NUOVO SISTEMA DI GESTIONE DELLA CIG

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NUOVO SISTEMA DI GESTIONE DELLA CIG"

Transcript

1 NUOVO SISTEMA DI GESTIONE DELLA CIG Il nuovo sistema si basa sulla raccolta mensile, tramite il flusso UNIEMENS, di tutte le informazioni utili alla gestione dell evento di Cassa Integrazione (CIG Ordinaria, Straordinaria o in Deroga) e alla modalità di pagamento (diretta dell Istituto, a conguaglio dall azienda). Il sistema prevede l esposizione delle informazioni relative alla sospensione del lavoratore con le tempistiche normalmente utilizzate per i lavoratori ed i periodi non oggetto di CIG. Con il sistema precedente, l azienda, qualora si presenti la necessità di ricorrere alla CIG, ad esempio a zero ore, per una parte del personale, sospende, per questi, l inoltro delle informazioni con la denuncia UNIEMENS individuale fintantoché non interviene l autorizzazione di Cassa Integrazione. Soltanto in quel momento l azienda provvede a comunicare le informazioni retributive pregresse (CIG pregressa) e a fornire le informazioni individuali delle somme anticipate e quindi poste a conguaglio. Al momento della sospensione però l azienda continua ad elaborare i cedolini paga per tali lavoratori, accantonando le informazioni che saranno comunicate successivamente, provvede alla registrazione sul Libro Unico e, nel caso di CIG a pagamento diretto da parte dell Istituto, invia mensilmente, con un ulteriore specifico flusso (SR41), una serie di informazioni utili al calcolo della prestazione di CIG, informazioni in buona parte coincidenti con quelle previste, ma omesse, dal flusso UNIEMENS. Per risolvere tale incongruenza, il nuovo sistema prevede l introduzione del nuovo concetto di Cassa Integrazione Richiesta, cioè in attesa di autorizzazione, con il quale dare evidenza ai periodi di sospensione, nel momento stesso in cui si verificano, con i seguenti vantaggi: sgrava l azienda dagli adempimenti differiti; elimina, in caso di richiesta di pagamento diretto da parte dell Istituto, l adempimento parallelo rappresentato oggi dalla compilazione del mod. SR41; elimina, in caso di trattamento straordinario di integrazione salariale posto a conguaglio, l ulteriore adempimento rappresentato dal mod. SR42; migliora la capacità dell Istituto di rendicontare nel caso di anticipazione da parte dell azienda (e successivo conguaglio), uniformando le modalità di comunicazione dei dati con quelle previste per il pagamento diretto; consente una migliore e più puntuale gestione delle informazioni utili alle politiche attive. Ciò comporta evidentemente una maggiore analiticità delle informazioni presenti nel flusso UNIEMENS, informazioni del resto già presenti e già utilizzate dalle procedure paghe, per la corretta gestione degli attuali adempimenti: cedolino, conguaglio, SR41, LUL. Per la corretta gestione del nuovo sistema è stato necessario implementare il flusso UNIEMENS con informazioni di tipo giornaliero. Ciò è in linea anche con quanto previsto per la liquidazione della DS a Requisiti Ridotti e l eliminazione della relativa modulistica (DL86/88) nonché con l ipotesi, in prospettiva, di superamento del calendario settimanale, e dell utilizzo del calendario giornaliero, già presente nelle procedure paghe e nel Libro Unico. Nel flusso UNIEMENS trovano posto inoltre le informazioni aggiuntive finalizzate alla gestione delle politiche attive nei confronti del lavoratore (Dichiarazione Individuale Disponibilità e qualifica professionale), ad un immediato contatto con lo stesso (Recapiti), nonché alla puntuale liquidazione della prestazione nel caso di pagamento diretto (IBAN, codice sindacato, ulteriori informazioni). L azienda, a seconda della CIG richiesta, comunica all atto della domanda di avere acquisito e di tenere in custodia le DID dei lavoratori interessati al trattamento. Le informazioni relative alle somme poste a conguaglio dall azienda, potranno invece essere semplificate rispetto alle precedenti in quanto l effettivo ammontare della prestazione, nonché

2 l attribuzione individuale del periodo e degli importi, saranno già stati determinati al momento della sospensione in base ai dati trasmessi a corredo della CIG richiesta. All atto del conguaglio sarà quindi sufficiente abbinare il conguaglio stesso alla domanda di CIG tramite il numero di autorizzazione o di ticket e verificare che il conguaglio non ecceda le prestazioni fino a quel momento autorizzate. Con riferimento alla CIG con pagamento diretto non si pongono problemi di determinazione della prestazione lorda, che verrà effettuata con criteri identici a quelli della CIG posta a conguaglio. La complessità specifica è invece rappresentata dal calcolo dell importo netto derivante dalla determinazione delle somme, a debito o a credito, eventuali ed accessorie (ANF, trattenuta sindacale, trattenuta se lavoratore pensionato, detrazioni IRPEF, TFR). Su tali partite potrà comunque essere previsto che, laddove vi sia nel mese versamento della contribuzione, le somme accessorie possano essere gestite direttamente dal datore di lavoro, e quindi conguagliate su UNIEMENS. In pratica il datore paga le prestazioni accessorie con i relativi contributi incassati nel mese. Le fasi del nuovo processo : L azienda che deve ricorrere alla sospensione totale o parziale dei lavoratori nel mese in corso, presenta la domanda di CIG, con modalità analoghe alle attuali, entro 25 giorni dalla fine del periodo di paga in corso al termine della settimana in cui ha avuto inizio la sospensione del lavoro o la riduzione dell'orario di lavoro (art. 7 legge 20 maggio 1975, n. 164). Nei termini consueti l azienda invia il flusso UNIEMENS che contiene le informazioni utili al calcolo della prestazione, all accredito figurativo ed all eventuale pagamento diretto, se richiesto nella domanda di CIG. La sequenza temporale dei due adempimenti (domanda CIG e flusso UNIEMENS) è ininfluente. Per garantire la corretta associazione tra la domanda di CIG e le denunce UNIEMENS individuali, l azienda riporta in entrambe le comunicazioni uno specifico codice (ticket) rilasciato dall apposita procedura che identificherà il singolo evento di CIG nella sua interezza. Il sistema, tramite il ticket, abbina i dati individuali alla domanda e, quando viene accolta, provvede in automatico alla trasformazione da CIG Richiesta a CIG Autorizzata. Il sistema provvede inoltre al calcolo della prestazione individuale, determinando le quote che saranno poste in pagamento ovvero che costituiscono il credito azienda conguagliabile, dopo che è intervenuta l autorizzazione. Il periodo transitorio: Nel periodo transitorio necessario per portare a regime il nuovo sistema e per portare a conclusione le autorizzazioni precedenti, nel flusso UNIEMENS dovranno convivere entrambe le modalità: vecchia modalità dove i dati saranno esposti solo successivamente all autorizzazione (CIG pregressa e conguagli individuali); nuova modalità dove i dati saranno esposti correntemente al periodo di sospensione e saranno identificati dal ticket ed eventuali conguagli saranno esposti a livello aziendale. Tali modalità sono tra loro alternative e saranno contraddistinte da apposite codifiche: vecchio numero di autorizzazione nel primo caso, ticket o nuovo numero autorizzazione nel secondo.

3 C A S S A I N T E G R A Z I O N E G U A D A G N I ( Nuovo sistema di gestione della CIG: dal mese di paga giugno 2011 ) L azienda al fine di ottenere l autorizzazione alla Cassa integrazione guadagni dovrà presentare domanda alla competente amministrazione con le modalità e nei termini previsti dalla normativa vigente. La procedura di accettazione rilascerà uno specifico codice TICKET, volto ad identificare in maniera univoca la domanda. Tale ticket andrà riportato, in occasione dell esposizione dei dati all interno del flusso Uniemens, nel campo <Ticket>, finché non pervenga l autorizzazione relativa. La CIG è anticipata al dipendente dal datore di lavoro. Ottenuto il parere favorevole della Commissione Provinciale, l INPS invia all azienda l autorizzazione di pagamento ai lavoratori aventi diritto e al recupero delle somme CIG anticipate dal datore di lavoro, mediante conguaglio con i contributi mensili dovuti all INPS. Per gestire correttamente la CIG con il nuovo sistema occorre considerare quanto segue: 1) STORICO PRESENZE : La nuova struttura dell Uniemens prevede l esposizione del calendario giornaliero. Qualora nel mese sia intervenuto un evento Cig le relative informazioni saranno prelevate dello storico presenze del dipendente. ( Menu - Archivi - Storico Presenze ) Informazioni specifiche della CIG da comunicare nell Uniemens: il tipo di evento CIG (ordinaria, straordinaria, in deroga o solidarietà, già autorizzata o richiesta ed in attesa di autorizzazione); tali tipologie saranno identificate dalla stessa codifica utilizzata nelle coperture settimanali per l accredito figurativo; il numero di ore di CIG del giorno; Codici Tipo Evento: COR - Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria Richiesta CSR - Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria Richiesta SLR - Contratto di Solidarietà Richiesta CDR - Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (conguaglio/pagamento diretto) Richiesta CGO - Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria autorizzata CGS - Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria autorizzata SOL - Contratto di Solidarietà autorizzata CGD - Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (conguaglio/pagamento diretto) autorizzata Nella compilazione del calendario in Day By Day, in caso di eventi CIG dovranno essere utilizzate delle nuove codifiche generiche create appositamente per la gestione di tali eventi nel calendario. Elenco delle nuove voci ELR create appositamente per la sola compilazione del calendario in Day by Day : 1945 C.I.G. ORD. Day Bay Day - COR 1946 C.I.G. STR. Day Bay Day - CSR 1947 CONTR.SOLID. Day Bay Day - SLR 1948 C.I.G. DEROGA Day Bay Day - CDR 1812 C.I.G. ORD. Day Bay Day - CGO 1813 C.I.G. STR. Day Bay Day - CGS 1815 CONTR.SOLID. Day Bay Day - SOL 1832 C.I.G. DEROGA Day Bay Day - CGD I codici CGO, CGS, SOL e CGD dovranno essere utilizzati solo se gli eventi CIG sono stati richiesti e autorizzati nel mese corrente.

4 2) EVENTI SETTIMANALI : Prima dell elaborazione del cedolino, bisogna chiamare il programma Malattia / Altri Eventi INPS e selezionare il Tipo evento: ( Menu Periodico Malattia / Altri Eventi INPS ) 24 - COR 25 - CSR 26 - SLR 27 - CDR 4 - CGO 19 - CGS 21 - SOL 23 - CGD I codici CGO, CGS, SOL e CGD dovranno essere utilizzati solo se gli eventi CIG sono stati richiesti e autorizzati nel mese corrente. L inserimento del periodo di CIG memorizza le settimane interessate da questo evento nell archivio Eventi Settimanali e trasferisce nel corpo del cedolino la voce ELR per il calcolo della somma anticipata dal datore di lavoro a titolo di CIG e anche la voce per la memorizzazione della differenza d accreditare relativa al mese corrente. I dati CIG dell archivio Eventi Settimanali e la relativa differenza d accreditare, dovranno essere memorizzati in ogni periodo di paga interessato da questi eventi per essere comunicati nel modello UNIEMENS relativo alla denuncia del mese corrente. N.B. Unica eccezione per la CIG a pagamento diretto da parte dell Inps richiesta/autorizzata in quanto che il programma dopo aver verificato che sia presente il valore 2 nel campo A438- INDICATORE AZIENDA C.I.G. non trasferisce nel corpo del cedolino la voce ELR per il calcolo della somma anticipata dal datore di lavoro a titolo di CIG. 3) FASE DI TRANSIZIONE: Fino al mese di paga maggio 2011, e fatte salve eventuali ulteriori proroghe, sarà possibile continuare a gestire questi eventi ( anche relativi a nuove domande CIG ) con le modalità fino ad oggi in uso: per la CIG a conguaglio (unicamente a seguito dell autorizzazione) compilazione dei seguenti elementi di Uniemens: - elemento <GestioneCig> per i periodi di CIG in corso nel mese di riferimento; - elemento <CIGPregressa> per il conguaglio di periodi di CIG riguardanti periodi di paga precedenti; per la CIG a pagamento diretto: - compilazione del modello SR41 (prospetto per il pagamento diretto delle integrazioni salariali ordinarie, straordinarie e in deroga) per ogni lavoratore ed ogni mese. Soltanto al termine della fase di transizione verrà pertanto formalmente abolito il modello SR41 (prospetto per il pagamento diretto delle integrazioni salariali ordinarie, straordinarie e in deroga); la compilazione degli elementi <GestioneCig> e <CIGPregressa> di Uniemens sarà invece mantenuta con esclusivo riferimento ai periodi di CIG afferenti a domande gestite con il vecchio sistema (e quindi iniziate prima della fine del periodo di transizione).

5 (I) - ANTICIPO DATORE DI LAVORO SENZA AUTORIZZAZIONE INPS a) Anticipazione da parte dell azienda alla fine di ogni periodo di paga Inserire nell archivio dell azienda il numero di TICKET identificativo e il relativo periodo della CIG richiesta, assegnato dalla Sede competente con l apposita applicazione o prelevato dall apposito servizio web. A NUMERO TICKET RICHIESTA CIG A908 1 CODICE EVENTO RICHIESTO ( COR / CSR / CDR / SLR ) A603 A604 DATA INIZIO PERIODO 1 NUM. TICKET CIG DATA FINE PERIODO 1 NUM. TICKET CIG A438 INDICATORE AZIENDA C.I.G. 2 = deroga con pagamento diretto da parte dell Inps (menu ARCHIVI STORICO ARCHIVI - selezione Aziende - select 29 DATI C.I.G.) Voci ELR1 Standard x Anticipo ditta 952 ANTICIPO CIG ORDINARIA 1737 ANTICIPO CIG STRAORDINARIA 1825 ANTICIPO SOLIDARIETA C/INPS 1831 ANTICIPO CIGS IN DEROGA 1829 INTEGRAZIONE AZIENDA 1862 ORE T.F.R. Voci ELR1 Standard x Differenza d accredito 1949 COR - DIFF. ACCREDITO 1950 CSR - DIFF. ACCREDITO 1951 SLR - DIFF. ACCREDITO 1952 CDR DIFF. ACCREDITO

6 b) Recupero a conguaglio dopo che l INPS comunica l autorizzazione all azienda - Inserire nell archivio dell azienda il numero di AUTORIZZAZIONE e il relativo periodo autorizzato (es. se nel mese di novembre arriva l autorizzazione per una CIG relativa a giugno e luglio, occorre inserire nell archivio storico del mese di novembre la data di inizio e fine CIG relative al periodo di giugno e luglio). - Eseguire la stampa 2084-RICERCA VOCE CORPO CEDOLINO per controllare le ore e gli importi che sono stati anticipati dal datore di lavoro e che con l arrivo dell autorizzazione possono essere recuperati nel mese corrente (es. ricerca della voce 952 nel mese di febbraio con l opzione codice voce ). - Elaborare il cedolino mensile inserendo nel corpo una voce ELR con le ore e gli importi anticipati dal datore di lavoro nei mesi precedenti e che ora possono essere recuperati. Questa voce non incide nel conteggio del cedolino, serve solo per la memorizzazione dei dati da conguagliare nel calcolo dei contributi mensile. - Comunicazione con il modello UNIEMENS dell informazione aziendale sul conguaglio di CIG relativo ai mesi compresi nel periodo autorizzato dall INPS. Questi dati, relativi a periodi di Cassa Integrazione precedenti al mese della denuncia, saranno comunicati con l elemento <ConguagliCIG>. A N. AUTORIZZAZIONE CIG A911 1 CODICE EVENTO AUTORIZZATO ( CGO / CGS / CGD / SOL ) A % CONTRIBUTO ADDIZIONALE CIG AUTORIZZATA A838 1 INDICATORE PERIODO CIG AUTORIZZATO ( da gestire nel caso di 2 o più autorizzazioni dello stesso evento ) A670 DATA INIZIO PERIODO 1 N. AUTORIZZAZIONE CIG A671 DATA FINE PERIODO 1 N. AUTORIZZAZIONE CIG A438 INDICATORE AZIENDA CGO/CGS ( 2 = deroga con pagamento diretto da parte dell Inps ) (menu ARCHIVI STORICO ARCHIVI - selezione Aziende - select 29 DATI C.I.G.) STAMPA DI CONTROLLO: 2084 RICERCA VOCI CORPO CEDOLINO (STAMPE - Stampe dipendenti Tabulati controllo) Voci ELR1 Standard x recupero CIG anticipata 949 RECUPERO CIG ORDINARIA 1736 RECUPERO CIG STRAORDINARIA 1827 RECUPERO SOLIDARIETA 1830 RECUPERO CIG IN DEROGA 1899 ANF CIG IN DEROGA F110/T203

7 (II) - ANTICIPO DATORE DI LAVORO CON AUTORIZZAZIONE INPS Voci ELR1 Standard x Anticipo/Recupero 711 CIG ORDINARIA 712 CIG STRAORDINARIA 1915 CIG IN DEROGA 1916 CIG SOLIDARIETA 715 CIG ORDINARIA CIG STRAORDINARIA CIG IN DEROGA CIG SOLIDARIETA INTEGRAZIONE AZIENDA Voci ELR1 Standard x Differenza d accredito 1212 CGO - DIFF. ACCREDITO 1213 CGS - DIFF. ACCREDITO (III) PAGAMENTO DIRETTO DA PARTE DELL INPS Per effettuare l invio telematico del modello SR41 con i dati indispensabili per la liquidazione della CIG con pagamento diretto da parte dell Inps bisogna eseguire il programma 8062, inserendo il mese/anno che si pone in pagamento : 8062 CIG PAGAMENTI DIRETTI DALL INPS ( Menu - Modelli Modelli Magnetici) Per elaborare questo modello bisogna compilare, nel mese che si pone in pagamento, i seguenti campi: A438 A666 A667 A668 A670 A671 INDICATORE AZIENDA CIG : Inserire il valore 2 per le aziende C.I.G. in deroga con pagamento diretto da parte dell Inps NUMERO DECRETO MIN. AUT.CIG : Numero del decreto ministeriale d autorizzazione al pagamento diretto della C.I.G. DATA DECRETO MIN. AUT.CIG : Data del decreto ministeriale d autorizzazione al pagamento diretto della C.I.G. DATA AUTORIZZAZIONE CIG : Data di rilascio dell autorizzazione C.I.G. DATA INIZIO PERIODO : Data d inizio del mese che si pone in pagamento. DATA FINE PERIODO : Data di fine del mese che si pone in pagamento. ( Archivi Storico Archivi Aziende select 29 DATI CIG) ORE SETTIMANALI C.I.G. : Inserire il numero ore per ogni settimana autorizzata al pagamento diretto da parte dell Inps. (Storico Archivi Archivio Integrativo Dipendenti 83 EVENTI SETTIMANALI DIPENDENTI)

8 CASI PARTICOLARI (1) - CONGUAGLIO CIG CON DIVERSI NUMERI DI AUTORIZZAZIONE INPS Per il recupero della cassa Integrazione, anticipata dal datore di lavoro nei mesi precedenti e autorizzata dall Inps nel mese corrente, con diversi numeri di autorizzazione, bisogna operare come segue: Inserire i numeri di autorizzazione e i relativi periodi, nella selezione DATI CIG dell archivio azienda del mese corrente. Non si possono inserire due periodi che facciano riferimento allo stesso mese, perciò nel caso si verificasse questa situazione, bisogna compilare il primo periodo con la data di inizio e fine cadenti nello stesso mese e lasciare il periodo della seconda autorizzazione vuoto o con il rimanente periodo autorizzato. Utilizzare nel corpo del cedolino voci ELR diverse per ogni periodo conguagliato. Voci ELR1 Standard x recupero CIG anticipata 949 RECUPERO CIG ORDINARIA 950 RECUPERO CIG ORD RECUPERO CIG ORD RECUPERO CIG ORD RECUPERO CIG ORD RECUPERO CIG ORD RECUPERO CIG ORD RECUPERO CIG ORD RECUPERO CIG ORD. 9 Voci ELR1 Standard x recupero CIGS anticipata 1736 RECUPERO CIG STRAORDINARIA 1745 REC. CIG STRAORD REC. CIG STRAORD REC. CIG STRAORD REC. CIG STRAORD REC. CIG STRAORD REC. CIG STRAORD REC. CIG STRAORD REC. CIG STRAORD. 9

9 (2) - UN MESE CON DUE PERIODI CIG PER LO STESSO DIPENDENTE - Utilizzare nel corpo del cedolino voci ELR diverse per ogni periodo, per quanto riguarda la somma anticipata dal datore di lavoro e anche la differenza d accreditare. Voci ELR1 Standard x Anticipo ditta 952 ANTICIPO CIG ORDINARIA 1742 ANTICIPO CIG ORDINARIA ANTICIPO CIG STRAORDINARIA 1748 ANTICIPO CIG STRAORDINARIA 2 Voci ELR1 Standard x Differenza d accredito 1212 CGO - DIFF. ACCREDITO 1743 CGO - DIFF. ACCREDITO CGS - DIFF. ACCREDITO 1746 CGS - DIFF. ACCREDITO 2 - Dopo che l Inps comunica l autorizzazione all azienda, bisogna indicare insieme al numero autorizzazione e alla data de inizio e fine periodo se gli importi che si stanno recuperando si riferiscono ai due periodi oppure solo al primo o al secondo periodo. A627 A670 A671 A838 1 N. AUTORIZZAZIONE CIG DATA INIZIO PERIODO 1 AUTORIZZAZIONE CIG DATA FINE PERIODO 1 AUTORIZZAZIONE CIG INDICATORE PERIODO 1 CIG 0 = primo e secondo periodo 1 =solo primo periodo 2 = solo secondo periodo A628 2 N. AUTORIZZAZIONE CIG (menu ARCHIVI STORICO ARCHIVI - selezione Aziende - select 29 DATI C.I.G.)

10 a) L Inps comunica tutte e due le autorizzazioni dello stesso mese ( primo e secondo periodo ): A627 : Numero autorizzazione primo periodo A628 : Numero autorizzazione secondo periodo A670 : Data inizio primo periodo A671 : Data fine secondo periodo A838 : 0 = primo e secondo periodo Non devono essere compilati i campi A672, A673 e A839. Voci ELR1 Standard x recupero CIG anticipata 949 RECUPERO CIG ORDINARIA (1 periodo) 950 RECUPERO CIG ORD. 2 (2 periodo) 1736 RECUPERO CIG STRAORDINARIA (1 periodo) 1745 REC. CIG STRAORD. 2 (2 periodo) b) L Inps comunica solo una delle due autorizzazioni del mese ( primo o secondo periodo ): A627 : Numero autorizzazione comunicata dall Inps relativa al primo o secondo periodo A670 : Data inizio 1 o 2 periodo A671 : Data fine 1 o 2 periodo A832 : 1= primo periodo 2 = secondo periodo Non devono essere compilati i campi A628, A672, A673 e A839. Voci ELR1 Standard x recupero CIG anticipata 949 RECUPERO CIG ORDINARIA ( 1 o 2 periodo ) 1736 RECUPERO CIG STRAORDINARIA ( 1 o 2 periodo )

11 (3) RECUPERO CIG x DIPENDENTE LICENZIATO E RIASSUNTO Per il recupero della cassa integrazione anticipata dal datore di lavoro al dipendente prima di essere stato licenziato e poi riassunto nella stessa ditta con lo stesso rapporto di lavoro operare come segue: Inserire il valore 1 nel campo D1576. Questo campo, che si trova nella selezione 52-Dati Previdenziali-Uniemens dello storico archivi, dovrà essere caricato solo nei mesi del periodo che è stato autorizzato dall Inps. Elaborare il cedolino mensile del dipendente riassunto, inserendo nel corpo una voce ELR con le ore e gli importi anticipati in precedenza dal datore di lavoro e che ora possono essere recuperati. D1576 CAMPO APPOGGIO CIG x UNIEMENS ( inserire il valore 1 nel mese / mesi del periodo autorizzato dall Inps ) (menu ARCHIVI STORICO ARCHIVI - Dipendenti - select 52 DATI PREVIDENZIALI UNIEMENS) (4) RECUPERO CIG x DIPENDENTE NON IN FORZA NEL MESE CORRENTE Per il recupero della cassa integrazione anticipata dal datore di lavoro al dipendente che non è presente nel mese corrente, perché licenziato nei mesi o negli anni precedenti, operare come segue: Rientro da licenziamento ( Eventi Riattivazione Dipendente Rientro da Licenziamento ) Solo per i dipendenti licenziati che sono stati riattivati dall anno precedente, inserire il valore 2 nel campo D1576, per escludergli dall elaborazione dei modelli annuali CUD e 770. Questo campo, che si trova nella selezione 52-Dati Previdenziali-Uniemens dello storico archivi, dovrà essere caricato solo nel mese corrente. Elaborare il cedolino mensile del dipendente licenziato e riattivato, con la fase di rientro da licenziamento, inserendo nel corpo una voce ELR con le ore e gli importi, di cassa integrazione, anticipati precedentemente dal datore di lavoro e che ora possono essere recuperati. Verificare che il netto a pagare e tutti gli altri dati del cedolino siano a zero. D1576 CAMPO APPOGGIO CIG x UNIEMENS (inserire il valore 2 nel mese corrente) (menu ARCHIVI STORICO ARCHIVI - Dipendenti - select 52 DATI PREVIDENZIALI UNIEMENS)

12 (5) CIG SOGGETTA A CONTRIBUTO ADDIZIONALE E CIG NON SOGGETTA Per il recupero nel mese corrente della C.I.G. anticipata dal datore di lavoro, relativa ad una integrazione soggetta a contributo addizionale ed un'altra non soggetta a contributo addizionale, operare come segue: Elaborare il cedolino per i dipendenti interessati al recupero della integrazione salariale autorizzata, seguendo l indicazioni del punto (1) CONGUAGLIO CIG CON DIVERSI NUMERI DI AUTORIZZAZIONE INPS Nella selezione 29 - DATI C.I.G., dell azienda, inserire la percentuale del contributo addizionale. Nella selezione 54 DATI ANTICIPI CONTO INPS, prendere nota dell importo Cig da conguagliare e cancellarlo SOLO per i dipendenti autorizzati al recupero d integrazioni salariali non soggette a contributo addizionale. Nella selezione 52 UNIEMENS DATI PREVIDENZIALI, SOLO per i dipendenti autorizzati al recupero d integrazioni salariali non soggette a contributo addizionale, inserire la causale G400 nel campo CAUSALE CONGUAGLIO CIG e nel campo IMPORTO CONGUAGLIO CIG, inserire l importo che è stato cancellato nel punto precedente. Eseguire il calcolo dei contributi della azienda. Nella selezione 20 QUADRI B/C/D DM10/2, dell azienda, inserire con il codice G400, il totale degli importi cancellati ai dipendenti autorizzati al recupero d integrazioni salariali non soggette a contributo addizionale. Eseguire l elaborazione della denuncia UNIEMENS A533 % CONTRIBUTO ADDIZIONALE CIG (menu ARCHIVI STORICO ARCHIVI - selezione Aziende - select 29 DATI C.I.G.) D269 CIG ORDINARIA 1 D270 CIG STRAORDINARIA 1 D271 CIG ORDINARIA 2 D272 CIG STRAORDINARIA 2 (menu ARCHIVI STORICO ARCHIVI - selezione Dipendenti - select 54 DATI ANTICIPI CONTO INPS) D1612 D1623 CAUSALE CONGUAGLIO CIG IMPORTO CONGUAGLIO CIG (menu ARCHIVI STORICO ARCHIVI - selezione Dipendenti - select 52 UNIEMENS DATI PREVIDENZIALI)

13 (6) - RECUPERO CIG IN DEROGA A CONGUAGLIO Per il recupero della cassa Integrazione in deroga, anticipata dal datore di lavoro nei mesi precedenti e autorizzata a conguaglio dall Inps nel mese corrente, bisogna operare come segue: AUTORIZZAZIONE INPS: Inserire il numero di autorizzazione e il relativo periodo, nella selezione DATI CIG dell archivio azienda del mese corrente, nei campi relativi alla prima autorizzazione A627, A670 e A671. Nel caso di recupero di periodi di cassa integrazione in deroga con diverse autorizzazioni, dopo avere caricato la prima nei campi (1) - A627, A670 e A671, bisogna caricare i campi a partire del quinto numero di autorizzazione (5) - A699, A705, A706, (6) - A700, A708, A709.. CIG IN DEROGA: Inserire il valore 1 nel indicatore azienda CIGO/CIGS, campo A438. CEDOLINO: Elaborare il cedolino mensile inserendo la voce ELR 1830 con le ore e gli importi anticipati dal datore di lavoro nei mesi precedenti e che ora possono essere recuperati. ASSEGNO NUCLEO FAMILIARE: Per i dipendenti con diritto al assegno per il nucleo familiare, bisogna inserire nella elaborazione del cedolino la voce ELR 1899 con l importo ANF corrisposto nel periodo autorizzato come CIG in Deroga. Questo importo verrà comunicato nella dichiarazione UNIEMENS con i codici F110 e T202 per la restituzione all INPS e il recupero da parte della Regione. A627 1 N. AUTORIZZAZIONE CIG A670 DATA INIZIO PERIODO 1 AUTORIZZAZIONE CIG A671 DATA FINE PERIODO 1 AUTORIZZAZIONE CIG A438 INDICATORE AZIENDA CGO/CGS 1 = In deroga con conguaglio A699 5 N. AUTORIZZAZIONE CIG A705 DATA INIZIO PERIODO 5 AUTORIZZAZIONE CIG A706 DATA FINE PERIODO 5 AUTORIZZAZIONE CIG (menu ARCHIVI STORICO ARCHIVI - selezione Aziende - select 29 DATI C.I.G.) Voci ELR1 Standard x recupero CIG anticipata 1830 RECUPERO CIGS IN DEROGA 1899 RECUPERO ANF CIGS IN DEROGA F110/T202

14 (7) - RECUPERO CIG NON ANTICIPATA NEI MESI PRECEDENTI Per il pagamento al dipendente e il recupero aziendale della cassa Integrazione, NON anticipata dal datore di lavoro nei mesi precedenti e autorizzata dall Inps nel mese corrente, bisogna operare come segue: Inserire i numeri di autorizzazione e i relativi periodi, nella selezione DATI CIG dell archivio azienda del mese corrente. Non si possono inserire due periodi che facciano riferimento allo stesso mese, perciò nel caso si verificasse questa situazione, bisogna compilare il primo periodo con la data di inizio e fine cadenti nello stesso mese e lasciare il periodo della seconda autorizzazione vuoto o con il rimanente periodo autorizzato. Inserire le settimane di CIG nell archivio Eventi Settimanali e gl importi della differenza d accreditare nella selezione UNIEMENS - DATI PREVIDENZIALI. Questi dati dovranno essere memorizzati in ogni periodo di paga interessato da questo evento e comunicati nel modello UNIEMENS della mensilità corrente insieme all autorizzazione dell Inps ed agli importi che l azienda paga e recupera in questo mese. Utilizzare nel corpo del cedolino voci ELR diverse per ogni periodo conguagliato. Voci ELR1 Standard x il pagamento e il recupero della CIG/CIGS NON anticipata 706 ARRETRATI CIG ORDINARIA ARRETRATI CIG ORDINARIA ARRETRATI CIG ORDINARIA ARRETRATI CIG ORDINARIA ARRETRATI CIG STRAORDINARIA ARRETRATI CIG STRAORDINARIA ARRETRATI CIG STRAORDINARIA ARRETRATI CIG STRAORDINARIA 4

15 CASSA EDILE (1) - ANTICIPO DATORE DI LAVORO SENZA AUTORIZZAZIONE INPS a) Anticipazione del datore di lavoro alla fine di ogni periodo di paga Voci ELR1 Standard x Anticipo ditta 828 ANTICIPO CIG EDILE 1851 ANTICIPO CIG EDILE (2) 829 ANTICIPO CIG EDILE 20% 1852 ANTICIPO CIG EDILE 20% (2) 827 ORE TFR x CIG C.EDILE Voci ELR1 Standard x Differenza d accredito 1262 CGO - DIFF. ACCREDITO CE 1755 CGO - DIFF. ACCREDITO CE (2) 1263 CGS - DIFF. ACCREDITO CE 1756 CGS - DIFF. ACCREDITO CE (2) b) Recupero a conguaglio dopo che l INPS comunica l autorizzazione all azienda Voci ELR1 Standard x recupero CIG anticipata 949 RECUPERO CIG ORDINARIA 1736 RECUPERO CIG STRAORDINARIA 950 RECUPERO CIG ORDINARIA (2) 1745 RECUPERO CIG STRAORDINARIA (2)

16 (2) - ANTICIPO DATORE DI LAVORO CON AUTORIZZAZIONE INPS Voci ELR1 Standard x Anticipo/Recupero 809 C.I.G. EDILIZIA 1855 C.I.G. EDILIZIA (2) 810 C.I.G. EDILIZIA 20% 1856 C.I.G. EDILIZIA 20% (2) Voci ELR1 Standard x Differenza d accredito 1262 CGO - DIFF. ACCREDITO CE 1263 CGS - DIFF. ACCREDITO CE (3) - CIG APPRENDISTI EDILI x EVENTI METEREOLOGICI La prestazione economica riconosciuta agli apprendisti, in caso di sospensione o riduzione dell attività lavorativa per eventi metereologici, è anticipata al lavoratore apprendista dall impresa, che successivamente ne richiederà rimborso alla Cassa Edile tramite apposita domanda. Il rimborso della Cassa edile all impresa va fatto sull importo da essa erogato, al lordo delle ritenute contributive e fiscali a carico dell apprendista. Non compete invece all impresa il rimborso dei contributi previdenziali a suo carico. Questa prestazione aggiuntiva riconosciuta agli apprendisti in sostituzione del trattamento CIG erogato dall INPS agli operai, è pari all 80% della retribuzione perduta dall apprendista, comprensiva della maggiorazione per ferie e gratifica natalizia. Per il calcolo del trattamento occorre fare riferimento ai massimali mensili Cig fissati dall Inps per gli operai, al lordo dei contributi. Questo perché mentre la Cig corrisposta agli operai non è soggetta ad alcuna contribuzione previdenziale, il trattamento erogato dalle casse edili deve essere assoggettato a contribuzione dall impresa, anche per la parte a carico dell apprendista. Voce ELR1 Standard 1739 C.I.G. APPRENDISTI C/EDILE L imprese dell industria sono tenute a versare per gli apprendisti un contributo aggiuntivo ( pari allo 0.30% della retribuzione percepita. 1% per le imprese artigiane). T198 % CONTRIBUTO AGGIUNTIVO APPRENDISTI CASSA EDILE ( Archivi Storico TABELLE CONTRATT./ PREVID. - Selezione 6 DATI CASSA EDILE ) Questo contributo verrà calcolato eseguendo i seguenti programmi: 2275 CASSA EDILE TABULATO CONTROLLO DENUNCIA/ELENCO LAV. OCCUPATI (STAMPE - Stampe dipendenti - Tabulati controllo e ricalcoli) 8052 CASSA EDILE DENUNCIA TELEMATICA (Modelli Modelli Magnetici)

Direzione Centrale Entrate. Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici

Direzione Centrale Entrate. Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, Circolare n. Allegati n.

Dettagli

GESTIONE FACOLTATIVA, APPLICABILE ALLE SOLE DOMANDE CIGO RIFERITE AL RAMO INDUSTRIA.

GESTIONE FACOLTATIVA, APPLICABILE ALLE SOLE DOMANDE CIGO RIFERITE AL RAMO INDUSTRIA. 06.08.2015 CIG NUOVA PROCEDURA - PERIODO SPERIMENTALE GESTIONE FACOLTATIVA, APPLICABILE ALLE SOLE DOMANDE CIGO RIFERITE AL RAMO INDUSTRIA. Le nuove modalita', in via sperimentale, di domanda Cigo e relativa

Dettagli

La sezione Gestione eventi tutelati raggruppa i programmi che consentono la gestione degli eventi di CIG.

La sezione Gestione eventi tutelati raggruppa i programmi che consentono la gestione degli eventi di CIG. G ELABORAZIONI MENSILI GESTIONE EVENTI TUTELATI La sezione Gestione eventi tutelati raggruppa i programmi che consentono la gestione degli eventi di CIG. Per la creazione delle domande di cig esistono

Dettagli

Edm Informatica srl Guida operativa Gestione Domanda Cig

Edm Informatica srl Guida operativa Gestione Domanda Cig Edm Informatica srl Guida operativa Gestione Domanda Cig Tabella Cassa Integrazione Guadagni I parametri per il calcolo e la liquidazione dell indennità da corrispondere per gli eventi di Cassa integrazione

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Documento tecnico per la compilazione dei flussi delle denunce retributive e contributive individuali mensili UNIEMENS (individuale) Release 2.5 del 18/06/2013

Dettagli

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI ELABORAZIONE PAGHE

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI ELABORAZIONE PAGHE DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI ELABORAZIONE PAGHE Il contratto per la fornitura del servizio di elaborazione paghe ha generalmente validità di 12 mesi e comprenderà tutte le elaborazioni mensili ed annuali,

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Documento tecnico per la compilazione dei flussi delle denunce retributive e contributive individuali mensili UNIEMENS (individuale) Release 2.0 del 13/08/2012

Dettagli

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2011.1.8 (Update) Data di rilascio: 14.12.2011

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2011.1.8 (Update) Data di rilascio: 14.12.2011 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2011.1.8 Applicativo: GECOM

Dettagli

NOVITA DI VERSIONE RIF. BUILD 502. Verifica e

NOVITA DI VERSIONE RIF. BUILD 502. Verifica e Fase Responsabile Data Redazione e Tarlazzi A. 30/07/2015 modifica Verifica e Tarlazzi A. 30/07/2015 approvazione Pubblicazione Tarlazzi A. 30/07/2015 Novità di Versione Build 502 Di seguito illustriamo

Dettagli

LAVORO DOMESTICO GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

LAVORO DOMESTICO GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO M:\Manuali\VARIE\Manuale_Lavoro_Domestico.doc LAVORO DOMESTICO GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO SOMMARIO 1. CODIFICA DIPENDENTE E DITTA 2 2. I N A I L 3 3. I N P S 3 4. I R P E F 4 5. M O V I M E N T O

Dettagli

NUOVA GESTIONE CIG. Fig.1

NUOVA GESTIONE CIG. Fig.1 NUOVA GESTIONE CIG Di seguito un esempio della nuova gestione cig. Ricordo che un evento iniziato con le vecchie modalità si deve concludere con quelle, e altrettanto dicasi per un evento di CIG ordinaria

Dettagli

1. Prestazione aggiuntiva in favore degli apprendisti C.I.G.O. in caso di. sospensione o riduzione dell attivita lavorativa per eventi meteorologici.

1. Prestazione aggiuntiva in favore degli apprendisti C.I.G.O. in caso di. sospensione o riduzione dell attivita lavorativa per eventi meteorologici. Circolare n. 1/2009 Cuneo, 16 gennaio 2009 ALLE IMPRESE EDILI AI CONSULENTI DEL LAVORO ALLE OO.SS. LORO SEDI Oggetto: 1. Prestazione aggiuntiva in favore degli apprendisti C.I.G.O. in caso di sospensione

Dettagli

Vademecum. Guida alla lettura della busta paga PRATICA LAVORO 2/2011 - INSERTO. Riferimenti normativi e nozione. Soggetti interessati.

Vademecum. Guida alla lettura della busta paga PRATICA LAVORO 2/2011 - INSERTO. Riferimenti normativi e nozione. Soggetti interessati. Guida alla lettura della busta paga Riferimenti normativi e nozione R.D.L. 10 settembre 1923, n. 1955 R.D.L. 28 agosto 1924, n. 1422 (*) L. 5 gennaio 1953, n. 4, art. 1 D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797, artt.

Dettagli

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 MEMORIE NUMERICHE 1 Redditi lavoro dipendente e assimilati (Cas. 1) 2 Assegni periodici corrisposti dal coniuge (Cas. 5) 3-18 Caselle da 11 a 26 19 Altri datori - Imponibile

Dettagli

NEWS TECNICA Pag 1 di 6. Riduzione contributiva per il settore Edilizia

NEWS TECNICA Pag 1 di 6. Riduzione contributiva per il settore Edilizia NEWS TECNICA Pag 1 di 6 Riduzione contributiva per il settore Edilizia L Inps, con Messaggio n. 14113 del 31 agosto 2012, ha ribadito che l art. 29 del DL 244/1995 (convertito nella legge 8.8.1995, n.

Dettagli

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro CHE COS È E' un documento obbligatorio che indica la retribuzione,

Dettagli

Il modello DM10. Amministrazione del personale Lezione n. 24. Il modello DM10

Il modello DM10. Amministrazione del personale Lezione n. 24. Il modello DM10 Il modello DM10 Il modello DM10 Il modello DM10 deve essere utilizzato dal datore di lavoro per denunciare all'inps le retribuzioni mensili corrisposte ai lavoratori dipendenti, i contributi dovuti e l'eventuale

Dettagli

Possono far ricorso al contratto di solidarietà tutte le imprese che rientrano nel campo di applicazione della Cassa Integrazione Straordinaria.

Possono far ricorso al contratto di solidarietà tutte le imprese che rientrano nel campo di applicazione della Cassa Integrazione Straordinaria. Contratti di solidarietà difensivi Quadro normativo Riferimenti normativi Oggetto Imprese interessate Lavoratori Durata del contratto di solidarietà Riduzione dell orario di lavoro Misura integrazione

Dettagli

PROGRAMMA. CORSO IN PAGHE E CONTRIBUTI La Teoria. CAPITOLO I: Il nuovo collocamento e la costruzione del rapporto di lavoro

PROGRAMMA. CORSO IN PAGHE E CONTRIBUTI La Teoria. CAPITOLO I: Il nuovo collocamento e la costruzione del rapporto di lavoro PROGRAMMA CORSO IN PAGHE E CONTRIBUTI La Teoria CAPITOLO I: Il nuovo collocamento e la costruzione del rapporto di lavoro 1. Collocamento ordinario 2. Collocamento obbligatorio 3. Adempimenti collegati

Dettagli

A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga

A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga * aggiornato al 20 luglio 2009 CHE COS È è un documento obbligatorio

Dettagli

Come leggere la busta paga

Come leggere la busta paga Come leggere la busta paga Indice Che cosa è pag. 3 A cosa serve pag. 4 La struttura della busta paga pag. 5 Intestazione (dati ditta dati anagrafici e contrattuali lavoratore) pag. 6 Corpo della Busta

Dettagli

AGGIORNAMENTO D 03/09/2015

AGGIORNAMENTO D 03/09/2015 AGGIORNAMENTO D 03/09/2015 SOMMARIO 1. AGGIORNAMENTI TABELLE 2 1.1. VARIAZIONI CONTRATTUALI MESE DI AGOSTO... 2 1.2. MODIFICHE SULLE TABELLE... 2 1.2.1 GIUSTIFICATIVO CALENDARIO... 2 1.2.2 VOCI CEDOLINO...

Dettagli

TABELLE PRECARICATE. - Fiscali - Contratti - Previdenziali INPS. - Previdenziali di settore: Industria - Commercio - Edilizia - Editoria

TABELLE PRECARICATE. - Fiscali - Contratti - Previdenziali INPS. - Previdenziali di settore: Industria - Commercio - Edilizia - Editoria SPEED AREA LAVORO - Gestione del personale Subordinato - Gestione del personale Parasubordinato - Modello 770 - Collocamento Telematico - CCNL Aggionamento contratti di lavoro CARATTERISTICHE FUNZIONALI

Dettagli

FAQ CUD 2006 1 \ 6. la gestione PDF. Gecom Paghe

FAQ CUD 2006 1 \ 6. la gestione PDF. Gecom Paghe 1 \ 6 Cos è TeamSystem la gestione PDF Gecom Paghe FAQ CUD 2006 2 \ 6 Per un dipendente licenziato e riassunto viene stampato un solo CUD con i dati dell ultima matricola Non sono stati inseriti i dati

Dettagli

MODELLO CUD 2011. Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD :

MODELLO CUD 2011. Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD : Modello CUD 2011 1 Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD : Il programma per stampare il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella

Dettagli

LA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI

LA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI LA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI Nel corso del rapporto lavorativo può accadere che il datore di lavoro si trovi impossibilitato, soprattutto per oggettivi motivi economici e di mancanza di lavoro, a ricevere

Dettagli

Come leggere la Busta Paga. G.I. G.I. Formazione

Come leggere la Busta Paga. G.I. G.I. Formazione Come leggere la Busta Paga G.I. G.I. Formazione Formazione La Busta Paga Cos è A Cosa Serve Come è Composta COS E La Busta Paga è il prospetto che indica la retribuzione che il lavoratore percepisce per

Dettagli

GPSTAR Evolution Aggiornamento del 20 Ottobre 2014 Rel. 7.77.0

GPSTAR Evolution Aggiornamento del 20 Ottobre 2014 Rel. 7.77.0 GPSTAR Evolution Aggiornamento del 20 Ottobre 2014 Rel. 7.77.0 Per installare il presente aggiornamento agire come segue: 1. Accedere all area Aggiornamenti presente sul ns. Sito 2. Selezionare l aggiornamento

Dettagli

Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro

Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro * aggiornato al 19.05.2011 CHE COS È è un documento obbligatorio che

Dettagli

NEWSLETTER LAVORO FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI

NEWSLETTER LAVORO FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI NEWSLETTER N. 2/2014 NEWSLETTER LAVORO FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI ULTIME NOVITA FISCALI GESTIONE SEPARATA INPS: ALIQUOTE VE 2014 CIRCOLARE INPS N. 18 DEL FEBRRAIO 2014 DIFFERIMENTO AUTOLIQUIDAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL'ADESIONE E DELLA CONTRIBUZIONE A PREVICOOPER DEI SOGGETTI FISCALMENTE A CARICO

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL'ADESIONE E DELLA CONTRIBUZIONE A PREVICOOPER DEI SOGGETTI FISCALMENTE A CARICO PREVICOOPER Fondo Pensione Complementare Nazionale a capitalizzazione dei dipendenti delle imprese della distribuzione cooperativa REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL'ADESIONE E DELLA CONTRIBUZIONE

Dettagli

GESTIONE TFR / FONDI PENSIONE

GESTIONE TFR / FONDI PENSIONE M:\Manuali\Circolari_mese\2007\04\FPC_042007.doc GESTIONE TFR / FONDI PENSIONE A partire dall anno 2007 le aziende del settore privato che hanno alle loro dipendenze almeno 50 dipendenti sono tenute al

Dettagli

Circolare - INPS - 08/11/2011, n. 144 - Gazzetta, n. EPIGRAFE

Circolare - INPS - 08/11/2011, n. 144 - Gazzetta, n. EPIGRAFE Circolare - INPS - 08/11/2011, n. 144 - Gazzetta, n. EPIGRAFE Fondo di solidarietà per il sostegno del reddito, dell occupazione e della riconversione e riqualificazione professionale del personale dipendente

Dettagli

Guida alla lettura della busta paga

Guida alla lettura della busta paga Guida alla lettura della busta paga La busta paga è un documento che deve essere obbligatoriamente consegnato dal datore di lavoro al lavoratore dipendente al fine di certificare la retribuzione e le ritenute

Dettagli

di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale

di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale IL METODO DEL COSTO STANDARD di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale Il datore di lavoro ha necessità di conoscere in via preventiva quale sarà il costo del personale che occupa

Dettagli

Travaso da CU a Mod. 770

Travaso da CU a Mod. 770 HELP DESK Nota Salvatempo L0013 MODULO Travaso da CU a Mod. 770 Quando serve Per effettuare il travaso delle Certificazioni Uniche e dei quadri ST-SV-SX - SY al Modello 770. Novità Il travaso dei quadri

Dettagli

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA 05/02/09 CIG ORDINARIA 1

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA 05/02/09 CIG ORDINARIA 1 CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA 05/02/09 CIG ORDINARIA 1 CAMPO DI APPLICAZIONE C. I. G. AZIENDE SOGGETTE ALLA NORMATIVA Aziende Industriali Industria Edile e Lapidei Artigianato Edile e Lapidei Imprese

Dettagli

Erogazione mensile del TFR- QUIR

Erogazione mensile del TFR- QUIR Erogazione mensile del TFR- QUIR Nuoro 11 giugno 2015 Premessa sensi dell art. 1, co. 26, della legge di stabilità 2015, i lavoratori dipendenti del settore privato possono richiedere ai rispettivi datori

Dettagli

Testata cedolino -Anagrafica azienda -Anagrafica dipendente -Qualifica e livello. Corpo cedolino(parte1) -Assenza, Malattia -Assegni nucleo familiare

Testata cedolino -Anagrafica azienda -Anagrafica dipendente -Qualifica e livello. Corpo cedolino(parte1) -Assenza, Malattia -Assegni nucleo familiare Testata cedolino -Anagrafica azienda -Anagrafica dipendente -Qualifica e livello Corpo cedolino(parte1) -Assenza, Malattia -Assegni nucleo familiare -TFR Corpo cedolino(parte2) -Area previdenziale -Ferie

Dettagli

IMPLEMENTAZIONI. STCOLF: Stampe Colf Il comando STCOLF racchiude le seguenti opzioni: 1. Stampa brogliaccio bollettini; 2. Stampa bollettini.

IMPLEMENTAZIONI. STCOLF: Stampe Colf Il comando STCOLF racchiude le seguenti opzioni: 1. Stampa brogliaccio bollettini; 2. Stampa bollettini. TB1502: Tabella contributi Colf La Tabella contributi Colf viene creata dal comando di conversione (successivamente verrà aggiornata con l aggiornamento delle tabelle fisse) e contiene gli elementi da

Dettagli

LIBRO UNICO. Tenuta e vidimazione

LIBRO UNICO. Tenuta e vidimazione LIBRO UNICO Tenuta e vidimazione I PRINCIPALI ATTI NORMATIVI DL 112/2008 convertito nella Legge 133/2008, articolo 39 DM 9.7.2008. 2 LA PRASSI MINISTERIALE Circolare n. 20 /2008 Vademecum del 5.12.2008.

Dettagli

Il personale dipendente

Il personale dipendente Il personale dipendente Tra i fattori della produzione di una azienda vanno ricompresi i costi sostenuti per le prestazioni lavorative di soggetti dipendenti e di lavoratori autonomi. Il costo del lavoro

Dettagli

Gestione del Personale

Gestione del Personale Gestione funzionale e completa del Personale sia dal punto di vista giuridico che da quello finanziario. La procedura consente di elaborare, per ciascun mese, due mensilità ordinarie e 98 mensilità straordinarie

Dettagli

SACHSALBER GIRARDI HUBER Arbeitsrechtsberater Consulenti del lavoro

SACHSALBER GIRARDI HUBER Arbeitsrechtsberater Consulenti del lavoro ASPI (assicurazione sociale per l impiego) la nuova di disoccupazione In sintesi: La legge n.92/2012 (c.d. Riforma Fornero ) ha previsto l istituzione, a decorrere dal 1 gennaio 2013, della nuova assicurazione

Dettagli

LA BUSTA PAGA DELL OPERAIO EDILE

LA BUSTA PAGA DELL OPERAIO EDILE LA BUSTA PAGA DELL OPERAIO EDILE A cura del GRUPPO SULLE PROBLEMATICHE DEL LAVORO dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Torino, Ivrea e Pinerolo Relatore dottoressa Luisella

Dettagli

Corso di formazione relativo alla composizione dei flussi individuali UNIEMENS

Corso di formazione relativo alla composizione dei flussi individuali UNIEMENS Corso di formazione relativo alla composizione dei flussi individuali UNIEMENS Modulo di approfondimento per Anagrafica e Flussi e Soggetto Contribuente Videoconferenza Regionale 20 giugno 2013 1. Gestione

Dettagli

Prot. n. 50 - Ufficio V

Prot. n. 50 - Ufficio V Prot. n. 50 - Ufficio V Data Roma, 23 febbraio 2015 Messaggio 023/2015 Destinatar Utenti NoiPA i Tipo Messaggio Area NoiPA Oggetto: Modello Certificazione unica 2015 Conguaglio contributivo e fiscale relativo

Dettagli

ELEMENTI PARTICOLARI 1. DATA ESECUTIVITA' Interessa le Amministrazioni Regionali, Provinciali, Comunali e le ASL

ELEMENTI PARTICOLARI 1. DATA ESECUTIVITA' Interessa le Amministrazioni Regionali, Provinciali, Comunali e le ASL 31.08.2015 INPS - MENSILIZZAZIONE DATI 04 Lavoratori 19 Storico Inps mensile 01 Gestione dati retributivi Gestisce l'archivio dati retributivi Emens/Uniemens, creato dalla procedura "Riepiloghi mensili",

Dettagli

Indennità per ferie non godute nell EMens

Indennità per ferie non godute nell EMens Modalità di gestione Paghe Indennità per ferie non godute nell EMens Franca Paltrinieri Consulente Cna Interpreta L indennità sostitutiva per ferie non godute rientra nella retribuzione imponibile sia

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 6 II) SCRITTURE DI GESTIONE E) SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE 14 novembre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 E. Scritture relative

Dettagli

INDENNITA DI DISOCCUPAZIONE ASpI AI LAVORATORI SOSPESI

INDENNITA DI DISOCCUPAZIONE ASpI AI LAVORATORI SOSPESI INDENNITA DI DISOCCUPAZIONE ASpI AI LAVORATORI SOSPESI L. 92/2012, Art. 3, comma 17 Fonte Dati: INPS Seminari EBAM febbraio2015 Quadro normativo di riferimento Art. 3, comma 17 legge 92/2012 Riconosce

Dettagli

CITTÀ DI VENARIA REALE PROVINCIA DI TORINO

CITTÀ DI VENARIA REALE PROVINCIA DI TORINO CITTÀ DI VENARIA REALE PROVINCIA DI TORINO SETTORE AMMINISTRAZIONE GENERALE SERVIZIO GESTIONE E SVILUPPO DELLE R.U. ESTERNALIZZAZIONE DELLE PRESTAZIONI RELATIVE ALL ELABORAZIONE DELLE PAGHE E DEI CONSEGUENTI

Dettagli

Sgravio contributivo triennale L. 190/2014

Sgravio contributivo triennale L. 190/2014 Sgravio contributivo triennale L. 190/2014 Nuoro 2 aprile 2015 Premessa Con la circolare n. 17 del 29-01-2015 l'inps ha fornito le istruzioni per gestire l'esonero contributivo triennale per le nuove assunzioni

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD...2 GESTIONE DEL PERSONALE Revisione 01.31.21 UPD. 03.2014...4 Lavori da fare OBBLIGATORIAMENTE...4 Novità contribuzione 2014...6 Tabella tariffe domestici 2014...12

Dettagli

Inserimento domanda manuale

Inserimento domanda manuale Il programma GisPaghe permette due diverse modalità di gestione dell evento CIG. - Inserimento della domanda CIG, comando CIG - Inserimento di apposite causali di assenza, direttamente nelle presenze/lul

Dettagli

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione.

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione. DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE Roma, 4-7-2005 Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per loro tramite: - Alle Amministrazioni Statali - Agli Enti con Personale Iscritto alle Casse CPDEL,

Dettagli

Certificazione Unica (c.d. CU2015)

Certificazione Unica (c.d. CU2015) (c.d. CU2015) Indice degli argomenti Introduzione 1. Disposizioni normative 2. Prerequisiti tecnici 3. Impostazioni necessarie per operare in Gestionale 1 4. Stampa Certificazioni Unica Assis tenza tecni

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE per le gestioni e le prestazioni

REGOLAMENTO GENERALE per le gestioni e le prestazioni REGOLAMENTO GENERALE per le gestioni e le prestazioni ISCRITTI ART. 1 Sono iscritti alla Cassa Edile, a norma del vigente Statuto e delle contrattazioni collettive nazionali di riferimento, tutti i lavoratori

Dettagli

OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE (paragrafo 4.2 delle istruzioni 770 Semplificato 2015 dell Agenzia delle Entrate)

OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE (paragrafo 4.2 delle istruzioni 770 Semplificato 2015 dell Agenzia delle Entrate) OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE (paragrafo 4.2 delle istruzioni 770 Semplificato 2015 dell Agenzia delle Entrate) 770/2015 Sono previste particolari modalità di compilazione del modello 770 Semplificato,

Dettagli

A cura di Mario Solazzo e Silvia Solazzo. Direzione Provinciale di Lecce U.O. Anagrafica e Flussi

A cura di Mario Solazzo e Silvia Solazzo. Direzione Provinciale di Lecce U.O. Anagrafica e Flussi A cura di Mario Solazzo e Silvia Solazzo Direzione Provinciale di Lecce U.O. Anagrafica e Flussi PREMESSA Competenza gestione dati E-mens La legge del 24 novembre 2003, n. 326, prevede che, a partire dalle

Dettagli

BONUS 80 EURO, BONUS BEBÈ E TFR IN BUSTA PAGA

BONUS 80 EURO, BONUS BEBÈ E TFR IN BUSTA PAGA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO NUOVI ADEMPIMENTI FISCALI DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ BONUS 80 EURO, BONUS BEBÈ E TFR IN BUSTA PAGA Francesca Gerosa Commissione Diritto Tributario Nazionale

Dettagli

A.S.P.I. : QUESTA SCONOSCIUTA?

A.S.P.I. : QUESTA SCONOSCIUTA? A.S.P.I. : QUESTA SCONOSCIUTA? A C U R A D I F R A N C E S C O G E R I A C O N S U L E N T E D E L L A V O RO W W W. L A B O R T R E. W O R D P RE S S. C O M In queste pagine potete trovare una breve sintesi

Dettagli

Manuale Operativo. Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria / Straordinaria (CGO/CGS) / in deroga (CGD)

Manuale Operativo. Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria / Straordinaria (CGO/CGS) / in deroga (CGD) Manuale Operativo Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria / Straordinaria (CGO/CGS) / in deroga (CGD) UR1304132010 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti

Dettagli

Passaggi di fine anno

Passaggi di fine anno Passaggi di fine anno Installazione versione 2013.0.0 ed eseguire la CONVERS Aggiornamento indice ISTAT Dicembre 2012 definitivo Controllare opzioni in TB1203 (annullamento licenziati, numerazione inail

Dettagli

Gestione Collaboratori Familiari

Gestione Collaboratori Familiari Gestione Collaboratori Familiari 1 SOMMARIO Predisposizione del Lavoratore e della Ditta...4 Implementazioni alla gestione delle colf e delle badanti...8 Collaboratori familiari: gestione con ente INPS...

Dettagli

Gestione Anticipazioni CIG

Gestione Anticipazioni CIG Gestione Anticipazioni CIG 1 SOMMARIO La gestione delle Anticipazioni CIG...4 Iter Procedurale...5 Riferimenti Normativi...7 Monte Ore Integrabili...7 Gestione Ditta... 13 Gestione Ditta... 13 Riproporzionamento

Dettagli

La nuova era dei software paghe I1001

La nuova era dei software paghe I1001 La nuova era dei software paghe I1001 ViaLibera Paghe on Line: da il Sole 24 ore la soluzione WEB facile, sicura e affidabile per la gestione del personale V ialibera Paghe On Line è la soluzione WeB garantita

Dettagli

GESTIONE LAVORATORE A CHIAMATA

GESTIONE LAVORATORE A CHIAMATA GESTIONE LAVORATORE A CHIAMATA Digitando DIPEN (Anagrafiche Dipendente) si accede ad un apposito programma di creazione per l inserimento di un nuovo lavoratore in cui vengono richieste in un unica pagina

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE GENERALE, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI DIREZIONE SERVIZI INFORMATIVI E DELL INNOVAZIONE Prot. n. 50 - Ufficio V Data Roma 19 febbraio

Dettagli

6. CONTABILITA GENERALE

6. CONTABILITA GENERALE 6. CONTABILITA GENERALE SCRITTURE DI GESTIONE SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE 1 E. Scritture relative al lavoro dipendente Definizione Il lavoro rappresenta un fattore della produzione che contabilmente

Dettagli

MODULO B La contabilità generale: costituzione, acquisti e vendite

MODULO B La contabilità generale: costituzione, acquisti e vendite MODULO B La contabilità generale: costituzione, acquisti e vendite LEZIONE 7 La costituzione delle imprese individuali pag. 30 Comunicazione unica d impresa LEZ. 7 pag. 30 Questo testo sostituisce la parte

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 17/06/2015

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 17/06/2015 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 17/06/2015 Circolare n. 122 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

ELEMENTI DI PAGHE E CONTRIBUTI Formazione continua individuale

ELEMENTI DI PAGHE E CONTRIBUTI Formazione continua individuale ELEMENTI DI PAGHE E CONTRIBUTI Formazione continua individuale Durata: 60 ore Inizio corso: da definire Sede: Corso Raffaello 17/D - Torino Docente: dottore consulente del lavoro con esperienza consolidata

Dettagli

Consulenti del Lavoro in Udine

Consulenti del Lavoro in Udine Studio De Marco Canu Zanon Gregoris Consulenti del Lavoro in Udine CONSULENTI DEL LAVORO: Rag. Gioacchino De Marco Dott. Riccardo Canu Dott. Elena Zanon P.az Roberta Gregoris Via Zanon 16/6 33100 Udine

Dettagli

1 ANF NUOVE TABELLE VALIDE DAL 1 LUGLIO 2013 (redditi 2012)

1 ANF NUOVE TABELLE VALIDE DAL 1 LUGLIO 2013 (redditi 2012) Circolare n. 3.04.11 del 12/06/2013 (2.08.07 AlaPagWin) Per effettuare il seguente aggiornamento devono essere stati effettuati tutti gli aggiornamenti precedenti. Rammentiamo per coloro che hanno la procedura

Dettagli

Lavoratore di prima occupazione (*) successiva al 29 aprile 1993

Lavoratore di prima occupazione (*) successiva al 29 aprile 1993 CONFERIMENTO TFR ALLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE - VERSAMENTO ALL INPS DELLE QUOTE DI TFR RESIDUE PER LE AZIENDE CON ALMENO 50 DIPENDENTI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE 1 FEBBRAIO 2007 Sulla Gazzetta

Dettagli

LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO. Come leggere la Busta Paga

LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO. Come leggere la Busta Paga LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO Come leggere la Busta Paga ANNO 2016 Le GUIDE della Fondazione Studi A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei

Dettagli

Fondo di solidarietà Credito

Fondo di solidarietà Credito BANCA POPOLARE DI MILANO Documenti: conoscere per decidere Fondo di solidarietà Credito Il fondo eroga prestazioni a favore dei lavoratori di aziende facenti parte di gruppi creditizi o che applicano i

Dettagli

Cognome Nome. Comune di nascita Prov. Residente Prov. C.A.P. Tel. indirizzo e mail RICHIEDE

Cognome Nome. Comune di nascita Prov. Residente Prov. C.A.P. Tel. indirizzo e mail RICHIEDE RICHIESTA DI RISCATTO DELLA POSIZIONE INDIVIDUALE O DI LIQUIDAZIONE DELLA PRESTAZIONE PENSIONISTICA COMPLEMENTARE (a norma degli artt. 10 e 12 dello Statuto) L ISCRITTO (compilazione a cura dell iscritto)

Dettagli

Note di Rilascio Utente Fix 10.20.10

Note di Rilascio Utente Fix 10.20.10 31/03/2010 Note di Rilascio Utente Fix 10.20.10 CONTENUTI - StudioNeXt - 1. RICALCOLO... 1 Modulo Paghe Ricalcolo per l azienda con conguaglio fiscale nell Anno Successivo... 1 2. MODULO BASE... 2 residenti

Dettagli

Roma, 12 febbraio 2013

Roma, 12 febbraio 2013 Roma, 12 febbraio 2013 C.C.N.L. Industria alimentare 27.10.2012 Fondo per il sostegno alla maternità/paternità e per la promozione della bilateralità di settore Avvio contribuzione da parte delle Aziende

Dettagli

CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI IMPERIA

CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI IMPERIA CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI IMPERIA Via G. Galilei 76-18038 SAN REMO (IM) tel. 0184 577058 - fax 0184 577050 SITO WEB: www.cassaedileimperia.it E-MAIL: info@cassaedileimperia.it C.F.: 81004450086 San

Dettagli

Contratti di Solidarietà Difensivi

Contratti di Solidarietà Difensivi Manuale Operativo Contratti di Solidarietà Difensivi (SOL) UR1206125000 Wolters Kluwer Italia S.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in

Dettagli

6. La presentazione dell istanza di prima concessione deve avvenire entro e non oltre 68 gg:

6. La presentazione dell istanza di prima concessione deve avvenire entro e non oltre 68 gg: Messaggio 07 febbraio 2011, n. 2981 Indennità di mobilità in deroga 2011 - Accordo quadro del 14.1.2011 Facendo seguito al messaggio n. 2926 del 7.02.2011 col quale è stato trasmesso l'accordo quadro del

Dettagli

VERSAMENTI 2016 EBAS Sardegna- FSBA

VERSAMENTI 2016 EBAS Sardegna- FSBA VERSAMENTI 2016 EBAS Sardegna- FSBA In relazione a quanto stabilito dalle intese fra le Parti in materia di bilateralità e contrattualizzazione del diritto dei lavoratori alle relative prestazioni, tutte

Dettagli

6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello

6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello 6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello 6.1 Riferimenti normativi Legge n. 247/2007 - art. 67; Decreto Ministero dell Economia e Finanze del 7 maggio 2008 (G.U. del 31/7/2008); Circolare

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 18/02/2013

Direzione Centrale Entrate. Roma, 18/02/2013 Direzione Centrale Entrate Roma, 18/02/2013 Circolare n. 28 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

LEGGERE LA BUSTA PAGA

LEGGERE LA BUSTA PAGA LEGGERE LA BUSTA PAGA Maria Elisa Caldera Consulente del Lavoro Iscritta al n 839 dell'ordine Provinciale di Brescia info@calderaconsulenzalavoro.it Programma di Lavoro Busta paga: Cos'è A cosa serve Le

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO...2 GESTIONE DEL PERSONALE Revisione 01.33.20 UPD. 3.2015...3 Lavori da fare OBBLIGATORIAMENTE...3 Interventi vari...5 Riassunzione lavoratori cessati...5

Dettagli

IMPORTO GIORNI x RETRIBUZIONE x COEFFICIENTE x ORE MEDIA RIMBORSO INDENNIZZABILI ORARIA FASCIA GIORNALIERA

IMPORTO GIORNI x RETRIBUZIONE x COEFFICIENTE x ORE MEDIA RIMBORSO INDENNIZZABILI ORARIA FASCIA GIORNALIERA INTEGRAZIONE MALATTIA, INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE CONTROLLI CASSA EDILE, ALIQUOTE PER CALCOLO INTEGRAZIONE E GESTIONE EVENTI NEL MUT IN VIGORE DALLE DENUNCE MUT DEL MESE DI GIUGNO 2012 (INTEGRATIVO

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/04/2015 Circolare n. 75 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Proroghe a termini in scadenza per il Ministero del lavoro

Proroghe a termini in scadenza per il Ministero del lavoro N. 157 del 13.04.2011 La Memory A cura di Roberto Camera Funzionario della DPL Modena (1) Proroghe a termini in scadenza per il Ministero del lavoro Il Governo, al fine di sostenere il reddito delle famiglie

Dettagli

CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE ED ASSICURATIVA

CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE ED ASSICURATIVA CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE ED ASSICURATIVA Suggerimento n. 202/29 del 19 aprile 2013 AZ/GA INPS - MINIMALI DI RETRIBUZIONE E ALTRI ELEMENTI UTILI PER CALCOLO DEI CONTRIBUTI PER L ANNO 2013 - NUOVA CONTRIBUZIONE

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via del Fosso di S. Maura, snc - 00169 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via del Fosso di S. Maura, snc - 00169 Roma SOMMARIO Attivazione Fondi Pensione...2 Fondo Tesoreria INPS...3 Sviluppo Fondo Pensioni...4 Pagina 1 di 9 Attivazione Fondi Pensione 1 passo: Attivare nei Parametri azienda, nell apposita cartella Fondi

Dettagli

N.B. Il pagamento delle indennità di disoccupazione cessa quando il lavoratore:

N.B. Il pagamento delle indennità di disoccupazione cessa quando il lavoratore: Disoccupazione Una quota dei contributi versati serve per assicurarsi contro la disoccupazione, causata dall estinzione di un rapporto di lavoro per cause non attribuibili alla volontà del lavoratore stesso.

Dettagli

Attenzione!!! Prima di procedere con la chiusura dell anno, accertarsi che nessun operatore stia utilizzando la procedura Gestione del Personale.

Attenzione!!! Prima di procedere con la chiusura dell anno, accertarsi che nessun operatore stia utilizzando la procedura Gestione del Personale. Attenzione!!! Prima di procedere con la chiusura dell anno, accertarsi che nessun operatore stia utilizzando la procedura Gestione del Personale. Chiusura anno 2013 Impostare la data di lavoro al 31/12/2013

Dettagli

PROCEDURE E SCADENZE CASSA EDILE VERCELLI

PROCEDURE E SCADENZE CASSA EDILE VERCELLI ISCRIZIONE/RIATTIVAZIONE PROCEDURE E SCADENZE CASSA EDILE VERCELLI IMPRESE e STUDI L iscrizione o la riattivazione di un impresa deve pervenire entro la fine del mese di riferimento di inizio attività

Dettagli

Note di Rilascio Utente Versione 14.30.10 - PAGHE

Note di Rilascio Utente Versione 14.30.10 - PAGHE Note di Rilascio Utente Versione 14.30.10 - PAGHE INFORMAZIONI AGGIORNAMENTO Eseguire il salvataggio degli archivi prima di procedere con l aggiornamento. La Fix 14.30.10 può essere utilizzata come aggiornamento

Dettagli

SCHEMA DI SINTESI. Requisiti del lavoratore

SCHEMA DI SINTESI. Requisiti del lavoratore SCHEMA DI SINTESI L intervento (articolo 4, commi da 1 a 7-ter, della legge n. 92 del 28 giugno 2012, così come modificata dalla legge n. 221 del 17 dicembre 2012, di conversione del decreto legge n. 179

Dettagli

Guida Operativa Implementazioni nuova Release Procedura. PAGHE Rel. 5.0.3.5. Data rilascio: Giugno 2015

Guida Operativa Implementazioni nuova Release Procedura. PAGHE Rel. 5.0.3.5. Data rilascio: Giugno 2015 Guida Operativa Implementazioni nuova Release Procedura PAGHE Rel. 5.0.3.5 Data rilascio: Giugno 2015 Lo scopo che si prefigge questa guida è quello di documentare le implementazioni introdotte nella Rel.5035.

Dettagli