Indice. Come effettuare le ricerche brevettuali. a) Informazione brevettuale: un vantaggio competitivo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indice. Come effettuare le ricerche brevettuali. a) Informazione brevettuale: un vantaggio competitivo"

Transcript

1 Come effettuare le ricerche brevettuali Massimo Barbieri Indice a) Informazione brevettuale: un vantaggio competitivo b) Strumenti e metodologie per l analisi di novità e attività inventiva 1

2 Chi effettua le ricerche? documentalista brevettuale (non esiste una certificazione almeno in Italia) tecnico impiegato presso Università, aziende e studi di consulenza consulenti in proprietà industriale (?) esaminatori (EPO, USPTO,, UIBM?, ecc) In a small team, all members need broad technical expertise FONTI AIDB (http://www.aidb.it) riviste di settore (World Patent Information) Linee guida EPO corsi EPO (anche online) training con esperti certificazione WON Qualità dell informazione (1) La qualità dell informazione brevettuale dipende da: aumento del numero di domande pending aumento del numero di depositi (soprattutto dall Asia) e delle dimensioni (n di pagine e di rivendicazioni) qualità dei dati forniti dal richiedente accuratezza dei dati inseriti nelle banche dati La qualità può essere migliorata dall esaminatore che: - modifica il titolo o il riassunto (per motivi di chiarezza) - aggiunge una figura al riassunto - classifica in modo corretto l invenzione - ridurre il backlog [utilizzando il lavoro degli uffici nazionali, dei richiedenti (IDS) e migliorando l efficienza del processo di concessione] 2

3 Qualità dell informazione (2) La qualità dell informazione brevettuale varia durante il ciclo di vita di un brevetto [sia i metadati (titolo, classificazioni, ) sia il contenuto] Fonte: D. Bonino et al. Review of the state-of-the-art in patent information and forthcoming evolutions in intelligent patent informatics World Patent Information (2010), vol. 32, page 31 L informazione brevettuale (1) L informazione brevettuale è l informazione contenuta: in un brevetto su un brevetto o un gruppo di brevetti La letteratura brevettuale è una risorsa unica di informazione tecnica e strategica ed è complementare alla tradizionale letteratura scientifica. L informazione brevettuale può essere esplicita (es. titolo, inventore, riassunto, ) implicita (più interessante dal punto di vista dell innovazione; es. numero dei brevetti di un azienda, qualità di un portafoglio brevettuale, ) 3

4 L informazione brevettuale (2) Perché è importante conoscere la letteratura brevettuale? per evitare di reinventare la ruota (sprechi di risorse in ricerca e sviluppo) per non incorrere nel rischio di contraffare accidentalmente un brevetto di qualcun altro; è un aiuto per il consulente nella fase di redazione della domanda di brevetto L informazione brevettuale (3) L utilità dei brevetti come fonte d informazione decresce a causa di una serie di fattori quali: la disponibilità (e quindi la completezza) dei dati; le modalità di recupero dell informazione; il costante aumento della quantità di dati immessi nelle banche dati brevettuali (soprattutto da Cina, Giappone, Corea e Taiwan) i documenti in JP, RU e CN costituiscono il 18% di tutte le pubblicazioni per effetto della globalizzazione i brevetti di tutti gli Stati sono importanti (spesso si ricerca l informazione solo in inglese); la complessità delle domande di brevetto [troppe rivendicazioni o troppo ampie, parametri o caratteristiche funzionali] 4

5 L informazione brevettuale (4) non esiste una banca dati completa: [es. Patentscope: non è completa la collezione dei documenti PCT JP, mentre le domande PCT CN non sono disponibili; domande PCT RU disponibili dal 1978 al 1997] indicizzazione non completa ricerca full text : non sempre disponibile full text non sufficientemente indicizzato traduttori automatici efficienti? L informazione brevettuale (5) Sistema più completo per il full text : TotalPatent (24 full text in lingua originale, di cui 16 tradotti) Questel: DE, EP, FR, GB, US, WO, AT, BE, CH e JP Fonte: S. Adams The text, the full text and nothing but the text: Part 2 -The main specification, searching challenges and survey of availability World Patent Information (2009), (article in press; doi: /j.wpi

6 L informazione brevettuale (6) Delphion: DE, EP, US e WO Micropatent, PatBase, PatentCafè: DE, EP, FR, GB, US e WO (varia la copertura dei dati GB) Sezioni del brevetto prima pagina: informazioni bibliografiche + riassunto descrizione Rivendicazioni disegni settore tecnico dell invenzione Descrizione stato della tecnica (si enfatizzano i problemi riscontrati nella prior art e si definisce il problema tecnico risolto dall invenzione) riassunto (vantaggi dell invenzione) descrizione dei disegni descrizione dettagliata esempi 6

7 Informazioni bibliografiche Informazioni bibliografiche 7

8 Informazioni bibliografiche Informazioni bibliografiche 8

9 Informazioni bibliografiche Fonte: D. Harhoff et al. European Patent citations How to count and how to interpret them? EPIP Workshop (2004) X Y A O P T E D L particularly relevant documents when taken alone (implies: the claimed invention cannot be considered novel or cannot be considered to involve an inventive step) particularly relevant if combined with another document of the same category documents defining the general state of the art documents referring to non-written disclosure intermediate documents (documents published between the date of filing and the priority date) documents relating to theory or principle underlying the invention (documents which were published after the filing date and are not in conflict with the application, but were cited for a better understanding of the invention) potentially conflicting patent documents, published on or after the filing date of the underlying invention document already cited in the application document cited for other reasons (e.g., a document which may throw doubt on a priority claim) Codici A1: pubblicazione con rapporto di ricerca (ISR) A2: pubblicazione senza ISR A3: pubblicazione del frontespizio + ISR A4: pubblicazione successiva delle rivendicazioni emendate A8: correzione dei dati bibliografici (frontespizio) A9: correzione del contenuto del documento B1: brevetto concesso B2: concesso dopo opposizione B3: con limitazioni 9

10 Patent family (1) Fonte: E. Simmons Black sheep in the patent family, World Patent Information, 31 (2009), p Patent family (2) 10

11 Procedure di ricerca (1) La ricerca brevettuale può essere complicata perché i brevetti sono documenti legali e non necessariamente sono scritti per essere facilmente trovati; sono redatti per essere difesi in tribunale. Una ricerca può essere condotta in due modi: mediante parole (modo più intuitivo ma soggettivo); mediante codici di classificazione. Capire l invenzione: individuare gli elementi essenziali e caratteristici di un invenzione [si ricercano le caratteristiche tecniche indipendentemente da come sono espresse] Parole chiave: individuare un insieme di termini (e sinonimi) Classificazione: selezionare una o più classi corrispondenti all invenzione in esame Banche dati Procedure di ricerca (2) La ricerca tramite key words può non essere completa per: terminologia utilizzata (il linguaggio utilizzato nei brevetti è un compromesso tra gergo legale e tecnico; es. transistor amplifying means ; electromagnetic shield means for reducing electromagnetic radiation ) sinonimi in differenti lingue banche dati incomplete (in alcuni casi non vi è nessun testo da ricercare; es. nella banca dati USPTO sono presenti solo immagini prima del 1976) scopo della ricerca: trovare documenti che rivendicano caratteristiche tecniche simili e non solo una corrispondenza di termini Molti brevetti contengono informazioni sotto forma di: Disegni tecnici formule chimiche o matematiche o sequenze nucleotidiche diagrammi di circuiti elettrici 11

12 Ricerca per parole chiave (1) Una terminologia non adeguata può essere di ostacolo a ricerche rilevanti (soprattutto nei settori emergenti) Es. metodi per analizzare i brevetti Query: Patent processing NOT medicine NOT biology NOT chemistry 586 brevetti Analisi IPC: la maggior parte dei documenti classificata nelle sezioni A, B e C (e non G) Analisi full text: solo 28 documenti sono rilevanti (5%) La parola processing è molto comune in chimica e metallurgia, mentre il termine patent è menzionato nella sezione Stato dell arte Nuova ricerca: Patent analysis 139 brevetti (75% sono rilevanti) Analisi IPC: 81% di questi documenti sono classificati nella sezione G Fonte: Starešinič et al. Patent Informatics the issue of relevance in full-text patent document searches Online Information Review (2009), vol. 33 M. No. Barbieri 1, pages Ricerca per parole chiave (2) Una terminologia non adeguata è di ostacolo alle ricerche. Problemi di terminologia sono frequenti nel caso in cui l inglese sia la seconda lingua (verifica terminologia in articoli scientifici), soprattutto per i brevetti nazionali (in cui titolo e riassunto sono tradotti) Un buon test per verificare che la terminologia sia adeguata è la classificazione IPC. Se la maggior parte dei documenti ottenuti da una ricerca sono classificati in una sezione IPC non pertinente, questo significa che non è stata utilizzata la terminologia corretta. 12

13 Classificazione (1) Soluzione alternativa alle key words : selezionare una o più classificazioni rilevanti oppure combinare termini e codici di classificazione Se la classe IPC è molto ampia è preferibile utilizzare codici ECLA Classificazione Numero di gruppi IPC ECLA JPO: F-terms JPO: FI Altri codici: ICO (per identificare informazione secondaria) + KW e free text (usato per completare o correggere l informazione in un riassunto o per fornire informazioni dove non è presente un riassunto o più dettagliate. Classificazione (2) Gli schemi di classificazione si possono suddividere in due aree: quando la classificazione coincide esattamente con il campo di ricerca (livello sottogruppo) in parallelo con altri sistemi /termini di ricerca (livello sottoclasse) Esempi: un singolo termine è in grado di esprimere un concetto complesso (A61K 31/595: preparazioni medicinali contenenti miscele di vitamina A e D ) RAM + H01L (circuiti integrati) [se utilizzo F02K (motori a reazione)] 13

14 Classificazione (3) Regole di precedenza Es. A01K 31/06 Bird cages A01K 31/07 A01K 31/08. Transportable (31/08 takes precedence). Collapsible Una gabbia trasportabile e pieghevole dovrebbe essere classificata in 31/08 Fonte: S. Adams Using the International Patent Classification in an online environment World Patent Information (2000), vol. 22, pages 291 -M. 300 Barbieri 2010 Classificazione (4) Last place rule Un invenzione è classificata secondo il codice dell ultima proprietà elencata G07D 5/00 Coin testing equipment G07D 5/02 G07D 5/04 G07D 5/06 G07D 5/08 G07D 5/10. Testing dimensions. Testing weight. Testing hardness. Testing magnetic/electrical properties. Testing the rim L apparecchiatura che testa sia le dimensioni sia il peso è classificata in 5/04 (e non in 5/02) Ricerche su apparecchiature per testare il peso devono comprendere i sottogruppi da /04 a /10. 14

15 Classificazione (5) Limiti dell uso della classificazione Function-oriented oppure Application-oriented A61K31/43 (preparazioni farmaceutiche contenenti penicillina) C07D 499/00 (composti eterociclici, es. penicilline) La ricerca in una sola delle due classificazioni non consentirebbe l ottenimento di un informazione completa. USPC (430 classi e sottoclassi) solo per documenti US FI e F-terms solo per documenti JP Introduzione (1) Perché utilizzare la classificazione? Benefici la classificazione fornisce accesso a concetti piuttosto che parole. Consente che un singolo concetto inventivo sia rappresentato in modo conciso e che concetti complessi siano ricercati in circostanze dove singole parole o frasi non consentono recuperi efficienti la classificazione è indipendente dal linguaggio utilizzato Svantaggi la classificazione non è la soluzione adatta a tutte le ricerche: talvolta le classi sono definite in modo troppo specifico Di solito le ricerche richiedono una combinazione di meccanismi indipendenti, come testo e classificazione 15

16 Introduzione (2) Cosa si classifica? L oggetto tecnico di un invenzione come insieme unico Come si classifica? Secondo due principi: 1. caratteristiche funzionali 2. applicazione (se le uniche informazioni importanti si riferiscono ad un particolare utilizzo) In pratica la maggior parte dei sistemi di classificazione è una combinazione di applicazione/funzione L IPC è stato influenzato sia dal sistema tedesco (orientato all applicazione) sia da quello britannico (funzione) Introduzione (3) Come si utilizza la classificazione? come unico criterio di ricerca quando il codice coincide esattamente con il concetto inventivo in parallelo con altri sistemi di ricerca Nel primo caso la classificazione può essere utilizzata a livello di sottogruppo per ottenere un recupero ottimale dell informazione. Un singolo termine quale ad es. <A61K 31/595> è in grado di esprimere il concetto complesso preparazioni medicinali contenenti miscele di vitamina A e vitamina D (difficile da ricercare per parole chiave) Nel secondo caso la classificazione è utilizzata come filtro insieme a parole chiave, formule, o altro 16

17 International Patent Classification (1) Sezioni A: Fabbisogni umani B: Tecniche industriali varie; trasporti C: Chimica; Metallurgia D: Prodotti tessili; Carta E: Costruzioni fisse F: Ingegneria meccanica; Illuminazione; Riscaldamento; Armi; Esplosivi G: Fisica H: Elettricità Classi, sottoclassi A 61: Scienza medica e veterinaria, igiene A61F: Filtri da inserire nei vasi sanguigni; protesi; apparecchi ortopedici A61L: Metodi ed apparecchi per sterilizzare prodotti o oggetti in generale.. Gruppi, Sottogruppi A61L 27 Materiali per protesi A61L27/02 Materiali inorganici... A61L27/14 Materiali macromolecolari Individuare il settore Definire l applicazione industriale Selezionare il prodotto Struttura generale IPC (1) Sezioni Classi Sottosezioni Sottoclassi 628 Gruppi Il 10% è costituito da gruppi principali e il restante da sottogruppi 17

18 Come trovare i codici IPC (1) Catchwords index Come trovare i codici IPC (2) IPC natural language search - DNA computer 18

19 Come trovare i codici IPC (3) Come utilizzare i codici IPC (1) La ricerca con C07F 7* include classi non rilevanti! 19

20 Come utilizzare i codici IPC (2) La ricerca con C01B33/1* comprende anche 33/10 e 33/107 (non rilevanti) Come utilizzare i codici IPC (3) La ricerca con C25B1/3* non comprenderebbe 1/4* (rilevanti!) 20

21 Come utilizzare i codici IPC (4) Ricerca di clorofluorocarburi Classificazione ECLA (1) La classificazione ECLA è basata sull IPC, ma con più sottodivisioni (per ridurre il numero di documenti da consultare) 1/00 Gruppo principale IPC 1/00 1/00B Sottogruppo ECLA 1/00B2 1/02 Sottogruppo IPC 1/02 1/02B 21

22 Classificazione ECLA (2) Ci sono le seguenti tipologie di gruppi: 1. IPC = ECLA 2. IPC in uso ma non un corrispondente ECLA 3. IPC non più in uso ma utilizzo in ECLA 4. sottogruppi interni (non fanno parte dell IPC) Come trovare i codici ECLA 22

23 Classificazione ECLA Vantaggi: più dettagliata rispetto alla IPC; dinamica (continue revisioni) Svantaggi: alcune categorie di brevetti (JP, KR, CN, ecc ) non sono classificate; nessuna classificazione per le domande di recente pubblicazione (per cui è disponibile solo l IPC) Procedure di ricerca (3) Scelta del database La scelta del database dipende essenzialmente dal tipo di informazione da ricercare: per esempio, la ricerca di composti, reazioni chimiche o strutture di tipo Markush è possibile solo su database commerciali (Dialog, STN, Questel-Orbit) e non su quelli gratuiti. temporale documentale Copertura 23

24 Procedure di ricerca (4) Due sono le strategie di ricerca: high recall start small, expand carefully capire l invenzione in tutti i suoi aspetti e poi identificare gli elementi essenziali (EE) da ricercare (che rappresentano il nucleo dell invenzione) trovare i termini di ricerca per ciascun elemento essenziale EE1 EE2 EE3 IPC IPC1 EE1 IPC1 EE2 ECLA EC1 EE1 EC1 EE3 KW KW1 EE1 KW2 EE1 Procedure di ricerca (5) calcolare il superset (elenco di documenti rilevanti) per ciascun elemento essenziale (~ documenti) S EE1 = KW1 EE1 OR KW2 EE1 OR IPC1 EE1 OR EC1 EE1 combinare i superset mediante l operatore AND (mediamente ~ 300 documenti) S EE1 AND S EE2 AND S EE3 eliminare i documenti non rilevanti con una ricerca full-text 2 a strategia ricerca nel riassunto analisi statistica dei risultati 24

25 Procedure di ricerca (6) Es. Tomografia computerizzata Helical scanning: A61B6/03B4D Patient bed positioning: A61B6/04B Image reconstruction: G06T11/00T Detector elements: A61B6/03B316D Image enhancement: G06T5/00 A61B6/03B4D A61B6/04B G06T11/00T NPL Helical scanning X X X Patient bed positioning X X Image reconstruction X X Fonte: P. Lahorte Inside the mind of an EPO examiner Search Matter 2009 (European Patent Office, Den Haag) Banche dati brevettuali (1) Fonti pubbliche gratuite (fornite da uffici brevettuali nazionali o sovranazionali) Espacenet, USPTO, JPO, UIBM, ecc ) Fonti gratuite (fornite da produttori indipendenti; es. PATENT LENS, GOOGLE PATENTS, ecc ) Fonti professionali a pagamento Derwent, Micropatent, Delphion, QPAT, ecc Le banche dati possono essere: specifiche se contengono solo dati relativi ai brevetti; miste se contengono dati di articoli e brevetti 25

26 Banche dati brevettuali (2) I dati disponibili nelle banche dati variano anche considerevolmente: IPDL: solo ricerca bibliografica CIPO: brevetti canadesi non presenti in altre banche dati EPO (sul web dal 1998 con + USPTO (sul web dal 1994): anche la prosecuzione SurfIP: metamotore di ricerca GOOGLE PATENTS: solo brevetti US Patent Lens: ricerca di brevetti AU e full text di brevetti EP concessi Banche dati brevettuali (3) Una banca dati ideale dovrebbe contenere tutte le domande, i brevetti concessi, nonché i modelli d utilità di tutti gli uffici brevetti nazionali ed internazionali. Dovrebbero, inoltre, essere disponibili i dati bibliografici, il testo completo ed i disegni, nonché lo stato legale per ciascun brevetto. I brevetti dovrebbero essere tradotti in un unica lingua, in modo da facilitare la ricerca e la valutazione di ciò che realmente fa parte dello stato della tecnica. 26

27 Banche dati brevettuali (4) Documentazione all EPO 66 banche dati bibliografiche (EPODOC, WPI, MARPAT, STN) 46 banche dati full-text EPOQUE Documentazione al Politecnico banche dati gratuite Delphion QPAT Thompson Innovation? EPODOC (la principale banca dati) contiene più di 60 milioni di record DOCDB: principale database dei dati immessi CLIPON: per classificare le nuove domande DOCTOOL: per riclassificare le pubblicazioni Combinazione di banche dati Nessuna banca dati è perfetta, anzi tutte sono fortemente incomplete Scegliere le banche dati in base alle proprie esigenze Risultato ottimale Ricerca su differenti banche dati con differenti criteri 27

28 Vantaggi delle fonti professionali Full text ; ricerca di strutture chimiche; ricerca di sequenze nucleotidiche L indicizzazione completa delle sequenze/strutture è un valore aggiunto delle banche dati professionali rispetto a quelle gratuite. La rielaborazione dei titolo e dei riassunti Ricerche brevettuali (1) Quando sono effettuate le ricerche brevettuali Stesura domanda Inizio tesi Istruttoria IT PCT Pubblicazione domanda 12 mesi 12 mesi 6 mesi Anteriorità Brevettabilità Brevettabilità Anteriorità Monitoraggio Dal luglio 2008 le domande IT sono esaminate all EPO 28

29 Ricerche brevettuali (2) Quesiti posti all inventore durante il colloquio informativo: che tipologia di trovato s intende tutelare descrizione dettagliata dell invenzione vantaggi rispetto allo stato della tecnica elenco di parole chiave Tipologia di ricerche brevettuali (1) Nessun limite temporale o di Paese di deposito Il settore tecnologico è definito da una o più classi IPC Limite: non reperibili i documenti non classificati La dimensione temporale è caratterizzata dalle pubblicazioni settimanali delle domande. Fonte: B. Wicenec Searching the patent space World Patent Information (2008), vol. 30, pages

30 Tipologia di ricerche brevettuali (2) Principali tipologie: - brevettabilità, (b) validità e (c) stato dell arte: richiedono fonti con copertura transnazionale, multi tecnologica (brevetti + NPL) (b) Limitare la ricerca per data (c) Analisi statistica + link ai testi completi + alto grado di esaustività e completezza - Libertà di attuazione: copertura regionale + accesso alle rivendicazioni + link alle informazioni riguardanti lo stato legale Fonte: P. Foglia Patentability search strategies and the reformed IPC: A patent office perspective World Patent Information (2007), vol. 29, pages Tipologia di ricerche brevettuali (3) Es. US 2002/ A1 Rivendicazione 7: The structure of claim 1wherein the particles of electrically conducting material are metallic nanoparticles. Nessuna rivendicazione contiene una definizione esplicita del termine metallico. Al paragrafo 20 della descrizione: The electrically conducting particles are preferably made of carbonaceous or metallic material (such as, for example, gold). La rivendicazione 7 include anche nano-particelle d oro. Tuttavia una semplice ricerca nelle rivendicazioni quale gold AND nanoparticles non avrebbe ritrovato il documento. Fonte: S. Adams The text, the full text and nothing but the text: Part 1 -Standards for creating textual information in patent documents and general search implications World Patent Information (2009), (article in press; doi: /j.wpi

31 Indice a) L informazione brevettuale: un vantaggio competitivo b) Strumenti e metodologie per l analisi di novità e attività inventiva (1) 31

32 (2) Campo in cui inserire le parole chiave Selezione DB: EP, WIPO (3) Testo cliccabile rimanda al testo del brevetto 32

33 (4) Sezioni del brevetto Riassunto e disegno principale Limiti il numero di documenti che è possibile visualizzare è ristretto a 500; si possono inserire fino a 4 parole chiave nei campi di ricerca (l aggiunta di ulteriori termini di ricerca causa un errore); in tutti i campi si possono digitare non più di 21 termini e 20 operatori logici; la lingua di ricerca è l inglese; è possibile effettuare una ricerca nel full text solo nei documenti EP e PCT (non è possibile discriminare i campi); le classificazioni in cui è possibile effettuare una ricerca sono quella internazionale (IPC) e quella europea (ECLA) 33

34 Banca dati USPTO (1) Banca dati USPTO (2) 34

35 Banca dati USPTO (3) Banca dati USPTO (4) 35

36 Banca dati JPO (1) Patent Abstract of Japan Banca dati JPO (2) Ricerca per numero di brevetto OR C07D213/00 36

37 Banca dati JPO (3) Max risultati Per visualizzare i risultati della ricerca Banca dati JPO (4) Per visualizzare i dati bibliografici del brevetto 37

38 Banca dati JPO (5) Traduzione automatica Versione giapponese del documento Banca dati JPO (6) 38

39 Banca dati JPO (7) Interfaccia in inglese: riassunti in inglese delle domande di brevetto dal 1976 testo completo in giapponese traduzione automatica dei documenti dal 1993 stato legale in inglese dal 1993 Interfaccia in giapponese: stato legale completo informazioni sulla prosecuzione delle domande Banca dati JPO (8) problema linguistico (parzialmente risolto dalle interfacce in inglese) le banche dati JP in versione nazionale sono più aggiornate in termini di inserimento dati, di possibilità di ricerca (full text non sempre disponibile nella versione in inglese) di reperimento di ulteriori informazioni (prosecuzione delle domande, stato legale) conoscenza dei sistemi di classificazione 39

40 Banca dati UIBM (1) Banca dati UIBM (2) 40

41 Banca dati UIBM (3) Banca dati WIPO (1) Politecnico Milano 41

42 Banca dati WIPO (2) Ricerca per classificazione IPC (B82B) rappresentazione grafica dei risultati QPAT (1) Tutto il testo disponibile in banca dati (oggetto, vantaggi, rivendicazioni indipendenti) per EP, PCT e US 42

43 QPAT (2) Ricerca per codici di classificazione Ricerca per classificazione e parole chiave QPAT (3) 43

44 QPAT (4) Analisi statistica Richiedente, ECLA, IPC, USPC QPAT (5) Analisi statistica 44

45 Ricerca per classificazione e parole chiave QPAT (6) QPAT (7) Ricerca sui codici ECLA 45

46 QPAT (8) QPAT (9) 46

47 QPAT (10) Search history QPAT (11) Copertura: 78 Paesi (fonte principale EPODOC) Multi-disciplinare Copertura dal 1920 per alcuni paesi principali (documentazione minima PCT) Aggiornamento settimanale Riassunti in Inglese di: US, PCT, EP, GB, FR, DE, CH, JP, CN Contenuto chiave estratto da testi integrali EP, PCT ed US - scopo dell invenzione, vantaggi e svantaggi precedenti, rivendicazioni indipendenti Classificazioni: IPC8, ECLA, USPC, ICO Immagini: US, EP, PCT, JP, FR ed altre 47

48 QPAT (12) Modalità di ricerca Parole chiave Codici classificazione Richiedenti Inventori Numeri di pubblicazione Paese di pubblicazione Date (priorità, domanda, pubblicazione) Limitazione a pubblicazioni recenti (ultimo aggiornamento, ultime 4 settimane) QPAT (13) Funzionalità Analisi statistica dei risultati (classi IPC, ECLA e richiedenti) Evidenziazione dei termini di ricerca nei risultati Collegamenti ipertestuali alle definizioni dei codici di classificazione Search history Save Search 48

49 Strategie di ricerca 1 strategia effettuare una ricerca preliminare (mediante parole chiave) nel campo Titolo o Titolo e Riassunto per ottenere un set minimo di documenti verificare se i brevetti risultanti sono pertinenti con i concetti inventivi da analizzare in caso positivo considerare le classificazioni dei brevetti rilevanti; altrimenti ripetere la ricerca con altre parole chiave 2 strategia verificare se esiste una classificazione (IPC, ECLA, ) che corrisponde al concetto inventivo da ricercare in caso positivo eseguire la ricerca mediante la classificazione individuata qualora i documenti classificati siano troppi, combinare la precedente ricerca utilizzando parole chiave Software (1) La maggior parte dei brevetti nel settore informatico è classificata nella sottoclasse G06F Altre importanti sottoclassi sono: G06E e G06N Computer basati su sistemi ottici Software Hardware G06F9/40 G06F9/54 G06F9/22 G06F9/30 Sistemi di elaborazione basati su modelli biologici (G06N3 reti neurali) o su specifici metodi matematici (fuzzy logic G06N7) 49

50 Software (2) Altre classificazioni: G06F17/30 Business methods G06F17/60 (IPC) e G06Q (IPC8) Classe 705 (USC) soprattutto i brevetti classificati nelle sottoclassi 9 e 28 Inspec Compendex Software Patent Institute IEEE/IEE Electronic Library ACM Letteratura scientifica Chimica La formula di struttura (esatta oppure una sottostruttura) è disegnata utilizzando STN Express e caricata in REGISTRY. Ad ogni molecola è associato un registry number I registry number sono trasferiti a (H)CAPLUS (se il numero di risultati è inferiore a 200 i brevetti sono analizzati; in caso contrario si possono utilizzare KW come filtri) La classificazione è meno importante Formulazioni galeniche A61K9, 47 Biomateriali A61L15, 33 Chimica organica C07 Per le formule di tipo Markush si utilizza MARPAT Per i composti singoli e le reazioni: BEILSTEIN R1 COOR C H 2 n N R2 R3 50

Regolamento d esecuzione del Trattato di cooperazione in materia di brevetti. (testo in vigore al 1º luglio 2014)

Regolamento d esecuzione del Trattato di cooperazione in materia di brevetti. (testo in vigore al 1º luglio 2014) Regolamento d esecuzione del Trattato di cooperazione in materia di brevetti (testo in vigore al 1º luglio 2014) Nota dell editore: Per ottenere i dettagli delle modifiche del Regolamento d Esecuzione

Dettagli

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO

CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO CHE COS E UN ARTICOLO SCIENTIFICO è il resoconto di uno studio completo e originale, con struttura ben definita e costante: rappresenta il punto finale di una ricerca (in inglese: paper, article) STRUTTURA

Dettagli

BREVETTI INTRODUZIONE ALL UTILIZZO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

BREVETTI INTRODUZIONE ALL UTILIZZO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE UIBM_Copertine_080410.qxp:Layout 1 15-04-2010 16:33 Pagina 9 Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la lotta alla contraffazione - UIBM Via Molise, 19-00187 Roma Call

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello del sistema 4 2.1 Requisiti hardware........................ 4 2.2 Requisiti software.........................

Dettagli

Come scrivere una Review

Come scrivere una Review Come scrivere una Review Federico Caobelli per AIMN Giovani Fondazione Poliambulanza - Brescia federico.caobelli@gmail.com SOMMARIO Nel precedente articolo, scritto da Laura Evangelista per AIMN Giovani,

Dettagli

DEFINIZIONE DEL CONCEPT DI PRODOTTO

DEFINIZIONE DEL CONCEPT DI PRODOTTO DEFINIZIONE DEL CONCEPT DI PRODOTTO 92 Generazione dei concetti di prodotto Individuazione dei bisogni dei clienti Eseguire l analisi economica Analizzare i prodotti della concorrenza Costruire e collaudare

Dettagli

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti

1. Proteggere il lavoro ed esprimere il potenziale delle aziende clienti Ufficio Stampa Jacobacci & Partners DATASTAMPA Simonetta Carbone Via Tiepolo, 10-10126 Torino, Italy Tel.: (+39) 011.19706371 Fax: (+39) 011.19706372 e-mail: piemonte@datastampa.it torino milano roma madrid

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Web of Science. Institute for Scientific Information

Web of Science. Institute for Scientific Information Web of Science Institute for Scientific Information Web of Knowledge è la piattaforma che che permette di raggiungere le prestigiose banche dati prodotte dall'institute of Scientific Information (ISI).

Dettagli

Web of Science SM QUICK REFERENCE GUIDE IN COSA CONSISTE WEB OF SCIENCE? General Search

Web of Science SM QUICK REFERENCE GUIDE IN COSA CONSISTE WEB OF SCIENCE? General Search T TMTMTt QUICK REFERENCE GUIDE Web of Science SM IN COSA CONSISTE WEB OF SCIENCE? Consente di effettuare ricerche in oltre 12.000 riviste e 148.000 atti di convegni nel campo delle scienze, delle scienze

Dettagli

e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH

e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH Seminario Formativo di approfondimento: REACH e i settori della carta e della stampa L identificazione e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH Udine, 9-10 Luglio 2008 FEDERICA CECCARELLI

Dettagli

La tutela della proprietà industriale

La tutela della proprietà industriale Commissione Europea BREVE GUIDA ALLA TUTELA DELLA PROPRIETÀ INDUSTRIALE Sommario: LA PROPRIETÀ INTELLETTUALE... 2 IL CODICE DELLA PROPRIETÀ INDUSTRIALE... 2 IL BREVETTO PER INVENZIONE... 4 Requisiti per

Dettagli

GOOGLE, WIKIPEDIA E VALUTAZIONE SITI WEB. A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche

GOOGLE, WIKIPEDIA E VALUTAZIONE SITI WEB. A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche GOOGLE, WIKIPEDIA E VALUTAZIONE SITI WEB A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche ISTRUZIONI PER Usare in modo consapevole i motori di ricerca Valutare un sito web ed utilizzare: Siti istituzionali

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Come scrivere un articolo scientifico La rassegna

Come scrivere un articolo scientifico La rassegna Come scrivere un articolo scientifico Con il termine "rassegna" si intende una sintesi critica dei lavori pubblicati su uno specifico argomento. Essa, pertanto, va incontro ad una esigenza particolarmente

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

A. Barra Caracciolo, A. B. Petrangeli, P. Grenni, G. De Donato, F. Falconi, S. Santoro

A. Barra Caracciolo, A. B. Petrangeli, P. Grenni, G. De Donato, F. Falconi, S. Santoro 2 DESC Versione 2010 Guida alla consultazione del sito web Realizzato da IRSA-CNR A. Barra Caracciolo, A. B. Petrangeli, P. Grenni, G. De Donato, F. Falconi, S. Santoro Indice GUIDA ALLA CONSULTAZIONE

Dettagli

Il ciclo di vita del software

Il ciclo di vita del software Il ciclo di vita del software Il ciclo di vita del software Definisce un modello per il software, dalla sua concezione iniziale fino al suo sviluppo completo, al suo rilascio, alla sua successiva evoluzione,

Dettagli

Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020. Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020

Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020. Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020 Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020 Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020 Simona De Luca, Anna Ceci UVAL DPS Roma 11 luglio 2013 Indice 1. Indicatori: un modo

Dettagli

Domanda di Certificazione Fairtrade

Domanda di Certificazione Fairtrade 15 it Domanda di Certificazione Fairtrade Procedura operativa Valida dal: 16/01/2015 Distribuzione: pubblica Indice 1 Scopo... 4 2 Campo di applicazione... 4 2.1 Chi deve presentare domanda di certificazione

Dettagli

Prodotto Isi Web Knowledge

Prodotto Isi Web Knowledge Guida pratica all uso di: Web of Science Prodotto Isi Web Knowledge acura di Liana Taverniti Biblioteca ISG INMP INMP I prodotti ISI Web of Knowledge sono basi di dati di alta qualità di ricerca alle quali

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

Come recuperare il Citation Index di un articolo o di un autore: breve guida

Come recuperare il Citation Index di un articolo o di un autore: breve guida Come recuperare il Citation Index di un articolo o di un autore: breve guida A cura del Gruppo Informazione e comunicazione della Biblioteca Biomedica Redazione: Tessa Piazzini Premessa: Solitamente parlando

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Istruzioni per gli autori

Istruzioni per gli autori Istruzioni per gli autori Informazioni generali LO SCALPELLO OTODI Educational è la rivista ufficiale della Società Italiana degli Ortopedici e Traumatologi Ospedalieri d Italia (OTODI) e pubblica articoli

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi ENDNOTE WEB EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi EndNote Web consente di: importare informazioni

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Abbiamo creato questo questionario per aiutarti a prepararti per il workshop e per farti pensare ai diversi aspetti delle collezioni digitali

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

I sistemi di valutazione delle pubblicazioni scientifiche. di Laura Colombo

I sistemi di valutazione delle pubblicazioni scientifiche. di Laura Colombo I sistemi di valutazione delle pubblicazioni scientifiche di Laura Colombo Ultimo aggiornamento: marzo 2011 Sommario L analisi bibliometrica Indicatori bibliometrici o Impact Factor o Immediacy Index o

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Cos è l Ingegneria del Software?

Cos è l Ingegneria del Software? Cos è l Ingegneria del Software? Corpus di metodologie e tecniche per la produzione di sistemi software. L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionale che riguarda la produzione sistematica

Dettagli

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013 Consultazione Pubblica per l istituzione dell Anagrafe Nazionale Nominativa dei Professori e dei Ricercatori e delle Pubblicazioni Scientifiche (ANPRePS) Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture?

Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture? 01 Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture? Gestisci ogni giorno un elevato numero di fatture e documenti? Se hai un elevato numero di fatture da registrare, note di credito e documenti

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

I presupposti giuridici della valutazione degli intangibles.

I presupposti giuridici della valutazione degli intangibles. Ufficio di Modena: Via M. Vellani Marchi, 20 Tel: 059 2916511 Fax: 059 2921132 Email: masetti@bugnion.it www.bugnion.it Avv. Rossella Masetti Email: masetti@bugnion.it LA GESTIONE E LA VALORIZZAZIONE DI

Dettagli

Domanda di Certificazione Fairtrade

Domanda di Certificazione Fairtrade Domanda di Certificazione Fairtrade Procedura operativa standard Valida dal: 17.09.2013 Distribuzione: pubblica Indice 1. Scopo... 4 2. Campo di applicazione... 4 2.1 Chi deve presentare domanda di certificazione

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

LA TESINA DI MATURITÀ

LA TESINA DI MATURITÀ Prof. Matteo Asti LA TESINA DI MATURITÀ INDICE 1. COS'È LA TESINA DI MATURITÀ 2. LE INDICAZIONI DI LEGGE 3. COME DEVE ESSERE LA TESINA 4. LA PRESENTAZIONE DELLA TESINA 5. GLI ARGOMENTI DELLA TESINA 6.

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Metadati e Modellazione. standard P_META

Metadati e Modellazione. standard P_META Metadati e Modellazione Lo standard Parte I ing. Laurent Boch, ing. Roberto Del Pero Rai Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica Torino 1. Introduzione 1.1 Scopo dell articolo Questo articolo prosegue

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet

Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet scrivere in medicina Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet L emergere di Internet come fonte preziosa di informazioni, ha reso necessaria la definizione di alcune regole

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO 1 Impianti di Climatizzazione e Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO Premessa Gli impianti sono realizzati con lo scopo di mantenere all interno degli ambienti confinati condizioni

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Parte III: Terza missione

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Parte III: Terza missione LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Parte III: Terza missione INDICE 1. Aspetti generali 2. Parte III: Terza missione Sezione I I1 - PROPRIETÀ

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Il Numero e la Tessera Social Security

Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Avere un numero di Social Security è importante perché è richiesto al momento di ottenere un lavoro, percepire sussidi dalla

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta European IPR Helpdesk Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta Lo European IPR Helpdesk è gestito dall Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie imprese della Commissione

Dettagli

GUIDA ALLA TUTELA DI INVENZIONI DISEGNI MODELLI E MARCHI

GUIDA ALLA TUTELA DI INVENZIONI DISEGNI MODELLI E MARCHI GUIDA ALLA TUTELA DI INVENZIONI DISEGNI MODELLI E MARCHI 1 INDICE 1. CENNI STORICI INVENZIONI DISEGNI MODELLI 2. I DIRITTI DI ESCLUSIVA DEL TITOLARE DI UN BREVETTO 2.1. La protezione contro la contraffazione

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo White paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo Pagina 2 Sintesi

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testualilezione

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testualilezione Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale Analisi esplorative di dati testualilezione 2 Le principali tecniche di analisi testuale Facendo riferimento alle tecniche di data mining,

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST

LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST emanuela.canepa@unipd.it Biblioteca di psicologia Fabio Metelli Università degli Studi di Padova Materiale didattico: guida corso Casella della biblioteca

Dettagli

Primi passi con ChemGes

Primi passi con ChemGes Descrizione Primi passi con ChemGes DR Software Version 40.0 Sommario Introduzione... 1 Start del programma... 1 Ricercare e visualizzare delle sostanze... 1 Immissione di materie prime... 4 Immissione

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Release Management Obiettivi Obiettivo del Release Management è di raggiungere una visione d insieme del cambiamento nei servizi IT e accertarsi che tutti gli aspetti di una release (tecnici e non) siano

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure.

Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure. Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure. TRADUZIONE A CURA DI ASSUNTA ARTE E ROCCO CAIVANO Prima versione dell IFLA 1954 Revisioni principali

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

L identificazione e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH

L identificazione e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH I DETERGENTI: COME CONIUGARE PRESTAZIONI ELEVATE E RISPETTO PER L AMBIENTE L identificazione e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH Resana, 5 ottobre 2007 FEDERICA CECCARELLI Ist. Sup.

Dettagli