Direzione Marketing Small Business Missione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Direzione Marketing Small Business Missione"

Transcript

1 Direzione Marketing Small Business Missione Soddisfare i bisogni della clientela Small Business 1, compresi gli Enti, attraverso un presidio integrato di segmento, prodotto e canale Definire un modello di servizio dedicato per la clientela di competenza e monitorarne l applicazione in collaborazione con le strutture di Divisione e le Direzioni Centrali competenti per le tematiche di personale e organizzazione Assicurare lo sviluppo e l offerta di una gamma prodotti eccellente, completa e innovativa garantendo l interfaccia verso le fabbriche prodotto del Gruppo e l efficacia nella selezione e nell offerta di prodotti di terzi Formulare le strategie e le politiche commerciali definendo l'offerta dei prodotti e dei servizi e selezionando i canali da utilizzare per raggiungere al meglio la clientela, con particolare attenzione all innovazione di prodotto/servizio Fornire indirizzo alle competenti strutture delle Direzioni Regionali e di Area/Banca sulle tematiche di segmento/prodotto/canale per garantire il continuo aggiornamento e per consentire l'attuazione delle politiche commerciali, le attività di indirizzo delle strutture territoriali sottostanti e il conseguimento degli obiettivi Definire il pricing dei prodotti e dei servizi, nonché delle eventuali convenzioni nazionali, presidiando altresì le convenzioni stipulate a livello locale, con il supporto della Direzione Pianificazione e Controllo di Gestione della Divisione Collaborare con la Direzione Pianificazione e Controllo di Gestione della Divisione, per l elaborazione delle proposte di manovra su tassi e condizioni e di aggiornamento dei livelli di deroga da sottoporre all approvazione del Responsabile di Divisione Definire le strategie e formulare il pricing per i canali (es. ATM, Internet, Phone, Mobile) interagendo con la Direzione Presidio Qualità e Canali, in ottica di sviluppo dei prodotti e servizi erogati sugli stessi Definire con il Servizio Customer Relationship Management le modalità di contatto della clientela, sia in modalità inbound sia outbound, su tutti i canali disponibili, Filiali e canali diretti, nell ambito delle linee guida definite dal processo di pianificazione commerciale Interagire con la Direzione Presidio Qualità e Canali per la definizione dei formati e degli allestimenti standard delle Filiali, coordinandosi con le altre Direzioni Marketing Collaborare con il Servizio Customer Relationship Management della Divisione per la definizione delle logiche di evoluzione del sistema di CRM al fine di garantire l efficacia degli strumenti e la rispondenza ai fabbisogni delle strutture di gestione dei segmenti di clientela e dei prodotti di competenza Definire le necessità di interventi di marketing communication e di sviluppo dell immagine della Banca per i segmenti di competenza, interagendo con la Direzione Centrale Relazioni Esterne per la realizzazione degli interventi pianificati e con Direzione Presidio Qualità e Canali per quanto dalla stessa gestito Provvedere allo sviluppo e alla gestione dei rapporti con Enti e con Aziende del settore pubblico e dei servizi di tesoreria/cassa, incasso e pagamento, in accordo con le funzioni aziendali di riferimento Gestire le attività progettuali riferite agli ambiti commerciali ed ai mercati di competenza che coinvolgono le Direzioni Regionali e le Direzioni di Area/Banca della Divisione Banca dei Territori Fornire in service alle Banche della Divisione Banca dei Territori le attività rientranti nelle specifiche competenze e definite dagli appositi contratti Garantire il supporto all Operational Risk Manager Decentrato della Divisione relativamente alle attività di competenza per la gestione dei rischi operativi, individuando nell ambito delle proprie strutture la responsabilità di Referente Operational Risk Manager. 1 Attività/aziende con fatturato inferiore a 2,5 milioni di euro e accordato di Gruppo inferiore a 1 milione di euro 1

2 La Direzione Marketing Small Business si articola in: Servizio Small Business Core Servizio Micro Business, Professionisti e Condomini Servizio Prodotti di Raccolta, Tutela e Pagamento Servizio Prodotti di Impiego. Riportano inoltre al Responsabile della Direzione: Comunicazione e Pubblicità Ufficio Prodotti e Servizi per la Pubblica Amministrazione. Il settore primario (agricoltura, allevamento, silvicoltura pesca ed attività connesse) e le filiere agroindustriali sono presidiati attraverso il coordinamento funzionale del Direttore Generale di Agriventure da parte del Responsabile della Direzione Marketing Small Business. I prodotti e i servizi realizzati da Setefi, per l ambito di competenza, sono presidiati attraverso il coordinamento funzionale del relativo responsabile di prodotti e servizi da parte del Responsabile del Servizio Prodotti di Raccolta, Tutela e Pagamento della Direzione Marketing Small Business. 2

3 Strutture Servizio Small Business Core Presidiare l ambito di competenza identificandone i bisogni e le potenzialità di sviluppo in termini di prodotti/servizi Monitorare la concorrenza, definire il modello di servizio per la clientela di competenza anche sulla base delle evidenze delle analisi del Servizio Customer Relationship Management e seguirne l applicazione in collaborazione con le strutture di Divisione e le Direzioni Centrali competenti per le tematiche di personale e organizzazione Formulare le strategie e le politiche commerciali e le esigenze di offerta di prodotti e servizi, anche sui canali diretti, inerenti il segmento di clientela di competenza usando a supporto i modelli e le analisi del Servizio Customer Relationship Management, nonché collaborare con la Direzione Pianificazione e Controllo di Gestione della Divisione all elaborazione del relativo piano Definire con il Servizio Customer Relationship Management le modalità di contatto della clientela, sia in modalità inbound sia outbound, su tutti i canali disponibili, Filiali e canali diretti, nell ambito delle linee guida definite dal processo di pianificazione commerciale Coordinarsi con gli altri Servizi di Segmento delle Direzioni Marketing al fine di garantire omogeneità e coerenza complessiva del modello di servizio e di approccio alla clientela Definire, in collaborazione con gli altri Servizi di segmento della Direzione e con le strutture di Divisione e le Direzioni Centrali competenti per le tematiche di personale e organizzazione, le modalità di segmentazione e portafogliazione della clientela di riferimento ed i relativi processi Definire, in collaborazione con i Servizi di prodotto e le Fabbriche prodotto di Gruppo e interagendo con le Società terze, le iniziative commerciali di sviluppo del segmento da veicolare su scala nazionale o, in relazione alle specificità territoriali, su scala regionale anche valutando le proposte ricevute dalle Direzioni Regionali Collaborare con i Servizi di prodotto per la definizione del pricing dei prodotti e servizi, anche relativamente ai prodotti veicolati mediante i canali diretti, nonché definire le relazioni e le eventuali convenzioni anche con Associazioni di Categoria e Consorzi di Garanzia Coordinamento Marketing e Strategie Territoriali, e di Area/Banca, in particolare al Responsabile Segmento Small Business ed agli Specialisti Enti e Relazioni Territoriali per l attività sul territorio con le Associazioni di Categoria, sulle tematiche inerenti il segmento di competenza per garantire il continuo aggiornamento e per consentire l'attuazione delle politiche commerciali, le attività di indirizzo delle strutture territoriali sottostanti e il conseguimento degli obiettivi, ricevendo dalle medesime strutture territoriali sintesi delle esigenze/indicazioni provenienti dalla Rete In relazione alle iniziative di prodotto e servizio, supportare per gli aspetti di competenza la Direzione Personale nella predisposizione delle iniziative formative più appropriate da questa definite in ragione del fabbisogno di sviluppo delle competenze verificato con le strutture territoriali competenti Attivare il processo di Coordinamento Nuovi Prodotti, laddove previsto dalla normativa, per quanto riguarda le iniziative commerciali e le campagne pubblicitarie collegate a contestuali iniziative commerciali o a prodotti, anche nel caso di iniziative promosse dalle singole Direzioni Regionali, inerenti la clientela di competenza Interfacciarsi con il Servizio Customer Relationship Management per acquisire i dati delle analisi di customer insight al fine di individuare le migliori opportunità di sviluppo della clientela privilegiando un ottica multicanale ed un approccio di dialogo continuativo Supportare il Servizio Customer Relationship Management nella definizione delle logiche di evoluzione del sistema di CRM per il segmento di clientela di competenza Collaborare con Comunicazione e Pubblicità della Direzione per la definizione delle necessità di marketing communication per il segmento di competenza 3

4 Interagire con la Direzione Presidio Qualità e Canali per la definizione dei formati e degli allestimenti standard delle Filiali coordinandosi con gli altri Servizi di Segmento delle Direzioni Marketing per quanto di competenza. Servizio Micro Business, Professionisti e Condomini Presidiare l ambito di competenza identificandone i bisogni e le potenzialità di sviluppo in termini di prodotti/servizi Monitorare la concorrenza, definire il modello di servizio per la clientela di competenza anche sulla base delle evidenze delle analisi del Servizio Customer Relationship Management e seguirne l applicazione in collaborazione con le strutture di Divisione e le Direzioni Centrali competenti per le tematiche di personale e organizzazione Formulare le strategie e le politiche commerciali e le esigenze di offerta di prodotti e servizi, anche sui canali diretti, inerenti il segmento di clientela di competenza usando a supporto i modelli e le analisi del Servizio Customer Relationship Management, nonché collaborare con la Direzione Pianificazione e Controllo di Gestione della Divisione all elaborazione del relativo piano Definire con il Servizio Customer Relationship Management le modalità di contatto della clientela, sia in modalità inbound sia outbound, su tutti i canali disponibili, Filiali e canali diretti, nell ambito delle linee guida definite dal processo di pianificazione commerciale Coordinarsi con gli altri Servizi di Segmento delle Direzioni Marketing al fine di garantire omogeneità e coerenza complessiva del modello di servizio e di approccio alla clientela Definire, in collaborazione con gli altri Servizi di segmento della Direzione e con le strutture di Divisione e le Direzioni Centrali competenti per le tematiche di personale e organizzazione, le modalità di segmentazione e portafogliazione della clientela di riferimento ed i relativi processi Definire, in collaborazione con i Servizi di prodotto e le Fabbriche prodotto di Gruppo e interagendo con le Società terze, le iniziative commerciali di sviluppo del segmento da veicolare su scala nazionale o, in relazione alle specificità territoriali, su scala regionale anche valutando le proposte ricevute dalle Direzioni Regionali Collaborare con i Servizi di prodotto per la definizione del pricing dei prodotti e servizi, anche relativamente ai prodotti veicolati mediante i canali diretti, definire le eventuali convenzioni nonché le relazioni e le convenzioni con le Associazioni di Categoria di riferimento Coordinamento Marketing e Strategie Territoriali, e di Area/Banca, in particolare al Responsabile Segmento Small Business ed agli Specialisti Enti e Relazioni Territoriali per l attività sul territorio con le Associazioni di Categoria, sulle tematiche inerenti il segmento di competenza per garantire il continuo aggiornamento e per consentire l'attuazione delle politiche commerciali, le attività di indirizzo delle strutture territoriali sottostanti e il conseguimento degli obiettivi, ricevendo dalle medesime strutture territoriali sintesi delle esigenze/indicazioni provenienti dalla Rete In relazione alle iniziative di prodotto e servizio, supportare per gli aspetti di competenza la Direzione Personale nella predisposizione delle iniziative formative più appropriate da questa definite in ragione del fabbisogno di sviluppo delle competenze verificato con le strutture territoriali competenti Attivare il processo di Coordinamento Nuovi Prodotti, laddove previsto dalla normativa, per quanto riguarda le iniziative commerciali e le campagne pubblicitarie collegate a contestuali iniziative commerciali o a prodotti, anche nel caso di iniziative promosse dalle singole Direzioni Regionali, inerenti la clientela di competenza Interfacciarsi con il Servizio Customer Relationship Management per acquisire i dati delle analisi di customer insight al fine di individuare le migliori opportunità di sviluppo della clientela privilegiando un ottica multicanale ed un approccio di dialogo continuativo Supportare il Servizio Customer Relationship Management nella definizione delle logiche di evoluzione del sistema di CRM per il segmento di clientela di competenza 4

5 Collaborare con Comunicazione e Pubblicità della Direzione per la definizione delle necessità di marketing communication per il segmento di competenza Interagire con la Direzione Presidio Qualità e Canali per la definizione dei formati e degli allestimenti standard delle Filiali coordinandosi con gli altri Servizi di Segmento delle Direzioni Marketing per quanto di competenza. Servizio Prodotti di Raccolta, Tutela e Pagamento Presidiare la gamma di prodotti di raccolta e tutela e i sistemi di pagamento con particolare attenzione all innovazione di prodotto/servizio e alla compliance con le normative di riferimento, interagendo con i Servizi di segmento per raccogliere indicazioni sulle opportunità di sviluppo dell offerta commerciale e con il Servizio Customer Relationship Management al fine di individuare nuove esigenze/migliori combinazioni tra prodotti e servizi Monitorare la concorrenza per quanto concerne l offerta dei prodotti di competenza al fine di garantire l eccellenza della gamma prodotti della Banca raccordandosi con il Coordinamento Marketing e Strategie Territoriali delle Direzioni Regionali per quanto rilevato localmente Coordinarsi con i Servizi di prodotto delle Direzioni Marketing Privati e Imprese che operano negli stessi ambiti al fine di garantire omogeneità e coerenza complessiva dell offerta Presidiare i prodotti Transazionali gestiti da Setefi in relazione all acquiring (POS) anche per segmenti di clientela di competenza delle altre Direzioni Marketing, attraverso il coordinamento funzionale del responsabile dei prodotti e servizi di Setefi medesima Declinare i business requirement necessari all implementazione dei diversi prodotti/servizi, nonché garantire l interfaccia e l allineamento con le fabbriche prodotto del Gruppo Assicurare la predisposizione e l aggiornamento dei contratti inerenti i prodotti di competenza, in collaborazione con la Direzione Centrale Legale e Contenzioso e la Direzione Centrale Compliance, nonché la relativa normativa in coordinamento con la Direzione Centrale Organizzazione e Sicurezza di Intesa Sanpaolo Group Services Attivare il processo di Coordinamento Nuovi Prodotti per quanto riguarda i nuovi prodotti di competenza, secondo la normativa della Banca in vigore Definire il pricing dei prodotti di competenza, anche veicolati mediante i canali diretti, sentiti i Servizi di Segmento e con il supporto del Servizio Pricing della Direzione Pianificazione e Controllo di Gestione della Divisione Collaborare con il Servizio Pricing della Direzione Pianificazione e Controllo di Gestione della Divisione, in allineamento con i Servizi di segmento, per l elaborazione delle proposte di manovra su tassi e condizioni e di aggiornamento dei livelli di deroga da sottoporre all approvazione del Responsabile di Divisione Supportare i Servizi di segmento nella definizione delle eventuali convenzioni e nella formulazione ed attuazione delle strategie e delle politiche e iniziative commerciali Coordinamento Marketing e Strategie Territoriali, e di Area/Banca, in particolare agli Specialisti di prodotto per l ambito di competenza e garantendo l allineamento dei Responsabili di Segmento Small Business, sulle tematiche inerenti i prodotti di competenza per garantire il continuo aggiornamento e per consentire l'attuazione delle politiche commerciali, le attività di indirizzo delle strutture territoriali sottostanti e il conseguimento degli obiettivi, ricevendo dalle medesime strutture territoriali sintesi delle esigenze/indicazioni provenienti dalla Rete Supportare il Servizio Prodotti Transazionali della Direzione Maketing Privati nella gestione dei rapporti con le controparti di mercato per i prodotti di competenza Supportare la Direzione Centrale Compliance nella gestione dei rapporti con le Autorità di Vigilanza, nonché fornire al Servizio Prodotti di Raccolta, Investimento e Previdenza della Direzione Marketing Privati le segnalazioni di competenza relative alle prestazioni di servizi di investimento per l inoltro alle Autorità di Vigilanza 5

6 Fornire al Servizio Pianificazione e Monitoraggio Qualità della Direzione Presidio Qualità e Canali le informazioni necessarie all aggiornamento dei Fogli Informativi e dei Documenti di Sintesi dei prodotti di competenza, avendone preventivamente concordato il contenuto con la Direzione Centrale Compliance in relazione ai nuovi prodotti Assicurare l attivazione delle iniziative relative a Patti Chiari in coordinamento con il Servizio Pianificazione e Monitoraggio Qualità della Direzione Presidio Qualità e Canali Collaborare con le competenti funzioni di Divisione/Direzione per la comunicazione interna/esterna su prodotti di competenza. Servizio Prodotti di Impiego Presidiare la gamma di prodotti di impiego, sia a breve termine, sia a medio lungo termine, anche agevolati, con particolare attenzione all innovazione di prodotto/servizio e alla compliance con le normative di riferimento, interagendo con i Servizi di segmento per raccogliere indicazioni sulle opportunità di sviluppo dell offerta commerciale, e con le strutture di Divisione e le Direzioni Centrali competenti in relazione al presidio della qualità e dei processi di gestione del credito Interagire con il Servizio Customer Relationship Management al fine di individuare nuove esigenze/migliori combinazioni tra prodotti e servizi Monitorare la concorrenza per quanto concerne l offerta dei prodotti di competenza al fine di garantire l eccellenza della gamma prodotti della Banca raccordandosi con il Coordinamento Marketing e Strategie Territoriali delle Direzioni Regionali per quanto rilevato localmente Coordinarsi con i Servizi di prodotto delle Direzioni Marketing Privati e Imprese che operano negli stessi ambiti al fine di garantire omogeneità e coerenza complessiva dell offerta Coordinarsi con il Servizio Prodotti di Impiego della Direzione Marketing Privati per il presidio dei prodotti di impiego gestiti da Moneta per l ambito di competenza Declinare i business requirement necessari all implementazione dei diversi prodotti/servizi, nonché garantire l interfaccia e l allineamento con le restanti fabbriche prodotto del Gruppo Assicurare la predisposizione e l aggiornamento dei contratti inerenti i prodotti di competenza, in collaborazione con la Direzione Centrale Legale e Contenzioso, la Direzione Centrale Decisioni Creditizie e la Direzione Centrale Compliance, nonché la relativa normativa in coordinamento con la Direzione Centrale Organizzazione e Sicurezza di Intesa Sanpaolo Group Services Attivare il processo di Coordinamento Nuovi Prodotti per quanto riguarda i nuovi prodotti di competenza, anche nel caso di iniziative promosse dalle singole Direzioni Regionali, secondo la normativa della Banca in vigore Definire il pricing dei prodotti di competenza, anche veicolati mediante i canali diretti, sentiti i Servizi di Segmento e con il supporto del Servizio Pricing della Direzione Pianificazione e Controllo di Gestione della Divisione Collaborare con il Servizio Pricing della Direzione Pianificazione e Controllo di Gestione della Divisione, in allineamento con i Servizi di segmento, per l elaborazione delle proposte di manovra su tassi e condizioni e di aggiornamento dei livelli di deroga da sottoporre all approvazione del Responsabile di Divisione Supportare i Servizi di segmento nella definizione delle eventuali convenzioni e nella formulazione ed attuazione delle strategie e delle politiche e iniziative commerciali Coordinamento Marketing e Strategie Territoriali, e di Area/Banca, in particolare agli Specialisti di prodotto per l ambito di competenza e garantendo l allineamento dei Responsabili di Segmento Small Business, sulle tematiche inerenti i prodotti di competenza per garantire il continuo aggiornamento e per consentire l'attuazione delle politiche commerciali, le attività di indirizzo delle strutture territoriali sottostanti e il conseguimento degli obiettivi, ricevendo dalle medesime strutture territoriali sintesi delle esigenze/indicazioni provenienti dalla Rete 6

7 Supportare la Direzione Centrale Compliance nella gestione dei rapporti con le Autorità di Vigilanza in particolare per le segnalazioni in materia di intermediazione assicurativa Fornire al Servizio Pianificazione e Monitoraggio Qualità della Direzione Presidio Qualità e Canali le informazioni necessarie all aggiornamento dei Fogli Informativi e dei Documenti di Sintesi dei prodotti di competenza, avendone preventivamente concordato il contenuto con la Direzione Centrale Compliance in relazione ai nuovi prodotti Assicurare l attivazione delle iniziative relative a Patti Chiari in coordinamento con il Servizio Pianificazione e Monitoraggio Qualità della Direzione Presidio Qualità e Canali Collaborare con le competenti funzioni di Divisione/Direzione per la comunicazione interna/esterna su prodotti di competenza. Comunicazione e Pubblicità Definire le esigenze in termini di comunicazione esterna per i segmenti di competenza, in collaborazione con i Servizi di segmento e con le Società coordinate, interagendo e con il supporto della Direzione Centrale Relazioni Esterne e con la Direzione Presidio Qualità e Canali per quanto dalla stessa gestito Supportare i Servizi della Direzione e le Società coordinate, per la realizzazione delle comunicazioni verso le strutture territoriali della filiera Small Business interagendo con la Direzione Centrale Personale e la Direzione Presidio Qualità e Canali per l utilizzo dei diversi canali informazione Gestire le iniziative di direct marketing cartaceo, i materiali promo pubblicitari e l omaggistica, nonché gestire gli aspetti di comunicazione sul mailing in relazione al perimetro di competenza Interagire con il Servizio Customer Relationship Management per disporre dei dati delle analisi di Marketing Intelligence al fine di individuare il migliore approccio di comunicazione verso la clientela Coordinare le iniziative di sponsorizzazione per il perimetro di competenza, supportando il Responsabile di Direzione e di Divisione nell autorizzazione delle iniziative di sponsorizzazione locale nell ambito delle facoltà assegnate, e inoltrando le richieste di sponsorizzazioni centrali alle competenti Strutture Centrali Attivare il processo di Coordinamento Nuovi Prodotti, laddove previsto dalla normativa, per quanto riguarda le campagne pubblicitarie che non siano collegate a contestuali iniziative commerciali o a prodotti per l ambito di competenza della Direzione. Ufficio Prodotti e Servizi per la Pubblica Amministrazione Presidiare l ambito di competenza (Enti pubblici non gestiti da BIIS, Enti pubblici gestiti da BIIS con riferimento alle esigenze di cassa e tesoreria) identificandone i bisogni e le potenzialità di sviluppo in termini di prodotti/servizi Monitorare la concorrenza, definire il modello di servizio per la clientela di competenza anche sulla base delle evidenze delle analisi del Servizio Customer Relationship Management e seguirne l applicazione in collaborazione con le strutture di Divisione e le Direzioni Centrali competenti per le tematiche di personale e organizzazione Formulare le strategie e le politiche commerciali e le esigenze di offerta di prodotti e servizi, anche sui canali diretti, inerenti il segmento di clientela di competenza usando a supporto i modelli e le analisi del Servizio Customer Relationship Management, nonché collaborare con la Direzione Pianificazione e Controllo di Gestione della Divisione all elaborazione del relativo piano Definire con il Servizio Customer Relationship Management le modalità di contatto della clientela, sia in modalità inbound sia outbound, su tutti i canali disponibili, Filiali e canali diretti, nell ambito delle linee guida definite dal processo di pianificazione commerciale Coordinarsi i Servizi di Segmento delle Direzioni Marketing al fine di garantire omogeneità e coerenza complessiva del modello di servizio e di approccio alla clientela Definire, in collaborazione con i Servizi di segmento della Direzione e con le strutture di Divisione e le Direzioni Centrali competenti per le tematiche di personale e organizzazione, 7

8 le modalità di segmentazione e portafogliazione della clientela di riferimento ed i relativi processi Definire, in collaborazione con i Servizi di prodotto e le Fabbriche prodotto di Gruppo e interagendo con le Società terze, le iniziative commerciali di sviluppo del segmento da veicolare su scala nazionale o, in relazione alle specificità territoriali, su scala regionale anche valutando le proposte ricevute dalle Direzioni Regionali Presidiare l evoluzione e la gestione dei servizi di tesoreria/cassa e dei servizi di pagamento/incasso a favore degli Enti e delle Aziende del settore pubblico, interfacciandosi con le strutture competenti della Banca Supportare lo sviluppo commerciale degli Enti valutando la partecipazione ai bandi di gara relativi a servizi di tesoreria/cassa, collaborando con BIIS relativamente ai clienti comuni per l'istruzione delle proposte, per la predisposizione delle offerte e per il supporto tecnicogiuridico all'erogazione del servizio stesso e in merito alla gestione del budget assegnato per i contributi contrattuali agli Enti Analizzare l'economicità, anche indotta, dei servizi da fornire agli Enti e definirne i business requirement e i requisiti funzionali necessari all implementazione interagendo con le funzioni competenti di Intesa Sanpaolo Group Services per la realizzazione Collaborare con i Servizi di prodotto per la definizione del pricing dei prodotti e servizi, anche relativamente ai prodotti veicolati mediante i canali diretti Coordinamento Marketing e Strategie Territoriali, e di Area/Banca, in particolare al Responsabile Segmento Small Business ed agli Specialisti Enti e Relazioni Territoriali per l attività commerciale con gli Enti clienti della Divisione Banca dei Territori, sulle tematiche inerenti il segmento di competenza per garantire il continuo aggiornamento e per consentire l'attuazione delle politiche commerciali, le attività di indirizzo delle strutture territoriali sottostanti e il conseguimento degli obiettivi, ricevendo dalle medesime strutture territoriali sintesi delle esigenze/indicazioni provenienti dalla Rete In relazione alle iniziative di prodotto e servizio, supportare per gli aspetti di competenza la Direzione Personale nella predisposizione delle iniziative formative più appropriate da questa definite in ragione del fabbisogno di sviluppo delle competenze verificato con le strutture territoriali competenti Attivare il processo di Coordinamento Nuovi Prodotti, laddove previsto dalla normativa, per quanto riguarda le iniziative commerciali e le campagne pubblicitarie collegate a contestuali iniziative commerciali o a prodotti, anche nel caso di iniziative promosse dalle singole Direzioni Regionali, inerenti la clientela di competenza Interfacciarsi con il Servizio Customer Relationship Management per acquisire i dati delle analisi di customer insight al fine di individuare le migliori opportunità di sviluppo della clientela privilegiando un ottica multicanale ed un approccio di dialogo continuativo Supportare il Servizio Customer Relationship Management nella definizione delle logiche di evoluzione del sistema di CRM per il segmento di clientela di competenza Collaborare con Comunicazione e Pubblicità della Direzione per la definizione delle necessità di marketing communication per il segmento di competenza Interagire con la Direzione Presidio Qualità e Canali per la definizione dei formati e degli allestimenti standard delle Filiali coordinandosi con i Servizi di Segmento delle Direzioni Marketing per quanto di competenza. 8

Funzionigrammi della Divisione Banca dei Territori

Funzionigrammi della Divisione Banca dei Territori Funzionigrammi della Divisione Banca dei Territori Luglio 2010 Indice Divisione Banca dei Territori 3 Direzione Marketing Privati 6 Direzione Marketing Small Business 15 Direzione Marketing Imprese 23

Dettagli

Funzionigramma delle Direzioni di Area della Divisione Banca dei Territori

Funzionigramma delle Direzioni di Area della Divisione Banca dei Territori gramma delle Direzioni di Area della Divisione Banca dei Territori Luglio 2010 Indice ORGANIGRAMMA...3 FUNZIONIGRAMMA...5 DIRETTORE DI AREA...6 CREDITI...6 CONTROLLI...7 PERSONALE...8 COORDINATORE DI MERCATO

Dettagli

Funzionigrammi delle Strutture

Funzionigrammi delle Strutture Funzionigrammi delle Strutture Indice del documento Divisione Banca dei Territori 3 Divisione Corporate e Investment Banking 25 Divisione Banche Estere 52 Finanza di Gruppo 58 Direzione Affari Societari

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 434/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A.

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 434/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 434/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. La struttura organizzativa DIREZIONE è confermata al dr. Paolo GAGLIARDO, con le specificazioni di seguito riportate. Alle dirette

Dettagli

Regolamento delle Strutture

Regolamento delle Strutture Regolamento delle Strutture Aggiornamento: Dicembre 2010 1 INDICE BANCA PROSSIMA... 3 ORGANIGRAMMA... 5 AMMINISTRATORE DELEGATO... 7 DIRETTORE GENERALE... 8 COMITATI... 9 ATTIVITA COMUNI A TUTTE LE STRUTTURE

Dettagli

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Direttori e Commerciali; Tutti coloro che devono gestire un gruppo

Dettagli

Piano di Sviluppo Moneta Incontro con OO. SS.

Piano di Sviluppo Moneta Incontro con OO. SS. Piano di Sviluppo Moneta Incontro con OO. SS. Milano, 10 febbraio 2011 Il modello del polo captive del credito al consumo Sintesi La situazione iniziale Il modello di business target Il credito al consumo

Dettagli

Obiettivi, metodo e strumenti al servizio della customersatisfactione dell efficacia commerciale. Direzione Marketing Small Business

Obiettivi, metodo e strumenti al servizio della customersatisfactione dell efficacia commerciale. Direzione Marketing Small Business Obiettivi, metodo e strumenti al servizio della customersatisfactione dell efficacia commerciale. Direzione Marketing Small Business Torino, dicembre 2012 1 Progetto «Banca Estesa»: gli obiettivi. Massimizzare

Dettagli

Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail

Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail Microsoft Dynamics CRM e le istituzioni finanziare dedicate alle famiglie banche, banche assicurazioni e sim Premessa Ogni impresa che opera nel settore

Dettagli

GRUPPO POSTE ITALIANE- STRUTTURA ORGANIZZATIVA

GRUPPO POSTE ITALIANE- STRUTTURA ORGANIZZATIVA GRUPPO POSTE ITALIANE- STRUTTURA ORGANIZZATIVA Nel contesto di un mercato in rapida trasformazione, Poste Italiane è determinata a continuare a giocare un ruolo centrale per lo sviluppo e la crescita del

Dettagli

Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari. Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004

Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari. Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004 Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari Giovanni Ciccone Stefania De Maria 080 5274824 Marketing Strategico Sistemi Informativi Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004

Dettagli

FORMAZIONE A SUPPORTO PIANO D IMPRESA 2014/2017 GRUPPO INTESA SANPAOLO S.P.A.

FORMAZIONE A SUPPORTO PIANO D IMPRESA 2014/2017 GRUPPO INTESA SANPAOLO S.P.A. FBA Fondo Banche Assicurazioni Avviso 1/2014 Piani aziendali, settoriali e territoriali FORMAZIONE A SUPPORTO PIANO D IMPRESA 2014/2017 GRUPPO INTESA SANPAOLO S.P.A. 1 MOTIVAZIONI AZIENDALI In un momento

Dettagli

IL CONTACT CENTER COME STRUMENTO DI CRM NELL AMBITO DI UNA STRATEGIA DI RIDUZIONE DEI COSTI

IL CONTACT CENTER COME STRUMENTO DI CRM NELL AMBITO DI UNA STRATEGIA DI RIDUZIONE DEI COSTI IL CONTACT CENTER COME STRUMENTO DI CRM NELL AMBITO DI UNA STRATEGIA DI RIDUZIONE DEI COSTI I consumatori sono saturi e hanno poco tempo, ha sentenziato recentemente Enrico Finzi, presidente di Astra/Demoskopea,

Dettagli

La conoscenza del Cliente come fonte di profitto

La conoscenza del Cliente come fonte di profitto La conoscenza del Cliente come fonte di profitto Giorgio Redemagni Responsabile CRM Convegno ABI CRM 2003 Roma, 11-12 dicembre SOMMARIO Il CRM in UniCredit Banca: la Vision Le componenti del CRM: processi,

Dettagli

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Luca Molteni Elena Feltrinelli Università Bocconi Milano Convegno ABI Dimensione Cliente Roma, 13 febbraio

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A.

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 425/AD del 11 mar 2005 Trenitalia S.p.A. Alle dirette dipendenze dell Amministratore Delegato è istituita la DIREZIONE GENERALE OPERATIVA PASSEGGERI (in seguito DGOP),

Dettagli

GENIAL OFFICE. srl. ... a supporto delle aziende per migliorare le performance... servizi di business process outsourcing www.genialoffice.

GENIAL OFFICE. srl. ... a supporto delle aziende per migliorare le performance... servizi di business process outsourcing www.genialoffice. ... a supporto delle aziende per migliorare le performance... servizi di business process outsourcing www.genialoffice.eu la società Genial Office ha come mission l erogazione di servizi a supporto dei

Dettagli

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Allegato 5 CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Legge Regionale 24 febbraio 2006, n. 1 art. 6 comma 4 lett. d) 1 Indice Introduzione...3....3 Piano di marketing strategico per l estero... 4 Organizzazione funzione

Dettagli

vendite Come organizzare le informazioni Il Customer Relationship Management nelle Istituzioni Finanziarie Europe

vendite Come organizzare le informazioni Il Customer Relationship Management nelle Istituzioni Finanziarie Europe Premessa Analisi dei progetti di Customer Il Customer Il data base per il marketing e per le : Come organizzare le informazioni Più di un terzo delle istituzioni non inserisce ancora in un unico data base

Dettagli

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile ESSERE O APPARIRE Le assicurazioni nell immaginario giovanile Agenda_ INTRODUZIONE AL SETTORE ASSICURATIVO La Compagnia di Assicurazioni Il ciclo produttivo Chi gestisce tutto questo Le opportunità di

Dettagli

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 941/AD del 14 gen 2010

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 941/AD del 14 gen 2010 DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 941/AD del 14 gen 2010 "Divisione Passeggeri Nazionale/Internazionale" Al fine di massimizzare il risultato di business relativo ai servizi a mercato, la Divisione Passeggeri

Dettagli

per l Azienda Turistica

per l Azienda Turistica Marketing Comunicazione e Internet per l Azienda Turistica Rurale GATEWAY TO LEARNING Il corso è inserito nel Catalogo Interregionale di Alta Formazione www.altaformazioneinrete.it Titolo del corso: Marketing,

Dettagli

Posteitaliane ORDINE DI SERVIZIO

Posteitaliane ORDINE DI SERVIZIO Posteitaliane Direzione Centrale Risorse Umane e Organizzazione Prot. 21/06 ORDINE DI SERVIZIO Decorrenza immediata OGGETTO: DIVISIONE RETE Con riferimento a quanto comunicato nell Ordine di Servizio n.

Dettagli

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Legge Regionale 2007, n. 2, articolo 24, comma 13 1/18 Indice Introduzione 3 Piano di marketing strategico per l estero.4 Organizzazione funzione commerciale/ufficio export..5

Dettagli

IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI

IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI Andrea Piazzetta Risk Manager Gruppo Banca Popolare di Vicenza Vicenza, 18 settembre 2009 Gruppo Banca Popolare di Vicenza Contesto regolamentare

Dettagli

DARE VALORE alle RISORSE e alla loro PIANIFICAZIONE: il caso SICURITALIA SAP INNOVATION FORUM 2013

DARE VALORE alle RISORSE e alla loro PIANIFICAZIONE: il caso SICURITALIA SAP INNOVATION FORUM 2013 DARE VALORE alle RISORSE e alla loro PIANIFICAZIONE: il caso SICURITALIA SAP INNOVATION FORUM 2013 Sicuritalia: quadro di una realtà innovativa Sicuritalia è leader in Italia nel settore della sicurezza

Dettagli

Chief Risk Officer. La nuova agenda degli impegni per il risk manager

Chief Risk Officer. La nuova agenda degli impegni per il risk manager Chief Risk Officer La nuova agenda degli impegni per il risk manager Corrado Meglio Vice Presidente AIFIRM Responsabile Risk Management Banca di Credito Popolare Steering Committee PRMIA Italy 1 Le banche

Dettagli

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 PROT. 5585/2015 Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 ARCA S.p.a. Organigramma Presidenza Relazioni Istituzionali e Comunicazione Segreteria Generale e Affari Societari Program Management e Internal

Dettagli

Ordine di Servizio. Eventuali riferimenti normativi, correlati al presente documento per modifica o abrogazione, sono riportati in appendice.

Ordine di Servizio. Eventuali riferimenti normativi, correlati al presente documento per modifica o abrogazione, sono riportati in appendice. Ordine di Servizio Oggetto: Struttura organizzativa del Gruppo Intesa Sanpaolo Numero: 1/2007 Data di Emissione: 03/01/2007 Decorrenza: 03/01/2007 Destinatari: Tutti Eventuali riferimenti normativi, correlati

Dettagli

BANCOPOSTA. Con riferimento all Ordine di Servizio n. 26 del 19/11/2014, si provvede a specificare quanto segue.

BANCOPOSTA. Con riferimento all Ordine di Servizio n. 26 del 19/11/2014, si provvede a specificare quanto segue. BANCOPOSTA Con riferimento all Ordine di Servizio n. 26 del 19/11/2014, si provvede a specificare quanto segue. All interno di Poste Italiane, la funzione BancoPosta, in virtù delle disposizioni regolamentari

Dettagli

Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force.

Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force. Sicuritalia S.p.A. Utilizzata con concessione dell autore. SAP Customer Success Story Sicurezza e servizi fiduciari Sicuritalia S.p.A Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force. Partner Nome

Dettagli

Banking & Financial Diploma Percorso base

Banking & Financial Diploma Percorso base Banking & Financial Diploma Sono oggi più di 3.000 i partecipanti che hanno conseguito l Attestato ABI di professionalità bancaria e finanziaria, con risultati eccellenti in termini di crescita personale

Dettagli

IL BUDGET PUBBLICITARIO SILVIA LEGNANI

IL BUDGET PUBBLICITARIO SILVIA LEGNANI SILVIA LEGNANI IL BUDGET! È un programma di spesa, riferito ad un periodo di tempo stabilito.! Le voci che compongono il budget riguardano tutti i settori dell azienda.! IL BUDGET PUBBLICITARIO! È il programma

Dettagli

CARTA DI QUALITÁ DELL OFFERTA FORMATIVA

CARTA DI QUALITÁ DELL OFFERTA FORMATIVA Pagina 1 di 8 CARTA DI QUALITÁ DELL OFFERTA FORMATIVA REV. 00 INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO... 2 1.1 Politica della qualita... 2 1.2 Mission, obiettivi ed impegni... 2 1.3 Obiettivi ed impegni... 2 1.4

Dettagli

servizi di consulenza: Marketing strategico individuazione delle aree di criticità aziendale; studio di strategie alternative per lo sviluppo;

servizi di consulenza: Marketing strategico individuazione delle aree di criticità aziendale; studio di strategie alternative per lo sviluppo; Le grandi scoperte si fanno nei laboratori scientifici, ma i grandi prodotti sono creati nel servizio marketing William Davidow AREA MARKETING Tutti i cambiamenti che stanno rivoluzionando i mercati e

Dettagli

RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E SERVIZI

RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E SERVIZI RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E SERVIZI Con riferimento all Ordine di Servizio n 26 del 19.11.2014, si provvede a definire l articolazione della funzione RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E SERVIZI e ad attribuire

Dettagli

CRM per il marketing associativo

CRM per il marketing associativo CRM per il marketing associativo Gestire le relazioni e i servizi per gli associati Premessa Il successo di un associazione di rappresentanza dipende dalla capacità di costituire una rete efficace di servizi

Dettagli

Programma di Export Temporary Management

Programma di Export Temporary Management Programma di Export Temporary Management Aree di intervento Business Strategies, grazie ad una solida esperienza acquisita negli anni, eroga servizi nell ambito dell Export Temporary Management finalizzati

Dettagli

IT GOVERNANCE, Risk & Security

IT GOVERNANCE, Risk & Security IT GOVERNANCE, Risk & Security Direzione Generale Via Giacomo Luvini 2a CH-6900 Lugano Sede Principale Via Maggio 1 CH-6900 Lugano www.bps-suisse.ch free call 00800 800 767 76 Relatore Paolo Camponovo

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DEI CLIENTI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 ORIENTAMENTO ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE... 3 ASPETTATIVE E SODDISFAZIONE DEL CLIENTE... 3 MISURARE

Dettagli

AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO

AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO 23.12.2104 ORDINE DI SERVIZIO n. 33/14 AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO Con riferimento all Ordine di Servizio n. 26 del 19.11.2014, si provvede a definire l articolazione della funzione AMMINISTRAZIONE,

Dettagli

Seminario: La Banca Digitale e le Reti Distributive Bancarie

Seminario: La Banca Digitale e le Reti Distributive Bancarie Seminario: La Banca Digitale e le Reti Distributive Bancarie Dipartimento di Management Roma, 1 aprile 2015 Agenda Indice degli argomenti Le strategie di segmentazione nel Retail Banking (Privati, Poe

Dettagli

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE CRM E GESTIONE DEL CLIENTE La concorrenza è così forte che la sola fonte di vantaggio competitivo risiede nella creazione di un valore superiore per i clienti, attraverso un investimento elevato di risorse

Dettagli

Controllare e snellire tutti i processi aziendali. Utilizzare nuovi canali di vendita. Incrementare le attività commerciali

Controllare e snellire tutti i processi aziendali. Utilizzare nuovi canali di vendita. Incrementare le attività commerciali L erp de Il Sole 24 ORE L INNOVAZIONE CHE FA CRESCERE LA TUA AZIENDA Controllare e snellire tutti i processi aziendali Il miglioramento dell efficienza aziendale si ottiene anche con nuovi strumenti di

Dettagli

IL CRM di Platinumdata

IL CRM di Platinumdata IL CRM di Platinumdata Cos è un CRM? Il Customer relationship management (CRM) o Gestione delle Relazioni coi Clienti è legato al concetto di fidelizzazione e gestione dei clienti. Attualmente il mercato

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO. Il 2005, in Roma. premesso che:

VERBALE DI ACCORDO. Il 2005, in Roma. premesso che: VERBALE DI ACCORDO Il 2005, in Roma ABI e.. premesso che: il d. lgs. n. 276 del 10 settembre 2003 ha introdotto una nuova disciplina dell apprendistato, regolando all art. 49, la fattispecie dell apprendistato

Dettagli

Ottimizza le prestazioni del tuo Call Center Call center e marketing intelligence: quali le relazioni?

Ottimizza le prestazioni del tuo Call Center Call center e marketing intelligence: quali le relazioni? Ottimizza le prestazioni del tuo Call Center Call center e marketing intelligence: quali le relazioni? Milano, 4 Giugno 2002 Obiettivi dell incontro Obiettivi dell incontro Condividere alcune riflessioni

Dettagli

Per questo motivo alcuni dei nostri servizi, nati per soddisfare le particolari esigenze di un cliente, sono diventati dei veri punti di forza.

Per questo motivo alcuni dei nostri servizi, nati per soddisfare le particolari esigenze di un cliente, sono diventati dei veri punti di forza. Chi Siamo La Memory è una nuova entità nel settore dell'archiviazione cartacea, nasce infatti nel 2002 sulla base di uno staff ricco dell'esperienza ventennale nel trattamento degli archivi bancari. L'offerta

Dettagli

TECNICO SUPERIORE COMMERCIALE, PER IL MARKETING E PER L ORGANIZZAZIONE DELLE VENDITE

TECNICO SUPERIORE COMMERCIALE, PER IL MARKETING E PER L ORGANIZZAZIONE DELLE VENDITE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE COMMERCIALE, PER IL MARKETING E PER L ORGANIZZAZIONE DELLE VENDITE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

L ICT e l innovazione

L ICT e l innovazione Il valore del Project Management nei Progetti di Innovazione nelle Piccole e Medie Imprese L ICT e l innovazione Milano, 15 dicembre 2006 Enrico Masciadra, PMP emasciadra@libero.it Le cinque forze competitive

Dettagli

SCISSIONE PARZIALE DEL RAMO CREDITO AL CONSUMO DA NEOS FINANCE S.P.A. A INTESA SANPAOLO PERSONAL FINANCE S.P.A. Milano, 21 febbraio 2013

SCISSIONE PARZIALE DEL RAMO CREDITO AL CONSUMO DA NEOS FINANCE S.P.A. A INTESA SANPAOLO PERSONAL FINANCE S.P.A. Milano, 21 febbraio 2013 SCISSIONE PARZIALE DEL RAMO CREDITO AL CONSUMO DA NEOS FINANCE S.P.A. A INTESA SANPAOLO PERSONAL FINANCE S.P.A. Milano, 21 febbraio 2013 1 CONTESTO DI MERCATO E POSIZIONAMENTO DI NEOS FINANCE E ISPF Il

Dettagli

PERCHE CW CREIAMO VALORE PER LA VOSTRA AZIENDA

PERCHE CW CREIAMO VALORE PER LA VOSTRA AZIENDA CHI SIAMO Call World, business unit di GGF GROUP, è un contact center multicanale specializzato in servizi in outsourcing multilingua,, H24, 7*7, di direct marketing, Customer Care ed Indagini di Mercato.

Dettagli

LEZIONE 3 CUSTOMER RELATIONSHIP ICT GOVERNANCE. ECONOMIA dell ICT ECONOMIA DELL ICT 1. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata

LEZIONE 3 CUSTOMER RELATIONSHIP ICT GOVERNANCE. ECONOMIA dell ICT ECONOMIA DELL ICT 1. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata LEZIONE 3 CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) ICT GOVERNANCE ECONOMIA dell ICT ECONOMIA DELL ICT 1 Sviluppo storico del CRM 50 60 Avvento dei brand items e delle agenzie di pubblicità 70 Avvento del

Dettagli

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO. Referenziazioni della Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT):

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO. Referenziazioni della Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO Denominazione della figura 13. TECNICO COMMERCIALE DELLE VENDITE Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 5. Professioni qualificate

Dettagli

Chi siamo. La società. Soluzioni. C-Card è la società del Gruppo Cedacri, costituita per operare nel business delle carte di pagamento.

Chi siamo. La società. Soluzioni. C-Card è la società del Gruppo Cedacri, costituita per operare nel business delle carte di pagamento. Company Profile 3 Chi siamo C-Card è la società del Gruppo Cedacri, costituita per operare nel business delle carte di pagamento. Tramite C-Card il Gruppo Cedacri amplia la sua proposta di servizi per

Dettagli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli UNIVERSITÀ LUMSA Laurea Specialistica in Comunicazione d impresa, Marketing, New media INFORMAZIONI Materiale

Dettagli

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE Grazie alla sinergia delle sue business unit, GGF Group accorcia la distanza tra il presente che hai costruito e il futuro che sogni per

Dettagli

Primi risultati di sintesi

Primi risultati di sintesi INDAGINE ABI-UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA Approcci di CRM e di gestione delle relazioni con la clientela del settore bancario Primi risultati di sintesi (Dicembre 2003) 1 2 BANCHE RISPONDENTI: 84 RAPPRESENTATIVE

Dettagli

Customer Relationship Management (Gestione Rapporto con i Clienti): cos'è e cosa può fare per aumentare la fedeltà dei Clienti

Customer Relationship Management (Gestione Rapporto con i Clienti): cos'è e cosa può fare per aumentare la fedeltà dei Clienti Customer Relationship Management (Gestione Rapporto con i Clienti): cos'è e cosa può fare per aumentare la fedeltà dei Clienti I profondi e rapidi cambiamenti che in questi anni si sono manifestati in

Dettagli

Solvency II Operational Trasformation. Evidenze sull area Commerciale e Comunicazione 19 Gennaio 2012 1

Solvency II Operational Trasformation. Evidenze sull area Commerciale e Comunicazione 19 Gennaio 2012 1 Solvency II Operational Trasformation Evidenze sull area 19 Gennaio 2012 1 Agenda Modello di analisi adottato Modello dei processi standard area Impatti Solvency II sull area Modello di riferimento a tendere

Dettagli

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 654/AD del 24 lug 2007. Trenitalia

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 654/AD del 24 lug 2007. Trenitalia DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 654/AD del 24 lug 2007 Trenitalia Principali logiche organizzative: Al fine di migliorare l efficacia del processo di monitoraggio del servizio di trasporto passeggeri e merci

Dettagli

Il Tuo CRM per il Marketing

Il Tuo CRM per il Marketing Il Tuo CRM per il Marketing C.R.M. è l acronimo di Customer Relationship Management: : gestione delle relazioni con i clienti. In altre parole il C.R.M. è rappresentato dalla gamma di attività che contribuiscono

Dettagli

PROFILE. La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione:

PROFILE. La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione: PROFILE La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione: La Kick Off Group nasce con la prospettiva di offrire al mercato il proprio know how, basandosi sull esperienza

Dettagli

1. PROFILO DELLA SOCIETÀ

1. PROFILO DELLA SOCIETÀ TRANDORA ITALIA S.R.L. 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ è stata fondata nel 1986 e opera nel campo Sales promotion e field marketing, offrendo ideazione, realizzazione e gestione di campagne promozionali e di

Dettagli

Conferimento Ramo d azienda. Siena, 6 maggio 2014

Conferimento Ramo d azienda. Siena, 6 maggio 2014 Conferimento Ramo d azienda Siena, 6 maggio 2014 2014 Widiba. All rights reserved. Gruppo MPS 1 Il mercato italiano è fortemente influenzato dalla digital evolution e dai nuovi modelli relazionali Da banca

Dettagli

Excellence Consulting. Company Profile

Excellence Consulting. Company Profile Excellence Consulting Company Profile Chi siamo L ECCELLENZA, l elemento principale della nostra value proposition non è solo il nostro brand ma fa parte anche del nostro DNA. Noi proponiamo eccellenza

Dettagli

Innovare per competere: il ruolo del CRM come elemento di vera misurabilità

Innovare per competere: il ruolo del CRM come elemento di vera misurabilità Innovare per competere: il ruolo del CRM come elemento di vera misurabilità Dr.ssa Brizzolari Chiara Managing Director di Veneto Ricerche S.r.l. Associata AISM Customer Relationship Management CRM, ovvero

Dettagli

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014 CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014 AREA 2 FORMAZIONE TECNICO-MANAGERIALE IRECOOP UMBRIA Ente di formazione professionale di CONFCOOPERATIVE UMBRIA 0 INDICE DEI CORSI A CATALOGO COMUNICAZIONE EFFICACE.....

Dettagli

Tecnico commerciale delle vendite. Standard della Figura nazionale

Tecnico commerciale delle vendite. Standard della Figura nazionale Tecnico commerciale delle vendite Standard della Figura nazionale Denominazione della figura TECNICO COMMERCIALE DELLE VENDITE Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche

Dettagli

Outsourcing. 1. Orienta Direct Software

Outsourcing. 1. Orienta Direct Software Outsourcing La Orienta Direct nasce nel 1994 come società specializzata nella gestione in outsourcing di servizi aziendali e fa parte di un gruppo insieme alla Orienta Agenzia per il Lavoro. Sempre più

Dettagli

Il binomio Gestione dei Crediti Commerciali e Customer Care: strategia per produrre cassa e fidelizzare il portfolio clienti.

Il binomio Gestione dei Crediti Commerciali e Customer Care: strategia per produrre cassa e fidelizzare il portfolio clienti. IL VALORE DELL AUTOFINANZIAMENTO. Il binomio Gestione dei Crediti Commerciali e Customer Care: strategia per produrre cassa e fidelizzare il portfolio clienti. L ultimo Bollettino Economico della Banca

Dettagli

MARKETING (3 DI 3) R i v i s t a in t e r n a z i o n a l e d e l G r u p p o B a i n RESULTS. ANNO VIII NUMERO 2 (3 A parte ) Dicembre 2002

MARKETING (3 DI 3) R i v i s t a in t e r n a z i o n a l e d e l G r u p p o B a i n RESULTS. ANNO VIII NUMERO 2 (3 A parte ) Dicembre 2002 R i v i s t a in t e r n a z i o n a l e d e l G r u p p o B a i n RESULTS MARKETING (3 DI 3) ANNO VIII NUMERO 2 (3 A parte ) Dicembre 2002 Bain & Company RESULTS Dopo la prima e la seconda parte di questo

Dettagli

www.softwaretelemarketing.com SOLUZIONE CRM E CTI PER CALL E CONTACT CENTER

www.softwaretelemarketing.com SOLUZIONE CRM E CTI PER CALL E CONTACT CENTER www.softwaretelemarketing.com SOLUZIONE CRM E CTI PER CALL E CONTACT CENTER SOFTWARE PER LA GESTIONE E P SOFTWARE PER LA due. CRM è lo strumento dedicato alla gestione e pianificazione delle azioni di

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

Identità. Siamo un PLAYER STORICO E FINANZIARIAMENTE SOLIDO, presente nel settore dal 1994, con sede unica nel centro di Bergamo.

Identità. Siamo un PLAYER STORICO E FINANZIARIAMENTE SOLIDO, presente nel settore dal 1994, con sede unica nel centro di Bergamo. CHI SIAMO Identità Siamo un PLAYER STORICO E FINANZIARIAMENTE SOLIDO, presente nel settore dal 1994, con sede unica nel centro di Bergamo. Mission We increase your customers value è la filosofia che ci

Dettagli

Soluzioni globali e servizi integrati per le imprese: la Fattura Elettronica

Soluzioni globali e servizi integrati per le imprese: la Fattura Elettronica Soluzioni globali e servizi integrati per le imprese: la Fattura Elettronica Marco Ghio, Responsabile Prodotti Transazionali Imprese Direzione Marketing Roma, 28 Maggio 2014 Come stanno cambiando i criteri

Dettagli

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 Agenda Il contesto di mercato La centralità del Pricing Come sfruttare le potenzialità

Dettagli

DoK! Business Solutions IDEAL SOLUTIONS FOR SALES, MARKETING AND CRM.

DoK! Business Solutions IDEAL SOLUTIONS FOR SALES, MARKETING AND CRM. DoK! Business Solutions IDEAL SOLUTIONS FOR SALES, MARKETING AND CRM. DoK! Business Solutions Accesso alle piùimportanti informazioni e comunicazioni aziendali attraverso una combinazione di applicazioni

Dettagli

ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE

ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE INDICE Direttore di Filiale Imprese... 3 Coordinatore... 4 Gestore Imprese... 5 Addetto Imprese... 6 Specialista Estero Merci... 7 Specialista Credito

Dettagli

Dal CRM all ERM: nella condivisione degli obiettivi di business la chiave di una strategia di successo

Dal CRM all ERM: nella condivisione degli obiettivi di business la chiave di una strategia di successo Dal CRM all ERM: nella condivisione degli obiettivi di business la chiave di una strategia di successo ABI CRM 2002 Gabriella Lo Conte Marketing Manager Roma, 13 Dicembre 2002 Agenda TeleAp Customer Relationship

Dettagli

Relationship. Customer. Management. Che cos'è CRM? CRM non è un prodotto o un servizio. Tanto meno è un applicativo software.

Relationship. Customer. Management. Che cos'è CRM? CRM non è un prodotto o un servizio. Tanto meno è un applicativo software. Customer Relationship Management Che cos'è CRM? CRM non è un prodotto o un servizio. Tanto meno è un applicativo software. 2 CRM è una strategia competitiva,, basata sulla capacità di mantenersi costantemente

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP ALL AVANGUARDIA CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è una soluzione di gestione

Dettagli

CONSULENZA AVANZATA Obiettivi e evoluzione del modello organizzativo. Convegno Sec - 22 ottobre 2010

CONSULENZA AVANZATA Obiettivi e evoluzione del modello organizzativo. Convegno Sec - 22 ottobre 2010 CONSULENZA AVANZATA Convegno Sec - 22 ottobre 2010 - Indice - - Premessa e benchmark di mercato - Come cambia il modello di relazione con il cliente - Come cambia il raccordo tra direzioni centrali e rete

Dettagli

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6 Pag. 1 di 6 L Informedica è una giovane società fondata nel 2004 che opera nel settore dell'information Technology per il settore medicale. Negli ultimi anni attraverso il continuo monitoraggio delle tecnologie

Dettagli

La piattaforma di Business Intelligence per la GOVERNANCE COMMERCIALE

La piattaforma di Business Intelligence per la GOVERNANCE COMMERCIALE La piattaforma di Business Intelligence per la GOVERNANCE COMMERCIALE "Difficile non è sapere, ma saper far uso di ciò che si sa" (Han Fei) La filosofia di base Lo studio delle politiche commerciali è

Dettagli

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made Chi Siamo Metodia nasce a Siena nel 2004 da un gruppo di consulenti e ricercatori, professionisti in discipline statistiche ed economiche, già impegnati da diversi anni in collaborazioni con l Università

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 479/AD del 29 lug 2005 Direzione Risorse Umane e Organizzazione

ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 479/AD del 29 lug 2005 Direzione Risorse Umane e Organizzazione ORDINE DI SERVIZIO ORGANIZZATIVO n. 479/AD del 29 lug 2005 Direzione Risorse Umane e Organizzazione Principali logiche organizzative: La Direzione Risorse Umane e Organizzazione ridefinisce il proprio

Dettagli

Nuovo servizio di Call Center

Nuovo servizio di Call Center 2009 ced infosystem S.a.s Nuovo servizio di Call Center Nuovo servizio di Call Center Vi Propone: Il Nuovo servizio di Call Center La nostra società presente nel territorio siciliano dal 1994 si è proposta

Dettagli

INTESA SANPAOLO E LE RETI D IMPRESA. L approccio e l offerta del nostro Gruppo

INTESA SANPAOLO E LE RETI D IMPRESA. L approccio e l offerta del nostro Gruppo INTESA SANPAOLO E LE RETI D IMPRESA L approccio e l offerta del nostro Gruppo Gli accordi con Confindustria Confindustria Piccola Industria L accordo, rinnovato lo scorso 1 marzo, richiama la rilevanza

Dettagli

Consulenza di gestione per le imprese

Consulenza di gestione per le imprese Via L. Pellizzo 39 35128 PADOVA tel. +39 049 776174 - fax +39 049 776174 Via D. Manin 5 37122 VERONA tel. +39 045 590515 fax +39 045 8019021 email: amr@amrconsulting.it homepage: www.amrconsulting.it Professionisti

Dettagli

La Banca per processi e la gestione integrata della Governance Aziendale

La Banca per processi e la gestione integrata della Governance Aziendale La Banca per processi e la gestione integrata della Governance Aziendale Milano, 24 aprile 2015 Franco Nardulli Resp. Divisione Risorse Organizzative e Qualità Gruppo Banca Popolare di Bari La rete distributiva

Dettagli

La gestione delle relazioni con il mercato

La gestione delle relazioni con il mercato La gestione delle relazioni con il mercato Definizione di CRM Esistono molte definizioni di Customer Relationship Management; ma quella più efficace, probabilmente, risiede proprio nel suo acronimo: gestire

Dettagli

Il partner per le tue attività di supporto

Il partner per le tue attività di supporto Il partner per le tue attività di supporto Orientamento al mercato, Customer Care, forte specializzazione e flessibilità rendono Mediacom il Partner strategico di aziende pubbliche e private a cui affidare

Dettagli

JOY MARKETING trae origine dall'esperienza di Marasco s.r.l., società nata nel 1980, operante nel settore dei call center.

JOY MARKETING trae origine dall'esperienza di Marasco s.r.l., società nata nel 1980, operante nel settore dei call center. Joy Marketing JOY MARKETING trae origine dall'esperienza di Marasco s.r.l., società nata nel 1980, operante nel settore dei call center. Prima in Italia ad istituire un sistema di call center per conto

Dettagli

La centralità del cliente PA nelle Poste Italiane: l esperienza della Direzione Chief Marketing Office

La centralità del cliente PA nelle Poste Italiane: l esperienza della Direzione Chief Marketing Office CRM e la strategia della multicanalità La centralità del cliente PA nelle Poste Italiane: l esperienza della Direzione Chief Marketing Office Mauro Giammaria Responsabile Account Pubblica Amministrazione

Dettagli

Sede legale : Via G.Pansera, 17 25068 Sarezzo (BS)

Sede legale : Via G.Pansera, 17 25068 Sarezzo (BS) Gestione Strategica** Progettazione Organizzativa** Marketing & Vendite** Sistemi Informativi** Controllo di Gestione** Finanza Aziendale** Sistemi di QualitàTotale** Formazione** Sede legale : Via G.Pansera,

Dettagli

AREA TEMATICA INNOVAZIONE NEL RAPPORTO CON IL MERCATO

AREA TEMATICA INNOVAZIONE NEL RAPPORTO CON IL MERCATO AREA TEMATICA INNOVAZIONE NEL RAPPORTO CON IL MERCATO Gestire la relazione di vendita con efficacia 1 Corso base in commercio estero 2 L efficacia commerciale: corso per operatori al servizio vendita 3

Dettagli

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 Agenda Abstract CRIF: numeri Alcuni aspetti strategici ed operativi sullo Small Business Le opportunità da esplorare

Dettagli

SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI

SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI ( BY INTERNAL AUDITING FACTORIT SPA ) SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI L azienda Factorit ha da qualche anno costituito una funzione di presidio del monitoraggio dei rischi aziendali strettamente connessi

Dettagli