ALLEGATO C DISCIPLINARE TECNICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO C DISCIPLINARE TECNICO"

Transcript

1 FONDAZIONE ISTITUTO PER LA FINANZA E L ECONOMIA LOCALE DELLA CAMPANIA IFEL CAMPANIA. DISCIPLINARE TECNICO Procedura aperta per l affidamento di servizi tecnico specialistici di tipo tecnologico per la manutenzione ed assistenza applicativa del software SisteMA61. 1

2 INDICE 1 PREMESSA GENERALE OGGETTO DELLE PRESTAZIONI OGGETTO DEL CONTRATTO CONCETTI GENERALI IL SERVIZIO APPLICATIVO SISTEMA REQUISITI TECNICI DI SISTEMA DESCRIZIONE DI DETTAGLIO DELLA FORNITURA PRESA IN CARICO DEL SISTEMA SOFTWARE SISTEMA IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE CORRETTIVA IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ADEGUATIVA IL SERVIZIO DI ASSISTENZA APPLICATIVA IL GRUPPO DI LAVORO RESPONSABILE DELLA FORNITURA DI SERVIZI RICHIESTI PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI ANALISTA FUNZIONALE ANALISTA PROGRAMMATORE DBA MODALITÀ DI EROGAZIONE DELLA FORNITURA ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ I LIVELLI DI SERVIZIO VERIFICA DELLA FORNITURA

3 1 PREMESSA GENERALE I servizi di Assistenza Tecnica all Obiettivo Operativo 6.1. P.O. FESR Campania sono erogati dalla Fondazione IFEL Campania e sono articolati in linee di attività tutte rivolte all attuazione del citato obiettivo operativo e che si caratterizza per l adozione da parte della Regione Campania di un modello di governance / delega ad Enti Territoriali di scala subordinata (le Amministrazioni Comunali), per l attuazione di Programmi Integrati di Riqualificazione urbana e territoriale. Al riguardo, la Regione Campania si è dotata di sistemi informativi per il monitoraggio dei progetti finanziati con il Programma Operativo FESR , osservando quanto previsto dall art. 24 del Reg. (CE) n. 1083/2006, dal Quadro Strategico Nazionale, dallo stesso POR FESR. Per l obiettivo in oggetto, il sistema informativo approntato è denominato SisteMA61, la cui architettura ed organizzazione è in accordo con il quadro di governance multilivello citato, in cui le soluzioni tecnologiche adottate devono consentire: a) la condivisione informativa di tutti i processi attuativi e procedurali - in cui si articolano i PI realizzati dalle Città, rispondendo inoltre ad una logica di servizio a più attori (le Città), b) la centralizzazione alla Regione Campania delle funzioni di monitoraggio e rendicontazione dei P.I. citati, c) l interoperabilità con altri sistemi informativi e strumenti predisposti dalla Regione Campania ed in primis con il sistema S.M.I.L.E. (Sistema di Monitoraggio integrato locale europeo) atto a validare i dati di attuazione fisica/finanziaria/procedurale per tutti i Programmi regionali della Campania cofinanziati dal FESR SisteMA61 deve consentire, da un lato, di ottenere una accurata indicazione dell effettivo stato di avanzamento attuativo e procedurale dei PI realizzati dalle Città, dall altro l alimentazione / la produzione di un flusso costante di dati amministrativi e contabili inseriti dalle singole Città e consentire l arricchimento di ulteriori informazioni anche qualitative. In questo modello, le Città inviano alla Regione Campania, un flusso informatico di dati contabili per i necessari controlli e accertamenti, questi ultimi ad opera di IFEL Campania, con specifico riguardo alle funzionalità di (i) gestione degli andamenti procedurali ed attuativi dei Programmi Integrati su citati, (ii) osservanza della conformità normativa e procedurale (quest ultimo punto conduce alla necessaria previsione dei relativi interventi di adeguamento e verifica). In conclusione, il corretto funzionamento di SisteMA61 è indispensabile sia per la gestione dei citati Programmi Integrati - al fine di verificare costantemente lo stato di avanzamento delle attività programmate e ottenere informazioni sul grado di raggiungimento degli obiettivi prefissati che per l efficace erogazione da parte di IFEL dei servizi di AT: entrambe le esigenze conducono alla rilevazione di fabbisogni di servizi di aggiornamento, adeguamento, manutenzione e sviluppo della piattaforma informatica, includendo l affiancamento e la formazione delle risorse coinvolte. 2 OGGETTO DELLE PRESTAZIONI 2.1 OGGETTO DEL CONTRATTO L oggetto della fornitura è rappresentato dall insieme dei servizi e delle attività volti ad assicurare la piena operatività del Sistema Informativo SisteMA61 (Sistema Informativo per la gestione ed il monitoraggio finanziario, fisico e procedurale degli interventi cofinanziati dal PO FESR Campania Obiettivi operativi 6.1 e 7.1 della Regione Campania) ed a garantire le sue esigenze di 3

4 adeguamento, adeguamento e sviluppo operativo, secondo le indicazioni riportate di seguito: 1. Manutenzione Correttiva 2. Manutenzione Adeguativa 3. Assistenza Applicativa Tutte le tipologie citate includono attività di: a) rilascio di correzioni al software (patch), b) adeguamento dello stesso ai mutamenti legislativi, c) rilascio di nuove versioni del sistema standard standard. Tutti i servizi sopra indicati devono rispettare le caratteristiche minime stabilite nel Capitolato speciale d appalto, pena l esclusione dalla procedura di gara. 3 CONCETTI GENERALI 3.1 IL SERVIZIO APPLICATIVO SISTEMA61 SisteMA61 è il sistema informativo per la gestione ed il monitoraggio finanziario, fisico e procedurale degli interventi cofinanziati dal PO FESR Campania , Asse VI, Obiettivo Operativo 6.1 "Città medie. Il sistema informativo è finalizzato alla raccolta, elaborazione e trasmissione dei dati relativi all'obiettivo Operativo 6.1 "Città medie", Asse VI del PO FESR e, per le attività ad esso strettamente correlate, all Obiettivo Operativo 7.1 Assistenza tecnica, Asse 7. Di seguito si sintetizzano le peculiarità dell Obiettivo Operativo 6.1 del PO FESR Campania che hanno reso necessaria l adozione di un sistema di monitoraggio: - esigenza di gestione di Programmi integrati, ancor prima che di progetti - gestione di tali Programmi ad opera degli Organismi Intermedi ) convalida delle spese direttamente in capo agli Organismi Intermedi - fruibilità via Web di tutte le funzionalità e di tutte le fasi progettuali - esigenza di demandare all Organismo Intermedio la convalida delle spese - esigenza di rispetto della separatezza dei ruoli e delle funzioni all interno delle varie Autorità cittadine (conformemente Sistemi di Gestione e Controllo) - duplice e contrastante esigenza di rispetto dell autonomia degli Organismi Intermedi e di controllo non invadente delle attività loro delegate - coadiuvare il Team dell Obiettivo Operativo 6.1 nella gestione e nell analisi dei dati di Programma e di progetto rispetto dell obbligo, per tutte le Città medie, di utilizzare un applicativo informatico di monitoraggio, un sistema organico e basato su modalità operative univoche e standardizzate che ha permesso anche di investire per tali attività parte delle risorse assegnate alle Città medie 3.2 REQUISITI TECNICI DI SISTEMA61 Anagrafica applicativo Scheda Anagrafica Applicativo SisteMA61 Nome breve applicativo software Nome lungo applicativo software Tipo applicativo software SisteMA61 Sistema informativo per la gestione ed il monitoraggio finanziario, fisico e procedurale degli interventi cofinanziati dal POR FESR Campania Obiettivi operativi 6.1 e 7.1 Applicazione Web Data di realizzazione 2009 Piattaforma software lato server Web app: Jboss Dms: Alfresco 3.4d 4

5 Piattaforma software lato client Framework di sviluppo Spago Ambiente di reportistica (se presente) - DBMS Sistema Operativo Server Supporto Firma digitale (S/N) Volume dati trattati (in Giga Byte) Traffico dati (in Mega Byte) MS Internet Explorer, Firefox Oracle 9i Windows Server 2003 R2 N 20 GB per jboss 150 GB per Alfresco < 2MB per jboss Classificazione dell'applicativo Gestionale, workflow Descrizione funzionale Modalità di accesso Tipo di autenticazione (UserID e Password / Nessuna) Protocollo di comunicazione (se applicativo Web) Vengono gestiti i profili di accesso al sistema? (S/N) Numero di utenti utilizzatori del sistema Documentazione disponibile (S/N) Sorgenti software applicativo disponibili per manutenzione (S/N) Standard tecnologici supportati la gestione ed il monitoraggio finanziario, fisico e procedurale degli interventi cofinanziati dal PO FESR Campania Obiettivi operativi 6.1 e 7.1 della Regione Campania Internet < > UserID e Password chiaro (HTTP) S ~ 220 S S XSL, XML, Web Services La documentazione tecnico/funzionale del sistema informatico SisteMA61 è disponibile in visione presso la sede di Napoli, Centro Direzionale Is. A6, e può essere consultata previo appuntamento, da concordare esclusivamente a mezzo FAX/PEC, ai recapiti evidenziati all articolo 1 del disciplinare di gara. 4 DESCRIZIONE DI DETTAGLIO DELLA FORNITURA Come su descritto, la realizzazione dello strumento software SisteMA61, la gestione del suo funzionamento, l aggiornamento, la manutenzione, l adeguamento alla normativa e il suo sviluppo nel tempo, rappresentano servizi le cui finalità sono: (i) permettere la visione integrata dell andamento complessivo dell attuazione dell ob.op del PO FESR Regione Campania e dei Programmi Integrati in cui si articola, attraverso la omogeneizzazione dei dati e delle procedure di inserimento e controllo degli stessi; (ii) accrescere l efficienza delle procedure di trasmissione dei dati dai sistemi informativi locali ai sistemi informativi regionali, razionalizzando e omogeneizzando le stesse. L elenco dei servizi che costituiscono la prestazione di servizi richiesta in oggetto, sono: 5

6 1. Supporto alla gestione del sistema software SisteMA61 : prevede le attività da svolgere per acquisire le conoscenze tecnico/funzionali del sistema informatico, con particolare riguardo alle procedure di raccolta dei dati, ai requisiti di rilevazione delle informazioni e di interoperabilità tra i diversi sistemi dei diversi soggetti. 2. Supporto alla manutenzione correttiva: comprende le attività da svolgere per eliminare i malfunzionamenti nel software applicativo, sulla base di criticità insorte e sulla rilevazione di esigenze segnalate da IFEL Campania. I malfunzionamenti e gli errori dei programmi devono essere opportunamente recepiti dal Soggetto aggiudicatario, attraverso la predisposizione di un apposito servizio di raccolta delle segnalazioni, attivo dalle ore 09:00 alle ore 18:00, dal lunedì al venerdì, festivi esclusi. Il servizio di manutenzione sarà erogato dal Fornitore con interventi diretti sia presso le sedi e gli uffici della Regione Campania che in teleassistenza o con interventi telefonici, a seconda delle necessità e della complessità degli interventi stessi. 3. Supporto alla manutenzione adeguativa: comprende le attività da svolgere per adeguare il software applicativo SisteMA61 ad eventuali cambiamenti dello scenario normativo di riferimento. Tali interventi devono essere opportunamente pianificati e realizzati nei tempi definiti con IFEL Campania. 4. Assistenza Applicativa: comprendente le attività da svolgere per: a. garantire il supporto tecnico agli utenti interni ed esterni (Organismi Intermedi) per il caricamento dei dati afferenti all Obiettivo Operativo 6.1; b. garantire il supporto tecnico-operativo necessario al completamento delle fasi di certificazione con la trasmissione dei dati fra il sistema SW oggetto della presente offerta, SisteMA61, ed il sistema unico di monitoraggio della Regione Campania. Di seguito, si descrivono in modo più dettagliato gli elementi che costituiscono la fornitura. 4.1 PRESA IN CARICO DEL SISTEMA SOFTWARE SISTEMA61 Comprende il subentro dell aggiudicatario nell attività di manutenzione correttiva, adeguativa e di assistenza applicativa del sistema informativo SisteMA61. In particolare tale attività deve essere completata in un periodo massimo di 30 (trenta) giorni a partire dalla data di avvio dei lavori. In caso di inosservanza del termine suddetto, IFEL Campania potrà chiedere la risoluzione del contratto. In questo caso la risoluzione si verifica di diritto secondo quanto stabilito dagli artt e ss. del codice civile. 4.2 IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE CORRETTIVA Comprende la correzione di eventuali sopravvenuti malfunzionamenti del Prodotto, consistente nella predisposizione e nell invio ad IFEL Campania di una nuova release contenente le correzioni del Prodotto atte a rimuovere il malfunzionamento. I tempi di risoluzione del problema sono in correlazione con il livello di gravità del problema e sono tali da garantire il rispetto degli SLA minimi richiesti, riportati più avanti. Le nuove release del Prodotto contenenti correzioni di malfunzionamenti verranno sviluppate presso il Fornitore ed installate presso IFEL Campania per la verifica preventiva e quindi la successiva installazione in produzione. 6

7 Il servizio sarà, in ogni caso prestato in relazione all ultima, inalterata, release del Prodotto resa disponibile dal Fornitore ad IFEL Campania. 4.3 IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ADEGUATIVA Comprende la predisposizione e l invio ad IFEL Campania di quelle implementazioni del Prodotto, originati da mutamenti della legislazione nazionale e comunitaria in materia. Le nuove release del Prodotto contenenti adeguamenti normativi, verranno sviluppate presso il Fornitore ed installate presso IFEL Campania. Anche in questo caso, come per la manutenzione correttiva, Il servizio sarà, in ogni caso prestato in relazione all ultima, inalterata, release del Prodotto resa disponibile dal Fornitore ad IFEL Campania. 4.4 IL SERVIZIO DI ASSISTENZA APPLICATIVA Infine, il servizio di assistenza applicativa prevede l erogazione di interventi tecnici relativi a: 1. garantire il supporto tecnico agli utenti interni ed esterni (Organismi Intermedi) per il caricamento dei dati afferenti all Obiettivo Operativo 6.1; 2. garantire il supporto tecnico-operativo necessario al completamento delle fasi di certificazione con la trasmissione dei dati fra il sistema SW oggetto della presente offerta, SisteMA61, ed il sistema unico di monitoraggio della Regione Campania. Tale servizio sarà attivato, nell ambito della durata del contratto, su specifica richiesta di IFEL Campania. Nell ambito del servizio di assistenza applicativa IFEL Campania si riserva la facoltà di richiedere la presenza in loco del personale del Fornitore per un massimo di 4 giorni lavorativi mensili per un totale, quindi, di almeno 76 giorni lavorativi per tutta la durata contrattuale. Sarà valutato come elemento migliorativo della fornitura l incremento del numero di giornate lavorative offerte presso la sede di IFEL Campania. 5 IL GRUPPO DI LAVORO Per il presente progetto, il Soggetto Aggiudicatario dovrà mettere a disposizione proprio personale rispondente ai profili di seguito specificati e dotato di caratteristiche professionali, quanto meno, equivalenti a quelle indicate. Per ogni figura professionale andranno forniti, in fase di offerta, i nominativi e i curricula professionali. In corso d'opera sono ammissibili eventuali sostituzioni di personale purché con figure rispondenti ai requisiti richiesti e previa comunicazione ad IFEL Campania con almeno quindici giorni di anticipo; IFEL Campania si riserva la facoltà di verifiche richiedendo documentazione aziendale a supporto delle qualifiche fornite. 5.1 RESPONSABILE DELLA FORNITURA DI SERVIZI RICHIESTI Entro 15 giorni solari dalla data di inizio lavori, il Fornitore dovrà designare il proprio Referente (anche identificato, nel corso del presente documento, quale Responsabile di Progetto) dandone comunicazione al Direttore dell esecuzione dell appalto per conto di IFEL Campania. Il Responsabile di Progetto: 1. gestisce e coordina le risorse che lavorano sul progetto (di cui conosce skill, specializzazioni ed attitudini); 2. è responsabile di tutti i rapporti con i referenti di IFEL Campania; 3. svolge attività di project management e fornisce gli stati di avanzamento del progetto; 7

8 4. si fa portatore delle problematiche rilevate nel corso del progetto, propone opportune soluzioni. Di seguito viene specificato il profilo professionale minimo richiesto per il Responsabile di Progetto Titolo di studio Laurea ad indirizzo tecnico scientifico o cultura equivalente (la "cultura equivalente", per non laureati, può corrispondere a 5 anni di esperienza lavorativa addizionale in ambito informatico) Certificazioni Certificazione Project Management Professional (PMP) rilasciata dal Project Management Institute (PMI) Esperienze lavorative Minimo 8 anni, di cui almeno 3 anni nella specifica posizione, con responsabilità di progetti complessi. Analisi e progettazione di sistemi informativi complessi, in tecnologia web. Consolidata esperienza nella conduzione di gruppi di progetto, nella pianificazione e nel controllo delle attività di progettazione software. Conoscenze Approfondita conoscenza del ciclo di vita del software e delle relative metodologie. Conoscenze ed uso di tecniche e prodotti software per project management e risk management. Completa padronanza delle tecniche di progettazione dei sistemi informativi e della conduzione di progetti, con particolare riguardo a sistemi di gestione e monitoraggio finanziario, fisico e procedurale dei fondi comunitari. Elevata capacità di coordinamento, motivazione e guida delle persone. Capacità organizzative e doti comunicative, per un'efficace relazione con la committenza e con gli utenti. Tematiche applicative in ambito Pubblica Amministrazione. 5.2 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI Le ulteriori figure professionali proposte dal Fornitore per le attività di realizzazione del progetto dovranno essere conformi, quanto meno, ai profili di seguito specificati ANALISTA FUNZIONALE Titolo di studio Laurea ad indirizzo tecnico scientifico o cultura equivalente Certificazioni Esperienze lavorative Conoscenze ITIL Foundations Minimo 5 anni Analisi e monitoraggio dei requisiti (AMR) nonché di Business Process Reengineering (BPR); Stesura della documentazione in modo preciso, esauriente ed a tutti i livelli contenente le caratteristiche tecniche da implementare; Conoscenze dei linguaggi di programmazione più utilizzati (java, j2ee, ecc.), framework e/o tecnologie open source ER per la progettazione degli schemi concettuali UML per la definizione dei domini delle applicazioni ANALISTA PROGRAMMATORE Titolo di studio Laurea ad indirizzo tecnico scientifico o cultura equivalente Certificazioni J2EE (Java Platform, Enterprise e Standard Edition 6) Esperienze lavorative Minimo 5 anni 8

9 Conoscenze DBA Titolo di studio Certificazioni Esperienze lavorative Conoscenze Completa autonomia nello sviluppo di applicazioni e servizi Web based. Preparazione ed esecuzione di unit test. Preparazione di documentazione di programmi e casi di test. Ambiente Linux BPEL ESB Spagic Configurazioni in alta disponibilità Laurea ad indirizzo tecnico scientifico o cultura equivalente ORACLE Certified Expert, Java Programmer Minimo 5 anni Completa autonomia nell installazione e configurazione di RDBMS Oracle Ottimizzazione di applicazioni Integrazione dati in ambienti eterogenei complessi Ambiente Linux Oracle Il Fornitore potrà fornire ulteriori profili professionali che reputerà utili al fine della realizzazione del Progetto. 6 MODALITÀ DI EROGAZIONE DELLA FORNITURA 6.1 ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ La natura del servizio richiesto presuppone uno stretto collegamento tra il soggetto aggiudicatario ed il suo personale, con i referenti della Fondazione IFEL Campania per l assistenza tecnica nell ambito delle attività connesse all obiettivo operativo 6.1. del PO FESR Campania nonché i referenti dell Amministrazione regionale responsabile per l attuazione del medesimo obiettivo operativo 6.1. del PO FESR Campania. A tal fine il soggetto aggiudicatario per lo svolgimento del servizio dovrà garantire la presenza, presso gli uffici della IFEL Campania e/o presso gli uffici regionali, secondo un calendario di presenze definito in accordo con le esigenze della IFEL Campania e dell Amministrazione regionale. Il soggetto aggiudicatario dovrà altresì, previa indicazione del proprio referente, partecipare ad incontri, riunioni, tavoli tecnici e gruppi di lavoro con IFEL Campania, l Autorità di Gestione del POR FESR Campania, le altre Autorità del PO, i Responsabili delle Attività, gli Organismi intermedi e i Beneficiari degli interventi finanziati Le attività per l erogazione del servizio di manutenzione saranno svolte dal soggetto aggiudicatario presso le proprie sedi, a meno degli interventi per assistenza applicativa richiesti in loco da IFEL Campania, garantendo la disponibilità di opportuni canali di comunicazione con IFEL Campania (telefonici, mail, ftp, vpn, etc.) per l attivazione a fronte di malfunzionamenti e per la condivisione di dati ed oggetti di rilascio. Tutte le patch rilasciate dal Fornitore, sia nell ambito degli interventi di manutenzione correttiva che adeguativa, dovranno essere identificate mediante una codifica concordata che consenta di tenere sotto controllo la configurazione del software rilasciato. 6.2 I LIVELLI DI SERVIZIO Le richieste di intervento di manutenzione correttiva saranno concordate e formalizzate in modo tale da consentire al Direttore dell Esecuzione dell appalto per IFEL Campania di effettuare i necessari riscontri sul numero di malfunzionamenti verificatisi e sui tempi di ripristino e, quindi, di verificare il livello di qualità del servizio erogato dal Fornitore. 9

10 A tal fine, ad ogni malfunzionamento, il Fornitore concorderà con il Direttore dell Esecuzione uno specifico "livello di gravita", in accordo alle definizioni di seguito riportate e fornirà al Direttore dell Esecuzione la tempificazione dell intervento per la risoluzione del problema, coerente con i relativi livelli di servizio definiti: Livello di gravità 1: Problemi per cui l'intera applicazione è indisponibile agli utenti. Livello di gravità 2: Problemi per cui funzionalità critiche dell'applicazione sono indisponibili agli utenti. Livello di gravità 3: Problemi per cui funzionalità non critiche dell'applicazione sono indisponibili agli utenti. Livello di gravità 4: Problemi per cui funzionalità non critiche dell'applicazione sono indisponibili, ma non c'è immediato impatto sull'operatività degli utenti. Sarà oggetto di misurazione e valutazione il tempo di intervento, definito come il tempo intercorrente tra la segnalazione del disservizio al personale del Fornitore e la consegna ad IFEL Campania della patch che consente il ripristino della funzionalità della componente software cui si riferisce la segnalazione. Il Fornitore sarà tenuto al rispetto dei livelli di servizio (SLA) minimi richiesti di seguito specificati: Parametro da rilevare Livello gravità Livello di servizio (SLA) del problema Tempo ripristino del sistema 1 4 ore lavorative nel 90% dei casi entro 8 ore lavorative nel restante 10% Tempo ripristino della funzionalità 2 8 ore lavorative nel 90% dei casi entro 16 ore lavorative nel Tempo ripristino della funzionalità Tempo ripristino della funzionalità restante 10% 3 16 ore lavorative nel 90% dei casi entro 24 ore lavorative nel restante 10% dei casi 4 24 ore lavorative nel 90% dei casi entro 96 ore lavorative nel restante 10% Per quanto riguarda gli interventi di manutenzione adeguativa, il livello di servizio da garantire è il rispetto dei tempi di consegna concordati con il DEC per lo specifico intervento. 6.3 VERIFICA DELLA FORNITURA A fronte della consegna di ciascuna patch, IFEL Campania eseguirà la verifica della fornitura avvalendosi del supporto del Fornitore sia per la predisposizione dell ambiente di collaudo che per l'esecuzione delle prove presso la sede di espletamento dei servizi e la contestuale o successiva risoluzione di eventuali non conformità. Nel caso degli interventi di manutenzione correttiva, le operazioni di verifica saranno finalizzate ad accertare l effettiva risoluzione del problema; per quelli di manutenzione adeguativa, la verifica sarà finalizzata a controllare che quanto rilasciato sia rispondente alla normativa vigente in materia, alle specifiche contenute nel presente Capitolato Tecnico, nell'offerta Tecnica del Fornitore e nei documenti tecnici di dettaglio concordati tra le parti in fase esecutiva. A fronte di ciascun rilascio, il Fornitore dovrà proporre le modalità (specifiche) di test che 10

11 ritiene più opportune, specifiche che tuttavia IFEL Campania si riserva di modificare. Nel caso di esito positivo della verifica, IFEL Campania comunicherà l esito al Responsabile di Progetto. Nel caso di prescrizioni, il Fornitore dovrà provvedere alla risoluzione del problema entro 20 giorni lavorativi. Qualora le prove reiterate diano esito non positivo, IFEL Campania redigerà apposito verbale di non conformità e si procederà quindi ad applicare i comportamenti e/o le penali, nei modi illustrati più avanti. ******* 11

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 12.06.2012 Capitolato tecnico

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 12.06.2012 Capitolato tecnico CAPITOLATO TECNICO PER L ACQUISIZIONE DI SERVIZI PROFESSIONALI PER LA PROGETTAZIONE E LO SVILUPPO SOFTWARE DI COMPONENTI DELLA BASE DI CONOSCENZA PUBBLICITÀ LEGALE ONLINE DEL PROGETTO PORTALE DELLA PUBBLICITÀ

Dettagli

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali INDICE 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI 3 1.1 CAPO PROGETTO 3 1.2 ANALISTA FUNZIONALE 4 1.3 ANALISTA PROGRAMMATORE 5 1.4 PROGRAMMATORE

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE Pag. I INDICE 1. INTRODUZIONE...1 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO...1 1.2 AREA DI APPLICAZIONE...1

Dettagli

GARA COMUNITARIA A PROCEDURA RISTRETTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE ED ESERCIZIO DEL SISTEMA INFORMATIVO PREVIDENZIALE DELL ENPALS

GARA COMUNITARIA A PROCEDURA RISTRETTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE ED ESERCIZIO DEL SISTEMA INFORMATIVO PREVIDENZIALE DELL ENPALS E.N.P.A.L.S. Ente Nazionale di Previdenza e di Assistenza per i Lavoratori dello Spettacolo Direzione Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Viale Regina Margherita n. 206 - C.A.P. 00198 Tel. n. 06854461

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica

Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica CAPITOLATO TECNICO PER UN SERVIZIO DI MANUTENZIONE, GESTIONE ED EVOLUZIONE DELLA COMPONENTE AUTOGOVERNO DEL SISTEMA INFORMATIVO

Dettagli

Descrizione del fabbisogno e definizione dell oggetto dell incarico

Descrizione del fabbisogno e definizione dell oggetto dell incarico Allegato n. 2 Fabbisogno Assistenza Tecnica AdG e AdC Fabbisogno di n. 26 esperti per l espletamento di attività di Assistenza tecnica indirizzata alla gestione, sorveglianza, valutazione, informazione

Dettagli

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali e template del CV INDICE INTRODUZIONE... 3 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 4 1.1 CAPO PROGETTO DI SISTEMI INFORMATIVI (CPI)...

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA GESTIONE

Dettagli

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292 APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti Sommario APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti... 1 1. PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 2 1.1 Capo progetto... 2 1.2

Dettagli

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO Profili professionali Gara relativa all affidamento dei servizi di sviluppo, manutenzione e gestione su aree del Sistema Informativo Gestionale di ENAV Appendice 7 al

Dettagli

ANNESSO 5 AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROFILI PROFESSIONALI

ANNESSO 5 AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROFILI PROFESSIONALI ANNESSO 5 AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROFILI PROFESSIONALI INDICE DEI CONTENUTI 1. PROFILI PROFESSIONALI: REQUISITI MINIMI... 3 1.1. WEB PROJECT MANAGER... 3 1.2. ACCOUNT... 3 1.3. USER EXPERIENCE

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

Sistema ERP Dynamics AX

Sistema ERP Dynamics AX Equitalia S.p.A. Servizi di implementazione e manutenzione del nuovo Sistema Informativo Corporate Sistema ERP Dynamics AX Allegato 6 Figure professionali Sommario 1. Caratteri generali... 3 2. Account

Dettagli

ALLEGATO 2 MODELLO DI OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 MODELLO DI OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 MODELLO DI OFFERTA TECNICA Allegato 2 Modello di offerta tecnica Pagina 1 di 23 Premessa Nella redazione dell Offerta tecnica il concorrente deve seguire lo schema del modello proposto in questo

Dettagli

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE L offerta di Value+, in origine focalizzata sulla gestione dei Rami Vita e dei Fondi Pensione attraverso il sistema invita, diffuso in Italia e all estero, si è arricchita nel corso degli anni estendendosi

Dettagli

64465705DA ART. 990929, 1 - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE.

64465705DA ART. 990929, 1 - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. RDO990929 Specifiche prestazionali e lettera di invito a gara informale per l'affidamento, mediante RDO Numero 990929, della fornitura, installazione e servizi di configurazione software Oracle Database

Dettagli

Sistemi Informativi Gestionali. Capitolato Tecnico. Realizzazione del nuovo cruscotto direzionale per il monitoraggio della gestione aziendale

Sistemi Informativi Gestionali. Capitolato Tecnico. Realizzazione del nuovo cruscotto direzionale per il monitoraggio della gestione aziendale . Realizzazione del nuovo cruscotto direzionale per il monitoraggio della gestione aziendale Indice dei contenuti 1 INTRODUZIONE... 3 2 SCENARIO... 3 2.1 ENAV... 3 2.2 SISTEMA INFORMATIVO GESTIONALE (SIG)...

Dettagli

Gara per la realizzazione del Sistema Informativo di Supporto alla Gestione degli Appalti Pubblici - SISGAP -

Gara per la realizzazione del Sistema Informativo di Supporto alla Gestione degli Appalti Pubblici - SISGAP - UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUPBLICA ITALIANA Via Cosenza 1/G - 88100 CATANZARO LIDO POR CALABRIA FESR 2007-2013 Linea di Intervento 1.2.2.2 Azioni per la realizzazione/potenziamento del sistema

Dettagli

S o c i e t à s p e c i a l i z z a t a i n s e r v i z i d i c o n s u l e n z a e d i S y s t e m I n t e g r a t o r p e r P. A e P. M.

S o c i e t à s p e c i a l i z z a t a i n s e r v i z i d i c o n s u l e n z a e d i S y s t e m I n t e g r a t o r p e r P. A e P. M. S o c i e t à s p e c i a l i z z a t a i n s e r v i z i d i c o n s u l e n z a e d i S y s t e m I n t e g r a t o r p e r P. A e P. M. I C o n s u l e n z a S e t t o r e I T - C o n s u l e n z a

Dettagli

ASSISTENZA SPECIALISTICA PER LA GESTIONE E

ASSISTENZA SPECIALISTICA PER LA GESTIONE E PROCEDURA RISTRETTA (AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I.) PER L ACQUISIZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA PER LA GESTIONE E L EVOLUZIONE DEL PATRIMONIO SOFTWARE DELLA CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO

Dettagli

Archiviazione Documentale

Archiviazione Documentale Archiviazione Documentale Il Progetto OPEN SOURCE tutto Italiano per la Gestione Elettronica della documentazione, firma digitale, conservazione sostitutiva, fatturazione elettronica e protocollo informatico.

Dettagli

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING Il servizio, fornito attraverso macchine server messe

Dettagli

Bando per la realizzazione. del nuovo sito web della Fondazione Forum Aterni. e dei servizi connessi

Bando per la realizzazione. del nuovo sito web della Fondazione Forum Aterni. e dei servizi connessi Bando per la realizzazione del nuovo sito web della Fondazione Forum Aterni e dei servizi connessi La Fondazione Forum Aterni intende realizzare ex-novo il proprio Sito Internet e dotarlo di aggiornati

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI BUDGET E DEL CONTROLLO DIREZIONALE

REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI BUDGET E DEL CONTROLLO DIREZIONALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI E DEL CONTROLLO DIREZIONALE INDICE 1. Inquadramento 1 2. Budget: definizione 2 3. Budget: finalità 2 4. Budget: struttura 2 4.1 Centri di tà () 2 4.1.1 Centri di Attività (CdA)

Dettagli

Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive. Allegato tecnico al Capitolato d'appalto

Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive. Allegato tecnico al Capitolato d'appalto Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive Allegato tecnico al Capitolato d'appalto 06 luglio 2009 Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive Specifiche

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE Unità direttiva Segreteria di Direzione ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE a) assistenza agli organi dell Agenzia b) istruttoria preliminare

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI REALIZZAZIONE E MANUTENZIONE QUADRIENNALE DEL SITO INTERNET DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI Art. 1 - Oggetto dell appalto

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI TECNICO LOGISTICI E DELLA GESTIONE PATRIMONIALE UTAM I SETTORE INFORMATICA

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI TECNICO LOGISTICI E DELLA GESTIONE PATRIMONIALE UTAM I SETTORE INFORMATICA DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI TECNICO LOGISTICI E DELLA GESTIONE PATRIMONIALE UTAM I SETTORE INFORMATICA CAPITOLATO TECNICO FORNITURA DI FIGURE PROFESSIONALI PER

Dettagli

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT)

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) CONSIP S.p.A. Allegato 6 Capitolato tecnico Capitolato relativo all affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) Capitolato Tecnico

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag 1 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA La busta B Gara per procedure e alle conseguenti proposte operative a supporto delle Funzioni e direzioni Aziendali

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE RELATIVO ALLA FORNITURA DI SERVIZI DI:

CAPITOLATO SPECIALE RELATIVO ALLA FORNITURA DI SERVIZI DI: REGIONE PUGLIA ASSESSORATO AL LAVORO, COOPERAZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE SETTORE FORMAZIONE PROFESSIONALE 70123 BARI Zona industriale - Viale Corigliano, 1 Tel. 080/5407631 Fax 080/5407601 Email:

Dettagli

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Committente : Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Titolo : Manutenzione e Formazione Descrizione : Implementazione del numero delle postazioni dei sistemi

Dettagli

LINEE GUIDA AL MONITORAGGIO

LINEE GUIDA AL MONITORAGGIO Direzione Innovazione Ricerca e Università e Sviluppo Energetico Sostenibile Settore Sistemi informativi e Tecnologie della comunicazione POR-FESR - Programma Operativo Regionale Asse I Innovazione e transizione

Dettagli

Nell'ambito del presente Capitolato Tecnico sono stati usati i seguenti acronimi:

Nell'ambito del presente Capitolato Tecnico sono stati usati i seguenti acronimi: CAPITOLATO TECNICO Supporto specialistico e manutenzione evolutiva sul software di gestione dei Servizi della Polizia di Stato 1/9 Sommario 1 PREMESSA... 3 1.1 Sigle e acronimi... 3 1.2 Definizioni...

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA. Azienda Ospedaliera

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA. Azienda Ospedaliera Capitolato Tecnico per l affidamento biennale del servizio di assistenza tecnica e manutenzione correttiva, perfettiva, normativa ed evolutiva degli applicativi della Ditta Engineering Ingegneria Informatica

Dettagli

Applicazione: Piattaforma unitaria per la gestione dei bandi

Applicazione: Piattaforma unitaria per la gestione dei bandi Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Amministrazione/Contabile Applicazione: Piattaforma unitaria per la gestione dei bandi Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

20/10/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 84. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori

20/10/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 84. Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Regione Lazio Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Deliberazione 13 ottobre 2015, n. 540 OGGETTO: POR FESR Lazio 2014-2020. Approvazione della Scheda Modalità Attuative (MAPO) relativa all'azione

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO

DISCIPLINARE TECNICO DISCIPLINARE TECNICO per l affidamento del servizio di analisi e progettazione del sistema di programmazione, di bilancio e controllo dell I.N.A.F. Pagina 1 di 10 INDICE DEI CONTENUTI ARTICOLI Pag. 1 Premessa...

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA

REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA PASSIVA SECONDO NORMA DI LEGGE

Dettagli

SISTEMA PER LA TRASMISSIONE TELEMATICA DI DATI

SISTEMA PER LA TRASMISSIONE TELEMATICA DI DATI CONVENZIONE INTERBANCARIA PER I PROBLEMI DELL AUTOMAZIONE (CIPA) SISTEMA PER LA TRASMISSIONE TELEMATICA DI DATI REQUISITI TECNICI, FUNZIONALI E DI SICUREZZA E STANDARD DI COLLOQUIO Il presente documento

Dettagli

GARA N. 1004 ACCORDO QUADRO TRIENNALE PER L AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E LO SVILUPPO DELLE APPLICAZIONI INFORMATICHE GSE (SINTESI DELL APPALTO)

GARA N. 1004 ACCORDO QUADRO TRIENNALE PER L AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E LO SVILUPPO DELLE APPLICAZIONI INFORMATICHE GSE (SINTESI DELL APPALTO) GARA N. 1004 ACCORDO QUADRO TRIENNALE PER L AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E LO SVILUPPO DELLE APPLICAZIONI INFORMATICHE GSE (SINTESI DELL APPALTO) Pagina 1 di 5 INDICE 1. I SERVIZI RICHIESTI...3 2. AGGIORNAMENTO

Dettagli

Misura 4.1 Programma di attività di assistenza tecnica, monitoraggio e valutazione

Misura 4.1 Programma di attività di assistenza tecnica, monitoraggio e valutazione REGIONE DELL UMBRIA GIUNTA REGIONALE Area Programmazione strategica e socio-economica Servizio Programmazione strategica e comunitaria Regolamento (CEE) n. 1260/99 Docup Ob. 2 2000-2006 Misura 4.1 Programma

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI

DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI A. Modalità di erogazione del servizio 1. Oggetto Gli ordinativi informatici dovranno essere sottoscritti con Firma Digitale dai

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 e assistenza sui framework, i dipartimentali e i portali di SACE SpA e delle sue controllate CIG Pagina 1 1 PREMESSA... 3 2 ANALISI FUNZIONALE/TECNICA... 3 2.1 Attività oggetto della fornitura... 3 2.2

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE TECNICHE PER LA REALIZZAZIONE DEL PORTALE INTERNET L Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Circondario del Tribunale di Napoli

Dettagli

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS Allegato 1 Sono stati individuati cinque macro-processi e declinati nelle relative funzioni, secondo le schema di seguito riportato: 1. Programmazione e Controllo area ICT 2. Gestione delle funzioni ICT

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma)

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Appalto per l Affidamento del Servizio di MANUTENZIONE, MONITORAGGIO E CONDUZIONE DEI SERVIZI DI SERVER FARM dell Azienda Sanitaria Locale Roma H compresa la realizzazione di due progetti IT finalizzati

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL EROGAZIONE DI CONTENUTI IN MATERIA DI LAVORO PROGETTO PROVINCIALE

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE Si fornisce qui di seguito risposta a quesiti formulati da società interessate alla gara europea riguardante l affidamento,

Dettagli

Equitalia SpA. Allegato 2 Schema Offerta tecnica

Equitalia SpA. Allegato 2 Schema Offerta tecnica Equitalia SpA Allegato 2 Schema Offerta tecnica Istruzioni per la composizione dell offerta tecnica La Dichiarazione d offerta tecnica dovrà essere firmata o siglata in ogni pagina e sottoscritta nell

Dettagli

APPENDICE 2 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV

APPENDICE 2 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV APPENDICE 2 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali e template del CV INDICE INTRODUZIONE... 3 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 4 1.1 CAPO PROGETTO DI SISTEMI INFORMATIVI (CPI)...

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti FORNITURA, INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DEL PROTOCOLLO DI EMERGENZA, DI UN SISTEMA BPM PER LA GESTIONE DOCUMENTALE INTEGRATA CON LA PEC, DI HW E SW PER LA FIRMA DIGITALE CENTRALIZZATA E UN SERVIZIO DI

Dettagli

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, ANALISI, SVILUPPO, MANUTENZIONE ADEGUATIVA, CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DI SISTEMI INFORMATIVI SU PIATTAFORMA IBM WEBSPHERE BPM (EX LOMBARDI)

Dettagli

SLA I.Ter Campania. Piano di azione per la Ricerca e Sviluppo, l Innovazione e l ICT Parte B

SLA I.Ter Campania. Piano di azione per la Ricerca e Sviluppo, l Innovazione e l ICT Parte B Piano di azione per la Ricerca e Sviluppo, l Innovazione e l ICT Parte B Obiettivo Strategico: Creazione del Sistema Informativo Integrato Regionale (IR): I.Ter Campania Sistema Informativo Regionale dell

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata

Università degli Studi della Basilicata Università degli Studi della Basilicata SERVIZIO DI ASSISTENZA MANUTENTIVA E GESTIONE TECNICA E SISTEMISTICA DEI SISTEMI COSTITUENTI LA RETE DI TELEFONIA DELL'UNIVERSITA' CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO ARTICOLAZIONE DEL DIPARTIMENTO Il Dipartimento Informativo e Tecnologico è composto dalle seguenti Strutture Complesse, Settori ed Uffici : Struttura Complessa Sistema

Dettagli

Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI

Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI Oil & Gas Business Application Suite Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI Il progetto Il bando Nell

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO CAPITOLATO TECNICO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI "VERIFICA DELLE SCHEDE TRIMESTRALI DI SPESA PRESENTATE DAGLI ENTI GESTORI DELLE ATTIVITÀ COFINAZIATE

Dettagli

Si informa che su richiesta effettuata tramite la mail: appalti@fondazionemilano.eu è possibile poter concordare la data per un sopralluogo.

Si informa che su richiesta effettuata tramite la mail: appalti@fondazionemilano.eu è possibile poter concordare la data per un sopralluogo. Procedura aperta sottosoglia per l affidamento del Servizio di gestione sistemistica, application management e sviluppo dei Servizi informativi di Scuole Civiche di Milano fdp GARA 8/2013 CIG 50973588E2

Dettagli

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti Premessa Il rapporto tra open source e innovazione è un

Dettagli

Punto 4.d all ordine del giorno del IV Comitato di Sorveglianza

Punto 4.d all ordine del giorno del IV Comitato di Sorveglianza UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA Informativa SIURP - Sistema Informativo Unitario Regionale per la Programmazione e Attuazione degli Investimenti Pubblici Punto 4.d all ordine del giorno

Dettagli

Oggetto: Offerta per Introduzione Suite Sicr@Web e l attivazione delle aree Affari Generali e Contabilità.

Oggetto: Offerta per Introduzione Suite Sicr@Web e l attivazione delle aree Affari Generali e Contabilità. Oggetto: Offerta per Introduzione Suite Sicr@Web e l attivazione delle aree Affari Generali e Contabilità. Di seguito la nostra migliore offerta economica per la fornitura del software in oggetto. Siamo

Dettagli

AVVISO n. 09/2012: Procedura comparativa per il conferimento di due incarichi di collaborazione coordinata e continuativa per il profilo junior

AVVISO n. 09/2012: Procedura comparativa per il conferimento di due incarichi di collaborazione coordinata e continuativa per il profilo junior AVVISO n. 09/2012: Procedura comparativa per il conferimento di due incarichi di collaborazione coordinata e continuativa per il profilo junior di Analista programmatore per lo sviluppo di software per

Dettagli

Capitolato Tecnico. Software di Gestione Documentale e Applicativi correlati. Document Management System

Capitolato Tecnico. Software di Gestione Documentale e Applicativi correlati. Document Management System Servizio Innovazione Tecnologica ALLEGATO A Capitolato Tecnico PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN SOFTWARE DI GESTIONE DOCUMENTALE E APPLICATIVI CORRELATI DEL TIPO DOCUMENT MANAGEMENT SYSTEM. DETERMINA

Dettagli

REGIONE BASILICATA ALLEGATO 1. Scheda Servizi

REGIONE BASILICATA ALLEGATO 1. Scheda Servizi REGIONE BASILICATA ALLEGATO 1 Scheda Servizi Sommario 1. PREMESSA... 3 1.1. Definizioni e Acronimi... 4 2. I SERVIZI OGGETTO DELL APPALTO... 5 2.1 Tipologie di servizi richiesti... 5 2.1.1 Gestione dei

Dettagli

COGITEK s.r.l. Via Fregene, 14 00183 ROMA Tel. 0689820236 Fax. 0689820213 Cod. Fisc. e Part. IVA 06012550015 Cap. Soc. 70.000 i.v.

COGITEK s.r.l. Via Fregene, 14 00183 ROMA Tel. 0689820236 Fax. 0689820213 Cod. Fisc. e Part. IVA 06012550015 Cap. Soc. 70.000 i.v. Sommario 1. I presupposti di GRAM AUDIT... 4 2. I vantaggi di GRAM AUDIT... 4 3. Aspetti metodologici alla base del Modello... 5 3.1. La gestione degli utenti... 5 3.2. La composizione del Piano di Audit

Dettagli

COMPETENZE IN ESITO (5 ANNO) ABILITA' CONOSCENZE

COMPETENZE IN ESITO (5 ANNO) ABILITA' CONOSCENZE MAPPA DELLE COMPETENZE a.s. 2014-2015 CODICE ASSE: tecnico-professionale QUINTO ANNO PT1 scegliere dispositivi e strumenti in base alle loro caratteristiche funzionali; Progettare e realizzare applicazioni

Dettagli

Il Direttore DISCIPLINARE DEL PROCESSO DI BUDGET 2015

Il Direttore DISCIPLINARE DEL PROCESSO DI BUDGET 2015 Il Direttore DISCIPLINARE DEL PROCESSO DI BUDGET 2015 DEFINIZIONE DI BUDGET Il Budget è lo strumento per attuare la pianificazione operativa che l Istituto intende intraprendere nell anno di esercizio

Dettagli

Applicazione: SAI - Sistema di Audit Interno

Applicazione: SAI - Sistema di Audit Interno Riusabilità del software Catalogo delle applicazioni: Amministrativo/Contabile Applicazione: SAI Sistema di Audit Interno Amministrazione: Agenzia delle Entrate Responsabile dei sistemi informativi Nome

Dettagli

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001

GRAM 231. Global Risk Assessment & Management. Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 GRAM 231 Global Risk Assessment & Management Approccio metodologico ed informatico all applicazione del D.Lgs. 231/2001 Sommario Proposta di applicazione pratica... 3 Quadro normativo... 3 Una soluzione...

Dettagli

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione ICT Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei sistemi informativi Nome

Dettagli

Eclipse Day 2010 in Rome

Eclipse Day 2010 in Rome Le infrastrutture open source per la cooperazione applicativa nella pubblica amministrazione: l'esperienza in Regione del Veneto Dirigente del Servizio Progettazione e Sviluppo Direzione Sistema Informatico

Dettagli

Art. 1 - Oggetto del bando

Art. 1 - Oggetto del bando BANDO PER SERVIZIO DI REALIZZAZIONE E GESTIONE BIENNALE DEL SITO INTERNET DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI Art. 1 - Oggetto del bando Il bando

Dettagli

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana www.fondazionesistematoscana.it Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana CIG: 6117136451 Specifiche Tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...4

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. di cui al. BANDO DI SELEZIONE PER IL REPERIMENTO DI UN ESPERTO INFORMATICO nei ruoli del personale della scuola

CAPITOLATO TECNICO. di cui al. BANDO DI SELEZIONE PER IL REPERIMENTO DI UN ESPERTO INFORMATICO nei ruoli del personale della scuola ALLEGATO CAPITOLATO TECNICO di cui al BANDO DI SELEZIONE PER IL REPERIMENTO DI UN ESPERTO INFORMATICO nei ruoli del personale della scuola 1 INDICE 1. Premessa... 3 2. Definizione della fornitura... 3

Dettagli

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A.

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A. Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 pag. 1 di 12 Revisione Data Motivo Revisione Redatto da Approvato da 1.0 03/10/2009 Emissione Andrea

Dettagli

Università degli Studi di Catania

Università degli Studi di Catania Università degli Studi di Catania APPALTO CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DELL'INFORMATIZZAZIONE DEI PROCESSI AMMINISTRATIVI ALLEGATO TECNICO Università degli Studi di Catania- Allegato Tecnico - p. 1 1

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ARTEA (Agenzia Regionale per le Erogazioni in Agricoltura) Via S. Donato 42/1-50127 FIRENZE P.IVA e C.F. 05096020481 Acquisizione, mediante procedura di cottimo fiduciario ai sensi dell'art. 125 comma

Dettagli

BANDO PER IL RECLUTAMENTO DI N. 1 PROGETTISTA E N. 1 REFERENTE ESPERTO IL COLLAUDO PON FESR 2012 A2. Il Dirigente scolastico

BANDO PER IL RECLUTAMENTO DI N. 1 PROGETTISTA E N. 1 REFERENTE ESPERTO IL COLLAUDO PON FESR 2012 A2. Il Dirigente scolastico Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO009 FESR Campania P R O G R A M M A O P E R A T I V O N A Z I O N A L E PON 2007-201 FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE Ambienti per l apprendimento 2007 IT 05

Dettagli

PROCEDURA PR.07/03. Progettazione e sviluppo software STATO DI REVISIONE. Verificato da

PROCEDURA PR.07/03. Progettazione e sviluppo software STATO DI REVISIONE. Verificato da PROCEDURA PR.07/03 Progettazione e sviluppo software STATO DI REVISIONE NUMERO REVISIONE DATA Emesso da DT Fabio 0 15/07/03 Matteucci 1 22/12/03 Fabio Matteucci 2 Verificato da Rappresentante della Direzione

Dettagli

Direzione Generale Servizio IT. Allegato A CAPITOLATO TECNICO

Direzione Generale Servizio IT. Allegato A CAPITOLATO TECNICO Allegato A CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI PROFESSIONALI PER L ANALISI E LA REDAZIONE DI DOCUMENTAZIONE INERENTE LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INFORMATICA. DETERMINA A CONTRARRE

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE

GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE ALLEGATO 2 GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE EVOLUTIVA, GESTIONE APPLICATIVA, MANUTENZIONE ADEGUATIVA, ASSISTENZA AGLI UTENTI E

Dettagli

Applicazione: Anagrafe Edilizia Scolastica

Applicazione: Anagrafe Edilizia Scolastica Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Appl_vo/Verticale Applicazione: Anagrafe Edilizia Scolastica Amministrazione: Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Responsabile

Dettagli

ordine degli ingegneri della provincia di bari

ordine degli ingegneri della provincia di bari Prot. n. 1945 Bari, 04.06.2014 Oggetto: AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE TECNICHE MIGLIORATIVE PER LA REALIZZAZIONE DEL PORTALE INTERNET DELL ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BARI

Dettagli

Standard Tecnologici Regione Basilicata ALLEGATO C03

Standard Tecnologici Regione Basilicata ALLEGATO C03 Standard Tecnologici Regione Basilicata ALLEGATO C03 UFFICIO S. I. R. S. Standard Tecnologici ver. 2.1 ultimo agg.: 06/06/2012 CONTROLLO DEL DOCUMENTO Data APPROVAZIONI Autore Redatto da: 27/05/2012 Dott.

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI DIPARTIMENTO DEL LAVORO

ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI DIPARTIMENTO DEL LAVORO ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI DIPARTIMENTO DEL LAVORO PISTA DI CONTROLLO INDICE 1. SCHEDA ANAGRAFICA...3 2. ORGANIZZAZIONE STRUTTURALE...4 3. MACRO PROCESSO GESTIONALE...5

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 9 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

Richiesta preventivo per le attività di ottimizzazione SEO e manutenzione evolutiva del portale wonderfulexpo2015.

Richiesta preventivo per le attività di ottimizzazione SEO e manutenzione evolutiva del portale wonderfulexpo2015. Richiesta preventivo per le attività di ottimizzazione SEO e manutenzione evolutiva del portale wonderfulexpo2015. Inquadramento La Committente, nell ambito del proseguimento della realizzazione e conduzione

Dettagli