Munro Egg 150 Monitoring System

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Munro Egg 150 Monitoring System"

Transcript

1 CREATIVO La se Electronics, con la esse minuscola e la E maiuscola, è una azienda molto particolare che si occupa della costruzione artigianale ad alto livello di microfoni per registrazioni professionali. L azienda è abbastanza recente, visto che è stata fondata all inizio del nuovo millennio da Siwei Zou, un musicista molto apprezzato a Shanghai dove occupa un posto di prima grandezza allo Shanghai Conservatory of Music. La fondazione di una azienda che produce microfoni per studio ha a che fare col nostro mondo in modo apparentemente marginale, ma sappiamo bene che le potenzialità di un cultore della musica vera nel nostro ambito sono molto elevate. Dopo l ingresso nella società di altri tecnici ed esperti di marketing, la se ha iniziato altre collaborazioni tecniche con personaggi ed aziende del settore del professionale. Una di queste, quella con Andy Munro, ha portato alla nascita ed alla sucse Munro Egg 150 Monitoring System Costruttore: se Electronics International, 3, Hunting Gate, Hirtchin Herts SG4 OTJ, UK. Tel. +44 (0) Fax +44 (0) Distributore per l Italia: Midiware s.r.l., Via Cassia 1081, Roma. Tel Fax Prezzo: Euro 1890,00 CARATTERISTICHE DICHIARATE DAL COSTRUTTORE Tipo: bass reflex da stand. Frequenza di accordo: 51 Hz in 14 litri. Sensibilità: 89 db con 1 watt ad 1 metro. Risposta in frequenza: Hz ±3 db. Numero delle vie: due. Frequenza di incrocio: 2100 Hz. Tweeter: cupola da 25 millimetri in seta magnete in neodimio. Woofer: da 165 mm in Polipropilene. AMPLIFICATORE - Ingressi: bilanciati e sbilanciati (aux). Filtro crossover elettronico: analogico. Potenza amplificatore woofer: 50 W. Potenza amplificatore tweeter: 50 W. Sensibilità ingressi: +4 dbu (main), -10 dbu (aux) cessiva produzione dell Egg 150 Monitoring System che ci apprestiamo a provare. Egg non ha bisogno di una interpretazione particolare e quelli poco ferrati in inglese non hanno nemmeno bisogno di cercare il vocabolario, basta vedere la foto di apertura. Sì, il diffusore in prova è fatto a forma di uovo. Dopo un primo momento di smarrimento, abituati come siamo a forme più classiche, dobbiamo ricordare quanto una forma di questo genere, indubbiamente difficile da ottenere, rappresenti un vero e proprio toccasana, proprio per alcune qualità dei diffusori che ci stanno a cuore, come l assenza di riflessioni interne e di colorazioni dovute alle diffrazioni dei bordi del mobile che in questo caso semplicemente non ci sono. Certo basterebbe la prova effettuata con una sola waterfall per rendersi conto di quanto sia vera questa affermazione, ma probabilmente si semplificherebbe troppo il discorso che secondo me è molto SISTEMA DI ALTOPARLANTI CON AMPLIFICAZIONE 74 AUDIOREVIEW n. 333 maggio 2012

2 Il retro dell elettronica di potenza. Notiamo i connettori di ingresso bilanciati e sbilanciati, il selettore dei livelli e le regolazioni separate per l ottimizzazione della gamma alta e di quella bassa. Notare i morbidi cavi forniti in dotazione terminati con i connettori Speakon. più articolato e complesso. La finalità di un diffusore da studio come questo in prova, in un discorso facilmente estensibile a modelli tradizionali, non è tanto quello di raggiungere vette insensate di pressione indistorta. Esplorare i limiti superiori di un componente senza vagliare attentamente anche i limiti inferiori, lo scendere a livelli Mettere a nudo le intimità di questo Egg non è affatto difficile sia per le dimensioni contenute del box che per la facilità di rimozione del piccolo semiguscio posteriore, che viene via con una certa facilità. All interno di un diffusore con questa forma occorre prestare la massima attenzione a due caratteristiche costruttive: la rigidità della struttura e l assorbimento interno. Sulla struttura del mobile i progettisti hanno eseguito una lunga ricerca tesa a mettere a punto al computer la migliore forma possibile per minimizzare i parametri indesiderati e per la scelta di un materiale afono e rigido. Il frutto di tutto questo lavoro si concretizza innanzitutto in un materiale plastico particolarmente rigido ed afono, che anminimi senza confusione del segnale, è secondo me insensato. La capacità di riprodurre chiari ed articolati i suoni di bassissima intensità appare a tutt oggi una caratteristica difficile da ottenere senza mettere in campo un discreto dispendio di ricerca e verifiche. Spesso è capitato in passato di commentare le distorsioni armoniche a 90 ed a 100 decibel di pressione media e scoprire che le armoniche superiori, quelle più fastidiose, sono maggiori alla pressione più bassa. Difficile e faticoso indagare sul motivo del peggioramento delle prestazioni al diminuire della pressione emessa, ma di sicuro risulta utile conoscere l esistenza di simili fenomeni. In buona sostanza allora possiamo senza dubbio affermare che la qualità di un diffusore e più in generale di un sistema di riproduzione si valuta sia agli alti che ai bassi, bassissimi livelli di riproduzione. Se poi il diffusore viene utilizzato in studio deve per forza di cose possedere un dettaglio ed una grana notevoli per evitare che quello che non si riesce a sentire con sistemi tradizionali poi sparisca definitivamente dalla registrazione finale. La costruzione L interno dell amplificatore-correttore-crossover, con il trasformatore toroidale, l aletta di raffreddamento per i due doppi circuiti integrati ed i condensatori di buon pregio che servono per le frequenze di incrocio e per l equalizzazione. Sul retro del diffusore, la piccola chiusura che una volta rimossa consente di ispezionare i soli trasduttori all interno, visto che il crossover non c è. Notare il connettore Speakon. AUDIOREVIEW n. 333 maggio

3 Sistema di altoparlanti se MUNRO EGG 150. Matricola n. EGGML00041 CARATTERISTICHE RILEVATE Sensibilità (1 m, ambiente anecoico): 85,7 db ) Risposta in ambiente: Vin=2,83 V rumore rosa 2) Risposta in frequenza con 2,83 V / 1 m 3) Distorsione di 2a, 3a, 4a, 5a armonica e alterazione dinamica a 90 db spl 4) MIL - livello massimo di ingresso (per distorsione di intermodulazione totale non superiore al 5%) 5) MOL - livello massimo di uscita (per distorsione di intermodulazione totale non superiore al 5%) 6) Risposta nel tempo CREATIVO unica misura inutile su questo diffusore risulta essere quella dei moduli di impedenza dei trasduttori che comunque, buoni o impegnativi che siano, risultano a totale L carico dell elettronica di potenza realizzata dallo stesso costruttore. È evidente che il progettista sarà stato bene attento all interfacciamento tra le possibilità degli amplificatori e la natura del carico che per fortuna è conosciuto, scegliendo al solito il miglior compromesso possibile. La misura della risposta in frequenza è stata eseguita in condizioni anecoiche standard, ben sapendo che comunque il diffusore si troverà a funzionare in condizioni di carico acustico leggermente differenti. Come possiamo vedere dal grafico di risposta l andamento è decisamente ben smorzato in gamma bassa per compensare il guadagno dovuto al posizionamento a queste frequenze, andamento che comunque risulta regolabile grazie a due controlli per canale posti sul retro dell elettronica di potenza. La risposta in gamma media e alta appare molto regolare, con una estensione in gamma alta accettabile senza sforare nell ultrasuono ed un andamento in questa porzione di frequenze che decresce in maniera regolare senza alcuna esitazione. Anche le due risposte eseguite sul piano orizzontale a 30 ed a 45 confermano un comportamento morbido e ben regolare del tweeter che dovrebbe risultare dolce ma esteso. Vedremo all ascolto. La risposta nel dominio del tempo mostra il decadimento iniziale molto veloce del tweeter seguito a breve distanza da quello del woofer senza che il pannello frontale e le riflessioni interne si aggiungano con picchi indesiderati. Da questa misura possiamo anche dedurre che lo scopo di questo disegno così originale sia sostanzialmente stato raggiunto, almeno per quello che riguarda la pulizia del decadimento. La misura della risposta in ambiente è stata eseguita dopo il primo posizionamento eseguito per l ascolto, ovvero col diffusore sistemato su piedistalli, una configurazione probabilmente non prevista dal costruttore, ma che mi consente una valutazione iniziale più normale. L estensione in gamma bassa mostra una discreta pulizia, anche della nostra sala, ed un andamento molto regolare. In particolare mi piace notare il comportamento estremamente regolare in gamma altissima, senza una sola esitazione ed in armonia perfetta col grafico di dispersione una volta integrate tutte le rilevazioni fuori asse. Al banco delle misure dinamiche notiamo come la distorsione di terza armonica sopravanzi sia a bassa frequenza che nell intorno dei 500 Hz la più tranquilla seconda armonica, invero attestata su valori estremamente contenuti fino alla gamma altissima. Proprio in gamma media rileviamo come il woofer presenti una terza armonica quasi costante, anche se attestata su un valore conte- 4 nuto. Notate come in gamma media la terza armonica si porti dietro anche la quinta armonica, udibile e fastidiosa anche a livelli più bassi. La compressione dinamica è corretta, con un leggero effetto di espansione appena visibile a cavallo dei 500 Hz. La MIL e la MOL di questo diffusore in effetti risultano limitate non tanto 6 dalle possibilità degli altoparlanti quanto dal limite della potenza degli amplificatori, che ha frenato verso il basso l erogazione di pressioni elevate. Il diffusore in verità consente il raggiungimento di pressioni indistorte più elevate. Nella fattispecie il tweeter durante la misura passava dal 3 al 15 per cento di distorsione di intermodulazione all aumento del watt o del paio di watt sufficienti a far clippare l amplificatore. La differente durata del burst per la gamma bassa e la gamma medioalta ha determinato nella verifica della MIL una leggera salita della massima potenza di ingresso. La MOL che ne deriva, Figura 1 vista l assenza quasi totale di compressione dinamica rappresenta la replica della risposta con i livelli massimi prossimi ai 108 decibel. Va comunque ricordato che alla effettiva distanza di lavoro in studio la pressione percepita può risultare maggiore di quasi sei decibel. G.P. Matarazzo 76

4 I due grafici della TND dovrebbero in qualche modo confermare quanto visto prima nella rilevazione della waterfall, aggiungendo magari altre informazioni. In effetti già nella misura a 90 decibel possiamo annotare una discreta pulizia, con valori contenuti anche in gamma bassa ed una impennata poco prima della frequenza di incrocio che non trova un riscontro chiaro in nessuna altra rilevazione se non nel notch del crossover elettronico. Va notata la gamma altissima molto pulita, col tweeter che probabilmente risente soltanto della piccola guida d onda anteriore. La misura eseguita subito dopo alla pressione maggiore conferma la prestazione a 90 decibel, proponendo una gamma bassa e mediobassa di ottimo livello e la stessa esitazione ben visibile sia a circa 1200 Hz che in gamma media ma in area da tweeter. Buona anche in questo caso ma non speciale la gamma altissima. L ASCOLTO che quando percosso con discreta violenza emette un suono sordo e smorzato. La struttura ad uovo è quasi realizzata in un sol blocco col secondo semiguscio di dimensioni molto minori del primo, giusto per far entrare gli altoparlanti che sono fissati posteriormente al baffle. Ciò aggiunge rigidità alla struttura, evitando giunzioni critiche di due semigusci uguali. Lo spessore del guscio è notevole, vista la presenza praticamente continua di nervature verticali piccole ma ben disposte. Tutto l interno è accuratamente ricoperto con un materiale assorbente nero molto simile all acrilico ma di densità maggiore, almeno rispetto ai materiali che ho visto finora nei diffusori. Le superfici esterne di questo superacrilico sono pesantemente cardate, ovvero ricoperte di uno strato di colla che viene spruzzato sopra e che lo rende utilizzabile in fogli e non come un materiale ovattoso. Il woofer è fissato tramite quattro viti passanti, ancorate posteriormente su un ferro molto largo e bloccate con un ulteriore controdado. Anche il tweeter ha un fissaggio simile nonostante le dimensioni molto più contenute. Magari, azzardo, sul woofer sei viti non avrebbero fatto certo male alla rigidità totale. Il trasduttore per le note alte è realizzato, secondo il mio parere, con una visione saggia della gamma alta ed altissima, ovvero con una cupola morbida da un pollice leggermente trattata e con un complesso magnetico in neodimio, di dimensioni contenute così da contenere la distanza tra i centri acustici. La flangia frontale reca anche una piccola guida d onda che consente un discreto andamento della risposta fino a circa 1000 Hz. La discreta solidità di una bobina mobile da un pollice, unita alla guida d onda ed alle dimensioni contenute, consentono un incrocio a circa 2000 Hz. Per il woofer da 165 millimetri il costruttore dichiara una membrana in polipropilene, ma la rigidità superficiale lascia supporre che all interno di questo materiale sia stata iniettata una discreta quantità di minerale irrigidente, tanto da rendere la membrana simile a quelle realizzate in alluminio. Il cestello è costruito in lamiera di ferro, ed appare leggermente economica rispetto ad una struttura pressofusa che avrebbe consentito oltretutto una discreta riduzione delle colorazioni all emissione posteriore della membrana. Il complesso magnetico comunque è notevole, ben sviluppato in altezza e poco in larghezza in La sessione di ascolto è avvenuta in due tempi ed in due configurazioni diverse. Il primo posizionamento è stato tradizionale per un diffusore da stand, se mi passate il termine. I due sono stati sistemati su stand con i tweeter all altezza giusta ed una distanza congrua sia dalla parete laterale che da quella posteriore. In queste condizioni la gamma bassa necessita di un minimo di esaltazione grazie ai due controlli posti sul retro dell elettronica di potenza, mentre la gamma altissima non ha bisogno, almeno nel nostro ambiente, di alcuna correzione, ché rischierebbe viceversa di indurire la prestazione del tweeter. Il punto debole di tutto il sistema è rappresentato, in questo tipo di posizionamento, dalla scarsa potenza dell elettronica. A giudicare dalla qualità certo non eccelsa ma comunque più che sufficiente dei driver utilizzati sarebbe stato possibile utilizzare amplificatori allo stato solido da 100 watt senza pensarci due volte. Occhio però perché questo diffusore, o meglio questo sistema, non nasce per questo tipo di applicazione e magari questo ragionamento per un addetto ai lavori potrebbe risultare poco sensato. La prima caratteristica che mi colpisce è certamente l articolazione che immediatamente si preannuncia di gran livello, con una resa dei particolari notevole ed un amalgama accattivante dalla gamma mediobassa a quella altissima. Dopo qualche spostamento di poco conto posso contare su una immagine stabile ma non profonda ed uno stage orizzontale corretto. Nelle sessioni musicali che coinvolgono le voci maschili noto spesso una certa mancanza di corpo nelle componenti più basse della voce, mentre la voce di donna è chiara, precisa e ben riprodotta, senza alcuna asperità da parte del tweeter che riproduce le armoniche della voce e le consonanti senza alcun tipo di enfasi. L articolazione in gamma media superiore alla norma in qualche modo ha obbligato i progettisti ad una gamma altissima estremamente pulita ma non in evidenza, per non far pensare al dettaglio notevole ottenuto con una gamma alta esaltata. Questa del dettaglio apparente ottenuto con una gamma altissima in leggera salita è una tecnica adottata da molti progettisti ed ottiene immediatamente un effetto accattivante, ma alla lunga genera fatica acustica. Nel caso di questo diffusore invece notiamo come il dettaglio della gamma media sia trasferito alla gamma alta ed altissima senza trucchi e senza inganni, contando su una cupola morbida forse un po troppo avanzata alla frequenza di incrocio ma estremamente pulita man mano che la frequenza aumenta. Agendo appena appena sulla rotazione anche la profondità della scena sembra manifestarsi maggiormente, raggiungendo livelli che possiamo definire buoni anche se non eccezionali. D altro canto sappiamo che il progettista non ha disegnato le due uova per questo tipo di ascolto. Mi sento quasi in colpa per questo, ma poi mi ricordo che nemmeno i progettisti della Rogers 3/5 avevano disegnato la loro evergreen per un ascolto a due metri e mezzo di distanza. Ma per oggi va bene così: è sera e mi aspetta un viaggio di ritorno a casa lungo e lento, per non incorrere in dolorose sanzioni. Per la seconda sessione di ascolto ho sistemato gli Egg in modo da poterli ascoltare ad una distanza di quasi settanta centimetri, operazione che ha comportato una leggera inclinazione del supporto del diffusore fino a vedere chiaramente i LED blu posti sopra al tweeter. I due ora sono distanziati di una trentina di centimetri dalla parete di fondo contro il metro e passa della prima sessione, mentre la distanza dalle pareti laterali è passata dagli ottanta centimetri della prima sessione ad oltre un metro e venti. Che dire, il componente non ha stravolto più di tanto la sua timbrica, con le sole basse frequenze che sono salite parecchio tanto da richiedere una leggera attenuazione. Quello che cambia in maniera abbastanza drastica è la scena, che diventa molto più diluita e credibile, con uno stage virtuale accattivante, che sembra andare a nozze con la buona articolazione di cui è dotato il diffusore. Sembra che lo spazio di fronte a noi si apra e che in questo spazio ci sia un posto preciso e stabile per gli esecutori. La leggera sensazione di piattezza del suono svanisce per lasciare il posto ad un ascolto in qualche modo emozionante per la naturalezza e per la ricchezza dei particolari, senza fatica e senza iperanalisi. In questa configurazione ci guadagnano in maniera evidente le voci, sia quella maschile che quella femminile. La prima diviene più possente, con una superiore sensazione di corpo, mentre quella femminile appare più ariosa e diluita nello spazio. La potenza disponibile? Ora è più che sufficiente. G.P.M.

5 CREATIVO Il tweeter ha la cupola morbida da un pollice dotata di un trattamento lucido ma opaco. Il magnete in neodimio assicura dimensioni contenute, così da contenere la distanza tra i centri acustici. Sul retro del tweeter è visibile anche il PTC di protezione. modo da minimizzare le interferenze. Sul tweeter è posizionato uno stranissimo LED di colore blu, dotato di una emissione particolarmente direttiva in modo da essere visibile soltanto quando l angolazione tra punto di ascolto e pannello frontale è corretta. Si tratta di un accessorio tutt altro che banale se si tiene conto del fatto che non sempre in uno studio per i monitor near field si può contare su un posizionamento corretto. Il connettore posteriore è uno Speakon a più contatti, visto che occorre alimentare separatamente i due altoparlanti ed anche il LED di posizionamento e puntamento se mi passate il termine. Alla fine di tutte le analisi andiamo a vedere la waterfall del diffusore in Figura 1, giusto per vedere quanto queste attenzioni costruttive alla fin fine tornino veramente utili. Che dire, la waterfall è veramente notevole, con delle porzioni di grafico quasi vuote sia in gamma media ove si raggiunge il fondo appena oltre il millisecondo e soprattutto in gamma mediobassa ove il decadimento è veramente veloce, quasi del tutto privo di riflessioni interne. Una caratteristica particolare che non vi ho ancora raccontato riguarda il sistema di filtratura e di amplificazione che è realizzato dallo stesso costruttore. In un contenitore abbastanza elegante troviamo infatti due doppi circuiti integrati di potenza capaci di 50 watt a canale ed un crossover elettronico abbastanza versatile per una corretta messa a punto del sistema in ambiente. Una volta rimosso il coperchio dell elettronica di potenza notiamo un discreto trasformatore toroidale che è connesso a due alimentatori che a loro volta pilotano i due circuiti integrati di potenza che al loro interno contengono due amplificatori di 50 watt rms. Prima del circuito di potenza possiamo notare il circuito di ingresso che adatta il segnale che viene dalla sorgente sia come configurazione, ovvero da bilanciato a sbilanciato, che come livello, da +4 dbu a -10 dbu, prima di giungere al crossover elettronico, realizzato con operazionali di ultima generazione e componentistica a bassa tolleranza. Cercare di approfondire le caratteristiche del progetto è operazione assai complessa sia per lo spessore delle piste del circuito stampato che per la notevole densità dei componenti. L idea che mi son fatto è quella di un filtro molto poco appariscente ma sofisticato con diverse celle di equalizzazione attiva che consentono una fine regolazione del sistema in molti parametri. Con una componentistica precisa risultano del tutto inutili i trimmer di precisione che ho trovato sul circuito, motivo per il quale è lecito ipotizzare una sorta di controllo della risposta del diffusore a seconda anche delle tolleranze degli altoparlanti. In Figura 2 possiamo notare la risposta ricavata ai morsetti del midwoofer e del tweeter. Come avevamo ipotizzato notiamo nella risposta dell amplificatore destinato al woofer un piccolo ed appena visibile notch a 1000 Hz ed un secondo attenua-banda ad altissima frequenza utilizzato probabilmente per eliminare del tutto un probabile break-up. Notiamo anche l attenuazione ad alta frequenza del passa-alto che in qualche modo modella l andamento della risposta voluto dal progettista. La potenza ai limiti del clipping supera di poco i 70 watt su 4 ohm ed i 50 watt su otto. Conclusioni Figura 2 Domanda: Costa molto questo sistema per quello che vale?. Risposta: No, vale bene i soldi spesi, specialmente se si tiene conto dell elettronica e dei cavi dedicati. Possiamo aggiungere che manca soltanto la sorgente per essere a posto. Magari un bel PC con una scheda gagliarda ed un bel po di musica liquida. Gian Piero Matarazzo Il midwoofer è realizzato attorno ad una membrana di polipropilene da 165 millimetri. Notare il cestello leggermente economico in lamiera stampata ed il discreto complesso magnetico. 78 AUDIOREVIEW n. 333 maggio 2012

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare o installare il prodotto!

Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare o installare il prodotto! MANUALE GENERALE Gentile cliente, benvenuto nella famiglia NewTec e grazie per la fiducia dimostrata con l acquisto di questi altoparlanti. Optando per un sistema audio di altissimo design ha dimostrato

Dettagli

tanhαl + i tan(ωl/v) 1 + i tanh αl tan(ωl/v). (10.1)

tanhαl + i tan(ωl/v) 1 + i tanh αl tan(ωl/v). (10.1) 10 - La voce umana Lo strumento a fiato senz altro più importante è la voce, ma è anche il più difficile da trattare in modo esauriente in queste brevi note, a causa della sua complessità. Vediamo innanzitutto

Dettagli

PROGETTO E SIMULAZIONI DEL SISTEMA PROPRIETARIO DI LINEE DI TRASMISSIONE. (DDDL= Dual Drive Dual Line) Implementato per il modello CANTICO CX8.

PROGETTO E SIMULAZIONI DEL SISTEMA PROPRIETARIO DI LINEE DI TRASMISSIONE. (DDDL= Dual Drive Dual Line) Implementato per il modello CANTICO CX8. 1 PROGETTO E SIMULAZIONI DEL SISTEMA PROPRIETARIO DI LINEE DI TRASMISSIONE D3L (DDDL= Dual Drive Dual Line) Implementato per il modello CANTICO CX8. CX via ottavio rinuccini, 3 milano info@labirintiacustici.it

Dettagli

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta MASTERSOUND 300 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended Congratulazioni per la Vostra scelta Il modello 300 B S.E. che Voi avete scelto è un amplificatore integrato stereo in pura

Dettagli

Fonica: Scheda 2. Il suono. Il rumore. (a cura di Pietro Di Mascolo)

Fonica: Scheda 2. Il suono. Il rumore. (a cura di Pietro Di Mascolo) Fonica: Scheda 2 (a cura di Pietro Di Mascolo) Il suono Possiamo definire il suono come una particolare sensazione percepita dall organo dell udito eccitato da un agente esterno. Esso ha origine dal movimento

Dettagli

se Electronics Bundle X1 + Project Studio Reflexion Filter X1: microfono a condensatore per voce e strumenti

se Electronics Bundle X1 + Project Studio Reflexion Filter X1: microfono a condensatore per voce e strumenti se Electronics Bundle X1 + Project Studio Reflexion Filter Questa settimana vogliamo dedicare spazio ad una soluzione se Electronics davvero interessante per chi si cimenta con l home recording. Il bundle

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

DALLA TEORIA ALLA PRATICA

DALLA TEORIA ALLA PRATICA DALLA TEORIA ALLA PRATICA Comunicare a distanza: il telefono a filo La prima esperienza di telecomunicazione (dal greco tele = distante) si realizza con due piccoli contenitori di plastica, cartone o metallo,

Dettagli

Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali

Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali Preamplificazione: spalanca le porte al suono! Tra mixer, scheda audio, amplificazione, registrazione, il segnale audio compie un viaggio complicato, fatto a

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

I db, cosa sono e come si usano. Vediamo di chiarire le formule.

I db, cosa sono e come si usano. Vediamo di chiarire le formule. I db, cosa sono e come si usano. Il decibel è semplicemente una definizione; che la sua formulazione è arbitraria o, meglio, è definita per comodità e convenienza. La convenienza deriva dall osservazione

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

User Manual ULTRA-DI DI20. Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter

User Manual ULTRA-DI DI20. Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter User Manual ULTRA-DI DI20 Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter 2 ULTRA-DI DI20 Indice Grazie...2 1. Benvenuti alla BEHRINGER!...6 2. Elementi di Comando...6 3. Possibilità Di Connessione...8 3.1

Dettagli

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria Quale frequenza di lavoro scegliere Geometria del pezzo da trattare e sue caratteristiche elettromagnetiche

Dettagli

O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI

O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI Per aberrazione intendiamo qualsiasi differenza fra le caratteristiche ottiche di un oggetto e quelle della sua immagine, creata da un sistema ottico. In altre parole, ogni

Dettagli

Altoparlante da soffitto LC4 ad ampio angolo Massima compattezza, maggior impatto.

Altoparlante da soffitto LC4 ad ampio angolo Massima compattezza, maggior impatto. Altoparlante da soitto LC4 ad ampio angolo Massima compattezza, maggior impatto. 2 Altoparlante da soitto LC4 ad ampio angolo Compatto, dalla qualità e copertura senza uguali Ampio angolo di apertura per

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

Radioastronomia. Come costruirsi un radiotelescopio

Radioastronomia. Come costruirsi un radiotelescopio Radioastronomia Come costruirsi un radiotelescopio Come posso costruire un radiotelescopio? Non esiste un unica risposta a tale domanda, molti sono i progetti che si possono fare in base al tipo di ricerca

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

esame di stato 2014 seconda prova scritta per i licei scientifici di ordinamento

esame di stato 2014 seconda prova scritta per i licei scientifici di ordinamento ARTICOLO Archimede 4 4 esame di stato 4 seconda prova scritta per i licei scientifici di ordinamento Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario. PROBLEMA Nella figura

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

1. Scopo dell esperienza.

1. Scopo dell esperienza. 1. Scopo dell esperienza. Lo scopo di questa esperienza è ricavare la misura di tre resistenze il 4 cui ordine di grandezza varia tra i 10 e 10 Ohm utilizzando il metodo olt- Amperometrico. Tale misura

Dettagli

Alimentatore tuttofare da 10 A

Alimentatore tuttofare da 10 A IK0RKS - Francesco Silvi, v. Col di Lana, 88 00043 - Ciampino (RM) E_Mail : francescosilvi@libero.it Alimentatore tuttofare da 10 A E questa la costruzione di un alimentatore portatile che accompagna i

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

Dinamica e Misura delle Vibrazioni

Dinamica e Misura delle Vibrazioni Dinamica e Misura delle Vibrazioni Prof. Giovanni Moschioni Politecnico di Milano, Dipartimento di Meccanica Sezione di Misure e Tecniche Sperimentali giovanni.moschioni@polimi.it VibrazionI 2 Il termine

Dettagli

Così lo screening cutaneo diventa rapido, semplice e chiaro. HEINE DELTA 20 Plus Dermatoscopio a LED

Così lo screening cutaneo diventa rapido, semplice e chiaro. HEINE DELTA 20 Plus Dermatoscopio a LED Così lo screening cutaneo diventa rapido, semplice e chiaro. HEINE DELTA 20 Plus Dermatoscopio a LED Era considerato insuperabile. Ora lo abbiamo reso ancora migliore. MIGLIORE IN OGNI PARTICOLARE, IMBATTIBILE

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00 Istruzioni di montaggio e per l'uso Altoparlante ad incasso 1258 00 Descrizione dell'apparecchio Con l'altoparlante ad incasso, il sistema di intercomunicazione Gira viene integrato in impianti di cassette

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

TIP-ON per ante. Apertura confortevole con regolazione della fuga dell anta integrata. www.blum.com

TIP-ON per ante. Apertura confortevole con regolazione della fuga dell anta integrata. www.blum.com TIP-ON per ante Apertura confortevole con regolazione della fuga dell anta integrata www.blum.com Apertura agevole al tocco Con TIP-ON, il supporto per l'apertura meccanico di Blum, i frontali senza maniglia

Dettagli

ELABORARE FILE AUDIO CON AUDACITY Tutorial per le prime funzionalità

ELABORARE FILE AUDIO CON AUDACITY Tutorial per le prime funzionalità ELABORARE FILE AUDIO CON AUDACITY Tutorial per le prime funzionalità INDICE 1. Caricare un file audio. p. 2 2. Riprodurre una traccia. p. 2 3. Tagliare una traccia... p. 3 4. Spostare una traccia. p. 3

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 -

Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 - Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 - La gaa più completa di Sistemi VRF Esclusivo compressore HITACHI SCROLL ad Alta Pressione, garanzia di elevata resa e grande affidabilità nel tempo Scambiatori di calore

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

Gli attuatori. Breve rassegna di alcuni modelli o dispositivi di attuatori nel processo di controllo

Gli attuatori. Breve rassegna di alcuni modelli o dispositivi di attuatori nel processo di controllo Gli attuatori Breve rassegna di alcuni modelli o dispositivi di attuatori nel processo di controllo ATTUATORI Definizione: in una catena di controllo automatico l attuatore è il dispositivo che riceve

Dettagli

Sviluppo di procedure di misura complesse basate su tone bursts

Sviluppo di procedure di misura complesse basate su tone bursts Sviluppo di procedure di misura complesse basate su tone bursts M. Bigi, M. Jacchia, D. Ponteggia Metodi di misura e di elaborazione del segnale nella riproduzione elettroacustica del suono Rimini, 38

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Originali Bosch! La prima livella laser

Originali Bosch! La prima livella laser Originali Bosch! La prima livella laser per superfici al mondo NOVITÀ! La livella laser per superfici GSL 2 Professional Finalmente è possibile rilevare con grande facilità le irregolarità su fondi in

Dettagli

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI LUGLIO 2012 LISTINO PREZZI Volt CHIAVI IN MANO CON IVA MESSA SU STRADA PREZZO DI LISTINO CON IVA PREZZO LISTINO (IVA ESCLUSA) 44.350 ALLESTIMENTI 1.400,00 42.950,00 35.495,87 SPECIFICHE

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

Elettronica delle Telecomunicazioni Esercizi cap 2: Circuiti con Ampl. Oper. 2.1 Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale

Elettronica delle Telecomunicazioni Esercizi cap 2: Circuiti con Ampl. Oper. 2.1 Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale 2. Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale Un amplificatore è realizzato con un LM74, con Ad = 00 db, polo di Ad a 0 Hz. La controreazione determina un guadagno ideale pari a 00.

Dettagli

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second life" Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di second life Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191 Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

Alimentazione Switching con due schede ATX.

Alimentazione Switching con due schede ATX. Alimentazione Switching con due schede ATX. Alimentatore Switching finito 1 Introduzione...2 2 Realizzazione supporto...2 3 Realizzazione Elettrica...5 4 Realizzazione meccanica...7 5 Montaggio finale...9

Dettagli

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Corso di laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Trasmettitore

Dettagli

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei L OSCILLOSCOPIO L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei circuiti elettronici. Nel suo uso abituale esso ci consente di vedere le forme d onda

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda

Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda Figura 1: Foto dell apparato sperimentale. 1 Premessa 1.1 Velocità delle onde trasversali in una corda E esperienza comune che quando

Dettagli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Università degli studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Corso di Topografia A Nuovo Ordinamento Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Nota bene: Questo documento rappresenta unicamente

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

AmpEQ. Amplificatore equlizzato atto a compensare la disequalizzazione provocata da lunghe tratte di cavi coassiali

AmpEQ. Amplificatore equlizzato atto a compensare la disequalizzazione provocata da lunghe tratte di cavi coassiali AmpEQ Amplificatore equlizzato atto a compensare la disequalizzazione provocata da lunghe tratte di cavi coassiali GAI04 Memo Series Alessandro Scalambra Rev: Sergio Mariotti, Jader Monari I.N.A.F GAI04-FR-2.0

Dettagli

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO IL SUGHERO CHE COS È Il sughero è un prodotto naturale che si ricava dall estrazione della corteccia della Quercus suber L, la quercia da sughero. Questa pianta è una sempreverde, longeva, che cresce nelle

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE TELECOMUNICAZIONI (TLC) Tele (lontano) Comunicare (inviare informazioni) Comunicare a distanza Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Segnale non elettrico Segnale elettrico TRASMESSO s x (t) Sorgente

Dettagli

(accuratezza) ovvero (esattezza)

(accuratezza) ovvero (esattezza) Capitolo n 2 2.1 - Misure ed errori In un analisi chimica si misurano dei valori chimico-fisici di svariate grandezze; tuttavia ogni misura comporta sempre una incertezza, dovuta alla presenza non eliminabile

Dettagli

Il vantaggio della velocità. SpeedPulse, SpeedArc, SpeedUp. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività.

Il vantaggio della velocità. SpeedPulse, SpeedArc, SpeedUp. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività. Il vantaggio della velocità SpeedPulse, SpeedArc,. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività. Perche velocità = Produttività Fin da quando esiste l'umanità, le persone si sforzano

Dettagli

Recuperatore di calore compatto CRE-R. pag. E-22

Recuperatore di calore compatto CRE-R. pag. E-22 pag. E- Descrizione Recuperatore di calore compatto con configurazione attacchi fissa (disponibili 8 varianti. Cassa autoportante a limitato sviluppo verticale con accesso laterale per operazioni d ispezione/manutenzione.

Dettagli

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L FORM FORM è un calorifero estremamente versatile ed elegante grazie alla forma particolare dei collettori e alle dimensioni dei tubi radianti, decisamente ridotte (ø1 mm). Form è prodotto in due modelli:

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca Trascrizione del testo e redazione delle soluzioni di Paolo Cavallo. La prova Il candidato svolga una relazione

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

ELABORAZIONE DEL VALORE MEDIO NELLE MISURE ELETTRONICHE

ELABORAZIONE DEL VALORE MEDIO NELLE MISURE ELETTRONICHE NOTE PER IL TECNICO ELABORAZIONE DEL VALORE MEDIO NELLE MISURE ELETTRONICHE da BRUEL & KJAER Le cosiddette «application notes» pubblicate a cura della Bruel & Kjaer, nota Fabbrica danese specializzata

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni Condensatori per rifasamento industriale in Bassa Tensione: tecnologia e caratteristiche. Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni 1 Tecnologia dei condensatori Costruzione Com è noto, il principio costruttivo

Dettagli

Veniamo al dunque, per prima cosa recuperiamo il materiale necessario:

Veniamo al dunque, per prima cosa recuperiamo il materiale necessario: Probabilmente questo problema è stato già affrontato da altri, ma volevo portare la mia esperienza diretta, riguardo alla realizzazione di un alimentatore per il caricabatterie 12 volt, ottenuto trasformando

Dettagli

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio 2 3 4 Tipo 10 e Tipo 15 Affidabilità per i centri commerciali Appositamente studiati per i centri commerciali, i

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza V90-3,0 MW Più efficienza per generare più potenza Innovazioni nella tecnologia delle pale 3 x 44 metri di efficienza operativa Nello sviluppo della turbina V90 abbiamo puntato alla massima efficienza

Dettagli

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp Erkopress 300 Tp-ci Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Apparecchio di termostampaggio con compressore integrato e riserva di

Dettagli

Guida agli Oblo e Osteriggi

Guida agli Oblo e Osteriggi Guida agli Oblo e Osteriggi www.lewmar.com Introduzione L installazione o la sostituzione di un boccaporto o oblò può rivelarsi una procedura semplice e gratificante. Seguendo queste chiare istruzioni,

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

Trasmissione del suono attraverso una parete. Prof. Ing. Cesare Boffa

Trasmissione del suono attraverso una parete. Prof. Ing. Cesare Boffa Trasmissione del suono attraverso una parete Prof. ng. Cesare offa W t W i scoltatore W r orgente W a La frazione di energia trasmessa dalla parete è data dal fattore di trasmissione t=w t /W i. Più spesso

Dettagli

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv )

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv ) SIVIERA GIREVOLE A RIBALTAMENTO IDRAULICO BREVETTATA TRASPORTABILE CON MULETTO MODELLO S.A.F.-SIV-R-G SIVIERA A RIBALTAMENTO MANUALE MODELLO S.A.F. SIV-R1-R2 1 DESCRIZIONE DELLA SIVIERA Si è sempre pensato

Dettagli

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO Mariano Paganelli Expert System Solutions S.r.l. L'Expert System Solutions ha recentemente sviluppato nuove tecniche di laboratorio

Dettagli

Moto sul piano inclinato (senza attrito)

Moto sul piano inclinato (senza attrito) Moto sul piano inclinato (senza attrito) Per studiare il moto di un oggetto (assimilabile a punto materiale) lungo un piano inclinato bisogna innanzitutto analizzare le forze che agiscono sull oggetto

Dettagli

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400 Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Indice Indice Unità tipo

Dettagli

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza?

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Con ALLIANCE Uvitec di Eppendorf Italia risparmi tempo e materiale di consumo, ottieni immagini quantificabili e ci guadagni anche in salute.

Dettagli

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC Sistemi di presa a vuoto su superfici / Massima flessibilità nei processi di movimentazione automatici Applicazione Movimentazione di pezzi con dimensioni molto diverse e/o posizione non definita Movimentazione

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI DEFINIZIONI LAVORO AI VIDEOTERMINALI VIDEOTERMINALE (VDT): uno schermo alfanumerico o grafico a prescindere dal tipo di procedimento di visualizzazione utilizzato.

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ ROBOT RASAERBA GARDENA R40Li OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ In completo relax! LASCIATE CHE LAVORI AL VOSTRO POSTO Il 98 % di chi ha comprato il Robot Rasaerba GARDENA lo raccomanderebbe.* Non dovrete più

Dettagli

SUPERCONDUTTIVITÀ. A cura di: Andrea Sosso I.N.RI.M. (IEN)

SUPERCONDUTTIVITÀ. A cura di: Andrea Sosso I.N.RI.M. (IEN) SUPERCONDUTTIVITÀ A cura di: Andrea Sosso I.N.RI.M. (IEN) Il fenomeno della superconduttività è stato osservato per la prima volta nel 1911 dal fisico olandese Heike Kamerlingh Onnes dell'università de

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli