NEGOZIARE UN GRANT AG A RE R E E M E EN E T N

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NEGOZIARE UN GRANT AG A RE R E E M E EN E T N"

Transcript

1 NEGOZIARE UN GRANT AGREEMENT

2 AGENDA NEGOZIARE UN GRANT AGREEMENT: Valutazione Inizio Negoziazione Accesso alla negoziazione Participant Portal Negotiation facility Negoziazione Tecnica NEF & Parte B Negoziazione Finanziaria Validazione Info Partecipanti Budget Grant Preparation forms (GPFs) Chiusura della negoziazione

3 VALUTAZIONE Proposta Ammissibilità Valutazione individuale Remota o a Bruxelles Consensus Lettera d informazione iniziale Thresholds Panel review Commission ranking con hearings Per grandi progetti (opzione) Negoziazione Proponenti informati della decisione della Commissione Commission rejection decision Commission funding decision

4 INIZIO NEGOZIAZIONE LETTERA D INVITO Il processo di negoziazione ha inizio con la lettera d invito alla negoziazione, inviata insieme con: Evaluation Summary Report (ESR) Negotiation Mandate Ethical Review Report (se necessario)

5 INIZIO NEGOZIAZIONE EVALUATION SUMMARY REPORT

6 INIZIO NEGOZIAZIONE NEGOTIATION MANDATE chiarimenti e cambiamenti tecnici da apportare all attività (sulla base dell ESR) Contributo UE massimo durata del progetto scadenza per la ricezione della prima bozza del DoW e dei GPF scadenza entro cui completare il processo di negoziazione Contatti del Project e del Financial/Legal Officer Negotiation Meetings (se necessari)

7 INIZIO NEGOZIAZIONE NEGOTIATION MEETINGS Possono essere richiesti, a seconda delle dimensioni e della natura del progetto(la decisione è rimessa al Project Officer) Sono comunicati con la lettera d invito alla negoziazione Partecipa il coordinatore ed un numero limitato di partner (i costi associati non sono rimborsabili) La Commissione può essere assistita da esperti esterni(inclusi quelli coinvolti nella fase di valutazione)

8 INIZIO NEGOZIAZIONE PIANIFICARE LE ATTIVITA IL COORDINATORE CONVOCA UNA RIUNIONE DEI PARTECIPANTI (almeno i WP LEADER) PER: Analizzare l ESR ed i remarks Identificare chi dovrà partecipare al negotiation meeting Esaminare i vari punti del Negotiation Mandate Distribuire ruoli e responsabilità Definire scadenze (sulla base della tempistica della negoziazione) Concordare data di inizio del progetto Programmare riunione/teleconferenza intermedia per aggiornamento.

9 ACCEDERE ALLA NEGOZIAZIONE La CE invia al CO un Access to Negotiation via the Participant Portal con: Commenti/modifiche da apportare Istruzioni per accesso Il CO riceve l e accede a NEF Il CO inserisce i dati on-line e li salva/cambia La CE accetta o inizia una ulteriore fase di negoziazione Il CO procede alla SUBMISSION alla CE

10 ACCEDERE ALLA NEGOZIAZIONE PARTICIPANT PORTAL Piattaforma online che offre una serie di servizi specifici per facilitare l interazione tra partecipanti del 7 PQ e la CE. Ospita una gamma completa di servizi per facilitare e monitorare la gestione di proposte e progetti durante tutto il loro ciclo di vita (presentazione, negoziazione, reporting, etc ) pmanager/participants/portal

11 ACCEDERE ALLA NEGOZIAZIONE PARTICIPANT PORTAL L accesso al participant Portal richiede un account ECAS (European Commission Authentication Service) N.B. L indirizzo indicato nell EPSS in fase di proposta è utilizzato per identificare gli utenti e accreditarli con i relativi diritti Creazione di un account ECAS

12 PARTICIPANT PORTAL SPAZIO WEB PERSONALE

13 PARTICIPANT PORTAL NEF Negotiation facility CONTATTI CE

14 ASPETTI DA NEGOZIARE 1 Negoziazione Tecnica 2 Negoziazione Legale & Finanziaria

15 ASPETTI DA NEGOZIARE NEGOZIAZIONE TECNICA OBIETTIVO: ACCORDO SUL CONTENUTO FINALE dell ANNEX I Prendere in considerazione i commenti contenuti dall ESR Verificare che gli obiettivi siano SMART (Specific, Measurable, Attainable, Realistic, Timely) Redigere la lista dei deliverables (data di consegna, contenuto, livello di disseminazione) La lista delle milestones e i relativi criteri di valutazione Tempistica per la rendicontazione

16 NEGOZIAZIONE TECNICA ANNEX I - DoW Il DoW (Description of Work)è l Annesso I al Grant Agreement Simile per tutti gli Schemi di Finanziamento, ma specifico per alcuni (il formato dell Annex I è fornito dalle Negotiation Guidance notes; es. Struttura dell Annex I per Collaborative Projects, ecc ) STRUTTURA: - Parte A = moduli rissuntivi del progetto, lista dei partecipanti, struttura del budget (Grant Preparation Forms GPFs) - Parte B = utilizza una struttura simile a quella della parte B della proposta

17 NEGOZIAZIONE TECNICA NEF & PARTE B Cover Page Part A A1 : Project abstract A2 : List of Beneficiaries A3 : Budget Breakdown Part B - DoW Working Tables WT1 : List of Work Packages WT2 : List of Deliverables WT3 : Work Package description WT4 : List of Milestones WT5 : Tentative schedule of Project Reviews WT6 : Project Effort by Beneficiary and Work Package WT7 : Project Effort by Activity type per Beneficiary WT8 : Project Effort and costs Generati dal NEF

18 WORK PACKAGES DELIVERABLES MILESTONES PART B

19 NEF & PARTE B DoW Description of Work

20 ANNEX I -DoW LISTA DELIVERABLES Elencati in una tabella standard contenente: Numero di riferimento del WP Beneficiario responsabile per WP Stima del n. di Person/Months Data di consegna Deliverables obbligatori Rapporti periodici e finali Piano di disseminazione Rapporti su aspetti orizzontali (eg. genere e questioni relative a scienze e società)

21 ANNEX I -DoW LISTA MILESTONES Punti di verifica del raggiungimento dei risultati, al fine di procedere alla fase successiva di lavoro, oppure per prendere decisioni critiche per l orientamento dell attività progettuale in una direzione o nell altra

22 ANNEX I -DoW PROJECT EFFORT FORMS (mesi-uomo) Project Effort Form 1 mesi-uomo indicativi per beneficiario e per WP Project Effort Form 2 mesi-uomo indicativi per tipo di attività e per beneficiario

23 NEF & PARTE B WORK PACKAGES Work Packages

24 NEF & PARTE B WORK PACKAGES LIST

25 NEF & PARTE B DELIVERABLES LIST

26 NEF & PARTE B MILESTONES LIST

27 ASPETTI DA NEGOZIARE NEGOZIAZIONE LEGALE & FINANZIARIA OBIETTIVO: Validazione Partnership Financial viability check (se richiesto) Budget per intera durata Distribuzione del budget per periodo Sub-contraenze e altre parti terze (es. Clausola speciale 10) Ammontare del pre-financing La data di inizio/durata del progetto L introduzione di clausole speciali La road map delle competitive calls, se richiesto Pianificazione temporale dei periodi di rendicontazione

28 NEGOZIAZIONE L&F VALIDAZIONE PARTECIPANTI IL COORDINATORE VERIFICA CHE I PARTECIPANTI SIANO VALIDATI, CHE LE INFO FINANZIARIE SIANO STATE FORNITE E CHE ABBIANO UN LEAR Legal & Financial Validation

29 NEGOZIAZIONE L&F VALIDAZIONE PARTECIPANTI se necessario, il P.O.,supporta i partecipanti nel completamento delle info richieste

30 NEGOZIAZIONE L&F PIC-PARTICIPANT IDENTITY CODE Codice Identificativo del Partecipante (9 CIFRE) cui sono associati i dati amministrativo-finanziari (dati amm.vi dell ente, status giuridico, metodo di calcolo dei costi indiretti, etc ) Si ottiene tramite registrazione online tramite la cd.unique Regitration Facility, ospitata dal Participant Portal: ts/portal/appmanager/participants/port al?_nfpb=true&_pagelabel=myorganisati ons# Presuppone validazione dell ente da parte della CE Opzionale in fase di proposta/obbligatorio in fase di negoziazione I dati associati al PIC possono essere modificati/aggiornati solo tramite il LEAR (Legal Entity Authorized Representative)

31

32

33

34 VALIDAZIONE PARTECIPANTI NOMINA LEAR Identificare la persona che assumerà il ruolo di LEAR all interno dell ente (es. Responsabile amministrativo) La nomina del LEAR richiede lo scambio di documenti cartacei Scaricare i moduli da CORDIS, completarli e farli firmare dal rappresentante legale dell ente Inviare i moduli al Central Validation Team (tempo di attesa: circa 2-4 settimane!) Il LEAR riceverà le sue credenziali (username e password) per accedere all URF via e via posta Durante la fase di negoziazione, il LEAR può essere determinante qualora sia necessario modificare i dati legali/finanziari all interno del NEF. Infatti, in sua assenza, l intero processo di negoziazione potrebbe subire dei ritardi. Un entità legale, un LEAR

35 VALIDAZIONE PARTECIPANTI NOMINA LEAR LEAR

36 VALIDAZIONE PARTECIPANTI DATI FINANZIARI QUALSIASI PARTECIPANTE SOGGETTO A VERIFICA DELLA CAPACITA FINANZIARIA E TENUTO AD INVIARE ALL URF: ultimo bilancio approvato utile o perdita d esercizio rapporto di audit sulle dichiarazioni finanziarie di cui sopra I documenti devono riportare la firma del rappresentante legale e il timbro del partecipante (se disponibile) NELL IPOTESI DI SOGGETTI GIURIDICI APPENA COSTITUITI (e, in quanto tali, privi di dati finanziari approvati) E POSSIBILE PRESENTARE UN BUSINESS PLAN o DOCUMENTO SIMILE

37 VALIDAZIONE PARTECIPANTI FINANCIAL VIABILITY CHECK RISULTATI

38 NEGOZIAZIONE L&F INFO PARTECIPANTI IL COORDINATORE INSERISCE E VERIFICA LE INFO DEI PARTECIPANTI

39 NEGOZIAZIONE L&F BUDGET NELL IPOTESI DI RIDUZIONE DEL CONTRIBUTO UE RISPETTO ALLA FASE DI PROPOSTA, IL COORDINATORE POTRA : o Chiedere a tutti i partner di ridurre proporzionalmente il loro budget (in % rispetto alla riduzione totale) o Applicare di default una riduzione % a tutti, eliminando costi ritenuti superflui/eccessivi o Ridurre il budget laddove l ESR abbia previsto una sovrastima (WP, attività, etc ) RIPRENDERE ACCURATAMENTE IN CONSIDERAZIONE LA DISTRIBUZIONE DEL BUDGET PER PARTNER/CATEGORIA DI COSTO/TIPOLOGIA DI ATTIVITA

40 NEGOZIAZIONE L&F BUDGET PER PARTNER COSTI DIRETTI COSTI INDIRETTI

41 COSTI DIRETTI PERSONALE Personale specificamente assunto per il progetto Personale strutturato e personale a tempo determinato CARATTERISTICHE: La prestazione lavorativa si svolge sotto la supervisione tecnica e la responsabilità del Beneficiario Il costo comprende tutte le voci che compongono la remunerazione (lordo): salario, contributi previdenziali, oneri carico Ente. Il costo rimborsato è solo quello delle ore effettivamente lavorate sul progetto, documentate da Time sheet (base giornaliera, settimanale o mensile). Inammissibilità di stime concernenti le ore lavorate.

42 COSTI DIRETTI PERSONALE Sono da considerarsi Costi del personale i contratti con i lavoratori autonomi (co.co.co., co.co.pro., cons. partita IVA) se : Stipulati con persone fisiche; Il Consulente lavora presso il Beneficiario; Il Consulente è soggetto alla supervisione del Beneficiario; I risultati del lavoro appartengono al Beneficiario; Il costo del lavoro del Consulente non differisce in modo significativo da quello adottato dal Beneficiario per i dipendenti che svolgono analoghe mansioni

43 COSTI DIRETTI PERSONALE COSTO EFFETTIVO = costi sostenuti dal soggetto giuridico per la retribuzione ordinaria (determinati per persona/sulla base dei minimi stipendiali) COSTO MEDIO = opzionale/calcolato a livello di soggetto giuridico. CRITERI DI ACCETTABILITA : Procedura usuale dell ente Calcolo basato su costi reali (così come risulta dalla busta paga) Escludere i costi non eleggibili Certificazione della metodologia e approvazione CE volontaria (NOVITA )

44 1PM mese calendario Numero ore produttive per mese= 1 PM ESEMPIO: PERSONALE STIMA DEI MESI-UOMO Ore produttive per anno/12= ore produttive per mese

45 PERSONALE IL PERSONALE UNIVERSITARIO ART.6 Legge 240/2010 (Legge Gelmini) Ai fini della rendicontazione dei progetti di ricerca, la quantificazione figurativa delle attivita` annue di ricerca, di studio e di insegnamento, e` pari a: ore annue per i professori e i ricercatori a tempo pieno (di cui almeno 350 da riservare alla didattica) ore per i professori e i ricercatori a tempo definito (di cui almeno 250 da riservare alla didattica)

46 PERSONALE PROPRIETARI PMI/PERSONE FISICHE PROPRIETARI DI PMI E PERSONE FISICHE CHE NON PERCEPISCONO UN SALARIO Calcolo dei costi del personale sulla base del tasso forfettario ricavato dall utilizzo delle allowancemarie Curie ( a seconda dell esperienza professionale della persona) Tempo produttivo annuale= 1575 ore FORMULA PER IL CALCOLO DEL COSTO ORARIO: (Allowance/1575) * coefficiente correttivo del Paese/100 [il costo va poi rendicontato nella riga lump-sum/flat rate/scale of unit declared del Form C]

47 COSTI DIRETTI OTHER DIRECT COSTS : VIAGGI I costi sostenuti per le missioni inerenti al progetto sono eleggibili. Se previsto dai regolamenti interni, sono in alternativa eleggibili le diarie NOVITA VII PQ FLAT RATE per la determinazione dei costi di vitto/alloggio e per la diaria del personale impiegato sul progetto (no biglietto di viaggio!!!) [Decisione CE adottata il ] PUO ESSERE UTILIZZATA: Per qualsiasi schema di finanziamento Da qualsiasi beneficiario Per progetto Se esplicitamente previsto dal Work Programme Per viaggi riconducibili al progetto A COPERTURA DI: Diaria giornaliera Tetto massimo per le spese d albergo Importi forfettari aplplicabili ai funzionari UE per Stato Membro o Non Membro Importi sono aggiornati periodicamente e pubblicati su CORDIS

48 COSTI DIRETTI OTHER DIRECT COSTS : ATTREZZATURE Possono essere caricati nel progetto in proporzione al deprezzamento risultante Devono essere rispettati i normali principi contabili del beneficiario per calcolare il valore del deprezzamento Deve essere dimostrato la percentuale d uso nel progetto Può essere caricato l ammortamento dei beni acquistati prima dell inizio del progetto

49 COSTI DIRETTI OTHER DIRECT COSTS Consumabili: devono essere acquistati dopo l inizio del progetto Certificazione dei financial statements e della metodologia

50 COSTI DIRETTI SUBCONTRATTI Costi relativi ai subcontracting vanno giustificati nel DoW Criteri di selezione: Miglior rapporto costo/beneficio Trasparenza Trattamento uguale Verificare la necessità di Clausole Speciali (es. Clausola Speciale 10 Linked Third Parties)

51 BUDGET COSTI INDIRETTI TUTTI i BENEFICIARI: COSTI INDIRETTI REALI contabilità analitica) o METODO SEMPLIFICATO (se standard flat rate* del 20% dei costi diretti meno i subcontratti e i costi delle terze parti non utilizzate nei locali del datore di lavoro Enti Pubblici No Profit, Istituti d Istruzione Secondaria e Superiore, Organismi di ricerca no profit e PMI con contabilità non analitica special flat rate del 60% per schemi di finanziamento con attività di RTD Per CSA : rimborso dei costi indiretti in misura pari al 7% del totale dei costi diretti meno i sub-contratti

52 NEGOZIAZIONE L&F BUDGET OVERVIEW

53 NEGOZIAZIONE L&F REPORTING PERIODS PERIODI 12/15/18 MESI IMPORTANTE PER LA DEFINIZIONE DEL PRE-FINANCING

54 NEGOZIAZIONE L&F GPFs-Grant Preparation Forms Moduli standard per la raccolta delle info richieste per la preparazione del Grant agreement Alcune informazioni sono autmaticamente inserite sulla base dei dati forniti in proposta Presentazione elettronica (I FASE) Scaricabili in pdf dal NEF Versione finale cartacea con firme originali IL COORDINATORE RACCOGLIE DUE COPIE ORIGINALI PER PARTECIPANTE E LE INVIA IN COMMISSIONE

55 GPFs A1: INFO PROGETTO

56 I DATI DERIVANO IN AUTOMATICO DAL PIC GPFs A2.1: INFO PARTNER

57 GPFs A2.2: STATUS PARTNER I DATI DERIVANO IN AUTOMATICO DAL PIC

58 GPFs A2.3: RAPPR. LEGALI VANNO INDICATI NEL NEF (firmano il Grant agreement): è sufficiente un solo nominativo

59 GPFs A2.4: CONTATTI VANNO INDICATI NEL NEF CONTATTO AMMINISTRATIVIO/ FINANZIARIO CONTATTO SCIENTIFICO

60 GPFs A2.5: COMMITTMENT Commitment (PARTNER) FIRMANO I RAPPRESENTANTI LEGALI

61 GPFs A2.6: COMMITTMENT Commitment (COORDINATORE) FIRMANO I RAPPRESENTANTI LEGALI

62 GPFs A3.1/A3.2: BUDGET

63 GPFs A4: CONTO CORRENTE CONTO CORRENTE DEL COORDINATORE: POSSIBILMENTE DEDICATO FRUTTIFERO Se il coordinatore non può aprire un conto fruttifero, può presentare una DECLARATION OF HONOUR, indicando il riferimento legislativo (nazionale) che impedisce di rispettare l obbligo

64 LA NEGOZIAZIONE E CONCLUSA SE DoW finalizzato (budget, data d inizio, durata, clausole speciali) Sono stati presentati i seguenti documenti: 1) A4 Form - Conto corrente (del coordinatore): 2) Financial viability 3) GPFs dal NEF (ultima sessione chiusa) Ai fini della decisione /preparazione del GA, sono disponibili: 4) A2.5 firmati 5) A2.6 firmato dal coordinatore 6) Rapporto sulla negoziazione firmato dal P.O. (con indicazione dell importo del pre-financing) 7) Consortium Agreement firmato

65 CHIUSURA DELLA NEGOZIAZIONE Raggiunto un accordo sugli aspetti tecnici, legali e finanziari, il coordinatore riceve una bozza del Grant Agreement Firma del Grant Agreement 1. Il Coordinatore firma due copie originali del grant Agreement 2. Il coordinatore distribuisce una copia del grant Agreement 3. Tutti i Beneficiari devono firmare il Form A (3 copie) per accedere al GA INIZIO: 1 giorno del mese successivo alla firma (oppure altra data concordata con il P.O.)!

66 ACCESSO AL NEF (via Participant Portal)

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Gestione degli aspetti legali & finanziari nel VII PQ - FASE DI NEGOZIAZIONE - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ CICLO DI VITA DEI PROGETTI

Dettagli

Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI NEGOZIAZIONE - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI NEGOZIAZIONE - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI NEGOZIAZIONE - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Ciclo di vita progetti UE FASE 1: PROPOSTA FASE 2:

Dettagli

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Gestione degli aspetti legali & finanziari nel VII PQ - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ CICLO DI VITA DEI PROGETTI UE

Dettagli

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Gestione degli aspetti legali & finanziari nel VII PQ - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Ciclo di vita dei Progetti UE

Dettagli

Come presentare una proposta di successo nel Programma Quadro di Ricerca e Innovazione UE

Come presentare una proposta di successo nel Programma Quadro di Ricerca e Innovazione UE Come presentare una proposta di successo nel Programma Quadro di Ricerca e Innovazione UE Claudia Zurlo Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari - APRE www.apre.it APRE 2013 AGENDA COSTRUZIONE

Dettagli

Budget e Rendicontazione Finanziaria

Budget e Rendicontazione Finanziaria Budget e Rendicontazione Finanziaria DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO ALLA REDAZIONE DEL BUDGET 2 1. DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO

Dettagli

Dall Idea al Progetto

Dall Idea al Progetto CORSO DI EUROPROGETTAZIONE Dall Idea al Progetto DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 CAPITOLO 1 STRUTTURARE UN PROGETTO 2 1. STRUTTURARE UN PROGETTO Definizione

Dettagli

Gli aspetti amministrativi e contrattuali. del 7 Programma Quadro Relatore: Claudia Zurlo Resp. Amm.vo APRE. Ciclo di vita progetti UE

Gli aspetti amministrativi e contrattuali. del 7 Programma Quadro Relatore: Claudia Zurlo Resp. Amm.vo APRE. Ciclo di vita progetti UE Gli aspetti amministrativi e contrattuali Ciclo di vita progetti UE FASE 1: PROPOSTA FASE 2: VALUTAZIONE FASE 3 : NEGOZIAZIONE FASE 4: GESTIONE del 7 Programma Quadro Relatore: Claudia Zurlo Resp. Amm.vo

Dettagli

Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Ciclo di vita progetti UE FASE 1: PROPOSTA FASE 2: VALUTAZIONE

Dettagli

Dall Idea al Progetto

Dall Idea al Progetto CORSO DI EUROPROGETTAZIONE Dall Idea al Progetto DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 CAPITOLO 1 STRUTTURARE UN PROGETTO 2 1. STRUTTURARE UN PROGETTO Definizione

Dettagli

L ottenimento del Grant: gestione II. Michela Giovagnoli INFN Servizio Fondi esterni Roma e Roma 3

L ottenimento del Grant: gestione II. Michela Giovagnoli INFN Servizio Fondi esterni Roma e Roma 3 L ottenimento del Grant: gestione II Michela Giovagnoli INFN Servizio Fondi esterni Roma e Roma 3 Gestione del finanziamento nel bilancio Infn Costi Diretti Personale Missioni Consumabili Inventariabili

Dettagli

IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI. Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02.

IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI. Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02. IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02.2014 Costi* (principali novità) IVA (se non recuperabile) diventa eleggibile

Dettagli

Dall Idea al Progetto

Dall Idea al Progetto CORSO DI EUROPROGETTAZIONE MODULO 2 Dall Idea al Progetto DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 CAPITOLO 1 STRUTTURARE UN PROGETTO Modulo 2 Dall Idea al Progetto 2

Dettagli

Elementi di progettazione europea La valutazione dei progetti da parte della Commissione europea, la negoziazione e il contratto

Elementi di progettazione europea La valutazione dei progetti da parte della Commissione europea, la negoziazione e il contratto Elementi di progettazione europea La valutazione dei progetti da parte della Commissione europea, la negoziazione e il contratto Giuseppe Caruso Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune

Dettagli

Le linee guida per la rendicontazione

Le linee guida per la rendicontazione Horizon 2020 e del 3rd European Health Programme 2014-2020: overview della programmazione europea in tema di ricerca e salute pubblica e la gestione dei finanziamenti Le linee guida per la rendicontazione

Dettagli

KA2 Strategic Partnerships for Higher Education

KA2 Strategic Partnerships for Higher Education KA2 Strategic Partnerships for Higher Education Modello di candidatura commentata dall Agenzia Nazionale ERASMUS+/Indire Call 2015 Versione 1.2 del 23.01.2015 Il progetto può avere inizio tra il 01-09-2015

Dettagli

Il calcolo del contributo comunitario e l eleggibilità dei costi

Il calcolo del contributo comunitario e l eleggibilità dei costi Il calcolo del contributo comunitario e l eleggibilità dei costi Criteri di eleggibilità - Budget Per essere considerati eleggibili, i costi devono essere: - REALI (non stimati) Eccezione: costi medi del

Dettagli

Il report è. correlati con le spese

Il report è. correlati con le spese Il report è - collegato ai pagamenti (intermedio e finale) - obbligatorio (da contratto) e deve essere prodotto entro 2 mesi dalla fine del progetto (data indicata nel contratto) - inoltre, deve essere

Dettagli

Persone fisiche e giuridiche aventi sede: - negli Stati Membri dell'u.e., - negli Stati associati al programma e il Centro Comune di Ricerca.

Persone fisiche e giuridiche aventi sede: - negli Stati Membri dell'u.e., - negli Stati associati al programma e il Centro Comune di Ricerca. 5FP - 5 Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico OGGETTO Decisione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 22 dicembre 1998 relativa al 5 Programma Quadro comunitario di finanziamento a favore

Dettagli

La rendicontazione nel 7 programma quadro

La rendicontazione nel 7 programma quadro La rendicontazione nel 7 programma quadro Anna Rita Appetito annarita.appetito@cnr.it sommario determinazione del contributo comunitario costi eleggibili e costi non eleggibili costi diretti e costi indiretti

Dettagli

La gestione finanziaria dei progetti

La gestione finanziaria dei progetti Progettazione sociale ed europea per le Associazioni Culturali La gestione finanziaria dei progetti Torino 18 Marzo 2014 1 Pianificazione economico finanziaria Uno dei momenti della pianificazione è la

Dettagli

Il nostro primo audit nel 7 Programma Quadro. Area della Ricerca Verdiana Bandini

Il nostro primo audit nel 7 Programma Quadro. Area della Ricerca Verdiana Bandini Il nostro primo audit nel 7 Programma Quadro Area della Ricerca Verdiana Bandini 17 febbraio 2010 L audit: facts & figures Quando: Comunicazione datata 12 novembre 2009 (prot. 20 novembre) con richiesta

Dettagli

Contratto.. ALLEGATO 3 - LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE

Contratto.. ALLEGATO 3 - LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE Contratto.. ALLEGATO 3 - LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE 1. COSTI AMMISSIBILI Sono ammissibili esclusivamente i costi strettamente connessi all attuazione del progetto per attività di ricerca industriale

Dettagli

A relazione del Presidente Cota:

A relazione del Presidente Cota: REGIONE PIEMONTE BU25 19/06/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 21 maggio 2014, n. 3-7594 Partecipazione regionale ai progetti europei nell'ambito dei Programmi ad accesso diretto tramite accesso

Dettagli

Come presentare una proposta: una metodologia da seguire Verdiana Bandini

Come presentare una proposta: una metodologia da seguire Verdiana Bandini Come presentare una proposta: una metodologia da seguire Verdiana Bandini verdiana.bandini@aster.it 1 Contenuti della presentazione > Informazione sugli elementi più rilevanti per la progettazione nel

Dettagli

Preparare un progetto su bandi EuropeAid

Preparare un progetto su bandi EuropeAid Venezia 9 Dicembre 2010 Preparare un progetto su bandi EuropeAid Marco Pasini Regione Veneto Ufficio del Consigliere Diplomatico Sede di Bruxelles Progetto Europeo Progettare = pensare, ideare qualcosa

Dettagli

Allegato 11 Modello di Rapporto annuale di controllo

Allegato 11 Modello di Rapporto annuale di controllo Allegato 11 Modello di Rapporto annuale di controllo Modello di Rapporto annuale di controllo a norma dell articolo 62 par. 1, lettera d) punto i) del Regolamento (CE) n. 1083/2006 e dell articolo 18 paragrafo

Dettagli

Roma, 20 Gennaio 2012. Direzione Generale. Prot. ARIE 13 /2012

Roma, 20 Gennaio 2012. Direzione Generale. Prot. ARIE 13 /2012 Roma, 20 Gennaio 2012 Direzione Generale Ufficio Attività e Relazioni con Istituzioni Europee Prot. ARIE 13 /2012 Ai Direttori delle Strutture di ricerca del CNR Loro Sedi Oggetto: Contratti Europei -

Dettagli

Regole Nazionali di rendicontazione: Info day Controllori Bologna 7 Giugno 2010 Antonella Liberatore - Regione Emilia-Romagna

Regole Nazionali di rendicontazione: Info day Controllori Bologna 7 Giugno 2010 Antonella Liberatore - Regione Emilia-Romagna Regole Nazionali di rendicontazione: Focus su costi di personale, servizi esterni, costi generali, costi comuni, flessibilità 10% FESR Info day Controllori Bologna 7 Giugno 2010 Antonella Liberatore -

Dettagli

Registrazione partecipanti. I controlli di I livello. Domande /Confronto. Chiusura lavori

Registrazione partecipanti. I controlli di I livello. Domande /Confronto. Chiusura lavori Registrazione partecipanti Il controllo contabile della Relazione finale I controlli di I livello Domande /Confronto Chiusura lavori Costi eleggibili art. II.14.1 dell Accordo di sovvenzione I costi, per

Dettagli

Unità Finanziamenti per la Ricerca: organizzazione e servizi

Unità Finanziamenti per la Ricerca: organizzazione e servizi Unità Finanziamenti per la Ricerca: organizzazione e servizi Marco Degani FINARIC 22 giugno 2009 area della ricerca organizzazione Produzione FINARIC SSR CRA KTO Finanziamenti per la ricerca Sistema di

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE. Bando IMPRESA DIGITALE

LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE. Bando IMPRESA DIGITALE LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE Bando IMPRESA DIGITALE Ultimo aggiornamento 04/02/2013 1 1. BENEFICIARI, PROGETTI E TEMPI DI REALIZZAZIONE... 3 1.1 Variazioni dei progetti... 3 1.2 Realizzazione dei

Dettagli

VII PROGRAMMA QUADRO Rendicontazione & Gestione. Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali & Finanziari

VII PROGRAMMA QUADRO Rendicontazione & Gestione. Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali & Finanziari VII PROGRAMMA QUADRO Rendicontazione & Gestione Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali & Finanziari PROGRAMMI COMUNITARI Programmi comunitari: GESTIONE INDIRETTA Gestione

Dettagli

Progetto Mattone Internazionale. PFN - Piano di Formazione Nazionale Modulo III Corso B La gestione del progetto. Come iniziare la gestione?

Progetto Mattone Internazionale. PFN - Piano di Formazione Nazionale Modulo III Corso B La gestione del progetto. Come iniziare la gestione? Progetto Mattone Internazionale PFN - Piano di Formazione Nazionale Modulo III Corso B La gestione del progetto Come iniziare la gestione? Genova, 14 ottobre 2013 Stefano Benvenuti Obiettivi della sessione

Dettagli

22 novembre 2012 ore 17.00 (ora di Bruxelles)

22 novembre 2012 ore 17.00 (ora di Bruxelles) Invito a presentare proposte per ERC Advanced Grant 2013: note interne per la partecipazione dell Università degli Studi di Trento. 1. Scadenze ed informazioni Il bando prevede un unica scadenza indipendentemente

Dettagli

LE TAPPE DELLA PARTECIPAZIONE

LE TAPPE DELLA PARTECIPAZIONE HORIZON 2020: alcuni consigli per la partecipazione ai bandi europei Bologna, 6 novembre 2013 LE TAPPE DELLA PARTECIPAZIONE Acquisizione e approfondimento dell informazione Selezione del quadro di finanziamento

Dettagli

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Giuseppe Caruso Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune

Dettagli

-FoRST- FONDAZIONE PER LA RICERCA SCIENTIFICA TERMALE BANDO 2012

-FoRST- FONDAZIONE PER LA RICERCA SCIENTIFICA TERMALE BANDO 2012 -FoRST- FONDAZIONE PER LA RICERCA SCIENTIFICA TERMALE BANDO 2012 BANDO IN MEDICINA TERMALE RIABILITATIVA E OTORINOLARINGOIATRICA PROGETTI DI RICERCA FoRST invita a sottoporre proposte di finanziamento

Dettagli

BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione. Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione. Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione Premessa Il presente documento regola le modalità di rendicontazione, ai fini dell

Dettagli

METODOLOGIA E STRUMENTI PER LA PROGETTAZIONE EUROPEA UFFICIO PROGETTAZIONE EUROPEA COMUNE DI BERGAMO

METODOLOGIA E STRUMENTI PER LA PROGETTAZIONE EUROPEA UFFICIO PROGETTAZIONE EUROPEA COMUNE DI BERGAMO METODOLOGIA E STRUMENTI PER LA PROGETTAZIONE EUROPEA UFFICIO PROGETTAZIONE EUROPEA COMUNE DI BERGAMO LA COSTRUZIONE DI UN PROGETTO EUROPEO: MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE AI BANDI EUROPEI NEI PROGRAMMI A GESTIONE

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA LOMBARDO ANNO 2012

ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA LOMBARDO ANNO 2012 ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA LOMBARDO ANNO 2012 ASSE 3 - PROGETTI DI SISTEMA A SUPPORTO DELLE MPMI E IMPRENDITORIALITÀ BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI

Dettagli

INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER PROGETTI DI INNOVAZIONE ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA FIERISTICO REGIONALE.

INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER PROGETTI DI INNOVAZIONE ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA FIERISTICO REGIONALE. INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER PROGETTI DI INNOVAZIONE ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA FIERISTICO REGIONALE. FAQ INDICE 1. POSSO PRESENTARE LA PROPOSTA PROGETTUALE SOLTANTO TRAMITE

Dettagli

LINEE GUIDA DI BUDGET

LINEE GUIDA DI BUDGET Settore Controllo di Gestione LINEE GUIDA DI BUDGET Indice GLI OBIETTIVI DELLE LINEE GUIDA DI BUDGET... 3 IL BUDGET: DEFINIZIONE... 3 IL PROCESSO DI BUDGETING... 4 ASSEGNAZIONE... 4 PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE...

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020)

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) PREMESSA Per l attuazione delle proprie politiche la Commissione europea finanzia un ampio numero di programmi/strumenti

Dettagli

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE PARAGRAFO 1 Disposizioni generali La sovvenzione si basa sul principio del cofinanziamento, in quanto completa il contributo finanziario del beneficiario. L importo

Dettagli

Come chiedere il finanziamento per KA1 e KA2

Come chiedere il finanziamento per KA1 e KA2 Come chiedere il finanziamento per KA1 e KA2 KA1 Mobilità per l'apprendimento dello staff Voci di spesa 1. Supporto organizzativo 2. Contributo Viaggio 3. Supporto agli individui 4. Contributo per il corso

Dettagli

IMPLEMENTATION MONITORING PROTOCOL

IMPLEMENTATION MONITORING PROTOCOL IMPLEMENTATION MONITORING PROTOCOL Monitoraggio dell attuazione del progetto NO.WA No Waste 31/03/2012 2 Introduzione... 4 Introduction... 4 1. Ruoli e responsabilità... 5 Project Coordinator e Project

Dettagli

UFFICIO SPECIALE PER LE RELAZIONI INTERNAZIONALI - PROGETTI EUROPEI ED INTERNAZIONALI

UFFICIO SPECIALE PER LE RELAZIONI INTERNAZIONALI - PROGETTI EUROPEI ED INTERNAZIONALI UFFICIO SPECIALE PER LE RELAZIONI INTERNAZIONALI - PROGETTI EUROPEI ED INTERNAZIONALI 2.1) PARTECIPAZIONE ALLE ATTIVITA ESEGUITE NELL AMBITO DEI PROGRAMMI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI DI RICERCA E SVILUPPO

Dettagli

L Europa ci aspetta! BENVENUTI!

L Europa ci aspetta! BENVENUTI! Ufficio Europa & Ufficio Politiche Giovanili L Europa ci aspetta! Seminario - Workshop sulla Progettazione Europea e non. BENVENUTI! COME SCRIVERE UN PROGETTO EUROPEO Mini - Guida per ogni tipo di programma

Dettagli

PROMOZIONE PEOPLE. N.1 Le azioni marie curie individuali. A cura di Katia Insogna e Angelo D Agostino con la collaborazione di Elena Giglio

PROMOZIONE PEOPLE. N.1 Le azioni marie curie individuali. A cura di Katia Insogna e Angelo D Agostino con la collaborazione di Elena Giglio A G E N Z I A P E R L A PROMOZIONE D E L L A R I C E R C A E U R O P E A Faq A PEOPLE frequently asked questions N.1 Le azioni marie curie individuali A cura di Katia Insogna e Angelo D Agostino con la

Dettagli

BANDO. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014

BANDO. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 BANDO per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 BANDO per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 Pagina 1 di 8 1 Chi può presentare

Dettagli

Il Passaggio dal VI al VII Programma Quadro: elementi di gestione e di rendicontazione

Il Passaggio dal VI al VII Programma Quadro: elementi di gestione e di rendicontazione Il Passaggio dal VI al VII Programma Quadro: elementi di gestione e di rendicontazione Roberta Chellini Area Sistema Contabile Ufficio Progetti di Ricerca Internazionali 1 RENDICONTAZIONE DEL 6 PROGRAMMA

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

REGOLE di PARTECIPAZIONE H2020

REGOLE di PARTECIPAZIONE H2020 REGOLE di PARTECIPAZIONE H2020 Testo di compromesso (ver. luglio 2013) UNICO SET DI REGOLE PER HORIZON 2020 REGOLAMENTO FINANZIARIO DELL UE A COPERTURA DI TUTTI I PROGRAMMI DI RICERCA/INIZIATIVE DI FINANZIAMENTO

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE RICERCA MEDICA

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE RICERCA MEDICA SEZIONE RICERCA MEDICA 2015 INDICE Obiettivo... 3 Oggetto... 3 Durata dei progetti... 3 Enti ammissibili... 3 Partnership e rete... 3 Modalità di presentazione delle domande... 4 Contributo e cofinanziamento...

Dettagli

POR FESR 2007/2013 IoD Internet of Data

POR FESR 2007/2013 IoD Internet of Data POR FESR 2007/2013 IoD Internet of Data Attività di Finpiemonte 2 Attività di Finpiemonte Le verifiche documentali effettuate da Finpiemonte riguardano tutte le domande di rimborso presentate dai beneficiari

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale.

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale. DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE PER

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. 481/2014 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. 481/2014 DELLA COMMISSIONE 13.5.2014 L 138/45 REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. 481/2014 DELLA COMMISSIONE del 4 marzo 2014 che integra il regolamento (UE) n. 1299/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto concerne le norme

Dettagli

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali budget complessivo del bando 450.000 euro termine per la presentazione dei progetti 31 agosto 2011 contenuti: 1.

Dettagli

L ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: come avviare la gestione

L ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: come avviare la gestione L ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: come avviare la gestione Introduzione Questa è la fase in cui i partner iniziano realmente ad apportare il loro contributo in termini di attività e risultati,

Dettagli

H2020 Secure, Clean and Efficient Energy Punti di forza e criticità delle proposte

H2020 Secure, Clean and Efficient Energy Punti di forza e criticità delle proposte H2020 Secure, Clean and Efficient Energy Punti di forza e criticità delle proposte Secure, Clean and Efficient Energy: Giornata Nazionale di Lancio dei Bandi 2016-17 in Horizon 2020 Roma, 9 novembre 2015

Dettagli

Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni

Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni Semplificare l attuazione dei Programmi Quadro di Ricerca COM(2010)

Dettagli

(Aggiornamento di lunedì 28 luglio 2014)

(Aggiornamento di lunedì 28 luglio 2014) Decreto Direttoriale n. 2216 del 1 luglio 2014 Regole e modalità per la presentazione delle domande finalizzate alla concessione dei contributi previsti dalla Legge 6/2000 per gli strumenti di intervento:

Dettagli

BANDO DI ATENEO TRANSITION GRANT - HORIZON 2020

BANDO DI ATENEO TRANSITION GRANT - HORIZON 2020 BANDO DI ATENEO TRANSITION GRANT - HORIZON 2020 ARTICOLO 1 TRANSITION GRANT HORIZON 2020 LINEE DI FINANZIAMENTO E FONDI DISPONIBILI L Università degli Studi di Milano (UNIMI), al fine di sostenere la progettualità

Dettagli

BANDO. per le associazioni socie del Cesvot. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2015

BANDO. per le associazioni socie del Cesvot. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2015 BANDO per le associazioni socie del Cesvot per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2015 volontariato ANNO 2015 Pagina 1 1. Chi può presentare Hanno diritto a presentare

Dettagli

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE. Bando LAIV 2009

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE. Bando LAIV 2009 GUIDA ALLA PRESENTAZIONE Bando LAIV 2009 INDICE Guida alla presentazione dei progetti pag. 1. Iter di presentazione dei progetti sul bando LAIV 2009 3 2. Come presentare il pre-progetto 3 3. Come presentare

Dettagli

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO 1) SPESE RENDICONTATE IN A) Personale Per le spese A.1 Personale dipendente i documenti richiesti

Dettagli

Fase 6 Information and visibility on the project

Fase 6 Information and visibility on the project FASE 1 IDEA PROGETTO FASE 2 INDIVUAZIONE DEGLI OBIETTIVI FASE 3 COSTITUZIONE DEL PARTENARIATO FASE 4 DEFINIZIONE DELLE ATTIVITA Fase 6 Information and visibility on the project FASE 5 AGGIUDICAZIONE STIPULA

Dettagli

Allegato 4 Manuale di Progetto

Allegato 4 Manuale di Progetto Telematica per la gestione integrata delle chiamate di emergenza Progetto Pilota Elemento di rilascio D1.1 Allegato 4 Manuale di Progetto Confidenzialità : Interna Partecipanti : TTS-Italia Autori : O.

Dettagli

BANDO FAQ Aggiornate al 01-07-2013 1

BANDO FAQ Aggiornate al 01-07-2013 1 BANDO FAQ Aggiornate al 01-07-2013 1 INDICE 1. POSSO PRESENTARE LA DOMANDA SOLTANTO CON FIRMA DIGITALE?... 3 2. QUALI IMPRESE POSSONO PRESENTARE DOMANDA?... 3 3. POSSONO PARTECIPARE AL BANDO ANCHE AGGREGAZIONI

Dettagli

Bando per la selezione e il finanziamento di programmi di stage ed esperienze formative in alternanza in contesti lavorativi internazionali

Bando per la selezione e il finanziamento di programmi di stage ed esperienze formative in alternanza in contesti lavorativi internazionali INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE IN MATERIA DI ALTERNANZA, COMPETENZE E ORIENTAMENTO Bando per la selezione

Dettagli

Manuale sull utilizzo del Nuovo Sistema di Gestione dei Grant Agreement in Horizon 2020. SyGMa. versione 1.0 in aggiornamento.

Manuale sull utilizzo del Nuovo Sistema di Gestione dei Grant Agreement in Horizon 2020. SyGMa. versione 1.0 in aggiornamento. Manuale sull utilizzo del Nuovo Sistema di Gestione dei Grant Agreement in Horizon 2020 SyGMa versione 1.0 in aggiornamento Raffaella Beroldo (*) (*) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di studi

Dettagli

Sabrina Bozzoli Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Sabrina Bozzoli Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Gestione degli aspetti legali & finanziari nel VII PQ - FASE DI GESTIONE - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ CICLO DI VITA DEI PROGETTI UE

Dettagli

BANDO CREATIVITÀ: EVENTI E LUOGHI PER L INNOVAZIONE NELLA MODA E NEL DESIGN FAQ AGGIORNATE AL 18 DICEMBRE 2014

BANDO CREATIVITÀ: EVENTI E LUOGHI PER L INNOVAZIONE NELLA MODA E NEL DESIGN FAQ AGGIORNATE AL 18 DICEMBRE 2014 INDICE 1. UN SOGGETTO BENEFICIARIO PUÒ PRESENTARE UN PROGETTO IN QUALITÀ DI CAPOFILA E PARTECIPARE A PIÙ PROGETTI IN QUALITÀ DI PARTNER?...3 2. NEL CASO DELL UNIVERSITÀ, SI PUÒ INTENDERE COME CAPOFILA

Dettagli

Unità Formativa 13.1: Principi per la costruzione e l implementazione del budget

Unità Formativa 13.1: Principi per la costruzione e l implementazione del budget Unità Formativa 13.1: Principi per la costruzione e l implementazione del budget La Commissione UE, nel varare il Lifelong Learning Programme, ha stabilito anche una serie di disposizioni finanziarie generali

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Firenze, 26 novembre 2014 Agenzia Erasmus + - Firenze Partenariati strategici KA2

Cambiare vita, aprire la mente. Firenze, 26 novembre 2014 Agenzia Erasmus + - Firenze Partenariati strategici KA2 Cambiare vita, aprire la mente. Firenze, 26 novembre 2014 Agenzia Erasmus + - Firenze Partenariati strategici KA2 Il nostro progetto è stato approvato e ora? Ecco i prossimi step da seguire: 2 Com è composto

Dettagli

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice CORSO DI ALTA FORMAZIONE 38 ORE IN AULA 8 Moduli Didattici Roma, dal 13 novembre al 5 dicembre 2015 Hotel

Dettagli

La gestione del progetto: aspetti finanziari

La gestione del progetto: aspetti finanziari Seminario di assistenza tecnica alla gestione dei Progetti Multilaterali di Trasferimento dell Innovazione (TOI 2013) Roma, 8 novembre 2013 ISFOL Sala Auditorium La gestione del progetto: aspetti finanziari

Dettagli

AUMENTO DELLA PRODUTTIVITÀ concretezza, riservatezza, innovazione e passione.

AUMENTO DELLA PRODUTTIVITÀ concretezza, riservatezza, innovazione e passione. Il Servizio di Rendicontazione Ogni partner deve fare la rendicontazione delle spese di progetto; i prospetti di riepilogo corredati da tutti i documenti giustificativi di spesa e di pagamento vengono

Dettagli

Allegato 1 Kick-off meeting progetti LIFE+ 2008 Domande e risposte NB: le citazioni "art. " si riferiscono alle Disposizioni Comuni (DC)

Allegato 1 Kick-off meeting progetti LIFE+ 2008 Domande e risposte NB: le citazioni art.  si riferiscono alle Disposizioni Comuni (DC) Allegato 1 Kick-off meeting progetti LIFE+ 2008 Domande e risposte NB: le citazioni "art. " si riferiscono alle Disposizioni Comuni (DC) Domanda 1) I costi di spedizione per scambio di materiale tra i

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE MODALITÀ PROCEDURALI PER L IMPUTAZIONE

REGOLAMENTO SULLE MODALITÀ PROCEDURALI PER L IMPUTAZIONE REGOLAMENTO SULLE MODALITÀ PROCEDURALI PER L IMPUTAZIONE E LA RENDICONTAZIONE DEI COSTI RELATIVI AI PROGETTI EUROPEI FINANZIATI NELL AMBITO DELLA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA 2007-2013 Art. 1 Finalità Il

Dettagli

Il VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo

Il VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Il VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo La presentazione dei progetti di ricerca dott. Antonio Francesco Piana CHI PUÒ PARTECIPARE Il regolamento n. 1906/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Dettagli

Elementi di Euro-progettazione

Elementi di Euro-progettazione Elementi di Euro-progettazione 1 parte - Ance Sicilia, Palermo Venerdì - 21 Giugno 2013 Giuseppe Pace - Università di Gent Lucia Coletti Esperto di euro-progettazione TEMI 1. Criteri generali di progettazione

Dettagli

Oggetto: Istruzioni per la gestione amministrativa del grant assegnato ai progetti per l annualità 2016 deliberata da AIRC nel 2015.

Oggetto: Istruzioni per la gestione amministrativa del grant assegnato ai progetti per l annualità 2016 deliberata da AIRC nel 2015. Milano, 19/11/2015 Oggetto: Istruzioni per la gestione amministrativa del grant assegnato ai progetti per l annualità 2016 deliberata da AIRC nel 2015. Il presente documento ha lo scopo di illustrare le

Dettagli

Master in Europrogettazione

Master in Europrogettazione Master in Europrogettazione Marzo Aprile 2013 4 Edizione Milano Bruxelles Due moduli in Italia* e uno a Bruxelles con consegna dell attestato finale di partecipazione Basato sulle linee guida di Europa

Dettagli

I progetti possono essere classificati a partire dalla dimensione di governo e dalla prerogativa sulla variabile programmazione :

I progetti possono essere classificati a partire dalla dimensione di governo e dalla prerogativa sulla variabile programmazione : Il Project Management nelle Aziende Sanitarie Tipologie di progetti nelle ASL-AOAO I progetti possono essere classificati a partire dalla dimensione di governo e dalla prerogativa sulla variabile programmazione

Dettagli

Agenzia per l internazionalizzazione S.C.p.A. Manuale di Registrazione per la Piattaforma Informatica www.investinroma.it

Agenzia per l internazionalizzazione S.C.p.A. Manuale di Registrazione per la Piattaforma Informatica www.investinroma.it Agenzia per l internazionalizzazione S.C.p.A. Manuale di Registrazione per la Piattaforma Informatica www.investinroma.it Perchè la Piattaforma L'iscrizione alla Piattaforma dell'agenzia è gratuita. Ti

Dettagli

Lesson learned esperienza di attivazione PMO. Il Modello e i Processi a supporto

Lesson learned esperienza di attivazione PMO. Il Modello e i Processi a supporto Lesson learned esperienza di attivazione PMO Il Modello e i Processi a supporto Indice Il contesto di riferimento Il modello PMO ISS L integrazione nei processi Aziendali Lessons Learned Contesto di riferimento

Dettagli

Master in Europrogettazione

Master in Europrogettazione Master in Europrogettazione DICEMBRE 2012 FEBBRAIO 2013 Milano Lecce Bruxelles Vuoi capire cosa significa Europrogettista? Vuoi essere in grado di presentare un progetto alla Commissione Europea? Due moduli

Dettagli

BANDO. Progetti di formazione per il volontariato

BANDO. Progetti di formazione per il volontariato BANDO Progetti di formazione per il volontariato Anno 2016 1. Chi può presentare I progetti possono essere presentati da tutte le associazioni di volontariato con sede legale nel territorio della regione

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO 2014. Bando Ateneo-CSP 2014 LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE DEI COSTI

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO 2014. Bando Ateneo-CSP 2014 LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE DEI COSTI DIVISIONE PRODOTTI SETTORE RICERCA Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 261520/517- Fax 0161 211369 ricerca@unipmn.it BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO 2014 Bando Ateneo-CSP

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Prot. n.3662 del 15.04.2016 AVVISO PUBBLICO U.N.R.R.A 2016 Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Lire U.N.R.R.A. per l anno 2016. Direttiva del Ministro del

Dettagli

Corso di Formazione. Orizzonte 2020: Management, rendicontazione e reporting. Cagliari, 25-26 giugno 2014

Corso di Formazione. Orizzonte 2020: Management, rendicontazione e reporting. Cagliari, 25-26 giugno 2014 Corso di Formazione Orizzonte 2020: Management, rendicontazione e reporting. Cagliari, 25-26 giugno 2014 Lo Sportello Ricerca europea di Sardegna Ricerche ha ideato e progettato un percorso formativo che

Dettagli

RENDICONTAZIONE PROGETTI & PREPARAZIONE AUDIT LINEE GUIDA

RENDICONTAZIONE PROGETTI & PREPARAZIONE AUDIT LINEE GUIDA RENDICONTAZIONE PROGETTI & PREPARAZIONE AUDIT LINEE GUIDA Milano aprile 2009 1. VERIFICHE CONTABILI Verificare che i tassi di cambio siano correttamente inseriti: o cambio info Euro per tutti i mesi o

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il budget di progetto e le tipologie di spese ammissibili Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Il budget del progetto

Dettagli

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 rivolto a soggetti istituzionali rappresentativi del sistema delle scuole dell infanzia della provincia di Trento budget disponibile:

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE DI I E DI II LIVELLO IN PROGETTAZIONE EUROPEA E TECNICHE PER L ACCESSO AI FINANZIAMENTI COMUNITARI

CORSI DI FORMAZIONE DI I E DI II LIVELLO IN PROGETTAZIONE EUROPEA E TECNICHE PER L ACCESSO AI FINANZIAMENTI COMUNITARI CORSI DI FORMAZIONE DI I E DI II LIVELLO IN PROGETTAZIONE EUROPEA E TECNICHE PER L ACCESSO AI FINANZIAMENTI COMUNITARI L Unione Europea finanzia progetti di sviluppo eccellenti, reti di ricerca attraverso

Dettagli

Irene Bonetti Bari 15 maggio 2009

Irene Bonetti Bari 15 maggio 2009 Project management nel Settimo Programma Quadro di ricerca europea Irene Bonetti Bari 15 maggio 2009 Programma del seminario Il project management nel Settimo Programma Quadro di Ricerca Europeo h 9.30

Dettagli

SEZIONE I PROGETTI DI RICERCA E COLLABORAZIONI FONDI PER LA RICERCA E MODALITÀ DI ACCESSO

SEZIONE I PROGETTI DI RICERCA E COLLABORAZIONI FONDI PER LA RICERCA E MODALITÀ DI ACCESSO REGOLAMENTO SULLE MODALITA' DI ASSEGNAZIONE E UTILIZZO DEI FONDI PER LA RICERCA (Emanato con D.D. n. 45 del 23.01.2002, modificato con i D.D. n. 618 del 2003, n. 103 del 2005, n. 99 e n. 552 del 2006,

Dettagli