Dalle fiere. Uomini. Influenza. La nuova estetica. speciale. più importanti: novità e tendenze. dal chirurgo plastico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dalle fiere. Uomini. Influenza. La nuova estetica. speciale. www.medwellness.it. più importanti: novità e tendenze. dal chirurgo plastico"

Transcript

1 Dalle fiere più importanti: novità e tendenze Uomini dal chirurgo plastico Influenza come cambia il vaccino La nuova estetica ph: Roberto Rocco per Magdelin Martinez Iscrizione al Roc n aprile Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1, C/PE/16/2013 del ANNO 2 - NUMERO 04 / passa per l odontoiatria e n o i z a t en speciale alim utrizione e n med d wellness d 1

2 primo piano S OFT SURGERY MEDICINA ESTETICA CHIRURGIA NON ABLATIVA INVESTIRE IN BELLEZZA Ottieni il massimo risultato con il minimo investimento. Affidati a GMV, pensiamo a tutto noi: dall allestimento alla formazione, con soluzioni e metodiche innovative per trasformare o creare il tuo centro in un punto di riferimento per la tua zona con il marchio Soft Surgery. Soft Surgery è il marchio che identifica il Centro di Medicina Estetica, che decide di investire in un nuovo concetto di Medicina Estetica non Invasiva. COSTRUIAMO INSIEME A VOI IL VOSTRO SUCCESSO!!! Le nostre soluzioni... per migliorare il mondo della Medicina - Estetica. Plexr chirurgia non ablativa, blefaroplastica non invasiva, fili di sospensione virtuali, volumetrie viso/corpo, lifting senza chirurgia 2 d m e d d w e l l n e s s

3 L AFFIDABILITÀ, L ESCLUSIVITÀ E L INNOVAZIONE DELL ALTA TECNOLOGIA ITALIANA Presente sul mercato dagli anni 2000, GMV rappresenta la risposta innovativa nella produzione di dispositivi medici testati e brevettati nel panorama della tecnologia italiana. Garantiamo la sicurezza, l efficacia dei trattamenti e il servizio assistenza post-vendita. Le Certificazioni ISO 9001:2008, ISO 13485:2012 e il certificato CE Medicale (CE0051), una conferma della nostra qualità e professionalità! GMV S.r.l. via del Buero 31, Rocca Priora RM Tel: Numero Verde m e d d w e l l n e s s d 3 ISO 9001:2008 EN ISO 13485:2012

4 SOMMARIO primo piano Poliartriti i farmaci biotecnologici 10 Uomini e chirurgia estetica un amore che cresce 22 Più bianchi più sani 20 Possibilità e limiti della correzione chirurgica delle labbra 28 Dieci motivi per diventare vegetariani 44 Un acino di uva contro l invecchiamento 52 rubriche w 4 News e Curiosità w 6 Primo piano Il diabete una sfida complessa Le poliartriti i farmaci biotecnologici w 14 Prevenzione Influenza: nuove strategie contro l HPV I nuovi vaccini w 18 Approfondimenti L anoressia potrebbe essere nel sangue Denti più bianchi e sani Uomini e chirurgia estetica w 26 Estetica Medica Le tecniche non invasive per il viso Le novità dal congresso Sime 14 Comunicare con la testa Capelli, bye bye vecchio trapianto Una clinica della bellezza in Abruzzo w 44 Speciale Alimentazione e Nutrizione Dieci motivi per diventare vegetariani 1italiano su 2 soffre di intolleranze Gli alimenti che guariscono la pelle Un acino di uva contro l invecchiamento La pasta l alimento ideale per perdere peso Pianeta Nutrizione & Integrazione Gli alimenti per la prima infanzia 1 bambino su 3 è in sovrappeso w 66 Universo Bimbi Mamma mi leggi una favola? Le lesioni nei piccoli sportivi w 70 Spa & Resort Alpenpalace Deluxe Una notte al castello Cannizaro House Il resort di Portorose w 74 Vetrina prodotti Vetrina prodotti w 78 Tra le Righe Consigli per la lettura 4 d m e d d w e l l n e s s

5 Editore Strategia Grafica Pescara Medicina Estetica Benessere in Rivista Direttore Generale e Amministrativo Cristina Zecca Direttore Responsabile Raffaella Quieti Progetto grafico ed impaginazione Agenzia Strategia Grafica Pescara Ph: Roberto Rocco Modella: Magdelin Martinez Direttore Marketing e Pubblicità Cristina Zecca Amministrazione Strategia Grafica - Pescara PI: Anno 2 - numero Trimestrale di medicina estetica, salute e benessere Costo Abbonamento 18,00 Iscrizione al R.O.C. numero23381 del 02/04/2013 Esonero iscrizione testata in tribunale: art.16 L n.62 MedWellness e Dossier Medicina sono marchi depositati presso la CCIAA di Pescara. Tutti i diritti riservati. Cristina Zecca - Pescara - Italia. È espressamente vietata la riproduzione anche parziale di testi, grafica, immagini e materiale pubblicitario contenuti in questo numero. Tutti i diritti riservati. Redazione Piazza della Rinascita, Pescara - Italia T Hanno collaborato a questo numero Lisa D Emidio Fotografie Archivio stock Roberto Rocco (foto copertina) Medici ed esperti Michela Barichella, Samantha Biale Gianni Bona, Paolo Bonanni Enzo Bonora, Lorenzo Bracco, Marnie Campagnaro, Michele Conversano, Carlo Felice De Biase, Susanna Esposito, Gabriella Fabbrocini, Marco Gasparotti, Roberto Giacomelli, Roberto Gorla, Giancarlo Icardi, Giovanni Lapadula, Manuela Martignoni, Rossella Nappi, Giuseppe Palamara, Massimo Papi, Claudio Patacca, Walter Pepe, Ildo Pozzo, Laura Primavesi, Luca Siliprandi, Tsioumas G. Sotirios, Angela Tincani Luigi Torchio, Ivo Venturi, Roberto Verna Stampa Publish - m e d d w e l l n e s s d 5

6 primo piano news dal mondo ESSERE UOMO O DONNA FA LA DIFFERENZA IN MEDICINA Gli ormoni sessuali hanno un ruolo fondamentale nell adattare l organismo femminile alle richieste dell ambiente esterno ed interno, di pari passo con i diversi periodi della vita di una donna (pubertà, ciclo mestruale, gravidanza, menopausa). Per questo la psiconeuroendocrinologia attribuisce alla diversità di genere i fattori causali e/o predisponenti di una patologia piuttosto che di un altra, nella donna o nell uomo, ma anche la diversa espressione clinica e l approccio terapeutico. In tal senso, le principali terapie con ormoni sessuali manipolano profondamente il milieu psiconeuroendocrino della donna, e la conoscenza dei loro effetti è di fondamentale importanza nella pratica clinica quotidiana spiega la professoressa Rossella Nappi della Clinica Ostetrica e Ginecologica IRCCS Policlinico San Matteo, Università degli Studi di Pavia. FARE L AMORE PER VIVERE PIU A LUNGO Che fare l amore faccia bene alla salute si è sempre sostenuto, ma che giovi alla mente in termini di longevità cerebrale e persino di aspettativa di vita lo dimostra oggi una ricerca diretta dal professor Emmanuele Jannini, prima nell Università dell Aquila e poi in quella di Roma Tor Vergata. L analisi ha documentato per prima che l attività sessuale incrementa i livelli del testosterone, probabilmente l ormone più attivo a livello cerebrale. A supporto di questa tesi ci sono anche diversi studi scientifici che dimostrano come a bassi livelli dell ormone maschile corrispondano depressione e demenza senile. Avere rapporti con il proprio partner aiuterebbe anche a prevenire le conseguenze dello stress, allentando le tensioni; ad incrementare il tono dell umore, svolgendo una specifica azione antidepressiva; e ad abbassare la percezione cerebrale del dolore, grazie alla produzione di endorfine. VALVOLA AORTICA primo impianto sutureles È stata impiantata per la prima volta al San Raffaele di Milano la valvola aortica PERCEVAL: l innovativa protesi valvolare auto ancorante, che non necessita di punti di sutura. PERCEVAL può essere impiantata nei pazienti di età maggiore o pari a 65 anni, affetti da stenosi o da steno-insufficienza della valvola aortica. Oggi la stenosi aortica è la malattia cardiaca valvolare acquisita più comune nel mondo occidentale e la sua insorgenza aumenta con l invecchiamento della popolazione. La prognosi dei pazienti affetti da stenosi aortica sintomatica grave è poco favorevole: se il paziente non viene sottoposto a trattamento subito dopo l insorgenza dei sintomi, la sopravvivenza media è breve, spesso si tratta solo di 2 o 3 anni. Oggi è possibile sostituire la valvola danneggiata con PERCEVAL che può essere posizionata e ancorata nel sito d impianto senza l ausilio dei punti di sutura, grazie a un suo esclusivo dispositivo di ancoraggio autoespandibile. Se prima per una sostituzione valvolare la procedura di fissaggio richiedeva minuti, oggi in 10 minuti è possibile inserire la valvola sutureless: l importante riduzione dei tempi operatori va a tutto vantaggio del paziente e offre anche al chirurgo più tempo da dedicare a eventuali procedure associate. 6 d m e d d w e l l n e s s

7 Trapianto di midollo quando la cura è dentro di noi Ehi, tu! Hai midollo? è stato il titolo della Giornata di sensibilizzazione alla donazione del midollo osseo organizzata anche quest anno per regalare speranza e possibilità di farcela a tutti coloro che sono in attesa di un trapianto di midollo osseo. Lo scorso 27 settembre, con lo slogan La cura è dentro di te, i volontari di Admo (Associazione donatori midollo osseo), ViviamoInpositivo e Registro Italiano Donatori Midollo Osseo sono scesi in oltre 60 piazze italiane (oltre a quelle francesi, spagnole e americane) con l obiettivo di coinvolgere e sensibilizzare sempre più persone. Durante l evento è stato possibile tipizzarsi: alla data del 3 ottobre scorso erano 1811 i nuovi tipizzati in tempo reale. Per diventare un potenziale donatore basta un semplice prelievo del sangue. Fonte: Acidi grassi buoni nel sangue e rischio di infarto La correlazione tra livelli ematici di acidi grassi polinsaturi (omega-6 e omega-3) e il rischio di un evento acuto coronarico (infarto miocardico), è stata misurata per la prima volta in una popolazione italiana. Lo ha fatto lo Studio AGE-IM, condotto da Nutrition Foundation of Italy con il supporto di 5 UTIC (Unità di Terapia Intensiva Cardiologica) distribuite sul territorio nazionale. L indagine, pubblicata nel febbraio 2014 sulla rivista internazionale Atherosclerosis, ha messo a confronto soggetti infartuati e sani mettendo in evidenza una riduzione del rischio di infarto miocardico fino all 85% associata ai livelli ematici più elevati di omega-6, e del 65% per i livelli più elevati di omega-3. E evidente, dunque, che un alimentazione più ricca di questi acidi grassi essenziali potrebbe svolgere un ruolo favorevole nella prevenzione cardiovascolare. Fonte: Il miele migliore dai Parchi d Abruzzo Sono stati 55 i mieli di varie tipologie, prodotti da 37 apicoltori, protagonisti della prima edizione del Concorso per la selezione dei migliori mieli dei Parchi abruzzesi, nato dalla collaborazione del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga con il Parco Nazionale della Majella, d Abruzzo, Lazio e Molise e Parco regionale Sirente Velino. Il vincitore è stato decretato lo scorso settembre a Sulmona (l Aquila). Nonostante il generale trend negativo che la produzione di miele registra da alcuni anni e le numerose problematiche che affliggono l apicoltura in maniera diretta e indiretta, limitando la fioritura e di conseguenza la produzione dei mieli particolari, anche nella scorsa stagione è stato raccolto miele di buona qualità, sia pure in quantità limitata, rendendo possibile la premiazione dei mieli millefiori, dei millefiori della montagna abruzzese (raccolti oltre gli 800 metri di altitudine) e dei mieli particolari, ovvero uniflorali. Ad aggiudicarsi il riconoscimento di Migliori mieli dei Parchi d Abruzzo sono stati per la categoria Miele millefiori Marisa Marcacci di Montorio al Vomano (TE); per la categoria Mieli Millefiori della Montagna abruzzese l Apicoltura Di Simone di Palombaro (CH); per la categoria Mieli particolari d Abruzzo Apicoltura Colle Salera di Pratola Peligna (AQ) con miele di Timo Serpillo. Il riconoscimento speciale è stato assegnato al miele di Ailanto prodotto dall Apicoltura Fantini di Sulmona. Fonte: m e d d w e l l n e s s d 7

8 primo piano Diabete ecco perché è ancora una sfida complessa È una malattia estremamente diffusa nella quale prevenzione e diagnosi precoce giocano un ruolo fondamentale. Eppure c è ancora molto da fare per sensibilizzare gli italiani ad una patologia che uccide come un killer silenzioso e che richiede uno specifico modello assistenziale. Il 15 e 16 novembre appuntamento con la giornata mondiale di informazione Un aiuto arriva dalle nuove insuline Nuove insuline più flessibili e con ridotto rischio di ipoglicemia, con una durata di azione superiore alle 24 ore. E la nuova frontiera della ricerca per alleviare l impatto della malattia sulla vita quotidiana dei diabetici, il cosiddetto distress, ovvero il peso psicologico che la persona con diabete percepisce nel dover gestire la propria malattia cronica e nel dover affrontare il futuro. Questi problemi dovrebbero essere superati dalle nuove insuline, appunto, come l insulina degludec, analogo dell insulina, caratterizzato da durata d azione superiore alle 24 ore e con un effetto metabolico distribuito uniformemente nel corso della giornata, la cui ridotta variabilità di assorbimento assicura un profilo glicemico più stabile con un importante riduzione del rischio di ipoglicemia. La novità emerge dallo studio internazionale DAWN2 (Diabetes Attitudes Wishes and Needs), l indagine più ampia mai svolta, con lo scopo di fotografare e interpretare il mondo del diabete dal punto di vista della persona, del familiare e del medico, per evidenziare in particolare l impatto della malattia sulla vita di tutti i giorni. Torna anche quest anno nelle piazze italiane la Giornata Mondiale del Diabete (GMD), la più grande campagna di informazione, sensibilizzazione e prevenzione che è ormai un appuntamento fisso in tutto il mondo. Le date per il nostro Paese sono quelle del 15 e 16 novembre. Il tema interessa milioni di persone nel mondo, con un incidenza in allarmante aumento, per lo più a causa di stili di vita non corretti e aumento dei livelli di stress, ma non solo. A testimonianza di quanto il fenomeno sia diffuso basta dire che l International Diabetes Federation, l organizzazione internazionale che dal 1991 promuove la Giornata Mondiale del Diabete, raduna 200 associazioni di oltre 160 Paesi. Soltanto in Italia sono non meno di 5 milioni (la stima è della SID, la Società Italiana di Diabetologia) le persone che sanno di essere affette dalla malattia (vale a dire 1 italiano su 12), ma sono ancora frequenti i casi in cui il diabete non viene riconosciuto in tempo, con esiti che possono essere fatali. Per questo, prevenzione, prima, e diagnosi, dopo, sono due parole chiave nella lotta ad una patologia che spesso viene associata soltanto ad una scorretta alimentazione e all obesità, o alla familiarità. Ma perché oggi appare ancora una sfida così difficile quella di 8 d m e d d w e l l n e s s

9 riuscire a controllare questa malattia? E qual è il futuro della cura del diabete? A spiegarlo è il neopresidente della Società Italiana Diabetologica Enzo Bonora. La sfida è difficile perché la malattia è cronica e la sua durata, attualmente di anni, è in continuo aumento, grazie a cure sempre migliori che aumentano la sopravvivenza delle persone affette, ma in virtù di una età di insorgenza che si sta abbassando sempre più. L età media alla diagnosi in Italia è attualmente 50 anni ma ormai molti diabetici tipo 2 ricevono la diagnosi della malattia all età di 20 e 30 anni, soprattutto nelle etnie non caucasiche, ed hanno la prospettiva di vivere con la malattia per i successivi anni illustra il professor Bonora. Senza dimenticare che i diabetici tipo 1, la cui diagnosi avviene quasi sempre prima dei 20 anni e non infrequentemente nei primi anni di vita, spesso raggiungono e superano gli 80 anni di età e totalizzano quindi una durata di malattia di 7-8 decadi e anche più. A ciò si aggiunge il fatto che ogni diabetico è unico nel suo genere, con le conseguenze del caso circa la singolarità di ogni diagnosi e cura. Un altro fattore critico nella lotta al diabete è rappresentato dal fatto che in questa patologia tutti i tessuti e tutte le cellule dell organismo soffrono a causa dell iperglicemia continua Bonora, ordinario di Endocrinologia all Università di Verona. Il diabete, lo si è ribadito di recente nel XXV Congresso della Società Italiana di Diabetologia, svoltosi a Bologna, è una malattia grave che ha un impatto notevole sulla qualità della vita. E la prima causa di cecità, la seconda causa di insufficienza renale terminale con necessità di dialisi o trapianto, la prima causa di amputazione I NUMERI DELLA PREVENZIONE GLI ITALIANI NON SI SENTONO A RISCHIO - Oltre il 90% degli italiani non si considera a rischio diabete - Il 70% di chi è ad alto rischio non si sente tale, e quindi ignora il problema - Un italiano su due dichiara di non fare nulla per prevenire il diabete o altri problemi di salute - Solo il 3% si considera a rischio diabete Sono i risultati allarmanti di un indagine dell istituto di ricerca Gfk Eurisko condotta per conto della Società Italiana di Diabetologia (SID). La ricerca ha preso a campione casi, rappresentativi della popolazione italiana maggiorenne. Ne è emerso che circa 3,6 milioni di italiani (il 6,2%) soffrono di diabete, circa 6 milioni (10%) sono ad alto rischio, 15 milioni sono a rischio modesto. A maggior rischio sono le donne (65% delle persone a rischio), in particolare quelle con bassa scolarità (il 75% ha un titolo di studio elementare-media inferiore). m e d d w e l l n e s s d 9

10 primo piano non traumatica degli arti inferiori, una concausa di metà degli infarti e degli ictus evidenzia il professor Bonora. I dati epidemiologici documentano, infatti, che in Italia ogni 7 minuti una persona con diabete ha un attacco cardiaco, ogni 26 minuti una persona con diabete sviluppa un insufficienza renale, ogni 30 minuti una persona con diabete ha un ictus, ogni 90 minuti una persona subisce un amputazione a causa del diabete e ogni 3 ore una persona con diabete entra in dialisi. Complicanze tanto gravi che il diabete è responsabile di una premorienza stimata mediamente in 7-8 anni quando si valuta l aspettativa di vita di un diabetico all età di 50 anni e la si confronta con un pari età senza la malattia. In Italia ogni 20 minuti una persona muore a causa del diabete prosegue il presidente della SID. Il perché di una sfida così difficile per i sistemi sanitari di tutto il mondo, sta anche nel fatto che diagnosi e cura del diabete richiedono l intervento di molti professionisti della sanità. Richiedono medici di famiglia formati sulla gestione della malattia e interessati alla cura di una patologia che abbisogna di moltissimo tempo e di incessante impegno sottolinea Bonora Richiedono team specialistici costituiti da medici diabetologi, infermieri e dietisti esperti, ma anche psicologi, podologi, nefrologi, cardiologi, oculisti, neurologi e, sempre più frequentemente, specialisti che abbiano competenze specifiche nella cura del piede (diabetologi diventati chirurghi, chirurghi plastici, chirurghi vascolari, ortopedici, infettivologi, fisiatri). Da questo punto di vista il diabete è una varietà molto peculiare di malattia cronica che richiede uno specifico modello assistenziale. cura del diabete indicano che in Italia ogni persona con diabete costa al Sistema Sanitario Nazionale circa 3mila Euro. La somma, tuttavia, è sottostimata perché basata sulle tariffe e non sui costi reali. La lotta a questa patologia va, dunque, necessariamente nella direzione di un alleanza forte fra chi cura la malattia e chi ha la malattia, fra medici di famiglia e specialisti, fra ospedale e territorio, fra clinici e ricercatori, fra enti governativi nazionali e locali, fra soggetti pubblici e privati, fra istituzioni pubbliche, associazioni di pazienti e società scientifiche conclude il professor Bonora Un alleanza che includa anche le aziende del settore farmaceutico e dei biomedicali per identificare strumenti di diagnosi e cura sempre più efficaci e sicuri e per realizzare e sostenere ricerca, assistenza, formazione e divulgazione nel campo del diabete. Tutto questo ha un costo economico molto elevato, sia per la società che per ciascun individuo. Soldi che vengono utilizzati per diagnosi, cura e riabilitazione o che non vengono guadagnati per giornate lavorative perdute e per disabilità acquisite. Senza contare i costi morali e intangibili attribuibili alla malattia (qualità e quantità di vita perduta) fa notare ancora Bonora. I dati più recenti sulla 10 d m e d d w e l l n e s s

11 Diabete, la prevenzione inizia a tavola Ci sono sostanze e bevande che aumentano il rischio di ammalarsi, come i dolcificanti o il caffè, ma anche alimenti che aiutano a proteggersi dal pericolo di sviluppare un intolleranza al glucosio, come i formaggi grassi. Lo dimostrano tre recenti ricerche. Per i più attenti alla linea, la compressina di dolcificante nella tazzina del caffè è ormai una consuetudine quotidiana ma, attenzione, potrebbe esporre al rischio diabete. A dirlo è uno studio recentemente pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica inglese Nature. La tesi sostenuta è questa: i dolcificanti artificiali, attraverso un alterazione della flora microbica intestinale, possono provocare alterazioni metaboliche che si traducono in un aumento della glicemia. A finire sul banco degli imputati non sarebbero però soltanto caffè e cappuccini ma, è bene tenerlo a mente, anche cibi (es. dessert senza zucchero e caramelle light) e soft drink spesso edulcorati con dolcificanti artificiali. Alimenti che scegliamo ormai tutti i giorni per tenere sotto controllo l asta della bilancia, ma dei quali spesso ignoriamo la lista degli ingredienti. Lo studio, condotto sia sugli uomini che sugli animali, ha evidenziato, infatti, che topi nutriti con diete supplementate di dolcificanti presentano alterazioni del metabolismo energetico, probabilmente legate all effetto dei dolcificanti stessi sulla composizione e sulla funzione dei batteri intestinali. Anche nell esperimento condotto su sette volontari sani, l impiego di saccarina ha indotto un aumento dei livelli di glicemia in metà dei partecipanti allo studio. Non è il caso di alimentare il panico tra la gente e neanche tra le persone con il diabete è il commento del professor Enzo Bonora, presidente della Società Italiana di Diabetologia (SID). Prima che questi risultati possano essere traslati in raccomandazioni nutrizionali e portati nella pratica clinica, c è bisogno di ulteriori conferme e di riflessione. La Società Italiana di Diabetologia non ha mai raccomandato l uso dei dolcificanti al posto dello zucchero, perché piccole quantità di quest ultimo non sono bandite dalla dieta persona con diabete. I risultati di questo studio confortano la nostra posizione. Il caffè. Caffè sì, caffe no. Se a lungo si è detto, e dimostrato, che la caffeina abbassa il rischio di diabete, una nuova ricerca, tutta italiana, presentata lo scorso settembre al congresso dell European society of Cardiology a Barcellona, dimostra che il caffè aumenta il glucosio nel sangue e che, in un soggetto iperteso o predisposto geneticamente, espone al rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Sotto la lente del progetto HARVEST (Hypertension and Ambulatory Recording VEnetia Study), diretto da Lucio Mos dell ospedale San Daniele, in Friuli, sono finiti 639 soggetti ipertesi, di età tra i 18 ed i 45 anni. Al 24% di loro è stata diagnosticata una forma di prediabete a distanza di 6 anni dall assunzione, sotto controllo, di caffè. Chi ne ha bevuto da 1 a 3 tazze al giorno ha sviluppato il 34% di rischio in più, mentre nei forti bevitori (oltre le 3 tazze) il rischio è risultato doppio. I formaggi grassi. Sempre a proposito di diabete di tipo 2, una mano arriverebbe invece dai formaggi grassi. Tradizionalmente demonizzati perché nemici della linea e del colesterolo, ridurrebbero del 23% le possibilità di sviluppare la patologia influenzando il metabolismo del glucosio e la sensibilità all insulina. A dirlo è una ricerca condotta dalla Lund University Diabetes Center di Malmö, in Svezia, che ha analizzato le abitudini alimentari di quasi 27mila persone (di cui il 60% donne) tra i 45 ed i 74 anni. m e d d w e l l n e s s d 11

12 primo piano Poliartriti ci sono i farmaci biotecnologici Ecco come arrestare i danni di queste patologie invalidanti, che colpiscono soprattutto le donne, e migliorare la qualità di vita dei pazienti. Con uno sguardo particolare rivolto alle mamme. L importanza della diagnosi precoce per evitare che il dolore si cronicizzi. Ma oggi in Italia il problema è ancora legato ai costi Derivano dalla sintesi in laboratorio di anticorpi e recettori in grado di bloccare la funzione delle proteine responsabili dell infiammazione, e sono in grado di dominare il processo infiammatorio delle spondiliti, di arrestare l evoluzione del danno anchilosante e, nelle fasi precoci della malattia, di prevenire la perdita di capacità funzionale. Sono i nuovi farmaci biotecnologici anti-tnf (inibitori del fattore di necrosi), un importante novità in tema di cura delle poliartriti che, in taluni casi, permettono persino di tornare a condurre una vita normale. L avvento dei nuovi farmaci nel campo dell artrite reumatoide ha determinato una vera e propria rivoluzione copernicana sia nella nostra visione della malattia sia nella nostra capacità terapeutica spiega il dottor Roberto Gorla, reumatologo degli Spedali Civili di Brescia. Mentre una volta accompagnavamo il paziente nella gestione dei sintomi perché non avevamo i farmaci in grado di bloccare la malattia, e la necessità di una diagnosi precoce era perciò relativa, negli ultimi 15 anni l avvento dei nuovi farmaci biotecnologici ha sostanzialmente modificato il modo di comprendere e di curare questa malattia. Per la verità, se di novità si può parlare, va ricondotta all ultimo decennio della storia della medicina perché i farmaci in questione sono sul mercato già da qualche anno, ma oggi rappresentano ancora il nuovo per la loro scarsa somministrazione. Si tratta, infatti, di prodotti molto costosi. Circa 10mila euro l anno per paziente precisa Gorla, protagonista di un workshop milanese che di recente ha messo a confronto esperti del settore sulle modalità cliniche oggi più efficaci e sostenibili per la cura dei pazienti con poliartrite. Le difficoltà che oggi si presentano sono di gestione sanitaria (Regioni e Asl) per quel che riguarda questi costi. Questi farmaci, che sono disponibili in Italia per curare questi malati da oltre 10 anni, vengono dispensati dagli ospedali nei centri di reumatologia individuati come riferimento dalle Regioni. 12 d m e d d w e l l n e s s

13 Cos è la spondilite. La spondilite anchilosante è una malattia reumatica infiammatoria che colpisce la colonna vertebrale. Questa infiammazione si rileva prevalentemente in soggetti giovani (esordio tra i 20 e i 40 anni), uomini più che donne, e deriva da una predisposizione genetica. L infiammazione spiega ancora Gorla nasce e diviene persistente nelle strutture legamentose che contengono vertebre e dischi intervertebrali lungo tutta la colonna. Nel tempo avviene una calcificazione e successiva ossificazione con conseguente anchilosi di tutto il rachide che appare come una canna di bamboo non più flessibile. Spesso la spondilite, unitamente all artrite, compare in soggetti con psoriasi. I pazienti colpiti da spondilite in Europa sono lo 0,23% della popolazione; negli Stati Uniti lo 0,32%. In Italia prosegue il dottor Gorla esiste la difficoltà legata al fatto che il mal di schiena è molto diffuso e in questo contesto viene sottovalutata la spondilite. Non vi sono studi epidemiologici territoriali in Italia e in Lombardia esiste una banca dati, recentemente costituita, per la registrazione dei casi più gravi, che assumono farmaci biologici, ed è ancora in fase di approntamento. Le campagne di sensibilizzazione dell A.P.M.A.R. a Bari e L Aquila Per sensibilizzare l opinione pubblica alla diagnosi precoce delle malattie reumatiche, l A.P.M.A.R. (Associazione Persone con Malattie Reumatiche, ha promosso lo scorso mese di settembre lo Spa Day, evento portato in giro per l Italia, prima a Bari e poi all Aquila, per far conoscere con esperti del settore e pazienti affetti da spondiloartriti queste malattie e l importanza di curarle in tempo. La spondiloartrite è una malattia che non viene velocemente diagnosticata e facilmente compresa ha spiegato Giovanni Lapadula, medico reumatologo dell Università degli Studi di Bari cosicché per poter avere la diagnosi e iniziare la terapia si è costretti ad attendere anni. Per questo è fondamentale non trascurare i primi segnali e chiedere al medico d interpretare i sintomi. Le spondiloartriti si curano benissimo con i nuovi farmaci biotecnologici: prendendo il paziente nelle fasi iniziali della malattia, intervenendo cioè nei primi 3-6 mesi, la possibilità di remissione completa e duratura è dell 85-88%. Il ritardo diagnostico medio è di 4 anni (il dato è stato calcolato con uno studio su18 centri italiani) mentre il danno strutturale dovrebbe essere contrastato immediatamente ha sostenuto il professore Roberto Giacomelli, immunoreumatologo dell Università dell Aquila. Accesso più diffuso ai nuovi farmaci, necessità di poter essere assistiti da una sanità di qualità, con una rete reumatologica sul territorio, ed esenzione del ticket per alcune prestazioni, sono le richieste che la onlus presieduta da Antonella Celano (e nata dalla necessità di alcuni cittadini di strutturarsi autonomamente) ha ribadito al sistema sanitario e alla politica nel corso delle due giornate di informazione e sensibilizzazione. SPONDILITI MA NON SOLO. Insieme alle spondiliti rientra nella categoria delle poliartriti anche il gruppo delle malattie reumatiche infiammatorie croniche, che comprende l artrite reumatoide e l artrite psoriasica. Si tratta di malattie la cui causa è ancora ignota, ma la cui evoluzione può essere invalidante. In particolare, il sesso femminile registra un incidenza importante di casi, soprattutto di artrite reumatoide (in misura doppia rispetto agli uomini). Ecco perché la diagnosi precoce da parte del reumatologo è fondamentale per migliorare la qualità della vita delle donne, in quanto le poliartriti, se non curate in tempo, provocano alterazioni articolari irreversibili e quindi invalidanti. Con conseguenze molto pesanti sulla qualità della vita dei soggetti affetti da queste patologie. m e d d w e l l n e s s d 13

LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE

LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE CARIE DENTALE MIOPIA SCOLIOSI OBESITA CARIE DENTALE La carie dentale nasce come processo erosivo e si evolve come processo destruente del dente che perde così

Dettagli

dei nostri pazienti Davide Tonini è medico chirurgo specializzato in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica presso l Università di Milano.

dei nostri pazienti Davide Tonini è medico chirurgo specializzato in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica presso l Università di Milano. Dott. Davide Tonini Davide Tonini è medico chirurgo specializzato in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica presso l Università di Milano. Oltre all attività di chirurgo partecipa spesso come relatore

Dettagli

Il paradosso del Veneto

Il paradosso del Veneto Audizione in Quinta Commissione del Consiglio Regionale del Veneto Venezia, 12 Luglio 2013 Il paradosso del Veneto Enzo Bonora Presidente - Sezione Veneto Trentino Alto Adige Società Italiana di Diabetologia

Dettagli

FAQ LE DOMANDE PIÙ FREQUENTI. Cosa s intende per malattie cardiovascolari? Il rischio di andare incontro a infarto è uguale per uomini e donne?

FAQ LE DOMANDE PIÙ FREQUENTI. Cosa s intende per malattie cardiovascolari? Il rischio di andare incontro a infarto è uguale per uomini e donne? Cosa s intende per malattie cardiovascolari? Le malattie cardiovascolari sono tutte quelle patologie che colpiscono il cuore e/o i vasi sanguigni. In caso di malattia si verifica una lesione in uno o più

Dettagli

Le Muse. Centro Medico Medicina Estetica Flebologia Dietoterapia

Le Muse. Centro Medico Medicina Estetica Flebologia Dietoterapia Le Muse Centro Medico Medicina Estetica Flebologia Dietoterapia La medicina dà anni alla vita la medicina estetica dà vita agli anni Le Muse Medicina Estetica È un modo di affrontare la salute e l estetica

Dettagli

LIFTING ENDOSCOPICO TEMPORO FRONTALE E PERIOCULARE. dottor Alessandro Gennai CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA

LIFTING ENDOSCOPICO TEMPORO FRONTALE E PERIOCULARE. dottor Alessandro Gennai CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA LIFTING ENDOSCOPICO TEMPORO FRONTALE E PERIOCULARE dottor Alessandro Gennai CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA dottor Luigi Izzo CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA Il lifting endoscopico

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Somministrazione Insulina - Dossier INFAD. Diabete: Conoscerlo per gestirlo!

Somministrazione Insulina - Dossier INFAD. Diabete: Conoscerlo per gestirlo! Somministrazione Insulina - Dossier INFAD Diabete: Conoscerlo per gestirlo! GENERALITA Secondo l ISS il diabete è una malattia cronica caratterizzata dalla presenza di elevati livelli di glucosio nel sangue

Dettagli

LA BELLEZZA NELLO SGUARDO L intervento di blefaroplastica

LA BELLEZZA NELLO SGUARDO L intervento di blefaroplastica LA BELLEZZA NELLO SGUARDO L intervento di blefaroplastica In che cosa consiste l intervento? La blefaroplastica è un intervento mirato a correggere gli eccessi cutanei palpebrali e a eliminare le borse

Dettagli

Un problema di cuore.

Un problema di cuore. Le malattie cardiovascolari nella donna Le malattie cardiovascolari nella donna Opuscolo redatto da Maria Lorenza Muiesan* e Maria Vittoria Pitzalis*. Alla stessa collana, coordinata da Nicola De Luca*,

Dettagli

a cura della sezione di Torino Il Lichen Orale

a cura della sezione di Torino Il Lichen Orale Il Lichen Orale 1. Che cosa e il lichen planus? 2. E una malattia trasmissibile o infettiva? 3. Quali distretti corporei può colpire? 4. Quali sono gli aspetti clinici della malattia quando colpisce il

Dettagli

Cellule staminali. inal GmbH SWISS BIOTECHNOLOGY. dal tuo tessuto adiposo. Salute Benessere Bellezza

Cellule staminali. inal GmbH SWISS BIOTECHNOLOGY. dal tuo tessuto adiposo. Salute Benessere Bellezza Cellule staminali dal tuo tessuto adiposo Crea la tua riserva di cellule staminali adulte non espanse per Salute Benessere Bellezza inal GmbH persona per la quale è previsto l utilizzo in non espanse,

Dettagli

DIPARTIMENTO OSTEOARTICOLARE

DIPARTIMENTO OSTEOARTICOLARE CORTE DI GIUSTIZIA POPOLARE PER IL DIRITTO ALLA SALUTE III CONGRESSO NAZIONALE IL DIRITTO ALLA SALUTE: UN DIRITTO INALIENABILE CRITICITA A CONFRONTO COMMISSIONE TECNICA NAZIONALE DIPARTIMENTO OSTEOARTICOLARE

Dettagli

Dott. Pascal Scioscia. Chirurgia Plastica, Chirurgia Estetica, Medicina Estetica

Dott. Pascal Scioscia. Chirurgia Plastica, Chirurgia Estetica, Medicina Estetica Dott. Pascal Scioscia Chirurgia Plastica, Chirurgia Estetica, Medicina Estetica Trattamenti Filler Chi è il medico estetico Il medico estetico è il medico (ovvero laureato in medicina e chirurgia) che

Dettagli

scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica

scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica Cos è Grazie all impegno della comunità scientifica internazionale, negli ultimi anni la Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica

Dettagli

LO STAFF STUDIO DOTT. ANGELO NATIVIO

LO STAFF STUDIO DOTT. ANGELO NATIVIO orari di apertura: martedì, lunedì, mercoledì ore ore 9.00-12.30 LO STAFF DOTTOR ANGELO NATIVIO Iscritto presso l Ordine dei Medici di Roma posizione 3917 Laurea con Lode in Odontoiatria e Protesi Dentaria

Dettagli

Il Piacere di Piacersi. Fatima D Cunha. Specialista in Chirurgia Plastica. Dott.ssa

Il Piacere di Piacersi. Fatima D Cunha. Specialista in Chirurgia Plastica. Dott.ssa Dott.ssa Fatima D Cunha Specialista in Chirurgia Plastica Il Piacere di Piacersi Chi è la Dott.ssa Fatima D Cunha. La Dott.ssa Fatima D Cunha, anglo indiana, di madrelingua inglese, arriva in Italia giovanissima

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI LIBRO BIANCO 2012

SCHEDA DI SINTESI LIBRO BIANCO 2012 SCHEDA DI SINTESI LIBRO BIANCO 2012 La salute dell anziano e l invecchiamento in buona salute Stato di salute, opportunità e qualità dell assistenza nelle regioni italiane L analisi della struttura demografica

Dettagli

MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento maggio 2012

MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento maggio 2012 MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento maggio 2012 a member of GLI ELEMENTI FONDAMENTALI PER TROVARE LA PACE INTERIORE Armonia Bellezza MEDICINA ESTETICA Forza Equilibrio Negli anni è cresciuta per gli uomini

Dettagli

La Giunta regionale toscana è intenzionata

La Giunta regionale toscana è intenzionata 10 Toscana: Alimentazione e salute La Giunta regionale toscana è intenzionata a rafforzare il progetto di studio già in atto sul rapporto tra alimentazione e salute. Lo scopo è di monitorare i comportamenti

Dettagli

Epidemiologia dell obesità

Epidemiologia dell obesità Epidemiologia dell obesità Obesità Paradossalmente,visto il grado di malnutrizione esistente sul pianeta, l obesità costituisce oggi uno dei problemi di salute pubblica più visibile e tuttavia ancora

Dettagli

Il diabete nell anziano e il rischio di. Claudio Marengo Marco Comoglio

Il diabete nell anziano e il rischio di. Claudio Marengo Marco Comoglio Il diabete nell anziano e il rischio di disabilità Claudio Marengo Marco Comoglio SEEd srl C.so Vigevano, 35-10152 Torino Tel. 011.566.02.58 - Fax 011.518.68.92 www.edizioniseed.it info@edizioniseed.it

Dettagli

I dati PASSI 2013 per il Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018

I dati PASSI 2013 per il Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018 REGIONE ABRUZZO I dati PASSI 2013 per il Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018 A cura di: Claudio Turchi SIESP ASL Lanciano-Vasto-Chieti Cristiana Mancini SIESP ASL Avezzano-Sulmona-L Aquila Progressi

Dettagli

Sbiancamento dentale. Perché sbiancare i denti!

Sbiancamento dentale. Perché sbiancare i denti! Sbiancamento dentale Perché sbiancare i denti! Il sorriso e i denti di una persona sono tra le prime cose che noi guardiamo quando comunichiamo con gli altri. Un bel sorriso dà un'idea di igiene, di ordine,

Dettagli

Quali sono le malattie reumatiche più importanti?

Quali sono le malattie reumatiche più importanti? Quali sono le malattie reumatiche più importanti? L ARTROSI, una patologia legata alla degenerazione delle cartilagini e del tessuto osseo nelle articolazioni, è la malattia reumatica più frequente. Il

Dettagli

L artrosi è la patologia più comune nella seconda metà della vita

L artrosi è la patologia più comune nella seconda metà della vita Focus su... artrosi L artrosi è la patologia più comune nella seconda metà della vita 2 FACCIAMO UN PO DI CHIAREZZA Artrosi (o osteoartrosi) e artrite sono termini spesso considerati sinonimi, ma in realtà

Dettagli

CLASSIFICAZIONE del DIABETE

CLASSIFICAZIONE del DIABETE Il DIABETE Malattia cronica Elevati livelli di glucosio nel sangue(iperglicemia) Alterata quantità o funzione dell insulina, che si accumula nel circolo sanguigno TASSI di GLICEMIA Fino a 110 mg/dl normalità

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Oggetto: Progetti Obiettivi di Piano Sanitario 2012 Richiesta inserimento ambito delle Reti reumatolgiche e ulteriori proposte.

Oggetto: Progetti Obiettivi di Piano Sanitario 2012 Richiesta inserimento ambito delle Reti reumatolgiche e ulteriori proposte. Oggetto: Progetti Obiettivi di Piano Sanitario 2012 Richiesta inserimento ambito delle Reti reumatolgiche e ulteriori proposte. Al Presidente della Commissione Salute Conferenza Stato-Regioni E p.c. Al

Dettagli

CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA:

CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA: HPV-test Pap-test 71% CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA: FALSI MITI & REALTÀ DA CONOSCERE 1 Il carcinoma della cervice uterina colpisce solo donne in età avanzata 1 Studi recenti hanno evidenziato che il

Dettagli

A PESCARA. NASTRO ROSA 2011 Campagna di prevenzione dei tumori del seno

A PESCARA. NASTRO ROSA 2011 Campagna di prevenzione dei tumori del seno A PESCARA NASTRO ROSA 2011 Campagna di prevenzione dei tumori del seno LILT La LILT è l unico ente pubblico su base associativa impegnato nella lotta contro i tumori dal 1922 e operante sul territorio

Dettagli

PREVENZIONE: Tumori del Seno

PREVENZIONE: Tumori del Seno PREVENZIONE: Tumori del Seno Francesco Paolo Pantano (Chirurgo Oncologo) Il tumore al seno rappresenta il 27% dei tumori del sesso femminile. Ogni anno vi sono circa 36.000 nuovi casi distribuiti nelle

Dettagli

LINEE DI RICERCA SOSTENUTE DAL 5xMILLE 2013

LINEE DI RICERCA SOSTENUTE DAL 5xMILLE 2013 LINEE DI RICERCA SOSTENUTE DAL 5xMILLE 2013 I Ricercatori del Centro di Genomica e Bioinformatica Traslazionale stanno lavorando a linee di ricerca legate a 1. Sclerosi Multipla 2. Tumore della Prostata

Dettagli

La prevenzione primaria e secondaria delle malattie allergiche

La prevenzione primaria e secondaria delle malattie allergiche La prevenzione primaria e secondaria delle malattie allergiche Negli ultimi decenni la frequenza delle malattie allergiche in Italia e nel mondo ha subìto un continuo aumento, dando luogo a quella che

Dettagli

BLEFAROPLASTICA LA CHIRURGIA DELLE PALPEBRE

BLEFAROPLASTICA LA CHIRURGIA DELLE PALPEBRE BLEFAROPLASTICA LA CHIRURGIA DELLE PALPEBRE dottor Alessandro Gennai CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA dottor Luigi Izzo CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA Gentilissima/o Paziente,

Dettagli

uno dei maggiori problemi clinici del nostro secolo. "essenziale" "secondaria".

uno dei maggiori problemi clinici del nostro secolo. essenziale secondaria. L ipertensione arteriosa, una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati, si riscontra nel 20 percento della popolazione adulta ed è considerata uno dei maggiori problemi clinici del nostro

Dettagli

DERMOSMILE. Completa il tuo sorriso con un trattamento antiage per il tuo viso. Radiofrequenza, Peeling, Veicolazione transdermica. Il ringiovanimento

DERMOSMILE. Completa il tuo sorriso con un trattamento antiage per il tuo viso. Radiofrequenza, Peeling, Veicolazione transdermica. Il ringiovanimento Radiofrequenza, Peeling, Veicolazione transdermica. Il ringiovanimento del viso nello studio dentistico. Trattamenti effettuati Completa il tuo sorriso con un trattamento antiage per il tuo viso da medici

Dettagli

RADIESSE IMPIANTO INIETTABILE

RADIESSE IMPIANTO INIETTABILE RADIESSE IMPIANTO INIETTABILE Radiesse e un impianto iniettabile costituito da idrossiapatite, fornito dalla casa produttrice gia sterile e apirogeno, preconfezionato in siringa sterile adeguata per una

Dettagli

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: COSA È NECESSARIO CONOSCERE. Martino. Giancarla. Milena. Ivano

VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: COSA È NECESSARIO CONOSCERE. Martino. Giancarla. Milena. Ivano Clementina, 82 anni VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE: Martino COSA È NECESSARIO Giancarla CONOSCERE Milena Ivano Vaccinazione antinfluenzale cosa è necessario conoscere. 2 La vaccinazione antinfluenzale è il

Dettagli

Tu sei nel cuore di Fondo Est!

Tu sei nel cuore di Fondo Est! Tu sei nel cuore di Fondo Est! Prevenzione della Sindrome Metabolica 1 Fondo EST in collaborazione con Unisalute ti invita a partecipare alla campagna TU SEI NEL CUORE DI FONDO EST. Si tratta di uno screening

Dettagli

APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA

APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA L 80% degli eventi cardiovascolari che insorgono prima dei 75 anni è prevenibile Nel 2011 diminuisce del -3,1% l aderenza alle terapie per l ipertensione: i liguri i meno assidui;

Dettagli

Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione

Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione Milano - Nonostante la sua aggressività è definito il tumore silenzioso. Data la sua scarsa pubblicizzazione, infatti,

Dettagli

2 CONVEGNO DIABESITA

2 CONVEGNO DIABESITA 2 CONVEGNO DIABESITA La co-morbidità nel paziente con diabesità Dott. Roberto Gualdiero 7 Giugno 2014- CAVA DEI TIRRENI Diabesità è il neologismo coniato dall OMS per sottolineare la stretta associazione

Dettagli

Non siamo nati per soffrire

Non siamo nati per soffrire Non siamo nati per soffrire Dolore cronico e percorsi assistenziali ABSTRACT con il sostegno di Non siamo nati per soffrire. Dolore cronico e percorsi assistenziali ABSTRACT Non siamo nati per soffrire.

Dettagli

Aspetti generali del diabete mellito

Aspetti generali del diabete mellito Il diabete mellito Aspetti generali del diabete mellito Il diabete è una patologia caratterizzata da un innalzamento del glucosio ematico a digiuno, dovuto a una carenza relativa o assoluta di insulina.

Dettagli

IL FUTURO DEI TRAPIANTI NELLE CELLULE STAMINALI E NELLA CHIRURGIA RIGENERATIVA

IL FUTURO DEI TRAPIANTI NELLE CELLULE STAMINALI E NELLA CHIRURGIA RIGENERATIVA IL FUTURO DEI TRAPIANTI NELLE CELLULE STAMINALI E NELLA CHIRURGIA RIGENERATIVA Intervento del professor Carlo Umberto Casciani, commissario straordinario dell Agenzia Regionale del Lazio per i Trapianti

Dettagli

Sedentarietà. Un adeguata attività fisica è fondamentale per prevenire l epidemia mondiale di malattie croniche

Sedentarietà. Un adeguata attività fisica è fondamentale per prevenire l epidemia mondiale di malattie croniche Sedentarietà Almeno il 60% della popolazione mondiale è al di sotto dei livelli di attività raccomandati di attività motoria (30 minuti al giorno di attività moderata) Un adeguata attività fisica è fondamentale

Dettagli

MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento maggio 2012

MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento maggio 2012 MEDICINA DERMOESTETICA Aggiornamento maggio 2012 a member of Trattamento VISO-CORPO CRIOLIPOSCULTURA (Criolipolisi selettiva) È un nuovo tipo di trattamento, non invasivo, per eliminare il grasso in eccesso

Dettagli

NON PARLIAMO DI CIBO. PARLIAMO DI TE. I disturbi alimentari rivelano disagi psicologici. Chiedi aiuto nei centri della tua Asl.

NON PARLIAMO DI CIBO. PARLIAMO DI TE. I disturbi alimentari rivelano disagi psicologici. Chiedi aiuto nei centri della tua Asl. Campagna informativa sui disturbi alimentari NON PARLIAMO DI CIBO. PARLIAMO DI TE. I disturbi alimentari rivelano disagi psicologici. Chiedi aiuto nei centri della tua Asl. Abruzzo Sanità: il nostro impegno

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 3 Argomento BIMBI IN FORMA, SERVE UN GIRO DI VITA. Sapevate che in Italia i minori in sovrappeso o in condizioni di obesità

Dettagli

Un sistema per guadagnare salute

Un sistema per guadagnare salute Un sistema per guadagnare salute PASSI è il sistema di sorveglianza sugli stili di vita degli adulti tra i 18 e i 69 anni PASSI (Progressi nelle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia) é il sistema

Dettagli

Medicina Estetica. scheda 03.08 Poliambulatorio specialistico

Medicina Estetica. scheda 03.08 Poliambulatorio specialistico Medicina Estetica scheda 03.08 Poliambulatorio specialistico Cos è L approccio al paziente presso l ambulatorio di Medicina Estetica si avvale della definizione di salute stabilita dall OMS (Organizzazione

Dettagli

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411 NUTRIZIONE CELLULARE: QUELLO CHE IL TUO MEDICO DEVE SAPERE Parla il Dr. David B. Katzin, M.D., Ph.D. specialista in Scienza della Nutrizione, Fisiologia, Cardiovascolare e Medicina interna (...) Io sono

Dettagli

Quali sono i segni e i sintomi del Lupus?

Quali sono i segni e i sintomi del Lupus? Dott. Lorenzo Bettoni Sito web: www.lorenzobettoni.it E-mail: info@lorenzobettoni.it Quali sono i segni e i sintomi del Lupus? Il lupus è una malattia che può coinvolgere tutti i distretti corporei e,

Dettagli

L OBESITA : FATTO DI ESTETICA O MALATTIA?

L OBESITA : FATTO DI ESTETICA O MALATTIA? Cernusco Lombardone 11-05-2013 L OBESITA : FATTO DI ESTETICA O MALATTIA? Dott Ivano Baragetti Divisione di Nefrologia e Dialisi Ospedale Bassini, Cinisello Balsamo Azienda Ospedaliera ICP Milano IN UN

Dettagli

Impara a riconoscere i segni e i fattori di rischio del diabete

Impara a riconoscere i segni e i fattori di rischio del diabete Diabete anche loro possono ammalarsi Impara a riconoscere i segni e i fattori di rischio del diabete Il diabete Il diabete mellito è una malattia caratterizzata da un aumento dei livelli di zucchero (glucosio)

Dettagli

Il diabete: aspetti medico-legali, psicologici e sociali

Il diabete: aspetti medico-legali, psicologici e sociali Il diabete: aspetti medico-legali, psicologici e sociali Giordana Fauci IL DIABETE: ASPETTI MEDICO-LEGALI, PSICOLOGICI E SOCIALI www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Giordana Fauci Tutti i diritti

Dettagli

ADDOMINOPLASTICA: CORREZIONE CHIRURGICA DELL'ADDOME RILASSATO ED ADIPOSO

ADDOMINOPLASTICA: CORREZIONE CHIRURGICA DELL'ADDOME RILASSATO ED ADIPOSO ADDOMINOPLASTICA: CORREZIONE CHIRURGICA DELL'ADDOME RILASSATO ED ADIPOSO L addominoplastica comprende tutte le varie tipologie di intervento di chirurgia plastica dell addome. Si basa sulla rimozione chirurgica

Dettagli

Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani

Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani Le rughe e ll iinvecchiiamentto cuttaneo :: riisvollttii psiicollogiicii Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani La comparsa delle rughe è senza alcun dubbio uno dei primi segni dell invecchiamento

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO NONA LEGISLATURA PROGETTO DI LEGGE N. 148 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa dei Consiglieri Sandri, Bond, Caner, Lazzarini, Toscani, Cappon, Bozza, Corazzari, Tosato, Cenci,

Dettagli

Regione. Abruzzo. L Aquila (AQ) - Ospedale Civile S. Salvatore... Pag. 5 Pescara (PE) - Ospedale Civile Spirito Santo... Pag. 7

Regione. Abruzzo. L Aquila (AQ) - Ospedale Civile S. Salvatore... Pag. 5 Pescara (PE) - Ospedale Civile Spirito Santo... Pag. 7 Regione Abruzzo L Aquila (AQ) - Ospedale Civile S. Salvatore... Pag. 5 Pescara (PE) - Ospedale Civile Spirito Santo... Pag. 7 Ospedale Civile S. Salvatore Indirizzo Comune Provincia CAP Telefono E-mail

Dettagli

Le guide alla chirurgia estetica del Dott. Eugenio Gandolfi. www.eugeniogandolfi.com. Fraxel

Le guide alla chirurgia estetica del Dott. Eugenio Gandolfi. www.eugeniogandolfi.com. Fraxel Fraxel Perchè fare il trattamento Fraxel da chi l'ha portato in Italia, lavora con i suoi inventori, ha pubblicato lo studio con più casi al mondo e lo insegna ad altri medici. Dott. Eugenio GandolfiTutti

Dettagli

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia

Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Abstract: Diagnosi e gestione della xerostomia Autore: Dott.ssa Caterina Ardito Razionale La xerostomia è definita come una denuncia soggettiva di secchezza della bocca derivante da una diminuzione della

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO

BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO 1. Definizione 2. Classificazione 2.1. Diabete mellito di tipo 1 2.2. Diabete mellito di tipo 2 2.3. Diabete gestazionale 2.4. Altre forme di diabete 2.5.

Dettagli

CASTEL MONASTERO & VILLA STUART

CASTEL MONASTERO & VILLA STUART CASTEL MONASTERO & VILLA STUART RECUPERO POST OPERATORIO IN UN OASI DI PRIVACY IN TOSCANA Nelle colline del Chianti, a pochi chilometri da Siena, è nata la straordinaria partnership tra Castel Monastero,

Dettagli

In media si sono osservati i seguenti risultati:

In media si sono osservati i seguenti risultati: Le Onde d UrtO Vengono applicati impulsi meccanici di pressione ricchi di energia sui tessuti superficiali e profondi. Anche in medicina e fisioterapia le onde d urto sono caratterizzate da impulsi di

Dettagli

Febbre Ricorrente Associata a NLRP12

Febbre Ricorrente Associata a NLRP12 www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro Febbre Ricorrente Associata a NLRP12 Versione 2016 1.CHE COS È LA FEBBRE RICORRENTE ASSOCIATA A NLRP12 1.1 Che cos è? La febbre ricorrente associata a NLRP12

Dettagli

Allergia da alimenti. Cause. Manifestazioni cliniche

Allergia da alimenti. Cause. Manifestazioni cliniche Allergia da alimenti Il problema delle reazioni avverse agli alimenti era noto fin dai tempi degli antichi greci e particolari manifestazioni erano già state associate all ingestione di cibi. Tutti gli

Dettagli

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo?

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo? Società Italiana di Endocrinologia Le informazioni presenti sul sito non intendono sostituire il programma diagnostico, il parere ed il trattamento consigliato dal vostro medico. Poiché non esistono mai

Dettagli

Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale!

Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale! Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale La malformazione di Chiari tipo I (CMI) è un alterazione della giunzione

Dettagli

Indagine di Aicpe sull andamento della chirurgia e medicina estetica in Italia

Indagine di Aicpe sull andamento della chirurgia e medicina estetica in Italia 2014 Indagine di Aicpe sull andamento della chirurgia e medicina estetica in Italia 01.L Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica L Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica, nata

Dettagli

Indagine sull uso di alcol e di tabacco tra gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Brescia

Indagine sull uso di alcol e di tabacco tra gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Brescia Conferenza stampa per la presentazione della Indagine sull uso di alcol e di tabacco tra gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Brescia Partecipano: Dr. Carmelo Scarcella Direttore Generale

Dettagli

Domenica 21 Marzo 2010 Loc. Poggiardelli Montepulciano

Domenica 21 Marzo 2010 Loc. Poggiardelli Montepulciano Domenica 21 Marzo 2010 Loc. Poggiardelli Montepulciano Pazienti in trattamento sostitutivo della funzione renale (USL 7 Zona Valdichiana) N Dialisi extracorporea 40 Dialisi peritoneale 10 Trapianto attivo

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

2012 DJO - 28768-IT - REV A. www.djoglobal.it

2012 DJO - 28768-IT - REV A. www.djoglobal.it 2012 DJO - 28768-IT - REV A www.djoglobal.it RPW Terapia a onde d urto Il metodo clinicamente testato per ridurre la cellulite Voltate le spalle alla cellulite Avete un problema di cellulite? Desiderate

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

IEI - Istituto Estetico Italiano è un organizzazione specializzata in medicina e chirurgia estetica

IEI - Istituto Estetico Italiano è un organizzazione specializzata in medicina e chirurgia estetica 2015/16 IEI - Istituto Estetico Italiano è un organizzazione specializzata in medicina e chirurgia estetica sicurezza e qualità rendere la chirurgia estetica accessibile a tutti garantendo il massimo risultato

Dettagli

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Colora il quadratino posto accanto alle indicazioni corrette. Per mantenere il nostro sistema nervoso sano ed efficiente è opportuno... ALLA SALUTE respirare

Dettagli

CAMPI DI APPLICAZIONE 26/11/2011. Scaricato da www.sunhope.it 1 MALFORMAZIONI CONGENITE TRAUMI TUMORI COLLABORAZIONE CON ALTRE SPECIALITA ESTETICA

CAMPI DI APPLICAZIONE 26/11/2011. Scaricato da www.sunhope.it 1 MALFORMAZIONI CONGENITE TRAUMI TUMORI COLLABORAZIONE CON ALTRE SPECIALITA ESTETICA Seconda Università degli studi di Napoli Cattedra di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva Direttore: Prof. Francesco D Andrea Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica segr. Prof.

Dettagli

INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE

INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE TUMORE DELLA CERVICE, LESIONI PRE-CANCEROSE e INFEZIONI DA PAPILLOMAVIRUS Perché, come, chi? INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE www.wacc-network.org PERCHÉ PREVENIRE IL CANCRO Tube di Falloppio Ovaio Che cos

Dettagli

Sani si diventa. Dall infanzia alla maturità, il felice equilibrio tra corpo e mente

Sani si diventa. Dall infanzia alla maturità, il felice equilibrio tra corpo e mente Sani si diventa. Dall infanzia alla maturità, il felice equilibrio tra corpo e mente Mente sana in un corpo sano. Come sempre, la saggezza antica non commette errori: camminare, andare in bicicletta, passeggiare,

Dettagli

8 maggio2014. Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico. La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea.

8 maggio2014. Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico. La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea. 8 maggio2014 Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea. Aiutaci ad abbattere il muro del silenzio Ognuno di noi ha una donna che ama e che ci ama: una mamma,

Dettagli

Salute e stili di vita in Toscana nel 2008

Salute e stili di vita in Toscana nel 2008 Salute e stili di vita in Toscana nel 2008 PASSI (Progressi nelle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia) é il sistema di sorveglianza italiano sui fattori di rischio comportamentali per la salute della

Dettagli

GLI OMEGA 3: UN CIBO PER LA MENTE

GLI OMEGA 3: UN CIBO PER LA MENTE GLI OMEGA 3: UN CIBO PER LA MENTE Gli acidi grassi omega 3 rappresentano una risorsa fondamentale per la nostra salute, in grado di svolgere numerose funzioni preventive e terapeutiche. Rappresentano un

Dettagli

La minaccia nascosta. Smascherare i pericoli del diabete e del colesterolo alto

La minaccia nascosta. Smascherare i pericoli del diabete e del colesterolo alto La minaccia nascosta Farmacia Ferrari Dott.ssa Teresa Via A. Manzoni 215/A - 80123 - NAPOLI tel. 081.5755329 - fax 081.19722793 Cod. Fiscale FRRTRS35L67F839O Partita IVA 00686520636 http://www.farmaciaferrari.altervista.org

Dettagli

PRESSURE POINTS SERIES: Introduzione all ipertensione

PRESSURE POINTS SERIES: Introduzione all ipertensione PRESSURE POINTS SERIES: NO.1 Introduzione all ipertensione BLOOD PRESSURE ASSOCIATION L ipertensione è la maggiore causa conosciuta di invalidità e morte prematura nel Regno Unito causate da ictus, infarto

Dettagli

HPV. proteggiti davvero. Campagna di informazione sulle patologie da Papillomavirus umano (hpv)

HPV. proteggiti davvero. Campagna di informazione sulle patologie da Papillomavirus umano (hpv) HPV proteggiti davvero Campagna di informazione sulle patologie da Papillomavirus umano (hpv) Che cos è il Papillomavirus (hpv)? L hpv è un virus molto diffuso, che si trasmette in particolare attraverso

Dettagli

DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI

DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI Si può essere solidali con il prossimo in molti modi: con l aiuto ai deboli, il soccorso ai bisognosi, il conforto per chi soffre; ma la donazione degli organi rappresenta

Dettagli

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Iniziativa di comunicazione della Regione Piemonte. Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Non farti influenzare Contro l A/H1N1 scegli la prevenzione www.regione.piemonte.it/sanita

Dettagli

PROFESSIONALITÀ CULTURA E TECNOLOGIA AL SERVIZIO DELLA SALUTE

PROFESSIONALITÀ CULTURA E TECNOLOGIA AL SERVIZIO DELLA SALUTE STUDIO MEDICO DENTISTICO DOTTORI COLLETTI e MERLI PROFESSIONALITÀ CULTURA E TECNOLOGIA AL SERVIZIO DELLA SALUTE DOTTORI COLLETTI e MERLI Il Centro Salute Orale nasce dalla passione per la medicina unita

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ALIMENTAZIONE DEL GOLFISTA. Giorgio Pasetto. Mauro Bertoni

LINEE GUIDA PER L ALIMENTAZIONE DEL GOLFISTA. Giorgio Pasetto. Mauro Bertoni LINEE GUIDA PER L ALIMENTAZIONE DEL GOLFISTA Giorgio Pasetto (dottore in scienze motorie e osteopata) Mauro Bertoni (preparatore atletico) Con la consulenza scientifica del Prof. Ottavio Bosello (docente

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

L indagine Condizioni di salute e ricorso ai

L indagine Condizioni di salute e ricorso ai attualità Indagine Istat: condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari di Maurizio Neri, Consigliere L indagine Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari fa parte di un sistema integrato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Laurea Specialistica in Medicina e Chirurgia Corso di MEDICINA DEL LAVORO MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Laurea Specialistica in Medicina e Chirurgia Corso di MEDICINA DEL LAVORO MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Laurea Specialistica in Medicina e Chirurgia Corso di MEDICINA DEL LAVORO MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Definizione Azioni od operazioni comprendenti, non solo quelle

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Comune di Modena Modena per il Cuore

Comune di Modena Modena per il Cuore Comune di Modena Modena per il Cuore Le malattie del sistema circolatorio: al primo posto tra le cause di morte Nella realtà modenese le malattie del sistema cardiocircolatorio sono un tema di salute prioritario:

Dettagli

Senza il dolce, il cuore è più leggero.

Senza il dolce, il cuore è più leggero. Il diabete Il diabete Opuscolo redatto da Franco Veglio*. Alla stessa collana, coordinata da Nicola De Luca*, appartengono anche i seguenti titoli: Senza il dolce, il cuore è più leggero. L attività fisica

Dettagli