UNITÀ DIDATTICA 8 OPERAZIONI BANCARIE E CONTI CORRENTI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNITÀ DIDATTICA 8 OPERAZIONI BANCARIE E CONTI CORRENTI"

Transcript

1 UNITÀ DIDATTICA 8 OPERAZIONI BANCARIE E CONTI CORRENTI 8.1 Le banche Nel sistema economico le banche svolgono una funzione di intermediazione del credito. Raccolgono il denaro dai risparmiatori, attribuendo loro un interesse, per prestarlo ai privati o alle aziende. Il tasso praticato sui prestiti è maggiore di quello attribuito ai depositanti per cui, la differenza tra i tassi rappresenta il guadagno della banca. Oltre alla funzione creditizia compie una vasta gamma di servizi quali l emissione di assegni, la tenuta dei conti correnti, la negoziazione di titoli ecc. Le principali operazioni bancarie possono essere classificate: 1. emissione di libretti di risparmio a fronte di un deposito di denaro da parte di un risparmiatore la banca emette un libretto sul quale verranno trascritte le somme depositate e quelle ritirate. I libretti di risparmio possono essere nominativi o al portatore. Nel primo caso il ritiro di una somma di denaro potrà essere effettuata solo dal titolare, cioè dall intestatario del libretto. Nel secondo caso il ritiro potrà essere effettuato da chiunque presenti il libretto allo sportello della banca. la presentazione del libretto deve avvenire presso la stessa sede della banca che lo ha emesso. A fine anno il saldo degli interessi viene capitalizzato, viene cioè sommato al capitale depositato. 2. Deposito vincolato in questo caso il depositante si impegna con la banca a non effettuare prelievi per un tempo determinato. Anche il deposito vincolato è comprovato da un libretto che può essere al portatore o nominativo. Anche in questo caso il saldo dell interesse capitalizza a fine anno. La banca riconosce un tasso di interesse superiore a quello dei depositi liberi. Funzioni della banca Libretti di risparmio Deposito vincolato 73

2 3. Deposito in conto corrente ordinario i versamenti e i prelevamenti effettuati dal cliente vengono registrati su di una scheda con la sua intestazione. Il correntista ha la piena disponibilità, in qualsiasi momento della somma risultante a suo credito. Il contratto di conto corrente permette al correntista di richiedere l emissione di un libretto di assegni. L assegno è un mezzo di pagamento molto comodo perché evita il rischio di trasportare ingenti quantitativi di moneta. Per il deposito in conto corrente valgono le seguenti clausole: a) la liquidazione e la capitalizzazione degli interessi avviene il 31/12; b) nel caso di variazione del tasso l interesse è immediatamente liquidato, cioè ricalcolato e la capitalizzazione avviene al 31/12; c) la valuta, cioè il giorno da cui il deposito è fruttifero di interessi, decorre dal primo giorno non festivo susseguente il versamento. Per i prelevamenti la decorrenza è dal primo giorno non festivo precedente il prelievo. Per l assegno la valuta decorre dalla data di emissione; d) si tenga presente che nel conto corrente ordinario la banca è sempre debitrice nei confronti del correntista. C/c ordinario Clausole del c/c ordinario 4. Conti correnti di corrispondenza diversamente dal c/c ordinario, con questo contratto è possibile che, in determinati periodi, la banca risulti creditrice verso il correntista. Inoltre, tutte le operazioni vengono confermate tramite comunica-zione, da parte della banca. C/c di corrispondenza Le forme che possono assumere i c/c di corrispondenza sono: 1. conti correnti di corrispondenza liberi il cliente può prelevare dal conto in ogni momento; 2. conti correnti di corrispondenza vincolati il cliente si impe- Tipologia dei c/c di corrispondenza 74

3 gna a effettuare prelevamenti per un certo periodo; 3. conti correnti di corrispondenza interbancari servono a regolare i reciproci rapporti di credito e debito tra le banche. A loro volta i c/c di corrispondenza liberi, nei confronti della banca possono essere: 1. passivi saldo sempre a credito del cliente; 2. alternativamente a debito o a credito; 3. attivi saldo sempre a favore della banca, derivano da aperture di credito. I conti correnti di corrispondenza hanno un larghissimo impiego nel sistema economico in quanto: 1. per la banca rappresentano la fonte principale di raccolta fondi; 2. il cliente può prelevare liberamente (senza preavviso) e può effettuare pagamenti tramite assegni; 3. nei c/c di corrispondenza a tassi alternativamente a debito o a credito la banca applica due tassi. Uno inferiore quando la banca è debitrice e uno superiore quando è creditrice. Caratteristiche dei c/c di corrispondenza In quest ultimo caso l operazione si configura come attiva per la banca. 8.2 Contratti attivi per le banche Esaminiamo ora i contratti attivi per banca, cioè, i contratti per i quali la banca risulta sempre creditrice: 1. apertura di credito - l apertura di credito bancario è il contratto col quale la banca di obbliga a tenere a disposizione dell altra parte una somma di denaro per un dato periodo di tempo o a tempo indeterminato. Art c.c. L apertura di credito può essere al coperto o allo scoperto. Nel primo caso il cliente dà Apertura di credito 75

4 alla banca specifiche garanzie quali pegno o ipoteca su beni di sua proprietà. È allo scoperto quando l unica garanzia è la fiducia che la banca ripone sul creditore 2. Anticipazione bancaria nell anticipazione la banca concede un mutuo in denaro al cliente su pegno di titoli, di merci o di documenti rappresentativi delle merci. Si noti che nell anticipazione bancaria il pegno è obbligatorio mentre l apertura di credito può anche non essere garantita. Per quanto riguarda il pegno si possono verificare due casi. Se i beni dati in garanzia sono individuati in un documento rilasciato dalla banca si ha il pegno regolare e i beni rimangono di proprietà del cliente; pertanto all estinzione del mutuo la banca dovrà restituite gli stessi beni. Se, a garanzia del prestito, sono vincolati denaro, merci o titoli che non sono stati individuati ma di cui, per contratto, la banca può disporre si ha il pegno irregolare e la banca diventa proprietaria dei beni vincolati. 3. Sconto bancario - lo sconto è il contratto col quale la banca, previa deduzione dell interesse, anticipa al cliente l importo di un credito verso terzi non ancora scaduto, mediante la cessione, salvo buon fine del credito stesso art c.c. Lo sconto permette all azienda si smobilizzare un credito e di avere subito il denaro occorrente per altre operazioni. La forma più usata è lo sconto di cambiali. In tal caso la cambiale è girata alla banca, che in caso di insolvenza può rivalersi sul cliente o intraprendere l azione cambiaria. Anticipazione bancaria Pegno regolare Pegno irregolare Sconto cambiario La banca svolge anche altre funzioni delle accessorie quali l emissione di assegni circolari, l incasso di effetti conto terzi, la custodia in amministrazione di titoli, la locazione di cassette di sicurezza. 76

5 8.3 La tenuta dei conti correnti Per l articolo 1823 del Codice Civile il conto corrente è il contratto col quale le parti si obbligano ad annotare in un conto i crediti derivanti da reciproche rimesse, considerandoli inesigibile indisponibili fino alla chiusura del conto. Il saldo del conto è esigibile alla scadenza stabilita. se non è richiesto il pagamento, il saldo si considera come prima rimessa di un nuovo conto e il contratto si intende rinnovato a tempo indeterminato. Come si vede la nozione di conto corrente data dal codice civile è più ampia di quella esaminata precedentemente per il c/c bancario in quanto il Codice si riferisce a rapporti tra due contraenti qualunque che abbiano rapporti di affari. Vediamo ora come, nella pratica, si registrano le operazioni in conto corrente. Tra i due contraenti si usa distinguere tra conto mio e conto suo. È definito conto suo il conto intestato al correntista che da impulso alle operazioni che alimentano i movimenti del conto ed è tenuto da chi ha concesso l apertura del conto stabilendone tutte le condizioni. L intestatario del conto suo registra le operazioni eseguite dall altro correntista e gli comunica gli addebiti e gli accrediti effettuati e procede alla chiusura periodica del conto Colui che detiene il conto mio è colui che alimenta il c/c con le sue operazioni e riceve l estratto conto dall altro contraente. Nei conti correnti di corrispondenza chi concede l apertura è la banca che quindi intesta ai clienti dei conti di tipo suo. I clienti intestano alla banca conti di tipo mio. I conti correnti possono essere tenuti in diverse forme. Esaminiamo il metodo scalare amburghese. Con questo metodo si calcolano i saldi via via che si registrano le operazioni. Il conto suo Il conto mio Metodo amburghese 77

6 Il metodo comporta la compilazione di due prospetti 1. la scheda di c/c le operazioni sono registrate in ordine di data. Per ogni operazione sono rilevate la data, la descrizione, il segno, il capitale e la valuta. 2. La staffa, detta scalare interessi alla chiusura le operazioni vengono rilevate in ordine di valuta. Nella staffa sono rilevati il segno,il capitale, il saldo, i giorni e i numeri (prodotti dei capitali per i giorni di interesse o di sconto) Scheda di c/c La staffa In sede di chiusura del conto il calcolo dei giorni e i numeri è eseguito nella staffa. I giorni si calcolano dalla valuta di ogni saldo alla valuta del saldo successivo. I numeri si calcolano moltiplicando i saldi per i giorni relativi. Con il procedimento amburghese, normalmente si hanno numeri neri, cioè numeri di interesse, (i numeri rossi sono quelli di sconto). Sulla scheda si registrano tutte le operazioni in ordine di data. In sede di chiusura si opera in questo modo: 1. nella staffa: a) si riportano tutte le operazioni in ordine di valuta. Dopo ogni operazione si calcola il saldo attribuendogli la valuta dell operazione che lo precede; b) si calcolano i giorni che intercorrono dalla di ogni saldo alla valuta del saldo successivo; c) i giorni, scritti in linea col primo dei due saldi, si moltiplicano per il saldo stesso ottenendo i numeri; d) si calcolano i giorni ed il numero finale agganciando la valuta dell ultimo saldo alla chiusura e calcolando il relativo numero; e) si calcola il bilancio numeri mettendolo a pareggio. Procedimento 2. Nella scheda: a) si calcolano gli interessi dividendo il bilancio numeri per il 78

7 divisore fisso e si scrivono sulla scheda nella sezione opposta a quella dove è scritto il bilancio numeri; b) si calcola sulla scheda il bilancio capitali iscrivendolo a pareggio. Esempio: i commercianti Bianchi e Rossi sono in rapporto di conto corrente. Tale conto si chiude trimestralmente ed il tasso è del 6% Nel primo trimestre di un dato anno si sono effettuate le seguenti operazioni: 1. 1/1 Bianchi risulta creditore per 4360; 2. 9/1 Rossi rilascia a Bianchi un assegno bancario Unicredit di 5000; 3. 21/1 Rossi vende merci a Bianchi per 6350 come da fattura n 65 con regolamento a 60 giorni. La fattura è ricevuta il 24/1; 4. 3/2 Bianchi gira a Rossi una cambiale di La cambiale scade il 15/4 e Rossi riceve la cambiale il 5/2; 5. 18/2 Bianchi paga in contanti 4650 per ordine di Rossi che ne ha notizia 4 giorni dopo; 6. 26/2 Bianchi spicca tratta su Rossi a due mesi vista per 1900, Rossi la accetta il 2/3; 7. 11/3 Rossi vende merci a Bianchi con fattura n. 87 di 6824, regolamento a un mese data fattura. Bianchi la riceve il 15/3; 8. 23/3 Bianchi spedisce a Rossi, che lo riceve il giorno dopo, un vaglia cambiario di 6000 scadente il 31/5. 79

8 Presentare il conto tenuto da Rossi che lo invia a Bianchi. Scheda Al sig. Bianchi Data operazioni capitali Dare Avere valute N 1/1 V/s residuo credito /12 1 9/1 Ns rilascio assegno 5000 bancario 9/1 2 21/1 Ns fattura n. 65 regol. 60 giorni /3 4 5/2 Vs girata cambiale /4 6 22/2 Vs pagamento per Ns conto /2 3 2/3 Ns accettazione tratta /5 7 11/3 Ns fattura n.87 regolam. a 1 mese /4 5 24/3 Vs rilascio pagherò /5 8 31/3 interessi /3 Vs residuo debito

9 Staffa Al sig Bianchi: segni capitali valuta giorni numeri dare avere A / D /1 D 640 9/ A /2 A / D /3 D / D /4 D / A /4 D / D /5 D / A /5 D /

10 Test 1. Indicare le differenze tra deposito libero e deposito vincolato. 2. Quali sono le principali funzioni della banca? 3. Specificare le differenze tra apertura di credito e anticipazione bancaria. 4. Una cambiale del valore nominale di 2500, scadente tra 4 mesi è stata scontata al tasso del 6,5%. quanto ha ricavato il creditore? 5. Descrivere le caratteristiche dei c/c. 6. Cosa significano i termini conto suo e conto mio. 82

11

12

E S E R C I T A Z I O N E 1 T E C N I C A B A N C A R I A / D O T T. M A M E L I M A S S I M I L I A N O

E S E R C I T A Z I O N E 1 T E C N I C A B A N C A R I A / D O T T. M A M E L I M A S S I M I L I A N O Il conto corrente ESERCITAZIONE 1 TECNICA BANCARIA 2016/2017 DOTT. M A M ELI MASSIMILIANO Aree di operatività delle banche Operazioni di raccolta: permettono l approvvigionamento di risorse finanziarie

Dettagli

E S E R C I T A Z I O N E 1 T E C N I C A B A N C A R I A / D O T T. S T E F A N O P A L A

E S E R C I T A Z I O N E 1 T E C N I C A B A N C A R I A / D O T T. S T E F A N O P A L A Il conto corrente ESERCITAZIONE 1 TECNICA BANCARIA 2015/2016 DOTT.STEFANO PALA Caratteristiche generali Strumento di raccolta diretta Rappresenta tipicamente un rapporto debitorio per la banca Deposito

Dettagli

rispondenza intestato a una società C/c c di corrispondenza

rispondenza intestato a una società C/c c di corrispondenza Esercitazioni svolte 2005 Scuola Duemila 189 Obiettivi, conoscenze e competenze Saper fare: l elaborazione tecnico-compustica di un c/c di corrispondenza. Esercitazione n. 32 C/c c di corrispondenza rispondenza

Dettagli

Le operazioni bancarie. A breve termine

Le operazioni bancarie. A breve termine Le operazioni bancarie A breve termine Funzioni delle banche moderne Funzione creditizia: reperiscono i mezzi finanziari sul mkt (stimolano il risparmio) e lo concedono in prestito ad altri soggetti meritori

Dettagli

CONTRATTI BANCARI. Dipartimento di Giurisprudenza. Diritto Commerciale - III Cattedra

CONTRATTI BANCARI. Dipartimento di Giurisprudenza. Diritto Commerciale - III Cattedra CONTRATTI BANCARI Contratti con cui le banche operano nei confronti della clientela, provvedendo a procurarsi denaro, ad impiegarlo ovvero a fornire i servizi necessari a tali operazioni CONTRATTI BANCARI

Dettagli

LE FORME TECNICHE DI RACCOLTA DELLE RISORSE FINANZIARIE. Appunti sul libro Economia della Banca Agg 28 set 15

LE FORME TECNICHE DI RACCOLTA DELLE RISORSE FINANZIARIE. Appunti sul libro Economia della Banca Agg 28 set 15 LE FORME TECNICHE DI RACCOLTA DELLE RISORSE FINANZIARIE Appunti sul libro Economia della Banca Agg 28 set 15 DEFINIZIONI Le forme tecniche di raccolta comprendono il complesso degli strumenti che consentono

Dettagli

esercitazione EIF n 1 a.a : IL FUNZIONAMENTO TECNICO DEI C/C DI CORRISPONDENZA

esercitazione EIF n 1 a.a : IL FUNZIONAMENTO TECNICO DEI C/C DI CORRISPONDENZA esercitazione EIF n 1 a.a. 2006-2007: IL FUNZIONAMENTO TECNICO DEI C/C DI CORRISPONDENZA 1 Premessa l inquadramento dei c/c tra: - raccolta personalizzata e standardizzata - raccolta diretta e indiretta

Dettagli

L anticipo su fatture.

L anticipo su fatture. L anticipo su fatture ESERCITAZIONE 2 TECNICA BANCARIA 2016/2017 DOTT. M A SSIMILIANO MAMELI doppiaemme@live.it Smobilizzo di crediti commerciali Prevede un anticipo da parte dell ente creditizio I crediti

Dettagli

Fonti di finanziamento esterne:

Fonti di finanziamento esterne: Fonti di finanziamento esterne: DEFINIZIONE: Le fonti esterne di finanziamento sono rappresentate da tutti quei debiti che, con diverse modalità e varie scadenze, l impresa accende con i terzi. SONO FONTI

Dettagli

Esercitazione (estratto conto, staffa, prospetto competenze spese, interessi e saldo finale)

Esercitazione (estratto conto, staffa, prospetto competenze spese, interessi e saldo finale) Esercitazione (estratto conto, staffa, prospetto competenze spese, interessi e saldo finale) L azienda agricola BIOLIFE di Viterbo produce vino e olio che distribuisce presso enoteche del Lazio. A inizio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Deposito a Risparmio

FOGLIO INFORMATIVO. Deposito a Risparmio INFORMAZIONI SULLA BANCA RMAZULLA BANCA Banca Popolare di Puglia e Basilicata S.c.p.a. Via Ottavio Serena, n. 13-70022 - Altamura (BA) Tel.: 080/8710268 - Fax: 080/8710745 [trasparenza@bppb.it/ www.bppb.it]

Dettagli

o Il regolamento della posizione IVA

o Il regolamento della posizione IVA IL REGOLAMENTO DEI DEBITI E CREDITI COMMERCIALI o Il pagamento dei debiti verso fornitori o L incasso dei crediti verso clienti o Il fronteggiamento dei rischi per svalutazione crediti o Il regolamento

Dettagli

ECONOMIA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI E ASSICURATIVI/ TECNICA BANCARIA

ECONOMIA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI E ASSICURATIVI/ TECNICA BANCARIA ECONOMIA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI E ASSICURATIVI/ TECNICA BANCARIA V.O. N.O. Tutti gli studenti devono rispondere alle domande: 1-9. Gli studenti del vecchio ordinamento devono rispondere anche alle

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITI A RISPARMIO ORDINARIO

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITI A RISPARMIO ORDINARIO FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITI A RISPARMIO AGGIORNATO AL 15/12/2016 Sede legale: C.so Italia 86 Saluzzo Tel 01752441 Fax 017547150 - E-mail: cr.saluzzo@crsaluzzo.it - Codice ABI: 6295 N. iscrizione Albo Banca

Dettagli

L anticipo su fatture

L anticipo su fatture L anticipo su fatture E S E R C I T A Z I O N E 2 T E C N I C A B A N C A R I A 2 0 1 5 / 2 0 1 6 D O T T. S T E F A N O P A L A Smobilizzo di crediti commerciali (breve termine) Prevede un anticipo da

Dettagli

DEPOSITO A RISPARMIO

DEPOSITO A RISPARMIO Sezione I Informazioni sulla banca FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO A RISPARMIO Alla data del 10/06/2009 BANCA DI RIPATRANSONE CREDITO COOPERATIVO SOCIETA COOPERATIVA Sede legale e amministrativa: C.so Vittorio

Dettagli

Sono documenti che provano l'esistenza di un diritto e permettono al possessore sia di esercitarlo direttamente, sia di trasferirlo ad altri

Sono documenti che provano l'esistenza di un diritto e permettono al possessore sia di esercitarlo direttamente, sia di trasferirlo ad altri Sono documenti che provano l'esistenza di un diritto e permettono al possessore sia di esercitarlo direttamente, sia di trasferirlo ad altri soggetti. Caratteristiche dei titoli di credito incorporazione

Dettagli

Lezione Gli strumenti di raccolta delle banche

Lezione Gli strumenti di raccolta delle banche Lezione Gli strumenti di raccolta delle banche Obiettivi Descrivere e far comprendere le caratteristiche di alcuni strumenti di raccolta tipici delle banche La raccolta delle banche La raccolta delle banche

Dettagli

ECONOMIA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI E ASSICURATIVI/ TECNICA BANCARIA

ECONOMIA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI E ASSICURATIVI/ TECNICA BANCARIA ECONOMIA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI E ASSICURATIVI/ TECNICA BANCARIA Nome e cognome Matricola V.O. N.O. Tutti gli studenti devono rispondere alle domande: 1-9. Gli studenti del vecchio ordinamento devono

Dettagli

CODICE CIVILE CAPO XVII. Dei contratti bancari SEZIONE I. Dei depositi bancari

CODICE CIVILE CAPO XVII. Dei contratti bancari SEZIONE I. Dei depositi bancari CODICE CIVILE CAPO XVII Dei contratti bancari SEZIONE I Dei depositi bancari Art. 1834 Depositi di danaro Nei depositi di una somma di danaro presso una banca, questa ne acquista la proprietà ed è obbligata

Dettagli

Dei depositi bancari. Libro IV. delle obbligazioni TITOLO III. Capo XVII. dei contratti bancari. Sezione I SEZIONE I. Art Depositi di danaro

Dei depositi bancari. Libro IV. delle obbligazioni TITOLO III. Capo XVII. dei contratti bancari. Sezione I SEZIONE I. Art Depositi di danaro Codice civile Libro IV delle obbligazioni TITOLO III Capo XVII dei contratti bancari Sezione I SEZIONE I Dei depositi bancari Art. 1834 Depositi di danaro Nei depositi di una somma di danaro presso una

Dettagli

1) In data 18/5 si riceve la fattura n. 470 della Gamma Srl per l acquisto di merci per ,00 + IVA 22%.

1) In data 18/5 si riceve la fattura n. 470 della Gamma Srl per l acquisto di merci per ,00 + IVA 22%. ESERCITAZIONE DEL 06/11/2013 CORSO DI ECONOMIA AZIENDALE ACQUISTI DI BENI A FECONDITA SEMPLICE 1) In data 18/5 si riceve la fattura n. 470 della Gamma Srl per l acquisto di merci per 20.500,00 + IVA 22%.

Dettagli

ESERCIZI DI CONTABILITA

ESERCIZI DI CONTABILITA ESERCIZI DI CONTABILITA (PRIMA PARTE) ACQUISTO E VENDITA: In data 1/7 la società X paga fitti passivi per euro 6000, con denaro in cassa. In data 3/7la società riscuote, in contanti, fitti attivi per euro

Dettagli

Finanziamenti: gli strumenti per l accesso al credito bancario.

Finanziamenti: gli strumenti per l accesso al credito bancario. Finanziamenti: gli strumenti per l accesso al credito bancario. Le cose assolutamente da sapere per capire ed essere in grado di chiedere un finanziamento (anche agevolato). Relatori : Giordano Zoppolato,

Dettagli

ECONOMIA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI E ASSICURATIVI/ TECNICA BANCARIA

ECONOMIA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI E ASSICURATIVI/ TECNICA BANCARIA ECONOMIA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI E ASSICURATIVI/ TECNICA BANCARIA Nome e cognome Matricola V.O. N.O. Tutti gli studenti devono rispondere alle domande: 1-9. Gli studenti del vecchio ordinamento devono

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO AL RISPARMIO

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO AL RISPARMIO FOGLIO INFORMATIVO relativo al DEPOSITO AL RISPARMIO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Soc. Coop. Sede legale in Flumeri (AV) - 83040 via Olivieri snc Tel. : 0825.443227

Dettagli

Economia Aziendale II

Economia Aziendale II Albez edutainment production Economia Aziendale II Gli assegni bancari e circolari IISS Boselli Alberti Pertini Varazze 1 IISS Boselli Alberti Pertini Varazze 2 L assegno bancario Una definizione È un

Dettagli

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari Cattedra di Mercati e investimenti finanziari I mercati monetari: caratteristiche e strumenti Prof. Domenico Curcio I mercati monetari: definizione Sui mercati monetari avviene l emissione e la negoziazione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE FOGLIO INFORMATIVO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca: Credito Cooperativo - Cassa Rurale ed Artigiana del Friuli Venezia Giulia Società Cooperativa Via Visini, 2 - Lucinico - 34170 Gorizia (GO) Tel.:0481

Dettagli

CERTIFICATI DI DEPOSITO

CERTIFICATI DI DEPOSITO Aggiornato al 05/01/2017 N release 0024 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

Deposito a risparmio

Deposito a risparmio BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI FORNACETTE S.C.R.L. Sede Legale e amministrativa: via Tosco Romagnola n. 101/A Fornacette (PI). Tel. 0587281111 fax 0587281242. Codice ABI 08562.1 Iscritta all albo delle

Dettagli

Indice analitico. Capitolo III IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO

Indice analitico. Capitolo III IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO 439 Prefazione... p. 7 Capitolo I IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO 1. La costituzione delle banche e l autorizzazione all esercizio dell attività bancaria...» 9 2. L Albo delle banche e dei gruppi bancari...»

Dettagli

LA RILEVAZIONE DELLE OPERAZIONE DI REPERIMENTO DEI MEZZI FINANZIARI

LA RILEVAZIONE DELLE OPERAZIONE DI REPERIMENTO DEI MEZZI FINANZIARI LA RILEVAZIONE DELLE OPERAZIONE DI REPERIMENTO DEI MEZZI FINANZIARI OBIETTIVI DELLA LEZIONE Il reperimento dei mezzi finanziari I finanziamenti bancari Il prestito obbligazionario 2 REPERIMENTO DEI MEZZI

Dettagli

Si ipotizzi che il conto corrente offerto dalla Banca delle Streghe e dei Maghi preveda le seguenti condizioni:

Si ipotizzi che il conto corrente offerto dalla Banca delle Streghe e dei Maghi preveda le seguenti condizioni: Si ipotizzi che il conto corrente offerto dalla Banca delle Streghe e dei Maghi preveda le seguenti condizioni: FOGLIO INFORMATIVO (estratto) SERVIZIO P.O.S. E ACQUIRING PAGOBANCOMAT Costi per l esercente

Dettagli

La moneta bancaria. Prof. Pietro Samarelli

La moneta bancaria. Prof. Pietro Samarelli La moneta bancaria Prof. Pietro Samarelli Cosa si intende per moneta bancaria Per moneta bancaria si intendono i mezzi di pagamento messi in circolazione dalle banche in sostituzione della moneta contante.

Dettagli

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari

Cattedra di Mercati e investimenti finanziari Cattedra di Mercati e investimenti finanziari I mercati monetari: caratteristiche e strumenti Prof. Domenico Curcio I mercati monetari: definizione Sui mercati monetari avviene l emissione e la negoziazione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 58/001 relativo al Deposito a Risparmio Vincolato a 2 Anni a 3 Anni a 5 Anni INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 58/001 relativo al Deposito a Risparmio Vincolato a 2 Anni a 3 Anni a 5 Anni INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

L APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE

L APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE I FINANZIAMENTI A BREVE TERMINE PROF. GIANLUCA GINESTI Indice 1 INTRODUZIONE -------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 3 2 L APERTURA

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N LIBRETTI DI DEPOSITO LIBERI VINCOLATI Aggiornato al 16/05/2017

FOGLIO INFORMATIVO N LIBRETTI DI DEPOSITO LIBERI VINCOLATI Aggiornato al 16/05/2017 INFORMAZIONI SULLA BANCA Crédit Agricole Cariparma S.p.A. Sede legale: Via Università, 1-43121 Parma Iscritta all Albo delle Banche al n. 5435 Aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi e al

Dettagli

Operazioni varie di gestione con prime scritture in P.D.

Operazioni varie di gestione con prime scritture in P.D. Operazioni varie di gestione con prime scritture in P.D. di Teresa Tardia Traccia di economia aziendale per le classi III ITC Un azienda di piccole dimensioni che opera a Roma compie in un certo periodo

Dettagli

A seguito dei confronti avvenuti sul tema in oggetto, Vi confermiamo le nuove condizioni bancarie per i dipendenti:

A seguito dei confronti avvenuti sul tema in oggetto, Vi confermiamo le nuove condizioni bancarie per i dipendenti: Roma, 3 luglio 03 Spett.li Segreterie degli Organi di Coordinamento delle Rappresentanze Sindacali Aziendali della Banca di Roma S.p.A. Condizioni Riservate al Personale della Banca A seguito dei confronti

Dettagli

Debiti verso banche: le aperture di credito

Debiti verso banche: le aperture di credito Debiti verso banche: le aperture di credito I debiti verso le banche per le imprese comprendono tutti quei debiti in cui la controparte è un istituto di credito, a titolo di anticipazione, affidamento

Dettagli

Limitazioni all uso del contante e dei titoli al portatore

Limitazioni all uso del contante e dei titoli al portatore Decreto Legislativo 21 novembre 2007 n 231n Così come modificato dal D.Lgs.n.90.90 del 25/05/2017 NORME IN VIGORE DAL 4 luglio 2017 Limitazioni all uso del contante e dei titoli al portatore 1 Art.49 Limitazioni

Dettagli

I FINANZIAMENTI: IL CAPITALE DI TERZI. o Operazioni di finanziamento a breve termine o Operazioni di finanziamento a lungo termine

I FINANZIAMENTI: IL CAPITALE DI TERZI. o Operazioni di finanziamento a breve termine o Operazioni di finanziamento a lungo termine I FINANZIAMENTI: IL CAPITALE DI TERZI o Operazioni di finanziamento a breve termine o Operazioni di finanziamento a lungo termine Cenni introduttivi Il ricorso al finanziamento esterno è necessario, talvolta,

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale

Biblioteca di Economia aziendale Approfondimenti I calcoli finanziari Il valore attuale e le formule inverse I problemi inversi si hanno quando, noto il suo ammontare, l incognita è rappresentata dall ammontare del debito (valore nominale),

Dettagli

OIC 14 DISPONIBILITA LIQUIDE

OIC 14 DISPONIBILITA LIQUIDE OIC 14 DISPONIBILITA LIQUIDE 1 L OIC ha elaborato una nuova edizione dell OIC 14, allo scopo di renderne più agevole la lettura e l utilizzo. Le variazioni apportate hanno comportato un riordino generale

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI PER I DEPOSITANTI (ai sensi dell art. 3, commi 1 e 2, del D.Lgs. 15 febbraio 2016, n. 30)

INFORMAZIONI GENERALI PER I DEPOSITANTI (ai sensi dell art. 3, commi 1 e 2, del D.Lgs. 15 febbraio 2016, n. 30) INFORMAZIONI GENERALI PER I DEPOSITANTI (ai sensi dell art. 3, commi 1 e 2, del D.Lgs. 15 febbraio 2016, n. 30) La Banca aderisce al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo le cui regole

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CERTIFICATI DI DEPOSITO

FOGLIO INFORMATIVO CERTIFICATI DI DEPOSITO FOGLIO INFORMATIVO CERTIFICATI DI DEPOSITO AGGIORNATO AL 23/10/2017 Sede legale: C.so Italia 86 Saluzzo Tel 01752441 Fax 017547150 - E-mail: cr.saluzzo@crsaluzzo.it - Codice ABI: 6295 N. iscrizione Albo

Dettagli

DEPOSITO A RISPARMIO

DEPOSITO A RISPARMIO FOGLIO INFORMATIVO n. 2 INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO COOPERATIVO CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI PALIANO soc.coop. Sede: Viale Umberto I, 53 - cap 03018 Paliano (FR) Tel.: 0775/577014 Fax: 0775/578129

Dettagli

LA RILEVAZIONE DELLE OPERAZIONI DI REALIZZO

LA RILEVAZIONE DELLE OPERAZIONI DI REALIZZO LA RILEVAZIONE DELLE OPERAZIONI DI REALIZZO OBIETTIVI DELLA LEZIONE La rilevazione delle fatture di vendita I resi e rettifiche sulle vendite Gli anticipi da clienti Gli aspetti contabili della rilevazione

Dettagli

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Tel +390647021 http://www.bnl.it - Codice ABI

Dettagli

Oggetto: LE NUOVE REGOLE (RESTRITTIVE) PER L USO DEGLI ASSEGNI E DEI LIBRETTI AL PORTATORE

Oggetto: LE NUOVE REGOLE (RESTRITTIVE) PER L USO DEGLI ASSEGNI E DEI LIBRETTI AL PORTATORE Oggetto: LE NUOVE REGOLE (RESTRITTIVE) PER L USO DEGLI ASSEGNI E DEI LIBRETTI AL PORTATORE Recentemente il Ministero dell Economia e delle Finanze con la Circolare 20.3.2008, n. 33124, ha fornito una serie

Dettagli

TITOLO IV - L. 16 FEBBRAIO 1913, N AGGIORNAMENTO AL D.LGS. 21 NOVEMBRE 2007, N. 231 (ANTIRICICLAGGIO)

TITOLO IV - L. 16 FEBBRAIO 1913, N AGGIORNAMENTO AL D.LGS. 21 NOVEMBRE 2007, N. 231 (ANTIRICICLAGGIO) 2 TITOLO IV - L. 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 1 AGGIORNAMENTO AL D.LGS. 21 NOVEMBRE 2007, N. 231 (ANTIRICICLAGGIO) 2 SEZIONE V - BANCA E FINANZA 2 2 TITOLO IV - L. 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 3 1 - D.Lgs. 21 novembre

Dettagli

Rilevazioni in Co.Ge. di operazioni di compravendita

Rilevazioni in Co.Ge. di operazioni di compravendita Esercitazioni svolte 2006 Scuola Duemila 73 Esercitazione n. 12 Rilevazioni in Co.Ge. di operazioni di compravendita Obiettivi, conoscenze e competenze Sapere: classificare e distinguere i conti in base

Dettagli

Circuito della produzione

Circuito della produzione 1 Acquisto materie prime (ffs) in contanti 1. Si acquistano materie prime in contanti per 80. V.E.N. + Costi per acquisto FFS (Materie prime) 80 -Cassa 80 2 Acquisto materie prime (ffs) a dilazione 2.

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE OPERAZIONI DI ACQUISTO 1 LE OPERAZIONI DI ACQUISTO DI BENI DI SERVIZI DI IMMOBILIZZAZIONI SUI MERCATI ESTERI 2 Pag. 1 DI BENI CORRETTA VALORIZZAZIONE DELL OPERAZIONE

Dettagli

Contabilità e bilancio 10 I titoli di credito

Contabilità e bilancio 10 I titoli di credito Lezione-online Contabilità e bilancio 10 I titoli di credito Dott. Riccardo Russo I TITOLI DI CREDITO I TITOLI DI CREDITO I titoli di credito sono dei documenti che incorporano il diritto a ricevere una

Dettagli

UNITÀ C Le società di persone

UNITÀ C Le società di persone Biblioteca di Telepass + 2 biennio TOMO 4 UNITÀ C Operazioni tipiche di una S.n.c. e scritture in P.D. Tutorial ESERCIZIO In data 1/4 si costituisce la S.n.c. Galli & C. con un capitale sociale di euro

Dettagli

PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA

PATTI CHIARI - SERVIZIO BANCARIO DI BASE TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA 1 2 OPERATIVITA' CORRENTE E GESTIONE DELLA LIQUIDITA' PER I

Dettagli

IL REGOLAMENTO DEI DEBITI E DEI CREDITI

IL REGOLAMENTO DEI DEBITI E DEI CREDITI IL REGOLAMENTO DEI DEBITI E DEI CREDITI OBIETTIVI DELLA LEZIONE Gli effetti commerciali La cambializzazione dei debiti La cambializzazione dei crediti L incasso di effetti attivi Gli effetti attivi presentati

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento

Le vendite e il loro regolamento Albez edutainment production Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC 1 La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa

Dettagli

Pag. Prefazione alla prima edizione... V. Parte prima L ORDINAMENTO

Pag. Prefazione alla prima edizione... V. Parte prima L ORDINAMENTO Pag. Prefazione alla prima edizione............... V Prefazione alla terza edizione............... VII Prefazione alla quarta edizione............... IX Prefazione alla quinta edizione............... XI

Dettagli

Valore nominale del credito < var. fin. + (riscossione) Si riscuotono interessi di mora o penali.

Valore nominale del credito < var. fin. + (riscossione) Si riscuotono interessi di mora o penali. INCASSO CREDITI Valore nominale del credito < var. fin. + (riscossione) Si riscuotono interessi di mora o penali. Cassa (Banca c/c) a Crediti v/clienti 110 100 Interessi di mora 10 Valore nominale del

Dettagli

Le banche e la Borsa

Le banche e la Borsa Le banche e la Borsa di Rosa Piera Mantione Prova interdisciplinare di Diritto ed economia per gli studenti delle classi V IPSC Sapere Scegli la risposta corretta tra quelle proposte 1. Quale, tra le seguenti

Dettagli

Foglio Informativo del Servizio/Prodotto APERTURA DI CREDITO E ANTICIPI IN CONTO CORRENTE Non consumatori Serie FI0201

Foglio Informativo del Servizio/Prodotto APERTURA DI CREDITO E ANTICIPI IN CONTO CORRENTE Non consumatori Serie FI0201 Foglio Informativo del Servizio/Prodotto APERTURA DI CREDITO E ANTICIPI IN CONTO CORRENTE Non consumatori Serie FI0201 INFORMAZIONI SULLA BANCA Condizioni praticate dal 01/12/2016 Banca Popolare del Lazio

Dettagli

Prova di verifica LE CONTABILITÀ SEZIONALI

Prova di verifica LE CONTABILITÀ SEZIONALI ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 Prova di verifica di Mariaersilia LISI RICATTI MATERIE ECONOMICO AZIENDALI (Classe 3 a ) La prova di verifica, rivolta alla classe terza degli Istituti tecnici e professionali a indirizzo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO 3B INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO 3B INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO 3B INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA RURALE ALTA VALSUGANA Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale: Piazza Gavazzi 5-38057 PERGINE VALSUGANA (TN) Tel.:

Dettagli

Depositi a risparmio "Conto Con Te Junior" INFORMAZIONI SULLA BANCA

Depositi a risparmio Conto Con Te Junior INFORMAZIONI SULLA BANCA aggiornamento 1-gen-17 Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari Depositi a risparmio "Conto Con Te Junior" INFORMAZIONI SULLA BANCA Banco Desio e della Brianza S.p.A., con sede legale

Dettagli

3 LEZIONE OFFERTA DI MONETA

3 LEZIONE OFFERTA DI MONETA 3 LEZIONE OFFERTA DI MONETA LA MONETA CIRCOLANTE LA QUANTITÀ COMPLESSIVA DI MONETA CHE CIRCOLA IN UN PAESE IN UN DETERMINATO MOMENTO SI DEFINISCE OFFERTA DI MONETA È UN DATO MACROECONOMICO MOLTO IMPORTANTE

Dettagli

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma - Tel +390647021 http://www.bnl.it - Iscritta

Dettagli

Scadenze 3 Mesi 6 Mesi 12 Mesi 15 mesi 18 mesi 24 Mesi Tasso 0,90%

Scadenze 3 Mesi 6 Mesi 12 Mesi 15 mesi 18 mesi 24 Mesi Tasso 0,90% FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO 3000 INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Ronciglione e Barbarano Romano Società Cooperativa Via Roma, 83-01037- Ronciglione (VT) Tel.: 0761 650065

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO SOCI INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'E' CONTO DEPOSITO CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI CONTO DEPOSITO

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO SOCI INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'E' CONTO DEPOSITO CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO COOPERATIVO CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI ERCHIE Società Cooperativa Sede Legale ERCHIE (BR) Via Roma, 89 CAP 72020 Tel: 0831/767067 Fax: 0831/767591 Email: info.08537@bccerchie.it

Dettagli

Corso teorico - pratico di contabilità generale e di bilancio

Corso teorico - pratico di contabilità generale e di bilancio Premessa Corso teorico - pratico di contabilità generale e di bilancio a cura di: Enrico Larocca Dottore Commercialista e Revisore Contabile in Matera 6. Le operazioni di smobilizzo dei crediti commerciali.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITI A RISPARMIO

FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITI A RISPARMIO FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITI A RISPARMIO AGGIORNATO AL 01/10/2012 Sede legale: C.so Italia 86 Saluzzo - E-mail: cr.saluzzo@crsaluzzo.it - Codice ABI: 6295 N. iscrizione Albo Banca d Italia: 5107 in data

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI PER I DEPOSITANTI (ai sensi dell art. 3, commi 1 e 2, del D.Lgs. 15 febbraio 2016, n. 30) INFORMAZIONI SULLA BANCA

INFORMAZIONI GENERALI PER I DEPOSITANTI (ai sensi dell art. 3, commi 1 e 2, del D.Lgs. 15 febbraio 2016, n. 30) INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI GENERALI PER I DEPOSITANTI (ai sensi dell art. 3, commi 1 e 2, del D.Lgs. 15 febbraio 2016, n. 30) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Spello e Bettona Società Cooperativa

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI SPESE

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI SPESE FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca dei Colli Euganei Credito Cooperativo Lozzo Atestino Società Cooperativa. Sede legale e amministrativa: Piazza Dalle Fratte, 1-35034 - Lozzo

Dettagli

CONTO DEPOSITO SPARKASSE EXTRA ON LINE

CONTO DEPOSITO SPARKASSE EXTRA ON LINE Normativa sulla Trasparenza Bancaria (T.U. Leggi Bancarie D.L. 385/93 e norme di attuazione) DEPOSITO A RISPARMIO OFFERTO A PRIVATI CONSUMATORI CONTO DEPOSITO SPARKASSE EXTRA ON LINE INFORMAZIONI SULLA

Dettagli

Economia degli Intermediari Finanziari a/a I CONTRATTI BANCARI

Economia degli Intermediari Finanziari a/a I CONTRATTI BANCARI I CONTRATTI BANCARI TIPOLOGIE DI CONTRATTI I contratti bancari tipici si ricollegano alle caratteristiche dell attività bancaria. Pertanto si ricollegano a: la raccolta, definita come acquisizione di fondi

Dettagli

RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA

RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA Prova scritta del 20 settembre 2012 ESERCIZIO 1 Il candidato presenti le rilevazioni in P.D. dei fatti di gestione dell anno 2012, relativi alla società Monet spa (i calcoli

Dettagli

Prima di scegliere e firmare il contratto è quindi necessario leggere attentamente il foglio informativo.

Prima di scegliere e firmare il contratto è quindi necessario leggere attentamente il foglio informativo. FOGLIO INFORMATIVO INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa Rurale ed Artigiana di Vestenanova Cred.Coop.S.c. Piazza Pieropan, 6 37030 VESTENANOVA (VR) Tel.: 045/6564011- Fax: 045/6564006 Email: cravestenanova@cravestenanova.it

Dettagli

LE FONTI DEL DIRITTO BANCARIO E FINANZIARIO

LE FONTI DEL DIRITTO BANCARIO E FINANZIARIO INDICE Introduzione....................................... VII Capitolo I LE FONTI DEL DIRITTO BANCARIO E FINANZIARIO 1. Nozione di diritto bancario.......................... 1 2. Le fonti......................................

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO LE NUOVE REGOLE (RESTRITTIVE) PER L USO DEGLI ASSEGNI E DEI LIBRETTI AL PORTATORE

ANTIRICICLAGGIO LE NUOVE REGOLE (RESTRITTIVE) PER L USO DEGLI ASSEGNI E DEI LIBRETTI AL PORTATORE ANTIRICICLAGGIO LE NUOVE REGOLE (RESTRITTIVE) PER L USO DEGLI ASSEGNI E DEI LIBRETTI AL PORTATORE Riferimenti: Artt. 49, 51 e 58, D.Lgs. n. 231/2007 Circolare Agenzia Entrate 7.3.2008, n. 18/E Circolare

Dettagli

Esercitazione La seguente esercitazione si riferisce a più di un argomento. I temi trattati sono i seguenti:

Esercitazione La seguente esercitazione si riferisce a più di un argomento. I temi trattati sono i seguenti: Esercitazione La seguente esercitazione si riferisce a più di un argomento. I temi trattati sono i seguenti: Carta di debito Carta di Anticipo su Ri Ba Pronti contro termine di raccolta Testo esercitazione

Dettagli

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE in qualità di Presidente del Comitato interministeriale per il credito ed il risparmio

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE in qualità di Presidente del Comitato interministeriale per il credito ed il risparmio Decreto del Ministro dell'economia e delle Finanze del 30 giugno 2012, n. 644 Disciplina della remunerazione degli affidamenti e degli sconfinamenti in attuazione dell'articolo 117-bis del Testo unico

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ESTERO CONTI CORRENTI DEPOSITI VINCOLATI ALLA SCADENZA RESIDENTI E NON RESIDENTI

FOGLIO INFORMATIVO ESTERO CONTI CORRENTI DEPOSITI VINCOLATI ALLA SCADENZA RESIDENTI E NON RESIDENTI FOGLIO INFORMATIVO ESTERO AGGIORNATO AL 13/06/2016 Sede legale: C.so Italia 86 Saluzzo Tel 01752441 Fax 017547150 - E-mail: cr.saluzzo@crsaluzzo.it - Codice ABI: 6295 N. iscrizione Albo Banca d Italia:

Dettagli

LE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO

LE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO LE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO LE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO Capitale di rischio Capitale di credito da soci, a titolo di capitale di rischio da terzi, a titolo di prestito da soci, a titolo di capitale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Assegni: dal 30 aprile via alle nuove regole In arrivo allo sportello la guida ABI per i clienti

COMUNICATO STAMPA. Assegni: dal 30 aprile via alle nuove regole In arrivo allo sportello la guida ABI per i clienti COMUNICATO STAMPA Assegni: dal 30 aprile via alle nuove regole In arrivo allo sportello la guida ABI per i clienti La guida, disponibile in banca, è messa a punto dall ABI con la collaborazione del Ministero

Dettagli

Merci c/apporti ,00 Merci ,00

Merci c/apporti ,00 Merci ,00 In data 1/3 si è costituita l'azienda individuale del Sig. Rossi che ha apportato 50.000 euro in contanti, un impianto valutato 10.000 euro e macchine d'uffcio del valore di 15.000 euro. 01- mar Denaro

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO Banca Popolare Vesuviana Sc Via Kerbaker 91 int 8 80121 Napoli Direzione Generale: Via Passanti 34, 80047 San Giuseppe Vesuviano (Na) Tel. 081/5280911 fax: 081/5295573

Dettagli

SCOPO PRINCIPALE dei Titoli di Credito

SCOPO PRINCIPALE dei Titoli di Credito SCOPO PRINCIPALE dei Titoli di Credito Superare le regole che presiedono alla circolazione di crediti secondo l «istituto i della cessione» utilizzando regole analoghe a quello che presiedono la circolazione

Dettagli

LIBRETTI DI DEPOSITO A RISPARMIO

LIBRETTI DI DEPOSITO A RISPARMIO Foglio informativo redatto ai sensi della disciplina in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari LIBRETTI DI DEPOSITO A RISPARMIO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

Limitazioni all uso del contante e dei titoli al portatore

Limitazioni all uso del contante e dei titoli al portatore Decreto Legislativo 21 novembre 2007 n 231n E successive integrazioni e modifiche NORME IN VIGORE Limitazioni all uso del contante e dei titoli al portatore 1 Art.49 Limitazioni all uso del contante e

Dettagli

Sommario. Conto corrente. Conto corrente CORSI DI RIALLINEAMENTO 26/10/2011 ECONOMIA AZIENDALE A.A. 2011-2012

Sommario. Conto corrente. Conto corrente CORSI DI RIALLINEAMENTO 26/10/2011 ECONOMIA AZIENDALE A.A. 2011-2012 CORSI DI RIALLINEAMENTO ECONOMIA AZIENDALE A.A. 2011-2012 Sommario Compilazione estratto conto e staffa Sbilancio delle competenze Tutor: Dott.ssa Lixi Marta 1 2 Conto corrente Il conto corrente è il contratto

Dettagli

DISPONIBILITÀ LIQUIDE E DEBITI VERSO LE BANCHE

DISPONIBILITÀ LIQUIDE E DEBITI VERSO LE BANCHE DISPONIBILITÀ LIQUIDE E DEBITI VERSO LE BANCHE SOMMARIO Classificazione di Bilancio Principi Contabili e Principi di Revisione di riferimento Obiettivi della revisione Principali procedure di revisione

Dettagli

chiusura; bilancio d esercizio ( )

chiusura; bilancio d esercizio ( ) 5. ESERCIZI DI RIEPILOGO 5.1 scritture di apertura, di esercizio, di assestamento, di epilogo e di chiusura; bilancio d esercizio ( ) 01/01 01.01 COSTI DI IMPIANTO apertura del conto 7 000, 00 01/01 02.01

Dettagli

Tel.: Fax:

Tel.: Fax: FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca CASSA RURALE VAL RENDENA BCC SOC. COOPERATIVA Sede legale: Direzione generale Email: info@cr-valrendena.it P.zza C. Righi, 1 38080 Strembo

Dettagli

Prova di recupero di economia aziendale per la classe 2ª ITE

Prova di recupero di economia aziendale per la classe 2ª ITE Prova di recupero di economia aziendale per la classe 2ª ITE di Lidia Sorrentino 1. Segna con una crocetta la risposta corretta (alcuni questi possono avere più risposte esatte). 1. L interesse è il compenso

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI AFFIDAMENTO CONTO WEB AZIENDE

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI AFFIDAMENTO CONTO WEB AZIENDE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS. 385 del 1/9/1993 delibera CICR del 4/3/2003) Data decorrenza 21/04/2009 FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI AFFIDAMENTO CONTO WEB

Dettagli

I titoli di credito Prova interdisciplinare di Diritto ed economia per gli studenti delle classi V IPSC Sapere

I titoli di credito Prova interdisciplinare di Diritto ed economia per gli studenti delle classi V IPSC Sapere I titoli di credito di Rosa Piera Mantione Prova interdisciplinare di Diritto ed economia per gli studenti delle classi V IPSC Sapere Scegli la risposta corretta tra quelle che ti vengono proposte 1. Che

Dettagli

RovigoBanca Credito Cooperativo Società Cooperativa

RovigoBanca Credito Cooperativo Società Cooperativa FOGLIO INFORMATIVO VINCOLATO A 24 MESI NOMINATIVO NV000009 INFORMAZIONI SULLA BANCA RovigoBanca Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale/amministrativa: Via Casalini, n. 10-45100 ROVIGO Tel.:

Dettagli