BANCOPOSTA. Con riferimento all Ordine di Servizio n. 26 del 19/11/2014, si provvede a specificare quanto segue.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANCOPOSTA. Con riferimento all Ordine di Servizio n. 26 del 19/11/2014, si provvede a specificare quanto segue."

Transcript

1 BANCOPOSTA Con riferimento all Ordine di Servizio n. 26 del 19/11/2014, si provvede a specificare quanto segue. All interno di Poste Italiane, la funzione BancoPosta, in virtù delle disposizioni regolamentari che disciplinano le attività del Gruppo in materia di servizi finanziari e assicurativi, opera in qualità di intermediario attraverso i canali commerciali su tre principali versanti: - sviluppo e collocamento del portafoglio prodotti di servizi bancari e transazionali quali conti correnti, carte di debito e prepagate, incassi e pagamenti; - collocamento dei prodotti del risparmio postale sulla base della convenzione con Cassa Depositi e Prestiti e collocamento dei prodotti finanziari di terzi quali finanziamenti, carte di credito, ecc. sviluppando le relative partnership; - collocamento dei prodotti assicurativi e di investimento sviluppati dalle Società del Gruppo e di terzi. Nell ambito del modello di funzionamento individuato, i suddetti ruoli si esplicano attraverso l integrazione con le componenti del Gruppo che, a diverso titolo, concorrono a definire l assetto complessivo delle attività. Ciò con particolare riferimento all offerta dei prodotti assicurativi, di risparmio e investimento rispetto ai quali il ruolo di BancoPosta si esplica prioritariamente sotto i seguenti aspetti: - nell ambito dei processi di sviluppo dell offerta coordinati, a livello aziendale, dal Marketing Strategico, BancoPosta contribuisce con le società PosteVita e BancoPosta Fondi SGR e con i canali commerciali, a orientare la pianificazione, lo sviluppo e il collocamento dei prodotti sulla base dell analisi delle esigenze e delle caratteristiche della clientela. Tale processo trova il suo punto di sintesi e condivisione dell ambito delle attività del Comitato Finanza, Risparmio e Investimenti (sezione Risparmio), le cui risultanze confluiscono nel Comitato Marketing ai fini del consolidamento complessivo dei piani di marketing e commerciali; - la funzione BancoPosta è responsabilizzata sulla compliance complessiva del collocamento di tali prodotti, anche attraverso la definizione dei processi e delle procedure operative in raccordo con le funzioni commerciali e in linea con le indicazioni fornite dal Marketing Strategico. Pag. 1 di 30

2 Ciò premesso, si provvede, con effetto immediato, a definire l articolazione organizzativa della funzione BANCOPOSTA e ad attribuire e/o confermare le seguenti responsabilità: RETAIL Responsabile: Laura Furlan curare, in raccordo con la funzione Marketing Strategico, l elaborazione di analisi del contesto competitivo e di posizionamento verso la concorrenza, nonché analisi comportamentali sulla clientela a supporto dell evoluzione del portafoglio prodotti; garantire le attività di marketing operativo per i segmenti di clientela di competenza, attraverso la definizione, d intesa con il Marketing Strategico, dei piani di marketing e l elaborazione delle analisi di fattibilità dei nuovi prodotti/servizi e del relativo pricing; assicurare, in raccordo con le funzioni coinvolte, la definizione e lo sviluppo dei modelli di servizio relativi alla clientela retail; contribuire alla definizione di politiche, budget e piani commerciali per il segmento di competenza predisponendo, d intesa con il Marketing Strategico e sulla base dell andamento dei risultati commerciali, le politiche di marketing e le iniziative di campaign management, contribuendo altresì all individuazione dei fabbisogni e dei contenuti della formazione da erogare ai canali di vendita; assicurare per i prodotti e servizi di investimento, in raccordo con le competenti funzioni/società del Gruppo e con la validazione della funzione Compliance, le analisi di coerenza con le caratteristiche della clientela, in linea con la disciplina di settore; condividere, d intesa con il Marketing Strategico e le società di prodotto (PosteVita e BancoPosta Fondi SGR), gli indirizzi di pianificazione, sviluppo e collocamento dell offerta dei prodotti/servizi di risparmio e investimento, anche al fine di supportare le determinazioni del Comitato Finanza, Risparmio e Investimenti; curare la progettazione e realizzazione delle iniziative di sviluppo dei servizi finanziari sui canali digitali, nonché la definizione di iniziative di marketing mirate, in coerenza con le linee guida definite dalla funzione Marketing Strategico in materia di multicanalità; curare, in collaborazione con le funzioni interne e con la funzione Segreteria Tecnica di Gruppo, Relazioni Esterne e Tutela Aziendale, la pianificazione e realizzazione delle attività di comunicazione di prodotto e delle iniziative promo-pubblicitarie, garantendo, inoltre, in raccordo con la funzione Marketing Strategico, lo sviluppo di specifici programmi di loyalty. La funzione risulta così articolata: Pag. 2 di 30

3 Mass Market Affluent Barbara D Acierno Federico Neri coordinare il processo di elaborazione del Piano di Marketing della funzione Retail ed i relativi avanzamenti periodici, in raccordo con il Marketing Strategico, nonché contribuire, per quanto di competenza, all elaborazione del piano strategico e del budget; garantire le attività di marketing operativo per i segmenti di clientela di riferimento attraverso la definizione delle azioni di marketing e l elaborazione, in raccordo con le funzioni coinvolte, delle analisi di fattibilità economica dei nuovi prodotti/servizi e del relativo pricing; assicurare, in raccordo con la funzione Marketing Strategico, l elaborazione di analisi del mercato di riferimento e di posizionamento verso la concorrenza; garantire, di concerto con le funzioni interessate, la definizione e lo sviluppo dei modelli di servizio della propria clientela e contribuire alla definizione di politiche, budget e piani commerciali; interfacciare le funzioni commerciali relativamente alle esigenze di formazione da erogare sui canali di vendita di riferimento. Piani Retail Matteo Maggiorini assicurare per i prodotti e servizi di investimento, in raccordo con le competenti funzioni/società del Gruppo e con la validazione della funzione Compliance, l analisi delle caratteristiche e dei bisogni della clientela, in linea con la disciplina di settore; curare, in coerenza con le linee guida definite dalla funzione Marketing Strategico e di concerto con le competenti funzioni, la pianificazione e il lancio di iniziative di marketing anche a carattere multicanale; assicurare, in raccordo con le funzioni coinvolte, lo sviluppo di metodologie, strumenti e tool finalizzati a supportare l evoluzione del modello di consulenza guidata. Analisi Clientela Laura Furlan (a.i.) assicurare analisi comportamentali sulla clientela anche al fine di supportare le competenti funzioni per le attività di pianificazione, lancio e monitoraggio delle azioni Pag. 3 di 30

4 di marketing, di campagne sui prodotti e di iniziative promozionali e concorsi, in raccordo con le funzioni commerciali; curare l elaborazione della relativa reportistica periodica finalizzata a supportare le possibili evoluzioni di prodotto e del modello di offerta. Comunicazione di Marketing Andrea Buttitta curare, in raccordo con le competenti funzioni di Bancoposta, la pianificazione e la realizzazione, di concerto con la funzione Comunicazione in ambito Segreteria Tecnica di Gruppo, Relazioni Esterne e Tutela Aziendale, delle attività di comunicazione e delle iniziative promo-pubblicitarie della funzione BancoPosta, anche con riferimento al web advertising dei prodotti/servizi offerti nonché alle campagne di comunicazione on line sui social media. Loyalty Paolo Baldriga assicurare, in raccordo con la funzione Marketing Strategico e con le altre funzioni coinvolte, la definizione di piani di loyalty finalizzati a realizzare azioni di sviluppo e di fidelizzazione della clientela, anche attraverso la gestione di partnership con aziende terze e con i fornitori di beni e servizi; curare, di concerto con le funzioni di segmento, le attività di engagement del programma loyalty assicurando, inoltre, la realizzazione di possibili sinergie tra i vari target di clientela. Digital Banking Vlad Mihalca curare, in coerenza con le linee guida definite dalla funzione Marketing Strategico in materia di multicanalità, la progettazione e realizzazione delle iniziative di sviluppo dei servizi finanziari sui canali digitali, finalizzate a definire il posizionamento dei prodotti della funzione sui canali alternativi, coordinando gli apporti delle competenti funzioni di prodotto. Pag. 4 di 30

5 IMPRESE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Responsabile: Guido Emiliano Doveri curare, in raccordo con la funzione Marketing Strategico, l elaborazione di analisi del contesto competitivo e di posizionamento verso la concorrenza, nonché analisi comportamentali sulla clientela a supporto dell evoluzione del portafoglio prodotti; garantire le attività di marketing operativo per i segmenti di clientela di competenza, attraverso la definizione, d intesa con il Marketing Strategico, dei piani di marketing e l elaborazione delle analisi di fattibilità dei nuovi prodotti/servizi/soluzioni non standard e del relativo pricing, coordinando gli apporti delle funzioni coinvolte; contribuire, di concerto con le competenti funzioni, alla definizione dei modelli di servizio relativi ai segmenti di clientela di riferimento; contribuire nella definizione di politiche, budget e piani commerciali per il segmento di competenza, d intesa con il Marketing Strategico; garantire supporto specialistico alle reti commerciali, assicurando, per la clientela di riferimento, l individuazione e la razionalizzazione dei fabbisogni per la proposizione commerciale e la presentazione dell offerta sul mercato, anche attraverso l elaborazione di materiale commerciale, la formazione sui prodotti e l aggiornamento continuo sull offerta, nonché la valutazione e validazione di offerte non standard. La funzione risulta così articolata: Pubblica Amministrazione Centrale Pubblica Amministrazione Locale Grandi Clienti Imprese Bruno Francesconi Giuseppe Palermo Massimo Urbani Giovanni Machetti garantire le attività di marketing operativo per i segmenti di clientela di riferimento attraverso la definizione delle azioni di marketing e l elaborazione, in raccordo con le funzioni coinvolte, delle analisi di fattibilità economica dei nuovi prodotti/servizi e del relativo pricing; curare, in raccordo con la funzione Marketing Strategico e con il supporto della funzione Piani Imprese e Pubblica Amministrazione, l elaborazione di analisi del contesto competitivo e di posizionamento verso la concorrenza; assicurare supporto specialistico alle reti commerciali nella definizione e valutazione tecnico-economica di offerte non standard, curando l interfaccia con le funzioni Pag. 5 di 30

6 interne ed esterne coinvolte nella progettazione del servizio nonché contribuire alle attività di pre e post vendita, in raccordo con la funzione Customer Experience e Gestione Reclami. Piani Imprese e Pubblica Amministrazione Mariapia Cattani coordinare il processo di elaborazione del Piano di Marketing della funzione Imprese e Pubblica Amministrazione ed i relativi avanzamenti periodici, in raccordo con il Marketing Strategico, nonché contribuire, per quanto di competenza, all elaborazione del piano strategico e del budget; assicurare l elaborazione del materiale a supporto dell azione commerciale e interfacciare le funzioni commerciali per la formazione sui prodotti e l aggiornamento continuo sull offerta. SISTEMI DI INCASSO E PAGAMENTO Responsabile: Walter Pinci assicurare lo sviluppo e la gestione del portafoglio d'offerta di competenza attraverso l elaborazione, di concerto con le funzioni coinvolte, delle analisi di fattibilità economica e la definizione delle caratteristiche e del pricing, anche sulla base delle indicazioni fornite dalle funzioni di segmento; garantire la selezione e gestione dei partner per la realizzazione e lo sviluppo dei prodotti in portafoglio assicurando il coordinamento delle attività realizzative; assicurare, in raccordo con le altre funzioni coinvolte, la definizione dei contenuti e l erogazione della formazione specialistica per i canali commerciali; supportare le funzioni Retail e Imprese e Pubblica Amministrazione nella definizione degli obiettivi di ricavo. La funzione risulta così articolata: Conti Correnti e Carte Lavinia Mancini Pag. 6 di 30

7 assicurare lo sviluppo, la manutenzione e il restyling dei prodotti di conto corrente, delle carte di debito e credito e dei servizi accessori, attraverso l elaborazione delle analisi di fattibilità tecnico-economica e la definizione, di concerto con le funzioni interessate, delle caratteristiche e del pricing, curando altresì il coordinamento delle attività realizzative e i rapporti con partner e circuiti internazionali; assicurare, in raccordo con le altre funzioni coinvolte, la definizione dei contenuti e l erogazione della formazione specialistica per i canali commerciali; supportare le funzioni Retail e Imprese e Pubblica Amministrazione nella definizione degli obiettivi di ricavi e individuare azioni di ottimizzazione dell offerta anche sulla base del monitoraggio continuo delle performance dei prodotti di competenza e del raggiungimento degli obiettivi di business assegnati. Postepay Flavio Mastrangelo assicurare lo sviluppo, la gestione e il restyling del prodotto Postepay e dei servizi correlati, attraverso l elaborazione delle analisi di fattibilità tecnico-economica e la definizione, di concerto con le funzioni interessate, delle caratteristiche e del pricing, curando altresì il coordinamento delle attività realizzative; assicurare, in raccordo con le altre funzioni coinvolte, la definizione dei contenuti e l erogazione della formazione specialistica per i canali commerciali; supportare le funzioni Retail e Imprese e Pubblica Amministrazione nella definizione degli obiettivi di ricavi e individuare azioni di ottimizzazione dell offerta anche sulla base del monitoraggio continuo delle performance dei prodotti di competenza e del raggiungimento degli obiettivi di business assegnati. Incassi Alberto Scaduto assicurare lo sviluppo, la gestione e il restyling dei prodotti di incasso e dei servizi accessori collegati, attraverso l elaborazione delle analisi di fattibilità tecnicoeconomica e la definizione, di concerto con le funzioni interessate, delle caratteristiche e del pricing, curando altresì il coordinamento delle attività realizzative; assicurare, in raccordo con le altre funzioni coinvolte, la definizione dei contenuti e l erogazione della formazione specialistica per i canali commerciali; supportare le funzioni Retail e Imprese e Pubblica Amministrazione nella definizione degli obiettivi di ricavi e individuare azioni di ottimizzazione dell offerta anche sulla Pag. 7 di 30

8 base del monitoraggio continuo delle performance dei prodotti di competenza e del raggiungimento degli obiettivi di business assegnati. Acquiring Fabrizio Giardino assicurare lo sviluppo, la gestione e il restyling dei prodotti e servizi di pagamento digitale e di accettazione delle carte, attraverso l elaborazione delle analisi di fattibilità tecnico-economica e la definizione, di concerto con le funzioni interessate, delle caratteristiche e del pricing, curando altresì il coordinamento delle attività realizzative e la gestione degli accordi di partnership; assicurare, per i prodotti/servizi di competenza ed in raccordo con le altre funzioni coinvolte, la definizione dei contenuti e l erogazione della formazione specialistica per i canali commerciali; supportare le funzioni Retail e Imprese e Pubblica Amministrazione nella definizione degli obiettivi di ricavi e individuare opportune azioni di ottimizzazione dell offerta anche sulla base del monitoraggio continuo delle performance dei prodotti di competenza e del raggiungimento degli obiettivi di business assegnati. Trasferimento Fondi Internazionali Elena Restano assicurare lo sviluppo, la gestione e il restyling dei servizi di trasferimento fondi internazionali, di acquisto e vendita valuta estera e dei connessi servizi accessori, attraverso l elaborazione delle analisi di fattibilità tecnico-economica e la definizione, di concerto con le funzioni interessate, delle caratteristiche e del pricing, curando altresì il coordinamento delle attività realizzative e la gestione dei rapporti con i partner. RISPARMIO E INVESTIMENTI Responsabile: Maurizio Di Luzio garantire la selezione e gestione dei partner per la realizzazione dei prodotti e dei servizi di competenza, assicurando le analisi di fattibilità economica, la definizione Pag. 8 di 30

9 delle caratteristiche e del princing, sulla base delle indicazioni fornite dalle funzioni di segmento, curando inoltre il coordinamento delle attività realizzative; garantire la gestione dei rapporti operativi con Cassa Depositi e Prestiti assicurando, di concerto con quest ultima e con le funzioni aziendali interessate, lo sviluppo e la gestione dei prodotti e dei servizi di Risparmio Postale; assicurare, in raccordo con le altre funzioni coinvolte, la definizione dei contenuti e l erogazione della formazione specialistica per i canali commerciali; supportare le funzioni Retail e Imprese e Pubblica Amministrazione nella definizione degli obiettivi di ricavo. La funzione risulta così articolata: Risparmio Postale Patrizia Madafferi garantire la gestione dei rapporti operativi con Cassa Depositi e Prestiti assicurando, di concerto con quest ultima e con le altre funzioni aziendali interessate, lo sviluppo e la gestione dei prodotti/servizi di Risparmio Postale, coordinando le attività realizzative; assicurare, per i prodotti/servizi di competenza ed in raccordo con le altre funzioni coinvolte, la definizione dei contenuti e l erogazione della formazione specialistica per i canali commerciali; supportare le funzioni Retail e Imprese e Pubblica Amministrazione nella definizione degli obiettivi di ricavo. Prodotti di Investimento Giancarlo Simone garantire lo sviluppo e la gestione dei prodotti di investimento di emittenti terzi sulla base delle analisi di coerenza con i bisogni e le caratteristiche della clientela elaborate dalla funzione Retail; garantire la selezione e la gestione dei partner per la realizzazione dei prodotti e dei servizi di competenza, assicurando la definizione, di concerto con le funzioni interessate e previa analisi di fattibilità economica, delle caratteristiche e del pricing della relativa offerta, curando inoltre il coordinamento delle attività realizzative; assicurare lo sviluppo e l ampliamento della gamma dei prodotti e servizi offerti tramite il trading on line; assicurare, in raccordo con le altre funzioni coinvolte, la definizione dei contenuti e l erogazione della formazione specialistica per i canali commerciali; Pag. 9 di 30

10 supportare le funzioni Retail e Imprese e Pubblica Amministrazione nella definizione degli obiettivi di ricavo. Assistenza Risparmio Dario De Benedictis assicurare, d intesa con le competenti funzioni, l analisi dei portafogli dei clienti al fine di coadiuvare le richieste specifiche della rete commerciale su tematiche di consulenza e assistenza; collaborare con la rete commerciale sulle tematiche relative al corretto utilizzo dei portafogli consigliati, contribuendo allo sviluppo del modello di consulenza guidata. FINANZIAMENTI Responsabile: Massimo Porega assicurare lo sviluppo e la gestione del portafoglio d'offerta relativo ai prodotti/servizi di finanziamento attraverso l elaborazione, di concerto con le funzioni interessate, delle analisi di fattibilità economica, la definizione delle caratteristiche e del pricing, sulla base delle indicazioni fornite dalle funzioni di segmento; garantire la selezione e la gestione dei partner per la realizzazione dei prodotti in portafoglio assicurando il coordinamento delle attività realizzative, curando altresì i rapporti con il Gruppo Assicurativo PosteVita per lo sviluppo di prodotti assicurativi correlati; assicurare, per i prodotti/servizi di competenza ed in raccordo con le altre funzioni coinvolte, la definizione dei contenuti e l erogazione della formazione specialistica per i canali commerciali; supportare le funzioni Retail e Imprese e Pubblica Amministrazione nella definizione degli obiettivi di ricavo. La funzione risulta così articolata: Prodotti di Finanziamento Privati Roberto Catalano assicurare lo sviluppo, la gestione e il restyling dei prodotti di finanziamento destinati ai privati (ad es. prestiti personali, mutui, cessione del quinto, etc), attraverso l elaborazione, di concerto con le funzioni interessate, delle analisi di fattibilità Pag. 10 di 30

11 economica e la definizione delle caratteristiche e del pricing, garantendo il coordinamento delle attività realizzative; assicurare, per i prodotti/servizi di competenza ed in raccordo con le altre funzioni coinvolte, la definizione dei contenuti e l erogazione della formazione specialistica per i canali commerciali; supportare le funzioni Retail e Imprese e Pubblica Amministrazione nella definizione degli obiettivi di ricavo. Prodotti di Finanziamento Imprese Massimo Lucarelli assicurare lo sviluppo, la gestione e il restyling dei prodotti di finanziamento destinati alle imprese (ad es. carte aziendali, anticipo transato POS, anticipo fatture, leasing, etc.) e dei prodotti/servizi connessi all erogazione di crediti agevolati e/o garantiti, attraverso l elaborazione, di concerto con le funzioni interessate, delle analisi di fattibilità economica e la definizione delle caratteristiche e del pricing, garantendo il coordinamento delle attività realizzative; assicurare, per i prodotti/servizi di competenza ed in raccordo con le altre funzioni coinvolte, la definizione dei contenuti e l erogazione della formazione specialistica per i canali commerciali; supportare le funzioni Retail e Imprese e Pubblica Amministrazione nella definizione degli obiettivi di ricavo. GESTIONE E SVILUPPO PROCESSI E PROCEDURE Responsabile: Domenico Negro assicurare l innovazione, l ingegnerizzazione e l aggiornamento dei processi relativi all erogazione dei prodotti e servizi sviluppati e/o collocati da BancoPosta, nel rispetto delle priorità di mercato e dei principi di conformità regolatoria, valutando le connesse ricadute sull operatività, costi, investimenti e risorse; presidiare il corpo procedurale di BancoPosta assicurando, in raccordo con le competenti funzioni, la redazione e l aggiornamento del sistema normativo interno, nonché la definizione e diffusione, in raccordo con le funzioni commerciali, delle procedure operative relative ai prodotti/servizi BancoPosta; svolgere le attività di Program Management della funzione BancoPosta al fine di consentire una corretta pianificazione delle risorse e degli investimenti, curando Pag. 11 di 30

12 inoltre il monitoraggio delle iniziative e la verifica dei risultati conseguiti, nell ottica di garantirne la coerenza con le priorità di BancoPosta; assicurare, attraverso il coordinamento degli apporti delle funzioni interne ed esterne interessate, la definizione dei disciplinari esecutivi tra BancoPosta e le altre funzioni aziendali, garantendo, inoltre, il monitoraggio dei livelli di servizio e l elaborazione del relativo reporting; garantire la raccolta e la corretta valutazione e prioritizzazione dei fabbisogni di sviluppo tecnologico della funzione BancoPosta, sulla base delle esigenze regolatorie e di business, curando l interfaccia con la funzione Sistemi Informativi; garantire le attività di definizione, implementazione ed aggiornamento del piano di continuità operativa dei servizi finanziari. La funzione risulta così articolata: Programma BCM Maurizio Tomei garantire le attività di definizione, implementazione ed aggiornamento del piano di continuità operativa dei servizi finanziari, a supporto degli organismi di coordinamento e nel rispetto del quadro normativo di riferimento, assicurando un ruolo di interfaccia, di coordinamento e supervisione dell apporto professionale delle diverse funzioni aziendali interessate. Monitoraggio Processi e SLA Angelo Pucacco assicurare, attraverso il coordinamento degli apporti delle funzioni interne ed esterne interessate, la definizione dei disciplinari esecutivi tra BancoPosta e le altre funzioni aziendali, garantendo, inoltre, il monitoraggio dei livelli di servizio e l elaborazione del relativo reporting; curare, di concerto con le altre funzioni, l analisi e la valutazione del modello di funzionamento in ottica di adeguamento dinamico dello stesso rispetto alle innovazioni di business, assicurando la manutenzione e l aggiornamento del catalogo dei processi BancoPosta; garantire il monitoraggio e il controllo dei processi di BancoPosta e definire, in raccordo con le competenti funzioni, gli indicatori operativi finalizzati a misurare le performance degli stessi, in un ottica di miglioramento continuo dei processi. Pag. 12 di 30

13 Program Management e Gestione Fabbisogno Informatico Barbara de Simone curare le attività di Program Management della funzione BancoPosta presidiando il programma di iniziative per l evoluzione dell offerta di business, ivi incluse quelle relative al sistema dei processi e della normativa interna, curando altresì il monitoraggio delle attività e la verifica dei risultati conseguiti, nell ottica di garantirne la coerenza con le priorità di BancoPosta; assicurare la raccolta e la corretta valutazione e prioritizzazione dei fabbisogni di sviluppo tecnologico della funzione, garantendo l interfaccia con la funzione Sistemi Informativi per la verifica dello stato di avanzamento delle iniziative. Finanziamenti Incassi e Pagamenti Conti Correnti e Trasferimento Fondi Risparmio e Investimenti Monetica e Digital Giovanni Vicinanza Margherita Luongo Carlo Primavera Barbara Pietrosanto Fulvia Vaudo Principali aree di responsabilità, ognuna relativamente alle forme tecniche di competenza: assicurare l ingegnerizzazione e l aggiornamento dei processi operativi e di funzionamento BancoPosta, garantendo l analisi e l individuazione di soluzioni di ottimizzazione; fornire supporto alle funzioni di marketing/società del Gruppo nella definizione dei processi di erogazione dei servizi, con particolare riferimento agli aspetti di adeguamento normativo, assicurando, in collaborazione con la funzione Operazioni, le relative analisi di fattibilità e le correlate verifiche degli impatti sull operatività nonché la stima dei connessi costi ed investimenti, in collaborazione con la funzione Amministrazione, Pianificazione e Controllo; assicurare, in raccordo con la funzione Program Management e Gestione Fabbisogno Informatico, le attività di project management, per le iniziative di innovazione ed ottimizzazione dei processi di gestione dei servizi finanziari, curando, di concerto con le funzioni coinvolte, la definizione dei requisiti utente e le attività di test e collaudo; presidiare il corpo procedurale di BancoPosta assicurando la coerenza con i riferimenti normativi e regolatori e curando, di concerto con le competenti funzioni, la redazione, l aggiornamento e la diffusione della normativa interna relativa ai prodotti/servizi BancoPosta. Pag. 13 di 30

14 Progetti e Processi di Conformità Orlando Visciano assicurare, di concerto con le altre funzioni coinvolte, gli interventi di adeguamento normativo e di conformità inerenti BancoPosta, in coerenza con i piani annuali delle funzioni Compliance e Antiriciclaggio, curando le analisi di fattibilità, le correlate verifiche degli impatti sull operatività e la stima dei connessi costi ed investimenti, in collaborazione con la funzione Amministrazione, Pianificazione e Controllo; assicurare, in raccordo con la funzione Program Management e Gestione Fabbisogno Informatico, le attività di project management per le iniziative progettuali di competenza, curando, di concerto con le funzioni coinvolte, la definizione dei requisiti utente e le attività di test e collaudo. CUSTOMER EXPERIENCE E GESTIONE RECLAMI Responsabile: Carolina Gianardi curare, in raccordo con la funzione Marketing Strategico, l elaborazione di analisi sulla customer satisfaction e la misurazione della customer experience e l implementazione di nuovi modelli di raccolta dei feedback dai clienti, al fine di orientare i modelli di servizio alla clientela per i prodotti/servizi in portafoglio coerentemente con gli indirizzi aziendali e le best practice di settore; contribuire, in raccordo con le competenti strutture, alla definizione del disegno del modello di assistenza clienti BancoPosta, monitorandone l efficienza e l efficacia complessiva al fine di garantire una adeguata customer experience; assicurare il coordinamento end to end del processo di post vendita per la clientela BancoPosta, sia con riferimento alle attività di assistenza specialistica svolte in ambito Operazioni, sia attraverso l interfaccia con Mercato Privati, per le attività ivi gestite, e con Mercato Business e Pubblica Amministrazione e le altre funzioni interessate; identificare e mappare le aree di miglioramento del processo di assistenza e di customer experience ed individuare, in collaborazione con le funzioni interessate, le opportune azioni di intervento e risoluzione; assicurare la corretta registrazione, trattazione e risoluzione di tutti i reclami inerenti i prodotti/servizi BancoPosta, garantendo l interfaccia con gli organismi di mediazione, soluzione stragiudiziale delle controversie e arbitrato costituiti presso le Autorità di Vigilanza. Pag. 14 di 30

15 La funzione risulta così articolata: Reclami Giampaolo Salulini garantire la trattazione e la risoluzione di tutti i reclami inerenti i prodotti/servizi BancoPosta in coerenza con le policy, le procedure aziendali e il quadro normativo di riferimento, garantendo la tempestività di risposta alla clientela e monitorando la coerenza e l efficacia complessiva di trattazione del reclamo in ottica di customer satisfaction ; assicurare la corretta registrazione, trattazione e risoluzione dei reclami BancoPosta, in conformità con il quadro normativo e regolamentare in materia e fornire assistenza specialistica alle procedure di conciliazione interna di Poste Italiane, assicurando, inoltre, l interfaccia con gli organismi di soluzione stragiudiziale delle controversie e arbitrato costituiti presso le Autorità di Vigilanza. Nell ambito della funzione opera, in ottemperanza al D.lgs n.253/2000 e al D.M. n. 456/2001, l Ufficio Reclami Bonifici Transfrontalieri. Coordinamento Assistenza Clienti Giuseppe E. A. Dell Utri contribuire, in raccordo con le competenti strutture, alla definizione del modello di assistenza clienti BancoPosta anche al fine di garantire una adeguata customer satisfaction, identificando e mappando le aree di miglioramento e individuando, di concerto con le funzioni interessate, le opportune azioni di intervento; assicurare il coordinamento end to end del processo di post vendita per la clientela BancoPosta, sia con riferimento alle attività di assistenza specialistica svolte in ambito Operazioni, sia attraverso l interfaccia con Mercato Privati, per le attività ivi gestite, e con Mercato Business e Pubblica Amministrazione e le altre funzioni interessate; monitorare l efficienza e l efficacia complessiva del processo di assistenza della clientela BancoPosta, anche attraverso un sistema di monitoraggio basato su KPI interni ed esterni, collaborando con le strutture interessate all implementazione degli interventi necessari. Pag. 15 di 30

16 Analisi e Monitoraggio Customer Experience Antonella Gigli curare, in raccordo con la funzione Marketing Strategico, l elaborazione di analisi sulla customer experience e l implementazione di nuovi modelli di raccolta dei feedback dai clienti, al fine di orientare i modelli di servizio alla clientela per i prodotti/servizi BancoPosta, coerentemente con gli indirizzi aziendali e le best practice di settore. OPERAZIONI Responsabile: Alessandro Albano garantire il presidio delle attività di gestione operativa e contabile dei prodotti/servizi della funzione BancoPosta, in conformità con le procedure e i controlli definiti, anche attraverso il coordinamento dei centri operativi territoriali, nel rispetto degli standard di qualità e di performance definiti; assicurare supporto alle competenti funzioni in ambito Gestione e Sviluppo Processi e Procedure nell individuazione di soluzioni di processo ottimali e nella revisione delle istruzioni operative in ottica di miglioramento continuo; presidiare la corretta alimentazione della contabilità operativa di BancoPosta nonché il relativo flusso informativo verso la funzione Amministrazione, Pianificazione e Controllo, curando la verifica dei flussi contabili per i prodotti di competenza ed assicurando la gestione e la lavorazione delle discordanze; contribuire al processo di assistenza clienti, per le attività di assistenza specialistica di competenza, in raccordo con la funzione Customer Experience e Gestione Reclami; garantire le attività relative alla prevenzione e al monitoraggio frodi, gli adempimenti relativi a richieste di accertamenti dell Autorità Giudiziaria e ai rapporti sottoposti a procedura fallimentare, nonché la gestione degli atti di pignoramento presso terzi, nel rispetto della normativa. La funzione risulta così articolata: Anagrafe Generale e Servizi Trasversali Concetta Sosto Archimio Pag. 16 di 30

17 presidiare le attività trasversali di gestione dell anagrafica clienti e del condizioniere, curando altresì le attività di e-procurement per la funzione BancoPosta e di gestione degli adempimenti per l approvvigionamento della modulistica e dei valori in bianco; garantire la corretta applicazione di normative a carattere trasversale, con particolare riferimento al sistema di sicurezza fisica e sicurezza sul lavoro, verificando l attuazione dei relativi adempimenti, anche in raccordo con le funzioni territoriali. Incassi e Trasferimento Fondi Risparmio e Investimenti Conti Correnti e Finanziamenti Monetica e Digital Acquiring Mario Bratta Mario De Silvestris Roberto Santi Barbara Grossi Gianni Galante Principali aree di responsabilità, ognuna relativamente alle forme tecniche di competenza: garantire la corretta gestione operativa e contabile dei prodotti/servizi della funzione BancoPosta, nel rispetto degli standard di qualità e di performance definiti, nonché il flusso informativo verso la funzione Amministrazione, Finanza e Controllo; supportare le funzioni interessate in ambito Gestione e Sviluppo Processi e Procedure, nell individuazione di soluzioni di processo ottimali, nonché nella definizione delle istruzioni operative; garantire, in raccordo con la funzione Customer Experience e Gestione Reclami, le operatività connesse alla gestione e alla trattazione, in coerenza con il quadro normativo di riferimento, delle lamentele e delle richieste di informazione relative ai prodotti/servizi BancoPosta, fornendo supporto su problematiche operative e su tematiche di contenzioso e contribuendo, inoltre, al processo di gestione reclami; assicurare le attività relative alla prevenzione e al monitoraggio frodi. Accertamenti Giudiziari, Pignoramenti e Fallimenti Gaetano Rinaldi garantire, nel rispetto della normativa, la gestione delle lavorazioni degli atti giudiziari/extragiudiziari relativi a pignoramenti notificati a Poste Italiane come terzo esecutato, nonché gli adempimenti relativi a richieste di accertamenti provenienti dalle Autorità Giudiziarie e ai rapporti sottoposti a procedura fallimentare; curare le richieste di dati e approfondimenti di carattere finanziario provenienti dagli organi competenti (es. Guardia di Finanza, Magistratura), coordinandosi con le strutture di rete e le altre funzioni aziendali competenti. Pag. 17 di 30

18 Gestione dei Servizi Territoriali Giovanni Bertoli Palomba garantire il coordinamento dei centri operativi territoriali, nel rispetto degli standard di qualità e di performance definiti; assicurare l identificazione e la misurazione di indicatori di performance e gestionali relativi alle strutture territoriali in ambito Operazioni, allo scopo di individuare, di concerto con gli attori coinvolti, eventuali criticità e relative aree di intervento; garantire gli adempimenti connessi all approvvigionamento dei materiali di consumo per il corretto funzionamento delle strutture operative territoriali. AMMINISTRAZIONE, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Responsabile: Lorenzo Careddu garantire, sulla base delle linee guida definite dalla funzione Amministrazione, Finanza e Controllo, la corretta rilevazione dei fatti amministrativo-contabili di competenza, nonché fornire supporto nella predisposizione del Rendiconto Separato BancoPosta; assicurare, di concerto con le funzioni coinvolte, i processi di pianificazione, programmazione e budgeting, attraverso l analisi delle dimensioni economico patrimoniali relative al Patrimonio BancoPosta, in linea con gli indirizzi e i criteri metodologici emanati dalla funzione Amministrazione, Finanza e Controllo; assicurare, in raccordo con le competenti funzioni, la predisposizione delle analisi di marginalità dei prodotti relativi al Patrimonio BancoPosta e garantire, d intesa con la funzione Amministrazione, Finanza e Controllo, la valorizzazione e consuntivazione dei disciplinari esecutivi tra BancoPosta e le altre funzioni aziendali; curare, in raccordo con la funzione Amministrazione, Finanza e Controllo, i flussi informativi verso l organo di Vigilanza garantendone la correttezza e la regolarità, assicurando altresì la predisposizione del Rendiconto contabile giornaliero al MEF ai sensi della vigente Convenzione; presidiare i processi di definizione del fabbisogno di liquidità giornaliera in relazione alle attività del Patrimonio BancoPosta, nonché curare la programmazione della raccolta dei conti correnti postali, funzionale all impiego della stessa da parte della funzione Coordinamento Gestione Investimenti; individuare, in raccordo con le altre funzioni coinvolte, le esigenze evolutive di reportistica nonché assicurare il monitoraggio della corretta alimentazione delle basi dati aziendali in coerenza con il sistema di regole definito. Pag. 18 di 30

19 La funzione risulta così articolata: Amministrazione Rita Lo Bianco assicurare, sulla base delle linee guida definite dalla funzione Amministrazione, Finanza e Controllo, la corretta rilevazione dei fatti amministrativi di competenza, curando altresì i relativi adempimenti connessi alle chiusure periodiche ed il controllo dei processi amministrativo-contabili; curare la gestione degli aspetti amministrativi dei contratti attivi e passivi della funzione. Segnalazioni di Vigilanza Roberto Caruso Ceci assicurare, in raccordo con la funzione Amministrazione, Finanza e Controllo, i flussi informativi verso gli organi di Vigilanza (Banca d Italia e Consob), garantendone la regolarità e curandone il tempestivo inoltro, nel rispetto delle competenze delle altre funzioni e della normativa di settore. Pianificazione e Controllo di Gestione Francesco M. Mondelli assicurare, di concerto con le competenti funzioni e in linea con gli indirizzi e i criteri metodologici emanati dalla funzione Amministrazione, Finanza e Controllo, il processo di pianificazione, programmazione e budgeting della funzione, curando le connesse attività di controllo operativo e di analisi degli andamenti gestionali di periodo nonché l elaborazione e lo sviluppo della relativa reportistica; garantire, in raccordo con le competenti funzioni, la predisposizione delle analisi di marginalità dei prodotti relativi al Patrimonio BancoPosta nonché curare il processo di valutazione delle iniziative di investimento e di spesa della funzione; presidiare il processo di definizione del fabbisogno di liquidità giornaliera funzionale alle attività relative al Patrimonio BancoPosta, curando il relativo approvvigionamento nonché i processi di regolazione interbancaria; curare, in raccordo con le competenti funzioni, la programmazione della raccolta dei conti correnti postali funzionale all impiego della stessa. Pag. 19 di 30

20 Contabilità e Rendiconto Separato Bancoposta Patrizio Orsini assicurare la correttezza e la completezza delle rilevazioni dei cicli contabili, curando, in raccordo con la funzione Amministrazione, Finanza e Controllo, l elaborazione di istruzioni amministrativo-contabili e le attività propedeutiche alla redazione del rendiconto separato BancoPosta; assicurare la predisposizione del rendiconto giornaliero al MEF e il monitoraggio degli adempimenti amministrativi previsti dalla vigente Convenzione con Cassa Depositi e Prestiti, nonché curare gli adempimenti propedeutici alla liquidazione delle pratiche di rimborso in materia di reclami e frodi; contribuire, in raccordo con le competenti funzioni, al processo di definizione e manutenzione dei disciplinari esecutivi tra la funzione BancoPosta e le altre funzioni aziendali, attraverso la valorizzazione e consuntivazione degli stessi. Gestione Dati e Flussi Informativi Carlo Taddei individuare, in raccordo con le altre funzioni coinvolte, le esigenze evolutive di reportistica in tema di monitoraggio gestionale; monitorare la corretta alimentazione delle basi dati aziendali in coerenza con il sistema di regole definito, assicurando inoltre, di concerto con le competenti funzioni, le attività di analisi e integrazione dei dati e di predisposizione della relativa reportistica. HR BUSINESS PARTNER BANCOPOSTA Responsabile: Pier Luigi Simbula La funzione HR Business Partner BancoPosta opererà sulla base degli indirizzi formulati dal responsabile BancoPosta nell ambito dei processi e delle politiche aziendali vigenti e avvalendosi dei servizi forniti dalle competenti funzioni di Poste Italiane. garantire, in coerenza con le politiche definite, la gestione e lo sviluppo del personale della funzione BancoPosta e delle Società del Gruppo ad essa afferenti (nel rispetto delle prerogative gestionali delle stesse derivanti dai contesti normativi di riferimento), Pag. 20 di 30

21 anche attraverso la diffusione alle strutture Risorse Umane Regionale di indirizzi utili al perseguimento degli obiettivi della funzione; identificare, di concerto con le funzioni interne, i fabbisogni quali-quantitativi di risorse, ai fini della definizione del budget degli organici assicurando, inoltre, l articolazione di dettaglio, il monitoraggio, l analisi degli scostamenti e proponendo azioni correttive; garantire il monitoraggio dei principali indicatori gestionali relativi al perimetro di competenza individuando eventuali scostamenti e definendo le opportune azioni correttive; assicurare la corretta declinazione dei piani retributivi e delle politiche meritocratiche, per il perimetro di competenza, nell ambito delle politiche definite; curare la crescita professionale delle risorse BancoPosta, attraverso la valutazione delle performance e la valorizzazione delle potenzialità individuali; assicurare l analisi e la rilevazione dei fabbisogni formativi per il personale di competenza, interfacciando la Corporate University per la definizione ed erogazione dei connessi progetti formativi curando altresì, in stretto raccordo con le funzioni competenti, le iniziative di comunicazione interna; assicurare, in collaborazione con le funzioni interne, la definizione dei modelli di funzionamento micro-organizzativi, degli assetti professionali e delle analisi di dimensionamento delle funzioni di BancoPosta; supportare la funzione Relazioni Industriali in ambito Risorse Umane, Organizzazione e Servizi nella gestione delle trattative con le Organizzazioni Sindacali di livello nazionale per le tematiche di specifico interesse della funzione BancoPosta. La funzione risulta così articolata: Gestione Roberto Esposito garantire, in coerenza con le politiche definite, il presidio dei processi di gestione e sviluppo del personale della funzione BancoPosta e delle Società del Gruppo ad essa afferenti (nel rispetto delle prerogative gestionali delle stesse derivanti dai contesti normativi di riferimento); garantire il monitoraggio dei principali indicatori gestionali relativi al perimetro di competenza individuando eventuali scostamenti e definendo le opportune azioni correttive; assicurare la corretta declinazione dei piani retributivi e delle politiche meritocratiche per il perimetro di competenza, nell ambito delle politiche definite; assicurare la crescita professionale delle risorse BancoPosta, attraverso la valutazione delle performance e la valorizzazione delle potenzialità individuali. Pag. 21 di 30

22 Formazione e Comunicazione Interna Rossana Cristallini assicurare l analisi e la rilevazione dei fabbisogni formativi per il personale di competenza, interfacciando la Corporate University per la definizione ed erogazione dei connessi progetti formativi; curare, in stretto raccordo con le competenti funzioni, le iniziative di comunicazione interna. Organizzazione Operativa Pierfrancesco Liberati assicurare, in collaborazione con le funzioni interne, la definizione dei modelli di funzionamento micro-organizzativi, degli assetti professionali e delle analisi di dimensionamento delle funzioni di BancoPosta; identificare, di concerto con le funzioni interne, i fabbisogni quali-quantitativi di risorse ai fini della definizione del budget degli organici per il perimetro di competenza, assicurandone, inoltre, l articolazione di dettaglio, il monitoraggio, l analisi degli scostamenti e proponendo azioni correttive; curare la definizione degli indicatori del Premio di Risultato e di eventuali sistemi di incentivazione dedicati a popolazioni specifiche, nonché assicurare la declinazione degli obiettivi annuali relativi al sistema MBO; supportare la funzione Relazioni Industriali nella gestione delle trattative con le Organizzazioni Sindacali di livello nazionale per le tematiche di specifico interesse della funzione BancoPosta; garantire, in raccordo con le funzioni coinvolte, l aggiornamento del Regolamento organizzativo e di funzionamento BancoPosta; presidiare per quanto di competenza e in collaborazione con la funzione Affari Societari, le attività di gestione e manutenzione del sistema di procure e deleghe aziendali, in coerenza con il compendio dei poteri vigenti per il perimetro BancoPosta. COMPLIANCE Responsabile: Massimiliano Passaro Pag. 22 di 30

23 presidiare il rischio di non conformità con riguardo a tutta l attività rilevante per il Patrimonio BancoPosta, secondo un approccio risk based e in coerenza con il quadro regolatorio di riferimento; gestire in via diretta le attività di compliance per le normative di settore relative all offerta di prodotti/servizi bancari di BancoPosta e prodotti bancari di investimento e assicurativi collocati per conto di Società del Gruppo e partner terzi, nonché su ambiti normativi a carattere trasversale non demandati ad altri presidi specialistici in ambito BancoPosta o Poste Italiane; assicurare, in un ottica unitaria ed integrata di gestione del rischio di non conformità e in linea con quanto definito nel Disciplinare Esecutivo di Compliance, il necessario supporto ai presidi specialistici nell espletamento delle attività di assessment e verifica sugli specifici ambiti normativi agli stessi demandati, verificando altresì il rispetto dei livelli di servizio previsti; garantire la predisposizione del Piano di Compliance annuale e delle relazioni periodiche agli Organi Aziendali e alle Autorità di Vigilanza, nonché alimentare i flussi informativi verso le altre funzioni di controllo. La funzione risulta così articolata: Servizi Bancari e di Pagamento Massimiliano Passaro (a.i.) Servizi di Risparmio Postale Mauro Manocchi Servizi di Investimento e Intermediazione Assicurativa Clemente de Fonseca Pimentel Principali aree di responsabilità, ognuna per il perimetro normativo di competenza: garantire l identificazione dei requisiti normativi e dei pronunciamenti di interesse e indirizzarne il corretto e tempestivo recepimento; assicurare nel continuo, anche in raccordo con la funzione Affari Legali, consulenza su tematiche di conformità alle funzioni operative e di business e la valutazione ex ante in merito all ideazione e allo sviluppo di nuovi prodotti/servizi; supportare le funzioni interne, in raccordo con la funzione Affari Legali, nella predisposizione e aggiornamento della documentazione contrattuale e della modulistica dei prodotti/servizi bancari, di pagamento, di risparmio postale e dei servizi di investimento di BancoPosta; validare i documenti di trasparenza e le comunicazioni alla clientela e, in raccordo con la funzione Affari Legali, il materiale pubblicitario destinato alla clientela; analizzare, con cadenza annuale, il livello di allineamento delle procedure interne ai requisiti normativi (compliance risk assessment), proponendo interventi di adeguamento e verificandone l attuazione e l efficacia, ed effettuare controlli di secondo livello, anche attraverso un accordo di servizio con la Revisione Interna BancoPosta; Pag. 23 di 30

24 effettuare nel continuo, con riferimento ai servizi di investimento, i controlli in materia di Market Abuse ed Operazioni Personali; collaborare con le competenti funzioni aziendali alla definizione e sviluppo dei piani di formazione del personale su tematiche di conformità, contribuendo all individuazione dei fabbisogni e dei contenuti formativi; supportare, nel continuo, la gestione dei rapporti con le Autorità di Vigilanza (Banca d Italia, Consob, Ivass) in materia di applicazione della normativa di settore, nonché i rapporti e lo scambio di flussi informativi con le funzioni Compliance di BancoPosta Fondi SGR e del Gruppo Assicurativo Poste Vita. Advisory ABF Anna Clementi assicurare l analisi e il monitoraggio delle pronunce dell'arbitro Bancario Finanziario, favorendo la periodica diffusione di informative alle funzioni BancoPosta nonché fornendo consulenza in merito ad eventuali interventi di adeguamento; analizzare il ricorso della clientela ad altre forme di soluzione stragiudiziale delle controversie (es. mediazione, conciliazione paritetica); monitorare l andamento dei reclami sulla base dei dati forniti dalla funzione Customer Experience e Gestione Reclami. Presidi Specialistici e Reporting Lorenzo Vichi condividere con i presidi specialistici, per gli ambiti normativi affidati nell ambito del Disciplinare Esecutivo di Compliance, le metodologie e gli strumenti a supporto della valutazione del rischio di non conformità, verificando periodicamente la corretta applicazione e l'adeguatezza delle procedure definite; fornire supporto ai presidi specialistici nell'impostazione e svolgimento delle attività di assessment e verifica a loro demandate, analizzando, altresì, la pianificazione annuale delle attività e la reportistica periodica predisposta dagli stessi e monitorando i livelli di servizio previsti nel Disciplinare Esecutivo di Compliance, in un ottica unitaria ed integrata di gestione del rischio di non conformità; garantire l individuazione e la valutazione del rischio di non conformità per gli ambiti normativi a carattere trasversale; assicurare, a supporto del responsabile della funzione e sulla base degli apporti delle funzioni interne e dei flussi informativi forniti dai presidi specialistici, il consolidamento Pag. 24 di 30

MERCATO BUSINESS E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

MERCATO BUSINESS E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE MERCATO BUSINESS E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE L attuale contesto economico e di mercato richiede l implementazione di un nuovo modello di presidio della clientela business e pubblica amministrazione finalizzato

Dettagli

AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO

AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO 23.12.2104 ORDINE DI SERVIZIO n. 33/14 AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO Con riferimento all Ordine di Servizio n. 26 del 19.11.2014, si provvede a definire l articolazione della funzione AMMINISTRAZIONE,

Dettagli

RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E SERVIZI

RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E SERVIZI RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E SERVIZI Con riferimento all Ordine di Servizio n 26 del 19.11.2014, si provvede a definire l articolazione della funzione RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E SERVIZI e ad attribuire

Dettagli

GRUPPO POSTE ITALIANE- STRUTTURA ORGANIZZATIVA

GRUPPO POSTE ITALIANE- STRUTTURA ORGANIZZATIVA GRUPPO POSTE ITALIANE- STRUTTURA ORGANIZZATIVA Nel contesto di un mercato in rapida trasformazione, Poste Italiane è determinata a continuare a giocare un ruolo centrale per lo sviluppo e la crescita del

Dettagli

ALLEGATO 1 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE

ALLEGATO 1 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE ALLEGATO 1 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE INDICE Direttore di Filiale... 3 Modulo Famiglie... 4 Coordinatore Famiglie... 4 Assistente alla Clientela... 5 Gestore Famiglie... 6 Ausiliario... 7 Modulo Personal

Dettagli

SEGRETERIA TECNICA DI GRUPPO E RELAZIONI ESTERNE

SEGRETERIA TECNICA DI GRUPPO E RELAZIONI ESTERNE SEGRETERIA TECNICA DI GRUPPO E RELAZIONI ESTERNE Con riferimento agli Ordini di Servizio n. 6 e 7 del 02.02.2015, si comunica che, con effetto immediato, le attività relative agli affari legislativi, precedentemente

Dettagli

Direzione Marketing Small Business Missione

Direzione Marketing Small Business Missione Direzione Marketing Small Business Missione Soddisfare i bisogni della clientela Small Business 1, compresi gli Enti, attraverso un presidio integrato di segmento, prodotto e canale Definire un modello

Dettagli

Posteitaliane ORDINE DI SERVIZIO

Posteitaliane ORDINE DI SERVIZIO Posteitaliane Direzione Centrale Risorse Umane e Organizzazione Prot. 21/06 ORDINE DI SERVIZIO Decorrenza immediata OGGETTO: DIVISIONE RETE Con riferimento a quanto comunicato nell Ordine di Servizio n.

Dettagli

IFTS Settore Servizi Assicurativi e Finanziari

IFTS Settore Servizi Assicurativi e Finanziari Allegato al documento tecnico IFTS Settore Servizi Assicurativi e Finanziari ELENCO delle FIGURE PROFESSIONALI di RIFERIMENTO N 1 - Tecnico superiore per le operazioni di sportello nel settore dei servizi

Dettagli

ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE

ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE INDICE Direttore di Filiale Imprese... 3 Coordinatore... 4 Gestore Imprese... 5 Addetto Imprese... 6 Specialista Estero Merci... 7 Specialista Credito

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

23.12.2014 ORDINE DI SERVIZIO n. 38/14 TUTELA AZIENDALE

23.12.2014 ORDINE DI SERVIZIO n. 38/14 TUTELA AZIENDALE TUTELA AZIENDALE Con riferimento all Ordine di Servizio n 26 del 19.11.2014, si provvede a definire l articolazione della funzione TUTELA AZIENDALE e ad attribuire e/o confermare le seguenti responsabilità:

Dettagli

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile ESSERE O APPARIRE Le assicurazioni nell immaginario giovanile Agenda_ INTRODUZIONE AL SETTORE ASSICURATIVO La Compagnia di Assicurazioni Il ciclo produttivo Chi gestisce tutto questo Le opportunità di

Dettagli

Funzionigramma delle Direzioni Regionali della Divisione Banca dei Territori

Funzionigramma delle Direzioni Regionali della Divisione Banca dei Territori gramma delle Direzioni Regionali della Divisione Banca dei Territori Luglio 2010 INDICE ORGANIGRAMMA...3 FUNZIONIGRAMMA...5 DIRETTORE REGIONALE...6 COORDINAMENTO MARKETING E STRATEGIE TERRITORIALI...6

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 581/DGOL del 1 ago 2006 Direzione Generale Operativa Logistica

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 581/DGOL del 1 ago 2006 Direzione Generale Operativa Logistica Direzione Generale Operativa Logistica Il Direttore ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 581/DGOL del 1 ago 2006 Direzione Generale Operativa Logistica Principali logiche Con il presente OdSO viene ridefinito

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 479/AD del 29 lug 2005 Direzione Risorse Umane e Organizzazione

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 479/AD del 29 lug 2005 Direzione Risorse Umane e Organizzazione ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 479/AD del 29 lug 2005 Direzione Risorse Umane e Organizzazione Principali logiche organizzative: La Direzione Risorse Umane e Organizzazione ridefinisce il proprio

Dettagli

www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA

www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA informa www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA FOGLIO INFORMATIVO STAMPATO IN PROPRIO - ANNO 3, N. 048 - FEBBRAIO 2010 CARGO DIISPOSIIZIIONE ORGANIIZZATIIVA 952//10 FAST FerroVie

Dettagli

IL NUOVO MODELLO ORGANIZZATIVO DELLE STRUTTURE COMMERCIALI TERRITORIALI

IL NUOVO MODELLO ORGANIZZATIVO DELLE STRUTTURE COMMERCIALI TERRITORIALI IL NUOVO MODELLO ORGANIZZATIVO DELLE STRUTTURE COMMERCIALI TERRITORIALI 22 gennaio 2004 Posteitaliane 1 LINEE DI CONTESTO Negli anni passati è stato fatto un vigoroso sforzo per arricchire e diversificare

Dettagli

*(67,21(,03$77,25*$1,==$7,9,(

*(67,21(,03$77,25*$1,==$7,9,( 3,1,),=,21((21752//2, *(67,21(,0377,25*1,==7,9,( 68//(5,6256(801( 7HVWLPRQLDQ]DGHO*UXSSR%DQFD/RPEDUGD *=DQRQL 0LODQRJLXJQR Struttura del Gruppo Banca Lombarda 6WUXWWXUDGHO*UXSSR%DQFD/RPEDUGDH3LHPRQWHVH

Dettagli

Direttore Operativo. Compiti e responsabilità :

Direttore Operativo. Compiti e responsabilità : Direttore Operativo Il Direttore Operativo ha la responsabilità di assicurare lo sviluppo e la continuità dei servizi ambientali di raccolta e smaltimento rifiuti nel contesto territoriale di competenza,

Dettagli

Funzionigrammi della Divisione Banca dei Territori

Funzionigrammi della Divisione Banca dei Territori Funzionigrammi della Divisione Banca dei Territori Luglio 2010 Indice Divisione Banca dei Territori 3 Direzione Marketing Privati 6 Direzione Marketing Small Business 15 Direzione Marketing Imprese 23

Dettagli

Funzionigramma delle Direzioni di Area della Divisione Banca dei Territori

Funzionigramma delle Direzioni di Area della Divisione Banca dei Territori gramma delle Direzioni di Area della Divisione Banca dei Territori Luglio 2010 Indice ORGANIGRAMMA...3 FUNZIONIGRAMMA...5 DIRETTORE DI AREA...6 CREDITI...6 CONTROLLI...7 PERSONALE...8 COORDINATORE DI MERCATO

Dettagli

23.12.2014 ORDINE DI SERVIZIO n. 35/14 SISTEMI INFORMATIVI

23.12.2014 ORDINE DI SERVIZIO n. 35/14 SISTEMI INFORMATIVI SISTEMI INFORMATIVI Con riferimento all Ordine di Servizio n. 26 del 19.11.2014, si provvede a definire l articolazione della funzione SISTEMI INFORMATIVI e ad attribuire e/o confermare le seguenti responsabilità:

Dettagli

Funzionigrammi delle Strutture

Funzionigrammi delle Strutture Funzionigrammi delle Strutture Indice del documento Divisione Banca dei Territori 3 Divisione Corporate e Investment Banking 25 Divisione Banche Estere 52 Finanza di Gruppo 58 Direzione Affari Societari

Dettagli

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 Agenda Il contesto di mercato La centralità del Pricing Come sfruttare le potenzialità

Dettagli

Modello dei controlli di secondo e terzo livello

Modello dei controlli di secondo e terzo livello Modello dei controlli di secondo e terzo livello Vers def 24/4/2012_CLEN INDICE PREMESSA... 2 STRUTTURA DEL DOCUMENTO... 3 DEFINIZIONE DEI LIVELLI DI CONTROLLO... 3 RUOLI E RESPONSABILITA DELLE FUNZIONI

Dettagli

IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI

IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI Andrea Piazzetta Risk Manager Gruppo Banca Popolare di Vicenza Vicenza, 18 settembre 2009 Gruppo Banca Popolare di Vicenza Contesto regolamentare

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A.

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. Alle dirette dipendenze dell Amministratore Delegato è istituita la DIREZIONE GENERALE OPERATIVA PASSEGGERI (in seguito DGOP),

Dettagli

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Clément PERRIN / Daniela TAVERNA - Senior Project Manager Milano, 20 Aprile 2012 Con l acquisizione da parte di BNPP 6 anni

Dettagli

Approfondimento. Controllo Interno

Approfondimento. Controllo Interno Consegnato OO.SS. 20 maggio 2013 Approfondimento Controllo Interno Maggio 2013 Assetto Organizzativo Controllo Interno CONTROLLO INTERNO ASSICURAZIONE QUALITA DI AUDIT E SISTEMI ETICA DEL GOVERNO AZIENDALE

Dettagli

MERCATO BUSINESS E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

MERCATO BUSINESS E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE MERCATO BUSINESS E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Con riferimento all Ordine di Servizio n.11 del 27.02.2015, si provvede a definire l articolazione della funzione MERCATO BUSINESS E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Dettagli

vision CHI SIAMO MISSION Pagina 1

vision CHI SIAMO MISSION Pagina 1 company profile vision chi siamo mission back office rete distributiva struttura e modello organizzativo processi di certificazione collaboratori e accreditamento presso partner prestitosi governance e

Dettagli

IL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO

IL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO http://www.sinedi.com ARTICOLO 27 OTTOBRE 2008 IL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO PRODUZIONE DI VALORE E RISCHIO D IMPRESA Nel corso del tempo, ogni azienda deve gestire un adeguato portafoglio di strumenti

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - IMPIEGATO SERVIZI MARKETING E COMUNICAZIONE - DESCRIZIONE

Dettagli

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made Chi Siamo Metodia nasce a Siena nel 2004 da un gruppo di consulenti e ricercatori, professionisti in discipline statistiche ed economiche, già impegnati da diversi anni in collaborazioni con l Università

Dettagli

IMMOBILIARE. Aree Immobiliari

IMMOBILIARE. Aree Immobiliari IMMOBILIARE Aree Immobiliari RUO Sviluppo Organizzativo e Pianificazione Agenda 2 Il nuovo modello organizzativo della funzione : le logiche Il processo Le Aree Immobiliari Il nuovo assetto: confluenze

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 PROT. 5585/2015 Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 ARCA S.p.a. Organigramma Presidenza Relazioni Istituzionali e Comunicazione Segreteria Generale e Affari Societari Program Management e Internal

Dettagli

Relazioni fra gli organi di controllo in ambito finanziario

Relazioni fra gli organi di controllo in ambito finanziario UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA FACOLTA DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA BIENNALE PERCORSO AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO CORSO CORPORATE GOVERNANCE E CONTROLLO INTERNO PERIODO: II SEMESTRE DOCENTI: LUIGI MIGLIAVACCA,

Dettagli

consulenza e soluzioni applicative al servizio dei Confidi

consulenza e soluzioni applicative al servizio dei Confidi consulenza e soluzioni applicative al servizio dei Confidi Un partner unico e innovativo: esperienze, competenze e soluzioni a supporto di ogni processo Dedagroup partner dei Confidi Oggi il mondo dei

Dettagli

Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca

Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca ABI HR 2008: Banche e Risorse Umane Competenze e merito per crescere nella banca che cambia Andrea Ghidoni Roma, 8 Maggio 2008 Gruppo

Dettagli

Materia: Economia Aziendale Classi: Turismo / Relazioni Internazionali e Marketing /Amministrazione e Finanza PRIMO BIENNIO

Materia: Economia Aziendale Classi: Turismo / Relazioni Internazionali e Marketing /Amministrazione e Finanza PRIMO BIENNIO IIS Algarotti Venezia Anno Scolastico 2014/2015 Risultati di Apprendimento Materia: Economia Aziendale Classi: Turismo / Relazioni Internazionali e Marketing /Amministrazione e Finanza Strumenti di lavoro

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento per il Controllo di Gestione

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento per il Controllo di Gestione PROVINCIA DI ROMA Regolamento per il Controllo di Gestione Adottato con delibera della Giunta Provinciale n. 498/23 del 09/04/2003 1 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 Ambito di applicazione 1. Il presente

Dettagli

CONFORMIS IN FINANCE S.R.L Via Carroccio, 16 20123 Milano P.IVA/C.F. 07620150966

CONFORMIS IN FINANCE S.R.L Via Carroccio, 16 20123 Milano P.IVA/C.F. 07620150966 CONFORMIS IN FINANCE S.R.L Via Carroccio, 16 20123 Milano P.IVA/C.F. 07620150966 Tel: 0287186784 Fax: 0287161185 info@conformisinfinance.it pec@pec.conformisinfinance.it www.conformisinfinance.it Obiettivi

Dettagli

Programma di Export Temporary Management

Programma di Export Temporary Management Programma di Export Temporary Management Aree di intervento Business Strategies, grazie ad una solida esperienza acquisita negli anni, eroga servizi nell ambito dell Export Temporary Management finalizzati

Dettagli

Il Sistema dei Controlli nel Gruppo Bancario Iccrea. Aggiornato al 13/11/2013

Il Sistema dei Controlli nel Gruppo Bancario Iccrea. Aggiornato al 13/11/2013 Il Sistema dei Controlli nel Gruppo Bancario Iccrea Aggiornato al 13/11/2013 1 Il sistema dei controlli adottato da Iccrea Holding Le attività, i processi, l assetto organizzativo, la gestione del rischio,

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO CONFORME ALLA CIRCOLARE n. 5/12 DELL'OAM PER MEDIATORI CREDITIZI

PERCORSO FORMATIVO CONFORME ALLA CIRCOLARE n. 5/12 DELL'OAM PER MEDIATORI CREDITIZI PERCORSO FORMATIVO CONFORME ALLA CIRCOLARE n. 5/12 DELL'OAM PER MEDIATORI CREDITIZI IL SISTEMA FINANZIARIO E L'INTERMEDIAZIONE DEL CREDITO I soggetti operanti nell intermediazione creditizia: gli intermediari

Dettagli

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii

Indice. Presentazione, di Roberto Ruozi. pag. xiii Presentazione, di Roberto Ruozi 1 L attività bancaria 1.1 Una definizione di banca 1.2 Le origini del sistema bancario moderno 1.3 L evoluzione del sistema creditizio nel quadro europeo: concorrenza e

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D. Lgs. 231/2001 GOVERNANCE ORGANIZZATIVA

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D. Lgs. 231/2001 GOVERNANCE ORGANIZZATIVA Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D. Lgs. 231/2001 Rev. 1-20/10/2010 GOVERNANCE ORGANIZZATIVA 1. Sistema di governance organizzativa L assetto organizzativo, amministrativo e contabile

Dettagli

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO ALLEGATO 3 POR SARDEGNA 2000-2006 MISURA 4.2 P.A. PER L IMPRESA: ANIMAZIONE, SERVIZI REALI, SEMPLIFICAZIONE, INFRASTRUTTURAZIONE SELETTIVA AZIONE 4.2.B SERVIZI REALI ALLE PMI PROGRAMMA SERVIZI PER IL POTENZIAMENTO

Dettagli

ORGANIGRAMMA AQP di 1 livello

ORGANIGRAMMA AQP di 1 livello ORGANIGRAMMA AQP di 1 livello Amministratore Unico Costantino Unità Comunicazione e Relazioni Esterne Palumbo Direzione Tutela Giuridica e Compliance Martellino Direttore Generale Di Donna Unità Sicurezza

Dettagli

La gestione del processo di compliance applicato ai servizi di investimento. - Roma, 12 novembre 2010 -

La gestione del processo di compliance applicato ai servizi di investimento. - Roma, 12 novembre 2010 - La gestione del processo di compliance applicato ai servizi di investimento - Roma, 12 novembre 2010 - 2 Agenda Attività di Bancoposta Compliance in Bancoposta L applicazione ai servizi di investimento

Dettagli

Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi

Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi 3 Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi 1. Premessa Il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi di Fiat S.p.A. (la Società ) costituisce elemento

Dettagli

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS Allegato 1 Sono stati individuati cinque macro-processi e declinati nelle relative funzioni, secondo le schema di seguito riportato: 1. Programmazione e Controllo area ICT 2. Gestione delle funzioni ICT

Dettagli

REGOLE DI COMPORTAMENTO

REGOLE DI COMPORTAMENTO REGOLE DI COMPORTAMENTO Missione e valori La Finprest Srl, agente in attività finanziaria con iscrizione BANCA D ITALIA nr. A7739, opera nel settore del credito al consumo mediante concessione di finanziamenti

Dettagli

Esternalizzazione della Funzione Compliance

Esternalizzazione della Funzione Compliance Esternalizzazione della Funzione Compliance Supporto professionale agli intermediari oggetto della normativa di Banca d Italia in materia di rischio di non conformità Maggio 2012 Labet S.r.l. Confidenziale

Dettagli

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO ARTICOLAZIONE DEL DIPARTIMENTO Il Dipartimento Informativo e Tecnologico è composto dalle seguenti Strutture Complesse, Settori ed Uffici : Struttura Complessa Sistema

Dettagli

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione Pag. 1 di7 Direzione La DIR è l Amministratore Unico. Nell'applicazione delle politiche aziendali il DIR agisce con criteri imprenditoriali e manageriali, partecipando attivamente alle decisioni del vertice,

Dettagli

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 n. elaborato: 7 CRITICITA' NEI SERVIZI AL CONSUMATORE file: data: agg.: marzo 2014 Acea Ato 2 S.p.A. PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 7 Criticità nei servizi al consumatore

Dettagli

La gestione del rischio legale, reputazionale e strategico

La gestione del rischio legale, reputazionale e strategico LA GESTIONE DEI RISCHI OPERATIVI E DEGLI ALTRI RISCHI La gestione del rischio legale, reputazionale e strategico Nicola d Auria TMF Compliance (Italy) 26 giugno 2012 - Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Dettagli

Scenari e strumenti per la gestione strategica delle risorse umane nel settore pubblico. Roma, 12 maggio 2004 Relazione di Gianfranco Rebora

Scenari e strumenti per la gestione strategica delle risorse umane nel settore pubblico. Roma, 12 maggio 2004 Relazione di Gianfranco Rebora Scenari e strumenti per la gestione strategica delle risorse umane nel settore pubblico Roma, 12 maggio 2004 Relazione di Gianfranco Rebora I poteri della dirigenza come datore di lavoro (Art. 5, comma

Dettagli

Regolamento del Patrimonio BancoPosta * * * * * *

Regolamento del Patrimonio BancoPosta * * * * * * Regolamento del Patrimonio BancoPosta * * * * * * Indice 1. PREMESSE 2. BENI E RAPPORTI DESTINATI 3. EFFETTI DELLA SEGREGAZIONE 4. REGOLE DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE 5. REGOLE DI CONTROLLO 6. COLLEGIO

Dettagli

ASL TERAMO. (Circ.ne Ragusa,1 0861/4291) REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE

ASL TERAMO. (Circ.ne Ragusa,1 0861/4291) REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ASL TERAMO (Circ.ne Ragusa,1 0861/4291) REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE (ai sensi della legge 150/2000, del DPR 422/2001, e della Direttiva della Presidenza del Consiglio dei

Dettagli

FORTINVESTIMENTI SIM S.P.A. BASILEA 2 III PILASTRO - INFORMATIVA AL PUBBLICO. In ottemperanza al Regolamento Banca d Italia del 24 ottobre 2007

FORTINVESTIMENTI SIM S.P.A. BASILEA 2 III PILASTRO - INFORMATIVA AL PUBBLICO. In ottemperanza al Regolamento Banca d Italia del 24 ottobre 2007 FORTINVESTIMENTI SIM S.P.A. BASILEA 2 III PILASTRO - INFORMATIVA AL PUBBLICO In ottemperanza al Regolamento Banca d Italia del 24 ottobre 2007 Al 31 dicembre 2008 INTRODUZIONE 3 TAVOLA 1 - REQUISITO INFORMATIVO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE (Approvato con deliberazione di G.C. 140/02.12.2010) 1 TITOLO I - SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE Capo I - Aspetti generali

Dettagli

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa Massimo Bozeglav Responsabile Direzione Internal Audit Banca Popolare di Vicenza Indice 1. I fattori di cambiamento 2. L architettura

Dettagli

TITOLO VIII : LA PROGRAMMAZIONE

TITOLO VIII : LA PROGRAMMAZIONE TITOLO VIII : LA PROGRAMMAZIONE 1. STRUMENTI DELLA PROGRAMMAZIONE La Direzione aziendale elabora le linee strategiche per il governo del sistema dei servizi sanitari sulla base degli atti di indirizzo

Dettagli

e dei costi della logistica, su sportelli, filiali e uffici di direzione.

e dei costi della logistica, su sportelli, filiali e uffici di direzione. Sistemi di monitoraggio e controllo dei processi Sistemi di monitoraggio e controllo dei processi e dei costi della logistica, su sportelli, filiali e uffici di direzione. Interventi di Business Value

Dettagli

Il sistema di gestione di SINTESI SpA è certificato UNI EN ISO 9001:2008 (settori EA 35 e EA 37).

Il sistema di gestione di SINTESI SpA è certificato UNI EN ISO 9001:2008 (settori EA 35 e EA 37). Carta di qualità dell offerta formativa La Carta della Qualità ha la finalità di esplicitare e comunicare al sistema committente/beneficiari gli impegni che SINTESI SpA assume nei suoi confronti a garanzia

Dettagli

05.06.2015 ORDINE DI SERVIZIO n. 19/15 SISTEMI INFORMATIVI

05.06.2015 ORDINE DI SERVIZIO n. 19/15 SISTEMI INFORMATIVI SISTEMI INFORMATIVI Nell ambito della realizzazione del Piano Industriale del Gruppo, Sistemi Informativi è uno dei principali partner di riferimento delle funzioni di business e, di concerto con il Marketing

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE

PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE un team di professionisti al servizio della tua banca La definizione degli obiettivi strategici e di sviluppo è da sempre un esigenza connaturata nella realtà di Cassa

Dettagli

( Decreto Legislativo 150/09 Decreto Brunetta) TITOLO I: Principi generali ( articoli 11 e 28 del d.lgs. 150/09)

( Decreto Legislativo 150/09 Decreto Brunetta) TITOLO I: Principi generali ( articoli 11 e 28 del d.lgs. 150/09) Regolamento di disciplina della misurazione, valutazione e trasparenza della performance ( Decreto Legislativo 150/09 Decreto Brunetta) Il presente Regolamento è assunto ai sensi degli artt. 16 e 31 del

Dettagli

Facoltà di Ingegneria. prof. Sergio Mascheretti

Facoltà di Ingegneria. prof. Sergio Mascheretti UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Sistemi i di controllo di gestione prof. Sergio Mascheretti BUDGET ICT SCG-L11 Pagina 0 di 17 OBIETTIVI DELLA LEZIONE SPIEGARE LE LOGICHE DI COSTRUZIONE DEL BUDGET ICT

Dettagli

5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI

5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI 5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI Master Budget: insieme coordinato e coerente dei budget operativi, finanziari e degli investimenti è rappresentato

Dettagli

UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA MISSION

UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA MISSION PROFILO E MISSION UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA M.C.& Partners consulenze integrate aziendali - srl è una società di consulenza e servizi

Dettagli

Nuovo Modello Organizzativo di Atac S.p.A. Funzionigramma

Nuovo Modello Organizzativo di Atac S.p.A. Funzionigramma Nuovo Modello Organizzativo di Atac S.p.A. Funzionigramma INDICE PREMESSA...3 ORGANIGRAMMA AZIENDALE...5 STAFF IDENTE...6 DIREZIONE INTERNAL AUDITING...7 SEGRETERIA SOCIETARIA...8 AMMINISTRATORE DELEGATO...9

Dettagli

SDA Bocconi School of Management. seconda edizione

SDA Bocconi School of Management. seconda edizione SDA Bocconi School of Management seconda edizione l obiettivo del progetto formativo Creare condivisione, costruire e rafforzare l alleanza tra management della banca e direttori di filiale, fondata sulla

Dettagli

Solvency II Operational Trasformation. Evidenze sull area Commerciale e Comunicazione 19 Gennaio 2012 1

Solvency II Operational Trasformation. Evidenze sull area Commerciale e Comunicazione 19 Gennaio 2012 1 Solvency II Operational Trasformation Evidenze sull area 19 Gennaio 2012 1 Agenda Modello di analisi adottato Modello dei processi standard area Impatti Solvency II sull area Modello di riferimento a tendere

Dettagli

Ricerca di personale interno

Ricerca di personale interno Ricerca di personale interno Diplomati e laureati in Real Estate (RIF RE1) Cerchiamo risorse da inserire presso le Aree Immobiliari nell ambito della funzione Real Estate. Realizzazione e implementazione

Dettagli

rendiconto economico 2

rendiconto economico 2 rendiconto economico 034 rendiconto economico 2 In questa sezione del bilancio sociale Finpiemonte rappresenta, attraverso appositi prospetti, la dimensione economica e monetaria della gestione, secondo

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

Retail Store Audit. Milano, 21 novembre 2012

Retail Store Audit. Milano, 21 novembre 2012 . Milano, 21 novembre 2012 Agenda Presentazione risultati Survey Modalità operative e leading practices Tavola Rotonda Presentazione risultati Survey. - 2 - La Survey Obiettivo: La ricerca condotta da

Dettagli

FINANCIAL & ACCOUNTING BPO, GESTIONE DOCUMENTALE E CONSULTING SERVICES

FINANCIAL & ACCOUNTING BPO, GESTIONE DOCUMENTALE E CONSULTING SERVICES FINANCIAL & ACCOUNTING BPO, GESTIONE DOCUMENTALE E CONSULTING SERVICES In un contesto in rapida evoluzione e sempre più marcata competitività a livello globale per le aziende la focalizzazione sul core

Dettagli

Banking & Financial Diploma Percorso base

Banking & Financial Diploma Percorso base Banking & Financial Diploma Sono oggi più di 3.000 i partecipanti che hanno conseguito l Attestato ABI di professionalità bancaria e finanziaria, con risultati eccellenti in termini di crescita personale

Dettagli

Un approccio complessivo alla Gestione della Performance Aziendale. Sestri Levante 19-20 maggio 2003

Un approccio complessivo alla Gestione della Performance Aziendale. Sestri Levante 19-20 maggio 2003 1 Un approccio complessivo alla Gestione della Performance Aziendale Sestri Levante 19-20 maggio 2003 Performing - Mission 2 Performing opera nel mercato dell'ingegneria dell organizzazione e della revisione

Dettagli

Allegati al documento: Politiche per la Gestione della Liquidità e Contingency Funding Plan (CFP)

Allegati al documento: Politiche per la Gestione della Liquidità e Contingency Funding Plan (CFP) Versione 2 Allegati al documento: Politiche per la Gestione della Liquidità e Contingency Funding Plan (CFP) Banca di Credito Cooperativo dei Comuni Cilentani Approvate con delibera del C.d.A. del 21 aprile

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

Come passare dal budget tradizionale al piano d azione annuale: il caso GDO

Come passare dal budget tradizionale al piano d azione annuale: il caso GDO Come passare dal budget tradizionale al piano d azione annuale: il caso GDO di Massimo Lazzari e Davide Mondaini (*) L evoluzione rapida e irreversibile dei contesti di riferimento in cui le aziende si

Dettagli

Integrazione fra performance organizzativa e performance individuale. Formez, Napoli 29 novembre 2012 Giancarla Masè

Integrazione fra performance organizzativa e performance individuale. Formez, Napoli 29 novembre 2012 Giancarla Masè Integrazione fra performance organizzativa e performance individuale Formez, Napoli 29 novembre 2012 Giancarla Masè Indice La realtà di UNITN La performance organizzativa La performance individuale 1 La

Dettagli

Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A.

Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A. Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A. Seminario sulle Convenzioni CONSIP in ambito ICT 28 Novembre 2003 Palazzo del Consiglio Regionale Sala Sinni Agenda 1. Apertura

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 429/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A.

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 429/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 429/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. La struttura organizzativa DIREZIONE MANUTENZIONE E LOGISTICA, la cui titolarità è confermata ad interim all ing. Roberto TESTORE,

Dettagli

I.N.P.D.A.P. REGOLAMENTO PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEL PERSONALE INPDAP

I.N.P.D.A.P. REGOLAMENTO PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEL PERSONALE INPDAP I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA REGOLAMENTO PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEL PERSONALE INPDAP Art. 1 (Oggetto del regolamento

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità 2013-2015 INDICE 1. Introduzione: organizzazione e funzione dell Agenzia Regionale per la Tecnologica e l Innovazione - ARTI... 2 2. I dati... 4 2.1

Dettagli

Agenzia ICE. Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2014

Agenzia ICE. Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2014 Agenzia ICE Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2014 Allegati: 1 Scheda standard di monitoraggio 2 Informazioni di sintesi 1 Allegato 1: Scheda standard di monitoraggio

Dettagli

IMPRENDITORE SOCIALE

IMPRENDITORE SOCIALE AVVISO PUBBLICO SFIDE STRUMENTI FORMATIVI PER INNOVARE, DECOLLARE, EMERGERE, INSERITO NEL POR SARDEGNA FSE 2007-2013 LINEA D INTERVENTO C.2.2 IMPRENDITORE SOCIALE PROGETTO N 1 ANALISI DEL CONTESTO E PIANIFICAZIONE

Dettagli

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 941/AD del 14 gen 2010

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 941/AD del 14 gen 2010 DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 941/AD del 14 gen 2010 "Divisione Passeggeri Nazionale/Internazionale" Al fine di massimizzare il risultato di business relativo ai servizi a mercato, la Divisione Passeggeri

Dettagli

Studio in via Romanino 16 25122 Brescia Tel.030.375828 Fax 030.3758279

Studio in via Romanino 16 25122 Brescia Tel.030.375828 Fax 030.3758279 PRESENTAZIONE DELLO STUDIO VOLLONO & ASSOCIATI Lo Studio Vollono & Associati, dottori commercialisti e revisori contabili, è stato fondato nel 1980 dal titolare Dottore Francesco Vollono affiancato poi

Dettagli

RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI

RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI Case Study: Banca Lombarda e Piemontese Milano, 18 luglio 2003 Agenda Agenda (31/12/1999) Il Modello Organizzativo Il Modello Distributivo

Dettagli