Territorio. Cultura. il Modello. il Modello. il Marketing. le referenze. le referenze. Sistema Territorio e Passaparola. del.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Territorio. Cultura. il Modello. il Modello. il Marketing. le referenze. le referenze. Sistema Territorio e Passaparola. del."

Transcript

1 marketing, comunicazione ANNI DI COMUNICAZIONE PUbbLICA il Marketing Territorio del PAR TECIPAZIONE INNOV AZIONE S VILUPPO DEL TERRITORIO Sistema Territorio e Passaparola Il territorio è un Sistema che per svilupparsi deve individuare le proprie eccellenze e definire una strategia per valorizzarle e promuoverle verso i pubblici di interesse, in una competizione senza respiro con altri territori. Il modello di comunicazione esterna del Piano Regolatore della Comunicazione prevede l attivazione di un dialogo con i fruitori del Sistema Territorio finalizzato alla fidelizzazione e alla multistagionalità. Sono stati realizzati piani di promozione di successo per grandi regioni, come la Sardegna e il Piemonte, ma anche per territori di ridotte dimensioni e con forti vocazioni turistiche come la Media Valle dell Oglio, il Sistema dei Navigli Lombardi e le colline di Lucca. Lo strumento di lavoro è il Piano promozionale d Area e i progetti sono studiati per poter conseguire finanziamenti a livello nazionale ed europeo. il Marketing Cultura della le referenze Sistema Territorio il Modello volontà condivisa Il Territorio è la risultante dell insieme dei segmenti che lo compongono. La capacità di attrazione e la competitività del territorio stesso derivano da come queste risorse funzionano, vengono comunicate e rese fruibili a cittadini, turisti, investitori. L obiettivo è superare la promozione di nicchia a favore di quella di Sistema. Passaparola SEGMENTI OffERTA TARGET domanda La promozione innovativa di un territorio è basata sul passaparola e sulla fidelizzazione. TradeMark Italia mostra come quasi il 50% dei turisti scelgano per consiglio di amici e conoscenti e il 35% per abitudine e interessi personali. La comunicazione generalista lascia così il passo a quella mirata e per interessi. le referenze il Modello Piano d Area fasi/stagioni SEGMENTI OffERTA TARGET domanda fasi/stagioni Coinvolgere gli attori dello sviluppo territoriale, organizzare i motori (eventi, eccellenze, programmi mirati) in un percorso integrato e multistagionale. Costituire un database di fruitori noti verso cui attivare processi di comunicazione mirata. La strategia diviene sempre più misurabile nei risultati e incisiva.

2 Il Piano Regolatore della comunicazione Il Marketing del Territorio 2 L immagine coordinata La definizione di tipologie grafiche precise, ha permesso sia una maggiore identificazione dell Assessorato che uno strumento di organizzazione dell offerta. Turismo Il caso Piemonte Il marketing 1 to 1 in assenza di tecnologia A un offerta segmentata e profilata deve corrispondere una domanda nota e se ne devono conoscere aspettative e caratteristiche. Il progetto di marketing one to one, realizzato per la Regione Piemonte agli inizi degli anni 90, non dispone ancora di internet e , potenti alleati. Per costruire il database della domanda ci si affida al periodico leader in quegli anni, TV Sorrisi e Canzoni, inserendo nella tiratura delle regioni del Nord cartoline con questionario. I italiani che rispondono ricevono Viaggio in Piemonte, guida organizzata per motivazioni e per territori e vengono inseriti in un database gestito dal CSI Piemonte in modo da poter ricevere comunicazioni profilate, attraverso il periodico Fuori Città, su Enogastronomia, Montagna-Neve, Artigianato e Commercio, Cultura. La promozione a 360 dei turismi e del territorio privilegia le aree più vicine al Piemonte in considerazione della dimensione limitata della ricettività che non consente di puntare strategicamente sul turismo di lungo periodo. Questionario Dimmi come ti chiami e ti dirò chi sono Piemonte questionari veicolati questionari restituiti

3 database profilato ENOGASTRONOMIA La newsletter cartacea tematica Inviata a tutti i registrati nel database in base all interesse espresso, la newsletter, in formato doppio UNI su 8 pagine, partendo dal tema di interesse sviluppava tutti gli argomenti correlati e gli approfondimenti, fino a fornire numeri, indirizzi utili e suggerimenti. Firme prestigiose, sponsor di rilievo, interviste con gli amministratori regionali e con gli attori dello sviluppo locali, hanno fatto dei tabloid strumenti di comunicazione di successo. montagna-neve artigianato -commercio cultura 3 La comunicazione interna rivolta agli operatori dello Sviluppo Contestualmente alla comunicazione esterna, programmi di comunicazione interna al Sistema puntavano a formare gli operatori dell offerta territoriale, a consolidare la cultura dell accoglienza e della qualità, in tutti i settori. L house organ Fuori Città, pubblicazione bimestrale, nell ottica della valorizzazione di Sistema, ha rappresentato l interfaccia con la grande distribuzione, i cral aziendali, le associazioni, i principali referenti della domanda. Con l indicazione di: volume d affari del mercato milanese, calendario fiere e manifestazioni di settore, numero commercianti per settore e contatti, referenti, informazioni e indirizzi utili, fino ai corrieri, capacità di assorbimento della filiera agroalimentare, lo strumento puntava a fornire agli operatori dell offerta Piemonte tutti gli strumenti, le informazioni, le strategie utili a potenziare la capacità di penetrazione sul mercato milanese, a promuoversi con successo e a comunicare con tutto il bacino di domanda potenziale. La partnership con Euromercato Per la prima volta presso le sedi della grande distribuzione organizzata, vengono organizzate le settimane dei prodotti tipici.

4 Il Piano Regolatore della comunicazione Il Marketing del Territorio 4 Turismo Sardegna L attività svolta per la Sardegna ricalca il modello Piemonte ma conta, all inizio del nuovo millennio, sulla forza di internet. Si elabora un progetto che costituirà la base della misura 4.5 del POR Sardegna e che sarà finanziato dalla U.E. con 12 miliardi di vecchie lire; si predispone un modello che sarà testato con la costituzione di un database prototipale e che mostra nel 2002 quasi il 25% degli utenti interessati a dialogare via con la Regione. Il modello testato viene posto alla base di una gara internazionale per attivare la promo-commercializzazione. A Giuliano Bianucci, Amministratore di M&C, è conferito l incarico di Direttore dei lavori per garantire la massima coincidenza tra il modello e la realizzazione. La domanda nota Il questionario per la realizzazione del database prototipale viene somministrato a turisti in partenza dalla Sardegna. Obiettivo è valutare a caldo soddisfazione e aspettative. I dati raccolti su risposte consentono di definire con precisione cosa chiede la domanda e crea le condizioni per iniziative mirate di destagionalizzazione. Quanto è soddisfatta e cosa chiede la domanda Ristorazione Spiagge Tempo libero Escursioni Servizi igienici pubblici Punti informativi Locali Noleggio barche Trasporto pubblico Servizio sanitario Impianti sportivi Sicurezza pubblica MODELLO E PROGETTO M&C CONSULENZA E DIREZIONE LAVORI Casa parenti-amici Casa per vacanze Albergo 5-4 stelle Residence Albergo 3-1 stelle Campeggio-Agriturismo Casa di proprietà Ostello-Affittacamere-B&B Altro/Non indicato LA VALUTAZIONE DELLA STRUTTURA RICETTIVA NEL COMPLESSO RISULTATI ATTIVITÀ Valutazioni complessive gli aspetti sui quali investire Pulizia e attrezzatura spiagge Traffico e viabilità Trasporti, collegamenti Intrattenimento, divertimento Natura, paesaggio Assistenza al turista Qualità dell'ambiente Impianti sportivi, attrezzature Gite, escursioni Tranquillità, relax Capacità ricettiva Enogastronomia Non indicato Non indicato 9,9% Molto soddisfatto 47,0% Pulizia spiagge Traffico Trasporti 33.3 Intrattenimento Natura, paesaggio 25.7 Assistenza al turista Qualità dell ambiente Impianti, attrezzature Gite, escursioni Tranquillità, relax Capacità ricettiva Enogastronomia Non indicato Per niente soddisfatto 4,8% Poco soddisfatto 5,8% Abbastanza soddisfatto 32,4% Molto soddisfatto 68,5% L Assessorato al Turismo affida a M&C l incarico di sviluppare un piano di marketing innovativo per il turismo. Percorso di semplificazione procedure e formazione della struttura interna alla gestione del processo. Rilevazione profili, customer needs e satisfaction di turisti. Invio prime newsletter tematiche. Presentazione valutazione complessiva meeting della internazionale degli esperti del vacanza trascorsa in Sardegna turismo. Avvio strategie co-marketing. Abbastanza soddisfatto 23,6% Poco soddisfatto 2,2% Non indicato 4,3% Per niente soddisfatto 1,4%

5 24761 registrati di cui 6065 con Dal questionario alle newsletter tematiche. Il censimento della domanda prosegue a livello territoriale mediante la somministrazione di questionari cartacei presso i principali punti di contatto. L indirizzo dei Sardinia Board e Club viene promosso su tutti gli strumenti e comunicazioni istituzionali della Regione. Un analogo form interattivo permette la registrazione on line. I registrati vengono raggiunti con una prima comunicazione profilata, le newsletter sui principali temi: cultura, tempo libero, sport, mare ambiente e natura. 5

6 Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit sed diam nonumm y nibh Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit sed diam nonumm y nibh Europa Facile 6 Nel 2003, la Commissione Speciale per l Attuazione delle Politiche Comunitarie del Consiglio Regionale della Lombardia, adottando ufficialmente il modello di marketing one to one (metodologia proprietaria della società), ha affidato a M&C l incarico di elaborare e seguire il progetto Europa Facile. Strategie per lo sviluppo del Sistema Territorio, finalizzato alla creazione di un dialogo strutturato fra la Regione e tutti gli Attori dello Sviluppo. Gli step del progetto: è stata costituita una task force con i referenti primari del marketing territoriale è stato attuato un Road Show che ha consentito il confronto con Province, Comuni, Associazioni, Sistema dei servizi è stato realizzato il manuale omonimo dello sviluppo e dell innovazione (sponsorizzato dalla BEI e dalla Camera di Commercio di Milano) e lo si è reso disponibile sul sito dedicato (www. europafacile.it), sportello di registrazione e dialogo è stato popolato il database innovazione, con oltre 500 utenti profilati è stato realizzato l evento di presentazione ufficiale del progetto, con la partecipazione delle più alte cariche istituzionali regionali ed europee. TASK FORCE Stefano Maullu ISPI Giuliano Bianucci Germana di Falco Gian Pietro Fontana Rava Sergio Valentini M&C (elaborazione Modello) Novembre 2003 Gennaio 2004 ROAD SHOW - Milano - Bergamo - Varese - Como - Brescia - Pavia MANUALE E SITO TUTOR Preparazione degli strumenti e reperimento risorse Attivazione del sito per scaricare il manuale on-line REGISTRAZIONE Comunicazione a tutti gli Attori dello Sviluppo Costruzione Database innovazione Newsletter per creare dialogo o interattivo e selezionare le Best Practices 31 gennaio 2004 EVENTO Invitati e relatori: - Attori dello Sviluppo - Registrati nel Database innovazione L unico strumento per invitare i registrati è stata l . Hanno partecipato all evento 200 di essi. Europa Facile Il manuale dello sviluppo e dell innovazione nel Marketing territoriale con le sponsorizzazioni della Camera di Commercio di Milano e della BEI, Banca Europea degli Investimenti. Strategie Newsletter per lo innovazione sviluppo Sportello interattivo e form per la registrazione profilata. La newsletter profilata Ottobre n 1 Marketing del cittadin Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonumm y nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim Strategie veniam, quis nostrud Newsletter e erci x tation. per Dolor in hendrerit lo innovazione in sviluppo vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit feugiat nulla facilisis at vero eros et accumsan et iusto odio sed diam nonumm y nibh dignissim qui blandit praesent luptatum zzril delenit augue duis dolore te feugait nulla facilisi. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed am nonumm y nibh Ottobre n 1 euismod tincidunt ut laoreet dolore magna ali quam erat Marketing delle imprese volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud e erci x tation ullamcorper suscipit bortis lo nisl ut aliquip ex ea Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, commodo conse quat. uis autem vel eum iriure dolor in sed diam nonumm y nibh euismod tincidunt ut laoreet hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel Lorem ipsum dolor sit amet, illum dolore eu feugiat dolore nulla magna facilisis aliquam at erat vero volutpat. eros et Ut wisi enim ad minim consectetuer adipiscing elit sed diam nonumm y nibh accumsan et iusto veniam, odio dignissim quis nostrud qui blandit e erci x praesent tation. Dolor in hendrerit in Strategie Newsletter per lo innovazione sviluppo Lorem ipsum dolor luptatum sit amet, zzril delenit vulputate augue duis velit dolore esse molestie te feugait consequat, nulla vel illum dolore eu consectetuer adipiscing elit facilisi. Na m liber tempor feugiat cum nulla soluta facilisis nobis at eleifend vero eros option et accumsan et iusto odio sed diam nonumm y nibh congue nihil imperdiet dignissim doming id qui quod blandit mazim praesent placerat facer luptatum zzril delenit augue Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit sed diam nonumm y nibh duis dolore te feugait nulla facilisi. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed am nonumm y nibh Ottobre n 1 euismod tincidunt ut laoreet dolore magna ali quam erat Marketing del turismo volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud e erci x tation ullamcorper suscipit bortis lo nisl ut aliquip ex ea Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, commodo conse quat. uis autem vel eum iriure dolor in sed diam nonumm y nibh euismod tincidunt ut laoreet hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et veniam, quis nostrud e erci x tation. Dolor in hendrerit in accumsan et iusto odio dignissim qui blandit praesent vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu luptatum zzril delenit augue duis dolore te feugait nulla feugiat nulla facilisis at vero eros et accumsan et iusto odio facilisi. Na m liber tempor cum soluta nobis eleifend option dignissim qui blandit praesent luptatum zzril delenit augue duis dolore te feugait nulla facilisi. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed am nonumm y nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna ali quam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud e erci x tation ullamcorper suscipit bortis lo nisl ut aliquip ex ea commodo conse quat. uis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et accumsan et iusto odio dignissim qui blandit praesent luptatum zzril delenit augue duis dolore te feugait nulla facilisi. Na m liber tempor cum soluta nobis eleifend option congue nihil imperdiet doming id quod mazim placerat facer Palazzo possim assum. Clerici Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer 31 Gennaio 2004 L Ambasciatore Umberto Vattani, il Presidente Roberto Formigoni e Stefano Maullu, Presidente della Commissione del Consiglio Regionale Lombardo.

7 Il Piano Regolatore della comunicazione Il Marketing del Territorio Sistema Navigli M&C nel 2004 ha realizzato e gestisce per la Società Navigli Lombardi s.c.a.r.l della Regione Lombardia (soggetto unico di gestione, salvaguardia, recupero e valorizzazione dell area Navigli) un piano di comunicazione strategica basato sulle logiche del marketing relazionale 1 to 1 per la promozione esterna/interna e la valorizzazione delle aree di riferimento dei 5 Navigli (e 51 Comuni) come Sistema integrato di eccellenze. Il progetto è finalizzato alla creazione di una sistema di contatti e relazioni che garantisca ricadute positive, in termini economici, di afflusso e partecipazione e visibilità, per tutta l area. Il piano prevede azioni di comunicazione organizzate sui due fronti: interno, per favorire la partecipazione della rete degli operatori, pubblici e privati, sul territorio e la condivisione delle linee di sviluppo esterno, per richiamare pubblici sull area, durante tutto l anno, e garantire ricadute positive per tutto il Sistema. Il progetto, in corso, sta riscontrando interessi e consenso diffusi. Il Road Show Il Road Show, in tre tappe, nei centri sui principali rami dei Navigli, Magenta, Cernusco e Pavia, è finalizzato al coinvolgimento di tutti gli Attori dello Sviluppo. Il tabloid vivereinavigli Distribuito gratuitamente in copie attraverso la rete dei referenti aggregativi, il tabloid ospita rubriche fisse di settore e un paginone centrale con ampio spazio alle notizie relative ai 5 singoli rami dei Navigli. 7 Lo sportello interattivo online vivereinavigli.it Consente la registrazione della Domanda e dell Offerta del Sistema Navigli. - Naviglio Partners, intranet per tutti gli operatori che ricevono una newsletter dedicata - Naviglio Club, sportello per la registrazione della domanda cui inviare la newsletter sulle occasioni di fruizione del territorio. I punti di contatto I punti di contatto, resi visibili da una vetrofania, creano l incontro con la domanda: - il tabloid viene esposto nel formato locandina; - sono presenti urne per la raccolta dei questionari.

8 La comunicazione istituzionale e divulgativa. Modena enogastronomia e motori 8 Con la consociata Mito Group vengono realizzati importanti interventi di promozione del territorio modenese a partire dai prodotti ambasciatori di immagine (Aceto balsamico, Lambrusco, Motori, prodotti tipici dell area). Agli eventi di degustazione si affiancano le iniziative culturali per radicare la percezione positiva del territorio. Tutte le iniziative vedono convergere nella promozione gli interessi di diversi attori: Comune, Provincia, Enoteca Regionale dell Emilia Romagna, consorzi di produzione, Camera di Commercio. Le tavole umoristiche e la promozione per il punto vendita. Provincia di Modena La città di Modena viene invasa dalle auto-testimonial. Il sito interattivo che a partire dai prestigiosi marchi dei motori modenesi (Ferrari, Bugatti, Lamborghini, Maserati, Qvale) promuove l insieme dell offerta del territorio.

9 Il Piano Regolatore della comunicazione Il Marketing del Territorio Sardegna. Formaggi e ovini sardi Per l Assessorato all Agricoltura della Sardegna viene realizzata una campagna che propone il marchio FOS, tuttora esistente dopo venti anni. Ai manifesti e agli spot si affiancano i ricettari per educare il consumatore e suggerire accostamenti con vini e sapori, naturalmente della Sardegna. Per la prima volta viene impiegato il prodotto come testimonial del territorio. I ricettari vengono richiesti tramite un coupon che consentirà di costruire il database degli amanti dei sapori sardi, da riutilizzare per successive promozioni. L immagine del pastore con l agnello, parte integrante del marchio, è stata realizzata dal pittore Remo Brindisi 9 I prodotti tipici e il territorio I distretti del gusto uniti al marchio di qualità Prodotti alimentari sardi offrono una chiave di marketing territoriale basata sui sapori già a partire dagli inizi degli anni 80. I prodotti tipici vengono proposti in abbinamento con altre motivazioni di fruizione: artigianato, eventi, folclore e commercio formano un sistema integrato di attrazione multistagionale.

10 Il Piano Regolatore della comunicazione Il Marketing del Territorio Progetto strategico per lo sviluppo della Media Valle dell Oglio 10 M&C ha prodotto per la Media Valle dell Oglio (area complessa comprendente circa 50 Comuni, 4 valli, un ramo del lago e due province, Brescia e Bergamo) un esclusivo modello di marketing one to one, finalizzato all individuazione delle linee strategiche per la promozione strutturata del contesto, a partire dalle eccellenze territoriali. Il piano d area proposto, partendo dall organizzazione del database dell offerta del territorio, punta al popolamento di un database profilato dell utenza interessata (attuale e potenziale), da raggiungere con comunicazioni mirate, grazie all articolazione di un processo di promozione per nicchia, sulla base dei desiderata espressi dalla domanda. Tutti gli attori dello sviluppo del territorio e i promotori dell offerta dell area vengono coinvolti nelle operazioni grazie ad un parallelo processo di in-formazione interna al sistema. Il piano proposto sarà sviluppato con il partner Micromega. I territori ricadenti nella Media Valle dell Oglio e la costruzione del database dell offerta. Censimento di tutti gli attori e motori dello sviluppo del territorio. Newsletter tematica1 Newsletter tematica2 I bacini di utenza (attuali e potenziali) da raggiungere con comunicazioni mirate e la costruzione del database profilato della domanda. Newsletter tematica3 Il piano promozionale d area Articolazione di un processo mirato di promozione destagionalizzata del territorio, per nicchie, che supera la comunicazione generalizzata basandosi sulle logiche del Marketing 1 to 1.

11 Melfi. Attrazione di investimenti ASI CONSORZIO DI SVILUPPO INDUSTRIALE COMUNE DI MELFI I PARTNER ISTITUZIONALI CONSORZIO DI BONIFICA VULTURE E ALTO BRADANO COMUNITÀ MONTANA DEL VULTURE Il Comune di Melfi decide di avviare un attività di sviluppo del territorio che lo renda meno dipendente dalle uniche attività industriali di Fiat ed Eni. Il primo passo è la costituzione del Consorzio Melfi 2000 che raccoglie oltre al Comune, la Comunità Montana, il Consorzio di sviluppo industriale e quello di Bonifica del Vulture. La volontà condivisa di promuoversi è codificata in un piano di sviluppo concertato tra gli attori territoriali. Si definisce un piano d area che prefigura la tipologia di imprese che si vogliono attrarre e che comporta un attività di benchmarking per codificare eccellenze e criticità rispetto ai territori concorrenti. Si avvia un road show per promuovere i pacchetti localizzativi in Italia e all estero coinvolgendo Medio Credito Centrale e ICE. Irlanda North West Galles Irlanda del Nord Melfi Haute Vosges Vallonia Vendee Niederbayern Madeira Scozia East Midlands Pirenee Antique North Limonge Malaga Navarra West Midlands 11 Irlanda Scozia North West West Midlands Galles East Midlands North Irlanda del Nord Yorkshire Melfi Pirenee Antique Haute Vosges Vendee Limonge Vallonia Madeira Niederbayern Malaga Navarra Irlanda Galles Scozia North West West Midlands Irlanda del Nord Melfi Vendee Limonge Vallonia Pirenee Antique North Yorkshire Haute Vosges Niederbayern Madeira East Midlands Malaga Navarra Yorkshire Irlanda Scozia North West West Midlands Galles Nord Italia East Midlands Vallonia Pirenee Antique North Irlanda del Nord Yorkshire Haute Vosges Vendee Limonge Malaga Niederbayern Sud Italia Navarra Madeira Dal benchmarking si evidenziano i punti di forza del territorio e il potenziale competitivo. Il piano d area definisce obiettivi e tipologie di imprese che il territorio, concordemente, ritiene di gradimento e utili a creare logiche di distretto.

12 Giuliano Bianucci e Mauro Del Corpo lavorano in società da 25 anni. Le sigle con cui è stata realizzata l esperienza di comunicazione pubblica descritta in questa pubblicazione cambiano nel tempo e si affiancano decine di collaboratori, molti dei quali, ancora oggi, costituiscono rete di competenze che si attivano su specifiche iniziative e progetti. Il percorso professionale si avvia con l Agenzia Stampa, Il Periodico Comunale (79) che nel 1980 diviene ICI Informazione Comunicazione Immagine ( ) e che, successivamente, cede il passo a M&C Marketing-Comunicazione ( ). Con queste società, cui si aggiunge il Consorzio Cooperativo Comunicazione e la partecipazione societaria a La Fabbrica (progetto Centro Navigli/Piemonte) sono stati realizzati interventi, servizi e prodotti per oltre 400 Enti locali, Amministrazioni e Aziende pubbliche di ogni dimensione e si sono diffusi oltre 30 milioni di copie di strumenti divulgativi su tutto il territorio nazionale. Sono stati forniti prodotti e servizi per realizzare interventi di comunicazione interattiva a livello generale e per specifiche categorie sociali privilegiando un approccio divulgativo che consentisse elevati livelli di penetrazione del messaggio per favorire un dialogo strutturato con il cittadino cliente e per migliorare le relazioni di qualità con il pubblico e la conoscenza del grado di soddisfazione espresso dall utenza per i servizi erogati. Nel 1998, M&C è entrata a far parte della società Events, partecipata dal Gruppo Moratti e titolare di un progetto di ricerca industriale sulla comunicazione innovativa di pubblica utilità, che ha investito 9 miliardi di vecchie lire cofinanziati dal Ministero del Bilancio. Della società Events M&C ha avuto per quattro anni la responsabilità di gestione. Nel 2000 M&C partecipa al capitale di Mito, società che in Modena sviluppa progetti di promozione di prodotto. Nel 2001 la partecipazione a Master consente lo sviluppo dei Musei virtuali di ATAC e Lazio. Dal 2002 i modelli elaborati nella ricerca industriale con Events divengono prototipi e M&C li raccoglie in un modello unitario di intervento strategico nell area comunicazione considerata non più settore ma trasversale tra tutte le strutture di un Ente. Nasce così Il Piano Regolatore della Comunicazione, modello organizzativo che mira a industrializzare la consulenza nell area comunicazione suddividendola in tre macro-filoni: il Marketing del Cittadino, il Marketing del Territorio e il Marketing della Cultura. abbiamo lavorato per Ministeri: Ministero per il Mezzogiorno, Ministero dei Rapporti con il Parlamento, Ministero per le Politiche Comunitarie, Ministero del Lavoro, Presidenza del Consiglio, Ministero per i Beni Culturali Regioni: Lazio, Lombardia, Piemonte, Sardegna, Toscana, Val d Aosta Province: Caltanissetta, Milano, Novara, Parma, Pavia, Reggio Emilia. Principali Comuni: Alessandria, Ancona, Arezzo, Bari, Bergamo, Bologna, Cagliari, Cremona, Enna, Ferrara, Forlì, Genova, La Spezia, Livorno, Milano, Modena, Parma, Pavia, Perugia, Piacenza, Rimini, Roma, Sesto San Giovanni, Siena, Torino, Urbino, Valenza, Varese, Venezia, Verona. Repubblica di San Marino, Montecarlo. Aziende di pubblica utilità: AEM Milano, AMGA Ferrara, AMCM Modena, Atm Milano, Amsa Milano. Società/associazioni/enti strumentali: Assolombarda, Unione del Commercio, Parco del Ticino, Associazionismo Melfi 2000, Biblioteca Apostolica Vaticana, Associazione Italiana Malati di Alzheimer, Consorzio dei Produttori del Lambrusco, Fondazione Cariplo, Apt Lago Maggiore, Apt Valsusa, Apt Val D Ossola, Gruppo Fondiaria, Expo CT, Fiera Milano, Fiera di Roma SpA, ATAC Trasporti Roma, Media Valle dell Oglio, Consorzio 21, Porto Conte Ricerche, Accademia dei Lincei, Navigli Lombardi. M&C, Marketing - Comunicazione Srl Milano , via Costanza, 36 Tel Fax Lucca , via Pascoli, 206 Tel Fax

Introduzione al L A TEX

Introduzione al L A TEX Università di Udine Dipartimento di Matematica e Informatica Introduzione al L A TEX Gianluca Gorni 25 febbraio 2015 Il corso 2 Qui si insegna: a usare il L A TEX, un sistema professionale; ad apprezzare

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C

colori istituzionali PANTONE 185 C PANTONE 295 C PANTONE 185 C 2 Questo manuale presenta gli elementi del sistema di identità visiva di 50&PiùEnasco. Il presente documento è destinato agli utilizzatori al fine di riprodurre correttamente il simbolo di 50&PiùEnasco,

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

Come scrivere (correttamente) una tesina per l Esame di Stato sotto il profilo tipografico

Come scrivere (correttamente) una tesina per l Esame di Stato sotto il profilo tipografico Come scrivere (correttamente) una tesina per l Esame di Stato sotto il profilo tipografico Mauro Sacchetto 1 Premessa In via preliminare, sottolineiamo che non è affatto necessario presentare una tesina

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia. Il disciplinare della rete Enogastronomia

Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia. Il disciplinare della rete Enogastronomia Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia Il disciplinare della rete Enogastronomia marzo 2004 A. Le premesse L Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Palermo

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Le potenzialità dell altra stagione Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione 1 Il turismo attivo in

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma I PROMOTORI I promotori del progetto DAT COMUNE DI MORBEGNO ENTE CAPOFILA TRAONA DAZIO- CIVO MELLO CERCINO COSIO VALTELLINO - MANTELLO ROGOLO - VALMASINO

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Lo spreco alimentare: cause, impatti e proposte

Lo spreco alimentare: cause, impatti e proposte Lo spreco alimentare: cause, impatti e proposte LA VISIONE DEL BARILLA CENTER FOR FOOD & NUTRITION Il Il Barilla Center for Food & Nutrition (BCFN) è un centro di di analisi e proposte dall approccio multidisciplinare

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007

il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007 il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007 Fiorire del Secchia La costruzione di un Parco Aperto Obbiettivi: Salvaguardare l ambientale;

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Gli eventi organizzati in provincia di Trento che hanno al loro centro una proposta enogastronomica sono, nell arco dell anno, numerosi.

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

INDICE TITOLO I - OGGETTO DEL TESTO UNICO TITOLO II - ORGANIZZAZIONE TURISTICA REGIONALE TITOLO III - STRUTTURE RICETTIVE

INDICE TITOLO I - OGGETTO DEL TESTO UNICO TITOLO II - ORGANIZZAZIONE TURISTICA REGIONALE TITOLO III - STRUTTURE RICETTIVE Legge Regionale 16 luglio 2007, n. 15 Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo. (approvata con deliberazione del Consiglio regionale n VIII/397 del 03/07/2007 e pubblicata nel Bollettino

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Cultura Musei e City Branding DIRETTORE QUAGLIA dott.ssa MAURIZIA Numero di registro Data dell'atto 849 10/06/2015 Oggetto : "Acquedotte" - Festival Musicale

Dettagli

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione?

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione? 1. Anagrafica 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? Cooperativa Sociale Comune Consorzio Sociale ASL Azienda Servizi alla persona Organizzazione di volontariato Azienda Speciale Comunità

Dettagli

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014 Lo spettacolo dal vivo in Sardegna Rapporto di ricerca 2014 2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA. Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità

DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA. Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA Bologna, 12 settembre 2008 Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità Denis Pantini Coordinatore di Area Agricoltura e Industria alimentare

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

SISTEMA TURISTICO RIVIERA DEL GARDA

SISTEMA TURISTICO RIVIERA DEL GARDA (art. 4 legge regionale n. 15/2007 Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo ) PARTE A DOCUMENTO STRATEGICO 1 AGENZIA TERRITORIALE PER IL TURISMO : Redazione a cura di: dott.ssa Lia Guinta

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

LE RETI DI ATTORI LOCALI VALORE AGGIUNTO PER UN TERRITORIO TURISTICO

LE RETI DI ATTORI LOCALI VALORE AGGIUNTO PER UN TERRITORIO TURISTICO Esperienze di turismo in ambiente alpino Saint Marcel 12 13 giugno 2010 Luigi CORTESE LE RETI DI ATTORI LOCALI VALORE AGGIUNTO PER UN TERRITORIO TURISTICO Rete o sistema? Il concetto di rete è usato spesso

Dettagli

L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE

L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE Approfondimenti Milano, 15 ottobre 2013 L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE Abstract della ricerca P.E. 24h/La Cas@fuoricasa a cura dell Ufficio

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli