Il modello sociale europeo, l'integrazione europea e la crisi: la tempesta perfetta?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il modello sociale europeo, l'integrazione europea e la crisi: la tempesta perfetta?"

Transcript

1 Il modello sociale europeo, l'integrazione europea e la crisi: la tempesta perfetta? David Natali Università di Bologna

2 Il punto di partenza «The European Social Model has already gone» Mario Draghi

3 1. Quesiti e Ipotesi di ricerca Q1, Il Modello Sociale Europeo (MSE) è sopravvissuto alla crisi? Q2, L integrazione europea è una protezione del MSE oppure un ulteriore sfida? H1, Il MSE è morto, l integrazione europea pone una sfida decisiva al pari della crisi? H2, Il MSE è vivo, e si trasforma nell ambito del nuovo contesto economico-sociale e istituzionale

4 2. La cassetta degli attrezzi e dei concetti Il Modello Sociale Europeo (MSE) alto livello di protezione sociale al pari di servizi d interesse generale dialogo sociale enfasi sulla coesione sociale insieme di valori comuni che ispirano le politiche e i processi decisionali di cui sopra

5 2. Crisi (Grande Recessione) Grande Recessione, Crisi finanziaria Crisi economica e sociale Crisi di bilancio (debiti sovrani) Crisi monetaria e istituzionale (UEM)

6 2. Grande Recessione (e double dip ), PIL nell eurozona Fonte, Commissione europea

7 2. Debito/PIL, paesi europei

8 2. Evoluzione tassi di disoccupazione nell UE (fonte eurostat)

9 2. Spread, alcuni paesi europei

10 3. L integrazione europea Le origini Trattati di Roma, 1957 Divisione del lavoro (Smith abroad, Keynes at home) La rottura Atto unico europeo Trattato di Maastricht, 1992 Ultimi sviluppi Riforma della governance economica e sociale dopo la crisi

11 3. Integrazione europea, ultimi sviluppi GOVERNANCE ECONOMICA ( ), Memorandum of understanding (Troika) e European Stability Mechanism Six Pack (Semestre europeo, nuove procedure di deficit e debito eccessivo, nuove sanzioni, nuove regole di bilancio, squilibri macroeconomici) Euro Plus Pact (rinforzare la capacità competitiva e di crescita, salari, pensioni, tassazione) Two Pack (controllo ancora più stringente sul bilancio dei paesi membri) e Fiscal Compact

12 3. Integrazione europea, ultimi sviluppi GOVERNANCE SOCIALE ( ) EUROPE 2020 linee guida e target, nuovi strumenti di governance NUOVI PACCHETTI Libro Bianco sulle Pensioni, Employment Package, Youth Employment Package, Social Investment package

13 3.Due Ipotesi(Letture a confronto) 1. Il Modello Sociale Europeo è morto ucciso dalla globalizzazione (reso ancora più evidente dalla crisi) UE basata su mercato interno e stabilità BCE gendarme della stabilità dei prezzi Frankfurt/Brussels Consensus 2. Il Modello Sociale Europeo è vivo ma cambia - cambiano i rischi e cambiano le politiche sociali - politiche sociali sono un fattore produttivo - UE deve coordinare le politiche sociali verso attivazione Paradigma dell Investimento sociale

14 3.L austerità e le politiche pensionistiche (Fonte, Natali e Stamati, 2013) Paesi sudeuropei Paesi continentali Paesi est Paesi nordici Paesi anglosassoni Misure adottate Innalzamento età pensionabile Taglio alle indicizzazioni Rafforzamento contributi/benefici Fondi pensione Innalzamento età pensionabile Pre-pensionamenti Innalzamento età pensionabile Taglio alle Indicizzazioni Tagli ai contributi fondi pensione Innalzamento età pensionabile Misure di protezione dei pensionati a rischio Innalzamento età pensionabile Abbandono della volontarietà fondi pensione Effetti di spesa Riduzione spesa Riduzione spesa Riduzione spesa Stabilità della spesa Riduzione della spesa

15 3.L austerità e le politiche educative General government expenditure on education (% of GGE), (Fonte Commissione europea, 2012) Danimarca Francia Grecia Italia Germania Polonia RU Svezia EU

16 3.L austerità e la contrattazione collettiva Decentramento contrattazione collettiva (Fonte, Schulten e Muller, 2013)

17 3.L austerità e la contrattazione collettiva Andamento salari reali (% )

18 3. Conclusioni preliminari Misure di austerità dominano il panorama Crescente divaricazione tra paesi (Nord/Sud/Est) Il MSE è morto? Erosione o frammentazione L UE difende o pone il MSE sotto pressione (durante la crisi)? Interventi restrittivi attraverso una pluralità di strumenti il cui impatto varia

19 David Natali Università di Bologna

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori.

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013 1 La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. A luglio 2013 gli occupati sono il 55,9% ossia 22 milioni 509 mila, mentre i disoccupati sono 3 milioni

Dettagli

Presentazione della Comunicazione sulle linee guida relative alla flessibilità

Presentazione della Comunicazione sulle linee guida relative alla flessibilità Presentazione della Comunicazione sulle linee guida relative alla flessibilità Il presente documento ha l obiettivo di fornire alcune indicazioni generali riguardo al nuovo approccio della Commissione

Dettagli

Crisi in Europa, peculiarità e scenari

Crisi in Europa, peculiarità e scenari Crisi in Europa, peculiarità e scenari Appunti della lezione tenuta presso l'università di Trieste - Scienze Internazionali e Diplomatiche di Gorizia - insegnamento di Geografia Economica Gorizia, aprile

Dettagli

I CONTI PUBBLICI NEGLI ANNI DELLA CRISI POLITICHE FISCALI E REDISTRIBUZIONE CAPITOLO 5

I CONTI PUBBLICI NEGLI ANNI DELLA CRISI POLITICHE FISCALI E REDISTRIBUZIONE CAPITOLO 5 I CONTI PUBBLICI NEGLI ANNI DELLA CRISI POLITICHE FISCALI E REDISTRIBUZIONE CAPITOLO 5 5 5. I conti pubblici negli anni della crisi: politiche fiscali e redistribuzione QUADRO D INSIEME Le condizioni

Dettagli

Bilancia dei pagamenti e tasso di cambio

Bilancia dei pagamenti e tasso di cambio Bilancia dei pagamenti e tasso di cambio La definizione e le componenti della bilancia dei pagamenti Il tasso di cambio e la sua determinazione sul mercato delle valute. Un confronto tra regime di cambi

Dettagli

Crisi economica in Europa

Crisi economica in Europa Crisi economica in Europa Alla ricerca di un approccio sovranazionale Bologna, 30 novembre 2015 L Unione economica e monetaria: un disegno incompiuto Il ruolo (e i poteri) della Banca Centrale Europea

Dettagli

Corso di Politiche Economiche Europee Prof. Gianfranco Viesti

Corso di Politiche Economiche Europee Prof. Gianfranco Viesti Dipartimento di Scienze Politiche - Università di Bari Corso di Politiche Economiche Europee Prof. Gianfranco Viesti Modulo 13 Il Patto di Stabilità Per poter usare la moneta unica, occorreva la convergenza

Dettagli

Analisi sulla crisi dei debiti sovrani dell Europa meridionale.

Analisi sulla crisi dei debiti sovrani dell Europa meridionale. Analisi sulla crisi dei debiti sovrani dell Europa meridionale. Dalle cause alle soluzioni: la proposta degli Eurobond Relatore: Prof. Michele Battisti Candidato: Leonardo De Vizio (Mat. 067362) Sin dall'inizio

Dettagli

ECONOMIC OUTLOOK 2013 OCSE: LA CRISI ITALIANA CONTINUA

ECONOMIC OUTLOOK 2013 OCSE: LA CRISI ITALIANA CONTINUA 423 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com ECONOMIC OUTLOOK 2013 OCSE: LA CRISI ITALIANA CONTINUA 30 maggio 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Le previsioni sull economia Alcuni grafici

Dettagli

Politica Economica Europea. a.a. 2013-14

Politica Economica Europea. a.a. 2013-14 Politica Economica Europea 11 Politiche fiscali nelle unioni monetarie - Qual è il ruolo della politica fiscale in una UM? - Qual è il grado di indipendenza delle politiche fiscali nazionali? Riprendiamo

Dettagli

2010 = piano di salvataggio di 110 miliardi di euro. Memorandum of Economic and Financial Policies e Memorandum of Undestranding of Specific Economic

2010 = piano di salvataggio di 110 miliardi di euro. Memorandum of Economic and Financial Policies e Memorandum of Undestranding of Specific Economic GRECIA Primo programma di assistenza finanziaria 2010 = 110 miliardi di euro. Secondo programma 2012 = 130 miliardi di euro. Terzo programma 2015 = 86 miliardi di euro del fondo salva Stati. Prestito ottenuto

Dettagli

Giovanni Verga: La politica della BCE e la «frammentazione» nell Eurozona

Giovanni Verga: La politica della BCE e la «frammentazione» nell Eurozona Giovanni Verga: La politica della BCE e la «frammentazione» nell Eurozona Le tre crisi del mercato monetario creditizio Euro interbank risk USA interbank Rirk Sovereign rates: PIIGS-Germ. TARGET2: saldi

Dettagli

Crisi del debito e recessione: gli scenari per il sistema bancario italiano

Crisi del debito e recessione: gli scenari per il sistema bancario italiano Banking Summit 2012 Tra declino e rilancio: la sfida delle banche italiane Crisi del debito e recessione: gli scenari per il sistema bancario italiano Gregorio De Felice Servizio Studi e Ricerche Milano,

Dettagli

Politica di coesione post 2013 e obiettivi di Europa 2020. Regione del Veneto Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Direzione Programmazione

Politica di coesione post 2013 e obiettivi di Europa 2020. Regione del Veneto Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Direzione Programmazione Politica di coesione post 2013 e obiettivi di Europa 2020 Regione del Veneto Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Direzione Programmazione 1 Il contesto globale Accelerazione e intensificazione delle

Dettagli

Corso di Politiche Economiche Europee Prof. Gianfranco Viesti

Corso di Politiche Economiche Europee Prof. Gianfranco Viesti Dipartimento di Scienze Politiche - Università di Bari Corso di Politiche Economiche Europee Prof. Gianfranco Viesti Modulo 15 Problemi della politica economica In Europa Le risposte alla crisi in Europa

Dettagli

L EURO FA RICCHI SOLO I TEDESCHI. IL BONUS CE LO PAGHI LA MERKEL

L EURO FA RICCHI SOLO I TEDESCHI. IL BONUS CE LO PAGHI LA MERKEL 719 L EURO FA RICCHI SOLO I TEDESCHI. IL Editoriale de Il Giornale a cura di Renato Brunetta 7 luglio 2014 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà

Dettagli

NOTA DAL CSC. In Italia più occupati anziani e meno giovani

NOTA DAL CSC. In Italia più occupati anziani e meno giovani 02-01-2015 Numero 15-1 NOTA DAL CSC In Italia più occupati anziani e meno giovani Durante la crisi i 55-64enni con lavoro sono aumentati di 1,1 milioni, contro il calo di 1,6 milioni tra i 25-34enni. Il

Dettagli

UBI >< Banca Istituto Pesenti. 19 Marzo 2012

UBI >< Banca Istituto Pesenti. 19 Marzo 2012 UBI >< Banca Istituto Pesenti 19 Lo strano bilancio dell azienda Italia Fatturato (PIL) 1600 miliardi Debito pubblico 1900 miliardi pari al 120,5% del PIL (*) (*) 1980 57,5% 1992 105,2% 1994 121,5% 2008

Dettagli

La crisi greca: i dati e la sua evoluzione

La crisi greca: i dati e la sua evoluzione 1 luglio 2015 n. 24 La crisi greca: i dati e la sua evoluzione IL QUADRO MACROECONOMICO E DI FINANZA PUBBLICA DELLA GRECIA 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 Secondo Eurostat, nel 2013 il PIL della Grecia

Dettagli

Bilancia dei pagamenti e tasso di cambio

Bilancia dei pagamenti e tasso di cambio Bilancia dei pagamenti e tasso di cambio Bilancia dei pagamenti Registrazione dei flussi di moneta tra i residenti di un paese e il resto del mondo i crediti (segno +): le entrate dall estero i debito

Dettagli

Banca centrale europea. a cura di G.Garofalo

Banca centrale europea. a cura di G.Garofalo Banca centrale europea a cura di G.Garofalo Tanti acronimi, un unica Banca BCE [Francia, Spagna, Irlanda, Italia, Portogallo, Malta] ECB [Inghilterra, Danimarca, Olanda, Svezia, Slovenia, Slovacchia] EZB

Dettagli

I sistemi pensionistici

I sistemi pensionistici I sistemi pensionistici nei Paesi membri Comitato Esecutivo FERPA Bruxelles, 24/02/2012 Enrico Limardo Paesi coinvolti nella ricerca Austria Francia Italia UK Spagna Portogallo Germania Romania Belgio

Dettagli

EUROPA 2020. Una strategia per una crescita Intelligente Sostenibile Inclusiva. Eurosportello-Unioncamere. del Veneto

EUROPA 2020. Una strategia per una crescita Intelligente Sostenibile Inclusiva. Eurosportello-Unioncamere. del Veneto EUROPA 2020 Una strategia per una crescita Intelligente Sostenibile Inclusiva Eurosportello-Unioncamere del Veneto Cos è è? Una comunicazione della Commissione Europea (Com. 2020 del 3 marzo 2010), adottata

Dettagli

L Europa e l euro. Francesco Daveri

L Europa e l euro. Francesco Daveri L Europa e l euro Francesco Daveri 1 Concetti di base: tasso di cambio nominale Il tasso di cambio nominale è il tasso al quale si può scambiare la valuta di un paese con quella di un altro paese che abbia

Dettagli

IL BAROMETRO DEI MERCATI Gennaio 2012

IL BAROMETRO DEI MERCATI Gennaio 2012 Strumenti di finanza per commercialisti IL BAROMETRO DEI MERCATI Gennaio 2012 Commissione Finanza e Controllo di Gestione - Milano Premessa Il barometro Il barometro è uno strumento che indica il tempo

Dettagli

C. Affari Economici e Finanziari

C. Affari Economici e Finanziari C. Una Nuova Agenda di Politica Economica L attuale congiuntura richiede un profondo cambiamento nell agenda di politica economica dell UE, che vada nella direzione di una strategia politica più efficace

Dettagli

TRADUZIONE NON UFFICIALE ITALIA - ARTICOLO IV 2014 DICHIARAZIONE FINALE DELLA MISSIONE DEL FMI 1 SBLOCCARE IL POTENZIALE DI CRESCITA DELL ITALIA

TRADUZIONE NON UFFICIALE ITALIA - ARTICOLO IV 2014 DICHIARAZIONE FINALE DELLA MISSIONE DEL FMI 1 SBLOCCARE IL POTENZIALE DI CRESCITA DELL ITALIA TRADUZIONE NON UFFICIALE ITALIA - ARTICOLO IV 2014 DICHIARAZIONE FINALE DELLA MISSIONE DEL FMI 1 17 GIUGNO 2014 SBLOCCARE IL POTENZIALE DI CRESCITA DELL ITALIA Il nostro è un paese arrugginito, un paese

Dettagli

L Europae la Crisidel DebitoPubblico Cosa funzionerà e cosa non funzionerà. Juergen von Hagen Festival dell Economia di Trento 3 giugno 2011

L Europae la Crisidel DebitoPubblico Cosa funzionerà e cosa non funzionerà. Juergen von Hagen Festival dell Economia di Trento 3 giugno 2011 L Europae la Crisidel DebitoPubblico Cosa funzionerà e cosa non funzionerà Juergen von Hagen Festival dell Economia di Trento 3 giugno 2011 QuadroGenerale: Le PoliticheFiscali nell Eurozona Principi di

Dettagli

La disoccupazione giovanile in Europa Studio e opzioni politiche

La disoccupazione giovanile in Europa Studio e opzioni politiche La disoccupazione giovanile in Europa Studio e opzioni politiche Sintesi Francesco Berlingieri, Holger Bonin, Maresa Sprietsma Centre for European Economic Research Sintesi 2 3 Oggetto dello studio La

Dettagli

Il Trattato sulla stabilità, il coordinamento e la governance nell unione economica e monetaria (c.d. fiscal compact) n. 209

Il Trattato sulla stabilità, il coordinamento e la governance nell unione economica e monetaria (c.d. fiscal compact) n. 209 Documentazione per le Commissioni ATTIVITÀ DELL'UNIONE EUROPEA Il Trattato sulla stabilità, il coordinamento e la governance nell unione economica e monetaria (c.d. fiscal compact) n. 209 7 marzo 2012

Dettagli

Europa 2020: la strategia. europea per la crescita. Verso un futuro sostenibile e orientato all occupazione LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA

Europa 2020: la strategia. europea per la crescita. Verso un futuro sostenibile e orientato all occupazione LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA Europa 2020: la strategia Verso un futuro sostenibile e orientato all occupazione europea per la crescita «Il contributo dell Europa deve andare nella direzione di un Unione

Dettagli

Riunione della commissione ECON TITOLO. LUOGO E DATA 1 aprile 2014 Parlamento Europeo Rue Wiertz 60, 1040 Bruxelles ORGANIZZATORE.

Riunione della commissione ECON TITOLO. LUOGO E DATA 1 aprile 2014 Parlamento Europeo Rue Wiertz 60, 1040 Bruxelles ORGANIZZATORE. TITOLO Riunione della commissione ECON LUOGO E DATA 1 aprile 2014 Parlamento Europeo Rue Wiertz 60, 1040 Bruxelles ORGANIZZATORE Commissione ECON Relazione Audizione pubblica: Prospettive per la costituzione

Dettagli

Quadro demografico e sostenibilità macroeconomica in Europa e in Italia

Quadro demografico e sostenibilità macroeconomica in Europa e in Italia Quadro demografico e sostenibilità macroeconomica in Europa e in Italia di Marco Centra e Massimiliano Deidda Riassunto: la popolazione nelle economie più sviluppate subisce da diversi decenni un costante

Dettagli

Figura 1 - Cifre spese dai Governi per bail-out e sostegno al sistema finanziario (fonte: BBC, settembre 2009) GERMANIA 81 2008 09 FRANCIA 26 2009

Figura 1 - Cifre spese dai Governi per bail-out e sostegno al sistema finanziario (fonte: BBC, settembre 2009) GERMANIA 81 2008 09 FRANCIA 26 2009 1. I PACCHETTI DI STIMOLO ALL ECONOMIA UNA RIVOLUZIONE NELL EUROZONA In una prima fase della crisi il crollo dei mercati finanziari aveva costretto i Governi a intervenire con piani di salvataggio delle

Dettagli

La trappola della stagnazione

La trappola della stagnazione Conversazione con Michael Spence e Kemal Dervis La trappola della stagnazione 52 Aspenia 66 2014 ASPENIA. La crisi finanziaria esplosa nel 2008, divenuta una crisi economica semiglobale, si è negli anni

Dettagli

Dalla nuova strategia Europa 2020 al Meccanismo europeo di stabilità : una ricognizione critica. Umberto Antonio de Girolamo

Dalla nuova strategia Europa 2020 al Meccanismo europeo di stabilità : una ricognizione critica. Umberto Antonio de Girolamo Dipartimento di Scienze Economiche, Matematiche e Statistiche Università degli Studi di Foggia Dalla nuova strategia Europa 2020 al Meccanismo europeo di stabilità : una ricognizione critica Umberto Antonio

Dettagli

Le decisioni dell Eurogruppo e la gestione della crisi greca

Le decisioni dell Eurogruppo e la gestione della crisi greca 28 luglio 2015 n. 8 Le decisioni dell Eurogruppo e la gestione della crisi greca L EUROSUMMIT DEL 12 LUGLIO Il 12 luglio 2015 i Capi di stato e di Governo della zona euro, al termine di un lungo negoziato,

Dettagli

Dalla crisi economica alla crisi sociale: cause e rimedi

Dalla crisi economica alla crisi sociale: cause e rimedi Dalla crisi economica alla crisi sociale: cause e rimedi I numeri della disoccupazione Cercano lavoro 3 milioni 12% Scoraggiati 3 milioni 12% TOTALE 6 MILIONI 24% DISOCCUPAZIONE GIOVANILE 40% (700mila)

Dettagli

I NUOVI ORGANISMI DI CONTROLLO BANCARIO INTERNAZIONALE (USA, UE)

I NUOVI ORGANISMI DI CONTROLLO BANCARIO INTERNAZIONALE (USA, UE) I NUOVI ORGANISMI DI CONTROLLO BANCARIO INTERNAZIONALE (USA, UE) Sintesi del seminario tenuto presso l'università di Trieste - Facoltà di Scienze Internazionali e Diplomatiche - per l'insegnamento di Geografia

Dettagli

L unione economica. e monetaria e l euro. Per la stabilità, la crescita e la prosperità in Europa LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA

L unione economica. e monetaria e l euro. Per la stabilità, la crescita e la prosperità in Europa LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA L unione economica Per la stabilità, la crescita e la prosperità in Europa e monetaria e l euro Un unione economica e monetaria pienamente funzionante e un euro forte e

Dettagli

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI Aggiornamento del 29 maggio 2015 I CONTENUTI IL SISTEMA ECONOMICO LA FINANZA PUBBLICA LA SANITA IL SISTEMA ECONOMICO LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI IL PIL PIL: DINAMICA E PREVISIONI NEI PRINCIPALI PAESI UE

Dettagli

TERZO CICLO DI SEMINARI SPECIALISTICI SULLE POLITICHE EUROPEE. Seminario

TERZO CICLO DI SEMINARI SPECIALISTICI SULLE POLITICHE EUROPEE. Seminario TERZO CICLO DI SEMINARI SPECIALISTICI SULLE POLITICHE EUROPEE Seminario Governance economica europea: le Raccomandazioni specifiche per l Italia per il 2015 Lunedì 6 Luglio 2015, ore 10.30 13.30 CINSEDO,

Dettagli

RISCHIO GREXIT: USCIRA LA GRECIA DALL EURO?

RISCHIO GREXIT: USCIRA LA GRECIA DALL EURO? www.fondazioneistud.it RISCHIO GREXIT: USCIRA LA GRECIA DALL EURO? Ivo Pezzuto Milano, 9 Luglio 2015 i.pezzuto@gmail.com https://twitter.com/ivopezzuto Scenari globali Scenari globali Quadro geopolitico

Dettagli

NOTA DAL CSC. In Italia più occupati anziani e meno giovani

NOTA DAL CSC. In Italia più occupati anziani e meno giovani 02-01-2015 Numero 15-1 NOTA DAL CSC In Italia più occupati anziani e meno giovani Durante la crisi i 55-64enni con lavoro sono aumentati di 1,1 milioni, contro il calo di 1,6 milioni tra i 25-34enni. Il

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

Verso una migliore governance economica nella zona euro: preparativi per le prossime fasi

Verso una migliore governance economica nella zona euro: preparativi per le prossime fasi Verso una migliore governance economica nella zona euro: preparativi per le prossime fasi Nota analitica Jean Claude Junker in stretta collaborazione con Donald Tusk, Jeroen Dijsselbloem e Mario Draghi

Dettagli

esercitata sui bilanci pubblici dall espulsione

esercitata sui bilanci pubblici dall espulsione 44 FOCUS INVESTIMENTI SOCIALI IL PACCHETTO DI INVESTIMENTI SOCIALI PER LA CRESCITA E LA COESIONE È LO STRUMENTO CREATO DALL UNIONE EUROPEA PER CONTRASTARE LA POVERTÀ E L EMARGINAZIONE SOCIALE. L ARTICOLO

Dettagli

Il ruolo dell'unione Europea tra la crisi economica attuale e le prospettive future

Il ruolo dell'unione Europea tra la crisi economica attuale e le prospettive future Il ruolo dell'unione Europea tra la crisi economica attuale e le prospettive future Introduzione La crisi economica e finanziaria internazionale ha coinvolto tutti i Paesi dell'unione europea con ripercussioni

Dettagli

La riforma della Governance economica europea Le implicazioni per la finanza pubblica locale Il pareggio di bilancio in Costituzione

La riforma della Governance economica europea Le implicazioni per la finanza pubblica locale Il pareggio di bilancio in Costituzione La riforma della Governance economica europea Le implicazioni per la finanza pubblica locale Il pareggio di bilancio in Costituzione 1 Indice della presentazione L Italia e la crisi del debito sovrano

Dettagli

Finanziare la competitività dell UE

Finanziare la competitività dell UE Finanziare la competitività dell UE Europa 2020, il quadro finanziario pluriennale e le sfide per l Italia n. 45 - dicembre 2011 A cura dell'ispi (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) FINANZIARE

Dettagli

Prospettive e rischi del nuovo ciclo di programmazione della politica europea di coesione

Prospettive e rischi del nuovo ciclo di programmazione della politica europea di coesione Roma, 20 maggio 2010 Prospettive e rischi del nuovo ciclo di programmazione della politica europea di coesione Michele Pasca-Raymondo Commissione Europea DG Politica regionale 1 Principali fasi del processo

Dettagli

Attività conoscitiva preliminare all esame del Documento di programmazione economico-finanziaria per gli anni 2004-2007

Attività conoscitiva preliminare all esame del Documento di programmazione economico-finanziaria per gli anni 2004-2007 Commissioni riunite 5ª del Senato della Repubblica (Programmazione economica, Bilancio) e V della Camera dei Deputati (Bilancio, Tesoro e Programmazione) Attività conoscitiva preliminare all esame del

Dettagli

Fonte dati: Bureau of Economic Analysis, Eurostat

Fonte dati: Bureau of Economic Analysis, Eurostat Perché l Europa non esce dalla crisi Paolo Manasse e Isabella Rota Baldini Europa e Stati Uniti, racconto di due città: mentre oltreoceano la ripresa economica è ben avviata la zona Euro continua ad arrancare.

Dettagli

ORA BERLINO INIZI A SPENDERE. SOLO COSÌ L EUROPA PUÒ SALVARSI

ORA BERLINO INIZI A SPENDERE. SOLO COSÌ L EUROPA PUÒ SALVARSI 946 ORA BERLINO INIZI A SPENDERE. R. Brunetta per Il Giornale 19 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 2 È

Dettagli

L Europa di oggi tra sfide e opportunità epocali

L Europa di oggi tra sfide e opportunità epocali L Europa di oggi tra sfide e opportunità epocali Francesco Daveri Università di Parma, e SDA Bocconi Storia dell Europa dalle origini al suo ruolo attuale Bergamo, 1 marzo 2013 Due sfide epocali per l

Dettagli

MISURE DELL'UE PER IL SOSTEGNO FINANZIARIO ALLA GRECIA E LA STABILIZZAZIONE DELL AREA EURO

MISURE DELL'UE PER IL SOSTEGNO FINANZIARIO ALLA GRECIA E LA STABILIZZAZIONE DELL AREA EURO Camera dei deputati - XVI Legislatura - Dossier di documentazione (Versione per stampa) Autore: Titolo: Ufficio Rapporti con l'unione Europea Misure dell'ue per il sostegno finanziario alla Grecia e la

Dettagli

La finanza pubblica ed il debito pubblico

La finanza pubblica ed il debito pubblico Corso di Economia finanziaria La finanza pubblica ed il debito pubblico Dott.ssa Arianna Moschetti A.A. 2012-13 Il bilancio dello Stato Il bilancio dello Stato può essere: di previsione o consuntivo; di

Dettagli

Le riforme adottate dalla Germania Rose Langer

Le riforme adottate dalla Germania Rose Langer PER UNA CRESCITA SOSTENIBILE: L APPROCCIO WELFARE TO WORK NEL QUADRO DELLE SFIDE DELL ECONOMIA E DEL LAVORO Le riforme adottate dalla Germania Riforme del mercato del lavoro - Le riforme del mercato del

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/7/1 Pagina 1 Questa

Dettagli

Crisi dell Eurozona ed effetti sui mercati energetici: un approccio globale

Crisi dell Eurozona ed effetti sui mercati energetici: un approccio globale Crisi dell Eurozona ed effetti sui mercati energetici: un approccio globale Ruggero de Rossi Partner, Chief Investment Officer Tandem Global Partners, New York Master SAFE Roma, 27 Gennaio 2012 Cause della

Dettagli

Dichiarazione conclusiva della missione del Fondo Monetario Internazionale nell Eurozona (Giugno 2014)

Dichiarazione conclusiva della missione del Fondo Monetario Internazionale nell Eurozona (Giugno 2014) RESeT INTERNAZIONALE Fondo Monetario Internazionale FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE ED. IT. DI ALDO CARBONE 19 Giugno 2014 Dichiarazione conclusiva della missione del Fondo Monetario Internazionale nell

Dettagli

Capire la finanza e la finanza etica

Capire la finanza e la finanza etica Corso Intensivo Capire la finanza e la finanza etica Sabato 5 febbraio 2011 Seminario di Marco Passarella (Università di Bergamo) PRIMA PARTE Il ruolo del pubblico nella regolazione dei mercati. L'evoluzione

Dettagli

Focus On. Grexit? No grazie! Un esempio reale del dilemma del prigioniero. a cura dell Ufficio Analisi e Ricerche Economiche

Focus On. Grexit? No grazie! Un esempio reale del dilemma del prigioniero. a cura dell Ufficio Analisi e Ricerche Economiche Grexit? No grazie! Un esempio reale del dilemma del prigioniero La Grecia è a un punto di stallo. Le elezioni di inizio maggio si sono risolte in un nulla di fatto, non avendo portato alla definizione

Dettagli

La crisi dei debiti sovrani e il processo di integrazione europea

La crisi dei debiti sovrani e il processo di integrazione europea Istituto di Studi Federalisti Altiero Spinelli Seminario: Il federalismo in Europa e nel mondo Trentaduesima edizione La crisi dei debiti sovrani e il processo di integrazione europea Intervento del Governatore

Dettagli

Gioacchino Garofoli. Economia. e politica economica. in Italia. Lo sviluppo economico italiano. dal 1945 ad oggi. FrancoAngeli

Gioacchino Garofoli. Economia. e politica economica. in Italia. Lo sviluppo economico italiano. dal 1945 ad oggi. FrancoAngeli Gioacchino Garofoli Economia e politica economica in Italia Lo sviluppo economico italiano dal 1945 ad oggi FrancoAngeli INDICE Premessa pag. 11 Introduzione» 13 Parte prima Lo sviluppo economico italiano

Dettagli

Revitalizing Anaemic Europe. Presentazione Rapporto del Gruppo dei 20

Revitalizing Anaemic Europe. Presentazione Rapporto del Gruppo dei 20 Revitalizing Anaemic Europe Presentazione Rapporto del Gruppo dei 20 Prof. Giovanni Tria Presidente Scuola Nazionale dell'amministrazione e Professore ordinario di Economia Politica - Università di Roma

Dettagli

L apprendimento permanente per realizzare un economia della conoscenza basata su coesione sociale e competitività

L apprendimento permanente per realizzare un economia della conoscenza basata su coesione sociale e competitività L apprendimento permanente per realizzare un economia della conoscenza basata su coesione sociale e competitività Tommaso Grimaldi EVTA General Secretary www.evta.eu The largest VET European community

Dettagli

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi 1 2 3 INDICE 5 - Previsioni BASE 5.1 - Previsioni dell Economia Italiana 2014-2018 dopo Legge di Stabilità e Riforme Strutturali 5.2 - e se il cambio non scendesse e rimanesse all 1,33 del 2014? 6.- Tre

Dettagli

Le principali sfide per combattere lo svantaggio in Italia

Le principali sfide per combattere lo svantaggio in Italia Le principali sfide per combattere lo svantaggio in Italia Filippo Strati (Studio Ricerche Sociali), membro dello European Network of Independent Experts on Social Inclusion Aumento dei rischi sociali

Dettagli

La politica monetaria, valutaria e la politica fiscale

La politica monetaria, valutaria e la politica fiscale La politica monetaria, valutaria e la politica fiscale Stefano Papa Università di Teramo spapa@unite.it Facoltà di Scienze della Comunicazione La politica Monetaria La politica monetaria europea è responsabilità

Dettagli

Germania: il modello da seguire?

Germania: il modello da seguire? Daniel Gros Germania: il modello da seguire? Negli ultimi dieci anni l economia europea ha visto svariati rovesciamenti di fronte: la Germania, ad esempio, da malato d Europa ne è diventato il modello.

Dettagli

Economia dell integrazione monetaria

Economia dell integrazione monetaria Economia dell integrazione monetaria [basata, in parte, su M. Scoppola, Economia dell Integrazione Europea, Università di Macerata, Facoltà di Scienze Politiche, Materiale didattico, a.a. 2006/07] [Testo

Dettagli

La riforma della governance economica europea

La riforma della governance economica europea La riforma della governance economica europea n. 27 - aprile 2011 a cura dell'ispi (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) La riforma della governance economica europea n. 27 aprile 2011 OSSERVATORIO

Dettagli

L'EUROPA VERSO UN ʹPOLITICAL COMPACTʹ: OPZIONI PER USCIRE DALLA CRISI

L'EUROPA VERSO UN ʹPOLITICAL COMPACTʹ: OPZIONI PER USCIRE DALLA CRISI L'EUROPA VERSO UN ʹPOLITICAL COMPACTʹ: OPZIONI PER USCIRE DALLA CRISI n. 58 - giugno 2012 A cura dell'ispi (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) L EUROPA VERSO UN POLITICAL COMPACT : OPZIONI

Dettagli

e dal Ministro dell Economia e delle Finanze Vittorio Grilli

e dal Ministro dell Economia e delle Finanze Vittorio Grilli Presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti e dal Ministro dell Economia e delle Finanze Vittorio Grilli Deliberato dal Consiglio dei Ministri il 10 Aprile 2013 Il Documento di Economia

Dettagli

Global economy. La percezione dei social sui temi economici e finanziari

Global economy. La percezione dei social sui temi economici e finanziari Global economy La percezione dei social sui temi economici e finanziari Salone del Risparmio 2014 Organizzazione dell analisi Canale: Twitter Periodo di analisi: 15 gennaio 2014 20 marzo 2014 Lingue: italiano;

Dettagli

FINANZA PUBBLICA E FEDERALISMO STRUMENTI FINANZIARI INNOVATIVI: AUTONOMIA E SOSTENIBILITÀ

FINANZA PUBBLICA E FEDERALISMO STRUMENTI FINANZIARI INNOVATIVI: AUTONOMIA E SOSTENIBILITÀ PRIMO RAPPORTO SULLA FINANZA PUBBLICA FINANZA PUBBLICA E FEDERALISMO STRUMENTI FINANZIARI INNOVATIVI: AUTONOMIA E SOSTENIBILITÀ A cura di Marco Nicolai PREFAZI0NE di Franco Bassanini Presidente Cassa Depositi

Dettagli

LA NOSTRA SPESA PENSIONISTICA E 4 VOLTE SUPERIORE A QUELLA SCOLASTICA

LA NOSTRA SPESA PENSIONISTICA E 4 VOLTE SUPERIORE A QUELLA SCOLASTICA LA NOSTRA SPESA PENSIONISTICA E 4 VOLTE SUPERIORE A QUELLA SCOLASTICA Abbiamo il numero di pensionati sulla popolazione lavorativa più alto d Europa, mentre siamo fanalino di coda per gli investimenti

Dettagli

Alessandro Scopelliti. alessandro.scopelliti@unirc.it

Alessandro Scopelliti. alessandro.scopelliti@unirc.it Alessandro Scopelliti alessandro.scopelliti@unirc.it La crisi del debito pubblico Il vincolo di bilancio del governo e il disavanzo pubblico L avanzo primario e la riduzione del debito pubblico Le determinanti

Dettagli

UNA POLITICA RECESSIVA dovuta a un eccesso di

UNA POLITICA RECESSIVA dovuta a un eccesso di A UN PAS DAL BARATRO La crisi dopo quasi quattro anni dal crack di Lehman Brothers. Tra speculazioni, debiti pubblici e recessioni proviamo a fare una radiografia della vulnerabilità globale Ivan Centomani

Dettagli

La crisi finanziaria e il suo impatto sull economia globale

La crisi finanziaria e il suo impatto sull economia globale La crisi finanziaria e il suo impatto sull economia globale n. 30 - febbraio 2012 a cura di Franco Bruni e Antonio Villafranca 1 ABSTRACT: La Nota fornisce una breve analisi e delle indicazioni di policy

Dettagli

La Crisi della Grecia è la Crisi dell Europa?

La Crisi della Grecia è la Crisi dell Europa? E D I T O R I A L E 29 L U G L I O 2015 La Crisi della Grecia è la Crisi dell Europa? di Umberto Triulzi Professore ordinario di Politica economica Sapienza Università di Roma La Crisi della Grecia è la

Dettagli

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio )

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 944 CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 8 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi

Dettagli

Politiche educative e iniziative di elearning in Europa

Politiche educative e iniziative di elearning in Europa 1 Politiche educative e iniziative di elearning in Europa Handimatica, 30 novembre 2006 2 Società della Informazione in Europa 1999 eeurope- An Information Society for all 2000 eeurope Action Plan 2002

Dettagli

I MOLTIPLICATORI FISCALI SONO EFFICACI CONTRO LA CRISI?

I MOLTIPLICATORI FISCALI SONO EFFICACI CONTRO LA CRISI? I MOLTIPLICATORI FISCALI SONO EFFICACI CONTRO LA CRISI? Il testo riprende Cozzi T. (2013), La crisi e i moltiplicatori fiscali, in Moneta e credito, n. 262, i dati sono invece aggiornati e resi disponibili

Dettagli

Principali conclusioni

Principali conclusioni Principali conclusioni 1 1. Povertà ed esclusione sociale continuano ad essere i principali ostacoli al raggiungimento dell obiettivo Europa 2020 di crescita inclusiva A livello UE e nella maggior parte

Dettagli

LUOGO E DATA 24, 25 aprile 2013 Parlamento Europeo Rue Wiertz 60, 1000 Bruxelles

LUOGO E DATA 24, 25 aprile 2013 Parlamento Europeo Rue Wiertz 60, 1000 Bruxelles TITOLO Riunione della Commissione ECON LUOGO E DATA 24, 25 aprile 2013 Parlamento Europeo Rue Wiertz 60, 1000 Bruxelles ORGANIZZATORE Commissione ECON RELAZIONE Relazione annuale 2012 della Banca centrale

Dettagli

Investire nella crescita: l innovazione finanziaria a sostegno dello sviluppo

Investire nella crescita: l innovazione finanziaria a sostegno dello sviluppo Investire nella crescita: l innovazione finanziaria a sostegno dello sviluppo 13 FORO DI DIALOGO ITALIA SPAGNA Contributo degli intermediari finanziari italiani, coordinato dal Prof. Rainer Masera, al

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

Il territorio della BAT e la programmazione 2014-2020: una strategia per la crescita e l occupazione

Il territorio della BAT e la programmazione 2014-2020: una strategia per la crescita e l occupazione European Association of Local and Regional Initiatives for Economic Development, Employment and Solidarity Il territorio della BAT e la programmazione 2014-2020: una strategia per la crescita e l occupazione

Dettagli

diario economico pordenone luglio 2014

diario economico pordenone luglio 2014 diario economico pordenone luglio 2014 i principali indicatori economici al giugno 2014 agenda scenario economico economia italiana provincia di pordenone glossario pordenone, 28 luglio 2014 2 scenario

Dettagli

MELBOURNE MERCER GLOBAL PENSION INDEX

MELBOURNE MERCER GLOBAL PENSION INDEX MELBOURNE MERCER GLOBAL PENSION INDEX 9 DICEMBRE 2013 Roberto Veronico Retirement Leader di Mercer Italia Roma Perché il Melbourne Mercer Global Pension Index SFIDE COMUNI A LIVELLO GLOBALE INCREMENTO

Dettagli

La finanza d impresa in Italia durante la crisi: problemi congiunturali e nodi strutturali

La finanza d impresa in Italia durante la crisi: problemi congiunturali e nodi strutturali La finanza d impresa in Italia durante la crisi: problemi congiunturali e nodi strutturali Giorgio Gobbi Servizio Stabilità finanziaria Banca d Italia Giorgio Gobbi - Banca d'italia 25 settembre 2014 La

Dettagli

La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave

La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave MEMO/08/XXX Bruxelles, 16 ottobre 2008 La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave La Commissione europea pubblica oggi il resoconto annuale delle tendenze sociali negli Stati

Dettagli

Università degli Studi Guglielmo Marconi

Università degli Studi Guglielmo Marconi I cambi flessibili e le politiche di intervento sui mercati valutari: 1971(-3)-2007 Argomenti 1. Il periodo 1971-2001 2. La globalizzazione e la crescita mondiale nel 1 Il periodo 1971-2001 Gli assetti

Dettagli

Banca e mercato dei capitali: chi finanzierà la crescita, e come

Banca e mercato dei capitali: chi finanzierà la crescita, e come SADIBA 38 21 marzo 2014 Banca e mercato dei capitali: chi finanzierà la crescita, e come Giacomo Vaciago Abbiamo discusso tante volte del ruolo relativo di due modelli di finanziamento dell economia: uno

Dettagli

Storia breve dell economia italiana dal secondo dopoguerra a oggi

Storia breve dell economia italiana dal secondo dopoguerra a oggi Storia breve dell economia italiana dal secondo dopoguerra a oggi Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia La crisi dei debiti sovrani e le prospettive dell'italia Il processo di crescita italiano:

Dettagli

Milano, 11 luglio 2013. Congiuntura, trend e investimenti nel settore cosmetico

Milano, 11 luglio 2013. Congiuntura, trend e investimenti nel settore cosmetico Milano, 11 luglio nel settore cosmetico Lo scenario macroeconomico BRICS e NEXT 11 trainano l export internazionale; Eurozona in recessione per tutto il Deficit ancora in aumento nel biennio -2014; USA

Dettagli

REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. COSÌ È NATO L EURO TEDESCO

REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. COSÌ È NATO L EURO TEDESCO 943 REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. R. Brunetta per Il Giornale 5 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 2 Di imbrogli,

Dettagli

i dossier L EMPLOYMENT OUTLOOK 2013 DELL OCSE E IL RAPPORTO INPS SULLE PENSIONI www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta

i dossier L EMPLOYMENT OUTLOOK 2013 DELL OCSE E IL RAPPORTO INPS SULLE PENSIONI www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com L EMPLOYMENT OUTLOOK 2013 DELL OCSE E IL RAPPORTO INPS SULLE PENSIONI 16 luglio 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 In data 16 luglio

Dettagli