Manuale Blumatica Itaca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale Blumatica Itaca"

Transcript

1 0

2 MANUALE BLUMATICA ITACA Il Protocollo ITACA è uno strumento adottato dalle Regioni per la valutazione del grado di sostenibilità energetico ambientale delle costruzioni approvato il 15 gennaio 2004 dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, realizzate dal Gruppo di lavoro interregionale per l'edilizia Sostenibile costituito presso ITACA, con il supporto tecnico-scientifico di ITC-CNR (Istituto per le Tecnologie della Costruzione del CNR) e iisbe Italia (international initiative for a Sustainable Built Environment Italia). Il software Blumatica Itaca è l applicativo che consente di calcolare, in modo semplice e guidato, i punteggi del Protocollo Itaca ovvero di stimare il livello di qualità ambientale di un edificio, in fase di progetto e/o ristrutturazione, avente una delle seguenti destinazioni d uso: RESIDENZIALE UFFICI COMMERCIALE INDUSTRIALE Per ognuna, il software dispone di uno specifico modello applicativo per la determinazione analitica dei punteggi. 1 Aggiornato alla versione di maggio

3 PREMESSE FUNZIONALI Per il corretto funzionamento del software Blumatica Itaca, è necessario disporre sul PC di un idoneo pacchetto Office Microsoft a scelta tra una delle seguenti versioni supportate 2 : Microsoft Office Microsoft Office 2007 Microsoft Office 2010 L applicazione utilizza, di base, il motore di Microsoft Excel per il suo funzionamento. E pertanto necessario provvedere preventivamente ad abilitare le macro di Excel. Viene di seguito illustrata la procedura per l abilitazione delle suddette: In Microsoft Office 2003: Aprire un nuovo foglio di Excel vuoto; Dal menù Strumenti selezionare prima Opzioni e quindi Sicurezza ; Settare a Basso le protezioni delle macro. Chiudere Excel In Microsoft Office 2007: Aprire un nuovo foglio di Excel vuoto; Dal pulsante di Office selezionare prima Opzioni di Excel > Centro Protezione > Impostazioni del Centro Protezione e, infine, Impostazioni Macro ; Scegliere l impostazione Attiva tutte le macro e mettere un flag alla casella Considera attendibili l accesso al modello a oggetti dei progetti VBA ; Confermare con Ok e Applica tutte le modifiche apportate, infine chiudere Excel. In Microsoft Office 2010: Aprire un nuovo foglio di Excel vuoto; Dal pulsante File selezionare prima Opzioni > Centro Protezione > Impostazioni del Centro Protezione e, infine, Impostazioni Macro ; Scegliere l impostazione Attiva tutte le macro e mettere un flag alla casella Considera attendibili l accesso al modello a oggetti dei progetti VBA ; Confermare con Ok e Applica tutte le modifiche apportate, infine chiudere Excel. 2 Le versioni indicate si riferiscono a pacchetti di tipo non basic, starter e/o non virtualizzate. Versioni successive aventi le medesime caratteristiche, potrebbero essere comunque compatibili. 3 Aggiornato almeno alla Service Pack 3 2

4 ATTIVAZIONE DEL PRODOTTO Al termine dell installazione del software e al suo primo avvio 4, sarà visualizzata a video la seguente finestra di attivazione: Al Passo 1 sarà necessario indicare la tipologia di attivazione prescelta fra le seguenti: Tipologia A Se si dispone di una chiave hardware di protezione di tipo USB fornita da Blumatica all atto dell acquisto del software in oggetto o di uno precedente. L attivazione con chiave USB consentirà successivamente di installare il software su più PC e di utilizzarlo lì dove verrà inserita la suddetta chiave prima dell avvio del programma; Tipologia B Se non si dispone di una chiave hardware di protezione di tipo USB selezionare la seguente tipologia. L attivazione del software sarà possibile solo sul PC in oggetto; Dopo aver selezionato la tipologia di attivazione prescelta, sarà necessario indicare i dati richiesti per completare il processo di attivazione: Al Passo 2 occorrerà indicare: Numero di Licenza Nome Utente Password Tali dati vengono di norma comunicati a mezzo agli utenti all atto dell acquisto. Cliccando su Attiva sarà avviato il processo di verifica ed attivazione della licenza attraverso una connessione al server di attivazione web di Blumatica. Nel caso non si disponga di una connessione internet attiva oppure nel caso restrizioni sulla rete impediscano l attivazione del prodotto direttamente online, sarà possibile eseguire l attivazione Telefonica dello stesso. Tale operazione richiederà ovviamente un contatto telefonico con gli operatori dell assistenza clienti Blumatica al numero , attivo ogni giorno lavorativo, sabato escluso, dal lunedì al venerdì dalle ore alle e dalle alle Nel caso di volesse prenotare un contatto telefonico con un addetto, è possibile aprire una richiesta di assistenza alla seguente pagina web: 4 Esempio riferito all installazione e all attivazione della versione singola stand alone dell applicativo 3

5 AVVIO DEL SOFTWARE Al termine dell attivazione del prodotto, sarà visualizzata a video la seguente finestra dell applicazione: La finestra è composta dai seguenti elementi: BARRA DEI MENU 1) File a) Manuale Operativo Apre il presente manuale operativo b) Chiudi Esce dall applicazione 2)? a) Riattiva licenza Consente di riattivare la licenza in uso o di sostituirla con una nuova licenza b) Restituisci licenza Consente di restituire la licenza in uso al fine di renderla nuovamente attivabile su altro PC c) Elimina registrazione Consente di eliminare i dati relativi alla licenza in uso. Attenzione: Questa operazione di fatto non restituisce automaticamente anche la licenza in uso. Se si dispone di un attivazione di tipo software ovvero senza chiave hardware di protezione USB, si consiglia di utilizzare la funzione Restituisci licenza. d) Assistenza remota Blumatica Consente di avviare il processo di assistenza remota da parte degli operatori Blumatica sul PC in uso. Attenzione: Effettuare la richiesta di assistenza solo quando espressamente indicato telefonicamente dall operatore. Si ricorda che tale funzione rende il desktop cliente visibile agli operatori Blumatica che avranno altresì la possibilità di operare a distanza sullo stesso. e) Informazioni su Consente di visualizzare le informazioni sulla versione del software e della licenza in uso 4

6 BARRA DELLE APPLICAZIONI I pulsanti presenti nella barra delle applicazioni consentono rispettivamente di: 1) Blumatica Itaca Residenziale Consente di avviare il modulo applicativo per la determinazione del punteggio mediante il Protocollo ITACA 2011 nazionale specifico per Edifici RESIDENZIALI (Nuova costruzione o ristrutturazione); 2) Blumatica Itaca Commerciale Consente di avviare il modulo applicativo per la determinazione del punteggio mediante il Protocollo ITACA 2011 nazionale specifico per Edifici COMMERCIALI (Nuova costruzione o ristrutturazione) 3) Blumatica Itaca Industriale Consente di avviare il modulo applicativo per la determinazione del punteggio mediante il Protocollo ITACA 2011 nazionale specifico per Edifici INDUSTRIALI (Nuova costruzione o ristrutturazione) 4) Blumatica Itaca Uffici Consente di avviare il modulo applicativo per la determinazione del punteggio mediante il Protocollo ITACA 2011 nazionale specifico per Edifici adibiti ad UFFICI (Nuova costruzione o ristrutturazione) INFORMAZIONI E FUNZIONI COMUNI A TUTTE LE APPLICAZIONI Prima di indicare nel dettaglio gli specifici applicativi, vengono di seguito indicate una serie di informazioni utili comuni a tutti i software facenti parte del software Blumatica Itaca MODELLI E DOCUMENTI DI STAMPA Nella cartella di installazione del software (default: C:\Blumatica\Blumatica Itaca), è presente una cartella denominata ModelliItaca2011 contenente i modelli 5 utilizzati da tutti gli applicativi per produrre, in Microsoft Word, le rispettive stampe riepilogative. Queste, completamente personalizzabili anche dall utente, sono: ITACA2011_RESIDENZIALE_NUOVACOSTRUZIONE; ITACA2011_RESIDENZIALE_RISTRUTTURAZIONE; ITACA2011_COMMERCIALE_NUOVACOSTRUZIONE; ITACA2011_COMMERCIALE_RISTRUTTURAZIONE; ITACA2011_INDUSTRIALE_NUOVACOSTRUZIONE; ITACA2011_INDUSTRIALE_RISTRUTTURAZIONE; ITACA2011_UFFICI_NUOVACOSTRUZIONE; ITACA2011_UFFICI_RISTRUTTURAZIONE. I modelli sopra indicati, utilizzati per la generazione automatica dei documenti di stampa, saranno quindi salvati, al termina della generazione, nella sottocartella denominata DocumentiItaca2011 posizionata nel medesimo percorso di default sopra indicato. Nelle successive sezioni del presente manuale saranno meglio illustrate le modalità di salvataggio e di riapertura dei documenti stampati attraverso le funzionalità specifiche presenti nella finestra di ogni applicativo. 5 In formato.doc 5

7 STRUTTURA DEI MODELLI DI STAMPA Ogni modello di stampa si compone di testi, immagini e VARIABILI, come riportato nei seguenti esempi: Le variabili (costituite da segnalibri word) sono del tipo <{F1_E13}> e vengono sostituite automaticamente durante la composizione dei documenti. E possibile posizionare diversamente le variabili presenti mediante operazioni di taglia e incolla nonché moificare le immagini e i testi presenti con altri propri. APPLICATIVI E CARTELLE PROGETTI Per ogni applicativo di Blumatica Itaca, nella cartella di installazione del software, è presente una specifica cartella nella quale saranno salvati i singoli files di lavoro (con estensione.blu). Le cartelle sono così denominate: ProgettiITACA2011RESIDENZIALE; ProgettiITACA2011COMMERCIALE; ProgettiITACA2011INDUSTRIALE; ProgettiITACA2011UFFICI. Nelle successive sezioni del presente manuale saranno meglio illustrate le modalità di salvataggio e di riapertura dei files di progetto attraverso le funzionalità specifiche presenti nella finestra di ogni applicativo. 6

8 BARRA DEI MENU APPLICATIVI Ognuno dei quattro moduli software specifici, precedentemente indicati nella paragrafo AVVIO DEL SOFTWARE, dispone di una propria barra di menù che consente di svolgere le seguenti funzioni: 1) File a) Apri lavoro Consente di selezionare ed aprire, nell applicazione corrente, un lavoro precedentemente salvato. b) Salva lavoro Consente di salvare, nel percorso e con il nome desiderato, il lavoro attualmente aperto. c) Chiudi Chiude il modulo applicativo specifico e ritorna alla finestra di avvio. 2) Documenti composti a) Elenco ducumenti Consente di visualizzare, in una specifica finestra, una lista di tutti i documenti già composti e di aprire, con un doppio click del mouse, il documento prescelto. b) Apri cartella Consente di aprire una finestra di navigazione delle cartelle standard di Windows nel quale sono contenuti tutti i documenti prodotti. AREE DI LAVORO Ognuno dei quattro moduli software è suddiviso, come visibile nella parte bassa dello stesso, in due aree di lavoro specifiche. Prendendo come esempio il modello Edifici RESIDENZIALI, sono visibili le seguenti aree: DATI GENERALI EDIFICI RESIDENZIALI Nell area Dati Generali andranno inseriti 6 : I dati dell intervento e dell ubicazione dell edificio; I dati di: o Proprietario; o Progettista; o Direttore dei lavori; o Progettista impianti; o Costruttore; La tipologia di intervento sull edificio, ovvero: o Ristrutturazione; o Nuova Costruzione. Nell area Edifici Residenziali, o altra denominazione specifica basata sul modello applicativo prescelto, sarà invece possibile effettuare la stima del livello di qualità ambientale di un edificio, in fase di progetto e/o ristrutturazione sulla base dello specifico Protocollo Itaca Nazionale Nelle versioni integrate in Tecno Suite di Blumatica Itaca, sarà altresì visibile il pulsante Importa da Blumatica Energy che consentirà di inserire automaticamente tutti i dati attingendoli da un preesistente lavoro di Blumatica Energy. 7 Aggiornato alla versione di maggio

9 STIMA DEL LIVELLO DI QUALITA AMBIENTALE Ognuno dei quattro moduli software, come indicato precedentemente, consentirà, secondo lo specifico Protocollo ITACA di riferimento, di effettuare la stima del livello di qualità ambientale dell edificio oggetto di analisi e della successiva determinazione di una valutazione complessiva dello stesso. Viene di seguito illustrata la struttura applicativa che consentirà di definire e determinare tale valutazione e le modalità di esecuzione della stessa: Ogni modello applicativo, come indicato nell immagine sopra riportata, è composta da vari Criteri, ognuno del quale è a sua volte composto da vari Indicatori prestazionali. Per ognuno di questi indicatori, cliccando sul corrispondente pulsante Calcolo Punteggio, potrà visualizzare la specifica finestra che consentirà, in modo semplice e guidato, di valutare l indicatore in esame: Rispondendo ai quesiti posti nelle varie finestre degli indicatori, cliccando quindi su Calcola Punteggio, verrà visualizzato il punteggio calcolato per il singolo tool. Confermando con Salva e Chiudi, il risultato sarà quindi riporposto nella struttura applicativa generale con tutti i dati e i pesi specifici. 8

10 Come prevede il Protocollo, sono previsti alcuni indicatori specifici attinenti solo alle tipologie di tipo Ristrutturazione o, diversamente, solo per tipologie di tipo Nuove Costruzioni. In questi casi particolari, quando l indicatore non deve essere valutato, sarà visualizzato a video un messaggio analogo a quello di seguito indicato: STAMPA DELL ELABORATO TECNICO Al termine della valutazione analitica, in ogni modello applicativo è prevista un apposita area nella quale, indicando il nome da assegnare al documento e la data da riprodurre nella stampa stessa, sarà possibile avviare la generazione automatica della stessa cliccando sul pulsante Stampa Relazione. Nei capitoli successivi saranno indicati tutti i singoli indicatori previsti per ogni modello applicativo e i dati necessari, che dovranno essere individuati in ognuno dei Criteri previsti, al fine di produrre la determinazione del punteggio finale. 9

11 MODELLO RESIDENZIALE ELENCO DEI CRITERI Qui di seguito vengono riportati sinteticamente i diversi criteri costituenti il Protocollo Itaca 2011 con destinazione RESIDENZIALE. In un riquadro sinottico viene segnalata l applicabilità dei singoli criteri all analisi di edifici di nuova costruzione o oggetto di ristrutturazione. 10

12 Per ciascun criterio contemplato dal Protocollo Itaca RESIDENZIALE vengono riportate le schede criterio che contengono: Nome e codice del Criterio Area di valutazione di appartenenza Categoria di appartenenza Esigenza Indicatore di prestazione Unità di misura Scala prestazionale Metodo e strumenti di verifica (metodo di calcolo dell indicatore di prestazione) Talvolta la scala prestazionale ed il metodo di calcolo dell indicatore possono variare in funzione della tipologia d intervento: Nuova costruzione e/o Ristrutturazione. L applicabilità della scheda criterio viene indicata nell intestazione del criterio, come indicato qui di seguito: 11

13 CRITERIO A.1.5 CRITERIO A

14 CRITERIO A.1.8 CRITERIO A

15 CRITERIO A.3.3 CRITERIO A

16 CRITERIO B.1.2 CRITERIO B

17 CRITERIO B.3.2 CRITERIO B

18 CRITERIO B.4.1 CRITERIO B

19 CRITERIO B.4.7 CRITERIO B

20 CRITERIO B.4.10 CRITERIO B

21 CRITERIO B.5.2 CRITERIO B

22 CRITERIO B.6.3 CRITERIO B

23 CRITERIO B.6.5 CRITERIO C

24 CRITERIO C.3.2 CRITERIO C

25 CRITERIO C.4.3 CRITERIO C

26 CRITERIO D

27 CRITERIO D.3.2 CRITERIO D

28 CRITERIO D.5.6 CRITERIO D

29 CRITERIO E.1.9 CRITERIO E

30 CRITERIO E.6.1 CRITERIO E

31 MODELLO COMMERCIALE ELENCO DEI CRITERI Qui di seguito vengono sinteticamente i diversi criteri costituenti il Protocollo Itaca 2011 con destinazione COMMERCIALE. In un riquadro sinottico viene segnalata l applicabilità dei singoli criteri all analisi di edifici di nuova costruzione o oggetto di ristrutturazione. 30

32 Per ciascun criterio contemplato dal Protocollo Itaca per destinazione d uso COMMERCIALE vengono riportate le schede criterio che contengono: Nome e codice del Criterio Area di valutazione di appartenenza Categoria di appartenenza Esigenza Indicatore di prestazione Unità di misura Scala prestazionale Metodo e strumenti di verifica (metodo di calcolo dell indicatore di prestazione) Talvolta la scala prestazionale ed il metodo di calcolo dell indicatore possono variare in funzione della tipologia d intervento: Nuova costruzione e/o Ristrutturazione. L applicabilità della scheda criterio viene indicata nell intestazione del criterio, come indicato qui di seguito: 31

33 CRITERIO A.1.5 CRITERIO A

34 CRITERIO A.1.10 CRITERIO A

35 CRITERIO A.3.7 CRITERIO A

36 CRITERIO B.1.2 CRITERIO B

37 CRITERIO B.3.2 CRITERIO B

38 CRITERIO B.4.1 CRITERIO B

39 CRITERIO B.4.7 CRITERIO B

40 CRITERIO B.5.1 CRITERIO B

41 CRITERIO B.6.2 CRITERIO B

42 CRITERIO B.6.4 CRITERIO B

43 CRITERIO C.1.2 CRITERIO C

44 CRITERIO C.4.3 CRITERIO C

45 CRITERIO D

46 CRITERIO D.3.1 CRITERIO D

47 CRITERIO D.3.3 CRITERIO D

48 CRITERIO D.6.1 CRITERIO E

49 CRITERIO E.6.1 CRITERIO E

50 MODELLO INDUSTRIALE ELENCO DEI CRITERI Qui di seguito vengono riportati sinteticamente i diversi criteri costituenti il Protocollo Itaca 2011 con destinazione INDUSTRIALE. In un riquadro sinottico viene segnalata l applicabilità dei singoli criteri all analisi di edifici di nuova costruzione o oggetto di ristrutturazione. 49

51 Per ciascun criterio contemplato dal Protocollo Itaca per destinazione d uso INDUSTRIALE vengono riportate le schede criterio che contengono: Nome e codice del Criterio Area di valutazione di appartenenza Categoria di appartenenza Esigenza Indicatore di prestazione Unità di misura Scala prestazionale Metodo e strumenti di verifica (metodo di calcolo dell indicatore di prestazione) Talvolta la scala prestazionale ed il metodo di calcolo dell indicatore possono variare in funzione della tipologia d intervento: Nuova costruzione e/o Ristrutturazione. L applicabilità della scheda criterio viene indicata nell intestazione del criterio, come indicato qui di seguito: 50

52 CRITERIO A.1.4 CRITERIO A

53 CRITERIO A.1.6 CRITERIO A

54 CRITERIO A.1.11 CRITERIO A

55 CRITERIO A

56 CRITERIO A.3.7 CRITERIO A

57 CRITERIO B.1.2 CRITERIO B

58 CRITERIO B.3.2 CRITERIO B

59 CRITERIO B.4.1 CRITERIO B

60 CRITERIO B.4.7 CRITERIO B

61 CRITERIO B

62 CRITERIO B.5.2 CRITERIO B

63 CRITERIO B.6.3 CRITERIO B

64 CRITERIO B.6.5 CRITERIO C

65 CRITERIO C.3.2 CRITERIO C

66 CRITERIO C

67 CRITERIO D

68 CRITERIO D.3.1 CRITERIO D

69 CRITERIO D.3.3 CRITERIO D

70 CRITERIO D.6.1 CRITERIO E

71 CRITERIO E.6.1 CRITERIO E

72 MODELLO UFFICI ELENCO DEI CRITERI Qui di seguito vengono riportati sinteticamente i diversi criteri costituenti il Protocollo Itaca 2011 con destinazione UFFICI. In un riquadro sinottico viene segnalata l applicabilità dei singoli criteri all analisi di edifici di nuova costruzione o oggetto di ristrutturazione. 71

73 Per ciascun criterio contemplato dal Protocollo Itaca per UFFICI vengono riportate le schede criterio che contengono: Nome e codice del Criterio Area di valutazione di appartenenza Categoria di appartenenza Esigenza Indicatore di prestazione Unità di misura Scala prestazionale Metodo e strumenti di verifica (metodo di calcolo dell indicatore di prestazione) Talvolta la scala prestazionale ed il metodo di calcolo dell indicatore possono variare in funzione della tipologia d intervento: Nuova costruzione e/o Ristrutturazione. L applicabilità della scheda criterio viene indicata nell intestazione del criterio, come indicato qui di seguito: 72

74 CRITERIO A.1.5 CRITERIO A

75 CRITERIO A.1.8 CRITERIO A

76 CRITERIO A.3.3 CRITERIO A

77 CRITERIO B.1.2 CRITERIO B

78 CRITERIO B.3.2 CRITERIO B

79 CRITERIO B.4.1 CRITERIO B

80 CRITERIO B.4.7 CRITERIO B

81 CRITERIO B.4.10 CRITERIO B

82 CRITERIO B.5.2 CRITERIO B

83 CRITERIO B.6.3 CRITERIO B

84 CRITERIO B.6.5 CRITERIO C

85 CRITERIO C

86 CRITERIO C.4.1 CRITERIO C

87 CRITERIO C

88 CRITERIO D

89 CRITERIO D.3.1 CRITERIO D

90 CRITERIO D.3.3 CRITERIO D

91 CRITERIO D.5.6 CRITERIO D

92 CRITERIO E.3.5 CRITERIO E

93 CRITERIO E

94 Sommario MANUALE BLUMATICA ITACA... 1 PREMESSE FUNZIONALI... 2 ATTIVAZIONE DEL PRODOTTO... 3 AVVIO DEL SOFTWARE... 4 BARRA DEI MENU... 4 BARRA DELLE APPLICAZIONI... 5 INFORMAZIONI E FUNZIONI COMUNI A TUTTE LE APPLICAZIONI... 5 MODELLI E DOCUMENTI DI STAMPA... 5 STRUTTURA DEI MODELLI DI STAMPA... 6 APPLICATIVI E CARTELLE PROGETTI... 6 BARRA DEI MENU APPLICATIVI... 7 AREE DI LAVORO... 7 STIMA DEL LIVELLO DI QUALITA AMBIENTALE... 8 STAMPA DELL ELABORATO TECNICO... 9 MODELLO RESIDENZIALE ELENCO DEI CRITERI MODELLO COMMERCIALE ELENCO DEI CRITERI MODELLO INDUSTRIALE ELENCO DEI CRITERI MODELLO UFFICI ELENCO DEI CRITERI

PROCEDURE GENERALI ATTIVAZIONE MACRO

PROCEDURE GENERALI ATTIVAZIONE MACRO PROCEDURE GENERALI OBIETTIVO Attivazione macro GUIDA ALL UTILIZZO PREMESSA COS È UNA MACRO ATTIVAZIONE MACRO Che cos è una macro? Una macro è un automazione tramite software VBA (Visual Basic for Applications)

Dettagli

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Panoramica delle funzionalità Questa guida contiene le informazioni necessarie per utilizzare il pacchetto TQ Sistema in modo veloce ed efficiente, mediante

Dettagli

Sicurezza dei file Le protezioni nei programmi

Sicurezza dei file Le protezioni nei programmi Sicurezza dei file Le protezioni nei programmi Attivare/disattivare le impostazioni di sicurezza delle macro. Una macro è un insieme d istruzioni che il computer interpreta una dopo l altra e traduce in

Dettagli

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11 Sommario ASSISTENZA TECNICA AL PROGETTO... 2 PREREQUISITI SOFTWARE PER L INSTALLAZIONE... 3 INSTALLAZIONE SULLA POSTAZIONE DI LAVORO... 3 INSERIMENTO LICENZA ADD ON PER L ATTIVAZIONE DEL PROGETTO... 4

Dettagli

Manuale. Outlook. Outlook 2000

Manuale. Outlook. Outlook 2000 Manuale di Outlook Outlook 2000 SOMMARIO Premessa... 4 Lettura posta... 5 Invio posta... 5 Composizione posta mediante inserimento testo...6 Stampa posta... 6 Indirizzamento posta mediante inserimento

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014

PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 Il parere al bilancio di previsione 2014 predisposto da ANCREL è disponibile in un file.zip Si consiglia di salvare il file

Dettagli

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved Versione 2014 Installazione GSL Copyright 2014 All Rights Reserved Indice Indice... 2 Installazione del programma... 3 Licenza d'uso del software... 3 Requisiti minimi postazione lavoro... 3 Requisiti

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

ATTIVAZIONE DELLE MACRO DI MICROSOFT EXCEL

ATTIVAZIONE DELLE MACRO DI MICROSOFT EXCEL Gentile Utente, ATTIVAZIONE DELLE MACRO DI MICROSOFT EXCEL Il foglio di lavoro PRIMA NOTA è in versione Microsoft Excel e richiede l'utilizzo delle Macro. Tale richiesta è necessaria al fine di consentire

Dettagli

Sharpdesk V3.3. Guida all installazione Versione 3.3.07

Sharpdesk V3.3. Guida all installazione Versione 3.3.07 Sharpdesk V3.3 Guida all installazione Versione 3.3.07 Copyright 2000-2009 di SHARP CORPORATION. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione, l adattamento o la traduzione senza previa autorizzazione

Dettagli

Product Updater. Scaricamento e Installazione aggiornamento

Product Updater. Scaricamento e Installazione aggiornamento CUBE AZIENDA CUBE TAGLIE & COLORI CUBE AUTOTRASPORTI EXPERT UP Product Updater Scaricamento e Installazione aggiornamento Attenzione! REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE PRODUCT UPDATER È AVERE INSTALLATO

Dettagli

7.4 Estrazione di materiale dal web

7.4 Estrazione di materiale dal web 7.4 Estrazione di materiale dal web Salvataggio di file Salvataggio della pagina Una pagina web può essere salvata in locale per poterla consultare anche senza essere collegati alla Rete. Si può scegliere

Dettagli

Aggiornamento programma da INTERNET

Aggiornamento programma da INTERNET Aggiornamento programma da INTERNET In questo documento sono riportate, nell ordine, tutte le operazioni da seguire per il corretto aggiornamento del ns. programma Metodo. Nel caso si debba aggiornare

Dettagli

Agritherm50. Software per la visualizzazione e controllo delle temperature SPECIFICHE

Agritherm50. Software per la visualizzazione e controllo delle temperature SPECIFICHE Agritherm50 documentazione tecnica 825A143A Software per la visualizzazione e controllo delle temperature Sistema di monitoraggio e supervisione Rilevamento in continuo di tutti i punti di lettura di sonde

Dettagli

Statistica 4038 (ver. 1.2)

Statistica 4038 (ver. 1.2) Statistica 4038 (ver. 1.2) Software didattico per l insegnamento della Statistica SERGIO VENTURINI, MAURIZIO POLI i Il presente software è utilizzato come supporto alla didattica nel corso di Statistica

Dettagli

ISTRUZIONI D USO DEL SOFTWARE

ISTRUZIONI D USO DEL SOFTWARE Protocollo ITACA PUGLIA Strumento di qualità energetica e Protocollo Completo ISTRUZIONI D USO DEL SOFTWARE Indice 1. Premessa 3 2. Fogli di calcolo del framework 3 2.1. Foglio Progetto 3 2.2. Foglio Elenco

Dettagli

Il foglio di lavoro acquistato è in versione Microsoft Excel e potrebbe richiedere lʼabilitazione e l'utilizzo delle macro.

Il foglio di lavoro acquistato è in versione Microsoft Excel e potrebbe richiedere lʼabilitazione e l'utilizzo delle macro. Gentile Utente, Il foglio di lavoro acquistato è in versione Microsoft Excel e potrebbe richiedere lʼabilitazione e l'utilizzo delle macro. Tale richiesta è necessaria al fine di consentire lʼautomatizzazione

Dettagli

Pagina 1 di 16. Manuale d uso 626 VISITE MEDICHE

Pagina 1 di 16. Manuale d uso 626 VISITE MEDICHE Pagina 1 di 16 Manuale d uso MANUALE D USO 626 Visite Mediche Copyright GRUPPO INFOTEL s.r.l.- Via Strauss 45 PBX 0828.302200 Battipaglia (SA) Windows e Ms-Word sono marchi registrati dalla Microsoft Corporation

Dettagli

I file PDF possono essere creati : 1. dall interno del programma Adobe 2. Per quelli che lo prevedono direttamente dall interno di altri programmi

I file PDF possono essere creati : 1. dall interno del programma Adobe 2. Per quelli che lo prevedono direttamente dall interno di altri programmi I file PDF possono essere creati : 1. dall interno del programma Adobe 2. Per quelli che lo prevedono direttamente dall interno di altri programmi quali: 3. Tutto il pacchetto Office di Microsoft, 4. alcuni

Dettagli

Word per iniziare: aprire il programma

Word per iniziare: aprire il programma Word Lezione 1 Word per iniziare: aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011

Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011 Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011 (CLASSI NON CAMPIONE) Prova nazionale 2010 11 1 A.S. 2010 11 Pubblicato

Dettagli

Prof. Antonio Sestini

Prof. Antonio Sestini Prof. Antonio Sestini 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del

Dettagli

1 Introduzione...1 2 Installazione...1 3 Configurazione di Outlook 2010...6 4 Impostazioni manuali del server... 10

1 Introduzione...1 2 Installazione...1 3 Configurazione di Outlook 2010...6 4 Impostazioni manuali del server... 10 Guida per l installazione e la configurazione di Hosted Exchange Professionale con Outlook 2010 per Windows XP Service Pack 3, Windows Vista e Windows 7 Edizione del 20 febbraio 2012 Indice 1 Introduzione...1

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Maria Maddalena Fornari Aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per

Dettagli

Manuale per la compilazione dei Questionari di rilevazione Monitor440 Modalità On-line e Off-Line

Manuale per la compilazione dei Questionari di rilevazione Monitor440 Modalità On-line e Off-Line Manuale per la compilazione dei Questionari di rilevazione Monitor440 Modalità On-line e Off-Line INVALSI Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione Via Borromini,

Dettagli

SOFTWARE CONSULTATORE IMMAGINI. Prima di inserire il cd rom del consultatore dovete verificare quanto segue:

SOFTWARE CONSULTATORE IMMAGINI. Prima di inserire il cd rom del consultatore dovete verificare quanto segue: MANUALE D INSTALLAZIONE MANUALE D USO Prima di inserire il cd rom del consultatore dovete verificare quanto segue: - verificare ed eventualmente disinstallare tutte le versioni dei consultatori; - Verificare

Dettagli

BMSO1001. Orchestrator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Orchestrator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Orchestrator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Orchestrator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti fondamentali 4

Dettagli

GERICO 2015 p.i. 2014

GERICO 2015 p.i. 2014 Studi di settore GERICO 2015 p.i. 2014 Guida operativa 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ASSISTENZA ALL UTILIZZO DI GERICO... 4 3. CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4. INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO DA INTERNET...

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB L applicazione realizzata ha lo scopo di consentire agli agenti l inserimento via web dei dati relativi alle visite effettuate alla clientela. I requisiti informatici

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Presentazione Vi ringraziamo per aver scelto Evoluzioni SL. Evoluzioni SL, è un software appositamente studiato per la gestione degli studi legali, in ambiente monoutente e multiutente,

Dettagli

ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE

ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE I due files (CPP.xls per il Consiglio Pastorale Parrocchiale e CPCP.xls per il Consiglio Pastorale della Comunità Pastorale) devono essere scaricati sul proprio PC: non è possibile

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

Software di controllo per le denunce retributive e contributive individuali mensili - Ver.1.0

Software di controllo per le denunce retributive e contributive individuali mensili - Ver.1.0 Software di controllo per le denunce retributive e contributive individuali mensili MANUALE OPERATIVO - Versione 1.0 1 Installazione 1.1 Requisiti Il software è installabile sui sistemi operativi Microsoft:

Dettagli

Stampa Unione per lettere tipo

Stampa Unione per lettere tipo per lettere tipo Con Stampa Unione è possibile creare lettere tipo, etichette per indirizzi, buste, elenchi indirizzi e liste per la distribuzione via posta elettronica e fax in grandi quantitativi. Lo

Dettagli

License Service Manuale Tecnico

License Service Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1. BIM Services Console...3 1.1. BIM Services Console: Menu e pulsanti di configurazione...3 1.2. Menù Azioni...4 1.3. Configurazione...4 1.4. Toolbar pulsanti...5 2. Installazione

Dettagli

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE 1. Introduzione 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione 3. Accessi Successivi al Menù Gestione 4. Utilizzo

Dettagli

Esportare dati da Excel

Esportare dati da Excel Esportare dati da Excel Per esportare i fogli di Excel occorre salvarli in altri formati. Si possono poi esportare direttamente i dati da un foglio di Excel in un foglio dati di Access, mentre per altri

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

Corso base di informatica

Corso base di informatica Corso base di informatica AVVIARE IL COMPUTER Per accendere il computer devi premere il pulsante di accensione posto di norma nella parte frontale del personal computer. Vedrai apparire sul monitor delle

Dettagli

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Versione 3.1. Manuale Operativo

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Versione 3.1. Manuale Operativo Versione 3.1 Manuale Operativo Istruzioni per l utilizzo del Software di Controllo uniemens individuale integrato UNIEMENS individuale integrato con la sezione (ex DMA) Questa versione consente

Dettagli

Basi di dati Microsoft Access

Basi di dati Microsoft Access Basi di dati Microsoft Access Importare dati esterni Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli via Leopardi 132 Sesto San Giovanni Breve Introduzione a Microsoft Access 2007 Microsoft Access 2007 è

Dettagli

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox per Postemailbox Documento pubblico Pagina 1 di 22 Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI... 3 SOFTWARE... 3 HARDWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTI... 4 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE...

Dettagli

LA GESTIONE DEI VEICOLI AZIENDALI CON MICROSOFT OUTLOOK

LA GESTIONE DEI VEICOLI AZIENDALI CON MICROSOFT OUTLOOK LA GESTIONE DEI VEICOLI AZIENDALI CON MICROSOFT OUTLOOK 1. PREMESSA Microsoft Outlook è un programma destinato alla gestione di informazioni relative ai contatti aziendali, alle attività da svolgere ed

Dettagli

Pratiche edilizie on line PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE VIRTUAL BACK-OFFICE FEBBRAIO 2005. PIM-MUT-RUPAR-2005-02-03.

Pratiche edilizie on line PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE VIRTUAL BACK-OFFICE FEBBRAIO 2005. PIM-MUT-RUPAR-2005-02-03. PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE VIRTUAL BACK-OFFICE FEBBRAIO 2005 PIM-MUT-RUPAR-2005-02-03.DOC Pagina 1 di 30 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2 RIFERIMENTI NORMATIVI...

Dettagli

NOI Attività manuale d utilizzo

NOI Attività manuale d utilizzo Guida all installazione e all utilizzo di NOI Attività, programma per la rendicontazione delle attività di Circoli e Comitati Territoriali NOI Attività manuale d utilizzo NOI Associazione per Tutti Progetto

Dettagli

Epsilon Test. Guida all installazione e all uso. versione 2.2

Epsilon Test. Guida all installazione e all uso. versione 2.2 Epsilon Test Guida all installazione e all uso versione 2.2 2000-2008 Epsilon Test - versione 2.2 Epsilon Test Guida all installazione e all uso Sommario 1 INSTALLAZIONE E OPERATIVITÀ... 1 UNA VISIONE

Dettagli

MANUALE PORTALE UTENTE IMPRENDITORE

MANUALE PORTALE UTENTE IMPRENDITORE MANUALE PORTALE UTENTE IMPRENDITORE Indice 1. REQUISITI MINIMI DI SISTEMA E CONTATTI PROGETTO RIGENER@... 3 2. IL PORTALE RIGENER@... 4 2.1 ACCESSO ALLE AREE PRIVATE... 7 2.1.1 Accesso al sito con Windows

Dettagli

idaq TM Manuale Utente

idaq TM Manuale Utente idaq TM Manuale Utente Settembre 2010 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione...

Dettagli

FAQ (Frequently asked questions)

FAQ (Frequently asked questions) FAQ (Frequently asked questions) Le informazioni contenute in questo manuale sono soggette a modifiche senza preavviso. I nomi di prodotti e società menzionati in questo manuale sono marchi dei rispettivi

Dettagli

Installazione di Microsoft Office 2012-09-12 Versione 2.1

Installazione di Microsoft Office 2012-09-12 Versione 2.1 Installazione di Microsoft Office 2012-09-12 Versione 2.1 INDICE Installazione di Microsoft Office... 2 Informazioni pre-installazione... 2 Installazione di Microsoft Office... 3 Guida introduttiva...

Dettagli

Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014)

Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014) Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014) Il software per gli esami ICON può essere eseguito su qualunque computer dotato di Java Virtual Machine aggiornata.

Dettagli

nstallazione di METODO

nstallazione di METODO nstallazione di METODO In questo documento sono riportate, nell ordine, tutte le operazioni da seguire per una corretta installazione di Metodo. Per procedere con l installazione è necessario avere a disposizione

Dettagli

Creazione Account PEC puntozeri su Outlook Express

Creazione Account PEC puntozeri su Outlook Express Creazione Account PEC puntozeri su Outlook Express In questa guida viene spiegato come creare un account di posta elettronica certificata per gli utenti che hanno acquistato il servizio offerto da puntozeri.it

Dettagli

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino 7 Word prima lezione Word per iniziare aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

GUIDA RAPIDA di FLUR20XX

GUIDA RAPIDA di FLUR20XX GUIDA RAPIDA di COMPATIBILITA è compatibile con i sistemi operativi Microsoft Windows 9x/ME/NT/2000/XP/2003/Vista/Server2008/7/Server2008(R. Non è invece garantita la compatibilità del prodotto con gli

Dettagli

Le principali novità di Word XP

Le principali novità di Word XP Le principali novità di Word XP di Gemma Francone supporto tecnico di Mario Rinina Il programma può essere aperto in diversi modi, per esempio con l uso dei pulsanti di seguito riportati. In alternativa

Dettagli

Business Vector s.r.l.

Business Vector s.r.l. Business Vector s.r.l. CONFIGURAZIONE E GESTIONE DI OptionsET SU PIATTAFORMA IWBANK Le figure di questa parte di manuale non sono uguali a quelle che troverete nell attuale configurazione in quanto ci

Dettagli

L accesso ad una condivisione web tramite il protocollo WebDAV con Windows XP

L accesso ad una condivisione web tramite il protocollo WebDAV con Windows XP L accesso ad una condivisione web tramite il protocollo WebDAV con Windows XP Premessa Le informazioni contenute nel presente documento si riferiscono alla configurazione dell accesso ad una condivisione

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

a) l accettazione del contratto di licenza chiamato EULA acronimo di End User License Agreement

a) l accettazione del contratto di licenza chiamato EULA acronimo di End User License Agreement INSTALLARE UNA APPLICAZIONE Installare una applicazione significa eseguire un programma sul proprio computer. Per eseguire questa operazione non esiste una procedura standard e uguale per tutti: ogni programma

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

SCARICO DATI ONETOUCH Verio per EuroTouch Home GUIDA ALL USO

SCARICO DATI ONETOUCH Verio per EuroTouch Home GUIDA ALL USO SCARICO DATI ONETOUCH Verio per EuroTouch Home GUIDA ALL USO Sommario Installazione dell applicazione... 3 L applicazione... 4 Requisiti... 4 Avvio dell applicazione... 4 Connessione al Database di EuroTouch

Dettagli

Configurazione client in ambiente Windows XP

Configurazione client in ambiente Windows XP Configurazione client in ambiente Windows XP Il sistema operativo deve essere aggiornato con il Service Pack 2, che contiene anche l aggiornamento del programma di gestione delle connessioni remote. Visualizzare

Dettagli

MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ANUTEL Associazione Nazionale Uffici Tributi Enti Locali MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE -Accerta TU -GEDAT -Leggi Dati ICI -Leggi RUOLO -Leggi Tarsu -Leggi Dati Tares -FacilityTares -Leggi Docfa

Dettagli

Istruzioni per una corretta installazione

Istruzioni per una corretta installazione INDICE > Premessa 2 Istruzioni per una corretta installazione 3 Configurazione Hardware e Software excellent Computi 3 > Nuova Installazione 4 Installazione di excellent Computi 5 > Aggiornamento di excellent

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

modulo 3 Word Prerequisiti Disporre delle nozioni di base circa il funzionamento del PC Conoscere il funzionamento del sistema operativo

modulo 3 Word Prerequisiti Disporre delle nozioni di base circa il funzionamento del PC Conoscere il funzionamento del sistema operativo modulo 3 Word ud1 Utilizzo dell applicazione ud2 Creazione ed editing di base di un documento ud3 Formattazione ud4 Gli oggetti ud5 La stampa unione ud6 Preparazione della stampa e stampa dei documenti

Dettagli

MICROSOFT OFFICE WORD 2010 STAMPA UNIONE

MICROSOFT OFFICE WORD 2010 STAMPA UNIONE MICROSOFT OFFICE WORD 2010 STAMPA UNIONE STAMPA UNIONE CON MICROSOFT OFFICE WORD 2010 La Stampa Unione è un'importante funzione di Word che ci consente di creare delle lettere personalizzate da inviare

Dettagli

Progetto Monitoraggio

Progetto Monitoraggio MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICA Progetto Monitoraggio Sistema Gestione Progetti Query (SGPQ) Manuale Utente Report Operativi Contenuti 1. Premessa...

Dettagli

NOTE OPERATIVE PER L AGGIORNAMENTO DA WINCODY 2.2 A WINCODY 2.3

NOTE OPERATIVE PER L AGGIORNAMENTO DA WINCODY 2.2 A WINCODY 2.3 NOTE OPERATIVE PER L AGGIORNAMENTO DA WINCODY 2.2 A WINCODY 2.3 Il passaggio dalla versione 2.2.xxx alla versione 2.3.3729 può essere effettuato solo su PC che utilizzano il Sistema Operativo Windows XP,

Dettagli

Configurazione Client di Posta Elettronica

Configurazione Client di Posta Elettronica Configurazione di MS Outlook Express Utilizzando un client di posta (ad esempio Outlook Express), è necessario disporre di: 1. un client di posta installato sulla postazione utente 2. collegamento ad internet

Dettagli

Ri.Um. Gestione Risorse Umane

Ri.Um. Gestione Risorse Umane RiUm Ri.Um. Gestione Risorse Umane SOMMARIO 1. INTRODUZIONE 4 1.1. COS E RI.UM.... 4 1.2. PREREQUISITI... 4 2. RI.UM. 5 2.1. AVVIO... 5 2.2. CONSULTAZIONE TABELLE... 6 2.3. GESTIONE TABELLE... 6 2.3.1

Dettagli

L interfaccia di Microsoft Word 2007

L interfaccia di Microsoft Word 2007 L interfaccia di Microsoft Word 2007 Microsoft Word 2007 è un Word Processor, ovvero un programma di trattamento testi. La novità di questa versione riguarda la barra multifunzione, nella quale i comandi

Dettagli

Guide alla Guida http://www.rmastri.it/guide.html - Progetto WEBpatente 2011

Guide alla Guida http://www.rmastri.it/guide.html - Progetto WEBpatente 2011 Installazione di WEBpatente 4.0 in rete Le caratteristiche tecniche di WEBpatente 4.0 offline ne consentono l'uso all'interno di una rete locale. Una sola copia del programma, installata in un PC con particolari

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1 Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Avviare il pc Il tasto da premere per avviare il computer è frequentemente contraddistinto dall etichetta Power ed è comunque il più grande posto sul case.

Dettagli

Manuale Operativo. Novità della versione:

Manuale Operativo. Novità della versione: Versione 3.3 Manuale Operativo Istruzioni per l utilizzo del Software di Controllo uniemens individuale integrato Novità della versione: Possibilità di visualizzare e scaricare in formato csv le caratteristiche

Dettagli

Operazioni da eseguire su tutti i computer

Operazioni da eseguire su tutti i computer Preparazione Computer per l utilizzo in Server Farm SEAC Reperibilità Software necessario per la configurazione del computer... 2 Verifica prerequisiti... 3 Rimozione vecchie versioni software...4 Operazioni

Dettagli

Progetto Pilota 3 MANUALE PER DEGLI STUDENTI. A cura dell INValSI

Progetto Pilota 3 MANUALE PER DEGLI STUDENTI. A cura dell INValSI Gruppo di lavoro per la predisposizione degli indirizzi per l attuazione delle disposizioni concernenti la valutazione del servizio scolastico Progetto Pilota 3 MANUALE PER L INSTALLAZIONE DEI SOFTWARE

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul web

On-line Corsi d Informatica sul web On-line Corsi d Informatica sul web Corso base di FrontPage Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo1 CREARE UN NUOVO SITO INTERNET Aprire Microsoft FrontPage facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso Tutor System SVG Guida all'installazione ed all uso Il contenuto di questa guida è copyright 2010 di SCM GROUP SPA. La guida può essere utilizzata solo al fine di supporto all'uso del software Tutor System

Dettagli

Guida Migrazione Posta Elettronica @uilpa.it. Operazioni da effettuare entro il 15 gennaio 2012

Guida Migrazione Posta Elettronica @uilpa.it. Operazioni da effettuare entro il 15 gennaio 2012 Guida Migrazione Posta Elettronica @uilpa.it Operazioni da effettuare entro il 15 gennaio 2012 CONTENUTI PREMESSA ACCESSO AL PROPRIO ACCOUNT SCHERMATA INIZIALE (Desktop) SALVATAGGIO CONTATTI (2) GESTIONE

Dettagli

Argo Palm Manuale utente Versione 4.0.0 del 05-05-2010

Argo Palm Manuale utente Versione 4.0.0 del 05-05-2010 Argo Palm Manuale utente Versione 4.0.0 del 05-05-2010 Sommario Premessa... 3 Installazione... 3 Requisiti minimi per l installazione:... 3 Installazione del software sul Palmare... 4 Uso del programma...

Dettagli

Istruzioni per creare un file PDF/A tramite software PDFCreator

Istruzioni per creare un file PDF/A tramite software PDFCreator Istruzioni per creare un file PDF/A tramite software PDFCreator Il formato PDF/A rappresenta lo standard dei documenti delle Pubbliche Amministrazioni adottato per consentire la conservazione digitale

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015]

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da Leggerasoft Sommario Introduzione... 3 Guida all installazione... 4 Fase login... 5 Menù principale... 6 Sezione

Dettagli

LINEA UP Installazione aggiornamento da Dynet Web

LINEA UP Installazione aggiornamento da Dynet Web LINEA UP Installazione aggiornamento da Dynet Web Versioni:...VB e.net Rel. Docum.to... 0112LUDY Alla cortese attenzione del Responsabile Software INDICE A) MODIFICA IMPOSTAZIONI DI PROTEZIONE CORRENTI...2

Dettagli

CTVClient. Dopo aver inserito correttamente i dati, verrà visualizzata la schermata del tabellone con i giorni e le ore.

CTVClient. Dopo aver inserito correttamente i dati, verrà visualizzata la schermata del tabellone con i giorni e le ore. CTVClient Il CTVClient è un programma per sistemi operativi Windows che permette la consultazione e la prenotazione delle ore dal tabellone elettronico del Circolo Tennis Valbisenzio. Per utilizzarlo è

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

DESKTOP. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file. Vediamo in dettaglio queste parti.

DESKTOP. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file. Vediamo in dettaglio queste parti. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file DESKTOP All accensione del nostro PC, il BIOS (Basic Input Output System) si occupa di verificare, attraverso una serie di test, che il nostro hardware

Dettagli

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni > P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni Guida rapida all utilizzo del software (rev. 1.4 - lunedì 29 ottobre 2012) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE DATI

Dettagli

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014 TS-CNS Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi Versione 04.00 del 05.09.2014 - Sistema Operativo Microsoft Windows 32/64 bit - Carte Athena Per conoscere tutti i servizi della TS CNS visita il sito:

Dettagli

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara

Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara Corso introduttivo all utilizzo di TQ Tara Le pagine che seguono introducono l utente all uso delle principali funzionalità di TQ Tara mediante un corso organizzato in otto lezioni. Ogni lezione spiega

Dettagli

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014 TS-CNS Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi Versione 04.00 del 05.09.2014 - Sistema operativo Windows 32bit e 64bit - Carte Siemens Per conoscere tutti i servizi della TS CNS visita il sito: www.regione.sardegna.it/tscns

Dettagli

LEZIONE 20. Sommario LEZIONE 20 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI

LEZIONE 20. Sommario LEZIONE 20 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI 1 LEZIONE 20 Sommario VENTESIMA LEZIONE... 2 FILE SYSTEM... 2 Utilizzare file e cartelle... 3 Utilizzare le raccolte per accedere ai file e alle cartelle... 3 Informazioni sugli elementi di una finestra...

Dettagli