INDICE INDENNITA E RIMBORSI PER VISITE 11 DI ISTRUZIONE, VIAGGI, SCAMBI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE INDENNITA E RIMBORSI PER VISITE 11 DI ISTRUZIONE, VIAGGI, SCAMBI"

Transcript

1 INDICE PRINCIPI E REGOLE 2 DEFINIZIONI 3 VISITE DI ISTRUZIONE DI UN GIORNO 4 Autorizzazioni 4 Presentazione 4 Accordi con il vettore 4 Raccolta del denaro 4 Annotazione sul registro 5 Spunti 5 Modulistica 5 Promemoria 5 VIAGGI DI ISTRUZIONE DI PIU GIORNI 6 Proposta 6 Conferma 6 Approvazione 7 Controlli 7 Autorizzazioni, anticipi, rinunce 7 Comnicazione alle famiglie 8 Effettuazione 8 Al ritorno 8 Spunti 8 Documentazione 8 Voli Low Cost 8 Modulistica 9 Promemoria 9 SCAMBI CULTURALI 10 Organizzazione 10 Voli Low Cost 10 Modulistica 10 Promemoria INDENNITA E RIMBORSI PER VISITE 11 DI ISTRUZIONE, VIAGGI, SCAMBI 1

2 ISTRUZIONI PER VISITE, VIAGGI e SCAMBI ESTRATTO DAL QUADERNO 1 PRINCIPI E REGOLE Le iniziative considerate sono: visite di istruzione (un giorno); viaggi d istruzione, di integrazione culturale in località italiane ed estere (più giorni) scambi culturali; viaggi connessi a progetti soggiorni/viaggi studio le vacanze studio Il periodo massimo utilizzabile per classe ogni anno è di sei giorni scolastici e dette iniziative devono essere ultimate prima dell ultimo mese di scuola. Non rientrano in questo limite le visite di istruzione coincidenti con il normale orario delle lezioni e le vacanze-studio che di regola si svolgono in periodi di sospensione delle lezioni. I viaggi di istruzione all estero sono previsti solo per le classi del triennio. L adesione degli alunni deve essere non inferiore ai ¾ della classe, per i viaggi d istruzione, e dell intera classe per le visite d istruzione.. Ad ogni visita, viaggio ecc. non possono prendere parte di regola più di tre classi purché parallele o consecutive, possibilmente appartenenti allo stesso indirizzo scolastico, salvo diverso parere del Consiglio d Istituto. La programmazione di queste iniziative deve seguire le istruzioni previste dall apposita procedura (vedi più avanti) con presentazione di tutta la documentazione richiesta in tempo utile per l approvazione del Consiglio di Istituto. Il personale amministrativo e scolastico può partecipare alla visita o viaggio con funzione di vigilanza, in caso di necessità. In questo caso è considerato in servizio e senza oneri a suo carico. Il personale esterno alla scuola (figli, coniugi o parenti) non possono prendere parte a visite o viaggi di istruzione a meno che non abbiano una apposita autorizzazione del dirigente previa approvazione del Consiglio di Istituto. Almeno uno degli accompagnatori deve essere insegnante della classe e preferibilmente di materie attinenti alle finalità del viaggio. A conclusione del viaggio il docente accompagnatore presenterà una relazione sul viaggio utilizzando l apposito modello D 29VIR. evidenziando informazioni che possano fornire suggerimenti per le future iniziative. Se, nella relazione finale dei docenti accompagnatori, vengono segnalati comportamenti individuali o collettivi negativi, questi verranno valutati dal consiglio di classe, che assumerà provvedimenti disciplinari del caso e potrà decidere di sospendere i singoli alunni dalla partecipazione a future visite oppure lo svolgimento della visita di istruzione per l anno successivo per l intera classe. L Istituto favorisce gli scambi tra classi e scuole in Italia ed all estero. Gli scambi possono essere svolti da tutte le classi secondo la programmazione dei Consigli di Classe ed in conformità con le norme vigenti. 2

3 L Istituto sostiene l esperienza delle vacanze-studio all estero che potranno svolgersi su richiesta degli studenti senza alcun onere diretto per la scuola DEFINIZIONI Docente responsabile: E il docente che propone ed effettua il viaggio o scambio con una singola classe. E anche il Responsabile del gruppo. Qualora accetti di organizzare lo stesso viaggio per più classi viene nominato Responsabile di gruppo dal Coordinatore V.I. Con esso collaborano per le procedure gli insegnanti accompagnatori. Ad esso spettano le decisioni durante lo svolgimento del V.I. Docente accompagnatore: Collabora con i colleghi alla buona riuscita del viaggio dal punto di vista organizzativo didattico e disciplinare. *Direttore amministrativo/a: Verifica la congruità a bilancio delle varie spese per i V.I.; registra i versamenti ed emette gli ordini di pagamento e di rimborso a vettori ed agenzie. E il DSGA *Coordinatore V.I.: Con delega del dirigente scolastico è responsabile delle visite di istruzione e organizza i viaggi di istruzione. Riceve dai docenti proponenti la documentazione descritta nella procedura per i V.I. E il tramite tra i docenti e le agenzie di viaggio nella richiesta di V.I. Tiene informati i docenti; conferma gli ordini alle agenzie; collabora con l ufficio del personale per le necessità organizzative interne; redige il prospetto complessivo per l approvazione del Consiglio di Istituto e la relazione finale. *Assistente amministrativa/o Fornisce la modulistica e gli elenchi alunni. Riceve dai docenti proponenti la documentazione descritta nella procedura per le visite di istruzione. Collabora con il coordinatore dei viaggi di istruzione raccogliendo e controllando la modulistica, i permessi ed i versamenti. Collabora con l ufficio del personale per le necessità organizzative interne comunicando i nominativi di classi e docenti impegnati. * Per il nominativo vedi l organigramma del personale nel sito per l anno i corso. 3

4 PROCEDURA per le VISITE DI ISTRUZIONE di UN GIORNO Per visite d istruzione si intendono tutte le attività da svolgersi all esterno dell istituto con durata al massimo di una giornata Esse seguono la seguente procedura: 1. AUTORIZZAZIONE DEI DOCENTI DELLA CLASSE a. L autorizzazione, di regola, viene richiesta in Consiglio di Classe e deve risultare a verbale. b. Un docente può comunque proporre una visita di istruzione anche se non dispone ancora della preventiva autorizzazione del C.d.C. compilando il modello D33-AV3rev4 e procurando personalmente il consenso scritto (firma) dei docenti nelle cui ore di lezione si svolgerà l attività. In nessun caso gli studenti possono essere considerati responsabili di questa fase. c. I docenti organizzatori sono tenuti a comunicare per iscritto alle famiglie degli alunni la meta della visita di istruzione e la spesa prevista utilizzando il modello D30-AV1rev4 da compilare in modo completo. d. L uso del mezzo personale di trasporto è consentito solo all inizio e alla fine del regolare orario di lezione. e. Per motivi di sicurezza le visita di istruzione che si svolgono in coincidenza con l orario delle lezioni devono prevedere per gli alunni del biennio la partenza ed il rientro obbligatorio a scuola. f. Alla visita di istruzione è tenuta a partecipare l intera classe, chi non vi partecipa sarà considerato assente. 2. PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA Almeno 3 giorni prima vanno presentati in segreteria didattica alla assistente amministrativa: a. il modello D33-AV3rev4 di domanda con le firme dei docenti in servizio che autorizzano. b. tutti i permessi dei genitori o facenti funzione su modello D30-AV1rev4 c. il modello D28-EVIrev6 Elenco degli alunni visita istruzione N.B. Nessun alunno minorenne può partecipare alla visita se non ha il permesso firmato dai genitori. I nomi di chi non ha presentato il permesso saranno depennati dall elenco dei partecipanti e risulteranno assenti nel giorno della visita. 3. ACCORDO CON IL VETTORE. Se non si utilizzano i mezzi pubblici il CVI provvederà a contattare le ditte per la prenotazione del mezzo e a confermare l ordine. 4. RACCOLTA DEL denaro per il trasporto e VERSAMENTO della quota. Se è prevista una partecipazione alle spese da parte degli studenti (per esempio per il mezzo di trasporto, per ingresso a mostre, per cinema, teatro, ecc.) il docente responsabile deve provvedere a comunicare alle famiglie degli alunni la quota richiesta ( MOD-D30-AV1rev4), a raccogliere le ricevute di versamento e a consegnare il tutto in segreteria didattica, alla assistente amministrativa. Le famiglie provvederanno a versare la quota sul CCP n o tramite bonifico bancario( IBAN vedi sito). Non dimenticare di riportare sulla ricevuta le indicazioni: destinazione, giorno, classe e nome dello studente. Il versamento può avvenire anche collettivamente o a gruppi. 4

5 3. ANNOTAZIONE SUL REGISTRO DI CLASSE a. Il docente proponente, comunica agli studenti e docenti del CdC la visita programmata ed annota l uscita sul registro di classe elettronico, nella sezione agenda, in corrispondenza del giorno della sua effettuazione. 6. SPUNTI PER VISITE DI ISTRUZIONE a. Materiali vari, offerte ecc. ecc. sono reperibili in vicepresidenza e nel Sito. 7. MODULISTICA Ecco i modelli da utilizzare e dove si trovano MOD-D33-AV3rev4 MOD-D30-AV1rev4 MOD-. D28-EVIrev6 Richiesta visita di istruzione ed elenco alunni Autorizzazioni dei genitori visite di istruzione Elenco alunni visita istruzione Distributori presso la portineria, in segreteria didattica, nel sito della scuola Distributori presso la portineria, in segreteria didattica, nel sito della scuola Distributori presso la portineria, in segreteria didattica, nel sito della scuola PRO MEMORIA 1. Ho compilato il modulo di richiesta con le firme dei colleghi e l elenco dei partecipanti? 2. Ho prenotato il mezzo di trasporto? 3. Ho avuto la conferma dal vettore? 4. Ho raccolto i permessi dei genitori? 5. Ho annotato l uscita sul registro di classe? 6. Ho raccolto le ricevute? 7. Ho presentato il tutto in segreteria didattica almeno 3 giorni prima della visita? 5

6 1. LA PROPOSTA PROCEDURA per i VIAGGI DI ISTRUZIONE DI PIU GIORNI a. La proposta di V.I. con la relativa meta deve essere approvata dal C. di classe e verbalizzata. In mancanza di verbalizzazione il C. di classe dovrà essere riconvocato. b. Il docente proponente compila il modello D52-CVIrev4 (comunicazione viaggio istruzione) e lo consegna al coordinatore viaggi di istruzione. c. Nel più breve tempo possibile il coordinatore viaggi di istruzione raccoglie le indicazioni sui presumibili costi dei i viaggi proposti e comunica ai docenti proponenti la spesa indicativa prevista. d. Il docente responsabile il V.I. Comunica agli alunni l ammontare della spesa individuale indicativa che va riportata dagli alunni sui moduli per l autorizzazione (MOD D49-APrev6) reperibile in segreteria didattica e sul sito di Istituto. Raccoglie le autorizzazioni e la ricevuta del versamento che può essere effettuato tramite bollettino di CC postale o bonifico bancario. Nella ricevuta va indicato il nome dello studente, la classe, la meta del Viaggio. e. Il docente proponente consegna: Copia della richiesta al Consiglio di Istituto sul modello D52-CVIrev4 e il D35-EVSrev0 (elenco alunni partecipanti), al coordinatore V.I. I moduli di autorizzazione delle famiglie firmati ed accompagnati dalle ricevute del versamento degli anticipi pari al 50% delle quote individuali prevedibili (oppure dell intero costo del biglietto aereo se si utilizza una compagnia low cost, quando il detto 50% sia inferiore a quello del volo), alla assistente amministrativo/a f. Le eventuali richieste di agevolazioni economiche, corredate dalla domanda scritta dei genitori e dalla fotocopia del loro modello ISE, vanno presentate, in segreteria amministrativa, prima della approvazione del V.I. da parte del Consiglio di Istituto. g. La proposta al Consiglio di Istituto si realizza tramite la presentazione di un prospetto da parte del Coordinatore V.I Qualora il CdI non approvasse il viaggio o, se il viaggio non potesse essere realizzato, le somme versate verranno restituite ad eccezione di quelle utilizzate per l acquisto del biglietto aereo delle compagnie low cost. 6

7 2. L APPROVAZIONE a. Il coordinatore V.I. raccoglie almeno tre preventivi di spesa e collabora con il docente responsabile alla individuazione del preventivo più conveniente e idoneo alle esigenze e invia conferma alle Agenzie. b. Il coordinatore V.I. prepara un prospetto complessivo dei viaggi lo presenta al Consiglio di Istituto per l approvazione a. L approvazione del CdI. avviene di regola entro il 15 di Ottobre b. In caso di approvazione il coordinatore V.I. la comunica al docente responsabile del viaggio. c. In caso di non approvazione la documentazione andrà integrata ed eventualmente, ripresentata. d. In caso di successivo cambiamento della meta del viaggio dovrà essere riconvocato il Consiglio di classe per l approvazione della nuova destinazione. e. In caso di rinuncia all iniziativa, il docente responsabile del viaggio comunica la decisione al coordinatore V.I. f. Una volta scelta l Agenzia, accettato il suo preventivo e conosciuta la quota individuale definitiva, il docente proponente provvede a comunicare alle famiglie l ammontare del saldo del viaggio. Il saldo dovrà essere versato sul CCP n prima della partenza. g. Le ricevute del saldo indicanti nome, classe e meta vanno consegnate in segreteria didattica alla collaboratrice amministrativa Sig.ra. Amalia Melaccio da parte del docente responsabile del viaggio che si avvarrà della collaborazione del docente accompagnatore. h. La collaboratrice amministrativa fornisce a tutti i docenti accompagnatori gli elenchi dei partecipanti da utilizzare per i controlli, l ingresso a musei, mostre, ecc. 3. LA CONFERMA a. Il coordinatore V.I. invia conferma alle Agenzie di viaggio prescelte.. b. Prima dell effettuazione dei V.I. il coordinatore V.I. si riunisce con la segretaria del personale per le verifiche relative ai docenti, agli orari ed alle date dei V.I. 4. AUTORIZZAZIONI, ANTICIPI e RINUNCE Anticipo ed autorizzazione vanno consegnate congiuntamente in segreteria didattica. Il saldo va versato prima della partenza. La rinuncia al viaggio da parte di uno o più alunni, dopo che la scuola ha accettato le quote definitive comunicate dall agenzia di viaggio, qualora comporti una maggiorazione delle quote individuali degli altri partecipanti comporta la non restituzione parziale o totale dell anticipo versato. In caso di rinuncia(per giustificati motivi di famiglia o di salute), dopo il versamento dell acconto, sarà restituita la quota ad eccezione delle seguenti voci: Costo dei biglietti aerei non rimborsabili.(low cost) Eventuale penale richiesta dall agenzia. Eventuale penale dovuta all incremento delle quote individuali in seguito a riduzione del numero dei partecipanti. In caso di rinuncia per motivi non giustificati, l acconto versato non sarà restituito. Anche la mancata partenza per qualsiasi motivo comporta il pagamento di una penale stabilita dall agenzia. La restituzione dell anticipo potrà essere fatta solo dopo l effettuazione del viaggio e solo dopo il pagamento della fattura, detratte eventuali penali. 7

8 5. ASSICURAZIONI SANITARIE E PER RINUNCIA VIAGGIO. Gli studenti sono coperti da una assicurazione medico bagaglio in caso di smarrimento delle valige durante il viaggio aereo o in caso di malattia all estero, in aggiunta a quella fornita dal Servizio Sanitario Nazionale. Per tutte le prestazioni di assistenza in viaggio i numeri telefonici di riferimento sono : In Italia All estero Il testo del contratto assicurativo completo è reperibile sul Sito dell Istituto nella Home al link Assicurazione In caso di rinuncia al viaggio da parte di uno studente, documentata da certificato medico, l assicurazione rimborserà le spese dietro presentazione di ricevute o fatture. Il docente responsabile è tenuto a comunicare immediatamente o almeno entro le 24 ore il nominativo dello studente assente, alla segreteria didattica. L Assicurazione rimborserà le spese solo se la denuncia di infortunio/malattia viene presentata entro il 7 giorno lavorativo successivo alla partenza programmata. 6. LA COMUNICAZIONE ALLE FAMIGLIE a. Il docente responsabile del viaggio comunica a tutti gli alunni ed alle loro famiglie il programma definitivo dettagliato del viaggio su modello D53-PVIrev2, indicando anche tutte le attività di carattere didattico-culturale che saranno svolte ed i recapiti. In calce al programma del viaggio sono indicate le norme comportamentali da osservare con particolare riguardo alla sicurezza individuale degli alunni. 7. L EFFETTUAZIONE a. Se durante il viaggio sorgono problemi, il docente responsabile del viaggio è tenuto a mettersi in contatto con il Dirigente scolastico o con il Dirigente Amministrativo per concordare la soluzione. 8. AL RITORNO a. Al ritorno i docenti responsabili del viaggio sono tenuti a stendere la relazione utilizzando il modello D29-VIRrev2 ed a consegnarla, entro un mese, al CV I 9. SPUNTI PER VIAGGI DI ISTRUZIONE a. Materiali vari, offerte ecc. ecc. sono reperibili in vicepresidenza o nel Sito 10. DOCUMENTAZIONE DIDATTICA a. Su richiesta dei docenti organizzatori Il coordinatore V.I fornisce il materiale didattico relativo alle visite di istruzione. 11. MODULISTICA Elenco dei modelli da utilizzare e dove si trovano: MOD-D52-CVIrev2 MOD-D49-APrev6 Comunicazione viaggio di istruzione Autorizzazioni dei genitori con accettazione dei costi indicativi prevedibili 8

9 MOD D35-EVSrev0 Modulo Elenco alunni viag. istr CCP Bollettino di conto corrente postale In segreteria didattica o ufficio postale MOD D09-RSrev0 Registr. sito dovesiam Nel sito di Istituto MOD-D53-PVIrev2 Programma definitivo del viaggio di istruzione da dare alle famiglie MOD-D29-VIRrev2 Valutazione finele del viaggio 12. PRO MEMORIA 1. Ho compilato e presentato al coord. V.I. la Proposta del viaggio di istruzione? 2. Ho compilato e presentato al cord. V.I. e al assistente amministrativo l elenco alunni? 3. Ho compilato e presentato al assistente amministrativo i permessi assieme alle ricevute dell anticipo di tutti i partecipanti? 4. Ho comunicato alle famiglie l ammontare del saldo? 5. Ho dato alle famiglie il programma definitivo del viaggio? 6. Ho compilato e presentato al coordinatore V.I. il modulo Dovesiamonelmondo? 7. Ho compilato e presentato al coord. V.I. la relazione finale del viaggio? 9

10 1. ORGANIZZAZIONE PROCEDURA per gli SCAMBI CULTURALI L organizzazione dello scambio culturale compete al docente organizzatore che ne riceve l incarico dal Dirigente scolastico. La documentazione che comprendente la richiesta al C.d.I., le autorizzazioni, le varie schede, gli elenchi dei partecipanti, il programma di massima, la valutazione finale, CVI che ne verifica la completezza. 2. MODULISTICA Ecco i modelli da utilizzare e dove si trovano MOD-D52-CVIrev4 Comunicazione scambio del C. di classe (al CVI e C.d.I) MOD- D46-SC3 Scheda studente (infosheet) D38-ASCrev0 Autorizzazioni studenti MOD D35-EVSrev0 Elenchi studenti per scambio MOD D09-RSrev0 Iscrizione sito dovesiamo... Nel sito D47-RSC rev2 Relazione scambio 3. PRO MEMORIA 1. Ho compilato e presentato al coord. V.I. e al Consiglo di classe, la Proposta dello Scambio? 2. Ho raccolto le autorizzazioni per la partecipazione allo scambio? 3. Ho fatto compilare agli studenti la Scheda studente e la ho inviata al partner? 4. Ho ricevuto dal partner la scheda studente? 5. Ho consegnato anche l elenco studenti contenente numeri di telefono, nomi, ecc. in segreteria didattica e ne ho stampato e fatto firmare alcune copie da portare in viaggio? 6. Ho dato alle famiglie il programma definitivo dello scambio? 7. Ho compilato e consegnato il modulo dovesiamonelmondo al coordinatore V.I.? 10

11 INDENNITA E RIMBORSI PER VISITE DI ISTRUZIONE, VIAGGI, SCAMBI Non è previsto alcun rimborso per pasti relativamente alle visite e viaggi di istruzione. Per quanto riguarda gli scambi il Consiglio di Istituto ha deliberato un contributo di 50 per ogni studente ospitato per spese generali di ospitalità La gestione di questa cifra è affidata al docente responsabile dello scambio.. E prevista poi una quota di 50 a notte per il docente che ospita un collega straniero. Si precisa inoltre che: quando un docente si reca all estero per accompagnare gli studenti tutte le spese, viaggio, vitto, alloggio e altre spese connesse allo scambio in loco devono essere incluse nella quota individuale degli studenti. Se si chiede la collaborazione di un docente esterno (per es. un collega in pensione) l eventuale compenso pattuito deve essere a carico delle famiglie che inviano i ragazzi all estero Solo i docenti che ospitano un collega straniero ricevono un rimborso spese pari a 50 per ogni notte di ospitalità. Il docente può anche decidere di ospitare il collega in una pensione, B&B o appartamento. Comunque il limite rimane 50 a notte tutto incluso (vitto, alloggio, trasporti ecc. ecc.). Il numero di docenti ospitati deve essere pari al numero dei docenti che sono stati ospitati dai colleghi stranieri.. Questa cifra è netta se si tratta di effettivo rimborso spesa. E invece lorda se si tratta di un compenso alla persona. Il rimborso netto è tale solo a fronte della presentazione di pezze giustificative (fatture o scontrini fiscali), fino alla cifra dimostrata con pezze giustificative ; per la parte residua vi sarà corrisposto un riconoscimento economico con relative trattenute fiscali. Viene riconosciuto poi un compenso a parte, a carico del fondo d istituto, ai docenti che gestiscono lo scambio (ospiti o non ospiti che siano) o il progetto. Il compenso è lordo e si basa su un calcolo approssimativo delle ore impiegate nella preparazione e nell organizzazione dell accoglienza. In genere viene comunicato con la lettera d incarico sul fondo d istituto. 11

12 12

REGOLAMENTO RELATIVO ALLE VISITE E AI VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO RELATIVO ALLE VISITE E AI VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO RELATIVO ALLE VISITE E AI VIAGGI DI ISTRUZIONE 2.127 FINALITÀ Il Consiglio di Istituto considera le uscite didattiche, le visite e i viaggi di istruzione momenti formativi, utili e qualificanti

Dettagli

PROCEDURA VIAGGI DI ISTRUZIONE PR.10. ORGANIZZAZIONE VIAGGI DI ISTRUZIONE e VISITE GUIDATE

PROCEDURA VIAGGI DI ISTRUZIONE PR.10. ORGANIZZAZIONE VIAGGI DI ISTRUZIONE e VISITE GUIDATE Pag. 1 di 6 ORGANIZZAZIONE e VISITE GUIDATE REV. MOTIVO REDAZIONE VERIFICA ED APPROVAZIONE 00 Prima edizione Responsabile della Qualità Prof. Fausto Di Palma Firma Dirigente Scolastico Prof. Adriano Di

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO PER LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO PER LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI DI ISTRUZIONE Il presente regolamento interno, riguardante le uscite didattiche e i viaggi di istruzione, viene redatto con costante riferimento alla C.M. 291/92

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE ORARIE VISITE GUIDATE VIAGGI D ISTRUZIONE - SCAMBI CULTURALI E SOGGIORNI LINGUISTICI (STAGE)

REGOLAMENTO USCITE ORARIE VISITE GUIDATE VIAGGI D ISTRUZIONE - SCAMBI CULTURALI E SOGGIORNI LINGUISTICI (STAGE) REGOLAMENTO USCITE ORARIE VISITE GUIDATE VIAGGI D ISTRUZIONE - SCAMBI CULTURALI E SOGGIORNI LINGUISTICI (STAGE) 1) USCITE ORARIO Le uscite orario sono per lo più finalizzate ad eventi culturali e sportivi.

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO VISITE DI ISTRUZIONE ART. 1 - MOTIVAZIONI Le visite d istruzione devono essere coerenti con gli obiettivi educativi e didattici del corso di studi e si possono distinguere in: a- visite dirette

Dettagli

TIPOLOGIA DI VIAGGI I viaggi di istruzione comprendono diverse iniziative che si possono così sintetizzare:

TIPOLOGIA DI VIAGGI I viaggi di istruzione comprendono diverse iniziative che si possono così sintetizzare: Alleg.N.8 - Viaggi d istruzione e visite guidate I viaggi di istruzione e le visite guidate sono iniziative didattico-culturali finalizzate ad integrare la normale attività della scuola sia sul piano della

Dettagli

REGOLAMENTO E ISTRUZIONI OPERATIVE VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E USCITE DIDATTICHE

REGOLAMENTO E ISTRUZIONI OPERATIVE VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E USCITE DIDATTICHE REGOLAMENTO E ISTRUZIONI OPERATIVE VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E USCITE DIDATTICHE 1. Scopo Lo scopo della presente istruzione operativa è definire le modalità e i tempi di organizzazione delle

Dettagli

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Art 31 Finalità e termini 1. Le visite guidate e i viaggi di istruzione, ivi compresi quelli connessi ad attività sportive, si configurano come esperienze

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE, USCITE DIDATTICHE, SOGGIORNI DI STUDIO (Aggiornamento approvato dal Consiglio d Istituto il 25/5/12)

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE, USCITE DIDATTICHE, SOGGIORNI DI STUDIO (Aggiornamento approvato dal Consiglio d Istituto il 25/5/12) 1 «Jacopo Barozzi» REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE, USCITE DIDATTICHE, SOGGIORNI DI STUDIO (Aggiornamento approvato dal Consiglio d Istituto il 25/5/12) Art. 1 FINALITA I viaggi di istruzione devono scaturire

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE SOMMARIO Art. 1 Tipologie di attività da comprendere nei viaggi di istruzione Art. 2 Iter procedurale per i viaggi di istruzione Art. 3 Durata dei viaggi e periodi di effettuazione

Dettagli

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art.

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art. Istituto Comprensivo Rovereto Nord REGOLAMENTO VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN AMBIENTE EXTRA-SCOLASTICO Art.1 Finalità e tipologia 1. Tutte le iniziative

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE E VIAGGI DI ISTRUZIONE Il rispetto delle regole si rende necessario anche all esterno della scuola, in particolare durante le uscite scolastiche che costituiscono per gli

Dettagli

Regolamento per le uscite didattiche, i viaggi di istruzione, gli scambi culturali e i soggiorni studio

Regolamento per le uscite didattiche, i viaggi di istruzione, gli scambi culturali e i soggiorni studio Regolamento per le uscite didattiche, i viaggi di istruzione, gli scambi culturali e i soggiorni studio a) Il Regolamento che segue, redatto in conformità alle Circolari Ministeriali n.291 del 14/10/92,

Dettagli

Istituto Tecnico Statale per il Turismo "Francesco Algarotti"

Istituto Tecnico Statale per il Turismo Francesco Algarotti Istituto Tecnico Statale per il Turismo "Francesco Algarotti" REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE L Istituto Algarotti, nell ambito del Piano dell Offerta Formativa, ogni anno propone ai propri studenti Uscite

Dettagli

Regolamento di Istituto

Regolamento di Istituto Liceo Ginnasio Statale Giorgio Asproni Nuoro Via Dante n. 42 tel. 078435043 fax 078430283 e-mail segreteria@liceoasproni.net Regolamento di Istituto Appendice: Regolamento di uscite didattiche, visite

Dettagli

REGOLAMENTO D ISTITUTO

REGOLAMENTO D ISTITUTO ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER GEOMETRI LEONARDO DA VINCI C.DA PERGOLO MARTINA FRANCA (TA) TELEFAX 080 4303352 EMAIL itcvinci@libero.it VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE REGOLAMENTO D ISTITUTO

Dettagli

1. REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE

1. REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE 1. REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE 1.1 Il presente regolamento contiene i criteri per la programmazione e l'attuazione dei viaggi d'istruzione. Per l organizzazione e lo svolgimento dei viaggi si fa riferimento

Dettagli

Istituto di Scienze Umane e Sociali

Istituto di Scienze Umane e Sociali Istituto di Scienze Umane e Sociali Linee guida per le attività fuori sede degli allievi: richiesta di autorizzazione e di contributi Gli allievi dei corsi di perfezionamento possono richiedere alla Scuola

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO T.VECELLIO Via T. Vecellio, 28 36030 SARCEDO tel. 0445/884178 Fax 0445/344270 e Mail: viic83800d@istruzione.it / Sito: www.icvecellio.it REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE,

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Filippo Lussana - Bergamo

Liceo Scientifico Statale Filippo Lussana - Bergamo Liceo Scientifico Statale Filippo Lussana - Bergamo REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI VISITE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E SOGGIORNI SPORTIVO-AMBIENTALI ART. 1 (Definizione) Le visite e

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE "VITTORIO EMANUELE II" P A L E R M O REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE

LICEO CLASSICO STATALE VITTORIO EMANUELE II P A L E R M O REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE Pagina1 LICEO CLASSICO STATALE "VITTORIO EMANUELE II" P A L E R M O REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE PREMESSA L intera gestione,organizzazione e attuazione, delle visite guidate e dei viaggi di istruzione

Dettagli

Istituto Istruzione Superiore Pietro Canonica di Vetralla

Istituto Istruzione Superiore Pietro Canonica di Vetralla Istituto Istruzione Superiore Pietro Canonica di Vetralla Liceo Scientifico C.A.T. - Costruzioni, Ambiente e Territorio Con sezioni associate Istituto Tecnico E.E. / I.T. di Bassano Romano Liceo Scientifico

Dettagli

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE M A C E D O N I O M E L L O N I Viale Maria Luigia, 9/a 43125 Parma Tel 0521.282239 Fax 0521.200567 ssmellon@scuole.pr.it www.itcmelloni.it ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

TIONE Dl TRENTO REGOLAMENTO

TIONE Dl TRENTO REGOLAMENTO ISTITUTO DI ISTRUZIONE LORENZO GUETTI TIONE Dl TRENTO REGOLAMENTO LEZIONI ITINERANTI VISITE GUIDATE VIAGGI DI ISTRUZIONE SETTIMANE LINGUISTICHE SCAMBI ED ALTRE ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN

Dettagli

Direzione Didattica Statale 2 Circolo Cortona -Terontola SEDE: Via Dante, 27 TERONTOLA- 52044 -CORTONA (AR) - tel 0575 67033 - fax 0575 67033

Direzione Didattica Statale 2 Circolo Cortona -Terontola SEDE: Via Dante, 27 TERONTOLA- 52044 -CORTONA (AR) - tel 0575 67033 - fax 0575 67033 Direzione Didattica Statale 2 Circolo Cortona -Terontola SEDE: Via Dante, 27 TERONTOLA- 52044 -CORTONA (AR) - tel 0575 67033 - fax 0575 67033 CF: 80006200515 - cod. MIUR: AREE019004 - email: aree019004@istruzione.it

Dettagli

Regolamento viaggi d istruzione e visite guidate

Regolamento viaggi d istruzione e visite guidate Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO GIANNI RODARI Via Niobe, 52 00118 ROMA C.F. 97028710586 Tel/fax 06 79810110 Tel. 06 79896266 e-mail: RMIC833007@ISTRUZIONE.IT

Dettagli

Istituto Comprensivo Pascoli-Alvaro. Corso Garibaldi,122 89048 - Siderno (R.C.)

Istituto Comprensivo Pascoli-Alvaro. Corso Garibaldi,122 89048 - Siderno (R.C.) Istituto Comprensivo Pascoli-Alvaro Corso Garibaldi,122 89048 - Siderno (R.C.) Tel. e fax 0964 388396 cod. mecc RCIC86600B e-mail: rcic86600b@istruzione.it REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE VISITE GUIDATE

Dettagli

La visita di istruzione è un occasione formativa e di apprendimento che consente di allargare i propri orizzonti culturali.

La visita di istruzione è un occasione formativa e di apprendimento che consente di allargare i propri orizzonti culturali. REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE Art.1 FINALITA E PRINCIPI La visita di istruzione è un occasione formativa e di apprendimento che consente di allargare i propri orizzonti culturali. In particolare consente

Dettagli

Regolamento per le uscite (scambi culturali, viaggi e visite di istruzione, uscite didattiche) IIS Antonietti All. M2 CdI 29.11.

Regolamento per le uscite (scambi culturali, viaggi e visite di istruzione, uscite didattiche) IIS Antonietti All. M2 CdI 29.11. Regolamento per le uscite (scambi culturali, viaggi e visite di istruzione, uscite didattiche) IIS Antonietti All. M2 CdI 29.11.2012 1 Articolo 1 Definizioni e norme generali Fatte salve le prescrizioni

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE SOMMARIO Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9 - Art.10 - Art.11 - Art.12 - Art.13 - Art.14 - Allegati - Premessa Tipologie

Dettagli

PR_MP7_07 ATTIVITA INTEGRATIVE E VIAGGI D ISTRUZIONE

PR_MP7_07 ATTIVITA INTEGRATIVE E VIAGGI D ISTRUZIONE Pagina 1 di 10 PR_MP7_07 ATTIVITA INTEGRATIVE E VIAGGI D ISTRUZIONE revisione data Descrizione modifiche Redazione e verifica Approvazione 0 30/9/05 Prima emissione RSGQ DS 1 20/3/06 Soppressione indennità

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Via Savonarola, 32-44121 Ferrara REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE I viaggi d istruzione fanno parte integrante della programmazione educativa e didattica in quanto

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE 1 Indice... 2 Art. 1 Regolamento uscite brevi, visite guidate e viaggi di istruzione... 3 Art. 2 - Destinatari... 4 Art. 3 Destinazione Durata Periodo di

Dettagli

Gestione uscite didattiche e viaggi d istruzione

Gestione uscite didattiche e viaggi d istruzione ISTITUTO per l ISTUZIONE SUPEIOE G. NATTA - G.V. DEAMBOSIS Gestione uscite didattiche e viaggi d istruzione 1. Campo di applicazione La presente IS.307 si applica a tutte le attività inerenti a viaggi

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE Sandro Pertini

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE Sandro Pertini ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE Sandro Pertini Sede Legale: Via G. Puccini, 27-35012 CAMPOSAMPIERO (PD). 049/5791619-049/5793200- C.F. 80022450284 Cod. Min. PDIS00800C : pdis00800c@istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER LE USCITE DIDATTICHE, LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI D ISTRUZIONE/ CAMPI SCUOLA

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER LE USCITE DIDATTICHE, LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI D ISTRUZIONE/ CAMPI SCUOLA REGOLAMENTO D ISTITUTO PER LE USCITE DIDATTICHE, LE VISITE GUIDATE E I VIAGGI D ISTRUZIONE/ CAMPI SCUOLA ( Scuola Infanzia, Primaria, Secondaria I grado) ART.1. FINALITA ART.2. TIPOLOGIA ART.3. PROGRAMMAZIONE

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CASTELLAMONTE Piazzale Di Vittorio, 2 10081 CASTELLAMONTE Telefono e Fax 0124515213 E@mail TOEE09100R@istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CASTELLAMONTE Piazzale Di Vittorio, 2 10081 CASTELLAMONTE Telefono e Fax 0124515213 E@mail TOEE09100R@istruzione. DIREZIONE DIDATTICA STATALE DI CASTELLAMONTE Piazzale Di Vittorio, 2 10081 CASTELLAMONTE Telefono e Fax 0124515213 E@mail TOEE09100R@istruzione.it VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Norme, Opportunità,

Dettagli

TITOLO II ACCESSO AI FONDI PER LA MOBILITA

TITOLO II ACCESSO AI FONDI PER LA MOBILITA REGOLAMENTO D ATENEO PER LA STIPULA DEGLI ACCORDI INTERNAZIONALI E L ACCESSO AI FONDI PER LA MOBILITA Art. 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di stipula degli accordi internazionali

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E L'ATTUAZIONE DEI VIAGGI D ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E L'ATTUAZIONE DEI VIAGGI D ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E L'ATTUAZIONE DEI VIAGGI D ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE 1. Natura e finalità: I viaggi d istruzione e le visite guidate sono finalizzati ad integrare la normale

Dettagli

Regolamento di Istituto - Visite guidate, viaggi di istruzione e scambi

Regolamento di Istituto - Visite guidate, viaggi di istruzione e scambi Regolamento di Istituto - Visite guidate, viaggi di istruzione e scambi Articolo 1 Uscite didattiche e visite guidate 1. Ogni uscita didattica (uscita dalla scuola nell arco delle ore di lezione della

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE E VIAGGI D'ISTRUZIONE, ecc.

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE E VIAGGI D'ISTRUZIONE, ecc. ISTITUTO COMPRENSIVO C. ALVARO TREBISACCE APPENDICE C REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE E VIAGGI D'ISTRUZIONE, ecc. Allegato al Regolamento di Istituto Il Dirigente Scolastico Prof. Leonardo

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Art. 1 - Oggetto Il presente regolamento, redatto in conformità alle Circolari Ministeriali n. 291 del 14/10/92, n. 623 del 2/10/96, al D.P.R. n. 275 dell

Dettagli

REGOLAMENTO PER VIAGGI DI ISTRUZIONE E SOGGIORNI LINGUISTICI

REGOLAMENTO PER VIAGGI DI ISTRUZIONE E SOGGIORNI LINGUISTICI REGOLAMENTO PER VIAGGI DI ISTRUZIONE E SOGGIORNI LINGUISTICI Art.1 FINALITA E PRINCIPI La visita di istruzione è un occasione formativa e di apprendimento che consente di allargare i propri orizzonti culturali.

Dettagli

REGOLAMENTO PER USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE Approvato dal Consiglio d Istituto del 29 aprile 2015 con delibera n.

REGOLAMENTO PER USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE Approvato dal Consiglio d Istituto del 29 aprile 2015 con delibera n. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI SALÒ VIA MONTESSORI, 4 25087 SALÒ (BS) C.F. 96034960177 tel. 0365 41700 fax 0365 521296 posta elettronica: bsic8ac00b@istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Adottato dal Consiglio di Istituto con delibera n. 6/67 del 26/11/2015 Sommario: Art. 1 Premessa Art. 2 Attività comprese nei viaggi di istruzione Art.

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO A. MANZONI REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE DI ISTRUZIONE

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO A. MANZONI REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE DI ISTRUZIONE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO A. MANZONI V. Moncenisio, 24 10042 Nichelino (TO) tel. 011.6809090 - fax 011.6275497 e mail segreteria.sm.manzoni.nichelino@scuole.piemonte.it manzonic@gmail.com C.M. TOMM173003

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE VISITE GUIDATE E DEI VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO DELLE VISITE GUIDATE E DEI VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Via Baranzate n. 8 20026 NOVATE MILANESE (MI) Tel. 02/3564884 Tel. 02/38201592 e fax 02/38202307 C.F. 80129670156 Cod. Mecc. MIIC8DB00D - E-MAIL : MIIC8DB00D@istruzione.it

Dettagli

Istituto di Istruzione G. Floriani Riva del Garda

Istituto di Istruzione G. Floriani Riva del Garda Delibera n.46 Consiglio di Istituto del 31.05.2007 Delibera n. 14 Consiglio dell Istituzione del 06.02.2009 Istituto di Istruzione G. Floriani Riva del Garda VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE: TESTO

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO VIAGGI D ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Prot. N.2208/C37 del 6/06/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FABRIZIO DE ANDRE Via Fucini, 48 56026 S. Frediano a Settimo (Pisa) Tel 050-740584 - Fax 050-748970 Codice fiscale 81002920502 PIIC83900T@istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L.FIBONACCI SCUOLA INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO REGOLAMENTO GITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L.FIBONACCI SCUOLA INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO REGOLAMENTO GITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO GITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE Approvato all unanimità dal Collegio Docenti del 13 maggio 2014 Approvato all unanimità dal Consiglio di Istituto del 12 giugno 2014 Questo regolamento integra il

Dettagli

Regolamento di Istituto - Parte Sesta Visite guidate, viaggi di istruzione e scambi

Regolamento di Istituto - Parte Sesta Visite guidate, viaggi di istruzione e scambi MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'EMILIA ROMAGNA LICEO SCIENTIFICO STATALE AUGUSTO RIGHI BOLOGNA Regolamento di Istituto - Parte Sesta Visite

Dettagli

VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE per scuola primaria e secondaria di primo grado

VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE per scuola primaria e secondaria di primo grado VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE per scuola primaria e secondaria di primo grado La scuola favorisce le uscite sul territorio in funzione della programmazione educativa e didattica al fine di aiutare

Dettagli

REGOLAMENTO PER I VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO PER I VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE REGOLAMENTO PER I VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Il presente regolamento si colloca all interno del quadro delle normative vigenti per tutte le Istituzioni Scolastiche in tema di viaggi di istruzione

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ADELAIDE CAIROLI Liceo Linguistico Liceo delle Scienze Umane Liceo Musicale

ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ADELAIDE CAIROLI Liceo Linguistico Liceo delle Scienze Umane Liceo Musicale AE 1 di 5 GESTIONE VIAGGI DI ISTRUZIONE USCITE DIDATTICHE, SCAMBI CULTURALI, ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ELAIDE CAIROLI Liceo Linguistico Liceo delle Scienze Umane Liceo Musicale PAVIA COPIA CONTROLLATA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EFFETTUAZIONE DEI VIAGGI D'ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO PER L'EFFETTUAZIONE DEI VIAGGI D'ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE REGOLAMENTO PER L'EFFETTUAZIONE DEI VIAGGI D'ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE Approvato nella seduta del Collegio dei Docenti del giorno 28/10/2014 nella seduta del Consiglio d Istituto del 13/11/2014

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO PER VIAGGI DI ISTRUZIONE (approvazione con delibera del Consiglio d'istituto del 07/10/2013)

REGOLAMENTO INTERNO PER VIAGGI DI ISTRUZIONE (approvazione con delibera del Consiglio d'istituto del 07/10/2013) ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO, ISTITUTO STATALE D ARTE V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) tel. 0588 86055 - fax 0588

Dettagli

Circolare n. 61 del 26 ottobre 2012 Oggetto: REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE. Ai docenti Agli studenti e ai sigg. genitori

Circolare n. 61 del 26 ottobre 2012 Oggetto: REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE. Ai docenti Agli studenti e ai sigg. genitori Circolare n. 61 del 26 ottobre 2012 Oggetto: REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE. Ai docenti Agli studenti e ai sigg. genitori Comunico che il Consiglio di Istituto nella seduta del 23 ottobre scorso, ha

Dettagli

USCITE DIDATTICHE (che si concludano nella mattinata o nel primo pomeriggio)

USCITE DIDATTICHE (che si concludano nella mattinata o nel primo pomeriggio) USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, D'ISTRUZIONE MANSIONARIO USCITE DIDATTICHE (che si concludano nella mattinata o nel primo pomeriggio) CHI SE NE DEVE SUPPORTATO DALLA COMMISSIONE (nel caso in cui sia

Dettagli

L I C E O C L A S S I C O S T A T A L E " A. C A N O V A " T R E V I S O

L I C E O C L A S S I C O S T A T A L E  A. C A N O V A  T R E V I S O L I C E O C L A S S I C O S T A T A L E " A. C A N O V A " T R E V I S O - REGOLAMENTO D ISTITUTO - MODALITA PER L ORGANIZZAZIONE DEI VIAGGI D ISTRUZIONE Approvato dal C.d.I. con delibera n. 17 del 28

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO MARCO POLO Via Luigi Fabbri, 1-60044 FABRIANO (ANCONA) Tel. 0732 21971 Fax 0732 4797 C.F. 90016680424 sito web icmpolo.it

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI di ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI di ISTRUZIONE Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca LICEO P. NERVI G. FERRARI P.zza S. Antonio 23017 Morbegno (So) Indirizzi: Artistico, Linguistico, Scientifico, Scientifico - opz. Scienze applicate

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO GARGNANO Scuola dell infanzia - Scuola Primaria - Scuola secondaria di 1 grado Via Repubblica 17 25084 GARGNANO (BS) - C.F.:

Dettagli

LICEO CLASSICO E LINGUISTICO STATALE G. MAZZINI Sede : via P. Reti 25-16151 GENOVA Tel. 010 468544 fax 010 4693927 REGOLAMENTO VIAGGI

LICEO CLASSICO E LINGUISTICO STATALE G. MAZZINI Sede : via P. Reti 25-16151 GENOVA Tel. 010 468544 fax 010 4693927 REGOLAMENTO VIAGGI LICEO CLASSICO E LINGUISTICO STATALE G. MAZZINI Sede : via P. Reti 25-16151 GENOVA Tel. 010 468544 fax 010 4693927 REGOLAMENTO VIAGGI (VIAGGI ISTRUZIONE, VIAGGI STUDIO, VISITE GUIDATE, USCITE DIDATTICHE)

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE IL CONSIGLIO DI ISTITUTO i.c. F.LLI SOMMARIVA Via Gandhi, 1-37053 Cerea (VR) - Tel. 0442/80217-0442/82038 - Fax 0442/327497 email: vric85500g@istruzione.it url: www.icsommariva.gov.it anno scolastico 2014/2015 REGOLAMENTO VISITE

Dettagli

Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI

Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI Comune di Figino Serenza Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI IN VIGORE DAL 01.06.2012 INDICE Premessa Art. 1 Oggetto del regolamento

Dettagli

I.I.S.S. F. Re Capriata

I.I.S.S. F. Re Capriata I.I.S.S. F. Re Capriata REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE Art.1 FINALITA E PRINCIPI La visita di istruzione è un occasione formativa e di apprendimento che consente di allargare i propri orizzonti culturali.

Dettagli

Comune di Legnaro Provincia di Padova

Comune di Legnaro Provincia di Padova Comune di Legnaro Provincia di Padova REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI (Regolamento a latere del Regolamento sull Ordinamento Uffici e Servizi)

Dettagli

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE n. del REGOLAMENTO DELLA MISSIONE E DEL SERVIZIO FUORI SEDE Riferimenti normativi - Legge 18/12/1973 n. 836 e s.m.i. (trattamento economico di missione dei dipendenti dello

Dettagli

Regolamento per le uscite didattiche, viaggi d'istruzione, scambi e soggiorni-studio

Regolamento per le uscite didattiche, viaggi d'istruzione, scambi e soggiorni-studio LICEO CLASSICO STATALE P. COLLETTA Via Scandone, 2 - Avellino Deliberato dal c. d. i. il 30/06/2014 verbale n. 17 Regolamento per le uscite didattiche, viaggi d'istruzione, scambi e soggiorni-studio Art.

Dettagli

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER VISITE E VIAGGI DI ISTRUZIONE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Scuola Media Statale Sperimentale GIUSEPPE MAZZINI Via Delle Carine, 2-00184 Roma C.F. 80197770581 COD. RMMM056001 Distretto

Dettagli

Regolamento di Istituto

Regolamento di Istituto ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VILLAFRANCA PADOVANA Regolamento di Istituto Visite guidate, viaggi di istruzione, uscite didattiche Approvato dal Consiglio di Istituto il 29 giugno 2012 Premessa Le visite

Dettagli

PIANO USCITE DIDATTICHE 2012-13

PIANO USCITE DIDATTICHE 2012-13 Istituto comprensivo Arbe - Zara Viale Zara n. 96-20125 MILANO - C.F. 80124730153 - Cod. mecc. MIIC8DG00L Milano 026080097 - fax 02 60730936 e-mail : SEGRETERIA : segreteria.arbezara@tiscali.it - DIRIGENTE

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado M.E.Lepido. Presenza dei genitori a scuola anno scolastico 2014-2015

Scuola Secondaria di Primo Grado M.E.Lepido. Presenza dei genitori a scuola anno scolastico 2014-2015 ISTITUTO COMPRENSIVO "MARCO EMILIO LEPIDO" Via Premuda 34 - REGGIO EMILIA Tel. e Fax. 0522/301282-0522/300221 E-mail: segretlep@tin.it (segreteria) - Sito internet: www.iclepido.gov.it Scuola Secondaria

Dettagli

SEGRETERIA STUDENTI. Indice

SEGRETERIA STUDENTI. Indice SEGRETERIA STUDENTI Indice INDICE... 1 DEFINIZIONE DI PROCESSO... 2 INTERAZIONI CON GLI ALTRI PROCESSI... 2 ACRONIMI... 2 MODULI INTRODOTTI E MODALITÀ DI ARCHIVIAZIONE... 6 DATI DI EMISSIONE... 6 Rev.

Dettagli

CITTÀ DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

CITTÀ DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA CITTÀ DI ARZIGNANO PROVINCIA DI VICENZA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con deliberazione di C.C. n 88 del 20/12/2010 1 2 ART. 1 - OGGETTO 1. La mensa scolastica

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE D ISTRUZIONE 1 ISTITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO Cicerone - Pollione FORMIA REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE D ISTRUZIONE Anno Scolastico 2014-2015 Premessa In considerazione delle motivazioni culturali e didattiche

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE D ISTRUZIONE REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE D ISTRUZIONE ART. 1 PRINCIPI GENERALI In coerenza con la Circolare Ministeriale n. 623 del 02.10.1996 e successive integrazioni, la scuola considera le uscite didattiche, le

Dettagli

LINEE GUIDA DOCENTI EVENTI FORMATIVI. REDAZIONE ed APPROVAZIONE STATO DELLE REVISIONI

LINEE GUIDA DOCENTI EVENTI FORMATIVI. REDAZIONE ed APPROVAZIONE STATO DELLE REVISIONI REDAZIONE ed APPROVAZIONE REDAZIONE APPROVAZIONE DIR CAF DIR STATO DELLE REVISIONI REV. N. PARAGRAFI REVISIONATI DESCRIZIONE REVISIONE DATA 0 - Prima Stesura 25.02.2010 1 Tutti Revisione tutti i paragrafi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE VISITE E I VIAGGI DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO PER LE VISITE E I VIAGGI DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO PER LE VISITE E I VIAGGI DI ISTRUZIONE Art. 1 - Oggetto, finalità, tipologia Per viaggi d istruzione si intendono i viaggi organizzati dalla scuola che presentano come caratteristica essenziale

Dettagli

USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE

USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE Regolamento relativo a USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE su proposta del Collegio docenti del 20.5.14 per quanto attiene la parte organizzativo-didattica e delibera n 6del Consiglio

Dettagli

ayurvedic point QUESTA MODALITA DEFINISCE LA POSSIBILITA DI EFFETTUARE IL VIAGGIO IN BASE AL REALE NUMERO DI ISCRITTI.

ayurvedic point QUESTA MODALITA DEFINISCE LA POSSIBILITA DI EFFETTUARE IL VIAGGIO IN BASE AL REALE NUMERO DI ISCRITTI. Lettera Viaggio di Studio in India 2013 Milano Maggio 2013 Cari allievi/e, ecco il programma del viaggio/studio in India che si svolgerà dal 20 Novembre al 6 Dicembre 2013, partenza da Milano (se seguite

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE INDUSTRIA E ARTIGIANATO "FEDELE LAMPERTICO" V.LE GG. TRISSINO, 30 36100 VICENZA

ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE INDUSTRIA E ARTIGIANATO FEDELE LAMPERTICO V.LE GG. TRISSINO, 30 36100 VICENZA Certificazione ISO 9001-2008 n. 6849 Accreditato dalla Regione Veneto per la Formazione Superiore Aut.n.A0186 D.n.19 del 09/08/2002 ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE INDUSTRIA E ARTIGIANATO "FEDELE LAMPERTICO"

Dettagli

Approvato con Deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 54 del 26 settembre 2011

Approvato con Deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 54 del 26 settembre 2011 Approvato con Deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 54 del 26 settembre 2011 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE TRASFERTE E RIMBORSO SPESE VIAGGIO SOSTENUTE DAI DIPENDENTI (Regolamento a latere

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE GALILEO Via Martelli, 9-50129 FIRENZE Tel. 055216882 - Fax 055210973 e-mail: segr.liceogalileo@tuttopmi.

LICEO GINNASIO STATALE GALILEO Via Martelli, 9-50129 FIRENZE Tel. 055216882 - Fax 055210973 e-mail: segr.liceogalileo@tuttopmi. LICEO GINNASIO STATALE GALILEO Via Martelli, 9-50129 FIRENZE Tel. 055216882 - Fax 055210973 e-mail: segr.liceogalileo@tuttopmi.it ---------- REGOLAMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI VISITE

Dettagli

PROCEDURA VIAGGI/VISITE DI ISTRUZIONE

PROCEDURA VIAGGI/VISITE DI ISTRUZIONE PROCEDURA VIAGGI/VISITE DI ISTRUZIONE Primi gg di scuola - Team/ consigli di classe decidono la meta/le mete compatibili con il regolamento viaggi e visite di istruzione Prima settimana di scuola - Il

Dettagli

LICEO SCIENZE UMANE e LINGUISTICO TOMMASO GULLÌ" Scienze Umane S.U. Opzione Economico Sociale - Linguistico www.magistralegulli.

LICEO SCIENZE UMANE e LINGUISTICO TOMMASO GULLÌ Scienze Umane S.U. Opzione Economico Sociale - Linguistico www.magistralegulli. LICEO SCIENZE UMANE e LINGUISTICO TOMMASO GULLÌ" Scienze Umane S.U. Opzione Economico Sociale - Linguistico www.magistralegulli.it - rcpm04000t@istruzione.it - rcpm04000t@pec.istruzione.it Corso Vittorio

Dettagli

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Registrazione partecipanti. I controlli di I livello. Domande /Confronto. Chiusura lavori

Registrazione partecipanti. I controlli di I livello. Domande /Confronto. Chiusura lavori Registrazione partecipanti Il controllo contabile della Relazione finale I controlli di I livello Domande /Confronto Chiusura lavori Costi eleggibili art. II.14.1 dell Accordo di sovvenzione I costi, per

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO Indice TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 Ambito di applicazione Art. 2 Definizioni TITOLO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Ottavio Gravina De Cruyllas

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Ottavio Gravina De Cruyllas ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Ottavio Gravina De Cruyllas con annesso Istituto Comprensivo Statale Giovanni Verga (D. A. n. 806 del 06-03-2012) R A M A C C A ( C T ) REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE

Dettagli

3 ISTITUTO COMPRENSIVO S. Lucia SCUOLA INFANZIA,PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

3 ISTITUTO COMPRENSIVO S. Lucia SCUOLA INFANZIA,PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO 3 ISTITUTO COMPRENSIVO S. Lucia SCUOLA INFANZIA,PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Viale Teocrito,63 96100 Siracusa tel. fax 0931/60376-0931/461327 E-mail:SRIC828009@PEC.ISTRUZIONE.IT - SRIC828009@ISTRUZIONE.IT

Dettagli

3. Rendicontazione finale

3. Rendicontazione finale BANDO GALILEO 2012-2013 REGOLAMENTO 1. Accettazione del contributo Il conferimento del contributo è subordinato alla ricezione da parte del Segretariato italiano dell della seguente documentazione, che

Dettagli

P.7.5.07 GESTIONE VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIO- NE

P.7.5.07 GESTIONE VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIO- NE M i n i s t e r o d e l l I s t r u z i o n e, d e l l U n i v e r s i t à e d e l l a i c e r c a I. I. S. J. T O I A N I I S T I T U T O T E C N I C O - S E T T O E T E C N O L O G I C O Via Seminario,

Dettagli

PRG 7.4 A GESTIONE DEL PROCESSO DI APPROVVIGIONAMENTO

PRG 7.4 A GESTIONE DEL PROCESSO DI APPROVVIGIONAMENTO Gestione del processo di approvvigionamento Pag. 1 di 7 PRG 7.4 A GESTIONE DEL PROCESSO DI APPROVVIGIONAMENTO n ediz. Data Descrizione Firma preparazione Firma approvazione DIR Firma verifica RGQ 00 01/09/02

Dettagli

Torino, 10 settembre 2014 Circ. Int. n. -Personale Docente -Ufficio di Segreteria LORO SEDI

Torino, 10 settembre 2014 Circ. Int. n. -Personale Docente -Ufficio di Segreteria LORO SEDI Torino, 10 settembre 2014 Circ. Int. n. -Personale Docente -Ufficio di Segreteria LORO SEDI Oggetto: Visite guidate e viaggi d istruzione Nel ribadire il carattere permanente della C.M. n. 291 del 14.10.1993

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE REGOLAMENTO VIAGGI DI ISTRUZIONE E VISITE GUIDATE Premessa I viaggi d istruzione e le visite guidate, intesi quali strumenti per collegare l esperienza scolastica all ambiente esterno nei suoi aspetti

Dettagli

Divisione Didattica e Studenti

Divisione Didattica e Studenti Divisione Didattica e Studenti Settore Servizi agli Studenti e Progetti per la Didattica U.O. Erasmus e Studenti Stranieri VADEMECUM PER LO STUDENTE IN MOBILITA' Rinunce Se lo studente vuole rinunciare

Dettagli

REGOLAMENTO DEI VIAGGI D ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE

REGOLAMENTO DEI VIAGGI D ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE REGOLAMENTO DEI VIAGGI D ISTRUZIONE E DELLE VISITE GUIDATE FINALITA DEI VIAGGI D ISTRUZIONE Art.1 La scuola riconosce la valenza formativa dei viaggi di istruzione e delle visite guidate. Le visite guidate

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE - VIAGGI DI ISTRUZIONE - USCITE DIDATTICHE Approvato dal C.I. con delibera n. 36 del 27 maggio 2015

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE - VIAGGI DI ISTRUZIONE - USCITE DIDATTICHE Approvato dal C.I. con delibera n. 36 del 27 maggio 2015 XIII ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. TARTINI 35136 Padova - Via Vicentini, 21 049/8713688 - fax 049/8718952 pdic83000d@istruzione.it - - pdic83000d@pecistruzione.it C. F. 80015140280 REGOLAMENTO VISITE

Dettagli