RELAZIONE TECNICA. Legge Regionale 5 /12/ 1977 n 56 e s.m.e i. Variante al P.R.G.C. ai sensi dell art. 17 comma 7

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE TECNICA. Legge Regionale 5 /12/ 1977 n 56 e s.m.e i. Variante al P.R.G.C. ai sensi dell art. 17 comma 7"

Transcript

1 COMUNE DI BEINASCO Provincia di Torino Corso Cavour n. 3 - Tel. 011/ Fax 011/ Servizio Edilizia Privata e Urbanistica Legge Regionale 5 /12/ 1977 n 56 e s.m.e i. Variante al P.R.G.C. ai sensi dell art. 17 comma 7 RELAZIONE TECNICA Luglio

2 PREMESSA Il Decreto-Legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito in Legge 6 agosto 2008, n. 133, all'articolo 58, rubricato «Ricognizione e valorizzazione del patrimonio immobiliare di regioni, comuni e altri enti locali», al comma 1 prevede che per procedere al riordino, gestione e valorizzazione del patrimonio immobiliare di regioni, province, comuni e altri enti locali, ciascun ente, con delibera dell'organo di governo, individua, redigendo apposito elenco, i singoli beni immobili ricadenti nel territorio di competenza, non strumentali all'esercizio delle proprie funzioni istituzionali, suscettibili di valorizzazione ovvero di dismissione, redigendo il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari da allegare al bilancio di previsione. Il comma 2 del sopra citato articolo 58 del Decreto Legge n. 112/2008 prevedeva che «l'inserimento degli immobili nel piano ne determina la conseguente classificazione come patrimonio disponibile e ne dispone espressamente la destinazione urbanistica; la deliberazione del consiglio comunale di approvazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni costituisce variante allo strumento urbanistico generale. Tale variante, in quanto relativa a singoli immobili, non necessita di verifiche di conformità agli eventuali atti di pianificazione sovraordinata di competenza delle province e delle regioni. La verifica di conformità è comunque richiesta e deve essere effettuata entro il termine perentorio di 30 giorni dalla data di ricevimento della richiesta, nei casi di varianti relative a terreni classificati come agricoli dallo strumento urbanistico generale vigente, ovvero nei casi che comportano variazioni volumetriche superiori al 10% dei volumi previsti dal medesimo strumento urbanistico vigente»; Successivamente la sentenza n. 340 del 30 dicembre 2009 della Corte Costituzionale ha dichiarato l illegittimità costituzionale dell articolo 58, comma 2, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, esclusa la proposizione iniziale: «L inserimento degli immobili nel piano ne determina la conseguente classificazione come patrimonio disponibile e ne dispone espressamente la destinazione urbanistica». Quindi per i beni immobili per i quali il Piano delle Alienazioni prevede una nuova destinazione urbanistica, la deliberazione di Consiglio Comunale di approvazione del Piano delle Alienazioni costituisce impegno di attivazione della procedura di variante del P.R.G.C. e, pertanto, la loro alienazione è subordinata all approvazione della nuova destinazione urbanistica. Con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 10 del 20/02/2012, è stato approvato il Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari ai sensi dell art. 58 del D.L. 25/06/2008 n. 112, convertito in L. 06/08/2008 n. 133 per il triennio 2012, 2013 e

3 Il Piano delle alienazioni aggiorna annualmente le previsioni e l elenco di immobili non strumentali all'esercizio delle funzioni istituzionali (terreni e fabbricati) suscettibili di valorizzazione e/o di dismissione. Nel vigente piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari è prevista l alienazione nell anno 2012, di un lotto di terreno individuato come suscettibile di valorizzazione ovvero di dismissione già nel piano del triennio Il terreno è identificato a catasto terreni F. IX, n. 294 parte. Attualmente il lotto in oggetto ha destinazione urbanistica SP, ossia aree attrezzate a servizio degli impianti produttivi. SITUAZIONE URBANISTICA E QUADRO LEGISLATIVO DI RIFERIMENTO Il Comune di Beinasco è dotato di piano regolatore generale (P.R.G.C.) approvato con deliberazione di Giunta Regionale n in data 18 marzo 1996, pubblicata sul bollettino ufficiale della regione Piemonte n. 17 del 24 aprile 1996 e successiva variante parziale approvata con deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 27 settembre 1999; ha adottato il progetto definitivo della 1 variante strutturale con deliberazione di Consiglio Comunale n. 48 del 3 dicembre 2001, inviato alla Giunta regionale per l approvazione in data 4 gennaio Infine, con deliberazione di Consiglio Comunale n. 8 del 24/02/2010 è stata approvata la terza variante strutturale al P.R.G.C. ai sensi della L.R: 1/2007 pubblicata per estratto sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 11 del 18/03/2010. La presente variante si inquadra nell ambito normativo della Legge Urbanistica Regionale 5/12/1977 n 56 Tutela ed uso del suolo e successive modifiche ed integrazioni; in specifico, gli interventi previsti nella presente variante si configurano tra quelli elencati nell art.17, 7 comma varianti parziali al piano regolatore generale - la cui adozione spetta al Consiglio Comunale - in quanto risultano rispettati i vincoli imposti dal 4 comma del già citato articolo 17 ed in particolare: I. non viene modificato l impianto strutturale del Piano Regolatore Generale e la funzionalità delle infrastrutture urbane di rilevanza sovraccomunale; II. III. IV. non si riduce la quantità globale delle aree a servizi per più di 0,5 metri quadrati per abitante; non si aumenta per più di 0,5 metri quadrati per abitante la quantità globale delle aree a servizi; non si interviene sulla struttura generale dei vincoli nazionali e regionali indicati nel P.R.G.C. vigente a tutela delle emergenze storiche e artistiche, paesaggistiche, ambientali e idrogeologiche; 3

4 V. non si incrementa la capacità insediativa residenziale del P.R.G.C. vigente; VI. non si incrementano le superfici territoriali o gli indici di edificabilità del P.R.G.C. vigente, relativi alle attività economiche produttive, direzionali, turistico ricettive risultanti dagli atti del piano medesimo, in misura superiore al 3%, vista la popolazione residente del Comune inferiore a abitanti. OGGETTO DELLA VARIANTE PARZIALE Considerato l utilizzo marginale di tale area a servizio destinata a parcheggio pubblico e area a verde attrezzato e la necessità di completare l area produttiva esistente, il piano prevede il cambio di destinazione urbanistica di parte dell area da SP302 ovvero aree a servizi per le attività produttive in area PC ossia aree produttive esistenti consolidate. DESCRIZIONE DELLO STATO ATTUALE E OBIETTIVI DELLA VARIANTE Nonostante la crisi economica la realtà produttiva beinaschese sembra mantenersi attiva e vivace; tuttavia si avverte la necessità di profonde trasformazioni strutturali e infrastrutturali per adeguare un tessuto edificato risalente prevalentemente agli anni 60-70, più volte rimaneggiato col passare del tempo, ma non più rispondente alle mutate modalità produttive e dunque bisognoso di interventi più organici. La presente variante ambisce a rispondere alle necessità di riqualificazione del tessuto edilizio esistente nella zona Le linee guida dell attività di pianificazione disciplinata dalla presente variante, anche nel rispetto dei disposti del nuovo Piano Territoriale di Coordinamento PTC2, si pongono i seguenti obiettivi: limitare il consumo di suolo attraverso il recupero prioritario delle aree urbane produttive, la compattazione della forma urbana e la densificazione edilizia, il completamento delle aree libere intercluse e comprese nel tessuto urbano consolidato; riordino e riqualificazione delle aree produttive esistenti o dismesse quale scelta prioritaria rispetto al consumo di suolo inedificato; mantenimento/incremento dei livelli di occupazione. Il P.R.G.C. vigente vincola a servizi una quantità consistente di aree libere comprese all interno o a contorno delle aree produttive. Le aree a servizi per le attività produttive reperite in sede di terza variante strutturale misurano una superficie di circa mq L area SP 302 nel P.R.G.C. vigente si estende per mq., a seguito della variante in esame circa mq dell area a servizi SP 302, utilizzata come parcheggio, cambieranno destinazione urbanistica, 4

5 pertanto il valore complessivo delle aree a servizio per le attività produttive si attesta su mq. corrispondente ad una diminuzione dal 7,6% della superficie a servizi degli insediamenti produttivi prevista nel piano vigente ad un valore corrispondente al 7% della superficie a servizi degli insediamenti produttivi nella variante in progetto. La riduzione aree a servizi per abitante è pari a mq. che corrisponde a 0,22 mq/ab minore del limite di 0,50 mq/ab determinato dall art. 17 comma 4. ILLUSTRAZIONE DELLA VARIANTE PROPOSTA La variante non strutturale al P.R.G.C. vigente riguarda la zona a servizi SP302 sita in Borgo Melano, confinante con l area PC. La variante ambisce a favorire l ampliamento ed un più razionale svolgimento delle attività produttive esistenti, recuperando all edificazione una parte di area a servizi. L area a servizi SP302 misura mq., la presente variante suddivide l area nel modo seguente secondo lo schema grafico di cui all allegato e alla presente deliberazione: PC SP302 TOTALE mq mq mq VERIFICA DELLA CONFORMITÀ DELLE OPERE PREVISTE IN VARIANTE Con la diversa configurazione dell area SP203 vengono comunque rispettate tutte le condizioni imposte dal quarto comma dell art.17 ed in specifici risulta che: a) non è stato modificato l impianto strutturale del Piano Regolatore Generale vigente ed alla funzionalità delle infrastrutture urbane di rilevanza sovracomunale; b) non è stata ridotta la quantità globale delle aree a servizi per più di 0,5 metri quadrati per abitante, nel rispetto, comunque, dei valori minimi di cui alla presente legge ( la riduzione dell area a servizi si mantiene al disotto di 0,2 metri quadrati per abitante) c) non è stata aumenta per più di 0,5 metri quadrati per abitante la quantità globale delle aree a servizi; d) non si è intervenuti sulla struttura generale dei vincoli nazionali e regionali indicati nel P.R.G.C. vigente a tutela delle emergenze storiche e artistiche, paesaggistiche, ambientali e idrogeologiche; 5

6 e) non è stata incrementa la capacità insediativa residenziale del P.R.G.C. vigente; f) non si incrementano le superfici territoriali o gli indici di edificabilità del P.R.G.C. vigente, relativi alle attività economiche produttive, direzionali, turistico ricettive risultanti dagli atti del piano medesimo, in misura superiore al 3%, vista la popolazione residente del Comune inferiore a abitanti. Nel caso specifico poiché nel territorio di Beinasco sono presenti aree produttive per circa 100 Ha e l incremento previsto è di circa 4000 mq. L incremento della superficie territoriale dell area PC è dello 0,4%. Non vengono modificati gli indici di edificabilità del P.R.G.C. vigente, relativi alle attività economiche produttive, direzionali, turistico ricettive. IL DIRIGENTE DELEGATO F.to Arch. Enrica SARTORIS L ISTRUTTORE F.to Arch. Valeria ROTA ES/VR/vr 6

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI AI SENSI DELL ART. 58 DEL D.L. 112/2008

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI AI SENSI DELL ART. 58 DEL D.L. 112/2008 Allegato a Delibera Consiglio Comunale N. del ALLEGATO 2 PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI AI SENSI DELL ART. 58 DEL D.L. 112/2008 ESERCIZIO 2010 Allegato a Delibera Consiglio Comunale

Dettagli

III SETTORE - USO ED ASSETTO DEL TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA TERRITORIO E AMBIENTE

III SETTORE - USO ED ASSETTO DEL TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA TERRITORIO E AMBIENTE III SETTORE - USO ED ASSETTO DEL TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA TERRITORIO E AMBIENTE Allegato OGGETTO: Inquadramento urbanistico di un area ad Arceto in Via Caraffa identificata al Catasto Terreni al

Dettagli

COMUNE DI BONATE SOPRA

COMUNE DI BONATE SOPRA COMUNE DI BONATE SOPRA PROVINCIA DI BERGAMO PIANO DI ALIENAZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE TRIENNIO 2016-2018 Adottato con deliberazione della G.C. n. 10 del 21-01-2016 Approvato con

Dettagli

COMUNE DI MANDELA Provincia di Roma

COMUNE DI MANDELA Provincia di Roma ORIGINALE - COPIA COMUNE DI MANDELA Provincia di Roma VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 6 Del 06. 07. 2012 OGGETTO: Piano annuale 2012 delle valorizzazioni e alienazioni del patrimonio

Dettagli

COMUNE DI ORCO FEGLINO (Provincia di Savona)

COMUNE DI ORCO FEGLINO (Provincia di Savona) COMUNE DI ORCO FEGLINO (Provincia di Savona) ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 5 del Registro delle Deliberazioni N. REG. PUBBL. OGGETTO: RICOGNIZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE

Dettagli

PIANO DELLE ALIENAZIONI E DELLE VALORIZZAZIONI

PIANO DELLE ALIENAZIONI E DELLE VALORIZZAZIONI PIANO DELLE ALIENAZIONI E DELLE VALORIZZAZIONI AVVISO PUBBLICAZIONE PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI 2016-2017-2018 Si rende noto che il Consiglio Comunale con proprio atto n. 35 del

Dettagli

COMUNE DI SISSA TRECASALI Provincia di Parma COPIA

COMUNE DI SISSA TRECASALI Provincia di Parma COPIA COMUNE DI SISSA TRECASALI Provincia di Parma COPIA DELIBERAZIONE N. 10 in data: 27.04.2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI DEL PATRIMONIO

Dettagli

Autore: Rapicavoli Carlo In: Diritto amministrativo

Autore: Rapicavoli Carlo In: Diritto amministrativo Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari - la nuova normativa della regione veneto in applicazione della sentenza della corte costituzionale n. 340 del 16 dicembre 2009 Autore: Rapicavoli Carlo

Dettagli

VARIANTE PARZIALE N. 293 AL P.R.G. (AI SENSI DELL'ART. 17, COMMA 5 DELLA L.U.R.) TESTO COORDINATO APPROVAZIONE DISMISSIONI IMMOBILIARI 2013

VARIANTE PARZIALE N. 293 AL P.R.G. (AI SENSI DELL'ART. 17, COMMA 5 DELLA L.U.R.) TESTO COORDINATO APPROVAZIONE DISMISSIONI IMMOBILIARI 2013 DIREZIONE TERRITORIO E AMBIENTE AREA URBANISTICA SERVIZIO PIANIFICAZIONE VIA MEUCCI N 4 VARIANTE PARZIALE N. 293 AL P.R.G. (AI SENSI DELL'ART. 17, COMMA 5 DELLA L.U.R.) TESTO COORDINATO APPROVAZIONE DISMISSIONI

Dettagli

COMUNE DI SORISO Provincia di Novara

COMUNE DI SORISO Provincia di Novara COMUNE DI SORISO Provincia di Novara VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 37 DELL 8 LUGLIO 2014 OGGETTO: ART. 58 D.L. 112/2008 CONVERTITO NELLA LEGGE 133/2008 - PIANO DELLE ALIENAZIONI E DELLE

Dettagli

COMUNE DI BARADILI (Provincia di Oristano)

COMUNE DI BARADILI (Provincia di Oristano) COMUNE DI BARADILI (Provincia di Oristano) Piano delle alienazioni e valorizzazione dei beni non strumentali all esercizio delle proprie funzioni istituzionali suscettibili di valorizzazione e dismissione

Dettagli

CODICE ENTE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Deliberazione GC / 146 / 2010 seduta del alle ore 13.45

CODICE ENTE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Deliberazione GC / 146 / 2010 seduta del alle ore 13.45 CODICE ENTE 11275 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione GC / 146 / 2010 seduta del 28-10-2010 alle ore 13.45 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO DELLE ALIENAZIONI E DELLE DISMISSIONI IMMOBILIARI -

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (Provincia di Sassari)

COMUNE DI ITTIRI (Provincia di Sassari) COMUNE DI IIRI (Provincia di Sassari) Piano delle alienazioni e valorizzazione dei beni non strumentali all esercizio delle proprie funzioni istituzionali suscettibili di valorizzazione e dismissione (Art.58

Dettagli

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE c) PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE ART. 58 DEL D.L. 25/06/2008, CONVERTITO CON MODIFICAZIONI, CON LA LEGGE 06/08/2008, N. 133 2 0 1 3 Ricognizione e valorizzazione del

Dettagli

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI DEL COMUNE DI ERBUSCO

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI DEL COMUNE DI ERBUSCO Comune di Erbusco Provincia di Brescia PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI DEL COMUNE DI ERBUSCO ARTICOLO 58 DEL DECRETO LEGGE 25 GIUGNO 2008, N. 112, CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA

Dettagli

Individuazione beni da alienare/valorizzare anno 2016.

Individuazione beni da alienare/valorizzare anno 2016. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 1 3 OGGETTO: Piano delle alienazioni e di valorizzazione del patrimonio immobiliare - Individuazione beni da alienare/valorizzare anno 2016. L anno 2016

Dettagli

COMUNE DI FOGLIZZO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 34

COMUNE DI FOGLIZZO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 34 ESTRATTO Città Metropolitana di Torino COMUNE DI FOGLIZZO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 34 OGGETTO : PIANO DI ALIENAZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE COMUNALE APPROVATO

Dettagli

COMUNE DI PETTENASCO

COMUNE DI PETTENASCO COMUNE DI PETTENASCO PROVINCIA DI NOVARA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE COPIA N. 30 Data 31.05.2012 PROT. N. 2009 OGGETTO: Art. 58 D.L. 112/2008 Convertito nella Legge 133/2008 Piano delle

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. COPIA N 80 del 04/06/2012

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. COPIA N 80 del 04/06/2012 COMUNE DI LAVENO MOMBELLO Provincia di Varese Via Roma 16/A - C.A.P. 21014 Tel. 0332 625511 Fax 0332626042 www.comune.laveno.va.it Codice Fiscale / Partita I.V.A 00213100126 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA

Dettagli

Comune di San Giorgio di Nogaro

Comune di San Giorgio di Nogaro Comune di San Giorgio di Nogaro Provincia di Udine COPIA Verbale di deliberazione della Giunta Registro delibere di Giunta N. 50 OGGETTO: DECRETO LEGGE 112/2008 ART. 58. ADOZIONE PIANO ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONE

Dettagli

PIANO REGOLATORE GENERALE

PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNE DI PADOVA SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE AL P.R.G. PER LA RIDEFINIZIONE DEL SISTEMA DEI SERVIZI E DELLE NORME (REVOCA PARZIALE E NUOVA ADOZIONE PARZIALE) Allegato

Dettagli

PIANO DELLE ALIENAZIONI E DELLE VALORIZZAZIONI

PIANO DELLE ALIENAZIONI E DELLE VALORIZZAZIONI COMUNE DI PORTO VENERE PROVINCIA DELLA SPEZIA PIANO DELLE ALIENAZIONI E DELLE VALORIZZAZIONI AVVISO PUBBLICAZIONE PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI 2017-2018-2019 Si rende noto che il

Dettagli

AVVISO ESPLORATIVO. Ex Palazzina Polizia Locale - Via Simone De Gatti

AVVISO ESPLORATIVO. Ex Palazzina Polizia Locale - Via Simone De Gatti Settore Pianificazione del Territorio AVVISO ESPLORATIVO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L ACQUISTO DI IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE Ex Palazzina Polizia Locale - Via Simone De Gatti IL DIRIGENTE DELL

Dettagli

Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari Triennio

Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari Triennio COMUNE DI BOVISIO MASCIAGO PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari Triennio 2015-2016-2017 Allegato A Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n....

Dettagli

PIANO REGOLATORE GENERALE

PIANO REGOLATORE GENERALE REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO CITTA' DI SAN MAURO TORINESE L.R. 5 DICEMBRE 1977 N.56 E S.M.I. PIANO REGOLATORE GENERALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GIUNTA REGIONALE 142-3494 DEL 18/O2/1986 VARIANTE

Dettagli

DELIBERAZIONE *** COPIA ***

DELIBERAZIONE *** COPIA *** COMUNE DI MONTE SAN BIAGIO Provincia di Latina GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE *** COPIA *** numero 67 del 06-04-2016 ALBO ON LINE N. 498 DAL 11-04-2016 AL 26-04-2016 OGGETTO: PIANO DI ALIENAZIONE E VALORIZZAZIONE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Delibera N. 27 del

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Delibera N. 27 del VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Delibera N. 27 del 29 03 2012 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO DELLA VALORIZZAZIONE E ALIENAZIONE IMMOBILIARI AI SENSI DELL'ART. 58 DEL D.L. 112/08 CONVERTITO

Dettagli

Atto Numero 17 del registro Generale Comunale in data

Atto Numero 17 del registro Generale Comunale in data COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Atto Numero 17 del registro Generale Comunale in data 29-03-2011 Oggetto: Piano triennale 2011/2013 della valorizzazione e alienazione del Patrimonio Immobiliare:

Dettagli

COMUNE DI CORREZZANA

COMUNE DI CORREZZANA COMUNE DI CORREZZANA Provincia di Monza e Brianza N. 13 DEL 11.02.2016 MODIFICAZIONI NELLA L. 133/08). VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE L anno duemilasedici il giorno 11 del mese di FEBBRAIO

Dettagli

OGGETTO: Piano delle alienazioni e di valorizzazione del patrimonio immobiliare - Individuazione beni da alienare/valorizzare anno 2017.

OGGETTO: Piano delle alienazioni e di valorizzazione del patrimonio immobiliare - Individuazione beni da alienare/valorizzare anno 2017. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 2 0 OGGETTO: Piano delle alienazioni e di valorizzazione del patrimonio immobiliare - Individuazione beni da alienare/valorizzare anno 2017. L anno 2017

Dettagli

CITTA' DI SAN GIORGIO A CREMANO COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Delibera n. 111 Del 8 aprile 2010

CITTA' DI SAN GIORGIO A CREMANO COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Delibera n. 111 Del 8 aprile 2010 CITTA' DI SAN GIORGIO A CREMANO COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 111 Del 8 aprile 2010 OGGETTO: Approvazione Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari. Proposta al C.C..

Dettagli

Urbanistica in Sardegna

Urbanistica in Sardegna Urbanistica in Sardegna Legge Regionale 22 dicembre 1989, n. 45 Norme per l'uso e la tutela del territorio regionale Definisce gli strumenti e livelli della pianificazione territoriale a livello Regionale,

Dettagli

APPROVAZIONE PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI ANNO 2017

APPROVAZIONE PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI ANNO 2017 DELIBERAZIONE N. 7 SEDUTA DEL OGGETTO APPROVAZIONE PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI ANNO 2017 10/02/2017 Sono presenti in più rispetto all appello iniziale i Consiglieri Mezzaqui Marzia

Dettagli

COMUNE DI BRISIGHELLA PROVINCIA DI RAVENNA

COMUNE DI BRISIGHELLA PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI BRISIGHELLA PROVINCIA DI RAVENNA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Numero 66 Data 14-06-2011 Prot. n. Oggetto: ALIENAZIONE IMMOBILE SITO IN VIA TORRE N. 1 DI CUI AL PIANO DELLE ALIENAZIONI

Dettagli

NORME URBANISTICHE PER L ADEGUAMENTO DEI PIANI REGOLATORI GENERALI ALLA DISCIPLINA DELL ATTIVITA COMMERCIALE IN PROVINCIA DI TRENTO

NORME URBANISTICHE PER L ADEGUAMENTO DEI PIANI REGOLATORI GENERALI ALLA DISCIPLINA DELL ATTIVITA COMMERCIALE IN PROVINCIA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO URBANISTICA E TUTELA DEL PAESAGGIO NORME URBANISTICHE PER L ADEGUAMENTO DEI PIANI REGOLATORI GENERALI ALLA DISCIPLINA DELL ATTIVITA COMMERCIALE IN PROVINCIA DI TRENTO

Dettagli

1 PREMESSA DESCRIZIONE INTERVENTO... 2

1 PREMESSA DESCRIZIONE INTERVENTO... 2 INDICE 1 PREMESSA... 2 2 DESCRIZIONE INTERVENTO... 2 3 VERIFICA DI COMPATIBILITA ACUSTICA... 3 3.1 Inserimento dell area a ristrutturazione urbanistica RU.b... 5 3.2 Inserimento di aree di completamento

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Approvazione del Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari ai sensi dell art. 58 della legge n. 133 del 2008 e s.m.i., con variante

Dettagli

COMUNE DI TALLA (Provincia di Arezzo) COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 25 Del 9 APRILE 2014

COMUNE DI TALLA (Provincia di Arezzo) COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 25 Del 9 APRILE 2014 COMUNE DI TALLA (Provincia di Arezzo) COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 25 Del 9 APRILE 2014 Oggetto: PIANO TRIENNALE 2014/2016 DELLE VALORIZZAZIONI E ALIENAZIONI L'anno duemila quattordici

Dettagli

Unità locale dei servizi n... c. altitudine: capoluogo. max min

Unità locale dei servizi n... c. altitudine: capoluogo. max min FORMAZIONE DEL PIANO REGOLATORE GENERALE Scheda quantitativa dei dati urbani (art. 14, 1 comma, punto 2, l.r. 56/1977) COMUNE DI VIGNONE Localizzazione amministrativa Localizzazione geografica Provincia

Dettagli

FORMAZIONE DEL PIANO REGOLATORE GENERALE SCHEDA QUANTITATIVA DEI DATI URBANI (art. 14. C.1. punto 2, L.R. 56/77) VAIE (TO)

FORMAZIONE DEL PIANO REGOLATORE GENERALE SCHEDA QUANTITATIVA DEI DATI URBANI (art. 14. C.1. punto 2, L.R. 56/77) VAIE (TO) FORMAZIONE DEL PIANO REGOLATORE GENERALE SCHEDA QUANTITATIVA DEI DATI URBANI (art. 14. C.1. punto 2, L.R. 56/77) COMUNE DI LOCALIZZAZIONE AMMINISTRATIVA VAIE (TO) LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICA provincia di

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE. NR del 15 Novembre ALLEGATI: n 3 ORIGINALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE. NR del 15 Novembre ALLEGATI: n 3 ORIGINALE Palazzo Comunale Via Tizzoni,2 Telefono 02.92.781 Fax 02.92.78.235 C.A.P. 20063 Codice Fiscale e Partita Iva 01217430154 VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE NR.. 333 del 15 Novembre 2016 ALLEGATI:

Dettagli

COMUNE DI CORROPOLI (Provincia di Teramo)

COMUNE DI CORROPOLI (Provincia di Teramo) COMUNE DI CORROPOLI (Provincia di Teramo) Copia di DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE SEDUTA DEL 30 settembre 2014 N. 35 OGGETTO: Approvazione del piano delle alienazioni e delle valorizzazioni del patrimonio

Dettagli

Relazione Tecnica. Relazione illustrativa allegata al Piano delle Alienazioni - Anno 2013 ricognizione e valorizzazione del patrimonio immobiliare

Relazione Tecnica. Relazione illustrativa allegata al Piano delle Alienazioni - Anno 2013 ricognizione e valorizzazione del patrimonio immobiliare Comune di Ceresara Provincia di Mantova Relazione Tecnica Relazione illustrativa allegata al Piano delle Alienazioni - Anno 2013 ricognizione e valorizzazione del patrimonio immobiliare Ufficio Tecnico

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Comune di ZANICA C.C. Nr. 8 DATA 23/02/2010 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di prima convocazione - seduta pubblica OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO DELLE VALORIZZAZIONI

Dettagli

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI PER L ANNO 2012 EX ART. 58 LEGGE 6 AGOSTO 2008 N 133. IL CONSIGLIO COMUNALE

PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI PER L ANNO 2012 EX ART. 58 LEGGE 6 AGOSTO 2008 N 133. IL CONSIGLIO COMUNALE PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI PER L ANNO 2012 EX ART. 58 LEGGE 6 AGOSTO 2008 N 133. IL CONSIGLIO COMUNALE Vista la relazione del Direttore del Settore Demanio, Patrimonio comunale

Dettagli

PERIZIA DI STIMA COMUNE DI QUINZANO D OGLIO PROVINCIA DI BRESCIA AREA SERVIZI PER IL TERRITORIO

PERIZIA DI STIMA COMUNE DI QUINZANO D OGLIO PROVINCIA DI BRESCIA AREA SERVIZI PER IL TERRITORIO COMUNE DI QUINZANO D OGLIO PROVINCIA DI BRESCIA AREA SERVIZI PER IL TERRITORIO OGGETTO: DETERMINAZIONE DEI VALORI DELLE AREE EDIFICABILIAI AI FINI DEL CALCOLO DELL IMPOSTA MUNICIPALE UNICA. PERIZIA DI

Dettagli

Comune di Campegine Provincia di Reggio nell Emilia

Comune di Campegine Provincia di Reggio nell Emilia UFFICIO ATTIVITA PRODUTTIVE CRITERI PER IL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO PER LE MEDIE STRUTTURE DI VENDITA (Art. 8 comma 3 del D. Lgs.vo 114/98 e art. 3 comma 6 della LR. 14/99 Approvati con

Dettagli

VARIANTE NON SOSTANZIALE AL P.R.G.

VARIANTE NON SOSTANZIALE AL P.R.G. ADOZIONE: deliberazione G.C. n. del APPROVAZIONE: deliberazione G.C. n. del Allegato A) VARIANTE NON SOSTANZIALE AL P.R.G. RELATIVA ALLA MODIFICA NORMATIVA DELLA SCHEDA PROGETTO 2 AREA VETRERIA DA ASSOGGETTARE

Dettagli

COMUNE DI LONDA. (provincia di Firenze )

COMUNE DI LONDA. (provincia di Firenze ) COMUNE DI LONDA (provincia di Firenze ) VARIANTE AL REGOLAMENTO URBANISTICO COMUNALE PER RICONFERMA DEL Comparto AT1- Via degli Imberta 1- RELAZIONE TECNICA ARCH. ALESSANDRA BOCCHERINI Via Brunelleschi

Dettagli

VARIANTE PARZIALE P.R.G. RELATIVA P.I.I. CANONICA (art L.R. N. 12/2005)

VARIANTE PARZIALE P.R.G. RELATIVA P.I.I. CANONICA (art L.R. N. 12/2005) COMUNE DI TRIUGGIO (MILANO) VARIANTE PARZIALE P.R.G. RELATIVA P.I.I. CANONICA (art. 25 - L.R. N. 12/2005) DOC. N 1 - DELIBERAZIONE DI ADOZIONE E APPROVAZIONE DOC. N 2 - AZZONAMENTO VIGENTE - INDIVIDUAZIONE

Dettagli

COMUNE DI BASTIDA PANCARANA (Provincia di Pavia)

COMUNE DI BASTIDA PANCARANA (Provincia di Pavia) COMUNE DI BASTIDA PANCARANA (Provincia di Pavia) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 3 del Registro Deliberazioni OGGETTO: Approvazione piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari (art. 58,

Dettagli

COMUNE DI DOZZA. (Provincia di Bologna)

COMUNE DI DOZZA. (Provincia di Bologna) COMUNE DI DOZZA (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEL VALORE VENALE DELLE AREE FABBRICABILI AI FINI DELL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO DI LEGUZZANO Provincia di Vicenza

COMUNE DI SAN VITO DI LEGUZZANO Provincia di Vicenza COMUNE DI SAN VITO DI LEGUZZANO Provincia di Vicenza P.R.C. Elaborato Scala PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI DEL PATRIMONIO COMUNALE Art. 58 del D.L. n. 112/2008 convertito con modificazioni dalla

Dettagli

REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI VILLAREGGIA

REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI VILLAREGGIA REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI VILLAREGGIA revisione generale ai sensi dell'art.17-4 comma della L.R. 56/77 Proposta tecnica del progetto preliminare 5 Relazione di verifica di compatibilità

Dettagli

PdZ C22 CASALE NEI QUINQUIES

PdZ C22 CASALE NEI QUINQUIES maggio 2011 PdZ C22 CASALE NEI QUINQUIES Indice 1 Oggetto della Variante 2 Descrizione delle aree oggetto di variante 3 Dimensionamento del piano 1 Oggetto della Variante La Variante quinquies al Piano

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Approvazione piano delle alienazioni anno 2014/2016, e contestuale adozione della variante al PI n. 9 ai sensi e per gli effetti del combinato disposto dell'art. 58 del D.L. 112/2008 convertito

Dettagli

PdZ 20 PONTE DI NONA OCTIES

PdZ 20 PONTE DI NONA OCTIES maggio 2011 PdZ 20 PONTE DI NONA OCTIES Indice 1 Oggetto della Variante 2 Descrizione delle aree oggetto di variante 3 Dimensionamento del piano 1 Oggetto della Variante La Variante octies al Piano di

Dettagli

REGIONE CAMPANIA. Legge regionale n. 19 del 28 dicembre 2009

REGIONE CAMPANIA. Legge regionale n. 19 del 28 dicembre 2009 REGIONE CAMPANIA Legge regionale n. 19 del 28 dicembre 2009 v. anche legge regionale n. 1 del 5 gennaio 2011; DGR n. 145 del 12 aprile 2011 (Linee guida per la valutazione della sostenibilità energetica

Dettagli

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: APPROVAZIONE DELL ELENCO DEI BENI IMMOBILIARI DA ALIENARE E VALORIZZARE - Anno 2015 ai sensi dell'art. 58 del D.L. n. 112

Dettagli

Norme in materia di sanatoria edilizia straordinaria.

Norme in materia di sanatoria edilizia straordinaria. Norme in materia di sanatoria edilizia straordinaria. Legge regionale 20 ottobre 2004, n. 53 Pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana n. 40 del 27 ottobre 2004 Approvata dal Consiglio

Dettagli

IL NUOVO CONDONO EDILIZIO: NORMATIVA STATALE E NORMATIVA REGIONALE A CONFRONTO

IL NUOVO CONDONO EDILIZIO: NORMATIVA STATALE E NORMATIVA REGIONALE A CONFRONTO IL NUOVO CONDONO EDILIZIO: NORMATIVA STATALE E NORMATIVA REGIONALE A CONFRONTO ENTRATA IN VIGORE DELL ART. 32 DEL D.L 269/03 CONVERTITO IN LEGGE 326/03: GAZZETTA UFFICIALE 25.11.2003 Recante: misure per

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE

REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE APPROVATO CON DELIBERA DEL COMMISSARIO PREFETTIZIO N. 13 del 06/09/2012 Art. 1 Oggetto del Regolamento 1. Il presente

Dettagli

Numero localizzazione Via del Rio. Estratto della carta di Fattibilità Geologica:

Numero localizzazione Via del Rio. Estratto della carta di Fattibilità Geologica: Comune di ROÉ VOLCIANO provincia di Brescia VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA alla VAS della VARIANTE al Piano dei Servizi e al Piano delle Regole del PGT RAPPORTO AMBIENTALE PRELIMINARE Numero localizzazione

Dettagli

REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI NOVARA COMUNE DI SAN PIETRO MOSEZZO

REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI NOVARA COMUNE DI SAN PIETRO MOSEZZO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI NOVARA COMUNE DI SAN PIETRO MOSEZZO CLASSIFICAZIONE ACUSTICA DEL TERRITORIO COMUNALE AI SENSI DELLA L.R. N 52/2000 Oggetto: RELAZIONE PRELIMINARE DELLA VERIFICA DELLA COMPATIBILITÀ

Dettagli

La compatibilità acustica della variante rispetto alla. zonizzazione acustica

La compatibilità acustica della variante rispetto alla. zonizzazione acustica La compatibilità acustica della variante rispetto alla zonizzazione acustica PREMESSA Su incarico del Comune di Santo Stefano Belbo (CN) si procede di seguito ad analizzare la compatibilità della Variante

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 40

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 40 SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 20 ottobre 2004, n. 53 Norme in materia di sanatoria edilizia straordinaria. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA la seguente

Dettagli

Popolazione turistica (media annua) === === === === ===

Popolazione turistica (media annua) === === === === === Regione Piemonte Dipartimento 2 : Organizzazione del Territorio Assessorato alla Pianificazione e Gestione Urbanistica (Art. 1,1 comma, lettera 2, c della Legge Regionale n. 56 del 5-12-1977) COMUNE DI

Dettagli

L anno DUEMILAQUINDICI, addì SEDICI del mese di DICEMBRE alle ore 12,00, nella Sede Comunale;

L anno DUEMILAQUINDICI, addì SEDICI del mese di DICEMBRE alle ore 12,00, nella Sede Comunale; Comune di San Nazzaro Sesia rovincia di Novara ORIGINALE/COIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 83 DEL 16.12.2015 OGGETTO: RICOGNIZIONE IMMOBILI DI RORIETA COMUNALE NON STRUMENTALI ALL

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE VERBALE DI ZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA N 22 del 05/04/2011 OGGETTO: Approvazione piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari (art. 58 D.L.112/2008 convertito dalla legge 133/2008) L'anno

Dettagli

COMUNE DI PINEROLO PROVINCIA DI TORINO SETTORE URBANISTICA. Vista la domanda presentata dal sig. in data e protocollata il al n. ;

COMUNE DI PINEROLO PROVINCIA DI TORINO SETTORE URBANISTICA. Vista la domanda presentata dal sig. in data e protocollata il al n. ; COMUNE DI PINEROLO PROVINCIA DI TORINO SETTORE URBANISTICA Vista la domanda presentata dal sig. in data e protocollata il al n. ; Visto il D.P.R. n. 380 del 6 giugno 2001; Visto il piano regolatore generale

Dettagli

ELABORATO A RELAZIONE ILLUSTRATIVA

ELABORATO A RELAZIONE ILLUSTRATIVA REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI ALESSANDRIA COMUNE DI BASALUZZO VARIANTE PARZIALE N.2 AL P.R.G.C. VIGENTE Approvato con D.G.R. del 16/04/2012 n. 17-3689 PROGETTO PRELIMINARE art.17, comma 5, LEGGE REGIONALE

Dettagli

COMUNE DI CIVITA D ANTINO

COMUNE DI CIVITA D ANTINO COMUNE DI CIVITA D ANTINO PROVINCIA DELL AQUILA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 2 del 03/03/2011 OGGETTO: Art. 58 D.L. 122/08, convertito in L. 133/2008 Piano delle alienazioni e valorizzazioni

Dettagli

Desenzano del Garda ELENCO ELABORATI

Desenzano del Garda ELENCO ELABORATI Desenzano del Garda ELENCO ELABORATI L elenco degli elaborati di seguito riportato costituisce quadro di riferimento generale e completo del redigendo Piano di Governo del Territorio. Gli elaborati riportati

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ooooo VERBALE DI CONSIGLIO PROVINCIALE

PROVINCIA DI BRINDISI ooooo VERBALE DI CONSIGLIO PROVINCIALE PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- VERBALE DI CONSIGLIO PROVINCIALE X Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000 N. 25/18 del Reg. Data 29.09.2015

Dettagli

COMUNE DI COSTIGLIOLE SALUZZO

COMUNE DI COSTIGLIOLE SALUZZO COMUNE DI COSTIGLIOLE SALUZZO VARIANTE PARZIALE N 2 AL PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE APPROVATO DALLA REGIONE PIEMONTE CON DGR N 12-57 IN DATA 10.05.2010 INEREN TE ALLA RIORGANIZZAZIONE URBANISTICA

Dettagli

COMUNE DI TREVIOLO Provincia di Bergamo

COMUNE DI TREVIOLO Provincia di Bergamo COMUNE DI TREVIOLO Provincia di Bergamo PIANO ATTUATIVO A.T.R.3 RELAZIONE TECNICA PROPRIETA : - Viviani Battista residente a Treviolo in via Ambrosioni, 15 loc. Roncola OGGETTO: Ambito di trasformazione

Dettagli

CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA

CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA SETTORE SERVIZI PER L EDILIZIA E L'URBANISTICA DIVISIONE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA DOCUMENTAZIONE URBANISTICA ED EDILIZIA CERTIFICATI URBANISTICI ED EDILIZI CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA

Dettagli

Piano Regolatore Generale

Piano Regolatore Generale Comune di San Giuliano Terme Provincia di Pisa Piano Regolatore Generale Regolamento Urbanistico ADEGUAMENTO AL 31 DICEMBRE 2009 - Piano Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari dell Ente Variante al Regolamento

Dettagli

CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA

CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA SERVIZI PER L EDILIZIA E L'URBANISTICA TERRITORIO E AMBIENTE EDILIZIA PRIVATA DOCUMENTAZIONE URBANISTICA ED EDILIZIA CERTIFICATI URBANISTICI ED EDILIZI CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA ( art. 30

Dettagli

Studio Benincà Associazione tra professionisti. P.I. fase 3 RELAZIONE AGRONOMICA PIANO DEGLI INTERVENTI FASE 3. Novembre 2014

Studio Benincà Associazione tra professionisti. P.I. fase 3 RELAZIONE AGRONOMICA PIANO DEGLI INTERVENTI FASE 3. Novembre 2014 P.I. fase 3 1 RELAZIONE AGRONOMICA PIANO DEGLI INTERVENTI FASE 3 Novembre 2014 1 2 RELAZIONE AGRONOMICA 3 4 1. Premessa...7 2. Verifica della compatibilità urbanistica delle richieste in relazione al vincolo

Dettagli

Comune di Groscavallo

Comune di Groscavallo PROVINCIA DI TORINO REGIONE PIEMONTE Comune di Groscavallo Variante Strutturale Generale RIELABORAZIONE art.15 c.15 della L.R. 56/77 progetto preliminare Rapporto Ambientale: piano di monitoraggio ambientale

Dettagli

REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI NOVARA COMUNE DI SAN PIETRO MOSEZZO

REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI NOVARA COMUNE DI SAN PIETRO MOSEZZO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI NOVARA COMUNE DI SAN PIETRO MOSEZZO CLASSIFICAZIONE ACUSTICA DEL TERRITORIO COMUNALE AI SENSI DELLA L.R. N 52/2000 Oggetto: VERIFICA DI COMPATIBILITA RELAZIONE DESCRITTIVA

Dettagli

Governo e governance del territorio nella città metropolitana. Nuova legge urbanistica della Liguria.

Governo e governance del territorio nella città metropolitana. Nuova legge urbanistica della Liguria. Governo e governance del territorio nella città metropolitana. Nuova legge urbanistica della Liguria. Il punto di vista di un pianificatore di area vasta. Andrea Pasetti andreaanselmo.pasetti@gmail.com

Dettagli

Comune di Chiuppano. Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale OGGETTO

Comune di Chiuppano. Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale OGGETTO COPIA Comune di Chiuppano C.a.p. 36010 Vicenza C.F. e P.IVA 00336090246 PIAZZA S. DANIELE 0445/891815 0445/390089 N. 4 del Registro Delibere Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale OGGETTO APPROVAZIONE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza N. 106 REGISTRO DELIBERAZIONI.. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE... OGGETTO: PIANO DELLE ALIENAZIONI E DELLE VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI PER

Dettagli

COMUNE DI ALBUGNANO PROVINCIA DI ASTI

COMUNE DI ALBUGNANO PROVINCIA DI ASTI COMUNE DI ALBUGNANO PROVINCIA DI ASTI PIANO REGOLATORE GENERALE INTERCOMUNALE MODIFICA AL VIGENTE PRGI ai sensi del 12 c. dell art. 17 della L.R. N.56/77 e s.m.i. (AREA CIMITERALE) ELABORATO N. 1 RELAZIONE

Dettagli

COMUNE DI TREVIOLO. Provincia di Bergamo. Ambito di trasformazione residenziale denominato ATR3 ubicato in via Vincenzo Amato frazione Roncola

COMUNE DI TREVIOLO. Provincia di Bergamo. Ambito di trasformazione residenziale denominato ATR3 ubicato in via Vincenzo Amato frazione Roncola COMUNE DI TREVIOLO Provincia di Bergamo Oggetto: Ambito di trasformazione residenziale denominato ATR3 ubicato in via Vincenzo Amato frazione Roncola RELAZIONE MOTIVATA AI FINI DELL'ESCLUSIONE DALLA PROCEDURA

Dettagli

Regione Piemonte - Dipartimento 2 : Organizzazione del territorio Assessorato alla Pianificazione e Gestione Urbanistica

Regione Piemonte - Dipartimento 2 : Organizzazione del territorio Assessorato alla Pianificazione e Gestione Urbanistica Regione Piemonte - Dipartimento 2 : Organizzazione del territorio Assessorato alla Pianificazione e Gestione Urbanistica SCHEDA QUANTITATIVA DEI DATI URBANI (Art.14, 1 comma, lettera 2c della Legge Regionale

Dettagli

N. del VARIANTI PARZIALI AL P.I. PER MODIFICHE AL PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI - TRIENNIO APPROVAZIONE.

N. del VARIANTI PARZIALI AL P.I. PER MODIFICHE AL PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI - TRIENNIO APPROVAZIONE. N. del OGGETTO: VARIANTI PARZIALI AL P.I. PER MODIFICHE AL PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI - TRIENNIO 2014-2016. APPROVAZIONE. PROPOSTA DI DELIBERA Premesso: - che il Comune di Castelfranco

Dettagli

Norme Tecniche Operative Variante adeguata alla D.C.C. n. 12 del 02/05/2013

Norme Tecniche Operative Variante adeguata alla D.C.C. n. 12 del 02/05/2013 Norme Tecniche Operative Variante adeguata alla D.C.C. n. 12 del 02/05/2013 1 Maggio 2013 I N D I C E (in rosso gli articoli e gli allegati variati o aggiunti) ART. 1 - DEFINIZIONE ED AMBITO DI APPLICAZIONE

Dettagli

Oggetto: PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONE IMMOBILIARE - ANNO 2015.

Oggetto: PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONE IMMOBILIARE - ANNO 2015. DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI PULSANO Provincia di Taranto N. 73 del 24/08/2015 Oggetto: PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONE IMMOBILIARE - ANNO 2015. L anno 2015 il giorno 24 del

Dettagli

Relazione di stima del valore di due terreni siti in prossimità di Via Tassinara a Rignano Bolognese SUPPLEMENTO DI ISTRUTTORIA

Relazione di stima del valore di due terreni siti in prossimità di Via Tassinara a Rignano Bolognese SUPPLEMENTO DI ISTRUTTORIA Comune di Monterenzio Provincia di Bologna Area Servizi Tecnici Piazza Guerrino De Giovanni, 1 40050 Monterenzio telefono 051 929002 fax 051 6548992 e-mail sue@comune.monterenzio.bologna.it Relazione di

Dettagli

Regione Lazio. Leggi Regionali

Regione Lazio. Leggi Regionali 12/08/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 64 Pag. 10 di 300 Regione Lazio Leggi Regionali Legge Regionale 8 agosto 2014, n. 8 Modifiche alle leggi regionali 6 luglio 1998, n. 24 (Pianificazione

Dettagli

OGGETTO: Proposta di deliberazione di iniziativa del Sindaco Relatore: Assessore Pietro Basso

OGGETTO: Proposta di deliberazione di iniziativa del Sindaco Relatore: Assessore Pietro Basso OGGETTO: Integrazione e modifica al piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari con contestuale attivazione di variante al Piano degli Interventi secondo la procedura di cui all art.18 della L.R.

Dettagli

ART. 17 bis - Ambito di trasformazione Accordo di Programma Alfa Romeo 2015

ART. 17 bis - Ambito di trasformazione Accordo di Programma Alfa Romeo 2015 PARTICOM UNO SPA OMISSIS ART. 17 bis - Ambito di trasformazione Accordo di Programma Alfa Romeo 2015 L ambito comprende le aree per la riqualificazione e la reindustrializzazione dell insediamento ex Alfa

Dettagli

Relazione Tecnica di valutazione

Relazione Tecnica di valutazione Comune di CASALEONE Ufficio Tecnico Comunale Relazione Tecnica di valutazione L.R. 8 luglio 2009 n. 14, articolo 9, comma 5. (modificata dalla L.R. 8 luglio 2011 n.13) Intervento regionale a sostegno del

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo Verbale di deliberazione della Giunta Comunale COPIA N. 107 del 19/10/2015 OGGETTO: LEGGE 06/08/2008, N.133 - SCHEMA PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DEL PIANO ATTUATIVO (Allegato 1 Suppl. ordinario BUR n. 10 del )

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DEL PIANO ATTUATIVO (Allegato 1 Suppl. ordinario BUR n. 10 del ) DICHIARAZIONE DI CONFORMITA DEL PIANO ATTUATIVO (Allegato 1 Suppl. ordinario BUR n. 10 del 7.3.2012) Il sottoscritto Cognome Nome Volpi Luca Nato a Terni Il 29/07/1967 Codice fiscale/ P.IVA Residente in

Dettagli

COMUNE DI VALLE MOSSO.

COMUNE DI VALLE MOSSO. REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI BIELLA COMUNE DI VALLE MOSSO. VARIANTE PARZIALE 1 AL PRGC VIGENTE Legge Regionale n 56/77 e ss. mm. ed ii. art. 17 comma 7 FASCICOLO TECNICO ILLUSTRATIVO PROGETTO DEFINITIVO

Dettagli

COMUNE DI BEINASCO SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E URBANISTICA. VARIANTE N. 3/2013 ai sensi della L.R n. 56 art.17, 5 comma.

COMUNE DI BEINASCO SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E URBANISTICA. VARIANTE N. 3/2013 ai sensi della L.R n. 56 art.17, 5 comma. REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BEINASCO SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E URBANISTICA VARIANTE N. 3/2013 ai sensi della L.R. 5.12.1977 n. 56 art.17, 5 comma. Modificazioni al P.R.G.C. vigente

Dettagli