Milano, 18 gennaio 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Milano, 18 gennaio 2013"

Transcript

1 1

2 Milano, 18 gennaio 2013 La La complessità complessità dei dei mercati mercati finanziari finanziari e e gli gli strumenti strumenti per per dominarla dominarla I I soggetti soggetti dell analisi dell analisi L analisi L analisi statistica statistica Lo Lo studio studio dei dei grafici grafici Indicatori Indicatori di di momentum momentum Lo Lo studio studio degli degli eccessi: eccessi: volatilità volatilità storica storica La La forza forza relativa relativa Alessandro Chini, Alessandro Magagnoli Alessandro Chini, Alessandro Magagnoli 2

3 Abstract - L'analisi intermarket è quello strumento che cerca di individuare la condizione del ciclo economico a partire dall'andamento dei principali mercati finanziari. L'osservazione empirica ha infatti dimostrato che il comportamento di borse, obbligazioni, materie prime, prezzi degli immobili e tassi di interesse a breve termine (quindi indirettamente della valuta nazionale) rispetta delle regole consolidate durante il passaggio da una fase di recessione ad una di espansione matura. Grande attenzione è anche dedicata all'andamento dell'inflazione dal momento che questa condiziona pesantemente il comportamento delle banche centrali in tema di politica monetaria. All'interno della evoluzione del ciclo è possibile riconoscere 5 fasi durante le quali gli strumenti menzionati e l'inflazione hanno comportamenti ben riconoscibili. Il recupero iniziale che segue una recessione è caratterizzato da tassi di interesse a breve molto bassi e quindi da una moneta locale relativamente debole, da rendimenti delle obbligazioni a media e lunga scadenza che iniziano a dimostrare tensioni al rialzo, da un mercato azionario in ripresa così come i prezzi delle materie prime e dalle quotazioni degli immobili che evidenziano segnali di inversione rialzista. Mano a mano che il ciclo economico procede verso il suo picco i tassi di interesse a breve termine iniziano a salire, i rendimenti delle obbligazioni passano dallo stabile al rialzo, le azioni si producono nelle classiche fiammate sostenute da scarsi volumi, analogamente i corsi delle materie prime accelerano fortemente al rialzo ed i valori delle proprietà immobiliari continuano a salire. L'intervento della banca centrale per contrastare la forte ripresa dell'inflazione comporta una stretta monetaria che fa crollare la fiducia e causa uno sgonfiamento generalizzato delle quotazioni degli strumenti finanziari, ad eccezione di quelle dei bond, anche se con velocità di risposta diverse. I più reattivi ai mutamenti di prospettive economiche sono infatti i bond, o meglio i loro rendimenti, poi seguono le azioni, le materie prime ed i prezzi delle case. L'area geografica che viene maggiormente studiata dall'analisi intermarket è quella degli Usa, il loro peso sull'economia globale è infatti notevole e per questo motivo sono in grado di condizionare l'andamento del Pil mondiale, tuttavia le dinamiche evidenziale per i diversi strumenti finanziari nello sviluppo del ciclo sono riscontrabili anche nell'ambito di aree geografiche più ridotte o delle singole nazioni. La durata del ciclo economico, intesa come il periodo che separa due fasi significative di contrazione, almeno stando ai dati di variazione annua del Pil statunitense dall'immediato dopoguerra ad oggi, è di 4/5 anni, con l'ultimo flesso verificatosi nel corso del 2009, nel primo trimestre di quell'anno infatti il prodotto interno lordo statunitense scese del 6,4% per poi recuperare velocemente in quelli successivi. Il 2013 rischia di essere quindi l'anno che vede il ritorno della crisi negli Usa, stando alle statistiche passate, anche se il fenomeno, nuovo almeno con questa rilevanza, degli alleggerimenti quantitativi operati da tutte le principali banche centrali, potrebbe dilatare la fase di espansione rendendo più ampio l'intero ciclo. Il mercato azionario Usa, rappresentato dallo S&P500, nel corso del 2012 è cresciuto dell'11,5% circa, un risultato nettamente migliore dello 0% del 2011, analogo a quello del 2010 (+11%), inferiore a quello del 2009 (+19,7%) e nettamente superiore a quello del 2008, anno archiviato con una perdita del 34% circa. Confrontando l'andamento dei rendimenti di borsa e quello del Pil è facile notare come il mercato azionario sia in grado di anticipare in modo apprezzabile le oscillazioni della ricchezza prodotta nel paese, iniziando a scontare l'inizio di una fase recessiva con un preavviso di molti mesi. Attualmente lo S&P500 segue un andamento nettamente positivo, si muove infatti all'interno di un canale ascendente originato dai minimi di inizio 2009 il cui baricentro è rappresentato dalla media mobile a 52 settimane, attualmente in transito a 1390 punti circa, supporto ai prezzi da inizio 2012, testata a giugno e novembre dello scorso anno senza danni evidenti. Fintanto che la media mobile sosterrà i prezzi sarà lecito immaginare il proseguimento dell'ascesa verso i 1700 punti, limite superiore del canale collocato al di sopra dei massimi del 2007 a 1576, area dalla quale sarebbero possibili flessioni ma non necessariamente serie interruzioni dell'uptrend. Situazione grafica diversa invece per il future relativo ai Bond governativi con scadenza a 10 anni, in questo caso la media mobile a 52 settimane, che aveva funzionato da supporto fin dalla metà del 2011, è stata violata al ribasso a fine dicembre 2012 dopo una lotta durata circa tre mesi. La violazione della media è stata anticipata dal taglio al ribasso della trend line disegnata dai minimi del 2011, avvenuta a metà settembre, ed i prezzi sembrano ora destinati a testare la trend line che sale dai minimi del giugno 2007, in transito a 126 circa. Discese al di sotto di questo sostegno prospetterebbero poi il test a 111 circa della linea originata dai record negativi del Solo la rottura dei 136 punti sconfesserebbe i recenti segnali di debolezza facendo presagire nuovi rialzi. Da notare anche che da alcuni mesi il grafico di forza relativa che mette in rapporto i bond con scadenza decennale e quelli con scadenza a 5 anni si è orientato al ribasso dopo essere salito per tutto il 2011 e la prima parte del La forza relativa tra l'andamento dei titoli governativi a lunga scadenza e quelli con scadenza più breve tipicamente vira al ribasso contestualmente ad un analoga inversione del trend dei prezzi: i titoli destinati a scadere più lontano nel tempo sono infatti più sensibili, con una curva dei tassi orientata positivamente, ad incrementi dei rendimenti rispetto a quelli che si estingueranno prima. Se per i tassi Usa a lungo termine le attese sono di rialzo, nel 2014 dovrebbero salire, secondo stime credibili al 3% circa dall'attuale 2% per le scadenze a 10 anni, sui tassi di interesse a breve termine non ci sono tensioni. Il rendimento dei Treasury Bill a 12 mesi è inchiodato in area 0,20 da più di un anno e non vi sono indicazioni in favore di variazioni future in un senso o nell'altro. Per la Fed del resto la crescita economica rimarrà a rischio per altri 2 anni circa, quindi difficilmente i tassi a breve saliranno prima della fine del Per il Fondo monetario internazionale il Pil Usa del 2013 dovrebbe crescere del 2,1% circa, nettamente meglio dello 0,2% dell'area euro, tuttavia ancora troppo poco per poter suonare la sirena dello scampato pericolo. Il dollaro Usa sembra risentire di queste prospettive, il dollar index, paniere delle principali monete quotate contro quella statunitense, dopo aver violato a dicembre sia la media mobile a 52 settimane sia la trend line disegnata dai minimi di settembre 2011 ha tentato di risalire al di sopra di questi due riferimenti, ora resistenza in area 80,60, venendone tuttavia respinto. Se i prezzi dovessero scendere anche al di sotto di area 78,60 la tendenza ribassista in atto dal top di fine luglio prenderebbe nuova confidenza puntando al test di area 77 almeno. Le tensioni visibili sul dollaro hanno risvolti positivi sull'andamento dei prezzi delle materie prime. L'indice Crb ha infatti disegnato a partire dai minimi del 7 ottobre 2011 un potenziale testa spalle rialzista, figura che troverebbe conferma oltre i 318 punti (oltre quota 300 viene lasciata alle spalle la media mobile a 52 settimane). la rottura di 318 prospetterebbe il test a 370 del top di aprile dell'anno scorso, resistenza critica anche in ottica di medio periodo in quanto coincidente con il 61,8% di ritracciamento del ribasso dal top del Se i prezzi si portassero al di sopra di questo importante riferimento derivato dalla successione di Fibonacci diverrebbe probabile una vera e propria inversione in senso rialzista, capace di spingersi ad interessare i 430 punti almeno. E segnali positivi sono giunti nelle ultime settimane anche dal mercato immobiliare, sostenuto da dati in continuo miglioramento, gli ultimi quelli rilasciati dal Dipartimento del Commercio il quale ha reso noto che i nuovi cantieri residenziali sono saliti nel mese di dicembre a 954 mila unità dalle 851 mila unità del mese precedente ed a fronte delle attese degli analisti che si aspettavano un valore pari a 890 mila unità. L'indice Phlx relativo al comparto immobiliare ha superato infatti con una evidente accelerazione rialzista quota 175, resistenza coincidente con il 50% di ritracciamento del ribasso dai massimi del Grazie alla rottura di questa resistenza l'indice si è guadagnato la possibilità di estendere il proprio rialzo oltre i 200 punti e di dirigere almeno sui massimi del febbraio 2007 a 257. Dalla condizione del mercato azionario e di quello dei titoli governativi Usa, delle materie prime quotate in dollari e del comparto immobiliare statunitense è possibile ricavare una idea abbastanza precisa di quella che è la posizione dell'economia sulla curva del ciclo, Gli Usa si trovano attualmente nell'area corrispondente ad una ripresa ormai consolidata ma che ha ancora a disposizione ancora almeno un anno, forse anche 18 mesi prima di necessitare di un intervento di contenimento da parte della Federal Reserve. Se esistono dei dubbi casomai riguardano il breve termine: gli indici di sentiment del mercato azionario, come il Vix, sono attualmente su livelli storicamente molto bassi e rendono quindi poco credibile l'ipotesi che la borsa possa proseguire nella propria fase rialzista senza andare prima incontro ad una flessione. La prima parte del 2013 potrebbe quindi essere caratterizzata da un temporaneo ridimensionamento delle quotazioni azionarie, che potrebbe interessare anche i prezzi delle materie prime, per lasciare poi nuovamente il posto ad una fase di ripresa. Più attardata rispetto agli Usa la ripresa dell'area euro, che sembra rimasta indietro almeno di un semestre, se non di un anno, rispetto alla posizione degli States sulla curva del ciclo economico. In particolare nel Vecchio Continente i prezzi dei bond appaiono destinati ancora a salire prima di esaurire la spinta rialzista e questa tendenza mal si concilia con una espansione significativa dei listini azionari, che potrebbe interessare quindi più la seconda metà dell'anno. Improbabile anche che il mercato immobiliare, in difficoltà nei principali paesi dell'area, inverta in tempi rapidi la propria propensione al ribasso. 3

4 Financial Trend Analysis e specializzata nello studio dei mercati finanziari attraverso le metodologie dell analisi intermarket 4

5 Si fa presto a dire borsa... Nell immaginario collettivo i mercati finanziari sono principalmente collegati alla borsa. In qualsiasi telegiornale fino a pochi mesi fa, in coda alle altre notizie, venivano citate solo le chiusure degli indici domestici, in alcuni casi quelle degli indici Usa, e magari anche un riferimento al tasso di cambio euro dollaro o euro yen. Adesso si è aggiunto il tormentone dello spread ma è solo una nota di colore, un numero che in pochi realmente capiscono. La realtà però è ben diversa: i mercati azionari rappresentano solo una piccola parte dei mercati finanziari, di certo non quella presidiata dalle grandi banche internazionali che si dedicano principalmente ai derivati su strumenti che spesso poco hanno a che fare con la borsa. Ecco perché per cercare di capire quello che succede davvero nel mondo della finanza è necessario comprenderne la complessità. 5

6 6

7 L importanza degli strumenti derivati. I mercati da analizzare Le ultimissime statistiche della Banca dei Regolamenti Internazionali, aggiornate a novembre 2012, calcolano che l'intero mercato di strumenti derivati quotati OTC (over the counter) ammonti a 639 mila miliardi di dollari di valore nominale, 10 volte circa il Pil mondiale e 14 volte la capitalizzazione di tutte le borse. 494mila miliardi di dollari sono costruiti su tassi d'interesse: servono a chi vuole trasformare un finanziamento a tasso fisso in variabile, o viceversa. 66mila600 miliardi sono derivati su valute, 6mila300 miliardi su azioni e 3mila su materie prime. Ci sono poi i credit default swap che valgono 28mila miliardi di valore nominale). La capitalizzazione di Piazza Affari nel 2000 equivaleva al 68,7% della ricchezza prodotta nella penisola mentre al 31 maggio 2010 il rapporto (calcolato in euro) è sceso al 25,24%, meno della metà, al 31 maggio 2012 al 21%, 327,1 miliardi. Germania da 67,8% a 38,5%, Usa da 152,7% a 105,7%, Uk dal 184,3% al 128%. 7

8 17/09/2012 Consob*; cala capitalizzazione Piazza Affari, 21% Pil Capitalizzazione: valore di mercato complessivo delle azioni emesse da una società per azioni quotata * Bollettino statistico relativo al primo semestre

9 Unicredit -95% in 4 anni e 7 mesi, -1,72% al mese Flottante 93,028,991,588 10/05/2007: UNICREDIT % +1870% Flottante 4,724,464,023 09/01/2012: Numero azioni in circolazione

10 L importanza degli strumenti derivati. I mercati da analizzare ed il loro peso Fonte: Banca dei Regolamenti Internazionali 10

11 Il problema della trasparenza: l High Frequency Trading (HFT). Solo negli Usa 1.25 miliardi di $ nel 2012, in calo del 35% dal 2011 e del 74% dai 4.9 miliardi del

12 e le dark pools DJI 26 3 May Negli Stati Uniti la Securities and Exchange Commission (Sec) ha varato requisiti di trasparenza più severi su tutti i trader di larghe dimensioni, chiedendo in particolare informazioni dettagliatissime sulle transazioni elettroniche ad alta velocità. Per questo, per sfuggire alla curiosità degli organi di vigilanza, molte transazioni Hft si stanno spostando verso le "dark pools". L'introduzione della Tobin Tax, cioè l'imposizione di un prelievo fiscale su ogni transazione finanziaria, potrebbe limitare il fenomeno. 12

13 Durata del ciclo economico: 4/5 anni tra le recessioni 7 6 Variazione % le Pil USA su anno precedente gen-47 gen-49 gen-51 gen-53 gen-55 gen-57 gen-59 gen-61 gen-63 gen-65 gen-67 gen-69 gen-71 gen-73 gen-75 gen-77 gen-79 gen-81 gen-83 gen-85 gen-87 gen-89 gen-91 gen-93 gen-95 gen-97 gen-99 gen-01 gen-03 gen-05 gen-07 gen-09 gen

14 Il ciclo economico ed i mercati finanziari 14

15 Riepilogando quindi gli strumenti da tenere sotto controllo sono Indici azionari Titoli di stato Materie prime/oro/petrolio Tassi di interesse a breve termine Settore immobiliare in aggiunta attenzione all inflazione 15

16 Leading market Il ruolo principale della banche centrali è in controllo dell inflazione, o meglio favorire l espansione economica ma non a scapito della stabilità dei prezzi. Per ottenere questo risultato usano la leva dei tassi di interesse. I movimenti sui tassi di interesse influenzano le divise, le azioni, le materie prime, il rendimento dei bond e quindi i loro prezzi. Ma i mercati finanziari cercano di anticipare le mosse delle banche centrali (che a loro volta cercano di anticipare l inflazione) studiando l andamento dell economia reale. E qual è il comparto per il quale vi è abbondanza di dati (quelli di bilancio delle aziende quotate) pubblici e trasparenti? Quello azionario... * * Staples: food, beverages, tobacco, non cyclical 16

17 Le borse (o meglio le attese sugli utili delle aziende) anticipano il ciclo economico Top 12/10/07 S&P 500 INDEX Fallimento di Lehman Brothers il 15 settembre

18 Quali sono i listini più significativi? 18

19 Euro: : 52% del Pil - Usa del Pil - Cina 80% 19

20 Italia 21% del Pil 20

21 Borsa Usa e borsa area euro a confronto. Difficile negare che ci siano similitudini di comportamento MSCI EMU ( , , , , ) MSCI USA (1,393.71, 1,393.71, 1,393.71, 1,393.71, ) August September November 2012 February March April May June July August September November

22 I termini di valutazione di un investimento finanziario: rendimento & rischio 22

23 Rendimento & Rischio: da strumenti di misura a strumenti di previsione La variazione di prezzo, o performance dello strumento, e la sua rischiosità, valutata con l ausilio della volatilità storica (o altre misure equivalenti), sono universalmente accettate come tra due dei migliori parametri per valutare un investimento. In realtà al risparmiatore, quando le cose vanno bene, interessa solo il rendimento, tuttavia nei momenti difficili di mercato anche il perdere il meno possibile è un notevole vantaggio perché permette di tornare a cavalcare l onda con più risorse quando i trend girano di nuovo al rialzo. Nel corso di questo incontro vedremo tuttavia come proprio le misure della variazione di prezzo e della rischiosità possano essere utilizzate come punto di partenza per una analisi previsionale efficace. 23

24 Valutazione dell andamento Price ROC ( )(MSCI EMU) MSCI EMU ( , , , , ) Price ROC ( ) MSCI USA (1,393.71, 1,393.71, 1,393.71, 1,393.71, ) August September November 2012 February March April May June July August September November 2013 Variazione %le a 250 giorni (ad inizio 2013): +15.6% per Eu, % per Usa

25 L indicatore momentum Momentum 52 weeks Momentum 100 weeks MSCI USA

26 Equivalenza grafica tra momentum e rate of change Price ROC Momentum MSCI USA 52 weeks 52 weeks

27 L indicatore momentum come strumento di analisi Momentum Equity ( ) 500 Momentum 52 weeks O P P O O MSCI USA P O P P P O O O Segnali di rialzo e ribasso generati dal taglio della linea del

28 Trading system basato sul momentum Momentum Equity ( ) 700 Momentum 52 weeks O P P O O MSCI USA P O PP OO

29 Valutazione sistema di trading 29

30 Volatility 60D(STATS) MSCI USA J A S O N D 2011 M A M J J A S O N D 2012 M A M J J A S O N D 2013 Msci Usa + Vola. 60 gg. + mm 200 gg La volatilità storica La volatilità storica ha dei comportamenti ricorsivi, e soprattutto sembra seguire una legge naturale che le impedisce di scendere al di sotto di una certa soglia minima, o salire al di sopra di una soglia massima, ovviamente tipica per ciascun titolo o indice. Quando la volatilità approccia queste soglie estreme i prezzi iniziano a muoversi in modo tale da farla allontanare. La volatilità storica si calcola con formula della deviazione standard, è la media degli scarti tra rendimenti giornalieri e il rendimento medio giornaliero. Una volatilità storica a sessanta giorni del 10%, per un titolo che ha un prezzo di 100, significa che, per gli ultimi sessanta giorni, il suo range annualizzato30 sarebbe stato, per il 68% del tempo (1 deviazione standard), tra 110 e 90.

31 Volatility 60D(STATS) ( , ) Volatilità e trend S&P 500 INDEX (1,318.72, 1,324.14, 1,310.50, 1,320.68, ), Volatility 60D(STATS) ( , ) In alto la volatilità storica a 60 sedute + media a 200 giorni. In basso, insieme al grafico dello S&P500, la stessa volatilità storica con scala invertita (a sx). Si nota come la volatilità segue un andamento opposto a quello del trend, quindi... 31

32 Volatility 60D(STATS) ( , ) Volatilità e sentiment S&P 500 INDEX (1,318.72, 1,324.14, 1,310.50, 1,320.68, ) quando la volatilità raggiunge valori storicamente elevati non solo è lecito prevedere un calo di questo valore ma anche una inversione in senso rialzista del trend dei prezzi. La volatilità è un ottimo indicatore di sentiment

33 Volatility30D CBOE VOLAT SPX ( , , , , ) MSCI USA M A M J J A S O N D 2010 M A M J J A S O N D 2011 M A M J J A S O N D 2012 M A M J J A S O N D Sentiment indicator: l Indice Vix conosciuto come Fear Index VIX is a trademarked ticker symbol for the Chicago Board Options Exchange Market Volatility Index, a popular measure of the implied volatility of S&P 500 index options. Often referred to as the fear index it represents one measure of the market's expectation of stock market volatility over the next 30 day period. It is quoted in percentage points and translates, roughly, to the expected movement in the S&P 500 index over the33 upcoming 30-day period, which is then annualized.

34 Sentiment indicator: l VDax (Dax Volatility) DAX VOLATILITY VDax scala invertita DAX - DEUTSCHER, DAX VOLATILITY 2009 M A M J J A S O N D 2010 M A M J J A S O N D 2011 M A M J J A S O N D 2012 M A M J J A S O N D The volatility index VDAX-NEW, which was developed by Deutsche Börse and Goldman Sachs, tracks the degree of fluctuation expected by the derivatives market, i.e. the implied volatility, for the DAX index. The index expresses in percentage terms 34what degree of volatility is to be expected for the following 30 days.

35 Dunque gli stessi strumenti che servono per valutare un investimento possono essere utilizzati anche per prevederne l andamento futuro 35

36 Variazione %le a 250 giorni USA, volatilità storica a 63 giorni e media a 200 giorni della volatilità Price ROC ( ) Volatility 60D(STATS) ( , ) MSCI USA (1,393.71, 1,393.71, 1,393.71, 1,393.71, ) N D 2010 M A M J J A S O N D 2011 M A M J J A S O N D 2012 M A M J J A S O N D

37 Variazione %le a 250 giorni EU, volatilità storica a 63 giorni e media a 200 giorni della volatilità Price ROC ( ) Volatility 60D(STATS) ( , ) MSCI EMU ( , , , , ) N D 2010 M A M J J A S O N D 2011 M A M J J A S O N D 2012 M A M J J A S O N D

38 Momentum rialzista e volatilità bassa, previsioni? MSCI USA (1,396.38, 1,406.84, 1,392.08, 1,406.84, ) MM 52 settimane

39 Ma allora se è vero che la globalizzazione ha livellato le differenze, ha ancora senso studiare i trend dei diversi mercati? 39

40 Un ulteriore strumento di analisi, la correlazione Correlation(MSCI USA) MSCI EMU, MSCI USA L analisi di correlazione misura la relazione tra 2 variabili. Valori = 1 implicano correlazione perfetta. Qui a 250 gg. 40

41 Pil Usa: : 2012: 2.2%+2013: 2.0%2014: 2.8% = 7% Pil Ue: : 2012: -0.4%+2013: -0.1%+2014:1.3% = 0.8% Disoccupazione media triennio fino al 2013: Usa = 7.8% vs. Ue =11.66% 41

42 Il decoupling decoupling, lo sganciamento del vagone europeo da traino Usa da un lato pone un problema in termini di previsione degli andamenti dall altro introduce anche maggiori opportunità per fare profitti: ora ci sono due banchi sui quali giocare... 42

43 Confronto tra bond decennali Usa e Eu (Germania) BUND DAILY rett ( , , , , ), TNOTES 10Y ( , , , , ) M A M J J A S O N D 2011 M A M J J A S O N D 2012 M A M J J A S O N D 2013 M

44 I bond decennali Usa sono prossimi ad un ribasso Momentum TNOTES 10Y, Volatility 60D(STATS)

45 I bond decennali tedeschi sono invece ancora in trend 120 Momentum BUND DAILY rett, Volatility 60D(STATS)

46 La regressione lineare come misura del trend Linear Regression Indicator ( ) Linear Regression Slope ( ) BUND DAILY rett ( , , , , ) Retta dei minimi quadrati, o retta di regressione. La retta di regressione è la retta che minimizza la somma dei quadrati degli scarti. Nell esempio e calcolata a 250 gg Dec 2010 Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec 2011 Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec 2012 Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Nov Dec2013 Il Linear Regression Indicator mostra il valore finale di una serie di linee di regressione, tante quanti sono i punti sul grafico 46

47 L inclinazione della regressione lineare come misura del trend Linear Regression Indicator ( ) Linear Regression Slope ( ) TNOTES 10Y ( , , , , ) Nov Dec 2010 Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec 2011 Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec 2012 Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Nov Dec

48 I titoli governativi Usa a 10 anni sembrano destinati a scendere mentre quelli europei (benchmark tedesco) sono ancora al rialzo. Rapporto inverso tra tassi e prezzi quindi. Linear Regression Indicator(BUND DAILY rett), Linear Regression Indicator TNOTES 10Y, BUND DAILY rett, Linear Regression Indicator(BUND DAILY rett), Linear Regression Indicator USA 10 ANNI Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec 2012 Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec

49 Sistema di trading automatico basato sulla inclinazione della regressione lineare (ottimizzato, 100 sedute) Regressione Lineare e linea 0 Equity ( ) Linear Regression Slope ( ) BUND DAILY rett ( , , , , ) P O P O P O M A M J J A S O N D 2010 M A M J J A S O N D 2011 M A M J J A S O N D 2012 M A M J J A S O N D

50 Valutazione trading system 50

51 L utilizzo dell r2 in combinazione con il linear regression ind. r-squared BUND DAILY rett, Linear Regression Indicator Lin. Reg. Indicator a 100 sedute Il coefficiente r2 rappresenta una misura della bontà del modello lineare. Dà una valida indicazione di quanto una retta sia adatta a descrivere la relazione tra 2 variabili. Nelle fasi di forte tendenza r2 è elevato. Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec 2012 Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec

52 Sistema di trading automatico basato sulla inclinazione della regressione lineare (ottimizzato, 100 sedute) e filtrato per R Regressione Lineare e linea 0 e R2 Equity r-squared Linear Regression Slope BUND DAILY rett, Linear Regression Indicator Y O September November 2012 February March April May June July August September November

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali Monetario Mercato monetario e mercato finanziario Finanziario Breve termine: 0-18 m. Lungo termine: > 18 m. Impiego liquidità Valuta / banconote / B.o.t. (buoni ordinati del tesoro) C/c (conto corrente)

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

L apertura di una economia ha 3 dimensioni

L apertura di una economia ha 3 dimensioni Lezione 19 (BAG cap. 6.1 e 6.3 e 18.1-18.4) Il mercato dei beni in economia aperta: moltiplicatore politica fiscale e deprezzamento Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia Economia

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

GUIDA OPZIONI BINARIE

GUIDA OPZIONI BINARIE GUIDA OPZIONI BINARIE Cosa sono le opzioni binarie e come funziona il trading binario. Breve guida pratica: conviene fare trading online con le opzioni binarie o è una truffa? Quali sono i guadagni e quali

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO.

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. di A. Lalomia Premessa Si propongono di seguito venticinque items di Storia da utilizzare per una terza prova su argomenti

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

Capitolo 5. Il mercato della moneta

Capitolo 5. Il mercato della moneta Capitolo 5 Il mercato della moneta 5.1 Che cosa è moneta In un economia di mercato i beni non si scambiano fra loro, ma si scambiano con moneta: a fronte di un flusso reale di prodotti e di servizi sta

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA, ECONOMIA E FINANZA Tesi di Laurea ASPETTI DELL ANALISI TECNICA APPLICATI AL TITOLO ENI Relatore: Prof. NUNZIO

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX DailyFX Strategies Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini INTRO Dopo anni di ricerca

Dettagli

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Il presidente della Bundesbank a La Stampa: nei trattati va previsto il crac di uno Stato TONIA MASTROBUONI INVIATA A FRANCOFORTE

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

In Olanda serricoltori come broker di borsa

In Olanda serricoltori come broker di borsa ORTICOLTURA In Olanda serricoltori come broker di borsa Le importazioni a basso prezzo di energia dalla Germania hanno reso poco redditizia la vendita alla rete, i coltivatori monitorano le quotazioni

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Finanza Aziendale Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 1 Argomenti Decisioni di finanziamento e VAN Informazioni e

Dettagli

la Banca Centrale esercita in autonomia (indipendenza dal Governo) la politica monetaria.

la Banca Centrale esercita in autonomia (indipendenza dal Governo) la politica monetaria. Politica monetaria Obiettivi principali della politica monetaria stabilità monetaria interna (controllo dell inflazione) stabilità monetaria esterna (stabilità del cambio e pareggio della BdP) ma può avere

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Salvatore Gaziano & Francesco Pilotti I 3 PASSI PER GUADAGNARE AL RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Le basi, le strategie e la psicologia giusta per affrontare con successo il trading online sui

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

LETTERA DA WALL STREET. Di John Mauldin. Dio salvi il dollaro. Tutti i privilegi del biglietto verde

LETTERA DA WALL STREET. Di John Mauldin. Dio salvi il dollaro. Tutti i privilegi del biglietto verde LETTERA DA WALL STREET Di John Mauldin Dio salvi il dollaro Tutti i privilegi del biglietto verde Il termine privilegio esorbitante si riferisce al presunto vantaggio da parte degli Stati Uniti di avere

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1

Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1 Martin Scheicher +43 1 40420 7418 martin.scheicher@oenb.at Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1 I prezzi azionari oscillano al

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E.

Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E. La crisi globale del 2007-2009: cause e conseguenze Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E.) Stiamo ancora

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset.

Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset. Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset. Indice Chi Siamo Azienda Conte Diamonds 2 Investire in Diamanti 3 Vantaggi dell investimento in Diamanti 5 Il Diamante. Un investimento

Dettagli

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni!

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! TRADING in OPZIONI Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! Justagoodtrade è il nome di uno yacht che ho visto durante uno dei miei viaggi di formazione sul trading negli USA. Il milionario

Dettagli

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano CONOSCERE LA BORSA FUNZIONAMENTO I partecipanti formano delle squadre ed elaborano una strategia di investimento per il proprio capitale virtuale iniziale (50.000 euro). Nel nostro caso si sono costituite

Dettagli

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX DailyFX Strategies Breakout e medie mobili Davide Marone, Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Breakout e medie mobili Davide Marone INTRO Prima di costruire una qualsiasi

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

LA SPECULAZIONE DI BORSA

LA SPECULAZIONE DI BORSA Via Pascoli 7 41057 Spilamberto-MO tel. 059-782910 fax 059-785974 www.lombardfutures.com LA SPECULAZIONE DI BORSA Di Emilio Tomasini LE DUE METODOLOGIE OPERATIVE DEGLI SPECULATORI: ANALISI FONDAMENTALE

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA ECONOMIA E FINANZA IL TRADING DI STRUMENTI DERIVATI. RELAZIONE DI STAGE PRESSO LA T4T. RELATORE: CH.MO PROF.

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia SCHREBERGARTEN 8 luglio 2015 Questione greca e scontro di civiltà Le città del mondo sono fatte di case, strade, piazze, fabbriche e parchi ma sono anche piene

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo

è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo Politica fiscale Politica fiscale è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo polit fiscale 2 Saldo complessivo B s Entrate

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli