CONFIMI. Rassegna Stampa del 12/03/2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONFIMI. Rassegna Stampa del 12/03/2015"

Transcript

1 CONFIMI Rassegna Stampa del 12/03/2015 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE CONFIMI 12/03/2015 Eco di Bergamo Quarto mandato per quattro, 15 gli esordienti 12/03/2015 L'Arena di Verona Cresce l'occupazione, Verona guida la ripresa in Veneto 12/03/2015 Il Messaggero Marittimo Firmata la fusione Fiera Genova Marina Fiera 12/03/2015 La Voce di Mantova Nuovo consiglio in Camera di commercio 12/03/2015 Prima Pagina Modena - Modena Catia Pedrini tra meraviglia e pullman affollati «Il volley diritto di Modena. Ma anche responsabilità» CONFIMI WEB 11/03/ :54 Confimi I.: P.Agnelli, no adesione Italia a Tribunale unitario dei brevetti 11/03/2015 it.finance.yahoo.com 18:49 Agnelli (Confimi Impresa): No ratifica tribunale unitario brevetti 11/03/ :13 Confimi I.: P.Agnelli, no adesione Italia a Tribunale unitario dei brevetti 11/03/2015 agenparl.com 13:58 Tribunale Unico Brevetti, Agnelli (Confimi Impresa): No alla ratifica su adesione dell'italia 11/03/ :13 Confimi Impresa e SIMEST: accordo per sostenere l'internazionalizzazione delle imprese italiane 11/03/2015 fasi.biz 05:03 Simest-Confimi: assistenza per internazionalizzazione PMI 11/03/2015 newmediamagazine.it 19:52 Confimi I.: P.Agnelli, no adesione Italia a Tribunale unitario dei brevetti

3 11/03/ :01 Piccole imprese, accordo Confimi e Simest 21 SCENARIO ECONOMIA 12/03/2015 Corriere della Sera - Nazionale «È un laboratorio del bello dove ogni Paese si ritrova» 12/03/2015 Corriere della Sera - Nazionale Popolari, Serra (con le stampelle) in audizione alla Consob 12/03/2015 Corriere della Sera - Nazionale Intesa, gran consulto sulla governance Tre banchieri al tavolo con Bazoli 12/03/2015 Corriere della Sera - Nazionale Saipem, per il rilancio Descalzi punta sul ritorno di Cao 12/03/2015 Il Sole 24 Ore Il dividendo delle riforme 12/03/2015 Il Sole 24 Ore Tanti annunci, tante leggi, pochi fatti 12/03/2015 Il Sole 24 Ore Uno stimolo a politiche comuni 12/03/2015 La Repubblica - Nazionale Rai, Renzi insiste sul manager unico "Canone da abolire" Una rete senza spot 12/03/2015 La Repubblica - Nazionale Montezemolo attacca le Fs "Contro Ntv una strategia per farci morire" 12/03/2015 La Repubblica - Nazionale Conti correnti trasferiti in dodici giorni gratis o multe salate ai bancari 12/03/2015 La Stampa - Nazionale Fondazioni, si cambia Meno peso nelle banche 12/03/2015 MF - Nazionale Serra si spiega sulle popolari 12/03/2015 MF - Nazionale Un terzo dell'attivo è un limite di partecipazione giusto 12/03/2015 MF - Nazionale Draghi proclama: il Qe funziona 12/03/2015 MF - Nazionale Poste, incontro decisivo tra Caio e Padoan

4 12/03/2015 MF - Nazionale Campari: pronti al superdollaro 12/03/2015 Panorama Dove arriva la tela di Bassanini 12/03/2015 Panorama scommetto 37 miliardi sull'italia SCENARIO PMI Il capitolo non contiene articoli

5 CONFIMI 5 articoli

6 12/03/2015 Eco di Bergamo (diffusione:54521, tiratura:63295) Quarto mandato per quattro, 15 gli esordienti Paolo Malvestiti 68 anni, presidente della Camera uscente, presidente dell'ascom dal 2000, presidente di Bergamo Fiera Nuova, vicepresidente Fogalco e Confcommercio Lombardia. È al quarto mandato. Giorgio Ambrosioni, 60 anni, presidente Confesercenti Bergamo dal 2005 e di Confesercenti Lombardia dal È membro di giunta di Confesercenti nazionale. Terzo mandato. Floriano Amidoni, 60 anni, vice capo area dell'impiantistica in Confartigianato Bergamo,succeduto in corso d'opera in largo Belotti a Marziano Borlotti. Secondo mandato. Marco Amigoni 50 anni, artigiano nell'edilizia, presidente provinciale della Lia, di cui è socio fondatore, dal Consigliere di Lia Eurofidi di Bergamo. Terzo mandato. Giorgio Beltrami, 69 anni, nei pubblici esercizi, presidente del gruppo Bar, caffè, gelaterie di Ascom dal Consigliere di Confcommercio Lombardia dal Terzo mandato. Doriano Bendotti, 51 anni, consigliere di amministrazione di Faiservice s.c. e Santa Giulia Truck Center, segretario Fai Bergamo dal Consigliere Atb Servizi. Terzo mandato. Ottorino Bettineschi, 58 anni, presidente provinciale di Ance Bergamo e membro del direttivo regionale, subentrato come consigliere camerale a Paolo Ferretti nel Secondo mandato. Sonia Bonesi, 43 anni, nel settore vetro-gomma-plastica, dal 2007 consigliere della Lia, dal 2008 in esecutivo e dal 2009 componente dell'imprenditoria femminile di Lia Servizi. Secondo mandato. Matteo Brivio, 41 anni, componente del direttivo della Compagnia delle Opere di Bergamo, membro del comitato scientifico di Bergamo Sviluppo. Secondo mandato. Alberto Capitanio, 51 anni, presidente della Compagnia delle Opere di Bergamo, è subentrato dal 2013 in Consiglio camerale a Carlo Vimercati. Membro di Giunta uscente. Secondo mandato. Angelo Carrara, 55 anni, nell'edilizia, presidente di Confartigianato Bergamo dal È membro di Giunta uscente e presidente di Bergamo Sviluppo. Membro di Giunta di Confartigianato nazionale con delega al welfare. Secondo mandato. Umberto Dolci, 69 anni, socio fondatore e presidente di Federconsumatori Bergamo, presidente dei probiviri di Federconsumatori nazionale. Secondo mandato. Riccardo Martinelli, 70 anni, nel commercio all'ingrosso, già presidente Fogalco e vicepresidente Ascom, oggi.nel consiglio di sorveglianza di Asconfidi Lombardia. Quarto mandato. Franco Nicefori, 65 anni, artigiano nella progettazione di archivi, già presidente di Cna, presidente della Società di servizi di Cna Bergamo, membro nazionale di Cna. Quarto mandato. Nadia Palazzi, 55 anni, artigiana, vicepresidente del gruppo Donne e consigliere di COnfartigianato Bergamo, dal 2013 nel direttivo della Masec. Terzo mandato. Diego Pedrali, 64 anni, nell'abbigliamento, presidente di categoria in Ascom dal 1997, nel direttivo Ascom e in giunta nazionale di Federcalzature. Secondo mandato. Luigi Trigona, 73 anni, direttore Ascom dal 1979 e segretario generale di Promoberg. È membro uscente della Giunta camerale. Presidente di Turismo Bergamo. Quarto mandato. Emanuele Zinesi,56 anni, dal 2013 membro di Giunta di Confartigianato Bergamo. Terzo mandato. Ecco invece i 15 esordienti in largo Belotti. Gualtiero Baresi, 62 anni, è l'uomo designato dal comparto Credito e Assicurazioni. È presidente della Bcc della Bergamasca, già vicedirettore Coldiretti Bergamo e consigliere del Consorzio Agrario Provinciale. Marco Bellini, 39 anni, una laurea in Chimica alla Statale, è stato fino a due mesi fa presidente del gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo. È conosciuto per le sue scelte ecosostenibili. CONFIMI - Rassegna Stampa 12/03/2015 6

7 12/03/2015 Eco di Bergamo (diffusione:54521, tiratura:63295) Maria Luisa Bertuletti, 59 anni, vicepresidente vicario di Confimi Apindustria Bergamo, vicepresidente del Comitato per l'imprenditoria Femminile dell'ente camerale. Alberto Brivio, 47 anni, presidente di Coldiretti provinciale, consigliere dell'ente fiera Promoberg, di Bergamo Sviluppo e di Bergamo Fiera Nuova. Alberto Carrara, 54 anni, presidente dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Bergamo, è la vera novità camerale, perché è il nuovo membro designato dai presidenti dei 17 tra Ordini e Collegi professionali a rappresentarli nell'ente. Marco Cicerone, 61 anni, segretario generale della Uil di Bergamo, entra in Camera per la categoria Sindacato in sostituzione di Patrizio Fattorini (Cisl). Elena Fontana, 50 anni, vicepresidente di Confesercenti Bergamo e membro di Giunta regionale, consigliere della Fondazione Bcc di Treviglio. Petronilla Frosio, 56 anni, albergatrice, dal 2009 è presidente del gruppo ristoratori di Ascom Bergamo; membro nella commissione che valuta i locali dei «Mille Sapori». Miriam Gualini, 52 anni, dal 2011 vicepresidente Comitato Piccola Industria e membro di Giunta di Confindustria Bergamo. Giuseppe Guerini, 49 anni è il presidente di Confcooperative Bergamo ed attualmente presiede anche Imprese & Territorio. Prestigioso anche l'incarico in ambito comunitario: è infatti membro del Comitato Economico Sociale Europeo. Irene Paccani, 42 anni, socio fondatore e vicepresidente di Lia Bergamo, presidente del consorzio di garanzia Lia Eurofidi. Monica Santini, 43 anni, dal giugno 2013 è vicepresidente di Confindustria Bergamo, e anche presidente di Servizi Confidustria Bergamo s.r.l. Dal settembre 2012 è membro di Giunta di Confindustria Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori). Valentina Trevaini, 38 anni, si occupa di consulenza e sviluppo ed è membro di Giunta e del direttivo di Confartigianato Bergamo. Federica Vavassori Bisutti, 48 anni, dal 2014 ricopre la carica di vicepresidente della Compagnia delle Opere di Bergamo. Giovanni Zambonelli, 54 anni, è vicepresidente di Ascom Bergamo dal 2013, oltre ad essere presidente della categoria Albergatori sempre per Ascom, consigliere di Confcommercio Lombardia. CONFIMI - Rassegna Stampa 12/03/2015 7

8 12/03/2015 L'Arena di Verona Pag. 9 (diffusione:49862, tiratura:383000) LAVORO. Il trend è confermato dai dati sul 2014 ma anche dagli ultimi rilevamenti dei primi mesi del 2015 Cresce l'occupazione, Verona guida la ripresa in Veneto L'economia veneta ricomincia a correre e a guidare la ripresa dell'occupazione sembra essere proprio Verona. Ad annunciarlo è l'ufficio studi della Cgia di Mestre, che ha elaborato i dati Istat relativi al In Veneto, rispetto al 2013, l'esercito degli occupati è aumentato di quasi 22mila unità (+1,1%), arrivando a superare quota 2,06 milioni. VERONA AL TOP. A livello territoriale la realtà più virtuosa è stata proprio quella di Verona: nella provincia scaligera i nuovi occupati sono stati circa 18mila (+4,5% rispetto al 2013). Buone anche le performance di Venezia (+2,8%) e Vicenza (+1,5%). A Treviso l'occupazione è cresciuta dell'1,1%, mentre sono risultate in calo Padova (-2,5%) e Rovigo (-4,6%). «Se l'occupazione dà segnali di ripresa il tasso di disoccupazione, invece, non tende a diminuire in misura significativa», commenta il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi. «Questa tendenza, comunque, non va interpretata negativamente: quando l'economia torna a crescere, il numero di coloro che cercano attivamente un posto di lavoro e si iscrivono nelle liste di disoccupazione aumenta. Perché il dato cali, dunque, bisogna attendere un po' di tempo». A Verona, però, il tasso di disoccupazione è già sceso nel 2014 dello 0,9%, arrivando al 4,9%: il dato più basso della regione e in linea con quello registrato nei Paesi più avanzati del Nord Europa. Numeri che sono destinati a migliorare ulteriormente nel 2015, come confermano le prime rilevazioni di Veneto Lavoro. Nelle sette province venete, infatti, i contratti a tempo indeterminato sono cresciuti del 18% in gennaio e del 45% in febbraio, rispetto agli stessi mesi del In crescita anche le assunzioni a tempo determinato (+11% a gennaio; +5% a febbraio), mentre si registra una forte flessione dei contratti di lavoro parasubordinato e intermittente. PRIMI RISULTATI. «Credo che l'aumento dei contratti di lavoro a tempo determinato e indeterminato siano il risultato del primo intervento sul mercato del lavoro, che risale a maggio del 2014, che, revisionando il contratto a tempo determinato, ha certamente favorito lo spostamento di contratti di tipo parasubordinato in favore di contratti a tempo determinato e forse anche indeterminato», è il commento di Franco Zanardi, vicepresidente di Confindustria. «Un'ulteriore spinta all'incremento delle assunzioni a tempo indeterminato è arrivata grazie alle agevolazioni disposte dalla Legge di Stabilità», prosegue Zanardi. «La politica di liquidità della Bce ed il suo effetto sul cambio Euro-Dollaro produrrà effetti positivi sulle esportazioni dall'area Euro. L'occupazione in Italia ne trarrà vantaggio nella misura in cui gli ultimi provvedimenti relativi al Jobs Act e, più in generale, tutta l'azione di governo sarà giudicata stabile nel lungo termine dagli investitori e supportata dalla fiducia dei cittadini consumatori». Ottimista anche Luciano Veronesi, direttore di Apindustria. «Anche a noi risulta un aumento di contratti a tempo indeterminato: un 40% legati a nuove assunzioni e il 60% a trasformazioni da contratti a tempo determinato», spiega Veronesi. «Prima ancora dell'entrata in vigore del Jobs Act, le aziende hanno colto l'occasione delle agevolazioni contributive per confermare dipendenti che già conoscevano e di cui si fidano. Può essere che le aziende, rispetto ai mesi scorsi, sentano ora un'aria diversa. CONFIMI - Rassegna Stampa 12/03/2015 8

9 12/03/2015 Il Messaggero Marittimo Pag. 1 Firmata la fusione Fiera Genova Marina Fiera GENOVA - E' stato siglato l'atto definitivo della fusione per incorporazione della controllata Marina Fiera di Genova spa da parte di Fiera di Genova. Lo rende noto un comunicato nel quale si spiega che dopo il placet del Comitato portuale, Fiera di Genova ha assunto la titolarità della concessione di Marina Uno, la cui scadenza prevista nel 2020 è stata recentemente prorogata al 2027 dall'autorità portuale di Genova proprio per gli ingenti investimenti effettuati sull'area. Propedeutiche alla fusione sono state, nel 2014, le acquisizio(continua in ultima pagina) ni da parte di Fiera di Genova dei pacchetti azionari di Marina Porto Antico (7,68%) e Api (4,71%), che avevano portato la società di piazzale Kennedy al 78,22%; altri azionisti il Comune di Genova con il 18,90% e l'autorità portuale di Genova con il 2,88%. «La fusione - sottolinea Sara Armella, presidente della Fiera - consente di effettuare importanti risparmi sui costi di gestione, una ottimizzazione delle risorse disponibili e una programmazione unitaria degli spazi». Già per la imminente edizione di Fiera Primavera, la cui apertura è in programma venerdì 20 Marzo, la tensostruttura ospiterà l'area dedicata ai motori e uno spazio dedicato alle attività collaterali. CONFIMI - Rassegna Stampa 12/03/2015 9

10 12/03/2015 La Voce di Mantova Pag. 8 Pubblicato il decreto del presidente Maroni che nomina l'organismo di rappresentanza dell'ente Nuovo consiglio in Camera di commercio L'insediamento ufficiale il prossimo 24 marzo dove si procederà alla nomina del presidente Nominato il nuovo Consiglio camerale di Mantova che si insedierà il 24 marzo e a cui spetta l'ele zione del presidente e della giunta. Le categorie più rappresentate sono l'industria e il commercio con 6 posti, l'artigianato e l'agricoltura con 5 ciascuno. La Camera di commercio ha finalmente un nuovo consiglio, che si insedierà il 24 marzo ed eleggerà presidente e giunta. La Regione ha emesso il decreto che identifica i nuovi componenti dell'organismo. Per il comparto agricoltura i seggi sono quelli di Andrea Pagliari, già presidente di Confagricoltura, per Coldiretti il direttore Fabio Paloschi con Graziano Ronca. In rappresentanza dell'artigianato sono Lo renzo Capelli e Piera Zambelli, rispettivamente presidente e direttore di Confartigianato Imprese Mantova, con loro Massimo Randon ed Elisa Rodighiero, rispettivamente presidente e direttore di Cna ed Eros Tellini pre sidente dell'upa. Per l'industria sono presenti: con Confindustria l'ex presidente Alberto Truzzi, Nadia Menoni, Cinzia Bottoli e Carlo Zanetti presidente uscente di via Calvi. Con loro il presidente di Apindustria France sco Ferrari e l'ex presidente Ste fano Speziali. Per il commercio ci sarà Confcommercio con il direttore Nicola Dal Dosso, la consigliera uscente Annick Mollard e Giancarlo Bonamenti, presidente di Usarci e consigliere uscente, con loro Gianni Rebecchi presidente di Confesercenti. Per la cooperazione resta il consigliere uscente Alberto Righi. Per il turismo il consigliere uscente di Confcommercio Pie tro Ferri. Per i trasporti entra Paolo Aldighieri, già presidente degli autotrasportatori Upa e poi di Fai Confcommercio e ora nel direttivo provinciale della stessa associazione. Per il settore credito Alessandro De Zorzi. Per i servizi alle imprese Ercole Montanari, presidente di Confcommercio ed ex presidente della Camera di commercio, S a n d ro Cappellini direttore di Confai e Morena Torelli della Confederazione italiana agricoltori. Per i sindacati ci sarà Dino Perboni della Cisl, per i consumatori Ma rio Cellmaro di Adiconsum e Stefano Ficarelli, che rappresenta la categoria new entry: le professioni. L'agricoltura ha 5 rappresentanti perchè oltre a quelli ufficiali entrano anche il rappresentante dei trasporti della Cia e Cappellini per Confai che di fatto è un'associazione agricola. Gli artigiani saranno 5, l'indu stria ne avrà 6, il commercio 6 perchè, oltre i 4 ufficiali sono da annoverare anche Aldighieri per i trasporti e Montanari per i servizi; di questi Confcommercio ne avrà 5. Le schede di voto del 2009 che portarono all'elezione di Carlo Zanetti CONFIMI - Rassegna Stampa 12/03/

11 12/03/2015 Prima Pagina Modena - ed. Modena Pag. 28 SUPERLEGA Intervista alla presidentessa gialloblù tra Champions, sponsor e la polemica con la Lega Catia Pedrini tra meraviglia e pullman affollati «Il volley diritto di Modena. Ma anche responsabilità» di FRANCESCO TOMEI Presidentessa Pedrini, la coppitalia un ricordo felice, la Champions un approdo prossimo: Modena non gioca nell'europa che conta dal Emozioni forti per il popolo gialloblù. Le sue? «Soddisfazione, umiltà e meraviglia di essere arrivati qui in 14 mesi. E un pullman affollato...». Interpretiamo: in tanti sono saliti quando quel pullman è diventato il pullman dei vincitori. Qualche desiderio di rivincita l'ha appagato da quando è tornata nel voll ey? «Sono tornata per una passione sconfinata e per fare giustizia di certi pregiudizi. Della serie: mi avete trattato in un certo modo, forse vi eravate sbagliati. E a proposito, a 55 anni le tematiche di giusto e ingiusto per me sono fondamentali». Insistiamo: desiderio di rivincita verso qualcuno? «Diciamo che alcuni saliti sul pullman mi fanno molta tenerezza. Per il resto, prevale la sensazione di regalare gioia, ovvero il motivo per cui abbiamo preso la società. Poi c'è gente che in privato mi scrive messaggi di ringraziamento o mi ferma emozionata lungo i corridoi del PalaPanini. Anche le donne: non è scontato». Immaginiamo: coppa Italia, qualificazione alla Champions League e infine lo scudetto. In un anno. Catia Pedrini a quel punto che fa? «Smette di fumare». E la presidentessa di Modena Volley che fa? «Dopo aver nuotato controcorrente, dopo essersi impoveriti in tutti i sensi, beh, direi: "E ora chi sta con noi?" Se la pallavolo è un diritto di Modena, deve essere anche un onere e una responsabilità. Non deve dipendere solo da me e Dino Piacentini. Faccio una domanda: siamo o non siamo un patrimonio della città di Modena?». Parmareggio è un main sponsor 'ponte' fino alla prossima stagione? «E' un'opportunità data a un'azienda che da molto tempo è vicina alla squadra». Quanto vale il main sponsor di Modena per la prossima stagione? «Da 700mila euro a un milione». Il volley è uno sport che ha tempi problematici, consider ando la breve dur a t a d e l ca mp io nato, ma esporta messaggi positivi e attrae le famiglie. Perché c'è stata fin qui poca ricettività da parte delle aziende locali? «Le aziende non hanno ancora capito che investire sul volley è un affare. E c'è concentrazione sul calcio: rimango perplessa quando leggo che il Comune spenderebbe certe cifre per rifare il campo dello stadio. Mentre noi ci siamo già pagati l'impianto audio del PalaPanini e attendiamo il rimborso e nel frattempo paghiamo 40mila euro di interessi all'anno sul rifacimento delle tribune». Come il Braglia, il PalaPanini è un impianto del Comune. C'è ancora il tetto da sistemare? «Al Palazzo servirebbe una radicale opera di riqualific a z i o n e. Che si potrebbe ammor tizzare in massimo cinque anni». A proposito di rapporti con l'amministrazione: quell'endorsement a Francesca Maletti, ai tempi delle primarie Pd, può aver nuociuto? «Non lo voglio credere, sarebbe raccapricciante». Portando qui il giapponese Ishikawa, avete alzato l'appeal televisivo del campionato, ma i diritti tv li vende autonomamente la Lega, tenendosi i ricavi. In futuro i club riusciranno a ottenere la gestione individuale? «Anche il sistema della Lega è un sistema di potere: il voto di Modena conta come quello dell'ultima società di A2. Il problema è che cinque o sei squadre in Superlega investono dieci volte quello che investono tante altre e dovrebbero poter gestire la vendita dei diritti tv, tenendosi la metà o un terzo dei ricavi. Poi c'è un'altra evidenza: a far parte della Lega, si hanno obblighi e costi, a fronte di quali servizi e vantaggi? Io devo pagarmi tutto e soffro anche la concorrenza tra i miei sponsor e quelli della Le ga». Ma questo sistema si può cambiare? «E' anche possibile uscire da questa Lega e fare il campionato comunque». Torniamo alla squadra: Lorenzetti sarà l'allenatore anche l'anno prossimo? «È l'allenatore del presente e del futuro». Ishikawa andrà via a fine mese per impegni universitari e lo si rivedrà l'anno prossimo. Per i playoff arriverà qualche rinforz o? «Se ci sarà un'integrazione, sarà solo per gli allenamenti. Non ritengo nemmeno troppo sportivo fare acquisti per i playoff, con l'obiettivo di migliorare la squadra spendendo meno». A proposito di sostenibilità economica del progetto, c'è qualche dubbio sull'aver allestito una squadra subito vincente? «Si poteva fare una squadra spendendo la metà, ma c'era il timore che a Modena non avrebbe avuto lo stesso appeal. La gente ha aspettato per troppi anni». «SE VINCO LO SCUDETTO SMETTO DI FUMARE» il 'voto' di Catia Pedrini «Lorenzetti allenatore del CONFIMI - Rassegna Stampa 12/03/

12 12/03/2015 Prima Pagina Modena - ed. Modena Pag. 28 presente e del futuro Il main sponsor? Vale da 700mila euro a 1 milione» CONFIMI - Rassegna Stampa 12/03/

13 CONFIMI WEB 8 articoli

14 11/03/ :54 Sito Web Confimi I.: P.Agnelli, no adesione Italia a Tribunale unitario dei brevetti pagerank: 8 19:14 MILANO (MF-DJ)--- "Se ha a cuore le piccole e medie industrie manifatturiere il Governo italiano non deve far validare l'adesione al Tribunale unificato dei brevetti". Lo ha affeermato in una nota Paolo Agnelli, presidente di Confimi Impresa, commentando l'atto in via di ratifica che stabilisce che tutte le controversie riguardanti i brevetti europei, in materia di validita' e contraffazione, siano di competenza esclusiva di un'unica Corte con sede centrale a Parigi e due distaccamenti diversificati per materie competenti. Uno a Londra, che trattera' di scienze della vita, chimica e farmaceutica e uno a Monaco di Baviera, che si occupera' d'ingegneria e meccanica. "Costringere le industrie italiane a difendersi in un Paese che usa un impianto legislativo differente e una lingua non propria, crea nuovi costi insostenibili per le nostre Pmi che vedranno le spese legali lievitare dalle 5 alle 30 volte", ha continuato Agnelli. "Aderendo all'accordo infatti puo' accadere che un'impresa italiana che vende i suoi prodotti in Germania, anche solo attraverso un distributore locale, sia citata per contraffazione davanti ad una Corte che ha sede in Germania, difendendosi in tedesco e secondo regole giuridiche di un altro sistema. La Corte potra' disporre sanzioni, fra cui il blocco della produzione e della vendita, il sequestro dei prodotti e dei conti bancari dell'impresa, per tutti i paesi aderenti all'accordo, e quindi anche per l'italia". com/afi (fine) MF-DJ NEWS 1119:13 mar 2015 CONFIMI WEB - Rassegna Stampa 12/03/

15 11/03/ :49 it.finance.yahoo.com Sito Web Agnelli (Confimi Impresa): No ratifica tribunale unitario brevetti pagerank: 7 Roma, 11 mar. (askanews) - "Se ha a cuore le piccole e medie industrie manifatturiere il Governo italiano non deve far validare l'adesione al Tribunale unificato dei brevetti". Commenta così Paolo Agnelli, Presidente di Confimi Impresa, l'atto in via di ratifica che stabilisce che tutte le controversie riguardanti i brevetti europei, in materia di validità e contraffazione, siano di competenza esclusiva di un'unica Corte con sede centrale a Parigi e due distaccamenti diversificati per materie competenti. Uno a Londra, che tratterà di scienze della vita, chimica e farmaceutica e uno a Monaco di Baviera, che si occuperà d'ingegneria e meccanica. "Costringere le industrie italiane a difendersi in un Paese che usa un impianto legislativo differente e una lingua non propria, crea nuovi costi insostenibili per le nostre PMI che vedranno le spese legali lievitare dalle 5 alle 30 volte" - ribadisce Agnelli - "Aderendo all'accordo infatti può accadere che un'impresa italiana che vende i suoi prodotti in Germania, anche solo attraverso un distributore locale, sia citata per contraffazione davanti ad una Corte che ha sede in Germania, difendendosi in tedesco e secondo regole giuridiche di un altro sistema". E continua Agnelli "la Corte potrà disporre sanzioni, fra cui il blocco della produzione e della vendita, il sequestro dei prodotti e dei conti bancari dell'impresa, per tutti i paesi aderenti all'accordo, e quindi anche per l'italia". La stessa cosa avverrebbe se il brevetto di un imprenditore italiano venisse fatto oggetto di un'azione di nullità da parte di un imprenditore francese, tedesco, e inglese, costringendo l'imprenditore italiano a difendersi nelle corti sopra indicate. Un appello chiaro quello di Confimi che, unica voce industriale, si schiera nettamente a favore delle PMI contro una possibile ratificazione che rappresenterebbe solo un nuovo empasse per le aziende italiane "Bisogna che si sappia", conclude Agnelli "l'adesione al Tribunale unificato dei brevetti rappresenterebbe un danno per il sistema Italia e l'ennesimo duro colpo per le nostre PMI". CONFIMI WEB - Rassegna Stampa 12/03/

16 11/03/ :13 Sito Web Confimi I.: P.Agnelli, no adesione Italia a Tribunale unitario dei brevetti pagerank: 7 MILANO (MF-DJ)--- "Se ha a cuore le piccole e medie industrie manifatturiere il Governo italiano non deve far validare l'adesione al Tribunale unificato dei brevetti". Lo ha affeermato in una nota Paolo Agnelli, presidente di Confimi Impresa, commentando l'atto in via di ratifica che stabilisce che tutte le controversie riguardanti i brevetti europei, in materia di validita' e contraffazione, siano di competenza esclusiva di un'unica Corte con sede centrale a Parigi e due distaccamenti diversificati per materie competenti. Uno a Londra, che trattera' di scienze della vita, chimica e farmaceutica e uno a Monaco di Baviera, che si occupera' d'ingegneria e meccanica. "Costringere le industrie italiane a difendersi in un Paese che usa un impianto legislativo differente e una lingua non propria, crea nuovi costi insostenibili per le nostre Pmi che vedranno le spese legali lievitare dalle 5 alle 30 volte", ha continuato Agnelli. "Aderendo all'accordo infatti puo' accadere che un'impresa italiana che vende i suoi prodotti in Germania, anche solo attraverso un distributore locale, sia citata per contraffazione davanti ad una Corte che ha sede in Germania, difendendosi in tedesco e secondo regole giuridiche di un altro sistema. La Corte potra' disporre sanzioni, fra cui il blocco della produzione e della vendita, il sequestro dei prodotti e dei conti bancari dell'impresa, per tutti i paesi aderenti all'accordo, e quindi anche per l'italia". com/afi (fine) MF-DJ NEWS CONFIMI WEB - Rassegna Stampa 12/03/

17 11/03/ :58 agenparl.com Sito Web Tribunale Unico Brevetti, Agnelli (Confimi Impresa): No alla ratifica su adesione dell'italia pagerank: 5 (AGENPARL) - Roma, 11 mar - "Se ha a cuore le piccole e medie industrie manifatturiere il Governo italiano non deve far validare l'adesione al Tribunale unificato dei brevetti". Commenta così Paolo Agnelli, Presidente di Confimi Impresa, l'atto in via di ratifica che stabilisce che tutte le controversie riguardanti i brevetti europei, in materia di validità e contraffazione, siano di competenza esclusiva di un'unica Corte con sede centrale a Parigi e due distaccamenti diversificati per materie competenti. Uno a Londra, che tratterà di scienze della vita, chimica e farmaceutica e uno a Monaco di Baviera, che si occuperà d'ingegneria e meccanica. "Costringere le industrie italiane a difendersi in un Paese che usa un impianto legislativo differente e una lingua non propria, crea nuovi costi insostenibili per le nostre PMI che vedranno le spese legali lievitare dalle 5 alle 30 volte" - ribadisce Agnelli - "Aderendo all'accordo infatti può accadere che un'impresa italiana che vende i suoi prodotti in Germania, anche solo attraverso un distributore locale, sia citata per contraffazione davanti ad una Corte che ha sede in Germania, difendendosi in tedesco e secondo regole giuridiche di un altro sistema". E continua Agnelli "la Corte potrà disporre sanzioni, fra cui il blocco della produzione e della vendita, il sequestro dei prodotti e dei conti bancari dell'impresa, per tutti i paesi aderenti all'accordo, e quindi anche per l'italia". La stessa cosa avverrebbe se il brevetto di un imprenditore italiano venisse fatto oggetto di un'azione di nullità da parte di un imprenditore francese, tedesco, e inglese, costringendo l'imprenditore italiano a difendersi nelle corti sopra indicate. Un appello chiaro quello di Confimi che, unica voce industriale, si schiera nettamente a favore delle PMI contro una possibile ratificazione che rappresenterebbe solo un nuovo empasse per le aziende italiane "Bisogna che si sappia", conclude Agnelli "l'adesione al Tribunale unificato dei brevetti rappresenterebbe un danno per il sistema Italia e l'ennesimo duro colpo per le nostre PMI". CONFIMI WEB - Rassegna Stampa 12/03/

18 11/03/ :13 Sito Web Confimi Impresa e SIMEST: accordo per sostenere l'internazionalizzazione delle imprese italiane pagerank: 4 Conoscenza, competenza e programmazione. Sono i tre elementi necessari a ogni piccola e media impresa per intraprendere il passaggio generazionale e garantirsi un adeguato posizionamento sui mercati investendo sull'internazionalizzazione. Su questi temi Confimi Impresa, la Confederazione dell'industria manifatturiera e dell'impresa privata e SIMEST, la finanziaria partecipata a maggioranza da Cassa Depositi e Prestiti, durante un workshop per sviluppare e promuovere nuove iniziative a sostegno dell'internazionalizzazione delle PMI, firmano l'accordo di collaborazione che le vedrà partner al fianco delle industrie. "Vogliamo trovare un metodo di lavoro comune per contribuire allo sviluppo e al potenziamento produttivo e tecnologico delle nostre piccole e medie industrie" dice Paolo Agnelli Presidente di Confimi Impresa e continua "Non solo sul mercato interno, il futuro delle PMI è nella loro internazionalizzazione" Ad ospitare la giornata che vedrà la sigla dell'accordo è Confimi Impresa Reggio Emilia. Il Direttore Mario Lucenti nel suo intervento ha ricordato che "Un nuovo impegno di sinergia. L'accordo infatti punta a dare risposte concrete alle molteplici esigenze delle nostre Pmi, sia in termini di rappresentanza sia per quanto riguarda i servizi prestati" Attraverso questo accordo Confimi Impresa e SIMEST intendono affiancare gli imprenditori nella loro operatività in Paesi esteri di particolare interesse e favorire quindi la crescita sui mercati internazionali attraverso la competenza, l'esperienza e la professionalità che mettono a loro disposizione. Sarà infatti attivato un servizio di prima assistenza alle imprese associate, al fine di fornire loro tutto il supporto necessario per accedere agli strumenti e ai servizi offerti da SIMEST. «Grazie a questo accordo - ha dichiarato Massimo D'Aiuto, Amministratore Delegato di SIMEST - intendiamo affiancare le imprese aderenti a Confimi in maniera sempre più completa in tutte le fasi di sviluppo sui mercati internazionali ed ora anche per il rafforzamento della produzione ed innovazione attraverso la partecipazione al capitale sociale in Italia o nelle controllate nella UE. A tal fine mettiamo a loro disposizione strumenti finanziari e servizi operativi che ci consentono di sostenere, con un'assistenza personalizzata, insieme a Confimi, lo sviluppo competitivo delle PMI italiane». Un'azione di politica economica e industriale che va trasferita alle PMI, spina dorsale dell'economia del nostro Paese. CONFIMI WEB - Rassegna Stampa 12/03/

19 11/03/ :03 fasi.biz Sito Web Simest-Confimi: assistenza per internazionalizzazione PMI Promuovere lo sviluppo e il potenziamento produttivo e tecnologico delle piccole e medie imprese attraverso processi di internazionalizzazione. E' l'obiettivo di un accordo di collaborazione firmato da Simest e Confimi impresa. L'intesa è stata siglata a Reggio Emilia, nell'ambito di un workshop volto a sviluppare nuove iniziative a sostegno dell'internazionalizzazione delle PMI. Promotori dell'iniziativa sono Simest, la finanziaria partecipata a maggioranza da Cassa Depositi e Prestiti nata nel 1991 per supportare gli imprenditori italiani interessati ad espandersi su nuovi mercati, e Confimi Impresa, Confederazione dell'industria manifatturiera italiana e dell'impresa privata. L'intesa si fonda su tre elementi considerati da Simest e Confimi necessari alle piccole e medie imprese per garantirsi un adeguato posizionamento sui mercati esteri: conoscenza, competenza, programmazione. L'accordo prevede l'attivazione di un servizio di assistenza personalizzata alle imprese associate a Confimi, che potranno accedere agli strumenti finanziari e ai servizi operativi offerti da Simest durante tutte le fasi di sviluppo sui mercati internazionali. Tra le azioni messe in campo dalla finanziaria per incentivare la produzione e l'innovazione delle imprese all'estero, le principali sono: consulenza professionale, attività sui fondi Ue, finanziamenti agevolati, partecipazione al capitale sociale dell'azienda. CONFIMI WEB - Rassegna Stampa 12/03/

20 11/03/ :52 newmediamagazine.it Sito Web Confimi I.: P.Agnelli, no adesione Italia a Tribunale unitario dei brevetti Notizie e approfondimenti di cronaca, politica, economia e sport con foto, immagini e video di Corriere TV. Meteo, salute, guide viaggi, Musica e giochi online. Annunci di lavoro, immobiliari e auto MILANO (MF-DJ)--- "Se ha a cuore le piccole e medie industriemanifatturiere il Governo italiano non deve far validare l'adesione altribunale unificato dei brevetti".lo ha affeermato in una nota Paolo Agnelli, presidente di ConfimiImpresa, commentando l'atto in via di ratifica che stabilisce che tutte lecontroversie riguardanti i brevetti europei, in materia di validita' econtraffazione, siano di competenza esclusiva di un'unica Corte con sedecentrale a Parigi e due distaccamenti diversificati per materiecompetenti. Uno a Londra, che trattera' di scienze della vita, chimica efarmaceutica e uno a Monaco di Baviera, che si occupera' d'ingegneria emeccanica."costringere le industrie italiane a difendersi in un Paese che usa unimpianto legislativo differente e una lingua non propria, crea nuovi costiinsostenibili per le nostre Pmi che vedranno le spese legali lievitaredalle 5 alle 30 volte", ha continuato Agnelli. "Aderendo all'accordoinfatti puo' accadere che un'impresa italiana che vende i suoi prodotti ingermania, anche solo attraverso un distributore locale, sia citata percontraffazione davanti ad una Corte che ha sede in Germania, difendendosiin tedesco e secondo regole giuridiche di un altro sistema. La Cortepotra' disporre sanzioni, fra cui il blocco della produzione e dellavendita, il sequestro dei prodotti e dei conti bancari dell'impresa, pertutti i paesi aderenti all'accordo, e quindi anche per l'italia".com/afi(fine)mf-dj NEWS1119:13 mar 2015 Fonte della notizia : Corriere. CONFIMI WEB - Rassegna Stampa 12/03/

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e Centro Studi COSTRUZIONI: ANCORA IN CALO I LIVELLI PRODUTTIVI MA EMERGONO ALCUNI SEGNALI POSITIVI NEL MERCATO RESIDENZIALE, NEI MUTUI ALLE FAMIGLIE E NEI BANDI DI GARA I dati

Dettagli

Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon

Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon Ci sono delle slide che Renzi in occasione dei due anni dall insediamento del suo governo (22 gennaio 2014) non vi farà certamente

Dettagli

Edizione del: 04/02/14 Dir. Resp.: Pierluigi Visci. Estratto da pag.: 6. Peso: 59% Servizi di Media Monitoring

Edizione del: 04/02/14 Dir. Resp.: Pierluigi Visci. Estratto da pag.: 6. Peso: 59% Servizi di Media Monitoring Edizione del: 04/02/14 Dir. Resp.: Pierluigi Visci Estratto da pag.: 6 Sezione: POLITICA REGIONALE Tiratura: n.d. Diffusione: n.d. Lettori: n.d. Foglio: 1/1 075-134-080 Peso: 59% Edizione del: 04/02/14

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA 61 di TEODORO FULGIONE * Intervista ad Alessandro Luciano capo del progetto Monitoraggio delle politiche del lavoro con le politiche di sviluppo locale dei sistemi

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO. A cura dell Ufficio Studi Confcommercio

ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO. A cura dell Ufficio Studi Confcommercio ROADSHOW PMI ECONOMIA, MERCATO DEL LAVORO E IMPRESE NEL VENETO A cura dell Ufficio Studi Confcommercio LE DINAMICHE ECONOMICHE DEL VENETO Negli ultimi anni l economia del Veneto è risultata tra le più

Dettagli

CONFIMI. Rassegna Stampa del 24/09/2015

CONFIMI. Rassegna Stampa del 24/09/2015 CONFIMI Rassegna Stampa del 24/09/2015 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto

Dettagli

Contratto di Solidarietà espansiva

Contratto di Solidarietà espansiva SAPERE UTILE Ufficio Stampa Contratto di Solidarietà espansiva IFOA Via G.Giglioli Valle 11 Reggio Emilia Tel. 0522.329387 Fax 0522.284708 ufficiostampa@if oa.it RASSEGNA web Principali notizie online

Dettagli

Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano

Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano Rassegna Stampa 1 Convegno Garanzie e Tutele Sociali Piccole e medie imprese Sviluppo, finanziamento e governance etica di mercato e garanzie sociali 12

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Roma 11 novembre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Roma 11 novembre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO Ufficio Stampa Rassegna Stampa Roma 11 novembre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università Italia Oggi Le università sono risanabili 2-3 Università Il Giorno

Dettagli

Data: 26/02/2014 Estratto da pagina 1 FONDI EUROPEI 2014-2020? TUTTO QUELLO CHE È NECESSARIO SAPERE

Data: 26/02/2014 Estratto da pagina 1 FONDI EUROPEI 2014-2020? TUTTO QUELLO CHE È NECESSARIO SAPERE Data: 26/02/2014 Estratto da pagina 1 FONDI EUROPEI 2014-2020? TUTTO QUELLO CHE È NECESSARIO SAPERE Sarà l'auditoriurn 'Adriano Luzi' di Comunanza a ospitare domani la carovana di ascolto che la Regione

Dettagli

BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI

BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI Il costo per le casse pubbliche non dovrebbe superare i 150 milioni di euro. Secondo un sondaggio della CGIA, negli ultimi 10 anni la quota di spesa

Dettagli

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi 1 2 3 INDICE 5 - Previsioni BASE 5.1 - Previsioni dell Economia Italiana 2014-2018 dopo Legge di Stabilità e Riforme Strutturali 5.2 - e se il cambio non scendesse e rimanesse all 1,33 del 2014? 6.- Tre

Dettagli

La cooperazione tra territorio e mercato L I S T A A M I C I D E L L A C A T T O L I C A

La cooperazione tra territorio e mercato L I S T A A M I C I D E L L A C A T T O L I C A PRESENTAZIONE LISTA AMICI DELLA CATTOLICA ASSICURAZIONI TORNARE AL FUTURO La cooperazione tra territorio e mercato C A R T E L L A S T A M P A Conferenza Stampa Grand Hotel Verona 6 aprile 2010 11.30 COMUNICATO

Dettagli

l edilizia privata abitativa bloccata a causa della crisi, l edilizia pubblica ferma al palo per le carenze delle casse statali, non utilizzare e

l edilizia privata abitativa bloccata a causa della crisi, l edilizia pubblica ferma al palo per le carenze delle casse statali, non utilizzare e Palermo. Giovani imprenditori edili del Mezzogiorno impegnati nella seconda edizione dell annuale convegno che si svolgerà a Palermo venerdì mattina e che si colloca nella fase di avvio della programmazione

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Campagna: Il credito. Se lo conosci lo ottieni. 14 Maggio 2012. A cura dell Ufficio Comunicazione Relazioni esterne e Immagine

RASSEGNA STAMPA. Campagna: Il credito. Se lo conosci lo ottieni. 14 Maggio 2012. A cura dell Ufficio Comunicazione Relazioni esterne e Immagine RASSEGNA STAMPA Campagna: Il credito. Se lo conosci lo ottieni 14 Maggio 2012 A cura dell Ufficio Comunicazione Relazioni esterne e Immagine di CNA Forlì Cesena febbraio 2012 CNA Associazione Provinciale

Dettagli

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia Paolo Sestito Servizio struttura Economica, Banca d Italia Modena, 4 giugno 215 Il contesto internazionale e l area dell euro 2 Nei paesi emergenti,

Dettagli

Le imprese a Bologna nel 2013

Le imprese a Bologna nel 2013 Le imprese a Bologna nel 2013 Aprile 2014 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Stefano Venuti e Paola Ventura Le elaborazioni sono

Dettagli

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni Febbraio 2016 market monitor Analisi del settore edile: performance e previsioni Esonero di responsabilità I contenuti del presente documento sono forniti ad esclusivo scopo informativo. Ogni informazione

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE l Unione Europea incoraggia la partecipazione delle donne

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica 14 a Commissione Politiche dell Unione europea Audizione Audizione sull Atto n. 227 Affare assegnato "Il Programma di lavoro della Commissione per il 2014 e la Relazione programmatica

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 30/04/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014 AUDIZIONE MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi X Commissione del Senato - X Commissione della Camera Roma, 27 marzo 2014 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO 2 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

Marketing Strategico VENETO BANCA AL FIANCO DELLE PMI

Marketing Strategico VENETO BANCA AL FIANCO DELLE PMI Marketing Strategico VENETO BANCA AL FIANCO DELLE PMI 29 Settembre 2014 ACCORDI STRATEGICI Veneto Banca ho sottoscritto nei primi giorni del 2014 una Convenzione con la Regione Veneto ed Unioncamere del

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Deliberazione Giunta Regionale n. 19 del 07/02/2014

Deliberazione Giunta Regionale n. 19 del 07/02/2014 Deliberazione Giunta Regionale n. 19 del 07/02/2014 Dipartimento 51 - Programmazione e Sviluppo Economico Direzione Generale 1 - Programmazione Economica e Turismo Oggetto dell'atto: MISURE VOLTE AL SOSTEGNO

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO TopLegal Roma, 23 settembre 2010 Il progetto Nel mese di dicembre 2009, su iniziativa

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL LABORATORIO PER LO STUDIO DEL RAPPORTO TRA AZIENDE, ISTITUZIONI E MERCATI

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL LABORATORIO PER LO STUDIO DEL RAPPORTO TRA AZIENDE, ISTITUZIONI E MERCATI REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL LABORATORIO PER LO STUDIO DEL RAPPORTO TRA AZIENDE, ISTITUZIONI E MERCATI ART. 1 Istituzione È istituito presso l'università degli Studi del Molise, ai sensi dell art. 47 dello

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2009 Dati rilevati nel mese di febbraio 2009

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2009 Dati rilevati nel mese di febbraio 2009 Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2009 Dati rilevati nel mese di febbraio 2009 COMUNICATO STAMPA A febbraio la fiducia degli italiani torna a calare: dal Nord al

Dettagli

IL CREDITO ARTIGIANO NELLA PROVINCIA DI VENEZIA

IL CREDITO ARTIGIANO NELLA PROVINCIA DI VENEZIA IL CREDITO ARTIGIANO NELLA PROVINCIA DI VENEZIA - report gennaio-giugno 2009 - Anche nella prima metà del 2009 Cofidi Veneziano si conferma la struttura di garanzia del credito più importante nella provincia

Dettagli

Una efficiente lotta agli sprechi nella Pubblica Amministrazione PER LA QUALIFICAZIONE DELLA SPESA E UN OCULATA SCELTA DEI TAGLI

Una efficiente lotta agli sprechi nella Pubblica Amministrazione PER LA QUALIFICAZIONE DELLA SPESA E UN OCULATA SCELTA DEI TAGLI Una efficiente lotta agli sprechi nella Pubblica Amministrazione A cura del Servizio Politiche Economiche e Finanziarie e del Pubblico Impiego PER LA QUALIFICAZIONE DELLA SPESA E UN OCULATA SCELTA DEI

Dettagli

La locomotiva tedesca arranca. E il problema è soprattutto l immagine (A. Allegri)

La locomotiva tedesca arranca. E il problema è soprattutto l immagine (A. Allegri) Data Pubblicazione 19/10/2015 La locomotiva tedesca arranca. E il problema è soprattutto l immagine (A. Allegri) Sito Web www.borse.it Orgoglio, efficienza, organizzazione, trasparenza: i quattro pilastri

Dettagli

DIRITTO AL FUTURO. Bamboccioni a chi?

DIRITTO AL FUTURO. Bamboccioni a chi? DIRITTO AL FUTURO Bamboccioni a chi? Diritto al futuro è un insieme di azioni del Ministero della Gioventù rivolte alle nuove generazioni, sui temi del lavoro, della casa, della formazione e dell autoimpiego.

Dettagli

DOSSIER Giovedì, 26 marzo 2015

DOSSIER Giovedì, 26 marzo 2015 DOSSIER Giovedì, 26 marzo 2015 DOSSIER Giovedì, 26 marzo 2015 23 26 marzo 2015 26/03/2015 Gazzetta di Modena Pagina 9 Confcommercio: le opportunità del franchising 1 26/03/2015 La Nuova Prima Pagina Pagina

Dettagli

Germania: il modello da seguire?

Germania: il modello da seguire? Daniel Gros Germania: il modello da seguire? Negli ultimi dieci anni l economia europea ha visto svariati rovesciamenti di fronte: la Germania, ad esempio, da malato d Europa ne è diventato il modello.

Dettagli

Investire nella crescita. Questa è oggi la priorità di chi governa l Europa, e di chi governa i singoli Stati europei.

Investire nella crescita. Questa è oggi la priorità di chi governa l Europa, e di chi governa i singoli Stati europei. Rome Investment Forum 2015: Financing Long-Term Europe Roma - Centro Congressi Palazzo Rospigliosi, Via XXIV Maggio 43 Antonio Tajani Primo Vicepresidente del Parlamento Europeo ***** (Saluti) Investire

Dettagli

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese II Conferenza regionale sul credito e la finanza per lo sviluppo Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese David Sabatini Resp. Ufficio Finanza Il sistema industriale

Dettagli

DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015

DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 3 5 febbraio 04/02/2015 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 16 «Centro storico, il tema ztl è prematuro» 1 03/02/2015 (ed. Modena)

Dettagli

LA QUESTIONE MERIDIONALE

LA QUESTIONE MERIDIONALE ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI Centro Linceo Interdisciplinare Beniamino Segre I LINCEI PER LA SCUOLA Lezioni Lincee di Economia Roma, 9 febbraio 2011 LA QUESTIONE MERIDIONALE Anna Giunta agiunta@uniroma3.it

Dettagli

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 La Piattaforma europea dedicata ai professionisti dell edilizia sostenibile Iscriviti ed entra a far parte del nostro network www.construction21.eu Unioncamere del Veneto

Dettagli

Ingegneri, Industria: creazione di valore tecnologico sociale

Ingegneri, Industria: creazione di valore tecnologico sociale Ingegneri, Industria: creazione di valore tecnologico sociale Venezia, 30 settembre 2015 La Tavola Rotonda si pone l obiettivo di analizzare i nuovi orientamenti che il sistema produttivo italiano può

Dettagli

COSTRUIRE L HUB CAMERALE DEL CREDITO E DELLA FINANZA PIANO DI RIPOSIZIONAMENTO STRATEGICO PER IL TRIENNIO 2015-2017

COSTRUIRE L HUB CAMERALE DEL CREDITO E DELLA FINANZA PIANO DI RIPOSIZIONAMENTO STRATEGICO PER IL TRIENNIO 2015-2017 COSTRUIRE L HUB CAMERALE DEL CREDITO E DELLA FINANZA 1 PIANO DI RIPOSIZIONAMENTO STRATEGICO PER IL TRIENNIO 2015-2017 Premessa Le recenti iniziative varate dal Governo per il riordino del sistema camerale

Dettagli

Mercoledì 24 luglio 2013. www.europa.marche.it

Mercoledì 24 luglio 2013. www.europa.marche.it Mercoledì 24 luglio 2013 1 2 Data: 18 /07/2013 Diffusione: PROGRAMMA OPERATIVO FESR, VIA ALLE CONSULTAZIONI Spacca: Innovazione e Macroregione, le strade da seguire per recuperare le risorse - Ancona -

Dettagli

Consulenza statistico attuariale Osservatorio permanente socioeconomico

Consulenza statistico attuariale Osservatorio permanente socioeconomico Consulenza statistico attuariale Osservatorio permanente socioeconomico Allegato n. 6 alla Circolare n 67/2015 Quadro macroeconomico 2016-2018 variazioni percentuali 2016 2017 2018 PIL 1,3 1,3 1,1 Inflazione

Dettagli

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE www.istvap.it 1 ISTVAP ha quattro anni di vita ISTVAP sta per compiere quattro anni di vita. Anni di attività che hanno portato alla scoperta dell importanza del concetto di

Dettagli

Sarà perché la popolarità delle

Sarà perché la popolarità delle Banca etica Adulta a 15 anni Nata nel 1999, è ormai una struttura consolidata, che finanzia 7.500 progetti coniugando solidarietà e mercato di Nerina Trettel Sarà perché la popolarità delle banche continua

Dettagli

GLI EFFETTI DELLA CRISI ECONOMICA SULLA LIBERA CIRCOLAZIONE DEI LAVORATORI ALL'INTERNO DELL'UNIONE EUROPEA. Prof.

GLI EFFETTI DELLA CRISI ECONOMICA SULLA LIBERA CIRCOLAZIONE DEI LAVORATORI ALL'INTERNO DELL'UNIONE EUROPEA. Prof. GLI EFFETTI DELLA CRISI ECONOMICA SULLA LIBERA CIRCOLAZIONE DEI LAVORATORI ALL'INTERNO DELL'UNIONE EUROPEA Prof. Daniel Navas Vega 1 SCHEMA LA LIBERA CIRCOLAZIONE DEI LAVORATORI? LE CARATTERISTICHE DELLO

Dettagli

Nota metodologica 283

Nota metodologica 283 Nota metodologica Questo volume, indirizzato sia ai giovani che stanno per iscriversi a un corso di laurea, sia a quelli che stanno per completare gli studi, concentra la propria attenzione sulle prospettive

Dettagli

2.1 Gli effetti della crisi sulle imprese

2.1 Gli effetti della crisi sulle imprese Osservatorio economico,coesione sociale, legalità 3 Rapporto sulla coesione sociale nella provincia di Reggio Emilia 2.1 Gli effetti della crisi sulle imprese COMUNE DI REGGIO EMILIA La crisi economica

Dettagli

- comunicato stampa -

- comunicato stampa - - comunicato stampa - SPESA PUBBLICA E FEDERALISMO : L ITALIA SPRECA 26 MILIARDI DI EURO Il presidente Tessari: Gli enti periferici gestiscono il 37% della spesa pubblica complessiva col 42% del personale,

Dettagli

Banca e Finanza in Europa

Banca e Finanza in Europa Università degli Studi di Parma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 2. EUROPA: PROFILI ISTITUZIONALI Le tappe Le istituzioni La Banca centrale europea 2 2. Europa: profili istituzionali 3 2. Europa: profili

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011 SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE COMUNICATO STAMPA CRESCE DEL 4,3 PER CENTO IL RISPARMIO GESTITO IN IMMOBILI TOTALE MONDIALE A 1.450 MILIARDI DI EURO OBIETTIVO 100 MILIARDI

Dettagli

Agenda. 1. Il Catalogo per i Partecipanti. 2. Opportunità per le imprese e i professionisti. 3. Attori coinvolti

Agenda. 1. Il Catalogo per i Partecipanti. 2. Opportunità per le imprese e i professionisti. 3. Attori coinvolti www.expo2015.org Agenda 1. Il Catalogo per i Partecipanti 2. Opportunità per le imprese e i professionisti 3. Attori coinvolti 4. Funzionamento del Catalogo per i Partecipanti 2 Il Catalogo per i Partecipanti

Dettagli

Economia. La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa

Economia. La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa Economia La parola economia viene dal Greco antico oikos nomia: le regole che governano la casa DIECI PRINCIPI DELL ECONOMIA Così come in una famiglia, anche in una economia si devono affrontare molte

Dettagli

L attività degli intermediari finanziari

L attività degli intermediari finanziari L economia del Friuli Venezia Giulia L attività degli intermediari finanziari Aula Magna del Dipartimento di Scienze Giuridiche, Del Linguaggio, dell Interpretazione e della Traduzione Università di Trieste

Dettagli

Fondazione Italia Cina

Fondazione Italia Cina Fondazione Italia Cina Una volta colte, le opportunità si moltiplicano Sun Tzu L OPPORTUNITÀ CINA Sin dall apertura agli investimenti esteri alla fine degli anni settanta, la Cina è cresciuta ad un tasso

Dettagli

Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING

Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING ASSOCIARSI CHI SIAMO STRUMENTI SERVIZI Federazione Italiana Franchising Confesercenti Via Nazionale, 60 00184 Roma T +

Dettagli

Rassegna stampa - TENDERCAPITAL

Rassegna stampa - TENDERCAPITAL Rassegna stampa - TENDERCAPITAL Rassegna del 22/05/2014 INDICE TENDERCAPITAL 21/05/2014 Fondi & Sicav È sempre grande America 21/05/2014 Fondi & Sicav Nel complesso benino 21/05/2014 Fondi & Sicav Il vero

Dettagli

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Comunicato stampa EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Le imprese associate a Eurogroup sono quasi 37 mila (+8,6% rispetto al 2006) L avanzo di gestione ante imposte è di 6,3

Dettagli

Consiglio informale dei Ministri del Lavoro e degli Affari Sociali. (Varese, 11-12 Luglio 2003)

Consiglio informale dei Ministri del Lavoro e degli Affari Sociali. (Varese, 11-12 Luglio 2003) Ministero del Lavoro e degli Affari Sociali Consiglio informale dei Ministri del Lavoro e degli Affari Sociali (Varese, 11-12 Luglio 2003) Documento della Presidenza Domande per orientare il dibattito

Dettagli

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI ORIENTAGIOVANI 2009

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI ORIENTAGIOVANI 2009 CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI ORIENTAGIOVANI 2009 GIANFELICE ROCCA VicePresidente Confindustria per l Education Roma, 28 ottobre 2009 L ITALIA: UN PAESE A FORTE VOCAZIONE MANIFATTURIERA L industria

Dettagli

ITALIA TURISMO Luglio 2012

ITALIA TURISMO Luglio 2012 ITALIA TURISMO Luglio 2012 LE VACANZE DEGLI ITALIANI IN TEMPO DI CRISI Cancellati 41 milioni di viaggi e 195 milioni di giornate di vacanza in cinque anni Gli ultimi aggiornamenti sull andamento del turismo

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA CREDITO INCASSA B2B. ESTRATTO DA NEWSLETTER n. 2 LUGLIO 2015

REGIONE LOMBARDIA CREDITO INCASSA B2B. ESTRATTO DA NEWSLETTER n. 2 LUGLIO 2015 ESTRATTO DA NEWSLETTER n. 2 LUGLIO 2015 Pubblichiamo un estratto delle ultime notizie relative alle opportunità offerte da bandi e finanza agevolata. CHIARI SERVIZI Srl è a Vostra disposizione per fornire

Dettagli

A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi. 8 novembre 2013

A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi. 8 novembre 2013 INVESTIMENTI DEGLI ENTI TERRITORIALI E PATTO DI STABILITA INTERNO - L incompatibilità dei vincoli di finanza pubblica con una politica di sviluppo del territorio A cura della Direzione Affari Economici

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

ASKANEWS Articolo e Video http://www.askanews.it/economia/confindustria-intesa-sp-innovazione-export-per-far-crescerepmi_711636241.htm Confindustria-Intesa Sp: innovazione-export per far crescere Pmi A

Dettagli

IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA

IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA Perugia, 24 ottobre 2014 In collaborazione con Impieghi: il quadro al 30/06/2014 (dati in mln di e composizione %) IMPIEGHI (in milioni di euro) 1 - IMPRESE 2 - FAMIGLIE

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta, 44 Tel.: 091/333114/324724 Fax: 091/6193528 C.F. 80029280825 - info@ancesicilia.it www.ancesicilia.it La Rassegna Stampa

Dettagli

Il Sole 24 Ore Radiocor, 2 febbraio 2015

Il Sole 24 Ore Radiocor, 2 febbraio 2015 Il Sole 24 Ore Radiocor, 2 febbraio 2015 (ECO) ###Crisi: Cfa, a febbraio piu' ottimismo, +39,4 pt Italy Sentiment Index (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 02 feb - Cresce l'ottimismo per il futuro dell'economia

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

Breve approfondimento sulla situazione Greca

Breve approfondimento sulla situazione Greca Breve approfondimento sulla situazione Greca 15 Giugno 2015 2 Premessa Quattro mesi di colloqui tra la Grecia e i suoi creditori non sono bastati a raggiungere un accordo per sbloccare gli aiuti al governo

Dettagli

LA GRANDE GUERRA sui media

LA GRANDE GUERRA sui media LA GRANDE GUERRA sui media 1 IL CENTRO http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2015/11/21/news/marini-la-grande-guerra-e-il-terrorismo- 1.12485624 Il CENTRO 22 novembre 2015 2 Il Messaggero 22 novembre

Dettagli

Newsletter Luglio 2014

Newsletter Luglio 2014 Newsletter Luglio 2014 Finanza Agevolata Notizie MACCHINARI E BENI STRUMENTALI GODRANNO DI UN CREDITO DI IMPOSTA DEL 15% Macchinari e beni strumentali godranno di un credito d imposta del 15% di cui però

Dettagli

Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio

Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio Credito agrario Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio di Giorgio Setti Tavola rotonda organizzata a Modena da Bper Banca su agricoltura e prodotti tipici, con la partecipazione

Dettagli

A NATALE LE VENDITE ONLINE CONTRIBUIRANNO AD INCREMENTARE LA CRESCITA DEL COMPARTO RETAIL IN EUROPA

A NATALE LE VENDITE ONLINE CONTRIBUIRANNO AD INCREMENTARE LA CRESCITA DEL COMPARTO RETAIL IN EUROPA A NATALE LE VENDITE ONLINE CONTRIBUIRANNO AD INCREMENTARE LA CRESCITA DEL COMPARTO RETAIL IN EUROPA Per le vendite al dettaglio complessive in Europa durante il periodo natalizio si prevede un aumento

Dettagli

L. 25 FEBBRAIO 1992, N. 215 AZIONI POSITIVE PER L'IMPRENDITORIA FEMMINILE. (Pubblicata nella Gazz. Uff. 7 marzo 1992, n. 56)

L. 25 FEBBRAIO 1992, N. 215 AZIONI POSITIVE PER L'IMPRENDITORIA FEMMINILE. (Pubblicata nella Gazz. Uff. 7 marzo 1992, n. 56) L. 25 FEBBRAIO 1992, N. 215 AZIONI POSITIVE PER L'IMPRENDITORIA FEMMINILE. (Pubblicata nella Gazz. Uff. 7 marzo 1992, n. 56) Art. 1. Principi generali. 1. La presente legge è diretta a promuovere l'uguaglianza

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Diritto.it. Il bene si può definire statico, il servizio si può definire dinamico.

Diritto.it. Il bene si può definire statico, il servizio si può definire dinamico. Prestazione di servizi e contratto di assicurazione: resoconto del convegno sull argomento e intervista al Prof. Gabriele Racugno Presidente dell AIDA Sardegna, Ordinario di Diritto Commerciale e Avvocato

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI In un contesto ancora debole, il esprime una redditività in crescita continuando

Dettagli

FISCAL COMPACT: CHI ERA COSTUI?

FISCAL COMPACT: CHI ERA COSTUI? 104 i dossier www.freefoundation.com FISCAL COMPACT: CHI ERA COSTUI? 10 luglio 2012 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Il Fiscal Compact Lo stato dell arte in Europa Lo stato dell arte in Italia Le misure

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1 Tiratura 09/2015: 391.681 Diffusione 09/2015: 270.207 Lettori Ed. II 2015: 2.458.000 Quotidiano - Ed. nazionale Dir. Resp.: Ezio Mauro da pag. 37 24/11/2015 Responsabilità professionale. Intervista a Trojano

Dettagli

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Via Arenula 69/70-00186 ROMA - tel. 06 68852036 - fax 06 6869555 www.uidag.it - giustizia@uilpa.it AUDIZIONE PARLAMENTARE DISEGNO DI LEGGE C. 1248 Innanzitutto

Dettagli

17.11.2012 Denaro (p.32) Enel apre le porte ai giovani: ricercatori, 20 borse di studio 1

17.11.2012 Denaro (p.32) Enel apre le porte ai giovani: ricercatori, 20 borse di studio 1 CRUI 17.11.2012 Denaro (p.32) Enel apre le porte ai giovani: ricercatori, 20 borse di studio 1 Segretario generale CRUI 17.11.2012 Eco Bergamo (p.23) «Le istituzioni tornino ad essere esempio di valori»

Dettagli

Studiare per, studiare come Formazione universitaria e crescita del paese

Studiare per, studiare come Formazione universitaria e crescita del paese Studiare per, studiare come Formazione universitaria e crescita del paese Andrea Cammelli Fondatore e Direttore di AlmaLaurea il Mulino sessantesimo anniversario Bologna, 17-18 ottobre 2014 L obiettivo

Dettagli

NE FANNO PARTE: PALAZZO VERDE, GENOA PORT CENTER E MUVITA SCIENCE CENTRE.

NE FANNO PARTE: PALAZZO VERDE, GENOA PORT CENTER E MUVITA SCIENCE CENTRE. NASCE A GENOVA S.C.E.L. - SMART CITY EDUCATION LABS UNA RETE DI STRUTTURE SCIENTIFICHE E DIDATTICHE PER FARE INFORMAZIONE E DIVULGAZIONE SUI TEMI DELLA SMART CITY. NE FANNO PARTE: PALAZZO VERDE, GENOA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nel 2015-16 previsto un aumento del fatturato mediamente del 3,2% all anno.

COMUNICATO STAMPA. Nel 2015-16 previsto un aumento del fatturato mediamente del 3,2% all anno. COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO PRESENTA IL SETTIMO RAPPORTO ANNUALE SULL ECONOMIA E FINANZA DEI DISTRETTI INDUSTRIALI 214 CON 46.5 AZIENDE ANALIZZATE protagonisti della ripresa: già nel biennio 213-14

Dettagli

IV Commissione consiliare (Trasporti)

IV Commissione consiliare (Trasporti) IV Commissione consiliare (Trasporti) Lavori settima dal 7 all 11 gennaio 2008 In commissione Trasporti l audizione dei rappresentanti dell autotrasporto. I problemi dell autotrasporto sardo sono stati

Dettagli