Manuale Blumatica Itaca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale Blumatica Itaca"

Transcript

1 0

2 MANUALE BLUMATICA ITACA Il Protocollo ITACA è uno strumento adottato dalle Regioni per la valutazione del grado di sostenibilità energetico ambientale delle costruzioni approvato il 15 gennaio 2004 dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, realizzate dal Gruppo di lavoro interregionale per l'edilizia Sostenibile costituito presso ITACA, con il supporto tecnico-scientifico di ITC-CNR (Istituto per le Tecnologie della Costruzione del CNR) e iisbe Italia (international initiative for a Sustainable Built Environment Italia). Il software Blumatica Itaca è l applicativo che consente di calcolare, in modo semplice e guidato, i punteggi del Protocollo Itaca ovvero di stimare il livello di qualità ambientale di un edificio, in fase di progetto e/o ristrutturazione, avente una delle seguenti destinazioni d uso: RESIDENZIALE UFFICI COMMERCIALE INDUSTRIALE Per ognuna, il software dispone di uno specifico modello applicativo per la determinazione analitica dei punteggi. 1 Aggiornato alla versione di maggio

3 PREMESSE FUNZIONALI Per il corretto funzionamento del software Blumatica Itaca, è necessario disporre sul PC di un idoneo pacchetto Office Microsoft a scelta tra una delle seguenti versioni supportate 2 : Microsoft Office Microsoft Office 2007 Microsoft Office 2010 L applicazione utilizza, di base, il motore di Microsoft Excel per il suo funzionamento. E pertanto necessario provvedere preventivamente ad abilitare le macro di Excel. Viene di seguito illustrata la procedura per l abilitazione delle suddette: In Microsoft Office 2003: Aprire un nuovo foglio di Excel vuoto; Dal menù Strumenti selezionare prima Opzioni e quindi Sicurezza ; Settare a Basso le protezioni delle macro. Chiudere Excel In Microsoft Office 2007: Aprire un nuovo foglio di Excel vuoto; Dal pulsante di Office selezionare prima Opzioni di Excel > Centro Protezione > Impostazioni del Centro Protezione e, infine, Impostazioni Macro ; Scegliere l impostazione Attiva tutte le macro e mettere un flag alla casella Considera attendibili l accesso al modello a oggetti dei progetti VBA ; Confermare con Ok e Applica tutte le modifiche apportate, infine chiudere Excel. In Microsoft Office 2010: Aprire un nuovo foglio di Excel vuoto; Dal pulsante File selezionare prima Opzioni > Centro Protezione > Impostazioni del Centro Protezione e, infine, Impostazioni Macro ; Scegliere l impostazione Attiva tutte le macro e mettere un flag alla casella Considera attendibili l accesso al modello a oggetti dei progetti VBA ; Confermare con Ok e Applica tutte le modifiche apportate, infine chiudere Excel. 2 Le versioni indicate si riferiscono a pacchetti di tipo non basic, starter e/o non virtualizzate. Versioni successive aventi le medesime caratteristiche, potrebbero essere comunque compatibili. 3 Aggiornato almeno alla Service Pack 3 2

4 ATTIVAZIONE DEL PRODOTTO Al termine dell installazione del software e al suo primo avvio 4, sarà visualizzata a video la seguente finestra di attivazione: Al Passo 1 sarà necessario indicare la tipologia di attivazione prescelta fra le seguenti: Tipologia A Se si dispone di una chiave hardware di protezione di tipo USB fornita da Blumatica all atto dell acquisto del software in oggetto o di uno precedente. L attivazione con chiave USB consentirà successivamente di installare il software su più PC e di utilizzarlo lì dove verrà inserita la suddetta chiave prima dell avvio del programma; Tipologia B Se non si dispone di una chiave hardware di protezione di tipo USB selezionare la seguente tipologia. L attivazione del software sarà possibile solo sul PC in oggetto; Dopo aver selezionato la tipologia di attivazione prescelta, sarà necessario indicare i dati richiesti per completare il processo di attivazione: Al Passo 2 occorrerà indicare: Numero di Licenza Nome Utente Password Tali dati vengono di norma comunicati a mezzo agli utenti all atto dell acquisto. Cliccando su Attiva sarà avviato il processo di verifica ed attivazione della licenza attraverso una connessione al server di attivazione web di Blumatica. Nel caso non si disponga di una connessione internet attiva oppure nel caso restrizioni sulla rete impediscano l attivazione del prodotto direttamente online, sarà possibile eseguire l attivazione Telefonica dello stesso. Tale operazione richiederà ovviamente un contatto telefonico con gli operatori dell assistenza clienti Blumatica al numero , attivo ogni giorno lavorativo, sabato escluso, dal lunedì al venerdì dalle ore alle e dalle alle Nel caso di volesse prenotare un contatto telefonico con un addetto, è possibile aprire una richiesta di assistenza alla seguente pagina web: 4 Esempio riferito all installazione e all attivazione della versione singola stand alone dell applicativo 3

5 AVVIO DEL SOFTWARE Al termine dell attivazione del prodotto, sarà visualizzata a video la seguente finestra dell applicazione: La finestra è composta dai seguenti elementi: BARRA DEI MENU 1) File a) Manuale Operativo Apre il presente manuale operativo b) Chiudi Esce dall applicazione 2)? a) Riattiva licenza Consente di riattivare la licenza in uso o di sostituirla con una nuova licenza b) Restituisci licenza Consente di restituire la licenza in uso al fine di renderla nuovamente attivabile su altro PC c) Elimina registrazione Consente di eliminare i dati relativi alla licenza in uso. Attenzione: Questa operazione di fatto non restituisce automaticamente anche la licenza in uso. Se si dispone di un attivazione di tipo software ovvero senza chiave hardware di protezione USB, si consiglia di utilizzare la funzione Restituisci licenza. d) Assistenza remota Blumatica Consente di avviare il processo di assistenza remota da parte degli operatori Blumatica sul PC in uso. Attenzione: Effettuare la richiesta di assistenza solo quando espressamente indicato telefonicamente dall operatore. Si ricorda che tale funzione rende il desktop cliente visibile agli operatori Blumatica che avranno altresì la possibilità di operare a distanza sullo stesso. e) Informazioni su Consente di visualizzare le informazioni sulla versione del software e della licenza in uso 4

6 BARRA DELLE APPLICAZIONI I pulsanti presenti nella barra delle applicazioni consentono rispettivamente di: 1) Blumatica Itaca Residenziale Consente di avviare il modulo applicativo per la determinazione del punteggio mediante il Protocollo ITACA 2011 nazionale specifico per Edifici RESIDENZIALI (Nuova costruzione o ristrutturazione); 2) Blumatica Itaca Commerciale Consente di avviare il modulo applicativo per la determinazione del punteggio mediante il Protocollo ITACA 2011 nazionale specifico per Edifici COMMERCIALI (Nuova costruzione o ristrutturazione) 3) Blumatica Itaca Industriale Consente di avviare il modulo applicativo per la determinazione del punteggio mediante il Protocollo ITACA 2011 nazionale specifico per Edifici INDUSTRIALI (Nuova costruzione o ristrutturazione) 4) Blumatica Itaca Uffici Consente di avviare il modulo applicativo per la determinazione del punteggio mediante il Protocollo ITACA 2011 nazionale specifico per Edifici adibiti ad UFFICI (Nuova costruzione o ristrutturazione) INFORMAZIONI E FUNZIONI COMUNI A TUTTE LE APPLICAZIONI Prima di indicare nel dettaglio gli specifici applicativi, vengono di seguito indicate una serie di informazioni utili comuni a tutti i software facenti parte del software Blumatica Itaca MODELLI E DOCUMENTI DI STAMPA Nella cartella di installazione del software (default: C:\Blumatica\Blumatica Itaca), è presente una cartella denominata ModelliItaca2011 contenente i modelli 5 utilizzati da tutti gli applicativi per produrre, in Microsoft Word, le rispettive stampe riepilogative. Queste, completamente personalizzabili anche dall utente, sono: ITACA2011_RESIDENZIALE_NUOVACOSTRUZIONE; ITACA2011_RESIDENZIALE_RISTRUTTURAZIONE; ITACA2011_COMMERCIALE_NUOVACOSTRUZIONE; ITACA2011_COMMERCIALE_RISTRUTTURAZIONE; ITACA2011_INDUSTRIALE_NUOVACOSTRUZIONE; ITACA2011_INDUSTRIALE_RISTRUTTURAZIONE; ITACA2011_UFFICI_NUOVACOSTRUZIONE; ITACA2011_UFFICI_RISTRUTTURAZIONE. I modelli sopra indicati, utilizzati per la generazione automatica dei documenti di stampa, saranno quindi salvati, al termina della generazione, nella sottocartella denominata DocumentiItaca2011 posizionata nel medesimo percorso di default sopra indicato. Nelle successive sezioni del presente manuale saranno meglio illustrate le modalità di salvataggio e di riapertura dei documenti stampati attraverso le funzionalità specifiche presenti nella finestra di ogni applicativo. 5 In formato.doc 5

7 STRUTTURA DEI MODELLI DI STAMPA Ogni modello di stampa si compone di testi, immagini e VARIABILI, come riportato nei seguenti esempi: Le variabili (costituite da segnalibri word) sono del tipo <{F1_E13}> e vengono sostituite automaticamente durante la composizione dei documenti. E possibile posizionare diversamente le variabili presenti mediante operazioni di taglia e incolla nonché moificare le immagini e i testi presenti con altri propri. APPLICATIVI E CARTELLE PROGETTI Per ogni applicativo di Blumatica Itaca, nella cartella di installazione del software, è presente una specifica cartella nella quale saranno salvati i singoli files di lavoro (con estensione.blu). Le cartelle sono così denominate: ProgettiITACA2011RESIDENZIALE; ProgettiITACA2011COMMERCIALE; ProgettiITACA2011INDUSTRIALE; ProgettiITACA2011UFFICI. Nelle successive sezioni del presente manuale saranno meglio illustrate le modalità di salvataggio e di riapertura dei files di progetto attraverso le funzionalità specifiche presenti nella finestra di ogni applicativo. 6

8 BARRA DEI MENU APPLICATIVI Ognuno dei quattro moduli software specifici, precedentemente indicati nella paragrafo AVVIO DEL SOFTWARE, dispone di una propria barra di menù che consente di svolgere le seguenti funzioni: 1) File a) Apri lavoro Consente di selezionare ed aprire, nell applicazione corrente, un lavoro precedentemente salvato. b) Salva lavoro Consente di salvare, nel percorso e con il nome desiderato, il lavoro attualmente aperto. c) Chiudi Chiude il modulo applicativo specifico e ritorna alla finestra di avvio. 2) Documenti composti a) Elenco ducumenti Consente di visualizzare, in una specifica finestra, una lista di tutti i documenti già composti e di aprire, con un doppio click del mouse, il documento prescelto. b) Apri cartella Consente di aprire una finestra di navigazione delle cartelle standard di Windows nel quale sono contenuti tutti i documenti prodotti. AREE DI LAVORO Ognuno dei quattro moduli software è suddiviso, come visibile nella parte bassa dello stesso, in due aree di lavoro specifiche. Prendendo come esempio il modello Edifici RESIDENZIALI, sono visibili le seguenti aree: DATI GENERALI EDIFICI RESIDENZIALI Nell area Dati Generali andranno inseriti 6 : I dati dell intervento e dell ubicazione dell edificio; I dati di: o Proprietario; o Progettista; o Direttore dei lavori; o Progettista impianti; o Costruttore; La tipologia di intervento sull edificio, ovvero: o Ristrutturazione; o Nuova Costruzione. Nell area Edifici Residenziali, o altra denominazione specifica basata sul modello applicativo prescelto, sarà invece possibile effettuare la stima del livello di qualità ambientale di un edificio, in fase di progetto e/o ristrutturazione sulla base dello specifico Protocollo Itaca Nazionale Nelle versioni integrate in Tecno Suite di Blumatica Itaca, sarà altresì visibile il pulsante Importa da Blumatica Energy che consentirà di inserire automaticamente tutti i dati attingendoli da un preesistente lavoro di Blumatica Energy. 7 Aggiornato alla versione di maggio

9 STIMA DEL LIVELLO DI QUALITA AMBIENTALE Ognuno dei quattro moduli software, come indicato precedentemente, consentirà, secondo lo specifico Protocollo ITACA di riferimento, di effettuare la stima del livello di qualità ambientale dell edificio oggetto di analisi e della successiva determinazione di una valutazione complessiva dello stesso. Viene di seguito illustrata la struttura applicativa che consentirà di definire e determinare tale valutazione e le modalità di esecuzione della stessa: Ogni modello applicativo, come indicato nell immagine sopra riportata, è composta da vari Criteri, ognuno del quale è a sua volte composto da vari Indicatori prestazionali. Per ognuno di questi indicatori, cliccando sul corrispondente pulsante Calcolo Punteggio, potrà visualizzare la specifica finestra che consentirà, in modo semplice e guidato, di valutare l indicatore in esame: Rispondendo ai quesiti posti nelle varie finestre degli indicatori, cliccando quindi su Calcola Punteggio, verrà visualizzato il punteggio calcolato per il singolo tool. Confermando con Salva e Chiudi, il risultato sarà quindi riporposto nella struttura applicativa generale con tutti i dati e i pesi specifici. 8

10 Come prevede il Protocollo, sono previsti alcuni indicatori specifici attinenti solo alle tipologie di tipo Ristrutturazione o, diversamente, solo per tipologie di tipo Nuove Costruzioni. In questi casi particolari, quando l indicatore non deve essere valutato, sarà visualizzato a video un messaggio analogo a quello di seguito indicato: STAMPA DELL ELABORATO TECNICO Al termine della valutazione analitica, in ogni modello applicativo è prevista un apposita area nella quale, indicando il nome da assegnare al documento e la data da riprodurre nella stampa stessa, sarà possibile avviare la generazione automatica della stessa cliccando sul pulsante Stampa Relazione. Nei capitoli successivi saranno indicati tutti i singoli indicatori previsti per ogni modello applicativo e i dati necessari, che dovranno essere individuati in ognuno dei Criteri previsti, al fine di produrre la determinazione del punteggio finale. 9

11 MODELLO RESIDENZIALE ELENCO DEI CRITERI Qui di seguito vengono riportati sinteticamente i diversi criteri costituenti il Protocollo Itaca 2011 con destinazione RESIDENZIALE. In un riquadro sinottico viene segnalata l applicabilità dei singoli criteri all analisi di edifici di nuova costruzione o oggetto di ristrutturazione. 10

12 Per ciascun criterio contemplato dal Protocollo Itaca RESIDENZIALE vengono riportate le schede criterio che contengono: Nome e codice del Criterio Area di valutazione di appartenenza Categoria di appartenenza Esigenza Indicatore di prestazione Unità di misura Scala prestazionale Metodo e strumenti di verifica (metodo di calcolo dell indicatore di prestazione) Talvolta la scala prestazionale ed il metodo di calcolo dell indicatore possono variare in funzione della tipologia d intervento: Nuova costruzione e/o Ristrutturazione. L applicabilità della scheda criterio viene indicata nell intestazione del criterio, come indicato qui di seguito: 11

13 CRITERIO A.1.5 CRITERIO A

14 CRITERIO A.1.8 CRITERIO A

15 CRITERIO A.3.3 CRITERIO A

16 CRITERIO B.1.2 CRITERIO B

17 CRITERIO B.3.2 CRITERIO B

18 CRITERIO B.4.1 CRITERIO B

19 CRITERIO B.4.7 CRITERIO B

20 CRITERIO B.4.10 CRITERIO B

21 CRITERIO B.5.2 CRITERIO B

22 CRITERIO B.6.3 CRITERIO B

23 CRITERIO B.6.5 CRITERIO C

24 CRITERIO C.3.2 CRITERIO C

25 CRITERIO C.4.3 CRITERIO C

26 CRITERIO D

27 CRITERIO D.3.2 CRITERIO D

28 CRITERIO D.5.6 CRITERIO D

29 CRITERIO E.1.9 CRITERIO E

30 CRITERIO E.6.1 CRITERIO E

31 MODELLO COMMERCIALE ELENCO DEI CRITERI Qui di seguito vengono sinteticamente i diversi criteri costituenti il Protocollo Itaca 2011 con destinazione COMMERCIALE. In un riquadro sinottico viene segnalata l applicabilità dei singoli criteri all analisi di edifici di nuova costruzione o oggetto di ristrutturazione. 30

32 Per ciascun criterio contemplato dal Protocollo Itaca per destinazione d uso COMMERCIALE vengono riportate le schede criterio che contengono: Nome e codice del Criterio Area di valutazione di appartenenza Categoria di appartenenza Esigenza Indicatore di prestazione Unità di misura Scala prestazionale Metodo e strumenti di verifica (metodo di calcolo dell indicatore di prestazione) Talvolta la scala prestazionale ed il metodo di calcolo dell indicatore possono variare in funzione della tipologia d intervento: Nuova costruzione e/o Ristrutturazione. L applicabilità della scheda criterio viene indicata nell intestazione del criterio, come indicato qui di seguito: 31

33 CRITERIO A.1.5 CRITERIO A

34 CRITERIO A.1.10 CRITERIO A

35 CRITERIO A.3.7 CRITERIO A

36 CRITERIO B.1.2 CRITERIO B

37 CRITERIO B.3.2 CRITERIO B

38 CRITERIO B.4.1 CRITERIO B

39 CRITERIO B.4.7 CRITERIO B

40 CRITERIO B.5.1 CRITERIO B

41 CRITERIO B.6.2 CRITERIO B

42 CRITERIO B.6.4 CRITERIO B

43 CRITERIO C.1.2 CRITERIO C

44 CRITERIO C.4.3 CRITERIO C

45 CRITERIO D

46 CRITERIO D.3.1 CRITERIO D

47 CRITERIO D.3.3 CRITERIO D

48 CRITERIO D.6.1 CRITERIO E

49 CRITERIO E.6.1 CRITERIO E

50 MODELLO INDUSTRIALE ELENCO DEI CRITERI Qui di seguito vengono riportati sinteticamente i diversi criteri costituenti il Protocollo Itaca 2011 con destinazione INDUSTRIALE. In un riquadro sinottico viene segnalata l applicabilità dei singoli criteri all analisi di edifici di nuova costruzione o oggetto di ristrutturazione. 49

51 Per ciascun criterio contemplato dal Protocollo Itaca per destinazione d uso INDUSTRIALE vengono riportate le schede criterio che contengono: Nome e codice del Criterio Area di valutazione di appartenenza Categoria di appartenenza Esigenza Indicatore di prestazione Unità di misura Scala prestazionale Metodo e strumenti di verifica (metodo di calcolo dell indicatore di prestazione) Talvolta la scala prestazionale ed il metodo di calcolo dell indicatore possono variare in funzione della tipologia d intervento: Nuova costruzione e/o Ristrutturazione. L applicabilità della scheda criterio viene indicata nell intestazione del criterio, come indicato qui di seguito: 50

52 CRITERIO A.1.4 CRITERIO A

53 CRITERIO A.1.6 CRITERIO A

54 CRITERIO A.1.11 CRITERIO A

55 CRITERIO A

56 CRITERIO A.3.7 CRITERIO A

57 CRITERIO B.1.2 CRITERIO B

58 CRITERIO B.3.2 CRITERIO B

59 CRITERIO B.4.1 CRITERIO B

60 CRITERIO B.4.7 CRITERIO B

61 CRITERIO B

62 CRITERIO B.5.2 CRITERIO B

63 CRITERIO B.6.3 CRITERIO B

64 CRITERIO B.6.5 CRITERIO C

65 CRITERIO C.3.2 CRITERIO C

66 CRITERIO C

67 CRITERIO D

68 CRITERIO D.3.1 CRITERIO D

69 CRITERIO D.3.3 CRITERIO D

70 CRITERIO D.6.1 CRITERIO E

71 CRITERIO E.6.1 CRITERIO E

72 MODELLO UFFICI ELENCO DEI CRITERI Qui di seguito vengono riportati sinteticamente i diversi criteri costituenti il Protocollo Itaca 2011 con destinazione UFFICI. In un riquadro sinottico viene segnalata l applicabilità dei singoli criteri all analisi di edifici di nuova costruzione o oggetto di ristrutturazione. 71

73 Per ciascun criterio contemplato dal Protocollo Itaca per UFFICI vengono riportate le schede criterio che contengono: Nome e codice del Criterio Area di valutazione di appartenenza Categoria di appartenenza Esigenza Indicatore di prestazione Unità di misura Scala prestazionale Metodo e strumenti di verifica (metodo di calcolo dell indicatore di prestazione) Talvolta la scala prestazionale ed il metodo di calcolo dell indicatore possono variare in funzione della tipologia d intervento: Nuova costruzione e/o Ristrutturazione. L applicabilità della scheda criterio viene indicata nell intestazione del criterio, come indicato qui di seguito: 72

74 CRITERIO A.1.5 CRITERIO A

75 CRITERIO A.1.8 CRITERIO A

76 CRITERIO A.3.3 CRITERIO A

77 CRITERIO B.1.2 CRITERIO B

78 CRITERIO B.3.2 CRITERIO B

79 CRITERIO B.4.1 CRITERIO B

80 CRITERIO B.4.7 CRITERIO B

81 CRITERIO B.4.10 CRITERIO B

82 CRITERIO B.5.2 CRITERIO B

83 CRITERIO B.6.3 CRITERIO B

84 CRITERIO B.6.5 CRITERIO C

85 CRITERIO C

86 CRITERIO C.4.1 CRITERIO C

87 CRITERIO C

88 CRITERIO D

89 CRITERIO D.3.1 CRITERIO D

90 CRITERIO D.3.3 CRITERIO D

91 CRITERIO D.5.6 CRITERIO D

92 CRITERIO E.3.5 CRITERIO E

93 CRITERIO E

94 Sommario MANUALE BLUMATICA ITACA... 1 PREMESSE FUNZIONALI... 2 ATTIVAZIONE DEL PRODOTTO... 3 AVVIO DEL SOFTWARE... 4 BARRA DEI MENU... 4 BARRA DELLE APPLICAZIONI... 5 INFORMAZIONI E FUNZIONI COMUNI A TUTTE LE APPLICAZIONI... 5 MODELLI E DOCUMENTI DI STAMPA... 5 STRUTTURA DEI MODELLI DI STAMPA... 6 APPLICATIVI E CARTELLE PROGETTI... 6 BARRA DEI MENU APPLICATIVI... 7 AREE DI LAVORO... 7 STIMA DEL LIVELLO DI QUALITA AMBIENTALE... 8 STAMPA DELL ELABORATO TECNICO... 9 MODELLO RESIDENZIALE ELENCO DEI CRITERI MODELLO COMMERCIALE ELENCO DEI CRITERI MODELLO INDUSTRIALE ELENCO DEI CRITERI MODELLO UFFICI ELENCO DEI CRITERI

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

Manuale di gestione file di posta Ver4.00

Manuale di gestione file di posta Ver4.00 AreaIT - Servizio Servizi agli Utenti Ufficio Office Automation Manuale di gestione file di posta Ver4.00 Introduzione: Per un corretto funzionamento del programma di posta elettronica, presente nella

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/ Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive https://nonconf.unife.it/ Registrazione della Non Conformità (NC) Accesso di tipo 1 Addetto Registrazione della Non Conformità

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Università degli Studi di Genova Versione 1 Come gestire i file in Moodle 2 Nella precedente versione di Aulaweb, basata sul software Moodle 1.9, tutti i file

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0 Leg@lCom EasyM@IL Manuale Utente 1 Sommario Login... 5 Schermata Principale... 6 Posta Elettronica... 8 Componi... 8 Rispondi, Rispondi tutti, Inoltra, Cancella, Stampa... 15 Cerca... 15 Filtri... 18 Cartelle...

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Modalità di iscrizione al TOLC Per iscriversi al TOLC è necessario compiere le seguenti operazioni: 1. Registrazione nella sezione TOLC del portale CISIA

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Programma Servizi Centralizzati s.r.l.

Programma Servizi Centralizzati s.r.l. Via Privata Maria Teresa, 11-20123 Milano Partita IVA 09986990159 Casella di Posta Certificata pecplus.it N.B. si consiglia di cambiare la password iniziale assegnata dal sistema alla creazione della casella

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n. 1x1 qs-stat Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.: PD-0012 Copyright 2010 Q-DAS GmbH & Co. KG Eisleber Str. 2 D - 69469 Weinheim

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli