AUSL RAVENNA. Rassegna stampa del 20/8/2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AUSL RAVENNA. Rassegna stampa del 20/8/2011"

Transcript

1 AUSL RAVENNA Rassegna stampa del 20/8/2011 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE AUSL RAVENNA 20/08/2011 QN - Il Resto del Carlino - Forli CONCORDO con Balzani soltanto quando afferma che bisogna lavorare affinché i... 20/08/2011 QN - Il Resto del Carlino - Ravenna NONOSTANTE sia già trascorso Ferragosto, anche nella nostra provincia non ac... 20/08/2011 QN - Il Resto del Carlino - Ravenna Bocconi sospetti nel parco di Savio 20/08/2011 QN - Il Resto del Carlino - Ravenna Nessun afflusso anomalo di cittadini «a rischio» 20/08/2011 QN - Il Resto del Carlino - Cesena E' ARRIVATO tardi il picco dell'estate. Il secondo scorcio agostano sci... 20/08/2011 L Unita - Bologna Fascicolo elettronico in sanità 20/08/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Enogastronomia e musica live al Parco fluviale della città d'acque 20/08/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Due prelievi di cornee 20/08/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Torna l'incubo dei bocconi avvelenati 20/08/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Polpette avvelenate, torna l'incubo 20/08/2011 Corriere di Romagna - Forlì «No alla Provincia unica» 20/08/2011 L'Informazione di Bologna Cup 2000 lancia il fascicolo sanitario elettronico «Così si elimina la burocrazia e si abbattono i costi» 20/08/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Via al Festival con 130 giovani cantanti in gara 20/08/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Eseguiti due prelievi di cornee

3 20/08/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Nei primi 6 mesi del 2011 una cinquantina i casi di avvelenamento in provincia 19/08/2011 Corriere.it 00:20 Cup, ecco il primo sportelloper il fascicolo sanitario elettronico 20/08/2011 L'Informazione - MODENA glio qui discutere l'equità della manovra,... 20/08/2011 L'Informazione - MODENA Cup 2000 lancia il fascicolo sanitario elettronico «Così si elimina la burocrazia e si abbattono i costi» 20/08/2011 Corriere di Bologna - BOLOGNA Cup, ecco il fasciolo elettronico Aperto il primo sportello SANITÀ NAZIONALE 20/08/2011 Corriere della Sera - ROMA Tbc, negativi i test sui primi 23 neonati 20/08/2011 Corriere della Sera - ROMA Malformazione non «vista» Morto 12 giorni dopo la nascita 20/08/2011 La Repubblica - Palermo Allarme sangue, pazienti in rivolta "Troppa burocrazia per le trasfusioni" 20/08/2011 La Repubblica - Genova Asl 3, una spalla fidata per Bedogni Reinaudo direttore amministrativo 20/08/2011 La Repubblica - Genova Esenzione ticket, stop all'autocertificazione 20/08/2011 La Repubblica - Genova La rivoluzione del ticket 20/08/2011 La Repubblica - Roma Le mamme: "Perché non ci chiamate subito?" 20/08/2011 La Repubblica - Roma Allarme Tbc, la procura apre un fascicolo 20/08/2011 La Repubblica - Firenze Piscine e palestre hi tech: "Così vi cureremo" 20/08/2011 La Repubblica - Torino Cancellata la seconda facoltà di medicina

4 20/08/2011 La Repubblica - Bari Il buco sanità tocca quota 340 milioni 20/08/2011 La Repubblica - Bari "Poveri" per evitare il ticket: 41 denunce 20/08/2011 Il Messaggero - ROMA «Troppo tempo per i test non vogliamo aspettare» 20/08/2011 Il Messaggero - ROMA E in ospedale cinque vite salvate grazie alla donazione di organi 20/08/2011 Il Messaggero - ROMA Polverini: «Contro la Tbc serve più prevenzione» 20/08/2011 Il Messaggero - ROMA Tubercolosi, subito più controlli 20/08/2011 Il Messaggero - Nazionale «Ai medici dico: lavate le mani più spesso» 20/08/2011 Il Messaggero - Nazionale L'infermiera in isolamento allo Spallanzani «È italiana, brava e attaccata al suo lavoro» 20/08/2011 Il Messaggero - Nazionale Tbc in ospedale, indaga la procura negativi i primi test su 23 neonati 20/08/2011 Il Giornale - Genova Esenzione ticket sui farmaci, ci vuole il certificato 20/08/2011 Il Secolo XIX - GENOVA Contagiati dal morbillo, emergenza all'ist 20/08/2011 Il Secolo XIX I MEDICI: «SOLITA CONFUSIONE A DANNO DI TUTTI I PAZIENTI» 20/08/2011 Il Secolo XIX Ticket, pagano anche i malati cronici

5 AUSL RAVENNA 19 articoli

6 20/08/2011 QN - Il Resto del Carlino - Forli Pag. 9 (diffusione:165207, tiratura:206221) CONCORDO con Balzani soltanto quando afferma che bisogna lavorare affinché i... CONCORDO con Balzani soltanto quando afferma che bisogna lavorare affinché i feudi e i privilegi delle consorterie del passato non siano intoccabili ma purtroppo per lui questi feudi e consorterie in Emilia trattino Romagna non sono il passato ma un presente che vede, da sempre, tutto in mano ai soliti noti del Pd e Forlì nell'angolo tanto che non esprime politicamente neppure un Assessore Regionale. Rispetto la proposta del sindaco Balzani ma la Provincia unica di Romagna non ha senso. Le Province o si sopprimono oppure si lasciano come sono visto che accorpando tre grosse Province con oltre trecentomila abitanti ciascuna, come sono Forlì-Cesena ( abitanti), Ravenna ( ) e Rimini ( ), significherebbe soltanto creare una sub-regione con abitanti, senza però avere nessuna prerogativa di questo ente. Ricordo che per creare una nuova Regione servono almeno di abitanti. Quindi, invece di questa fantomatica super Provincia senza poteri, si faccia la RegioneRomagna, sarebbe sicuramente una soluzione migliore, che darebbe risposte puntuali ai cittadini e riconoscerebbe finalmente l'identità romagnola. Luca Bartolini consigliere regionale Pdl )PROVINCIA UNICA 2 È una proposta vecchia, meglio la regione Romagna IN QUESTI giorni è tornato di moda parlare dell'utilità delle Province ed ha fatto scalpore la proposta del sindaco di Forlì di unificare quelle romagnole. Nulla di nuovo sotto il sole. L'art. 114, comma 1 della Costituzione, afferma che la Repubblica è costituita dai Comuni, dalle Province, dalle Città metropolitane, dalle Regioni e dallo Stato. Questo non impone la compresenza di tutti i livelli istituzionali sul medesimo territorio: e siccome il livello statale non è sopprimibile, le regioni sono specificatamente elencate in Costituzione e ai Comuni sono garantite le funzioni amministrative di base, la distribuzione territoriale di Province e Città metropolitane appare più modulabile. Pertanto pare logico che dove verrà istituita la Città metropolitana (visto che i problemi delle aree metropolitane hanno una loro specificità) la Provincia non avrà più senso di esistere. In definitiva se tutti concordano che il territorio di ciascuna Provincia abbia un'estensione e comprenda una popolazione tale da consentire l'ottimale esercizio delle funzioni previste per il livello di governo di area vasta, oppure sulla soppressione di Province in base all'entità della popolazione di riferimento, all'estensione del territorio di ciascuna Provincia e al rapporto tra la popolazione e l'estensione del territorio, oppure all' attribuzione ad una o più Province contigue nell'ambito della stessa Regione delle funzioni e delle corrispondenti risorse umane e strumentali della Provincia da sopprimere, unitamente all'individuazione di una disciplina transitoria che assicuri la continuità dell'azione amministrativa e dei servizi ai cittadini, perché non riconoscere alla soppressione delle Province romagnole ed alla creazione della Regione Romagna con ovvio ridimensionamento dell'emilia, il fondamentale ruolo politico-istituzionale che potrebbe rivestire unitamente alla riduzione dei costi? Stefano Gagliardi consigliere provinciale Pdl )PROVINCIA UNICA 3 Raccolta firme dell'idv per l'abolizione AL DI LÀ del pur benvenuto dibattito sulla Provincia Unica di Romagna c'è chi il problema lo affronta alla radice concretamente e da subito. Oggi pomeriggio ci saranno tavoli dell'italia dei Valori davanti ad alcuni supermercati forlivesi per iniziare la raccolta delle firme per una legge di iniziativa popolare per l'eliminazione di tutte le Province. Tale iniziativa è doverosa visto che il parlamento nella sua quasi interezza ha bocciato poco tempo la proposta di eliminazione delle province, sempre presentata dall'idv. Oggi è finito il tempo della moltiplicazione delle possibilità che spessano avvitano le cose in percorsi ad ostacoli continui. Oggi è il tempo della semplificazione e a chi dice che le funzioni delle Province sono importanti rispondo che non si vogliono cancellare le funzioni che restanto importanti, ma organizzare meglio, contenendo i costi, Regioni e Comuni. Giancarlo Biserna Italia dei Valori Forlì - Cesena )PROVINCIA UNICA 4 La proposta di Balzani non è riformatrice IL SINDACO di Forlì considera interlocutorie e degne di risposta solo le critiche di un uomo prestigioso come Roberto Pinza, non risponde certo alle critiche del AUSL RAVENNA 6

7 20/08/2011 QN - Il Resto del Carlino - Forli Pag. 9 (diffusione:165207, tiratura:206221) segretario del Pd di Ravenna, del sottoscritto o di Massimo Bulbi, e di tutta l'opposizione del forlivese, anzi bolla come interessati conservatorismi le posizioni dei dirigenti del Pd che non sono d'accordo con lui, ma l'on.pinza no, merita una risposta nel merito. A dire il vero qualche tempo fa lo aveva messo tra i vecchi arnesi della politica, ma oggi, capendo la sostanza di un' obiezione che sostanzialmente afferma che è un progetto senza utilità e che non produce nessun effetto "l'innovatore" vuole coinvolgerlo in un dibattito cui non da risposte di merito, ma corregge il giudizio da rottamatore dato a suo tempo sull'uomo di punta del Pd forlivese. Ma è veramente innovativa, riformatrice la proposta di Balzani in un momento in cui sembra montare nell'opinione pubblica e nei mass media la consapevolezza dell 'inutilità dell'istituzione Provincia e quindi la possibilità della sua soppressione? La mia risposta è che non solo non è riformatrice, ma trasformista perchè aggancia speranze di resistenza in un ente che viene definito inutile. Se poi aggiungiamo che i sostenitori di quella proposta, deputati e non, fanno finta di ignorare che mentre per comuni e regione esistono precise regole costituzionali in materia di referendum soppressivi, per le Province sia per le fusioni che per la soppressione esistono iter parlamentari previsti dagli art. 133 e 138 della costituzione insuperabili.quindi 'boutade' a far credere uno spirito riformatore che invece è solo conservatorismo mascherato. Se poi, come io credo le Province sono enti con poche deleghe e dopo l'avvento delle regioni e l'auspicabile accorpamento dei comuni, sostanzialmente enti inutili, fare una grande provincia non le rende meno inutili, anzi produce nessun risparmio di costi se non qualche consigliere ed assessore in meno, e toglie la forza politica di tre o quattro province nei confronti della regione Emilia- Romagna. Widmer Valbonesi AUSL RAVENNA 7

8 20/08/2011 QN - Il Resto del Carlino - Ravenna Pag. 9 (diffusione:165207, tiratura:206221) NONOSTANTE sia già trascorso Ferragosto, anche nella nostra provincia non ac... NONOSTANTE sia già trascorso Ferragosto, anche nella nostra provincia non accenna a diminuire l'intensa ondata di calore di origine nordafricana che in pratica si sta protraendo dall'inizio del mese. «In effetti - spiega Roberto Ghiselli di Meteoromagna.com - dopo una prima decade di agosto con temperature massime appena sopra la media stagionale, da un paio di giorni a questa parte la colonnina di mercurio è costantemente risalita fino a raggiungere picchi di 38 gradi e oltre, ossia valori di sette, otto gradi sopra la media climatologica del periodo». Quali le massime di ieri? «La località in assoluto più calda è stata Faenza, in zona San Biagio, dove intorno alle si sono registrati ben 38.7 gradi. Seguono Voltana con 38.6, Ravenna (zona Centro iperbarico, nella capannina dell'associazione volontari protezione civile) con 38.5, Lugo con 38.3, Alfonsine e Bagnacavallo con 38.1, Faenza centro (Osservatorio Torricelli) con 37.8, Ravenna centro con 36, Porto Corsini con 32.9 e Cervia con Segnatamente a queste ultime due località di mare si tratta di valori decisamente inusuali. I valori percepiti dal corpo umano si sono aggirati intorno ai 40, 41 gradi, con un tasso di umidità del 35, 40 per cento». Ormai abbiamo raggiunto i tre-quarti della stagione estiva. E' possibile tracciare un seppur parziale bilancio? «Salvo improbabili mutamenti su grande scala, l'estate 2011 sarà archiviata come una stagione particolarmente calda e siccitosa. Giugno è trascorso con valori di temperatura media di circa un grado superiore alla norma climatologica. Luglio, dopo una prima metà particolarmente calda e un'ultima decade piovosa e fresca, ha invece chiuso in perfetta media. Infine, agosto è destinato a essere archiviato con temperature assai superiori alla media climatologica». E a livello di precipitazioni? «Sono state molto scarse, soprattutto nella pianura lughese e in generale nella parte settentrionale della provincia. Altrove si sono verificati alcuni episodi piovosi, soprattutto in luglio, che hanno limitato il fenomeno siccitoso». Previsioni? «Oggi e domani avremo ancora cielo sereno, o poco nuvoloso, con temperature stazionarie, o in lieve locale aumento. I venti saranno a regime di brezza e i mari poco mossi. Uno scenario che appare destinato a proseguire per buona parte della prossima settimana. A rincarare la 'dose' ci penserà il ristagno della massa d'aria nordafricana che, accompagnato da un aumento del tasso di umidità, oltre a far percepire al nostro corpo temperature superiori rispetto a quelle reali, di notte trasformerà i centri urbani in enormi sudari, rendendo assai difficoltoso il riposo». Luigi Scardovi AUSL RAVENNA 8

9 20/08/2011 QN - Il Resto del Carlino - Ravenna Pag. 10 (diffusione:165207, tiratura:206221) ALLARME IN VIA RONDONI UN CANE E' STATO COLTO DA MALESSERE Bocconi sospetti nel parco di Savio E' intervenuta la Municipale: i cibi ora saranno analizzati dall' Ausl IL QUARTIERE che circonda il parco di via Rondoni a Savio è molto tranquillo, ma si sente abbaiare di continuo. «Il 90 per cento dei residenti in questa zona è padrone di almeno un cane», spiega un ex allenatore cinofilo che vive davanti al parco. «Ma ai pochi cittadini senza cane noi amanti degli animali diamo fastidio, e così siamo in perenne lotta. Portiamo i nostri cani nel parco di via Rondoni, che è incolto, incurato e non frequentato. Per questo, spesso li lasciamo scorazzare senza guinzaglio. Ma chi non ha un cane si lamenta e chiama i vigili a fare multe». IERI mattina, però, sembra che qualcuno abbia esagerato: alle la Polizia municipale di Ravenna ha ricevuto la segnalazione di un uomo il cui cane era stato colto da malessere in seguito all'ingestione di un boccone presumibilmente avvelenato. Recatesi sul posto, le forze dell'ordine hanno rinvenuto decine di bocconi sparsi per il parco di via Rondoni. E mentre si è in attesa degli esami del servizio veterinario dell'ausl, i residenti del quartiere sono indignati: «Stavolta qualcuno ha esagerato, non c'è motivo per fare male agli animali. Che se la prendano con noi!», continua l'ex allenatore cinofilo. Saverio Colella, un altro residente, ha però dei dubbi sull'avelenamento: «Anche il mio cane ha ingerito dei bocconi la stessa mattina, ma non ha subìto conseguenze», spiega mentre lo accarezza. «Il fatto sarebbe però molto grave - continua -. Noi padroni di cani stiamo richiedendo da anni che il comune di Ravenna delimiti questa area incolta per permettere ai cani di circolare senza guinzaglio, ma nessuno ci ascolta. Abbiamo cominciato da poco una raccolta di firme». In via Rondoni i cani sono molto amati, tanto che, afferma per tutti la signora Graziella, «siamo disposti a contribuire economicamente per la costruzione dell'area autorizzata, e dopo questo grave atto siamo pronti a raccogliere ancora più forze per far valere il nostro diritto di lasciare liberi i cani». FORSE, però, un buon guinzaglio non guasterebbe lo stesso: la scorsa settimana, bisbiglia un residente, «un cane lasciato libero ne ha azzannato un altro, uccidendolo, e c'è una denuncia penale in corso». Il migliore amico dell'uomo, insomma, in via Rondoni sta provocando litigi a non finire. Alex Giuzio Image: /foto/8297.jpg AUSL RAVENNA 9

10 20/08/2011 QN - Il Resto del Carlino - Ravenna Pag. 9 (diffusione:165207, tiratura:206221) OSPEDALI Nessun afflusso anomalo di cittadini «a rischio» L'ONDATA di caldo africano sembra non aver avuto particolari effetti sulla popolazione anziana. Almeno fino a ieri, i reparti di Pronto soccorso di Ravenna, Faenza e Lugo non avevano rilevato alcun anomalo afflusso di cittadini 'a rischio' per patologie correlate al gran caldo. La situazione migliore è stata rilevata all'ospedale di Lugo. L'andamento non preoccupante è dovuto in buona parte all'attivazione, già da giugno, di un piano di monitoraggio delle 'fasce più fragili' che vede in azione Ausl, tutti i servizi sanitari e sociali, strutture residenziali, volontariato e protezione civile. Le direzioni sanitarie sono tenute a fornire giorno per giorno ai servizi socio-sanitari l'elenco degli ultra75enni dimessi e che potrebbero vivere situazioni di disagio. Poi ci sono 893 cittadini che erano 'sconosciuti' ai servizi, ma considerati fragili e quindi tenuti sotto controllo: 122 ad alto rischio, 771 a rischio medio-alto. AUSL RAVENNA 10

11 20/08/2011 QN - Il Resto del Carlino - Cesena Pag. 12 (diffusione:165207, tiratura:206221) E' ARRIVATO tardi il picco dell'estate. Il secondo scorcio agostano sci... E' ARRIVATO tardi il picco dell'estate. Il secondo scorcio agostano sciorina afa e temperature massime elevate. Le previsioni indicano che andrà avanti così per alcuni giorni. Dai 31 gradi di martedì, ieri alle 16,20 la colonnina meteo dell'aeroporto, posta all'ombra, segnava 38,4 : record per l'estate Per tutta la giornata di ieri in città ci si è mantenuti sopra i 20. Valgono più che mai i consigli e le avvertenze dispensate dall'opuscolo della campagna 'Difendersi dal caldo', distribuito a migliaia di copie in ambulatori, farmacie e ospedali. Sono rivolti soprattutto agli anziani, ma non solo. Bere almeno 2 litri d'acqua al giorno, non uscire fra le 12 e le 17, fare pasti leggeri, evitare il flusso diretto di condizionatori e ventilatori: sono i principali suggerimenti, ripetuti spesso dagli esperti. LE CONDIZIONI climatiche possono rivelarsi un problema per gli anziani malati. A Forlì e dintorni sono circa seicento quelli seguiti dall'assistenza domiciliare, altri 2 mila i pazienti dei medici di famiglia sottoposti a un periodico monitoraggio delle condizioni di salute. «Abbiamo spedito una lettera a tutti i medici in cui si chiede di prestare un'attenzione particolare agli anziani appena dimessi dall'ospedale o affetti da patologie croniche. Del resto i medici già effettuano visite programmate - dice Maria Luisa Milandri, responsabile cure domiciliari negli ospedali di comunità dell'ausl di Forlì -. La rete comprende anche gli assistenti sociali del Comune e gli operatori di quartiere (il numero è , ndr), tutti in grado di segnalare i casi che possono destare preoccupazioni. Negli ultimi giorni sono in crescita i problemi di disidratazione: gli anziani non avvertono la sete, per cui si ricorre alle flebo». Nel depliant 'Difendersi dal caldo' ci sono gli indirizzi cui rivolgersi se ci si trova in difficoltà e i numeri di telefono utili (la guardia medica risponde allo ). Gli stessi centri sociali, aperti presso le circoscrizioni, possono offrire un riparo al fresco. Di giorno sono aperti anche i centri comunali per anziani di via Campo di Marte (tel ) e di Vecchiazzano, in via Castel Latino 1 (tel ). INTANTO si fa sentire la siccità e sono vietati i prelievi idrici da tutti i fiumi e i laghi romagnoli. Il Servizio Tecnico di Bacino ha rilevato che la portata è inferiore al deflusso minimo vitale e per tutelare l'equilibrio ambientale dei corsi d'acqua sono sospesi gli attingimenti, anche per l'irrigazione. Sta scendendo anche il livello della diga di Ridracoli, ieri giunto 22 metri sotto la soglia di tracimazione. I tecnici di Romagna Acque al momento sono tranquilli: a seguito delle intense precipitazioni invernali e primaverili, per almeno due mesi, ottobre compreso, non ci saranno problemi. Poi, si conta sulla ripresa delle piogge. Dall'inizio d'agosto il bacino dispensa in media 2 mila 200 litri al secondo, contro un fabbisogno romagnolo (trainato dalla riviera) di quasi 6 mila litri, che raggiunge l'apice di 6 mila 500 il venerdì e il sabato sera. FIUMI in secca e invaso che si restringe: da Romagna Acque si rinnova l'appello a un uso responsabile e moderato dell'acqua, evitando di utilizzare la risorsa di Ridracoli per innaffiare le piante o lavare le automobili. Chiudere il rubinetto mentre ci si lava i denti e preferire la doccia al bagno sono fra i metodi più semplici per risparmiare acqua. AUSL RAVENNA 11

12 20/08/2011 L Unita - Bologna Pag. 3 (diffusione:54625, tiratura:359000) Fascicolo elettronico in sanità È attivo nella sede di via Borgo San Pietro il primo sportello per la distribuzione del fascicolo sanitario elettronico ai cittadini della provincia di Bologna. Lo annuncia il direttore di Cup2000, Mauro Moruzzi. Agosto servirà per il rodaggio. Da settembre il servizio a regime, che servirà anche a gestire la complessa partita dei nuovi ticket in sanità per fasce di reddito. AUSL RAVENNA 12

13 20/08/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Pag. 11 RIOLO TERME Enogastronomia e musica live al Parco fluviale della città d'acque RIOLO TERME. Scatta il conto alla rovescia per la nuova edizione 2011 di Frogstock, il festival della città d'acque della collina faentina che quest'anno compie il suo diciottesimo compleanno. Una kermesse che a suon di performance live, divertimento e ottima gastronomia riempie, da ormai vent'anni, l'ar ea del parco fluviale di Riolo sul finire di agosto. E così da mercoledì 24 a sabato 27 agosto si terranno i quattro giorni di iniziative. E tutte le sere nel parco fluviale sarà possibile cenare nello stand della Pro loco bevendo ottima birra. In collaborazione con il Sert di Faenza ci si potrà inoltre sottoporre al controllo volontario dell'a lc oo l- te st con la possibilità di pernottamento gratuito presso il "Frogstock rock camp" allestito dai volontari della Protezione civile di Riolo Terme. Partita come una scommessa da parte dell'ass ociazione "Clips rag & rock", Frogstock in tutti questi anni è cresciuto ospitando sul proprio palco mostri sacri della cultura rock internazionale. Tra gli altri si ricorda l'edizione del 2001 con il concerto dei Deep Purple ed ancora Simple Minds (2003), Jethro Tull (2009) oltre a nomi della scena musicale italiana del calibro di Daniele Silvestri, Subsonica, Negrita, Piero Pelù, Almamegretta, 99 posse e molti altri. Oggi headliner sarà il grande ritorno, dopo la sua prima apparizione riolese nel 2006, di Caparezza. Per questo 2011, si parte mercoledì 24 agosto con la prima edizione del Black widow records night. Alle ore 20, con ingresso gratuito, è previsto l'inizio concerti. Sul main stage saliranno i gruppi dell'etichetta genovese: Witche's Brew, Buttered Bacon Biscuits, e Wicked Minds. Come sempre al termine del concerto si potrà continuare ad ascoltare buona musica nel Joker disco bar con il rock del dj Bracco. La seconda serata, a ingresso libero, quella di giovedì 25 agosto, si tingerà di atmosfere sonore oscure. Dopo gli Speed Stroke e gli Hideweaver sul palco salirà infatti il power metal della band toscana dei Labyrinth. Chiuderà la serata l'after show il sound del dj God's friend. Venerdi 26 agosto si terrà invece l'unica serata a pagamento (15 euro). Dalle ore 20 il Sogno eretico del rapper di Molfetta alias Caparezza non mancherà di far ballare i presenti a suon di contaminazioni tra il rock e l'hip hop italico. L'after show sarà guidato dal dj Volti. Una chiusura con il botto è quella di sabato 27 agosto. Dalle ore 20, con ingresso libero, ci si potrà tuffare nel passato con la riedizione del fatidico Monster of rock che si tenne a Mosca 20 anni fa. Un tributo fatto di cover band per gli amanti dell'hard rock che vedrà sul main stage le migliori tribute band sul mercato dei mostri sacri dell'hard rock ed heavy metal. Si parte con i Corvi neri (Black crows tribute band) per proseguire con il suono martellante degli Hostle (Pantera tribute band) passando attraverso le inossidabili sonorità dei Damage Incorporated (Metallica tribute band) fino ad arrivare all'esplosivo show degli Acidi C (Ac/Dc tribute band). After show con il dj Malva. Riccardo Isola Riolo Terme si appresta a vivere la grande kermesse giovanile AUSL RAVENNA 13

14 20/08/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Pag. 9 OSPEDALE Due prelievi di cornee FAENZA. Nella mattinata di venerdì all'ospedale sono stati eseguiti due prelievi di c o r n e e e f f e t t u a t o dall'unità operativa di Oculistica del presidio ospedaliero faentino. «La sensibilità e la generosità immediata, dimostrata dai parenti, hanno dato la possibilità di compiere il prelievo - si afferma dall'ausl -. Ringraziamo i familiari per la grande solidarietà umana dimostrata». AUSL RAVENNA 14

15 20/08/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Pag. 5 IL CASO Torna l'incubo dei bocconi avvelenati Polpette ritrovate dalla Municipale in un parco di Savio, cane intossicato RAVENNA. Quattro polpette avvelenate lasciate in un parco pubblico di Savio dove in tanti portano i propri cani per la solita sgambata quotidiana. Un gesto davvero ignobile che ieri poteva costare la vita a un cane salvato in extremis dal proprio padrone. I fatti sono stati denunciati alla polizia municipale di Ravenna verso le 12,30 di ieri in via Famiglia Rondoni, strada in cui si trova una zona verde attrezzata per i migliori amici dell'uomo. Poco prima un signore si era recato nel recinto con il proprio cane, dopo pochi minuti ha capito che qualcosa non andava nel comportamento di "fido" e si è avvicinato. In bocca all'animale ha notato qualcosa di strano, carne macinata mischiata con altro, insomma polpette. Un ritrovamento troppo strano in un luogo del genere, difficile pensare che qualcuno potesse aver perso per sbaglio parte della spesa. E così il sesto senso dell'uomo ha evitato il peggio al quadrupede: il padrone ha letteralmente estratto il resto della bocca del cane che, per fortuna, non aveva ingoiato tutta la polpetta. Subito dopo è partita la chiamata alla centrale operativa della Municipale che si è recata sul posto con una pattuglia, sono stati proprio loro a fugare ogni dubbio agli altri padroni di cani. Poco lontano, disseminati in tutto il parchetto, c'erano altre tre polpette, tutte uguali, tutte confezionate dalla stessa mano criminale e malata. Difficile pensare che si tratti di un caso, ma nonostante tutto il materiale raccolto è stato inviato così come previsto da un protocollo specifico al s e r v i z i o v e t e r i n a r i o dell'ausl. Solo nei prossimi giorni sarà possibile capire quale tipo di veleno sia stato utilizzato per portare a termine quel disegno perverso. Il cane è stato poi portato da un veterinario per una visita di controllo e da quanto appreso nel pomeriggio non è in pericolo di vita. Purtroppo non è la prima volta che a Ravenna accadono episodi del genere, l'ultimo era stato segnalato alla Municipale solo nel luglio scorso. A lato, il parco a Savio (foto Fiorentini) AUSL RAVENNA 15

16 20/08/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Pag. 1 Ignobile gesto in un parco pubblico, i bocconi sono stati affidati dalla Municipale all' Ausl Polpette avvelenate, torna l'incubo Cane intossicato a Savio salvato in extremis dal padrone RAVENNA. Quattro polpette avvelenate lasciate in un parco pubblico di Savio dove in tanti portano i propri cani per la solita sgambata quotidiana. Un gesto davvero ignobile che ieri poteva costare la vita a un cane salvato in extremis dal proprio padrone. SERVIZIO a pagina 6 AUSL RAVENNA 16

17 20/08/2011 Corriere di Romagna - Forlì Pag. 4 IL DIBATTITO «No alla Provincia unica» Luca Bartolini, consigliere regionale Pdl: «Molto meglio puntare alla Regione» «Accorpare tre realtà non è ipotizzabile Lo prova l' Area Vasta» FORLÌ. «Concordo con il sindaco Balzani solo quando afferma che bisogna lavorare affinché i feudi e i privilegi delle consorterie del passato non siano intoccabili ma purtroppo per lui questi feudi e consorterie in Emilia trattin o R o m agna non sono il passato ma un pres e n t e c h e vede, da sempre, tutto in mano ai soliti noti del Pd e Forlì nell'angolo, tanto che non esprime politicamente neppure un assessore regionale capace di rappresentare il nostro territorio nella giunta di Errani». Anche il consigliere regionale del Pdl, Luca Bartolini, dice la sua sulla proposta del primo cittadino di istituire una Provincia unica della Romagna. «Una idea che rispetto - prosegue - ma la Provincia unica di Romagna non ha senso. Le Province o si sopprimono oppure si lasciano come sono, visto che accorpandone tre con oltre 300mila abitanti ciascuna, come sono Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini, significherebbe solo creare una sub-regione con abitanti, senza però avere nessuna prerogativa di questo ente». E', quindi, ad una nuova entità regionale che Bartolini preferisce pensare. «Si faccia la Regione Romagna - dichiara - sarebbe una soluzione migliore, che darebbe risposte puntuali ai cittadini e riconoscere bbe finalmente l'id enti tà romagnola. La super Provincia che vorrebbe Balzani ha gli stessi confini de ll 'Area Vasta sanitaria, che ha già dimostrato di essere condizionata dalle lotte per il potere. Con la super Provincia si crea solo un appendice dell 'Emilia ancora più controllabile da Bologna. La mia non è filosofia, ma realismo, non perdiamo tempo attorno a proposte balzane che non hanno fondamento e senso pratico: lo vediamo come la sinistra gestisce l'ar ea Vasta in sanità, nei trasporti pubblici, per gli aeroporti; le tre Province non si sanno raccordare, non sanno prendere scelte comuni, ed è quindi impensabile che si possano fondere in un solo ente». AUSL RAVENNA 17

18 20/08/2011 L'Informazione di Bologna Pag. 19 Renderà più semplice l'autocertificazione del reddito per la riscossione del ticket Cup 2000 lancia il fascicolo sanitario elettronico «Così si elimina la burocrazia e si abbattono i costi» È attivo da una settimana il primo sportello per la distribuzione del Fascicolo sanitario elettronico ai cittadini della provincia di Bologna, all'interno delle sede di Cup2000 in via Borgo di San Pietro. Ad annunciare la «buona notizia», ai primi di agosto, era stato il direttore generale di Cup2000, Mauro Moruzzi, sul proprio blog. La decisione di aprire il primo sportello già in agosto, si legge nel post, è stata presa dall'ausl di Bologna. «Poi, a partire da settembree ottobre- annuncia Moruzzi - anche tutti i punti Cup svolgeranno questo importante servizio». Con la città svuotata dal caldo agostano, nel frattempo, per il primo sportello si tratta di un periodo di «rodaggio», si spiega dal Cup: pochissime, infatti, le persone che finora si sono presentate in via di Borgo San vra economica che prevede nuovi ticket in sanità scrive infatti Moruzzi sul blog- Asle Regioni devono mettere in moto una gigantesca macchina burocratica (costosissima) per la certificazione e autocertificazione dei redditi dei cittadini utenti e per la riscossione dei ticket». Moruzzi aggiunge: «Non voglio qui discutere l'equità della manovra, limitandomi ad osservare che essa, ancora una volta, tende a pesare prevalentemente su fasce di cittadini che pagando regolarmente le tassee hanno un reddito trasparente». Il direttore di Cup2000, però, sottolinea che «se riuscissimo a distribuire rapidamente il Fse a tutti i cittadini dell'emilia Romagna (e delle altre, poche, regioni che hanno costruito le reti per questo scopo) lo stesso fascicolo - si legge sul blog potrebbe automaticamente recepire e comunicare lo stato di esenzione o di autocertificazione del reddito, nonché effettuare il pagamento online del ticket, come per altro è già possibile fare nella nostra regione». In conclusione, «un risparmio non indifferente - assicura Moruzzi - di soldi e passaggi bu roc ratici». Pietro per chiedere il Fascicolo. Del resto, si sottolinea sempre dal Cup, non è ancora partita una campagna di informazione ad hoc per pubblicizzare il nuovo servizio. Moruzzi, intanto, ribadisce le potenzialità del Fascicolo anche alla luce delle recenti novità in campo nazionale. «Dopo che il Governo ha varato la mano- AUSL RAVENNA 18

19 20/08/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Pag. 21 (diffusione:30000) Via al Festival con 130 giovani cantanti in gara SOLAROLO - Da lunedì 22 torna "Solarolo Festival", il concorso per i nuovi talenti della musica; la novità di questa edizione è la "Categoria Giovani" aperta ai baby cantanti da 6 a 15 anni. La kermesse si svolge in 6 serate, dal 22 al 27 agosto serata della finalissima: nelle tre serate di audizioni (22, 23, 24 agosto) gli aspiranti cantanti sottopongono i loro brani al giudizio di una giuria di esperti; da queste selezioni vengono scelti i cantanti che vanno alle semifinali (25 e 26 agosto) dove una successiva selezioni screma il campo per i finalisti; infine, il vincitore potrà accederà direttamente al Contest Tour di Castrocaro Festival 2012; mentre la miglior band che potrà esibirsi sul palco del Mei 2011, a settembre. Gli iscritti al Festival solarolese sono più di 130. Lo ha annunciato ieri alla presentazione dell'evento il regista Jonathan Paladini, direttore artistico della kermesse. "Siamo entusiasti per il numero di iscritti, che arrivano da tutte le regioni italiane, dalla Sicilia al Trentino; questo rappresenta già un grande successo". I concorrenti saranno ascoltati da una giuria qualificata di cui fan parte Tony Vandoni (direttore artistico Radio Italia Solo Musica Italiana), Rossella Diaco (Rai International), Maurizio Seymandi, Andrea Mingardi, Francesco Mogol, Francesca Fabbri Fellini (nipote di Federico Fellini) e Giordano Sangiorgi patron del Mei. Nella serata finale è in giuria Mara Maionchi che riceverà il video con le esibizioni di tutti gli artisti intervenuti al Festival. Molti gli ospiti: il 22 agosto tornano Valeria Crescenzi vincitrice dell'edizione 2010, e gli Atomici; il 23 i Btwins, prodotti da Mogol, che han partecipato all'ultimo Sanremo; il 24 c'è Kiero, vincitore a Castrocaro 2011, e Gabriella Culletta da Amici; il 25 il tenore Maurizio Tassani e i soprani Federica Balucani e Giosiana Pizzardo cantano alcune arie celebri della tradizione nel corso della serata dedicata ai 150 anni d'italia; il 26 arrivano Alessandro Casillo, rivelazione di "Io Canto", e Alessandro Ristori. Sabato 27 la finale con Mara Maionchi, Andrea Mingardi e Valentina Cenci finalista a Castrocaro "Quest'anno avremo un palco molto imponente e tecnologico, con molte sorprese - ha spiegato Paladini -. E si esibiranno anche un corpo di ballo e le band dal vivo. La piazza di Solarolo diventerà un grande set televisivo". "Sono 127 gli sponsor che si sono avvicinati al nostro progetto e credono in questo investimento come promozione del loro marchio - ha annunciato Enzo Pichetti presidente di Solarolo Eventi -. Speriamo di intensificare la collaborazione con le istituzioni, specie con la Provincia di Ravenna. Va detto inoltre che il mondo del volontariato ha risposto benissimo alla nostra richiesta di collaborazione: c'è un grande coinvolgimento di associazioni come Proloco, Avis, Protezione Civile, Croce Rossa, e anche di singole persone molte delle quali si alzano alle 6 del mattino per prestare il loro aiuto lavorando fino a mezzanotte". "Sono lieto che anche quest'anno l'iniziativa si ripeta - ha detto il sindaco Fabio Anconelli -, questa manifestazione anche attraverso la tivù fa conoscere Solarolo. Stiamo valutando la possibilità di creare intese con le realtà economiche dei comuni limitrofi per supportare l'evento». Le serate (ora d'inizio: le 21) sono presentate da Daniele Perini e Federica Ferrero; le tre serate finali vengono trasmesse da Teleromagna in differita e in interconnessione con 160 emittenti in tutto il mondo. AUSL RAVENNA 19

20 20/08/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Pag. 20 (diffusione:30000) Eseguiti due prelievi di cornee FAENZA - Nella mattinata di ieri all'ospedale civile sono stati eseguiti due prelievi di cornee effettuati dall'unità operativa oculistica del Presidio stesso. Il personale di Oculistica ha partecipato fattivamente all'intera operazione. La sensibilità e la generosità immediata, dimostrata dai parenti, hanno dato la possibilità di compiere gli interventi che permetteranno di restituire la vista a due persone in attesa da mesi. AUSL RAVENNA 20

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fattori comprensoriali comuni Fonti di approvvigionamento idriche Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fiume PO portata presso località Pontelagoscuro - Fiume PO livello presso opera

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 PREMESSE FONDAMENTALI

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 PREMESSE FONDAMENTALI REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 -- selezioni nazionali per il Sziget Festival 2015 di Budapest (HU) e per l Home Festival 2015 di Treviso -- La selezione denominata SZIGET

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

n 9 di mercoledì 10/06/2015 Sommario settimana dal 10/06/2015 al 16/06/2015 Riassunto

n 9 di mercoledì 10/06/2015 Sommario settimana dal 10/06/2015 al 16/06/2015 Riassunto Fattori comprensoriali comuni Fonti di approvvigionamento idriche Sommario settimana dal 10/06/2015 al 16/06/2015 Riassunto Fiume PO portata presso località Pontelagoscuro - Fiume PO livello presso opera

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO

UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO Con il patrocinio di energia UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO Dopo un anno di monitoraggio climatico nella città di Perugia, effettuato grazie alla rete meteo installata

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

Verifica dei Risultati 2012

Verifica dei Risultati 2012 CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE CASTELLARANO Verifica dei Risultati 2012 e Piano Annuale Attività 2013 Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Castellarano Via Roma N. 58 42014 CASTELLARANO (RE) Partita

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

MODENA E IL SUO CLIMA

MODENA E IL SUO CLIMA Comune di Modena - SERVIZIO STATISTICA: note divulgative Pagina 1 di 2 MODENA E IL SUO CLIMA Modena, pur non essendo estranea al fenomeno del riscaldamento generalizzato, continua ad essere caratterizzata

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO N. O. Barnaba- S. G. BOSCO di OSTUNI Sede centrale: N. O. Barnaba via C. Alberto,2 tel/fax 0831301527 Plesso S. G. Bosco Via G. Filangieri, 24 TEL./FAX 0831 332088 C.F. 90044950740

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale A cura di: - Inail Direzione Regionale Lombardia - Regione Lombardia - Direzione Generale Sanità Documento realizzato nell ambito della

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna

Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei Servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei Servizi La presente Carta dei servizi è stata realizzata a cura di: - Qualità e Accreditamento dell

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli