Dalle fiere. Uomini. Influenza. La nuova estetica. speciale. più importanti: novità e tendenze. dal chirurgo plastico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dalle fiere. Uomini. Influenza. La nuova estetica. speciale. www.medwellness.it. più importanti: novità e tendenze. dal chirurgo plastico"

Transcript

1 Dalle fiere più importanti: novità e tendenze Uomini dal chirurgo plastico Influenza come cambia il vaccino La nuova estetica ph: Roberto Rocco per Magdelin Martinez Iscrizione al Roc n aprile Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1, C/PE/16/2013 del ANNO 2 - NUMERO 04 / passa per l odontoiatria e n o i z a t en speciale alim utrizione e n med d wellness d 1

2 primo piano S OFT SURGERY MEDICINA ESTETICA CHIRURGIA NON ABLATIVA INVESTIRE IN BELLEZZA Ottieni il massimo risultato con il minimo investimento. Affidati a GMV, pensiamo a tutto noi: dall allestimento alla formazione, con soluzioni e metodiche innovative per trasformare o creare il tuo centro in un punto di riferimento per la tua zona con il marchio Soft Surgery. Soft Surgery è il marchio che identifica il Centro di Medicina Estetica, che decide di investire in un nuovo concetto di Medicina Estetica non Invasiva. COSTRUIAMO INSIEME A VOI IL VOSTRO SUCCESSO!!! Le nostre soluzioni... per migliorare il mondo della Medicina - Estetica. Plexr chirurgia non ablativa, blefaroplastica non invasiva, fili di sospensione virtuali, volumetrie viso/corpo, lifting senza chirurgia 2 d m e d d w e l l n e s s

3 L AFFIDABILITÀ, L ESCLUSIVITÀ E L INNOVAZIONE DELL ALTA TECNOLOGIA ITALIANA Presente sul mercato dagli anni 2000, GMV rappresenta la risposta innovativa nella produzione di dispositivi medici testati e brevettati nel panorama della tecnologia italiana. Garantiamo la sicurezza, l efficacia dei trattamenti e il servizio assistenza post-vendita. Le Certificazioni ISO 9001:2008, ISO 13485:2012 e il certificato CE Medicale (CE0051), una conferma della nostra qualità e professionalità! GMV S.r.l. via del Buero 31, Rocca Priora RM Tel: Numero Verde m e d d w e l l n e s s d 3 ISO 9001:2008 EN ISO 13485:2012

4 SOMMARIO primo piano Poliartriti i farmaci biotecnologici 10 Uomini e chirurgia estetica un amore che cresce 22 Più bianchi più sani 20 Possibilità e limiti della correzione chirurgica delle labbra 28 Dieci motivi per diventare vegetariani 44 Un acino di uva contro l invecchiamento 52 rubriche w 4 News e Curiosità w 6 Primo piano Il diabete una sfida complessa Le poliartriti i farmaci biotecnologici w 14 Prevenzione Influenza: nuove strategie contro l HPV I nuovi vaccini w 18 Approfondimenti L anoressia potrebbe essere nel sangue Denti più bianchi e sani Uomini e chirurgia estetica w 26 Estetica Medica Le tecniche non invasive per il viso Le novità dal congresso Sime 14 Comunicare con la testa Capelli, bye bye vecchio trapianto Una clinica della bellezza in Abruzzo w 44 Speciale Alimentazione e Nutrizione Dieci motivi per diventare vegetariani 1italiano su 2 soffre di intolleranze Gli alimenti che guariscono la pelle Un acino di uva contro l invecchiamento La pasta l alimento ideale per perdere peso Pianeta Nutrizione & Integrazione Gli alimenti per la prima infanzia 1 bambino su 3 è in sovrappeso w 66 Universo Bimbi Mamma mi leggi una favola? Le lesioni nei piccoli sportivi w 70 Spa & Resort Alpenpalace Deluxe Una notte al castello Cannizaro House Il resort di Portorose w 74 Vetrina prodotti Vetrina prodotti w 78 Tra le Righe Consigli per la lettura 4 d m e d d w e l l n e s s

5 Editore Strategia Grafica Pescara Medicina Estetica Benessere in Rivista Direttore Generale e Amministrativo Cristina Zecca Direttore Responsabile Raffaella Quieti Progetto grafico ed impaginazione Agenzia Strategia Grafica Pescara Ph: Roberto Rocco Modella: Magdelin Martinez Direttore Marketing e Pubblicità Cristina Zecca Amministrazione Strategia Grafica - Pescara PI: Anno 2 - numero Trimestrale di medicina estetica, salute e benessere Costo Abbonamento 18,00 Iscrizione al R.O.C. numero23381 del 02/04/2013 Esonero iscrizione testata in tribunale: art.16 L n.62 MedWellness e Dossier Medicina sono marchi depositati presso la CCIAA di Pescara. Tutti i diritti riservati. Cristina Zecca - Pescara - Italia. È espressamente vietata la riproduzione anche parziale di testi, grafica, immagini e materiale pubblicitario contenuti in questo numero. Tutti i diritti riservati. Redazione Piazza della Rinascita, Pescara - Italia T Hanno collaborato a questo numero Lisa D Emidio Fotografie Archivio stock Roberto Rocco (foto copertina) Medici ed esperti Michela Barichella, Samantha Biale Gianni Bona, Paolo Bonanni Enzo Bonora, Lorenzo Bracco, Marnie Campagnaro, Michele Conversano, Carlo Felice De Biase, Susanna Esposito, Gabriella Fabbrocini, Marco Gasparotti, Roberto Giacomelli, Roberto Gorla, Giancarlo Icardi, Giovanni Lapadula, Manuela Martignoni, Rossella Nappi, Giuseppe Palamara, Massimo Papi, Claudio Patacca, Walter Pepe, Ildo Pozzo, Laura Primavesi, Luca Siliprandi, Tsioumas G. Sotirios, Angela Tincani Luigi Torchio, Ivo Venturi, Roberto Verna Stampa Publish - m e d d w e l l n e s s d 5

6 primo piano news dal mondo ESSERE UOMO O DONNA FA LA DIFFERENZA IN MEDICINA Gli ormoni sessuali hanno un ruolo fondamentale nell adattare l organismo femminile alle richieste dell ambiente esterno ed interno, di pari passo con i diversi periodi della vita di una donna (pubertà, ciclo mestruale, gravidanza, menopausa). Per questo la psiconeuroendocrinologia attribuisce alla diversità di genere i fattori causali e/o predisponenti di una patologia piuttosto che di un altra, nella donna o nell uomo, ma anche la diversa espressione clinica e l approccio terapeutico. In tal senso, le principali terapie con ormoni sessuali manipolano profondamente il milieu psiconeuroendocrino della donna, e la conoscenza dei loro effetti è di fondamentale importanza nella pratica clinica quotidiana spiega la professoressa Rossella Nappi della Clinica Ostetrica e Ginecologica IRCCS Policlinico San Matteo, Università degli Studi di Pavia. FARE L AMORE PER VIVERE PIU A LUNGO Che fare l amore faccia bene alla salute si è sempre sostenuto, ma che giovi alla mente in termini di longevità cerebrale e persino di aspettativa di vita lo dimostra oggi una ricerca diretta dal professor Emmanuele Jannini, prima nell Università dell Aquila e poi in quella di Roma Tor Vergata. L analisi ha documentato per prima che l attività sessuale incrementa i livelli del testosterone, probabilmente l ormone più attivo a livello cerebrale. A supporto di questa tesi ci sono anche diversi studi scientifici che dimostrano come a bassi livelli dell ormone maschile corrispondano depressione e demenza senile. Avere rapporti con il proprio partner aiuterebbe anche a prevenire le conseguenze dello stress, allentando le tensioni; ad incrementare il tono dell umore, svolgendo una specifica azione antidepressiva; e ad abbassare la percezione cerebrale del dolore, grazie alla produzione di endorfine. VALVOLA AORTICA primo impianto sutureles È stata impiantata per la prima volta al San Raffaele di Milano la valvola aortica PERCEVAL: l innovativa protesi valvolare auto ancorante, che non necessita di punti di sutura. PERCEVAL può essere impiantata nei pazienti di età maggiore o pari a 65 anni, affetti da stenosi o da steno-insufficienza della valvola aortica. Oggi la stenosi aortica è la malattia cardiaca valvolare acquisita più comune nel mondo occidentale e la sua insorgenza aumenta con l invecchiamento della popolazione. La prognosi dei pazienti affetti da stenosi aortica sintomatica grave è poco favorevole: se il paziente non viene sottoposto a trattamento subito dopo l insorgenza dei sintomi, la sopravvivenza media è breve, spesso si tratta solo di 2 o 3 anni. Oggi è possibile sostituire la valvola danneggiata con PERCEVAL che può essere posizionata e ancorata nel sito d impianto senza l ausilio dei punti di sutura, grazie a un suo esclusivo dispositivo di ancoraggio autoespandibile. Se prima per una sostituzione valvolare la procedura di fissaggio richiedeva minuti, oggi in 10 minuti è possibile inserire la valvola sutureless: l importante riduzione dei tempi operatori va a tutto vantaggio del paziente e offre anche al chirurgo più tempo da dedicare a eventuali procedure associate. 6 d m e d d w e l l n e s s

7 Trapianto di midollo quando la cura è dentro di noi Ehi, tu! Hai midollo? è stato il titolo della Giornata di sensibilizzazione alla donazione del midollo osseo organizzata anche quest anno per regalare speranza e possibilità di farcela a tutti coloro che sono in attesa di un trapianto di midollo osseo. Lo scorso 27 settembre, con lo slogan La cura è dentro di te, i volontari di Admo (Associazione donatori midollo osseo), ViviamoInpositivo e Registro Italiano Donatori Midollo Osseo sono scesi in oltre 60 piazze italiane (oltre a quelle francesi, spagnole e americane) con l obiettivo di coinvolgere e sensibilizzare sempre più persone. Durante l evento è stato possibile tipizzarsi: alla data del 3 ottobre scorso erano 1811 i nuovi tipizzati in tempo reale. Per diventare un potenziale donatore basta un semplice prelievo del sangue. Fonte: Acidi grassi buoni nel sangue e rischio di infarto La correlazione tra livelli ematici di acidi grassi polinsaturi (omega-6 e omega-3) e il rischio di un evento acuto coronarico (infarto miocardico), è stata misurata per la prima volta in una popolazione italiana. Lo ha fatto lo Studio AGE-IM, condotto da Nutrition Foundation of Italy con il supporto di 5 UTIC (Unità di Terapia Intensiva Cardiologica) distribuite sul territorio nazionale. L indagine, pubblicata nel febbraio 2014 sulla rivista internazionale Atherosclerosis, ha messo a confronto soggetti infartuati e sani mettendo in evidenza una riduzione del rischio di infarto miocardico fino all 85% associata ai livelli ematici più elevati di omega-6, e del 65% per i livelli più elevati di omega-3. E evidente, dunque, che un alimentazione più ricca di questi acidi grassi essenziali potrebbe svolgere un ruolo favorevole nella prevenzione cardiovascolare. Fonte: Il miele migliore dai Parchi d Abruzzo Sono stati 55 i mieli di varie tipologie, prodotti da 37 apicoltori, protagonisti della prima edizione del Concorso per la selezione dei migliori mieli dei Parchi abruzzesi, nato dalla collaborazione del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga con il Parco Nazionale della Majella, d Abruzzo, Lazio e Molise e Parco regionale Sirente Velino. Il vincitore è stato decretato lo scorso settembre a Sulmona (l Aquila). Nonostante il generale trend negativo che la produzione di miele registra da alcuni anni e le numerose problematiche che affliggono l apicoltura in maniera diretta e indiretta, limitando la fioritura e di conseguenza la produzione dei mieli particolari, anche nella scorsa stagione è stato raccolto miele di buona qualità, sia pure in quantità limitata, rendendo possibile la premiazione dei mieli millefiori, dei millefiori della montagna abruzzese (raccolti oltre gli 800 metri di altitudine) e dei mieli particolari, ovvero uniflorali. Ad aggiudicarsi il riconoscimento di Migliori mieli dei Parchi d Abruzzo sono stati per la categoria Miele millefiori Marisa Marcacci di Montorio al Vomano (TE); per la categoria Mieli Millefiori della Montagna abruzzese l Apicoltura Di Simone di Palombaro (CH); per la categoria Mieli particolari d Abruzzo Apicoltura Colle Salera di Pratola Peligna (AQ) con miele di Timo Serpillo. Il riconoscimento speciale è stato assegnato al miele di Ailanto prodotto dall Apicoltura Fantini di Sulmona. Fonte: m e d d w e l l n e s s d 7

8 primo piano Diabete ecco perché è ancora una sfida complessa È una malattia estremamente diffusa nella quale prevenzione e diagnosi precoce giocano un ruolo fondamentale. Eppure c è ancora molto da fare per sensibilizzare gli italiani ad una patologia che uccide come un killer silenzioso e che richiede uno specifico modello assistenziale. Il 15 e 16 novembre appuntamento con la giornata mondiale di informazione Un aiuto arriva dalle nuove insuline Nuove insuline più flessibili e con ridotto rischio di ipoglicemia, con una durata di azione superiore alle 24 ore. E la nuova frontiera della ricerca per alleviare l impatto della malattia sulla vita quotidiana dei diabetici, il cosiddetto distress, ovvero il peso psicologico che la persona con diabete percepisce nel dover gestire la propria malattia cronica e nel dover affrontare il futuro. Questi problemi dovrebbero essere superati dalle nuove insuline, appunto, come l insulina degludec, analogo dell insulina, caratterizzato da durata d azione superiore alle 24 ore e con un effetto metabolico distribuito uniformemente nel corso della giornata, la cui ridotta variabilità di assorbimento assicura un profilo glicemico più stabile con un importante riduzione del rischio di ipoglicemia. La novità emerge dallo studio internazionale DAWN2 (Diabetes Attitudes Wishes and Needs), l indagine più ampia mai svolta, con lo scopo di fotografare e interpretare il mondo del diabete dal punto di vista della persona, del familiare e del medico, per evidenziare in particolare l impatto della malattia sulla vita di tutti i giorni. Torna anche quest anno nelle piazze italiane la Giornata Mondiale del Diabete (GMD), la più grande campagna di informazione, sensibilizzazione e prevenzione che è ormai un appuntamento fisso in tutto il mondo. Le date per il nostro Paese sono quelle del 15 e 16 novembre. Il tema interessa milioni di persone nel mondo, con un incidenza in allarmante aumento, per lo più a causa di stili di vita non corretti e aumento dei livelli di stress, ma non solo. A testimonianza di quanto il fenomeno sia diffuso basta dire che l International Diabetes Federation, l organizzazione internazionale che dal 1991 promuove la Giornata Mondiale del Diabete, raduna 200 associazioni di oltre 160 Paesi. Soltanto in Italia sono non meno di 5 milioni (la stima è della SID, la Società Italiana di Diabetologia) le persone che sanno di essere affette dalla malattia (vale a dire 1 italiano su 12), ma sono ancora frequenti i casi in cui il diabete non viene riconosciuto in tempo, con esiti che possono essere fatali. Per questo, prevenzione, prima, e diagnosi, dopo, sono due parole chiave nella lotta ad una patologia che spesso viene associata soltanto ad una scorretta alimentazione e all obesità, o alla familiarità. Ma perché oggi appare ancora una sfida così difficile quella di 8 d m e d d w e l l n e s s

9 riuscire a controllare questa malattia? E qual è il futuro della cura del diabete? A spiegarlo è il neopresidente della Società Italiana Diabetologica Enzo Bonora. La sfida è difficile perché la malattia è cronica e la sua durata, attualmente di anni, è in continuo aumento, grazie a cure sempre migliori che aumentano la sopravvivenza delle persone affette, ma in virtù di una età di insorgenza che si sta abbassando sempre più. L età media alla diagnosi in Italia è attualmente 50 anni ma ormai molti diabetici tipo 2 ricevono la diagnosi della malattia all età di 20 e 30 anni, soprattutto nelle etnie non caucasiche, ed hanno la prospettiva di vivere con la malattia per i successivi anni illustra il professor Bonora. Senza dimenticare che i diabetici tipo 1, la cui diagnosi avviene quasi sempre prima dei 20 anni e non infrequentemente nei primi anni di vita, spesso raggiungono e superano gli 80 anni di età e totalizzano quindi una durata di malattia di 7-8 decadi e anche più. A ciò si aggiunge il fatto che ogni diabetico è unico nel suo genere, con le conseguenze del caso circa la singolarità di ogni diagnosi e cura. Un altro fattore critico nella lotta al diabete è rappresentato dal fatto che in questa patologia tutti i tessuti e tutte le cellule dell organismo soffrono a causa dell iperglicemia continua Bonora, ordinario di Endocrinologia all Università di Verona. Il diabete, lo si è ribadito di recente nel XXV Congresso della Società Italiana di Diabetologia, svoltosi a Bologna, è una malattia grave che ha un impatto notevole sulla qualità della vita. E la prima causa di cecità, la seconda causa di insufficienza renale terminale con necessità di dialisi o trapianto, la prima causa di amputazione I NUMERI DELLA PREVENZIONE GLI ITALIANI NON SI SENTONO A RISCHIO - Oltre il 90% degli italiani non si considera a rischio diabete - Il 70% di chi è ad alto rischio non si sente tale, e quindi ignora il problema - Un italiano su due dichiara di non fare nulla per prevenire il diabete o altri problemi di salute - Solo il 3% si considera a rischio diabete Sono i risultati allarmanti di un indagine dell istituto di ricerca Gfk Eurisko condotta per conto della Società Italiana di Diabetologia (SID). La ricerca ha preso a campione casi, rappresentativi della popolazione italiana maggiorenne. Ne è emerso che circa 3,6 milioni di italiani (il 6,2%) soffrono di diabete, circa 6 milioni (10%) sono ad alto rischio, 15 milioni sono a rischio modesto. A maggior rischio sono le donne (65% delle persone a rischio), in particolare quelle con bassa scolarità (il 75% ha un titolo di studio elementare-media inferiore). m e d d w e l l n e s s d 9

10 primo piano non traumatica degli arti inferiori, una concausa di metà degli infarti e degli ictus evidenzia il professor Bonora. I dati epidemiologici documentano, infatti, che in Italia ogni 7 minuti una persona con diabete ha un attacco cardiaco, ogni 26 minuti una persona con diabete sviluppa un insufficienza renale, ogni 30 minuti una persona con diabete ha un ictus, ogni 90 minuti una persona subisce un amputazione a causa del diabete e ogni 3 ore una persona con diabete entra in dialisi. Complicanze tanto gravi che il diabete è responsabile di una premorienza stimata mediamente in 7-8 anni quando si valuta l aspettativa di vita di un diabetico all età di 50 anni e la si confronta con un pari età senza la malattia. In Italia ogni 20 minuti una persona muore a causa del diabete prosegue il presidente della SID. Il perché di una sfida così difficile per i sistemi sanitari di tutto il mondo, sta anche nel fatto che diagnosi e cura del diabete richiedono l intervento di molti professionisti della sanità. Richiedono medici di famiglia formati sulla gestione della malattia e interessati alla cura di una patologia che abbisogna di moltissimo tempo e di incessante impegno sottolinea Bonora Richiedono team specialistici costituiti da medici diabetologi, infermieri e dietisti esperti, ma anche psicologi, podologi, nefrologi, cardiologi, oculisti, neurologi e, sempre più frequentemente, specialisti che abbiano competenze specifiche nella cura del piede (diabetologi diventati chirurghi, chirurghi plastici, chirurghi vascolari, ortopedici, infettivologi, fisiatri). Da questo punto di vista il diabete è una varietà molto peculiare di malattia cronica che richiede uno specifico modello assistenziale. cura del diabete indicano che in Italia ogni persona con diabete costa al Sistema Sanitario Nazionale circa 3mila Euro. La somma, tuttavia, è sottostimata perché basata sulle tariffe e non sui costi reali. La lotta a questa patologia va, dunque, necessariamente nella direzione di un alleanza forte fra chi cura la malattia e chi ha la malattia, fra medici di famiglia e specialisti, fra ospedale e territorio, fra clinici e ricercatori, fra enti governativi nazionali e locali, fra soggetti pubblici e privati, fra istituzioni pubbliche, associazioni di pazienti e società scientifiche conclude il professor Bonora Un alleanza che includa anche le aziende del settore farmaceutico e dei biomedicali per identificare strumenti di diagnosi e cura sempre più efficaci e sicuri e per realizzare e sostenere ricerca, assistenza, formazione e divulgazione nel campo del diabete. Tutto questo ha un costo economico molto elevato, sia per la società che per ciascun individuo. Soldi che vengono utilizzati per diagnosi, cura e riabilitazione o che non vengono guadagnati per giornate lavorative perdute e per disabilità acquisite. Senza contare i costi morali e intangibili attribuibili alla malattia (qualità e quantità di vita perduta) fa notare ancora Bonora. I dati più recenti sulla 10 d m e d d w e l l n e s s

11 Diabete, la prevenzione inizia a tavola Ci sono sostanze e bevande che aumentano il rischio di ammalarsi, come i dolcificanti o il caffè, ma anche alimenti che aiutano a proteggersi dal pericolo di sviluppare un intolleranza al glucosio, come i formaggi grassi. Lo dimostrano tre recenti ricerche. Per i più attenti alla linea, la compressina di dolcificante nella tazzina del caffè è ormai una consuetudine quotidiana ma, attenzione, potrebbe esporre al rischio diabete. A dirlo è uno studio recentemente pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica inglese Nature. La tesi sostenuta è questa: i dolcificanti artificiali, attraverso un alterazione della flora microbica intestinale, possono provocare alterazioni metaboliche che si traducono in un aumento della glicemia. A finire sul banco degli imputati non sarebbero però soltanto caffè e cappuccini ma, è bene tenerlo a mente, anche cibi (es. dessert senza zucchero e caramelle light) e soft drink spesso edulcorati con dolcificanti artificiali. Alimenti che scegliamo ormai tutti i giorni per tenere sotto controllo l asta della bilancia, ma dei quali spesso ignoriamo la lista degli ingredienti. Lo studio, condotto sia sugli uomini che sugli animali, ha evidenziato, infatti, che topi nutriti con diete supplementate di dolcificanti presentano alterazioni del metabolismo energetico, probabilmente legate all effetto dei dolcificanti stessi sulla composizione e sulla funzione dei batteri intestinali. Anche nell esperimento condotto su sette volontari sani, l impiego di saccarina ha indotto un aumento dei livelli di glicemia in metà dei partecipanti allo studio. Non è il caso di alimentare il panico tra la gente e neanche tra le persone con il diabete è il commento del professor Enzo Bonora, presidente della Società Italiana di Diabetologia (SID). Prima che questi risultati possano essere traslati in raccomandazioni nutrizionali e portati nella pratica clinica, c è bisogno di ulteriori conferme e di riflessione. La Società Italiana di Diabetologia non ha mai raccomandato l uso dei dolcificanti al posto dello zucchero, perché piccole quantità di quest ultimo non sono bandite dalla dieta persona con diabete. I risultati di questo studio confortano la nostra posizione. Il caffè. Caffè sì, caffe no. Se a lungo si è detto, e dimostrato, che la caffeina abbassa il rischio di diabete, una nuova ricerca, tutta italiana, presentata lo scorso settembre al congresso dell European society of Cardiology a Barcellona, dimostra che il caffè aumenta il glucosio nel sangue e che, in un soggetto iperteso o predisposto geneticamente, espone al rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Sotto la lente del progetto HARVEST (Hypertension and Ambulatory Recording VEnetia Study), diretto da Lucio Mos dell ospedale San Daniele, in Friuli, sono finiti 639 soggetti ipertesi, di età tra i 18 ed i 45 anni. Al 24% di loro è stata diagnosticata una forma di prediabete a distanza di 6 anni dall assunzione, sotto controllo, di caffè. Chi ne ha bevuto da 1 a 3 tazze al giorno ha sviluppato il 34% di rischio in più, mentre nei forti bevitori (oltre le 3 tazze) il rischio è risultato doppio. I formaggi grassi. Sempre a proposito di diabete di tipo 2, una mano arriverebbe invece dai formaggi grassi. Tradizionalmente demonizzati perché nemici della linea e del colesterolo, ridurrebbero del 23% le possibilità di sviluppare la patologia influenzando il metabolismo del glucosio e la sensibilità all insulina. A dirlo è una ricerca condotta dalla Lund University Diabetes Center di Malmö, in Svezia, che ha analizzato le abitudini alimentari di quasi 27mila persone (di cui il 60% donne) tra i 45 ed i 74 anni. m e d d w e l l n e s s d 11

12 primo piano Poliartriti ci sono i farmaci biotecnologici Ecco come arrestare i danni di queste patologie invalidanti, che colpiscono soprattutto le donne, e migliorare la qualità di vita dei pazienti. Con uno sguardo particolare rivolto alle mamme. L importanza della diagnosi precoce per evitare che il dolore si cronicizzi. Ma oggi in Italia il problema è ancora legato ai costi Derivano dalla sintesi in laboratorio di anticorpi e recettori in grado di bloccare la funzione delle proteine responsabili dell infiammazione, e sono in grado di dominare il processo infiammatorio delle spondiliti, di arrestare l evoluzione del danno anchilosante e, nelle fasi precoci della malattia, di prevenire la perdita di capacità funzionale. Sono i nuovi farmaci biotecnologici anti-tnf (inibitori del fattore di necrosi), un importante novità in tema di cura delle poliartriti che, in taluni casi, permettono persino di tornare a condurre una vita normale. L avvento dei nuovi farmaci nel campo dell artrite reumatoide ha determinato una vera e propria rivoluzione copernicana sia nella nostra visione della malattia sia nella nostra capacità terapeutica spiega il dottor Roberto Gorla, reumatologo degli Spedali Civili di Brescia. Mentre una volta accompagnavamo il paziente nella gestione dei sintomi perché non avevamo i farmaci in grado di bloccare la malattia, e la necessità di una diagnosi precoce era perciò relativa, negli ultimi 15 anni l avvento dei nuovi farmaci biotecnologici ha sostanzialmente modificato il modo di comprendere e di curare questa malattia. Per la verità, se di novità si può parlare, va ricondotta all ultimo decennio della storia della medicina perché i farmaci in questione sono sul mercato già da qualche anno, ma oggi rappresentano ancora il nuovo per la loro scarsa somministrazione. Si tratta, infatti, di prodotti molto costosi. Circa 10mila euro l anno per paziente precisa Gorla, protagonista di un workshop milanese che di recente ha messo a confronto esperti del settore sulle modalità cliniche oggi più efficaci e sostenibili per la cura dei pazienti con poliartrite. Le difficoltà che oggi si presentano sono di gestione sanitaria (Regioni e Asl) per quel che riguarda questi costi. Questi farmaci, che sono disponibili in Italia per curare questi malati da oltre 10 anni, vengono dispensati dagli ospedali nei centri di reumatologia individuati come riferimento dalle Regioni. 12 d m e d d w e l l n e s s

13 Cos è la spondilite. La spondilite anchilosante è una malattia reumatica infiammatoria che colpisce la colonna vertebrale. Questa infiammazione si rileva prevalentemente in soggetti giovani (esordio tra i 20 e i 40 anni), uomini più che donne, e deriva da una predisposizione genetica. L infiammazione spiega ancora Gorla nasce e diviene persistente nelle strutture legamentose che contengono vertebre e dischi intervertebrali lungo tutta la colonna. Nel tempo avviene una calcificazione e successiva ossificazione con conseguente anchilosi di tutto il rachide che appare come una canna di bamboo non più flessibile. Spesso la spondilite, unitamente all artrite, compare in soggetti con psoriasi. I pazienti colpiti da spondilite in Europa sono lo 0,23% della popolazione; negli Stati Uniti lo 0,32%. In Italia prosegue il dottor Gorla esiste la difficoltà legata al fatto che il mal di schiena è molto diffuso e in questo contesto viene sottovalutata la spondilite. Non vi sono studi epidemiologici territoriali in Italia e in Lombardia esiste una banca dati, recentemente costituita, per la registrazione dei casi più gravi, che assumono farmaci biologici, ed è ancora in fase di approntamento. Le campagne di sensibilizzazione dell A.P.M.A.R. a Bari e L Aquila Per sensibilizzare l opinione pubblica alla diagnosi precoce delle malattie reumatiche, l A.P.M.A.R. (Associazione Persone con Malattie Reumatiche, ha promosso lo scorso mese di settembre lo Spa Day, evento portato in giro per l Italia, prima a Bari e poi all Aquila, per far conoscere con esperti del settore e pazienti affetti da spondiloartriti queste malattie e l importanza di curarle in tempo. La spondiloartrite è una malattia che non viene velocemente diagnosticata e facilmente compresa ha spiegato Giovanni Lapadula, medico reumatologo dell Università degli Studi di Bari cosicché per poter avere la diagnosi e iniziare la terapia si è costretti ad attendere anni. Per questo è fondamentale non trascurare i primi segnali e chiedere al medico d interpretare i sintomi. Le spondiloartriti si curano benissimo con i nuovi farmaci biotecnologici: prendendo il paziente nelle fasi iniziali della malattia, intervenendo cioè nei primi 3-6 mesi, la possibilità di remissione completa e duratura è dell 85-88%. Il ritardo diagnostico medio è di 4 anni (il dato è stato calcolato con uno studio su18 centri italiani) mentre il danno strutturale dovrebbe essere contrastato immediatamente ha sostenuto il professore Roberto Giacomelli, immunoreumatologo dell Università dell Aquila. Accesso più diffuso ai nuovi farmaci, necessità di poter essere assistiti da una sanità di qualità, con una rete reumatologica sul territorio, ed esenzione del ticket per alcune prestazioni, sono le richieste che la onlus presieduta da Antonella Celano (e nata dalla necessità di alcuni cittadini di strutturarsi autonomamente) ha ribadito al sistema sanitario e alla politica nel corso delle due giornate di informazione e sensibilizzazione. SPONDILITI MA NON SOLO. Insieme alle spondiliti rientra nella categoria delle poliartriti anche il gruppo delle malattie reumatiche infiammatorie croniche, che comprende l artrite reumatoide e l artrite psoriasica. Si tratta di malattie la cui causa è ancora ignota, ma la cui evoluzione può essere invalidante. In particolare, il sesso femminile registra un incidenza importante di casi, soprattutto di artrite reumatoide (in misura doppia rispetto agli uomini). Ecco perché la diagnosi precoce da parte del reumatologo è fondamentale per migliorare la qualità della vita delle donne, in quanto le poliartriti, se non curate in tempo, provocano alterazioni articolari irreversibili e quindi invalidanti. Con conseguenze molto pesanti sulla qualità della vita dei soggetti affetti da queste patologie. m e d d w e l l n e s s d 13

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING)

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) Cosa bisogna sapere prima di decidere di fare lo sbiancamento dei denti? In inglese viene definito:dental bleaching 1. L'igiene orale correttamente eseguita

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico")

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - testamento biologico) SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico") effettuato tra i chirurghi italiani delle varie branche e delle diverse specialità per conto del Collegio Italiano

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina UN ESPERIENZA Dott.ssa Stefania Bracci Datré S.r.l via di Vorno 9A/4 Guamo (Lucca) s.bracci@datre.it Sommario In questo contributo presentiamo

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica:

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: la Nucleoplastica. Presso l U.O. di Radiologia Interventistica di Casa Sollievo della Sofferenza è stata avviata la Nucleoplastica

Dettagli

1 di 2 04/10/2012 10:12

1 di 2 04/10/2012 10:12 http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.vp.a.a.a.a 1 di 2 04/10/2012 10:12 Numero 4 - Novembre 2010 Il potere degli eletti : come lo interpretano alcuni e cosa ne penso io. Uno dei temi che sicuramente

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio -

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio - nutrizione & composizione corporea fisioterapia & recupero funzionale medicina d alta quota piani di allenamento articoli, studi, ricerche dal mondo della Nutrizione, delle Terapie Fisiche, delle Neuroscienze

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16 Diabete di tipo 2 ed Obesità Serie N.16 Guida per il paziente Livello: facile Diabete di tipo 2 ed Obesità - Serie 16 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera,

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Le professioni nello studio medico dentistico

Le professioni nello studio medico dentistico Le professioni nello studio medico dentistico L assistente dentale AFC L assistente di profilassi La segretaria odontoiatrica L igienista dentale SSS L assistente dentale AFC Requisiti Buona formazione

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3 Compito Categoria Numero di partenza Posizione Tempo: 10 minuti Leggere attentamente il questionario allegato. Rispondere alle domande sul tema. Nel contempo si tratta di risolvere un caso pratico. Per

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

La disassuefazione dal fumo

La disassuefazione dal fumo Piano regionale del Veneto per la prevenzione delle malattie legate al fumo La disassuefazione dal fumo Obiettivi Nei paesi industrializzati occidentali gli interventi che riducono i danni da fumo sono

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

«Top 10» per l inverno

«Top 10» per l inverno «Top 10» per l inverno Suva Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Tel. 041 419 51 11 Ordinazioni www.suva.ch/waswo-i Fax 041 419 59 17 Tel. 041 419 58 51 Autori dott. Hans

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Abitudini e stili di vita della paziente donna giovane

Abitudini e stili di vita della paziente donna giovane POpolazione Sieropositiva ITaliana Abitudini e stili di vita della paziente donna giovane Survey realizzata da In collaborazione con Con il supporto non condizionato di 3 METODOLOGIA Progetto POSIT POpolazione

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide?

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide? SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO CAPITOLO 7 LA TIROIDE CHE SI AMMALA DI PIÙ È FEMMINILE 147 Che cosa è la tiroide? La tiroide è una ghiandola endocrina posta alla base del collo. Secerne due tipi di ormoni,

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile Le cause più frequenti nelle diverse fasce d età Le indicazioni sulle singole cause citate nel capitolo precedente si riferivano a tutte le persone affette da epilessia, senza tener conto dell età delle

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli