotografia della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena punta ancora L obiettivo a Est, ma questa volta guarda ad un Oriente ben più vicino di quello di Asian Dub Photography, sia da un punto di vista geografico che culturale. Si intitola Storia Memoria Identità: fotografia contemporanea dall Est Europa la nuova grande mostra della Fondazione che INFORMAZIONI STORIA MEMORIA IDENTITÁ Fotografia contemporanea dall Est Europa Dove: Ex Ospedale Sant Agostino Via Emilia Centro 228, Modena Quando: dal 13 dicembre 2009 al 14 marzo 2010 Inaugurazione: 12 dicembre ore Orari: martedì-domenica Ingresso gratuito Curatore: Filippo Maggia Info: GLI ARTISTI presenta il secondo nucleo di acquisizioni della Collezione internazionale di fotografia contemporanea, film e video d artista. Curata da Filippo Maggia apre i battenti il 13 dicembre negli spazi espositivi dell ex ospedale Sant Agostino di Modena. Come recita il titolo, storia, memoria e identità sono i temi portanti dell esposizione, vere e proprie questioni aperte per molti Paesi dell Est europeo che negli ultimi vent anni hanno visto radicalmente mutare il proprio corso storico dopo la caduta del muro di Berlino il 9 novembre 1989, e che oggi ancora faticano a darsi una nuova identità che non può e non vuole dimenticare il recente passato. Tutto ciò viene raccontato per immagini, nella mostra che propone le opere di 29 artisti provenienti da 18 diversi Paesi, tra cui Federazione Russa, Lituania, Estonia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Serbia e Croazia, molti dei quali espongono per la prima volta nel nostro Ventinove fotografi dalla Turchia alla Lituania L elenco dei 29 artisti selezionati comprende: Marika Asatiani (Georgia), Fikret Atay (Turchia), Maja Bajevic (Bosnia), Banu Cennetoglu (Turchia), Alexandra Croitoru (Romania), Calin Dan (Romania), Gintaras Didziapetris (Lituania), Andreas Fogarasi (Ungheria), Jitka Hanzlova (Repubblica Ceca), Swetlana Heger (Repubblica Ceca), IRWIN (Slovenia), Anastasia Khoroshilova (Russia), Iosif Kiraly (Romania), Julius Koller (Slovacchia), Zbigniew Libera (Polonia), Anetta Mona-Chisa & Lucia Tkacova (Romania e Slovacchia), Ivan Moudov (Bulgaria), Oliver Musovik (Macedonia), Anna Niesterowicz (Polonia), Roman Ondak (Slovacchia), Adrian Paci (Albania), Aleksander Petlura (Ucraina), Renata Poljak (Croazia), Konrad Pustola (Polonia), Karolina Raczynska (Polonia), Ene- Liis Sempre (Estonia), Mladen Stilinovic (Serbia), Milica Tomic (Serbia), Artur Zmijewski (Polonia). Paese, in un percorso di oltre 150 opere tra fotografie, film e video-installazioni. Troviamo nomi affermati a livello internazionale, come Artur Zmijewski, Adrian Paci artista a tutto tondo a cui pochi anni fa la Galleria Civica di Modena ha dedicato un ampia personale e ancora, Milica Tomic, il gruppo IRWIN, Mladen Stilinovic, Maja Bajevic, Roman Ondak, ad artisti più giovani ma già inseriti nel circuito espositivo internazionale, come Fikret Atay, Andreas Fogarasi, Banu Cennetoglu, sino a talenti emergenti come Anetta Mona-Chisa & Lucia Tkacova, Gintaras Didziapetris, Alexandra Croitoru. Con Storia Memoria Identità: fotografia contemporanea dall Est Europa si compie il quarto atto dell ambizioso e interessantissimo progetto della Fondazione CRMO di raccontare la fotografia contemporanea, italiana e internazionale attraverso una minuziosa raccolta di scatti, film e video. Come ricorderete si tratta di una avvincente avventura cominciata con la mostra Asian Dub Photography che un anno fa ha presentato alla città una selezione di opere realizzate da artisti dell Estremo Oriente. Il testimone è passato poi alla grande fotografia italiana con la mostra Uno che ha inaugurato gli spazi espositivi del S.Agostino, a cui è seguita Due, la mostra che si è appena conclusa e che [04] - il mese dicembre \2009

5 p r i m o p i a n o In cerca di una propria identità Autori con alle spalle storie comuni e allo stesso tempo diverse Sopra Aleksander Petlura The empire of things 14A 2000, in basso Iosif Kiraly Reconstruction_ Mogosoaia_Lenin and Groza_2A, Nel box in basso a sinistra Zbigniew Libera Lego Concentration Camp 1996 nel box a destra Julius Koller U.F.O.-naut J.K. (U.F.O.) 1970 ha puntato il fuoco sulla giovane fotografia italiana contemporanea. L attenzione punta ora di nuovo oltre confine, guarda a una realtà a noi vicina e lontana allo stesso tempo. Le riflessioni di Christine Frisinghelli e Francesca Lazzarini presentate in catalogo ci aiutano a capire meglio le opere in mostra: I 29 artisti presenti nella collezione provengono da 18 paesi collocati in diverse zone: Balcani ed ex Iugoslavia, repubbliche baltiche e nazioni mitteleuropee, paesi un tempo interni al blocco sovietico o ad esso esterni, o ancora stati come la Turchia, entrata nel 1952 nella NATO, che - a cavallo tra due continenti - cerca oggi una nuova collocazione nel processo di ridefinizione europea. L eterogeneità contraddistingue il gruppo di artisti. Già prima del 1989 era impossibile delineare l esistenza di un unica arte dell Est: ogni paese aveva una propria specificità artistica dettata dal diverso grado di dipendenza politica e culturale dall Unione Sovietica, dal livello di modernizzazione economica, dall apertura verso altri paesi orientali o occidentali, dal grado di autonomia e libertà espressiva concessa agli artisti all interno dei singoli paesi. Dopo il crollo dell Unione Sovietica l eterogeneità degli approcci si moltiplica a causa dell ingresso nel mercato globale, delle contaminazioni con il sistema dell arte occidentale e del dialogo, non sempre conciliante, che con esso si viene a stabilire. Alcuni tratti comuni sono tuttavia rintracciabili. La storia di questi popoli è stata in molti casi segnata dallo scontro tra ideologie totalitarie e contrapposte - fascismo e comunismo, capitalismo e socialismo - e, successivamente, da conflitti nazionali, etnici e religiosi che hanno reso il tema dell identità una questione cruciale. Se da una parte questo costituisce ancor oggi un nodo traumatico da affrontare, dall altra sembra aver dotato gli artisti di strumenti critici e culturali oggi particolarmente utili ad interpretare il mondo contemporaneo. Ulteriore conseguenza di tali traiettorie storiche è il concretizzarsi di una forte saldatura tra il vissuto personale e la vita pubblica, sociale e politica, coincidenza che torna spesso come punto di partenza del lavoro di molti artisti, a volte come bagaglio esperenziale traumatico e doloroso, altre come spinta verso un assunzione di responsabilità civile e politica oltre che artistica. primopiano

6 di ALESSIA PELILLO Ecco Mutina oltre le mura torna a fare da protagonista a Modena, carica di attrattive L archeologia per appassionati e studiosi. Mutatis mutandis, negli ultimi anni sembra di poter nuovamente respirare il vivace clima culturale postunitario che un secolo fa vide la città protagonista di numerose, sorprendenti scoperte archeologiche e di un intenso dibattito sul ruolo delle istituzioni culturali cittadine, destinate alla diffusione di un patrimonio fondamentale, prezioso e antico, spesso in pericolo. In particolare fra il 2006 e il 2009, una serie di eventi eccezionali per la conoscenza del nostro passato, la scoperta delle mura romane in Piazza Roma, il recupero dell ara funeraria di Vetilia sulla via Emilia Est e il rinvenimento di un grande leone in pietra proveniente da una sepoltura monumentale romana alla Fossalta, hanno risvegliato la curiosità del vasto pubblico sulle tematiche dell archeologia. Sull onda di questo diffuso interesse, il Museo Civico Archeologico di Modena e la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell Emilia-Romagna hanno messo in cantiere la nuova mostra Mutina oltre le mura. Recenti scoperte sulla via Emilia, dedicata ai più attuali rinvenimenti effettuati lungo la grande arteria consolare romana. Dagli scavi del santuario preromano di Cittanova a quelli della tangenziale Pasternak, della BMW e della Fossalta, i nuovi reperti verranno esposti nel Lapidario Romano dei Musei Civici accanto ai monumenti funerari che dagli anni Sessanta ad oggi sono emersi dalle necropoli che si trovavano lungo la via Emilia. Al piano terra del Palazzo dei Musei, tra gli antichi monumenti del Lapidario, domenica 20 dicembre alle 11 verrà inaugurata la mostra che rimarrà aperta fino al 27 giugno Fulcro dell esposizione è l imponente fregio con corteo marino che decorava in origine un grande monumento funerario della prima età imperiale della necropoli orientale di Mutina, che troverà collocazione definitiva nel Lapidario Romano, di fronte all ara di Vetilia, accanto alla quale è stato scoperto nel Si tratta di una testimonianza di straordinaria importanza che rappresenta solo una parte del decoro dell architrave di un monumento a edicola alto 12 metri e raffigura un corteo composto da mostri marini, ippocampi e pesci aggiogati a carri o cavalcati da Nereidi e Amorini. L inaugurazione della mostra sarà poi occasione per il consueto brindisi augurale di fine anno e per la distribuzione del tradizionale calendario 2010 realizzato dal Museo. A partire dall apertura dell esposizione, sarà inoltre possibile consultare Aemilia on-line, il nuovo portale web che permette di navigare in rete lungo la via Emilia di età romana in un viaggio a ritroso nel tempo a Domenica 20 al Museo Archeologico inaugura la mostra che presenta gli scavi sulla via Emilia partire dall attuale assetto urbanistico. Negli spazi della mostra, infine, verrà diffuso per il pubblico un nuovo filmato dedicato all ara di Vetilia, ormai simbolo della città di Modena, la cui fedele copia accoglie i visitatori sulla via Emilia, all incrocio con la tangenziale Pasternak. Info: DIDATTICA Per giovani archeologi Reperti, ricostruzioni, filmati e laboratori per ripercorre la via Emilia di 2000 anni fa. Dal 15 gennaio si attivano tre nuovi percorsi didattici aperti alle scuole elementari (quinte) e secondarie di primo e secondo grado. Nella scenografica cornice del lapidario Romano dei Musei Civici, operatori specializzati condurranno la visita alla mostra e un laboratorio dedicato, a seconda dell ordine scolastico, alle ricostruzioni reali e virtuali dei monumenti di Mutina. Info: [06] - il mese dicembre \2009

7 p r i m o p i a n o L agenda di Choose the piece L agenda multiculturale 2010 è il prodotto del progetto Choose the piece, il museo della città come luogo di dialogo interculturale, un esperienza che il Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena ha condotto nell ambito del Progetto Europeo MAPforID, in collaborazione con il Centro Territoriale di educazione Permanente di Modena e grazie al contributo di IBC dell Emilia-Romagna. In occasione della presentazione del progetto, il 12 dicembre alle 16 nelle sale del museo, copia dell agenda sarà donata a tutti i partecipanti. Si tratta di un diario che ospita le storie dei reperti del museo e di chi li ha simbolicamente adottati ed è inoltre scandito dalle festività di tutti i paesi di provenienza degli studenti del CTP coinvolti nel progetto: Afghanistan, Albania, Bangladesh, Brasile, Burkina Faso, Cina, Colombia, Ghana, Guinea, Iran, Marocco, Nigeria, Pakistan, Romania, Repubblica Dominicana, Tunisia, Turchia e Ucraina. Gli scatti fotografici realizzati da Paolo Terzi per testimoniare il passaggio del testimone ai nuovi cittadini modenesi, illustrano le pagine dell agenda e confermano la partecipazione, il coinvolgimento e il senso di appartenenza di chi, provenendo da ogni parte del mondo, ha trovato nel Museo una casa comune. La storia è multiculturale Sessanta studenti stranieri hanno adottato simbolicamente un reperto Il museo si trasforma in luogo privilegiato per il dialogo interculturale tra i cittadini modenesi grazie ad un interessante progetto portato a termine dal Museo Civico Archeologico di Modena che ha aderito ad un iniziativa di portata europea coordinata dall Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali dell Emilia-Romagna (IBC). Nell ambito del progetto europeo MAPforID (Museums as places for intercultural dialogue), Choose the piece - Il museo della città come luogo di dialogo interculturale è nato come prima risposta ad un esigenza sempre più centrale nel dibattito sul futuro dei musei della città, creati oltre un secolo fa per rappresentare l identità cittadina e tramandarne la memoria alle generazioni future. Oggi, questi musei sono chiamati a ridefinire il proprio ruolo in una società sempre più multiculturale, dove le occasioni di interazione e di confronto fra culture rappresentano uno stimolo verso una convivenza pacifica e proficua. L apertura verso un pubblico nuovo - spiega la Direttrice del Museo Archeologico Ilaria Pulini - non può limitarsi ad una semplice trasmissione di contenuti, ma deve piuttosto implicare un coinvolgimento a partire da un idea condivisa di patrimonio culturale inteso come bene che una comunità nel suo complesso è chiamata a conservare, tutelare e valorizzare. In quest ottica il Museo ha proposto ad un gruppo di migranti adulti un esperienza basata su una serie di incontri finalizzati all adozione simbolica di reperti archeologici significativi della più antica storia della città. Protagonisti del progetto sono stati sessanta studenti provenienti da diciotto paesi del mondo, iscritti al Centro Territoriale Permanente per la formazione e l istruzione in età adulta di Modena (CTP). L invito a conoscere il museo diventandone assidui frequentatori è stato accolto con entusiasmo crescente - prosegue Ilaria Pulini - fino alla scelta del pezzo (choose the piece) avvenuta attraverso riflessioni e approfondimenti: gusto personale, ricordi, interesse specifico, affinità con oggetti legati al proprio luogo di origine. A testimonianza della partecipazione e del coinvolgimento degli studenti sono state realizzate fotografie che illustrano un agenda multiculturale per il 2010, in cui viene divulgato l intero progetto e presentata la storia dei reperti e di chi li ha adottati. Il progetto non è ancora completamente giunto al termine - aggiunge la Direttrice - poiché il 12 dicembre alle 16 la cittadinanza intera è invitata al museo per la presentazione dell agenda che verrà distribuita a tutti i partecipanti. Le gigantografie degli scatti fotografici di Paolo Terzi saranno esposte nelle sale del museo e sarà questa l occasione per festeggiare assieme agli studenti del CTP la fine dell anno. Info: In apertura a sinistra Lapidario Romano dei Musei Civic. In basso a sinistra particolare del fregio con corteo marino rinvenuto nel 2007 sulla via Emilia a Modena primopiano

8 p r i m o p i a n o Nuova seggiovia, nuove piste, nuovo snowpark e maggior sicurezza per un lungo inverno all insegna dello sport Per chi ama l avventura tante avvincenti discipline come lo snowkite il fondo e lo sleddog Non solo sci sul Cimone Anno dopo anno il comprensorio del Cimone si sviluppa e si migliora, restando un punto di riferimento per tutto l Appennino. La grande novità della stagione riguarda l inaugurazione della nuova seggiovia Esperia, che servirà la pista omonima lunga oltre un chilometro, rivalutando la zona Passo del Lupo - Montecreto. Inoltre la messa in sicurezza dell area a monte della seggiovia Polle-Valcava ha permesso la creazione della variante di alta difficoltà della pista Sette Fontane che collega Piancavallaro alla seggiovia Polle-Valcava. Sul fronte snowboard lo Snowpark Cimone di Piancavallaro rimane il miglior park dell Appennino Tosco-Emiliano grazie alle numerose strutture adatte ad ogni livello, dal principiante all esperto, e all accurata manutenzione giornaliera. Grande cambiamento per il park situato al Lago della Ninfa: verrà completamente rifatto e dislocato lungo tutta la pista, con varie sequenze di salti e rails. Infine si conferma e rinnova il park Le Polle, nato l anno scorso sotto la seggiovia quadriposto SOGGIORNI Offerte turistiche Per combattere la crisi il Cimone mette a disposizione diverse offerte per weekend e soggiorni per tutte le esigenze. Pacchetti come Acchiappa la neve o Emozioni Natalizie includono pernottamento e skipass per più giorni, mentre per chi oltre allo sci cerca relax e divertimento c è Coccole sulla neve. C è poi la formula Fai da te! che permette di acquistare un carnet di cinque notti in hotel e cinque skipass, spendibile nei giorni feriali di bassa stagione. Info: [08] - il mese dicembre \2009 Ariete, il cui nuovo design permetterà di utilizzare fino a 11 strutture durante un unica discesa. A chi non basta saltare ma vuole provare l ebbrezza del volo è dedicata sull altopiano di Piancavallaro l Atraction Kitesurf University. Si tratta di una scuola di snowkite (o acquilonismo di montagna), disciplina con cui è possibile risalire pendii e solcare distese innevate a 70 chilometri orari. Poco distante, nel cuore del Parco Regionale del Frignano, il Centro fondo Boscoreale di Piandelagotti Paradiso del fondo offre 50 chilometri di piste da esplorare, tra cui una con innevamento artificiale su 2 chilometri che permetterà di sciare in tecnica classica e libera contemporaneamente. Dallo scorso inverno il comprensorio è dotato inoltre di un nuovo centro servizi sulle piste. Oltre che per sci e snowboard, il Cimone è all avanguardia anche per un gran numero di attività invernali non convenzionali tutte da sperimetare. Sono molte, infatti, le proposte per chi ama la natura e il relax: si va dalle passeggiate nel bosco con le ciaspole alle escursioni a cavallo nella neve, dalle gite notturne in motoslitta al pattinaggio al Palaghiaccio, per finire con le emozionanti corse di sleddog e il digital scooping per fotografare gli animali del Parco Regionale del Frignano. [Michele Rosi] Info: calendario Gli eventi legati al mondo dello sci: gennaio 2010 Master Nazionali specialità GS-SL 9-12 febbraio 2010 Campionati Interappenninici febbraio 2010 Coppa Italia Master Trofei Roberto Guerri e Romolo Pelloni; 7 marzo Gormiti Winter Cup Gli eventi legati al mondo della tavola 17 gennaio 2010 Big Air Bag Passo del Lupo 17 febbraio 2010 King of the Jump Lago della Ninfa marzo 2010 Cimone Extreme Freeride al Cimoncino 11 aprile 2010 Style Session Snowpark

9 primopiano

10 >arte di GRETA RONCHETTI Fotografia surrealista Inaugura il 12 dicembre alle ore 11, presso le sale del Fotomuseo Giuseppe Panini di Modena, la mostra dedicata all artista ceco Jindrich ˇ Štyrský, uno dei membri fondatori del Surrealismo Cecoslovacco. Figura complessa quanto originale, Štyrský sceglie di catturare per mezzo dell obiettivo fotografico soggetti apparentemente banali della vita quotidiana ma attraverso i suoi scatti riesce a far emergere, in maniera sottile, i temi della morte, del sogno e della distruzione. Štyrský è un artista poliedrico che, partendo dalla pittura si avvicina senza complessi alle più svariate forme artistiche, sperimentando il disegno, la grafica, la fotografia, si avvicina al teatro occupandosi di scenografie, scrive poesie e testi INFORMAZIONI JINDRICH ˇ ŠTYRSKÝ: ON THE NEEDLES OF THESE DAYS. FOTOGRAFIE a cura di Jan Mlcoch e Lucie Vlcková, Museo di Arti Decorative di Praga In collaborazione con Chiara Dall Olio e Roberta Russo, Fotomuseo G. Panini Inaugurazione: 12 dicembre - ore 11 Periodo: fino al 28 febbraio 2010 Luogo: Fotomuseo Giuseppe Panini via Giardini 160, Modena Orari: martedì-venerdì e 15-17; sabato, domenica e festivi e dicembre e 1 gennaio Ingresso gratuito Catalogo Rfm edizioni con testo di Jan Mlcoch e Lucie Vlcková Info: [10] - il mese dicembre \2009 teoretici - ci spiega Roberta Russo del Fotomuseo Panini, che ha collaborato insieme a Chiara Dall Olio alla realizzazione dell esposizione curata da Jan Mlcoch e Lucie Vlcková del Museo di Arti Decorative di Praga. Dopo essersi avvicinato alle esperienze pittoriche europee di Espressionismo, Cubismo e Purismo - prosegue Roberta Russo - Štyrský teorizza insieme a Toyen, una nuova corrente chiamata Artificialismo che risente profondamente delle teorie Freudiane dell emersione dell inconscio attraverso la scrittura automatica. La corrente confluirà poi nel Surrealismo parigino di André Breton e il contributo di Štyrský alla fotografia cecoslovacca sarà quello di portare in patria le punte più avanzate dello sperimentalismo europeo. A creare un alone di fascino e curiosità intorno a questa figura contribuiscono sia le vicende biografiche, tra le quali alcuni drammatici traumi famigliari ma anche, e soprattutto, l originalità del suo lavoro. Le fotografie esposte in mostra, tutte provenienti dal Museo di Arti Decorative di Praga e risalenti al , testimoniano l intenzione di Štyrský volta a catture oggetti curiosi e bizzarri che ruotano attorno ad alcuni temi principali: le vetrine di negozi, le fiere e i funerali. L intervento creativo dell artista consiste nel decontestualizzarli e proiettarli in una dimensione onirica: gli oggetti così scelti ed isolati, assumono una carica magica, diventano espressione del riconoscimento nel reale dei desideri e delle paure inconsce del fotografo e dello spettatore. Per comprendere appieno la produzione di Štyrský non si può poi prescindere da un analisi del contesto politico, sociale e culturale che caratterizza la scena cecoslovacca negli anni in cui egli lavora, il periodo che intercorre tra le due guerre. La mostra porta il titolo di un libro, On the Needles of these days (Sugli aghi di questi giorni), comprendente una selezione di Il Fotomuseo dedica una ricca esposizione a Jindrich ˇ Štyrský originale figura della scena artistica cecoslovacca nel periodo tra le due guerre scatti degli anni 30 di Štyrský accompagnata da testi del poeta Jindrich Heisler. L edizione legale del libro è apparsa solo dopo la guerra per poi essere nuovamente censurata in seguito all occupazione comunista della Cecoslovacchia. L attività del gruppo surrealista ceco Devetsil di cui Štyrský fu uno dei principali membri - ci spiega megio Roberta Russo - dovette sostenere fin dal 1938, gli anni in cui la Cecoslovacchia subì l occupazione nazista, le pressioni della censura di regime che aveva bollato come arte degenerata tutte le espressioni che non rientravano all interno di quelle scelte e promulgate dalla dittatura. Per questo le fotografie di Štyrský degli anni 30 circolarono nel 1941 solo grazie alla pubblicazione illegale del libro. In pagina due fotografie di Jindrich Štyrský della serie L uomo Rana, 1934.

11 Una questione di buon gusto Al Museo Civico d Arte una nuova sala dedicata alle belle opere della donazione Carlo Sernicoli Giovanni da Modena, Elisabetta Sirani, Guercino, Oppi, Guidi sono solo alcuni degli artisti della bella collezione del commercialista modenese Carlo Sernicoli a cui il Museo Civico d Arte (Palazzo dei Musei Viale Vittorio Veneto 5) ha dedicato una nuova sala ricavata negli spazi dell ex Ospedale Estense. Sernicoli, deceduto senza eredi diretti, ha voluto lasciare al museo della sua città, e quindi all intera comunità modenese, due importanti nuclei collezionistici, composti da 36 dipinti e da 49 pezzi di argenteria. Tra le opere pittoriche figurano nove dipinti del Novecento di Pompeo Borra, Virgilio Guidi e Ubaldo Oppi e 27 importanti dipinti antichi, legati alla cultura artistica del nostro territorio, come la Strage degli innocenti dello Scarsellino, l Assunta di Guercino, Diana e Atteone del Cittadini. Le opere pittoriche donate da Sernicoli non costituiscono soltanto una piccola galleria autonoma, ma colmano anche assenze importanti, come nel caso di Giovanni da Modena e Francesco Bianchi Ferrari o di Guercino e di Michele Desubleo, tutti artisti se non modenesi di origine, comunque attivi in città e non altrimenti presenti nelle raccolte civiche. In altri casi il lascito Sernicoli permette invece di arricchire l immagine di artisti già rappresentati, come accade per Luca Ferrari e Pier Francesco Cittadini, oppure porta in museo figure di artisti nuovi, consentendo in particolare di arricchire le possibilità di confronto tra l arte modenese e la scuola bolognese. L evento Questioni di gusto! è allestito fino al 31 dicembre, dal martedì al venerdì dalle 9 alle12 e sabato, domenica e festivi: e Due le iniziative collaterali il 20 dicembre alle ore 16.30: Piacere di conoscerla signor Campori!, animazione per bambini da 7 a 12 anni il 27 dicembre alle ore 16.30: Storie, storie e ancora storie... i dipinti della collezione Sernicoli raccontano, narrazioni per bambini dai 6 ai 10 anni (Info: ). [Micol Lombardi] Info: arte

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO Laboratorio Fotografico Omegna.doc missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL a cura di FRANCESCO LILLO Associazione Culturale Mastronauta progetto PER FARE UN ALBERO Laboratorio Fotografico Omegna.doc

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime -

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Progetto Continuità" Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria 2010-11 11 Anno Scolastico 2010 Funzioni Strumentali A. Rubino Scuola Infanzia P. Stramonio Scuola

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Università degli Studi di Udine Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Dott. Davide Zoletto Facoltà di Scienze della Formazione Il gioco del far finta Rappresentazione della realtà:

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE 13 15 febbraio 2015 www.bolzano-bozen.it Anche quest anno, dal 13 al 15 febbraio, Bolzano festeggia San Valentino con gli appuntamenti de I Luoghi dell Amore, un viaggio

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

Le interfacce aptiche per i beni culturali

Le interfacce aptiche per i beni culturali Le interfacce aptiche per i beni culturali Massimo Bergamasco 1, Carlo Alberto Avizzano 1, Fiammetta Ghedini 1, Marcello Carrozzino 1,2 1PERCRO Scuola Superiore Sant Anna, Pisa 2IMT Institude for Advanced

Dettagli

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO)

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) La presente raccolta comprende solo le voci principali della classificazione di Ratisbona relativa all arte (LH LO) INDICE LD 3000 - LD 8000

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli