B R O C H U R E D E I C O R S I

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "B R O C H U R E D E I C O R S I"

Transcript

1 Dipartimento di Scienze Economico-Sociali e Matematico-Statistiche B R O C H U R E D E I C O R S I Corso di studio in Quantitative Finance and Insurance Printed by Campusnet - 16/08/ :43

2 Indice Indice APPLIED MATHEMATICS APPLIED MATHEMATICS ASSET PRICING AND PORTFOLIO CHOICE ASSET PRICING AND PORTFOLIO CHOICE BANKING BANKING COMMERCIAL LAW (ADVANCED) COMMERCIAL LAW (ADVANCED) CORPORATE FINANCE CORPORATE FINANCE DERIVATIVES DERIVATIVES ECONOMETRICS II ECONOMETRICS II ECONOMICS OF SAVINGS AND PENSIONS ECONOMICS OF SAVINGS AND PENSIONS FINANCE AND FINANCIAL ACCOUNTING - CORSO INTEGRATO FINANCE AND FINANCIAL ACCOUNTING - MODULO CORPORATE FINANCE Corporate Finance FINANCE AND FINANCIAL ACCOUNTING - MODULO FINANCIAL ACCOUNTING FINANCE AND INSURANCE ACCOUNTING - CORSO INTEGRATO FINANCE AND INSURANCE ACCOUNTING - MODULO INSURANCE ACCOUNTING FINANCE AND INSURANCE ACCOUNTING- MODULO CORPORATE FINANCE Corporate Finance FIXED INCOME FIXED INCOME LIFE AND NON-LIFE INSURANCE TECHNIQUES LIFE AND NON-LIFE INSURANCE TECHNIQUES MATHEMATICS FOR FINANCE MATHEMATICS FOR FINANCE MATHEMATICS FOR INSURANCE MATHEMATICS FOR INSURANCE NUMERICAL AND STATISTICAL METHODS FOR FINANCE NUMERICAL AND STATISTICAL METHODS FOR FINANCE SIMULATION MODELS FOR ECONOMICS SIMULATION MODELS FOR ECONOMICS STATISTICS II STATISTIC II

3 APPLIED MATHEMATICS APPLIED MATHEMATICS Codice attività didattica: SEM0023 Docenti: Di base Crediti/Valenza: 6 Italiano Obbligatoria Tipologia esame: Orale Mutuato da: Pagina web del corso:

4 ASSET PRICING AND PORTFOLIO CHOICE ASSET PRICING AND PORTFOLIO CHOICE Codice attività didattica: ECO0262 Corso di studio: Crediti/Valenza: 9 Tipologia esame: PREREQUISITI Giovanna Nicodano (Titolare del corso) o 5006, Finance Insurance and Statistics 1 anno Caratterizzante SECS-P/01 - economia politica Obbligatoria Scritto Fundamentals of calculus, statistics, econometrics, finance are prerequisites. Essential background material is found in the following textbook: Bodie Z., Kane A., Marcus A.J., Investments, McGraw Hill, International Edition, senza scheda S&P. cap. 5-11, 13 e OBIETTIVI FORMATIVI inglese This course focusses on asset pricing methods and quantitative investment management techniques. The first part deals with asset pricing theory. The second part addresses quantitative portfolio choice methods and their ex-post performance. Such methods account for investors' horizons, return predictability and estimation risk. The third part is devoted to some special topics. RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI inglese 1. Knowledge and understanding ability The first part of the course allows to recognize risk-based drivers of pricing in simple, static contexts. Based on the second part of the course, students will be able to address the following issues: 1. Why should investors diversify across assets? Which are relevant characteristics of asset classes? 2. How can a worker achieve a stable consumption flow during working years (given labor income risk) and during retirement? Is she saving enough for retirement? Should a worker reduce investment into stocks as retirement approaches? Which is the optimal asset allocation for a pension fund? 3. Is it possible to reliably predict the return on one asset? On a portfolio of assets? On the relative return of two - 3 -

5 assets?... Are stock returns more predictable over a day, a month, a year, a decade? Is it true that in efficient markets asset returns are unpredictable? 4. Do ex ante optimal portfolios perform better relative to simpler ones in ex post experiments? How large are gains from portfolio diversification across assets? 5. Are stocks safer in the long run? How large are gains from portfolio diversification over time? 6. Is it true that "alternative assets" increase the Sharpe ratio of portfolios? Are the returns on such assets similar to those of other assets? 2) Capability to apply knowledge and understanding The course enables to choose from a set of tools to cope with practical problems of risk assessment, portfolio management and asset pricing. For instance: 1. How to measure expected returns on different stocks on the basis of a small set of determinants. How to use existing assets to price redundant assets. How to identify arbitrage opportunities. 2. How to use asset pricing models to design long-short strategies? And portfolios with desired risk exposures. How to replicate a stock index? How to use asset pricing models to evaluate ex post performance of mutual funds? 3. How can a worker smooth consumption during working years (given labor income risk) and during retirement? Is she saving enough for retirement? Should a worker reduce investment into stocks as retirement approaches? Which is the optimal asset allocation for a pension fund? 4. Which techniques can a portfolio manager use to improve on ex- post performance? 5. How can we exploit predictability while optimizing the risk/return trade-off? 6. Can we use standard portfolio optimization tools to invest in alternatives? And what about ex-post performance measures: should we modify them to evaluate portfolios that include alternatives? 3) Capability to approach the subject in a critical manner This is a key challenge. The asset and risk management industry acts upon an evolving body of knowledge, so that the portfolio manager must be able to critically cope with new concepts and techniques. So as to train to this, we will present some unsettled issues - such as the possibility to exploit return predictability for improving portfolio performance -and the different actions to take depending on one's own critical assessment of the matter. We will also emphasize the difficulty in choosing to reduce risk taking when the asset manager's incentives are tilted towards maximizing short term returns. 4) Communication abilities Students are expected to solve three problem sets in randomly-formed teams. If time allows, random participants in each team will be asked to present some results. 5) Learning ability The reading list includes a variety of materials, from beginners' textbooks to technical hadbooks and scientific papers. This ought to teach how to refer to different sources, when necessary. Lecture notes ease the approach to complex sources. MODALITA' DI INSEGNAMENTO The course is based on both formal lectures and at least as many hours of at home - 4 -

6 reading and solving exercises. MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO A test will be taken during the first lecture, on the basis of Bodie Kane and Markus (see prerequisites). Weight 5-15%. A second test will be taken during the course, on a random date (weight 25-35%). A third test (weight 60%) will be taken after the end of the course ATTIVITÀ DI SUPPORTO Weekly office hours during the course. PROGRAMMA inglese Risk-based Asset Pricing 1. Pricing with the Stochastic Discount Factor 2. Efficient Frontier and CCAPM 3. Return Predictability and Market Efficiency 4. Contingent Claim Pricing 5. Risk Neutral Probabilities 6. Equilibrium pricing in complete markets Portfolio Choice 7. Human Capital, Life Cycle Saving and Investing 8. Return Predictability: Stylized Facts 9. Estimation risk and ex post performance of optimal portfolios. 10. Return Predictability and long term asset allocation Topics 11. Pricing votes 12. Pricing information 13. Investing in alternative assets 14. Governance-based portfolio strategies 15. Tax arbitrage Changes will be communicated at the beginning of the course. TESTI CONSIGLIATI E BIBLIOGRAFIA This reading list is indicative. The complete reading list wil be available on Moodle at the beginning of the course. It will comprise both book chapters and scientific papers

7 Cochrane J., Asset Pricing, Princeton University Press, 2001 Ch Campbell J.Y and L. M. Viceira, Strategic Asset Allocation, Oxford Un. Press, 2002, Ch. 6, Introduction; Ch ; Ch. 7 D- Lou, C. Polk, S. Skouras, A Tug of War: Overnight vs. Intraday Expected Returns, LSE Goyal A., and I. Welch, 2008, "A Comprehensive Look at The Empirical Performance of Equity Premium Prediction", Review of Financial Studies, 21(4), Jorion P., International Portfolio Diversification with Estimation Risk, Journal of Business, 58(3), 1985, Garlappi Uppal, 1/N, The Review of Financial Studies, 2009 Avramov D. and T. Chordia, Predicting Stock Returns, Journal of Financial Economics, Barberis N., Investing For the Long Run when Returns Are Predictable, Journal of Finance, Feb 2000 Pagina web del corso:

8 BANKING BANKING Codice attività didattica: SEM0018 Corso di studio: Crediti/Valenza: 9 Tipologia esame: PREREQUISITI OBIETTIVI FORMATIVI Alberto Eichholzer (Titolare del corso) Luca Martina (Titolare del corso) Prof. Giorgio Spriano (Titolare del corso) Finance 2 anno Caratterizzante SECS-P/11 - economia degli intermediari finanziari Facoltativa Orale RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI ATTIVITÀ DI SUPPORTO PROGRAMMA Pagina web del corso:

9 COMMERCIAL LAW (ADVANCED) COMMERCIAL LAW (ADVANCED) Codice attività didattica: SEM0016 Corso di studio: Crediti/Valenza: 6 Tipologia esame: PREREQUISITI OBIETTIVI FORMATIVI Marco Aiello (Titolare del corso) , Finance Insurance and Statistics 2 anno Caratterizzante IUS/04 - diritto commerciale Italiano Facoltativa RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI ATTIVITÀ DI SUPPORTO PROGRAMMA Pagina web del corso:

10 CORPORATE FINANCE CORPORATE FINANCE Codice attività didattica: ECO0130 Corso di studio: Crediti/Valenza: 9 Tipologia esame: PREREQUISITI Prof. Vittorio De Pedys (Titolare del corso) Finance 1 anno Caratterizzante SECS-P/08 - economia e gestione delle imprese Facoltativa Orale Mutuato da: Pagina web del corso:

11 DERIVATIVES DERIVATIVES Codice attività didattica: ECO0207 Corso di studio: Crediti/Valenza: 9 Tipologia esame: PREREQUISITI OBIETTIVI FORMATIVI Elisa Luciano (Titolare del corso) , Finance Insurance and Statistics 2 anno Caratterizzante SECS-S/06 - metodi matematici dell'economia e delle scienze att. e finanz. Italiano Facoltativa RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI ATTIVITÀ DI SUPPORTO PROGRAMMA Pagina web del corso: -

12 ECONOMETRICS II ECONOMETRICS II Codice attività didattica: ECO0143 Corso di studio: Finance 1 anno Caratterizzante Crediti/Valenza: 12 SECS-P/05 - econometria Facoltativa Tipologia esame: Orale Mutuato da: Pagina web del corso:

13 ECONOMICS OF SAVINGS AND PENSIONS ECONOMICS OF SAVINGS AND PENSIONS Codice attività didattica: ECO0154 Corso di studio: Crediti/Valenza: 6 Tipologia esame: PREREQUISITI OBIETTIVI FORMATIVI Elsa Maria Fornero (Titolare del corso) Mariacristina Rossi (Titolare del corso) Finance Insurance and Statistics 1 anno Affine o integrativo SECS-P/01 - economia politica Facoltativa Orale Apprendimento delle tecniche di base della ottimizzazione interetemporale. Conoscenza dei sistemi pensionistici a ripartizione e contributivi. RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI Padronanza dei concetti quali il risparmio e stock di ricchezza, processo di accumulazione e decumulazione, sistemi pensionistici MODALITA' DI INSEGNAMENTO Lezioni ed esercitazioni MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO Esame scritto e orale facoltativo ATTIVITÀ DI SUPPORTO Esercitazioni in laboratorio PROGRAMMA 1. Content and objectives Pension systems are designed to meet three main objectives: to allow people to smooth consumption in their life cycle; to prevent poverty in old age; to establish a compact among generations. These goals, in their turn, are meant to insure individual risk, to overcome individual planning limitations and to provide some sharing for aggregate risks. Within the first category of risks, longevity and earnings risks are predominant;

14 within the second, myopia and time inconsistency have to be addressed; within the third, demographic, economic and political risks should be as much diversified as possible. Starting from this framework, the course aims at placing European pension systems and reforms in the context of the economic theory of households' savings, where imperfect and incomplete (financial and insurance) markets make room for the state to play an insurer's role, besides its traditional redistributive tasks. The logic behind the "insurance perspective" does not imply giving up the traditional objective of solidarity, both within and between generations; indeed, this aim is strengthened by highlighting the key role of risk diversification. Furthermore, thanks to an analytical framework based on insurance, measures aimed at achieving a given distributional goal are easily designed; while, if the insurance framework is ignored, redistribution in practice ends up with unforeseen and undesirable features. 2. Learning outcomes 1) Knowledge and understanding Economic and psychological determinants of savings; functioning of both public and private pension systems; incentive and redistributive effects of pension systems. 2) Applying knowledge and understanding Application are possible to both simulation and econometric models. 3) Making judgments Improving the ability to understand the economic determinants of savings, to evaluate the costeffectiveness of different insurance programs, to compare the cost of different saving products. 4) Communication skills To acquire greater precision of concepts and language and to learn the economics behind welfare programs 5) Learning skills For a successful in learning, students must acquire a good familiarity with economic, financial and risks concepts 3. Covered topics are: i. Microeconomic foundations of retirement savings Basic deterministic saving models: the LCH and the PIH (intertemporal optimization models: assumptions and main results) Introducing uncertainty Certainty Equivalence Permanent Income Hypothesis Euler Equation Precautionary savings Life uncertainty and its effects. The introduction of (actuarially fair) life insurance and the dominance of annuities Why is the market for annuities everywhere so thin? Why are reverse mortgages almost ignored? ii. An economic analysis of social security (micro and macroeconomic features of social security) Financing mode: PAYG vs. Funding Pension formulae (DB vs. DC) Actuarial fairness and neutrality Measures of financial sustainability Measures of adequacy Redistribution (both within and between generations) Incentive structure (Induced) retirement The aggregate pension wealth (debt) iii. Theoretical and empirical models of retirement Stylised facts about retirement Determinants of retirement choice The implicit tax on postponing retirement (and related measures) iv. The economics of pension reforms and the importance of Economic-Financial Literacy A political economic approach to social security Assessing the political sustainability of social security reforms EFL: concept, measurement, stylized facts, consequences of illiteracy 4. Course organization Lectures, followed by discussions, and possibly a written composition at the end of the course. 5. Minimum requirements Basic quantitative and economic courses (microeconomics and public finance); Attendance of lectures 6. Selected Readings (Students may select one or two according to their specific interests) TESTI CONSIGLIATI E BIBLIOGRAFIA 1. Browning, M., A. Lusardi, 1996, "Household Saving: Micro Theories and Micro Facts", Journal of Economic Literature, 34, Barr N, P. Diamond, Reforming Pensions, 3. Coronado J. L., D. Fullerton, T. Glass, 1999, "Distributional Impacts of Proposed Changes to the Social Security System in Tax Policy and the Economy, Vol. 13, Poterba, Jim, ed., 1999, pp Diamond P. and P. Orszag, 2004, Saving Social Security. A Balanced Approach, Brookings Institution Press, Washington DC. 5. Diamond Peter, 2005, "Social Security Rules that Vary with Age", in: Fornero, E. and P. Sestito (eds), 2005, Pension Systems: Beyond Mandatory Retirement, Cheltenham: Edward Elgar. 6. Diamond, P. 2004, 'Social Security', The American Economic Review, 94(1), March Disney, R., "Actuarialbased public pension systems", in: G. Clark, A. Munnell and M. Orszag, The Oxford Handbook of Pensions and Retirement Income, OUP, Fenge R. and Pestieau P., 2005, "Social Security and Early Retirement", Cesifo Book Series, the MIT Press. 9. French E, 2005, The Effects of Health, Wealth and Wages on the Labour Supply and Retirement, Review of Economic Studies, vol 72, no 2, Aprile, Fornero E, A Lusardi, C Monticone, Adequacy of Saving for Old

15 Age in Europe, prepared for the ESF Forward Look project Ageing, Health and Pensions in Europe (the Hague, April 22nd, 2009) 11. Fornero E., Economic-financial literacy and (sustainable) pension reforms: why the former is a key ingredient for the latter, Bankers, Markets & Investors, 134, January-February Geanakoplos J., O.S. Mitchell, S. P. Zeldes, 1998, "Social Security Money's Worth", PaineWebber WP Series in Money, Economics and Finance 98-05, Columbia Business School, August. 13. Gourinchas P.O., Parker J., 2002, "Consumption over the life cycle" Econometrica, vol. 70, no 1 (January, Gruber J., D. Wise (eds.), 1999, Social Security and Retirement Around the World, Chicago: University of Chicago Press. 15. Lindbeck A. and M. Persson, 2003, "The Gains from Pension Reform", Journal of Economic Literature, vol. 41 (1), pp Mitchell O. S., S. P. Zeldes, 1996, "Social Security Privatization: a Structure for Analysis", American Economic Review, 86(2), pp: Scholtz K. Seshadri A., Khitatrakun S., 2006, "Are Americans Saving "Optimally" for Retirement?" Journal of Political Economy, 114(4), pp Additioanl Material will be uploaded into Dropbox folder NOTA Verranno distribuite slide e materiale aggiuntivo a lezione Pagina web del corso:

16 FINANCE AND FINANCIAL ACCOUNTING - CORSO INTEGRATO Codice attività didattica: SEM0019 Corso di studio: Crediti/Valenza: 12 Tipologia esame: PREREQUISITI OBIETTIVI FORMATIVI Insurance and Statistics 1 anno Caratterizzante SECS-P/07 - economia aziendale SECS-P/08 - economia e gestione delle imprese Facoltativa RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI ATTIVITÀ DI SUPPORTO PROGRAMMA Pagina web del corso: -

17 FINANCE AND FINANCIAL ACCOUNTING - MODULO CORPORATE FINANCE Corporate Finance Codice attività didattica: SEM0019A Corso di studio: Insurance and Statistics 1 anno Di base Crediti/Valenza: 6 SECS-P/08 - economia e gestione delle imprese Facoltativa Tipologia esame: Orale Mutuato da: Pagina web del corso: -

18 FINANCE AND FINANCIAL ACCOUNTING - MODULO FINANCIAL ACCOUNTING Codice attività didattica: SEM0019B Corso di studio: Insurance and Statistics 1 anno Di base Crediti/Valenza: 6 SECS-P/07 - economia aziendale Italiano Obbligatoria Tipologia esame: Orale Mutuato da: Pagina web del corso: -

19 FINANCE AND INSURANCE ACCOUNTING - CORSO INTEGRATO Codice attività didattica: SEM0045 Corso di studio: Crediti/Valenza: 12 Tipologia esame: PREREQUISITI OBIETTIVI FORMATIVI Insurance and Statistics 1 anno Caratterizzante SECS-P/07 - economia aziendale SECS-P/09 - finanza aziendale Facoltativa RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI ATTIVITÀ DI SUPPORTO PROGRAMMA Pagina web del corso: -

20 FINANCE AND INSURANCE ACCOUNTING - MODULO INSURANCE ACCOUNTING Codice attività didattica: SEM0045A Corso di studio: Crediti/Valenza: 6 Tipologia esame: PREREQUISITI Insurance and Statistics 1 anno Di base SECS-P/07 - economia aziendale Italiano Obbligatoria Orale Mutuato da: Pagina web del corso: -

21 FINANCE AND INSURANCE ACCOUNTING- MODULO CORPORATE FINANCE Corporate Finance Codice attività didattica: SEM0045B Corso di studio: Crediti/Valenza: 6 Tipologia esame: PREREQUISITI OBIETTIVI FORMATIVI Insurance and Statistics 1 anno Di base SECS-P/09 - finanza aziendale Facoltativa RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI ATTIVITÀ DI SUPPORTO PROGRAMMA Pagina web del corso: -

22 FIXED INCOME FIXED INCOME Codice attività didattica: SEM0021 Corso di studio: Crediti/Valenza: 6 Tipologia esame: PREREQUISITI OBIETTIVI FORMATIVI Marina Marena (Titolare del corso) Luca Martina (Titolare del corso) , Insurance and Statistics 2 anno Caratterizzante SECS-S/06 - metodi matematici dell'economia e delle scienze att. e finanz. Facoltativa Scritto english Valuation of fixed income instruments. RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI english Being familiar with fixed-income markets and instruments. MODALITA' DI INSEGNAMENTO english Lectures and lab sessions. MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO english 50% coursework and 50% examination. PROGRAMMA english BOND ANALYSIS: - Bond definition and characteristics - Bond types - Bond structure and priority - Bond valuation - Bond Return Measures (CY, YTM, YTC) - Yield curve

23 - The effect of interest rate changes on bond prices - Duration - Determinants of Interest Rates - Bond ratings and CRAs - Bond spread - Bond Yields - Government Bonds PORTFOLIO MANAGEMENT: - Portfolio competition and market/strategy comments FIXED INCOME DERIVATIVES: - Fixed-income derivatives - Bootstrap of the interest rate curve - Interest rate models TESTI CONSIGLIATI E BIBLIOGRAFIA english Material and lecture notes will be made available via Moodle. References for FIXED INCOME DERIVATIVES: Brigo, D., Mercurio, F., Interest Rate Models: Theory and Practice With Smile, Inflation and Credit, Springer, Kienitz, J., Interest Rate Derivatives Explained, Palgrave Macmillan, NOTA The course should be taken together with "Derivatives". Pagina web del corso:

24 LIFE AND NON-LIFE INSURANCE TECHNIQUES LIFE AND NON-LIFE INSURANCE TECHNIQUES Codice attività didattica: SEM0020 Corso di studio: Crediti/Valenza: 12 Tipologia esame: PREREQUISITI OBIETTIVI FORMATIVI Gabriele Pieragnoli (Titolare del corso) Insurance and Statistics 2 anno Caratterizzante SECS-S/06 - metodi matematici dell'economia e delle scienze att. e finanz. Obbligatoria RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI ATTIVITÀ DI SUPPORTO PROGRAMMA Pagina web del corso:

25 MATHEMATICS FOR FINANCE MATHEMATICS FOR FINANCE Codice attività didattica: ECO0165 Corso di studio: Crediti/Valenza: 9 Tipologia esame: PREREQUISITI Bertrand Lods (Titolare del corso) Gabriele Pieragnoli (Titolare del corso) Finance Insurance and Statistics 1 anno Caratterizzante SECS-S/06 - metodi matematici dell'economia e delle scienze att. e finanz. Obbligatoria Scritto english A good knowledge of basic calculus (Matematica Generale), of the foundations of probability calculus and statistical infererence (Statistica) OBIETTIVI FORMATIVI english This course is a 2 module course (9 credits) aimed at introducing and developing many of the mathematical tools which are used in applied finance and insurance. ln this module, particular stress will be posed on the development of the measure theoretical tools and advanced probability concepts with emphasis on their applications to investment and insurance decisions. RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI english At the end of the course, the student is expected to be capable of: - using the basic tools and results to pose, formalize and solve a probability problem models of applied interest. The introduction of stochastic processes and their properties is always motivated by the wish to develop models for observed phenomena. - knowing the extent to which the results obtained in the previous step are de pendent on the assumption that s/he has made about the behavior of the economic agents

26 - being able to think about possible and useful generalizations of the model - being able to communicate such findings using appropriate and clear mathematical notation and language MODALITA' DI INSEGNAMENTO The course is articulated in 72 hours of formal in class lecture time, and in at least as many hours of at home work solving practical exercises. MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO The course grade is determined solely on the basis of a written examination. The examination (2 hours and 45 minutes) test the student's ability to do the following: Present briefly the main ideas, concepts and results developed in the course, also explaining intuitively the meaning and scope of the definitions and the arguments behind the validity of the results Use effectively the concepts and the result to answer questions in basic measure theory and stochastic process theory, e.g. computing the Ito integral of some given stochastic process. The above is accomplished by asking the student to answer 5 6 questions. Each of the questions has an essay part, and some of the questions also have a more practical ("exercise ") part. ATTIVITÀ DI SUPPORTO english Weekly homework sets will be assigned, and their solution will be posted and (if time allows) discussed in class PROGRAMMA english The course is divided into two parts: Part 1: Measure, Probability and basics of decision making (Ghirardato) - Foundations of measure theory. Measures, measurable functions, Lebesgue integrals, Lp spaces, theorems of Fubini and Radon-Nikodym -Applications of measure theory to probability calculus. Conditional probabilities and expectation, filtrations Part 2: Stochastic Processes (Lods) -Martingales and their convergence -Markov chains -The Poisson process: construction and properties. Some examples -Probability measures on real-valued function spaces. The Wiener measure -Brownian motion: construction and properties. Variation in Brownian motion TESTI CONSIGLIATI E BIBLIOGRAFIA The following are the required textbooks for the course: -M. Capinski e E. Kopp, Measure, Integral and Probability, Second Edition, Springer-Verlag, Berlino, Z. Brzezniak and T. Zastawniak, Basic Stochastic Processes, Springer-Verlag, Berlino, Pagina web del corso:

27 MATHEMATICS FOR INSURANCE MATHEMATICS FOR INSURANCE Codice attività didattica: ECO0166 Corso di studio: Crediti/Valenza: 6 Tipologia esame: PREREQUISITI Prof. Giulio Diale (Titolare del corso) , Insurance and Statistics 1 anno Caratterizzante SECS-S/06 - metodi matematici dell'economia e delle scienze att. e finanz. Facoltativa Scritto ed orale Non vi sono prerequisiti formali, ma è opportuno che lo studente possegga i concetti di base del calcolo finanziario e del calcolo delle probabilità. English There are no formal prerequisites, but it is advisable that the students are familiar with the introductory financial calculus and the theory and calculus on probability OBIETTIVI FORMATIVI Il corso si propone di introdurre i concetti di base della Matematica per Assicurazioni, che, oltre alla matematica attuariale impiegata nel calcolo dei premi e delle riserve matematiche del ramo vita, include i modelli di caricamento di sicurezza dei premi, inquadrabili nel teoria dell'utilità attesa ed i modelli di valutazione delle prestazioni assicurative nel ramo danni. English The main purpose is to introduce Insurance Mathematics, life and non-life, providing a general foundation to the mathematics of the insurance business, in which probability, individuals' and companies' behaviour towards risk plays a fundamental role. Financial considerations are also important, as they affect life insurance policy choices. RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI Conoscenza e comprensione Conoscenza di base di modelli matematici impiegabili nelle assicurazioni vita e non vita, capacità di interpretazione delle conseguenze matematiche della maggior parte delle clausole di un contratto di assicurazione. Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Abilità a tradurre in formule matematiche i diversi contratti assicurativi e valutare gli impegni delle controparti di un contratto. Saper sviluppare i calcoli attuariali anche su supporto informatico. Autonomia di giudizio Lo studente deve saper riconoscere nei diversi contratti gli aspetti attuarialmente fondati da quelli non inquadrabili in una teoria coerente. Abilità comunicative. Lo studente deve saper impiegare correttamente in forma scritta il complesso simbolismo

28 della teoria e saperla anche decodificare, ossia, di fronte ad una formula, saper riconoscere le prestazioni sottostanti. Capacità di apprendimento. Le abilità acquisite permettono allo studente di completare la propria preparazione nei diversi aspetti della pratica assicurativa, inserendosi proficuamente in ogni ambiente di lavoro rivolto ai problemi attuariali. English Knowledge and understanding Basic knowledge of mathematical modelling in life and non life insurance, ability to interpret most insurance policies from a mathematical point of view. Applying knowledge and understanding Ability to convert various policies into formulas, and to assess what is due by the counterparts of an insurance policy. Ability to implement actuarial formulas on a PC. Making judgements Students will be able to discern the different aspects in an insurance policy, whether actuarially founded or not. Communication skills Students will properly use in written expression the symbols of insurance mathematics, and will be able to interpret them (i.e., looking at a formula, be able to recognise the underlying facts). Learning skills The skills acquired will give students the opportunity of improving and deepening their knowledge of the different aspects of the practice of insurance. They will thus move comfortably in any work environment dealing with insurance problem-solving. MODALITA' DI INSEGNAMENTO Italiano Lezioni ed esercitazioni frontali. English Front lectures and class work MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO Italiano L'apprendimento è verificato attraverso l'esame finale, che si svolge mediante una prova scritta con due esercizi, uno del ramo danni, l'altro sul ramo vita. Coloro che riportano una valutazione sufficiente di almeno 18/30 possono sostenere il colloquio orale, che verte su aspetti concettuali e sulla verifica della conoscenza della terminologia in uso nella pratica assicurativa e dei modelli matematici impiegati. English The learning is checked in the final exam, consisting of a written test, where there are two exercises, one on non-life insurance mathematics, the other one on life insurance mathematics. Those who get a mark greater o equal to 18/30 can have an oral on the theory about the implementation of the insurance mathematical models we can find in practice. PROGRAMMA Tipi di coperture assicurative. Assicurazioni contro i danni. Concetto di premio assicurativo. Sinistri, danni, risarcimenti. Caricamenti e premi di tariffa

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE Externally set task Sample 2016 Note: This Externally set task sample is based on the following content from Unit 3 of the General Year 12 syllabus. Learning contexts

Dettagli

Il VaR: Metodi quantitativi basilari. Aldo Nassigh Financial Risk Management A.A. 2011/12 Lezione 2

Il VaR: Metodi quantitativi basilari. Aldo Nassigh Financial Risk Management A.A. 2011/12 Lezione 2 Il VaR: Metodi quantitativi basilari Aldo Nassigh Financial Risk Management A.A. 2011/12 Lezione 2 Distribuzione futura del rendimento di un asset/portafoglio Il calcolo del VaR richiede la conoscenza

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento

Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento Debora de Chiusole PhD Candidate deboratn@libero.it Università degli Studi di Padova Dipartimento FISPPA

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO )

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA ESTRATTO DA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI RECLUTAMENTO DI RICERCATORI E DOCENTI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) 1 Requisiti

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI

IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI Testo di riferimento: Analisi finanziaria (a cura di E. Pavarani) McGraw-Hill 2001 cap. 11 (dottor Alberto Lanzavecchia) Indice

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality.

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality. Privacy INFORMATIVE ON PRIVACY (Art.13 D.lgs 30 giugno 2003, Law n.196) Dear Guest, we wish to inform, in accordance to the our Law # 196/Comma 13 June 30th 1996, Article related to the protection of all

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Il nostro processo d investimento

Il nostro processo d investimento Il nostro processo d investimento www.moneyfarm.com Sommario Le convinzioni alla base della nostra strategia d investimento 2 Asset Allocation 3 La scelta di strumenti a basso costo gestionale 3 L approccio

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI DATI PERSONALI Luogo e data di nascita: Catanzaro 29/03/1984 Residenza/Domicilio: Viale G. Rustici, 52 43123 Parma (PR) Stato civile: Nubile POSIZIONE ATTUALE Assegnista

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

Masters Lauree Magistrali

Masters Lauree Magistrali Università della Svizzera italiana USI Università della Svizzera italiana USI University of Lugano Masters Lauree Magistrali 2015-2017 master.usi.ch master.usi.ch INDICE / TABLE OF CONTENTS USI Università

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa 2 a EDIZIONE MILANO NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 In collaborazione con Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 orso

Dettagli

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 COMUNICATO STAMPA Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 Il Consiglio di Amministrazione di IVS Group S.A.

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Diss. ETH No. 20918. Information Theoretic Modeling of Dynamical Systems: Estimation and Experimental Design. for the degree of Doctor of Sciences

Diss. ETH No. 20918. Information Theoretic Modeling of Dynamical Systems: Estimation and Experimental Design. for the degree of Doctor of Sciences Diss. ETH No. 20918 Information Theoretic Modeling of Dynamical Systems: Estimation and Experimental Design A dissertation submitted to ETH Zurich for the degree of Doctor of Sciences presented by Alberto

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation 20 Dicembre 2002 1 L ABI ha esaminato con uno specifico

Dettagli

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING Innovazione nei contenuti e nelle modalità della formazione: il BIM per l integrazione dei diversi aspetti progettuali e oltre gli aspetti manageriali, gestionali, progettuali e costruttivi con strumento

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

40229 Governo dell impresa a.a. 2014/2015. Prof. Alessandro Minichilli. Via Röntgen 1, Room 4 B1 10, 02 5836.2543, alessandro.minichilli@unibocconi.

40229 Governo dell impresa a.a. 2014/2015. Prof. Alessandro Minichilli. Via Röntgen 1, Room 4 B1 10, 02 5836.2543, alessandro.minichilli@unibocconi. 40229 Governo dell impresa a.a. 2014/2015 Prof. Alessandro Minichilli Via Röntgen 1, Room 4 B1 10, 02 5836.2543, alessandro.minichilli@unibocconi.it Descrizione del corso. Obiettivi: il corso intende fornire

Dettagli

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori Trasformare le persone da esecutori a deleg-abili rappresenta uno dei compiti più complessi per un responsabile aziendale, ma è anche un opportunità unica per valorizzare il patrimonio di competenze aziendali

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence Lo Stard UCIP e le competenze per la Business Intelligence Competenze per l innovazione digitale Roberto Ferreri r.ferreri@aicanet.it Genova, 20 maggio 2008 0 AICA per lo sviluppo delle competenze digitali

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli