Global Chemical Regulations Federchimica, 23 Novembre Il processo di registrazione in Serbia, Svizzera, Turchia.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Global Chemical Regulations Federchimica, 23 Novembre 2011. Il processo di registrazione in Serbia, Svizzera, Turchia."

Transcript

1 Global Chemical Regulations Federchimica, 23 Novembre 2011 Il processo di registrazione in Serbia, Svizzera, Turchia Sonia Khandjian

2 Argomenti Processo di registrazione in: Serbia Turchia Svizzera Cenni alla legislazione vigente in Russia e Unione

3 Serbia Riferimenti Legislativi Law on Chemicals, published in the Official Gazette RS No. 36/09 on 15th May 2009 Rulebook on Chemicals Registry, published in the Official Gazette RS No. 23/10 on 14th April 2010 Autorità Competente Agenzia per il prodotti chimici ( Chemicals Agency ) Inventario Registro dei prodotti chimici ( Chemicals Registry ). Inventario non ancora pubblicato (vedere prossimamente la WebPage dell Agenzia).

4 Serbia Processo di registrazione Registrazione di prodotti (miscele e sostanze) identificabili con tariffe doganali riportate in List of Customs Tariff heading of Chemicals entered into the Chemicals Registry (Annex 1 del Rulebook). Livelli di concentrazione minima delle sostanze nei prodotti, in funzione della pericolosità delle sostanze stesse, fanno scattare la registrazione (es. sono esenti da obbligo di registrazione sostanze non pericolose presenti in prodotti in percentuale <5%). Inoltro all Agenzia di una Application e un Chemical dossier per ogni prodotto con scadenza 31 Marzo di ogni anno per i prodotti importati nell anno precedente.

5 Serbia Rappresentante Legale La notifica deve essere effettuata da una entità legale avente sede in Serbia (produttore, importatore o distributore). Per ragioni di confidenzialità, la composizione può essere inoltrata dal produttore/importatore direttamente all agenzia per conto dell entità legale Serba dichiarante.

6 Serbia Requisiti Lista di informazioni richieste (non esaustiva): Nome chimico secondo IUPAC delle sostanze pericolose contenute nel prodotto. Composizione completa del prodotto. Nome commerciale del prodotto. Classificazione ed etichettatura del prodotto. Dati sulle proprietà chimico fisiche. Dati relativi al destino ambientale ( pathways e environmental fate ). Informazioni relative a risultati di studi tossicologici ed ecotossicologici. Livello di non effetto. Guida all uso sicuro (art. 27). Metodi analitici per la determinazione delle sostanze pericolose rilasciate nell ambiente e per la valutazione della esposizione umana. Precisi usi identificati e applicazioni (Annex 2). Relazione fra produttore, importatore ed utilizzatore a valle nella catena del valore Supply Chain. Quantità precisa di prodotto immesso sul mercato. Le informazioni in neretto sono considerate confidenziali e non rese pubbliche. L elenco esaustivo dei dati da indicare sul Chemical Dossier è disponibile del Rulebook on Chemicals Registry In alcuni casi è richiesta una SDS.

7 Serbia Esenzioni Sono esentati: Prodotti che non ricadono nella List of Customs Tariff heading of Chemicals Entered into the Chemicals Registry. Prodotti importati in quantità <100 kg/anno. Sostanze di high concern (rif. regolamento) prodotte o importate in quantità <1 kg per le sostanze e <10 kg per le miscele. Tasse Applicabili e calcolate sulla base dei prodotti denunciati l anno precedente.

8 Serbia English Language Selection Informazioni disponibili nel Website

9 Argomenti Processo di registrazione in: Serbia Turchia Svizzera Cenni alla legislazione vigente in Russia e Unione

10 Turchia Riferimenti Legislativi Regulation on the Inventory and Control of Chemicals (No Repeated) Autorità Competente Ministry of Environment and Planning. Da Giugno 2011 il Ministry of Environment and Forestry (MoEF) (precedente Autorità competente) è stato suddiviso nei seguenti Ministeri: Ministry of Water and Forestry e Ministry of Environment and Planning -> quest ultimo mantiene la responsabilità per la gestione dei prodotti chimici.

11 Turchia Inventario Chemical Control Law Inventory. Il 20 Settembre 2011 è stato pubblicato un elenco di sostanze prodotte/importate in quantità superiori a ton/a ( Inventory of HPV substances ). L elenco scaturisce dall analisi delle notifiche ricevute entro il 31/3/11 e contiene 588 sostanze il cui nome chimico è indicato sia in lingua turca che in lingua inglese.

12 Processo di registrazione Turchia Il regolamento si applica a produzione e importazione di sostanze nuove ed esistenti al di sopra di 1 ton/anno e a sostanze in quanto tali e/o contenute in miscele indipendentemente dalla loro pericolosità. Sono previste due soglie di tonnellaggio: < ton/anno > ton/anno. La registrazione deve essere effettuata attraverso il sito web del Ministero utilizzando lo strumento Headset. E prevista la possibilità di mantenere alcuni dati confidenziali. Per le sostanze immesse sul mercato a partire da >1 ton/anno prima del 01/01/2010 la scadenza era 31/03/2011. Per le sostanze immesse sul mercato in quantità di >1 ton/anno dopo il 01/01/2010 la scadenza per la registrazione è di 12+3 (=15) mesi dalla prima importazione o produzione. La notifica delle nuove sostanze puo esser fatta on-line.

13 Turchia Rappresentante Legale La registrazione deve essere effettuata da una entità legale Turca. La legislazione prevede, tuttavia, la figura del Rappresentante Legale che può registrare per conto di un produttore non Turco.

14 Turchia Requisiti Livello di tonnellaggio 1 < t / anno (Annex 3) Nome della sostanza con numeri EC e CAS Quantità di sostanza prodotta o importata Classificazione dell sostanza secondo Classification Regulation Informazioni sugli usi Livello di tonnellaggio t / anno (Annex 2) quanto sopra e in più: Proprietà chimico-fisiche Dati relativi al destino ambientale (a pathways e environmental fate ) Proprietà eco tossicologiche Dati di tossicità acuta e sub-acuta Dati relativi a cancerogenesi, mutagenesi e tossicità per la riproduzione. Ogni altra informazione utile per la valutazione del rischio della sostanza.

15 Turchia Esenzioni Sono previste esenzioni per Sostanze in Annex I (all incirca corrispondente all Annex IV del REACH) Sostanze presenti in natura se non modificate chimicamente (all incirca corrispondendti all Annex V REACH) Sostanze elementari di base Polimeri Articoli Intermedi non isolati Sostanze prodotte o importate in quantità < 1 ton/anno Sostanze in regime doganale Sostanze per utilizzo militare. Tasse Non applicabili

16 Turchia English Language Selection Informazioni disponibili nel Website

17 Argomenti Processo di registrazione in: Serbia Turchia Svizzera Cenni alla legislazione vigente in Russia e Unione

18 Svizzera Riferimenti Legislativi Ordinanza del 18 maggio 2005 sulla protezione contro le sostanze e i preparati pericolosi (Ordinanza sui prodotti chimici, OPChim ) Autorità Competente Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) - Organo di notifica per prodotti chimici Inventario L autorità competente detiene un registro delle sostanze e dei prodotti, che rientrano nel campo d applicazione dell ordinanza (nuove sostanze notificate, sostanze e preparati annunciati, sostanze attive biocide, prodotti biocidi omologati), accessibile per via elettronica.

19 Svizzera Processo di registrazione Notifica nuove sostanze (non contenute in inventario EINECS): Il fabbricante o l importatore di una nuova sostanza in quantità determinante > 1 ton/anno o il rappresentante esclusivo deve notificare la nuova sostanza all'organo di notifica prima che sia immessa sul mercato per la prima volta - in quanto tale - contenuta in un preparato o - in un oggetto dal quale la sostanza è destinata a essere liberata in condizioni di impiego normali o ragionevolmente prevedibili. NB: FONDAMENTALE la QUANTITA DETERMINANTE

20 Svizzera Processo di registrazione Annuncio per vecchie sostanze pericolose (contenute in EINECS), sostanze PBT o vpvb e preparati pericolosi. Il fabbricante di vecchie sostanze pericolose, sostanze PBT o vpvb e di preparati pericolosi deve annunciarli all organo di notifica entro tre mesi dalla prima immissione sul mercato se: saranno verosimilmente immessi sul mercato in quantità superiori a 100 kg all anno; oppure sono molto tossici, tossici, cancerogeni, mutageni o tossici per la riproduzione o identificati come PBT o vpvb o se figurano nell allegato 4 e se saranno verosimilmente immessi sul mercato in quantità superiori a 10 kg/anno.

21 Svizzera Processo di registrazione Annuncio di nuove sostanze (non contenute in EINECS): I fabbricanti di nuove sostanze che non sottostanno all obbligo di notifica devono annunciarle entro tre mesi dalla prima immissione sul mercato se queste: sono classificate come molto tossiche, tossiche, cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione o se sono identificate come PBT o vpvb; oppure saranno verosimilmente immesse sul mercato in quantità superiori ai 10 kg all anno.

22 Svizzera Processo di registrazione Annuncio per preparati non pericolosi Il fabbricante di preparati non classificati come pericolosi per i quali occorre redigere una scheda di dati di sicurezza deve annunciarli all organo di notifica entro sei mesi dalla prima immissione sul mercato se tali preparati saranno verosimilmente immessi sul mercato in quantità superiore ai 100 kg all anno e se il preparato: è venduto al pubblico, oppure contiene almeno una sostanza soggetta ad autorizzazione secondo REACH in un unica concentrazione pari o superiore allo 0,1% p/p.

23 Svizzera Requisiti - Notifica Livelli di requisiti definiti in funzione della quantità determinante (1-10 ton/anno, ton/anno, ton/anno, 1000 ton/anno), e listati nell Allegato 3 della ordinanza. Per sostanze registrate nell UE dopo il è sufficiente una sintesi dettagliata in IUCLID5. Requisiti specifici di Testing Nessuno comparabili con richieste REACH

24 Svizzera Requisiti - Notifica La notifica deve includere (dipendentemente dalla quantità determinante): la quantità determinante di sostanza un fascicolo tecnico contenente le informazioni seguenti, 1. l identità del notificante, 2. l identità della sostanza, 3. le informazioni sulla fabbricazione e l impiego, 4. la classificazione e l etichettatura, 5. le istruzioni per un impiego sicuro, 6. se del caso, una valutazione dell esposizione, 7. sommari esaurienti d esame con riferimento alle proprietà fisico-chimiche, 8. sommari esaurienti d esame con riferimento alle proprietà pericolose per la salute, 9. sommari esaurienti d esame con riferimento alle proprietà pericolose per l ambiente, se la quantità determinante è pari o superiore a 10 tonnellate all anno: una relazione sulla sicurezza chimica, una proposta di scheda di dati di sicurezza nel caso di sostanze pericolose, sostanze PBT o vpvb, tutti i documenti e le informazioni disponibili concernenti l esposizione e gli effetti nocivi.

25 Svizzera Requisiti Annuncio Il fabbricante deve fornire alle autorità le seguenti informazioni: a) il nome e l indirizzo del fabbricante; b) il nome della persona responsabile dell immissione sul mercato nello SEE se l etichettatura non reca l identità del fabbricante; c) il nome chimico: per le sostanze classificate ufficialmente: il nome ufficiale; per le sostanze non classificate ufficialmente: una nomenclatura riconosciuta a livello internazionale, d) il numero CAS, e) il numero CE, f) la classificazione e l etichettatura, g) se del caso, l identificazione come sostanza PBT o vpvb; h) la relazione sulla sicurezza chimica disponibile nello SEE, sempreché il notificante possa procurarsela con un onere sopportabile; i) la formula molecolare e strutturale; j) la purezza (in percentuale); k) la natura e il tenore delle impurezze (in percentuale); l) gli impieghi previsti; m) lo stato fisico della sostanza; n) tutte le informazioni disponibili concernenti le proprietà fisico-chimiche, le proprietà pericolose per la salute e l ambiente; o) tutte le informazioni disponibili concernenti la valutazione dell esposizione. sostanza sull essere umano e l ambiente, sempre che tali aspetti non siano già trattati nel fascicolo tecnico di cui alla lettera b.

26 Svizzera Rappresentante Legale Il rappresentante esclusivo è una persona fisica o giuridica basata in Svizzera autorizzata da un fabbricante con sede all estero a notificare una sostanza in Svizzera e rappresenta più importatori da essa nominati.

27 Svizzera Esenzioni Notifica e Annuncio Sono in essere diversi tipi di esenzione sia per la Notifica che per l Annuncio. In particolare per Notifica le più significative: sostanze in regime doganale, alimenti e dispositivi medici, rifiuti, polimeri e le sostanze contenute in un polimero in concentrazione inferiore al 2 % del peso, elenco No-Longer Polymer, le sostanze che un fabbricante immette sul mercato in Svizzera esclusivamente per scopi di attività di ricerca e sviluppo orientate ai prodotti e ai processi e le sostanze di cui all allegato V del regolamento (CE) n. 1907/2006. Sono previste anche esenzioni per sostanze soggette a Annuncio

28 Svizzera Tasse Applicabili. Il riferimento normativo è l Ordinanza del 18 maggio 2005 sugli emolumenti per l esecuzione della legislazione in materia di prodotti chimici da parte delle autorità federali (RS )

29 Svizzera Tempistica Notifica Per la verifica della notifica, le autorità dispongono di un periodo di 60 giorni che si riduce a 30 giorni se è presentato un attestato ufficiale da cui risulti che la sostanza è stata notificata nell UE prima del 1 giugno 2008 e che la notifica è stata accettata. Se l organo di notifica non decide l accettazione della notifica o non si esprime materialmente in merito entro il termine, allo scadere di tale termine la sostanza può essere immessa sul mercato. Annuncio Una sostanza o preparato assoggettata all obbligo di annuncio può essere immessa sul mercato se: l organo di notifica ha deciso l accettazione della sua comunicazione; o dalla data d entrata confermata della sua comunicazione e di eventuali complementi e rettifiche successivamente richiesti sono trascorsi 30 giorni senza che l organo di notifica si sia espresso in merito.

30 Svizzera Informazioni disponibili nel Website

31 Argomenti Processo di registrazione in: Serbia Turchia Svizzera Cenni alla legislazione vigente in Russia e Unione

32 Cenni alla legislazione vigente in Russia e Unione Riferimento Legislativo: La Decision on the Use of Sanitary Measures in the Customs Union del 28 Maggio 2010, No. 299, esecutiva al 1 Luglio 2010, stabilisce: un elenco di prodotti (suddivisi per codici doganali e applicazioni) che potrà essere sottoposto ad ispezione sanitary all ingresso del territorio della Customs Union (Russia, Bielorussia, Kazakistan) (Annex I, Part I) la necessità di registrazione per sostanze chimiche e biologiche potenzialmente pericolose e preparati che le contengano e che possano essere pericolosi per l uomo (droghe escluse). Sostanze di origine naturale o sintetica che possano avere effetti avversi sulla salute umana e sull ambiente durante le fasi di produzione, uso, trasporto, lavorazione e in condizioni di utilizzo. (Annex I, Part II)

33 Cenni alla legislazione vigente in Russia e Unione Informazioni utili: I Chemicals immessi sul mercato per la prima volta a partire dal 1 Luglio 2010 devono essere registrati. Tutti I Chemicals presenti sul mercato dell Unione devono essere presenti sul registro al 1 Gennaio I certificati sanitari-epidemiologici ( hygienic ) emessi prima del 1 Giugno 2010, restano validi fino al 31 Dicembre L emissione di nuovi certificati Hygienic seguirà le disposizione della nuova legislazione. Tasse Applicabili.

34 Grazie per la vostra attenzione 34

Il Regolamento REACH: elementi principali e criticità

Il Regolamento REACH: elementi principali e criticità Direzione Centrale Tecnico Scientifica Il Regolamento REACH: elementi principali e criticità Ilaria Malerba Cagliari, 14 maggio 2007 Direttiva 67/548. Sostanze Pericolose + Adeguamenti Obiettivo del nuovo

Dettagli

Gli obblighi degli Utilizzatori a Valle sotto il Regolamento REACH. Asso Service Bari 21.03.2011

Gli obblighi degli Utilizzatori a Valle sotto il Regolamento REACH. Asso Service Bari 21.03.2011 Gli obblighi degli Utilizzatori a Valle sotto il Regolamento REACH Asso Service Bari 21.03.2011 ELEMENTI ESSENZIALI del REACH L onere della prova relativo alla sicurezza delle sostanze chimiche è trasferito

Dettagli

Settembre 2014. Sustaining the future

Settembre 2014. Sustaining the future Settembre 2014 Sustaining the future Il REACH dei coloranti IL REGOLAMENTO REACH Il Regolamento REACH EU 1907/2006 Registration, Evaluation, Authorisation of Chemicals Il REACH è un Regolamento Europeo

Dettagli

Agenti chimici: il regolamento CLP

Agenti chimici: il regolamento CLP Informazioni sulla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori Gennaio 2013 Pillole di sicurezza A cura del RSPP e dell Unità Organizzativa a Supporto del Servizio di Prevenzione e Protezione

Dettagli

Il REACH in 16 punti. federchimica.it

Il REACH in 16 punti. federchimica.it Il REACH in 16 punti federchimica.it Il REACH in 16 punti Cos è il REACH? 1. Il REACH - Registration, Evaluation, Authorisation of Chemicals - è l acronimo con cui si indica il nuovo Regolamento europeo

Dettagli

Istruzioni per la notifica, l annuncio e la comunicazione di nuove sostanze ai sensi dell OPChim in Svizzera (OPChim; RS 813.11).

Istruzioni per la notifica, l annuncio e la comunicazione di nuove sostanze ai sensi dell OPChim in Svizzera (OPChim; RS 813.11). Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Organo di notifica per prodotti chimici Istruzioni per la notifica, l annuncio e la comunicazione di nuove sostanze ai

Dettagli

Il Regolamento CE/1272/2008. Barbara Maresta Eigenmann & Veronelli S.p.A. Milano, 22 settembre 2010

Il Regolamento CE/1272/2008. Barbara Maresta Eigenmann & Veronelli S.p.A. Milano, 22 settembre 2010 Il Regolamento CE/1272/2008 Barbara Maresta Eigenmann & Veronelli S.p.A. Milano, 22 settembre 2010 1 Contenuto Classificazione ed etichettatura - scadenze Tempistiche delle SDS Conseguenze dell entrata

Dettagli

Regolamento CLP ricadute sulla normativa per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Regolamento CLP ricadute sulla normativa per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro Regolamento CLP ricadute sulla normativa per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro Ludovica Malaguti Aliberti Centro Nazionale Sostanze Chimiche Istituto Superiore di Sanità Protezione da sostanze

Dettagli

I Prodotti Fitosanitari alla luce dei Regolamenti REACH e CLP

I Prodotti Fitosanitari alla luce dei Regolamenti REACH e CLP DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA Corso di aggiornamento PESTICIDI RISCHI OCCUPAZIONALI E AMBIENTALI Reggio Emilia 25 gennaio 2014 I Prodotti Fitosanitari alla luce dei Regolamenti REACH e CLP Patrizia Ferdenzi

Dettagli

Panoramica sugli obblighi REACH. Stefano Arpisella

Panoramica sugli obblighi REACH. Stefano Arpisella Panoramica sugli obblighi REACH Stefano Arpisella 25 marzo 2015 CENTRO REACH v Il Centro Reach è una Società a responsabilità limitata costituita il 20 febbraio 2007, su iniziativa di Federchimica e di

Dettagli

Il Regolamento (CE) REACH n. 1907/2006

Il Regolamento (CE) REACH n. 1907/2006 MONOGRAFIA Il Regolamento (CE) REACH n. 1907/2006 Il 1 giugno 2007 è entrato in vigore il Regolamento n.1907/2006 per la Registrazione, Valutazione e Autorizzazione delle sostanze chimiche, definito con

Dettagli

Le schede dei dati di sicurezza secondo REACH e CLP. Dott.ssa Cristina Bancomina - S.C. Igiene Sanità Pubblica

Le schede dei dati di sicurezza secondo REACH e CLP. Dott.ssa Cristina Bancomina - S.C. Igiene Sanità Pubblica Le schede dei dati di sicurezza secondo REACH e CLP Dott.ssa Cristina Bancomina - S.C. Igiene Sanità Pubblica Schede di sicurezza - normativa La Dir. 67/548/CEE e la Dir. 1999/45/CE hanno stabilito l obbligo

Dettagli

VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO: IL NUOVO MODELLO INFORIK della Regione Piemonte

VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO: IL NUOVO MODELLO INFORIK della Regione Piemonte VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO: IL NUOVO MODELLO INFORIK della Regione Piemonte L impatto del REACh e del CLP nel modello di valutazione Torino, 16 Novembre 2013 Claudia Sudano Registration, Evaluation,

Dettagli

813.11 Ordinanza sulla protezione contro le sostanze e i preparati pericolosi

813.11 Ordinanza sulla protezione contro le sostanze e i preparati pericolosi Ordinanza sulla protezione contro le sostanze e i preparati pericolosi (Ordinanza sui prodotti chimici, OPChim) del 18 maggio 2005 (Stato 1 dicembre 2010) Il Consiglio federale svizzero, vista la legge

Dettagli

Iter pratico di Pre-registrazione

Iter pratico di Pre-registrazione Iter pratico di Si potrà continuare a produrre, importare od utilizzare una sostanza chimica unicamente se è questa stata preregistrata e registrata in tempo! Reference: ECHA-08-B-01-IT Date: 25/04/2008

Dettagli

GHS-CLP-REACH: confronti, definizioni, cenni su scenari espositivi, tempistiche. Ilaria Malerba Direzione Tecnico Scientifica

GHS-CLP-REACH: confronti, definizioni, cenni su scenari espositivi, tempistiche. Ilaria Malerba Direzione Tecnico Scientifica GHS-CLP-REACH: confronti, definizioni, cenni su scenari espositivi, tempistiche Ilaria Malerba Direzione Tecnico Scientifica LUBE DAY 2010 - Milano, 14 ottobre 2010 GHS, REACH e CLP GHS Identificazione

Dettagli

Normative trasversali: SGP e REACh. Dr. Guido Bottini Area Tecnico-normativa Unipro 3 novembre 2004

Normative trasversali: SGP e REACh. Dr. Guido Bottini Area Tecnico-normativa Unipro 3 novembre 2004 Normative trasversali: SGP e REACh Dr. Guido Bottini Area Tecnico-normativa Unipro 3 novembre 2004 Sicurezza Generale dei Prodotti Nuova direttiva: 2001/95/CE del 3 dicembre 2001 (G.U.C.E. il 15 gennaio

Dettagli

CLP in breve. Azienda con sistema gestione qualità certificato UNI EN ISO 9001:2008 Nr 50 100 9099

CLP in breve. Azienda con sistema gestione qualità certificato UNI EN ISO 9001:2008 Nr 50 100 9099 in breve Azienda con sistema gestione qualità certificato UNI EN ISO 9001:2008 Nr 50 100 9099 Regolamento Regolamento europero 1272/2008 entrato in vigore il 20 Gennaio 2009. Si applica in tutti i paesi

Dettagli

Adempimenti per gli utilizzatori di sostanze (Downstream users) Schede di sicurezza (SDS) Recupero sostanze UTILIZZATORE (DU)

Adempimenti per gli utilizzatori di sostanze (Downstream users) Schede di sicurezza (SDS) Recupero sostanze UTILIZZATORE (DU) REACH Adempimenti per gli utilizzatori di sostanze (Downstream users) Schede di sicurezza (SDS) Recupero sostanze Frosinone- 8 Maggio 2008 Dr Roberto Monguzzi 1 UTILIZZATORE (DU) Chi sono i DOWNSTREAM

Dettagli

I LEGAMI TRA CLP E REACH: LE SDS E GLI SCENARI DI ESPOSIZIONE. Ilaria Malerba

I LEGAMI TRA CLP E REACH: LE SDS E GLI SCENARI DI ESPOSIZIONE. Ilaria Malerba I LEGAMI TRA CLP E : LE SDS E GLI SCENARI DI ESPOSIZIONE Ilaria Malerba Bologna, 11 Giugno 2009 GHS Identificazione del pericolo Pericoli chimico-fisici Pericoli per la salute Pericoli per l ambiente Strumenti

Dettagli

Il colloquio delle aziende con l ECHA: cosa comunicare, come comunicare

Il colloquio delle aziende con l ECHA: cosa comunicare, come comunicare Regolamento REACH (CE 1907/2006) Il colloquio delle aziende con l ECHA: cosa comunicare, come comunicare Raffaella Butera Servizio di Tossicologia Centro Antiveleni di Pavia - Centro Nazionale di Informazione

Dettagli

Master Universitario di II livello. in REACH (Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of Chemicals) Pietro Pistolese

Master Universitario di II livello. in REACH (Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of Chemicals) Pietro Pistolese Master Universitario di II livello in REACH (Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of Chemicals) Pietro Pistolese Ministero della Salute Camerino 2/03/2012 La REGISTRAZIONE Sostanze da

Dettagli

GHS CLP La nuova classificazione ed etichettatura dei prodotti chimici pericolosi

GHS CLP La nuova classificazione ed etichettatura dei prodotti chimici pericolosi GHS Cosa significa A causa dei possibili effetti negativi che i prodotti chimici possono avere sull uomo e sull ambiente, nel mondo alcuni stati e regioni hanno regolamentato la loro classificazione (identificazione

Dettagli

La sorveglianza del mercato alla luce del nuovo regolamento 528/2012 (UE)

La sorveglianza del mercato alla luce del nuovo regolamento 528/2012 (UE) 1 La sorveglianza del mercato alla luce del nuovo regolamento 528/2012 (UE) M A R I S T E L L A R U B B I A N I C S C - ISS ROMA Monitoraggio delle Conformità e Sorveglianza del Mercato Attività di controllo

Dettagli

Eigenmann & Veronelli S.p.A. Come è cambiata la comunicazione lungo la filiera nell era REACH

Eigenmann & Veronelli S.p.A. Come è cambiata la comunicazione lungo la filiera nell era REACH Eigenmann & Veronelli S.p.A. Come è cambiata la comunicazione lungo la filiera nell era REACH B. Maresta Milano, 05 giugno 2013 1 Uno degli obiettivi di REACH e CLP è di uniformare e armonizzare il modo

Dettagli

Aggiornamenti nella valutazione e nella gestione del rischio chimico negli ambienti di lavoro

Aggiornamenti nella valutazione e nella gestione del rischio chimico negli ambienti di lavoro EUGENIO MELANI Aggiornamenti nella valutazione e nella gestione del rischio chimico negli ambienti di lavoro 26/02/13 1 ORDINE DEI CHIMICI DI BRESCIA - 26 FEBBRAIO 2013 D. Lgs. n. 52/1997 (dir.67/548/cee)

Dettagli

Progetto Regionale. Linea Assistenza

Progetto Regionale. Linea Assistenza Progetto Regionale Regolamento REACH: Sviluppo delle modalità di controllo e prevenzione sanitaria mediante informazione e collaborazione con le imprese produttrici di sostanze pericolose Linea Assistenza

Dettagli

Le sanzioni, le tariffe e le ispezioni

Le sanzioni, le tariffe e le ispezioni Le sanzioni, le tariffe e le ispezioni Pietro Pistolese Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali Milano, 19 novembre 2008 1 VIGILANZA E CONTROLLO PROGRAMMA OPERATIVO Tavolo di lavoro

Dettagli

Regolamento CLP e la Scheda di Dati di Sicurezza

Regolamento CLP e la Scheda di Dati di Sicurezza Dipinto inizio 900 artista sconosciuto Regolamento CLP e la Scheda di Dati di Sicurezza Seminario regionale Firenze venerdì 9 novembre 2012 1 NORMATIVA SPECIFICA D.Lgs.194/95 che recepiva la direttiva

Dettagli

REACH e CLP PARTE I PREMESSA

REACH e CLP PARTE I PREMESSA REACH e CLP PARTE I PREMESSA CHE COSA È IL CLP? Il Regolamento CLP (acronimo di Classification, Labeling and Packagin) è il nuovo regolamento europeo relativo alla classificazione, all etichettatura e

Dettagli

Prossime scadenze e obblighi: REACH, CLP, esds " Chiara Pozzi Direzione Tecnico Scientifica Federchimica

Prossime scadenze e obblighi: REACH, CLP, esds  Chiara Pozzi Direzione Tecnico Scientifica Federchimica Prossime scadenze e obblighi: REACH, CLP, esds " Chiara Pozzi Direzione Tecnico Scientifica Federchimica Milano, 3 maggio 2013 Timing di attuazione del Regolamento REACH Pre-registrazione 2008 2009 2010

Dettagli

Verifica della corretta applicazione del Regolamento Import-Export

Verifica della corretta applicazione del Regolamento Import-Export Verifica della corretta applicazione del Regolamento Import-Export Dott.ssa Luigia Scimonelli ISS - Min. del lavoro, della salute e delle politiche sociali Roma, 26 novembre 2008 Indice Convenzione di

Dettagli

Relazione sulla Sicurezza Chimica (CSR): panoramica su requisiti e strumenti

Relazione sulla Sicurezza Chimica (CSR): panoramica su requisiti e strumenti Relazione sulla Sicurezza Chimica (CSR): panoramica su requisiti e strumenti Raffaella Butera Servizio di Tossicologia IRCCS Fondazione Maugeri e Università degli Studi di Pavia raffaella.butera@unipv.it

Dettagli

Le novità per il settore degli agrofarmaci

Le novità per il settore degli agrofarmaci Il Regolamento CE n. 1272/2008 (CLP) relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele. Le novità per il settore degli agrofarmaci Maria Grazia Camisa -

Dettagli

Regolamenti REACH e CLP Istruzioni Operative per gli Utilizzatori a Valle. Antonietta Covone - Dirigente Chimico - ASL Monza e Brianza

Regolamenti REACH e CLP Istruzioni Operative per gli Utilizzatori a Valle. Antonietta Covone - Dirigente Chimico - ASL Monza e Brianza Regolamenti REACH e CLP Istruzioni Operative per gli Utilizzatori a Valle 1 Antonietta Covone - Dirigente Chimico - ASL Monza e Brianza FINALITÀ DEL DOCUMENTO Illustrare i principali adempimenti REACH/CLP

Dettagli

28.1.2011 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 28/1. (Informazioni)

28.1.2011 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 28/1. (Informazioni) 28.1.2011 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 28/1 IV (Informazioni) INFORMAZIONI PROVENIENTI DALLE ISTITUZIONI, DAGLI ORGANI E DAGLI ORGANISMI DELL'UNIONE EUROPEA COMMISSIONE EUROPEA Guida alla stesura

Dettagli

Seminario formativo di approfondimento "REACH: le PMI e la filiera elettronica" e la denominazione delle sostanze in ambito REACH

Seminario formativo di approfondimento REACH: le PMI e la filiera elettronica e la denominazione delle sostanze in ambito REACH Seminario formativo di approfondimento "REACH: le PMI e la filiera elettronica" L identificazione e la denominazione delle sostanze in ambito REACH Torino, 24 settembre 2008 Relatore: FEDERICA CECCARELLI

Dettagli

REACH, CLP e la scheda dati di sicurezza. vai alla scheda del libro SICUREZZA. I Regolamenti. altri titoli. Veronica Cirillo.

REACH, CLP e la scheda dati di sicurezza. vai alla scheda del libro SICUREZZA. I Regolamenti. altri titoli. Veronica Cirillo. SICUREZZA altri titoli Veronica Cirillo l'autore vai alla scheda del libro I Regolamenti REACH, CLP e la scheda dati di sicurezza Guida pratica alla comunicazione del rischio dal 1 giugno 2015 Veronica

Dettagli

UTILIZZATORE A VALLE

UTILIZZATORE A VALLE Il Regolamento REACH LE IMPLICAZIONI PER GLI UTILIZZATORI A VALLE NELLA PROCEDURA DI PRE-REGISTRAZIONE E REGISTRAZIONE DELLE SOSTANZE CHIMICHE Lamezia Terme - Lunedì, 7 luglio 2008 Relatore: Gianluca Stocco

Dettagli

FUCHS per GHS. Globally Harmonized System

FUCHS per GHS. Globally Harmonized System FUCHS per GHS Globally Harmonized System GHS Globally Harmonized System Lo sviluppo del Globally Harmonized System sulla classificazione ed etichettatura dei composti chimici, o GHS è stato intrapreso

Dettagli

Aggiornamento delle etichette e delle schede di sicurezza per i produttori di sostanze e a cascata per tutti gli utilizzatori a valle.

Aggiornamento delle etichette e delle schede di sicurezza per i produttori di sostanze e a cascata per tutti gli utilizzatori a valle. Aggiornamento delle etichette e delle schede di sicurezza per i produttori di sostanze e a cascata per tutti gli utilizzatori a valle. Salve,Dottore/ssa il mese di dicembre vede l entrata in vigore del

Dettagli

Regolamenti REACH e CLP: Istruzioni Operative per gli Utilizzatori a Valle

Regolamenti REACH e CLP: Istruzioni Operative per gli Utilizzatori a Valle Regolamenti REACH e CLP: Istruzioni Operative per gli Utilizzatori a Valle 24 ottobre 2014 Auditorium ASL Monza e Brianza Antonietta Covone - Referente REACH ASL Monza e Brianza 1 FINALITÀ DEL DOCUMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 254/2013 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 254/2013 DELLA COMMISSIONE 21.3.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 79/7 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 254/2013 DELLA COMMISSIONE del 20 marzo 2013 che modifica il regolamento (CE) n. 340/2008 della Commissione relativo

Dettagli

Sanzioni CLP e REACH

Sanzioni CLP e REACH Sanzioni CLP e REACH Pubblichiamo 2 tabelle predisposte dal Dott. Marzio Marziani, che ringraziamo vivamente, riassuntive delle sanzioni e relative a: Sanzioni Regolamento CLP, previste dal D.Lgs. 186

Dettagli

UTILIZZATORI A VALLE: COME RENDERE NOTI GLI USI AI FORNITORI

UTILIZZATORI A VALLE: COME RENDERE NOTI GLI USI AI FORNITORI UTILIZZATORI A VALLE: COME RENDERE NOTI GLI USI AI FORNITORI Un utilizzatore a valle di sostanze chimiche dovrebbe informare i propri fornitori riguardo al suo utilizzo delle sostanze (come tali o all

Dettagli

Le ricadute dei Regolamenti REACH e CLP in materia. e sicurezza dei lavoratori

Le ricadute dei Regolamenti REACH e CLP in materia. e sicurezza dei lavoratori Le ricadute dei Regolamenti REACH e CLP in materia di tutela della salute e sicurezza dei lavoratori Antonello Poles S.O.S. Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro ASS n. 3 Alto Friuli Concetti

Dettagli

REACH e CLP: i problemi emersi e le soluzioni suggerite

REACH e CLP: i problemi emersi e le soluzioni suggerite REACH e CLP: i problemi emersi e le soluzioni suggerite Chiara Pozzi Ufficio Sicurezza Prodotti Direzione Tecnico Scientifica Milano, 15 aprile 2010 REACH e CLP GHS Identificazione del pericolo Pericoli

Dettagli

Linee Guida inerenti compiti e azioni consigliate per gli utilizzatori a valle, secondo le disposizioni del Regolamento REACH (Regolamento CE

Linee Guida inerenti compiti e azioni consigliate per gli utilizzatori a valle, secondo le disposizioni del Regolamento REACH (Regolamento CE Linee Guida inerenti compiti e azioni consigliate per gli utilizzatori a valle secondo le disposizioni del Regolamento REACH (Regolamento CE 1907/2006) Giugno 2011 Chi è il DU Downstream user (utilizzatore

Dettagli

IL RUOLO DEGLI IMPORTATORI E/O FABBRICANTI E DEI FORMULATORI

IL RUOLO DEGLI IMPORTATORI E/O FABBRICANTI E DEI FORMULATORI IL RUOLO DEGLI IMPORTATORI E/O FABBRICANTI E DEI FORMULATORI DEI CHEMICALS IN UE E EEA Quali problematiche da affrontare Come fare per essere conformi Dott.ssa Simona Crementieri - Resp. Area Vendite Flashpoint

Dettagli

Come dovrà operare nel REACH una Impresa di formulazione: simulazione delle azioni da compiere

Come dovrà operare nel REACH una Impresa di formulazione: simulazione delle azioni da compiere Direzione Centrale Tecnico Scientifica Come dovrà operare nel REACH una Impresa di formulazione: simulazione delle azioni da compiere Stefano Arpisella Cagliari, 14 maggio 2007 Vernice V1 Attività Preliminari

Dettagli

Dr.ssa Raffaella Perrone

Dr.ssa Raffaella Perrone L APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO (UE) N. 528/2012 IN ITALIA Dr.ssa Raffaella Perrone Ministero della Salute Direzione Generale dei Dispositivi Medici, del Servizio Farmaceutico e della Sicurezza delle Cure

Dettagli

Corso per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Regolamento CPL UTILIZZATORI PROFESSIONALI RIVENDITORI

Corso per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Regolamento CPL UTILIZZATORI PROFESSIONALI RIVENDITORI Corso per l uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Regolamento CPL UTILIZZATORI PROFESSIONALI RIVENDITORI Cos è il regolamento CLP e perché è stato definito? Sistema mondiale armonizzato di classificazione

Dettagli

Direttive Europee. Direttive Europee

Direttive Europee. Direttive Europee Direttive Europee Direttive Europee CAMPO DI APPLICAZIONE IN ACCORDO CON LE DIRETTIVE EUROPEE APPLICAZIONE DIRETTIVA 2011/65/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO SULLA RESTRIZIONE D USO DI DETERMINATE SOSTANZE PERICOLOSE

Dettagli

Numero 4 /2012 Seminario europeo: Regolamento REACH e CLP - stato di attuazione

Numero 4 /2012 Seminario europeo: Regolamento REACH e CLP - stato di attuazione Numero 4 /2012 Seminario europeo: Regolamento REACH e CLP - stato di attuazione Nel corso del 7 seminario sulla Protezione dei lavoratori e sostanze chimiche organizzato dall ETUI e tenutosi a Montreuil

Dettagli

www.progettoscenari.it

www.progettoscenari.it Giornata di Studio REACH LA SVOLTA DI UN REGOLAMENTO: COME PREPARARSI AL MEGLIO Aggiornamento delle schede di sicurezza (SDS) Anna Caldiroli www.progettoscenari.it Indice La scheda di sicurezza (SDS) Quando

Dettagli

RICHIESTA DI INFORMAZIONI IN RELAZIONE ALLA VISITA ISPETTIVA PER L OTTEMPERANZA ALLE DISPOSIZIONI DEL REGOLAMENTO (CE) 1907/2006 CONCERNENTE LA

RICHIESTA DI INFORMAZIONI IN RELAZIONE ALLA VISITA ISPETTIVA PER L OTTEMPERANZA ALLE DISPOSIZIONI DEL REGOLAMENTO (CE) 1907/2006 CONCERNENTE LA RICHIESTA DI INFORMAZIONI IN RELAZIONE ALLA VISITA ISPETTIVA PER L OTTEMPERANZA ALLE DISPOSIZIONI DEL REGOLAMENTO (CE) 1907/2006 CONCERNENTE LA REGISTRAZIONE, VALUTAZIONE, AUTORIZZAZIONE E RESTRIZIONE

Dettagli

Cliccando appare il seguente testo e indice di sottocapitoli, cliccando su ognuno di essi compaiono i relativi testi di seguito presentati:

Cliccando appare il seguente testo e indice di sottocapitoli, cliccando su ognuno di essi compaiono i relativi testi di seguito presentati: Testi per sito assovernici IL PUNTO SULLE NORME DI SETTORE Cliccando appare il seguente testo e indice di sottocapitoli, cliccando su ognuno di essi compaiono i relativi testi di seguito presentati: Assovernici,

Dettagli

REACH Management System

REACH Management System REACH Management System M B M Italia S.r.l. via L. Pellizzo, 14/A 35128 PADOVA Italy Tel. +39.049.2138422 Fax +39.049.2106668 E-mail: marketing@mbm.it Web: www.mbm.it 1. IL REGOLAMENTO REACH (CE) N. 1907/2006

Dettagli

REACH: IL REGOLAMENTO CHE RIVOLUZIONERA LA CHIMICA EUROPEA PREMESSA

REACH: IL REGOLAMENTO CHE RIVOLUZIONERA LA CHIMICA EUROPEA PREMESSA REACH: IL REGOLAMENTO CHE RIVOLUZIONERA LA CHIMICA EUROPEA PREMESSA Il nuovo regolamento sulla chimica europea, denominato REACH (Reg. n. 1907/2006) è entrato in vigore il 1 giugno 2007 anche se la prima

Dettagli

Orientamenti sui monomeri e i polimeri

Orientamenti sui monomeri e i polimeri ORIENTAMENTI Orientamenti sui monomeri e i polimeri Aprile 2012 Versione 2.0 Guida per l attuazione del regolamento REACH 2 Versione 2.0 Aprile 2012 Versione Modifiche Data Versione 0 Prima edizione Giugno

Dettagli

Come impostare e gestire un piano di sostituzione di un sostanza estremamente preoccupante (SVHC)

Come impostare e gestire un piano di sostituzione di un sostanza estremamente preoccupante (SVHC) Come impostare e gestire un piano di sostituzione di un sostanza estremamente preoccupante (SVHC) 24 Aprile 2009 AUTORIZZAZIONE Scopo: garantire il controllo o la sostituzione delle sostanze di high concern.

Dettagli

Pubblicazione delle nuove Direttive Comunitarie

Pubblicazione delle nuove Direttive Comunitarie Pubblicazione delle nuove Direttive Comunitarie Milano, 21 Ottobre 2014 Ivan Furcas ivan.furcas@it.bureauveritas.com Nuovo quadro legislativo Pubblicazione L96 GUCE (Gazzetta Ufficiale Comunità Europea)

Dettagli

Regolamenti (CE) n.1907/2006 (REACH) e n.1272/2008 (CLP): stato dell arte, azioni e attuazioni

Regolamenti (CE) n.1907/2006 (REACH) e n.1272/2008 (CLP): stato dell arte, azioni e attuazioni Safety Day Symposium Milano, 9 Novembre 2011 Regolamenti (CE) n.1907/2006 (REACH) e n.1272/2008 (CLP): stato dell arte, azioni e attuazioni Dr. Pietro Pistolese Ministero della salute Autorità competente

Dettagli

Bologna 17 Giugno 2015. Relatore: Gabriella Nicotra. reach@ausl.bologna.it g.nicotra@ausl.bologna.it AUTORITÁ COMPETENTI REACH E CLP

Bologna 17 Giugno 2015. Relatore: Gabriella Nicotra. reach@ausl.bologna.it g.nicotra@ausl.bologna.it AUTORITÁ COMPETENTI REACH E CLP Workshop REACH Le attività ispettive e i controlli REACH e CLP in Regione Emilia Romagna e nella programmazione del Piano regionale della Prevenzione 2014-2018 Bologna 17 Giugno 2015 reach@ausl.bologna.it

Dettagli

Guida per gli utilizzatori a valle

Guida per gli utilizzatori a valle Guida per gli utilizzatori a valle Gennaio 2008 Guida all attuazione del regolamento REACH AVVISO LEGALE Il presente documento contiene una guida a REACH, che illustra gli obblighi imposti dal regolamento

Dettagli

Presentazione REACH & CLP

Presentazione REACH & CLP Presentazione REACH & CLP In breve Anno 2011 Azienda con sistema gestione qualità certificato UNI EN ISO 9001:2008 Nr 50 100 9099 REACH Il REACH Registration, Evaluation, Authorisation of Chemicals è il

Dettagli

3 a Conferenza sul regolamento REACH

3 a Conferenza sul regolamento REACH 3 a Conferenza sul regolamento REACH Roma, 14 Novembre 2011 Quadro generale: registrazione delle sostanze, notifica delle sostanze contenute negli articoli e condivisione dei dati Dott. Carlo Zaghi Direttore

Dettagli

Il Regolamento REACH n. 1907/2006: gli adempimenti per le Vetrerie. Marchio UNI per vetrate isolanti. Immagine: Fonte ECHA

Il Regolamento REACH n. 1907/2006: gli adempimenti per le Vetrerie. Marchio UNI per vetrate isolanti. Immagine: Fonte ECHA Il Regolamento REACH n. 1907/2006: gli adempimenti per le Vetrerie Marchio UNI per vetrate isolanti Immagine: Fonte ECHA Aprile 2012 2 INDICE Introduzione Pag. 5 PREMESSA 7 1) IL REGOLAMENTO REACH 9 1.1.

Dettagli

Scheda B03 pagina 1 di 7 Ver. 5.1-12/2014

Scheda B03 pagina 1 di 7 Ver. 5.1-12/2014 Informazioni sulla Legge sui prodotti chimici Servizi cantonali per i prodotti chimici Scheda B03 pagina 1 di 7 Ver. 5.1-12/2014 Immissione sul mercato di biocidi Questa scheda informa sui principali doveri

Dettagli

D. Lgs. 81/08 TITOLO IX - SOSTANZE PERICOLOSE Capo I Protezione da agenti chimici

D. Lgs. 81/08 TITOLO IX - SOSTANZE PERICOLOSE Capo I Protezione da agenti chimici D. Lgs. 81/08 TITOLO IX - SOSTANZE PERICOLOSE Capo I Protezione da agenti chimici Claudio Arcari Piacenza,15 Febbraio 2001 Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 Titolo I Titolo II Titolo III Titolo

Dettagli

Il Regolamento REACH

Il Regolamento REACH Il Regolamento REACH CORSO di FORMAZIONE SU DISPOSIZIONI DEL REGOLAMENTO REACH Relatore: Gianluca Stocco Frosinone Venerdì 9 maggio 2008 La Normativa prima del Regolamento REACH PREMESSA Il REACH è diventato

Dettagli

I regolamenti REACH e CLP: attori coinvolti e adempimenti. Antonio Mazzone Università degli Studi di Bari antonio.mazzone@uniba.it

I regolamenti REACH e CLP: attori coinvolti e adempimenti. Antonio Mazzone Università degli Studi di Bari antonio.mazzone@uniba.it I regolamenti REACH e CLP: attori coinvolti e adempimenti Antonio Mazzone Università degli Studi di Bari antonio.mazzone@uniba.it il Regolamento REACH Regolamento (CE) 1907/2006 Registration, Evaluation,

Dettagli

Le novità per il settore degli agrofarmaci

Le novità per il settore degli agrofarmaci Il Regolamento CE n. 1272/2008 (CLP) relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele. Le novità per il settore degli agrofarmaci - Agrofarma - Il Regolamento

Dettagli

Guida alla registrazione

Guida alla registrazione GUIDA Maggio 2012 Versione 2.0 Guida per l attuazione del regolamento REACH 2 Versione 2.0 Maggio 2012 Versione Modifiche Data Versione 0 Prima edizione giugno 2007 Versione 1 Prima revisione 18/02/2008

Dettagli

REACH/CLP Le ricadute della nuova normativa sulla operatività dei RLS

REACH/CLP Le ricadute della nuova normativa sulla operatività dei RLS Seminario SIRS Questioni di etichetta REACH/CLP Le ricadute della nuova normativa sulla operatività dei RLS Bologna, 18 novembre 2011 Luca Lenzi RLSSA/RSU Chimica Industria REACH Registrazione, Valutazione,

Dettagli

Attivitá dei Comitati dell ECHA e Valutazione dei Dossier

Attivitá dei Comitati dell ECHA e Valutazione dei Dossier Attivitá dei Comitati dell ECHA e Valutazione dei Dossier II CONFERENZA NAZIONALE SUL REGOLAMENTO REACH 11 Dicembre 2009 Claudio Carlon ECHA Evaluation http://echa.europa.eu 1 Comitati dell ECHA Attivitá

Dettagli

A. Barra Caracciolo, A. B. Petrangeli, P. Grenni, G. De Donato, F. Falconi, S. Santoro

A. Barra Caracciolo, A. B. Petrangeli, P. Grenni, G. De Donato, F. Falconi, S. Santoro 2 DESC Versione 2010 Guida alla consultazione del sito web Realizzato da IRSA-CNR A. Barra Caracciolo, A. B. Petrangeli, P. Grenni, G. De Donato, F. Falconi, S. Santoro Indice GUIDA ALLA CONSULTAZIONE

Dettagli

Ilaria Malerba Direzione Tecnico Scientifica Federchimca Roma, 26 Ottobre 2012

Ilaria Malerba Direzione Tecnico Scientifica Federchimca Roma, 26 Ottobre 2012 Regolamento CLP e redazione delle schede di sicurezza Ilaria Malerba Direzione Tecnico Scientifica Federchimca Roma, 26 Ottobre 2012 Regolamento 1272/2008 (CLP) REACH e CLP GHS Identificazione del pericolo

Dettagli

Campagna federale per la verifica delle ditte attive nel settore delle disinfestazioni risultati per il Ticino

Campagna federale per la verifica delle ditte attive nel settore delle disinfestazioni risultati per il Ticino Campagna federale per la verifica delle ditte attive nel settore delle disinfestazioni risultati per il Ticino Introduzione La lotta a organismi infestanti quali roditori o insetti, viene spesso eseguita

Dettagli

REACH Scambio di informazioni all interno della catena di approvvigionamento Comunicazione degli usi identificati Nuove schede di sicurezza (SDS)

REACH Scambio di informazioni all interno della catena di approvvigionamento Comunicazione degli usi identificati Nuove schede di sicurezza (SDS) REACH Scambio di informazioni all interno della catena di approvvigionamento Comunicazione degli usi identificati Nuove schede di sicurezza (SDS) Regolamento CE n 1907/2006 GUUE L396 30-12-2006 FEDERACCIAI

Dettagli

Il Regolamento REACH

Il Regolamento REACH Il Regolamento REACH CORSO di FORMAZIONE SU DISPOSIZIONI DEL REGOLAMENTO REACH Relatore: Gianluca Stocco Torino Martedì 23 e Mercoledì 24 settembre 2008 La Normativa prima del Regolamento REACH PREMESSA

Dettagli

La classificazione CLP nelle miscele

La classificazione CLP nelle miscele La classificazione CLP nelle miscele Maria Alessandrelli Centro Nazionale Sostanze Chimiche Istituto Superiore di Sanità Workshop L APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO REACH: SVILUPPI SUGLI SCENARI DI ESPOSIZIONE

Dettagli

FREQUENTLY ASKED QUESTIONS (FAQ) SUI CONTROLLI PREVISTI DAI REGOLAMENTI REACH E CLP IN LOMBARDIA (versione 1.0)

FREQUENTLY ASKED QUESTIONS (FAQ) SUI CONTROLLI PREVISTI DAI REGOLAMENTI REACH E CLP IN LOMBARDIA (versione 1.0) FREQUENTLY ASKED QUESTIONS (FAQ) SUI CONTROLLI PREVISTI DAI REGOLAMENTI REACH E CLP IN LOMBARDIA (versione 1.0) 1 PREMESSA A seguito dei primi controlli programmati coerentemente agli indirizzi del Piano

Dettagli

La revisione della direttiva 98/8/CE

La revisione della direttiva 98/8/CE I prodotti biocidi: peculiarità dell applicazione della direttiva 98/8/CE nel sistema normativo italiano Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali 25 giugno 2009 La revisione della direttiva

Dettagli

Guida in pillole Identificazione e denominazione di sostanze in ambito REACH e CLP

Guida in pillole Identificazione e denominazione di sostanze in ambito REACH e CLP Guida in pillole Identificazione e denominazione di sostanze in ambito REACH e CLP Per informazioni più aggiornate sulla valutazione della sicurezza chimica consultare il sito web dell'echa. AVVISO LEGALE

Dettagli

e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH

e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH Seminario Formativo di approfondimento: REACH e i settori della carta e della stampa L identificazione e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH Udine, 9-10 Luglio 2008 FEDERICA CECCARELLI

Dettagli

Tale database è consultabile via web all indirizzo: www.dsa.minambiente.it/sitodesc

Tale database è consultabile via web all indirizzo: www.dsa.minambiente.it/sitodesc Accesso alle informazioni sulle sostanze chimiche Sviluppo di un database sulle informazioni ecotossicologiche ed ambientali alla luce del Regolamento REACH Dott. ssa Anna Barra Caracciolo*, Dott. Carlo

Dettagli

Newsletter del MARZO 2013. In sintesi:

Newsletter del MARZO 2013. In sintesi: Newsletter del MARZO 2013 In sintesi: Entrata in vigore del regolamento CE 453/2010 CE E CLP _ Sostanze Chimiche_ Entrata in vigore regolamento CE 305/2011 CPR_ Prodotti da Costruzione_ Entrata in vigore

Dettagli

Gestione delle sostanze chimiche: dal REACH al CLP

Gestione delle sostanze chimiche: dal REACH al CLP Gestione delle sostanze chimiche: dal REACH al CLP Dott. Michele Checchin - Centro REACH Veneto Rovigo, 19 giugno 2013 Michele Checchin Marta Simion Indice dell intervento Definire il pericolo chimico:

Dettagli

Gabriella Nicotra (AUSL di Bologna) 12 dicembre 2014

Gabriella Nicotra (AUSL di Bologna) 12 dicembre 2014 Il lavoro svolto dal nucleo REACH CLP nell anno 2014 Gabriella Nicotra (AUSL di Bologna) 12 dicembre 2014 Regolamenti comunitari che hanno assorbito le precedenti direttive Regolamento REACH (Registration,

Dettagli

Informazioni aggiuntive sui regolamenti REACh e CLP per gli Utilizzatori a Valle

Informazioni aggiuntive sui regolamenti REACh e CLP per gli Utilizzatori a Valle Informazioni aggiuntive sui regolamenti REACh e CLP per gli Utilizzatori a Valle a cura del gruppo RREACh del Dipartimento di Prevenzione Medica della ASL di Lecco Servizio Igiene e Sanità Pubblica (*)

Dettagli

REGOLAMENTI REACH E CLP Istruzioni operative per gli Utilizzatori a valle

REGOLAMENTI REACH E CLP Istruzioni operative per gli Utilizzatori a valle REGOLAMENTI REACH E CLP Istruzioni operative per gli Utilizzatori a valle Rev. 01 - Novembre 2012 Documento elaborato dall ASL di MONZA e BRIANZA in collaborazione con Confindustria Monza, APA Confartigianato,

Dettagli

Guida alle prescrizioni in materia di sostanze contenute in articoli

Guida alle prescrizioni in materia di sostanze contenute in articoli Guida alle prescrizioni in materia di sostanze contenute in articoli Maggio 2008 Guida per l attuazione del regolamento REACH AVVISO LEGALE Il presente documento contiene una serie di orientamenti sul

Dettagli

GUIDE UCIF. Regolamento 1272/2008/CE CLP: Classificazione, Etichettatura e Imballaggio delle sostanze e delle miscele.

GUIDE UCIF. Regolamento 1272/2008/CE CLP: Classificazione, Etichettatura e Imballaggio delle sostanze e delle miscele. GUIDE UCIF Regolamento 1272/2008/CE CLP: Classificazione, Etichettatura e Imballaggio delle sostanze e delle miscele. Regolamento 1907/2006 REACH Registrazione, Valutazione e Autorizzazione delle sostanze

Dettagli

Etichettatura delle sostanze chimiche e miscele

Etichettatura delle sostanze chimiche e miscele Etichettatura delle sostanze chimiche e miscele Il regolamento CLP introduce le modalità di Comunicazione dei pericoli per mezzo dell etichettatura che assieme alla Scheda di dati di sicurezza, così come

Dettagli

Guida pratica 8: Come comunicare le modifiche dell identità delle persone giuridiche

Guida pratica 8: Come comunicare le modifiche dell identità delle persone giuridiche Guida pratica 8: Come comunicare le modifiche dell identità delle persone giuridiche AVVISO LEGALE Il presente documento contiene una guida a REACH che illustra gli obblighi imposti dal regolamento REACH

Dettagli

Tutti i prodotti cosmetici commercializzati nell Unione Europea devono essere sicuri, cioè non causare danno alla salute umana quando applicati nelle

Tutti i prodotti cosmetici commercializzati nell Unione Europea devono essere sicuri, cioè non causare danno alla salute umana quando applicati nelle Tutti i prodotti cosmetici commercializzati nell Unione Europea devono essere sicuri, cioè non causare danno alla salute umana quando applicati nelle normali e prevedibili condizioni d uso Tutti gli ingredienti

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Facoltà di Farmacia. CORSO DI LAUREA IN FARMACIA 1 Semestre 6 CFU

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Facoltà di Farmacia. CORSO DI LAUREA IN FARMACIA 1 Semestre 6 CFU UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Facoltà di Farmacia CORSO DI LAUREA IN FARMACIA 1 Semestre 6 CFU Docente: Prof.ssa Anna Maria Maccioni E-mail: macciom@unica.it Acquisire le conoscenze che permettono

Dettagli

Sostanze chimiche pericolose: classificazione ed etichettatura

Sostanze chimiche pericolose: classificazione ed etichettatura Eva Pietrantonio Fulvio D Orsi Sostanze chimiche pericolose: classificazione ed etichettatura Come cambia la regolamentazione delle sostanze pericolose dalla direttiva 67/548/CEE al Regolamento 1907/2006

Dettagli

NOVEL FOOD: QUADRO TECNICO NORMATIVO

NOVEL FOOD: QUADRO TECNICO NORMATIVO Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA, LA SICUREZZA ALIMENTARE E GLI ORGANI COLLEGIALI PER LA TUTELA DELLA SALUTE Direzione Generale dell Igiene e Sicurezza, degli Alimenti

Dettagli